LEGGIMI UTENTE. versione 2012G

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEGGIMI UTENTE. versione 2012G"

Transcript

1 LEGGIMI UTENTE versione 2012G

2 SOMMARIO PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE...2 NOTE IMPORTANTI SULL AGGIORNAMENTO...2 WEBDESK PER SAFARI APPLE E GOOGLE CHROME WINDOWS...2 NUOVO IDESKMANAGER UNIFICATO PER INSTALLAZIONI CLIENT LIVE E LOCALI...16 DICHIARAZIONE REDDITI ACCESSO RAPIDO ALLE SEZIONI DEI QUADRI DA AREA TASTIERE...16 INTEGRAZIONE CON COMUNICA STARWEB...17 INTRACEE NUOVA GESTIONE...21 FONDO SVALUTAZIONE CREDITI...25 SCHEDA CONTABILE COMPLETA IN PRIMANOTA...25 NUOVO PULSANTE PER REGISTRAZIONE IMMEDIATA FATTURE CON IVA INDETRAIBILE...25 NUOVA VERSIONE PIANO DEI CONTI PASSEPARTOUT...26 AD...26 STRUTTURE ARTICOLI NIDIFICATA...34 VISTA PROGRESSIVI ARTICOLO DI TUTTI GLI ANNI IN LINEA...38 DATA CONSEGNA E DATA PRODUZIONE SULLE RIGHE DEGLI ORDINI...39 ALTRE IMPLEMENTAZIONI...40 AGGIORNAMENTO ARCHIVI...40 INSTALLAZIONE / AGGIORNAMENTO...40 GENERALE...40 AZIENDE...41 CONTABILITA'...41 MAGAZZINO...42 PRODUZIONE...42 STAMPE...42 ANNUALI...43 SERVIZI...44 DR...45 MODULI...46 ADP BILANCIO & BUDGET...46 AD...46 PASSCOM...47 MEXAL DB...48 ANOMALIE RISOLTE...49 INSTALLAZIONE...49 AZIENDE...49 CONTABILITA...49 STAMPE...49 ANNUALI...50 SERVIZI...50 DR...50 ADP BILANCIO & BUDGET...52 AD...52 MEXAL DB...53 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 1

3 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE NOTE IMPORTANTI SULL AGGIORNAMENTO MEXAL DB L aggiornamento a questa versione implica l adeguamento delle tabelle MMA_M e MMA_D di MexalDB. Il passaggio dalla versione archivi 8.62 di MexalDB, abbinato alle versioni di MexalBP dalla 2012D alla 2012F1, all attuale 8.70 implica solo l aggiunta delle nuove colonne e non richiede la ricostruzione dei dati. WEBDESK PER SAFARI APPLE E GOOGLE CHROME WINDOWS Funzionalità disponibile su tutti i prodotti a tecnologia BP. WEBDESK SERVER ARCHITETTURA Questa funzione consente di gestire la configurazione del server WebDeskSrv, necessario per consentire le connessioni del client WebDesk. Essa non risulta presente nelle installazioni Live, in quanto i client WebDesk si connettono direttamente ad un URL fornito da Passepartout (vedere a tal proposito successivo paragrafo Esecuzione ). WebDeskSrv rappresenta dunque una componente in grado di accettare connessioni http e/o https per consentire ai client WebDesk di connettersi alle installazioni server Passepartout. CONFIGURAZIONE La configurazione di WebDeskSrv, la componente Server di WebDesk va effettuata da Passepartout dalla voce di menù Moduli Configurazione WebDesk. Il server WebDeskSrv è necessario per consentire le connessioni del client WebDesk. La voce di menù non risulta presente nelle installazioni Live, in quanto i client WebDesk si connettono direttamente ad un URL fornito da Passepartout (vedere a tal proposito successivo paragrafo Esecuzione ). WebDeskSrv rappresenta dunque una componente in grado di accettare connessioni http e/o https per consentire ai client WebDesk di connettersi alle installazioni server Passepartout. Il primo parametro attiva o meno la funzionalità. 2 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

4 ATTENZIONE: se MxServer risulta attivo con criptazione standard (Encrypted=1 in mxserver.ini), la procedura blocca immediatamente l attivazione di WebDeskSrv in quanto, per requisito sistemistico, il client WebDesk non supporta le connessioni con suddetta criptazione. Attivando il modulo, si richiedono successivi parametri necessari alla configurazione, mentre subito sotto alla riga DATI CONFIGURAZIONE, il programma visualizza informazioni contestuali come stato di WebDeskSrv e tipo criptazione attivato da MxServer. MODALITÀ DI LAVORO Individua la tipologia di connessione tra client WebDesk e server WebDeskSrv. Prevede tre possibilità: http; dove la connessione non risulta protetta ed avviene su una porta d ascolto definita successivamente per il rispettivo canale di comunicazione. https, dove la connessione risulta protetta da protocollo SSL ed avviene su una porta d ascolto definita successivamente per il rispettivo canale di comunicazione.; entrambe (http/https), dove la connessione può avvenire su canale sia http sia https. In tale contesto, il server WebDeskSrv accetterà connessioni su due porte distinte, una per rispettivo canale di comunicazione, da configurarsi negli appositi parametri di seguito descritti. In base a tale gestione, si determina la necessità dei successivi parametri. HTTP Porta di ascolto di WebDeskSrv da impostare obbligatoriamente con modalità di lavoro http o entrambe. Essa deve risultare accessibile dai client WebDesk e come tale essere gestita in caso di NAT e firewall. HTTPS Porta di ascolto di WebDeskSrv da impostare obbligatoriamente con modalità di lavoro https o entrambe. Essa deve risultare accessibile dai client WebDesk e come tale essere gestita in caso di NAT e firewall. PASSWORD KEYSTORE Password di accesso al keystore, il file archivio dei certificati necessario per negoziare una connessione SSL. Tale campo risulta obbligatorio nei seguenti contesti: modalità di lavoro https o entrambe tra client WebDesk e WebDeskSrv, indipendentemente dalla criptazione di MxServer; MxServer che attiva criptazione SSL (Encrypted=2 in mxserver.ini) indipendentemente dalla modalità di lavoro. PASSWORD CRTSTORE Password della chiave privata contenuta nel keystore. Tale campo risulta obbligatorio nei seguenti contesti: modalità di lavoro https o entrambe tra client WebDesk e WebDeskSrv, indipendentemente dalla criptazione di MxServer; MxServer che attiva criptazione SSL (Encrypted=2 in mxserver.ini) indipendentemente dalla modalità di lavoro. In sostanza, tali campi Password non risultano obbligatori in un singolo caso: nessuna criptazione di MxServer e modalità di lavoro http. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 3

5 Il keystore deve denominarsi obbligatoriamente nettuno.jks (JavaKeyStore) e trovarsi nella directory dati\conf dell installazione. Esso deve prodursi mediante l utility keytool presente nella directory bin di una JRE installata. Qualora nessuna JRE risulti installata, si potrà sfruttare quella scaricata automaticamente alla prima conferma configurazione WebDeskSrv. La stessa utility deve utilizzarsi per importare il certificato nel keystore. NOTA BENE: specialmente per le connessioni dalla rete pubblica, si raccomanda l utilizzo di modalità lavoro https abbinata a criptazione SSL di MxServer (quest ultima per le piattaforme che la supportano). In tale contesto, si raccomanda anche di utilizzare un certificato firmato da un autorità di certificazione reale. Confermando la prima attivazione del modulo, il programma esegue il download della Java Run-time Environment dai server Passepartout, in quanto necessaria all esecuzione di WebDeskSrv. Tale download avviene soltanto alla prima attivazione. A questo punto, WebDeskSrv è lanciato e pronto per ricevere connessioni in base alla modalità di lavoro e rispettive porte configurate. Rientrando successivamente nella finestra di configurazione, lo stato del server risulta avviato: Da questo momento, ogni arresto non forzato di MxServer implica anche l arresto di WebDeskSrv, così come il suo avvio quando lo stesso MxServer rientra in esecuzione. Eseguendo una variazione in corso d opera ai parametri di configurazione (ma non disattivando il modulo), se WebDeskSrv risulta in esecuzione, compare il seguente messaggio: Confermandolo, WebDeskSrv si arresta e si riavvia automaticamente. Qualora si disattivi il modulo, WebDeskSrv si arresta e non verrà più avviato automaticamente da MxServer ad ogni suo avvio finché non verrà richiesta una nuova attivazione da questo menù. Partendo da WebDeskSrv avviato ed impostando criptazione standard in MxServer, il riavvio di quest ultimo comporta il mancato riavvio di WebDeskSrv, in quanto incompatibile col nuovo tipo di criptazione. Partendo da WebDeskSrv avviato con modalità di lavoro http e nessuna criptazione di MxServer, impostando successivamente criptazione SSL, il riavvio di MxServer comporta il corretto riavvio anche di WebDeskSrv. Tuttavia, quest ultimo non può accettare connessioni dai client WebDesk, in quanto privo delle password keystore e crtstore, mai configurate fino a quel momento. In questo caso, per sbloccare la situazione, occorre rientrare nella configurazione modulo, fornire le password keystore e crtstore necessarie per negoziare la connessione SSL con MxServer anche mantenendo la modalità lavoro http. Alla conferma, WebDeskSrv sarà riavviato e potrà correttamente accettare connessioni da WebDesk verso MxServer criptato SSL. ESECUZIONE Per contattare WebDeskSrv, i client WebDesk devono digitare un url nel proprio browser d esecuzione. 4 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

6 Nelle installazioni Live l url è fornito direttamente da Passepartout e vale https://passgo.it. Nelle installazioni locali l url è composto dal nome alias o indirizzo IP del server Passepartout e dalla porta d ascolto precedentemente configurata. Ad esempio, se il Server è raggiungibile tramite IP statico in modalità di lavoro mista http/https dove il primo canale è attivo sulla porta ed il secondo sulla porta 10005, gli url saranno: https:// :10005 Per tutti i dettagli relativi alle caratteristiche client WebDesk consultare il modulo Nozioni Generali WebDesk. LIMITI SISTEMISTICI In presenza di proxy e reverse proxy, potrebbero verificarsi difficoltà nel traffico dati attraverso essi, in particolare utilizzando il canale http. Ciò avviene poiché il protocollo websocket non risulta ancora correttamente gestito da tutti i proxy. Nella maggioranza dei casi, le problematiche si risolvono utilizzando un canale https. La connessione tra client WebDesk e WebDeskSrv si basa sull utilizzo di cookies, pertanto i browser destinati alla connessione non devono disabilitare l utilizzo dei cookies stessi. WEBDESK CLIENT WebDesk è il client Passepartout eseguito all interno di un browser web. Si tratta tecnicamente di una Web Application sviluppata a tecnologia HTML5 ed ottimizzata in particolar modo per Safari, browser di riferimento per dispositivi di marca Apple come ipad, iphone, ipod Touch e Mac. REQUISITI MINIMI DI SISTEMA Browser supportati: Safari per sistemi operativi ios, MacOs X e Windows. Google Chrome per sistema operativo Windows. Versioni minime supportate Dispositivi mobile Apple (iphone e ipad): versione minima sistema operativo ios 5.1 Macintosh: versione minima del browser Safari 5.1 PC Windows: versione minima del browser Safari 5.1 e Google Chrome aggiornato all ultima versione disponibile REQUISITI HARDWARE Per una visione nitida dell interfaccia su ipad e iphone sono consigliati i modelli con schermo ad alta risoluzione (Retina Display). REQUISITI SERVER PASSEPARTOUT Tecnologia BP WebDesk è attivo solo su tutti i prodotti a tecnologia BP, anche in modalità Live. Versione Minima Componente Server WebDesk è attivo dalla versione 2012G (57.0) di Passepartout. Criptazione Dati WebDesk è incompatibile con la criptazione standard di MxServer (Encrypted=1 in mxserver.ini). PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 5

7 ACCESSO A PASSEPARTOUT INSTALLAZIONI LOCALI Dopo aver correttamente configurato la componente WebDeskSrv (per maggiori dettagli consultare capitolo Moduli Configurazione WebDesk) è sufficiente digitare l URL con indirizzo e porta per accedere all installazione da WebDesk. Nel caso MxServer gestisca il parametro Login=1 si richiedono inoltre le credenziali d accesso al Sistema Operativo. 6 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

8 INSTALLAZIONI LIVE Per accedere invece ad installazioni di tipo Live, è necessario il collegamento all url https://passgo.it. All accesso apparirà una schermata con dominio e credenziali per entrare nell installazione Live. MODALITÀ BROWSER E MODALITÀ HOME Nel caso di iphone e ipad, è possibile eseguire WebDesk in due distinte modalità: All interno del browser Safari A schermo intero da Home, creando l icona attraverso l apposito pulsante Aggiungi a Home del browser Safari. PARTICOLARITÀ E LIMITAZIONI In modalità browser non è permesso l utilizzo di più tab verso lo stesso URL Ogni apertura di file o stampe su client viene attivata da un link: solo sui dispositivi mobile (ipad e iphone), l apertura di tale link comporta la caduta della connessione tra client WebDesk e MxServer. Per ripristinare la sessione, è sufficiente ricaricare l URL del webdesk dalla barra degli indirizzi (se siamo nel browser), oppure rilanciare l applicativo ritornando ad Home e rieseguendo l icona (se siamo a schermo intero). A causa delle caratteristiche strutturali del Sistema Operativo ios si raccomanda di evitare il passaggio da una modalità all altra puntando allo stesso URL con sospensione delle sessioni. Se si desidera passare da una modalità all altra è necessario chiudere correttamente ogni terminale gestionale. (onde evitare perdite di sessioni di lavoro) PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 7

9 INTERFACCIA PER DISPOSITIVI MOBILE GESTURES PER IPAD E IPHONE Per i dispositivi mobile Apple, WebDesk utilizza le tipiche gestures oltre alle funzionalità tipiche di navigazione di mxdesk. Le principali interazioni possibili col touch-screen sul WebDesk sono: il TAP: breve tocco con la punta delle dita sullo schermo. Ha la funzione di selezione o invio; lo SWIPE: pressione con spostamento laterale o verticale sul touch-screen. Ha funzionalità di navigazione delle liste (swipe verticale) e navigazione delle paginate (swipe orizzontale); lo ZOOM: ha la funzione di ridimensionamento della videata. Avviene tramite il contemporaneo tocco dello schermo con due dita. Se le due dita si allontanano reciprocamente si avrà un allargamento dello schermo (Spread), se invece si avvicinano tra loro la schermata si riduce (Pinch); lo SCROLL (o trascinamento) a seguito di uno zoom, per visualizzar le zone della videata una volta ingrandita; il PRESS: tocco prolungato sui pulsanti di navigazione dell interfaccia: permettono la ripetizione del tasto. TASTI E PULSANTI La gestione delle videate attraverso il mouse e la tastiera fisica, è stata riprodotta in questi dispositivi mediante l utilizzo di un navigatore touch e di apposite pulsantiere. 1. NAVIGATORE TOUCH Il navigatore, localizzato in basso a destra del WebDesk è costituito da nove pulsanti. 8 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

10 4 frecce di colore verde, una per ogni direzione, con funzione unica di spostamento. Corrispondono alle frecce di una tastiera fisica; Pulsante ANNULLA per invalidare l operazione appena eseguita; Pulsante CONFERMA corrispondente al tradizionale F10, per rendere validi input e modifiche; Pulsante centrale SELEZIONA per scegliere un elemento o una funzione; Pulsante TASTIERA per aprire la tastiera virtuale di sistema; Pulsante TASTIERE PERSONALIZZABILI. 2. TASTIERE PERSONALIZZABILI Richiamate dal pulsante in basso a sinistra del navigatore, queste tastiere, come nel client idesk, si attivano in corrispondenza di alcuni campi in cui sono gestite determinate funzionalità e rappresentano, quindi, un alternativa agli attuali tasti funzione. Sull interfaccia ipad le tastiere personalizzabili sono sempre visibili (come su PC); è possibile navigarle mediante gestures di scorrimento (scroll laterale per le pagine avanti / indietro e scroll verticale verso l alto per tornare a livello precedente.) Su interfaccia iphone e ipod Touch essa è richiamabile da apposito pulsante. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 9

11 3. PULSANTIERA DI SCHEDA Localizzata in alto a destra del desk, è costituita dai pulsanti funzione contestuali all area dati. 4. TASTIERA DI CAMPO E AZIONE Posizionata subito sotto alla finestra dell area dati, contiene tutti i pulsanti di campo e di azione attivi nella funzione. 10 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

12 5. MENÙ CONTESTUALE Il menù contestuale può essere visualizzato dall utente mediante il pulsante, situato a destra al di sopra del navigatore. Il menù attualmente richiama: Il pulsante Aiuto apre la finestra Informazioni su (il tradizionale F1+F1) il Manuale in Linea formato HTML (il tradizionale Sh+F1); 6. MENÙ DELL APPLICAZIONE Il menù dell applicazione può essere richiamato dal relativo pulsante navigatore. Esso contiene le funzionalità di uso non consueto e non presenti a video: situato nella parte sinistra subito al di sopra del Tasti funzione attivi: comprendono tutti i tasti e pulsanti utilizzabili sul campo dove si è posizionati. Tasti funzione: elenco di pulsanti che sostituiscono i tradizionali tasti funzione richiamati da tastiera (es. tutti i tasti funzione F). Sospensione sessione: pulsante che sospende la sessione di lavoro. Chiusura sessione: pulsante che chiude la sessione di lavoro. Menù Passepartout: pulsante che permette di accedere ai menù di passepartout. Ricarica pagina: pulsante che permette il refresh della pagina Impostazioni: pulsante che permette la visualizzazione delle informazioni di sistema. Precisazione su Ricarica pagina da menù dell applicazione: nelle installazioni Live, l applicativo WebDesk è ospitato da una pagina web scaricata a seguito dell invio dei dati di un modulo (dominio, utente e password su https://passgo.it). Ricaricando la pagina web con l apposito pulsante del browser, all utente verrà chiesto se inviare nuovamente i dati del modulo. In caso di risposta affermativa, verrà ripresentato l applicativo WebDesk alla sessione appena lasciata, altrimenti verrà mostrato un messaggio di pagina non valida. Il ricaricamento da menù differisce da quello del browser in quanto non permette il rinvio dei dati del modulo: in SFPP questo comporta la casistica citata precedentemente, ossia il messaggio di pagina non valida. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 11

13 Leggimi Utente v. 2012G ANTEPRIMA IMMAGINI INTEGRATO Dal vostro ipad e iphone è possibile con WebDesk visualizzare l anteprima di un immagine attraverso un visualizzatore integrato. Esso può richiamarsi da particolari funzionalità come, ad esempio, visualizzazione immagini articolo. Opera sui seguenti formati immagine: Bmp, Png, Jpg. Esempio di immagine articolo: POSIZIONE E DIMENSIONE DELL IMMAGINE UTILIZZO DELLE GESTURES L immagine richiamata, di default, appare visibile in basso a destra del desk, subito a ridosso del Navigatore Touch. L utente può però spostarla a piacimento in uno dei quattro angoli del desk effettuando una gesture di tipo scroll ovvero trascinando la finestra orizzontalmente o verticalmente. Anche le dimensioni dell immagine sono standard alla prima visualizzazione, l utente può però effettuare un ridimensionamento dell immagine mediante: l utilizzo dello Zoom In e dello Zoom out per ridurre e/o per allargare l angolo di visuale. 12 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

14 Esempio di Zoom Out sull anteprima immagine articolo. Nota bene: Non è possibile ridurre ulteriormente le dimensioni dell immagine di default. Lo zoom in avrà effetto sull immagine solo dopo aver effettuato uno zoom out sulla stessa. Mentre il visualizzatore è aperto, il terminale ammette input per cambiare menù o chiudere sessione, ma non sull'area dati contestuale. In caso di sospensione, alla riconnessione la finestra del visualizzatore si apre su dimensioni e posizioni di default. INTERFACCIA PER DISPOSITIVI MOBILE WebDesk è supportato anche dai browser Safari (su MacOs X e Windows) e da Google Chrome (su Windows) Trattandosi in questi casi di un interfaccia per display non touch essa è praticamente identica a quella per dispositivi mobile ad eccezione del navigatore delle videate e delle gestures tipiche, ivi mancanti Esempio di interfaccia Google Chrome. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 13

15 STAMPE E ACCESSI AL FILE SYSTEM Oltre alle stampanti Soppressa e Video (txt e pdf), il client può utilizzare le stampanti di tipo Server disponibili, la stampante Word (dispositivo R) e Excel XML/CSV (dispositivo X). Per i dispositivi che prevedono l invio del file di stampa dal gestionale al client, quest ultimo non apre direttamente il file stesso, ma visualizza una finestra con un link per aprirlo. In modalità browser viene aperto un nuovo tab: 14 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

16 In modalità Home la stampa viene caricata a schermo intero sostituendosi alla sessione gestionale che si autosospende (come già anticipato precedentemente) La operatività è identica nelle funzioni di apertura file utenti dai campi di input ove previsto (es. Nome file nel menù Servizi Visualizzazione File) Nella configurazione dei dispositivi risulta possibile selezionare esclusivamente font della controparte Server. Relativamente alla gestione del file system, la procedura non consente di accedere al file system del client in alcun contesto gestionale. In particolare, tutti i campi di input nome file o directory bloccano l accesso al file system locale e non consentono l utilizzo del <. Anche tutte le istruzioni sprix di gestione file / directory non ammettono al client alcuna operatività sul file system locale PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 15

17 NUOVO IDESKMANAGER UNIFICATO PER INSTALLAZIONI CLIENT LIVE E LOCALI Funzionalità disponibile su tutti i prodotti a tecnologia BP. Per i soli prodotti a tecnologia BP, da questa versione è disponibile il nuovo ideskmanager, interfaccia di accesso unificata tra installazioni client idesk Live e locali. L aggiornamento del precedente programmar, rilasciato dalla 2012E per le sole installazioni Live, avviene automaticamente ed al termine del quale compare un messaggio di conferma, ove si richiede un riavvio dello stesso ideskmanager. L installazione di ideskmanager può avvenire in tre distinti contesti: DVD; Area Riservata del sito Sito Installando un solo ideskmanager, risulta possibile configurare e selezionare interattivamente il client per la connessione al rispettivo server (Sol. 6438). Per quanto riguarda il DVD, si precisa che il nuovo ideskmanager sostituisce definitivamente il tradizionale setup che richiedeva tutti i parametri d installazione e connessione; quest ultimo, pertanto, cessa di essere distribuito. Le installazioni eseguite col tradizionale setup rimangono inalterate e funzionanti. Per rimuoverle occorre utilizzare i DVD di versioni precedenti. Per tutti i dettagli, consultare il manuale ai seguenti riferimenti: sezione Nozioni Generali, moduli Componente Client e Server Farm Passepartout (Prodotti Live). DICHIARAZIONE REDDITI ACCESSO RAPIDO ALLE SEZIONI DEI QUADRI DA AREA TASTIERE Funzionalità presente su tutti i prodotti dotati del modulo Dichiarativi. Utilizzando l aspetto interfaccia con modalità Touch e Visibilità area tastiere, nella gestione dei quadri sviluppati su molte pagine, è stato previsto l accesso rapido alle varie sezioni tramite l area tastiere: 16 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

18 Cliccando sulla sezione desiderata il programma si posiziona direttamente sulla pagina richiesta. Nella videata di esempio è stato riportato il quadro RF del Modello Unico Persone Fisiche; cliccando sulla voce Dati di bilancio ci si posiziona a pag.9/15 dove sono gestite queste informazioni e così per tutte le altre voci. Se la sezione richiamata è sviluppata su più pagine, il programma si posiziona all inizio della sezione; per visualizzare le altre pagine scorrere con i tasti pag + e pag come di consueto. INTEGRAZIONE CON COMUNICA STARWEB Funzionalità disponibile su Businesspass. COMUNICA STARWEB è lo strumento che consente, attraverso un unico processo amministrativo, di assolvere parte degli adempimenti amministrativi, fiscali, previdenziali ed assicurativi necessari per avviare, modificare ed eventualmente cessare un attività imprenditoriale. L operazione viene espletata attraverso l invio di un unica pratica telematica al Registro Imprese che ne garantisce l inoltro entro un breve lasso di tempo, ai vari Enti di competenza. All indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) del richiedente verranno inviati, da parte della Camera di Commercio: la ricevuta di protocollo e la ricevuta della Comunicazione Unica. Ad esempio nel caso di avvio di un attività la pratica telematica è composta dai seguenti documenti: un documento riportante i dati del richiedente, l oggetto della comunicazione e il riepilogo delle richieste ai diversi enti; i moduli per richiedere l iscrizione al Registro Imprese; i moduli per l Agenzia delle Entrate, al fine di ottenere il codice fiscale e/o la Partita Iva; i moduli INPS per richiedere l iscrizione dei dipendenti o dei lavoratori autonomi; i moduli INAIL di iscrizione all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali per l apertura della posizione assicurativa territoriale, da effettuarsi entro il giorno di inizio dell attività. L ufficio del Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio di competenza territoriale diventa quindi lo sportello unico a cui l impresa si rivolge per inoltrare tutte le comunicazioni per tutti gli enti (Registro Imprese, Albo Artigiani, Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL), realizzando così una gestione delle pratiche più agile e tempi di attesa riguardo gli esiti delle pratiche più brevi. ATTIVAZIONE Tale funzione è utilizzabile solo nel caso in cui il modulo sia stato attivato alla voce di menù moduli configurazione STARWEB e SOLO nel caso in cui il programma sia richiamato operando all interno di un azienda tramite l apposito pulsante o la voce di menù servizi ACCEDI AL PORTALE STARWEB. CONFIGURAZIONE Attraverso la voce di menù servizi configurazione UTENTI CHIAVI DI ACCESSO è possibile memorizzare le credenziali di accesso a COMUNICA STARWEB rilasciate dal registro Imprese per ogni singolo utente. In alternativa queste potranno essere inserite manualmente durante il collegamento al portale. ACCESSO AL PORTALE STARWEB E possibile accedere al portale di COMUNICA STARWEB attraverso la voce di menù servizi ACCEDI AL PORTALE STARWEB oppure premendo il pulsante sotto evidenziato al fine di poter inserire e/o revisionare le pratiche desiderate. In entrambi i casi la videata che appare è simile alla seguente: PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 17

19 Il programma effettua il trasferimento dei dati aziendali e li rende disponibili per l utilizzo in COMUNICA STARWEB. E possibile quindi digitare le credenziali rilasciate dall ufficio Registro delle Imprese, oppure nel caso in cui nella configurazione degli utenti di Businesspass, per ogni utente siano state memorizzate Login e Password Starweb, il programma effettua l accesso diretto come evidenziato nell immagine sottostante. Una volta stabilito il collegamento con COMUNICA STARWEB viene visualizzata la barra degli strumenti sopra evidenziata, che rappresenta l integrazione con Businesspass. Le icone sopra evidenziate hanno il seguente significato: Sposta dal Desk: consente di spostare la finestra dalla posizione di apertura e di poterla rendere utilizzabile dall utente. Chiudi il collegamento: consente di chiudere il collegamento con STARWEB. 18 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

20 Naviga indietro: consente di tornare alla pagina web precedente. Firma File: consente di selezionare il documento a cui deve essere apposta la firma digitale in modalità Offline e, dopo averlo selezionato, di avviare il programma predisposto per la firma (il software deve già essere installato sul pc client in uso). Successivamente viene richiesto il codice di accesso rilasciato con il dispositivo di firma. Import dati: il programma visualizza i dati precedentemente esportati con il trasferimento. La videata che si presenta è simile alla seguente: Vengono riportate, suddivise per tipologia, tutte le informazioni (inserite precedentemente in Businesspass) riguardanti l azienda presa in esame. Le informazioni esportate variano in base alla tipologia di azienda (ditta individuale, società di capitali ecc.) e ai dati compilati sul gestionale: anagrafica azienda, dati aziendali [F4] e Organi Sociali[ShF12]. NOTA BENE: nel caso di inattività per un periodo superiore a cinque-dieci minuti il programma di Comunica STARWEB effettua la disconnessione automatica. Questo avviene anche se il collegamento non viene svolto tramite Businesspass. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 19

21 ESEMPIO DI IMPORT DATI IN COMUNICA STARWEB Per poter avviare COMUNICA STARWEB è necessario essere posizionati all interno di un azienda. Premendo l icona IMPORT DATI, vengono quindi rese disponibili le informazioni precedentemente inserite nei dati anagrafici di Businesspass (anagrafica azienda, dati aziendali e organi sociali). Per poter utilizzare tali dati in COMUNICA STARWEB è necessario posizionare il cursore nel campo di destinazione desiderato e, attraverso la doppia pressione del mouse (doppio click) è possibile riportare, ad esempio, il contenuto del campo Codice Fiscale nel campo di STARWEB su cui si è posizionati. 20 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

22 Ipotizzando l inserimento di una pratica di variazione, premendo il pulsante Dati Impresa il programma recupererà i dati aziendali presenti nella banca dati del Registro imprese e visualizzerà automaticamente i campi compilati. Sarà quindi necessario procedere con l inserimento della tipologia di variazione che si intende effettuare. Una volta terminata la pratica, se si vuole procedere con l inserimento o la variazione di una nuova pratica relativa ad una diversa azienda del gestionale, è necessario richiamare tale azienda in Businesspass prima di procedere con l import Dati:. INTRACEE NUOVA GESTIONE Funzionalità disponibile su tutti i prodotti / idesk dotati delle funzioni IntraCee. E stata modificata la gestione della Comunicazione INTRACEE. Le funzionalità oggetto di modifica sono le seguenti: TABELLE NOMENCLATURE COMBINATE E SERVIZI INTRACOMUNITARI E stata attivata la funzione che permette di consultare la Tabella Ministeriale (Tasto F2). Si fa notare che la descrizione dei codici è suddivisa in tante righe da 60 caratteri riportando il codice completo solo sulla prima riga della descrizione. Solo quando si stanno inserendo nuovi codici in tabella (tasto F4) è possibile riportare dalla tabella ministeriale il codice con la relativa descrizione (max 60 caratteri). Il riporto automatico viene effettuato tramite il tasto INVIO/MOUSE (OK) selezionando la riga in cui è presente il codice completo (8 cifre per la tabella delle nomenclature dei beni e 6 cifre per la tabella servizi), si fa notare che sulle altre righe della tabella il tasto OK per la selezione non è attivo (Sol ). MODALITÀ DI RICERCA: una volta richiamata la tabella ministeriale è possibile eseguire ricerche sia per Codice (tasto F2) che per Descrizione (tasto F3). In queste ricerche, dopo aver inserito il dato da ricercare (codice o descrizione), premendo il tasto INVIO la barra di selezione si posizionerà sul primo codice che inizia con il dato immesso (se non viene trovato nulla la barra si posizionerà all inizio della tabella). Sono attivi i tasti F4 e F5 per ricercare i codici, successivi o precedenti, che inizino per lo stesso dato di ricerca. Anteponendo il carattere = (uguale) al dato da ricercare varia la modalità di ricerca come segue: vengono ricercati tutti i codici che contengono il dato immesso in una qualsiasi posizione del codice o della descrizione a seconda del tipo di ricerca prescelto. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 21

23 FISCALI CONTABILI INTRACEE ELABORAZIONE CONTABILE ELABORAZIONE MAGAZZINO Queste due elaborazioni sono state rese multiaziendali (da STD). In questo caso i periodi immessi (Mensili -Trimestrali) riferiti alle Vendite ed agli Acquisti saranno dati di selezione, per elaborare o meno le aziende, rispetto ai relativi periodi Intra memorizzati nei parametri contabili di ogni azienda. Vengono elaborate le aziende che hanno entrambi i parametri intra, Acquisti e Vendite, uguali a quelli immessi per la elaborazione; sono elaborate anche le aziende che hanno un solo parametro intra impostato nei parametri contabili, Acquisti o Vendite, che sia uguale al relativo dato scelto per la elaborazione. Si fa notare che per le aziende aventi dati intra nei periodi selezionati vengono stampati i relativi brogliacci. Al termine della stampa dei brogliacci viene stampata una lista con tutte le aziende prese in considerazione dall'elaborazione evidenziando gli elenchi impostati nei parametri contabili (Acq-Ven); si fa notare che per le aziende elaborate vengono estrapolati i dati intra sia degli acquisti che delle vendite indipendentemente dall'impostazione dei parametri contabili. Le aziende che NON vengono ELABORATE sono segnalate con il seguente messaggio: Azienda con periodicità diversa da quella selezionata, azienda non elaborata. Si fa notare che le aziende con ambedue i parametri contabili Intra non impostati (che quindi non gestiscono i dati Intrastat) non vengono segnalate (Sol , 24653). Nella stampa del brogliaccio nella sezione riepilogativa ora vengono stampati i totali delle colonne come già avviene nella sezione dettagliata (Sol ). IMMISSIONE/REVISIONE (IMPORT) Ora quando si esegue l import, sia dei dati Contabili che di Magazzino, è stata aggiunta la possibilità di sostituire i dati già presenti in archivio nelle sezioni di Acquisto e/o Cessioni del modello (viene visualizzato un messaggio specifico in cui si chiede la conferma di Accodare o Sostituire). Una volta confermata la scelta desiderata viene visualizzato un ulteriore messaggio di conferma dell operazione (Sol ). Vieni importata anche la periodicità (Mensile e/o Trimestrale) impostata nell elaborazione sia per gli Acquisti che per le Cessioni. IMMISSIONE/REVISIONE (NUOVI CAMPI) Nella videata del frontespizio nella sezione Soggetto delegato sono stati aggiunti i seguenti campi: Codice intermediario Impegno alla trasmissione telematica Data Impegno Si fa notare che questi dati non sono richiesti dalla trasmissione dei modelli, servono per poter gestire la numerazione automatica degli elenchi per ogni soggetto delegato, la gestione dell invio telematico multiaziendale e la stampa dell impegno alla trasmissione. IMMISSIONE/REVISIONE (NUMERAZIONE PROGRESSIVO ELENCO) E stata attivata la numerazione automatica del progressivo elenco. Per usufruire di tale automatismo occorre digitare sul campo Numero, presente nel frontespizio degli elenchi, la parola AUTO. Si fa notare che la numerazione degli elenchi è legata al soggetto che esegue la trasmissione telematica, quindi il soggetto delegato intermediario o il soggetto obbligato azienda (Sol ). Per gestire la numerazione automatica dei vari soggetti delegati (Intermediari) occorre inserire nel frontespizio il Codice Intermediario nella cui tabella, presente in Aziende Parametri di base Intermediari/fornitori servizio telematico, è stato aggiunto per ogni soggetto il campo Ultimo numero elenco nella sezione Intrastat (Pag 3/3). Nel caso in cui invece la numerazione automatica sia legata al soggetto obbligato (azienda) è stata implementata una nuova voce Numeratore elenchi Intra Cee in Aziende Anagrafica azienda - Dati aziendali [F4] in cui viene memorizzato l ultimo numero assegnato all azienda stessa. Per la gestione della numerazione automatica il programma si comporta come segue: alla conferma[f10] della videata se il campo Numero è stato impostato ad AUTO ed esiste il codice intermediario allora viene incrementato il relativo ultimo numero degli elenchi presente nella tabella intermediari, mentre se non esiste il codice intermediario viene incrementato l ultimo numero degli elenchi IntraCee presente nei dati aziendali. Si ricorda che il numero elenco deve seguire una numerazione progressiva per ogni soggetto che effettua la trasmissione ("Soggetto Obbligato" oppure "Soggetto Delegato") in modo da poter essere univocamente individuato (nella numerazione 22 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

24 possono esserci anche dei buchi, l'importante è la univocità). La numerazione è unica nel corso degli anni indipendentemente dal tipo di elenco e della modalità di presentazione (in pratica tiene conto anche degli elenchi presentati in passato su supporto magnetico o in modalità telematica). Questo è valido anche per gli utenti che sono in possesso di diversi codici di abilitazione alla trasmissione telematica, corrispondenti a sedi diverse dell'agenzia delle dogane. Alla conferma (F10) viene dato un messaggio di avvertimento se è stato immesso un codice intermediario ed il campo Modulo presentato da è stato impostato a O (Soggetto Obbligato). Sul campo Numero è stato attivato il tasto F4 che apre una finestra in cui verrà visualizzato l ultimo numero utilizzato per la numerazione automatica; se non è stato inserito alcun codice intermediario viene visualizzato SOLO l ultimo numero elenco dell azienda (Soggetto obbligato), mentre in presenza di un codice intermediario viene visualizzato anche il relativo ultimo numero (Soggetto Delegato). Ogni volta che si varia il codice intermediario viene riportata automaticamente la Partita Iva e la Ragione Sociale/Cognome- Nome presenti nella tabella intermediari (se l intermediario è una persona non fisica o CAF viene riportata la relativa Ragione Sociale se invece è una persona fisica sono riportati il Cognome ed il Nome); inoltre il campo Impegno alla trasmissione telematica viene impostato a 2 (compilato da chi trasmette). In ogni caso i dati riportati sono modificabili a piacere. IMPEGNO ALLA TRASMISSIONE Questa funzione consente di stampare la ricevuta con cui l intermediario (Soggetto Delegato) si impegna a trasmettere telematicamente gli elenchi degli scambi intracomunitari dei contribuenti. Affinché la stampa venga effettuata occorre che sul frontespizio degli elenchi, nella sezione "Soggetto Delegato", sia stato inserito un codice intermediario. La stampa può essere eseguita anche in modalità multiaziendale dall azienda con sigla STD. STAMPA Nella stampa multiaziendale (da STD) è stato aggiunto il paramento Solo elenco aziende. Se impostato a N verranno stampati i modelli ministeriali come nelle versioni precedenti mentre se impostato a S verrà stampata una lista con le aziende che soddisfano i parametri immessi nei campi precedenti (esempio: si può avere la lista delle aziende aventi elenchi Intrastat da trasmettere nel mese e/o nel trimestre dell anno). CREAZIONE ARCHIVIO - Il percorso dove vengono creati gli archivi per l invio telematico indicato nel campo Directory ora rimane memorizzato. Si ricorda che questo percorso viene memorizzato per ogni azienda (Sol ). - E stata attivata la numerazione automatica progressiva dell invio giornaliero;. ciò è possibile solo se nel campo Progressivo non viene impostato alcun numero (intendesi numerazione automatica), in questo caso alla conferma della videata viene visualizzato un messaggio che richiederà se si vuole proseguire con la numerazione automatica. Si fa notare che questa numerazione è unica per tutte le aziende installate (si ricorda che la numerazione giornaliera degli invii deve essere univoca e non necessita di una progressione continua all interno dello stesso giorno, quindi possono esserci anche dei buchi, in pratica nello stesso giorno si possono avere ad esempio i progressivi ). Sul campo Progressivo è stato attivato il tasto SH+F4 con cui è possibile visualizzare l ultimo numero del giorno indicato nel campo precedente Data Invio (Sol ). - Con la funzione di Creazione Archivio vengono generati anche archivi che saranno utilizzati per lo gestione dello storico delle singole aziende. Nel caso si dovesse ricreare nuovamente un archivio di una azienda nello stesso giorno con lo stesso progressivo, verrà visualizzato un messaggio che segnalerà che la generazione dell archivio storico è già stata effettuata, in ogni caso si potrà proseguire con la sostituzione dell archivio oppure annullare l operazione. STORICO Nuova voce di menù con cui consultare gli elenchi Intrastat. Gli archivi consultabili per lo storico vengono generati con la funzione Creazione archivio ; sono esattamente la copia degli elenchi Intrastat presenti al momento del lancio di questa funzione. Una volta selezionata la voce di menù vengono visualizzati gli elenchi trasmessi; da questa lista con il tasto SH+F3 è possibile eliminare gli elenchi desiderati (una volta premuto il tasto si aprirà una finestra dove occorrerà digitare la parola chiave richiesta dalla procedura per effettuare l eliminazione effettiva dell elenco). Estratto della videata: PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 23

25 .Storico trasmissioni elenchi scambi comunitari. Anno Modello Data Prog.giorn. Totale Sezioni 1 e 3 Riepilogo Acq/Ces Invio Invio Cessioni Acquisti Cessioni 23/ ,00, Acquisti 23/08 1, , Acq/Ces 21/ , , Si evidenzia che nelle colonne Totale Cessioni - Acquisti soro riportate le relative somme della sezione 1 (beni) e 3 (servizi); non sono considerate le sezioni delle rettifiche (2 beni e 4 servizi). La modalità di consultazione è identica alla funzione di immissione/revisione dei modelli con alcune limitazioni (possibilità di sola visualizzazione ed eliminazione della funzione di import). Se nella funzione di creazione vengono selezionati sia l'elenco delle cessioni che degli acquisti in fase di consultazione dello storico verrà richiesto quale dei due elenchi si vuole consultare, se invece gli elenchi vengono creati separatamente non vi sarà alcuna richiesta. Si evidenzia che nel giorno 23/08/2012 sono stati effettuate due creazioni archivi: una per le cessioni ed una per gli acquisti, mentre nel giorno 21/07/2012 è stata effettuata un unica creazione comprendente sia gli acquisti che le vendite (evidenziato dalle relative diciture nella colonna Modello Acq/Ces.) NOTA BENE: il numero progressivo giornaliero invio è quello che viene generato nel momento in cui si esegue la creazione degli archivi. Se la trasmissione telematica viene effettuata per singola azienda tale numero identifica il progressivo giornaliero reale dell invio. Nel caso in cui venga effettuato un invio tramite la funzione Gestione invio telematico multiaziendale i singoli elenchi aziendali vengono accorpati in un unico file al fine di eseguire un unica trasmissione. In questo caso la numerazione progressiva dell invio giornaliero sarà richiesta dalla funzione che esegue l accorpamento dei singoli elenchi aziendali, dovrà essere inserita manualmente dall utente e quindi non corrisponderà con quella evidenziata nella videata di cui sopra (elenchi delle singole aziende). NUMERATORE INVIO GIORNALIERO Questa funzione consente di gestire il numero progressivo a cui si è arrivati nelle varie date dei vari anni (viene aggiornato tramite la funzione di Creazione archivi se si esegue la numerazione automatica) (Sol ). GESTIONE INVIO TELEMATICO MULTIAZIENDALE Questa funzione consente di accorpare più archivi da trasmettere, riferiti anche a più aziende, in un unico file; in questo modo tali archivi verranno inviati con una sola trasmissione (tramite Intraweb o Entratel). L accorpamento può essere eseguito SOLO per gli elenchi da trasmettere tramite i SOGGETTI DELEGATI Intermediari (il relativo codice deve essere inserito sul frontespizio degli elenchi nella sezione Soggetto Delegato ). La funzionalità di questa gestione è la stessa utilizzata per i vari dichiarativi. L operatività delle versioni precedenti rimane invariata (da utilizzare per gli elenchi che devono essere trasmessi dai Soggetti Obbligati cioè coloro che non si avvalgono di soggetti delegati Intermediari ) (Sol ). Si fa presente che nella stessa fornitura i seguenti dati devono coincidere: Partita Iva di chi presenta (l intermediario) Codice Utente (dato presente nel frontespizio degli elenchi nella sezione Ulteriori dati per telematico ) Codice Progressivo Sede (dato presente nel frontespizio degli elenchi nella sezione Ulteriori dati per telematico ) Codice Sezione Doganale (dato presente nel frontespizio degli elenchi nella sezione Ulteriori dati per telematico ) Alla conferma dell accorpamento dei vari elenchi, quando viene generata la fornitura, in caso di incongruità viene visualizzato un messaggio specifico dove si evidenzia che gli elenchi esclusi sono accorpati nella fornitura 99 che dovrà essere verificata. Significato dei campi richiesti nella seguente videata: Determinazione della fornitura Trasmissione N...: Anno di riferimento..: Data Invio...: Mese creazione archivio azienda.: 24 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

26 Leggimi Utente v. 2012G I campi Trasmissione N. e Data Invio sono dati che identificano la fornitura da trasmettere (vengono memorizzati nell archivio) mentre i campi Anno di riferimento e Mese di creazione archivio azienda sono dati di selezione per estrapolare gli elenchi dei vari periodi (l anno di riferimento è memorizzato sul frontespizio degli elenchi). NOTA BENE: ogni intermediario può eseguire un massimo di 98 trasmissioni per anno. FONDO SVALUTAZIONE CREDITI Funzionalità disponibile su Mexal BP e Businesspass nelle configurazioni Aziendale e Produzione.. E stata introdotta la nuova gestione del fondo svalutazione crediti. Per l operatività si rimanda al manuale Annuali Fondo svalutazione crediti (Sol ). SCHEDA CONTABILE COMPLETA IN PRIMANOTA Funzionalità disponibile su tutti i prodotti. La funzione di visualizzazione della scheda contabile di un conto (tasto F7 quando il cursore è posizionato ad inizio riga sul codice conto) ora richiama, in sola visualizzazione, la scheda completa (la stessa visualizzabile dalla specifica voce di menù), ma rispetto alla funzione richiamabile dalla voce di menù non è possibile eseguire rettifiche e/o inserimenti di nuove operazioni. Si fa notare che dalla scheda contabile selezionando con il tasto Invio la riga dell operazione desiderata viene aperta una finestra di sola visualizzazione dove poter consultare le righe contabili delle singole registrazioni (Sol ). Per le aziende che gestiscono le sottoaziende viene visualizzata la scheda della sottoazienda su cui si sta lavorando, questo anche per la generale (non è possibile visualizzare la scheda completa di tutte le sottoaziende). NUOVO PULSANTE PER REGISTRAZIONE IMMEDIATA FATTURE CON IVA INDETRAIBILE Funzionalità presente su tutti i prodotti. Con questa versione l automatismo legato alla finestra Calcolo Indetraibilità è stato reso disponibile anche attraverso un apposito tasto funzione. Ora quando si utilizza una causale FR o NR (possono anche essere causali guidate) ed il cursore è posizionato sul campo ALIQ della prima riga del CASTELLETTO IVA la procedura attiva il pulsante Automatismo Indetraibilità [SH+F8]. Nelle condizioni sopra descritte tale tasto è attivo sempre, indipendentemente dal fatto che sulla contropartita del castelletto corrente sia memorizzata nella relativa anagrafica un aliquota indetraibile o meno. Premendolo viene aperta la finestra Calcolo Indetraibilità che consente di eseguire in automatico la ripartizione degli imponibili detraibili ed indetraibili e delle relative imposte: Ogni volta che viene premuto il tasto SH+ F8 gli eventuali valori presenti sul castelletto iva vengono azzerati e sostituiti con quelli del calcolo in corso. Si ricorda che con le versioni precedenti l automatismo veniva eseguito sempre in maniera automatica e solo in determinate condizioni: si doveva obbligatoriamente utilizzare una causale guidata FR o NR che doveva essere composta da almeno due PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 25

27 contropartite ed almeno una di queste doveva contenere nella propria anagrafica un aliquota indetraibile con una % di indetraibilità diversa da 100. Per ulteriori dettagli relativi al funzionamento del calcolo indetraibilità si rimanda al capitolo CONTABILITA APPENDICE C ESEMPI DI REGISTRAZIONI DI PRIMANOTA FATTURA RICEVUTA FATTURA CON IVA INDETRAIBILE CASO 2 del manuale elettronico (Sol ). NUOVA VERSIONE PIANO DEI CONTI PASSEPARTOUT Funzionalità presente su tutti i prodotti. E stata rilasciata la versione 31 del raggruppamento 80. In questa versione sono stati inseriti i seguenti conti: CANO.LOC.FIN.IMMOB.STRUM: conto da utilizzare per i canoni di locazione finanziaria (leasing), relativi ad immobili strumentali, deducibili al 100%. Se viene effettuato un acquisto autonomo del terreno, e successivamente stipulato un contratto di leasing per la costruzione del fabbricato, l importo dei canoni di locazione non subisce le limitazioni alla deducibilità, previste per la parte forfettaria riferibile al terreno. In questi casi infatti, l importo fatturato è relativo solo ed esclusivamente alla parte riferibile al fabbricato CANO.LOC.NONFIN.IMMOB.STRUM: conto da utilizzare per i canoni di locazione non finanziaria, relativi ad immobili strumentali, deducibili al 100% UTILIZZO F.DO SVALUT.CREDITI: il conto è stato inserito per la gestione del fondo svalutazione crediti. L uso e la funzione di tale conto viene meglio specificate nel manuale Fondo Svalutazione Crediti. AD NUOVA VERSIONE 1.5 Si rilascia la nuova versione del modulo AD, i cui principali contenuti sono: - Analisi dei documenti generati dal modulo Parcellazione Studio; - Utilizzo delle videate personalizzate nell analisi commerciale. - Rappresentazione grafica dei risultati delle analisi; AD PARCELLAZIONE Funzionalità presente su Businesspass. Con il modulo AD è ora possibile analizzare i documenti emessi dalla funzione di Parcellazione di Studio. Questo tipo di analisi è disponibile in Businesspass nelle aziende in cui è stato attivato il modulo Parcellazione di Studio ed è alternativa all analisi commerciale: in aziende di livello 2 o superiore, in cui è attivo il modulo Parcellazione di Studio, è possibile utilizzare AD Parcellazione e non AD Commerciale. Operativamente l analisi è del tutto analoga allo strumento di analisi commerciale, variano i fatti analizzabili e le variabili di indagine. I fatti analizzabili sono: - Le parcelle (sia provvisorie che definitive) - Le notule aperte - Le notule chiuse Rientrano tra i movimenti di tipo notula chiusa tutte le prestazioni già parcellate, pertanto un documento di tipo Notula, può essere: - completamente aperto, se la notula deve ancora essere trasformata in parcella; - completamente chiuso, se la notula è stata completamente parcellata; - in parte aperto ed in parte chiuso, se è avvenuta una trasformazione parziale della notula e sono state parcellate solo alcune prestazioni; in questo caso, le prestazioni parcellate saranno analizzabile nell indagine delle notule chiuse (e delle parcelle) mentre le altre saranno analizzabili nell indagine delle notule aperte. 26 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

MXI Server. MXI Desk MXI AD

MXI Server. MXI Desk MXI AD San Marino, 18 settembre 2012 Oggetto: Circolare Ricerca & Sviluppo Rilascio Versione 2012G In data odierna è stata rilasciata la versione 2012G dei prodotti Passepartout. DISTRIBUZIONE DVD GEST DR ADP

Dettagli

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE GESTIONE INTRA CEE In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione dell Intrastat,

Dettagli

Agevolazioni autotrasportatori Dichiarazione trimestrale Manuale utente

Agevolazioni autotrasportatori Dichiarazione trimestrale Manuale utente Agevolazioni autotrasportatori Dichiarazione trimestrale Manuale utente Marzo 2013 1 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. NOVITÀ DELLA PRESENTE VERSIONE... 3 1.2. REQUISITI TECNICI... 3 1.3. GENERALITA... 3 1.4.

Dettagli

Agevolazioni autotrasportatori Manuale utente

Agevolazioni autotrasportatori Manuale utente Agevolazioni autotrasportatori Manuale utente Versione 9 Anno 2010 1 1. INTRODUZIONE...3 1.1. REQUISITI TECNICI...3 1.2. GENERALITA...3 2. ACQUISIRE NUOVA DICHIARAZIONE...5 2.1. FRONTESPIZIO...6 2.2. QUADRO

Dettagli

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 Sommario 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3 1.1. Il Gestionale Web... 3 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 1.3 Funzionalità dell interfaccia Web... 4 1.3.1 Creazione guidata dela fattura in formato

Dettagli

Agevolazioni autotrasportatori Dichiarazione trimestrale Manuale utente

Agevolazioni autotrasportatori Dichiarazione trimestrale Manuale utente Agevolazioni autotrasportatori Dichiarazione trimestrale Manuale utente Marzo 2015 1 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. NOVITÀ DELLA PRESENTE VERSIONE... 3 1.2. REQUISITI TECNICI... 3 1.3. GENERALITA... 3 1.4.

Dettagli

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica:

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica: Fino ad oggi le imprese ed i loro intermediari evadevano gli obblighi riguardanti il Registro delle Imprese, l Agenzia delle Entrate, l INAIL e l INPS con procedure diverse per ogni Ente e, soprattutto,

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale Utente Versione per Decreto Flussi 2010 per l ingresso di lavoratori non stagionali Data

Dettagli

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

VERSIONE MINIMA COMPATIBILE

VERSIONE MINIMA COMPATIBILE Applicativo GIS CONTABILITA Versione 10.00.5c00 Tipo Versione Aggiornamento Data Rilascio 19.03.2010 Gentile cliente, La informiamo che è disponibile un aggiornamento GIS CONTABILITA. COMPATIBILITÀ E INSTALLAZIONE

Dettagli

MANUALE UTENTE V.1.1

MANUALE UTENTE V.1.1 MANUALE UTENTE V.1.1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 2 Prerequisiti utilizzo sito myfasi... 4 3 Primo accesso al Sito Web... 5 4 Attivazione dispositivo USB myfasi... 9 5 Accesso al sito web tramite dispositivo

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE...

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... Sommario SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... 4 INTRODUZIONE ALLE FUNZIONALITÀ DEL PROGRAMMA INTRAWEB... 4 STRUTTURA DEL MANUALE... 4 INSTALLAZIONE INRAWEB VER. 11.0.0.0... 5 1 GESTIONE INTRAWEB VER 11.0.0.0...

Dettagli

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT La App Documentale (detta anche Docuvision) permette di attivare il modulo tramite il quale si possono acquisire direttamente i documenti prodotti da Mexal Express

Dettagli

3. Eseguire il programma upgradestandalone11010_it.exe (ignorare eventuali messaggi di autore sconosciuto)

3. Eseguire il programma upgradestandalone11010_it.exe (ignorare eventuali messaggi di autore sconosciuto) Domande Frequenti Intr@Web Stand Alone versione 11.0.1.0 Domanda: Come faccio ad aggiornare il software Intr@Web 11.0.0.0? Risposta: Per effettuare l'aggiornamento del software Intr@Web Stand Alone versione

Dettagli

ibowmobile Manuale Utente Omnia Web S.r.l Viale Teracati,94 96100 Siracusa Info@omniaw.it - www.omniaw.it

ibowmobile Manuale Utente Omnia Web S.r.l Viale Teracati,94 96100 Siracusa Info@omniaw.it - www.omniaw.it ibowmobile Manuale Utente Omnia Web S.r.l Viale Teracati,94 96100 Siracusa Info@omniaw.it - www.omniaw.it Manuale Utente ibowmobile Ottobre 2015 Pagina 1 Sommario 1. Utilizzo dell applicativo... 3 2. Clienti...

Dettagli

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015 SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione

Dettagli

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili http://213.26.67.117/ce_test Guida all uso del servizio Internet On-Line CASSA EDILE NUOVA INFORMATICA Software prodotto da Nuova Informatica srl Pag. 1 Il Servizio

Dettagli

5.8.2 Novità funzionali

5.8.2 Novità funzionali - 176 - Manuale di Aggiornamento 5.8.2 Novità funzionali Le modifiche al programma contabile sono le seguenti: implementazione nei Parametri della procedura implementazione delle tabelle Intra per gestire

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

MXI Server. MXI Desk. MXI JDesk

MXI Server. MXI Desk. MXI JDesk San Marino, 24 gennaio 2012 Oggetto: Circolare Ricerca & Sviluppo Rilascio Versione 2012A In data odierna è stata rilasciata la versione 2012A dei prodotti Passepartout. DISTRIBUZIONE DVD GEST DR ADP Server

Dettagli

TFR On Line PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5

TFR On Line PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5 PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5 AVVIO RAPIDO...7 SELEZIONE DEL DIPENDENTE...8 LEGGIMI...8 MANUALE...8 GUIDA INVIO FILE...9 CERCA DIPENDENTE...9 INSERIMENTO DEI DATI DI SERVIZIO...11 ELABORAZIONE

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA

GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA Last update: 04/08/2010 10:37 ipsoa:intrastat http://www.aegsystem.it/doku.php?id=ipsoa:intrastat GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA IMPOSTAZIONI DITTA 1. Aprire/creare l azienda in contabilità.

Dettagli

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE Programma Statistico Nazionale Rilevazione IST-02082 Le tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle Pubbliche amministrazioni locali Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA

Dettagli

Manuale Progetto Placement

Manuale Progetto Placement Manuale Progetto Placement V. 5 del 20/06/2013 FUNZIONI PRINCIPALI: Fornire uno strumento per la gestione centralizzata di stage, alternanze e placement. Costruire un database contenente i curriculum degli

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Se l utente intende gestire la conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti a livello fiscale differenti

Dettagli

Ricambi Esplosi Ordini vers. 1.0.1 settembre 2007

Ricambi Esplosi Ordini  vers. 1.0.1 settembre 2007 spa Sito Web di Consultazione Disegni Esplosi e Distinte Ricambi, Gestione Preventivi e Ordini Ricambi e Consultazione della Documentazione Tecnica Prodotti Esplosi Ricambi Ordini vers. 1.0.1 settembre

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.1.0

Dettagli

* in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 09/03/2011

* in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 09/03/2011 Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-86GKJM79678 Data ultima modifica 09/03/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità - Intrastat Oggetto Genera dichiarazione Intrastat * in giallo le modifiche

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015J

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015J CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI Aggiornato alla versione 2015J CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Se l utente intende gestire la conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti a livello fiscale differenti

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Sistema inoltro telematico domande di nulla osta, ricongiungimento e conversioni Manuale utente Versione 2 Data creazione 02/11/2007 12.14.00

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 I movimenti di magazzino... 5 Registrare un movimento di magazzino

Dettagli

Operazioni Intracomunitarie

Operazioni Intracomunitarie Informatica Aretusa Operazioni Intracomunitarie Dal singolo movimento all invio telematico by Informatica Aretusa 08/07/2010 Operazioni Intracomunitarie Le voci di questo menù permettono la gestione degli

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO REGISTRO DEI REVISORI LEGALI DEI CONTI GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO PER I REVISORI LEGALI E LE SOCIETA DI REVISIONE Versione 1.0 del 31 maggio 2013 Sommario PREMESSA... 4 LA PROCEDURA

Dettagli

Software di collegamento Dot Com Manuale operativo

Software di collegamento Dot Com Manuale operativo Software di collegamento Dot Com Manuale operativo CAF Do.C. Spa Sede amministrativa: Corso Francia 121 d 12100 Cuneo Tel. 0171 700700 Fax 800 136 818 www.cafdoc.it info@cafdoc.it 1/36 INDICE 1. AVVIO

Dettagli

Gestione della vendita al banco

Gestione della vendita al banco Indice degli argomenti Introduzione Operazioni preliminari Inserimento operazioni di vendita al banco Riepiloghi generali Contabilizzazione scontrini Assistenza tecnica Gestionale 1 0371 / 594.2705 loges1@zucchetti.it

Dettagli

Istruzioni operative (v. 1.01) Servizio MB - Mobile Banking Banca Passadore

Istruzioni operative (v. 1.01) Servizio MB - Mobile Banking Banca Passadore Istruzioni operative (v. 1.01) Servizio MB - Mobile Banking Banca Passadore Indice degli argomenti 1. Dispositivi compatibili...3 1.1. Requisiti...3 2. Accesso al sito Mobile Banking...3 3. Dettaglio delle

Dettagli

DINAMIC: gestione assistenza tecnica

DINAMIC: gestione assistenza tecnica DINAMIC: gestione assistenza tecnica INSTALLAZIONE SU SINGOLA POSTAZIONE DI LAVORO PER SISTEMI WINDOWS 1. Installazione del software Il file per l installazione del programma è: WEBDIN32.EXE e può essere

Dettagli

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0) GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 7 Login... 8 Funzionalità... 9 Gestione punti... 10 Caricare punti...

Dettagli

Portale Suap SPORVIC2

Portale Suap SPORVIC2 Portale Suap SPORVIC2 Manuale Utente Richiedente Versione 2.0 > I N D I C E < Sommario 1. PREREQUISITI TECNICI PER NAVIGARE SUL SISTEMA SPORVIC2... 4 2. RICERCA DELLE SCHEDE DEI PROCEDIMENTI PUBBLICATE

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 1 di 38 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 2 di 38 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA...

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Manuale utente OTTOBRE 2015

Manuale utente OTTOBRE 2015 Manuale utente OTTOBRE 2015 1 1. PROTOCOLLO INFORMATICO DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE... 4 2. COME ACCEDERE AL PROTOCOLLO INFORMATICO... 4 3. COME DARE I COMANDI... 4 3.1 ATTRAVERSO IL NAVIGATORE...

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici GUIDA RAPIDA Sistema Web CONSORZIO CO.D.IN. M A R C H E Gestione Documenti Elettronici INDICE Capitolo 1: Avvio Applicazione Capitolo 2: Autenticazione Utente e Accesso al Sistema Capitolo 3: Navigazione

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE ONLINE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE ONLINE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI BARI GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE ONLINE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE aprile 2013 RIPARTIZIONE SVILUPPO ECONOMICO SUAP Sportello Unico per le Attività Produttive SOMMARIO

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Pag. 1 di 42 Servizio di Posta elettronica Certificata Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Funzione 1 7-2-08 Firma 1)Direzione Sistemi 2)Direzione Tecnologie e Governo Elettronico

Dettagli

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Gestione Certificati Malattia

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Gestione Certificati Malattia M.U.T. Modulo Unico Telematico Gestione Certificati Malattia Data Redazione Documento 15/03/2013 Data Pubblicazione Documento Responsabile Nuova Informatica Enrico Biscuola Versione 1.2.0 Indice dei contenuti

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010 BavInAzienda Manuale di Attivazione Edizione Maggio 2010 Manuale Attivazione BavInAzienda - Maggio 2010 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione

Dettagli

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 Versione aggiornata il 02 Aprile 2012 SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 PREREQUISITI *** ACCERTARSI CON L ASSISTENZA DI AVERE INSTALLATO LE ULTIME IMPLEMENTAZIONE/CORREZIONI

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA Requisisti di sistema L applicazione COMUNICAZIONI ICI è stata installata e provata sui seguenti

Dettagli

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1.

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1. MANUALE UTENTE SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV stato documento draft approvato consegnato Riferimento Versione 1.0 Creato 14/07/06 REVISIONI VERSIONE DATA AUTORE MODIFICHE 1.0 14/07/2006 Prima

Dettagli

CONFIGURAZIONE DI UN AZIENDA IN MODALITÀ REAL TIME

CONFIGURAZIONE DI UN AZIENDA IN MODALITÀ REAL TIME CONFIGURAZIONE DI UN AZIENDA IN MODALITÀ REAL TIME REQUISITI È necessario che MexalBp sia un installazione di tipo Contabile, Aziendale o Produzione. Se MexalBp ha il server Mixer, occorre disporre di

Dettagli

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE... MANUALE DITTA 1 SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 2. RICEZIONE PASSWORD 5 3. ACCESSO AL PORTALE STUDIOWEB 6 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

Dettagli

siamo lieti di comunicarti che è stata rilasciata la versione 2010H di Businesspass contenente le seguenti novità:

siamo lieti di comunicarti che è stata rilasciata la versione 2010H di Businesspass contenente le seguenti novità: San Marino, 17 dicembre 2010 Gentile Cliente, siamo lieti di comunicarti che è stata rilasciata la versione 2010H di Businesspass contenente le seguenti novità: CONTABILITA Ritenute d acconto non ancora

Dettagli

Manuale d uso Gestione Condomini

Manuale d uso Gestione Condomini Manuale d uso Gestione Condomini Guida Per Amministratori Indice 1. Introduzione 1.1 Principali Videate pag. 3 2. Comandi 2.1 Inserire una riga pag. 4 2.2 Cancellare una riga pag. 4 2.3 Aggiornare una

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

I.N.A.I.L. Certificati Medici via Internet. Manuale utente

I.N.A.I.L. Certificati Medici via Internet. Manuale utente I.N.A.I.L. Certificati Medici via Internet Manuale utente CERTIFICATI MEDICI... 1 VIA INTERNET... 1 MANUALE UTENTE... 1 COME ACCEDERE AI CERTIFICATI MEDICI ON-LINE... 3 SITO INAIL... 3 PUNTO CLIENTE...

Dettagli

Surap2.0 - PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE SUAP. - Calabriasuap - Manuale Cittadino

Surap2.0 - PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE SUAP. - Calabriasuap - Manuale Cittadino Surap2.0 - PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE SUAP - Calabriasuap - Manuale Cittadino Calabriasuap Manuale Cittadino_SuapCalabria_v3 Maggio 2015 Pagina 1 di 40 Contatti Assistenza CalabriaSUAP

Dettagli

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati . Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati 1. Login Fig.1.1: Maschera di Login Per accedere all applicativo inserire correttamente nome utente e password poi fare clic sul pulsante Accedi,

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 38 INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCARICO DEL SOFTWARE 4 2.1 AMBIENTE WINDOWS 5 2.2 AMBIENTE MACINTOSH 6 2.3 AMBIENTE

Dettagli

SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE

SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE In collaborazione con: Regioni e Province autonome, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ITACA SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE AliProg4 Programmazione Servizio web per la creazione

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2014B

LEGGIMI UTENTE. versione 2014B LEGGIMI UTENTE versione 2014B PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE DICHIARAZIONE ANNUALE IVA INVIO TELEMATICO A partire da questa versione è possibile effettuare la simulazione telematico del modello IVA annuale

Dettagli

Operazioni da eseguire su tutti i computer

Operazioni da eseguire su tutti i computer Preparazione Computer per l utilizzo in Server Farm SEAC Reperibilità Software necessario per la configurazione del computer... 2 Verifica prerequisiti... 3 Rimozione vecchie versioni software...4 Operazioni

Dettagli

Menù magazzino. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Menù magazzino. Categoria prodotti. Descrizione campi. Categoria prodotti

Menù magazzino. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Menù magazzino. Categoria prodotti. Descrizione campi. Categoria prodotti Categoria prodotti 153 Menù magazzino In StudioXp è possibile gestire per ciascuna ditta delle funzionalità minime di magazzino. La gestione integrata con la procedura consente di gestire un archivio di

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Dal sito https://alloggiatiweb.poliziadistato.it accedere al link Accedi al Servizio (figura 1) ed effettuare l operazione preliminare

Dettagli

Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare.

Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare. Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare. E stato previsto l utilizzo di uno specifico prodotto informatico (denominato

Dettagli

LE STAMPANTI E L INVIO DI E-MAIL

LE STAMPANTI E L INVIO DI E-MAIL LE STAMPANTI E L INVIO DI E-MAIL All interno del programma, sono preinstallate alcune stampanti che permettono di riprodurre alcune tipologie di stampa definite all interno del programma. È possibile,

Dettagli

Area Cliente Guida di avvio

Area Cliente Guida di avvio Area Cliente Guida di avvio 1. A proposito dell Area Cliente... 2 a. Nuove funzionalità... 2 b. Ripristino dei suoi documenti... 2 c. Migrazione verso l Area Cliente... 2 2. Accesso all Area Cliente...

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen Prerequisiti Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen L opzione Touch è disponibile per le versioni Vendite, Azienda Light e Azienda Pro; per sfruttarne al meglio

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

TFR On Line PREMESSA

TFR On Line PREMESSA PREMESSA Argo TFR on Line è un applicazione, finalizzata alla gestione del trattamento di fine rapporto, progettata e realizzata per operare sul WEB utilizzando la rete INTERNET pubblica ed il BROWSER

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2014A

LEGGIMI UTENTE. versione 2014A LEGGIMI UTENTE versione 2014A PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE...2 NOTE IMPORTANTI SULL AGGIORNAMENTO...2 DICHIARAZIONE ANNUALE IVA - MODELLO IVA11/IVA BASE...3 COMUNICAZIONE ANNUALE IVA IVA 2014...3 MODELLO

Dettagli

Accreditamento al SID

Accreditamento al SID Accreditamento al SID v. 3 del 22 ottobre 2013 Guida rapida 1 Sommario Accreditamento al SID... 3 1. Accesso all applicazione... 4 2. Richieste di accreditamento al SID... 6 2.1. Inserimento nuove richieste...

Dettagli

LogoSys Srl Via dei Lauri, 1/a 63076 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. Fax. 0735 782205 www.logosys.it E-mail: info@logosys.it

LogoSys Srl Via dei Lauri, 1/a 63076 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. Fax. 0735 782205 www.logosys.it E-mail: info@logosys.it 1 LogoSys Srl Via dei Lauri, 1/a 63076 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. Fax. 0735 782205 www.logosys.it E-mail: info@logosys.it 2 Funzionalità della tool bar Sulla parte superiore delle videate di lavoro

Dettagli

Requisiti minimi ed impostazioni per la. Posta elettronica aziendale inotes. di ASL AT

Requisiti minimi ed impostazioni per la. Posta elettronica aziendale inotes. di ASL AT Requisiti minimi ed impostazioni per la Posta elettronica aziendale inotes di ASL AT Data: 06 Giugno 2012 REVISIONI Rev. Data Redatto da Descrizione/Commenti 1.0 08 novembre 2011 RTI Prima stesura 2.0

Dettagli

2015 PERIODO D IMPOSTA

2015 PERIODO D IMPOSTA Manuale operativo per l installazione dell aggiornamento e per la compilazione della Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 società del gruppo Collegarsi al sito www.bitsrl.com 1. Cliccare sul

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE AGGIORNAMENTO DEL 18/04/2013

ISTRUZIONI OPERATIVE AGGIORNAMENTO DEL 18/04/2013 ISTRUZIONI OPERATIVE AGGIORNAMENTO DEL 18/04/2013 Settore: Oggetto: Servizi diversi per la Clientela Istruzioni operative sul Servizio MB Mobile Banking Banca Passadore Guida operativa Indice degli argomenti

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2015 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

MANUALE SOFTWARE F24 ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE F24 ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE F24 ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 MODELLO F24 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Importazione dati da anno precedente 3 1.2 Inserimento di una nuova anagrafica

Dettagli

ENTRATEL: Servizio telematico Agenzia delle Entrate

ENTRATEL: Servizio telematico Agenzia delle Entrate ENTRATEL: Servizio telematico Agenzia delle Entrate Visualizzazione delle ricevute relative ai file inviati. Per controllare lo stato di elaborazione dei file inviati e per entrare in possesso delle ricevute

Dettagli