Corso di FORMAZIONE PER ADDETTO ANTINCENDIO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di FORMAZIONE PER ADDETTO ANTINCENDIO"

Transcript

1 ELABORATO N. 5 Corso di FORMAZIONE PER ADDETTO ANTINCENDIO ALLEGATO 1 - PERCORSO FORMATIVO PER ADDETTO ANTINCENDIO (DECRETO MINISTERIALE 10/03/1998) Roma lì, GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 1

2 ADDETTO ALLA PREVENZIONE INCENDI Definizione (art. 4 comma 5 lettera - a- del D.Lgs 626/94): Il datore di lavoro [...] adotta le misure necessarie per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ed in particolare: a) designa preventivamente i lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio di pronto soccorso e, comunque, di gestione dell'emergenza; (art. 12 comma 3 del D.Lgs 626/94) : Essi devono essere formati, essere in numero sufficiente e disporre di attrezzature adeguate, tenendo conto delle dimensioni ovvero dei rischi specifici dell'azienda ovvero dell'unità produttiva. A FORMAZIONE: Obblighi di carattere normativo e contrattuale Chi sono i soggetti a cui sono destinati i corsi di formazione Gli addetti incaricati allo svolgimento della funzione di prevenzione incendi,lotta antincendio e gestione delle emergenze,ai sensi dell art.6 comma 2 e 3, (Decreto Ministeriale del 10 marzo 1998, S.O. n 64 del 07 aprile 1998, n 81 ). Sono formati con istruzione teorica e pratica per l attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, (Decreto Ministeriale del 10 marzo 1998, S.O. n 64 del 07 aprile 1998, n 81 art. 7) I contenuti minimi dei corsi di formazione variano in relazione alla tipologia di attività lavorativa e al livello di rischio incendio a cui sono esposti i lavoratori nella loro attività (all. IX del DM 10/03/1998) Come valutare il livello di rischio aziendale Il Decreto Ministeriale del 10 marzo 1998, S.O. n 64 del 07 aprile 1998, n 81, all art. 2 comma 4 recita: Nel documento di valutazione dei rischi il Datore di Lavoro valuta il livello di rischio di incendio del luogo di lavoro e, se del caso, di singole parti del luogo medesimo, classificando tale livello in una delle seguenti categorie, in conformità ai criteri di cui all allegato I punto 1.4.4: a) livello rischio basso il corso avrà durata minima di ore 4. b) livello rischio medio - il corso avrà durata minima di ore 8; c) livello rischio elevato il corso avrà durata minima di ore 16; Il DM 10/03/1998, indipendentemente dal risultati della valutazione del rischio incendio, ai fini della formazione degli addetti all antincendio, richiede di considerare: a rischio elevato, le seguenti tipologie di cantieri: GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 2

3 cantieri temporanei o mobili in sotterraneo per la costruzione, manutenzione e ripara ione di gallerie, caverne, pozzi ed opere simili di lunghezza superiore a 50 m; cantieri temporanei o mobili ove si impiegano esplosivi. a rischio medio, le seguenti tipologie di cantieri: i cantieri temporanei e mobili ove si detengono ed impiegano sostanze infiammabili e si fa uso di fiamme libere, esclusi quelli interamente all'aperto Chi è responsabile della formazione del lavoratore Il Datore di Lavoro assicura che ciascun lavoratore addetto alla prevenzione incendi riceva una formazione sufficiente ed adeguata secondo quanto previsto nell allegato IX (Decreto del 10 marzo 1998, S.O. n 64 del 07 aprile 1998, n 81 ). Quando deve essere erogata la formazione al lavoratore La formazione del lavoratore deve avvenire prima della nomina di: o addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze ; La formazione dei lavoratori deve avvenire in orario di lavoro e non deve comportare oneri per i lavoratori. La formazione e l addestramente devono essere periodicamente ripetute. Con chi deve collaborare l azienda per l erogazione della formazione La formazione deve avvenire in collaborazione con l Organismo Paritetico (art.22, comma 6, D.Lgs 626/94) e per le attività riportate all interno dell allegato X del DM 10/03/1998 la formazione deve essere erogata dai Vigili del Fuoco. Quali sono gli argomenti su cui è obbligatorio assicurare la formazione per l aziende con livelli di rischi A-B-C Il Decreto Legislativo del 10 marzo 1998, S.O. n 64 del 07 aprile 1998, n 81 allegato IX elenca i contenuti minimi dei corsi di formazione antincendio, che si riportano di seguito: GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 3

4 a) Corso C - per Addetti antincendio in attività a rischio elevato (durata 16 ore) OBIETTIVI DIDATTICI PROGRAMMA DURATA 1 modulo INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI 2 modulo LA PROTEZIONE ANTICENDIO 3 modulo PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO 4 modulo ESERCITAZIONE PRATICHE Principi sulla combustione; Le principale cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro; Le sostanze estinguenti; Il triangolo della combustione e le principali cause di un incendio; Specifiche misure prevenzione incendi; Accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi; L importanza del controllo degli ambienti di lavoro; L importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio. Misure di protezione passiva; Attrezzature ed impianti di estinzione; Sistemi di allarme; Segnaletica di sicurezza; Impianti elettrici di sicurezza; Illuminazione di sicurezza Procedure da adottare quando si scopre un incendio; Procedure da adottare in caso di allarme; Modalità di evacuazione; Modalità di chiamata dei servizi di soccorso; Collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento; Esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurale operative. Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento; Presa visione sulle attrezzature di protezione individuale (maschere, autoprotettore, tute,etc.) Esercitazione sull uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione individuale. 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 4

5 b) Corso B - per Addetti antincendio in attività a rischio medio (durata 8 ore) OBIETTIVI DIDATTICI PROGRAMMA DURATA 1 modulo INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI 2 modulo PROTEZIONE ANTICENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO 3 modulo ESERCITAZIONI PRATICHE Principi sulla combustione e l incendio; Le sostanze estinguenti; Il triangolo della combustione e le principali cause di un incendio; Rischi alle persone in caso di incendio; Principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi. Le principali misure di protezione contro gli incendi; Vie di esodo; Procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme; Procedure per l evacuazione; Rapporti con i vigili del fuoco; Attrezzature ed impianti di estinzione; Sistema di allarme; Segnaletica di sicurezza; Illuminazione di emergenza. Presa visione e chiarimenti sui mezzi di estensione più diffusi; Presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale; Esercitazione sull uso degli estintori portali e modalità di utilizzo di naspi e idranti. 2 ore 3 ore 3 ore GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 5

6 c) Corso A - per Addetti antincendio in attività a rischio basso (durata 4 ore) OBIETTIVI DIDATTICI unico modulo L INCENDIO E LA PREVENZIONE PROTEZIONE ANTICENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO ESERCITAZIONI PRATICHE PROGRAMMA Principi della combustione; Prodotti della combustione; Sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio; Effetti dell incendio sull uomo; Divieti e limitazioni di esercizio; Misure comportamentali. Principali misure di protezione antincendio; Chiamata dei soccorsi. Presa di visione e chiarimenti sugli estintori portatili; Istruzioni sull uso degli estintori portatili effettuata avvalendosi di sussidi audiovisivi o tramite dimostrazione pratica. DURATA 1 ora 1 ora 2 ore GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 6

7 B L esperienza dei CPT nella realizzazione dei corsi di formazione degli Addetti Antincendio e Gestione Emergenza Durata dell intervento formativo In conformità con quanto previsto dal DM 18/03/2003, per attività di edilizia o di ingegneria civile tradizionali, escludendo quindi i cantieri sotterranei e quelli in cui si impiegano esplosivi. Si consideri che per la maggioranza dei cantieri si svolgono attività all aperto o comunque in edifici aperti, quindi si valuta che la maggior parte delle imprese è esposta ad un livello di rischio incendio basso e quindi sia sufficiente un corso della durata di 4 ore. Il cantiere però è un luogo dinamico dove non sempre è possibile tenere sotto controllo la presenza di materiali, dei prodotti infiammabili ed il loro corretto stoccaggio e utilizzo. I CPT consigliano mediamente alle imprese un corso di 8 ore adeguato ad un livello di rischio medio. Contenuti dell attività formativa Tutti i corsi proposti dai CPT sono a rischio basso e rischio medio quindi rispettano i contenuti minimi del Decreto Ministeriale del 10 marzo Modalità di erogazione del corso Il corso viene erogato attraverso lezioni frontali, perchè è possibile realizzare un dibattito. Sono previsti momenti di lavoro di gruppo o comunque di esercitazione singola od a gruppi. I sussidi didattici utilizzati sono: lucidi, diapositive, filmati. I materiali didattici forniti sono opuscoli generici. Sono previste delle esercitazioni pratiche da svolgere all aperto in luoghi opportunamente predisposti. Composizione gruppo dei discenti Datori di Lavoro stessi o dipendenti designati comunque dal Datore di Lavoro quali addetti alla gestione delle emergenze. I discenti provengono quasi sempre da diverse imprese e quando è possibile, dal punto di vista organizzativo, vengono realizzati dei gruppi omogenei che tengono conto del tipo di attività principale realizzata dall impresa. Formatori Vengono individuati dal C.P.T. sulla base della loro professionalità specifica nel settore: Dipendenti del corpo dei Vigili del Fuoco; Liberi professionisti di provata esperienza in materia; Aggiornamento periodico della formazione Non sono previsti dei corsi di aggiornamento della formazione degli addetti. L impresa che vuole l aggiornamento della formazione deve ripetere il corso di ingresso. GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 7

8 C Proposte operative per la realizzazione di un nuovo programma per la formazione degli Addetti Antincendio e Gestione Emergenza NOTA INTRODUTTIVA e RIEPILOGATIVA Il programma proposto è dettato esclusivamente da quanto previsto dal Decreto Ministeriale 10 marzo 1998 Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell emergenza nei luoghi di lavoro, ed i CPT da tempo hanno posto in essere queste tipologie di corsi. Per riprendere quali sono i contenuti del D.M. di cui sopra, elencati nella sezione A di questa relazione, si riassume che: l art. 2 comma 4 indica che nel documento della valutazione dei rischi il datore di lavoro valuta il livello di rischio di incendio del luogo di lavoro e, se del caso, di singole parti del luogo medesimo, classificando tale livello in una delle seguenti categorie, in conformità ai criteri di cui all allegato I Linee guida per la valutazione dei rischi di incendio nei luoghi di lavoro, punto 1.4.4: a) livello di rischio elevato b) livello di rischio medio c) livello di rischio basso. nell allegato IX Contenuti minimi di formazione per addetti alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, in relazione al livello di rischio dell attività, essi devono essere correlati alla tipologia delle attività ed al livello di rischio di incendio delle stesse, nonché agli specifici compiti affidati ai lavoratori. a titolo esemplificativo e non esaustivo le attività nei cantieri classificate a rischio elevato sono da individuare per le seguenti tipologie: cantieri temporanei o mobili in sotterraneo per la costruzione, manutenzione e riparazione di gallerie, caverne, pozzi ed opere simili di lunghezza superiore a 50 m; cantieri temporanei o mobili ove si impiegano esplosivi (i corsi di formazione devono essere basati sui contenuti e durate riportate nel corso C -16 ore -) le attività nei cantieri classificate a rischio medio, sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, sono da individuare per la seguenti tipologie: i cantieri temporanei e mobili ove si detengono ed impiegano sostanze infiammabili e si fa uso di fiamme libere, esclusi quelli interamente all aperto, (i corsi di formazione devono essere basati sui contenuti e durate riportate nel corso B - 8 ore -) GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 8

9 Le attività nei cantieri classificate a rischio basso sono quelle non classificabili a medio ed elevato rischio e dove, in generale, sono presenti sostanze scarsamente infiammabili, dove le condizioni di esercizio offrono scarsa possibilità di sviluppo di focolai e ove non sussistono probabilità di propagazione delle fiamme. (I corsi di formazione devono essere basati sui contenuti e durate riportate nel corso A - 4 ore -). Si consiglia alle imprese un corso di 8 ore adeguato ad un livello di rischio medio anche se alla maggior parte di esse ritiene sufficiente un corso della durata di 4 ore. Per tale ragione si riporteranno di seguito esclusivamente i programmi dei corsi di 8 oppure 16 ore. Luogo di erogazione della formazione La formazione deve essere erogata possibilmente all interno del contesto produttivo dell impresa, quando questo per motivi organizzativi non fosse possibile, è bene rivolgersi presso le strutture dei CPT qualora esistesse un area idonea alla realizzazione delle esercitazioni pratiche. Orario delle lezioni La formazione dei lavoratori deve avvenire durante l orario di lavoro per cui è consigliabile che le lezioni si tengano dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle 12,00 e il pomeriggio dalle ore 13,30 alle 17,30. Il ricorso al sabato mattina è sconsigliato, se non per dettate e specifiche esigenze aziendali o dei lavoratori. Gruppo dei discenti I gruppi di discenti devono essere omogenei per tipologia lavorativa. Sarebbe opportuno, per le imprese che hanno pochi lavoratori dislocati all interno di uno o più cantieri, che facessero seguire i corsi di formazione antincendio a tutti i lavoratori dipendenti. Livello di accesso al corso di formazione E necessario che l addetto abbia seguito un percorso di formazione di base alfine di aver ricevuto le principali nozioni di gestione delle emergenze. E importante che il discente diventi consapevole di quello che sarà il suo compito futuro. Valutazione della ricaduta della formazione sui lavoratori E fondamentale valutare i risultati della formazione, anche dal punto di vista statistico. La cosa migliore sarebbe quello di introdurre dei questionari o test che i lavoratori dovranno compilare prima dell inizio del corso ed al termine dello stesso. Il questionario sarà lo stesso e servirà al formatore per valutare il livello di ingresso e la crescita avuta con il corso. GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 9

10 E bene che questo questionario venga realizzato con domande a risposte chiuse e con la presenza di immagini e fotografie nelle quali si individuano situazioni errate e situazioni corrette. In aula verrà corretto oralmente solo il questionario di uscita. Valutazione del gradimento dell attività formativa Al termine del corso verrà richiesto ai discenti di compilare un questionario di gradimento del corso, che verrà utilizzato dagli organizzatori per valutare con puntualità la propria attività formativa. Modalità didattica di erogazione del corso Il corso avrà modalità didattiche di aula per la parte teorica e svolgimento in esterni per la parte pratica. E di fondamentale importanza chiarire bene i concetti cardine del corso, primo fra tutti il principio chimico dell incendio che sarà rappresentato schematicamente mediante il triangolo del fuoco, affinchè il discente (futuro addetto) abbia ben chiaro come si può sviluppare un incendio ed intuire come lo stesso si può estinguere. Secondariamente andranno elencati quelli che sono i compiti dell addetto antincendio consistente in una attività di prevenzione e di evacuazione dei lavoratori in caso di pericolo grave imminente, oltre ad effettuare, se possibile le prime operazioni di salvataggio. Infine sarà necessario evidenziare l obbligo della presnza in ogni cantiere di un piano di emergenza allo scopo di assicurare, in caso di incendio, le giuste azioni da attuarsi per garantire innanzitutto una sicura evacuazione dal cantiere. Individuazione e preparazione dei formatori Per il corso di formazione, è necessaria la presenza di un docente in possesso di adeguata esperienza professionale delle problematiche dei rischi incendio e di gestione delle emergenze. Supporti didattici per il docente Per lo svolgimento delle lezioni, i docenti dovranno utilizzare dei supporti didattici progettati e realizzati allo scopo. E opportuno limitare al minimo l utilizzo di lucidi e/o diapositive da leggere, mentre è da preferire il ricorso a diapositive, brevi filmati, disegni, schizzi. La preparazione di questi strumenti deve essere realizzata sotto la supervisione del CPT. Materiali didattici per i discenti I materiali devono essere progettati allo scopo, devono essere di ridotte dimensioni e ripercorrere esclusivamente i punti salienti della formazione ed essere utili a risolvere i problemi qualora si verificassero. GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 10

11 ALLEGATO 1 PERCORSO FORMATIVO PER ADDETTO ANTINCENDIO (DECRETO MINISTERIALE 10/03/1998) Corso B per Addetti antincendio in attività a rischio medio (durata 8 ore) Corso C - per Addetti antincendio in attività a rischio elevato (durata 16 ore) GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 11

12 Corso B per Addetti antincendio in attività a rischio medio (durata 8 ore) OBIETTIVI DIDATTICI 1 modulo INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI 2 modulo PROTEZIONE ANTICENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO 3 modulo ESERCITAZIONI PRATICHE PROGRAMMA Principi sulla combustione e l incendio; Le sostanze estinguenti; Il triangolo della combustione e le principali cause di un incendio; Rischi alle persone in caso di incendio; Principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi. Le principali misure di protezione contro gli incendi; Vie di esodo; Procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme; Procedure per l evacuazione; Rapporti con i vigili del fuoco; Attrezzature ed impianti di estinzione; Sistemi di allarme; Segnaletica di sicurezza; Illuminazione di emergenza. Presa visione e chiarimenti sui mezzi di estensione più diffusi; Presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale; Esercitazione sull uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti. DURATA 2 ore 3 ore 3 ore GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 12

13 Corso C - per Addetti antincendio in attività a rischio elevato (durata 16 ore) OBIETTIVI DIDATTICI PROGRAMMA DURATA 1 modulo INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI 2 modulo LA PROTEZIONE ANTICENDIO 3 modulo PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO 4 modulo ESERCITAZIONE PRATICHE Principi sulla combustione; Le principale cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro; Le sostanze estinguenti; Il triangolo della combustione e le principali cause di un incendio; Specifiche misure prevenzione incendi; Accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi; L importanza del controllo degli ambienti di lavoro; L importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio. Misure di protezione passiva; Attrezzature ed impianti di estinzione; Sistemi di allarme; Segnaletica di sicurezza; Impianti elettrici di sicurezza; Illuminazione di sicurezza Procedure da adottare quando si scopre un incendio; Procedure da adottare in caso di allarme; Modalità di evacuazione; Modalità di chiamata dei servizi di soccorso; Collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento; Esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurale operative. Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento; Presa visione sulle attrezzature di protezione individuale (maschere, autoprotettore, tute,etc.) Esercitazione sull uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione individuale. 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 13

14 QUESTIONARIO DI APPRENDIMENTO 1) Quali sono i tre elementi necessari affinché ci sia l incendio? a) combustibile, inerte, comburente b) combustibile, innesco, inerte c) comburente, innesco, combustibile 2) Qual è il comportamento da tenere in caso di incendio? a) mantenere la calma ed attenersi a quanto previsto dal piano di emergenza b) non abbandonare il luogo dell incendio fino all arrivo dei vigili del fuoco c) dare immediatamente l ordine di evacuazione 3) Quali di queste sostanze sono il prodotto di una combustione completa? a) ossigeno b) anidride carbonica c) vapore acqueo 4) Quali sono gli estinguenti più adatti per un incendio che coinvolge apparecchiature elettriche? a) azoto b) acqua c) polvere 5) Tutti i cartelli di divieto devono essere di colore? a) azzurro con indicazione bianca b) verde con indicazione blu c) rosso con indicazione nera 6) Quale è il modo più efficace di utilizzare l estintore? a) dirigere il getto sempre nello stesso punto b) alternare il getto dall alto verso il basso c) spazzolare il getto a ventaglio 7) Qual è la principale azione estinguente della sabbia? a) raffreddamento b) soffocamento GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 14

15 c) azione chimica 8) Quali tra questi fattori aumenta la probabilità che una catasta di legna possa incendiarsi? a) la temperatura esterna b) il tasso di umidità c) la minor pezzatura 9) Come ci si comporta nel caso di un dardo di fuoco originatosi da una fuga di gas? a) si provvede allo spegnimento con acqua b) si intercetta la fuga di gas c) si cerca di soffocare le fiamme 10) Qual è il colore dell ogiva delle bombole di ossigeno? a) arancione b) nero c) bianco 11) Quali dei seguenti rientrano tra i compiti dell addetto antincendio? a) verificare che i lavori del cantiere proseguano secondo il programma stabilito b) rappresentare al committente eventuali anomalie progettuali c) svolgere periodici controlli all interno del cantiere 12) Quali sono le informazioni da fornire ai vigili del fuoco durante la telefonata al ? a) quelle strettamente necessarie b) quelle relative ai danni causati dall incendio c) le proprie generalità, il luogo dell incidente, le eventuali persone rimaste ferite GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 15

16 QUESTIONARIO DI GRADIMENTO Il questionario che le presentiamo riguarda la valutazione di fine corso di formazione a cui lei ha appena partecipato ed ha come obiettivo specifico quello di rilevare quali sono le Sue considerazioni riguardo l andamento del corso in termini organizzativi, logistici e sui docenti. Il questionario è anonimo, le sue risposte sono per noi fondamentali al miglioramento della qualità del servizio offerto ai partecipanti dei nostri corsi.. Grazie per la sua collaborazione. Titolo del corso Durata Data di inizio Data di termine Sede Codice corso Rispetto a quanto si attendeva, ha trovato questo corso Molto soddisfacente Soddisfacente Insoddisfacente Se molto soddisfacente o soddisfacente, perchè Argomenti nuovi/utili Nuovi rapporti sociali Esperienza positiva Altro (specificare) Se insoddisfacente, perchè Difficoltà degli argomenti Carenze organizzative Esperienza negativa Altro (specificare) GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 16

17 Gli argomenti trattati si sono rivelati Molto utili Utili Scarsamente utili Nel partecipare a questo corso Lei ha incontrato difficoltà per Difficoltà nella teoria Distanza dalla sede/dall azienda/trasporti Orario pesante Nessuna difficoltà Altro (specificare) Ritiene che quanto appreso durante il corso Le potrà essere utile per migliorare la qualità del suo lavoro suo lavoro? Molto Abbastanza Poco Per niente Rispetto a quanto già sapeva, le informazioni raccolte Le hanno dato Molte informazioni nuove Alcune informazioni nuove Un approfondimento delle informazioni che già conosceva Tutte informazioni che già conosceva Secondo Lei la metodologia con cui sono stati esposti gli argomenti, l ha resa Partecipe e attiva Interessata Indifferente Annoiata GRUPPO DI LAVORO D - Corso ADDETTO ANTINCENDIO 17

Addetto alla Gestione Emergenza Antincendio

Addetto alla Gestione Emergenza Antincendio Addetto alla Gestione Emergenza Antincendio Il corso di Addetto Antincendio si prefigge di formare gli operatori in modo completo sulle tematiche relative alla gestione delle emergenze e sull estinzione

Dettagli

emmeciemme Srl Laboratorio di analisi, servizi e consulenze in campo agroalimentare 1 di 5 ROBERTO CROTTI

emmeciemme Srl Laboratorio di analisi, servizi e consulenze in campo agroalimentare 1 di 5 ROBERTO CROTTI D. Lgs Governo 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Art. 37. - Formazione dei lavoratori

Dettagli

PROGRAMMA MINIMO DI BASE PER CORSO PER ADDETTO ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO BASSO (DURATA 4 ORE)

PROGRAMMA MINIMO DI BASE PER CORSO PER ADDETTO ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO BASSO (DURATA 4 ORE) PROGRAMMA MINIMO DI BASE PER CORSO PER ADDETTO ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO BASSO ( 4 ORE) 1) INCENDIO 1 ora principi della combustione prodotti della combustione sostanze estinguenti

Dettagli

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO PORDENONE

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO PORDENONE COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO PORDENONE Corsi di formazione e modalità di accertamento dell idoneità tecnica del personale incaricato a svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA

CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA Informativa del 11/09/2012 CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA AMBITO SEGNALAZIONE PAG. Sicurezza Corso Addetti Antincendio 2 Sicurezza Corso Aggiornamento Addetti Antincendio 4 Bucciarelli Engineering S.r.l.

Dettagli

Data inizio : 2015-01-01 Prezzo per partecipante : 180 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2015-01-01 Prezzo per partecipante : 180 EUR Località : Da definire Data inizio : 2015-01-01 Prezzo per partecipante : 180 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA

Dettagli

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015 DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE Formazione sulla sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs 81/2008) e s.m.i PRESENTAZIONE Con il presente catalogo intendiamo sintetizzare le principali opportunità

Dettagli

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 110 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 110 EUR Località : Da definire PREISCRIZIONE AL CORSO DI AGGIORNAMENTO DELLA FORMAZIONE PER ADDETTI ALLA LOTTA E P Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 110 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO. Percorsi di formazione trasversale. STUDIO BINI ENGINEERING srl DIVISIONE CONSULENZA DIREZIONALE ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

CATALOGO FORMATIVO. Percorsi di formazione trasversale. STUDIO BINI ENGINEERING srl DIVISIONE CONSULENZA DIREZIONALE ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE CATALOGO FORMATIVO Percorsi di formazione trasversale pag. 1 INDICE: PAGINA ORE COSTO (IVA esclusa) PERCORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN 3 MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Addetto antincendio - rischio

Dettagli

NOVACONSULT CORSI DI FORMAZIONE

NOVACONSULT CORSI DI FORMAZIONE NOVACONSULT CORSI DI FORMAZIONE Per informazioni, contattare Novaconsult Via Gaggia n 1/a - 20139 MILANO Tel. +39 02.57408940 - Fax +39 02.57407100 e-mail: info@novaconsult.it www.novaconsult.it INDICE

Dettagli

ADDESTRAMENTO SQUADRA DI PRIMO INTERVENTO ANTINCENDIO SVOLTI SECONDO IL PROGRAMMA DEL DECRETO MINISTERIALE 64/98

ADDESTRAMENTO SQUADRA DI PRIMO INTERVENTO ANTINCENDIO SVOLTI SECONDO IL PROGRAMMA DEL DECRETO MINISTERIALE 64/98 ADDESTRAMENTO SQUADRA DI PRIMO INTERVENTO ANTINCENDIO SVOLTI SECONDO IL PROGRAMMA DEL DECRETO MINISTERIALE 64/98 CORSI ESEGUITI PRESSO IL NOSTRO CAMPO PROVE OPPURE PRESSO LE SEDI DEI CLIENTI (MAX 20 persone)

Dettagli

Sicurezza prevenzione incendi nei cantieri edili.

Sicurezza prevenzione incendi nei cantieri edili. Sicurezza prevenzione incendi nei cantieri edili. Il rischio incendio nei cantieri temporanei e mobili, generati dal fuoco sono normalmente poco considerati. Di fatto è possibile affermare che in quest

Dettagli

Formazione di base e aggiornamento per gli addetti al salvataggio, lotta antincendio, gestione dell emergenza. emergenza.

Formazione di base e aggiornamento per gli addetti al salvataggio, lotta antincendio, gestione dell emergenza. emergenza. Modena - 11 ottobre 2012 Formazione di base e aggiornamento per gli addetti al salvataggio, lotta antincendio, gestione dell emergenza. emergenza. Il punto sugli obblighi e le scadenze Dott.Ing. Michele

Dettagli

M.D. Service s.r.l. CONSULENZA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VIA BRINDISI NR. 36 1P, SAVA (TA) - TEL 099/6525358 /FAX 099/9721853

M.D. Service s.r.l. CONSULENZA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VIA BRINDISI NR. 36 1P, SAVA (TA) - TEL 099/6525358 /FAX 099/9721853 ASSOCIAZIONE IMPRESE RIUNITE DI TARANTO ADERENTE ALLA CLAAI PUGLIA SPETT.LE:. AZIENDE E PROFESSIONISTI LORO SEDI Oggetto: Presentazione corsi in materia di sicurezza sul lavoro La società M.D. SERVICE

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 150 EUR Location : Viterbo - Largo F. Nagni, 15 Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 150 EUR Location : Viterbo - Largo F. Nagni, 15 Livello : Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 150 EUR Location : Viterbo - Largo F. Nagni, 15 Livello : CORSO ANTINCENDIO MEDIO RISCHIO Il D.Lgs.81/08, stabilisce in riferimento

Dettagli

(D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni)

(D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni) Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni) Per ulteriori informazioni e per conoscere le date dei corsi pianificati scrivere

Dettagli

Il nuovo decreto sui criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro

Il nuovo decreto sui criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro 1ª GIORNATA NAZIONALE DELL INGEGNERIA DELLA SICUREZZA Roma, 18 ottobre 2013 I.S.A. Istituto Superiore Antincendio Via del Commercio, 13 -ROMA Il nuovo decreto sui criteri generali di sicurezza antincendio

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it CATALOGO FORMATIVO SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it INDICE Corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione - Datore di

Dettagli

Martedì 26 Luglio 2011 06:15 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Luglio 2011 06:25

Martedì 26 Luglio 2011 06:15 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Luglio 2011 06:25 Ministero dell'interno - Dip. Vigili del Fuoco, circ. 23 febbraio 2011, n. 12653 - Formazione addetti alla prev Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile COM-RM REGISTRO

Dettagli

Via Gaetano Strambio n.5-20133 MILANO Tel. 02.57408940 - Fax 02.99989424 mail: ncteam@pec.it

Via Gaetano Strambio n.5-20133 MILANO Tel. 02.57408940 - Fax 02.99989424 mail: ncteam@pec.it NOVACONSULT TEAM CORSI DI FORMAZIONE Via Gaetano Strambio n.5-20133 MILANO Tel. 02.57408940 - Fax 02.99989424 mail: ncteam@pec.it www.novaconsult.it INDICE Premessa Corso base per lavoratori Corso di formazione

Dettagli

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO ALESSANDRIA

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO ALESSANDRIA DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO ALESSANDRIA Gestione del rischio incendio e delle misure mitigative negli istituti scolastici

Dettagli

BREVE APPROFONDIMENTO SULLE PRINCIPALI MISURE DI SICUREZZA

BREVE APPROFONDIMENTO SULLE PRINCIPALI MISURE DI SICUREZZA BREVE APPROFONDIMENTO SULLE PRINCIPALI MISURE DI SICUREZZA MISURE DI SICUREZZA PASSIVA: Resistenza al fuoco delle strutture e delle porte Compartimentazione Comportamento al fuoco dei materiali MISURE

Dettagli

D.M. 10 marzo 1998 CPI

D.M. 10 marzo 1998 CPI D.M. 10 marzo 1998 CPI La prevenzione incendi: Norme di riferimento Il D.lgs 81/08 prevede che, fermo restando quanto previsto dal D.lgs 139/2006, dovranno essere adottati uno o più decreti in cui siano

Dettagli

LA NECESSITÀ DELLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI ADDETTI ALL ANTINCENDIO NELLE ATTIVITÀ LAVORATIVE

LA NECESSITÀ DELLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI ADDETTI ALL ANTINCENDIO NELLE ATTIVITÀ LAVORATIVE Corso Per Addetto Antincendio pag. 1 CAPITOLO 1 LA NECESSITÀ DELLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI ADDETTI ALL ANTINCENDIO NELLE ATTIVITÀ LAVORATIVE Vediamo anzitutto da dove nascono gli obblighi formativi nei

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE PER ADDETTI ANTINCENDIO

CORSI DI FORMAZIONE PER ADDETTI ANTINCENDIO 1di11 CORSI DI FORMAZIONE PER ADDETTI ANTINCENDIO 1. PERCHÉ FORMARE GLI ADDETTI ANTINCENDIO?... 22 2. QUANTI ADDETTI BISOGNA FORMARE?... 33 3. QUALE TIPOLOGIA DI CORSO SCEGLIERE?... 33 4. QUANDO È NECESSARIO

Dettagli

FEBBRAIO 2015. Informazioni ed Iscrizioni: Antonella Moi amoi@confindustriaravenna.it Tel.0544/210499 Fax 0544/34565

FEBBRAIO 2015. Informazioni ed Iscrizioni: Antonella Moi amoi@confindustriaravenna.it Tel.0544/210499 Fax 0544/34565 FEBBRAIO 2015 : Aggiornamento di Primo Soccorso per aziende appartenenti al Gruppo A (D.M. n.388 del 15/07/03) 03/02/2015 ore 11.00-18.00 Aggiornamento della formazione degli Addetti al Primo Soccorso,

Dettagli

Manuale informativo realizzato per la gestione delle emergenze derivanti da incendio nei luoghi di lavoro

Manuale informativo realizzato per la gestione delle emergenze derivanti da incendio nei luoghi di lavoro Manuale informativo realizzato per la gestione delle emergenze derivanti da incendio nei luoghi di lavoro SOMMARIO Premessa pag. 7 SEZIONE 1 - FONDAMENTI Che cosa è un incendio? pag. 9 Il triangolo del

Dettagli

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 60 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 60 EUR Località : Da definire PREISCRIZIONE AL CORSO DI AGGIORNAMENTO DELLA FORMAZIONE PER ADDETTI ALLA LOTTA E P Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 60 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato

Dettagli

Le guide degli alberghi. La prevenzione incendi Il registro dei controlli

Le guide degli alberghi. La prevenzione incendi Il registro dei controlli Le guide degli alberghi La prevenzione incendi Il registro dei controlli INTRODUZIONE L art. 5 del D.P.R. n. 37/98, disciplinando i principali adempimenti gestionali finalizzati a garantire il corretto

Dettagli

ISMEDA Group di LOMAGLIO Franco

ISMEDA Group di LOMAGLIO Franco AD OGGI ABBIAMO GIA EFFETTUATO CORSI per la Sicurezza per oltre.500 SCUOLE, AZIENDE, ENTI ITALIANI (Formazione Figure sensibili ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza DLgs 8/08) I costi seguenti si riferiscono

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE 1

CORSI DI FORMAZIONE 1 CORSI DI FORMAZIONE 1 2 CORSI PER ADDETTI ANTINCENDIO Questa lezione costituisce il Corso obbligatorio per tutti i lavoratori che svolgono incarichi relativi alla prevenzione incendi, lotta antincendio

Dettagli

CORSI ANTINCENDIO MINISTERO DELL'INTERNO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

CORSI ANTINCENDIO MINISTERO DELL'INTERNO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE CORSI ANTINCENDIO MINISTERO DELL'INTERNO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 1 DELLA LEGGE 3 AGOSTO 2007, N. 123, IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA

Dettagli

N O M I N A INCARICATI DELLE MISURE DI PREVENZIONE INCENDI, LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE DELLE EMERGENZE

N O M I N A INCARICATI DELLE MISURE DI PREVENZIONE INCENDI, LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE DELLE EMERGENZE DESIGNAZIONE DEI LAVORATORI INCARICATI DELL'ATTUAZIONE DELLE MISURE DI PREVENZIONE INCENDI E LOTTA ANTINCENDIO, DI EVACUAZIONE DEI LUOGHI DI LAVORO IN CASO DI PERICOLO GRAVE E IMMEDIATO, DI SALVATAGGIO

Dettagli

CATALOGO TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO

CATALOGO TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI PREPOSTI SECONDO L ACCORDO STATO REGIONI 21.12.2011 FORMAZIONE GENERALE Lavoratori definiti secondo

Dettagli

MILANO antinfortunistica SRL

MILANO antinfortunistica SRL Milano 22/06/2015 Spett.le Cliente con la presente comunichiamo che nei prossimi giorni inizieranno, a nostra cura, una nuova serie di corsi di formazione "antinfortunistica D.lgs.81/08 e s.m.i" DM 64/08

Dettagli

Corsi di formazione organizzati da Bioikòs Ambiente (calendario 2014): PRIMO SOCCORSO ANTINCENDIO

Corsi di formazione organizzati da Bioikòs Ambiente (calendario 2014): PRIMO SOCCORSO ANTINCENDIO I Corsi di Bioikos Ambiente Antincendio e Primo Soccorso anno 2014 Circolare n. BA/4077/13/LE Bologna, 11 dicembre 2013 Spett. le Azienda, Corsi di formazione organizzati da Bioikòs Ambiente (calendario

Dettagli

FORMAZIONE SULLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI (D.LGS. 81/2008)

FORMAZIONE SULLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI (D.LGS. 81/2008) FORMAZIONE SULLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI (D.LGS. 81/2008) La normativa La società e i servizi di formazione Qualsiasi attività (aziende, studi professionali, negozi ecc.) che abbia almeno un

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE

PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE Titolo del progetto: CORSO OBBLIGATORIO DI FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO ANTINCENDIO (RISCHIO ELEVATO) AI SENSI DEL D.M.10.03.98 Destinatari: Professioni cui l evento formativo

Dettagli

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN BASE ALL ACCORDO STATO-REGIONI L Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità della formazione ed aggiornamento dei lavoratori

Dettagli

INCENDIO E LA GESTIONE DELL EMERGENZA

INCENDIO E LA GESTIONE DELL EMERGENZA INCENDIO E LA GESTIONE DELL EMERGENZA Compilare la seguente scheda di valutazione finalizzata alla valutazione delle conoscenze relative alla gestione delle emergenze in una qualsiasi realtà operativa.

Dettagli

PREVENZIONE INCENDI E GESTIONE DELL EMRGENZA

PREVENZIONE INCENDI E GESTIONE DELL EMRGENZA PREVENZIONE INCENDI E GESTIONE DELL EMRGENZA EMRGENZA Dott. Sergio Biagini Tecnico della Prevenzione INCENDIO E ESPLOSIONE Ai fini della valutazione del rischio incendio il Datore di Lavoro classifica

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE Studio Formazione: CATALOGO CORSI - Pagina 1 di 39 Titolo del Corso: Corso per incremento squadra Emergenza (Addetti Antincendio) D.M. del 10 marzo 1998, art. 7, All. IX Incrementare

Dettagli

P.IVA 0242905 069 9 n. R.E.A. CH - 178338 Via A. Barrella,63,61 66034 LANCIANO (CH) Tel. 0872/470057 info@humanfactorysrl.com www.humanfactorysrl.

P.IVA 0242905 069 9 n. R.E.A. CH - 178338 Via A. Barrella,63,61 66034 LANCIANO (CH) Tel. 0872/470057 info@humanfactorysrl.com www.humanfactorysrl. 1 2 ELENCO CORSI Abilità Personali Sviluppo delle competenze trasversali Leggere la Busta Paga Gestione e Amministrazione del personale base Gestione e Amministrazione del personale avanzato Formazione

Dettagli

RISCHIO INCENDIO NEI CANTIERI

RISCHIO INCENDIO NEI CANTIERI RISCHIO INCENDIO NEI CANTIERI Normalmente poco considerato nei cantieri. Tuttavia possono costituire fonte di innesco con conseguenze devastanti: - Uso fiamme libere per operazioni di impermeabilizzazioni

Dettagli

Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell emergenza nei luoghi di lavoro

Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell emergenza nei luoghi di lavoro 1/1 generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell emergenza nei luoghi di lavoro 1/25 Contenuti DM 10/03/98 1/2 Valutazione dei rischi di incendio, protettive e precauzionali di esercizio Controllo

Dettagli

Questo documento è stato creato con QuestBase. Crea, stampa e svolgi questionari gratuitamente a http://www.questbase.

Questo documento è stato creato con QuestBase. Crea, stampa e svolgi questionari gratuitamente a http://www.questbase. 1 L'ossido di carbonio (CO) ha le seguenti caratteristiche: A) colore bianco e odore di mandorle amare; B) irritante per le vie respiratorie; C) incolore ed inodore. 2 Durante un incendio si possono avere

Dettagli

Corso di formazione per Addetto al Servizio di Emergenza - Prevenzione incendio

Corso di formazione per Addetto al Servizio di Emergenza - Prevenzione incendio di Emergenza - Prevenzione incendio - Aziende a basso, medio ed alto rischio - Studio di Consulenza e Formazione Consulting Professional Napoli - Corso Arnaldo Lucci 102 Cell. 393.943.81.57 Centro di formazione

Dettagli

D.M. 10 marzo 1998. Piano Emergenza Evacuazione

D.M. 10 marzo 1998. Piano Emergenza Evacuazione Piano Emergenza Evacuazione Il D.M 10 marzo 1998 prevede che, a seguito della VDRI deve essere predisposto e tenuto aggiornato, in forma scritta, dal Datore di Lavoro un Piano di Emergenza Antincendio,

Dettagli

SICUREZZA DELLE VIE DI FUGA NEI PICCOLI LUOGHI DI LAVORO

SICUREZZA DELLE VIE DI FUGA NEI PICCOLI LUOGHI DI LAVORO SICUREZZA DELLE VIE DI FUGA NEI PICCOLI LUOGHI DI LAVORO Le vie di esodo costituiscono il primo problema da affrontare quando si progetta la sicurezza di un edificio. Infatti, la sicurezza delle persone

Dettagli

56331LFROD%$5,/( 2SXVFRORLQIRUPDWLYR SHULODYRUDWRULGHOODVFXROD ³3UHYHQ]LRQH,QFHQGL. $FXUDGHO6HUYL]LRGL3UHYHQ]LRQHH3URWH]LRQH Pagina 1 di 7

56331LFROD%$5,/( 2SXVFRORLQIRUPDWLYR SHULODYRUDWRULGHOODVFXROD ³3UHYHQ]LRQH,QFHQGL. $FXUDGHO6HUYL]LRGL3UHYHQ]LRQHH3URWH]LRQH Pagina 1 di 7 2SXVFRORLQIRUPDWLYR SHULODYRUDWRULGHOODVFXROD ³3UHYHQ]LRQH,QFHQGL $FXUDGHO6HUYL]LRGL3UHYHQ]LRQHH3URWH]LRQH Pagina 1 di 7 PREVENZIONE INCENDI e LOTTA ANTINCENDIO Mezzi di estinzione fissi o mobili e loro

Dettagli

LE QUATTRO MOSSE PER BATTERE LA CRISI - 16 ore

LE QUATTRO MOSSE PER BATTERE LA CRISI - 16 ore onfindustassoservizi S.r.l. LE QUATTRO MOSSE PER BATTERE LA CRISI - 16 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Obiettivo del corso è tracciare il percorso da intraprendere per adattarsi rapidamente ai cambiamenti a cui

Dettagli

Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi del D.Lgs 81/08 e s. m. i., art. 36 e 37

Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi del D.Lgs 81/08 e s. m. i., art. 36 e 37 Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi del D.Lgs 81/08 e s. m. i., art. 36 e 37 AGENFORM Centro di Formazione Professionale Viale Amendola Eboli(SA) Consulente Dott. Ing. Elena Chiappa FORMAZIONE:

Dettagli

FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO PER LE IMPRESE SICUREZZA E SALUTE SUI LUOGHI DI SICUREZZA E SALUTE SUI LUOGHI DI LAVORO

FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO PER LE IMPRESE SICUREZZA E SALUTE SUI LUOGHI DI SICUREZZA E SALUTE SUI LUOGHI DI LAVORO FORMAZIONE E PER LE IMPRESE SICUREZZA E SALUTE SUI LUOGHI DI SICUREZZA E SALUTE SUI LUOGHI DI LAVORO LAVORO FORMAZIONE E FORMAZIONE E LA FORMAZIONE La formazione e l addestramento dei lavoratori in materia

Dettagli

Opuscolo informativo per i lavoratori della scuola Prevenzione Incendi

Opuscolo informativo per i lavoratori della scuola Prevenzione Incendi Opuscolo informativo per i lavoratori della scuola Prevenzione Incendi A cura del Servizio di Prevenzione e Protezione Pagina 1 di 7 PREVENZIONE INCENDI e LOTTA ANTINCENDIO Mezzi di estinzione fissi o

Dettagli

Sicurezza. nei luoghi di lavoro. Emergenza e uso del defibrillatore (DAE)

Sicurezza. nei luoghi di lavoro. Emergenza e uso del defibrillatore (DAE) Sicurezza nei luoghi di lavoro Emergenza e uso del defibrillatore (DAE) Catalogo corsi 2016 1 2 format s.a.s. di Telloli Silvano & C. Direzione e Amministrazione: Trento - via del Brennero 136 telefono

Dettagli

D.Lgs. 9 aprile 2008, n. n. 81

D.Lgs. 9 aprile 2008, n. n. 81 D.Lgs. 9 aprile 2008, n. n. 81 81 La prevenzione incendi Disposizioni generali Restano inalterate, rispetto al D.Lgs. 626/94, le disposizioni sulla prevenzioni incendi La prevenzione incendi è la funzione

Dettagli

Piano formativo AVT/129/11II Formare per crescere finanziato da. Presentazione. Avviso 5/2011 II scadenza

Piano formativo AVT/129/11II Formare per crescere finanziato da. Presentazione. Avviso 5/2011 II scadenza Piano formativo AVT/129/11II Formare per crescere finanziato da Presentazione Avviso 5/2011 II scadenza Corso di formazione per ADDETTI ALLA PREVENZIONE INCENDI, LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE DELLE EMERGENZE

Dettagli

REGISTRO DEI CONTROLLI PERIODICI ANTINCENDIO 2014

REGISTRO DEI CONTROLLI PERIODICI ANTINCENDIO 2014 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio per il Personale, Ufficio per la sicurezza sul lavoro EDIFICIO REGISTRO DEI CONTROLLI PERIODICI ANTINCENDIO 2014 Responsabile della gestione del

Dettagli

LA SICUREZZA NELLE SALE: APPROFONDIMENTO SUGLI ASPETTI TECNICO NORMATIVI

LA SICUREZZA NELLE SALE: APPROFONDIMENTO SUGLI ASPETTI TECNICO NORMATIVI ChiesadiMilano LA SICUREZZA NELLE SALE: APPROFONDIMENTO SUGLI ASPETTI TECNICO NORMATIVI CENNI SULLA LA VALUTAZIONE DEI RISCHI ED IL PIANO DI EMERGENZA DOCUMENTI DA PREDISPORRE E CONSERVARE Relatore: Ing.

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO. CORSO DI FORMAZIONE AGGIORNAMENTO ADDETTO ALLA PREVENZIONE INCENDI LOTTA ANTICENDIO E GESTIONE EMERGENZA Rischio Medio

SICUREZZA SUL LAVORO. CORSO DI FORMAZIONE AGGIORNAMENTO ADDETTO ALLA PREVENZIONE INCENDI LOTTA ANTICENDIO E GESTIONE EMERGENZA Rischio Medio SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE AGGIORNAMENTO ADDETTO ALLA PREVENZIONE INCENDI LOTTA ANTICENDIO E GESTIONE EMERGENZA Rischio Medio D.Lgs 81/2008 e s.m.i., art.37 art. 46 e D.M. 10 marzo 1998 allegato

Dettagli

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili COMITATO PARITETICO TERRITORIALE DI TORINO E PROVINCIA la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili MODELLI PER LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI, PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA E

Dettagli

IMPRESA SICURA s.r.l.

IMPRESA SICURA s.r.l. REGISTRO DEI CONTROLLI E DELLA MANUTENZIONE ANTINCENDIO ai sensi del D.P.R. 151/2011 IMPRESA SICURA s.r.l. Via N. Bixio n. 6 47042 - Cesenatico (FC) Tel. 0547.675661 - Fax. 0547.678877 e-mail: info@impresasicurasrl.it

Dettagli

Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro

Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni) :: WorkIngSafe :: :: sede operativa: Via Aurelio Saffi n. 18 C - 40131 Bologna M.

Dettagli

PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI AI SENSI DELL ART. 29 D.Lgs. N 81

PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI AI SENSI DELL ART. 29 D.Lgs. N 81 PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI AI SENSI DELL ART. 29 D.Lgs. N 81 Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Indicazioni per la stesura del documento standardizzato

Dettagli

CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO ELEVATO - RETRAINING

CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO ELEVATO - RETRAINING SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE In collaborazione con il Servizio Qualità Formazione Comunicazione e Accreditamento Corso di addestramento CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO

Dettagli

R.S.P.P. Misure contro l incendio

R.S.P.P. Misure contro l incendio R.S.P.P. Misure contro l incendio D. Lgs. 9 aprile 2008, n 81 D. Lgs. 81/08 - Allegato IV Misure contro l incendio Negli studi, seppure non esistano pericoli specifici di incendio: E vietato fumare Devono

Dettagli

Formazione ed informazione Lavoratori

Formazione ed informazione Lavoratori Formazione ed informazione Lavoratori La formazione dei lavoratori sulla sicurezza è uno dei principali obblighi a carico del datore di lavoro secondo i contenuti e la durata previsti dall Accordo Stato

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI SQUADRA ANTINCENDIO

CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI SQUADRA ANTINCENDIO CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI SQUADRA ANTINCENDIO A CURA DI Ing. SEBASTIANO MARTIGNANO Via G.Boccaccio, n. 4 73100 LECCE Via Cerreto di Spoleto, n. 29 00181 Roma Tel.: +39 (832) 498023 Fax: +39 (832)

Dettagli

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROGRAMMA DEL CORSO R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE MODULO DI SPECIALIZZAZIONE) MACROSETTORE N. 6 COMMERCIO, TRASPORTO (Decreto Legislativo coordinato

Dettagli

CATALOGO PERCORSI SICUREZZA

CATALOGO PERCORSI SICUREZZA CATALOGO PERCORSI SICUREZZA (valido da febbraio a maggio 2016) Irecoop Lombardia tel. 031 308175 fax 031268387 www.irecooplombardia.confcooperative.it PREMESSA Irecoop Lombardia è l Agenzia Formativa promossa

Dettagli

Corso di Formazione per Gestori Impianti Sportivi

Corso di Formazione per Gestori Impianti Sportivi Corso di Formazione per Gestori Impianti Sportivi La sicurezza sui luoghi di lavoro Norme di sicurezza per costruzione e gestione impianti sportivi Ing. Luca Magnelli Firenze 19 ottobre 2010 D.M. 18 marzo

Dettagli

Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Ente di formazione accreditato dalla Regione Siciliana Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Page1 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO IN MATERIA

Dettagli

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento Allegato II Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si

Dettagli

ADDESTRAMENTO ANTINCENDIO. Ing. Andrea Zaratani

ADDESTRAMENTO ANTINCENDIO. Ing. Andrea Zaratani ADDESTRAMENTO Ing. Andrea Zaratani DLgs 81/2008 Art.43: designa un numero adeguato di addetti antincendio in base alle caratteristiche aziendali (rischi, dimensione, orari, zone omogenee, ecc) Art.36:

Dettagli

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Il 21 dicembre 2011, la Conferenza Stato Regioni ha approvato gli accordi per la formazione

Dettagli

INTRODUZIONE. Cosa rende speciali i nostri corsi

INTRODUZIONE. Cosa rende speciali i nostri corsi SICUREZZA INTRODUZIONE Cosa rende speciali i nostri corsi Formazione e informazione sono gli elementi chiave per prendere consapevolezza dei rischi presenti nel proprio ambiente di lavoro e per predisporre

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 100 EUR Location : Viterbo - Largo F. Nagni, 15 Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 100 EUR Location : Viterbo - Largo F. Nagni, 15 Livello : Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 100 EUR Location : Viterbo - Largo F. Nagni, 15 Livello : "Corso antincendio rischio basso" l D.Lgs.81/08, stabilisce in riferimento

Dettagli

Catalogo dell Offerta Formativa TecnoAmbiente Srl

Catalogo dell Offerta Formativa TecnoAmbiente Srl Catalogo dell Offerta Formativa TecnoAmbiente Srl Sommario Addetto lotta agli incendi - Luogo di lavoro a rischio di incendio basso - DM 10/03/1998... 2 Addetto lotta agli incendi - Luogo di lavoro a rischio

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE 10 MARZO 1998 N 64. Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell emergenza nei luoghi di lavoro

DECRETO MINISTERIALE 10 MARZO 1998 N 64. Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell emergenza nei luoghi di lavoro DECRETO MINISTERIALE 10 MARZO 1998 N 64 Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell emergenza nei luoghi di lavoro Art. 2. - Valutazione dei rischi di incendio 1. Obbligo del datore

Dettagli

A) ADEMPIMENTI DEI DATORI DI LAVORO

A) ADEMPIMENTI DEI DATORI DI LAVORO Circolare 12 marzo 1997 prot. n. 770/6104 Direttive sui corsi di formazione e modalità personale di accertamento dell'idoneità tecnica del personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni

Dettagli

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori D. LGS 81/2008 L INFORMAZIONE E LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI L ADDESTRAMENTO Informazione ai lavoratori 1. Il datore di lavoro provvede affinché ciascun lavoratore riceva una adeguata informazione: a)

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INCENDIO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INCENDIO PAGINA 1 di 10 SOMMARIO RIFERIMENTI NORMATIVI... 2 PREMESSA... 3 OBBIETTIVI DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI D INCENDIO... 3 CRITERI ADOTTATI NELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI D INCENDIO... 4 VALUTAZIONE DEI RISCHI

Dettagli

OBIETTIVI DI UN PIANO DELLE EMERGENZE E DI EVACUAZIONE

OBIETTIVI DI UN PIANO DELLE EMERGENZE E DI EVACUAZIONE OBIETTIVI DI UN PIANO DELLE EMERGENZE E DI EVACUAZIONE MINIMIZZARE I DANNI ALLE PERSONE AGEVOLARE L ESODO DALLE STRUTTURE PREVENIRE O LIMITARE I DANNI AL PATRIMONIO, ALL ATTIVITA LAVORATIVA ED AGLI AMBIENTI

Dettagli

D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015

D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015 D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015 Si riassumono di seguito gli obblighi formativi per le principali figure professionali tipiche delle imprese edili:

Dettagli

Materiale didattico validato da: Gestione emergenze

Materiale didattico validato da: Gestione emergenze Gestione emergenze 1. Piano di emergenza 2. Misure di prevenzione 3. Misure di Protezione 4. Estintori e fuochi 5. Evacuazione dai locali 6. Controlli periodici Rev. 1 ott. 2009 Situazioni di emergenza

Dettagli

SICUREZZA contro gli INCENDI

SICUREZZA contro gli INCENDI SICUREZZA contro gli INCENDI SICUREZZA contro gli INCENDI LA SICUREZZA CONTRO GLI INCENDI E LA SOMMA DEGLI ACCORGIMENTI DA ATTIVARE PERCHÈ IL FUOCO il fuoco non si verifichi il fuoco sia facilmente controllabile

Dettagli

Servizi e prevenzione sul tema antincendio

Servizi e prevenzione sul tema antincendio Servizi e prevenzione sul tema antincendio Ogni azienda ed ogni istituzione deve essere necessariamente formata sul tema antincendio, non a caso nella moderna ed evoluta società la prevenzione lavorativa

Dettagli

RSPP DATORE DI LAVORO

RSPP DATORE DI LAVORO RSPP DATORE DI LAVORO RSPP RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Il corso si propone la finalità di fornire ai Datori di Lavoro le conoscenze necessarie per poter svolgere direttamente

Dettagli

Durata del corso 28 ore suddivise in 7 moduli da 4 ore, oltre la verifica finale della durata di 1 ora circa

Durata del corso 28 ore suddivise in 7 moduli da 4 ore, oltre la verifica finale della durata di 1 ora circa SCHEDA DEL CORSO CORSO PER RSPP - MODULO A (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 Accordo Stato Regioni 26/01/2006) Durata del corso 28 ore suddivise in 7 moduli da 4 ore, oltre la verifica finale della durata di

Dettagli

CATALOGO CORSI di FORMAZIONE

CATALOGO CORSI di FORMAZIONE Con l entrata in vigore del nuovo Accordo Stato-Regioni avvenuta il 26 gennaio 2012, i contenuti formativi legati alla Sicurezza sul Lavoro hanno subito degli adeguamenti sostanziali, sia nei CONTENUTI,

Dettagli

I.T.I.S. "S. CANNIZZARO", via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi

I.T.I.S. S. CANNIZZARO, via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi I.T.I.S. "S. CANNIZZARO", via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi LEZIONE # 2 Gestione della Prevenzione, D.Lgs. 81/08 SICUREZZA

Dettagli

SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO CORSO Addetto al servizio antincendio Attività a rischio di incendio MEDIO DURATA 8 ORE Il corso è rivolto a: Agli addetti antincendio designati alla prevenzione incendi

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "A.VOLTA"

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE A.VOLTA Lodi 21 marzo 2014 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "A.VOLTA" Ai Dirigenti Istituzioni scolastiche Ite Bassi, Liceo Maffeo Vegio,Liceo Gandini, Ip Einaudi, Ip Villa Igea, Liceo Artistico Piazza. Spett.le

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 300 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 300 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello : Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 300 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello : Corso ASPP-RSPP modulo Macrosettore Ateco B8 Pubblica amministrazione e Istruzione

Dettagli

Istituto Certificazione Imprese di Costruzioni. Corsi di Formazione

Istituto Certificazione Imprese di Costruzioni. Corsi di Formazione Istituto Certificazione Imprese di Costruzioni Corsi di Formazione Sommario Sistemi di gestione 4 Modulo A Corso di Formazione per Auditor di Sistemi di Gestione Modulo A - uni en iso 19011 - Corso Qualificato

Dettagli

Salute e Sicurezza. Luoghi di Lavoro C O R S I D I FORMAZIONE ANNO 2015. nei

Salute e Sicurezza. Luoghi di Lavoro C O R S I D I FORMAZIONE ANNO 2015. nei C O R S I D I FORMAZIONE ANNO 2015 Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Catalogo n. 5-1 semestre 2015 LAVORATORI LAVORATORI NEOASSUNTI O SENZA FORMAZIONE FORMAZIONE DI BASE AZIENDA A RISCHIO BASSO (Uffici)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PAVONE CANAVESE Via Vignale n. 2 Pavone Canavese (TO)

ISTITUTO COMPRENSIVO PAVONE CANAVESE Via Vignale n. 2 Pavone Canavese (TO) ISTITUTO COMPRENSIVO PAVONE CANAVESE Via Vignale n. 2 Pavone Canavese (TO) FORMAZIONE DEI LAVORATORI (Art. 37, D.Lgs. 81/2008 Accordo STATO-REGIONI del 21/12/2011) Procedure esodo e incendi, gestione delle

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Servizio di Prevenzione e Protezione PIANO DI EMERGENZA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Servizio di Prevenzione e Protezione PIANO DI EMERGENZA PIANO DI EMERGENZA Identificazione delle emergenze e delle situazioni incidentali Le emergenze e le situazioni incidentali ipotizzate ai fini di questo piano sono relative allo sversamento di prodotti

Dettagli

Presidenza Nazionale ANVVFC

Presidenza Nazionale ANVVFC Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo Volontariato e Protezione Civile Presidenza Nazionale ANVVFC AI COMITATI PROVINCIALI LORO SEDE AI COMITATI REGIONALI LORO SEDE OGGETTO: Corsi di formazione.

Dettagli

A B C. dell ANTINCENDIO SANDRO MARINELLI

A B C. dell ANTINCENDIO SANDRO MARINELLI SANDRO MARINELLI A B C dell ANTINCENDIO Informazione dei lavoratori ai sensi degli artt. 36 e 37 Titolo I, Sez. IV, del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e s.m., e del D.M. 10 marzo 1998 1 A B C dell INFORMAZIONE

Dettagli