Ancona, 13/11/2013. A tutte le società. OGGETTO: Apertura Banca Marche Palas di Atletica Leggera

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ancona, 13/11/2013. A tutte le società. OGGETTO: Apertura Banca Marche Palas di Atletica Leggera"

Transcript

1 Ancona, 13/11/2013 A tutte le società OGGETTO: Apertura Banca Marche Palas di Atletica Leggera Si comunica che a partire dal giorno 18 novembre 2013 il Banca Marche Palas di Atletica Leggera di Ancona è a disposizione per gli allenamenti di tutti i tesserati alle Società affiliate del C.R. Marche, secondo le disposizioni previste dal regolamento allegato alla presente. Gli interessati dovranno presentare formale richiesta utilizzando il modulo allegato da inviare compilato in ogni sua parte al Comitato Regionale. Il Presidente Giuseppe Scorzoso

2 RICHIESTA UTILIZZO PALAINDOOR-SOCIETA FIDAL Il sottoscritto, nato a residente in via, in qualità di legale Rappresentante della Società Codice Fidal con sede in Via n., CAP. telefono richiede al Comitato Regionale FIDAL Marche l autorizzazione ad utilizzare l impianto Palaindoor, sito in Ancona, via della Montagnola 72, nei seguenti giorni e nei seguenti orari Giorno Dalle Alle Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Per svolgere la seguente attività: Si prende atto che l impianto potrà rimanere chiuso per decisione del Comitato Regionale Fidal Marche a causa di manifestazioni, sportive e non, previste all interno della struttura. In tal caso sarà cura del Comitato Regionale Fidal Marche comunicare la chiusura con debito anticipo. Per l utilizzo dell impianto come specificato viene concordata la tariffa di 25/mese a lezione per ciascun iscritto ai Centri Giovanili. Il sottoscritto, a nome e per conto della Società Sportiva suddetta allega alla presente la dichiarazione, di cui all allegato modello 1, con la quale il sottoscritto si impegna, sotto la propria responsabilità, al rispetto di quanto previsto dal Regolamento d uso del Palaindoor di Ancona. Ancona, lì Il Legale Rappresentante

3 REGOLAMENTO D USO E TARIFFE DELL IMPIANTO INDOOR DI ATLETICA LEGGERA DI ANCONA 1. Il Comitato Regionale Fidal Marche si impegna a concedere in uso l utilizzo dell impianto indoor di atletica leggera sito in Ancona Via delle Palombare,alle Società affiliate alla FIDAL, o ad altra Federazione Sportiva riconosciuta dal Coni. 2. Il Presidente della Società sportiva può fare richiesta di utilizzo del Banca Marche Palas, presentando regolare richiesta, allegata al presente regolamento. 3. Il richiedente prende atto che nei giorni e negli orari concessi non deve arrecare pregiudizio a iniziative o interventi promossi dalla Fidal. Pertanto la concessione può essere sospesa a semplice richiesta per dar luogo ad attività istituzionali. 4. Il Presidente della Società utilizzatrice dell impianto dichiara che gli atleti per i quali richiede l ingresso risultano regolarmente tesserati alla Fidal ed idonei alla pratica dell atletica leggera. 5. L utilizzatore si impegna a garantire il rispetto dell impianto e delle attrezzature messe a disposizione. 6. L utilizzatore si assume ogni responsabilità civile e patrimoniale per ogni danno che possa derivare a persone e cose dall uso dei locali e dell impianto nel suo complesso. Si fa presente che è ritenuto responsabile a qualsiasi titolo per quanto sopra, il Presidente pro tempore della società utilizzatrice o il diretto interessato se il richiedente è una persona fisica. 7. Gli atleti sono invitati a non lasciare incustoditi oggetti di valore o denaro. Il Comitato Regionale Fidal Marche non si assume alcuna responsabilità per eventuali furti o danneggiamenti di beni lasciati incustoditi. 8. Il benestare ha carattere del tutto precario e pertanto potrà essere revocato in qualsiasi momento, anche nell ipotesi che l utilizzatore violi gli obblighi assunti o non sia in grado di assicurare l ordinato svolgimento dell attività programmata. 9. Il mancato utilizzo nel periodo richiesto comporta comunque il pagamento della tariffa d uso. 10. Gli utilizzatori dovranno usare scarpe idonee e strumenti d allenamento che non arrechino danno alla struttura. ( Art143 R.T.I chiodi con superfice liscia e di lunghezza massima di 6mm) 11. Gli Atleti possono utilizzare la palestra attrezzata solo se assistiti da un Tecnico e secondo un programma preventivamente concordato con il C.R. Fidal Marche. 12. Resta inteso che il Comitato Regionale Marchigiano Fidal, gestore dell impianto, rimane indenne e sollevato da qualsiasi responsabilità verso chiunque per fatti causati o connessi con l uso improprio dell impianto, se questi sono causati dall utilizzatore.

4 TARIFFE Sono a disposizione spogliatoi e docce e l attrezzatura tecnica occorrente. Scuole dell obbligo: Gratuito Tariffa Giornaliera: Atleta tesserato Società Fidal: 3,00 Atleta tesserato altra Federazione Sportiva Nazionale: 4,00 Tariffa Mensile: Centri giovanili: quota fissa ,25 per atleta Società Fidal: 80 per numero illimitato di atleti Società altra Federazione Sportiva Nazionale: 150 per ingressi illimitati Atleta tesserato Società Fidal: 24 ingressi illimitati Atleta altra Federazione Sportiva Nazionale: 30 ingressi illimitati ORARI L impianto rimarrà aperto nei seguenti giorni: Ora Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica Scuole Scuole Centri Giovanili Centri Giovanili Agonisti Agonisti Agonisti Agonisti Agonisti

5 Modello 1 Dichiarazione di responsabilità Il/La sottoscritto/a nato/a a il, residente a Via n., codice fiscale, tel. nella sua qualità di: Legale Rappresentante della Società Codice FIDAL d i c h i a r a sotto la propria responsabilità che si impegna: a) a rispettare il Regolamento d uso del Palaindoor nella sua complessità; b) a consentire l accesso all impianto unicamente a personale e atleti tesserati FIDAL c) a consegnare all inizio dell attività l elenco delle persone aventi diritti all accesso all impianto e a comunicare tempestivamente eventuali modifiche all elenco; d) ad usare l impianto, le attrezzature ed i servizi ivi esistenti con la massima cura e diligenza, in modo da restituirli, alla scadenza dell autorizzazione nello stesso stato in cui sono stati concessi; e) a riconsegnare l impianto e le attrezzature funzionanti al termine di ciascun periodo d uso, a sistemare al termine delle esercitazioni le attrezzature usate nell ordine in cui si trovavano all inizio delle stesse e a non installare attrezzi fissi o sistemare impianti che riducano la disponibilità di spazi nelle strutture concesse; f) a segnalare tempestivamente al Comitato Regionale Fidal Marche ogni danno che si possa verificare alle persone e/o alle strutture ed agli attrezzi loro assegnati; g) ad assumere la piena responsabilità di tutti i danni che potrebbero eventualmente essere arrecati a causa della propria attività, anche da parte di terzi sotto la propria vigilanza, all impianto, agli accessori e alle pertinenze, obbligandosi al risarcimento di tutti i danni derivanti dall uso della struttura; h) a sollevare il Comitato Regionale Fidal Marche, quale gestore dell impianto, da ogni responsabilità per danni a persone e cose, anche di terzi, che potrebbero verificarsi durante l utilizzo degli impianti; i) a contrarre idonea polizza assicurativa in favore dei propri associati contro eventuali incidenti o danni che dovessero loro derivare dallo svolgimento dell attività sportiva presso l impianto; j) a pretendere dai propri aderenti che accedono all impianto idonea certificazione per attività sportiva non ; k) ad assicurare la presenza, durante l esercizio della pratica sportiva o dell allenamento, di un istruttore responsabile, munito di idoneo documento attestante la sua appartenenza al soggetto richiedente e in possesso di brevetto BLSD per l utilizzo di defibrillatore; l) ad usare l impianto esclusivamente per gli scopi indicati nella richiesta di utilizzo dell impianto e a non consentire a terzi, ad alcun titolo e per nessun motivo, l uso dello stesso impianto e delle attrezzature annesse e l accesso ai locali non ricompresi nel suddetto atto. Si specifica che il Comitato Regionale Fidal Marche è autorizzato fin da ora a non consentire l accesso all impianto a soggetti privi di autorizzazione o che, con il loro comportamento, mettano a rischio la sicurezza delle persone o delle cose all interno della struttura. m) a non apportare trasformazioni o modifiche agli impianti senza il consenso scritto del Comitato Regionale Fidal Marche;

6 Fa presente, sin d ora, che durante l utilizzo dell impianto saranno presenti in qualità di responsabili dell attività i Sigg. Sig. Sig. Sig. Ancona, lì Il Legale Rappresentante

Ancona, 07/11/2014. A tutte le società. OGGETTO: Apertura Banca Marche Palas di Atletica Leggera

Ancona, 07/11/2014. A tutte le società. OGGETTO: Apertura Banca Marche Palas di Atletica Leggera Ancona, 07/11/2014 A tutte le società OGGETTO: Apertura Banca Marche Palas di Atletica Leggera Si comunica che a partire dal giorno 10 novembre 2014 il Banca Marche Palas di Atletica Leggera di Ancona

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato/a a il, residente a Via n., codice fiscale, tel. telefono cellulare,

Il/La sottoscritto/a nato/a a il, residente a Via n., codice fiscale, tel. telefono cellulare, AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI M E S A G N E OGGETTO: Domanda di utilizzo impianti Sportivi Stagione Atletica Il/La sottoscritto/a nato/a a il, residente a Via n., codice fiscale, tel. telefono cellulare,

Dettagli

MODULO DI DOMANDA. AL COMUNE DI CISTERNA DI LATINA SETTORE POLITICHE SCOLASTICHE E CULTURALI Piazza 19 Marzo Cisterna di Latina

MODULO DI DOMANDA. AL COMUNE DI CISTERNA DI LATINA SETTORE POLITICHE SCOLASTICHE E CULTURALI Piazza 19 Marzo Cisterna di Latina MODULO DI DOMANDA AL COMUNE DI CISTERNA DI LATINA SETTORE POLITICHE SCOLASTICHE E CULTURALI Piazza 19 Marzo 04012 Cisterna di Latina OGGETTO: Avviso utilizzo degli impianti sportivi scolastici di proprietà

Dettagli

REGOLAMENTO D USO E TARIFFE DELL IMPIANTO INDOOR DI ATLETICA LEGGERA DI ANCONA

REGOLAMENTO D USO E TARIFFE DELL IMPIANTO INDOOR DI ATLETICA LEGGERA DI ANCONA REGOLAMENTO D USO E TARIFFE DELL IMPIANTO INDOOR DI ATLETICA LEGGERA DI ANCONA 1. Il Comitato Regionale Fidal Marche si impegna a concedere in uso l utilizzo dell impianto indoor di atletica leggera sito

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di concessione in uso degli impianti sportivi comunali annessi alla scuola. Il sottoscritto Codice Fiscale

OGGETTO: Richiesta di concessione in uso degli impianti sportivi comunali annessi alla scuola. Il sottoscritto Codice Fiscale ALLEGATO 3 MODULO DI DOMANDA PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE SPORTIVE ANNESSE ALLE SCUOLE DI CUI ALL ART. 11 DEL REGOLAMENTO COMUNALE DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Spett.le Comune

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di concessione in uso degli impianti sportivi comunali per la disputa di allenamenti e gare Stagione Sportiva 2016/2017

OGGETTO: Richiesta di concessione in uso degli impianti sportivi comunali per la disputa di allenamenti e gare Stagione Sportiva 2016/2017 ALLEGATO 1 MODULO DI DOMANDA PER LA CONCESSIONE IN USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI DI CUI ALL ART. 8 DEL REGOLAMENTO COMUNALE DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Spett.le Comune di Guspini

Dettagli

NORMATIVA D USO delle PALESTRE SCOLASTICHE

NORMATIVA D USO delle PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI ALESSANDRIA Assessorato allo Sport NORMATIVA D USO delle PALESTRE SCOLASTICHE Allegato alla deliberazione del C.C. n. 77 del 26.05.2003 1 ART. 1 DISPONIBILITA PALESTRE Il Comune di Alessandria

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE ART. 1 ART. 2 ART. 3

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE ART. 1 ART. 2 ART. 3 COMUNE DI MASSA LOMBARDA SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Piazza Matteotti, 16 Tel. 0545/985831 FAX 0545/985837 E-mail: sport@comune.massalombarda.ra.it Cod. Fisc. e P. IVA 00202100392 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE

Dettagli

Il sottoscritto codice fiscale. nato a il e. residente in Via/Piazza n, in. qualità di Presidente/Legale Rappresentante dell A.S.D.

Il sottoscritto codice fiscale. nato a il e. residente in Via/Piazza n, in. qualità di Presidente/Legale Rappresentante dell A.S.D. Alla domanda deve essere applicata una marca da bollo da. 14,62 Sono esenti dall imposta di bollo: le O.N.L.U.S. iscritte all anagrafe unica delle O.N.L.U.S., le Federazioni Sportive, le Discipline Sportive

Dettagli

Determinazione n 5112 / 2016 del 30/05/2016 BANDO COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ISTRUZIONE, POLITICHE GIOVANILI, SPORT, CULTURA E SPETTACOLO

Determinazione n 5112 / 2016 del 30/05/2016 BANDO COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ISTRUZIONE, POLITICHE GIOVANILI, SPORT, CULTURA E SPETTACOLO BANDO COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ISTRUZIONE, POLITICHE GIOVANILI, SPORT, CULTURA E SPETTACOLO CONCESSIONE IN USO PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 Il Dirigente del Servizio Istruzione,

Dettagli

Città di Cori Via Libertà 36 tel.: Fax.:

Città di Cori Via Libertà 36 tel.: Fax.: Città di Cori Via Libertà 36 tel.: 06966171 - Fax.:06 9677501 Allegato B BOZZA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO COMUNALE SITO IN LOCALITA PARCO F.LLI CERVI(CORI) TRA il COMUNE DI CORI

Dettagli

DISCIPLINARE D USO CAMPO COMUNALE DI CALCETTO

DISCIPLINARE D USO CAMPO COMUNALE DI CALCETTO DISCIPLINARE D USO CAMPO COMUNALE DI CALCETTO Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 56 del 26.09.2013 DISCIPLINARE USO CAMPO CALCETTO COMUNALE Il presente regolamento disciplina l uso del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DI CALCIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DI CALCIO COMUNALE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DI CALCIO COMUNALE FINALITA 1 - Il presente regolamento è riferito all utilizzazione del campo di calcio comunale. 2 - La gestione degli impianti, per il tramite dell

Dettagli

Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali

Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali (Sub A) COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO Provincia di Milano Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali ART.1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ 1) I presenti criteri di gestione hanno

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI TERRAGNOLO Provincia di Trento REGOLAMENTO COMUNALE per l utilizzazione della palestra e delle attrezzature annesse al centro scolastico della fraz. Piazza Approvato con deliberazione consiliare

Dettagli

COMUNE DI SPILAMBERTO. P.zza Caduti della Libertà, n Spilamberto Provincia di Modena

COMUNE DI SPILAMBERTO. P.zza Caduti della Libertà, n Spilamberto Provincia di Modena COMUNE DI SPILAMBERTO P.zza Caduti della Libertà, n. 3 41057 Spilamberto Provincia di Modena ****************** REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE DI PROPRIETA COMUNALE ****************** Approvato con

Dettagli

CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE

CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 62 del 29/11/2004 e modificato con Deliberazione

Dettagli

1) Il presente regolamento interessa tutti i campi di calcio comunali o da ritenersi tali in virtù di atti di convenzione.

1) Il presente regolamento interessa tutti i campi di calcio comunali o da ritenersi tali in virtù di atti di convenzione. 5(*2/$0(1723(5/ 862'(,&$03,',&$/&,2 &5,7(5,*(1(5$/, 1) Il presente regolamento interessa tutti i campi di calcio comunali o da ritenersi tali in virtù di atti di convenzione. 2) La gestione degli impianti,

Dettagli

R R R R R R R R R R ART.

R R R R R R R R R R ART. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO A ENTI O TERZI BENEFICIARI DI PALESTRE, AUDITORIUM, LABORATORI, IMPIANTI ALL APERTO, ATTREZZATURE FISSE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

COMUNE DI VEGLIO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DELLA PALESTRA COMUNALE

COMUNE DI VEGLIO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DELLA PALESTRA COMUNALE COMUNE DI VEGLIO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DELLA PALESTRA COMUNALE 2 ART. 1 La palestra comunale, ubicata all interno degli edifici scolastici in Frazione Borgo, appartiene

Dettagli

L Amministrazione Comunale si propone di promuovere la diffusione dell educazione sportiva, COMUNE DI DELEBIO. Provincia di SONDRIO

L Amministrazione Comunale si propone di promuovere la diffusione dell educazione sportiva, COMUNE DI DELEBIO. Provincia di SONDRIO L Amministrazione Comunale si propone di promuovere la diffusione dell educazione sportiva, COMUNE DI DELEBIO Provincia di SONDRIO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONCESSIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI E DELLE PALESTRE INSERITE IN EDIFICI SCOLASTICI.*

REGOLAMENTO DI CONCESSIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI E DELLE PALESTRE INSERITE IN EDIFICI SCOLASTICI.* REGOLAMENTO DI CONCESSIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI E DELLE PALESTRE INSERITE IN EDIFICI SCOLASTICI.* ART. 1 OGGETTO 1.1 Il presente regolamento disciplina le modalità e i criteri di concessione

Dettagli

TRA. Il Comune di TIVOLI - di seguito denominato Concedente, rappresentato da

TRA. Il Comune di TIVOLI - di seguito denominato Concedente, rappresentato da SCHEMA DI CONCESSIONE AMMINISTRATIVA PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA PALESTRA MARAMOTTI La presente scrittura privata dovrà essere registrata solo in caso d uso, come disciplinato dall art. 6 del D.P.R.

Dettagli

Disciplinare per l utilizzo del campo da tennis interno al Parco di Bagnolo

Disciplinare per l utilizzo del campo da tennis interno al Parco di Bagnolo Disciplinare per l utilizzo del campo da tennis interno al Parco di Bagnolo Approvato con determinazione Responsabile Servizio tecnico n. 88 del 27/02/2014. San Pietro di Feletto lì, 27 febbraio 2014 1/7

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEL CAMPO DA CALCIO A7 IN ERBA SINTETICA DI VIA BRAGLIA

REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEL CAMPO DA CALCIO A7 IN ERBA SINTETICA DI VIA BRAGLIA ALLEGATO A) COMUNE DI SERRAMAZZONI (Provincia di Modena) REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEL CAMPO DA CALCIO A7 IN ERBA SINTETICA DI VIA BRAGLIA Allegato alla deliberazione di Consiglio Comunale n.

Dettagli

COMUNE DI RIVARA PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEI LOCALI DELLE EX SERRE DI VILLA OGLIANI

COMUNE DI RIVARA PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEI LOCALI DELLE EX SERRE DI VILLA OGLIANI COMUNE DI RIVARA PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEI LOCALI DELLE EX SERRE DI VILLA OGLIANI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 dell 11.02.2010 1 INDICE Art.

Dettagli

Fac-simile di istanza per utilizzo Palazzetto dello Sport via Rockefeller e rilascio autorizzazione amministrativa per manifestazione sportiva

Fac-simile di istanza per utilizzo Palazzetto dello Sport via Rockefeller e rilascio autorizzazione amministrativa per manifestazione sportiva Alla domanda deve essere applicata una marca da bollo da. 14,62 Sono esenti dall imposta di bollo: le O.N.L.U.S. iscritte all anagrafe unica delle O.N.L.U.S., le Federazioni Sportive, le Discipline Sportive

Dettagli

Determinazione n 5113 / 2016 del 30/05/2016

Determinazione n 5113 / 2016 del 30/05/2016 BANDO COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ISTRUZIONE, POLITICHE GIOVANILI, SPORT, CULTURA E SPETTACOLO CONCESSIONE IN USO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 Il Dirigente del Servizio Istruzione,

Dettagli

Ordinanza municipale Palestra Centro scolastico

Ordinanza municipale Palestra Centro scolastico Ordinanza municipale Palestra Centro scolastico Il Municipio, richiamati: l art. 192 LOC e l art. 44 RALOC, ordina: Art. 1 Il Municipio, compatibilmente con le esigenze scolastiche e di natura igienica,

Dettagli

Art. 1. Art.2. Art.3. Art.4

Art. 1. Art.2. Art.3. Art.4 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL PALAZZETTO DELLO SPORT DI LEGNAGO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.84 del 22 novembre 2007, in vigore dal giorno 11 dicembre 2007 Art. 1 Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL IMPIANTO SPORTIVO PALAUdA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL IMPIANTO SPORTIVO PALAUdA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL IMPIANTO SPORTIVO PALAUdA (emanato con D.R. n. 814 del 4 luglio 2016) INDICE Pag. Art. 1 Oggetto 2 Art. 2 Accesso 2 Art. 3 Modalità d uso 2 Art. 4 Sorveglianza 3 Art. 5

Dettagli

A.S.D G.S. Basket Paderno Dugnano

A.S.D G.S. Basket Paderno Dugnano A.S.D Regolamento interno Art 1 - Scopo dell Associazione Sportiva Dilettantistica GS BASKET PADERNO DUGNANO è quello di diffondere la pratica della pallacanestro sia sotto l aspetto ludico sia agonistico,

Dettagli

Regolamento per la concessione in uso a terzi delle attrezzature comunali per l organizzazione di manifestazioni e spettacoli

Regolamento per la concessione in uso a terzi delle attrezzature comunali per l organizzazione di manifestazioni e spettacoli Comune di Carmignano Provincia di Prato Regolamento per la concessione in uso a terzi delle attrezzature comunali per l organizzazione di manifestazioni e spettacoli Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA DEL COMPLESSO SCOLASTICO COMUNALE MONSIGNOR FAGNANO

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA DEL COMPLESSO SCOLASTICO COMUNALE MONSIGNOR FAGNANO Allegato A alla d.c.c. 24/2015 COMUNE DI ROCCHETTA TANARO PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA DEL COMPLESSO SCOLASTICO COMUNALE MONSIGNOR FAGNANO ART. 1 - Finalità Scopo del presente

Dettagli

COMUNE DI CALLIANO (Provincia Autonoma di Trento)

COMUNE DI CALLIANO (Provincia Autonoma di Trento) COMUNE DI CALLIANO (Provincia Autonoma di Trento) REGOLAMENTO PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI, SALE PUBBLICHE, SPAZI VERDI, A SCOPI SOCIALI, CULTURALI E CIVILI Approvato dal Consiglio Comunale con delibera

Dettagli

Norme per la pratica delle discipline del lancio del martello, del disco, del peso e del giavellotto

Norme per la pratica delle discipline del lancio del martello, del disco, del peso e del giavellotto Allegato G) Norme per la pratica delle discipline del lancio del martello, del disco, del peso e del giavellotto ESTRATTO DEL 1 Art. 1 Campo di applicazione del Regolamento per l utilizzo dei campi di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO E LA CONCESSIONE DELLA PALESTRA SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER L USO E LA CONCESSIONE DELLA PALESTRA SCOLASTICA Prot. n. 3751/B10 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN GIOVANNI BOSCO Via Cavolecchia, 4-71043 Manfredonia - Cod.Mecc.FGIC872002 Tel. 0884585923 Fax

Dettagli

RICHIESTA DI CONCESSIONE IN USO DELL IMPIANTO SPORTIVO PALAZZO DELLO SPORT E DELLA CULTURA ENZO BIAGI

RICHIESTA DI CONCESSIONE IN USO DELL IMPIANTO SPORTIVO PALAZZO DELLO SPORT E DELLA CULTURA ENZO BIAGI RICHIESTA DI CNCESSINE IN US DELL IMPIANT SPRTIV PALAZZ DELL SPRT E DELLA CULTURA ENZ BIAGI Il/la sottoscritto/a nato/a a il residente a via n. c.a.p. telefono cell. e-mail nella sua qualità di Legale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI PATROCINIO, LA PARTECIPAZIONE A COMITATI D ONORE E LA COMPARTECIPAZIONE A

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI PATROCINIO, LA PARTECIPAZIONE A COMITATI D ONORE E LA COMPARTECIPAZIONE A REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI PATROCINIO, LA PARTECIPAZIONE A COMITATI D ONORE E LA COMPARTECIPAZIONE A INIZIATIVE PREMESSA La Fondazione per lo sport del

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Attività ammesse. Art. 3 Organi competenti al rilascio. Art. 4 Presentazione annuale delle domande

Art. 1 Finalità. Art. 2 Attività ammesse. Art. 3 Organi competenti al rilascio. Art. 4 Presentazione annuale delle domande APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 31 DEL 12.09.2014 PARTE I Disposizioni in merito utilizzo palestre Art. 1 Finalità Scopo del presente regolamento è quello di regolare l attività ginnico-sportiva,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ART. 1 - OGGETTO E FINALITA 1. Il presente Regolamento disciplina l utilizzo delle palestre annesse agli edifici

Dettagli

COMUNE DI CARVICO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI CARVICO PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI CARVICO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO DI UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI E RELATIVI SPOGLIATOI OLTRE L ORARIO SCOLASTICO DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE O DI PRIVATI. Approvato

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE EIGHT VS EIGHT CHALLENGES LEAGUE

MODULO DI ISCRIZIONE EIGHT VS EIGHT CHALLENGES LEAGUE 1 MODULO DI ISCRIZIONE EIGHT VS EIGHT CHALLENGES LEAGUE Il presente documento dovrà essere letto, compreso e firmato per accettazione negli appositi spazi, da ciascun giocatore (per un massimo di 12) e

Dettagli

Oggetto: Richiesta utilizzo palestre scolastiche stagione scolastico/sportiva 2016-2017.

Oggetto: Richiesta utilizzo palestre scolastiche stagione scolastico/sportiva 2016-2017. Modulo da presentarsi all Ufficio Protocollo/URP entro il 31 maggio 2016 Al Comune di Mira Servizi Scolastici e Sport Oggetto: Richiesta utilizzo palestre scolastiche stagione scolastico/sportiva 2016-2017.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE per L USO DELLA MAISON PELLISSIER

REGOLAMENTO COMUNALE per L USO DELLA MAISON PELLISSIER COMUNE DI RHEMES-SAINT SAINT-GEORGES REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGOLAMENTO COMUNALE per L USO DELLA MAISON PELLISSIER APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 24 DEL 21 MAGGIO 2003 In

Dettagli

COMUNE DI RAGALNA CONTRATTO DI COMODATO... il giorno.., rappresentante del Comune di Ragalna il

COMUNE DI RAGALNA CONTRATTO DI COMODATO... il giorno.., rappresentante del Comune di Ragalna il COMUNE DI RAGALNA CONTRATTO DI COMODATO Rep. N. L anno duemilasedici (2016) addì. del mese di.., in Ragalna e nella Sede Municipale, Via Paternò n. 32, si sono costituiti: da una parte il Sig. nato a..

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L UTILIZZO SALTUARIO DEL LOCALE CUCINA UBICATO PRESSO IL CENTRO SOCIO CULTURALE LE ROSMINIANE DI CANDELO

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L UTILIZZO SALTUARIO DEL LOCALE CUCINA UBICATO PRESSO IL CENTRO SOCIO CULTURALE LE ROSMINIANE DI CANDELO REGIONE PIEMONTE Città di Candelo PROVINCIA DI BIELLA ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE CC NR. 13 IN DATA 29.04.2013 - REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L UTILIZZO SALTUARIO DEL LOCALE CUCINA UBICATO PRESSO IL CENTRO

Dettagli

COMUNE DI ANDORNO MICCA PROVINCIA DI BIELLA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DA TENNIS COMUNALE

COMUNE DI ANDORNO MICCA PROVINCIA DI BIELLA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DA TENNIS COMUNALE COMUNE DI ANDORNO MICCA PROVINCIA DI BIELLA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DA TENNIS COMUNALE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DA TENNIS ART. 1 E istituito il servizio inerente all utilizzo del

Dettagli

Comune di Paullo. Provincia di Milano. Regolamento per la concessione in uso dei locali e degli immobili comunali

Comune di Paullo. Provincia di Milano. Regolamento per la concessione in uso dei locali e degli immobili comunali Comune di Paullo Provincia di Milano Regolamento per la concessione in uso dei locali e degli immobili comunali Approvato con deliberazione di Giunta n. 46 del 10-03-2008 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE

Dettagli

MILANO GYM LAB 2013 SSD ARL Via Negroli, 53 Milano CF P.IVA

MILANO GYM LAB 2013 SSD ARL Via Negroli, 53 Milano CF P.IVA MILANO GYM LAB 2013 SSD ARL Via Negroli, 53 Milano CF 97662910153 P.IVA 09154630967 MILANO GYM LAB OFFRE LA POSSIBILITA DI TRASCORRERE UNA SETTIMANA DI LAVORO IN UNA STRUTTURA ALL AVANGUARDIA IMMERSA NEL

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DELLA SALA POLIFUNZIONALE GIOVANNI PAOLO II

REGOLAMENTO D USO DELLA SALA POLIFUNZIONALE GIOVANNI PAOLO II Città di Somma Lombardo Provincia di Varese REGOLAMENTO D USO DELLA SALA POLIFUNZIONALE GIOVANNI PAOLO II Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 61 del 7 settembre 2006 P.zza Vittorio Veneto,

Dettagli

REGOLAMENTO DI SALA. Associazione Messina Scherma A.S.D.

REGOLAMENTO DI SALA. Associazione Messina Scherma A.S.D. REGOLAMENTO DI SALA La Sala di Scherma è un bene di cui tutti i Soci, Atleti, Frequentatori, Ospiti devono avere la massima cura e il massimo rispetto. Chiunque e in qualsiasi veste frequenti la Sala D

Dettagli

Il/La sottoscritto/a, in qualità di Presidente /Segretario. /Responsabile della Associazione Sportiva/Gruppo Sportivo organizzato/gruppo di cittadini,

Il/La sottoscritto/a, in qualità di Presidente /Segretario. /Responsabile della Associazione Sportiva/Gruppo Sportivo organizzato/gruppo di cittadini, Al sindaco del COMUNE DI CERRO AL LAMBRO c/a UFFICIO SPORT OGGETTO: RICHIESTA UTILIZZO PALESTRA PRESSO: SCUOLA PRIMARIA VIA MONTE NERO 2 - FRAZ. RIOZZO. SCUOLA SECONDARIA DI 1 - VIA P. MARCOLINI 6 - CERRO

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATO. dalla Soffitta alla Cantina. Pro Loco Borgo San Lorenzo

REGOLAMENTO MERCATO. dalla Soffitta alla Cantina. Pro Loco Borgo San Lorenzo REGOLAMENTO MERCATO dalla Soffitta alla Cantina ART. 1 - OGGETTO 1. Oggetto del presente regolamento è il mercatino della Soffitta alla Cantina che si svolge la quarta domenica di ogni mese. 2. Il mercatino

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA COMUNALE COMUNE DI BOSISIO PARINI Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA - 1 - ART. 1 OGGETTO E FINALITA Il presente regolamento disciplina l utilizzo in concessione d uso della

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE PLURIUSO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE PLURIUSO COMUNALE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE PLURIUSO COMUNALE ART.1 OGGETTO E FINALITA 1 - Il presente Regolamento disciplina l utilizzo del locale comunale annesso all edificio della scuola materna statale,

Dettagli

CONVENZIONE PER UTILIZZO ED USO OCCASIONALE O CONTINUATIVO DELLA SALA POLIVALENTE COMUNALE VIA DEI CADUTI DI NASSIRYA snc - CASTEL MADAMA (RM)

CONVENZIONE PER UTILIZZO ED USO OCCASIONALE O CONTINUATIVO DELLA SALA POLIVALENTE COMUNALE VIA DEI CADUTI DI NASSIRYA snc - CASTEL MADAMA (RM) CONVENZIONE PER UTILIZZO ED USO OCCASIONALE O CONTINUATIVO DELLA SALA POLIVALENTE COMUNALE VIA DEI CADUTI DI NASSIRYA snc - CASTEL MADAMA (RM) Al Presidente della Compagnia Teatrale Quelli che.continuano

Dettagli

Città di Cassano d Adda e ATI DOPOLAVORO. Norme per l utilizzo delle strutture (spazi e strumentazione)

Città di Cassano d Adda e ATI DOPOLAVORO. Norme per l utilizzo delle strutture (spazi e strumentazione) Città di Cassano d Adda e ATI DOPOLAVORO Norme per l utilizzo delle strutture (spazi e strumentazione) Centro per il Protagonismo Giovanile UN SECONDO DOPO CENTRO GIOVANI a Cascine S. Pietro Articolo1

Dettagli

COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese)

COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 10 del 28.04.2004) Art 1 Il presente Regolamento disciplina l utilizzo dell area comunale ubicata in località

Dettagli

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PALESTRA POLIVALENTE COMUNALE - Approvato con delibera C.C. n. 191 del 11/12/1984 ART. 1 Il funzionamento della palestra polivalente comunale è disciplinato

Dettagli

COMUNE DI COSIO VALTELLINO Provincia di Sondrio REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CASA VACANZE DI SACCO

COMUNE DI COSIO VALTELLINO Provincia di Sondrio REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CASA VACANZE DI SACCO COMUNE DI COSIO VALTELLINO Provincia di Sondrio REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CASA VACANZE DI SACCO Allegato alla Delibera C.C. 32 del 24.11.2015 INDICE SISTEMATICO Art. 1 Oggetto del Regolamento Art.

Dettagli

COMUNE DI VALENZANO. Provincia di Bari REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

COMUNE DI VALENZANO. Provincia di Bari REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO COMUNE DI VALENZANO Provincia di Bari REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO Approvato con deliberazione consiliare n. 07 del 10 febbraio 2011 diventata

Dettagli

5. elezione del Presidente Regionale e del Consiglio Regionale per l anno 2012.

5. elezione del Presidente Regionale e del Consiglio Regionale per l anno 2012. Alla F.I.D.A.L. Segreteria Nazionale Al Consigliere Nazionale Giuseppe Scorzoso Al Dott. Romano De Angelis Ai Presidenti delle Società affiliate Ai Componenti il Consiglio Regionale Al Revisore dei Conti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PISTA DI ATLETICA LEGGERA DI PROPRIETÀ COMUNALE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PISTA DI ATLETICA LEGGERA DI PROPRIETÀ COMUNALE COMUNE DI REMANZACCO Provincia di Udine REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PISTA DI ATLETICA LEGGERA DI PROPRIETÀ COMUNALE Adottato con delibera di C.C. n. 8 del 18.02.2011, esecutiva Articolo 1 Destinazione

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO SALE INTERNE STAZIONE CROCIERE/STAZIONE MARITTIMA

REGOLAMENTO UTILIZZO SALE INTERNE STAZIONE CROCIERE/STAZIONE MARITTIMA REGOLAMENTO UTILIZZO SALE INTERNE STAZIONE CROCIERE/STAZIONE MARITTIMA Art. 1 oggetto Il presente disciplinare regola le modalità ed i termini di concessione in uso temporaneo delle sale di Porto di Livorno

Dettagli

COMUNE DI CURA CARPIGNANO Provincia di Pavia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE ANNESSA ALLA SCUOLA ELEMENTARE

COMUNE DI CURA CARPIGNANO Provincia di Pavia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE ANNESSA ALLA SCUOLA ELEMENTARE COMUNE DI CURA CARPIGNANO Provincia di Pavia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE ANNESSA ALLA SCUOLA ELEMENTARE ART. 1 Al di fuori degli orari scolastici la palestra è concessa dal Comune

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O COMUNICATO UFFICIALE N. 362/A TERMINI DI TESSERAMENTO PER LA STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 PER SOCIETÀ DI SERIE

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO PER L USO DEI CAMPI DA TENNIS

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO PER L USO DEI CAMPI DA TENNIS COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO PER L USO DEI CAMPI DA TENNIS Approvato con delibere consiliari n. 79 dell 11.10.1994 e n. 97 del 28.12.1994. TESTO COORDINATO CON LE VARIAZIONI APPORTATE

Dettagli

ART. 2 - AMMISSIBILITA' Il personale indicato nel precedente art.1 potrà essere ammesso previa adesione al C.U.S. Bari.

ART. 2 - AMMISSIBILITA' Il personale indicato nel precedente art.1 potrà essere ammesso previa adesione al C.U.S. Bari. REGOLAMENTO D'USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DEL C.U.S.BARI DA PARTE DEL PERSONALE DOCENTE E NON DOCENTE DELL'UNIVERSITA' E DEL POLITECNICO DI BARI PARTE PRIMA ART. 1 - PREMESSA A seguito dell'autorizzazione

Dettagli

Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Sondrio Regolamento per la concessione delle sale camerali.

Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Sondrio Regolamento per la concessione delle sale camerali. Allegato alla determinazione n. 308 del 1 dicembre 2014 Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Sondrio Regolamento per la concessione delle sale camerali. 1 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE

Dettagli

Comune di Morciano di Romagna Provincia di Rimini REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELLA NUOVA PALESTRA COMUNALE DI VIA SPALLICCI

Comune di Morciano di Romagna Provincia di Rimini REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELLA NUOVA PALESTRA COMUNALE DI VIA SPALLICCI Comune di Morciano di Romagna Provincia di Rimini REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELLA NUOVA PALESTRA COMUNALE DI VIA SPALLICCI Approvato con deliberazione C.C. n. 53 del 17.09.2009 Il

Dettagli

ALLA SOCIETA /ASSOCIAZIONE

ALLA SOCIETA /ASSOCIAZIONE Provvedimento per l assegnazione in uso degli spazi all interno degli impianti sportivi (ai sensi del Titolo II del Nuovo regolamento per la gestione e l uso degli impianti sportivi del Comune di Firenze)

Dettagli

COMUNE DI SUNO AREA AMMINISTRATIVA SERVIZI ALLE PERSONE CONVENZIONE STAGIONALE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE COMUNALI

COMUNE DI SUNO AREA AMMINISTRATIVA SERVIZI ALLE PERSONE CONVENZIONE STAGIONALE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE COMUNALI Tel. 0322885510 Fax 0322858042 COMUNE DI SUNO Piazza 14 Dicembre 1944 n.5 28019 SUNO (NO) CODICE FISCALE 00419850037 e-mail: c.pontini@comune.suno.novara.it www.comune.suno.novara.it AREA AMMINISTRATIVA

Dettagli

Provincia di Verona. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 34 del 29/11/2011

Provincia di Verona. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 34 del 29/11/2011 Provincia di Verona Regolamento per l utilizzo del pulmino comunale Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 34 del 29/11/2011 Modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 del 04/03/2015

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena

COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena SETTORE AMMINISTRATIVO - Servizio Tursimo, cultura e sport PIANO DI UTILIZZO DELL'IMPIANTO SPORTIVO COMUNALE DI FRATTA TERME PARTE CALCIO CAPO I NORME GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO.

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO. REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO. ART. 1 OGGETTO E FINALITA 1. Il presente regolamento disciplina l utilizzo delle palestre annesse agli edifici

Dettagli

PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI

PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI NUOVE DISPOSIZIONI PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI DI PROPRIETA COMUNALE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO A FAVORE DI ENTI ED ISTITUZIONI AVENTI COME FINALITA PREVALENTE LA PROMOZIONE

Dettagli

Articolo 1 - Campo di applicazione

Articolo 1 - Campo di applicazione REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEGLI AMBIENTI MONUMENTALI DI VILLA BAGLIONI E PER L ACCESSO ALLE VISITE (Salone dello Zucchi - Salone Nobile del Tiepolo - Salone Consiliare - Giardino e Parco) (Approvato

Dettagli

C O M U N E D I U R B I N O

C O M U N E D I U R B I N O C O M U N E D I U R B I N O Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 94 del 09.05.2016 Art. 1 La celebrazione del matrimonio,

Dettagli

ISTANZA CONCESSIONE (specificare se trattasi di sovvenzione, contributo o patrocinio) PER.

ISTANZA CONCESSIONE (specificare se trattasi di sovvenzione, contributo o patrocinio) PER. Allegato A Al sig. Sindaco del Comune di Acquedolci Area Affari Socio-Culturali Piazza Vittorio Emanuele III 98070 ACQUEDOLCI OGGETTO: ISTANZA CONCESSIONE PER. Art. 13 L.R. n 10/91 e art. 8 del Regolamento

Dettagli

COMUNE DI MONTIGNOSO REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO

COMUNE DI MONTIGNOSO REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO COMUNE DI MONTIGNOSO REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO Approvato con Delibera CC n. 70 del 03.12.2015 ART. 1 OGGETTO E FINALITA Il presente Regolamento

Dettagli

Provincia di Prato Regolamento per la Concessione in uso delle Sale di Proprietà o nella Disponibilità della Provincia

Provincia di Prato Regolamento per la Concessione in uso delle Sale di Proprietà o nella Disponibilità della Provincia Provincia di Prato Regolamento per la Concessione in uso delle Sale di Proprietà o nella Disponibilità della Provincia Approvato con Deliberazione C.P. n.137 del 13.12.2000 e successive modifiche con Deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL SALONE POLIFUNZIONALE DEL CENTRO SOCIALE ANZIANI DI P.ZZA DON MINZONI - MERATE

REGOLAMENTO PER L USO DEL SALONE POLIFUNZIONALE DEL CENTRO SOCIALE ANZIANI DI P.ZZA DON MINZONI - MERATE COMUNE DI M E R A T E PROVINCIA DI LECCO REGOLAMENTO PER L USO DEL SALONE POLIFUNZIONALE DEL CENTRO SOCIALE ANZIANI DI P.ZZA DON MINZONI - MERATE I N D I C E ART. 1...1 ART. 2...1 ART. 3...2 ART. 4...3

Dettagli

MOD. 03A - TRASFORMAZIONE DA TEMPO PIENO A PART TIME

MOD. 03A - TRASFORMAZIONE DA TEMPO PIENO A PART TIME MOD. 03A - TRASFORMAZIONE DA TEMPO PIENO A PART TIME AL RESPONSABILE DEL SETTORE PERSONALE AL RESPONSABILE DEL SETTORE/SERVIZIO (per il parere di competenza) LORO SEDI OGGETTO Domanda per la trasformazione

Dettagli

Comune di Ponte Valtellina

Comune di Ponte Valtellina Comune di Ponte Valtellina Provincia di Sondrio Via Roma 12 Tel. 0342/482222 fax 0342/482196 www.comune.ponteinvaltellina.so.it APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C.22/2013 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO

Dettagli

REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DEL CAMPO POLIFUNZIONALE

REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DEL CAMPO POLIFUNZIONALE COMUNE DI CARANO PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DEL CAMPO POLIFUNZIONALE Approvato con deliberazione consiliare nr. dd...2006. In vigore dal giorno..2006. Art. 1 (Ambito di applicazione)

Dettagli

COMUNE DI SANT'AGATA DI PUGLIA (PROVINCIA DI FOGGIA)

COMUNE DI SANT'AGATA DI PUGLIA (PROVINCIA DI FOGGIA) COMUNE DI SANT'AGATA DI PUGLIA (PROVINCIA DI FOGGIA) Piazza XX Settembre cap 71028 Tel 0881/984007 Fax 0881/984084 www.comune.santagatadipuglia.fg.it - e-mail: gab@santagatadip.it Castello Imperiale Tel

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO CONTRATTO DI COMODATO D USO

COMUNE DI ROTTOFRENO CONTRATTO DI COMODATO D USO COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza Settore Servizi alla Persona - Ufficio Servizi Sociali - Tel. 0523 780323/24 Fax 0523 782033 e-mail: CONTRATTO DI COMODATO D USO TRA IL COMUNE DI ROTTOFRENO E

Dettagli

Comune di Carbonera Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE COMUNALI

Comune di Carbonera Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE COMUNALI Comune di Carbonera Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE COMUNALI Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 63 in data 29.09.1997 1. CRITERI

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali e delle attrezzature degli istituti scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali e delle attrezzature degli istituti scolastici di proprietà comunale Comune di Fiuggi Regolamento per l utilizzo dei locali e delle attrezzature degli istituti scolastici di proprietà comunale (Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 58 del 27.11.20 Indice TITOLO

Dettagli

COMUNE DI CERNOBBIO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO COMUNALE SULLE MODALITA PER L UTILIZZO DA PARTE DI TERZI DI SALE COMUNALI PUBBLICHE

COMUNE DI CERNOBBIO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO COMUNALE SULLE MODALITA PER L UTILIZZO DA PARTE DI TERZI DI SALE COMUNALI PUBBLICHE COMUNE DI CERNOBBIO PROVINCIA DI COMO CAP 22012 CODICE FISCALE 00432060135 TEL 031 341204 - FAX 031 341274 REGOLAMENTO COMUNALE SULLE MODALITA PER L UTILIZZO DA PARTE DI TERZI DI SALE COMUNALI PUBBLICHE

Dettagli

COMUNE DI ANZI REGOLAMENTO PER L USO DEL CAMPO SPORTIVO COMUNALE

COMUNE DI ANZI REGOLAMENTO PER L USO DEL CAMPO SPORTIVO COMUNALE COMUNE DI ANZI Provincia di Potenza REGOLAMENTO PER L USO DEL CAMPO SPORTIVO COMUNALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N.16 DEL 29/6/2012 INDICE DEGLI ARTICOLI Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art.

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO PER L USO DEGLI SPAZI COMUNALI

NUOVO REGOLAMENTO PER L USO DEGLI SPAZI COMUNALI COMUNE DI CADONEGHE (Provincia di Padova) NUOVO REGOLAMENTO PER L USO DEGLI SPAZI COMUNALI - Approvato con deliberazioni del Consiglio Comunale: n. 108 del 28.11.2006 LA PUBBLICAZIONE DEI TESTI NON HA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI FRANCOLISE. (Provincia di Caserta) OGGETTO: concessione di servizio per la gestione dell impianto sportivo Mario

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI FRANCOLISE. (Provincia di Caserta) OGGETTO: concessione di servizio per la gestione dell impianto sportivo Mario REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI FRANCOLISE (Provincia di Caserta) Rep: OGGETTO: concessione di servizio per la gestione dell impianto sportivo Mario Forziero, del campo sportivo di Francolise capoluogo e

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL USO DELLA SALA CONSILIARE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL USO DELLA SALA CONSILIARE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL USO DELLA SALA CONSILIARE ART. 1 La gestione della Sala Consiliare ubicata al civico n. 1 di via Cavour del capoluogo è assegnata al Sindaco, nella sua funzione di Presidente

Dettagli

COMUNE DI UTA. Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI UTA. Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI COMUNE DI UTA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI INDICE Articolo 1 - Oggetto e finalità del regolamento Articolo 2 - Luogo della celebrazione Articolo 3 - Calendario

Dettagli

BANDO UTILIZZO PALESTRE SCOLASTICHE

BANDO UTILIZZO PALESTRE SCOLASTICHE BANDO UTILIZZO PALESTRE SCOLASTICHE Le palestre scolastiche vengono concesse ad associazioni sportive affiliate a federazioni o ad enti di promozione sportiva o ai comitati genitori costituiti in seno

Dettagli

GESTIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO

GESTIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO Città metropolitana di Venezia GESTIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO DOMANDA DI UTILIZZO EXTRASCOLASTICO PALESTRA IN REGIME DI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI mod. SP007 ver. 04-03.16 MARCA DA BOLLO DA 16,00 SPAZIO

Dettagli

L anno duemila, addì del mese di. - il Sig.. nato.e residente a. competente alla stipula dei contratti, ai sensi di legge e dell ordinamento

L anno duemila, addì del mese di. - il Sig.. nato.e residente a. competente alla stipula dei contratti, ai sensi di legge e dell ordinamento CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PIOSSASCO E L ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE.. PER LA CONCESSIONE IN USO GRATUITO DEI LOCALI, DELLO SPAZIO GIOVANI PIOSSASCO SITI IN VILLA DI VITTORIO, VIA RIVALTA 15 PIOSSASCO.

Dettagli

SETTORE VI REGOLAMENTO

SETTORE VI REGOLAMENTO Provincia Regionale di Ragusa SETTORE VI ISTRUZIONE, ORIENTAMENTO SCOLASTICO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, UNIVERSITÀ, POLITICHE GIOVANILI SPORT E TEMPO LIBERO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E LA FRUIZIONE

Dettagli