N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste"

Transcript

1 L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, ) Sacerdote ed educatore, promosse un progetto di alfabetizzazione e istruzione rivolto ai bambini poveri, in un età in cui la possibilità di studiare era un privilegio dei ricchi. Testimonianza di questo impegno è Lettera ad una professoressa (1967), in cui descri ve la scuola da lui fondata a Barbiana. 1 incruente: non violente, senza spargimento di sangue. Nel 1965 don Milani, il prete di Barbiana famoso per il suo impegno con i più poveri e con i giovani disadattati, prende la parola con questa lettera, rivolgendosi ai cappellani militari, ovvero i sacerdoti incaricati di seguire le truppe italiane. Costoro si erano dichiarati contrari all obiezione di coscienza, cioè al rifiuto di ottemperare al servizio militare per ragioni di coscienza. Questa è la posizione di don Milani. N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste divisioni. Se voi però avete diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora vi dirò che, nel vostro senso, io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall altro. Gli uni son la mia Patria, gli altri i miei stranieri. E se voi avete il diritto [ ] di insegnare che italiani e stranieri possono lecitamente anzi eroicamente squartarsi a vicenda, allora io reclamo il diritto di dire che anche i poveri possono e debbono combattere i ricchi. E almeno nella scelta dei mezzi sono migliore di voi: le armi che voi approvate sono orribili macchine per uccidere, mutilare, distruggere, far orfani e vedove. Le uniche armi che approvo io sono nobili e incruente 1 : lo sciopero e il voto. Abbiamo dunque idee molto diverse. Posso rispettare le vostre se le giustificherete alla luce del Vangelo o della Costituzione. Ma rispettate anche voi le idee degli altri. Soprattutto se son uomini che per le loro idee pagano di persona. Certo ammetterete che la parola Patria è stata usata male molte volte. Spesso essa non è che una scusa per credersi dispensati dal pensare, dallo studiare la storia, dallo scegliere, quando occorra, tra la Patria e valori ben più alti di lei. Non voglio in questa lettera riferirmi al Vangelo. È troppo facile dimostrare che Gesù era contrario alla violenza e che per sé non accettò nemmeno la legittima difesa. Mi riferirò piuttosto alla Costituzione. Articolo 11 L Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli.... Articolo 52 La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino. Misuriamo con questo metro le guerre cui è stato chiamato il popolo italiano in un secolo di storia. Se vedremo che la storia del nostro esercito è tutta intessuta di offese alle Patrie degli altri dovrete chiarirci se in quei casi i soldati dovevano obbedire o obiettare quel che dettava la loro coscienza. E poi dovrete spiegarci chi difese più la Patria e l onore della Patria: quelli che obiettarono o quelli che obbedendo resero odiosa la nostra Patria a tutto il mondo civile? Basta coi discorsi altisonanti e generici. Scendete nel ANDREA BARABINO NICOLETTA MARINI, Le pietre bianche SEI, 2010

2 APPROFONDIAMO IL TEMA GUERRA E PACE ANDREA BARABINO NICOLETTA MARINI, Le pietre bianche SEI, 2010 Don Milani con i ragazzi di Barbiana. 2 sac.: sacerdote. attività LEGGO E COMPRENDO 1 Quale divisione del mondo oppone don Milani a quella tra italiani e stranieri? 2 Con chi identifica la sua Patria? 3 Quale conseguenza trae don Milani dal fatto che italiani e stranieri possano squartarsi a vicenda? Gli stranieri devono arrendersi I poveri devono combattere i ricchi I ricchi e i poveri devono vivere in pace Gli italiani e gli stranieri devono vivere in pace pratico. Diteci esattamente che cosa avete insegnato ai soldati. L obbedienza a ogni costo? E se l ordine era il bombardamento dei civili, un azione di rappresaglia su un villaggio inerme, l esecuzione sommaria dei partigiani, l uso delle armi atomiche, batteriologiche, chimiche, la tortura, l esecuzione d ostaggi, i processi sommari per semplici sospetti, le decimazioni (scegliere a sorte qualche soldato della Patria e fucilarlo per incutere terrore negli altri soldati della Patria), una guerra di evidente aggressione, l ordine d un ufficiale ribelle al popolo sovrano, la repressione di manifestazioni popolari? Eppure queste cose e molte altre sono il pane quotidiano di ogni guerra. Quando ve ne sono capitate davanti agli occhi o avete mentito o avete taciuto. O volete farci credere che avete volta volta detto la verità in faccia ai vostri superiori, sfidando la prigione o la morte? Se siete ancora vivi e graduati è segno che non avete mai obiettato a nulla. Del resto ce ne avete dato la prova mostrando nel vostro comunicato di non avere la più elementare nozione del concetto di obiezione di coscienza. Non potete non pronunciarvi sulla storia di ieri se volete essere, come dovete essere, le guide morali dei nostri soldati. Oltre a tutto la Patria, cioè noi, vi paghiamo o vi abbiamo pagato anche per questo. E se manteniamo a caro prezzo (1000 miliardi l anno) l esercito, è solo perché difenda colla Patria gli alti valori che questo concetto contiene: la sovranità popolare, la libertà, la giustizia. E allora (esperienza della storia alla mano) urgeva più che educaste i nostri soldati all obiezione che all obbedienza. [ ] Lorenzo Milani sac. 2 da L. Milani, Ai cappellani militari che hanno sottoscritto il comunicato dell 11 febbraio 1965, 4 Quali sono le uniche armi che don Milani ritiene si possano usare? 5 Secondo don Milani, esistono valori più alti della Patria? 6 Nella sua lettera don Milani si richiama a due importanti testi. Quali? 7 Dei due, quali cita alla lettera? Sottolinea nel testo le due citazioni riportate. 8 Perché don Milani difende l obiezione di coscienza? 9 Che cosa deve difendere l esercito italiano insieme con la Patria?

3 lavorare per la pace COMPRENDO E ANALIZZO 10 A chi si rivolge don Milani nel suo discorso? 11 Con quali argomenti sostiene la legittimità dell obiezione di coscienza? 12 A quale proposito don Milani contrappone obbedienza e obiezione? 13 Qual è lo scopo di questo discorso? Esporre un fatto Dare delle informazioni Presentare delle regole di comportamento Convincere l uditorio della bontà della posizione sostenuta attraverso delle prove 14 In sintesi, qual è la tesi sostenuta dall autore? Bisogna rifiutare la violenza e la guerra Se si viene offesi, bisogna reagire anche con la forza La guerra c è sempre stata e sempre ci sarà Anche la Costituzione proclama che non si può non accettare la guerra ORA SCRIVO IO 15 Commenta in un breve testo scritto la lettera di don Milani alla luce del seguente passo del Vangelo di Matteo. Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente; ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l altra; e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due. Da a chi ti domanda e a chi desidera da te un prestito non volgere le spalle. Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? (Mt 5, 38-46) LESSICO LESSICO LESSICO LESSICO LESSICO LESSICO Un mondo di parole 16 Qual è la definizione corretta del verbo obiettare? Dire sempre la verità nonostante le condizioni avverse Fare testamento Rispondere opponendo delle ragioni contrastanti con quelle espresse da altri Fare una supposizione che abbia un fondamento di verità 17 Il verbo obiettare è sinonimo di uno solo dei seguenti verbi. Quale? eccepire ammettere contraddire valutare sostenere Ad alta voce 18 Se dovessi pronunciare il discorso di don Milani, quale tono useresti? Tranquillo Solenne Neutrale Appassionato 19 Quale ritmo impiegheresti nella lettura? Velocissimo Veloce Lento Moderato 20 In quale posizione terresti mani e braccia? Le muoverei seguendo via via l andamento del discorso Metterei le mani in tasca Terrei le braccia tese lungo i fianchi Terrei le mani conserte 21 Ora, a turno, provate a leggere ad alta voce il discorso di don Milani provando a essere convincenti nei toni, nei gesti, nella qualità della comunicazione. Gioco di squadra 22 Divisi in gruppi, costruite l argomentazione contraria a quella espressa da don Milani, rintracciando tutte le informazioni necessarie a sostenere l opinione contraria. Poi ogni gruppo esporrà ad alta voce il proprio lavoro. ANDREA BARABINO NICOLETTA MARINI, Le pietre bianche SEI, 2010

L'obbedienza non è più una virtù

L'obbedienza non è più una virtù L'obbedienza non è più una virtù di Don Lorenzo Milani a cura di Carlo Galeotti Indice Introduzione I testi I cappellani Lettera ai cappellani Lettera ai giudici Vita Bibliografia Guai a voi che fate leggi

Dettagli

La via crucis della vita

La via crucis della vita La via crucis della vita Un itinerario con: i cirenei senza stelle, le veroniche senza volto, i condannati senza nome, i piccoli che fanno grande la storia 20 INTRODUZIONE La Via crucis è la via del dolore,

Dettagli

QUALCOSA IN CUI CREDERE

QUALCOSA IN CUI CREDERE CARLO MARIA MARTINI QUALCOSA IN CUI CREDERE Ritrovare la fiducia e superare l angoscia del tempo presente PIEMME Il presente volume è la nuova edizione rivista e aggiornata del titolo: C è ancora qualcosa

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Come sapete, nei miei interventi in quest aula sono solito parlare a braccio. Questa volta, almeno per l incipit, ritengo invece opportuno affidarmi

Come sapete, nei miei interventi in quest aula sono solito parlare a braccio. Questa volta, almeno per l incipit, ritengo invece opportuno affidarmi Come sapete, nei miei interventi in quest aula sono solito parlare a braccio. Questa volta, almeno per l incipit, ritengo invece opportuno affidarmi ad uno scritto. Perché il tema di cui discuteremo è

Dettagli

Sono i cristiani che sorreggono il mondo Il cristiano nel mondo secondo John Henry Newman e la Lettera a Diogneto

Sono i cristiani che sorreggono il mondo Il cristiano nel mondo secondo John Henry Newman e la Lettera a Diogneto Sono i cristiani che sorreggono il mondo Il cristiano nel mondo secondo John Henry Newman e la Lettera a Diogneto Cos è un cristiano? Ti sei mai posto questa domanda? Oppure ti è mai capitato di confrontarti

Dettagli

CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA COMMISSIONE EPISCOPALE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE, L ANNUNCIO E LA CATECHESI LETTERA AI CERCATORI DI DIO

CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA COMMISSIONE EPISCOPALE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE, L ANNUNCIO E LA CATECHESI LETTERA AI CERCATORI DI DIO CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA COMMISSIONE EPISCOPALE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE, L ANNUNCIO E LA CATECHESI LETTERA AI CERCATORI DI DIO Presentazione Questa Lettera ai cercatori di Dio è stata preparata

Dettagli

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale.

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. Rileggere oggi Lettera a una professoressa Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. 1. Lettera a una professoressa Lettera a una professoressa è un libro

Dettagli

La Famiglia cristiana in cammino con lo stile di Cristo

La Famiglia cristiana in cammino con lo stile di Cristo La Famiglia cristiana in cammino con lo stile di Cristo Vincent van Gogh - Il buon Samaritano PRESENTAZIONE DEL TEMA Come ufficio Diocesano di Pastorale Familiare vogliamo affrontare la problematica educativa

Dettagli

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 filemame: 42-18-18.evang.odt 3636 parole di Marco defelice, RO, mercoledì, 6 giugno, 2007 -- cmd -- La Bibbia è la Parola di Dio. È più attuale di quanto lo sia il giornale

Dettagli

una carezza per l anima

una carezza per l anima una carezza per l anima l amore e la saggezza delle guide per manifestare la tua essenza stazione celeste Caro Lettore, Questo è un dono per te, si tratta di un libretto speciale. Abbine cura perché contiene

Dettagli

LE BEATITUDINI. (Mt 5, 3-10) Conferenza di p. Alberto Maggi presso l associazione I beati costruttori di pace. Padova 2006

LE BEATITUDINI. (Mt 5, 3-10) Conferenza di p. Alberto Maggi presso l associazione I beati costruttori di pace. Padova 2006 LE BEATITUDINI (Mt 5, 3-10) Conferenza di p. Alberto Maggi presso l associazione I beati costruttori di pace. Padova 2006 trasposizione da audioregistrazione non rivista dall'autore Nota: la trasposizione

Dettagli

La lettera di san Paolo ai Galati

La lettera di san Paolo ai Galati Claudio Doglio La lettera di san Paolo ai Galati primo incontro Gal 1,1-24 Queste riflessioni sono state tenute presso la parrocchia di S. Pietro alla Foce, in Genova durante la Quaresima del 2008 Riccardo

Dettagli

SPERARE CONTRO OGNI SPERANZA

SPERARE CONTRO OGNI SPERANZA SPERARE CONTRO OGNI SPERANZA 1 INCONTRO LA PAROLA: dal Vangelo secondo Luca 23, 33-49 La domanda che nasce spontanea dalla lettura del testo sembra quasi banale: Ma come puoi tu portare salvezza, portare

Dettagli

CENTRO CULTURALE DI MILANO. Intervento di. Don Stefano Alberto Docente di Introduzione alla Teologia nell Università Cattolica, Milano

CENTRO CULTURALE DI MILANO. Intervento di. Don Stefano Alberto Docente di Introduzione alla Teologia nell Università Cattolica, Milano CMC CENTRO CULTURALE DI MILANO MEDITAZIONI Il Figlio dell uomo non ha dove posare il capo ( Luca, 9) Intervento di Don Stefano Alberto Docente di Introduzione alla Teologia nell Università Cattolica, Milano

Dettagli

LUCIANO MONARI VESCOVO DI BRESCIA. Come il Padre ha mandato me, anch io mando voi. Gv 20,21

LUCIANO MONARI VESCOVO DI BRESCIA. Come il Padre ha mandato me, anch io mando voi. Gv 20,21 LUCIANO MONARI VESCOVO DI BRESCIA Come il Padre ha mandato me, anch io mando voi Gv 20,21 LETTERA PASTORALE PER L ANNO 2013-2014 LUCIANO MONARI vescovo di brescia Come il Padre ha mandato me, anch io

Dettagli

INVESTITI DI POTERE DALL ALTO SEMINARIO DI PREPARAZIONE PER IL TEMPIO

INVESTITI DI POTERE DALL ALTO SEMINARIO DI PREPARAZIONE PER IL TEMPIO INVESTITI DI POTERE DALL ALTO SEMINARIO DI PREPARAZIONE PER IL TEMPIO MANUALE DELL INSEGNANTE INVESTITI DI POTERE DALL ALTO SEMINARIO DI PREPARAZIONE PER IL TEMPIO MANUALE DELL INSEGNANTE Pubblicato dalla

Dettagli

Nilde Iotti, Sul divorzio, Discorsi parlamentari, 25 novembre 1969

Nilde Iotti, Sul divorzio, Discorsi parlamentari, 25 novembre 1969 Nilde Iotti, Sul divorzio, Discorsi parlamentari, 25 novembre 1969 Signor Presidente, onorevoli colleghi, prima di affrontare il tema più specifico che è alla nostra attenzione, mi consentirete di dedicare

Dettagli

LETTERA AI ROMANI CIRCOSTANZE

LETTERA AI ROMANI CIRCOSTANZE LETTERA AI ROMANI CIRCOSTANZE Le lettere di Paolo sono dirette sempre a comunità cristiane che lui stesso aveva fondate. La comunità di Roma, invece, Paolo ne l'ha fondata ne l'ha visitata, prima di scrivere

Dettagli

INSEGNARE: NON C È CHIAMATA PIÙ GRANDE. Manuale sussidiario per insegnare il Vangelo

INSEGNARE: NON C È CHIAMATA PIÙ GRANDE. Manuale sussidiario per insegnare il Vangelo INSEGNARE: NON C È CHIAMATA PIÙ GRANDE Manuale sussidiario per insegnare il Vangelo INSEGNARE: NON C È CHIAMATA PIÙ GRANDE Manuale sussidiario per insegnare il Vangelo Pubblicato dalla Chiesa di Gesù Cristo

Dettagli

Lettera a una professoressa

Lettera a una professoressa a Lettera a una professoressa di Scuola di Barbiana Storia d Italia Einaudi a Edizione di riferimento: Lettera a una professoressa, Libreria editrice fiorentina, Firenze 1976 Storia d Italia Einaudi II

Dettagli

La lettera di san Paolo ai Galati

La lettera di san Paolo ai Galati Claudio Doglio La lettera di san Paolo ai Galati quinto incontro Gal 5,13 6,18 Queste riflessioni sono state tenute presso la parrocchia di S. Pietro alla Foce, in Genova durante la Quaresima del 2008

Dettagli

Segni dei Tempi. Ellen G. White. La via migliore

Segni dei Tempi. Ellen G. White. La via migliore Segni dei Tempi Ellen G. White La via migliore Segni dei Tempi, anno XLIII, n. 4/96 Pubblicazione trimestrale registrata presso il tribunale di Firenze al n. 837 del 12/02/54 Direttore responsabile: Franco

Dettagli

Qual è il fine della nostra vita?

Qual è il fine della nostra vita? Qual è il fine della nostra vita? ماهو هلد من حليا ] Italian - لا يطاچگة [ Khalid Yaseen خا ياسني 2009-1430 1 Perché siamo stati creati? Perché dobbiamo morire? Dove andremo dopo la morte? Che cosa ci

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

SERGIO TRIPI RIFLESSIONI SU TEMA. Argomenti di attualità per il nuovo millennio CASA EDITRICE NUOVA ERA

SERGIO TRIPI RIFLESSIONI SU TEMA. Argomenti di attualità per il nuovo millennio CASA EDITRICE NUOVA ERA SERGIO TRIPI RIFLESSIONI SU TEMA Argomenti di attualità per il nuovo millennio CASA EDITRICE NUOVA ERA RIFLESSIONI SU TEMA Copyright 1999 dell Autore Prima edizione 2000 ISBN 88-86408 - 32-3 CASA EDITRICE

Dettagli

Aurelio Agostino. La città di Dio. Edizione Acrobat a cura di Patrizio Sanasi (www.bibliomania.it)

Aurelio Agostino. La città di Dio. Edizione Acrobat a cura di Patrizio Sanasi (www.bibliomania.it) Aurelio Agostino La città di Dio Edizione Acrobat a cura di Patrizio Sanasi (www.bibliomania.it) Premessa [DALLE RITRATTAZIONI 2, 43] Frattanto Roma fu messa a ferro e fuoco con l invasione dei Goti che

Dettagli

su empatia, Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO-

su empatia, Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO- Attività e giochi su empatia, emozioni e conflitto Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO- Liliana Jaramillo Attività e giochi su empatia, emozioni e conflitto http://www.comunicazionepositiva.it

Dettagli

RINNEGARE SE STESSI. Se qualcuno vuole seguire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e segua me. (Mc 8,34)

RINNEGARE SE STESSI. Se qualcuno vuole seguire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e segua me. (Mc 8,34) RINNEGARE SE STESSI Se qualcuno vuole seguire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e segua me. (Mc 8,34) INTRODUZIONE: SCOPO E TAPPE DELL ANALISI I. IL RINNEGAMENTO DI SÉ COME CONDIZIONE

Dettagli

Cappellani militari italiani internati nei Lager nazisti «Resistere nel nome della fede»

Cappellani militari italiani internati nei Lager nazisti «Resistere nel nome della fede» Cappellani militari italiani internati nei Lager nazisti «Resistere nel nome della fede» Tra gli oltre 650.000 militari italiani catturati dalla Wehrmacht dopo l armistizio dell 8 settembre 1943 ed internati

Dettagli