NUMERO SPECIALE KNOW LEDGE WORKERS. Dove trovare la migliore formazione manageriale. Copia esclusa dalla vendita

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NUMERO SPECIALE 2014. www.limpresaonline.net KNOW LEDGE WORKERS. Dove trovare la migliore formazione manageriale. Copia esclusa dalla vendita"

Transcript

1 NUMERO SPECIALE KNOW LEDGE WORKERS Dove trovare la migliore formazione manageriale Copia esclusa dalla vendita

2 Payroll. Cost analysis. HR management. Business intelligence. Mobile solutions. HR outsourcing. In due parole energia per aziende. Quante persone lavorano con te? Cinquanta, cinquecento, ancora di più? Non conta. Inaz ti offre i sistemi per liberare l energia di ognuna di loro. Il software e le soluzioni più efficaci per l amministrazione del personale: dalle paghe alle presenze, dai turni agli adempimenti. I sistemi HR più moderni per gestire con intelligenza le persone, per conoscere le loro potenzialità, per prendere decisioni veloci, per entrare nel mondo delle nuove tecnologie. Nel modo che ti conviene di più, con prodotti chiavi in mano oppure in outsourcing. Inaz ha dato energia a migliaia di aziende italiane, da sessantacinque anni. Scopri l energia che può dare alla tua azienda su Human Energy

3 Copia esclusa dalla vendita NUMERO SPECIALE SOMMARIO KNOW LEDGE WORKERS Dove trovare la migliore formazione manageriale EDITORIALI 3 Perché possiamo essere ottimisti di Linda Gilli, presidente e ad di Inaz 6 Attenzione al deficit manageriale di Paolo Iacci, vicepresidente Aidp 8 Vince la logica collaborativa di Mauro Meda, segretario generale Asfor 10 La forza della condivisione di Antonello Calvaruso, presidente Aif SCUOLE 24ORE Business School 12 Ambire 13 Amicucci Formazione 14 Asterys 15 Cegos Italia 16 Challenge Network 19 Coachpeople 20 CUOA 21 ESL 23 Federmanager Academy 24 Growbp 26 HC 27 ICE 28 IFAF 29 ISTAO 30 IULM 34 LUMSA 36 MIB 37 MIP 38 Mystery Coaching 40 Profexa Consulting 41 SCOA 43 SDA Bocconi 44 Shenker 46 U2coach 49 Università Cattolica 50 ACCREDITAMENTO Master accreditati Asfor 52 RANKING Classifica Best Masters di Eduniversal 54 L Impresa Rivista Italiana di Management Fondata nel 1959 Edizione speciale Maggio 2014 Proprietario ed Editore: Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale: Via Monte Rosa Milano Presidente: Benito Benedini Amministratore delegato: Donatella Treu Direttore Responsabile: Ennio Bulgarelli Coordinatore Editoriale: Maria Cristina Origlia Con la collaborazione di: Paola Conversano Progetto Grafico: Design&Grafi ca Anna Benetti Registrazione Tribunale di Milano: n. 13 del 12/01/1985 ISSN Direzione e redazione: Via C. Pisacane Pero (MI), Tel Fax Il Sole 24 ORE SpA Tutti i diritti sono riservati. Stampatore: Casma Tipolito Via B. Provaglia, 3b/c/d Bologna Distribuzione edicole: Distribuzione Italia m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, Milano Tel Fax Servizio clienti Periodici: Via Tiburtina Valeria km. 68,700, Carsoli (AQ) Tel. (prefi sso 02 o 06) , Fax (prefi sso 02 o 06) Concessionaria esclusiva di pubblicità: Focus Media Advertising Via Canova Milano Tel Fax Chiuso in redazione 18 aprile

4

5 Editoriale Perché possiamo essere ottimisti Le conquiste tecnologiche mettono a disposizione strumenti efficacissimi per riorganizzare le imprese e per favorire la crescita personale e professionale dei lavoratori, che continuano a essere il motore di crescita e sviluppo Quando negli anni 90 cominciava a configurarsi, nel campo della gestione d impresa, una nuova disciplina chiamata knowledge management, l azienda che guido, Inaz, aveva già alle spalle decenni di esperienza in fatto di organizzazione delle persone e del lavoro. Nata nel primo dopoguerra, l impresa fondata da mio padre si occupa da sempre di tutto ciò che ruota intorno al settore delle risorse umane e non ha mai perso di vista quella che nel linguaggio accademico di oggi si chiama mission, ovvero fornire alle aziende gli strumenti migliori e più innovativi per l organizzazione di dipendenti e collaboratori, né è mai venuta meno a un valore fondamentale: la centralità della persona e del suo lavoro, motori di crescita e sviluppo. Crescita e sviluppo, parole che oggi più che mai assumono una valenza importante, venendosi a configurare, purtroppo, in termini di speranza, di miraggio, più che di realtà, a seguito degli effetti della crisi economica che ha cominciato a manifestarsi nel 2009 e che oggi, ormai è assodato, è diventata perdurante e strutturale. Una realtà con la quale le imprese devono fare i conti mutando radicalmente il proprio modo di lavorare, produrre, organizzare le risorse. Riorganizzarsi è diventata la parola chiave per affrontare il cambiamento. Riorganizzarsi non significa solo tagliare, ma vuol dire gestire in modo innovativo e produttivo le persone e il loro lavoro. Collocare la persona giusta al posto giusto. Svilupparne la professionalità con la formazione e con percorsi di carriera ben studiati. Incoraggiare ogni persona in azienda a dare il meglio di sé sul posto di lavoro, a condividere la propria esperienza e a proporre idee e contributi. E, per fare tutto questo, occorre conoscere a fondo le persone 3

6

7 Editoriale che lavorano in azienda, le loro competenze ma anche le loro passioni e aspirazioni. Ho aperto questo editoriale con una nota dolente, accennando alla crisi, che è onnipresente nei pensieri degli imprenditori ormai da anni, e ricordando le difficoltà che la nostra economia continua ad attraversare. Ebbene, è anche il caso di prendere coscienza di ciò che di buono e positivo esiste nello scenario che stiamo vivendo. Un motivo per essere ottimisti c è, e lo scorgo proprio nelle vesti di presidente e amministratore delegato di un azienda che ha attraversato decenni di rivoluzioni dell information technology, essendo sul mercato fin da quando fogli paga e libri paga si compilavano a mano per arrivare oggi a proporre la novità legate alla business intelligence e allo sfruttamento del potenziale dei Big Data. Le conquiste tecnologiche degli ultimissimi anni ci mettono a disposizione strumenti di una sofisticatezza, di una precisione e di una potenza mai viste prima proprio per realizzare quei progetti di riorganizzazione che oggi tutte le imprese devono affrontare. Le direzioni Hr sono chiamate a conoscere i propri dipendenti, a permettere loro di lavorare bene e di esprimere tutto il proprio talento; devono ingaggiare i candidati migliori e devono mantenerli in azienda non solo gratificandoli, ma anche favorendone la crescita professionale, creando attorno a loro un ambiente motivante e questo è un punto che si tende a dimenticare, ma di cui io sono una fortissima sostenitrice anche mettendoli in condizione di conciliare al meglio il lavoro con la famiglia. Questo vale per ogni singolo dipendente e collaboratore, ma naturalmente assume una rilevanza ancora maggiore quando ci concentriamo sui cosiddetti knowledge workers, coloro che, più degli altri, sono chiamati a mettere in rete le proprie conoscenze e competenze e a contribuire soprattutto con idee, creatività e visione a lungo termine. Infine, le direzioni Hr devono navigare nel mare dei Big Data esplorandoli, aggregandoli, mettendoli in relazione tra loro per scoprire punti di forza e di debolezza, prevedere trend e sviluppi, immaginare nuove strategie. Le persone sono motore di crescita e sviluppo, la conoscenza condivisa ne è il carburante. Ogni singola risorsa può e deve dare il proprio contributo in azienda, e chi dirige le persone deve capirne le potenzialità e aiutarle a dare il proprio apporto originale e insostituibile. di Linda Gilli presidente e amministratore delegato di Inaz 5

8 Editoriale Attenzione al deficit manageriale La formazione va sempre più integrata con le altre leve di sviluppo delle risorse umane, ampliando anche la platea di riferimento Gli anni della crisi hanno registrato, nel nostro paese, una moria di dirigenti, licenziati e non più sostituiti. I quadri sottostanti sono stati chiamati a reggere la situazione in tempi particolarmente difficili, forti magari di una buona capacità tecnica, ma di scarsa managerialità. La conseguenza più evidente, sotto gli occhi di tutti, è la presenza, soprattutto nelle piccole e medie imprese, di una classe dirigente timorosa e non sempre all altezza delle necessità. Questo deficit di managerialità ha ulteriormente polarizzato i comportamenti tra Pmi e grandi gruppi. Tra questi ultimi, la distanza, in termini di qualità dei comportamenti gestionali adottati, tra le nostre grandi imprese e quelle europee o americane non è più così significativa. I manager italiani con esperienza diretta internazionale si sono moltiplicati in ogni funzione. Una buona conoscenza di almeno una lingua straniera è ormai conditio sine qua non per una carriera anche in aziende poco internazionalizzate. Fanno ancora eccezione, almeno in parte, le banche e le assicurazioni, ma è solo questione di tempo. Nelle nostre grandi imprese la cultura manageriale media si è innalzata e il gap con i nostri concorrenti è fortemente diminuito. Un rilancio indispensabile Nello stesso tempo, però, si sono rarefatti i centri di eccellenza, dove vi è il gusto del sapere funzionale e, soprattutto, quello della sua trasmissione. Oggi le scuole di management interne sono state tutte chiuse, o fortemente ridimensionate. Penso a nomi come l Istituto Piero Pirelli, Ifap, Elea, Cefor, Isvor Fiat e così via. Realtà fondamentali nella costruzione e diffusione del sapere manageriale aziendale, che sono state chiuse e non più sostituite. Le piccole e medie imprese, al contrario, non hanno avuto la possibilità o la lungimiranza di investire in questo senso. La con- 6

9 Editoriale tinua ricerca di risparmi, alla lunga, sta portando queste aziende a un impoverimento manageriale che si traduce, salvo poche lodevolissime eccezioni, in una perdita in termini di pensiero strategico. Nella maggioranza delle pmi si imparano ottime competenze tecniche e specialistiche, ma queste, non essendo formalizzate, non sono trasmesse in forma organica e si apprendono solo sul campo, strada facendo. Vi sarebbe, quindi, una grande necessità di rilancio della formazione manageriale. Purtroppo, però, i budget dedicati in questi anni si sono molto circoscritti e la formazione manageriale vive solo grazie ai finanziamenti dei fondi interprofessionali. Anche la qualità è in significativo declino, soprattutto per il diffuso ricorso a gare governate dalla funzione acquisti, dove l elemento prezzo molte volte ha la prevalenza sulla qualità del servizio atteso. La consulenza nel settore sta di conseguenza vivendo momenti di grande difficoltà, anche per la concorrenza dei docenti interni alle imprese, più utilizzati di prima, in particolar modo per la necessità di trasmissione del know-how interno. Le esperienze di corporate university, che si sono sviluppate negli ultimi due decenni, fin qui si sono però dimostrate più un intelligente makeup dell esistente che non luoghi di elaborazione di strategie e momenti di valorizzazione di un know-how strutturato. I principali driver I driver principali della formazione, oggi più di ieri, sono quindi il supporto al cambiamento organizzativo e di posizionamento, il passaggio generazionale tra giovani e senior, il rafforzamento dell innovazione tecnologica e l introduzione di nuovi approcci gestionali, come la lean organization o il project management. Lo strumento della formazione dev essere sempre più integrato con le altre leve di sviluppo delle risorse umane. Non a caso, il talent management ha ancora una sua vitalità, seppur in parte orientato alla riscoperta dell importanza della talentuosità presente, soprattutto nel middle management. Vi è, insomma, la necessità di allargare la platea di riferimento della formazione manageriale, che non può essere circoscritta solo ai dirigenti e ai giovani con potenziale. Questo fenomeno, quando si verificherà, sarà il segno, anche per il nostro paese, di luce alla fine del tunnel della crisi. di Paolo Iacci vicepresidente Aidp- Associazione Italiana per la Direzione del Personale 7

10 Editoriale Vince la logica collaborativa La formazione deve essere strumento di innovazione, connessione e cambiamento, e concorrere a generare una forte spinta verso la piena valorizzazione delle persone, il capitale distintivo della nostra economia In questa fase di forte turbolenza economica e sociale si evidenziano sempre più nel nostro paese ma anche nel mondo, seppur in misura diversa due realtà che rappresentano due diversi modi di vivere questa difficilissima fase storica. Provo a schematizzare: una realtà fortemente globale e spinta verso l innovazione e la connessione delle risorse (persone e capitali), che cerca anche attraverso la competizione sui mercati del nuovo mondo economico (Bric e Africa sempre più protagonisti) la propria identità e la propria ragion d essere; una realtà arroccata su modelli difensivi che tendono a garantire il presente di una società che non trova più i vecchi punti di riferimento e vede la globalizzazione, l innovazione e la mobilità delle persone come un problema e non una grande opportunità. Rispetto a queste due culture, con confini non sempre ben delineati, il sistema della formazione manageriale non può non considerare rilevante l opportunità di concorrere, affiancando le forze positive del nostro pae se, a generare una forte spinta verso la piena valorizzazione delle persone con un focus sui giovani attraverso master di qualità che saranno sempre più il capitale distintivo della nostra economia, attraverso una nuova capacità di dialogare con il sistema economico e le istituzioni pubbliche. Coprogettazione Il tema strategico è la costruzione di un processo continuo di sviluppo delle competenze manageriali supportato da un nuovo rapporto basato sulla comune volontà delle imprese e delle istituzioni dell alta formazione di costruire modelli di partnership sempre più dinamici e integrati, leggeri e variabili. Queste valutazioni sono state riscontrate anche dai risul- 8

11 Editoriale tati del Rapporto 2013 Asfor sulla domanda e offerta di formazione manageriale, che ha coinvolto nel 2013 un ottantina di grandi gruppi, dal quale emerge una prevalente percezione positiva sulla capacità dei provider di formazione di adattare la propria offerta alle nuove priorità aziendali, anche se le organizzazioni che hanno partecipato all indagine mettono in evidenza come i fornitori di formazione debbano effettuare ulteriori sforzi per migliorare: la capacità di comprensione delle esigenze e dei bisogni del cliente; la coerenza dei contenuti e delle soluzioni rispetto ai bisogni/ obiettivi, con maggior efficacia e impatto sulle attività di business; la capacità di operare in una logica di coprogettazione. Attraverso queste indicazioni le scuole di management e i centri d eccellenza dell alta formazione devono, da un lato, saper dimostrare di essere capaci di cogliere i bisogni delle imprese, delle istituzioni e dei professional e, dall altro, di essere facilitatori del processo di cambiamento e di innovazione. Un mix dinamico Concorrere, richiamando le autorevoli riflessioni e analisi di Giuseppe De Rita, a reinventare nelle persone quella chimica che ha fatto grande l Italia negli anni del dopoguerra, ma anche a sostenere nelle persone la fiducia di potersela giocare, di essere attori attivi di sviluppo e parte di un meccanismo che considero ancora la radice del successo delle imprese italiane, spirito che deve essere al centro del processo di rigenerazione della nostra pubblica amministrazione, che deve diventare un alleata attiva e capace per favorire la ripresa del paese. Come indicava Andrew Crisp, Director di CarringtonCrisp nel corso di un evento di European Foundation for Management Development, ospitato recentemente a Milano dal MIP la sfida per le istituzioni di management education e dell alta formazione è See the future sviluppando una nuova capacità di essere strumento di innovazione, connessione e cambiamento, attraverso la trasmissione di competenze manageriali ma anche un attenzione verso i temi dell ethics e della sustainability. Un approccio sicuramente decisivo e qualificante nella progettazione e realizzazione dei master post-laurea, dove si mettono le radici per costruire i manager del futuro. di Mauro Meda segretario generale Asfor-Associazione Italiana per la Formazione Manageriale 9

12 Editoriale La forza della condivisione Oltre a supportare la costruzione delle competenze, il formatore deve agire sullo sviluppo della persona nella sua interezza producendo esternalità in grado di generare benefici sociali e incentivi a investire sul futuro Il fabbisogno formativo delle imprese e la loro capacità competitiva vengono sempre più influenzate dalle tendenze macroeconomiche. Oggi un lavoratore competente, oltre a essere professionalmente preparato, deve possedere un buon livello di comprensione degli scenari nei quali si realizzano cambiamento tecnologico, processo di globalizzazione e riforme istituzionali. Questo implica che le imprese non possono più focalizzare l attenzione solo sull innovazione tecnologica ma devono affrontare, in maniera consapevole, l investimento in istruzione e formazione della persona. Piuttosto che concentrare l attenzione sul livello di investimenti necessari per sostenere il tasso di crescita, bisogna focalizzarla sul rafforzamento degli incentivi a investire sul futuro. Per questo la nozione di capitale nel tempo si è estesa fino a includere le abilità, le professioni e l istruzione, ossia il capitale umano. Una nuova forma di sviluppo umano La formazione non deve essere concepita come una cura miracolosa. Piuttosto è mezzo per incoraggiare e approfondire una forma di sviluppo umano più armoniosa, capace di impattare sulla riduzione della povertà, dell esclusione, dell ignoranza, dell oppressione e della guerra. Deve svolgere compiti come quello di garantire un modello più sicuro, più sano, più ricco e rispettoso dell ambiente, contribuendo allo stesso tempo al progresso sociale, economico e culturale, alla tolleranza e alla cooperazione internazionale. Per questi motivi la formazione può contribuire direttamente alla crescita economica, attraverso gli effetti sulla produttività, sui guadagni, sulla mobilità del lavoro, sulla capacità imprenditoriale e sull innovazione tecnologica. Questo ampliamento del campo d azione 10

13 Editoriale richiede una formazione connessa sia al luogo di lavoro, per facilitare l uso delle tecnologie produttive, sia all ambiente macro, per generare una maggiore consapevolezza delle specificità del settore produttivo e sviluppare quelle caratteristiche tecnico-organizzative più idonee a garantire una competitività nel breve-medio e una sostenibilità sul lungo periodo. Verso una crescita intensiva Si passa quindi dalla formazione professionalizzante, prettamente finalizzata al miglioramento delle competenze tecniche del lavoratore, allo sviluppo della persona nella sua interezza. In tal senso la formazione dovrà produrre sempre più esternalità caratterizzate da benefici sociali non monetizzabili, quali l aumento delle aspettative di vita, il miglioramento della salute, la riduzione del rischio di esclusione sociale e il conseguente innalzamento della partecipazione (anche attraverso un miglioramento della capacità di esprimersi). Il processo di apprendimento diffuso, generato da questo tipo di azione formativa, potrà così incrementare il tasso di rendimento della conoscenza e delle competenze, ovvero del capitale umano, favorendo il passaggio dalla fase di crescita estensiva (dove la focalizzazione è sul progresso tecnico e sulla quantità della produzione) a quella intensiva (dove la qualità della produzione è fortemente correlata alla consapevolezza di ruolo del lavoratore e al suo livello di qualità della vita). Il contributo che la formazione è chiamata a dare in questo particolare momento storico riguarda, quindi, non solo l innalzamento del livello di professionalizzazione ma anche, e soprattutto, quello di condivisione della conoscenza cognitiva. Rigenerare il senso di comunità, contesti informali di apprendimento dove colleghi di lavoro, professionisti, amici, conoscenti possano accrescere i propri interessi e la propria partecipazione, creando incentivi a investire sul futuro. Lo stesso sviluppo economico e sociale di un paese, ovvero la sostenibilità nel tempo degli equilibrisquilibri dell economia e del mercato del lavoro, sarà sempre più misurabile in termini di stock e flusso di capitale umano. Questa connessione tra la competitività e lo sviluppo di un territorio e la qualità del capitale umano che lo caratterizza fornisce una visione più chiara dei meccanismi su cui la formazione deve agire per supportare il progresso, il benessere e la sostenibilità della crescita. di Antonello Calvaruso presidente Associazione Italiana Formatori 11

14 Riorientare la cultura 24ORE 24ORE Business School ed Eventi è uno dei principali player di riferimento nel settore Education e degli eventi in Italia. Il nostro approccio La nostra offerta si contraddistingue per l alta qualità dei contenuti integrati con il patrimonio informativo e multimediale del gruppo editoriale, un network di eccellenza con le più importanti realtà aziendali, finanziarie e istituzionali nazionali e internazionali. In cosa ci distinguiamo La business school si distingue per la stretta connessione con il mondo del lavoro: i diplomati e oltre studenti all anno frequentano i master full-time, acquisiscono una specializzazione job oriented e attraverso uno stage entrano Accreditamenti: Mba con Università Cattolica per accreditamento Equis Network: socio Asfor Placement: 100% con conferme post-stage del 95% nel mondo del lavoro; i manager che ogni anno partecipano ai master part-time specialistici in formula weekend e agli executive master in formula blended per acquisire un alta specializzazione e innovare le proprie competenze. 24ORE Eventi è poi un networking di eccellenza con oltre presenze all anno, speaker e 500 enti e aziende partner con incontri rivolti alle diverse business community in collaborazione con il quotidiano, nonché eventi in co-branding e road show itineranti per grandi clienti. Il nostro prodotto di punta Prodotto d eccellenza della business school è l executive Mba lanciato nel 2013 e realizzato in collaborazione con l Università Cattolica sui temi dell innovazione, della globalizzazione e dell imprenditorialità. L innovazione dei prodotti formativi si contraddistingue nella creazione di progetti online in autoformazione o integrati ai master in aula. Oltre 100 le aule virtuali attive in un anno che consentono di creare le community online professionali con scambio di esperienze, condivisione di project work tra partecipanti e con gli esperti del Sole 24ORE. Antonella Rossi, direttore Business Unit Formazione ed Eventi 12

15 Potenziare la professionalità Ambire Ambire è una società di consulenza direzionale innovativa specializzata in risorse umane e organizzazione. Ci occupiamo dell intero life cycle della persona: dalla sua ricerca fino al suo ingresso in azienda; dallo sviluppo e potenziamento suo e dell impresa fino alla gestione dei momenti di transizione. Il nostro approccio Creiamo sinergia tra impresa e individuo per aumentare la competitività dell azienda con il potenziamento e lo sviluppo del patrimonio manageriale e professionale, per in- Accreditamenti: autorizzazione Ministeriale per Ricerca e Selecrementare le performance zione e Outplacement Certificazioni: del business. ISO 9001:2008 n 9175.AMB3 La forza del nostro team è l elevata esperienza in campo Hr, volta a facilitare la comprensione del fabbisogno aziendale e l allineamento tra people strategy e business strategy. In cosa ci distinguiamo Ottenere piena continuità tra individuazione e azione sulle aree di sviluppo, assicurando learning outcome basati su esigenze concrete e immediatamente applicabili: la nostra formazione non è un intervento calato dall alto, ma un processo rivolto a creare risultati tangibili e quantificabili. I nostri servizi di potenziamento e sviluppo sono basati su un an coraggio ai fattori critici di successo del business: head hunting, management assessment, sviluppo organizzativo e manageriale, formazione (anche attraverso fondi interprofessionali e/o risorse europee), coaching e counselling. Ampia e qualificata offerta di consulenza e sviluppo di carriera per un target B2C attraverso il nostro portale dedicato Il nostro prodotto di punta Siamo leader in Italia nell erogazione del Bilancio di Competenze (BdC), tool potentissimo per effettuare un rapido e approfondito check-up degli asset professionali e definire un personal development plan volto a potenziare la professionalità e metterla al servizio del business. Ambire è stata scelta da Confindustria e Federmanager per l erogazione del BdC: oltre manager italiani ne hanno finora usufruito con ampia soddisfazione. Maurizio Bottari, Managing Partner Ambire 13

16 Pillole formative Amicucci Formazione AX Amicucci Formazione è la prima società italiana specializzata nello sviluppo del multimedia learning per innovare formazione e comunicazione interna, con una presenza in oltre 60 tra le prime 500 organizzazioni italiane. Tra i nostri clienti figurano Bulgari, Bnl, Canali, Indesit, Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite, Sisal, Wind e piccole e medie organizzazioni ad alta intensità tecnologica e a vocazione internazionale. Il nostro approccio Leggerezza, rapidità, arte della sintesi, edutainment, visual thinking, multicanalità, coinvolgimento emotivo, efficacia e ritorno dell investimento sono i principi guida del metodo Skilla. Network: partner di Luiss Business School per Architetti di Apprendimento e Franco Angeli per il progetto CENTO50 Sedi: Civitanova Marche (MC) In cosa ci distinguiamo Ci distinguiamo grazie alla nostra capacità di trasformare la conoscenza (tecnica o comportamentale) e di renderla chiara, piacevole tramite un vero modello di design concettuale alla portata di tutti, rapida e contenuta nei costi. Il nostro prodotto di punta Le Pillole Formative Multimediali sono il nostro prodotto più noto e diffuso, una metodologia brevettata a livello internazionale. Attingendo da una library di oltre 500 pillole ed e- book componiamo percorsi su misura di grande efficacia, destinati a un target trasversale, dal management alle reti vendita (per le piccole imprese e le alte professionalità). Costruiamo Architetture di Apprendimento per grandi organizzazioni, con una consulenza che genera un radicale redesign della corporate university interna e un abbattimento di circa il 50% dei tradizionali tempi d aula. Abbiamo da poco lanciato l iniziativa Nutrire di Conoscenza, progetto di knowledge sharing dove ogni anno il catalogo Skilla viene implementato di 100 nuovi corsi, frutto dell attività di sharing tra diverse aziende. Ogni azienda investirà nella produzione di un nuovo corso e ne riceverà 100, frutto della rete attivata. Franco Amicucci, fondatore di Amicucci Formazione 14

17 Cultura ad alta performance Asterys Asterys è una società internazionale di sviluppo organizzativo che si occupa di sviluppo della leadership, di team e della cultura organizzativa attraverso il suo network di oltre 80 facilitatori e coach. Il nostro approccio Lavoriamo sia sui mindset che sui comportamenti, per fare in modo che l acquisizione di nuove modalità di lavoro e di collaborazione siano efficaci e durature. Il nostro approccio si basa su modelli ontologici, sull intelligenza emotiva e sulle più recenti teorie relative allo sviluppo della leadership, del potenziale umano e organizzativo, per Accreditamenti: International Coach agevolare il Federation cambiamento e miglio- Sedi all estero: grazie al network, rare l efficacia personale presenti in 20 paesi e collettiva. L esperienza del partecipante ai nostri programmi è quella di un cammino di trasformazione che trascende l acquisizione di capacità, strumenti e conoscenze, e che permette un profondo sviluppo personale, intellettuale e professionale. In cosa ci distinguiamo Affrontiamo le cause, non i sintomi: aiutiamo il cliente a identificare cosa sottende i problemi in modo che l iniziativa affronti ciò che realmente conta. Abbiamo le migliori professionalità: i nostri associati hanno ricoperto posizioni di leadership nelle proprie precedenti carriere, rappresentano diverse culture e sono certificati dalla International Coach Federation. Capacità internazionale: siamo presenti in 20 paesi e possiamo erogare i nostri programmi in 16 lingue. Il nostro prodotto di punta Cultura ad Alta Performance è un programma che consente di migliorare l allineamento e l efficacia organizzativa, favorendo l implementazione di cambiamenti organizzativi e la creazione di una cultura di accountability. In un recente programma di Cultura ad Alta Performance per una nota azienda farmaceutica, i team con cui abbiamo lavorato hanno giudicato di aver migliorato 30 dimensioni di efficacia su 35. Stefano Petti, Partner e Managing Director, Asterys 15

18 Beyond knowledge Cegos Italia Cegos Italia è parte del Gruppo Cegos, leader internazionale nella formazione aziendale: nato nel 1926, presente in 30 paesi nel mondo, forma ogni anno persone e sviluppa circa progetti tra formazione, consulenza e recruiting. In Italia dal 1959, grazie a soluzioni che coniugano le best practice e le metodologie più innovative, fornisce le competenze indispensabili per il miglioramento dei risultati aziendali, che si tratti di corsi a catalogo o in azienda, di formazione presenziale, blended o e-learning. Con un catalogo di oltre 180 corsi di formazione trasversali o specialistici, la possibilità di sviluppare progetti ad hoc su qualsiasi tipo di esigenza, oltre 330 learning object per una formazione e- BEYOND KNOWLEDGE Sedi in Italia: Milano, Roma, Bologna Sedi all estero: oltre 30 in tutto il mondo learning o blended efficace e completa, Cegos risponde in modo rapido e differenziato ai bisogni di un mercato in continuo cambiamento. Il nostro approccio Beyond knowledge il nostro payoff mette in evidenza l obiettivo di essere vicino alle aziende e alle persone, grazie all offerta di servizi e soluzioni in tutte le aree di competenza. Andare oltre la conoscenza significa trasmettere le competenze e gli strumenti necessari alla professione di ciascuno e prendersi cura di tutto il processo di apprendimento, costruendo una partnership produttiva con l azienda. Formare per noi è molto più che trasferire sapere, saper fare, saper essere; è aprirsi a nuovi orizzonti, a nuove fonti di ispirazione, a nuove sfide, per aiutare le aziende a raggiungere e ad andare oltre gli obiettivi prefissati. Ci prendiamo cura di tutto ciò che sta intorno alla conoscenza: l analisi dei bisogni, un piano formativo in linea con la strategia aziendale e un affiancamento proficuo alla direzione Hr. In cosa ci distinguiamo Cinque volte unici. La metodologia formativa, le modalità di intervento, il livello di personalizzazione, la possibilità di localizzare un progetto a livello internazionale e l ampiezza della nostra offerta, sono le 5 ragioni per cui ci distinguiamo nel nostro mercato di riferimento. Le diverse soluzioni a catalogo, in azienda, one-to-one possono essere combinate con la modalità più adeguata 16

19 presenziale, e-learning o blended e con il grado di personalizzazione richiesto. Le nostre soluzioni package, che rappresentano le best practice a livello internazionale, costituiscono una risposta a molte esigenze che possono manifestarsi in aziende piccole, medie o grandi; spesso tali soluzioni divengono punto di partenza per la creazione di progetti customizzati, in altri casi interveniamo creando percorsi ad hoc. Tutto ciò grazie a un team estremamente esperto e qualificato di docenti e consulenti che quotidianamente vivono a fianco delle diverse aziende. La nostra dimensione internazionale ci permette inoltre di localizzare gli interventi garantendo ovunque gli stessi livelli di qualità e performance. Il nostro prodotto di punta Crediamo nella formazione blended, la soluzione che contraddistingue gran parte delle nostre proposte formative, che siano package o customizzate. Nel 2008 abbiamo lanciato la prima soluzione blended integrata del mercato internazionale Global Learning by Cegos e da allora siamo diventati leader mondiali in questo tipo di soluzione formativa. Oggi abbiamo deciso di andare oltre: il 2014 è l anno del blended 2.0 e con il lancio della nostra training BOX daremo alle aziende l opportunità di portare l esperienza formativa a un livello superiore. In cosa crediamo Crediamo che il bisogno di progredire sia in ognuno di noi e che prendersene cura sia una necessità. Il nostro intervento a fianco di persone e aziende nasce dall attenzione ai driver che condizionano le scelte aziendali congiuntura economica, trend demografico, transizione generazionale, sviluppo tecnologico, globalizzazione e si sviluppa ispirandosi a valori, mission e vision che abbiamo condiviso a livello internazionale. Ci ispiriamo a 3 valori: agilité curiosità e dinamicità nella nostra presenza sul mercato partage condivisione di strategie, obiettivi, informazioni engagement coinvolgimento a livello generale, anche in termini di senso di responsabilità. La nostra mission è partecipare allo sviluppo delle persone e delle aziende, affiancarle e aiutarle a raggiungere gli obiettivi con successo e soddisfazione. Lavoriamo perché ci siano nuovi leader e manager in grado di guidare i propri team con efficacia, perché le organizzazioni siano ricche di competenze di alto livello e siano focalizzate su talent e variety management, perché ogni azienda possa far crescere il proprio business. Emanuele Castellani, amministratore delegato Cegos Italia 17

20

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

ON LINE COACHING SCHOOL

ON LINE COACHING SCHOOL ON LINE COACHING SCHOOL ON LINE COACHING SCHOOL corso di coaching skills e avvio alla professione di coach Mentre si conclude la prima edizione, yucan.it e ICTF presentano il secondo corso online di avvio

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità.

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità. Studio Le tue aspettative, il nostro Totem. Nella tradizione indigena il tucano rappresenta la guida per la comunicazione tra la realtà ed il mondo dei sogni. Per Tòco è il simbolo della comunicazione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

EXECUTIVE MASTER IN ICT MANAGEMENT EDUCATION EXECUTIVE

EXECUTIVE MASTER IN ICT MANAGEMENT EDUCATION EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION EXECUTIVE MASTER IN ICT MANAGEMENT Executive Master in ICT Management & Business Intelligence e Predictive Analytics Executive Master in ICT Management & Big Data e Social Analytics

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della GENOVA 2015-2030 UNA FINESTRA SUL FUTURO Ricerca tipo Delphi a cura della Sezione Terziario di Confindustria Genova Coordinamento della ricerca Sergio Di Paolo PERCHÉ IL FUTURO Immaginare il futuro aiuta

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Esperienze di successo per un vantaggio competitivo 27 ottobre 2011 Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Raffaella Graziosi Project & Portfolio Manager ACRAF SpA Gruppo Angelini

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli