CA_5100 PAL GUIDA UTENTE VERSIONE APesse Guida Utente CA_5100Pal

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CA_5100 PAL GUIDA UTENTE VERSIONE 1.01. 1 APesse Guida Utente CA_5100Pal"

Transcript

1 1 CA_5100 PAL GUIDA UTENTE VERSIONE APesse Guida Utente CA_5100Pal

2 2 L applicazione si compone di due diversi strati software, il CA_5100 installato sul terminale e lo strato CA_5100Pal di gestione installato su PC. CA_5100Pal: ATTENZIONE!! Al primo avvio inserire la Login Utente admin e la Password admin e poi seguire le istruzioni successivamente indicate per la Gestione Sicurezza per la definizione dei propri operatori autorizzati all uso dell applicazione. Impostazione parametri applicazione al primo avvio: 1) selezione archivio di riferimento: su richiesta dell applicazione o utilizzando il tasto funzione SELEZIONE ARCHIVIO impostare percorso e nome dell archivio da utilizzare. L archivio installato dall applicazione ha inizialmente il nome di Databas Pal.mdb. 2) selezione delle impostazioni necessarie per la connessione al terminale e alla personalizzazione dell applicazione sulla propria esigenza: utilizzare il tasto OPZIONI per aprire la finestra a lato descritta. Impostare nella parte alta della finestra l indirizzo IP ethernet del Terminale e una sua eventuale descrizione. Quest ultimo parametro verrà utilizzato nelle altre finestre operative per definire il terminale. 2 APesse Guida Utente CA_5100Pal

3 3 Utilizzare il Tasto SALVA per memorizzare le impostazioni. Selezionare nella parte centro / bassa della finestra le operatività dell applicazione. In particolare definire se visualizzare o meno i dati dell Utente associato al BADGE in ingresso alla propria struttura nella parte sinistra della finestra principale del programma. Le possibili selezioni sono: a) Non visualizzare dati e foto ovvero autorizza o meno il passaggio dell utente, registra i dati di ingresso ma non visualizzare nulla. b) Visualizza Dati e Foto dell utente alla ricezione del record DATI dal terminale ovvero l operatività selezionata sul terminale è quella di verificare nella propria memoria l autorizzazione del BADGE su una propria tabella locale. Sia in caso di autorizzazione che non autorizzazione il terminale sviluppa un record dati che prova ad inviare all applicazione PC. Al ricevimento di questo record l applicazione PC visualizza i Dati. In caso di mancata ricezione il record dati verrà salvato nella memoria del terminale per essere poi successivamente inviato o letto. Chiaramente in questo caso non ci sarà nessuna visualizzazione dei dati in tempo reale. c) Visualizza Dati e Foto su Ricezione richiesta di Check da terminale ovvero l operatività selezionata sul terminale è quella di verificare il BADGE da autorizzare direttamente sull archivio del PC. I dati dell Utente saranno così visualizzati direttamente alla ricezione del Check. La selezione predefinita e consigliata è la seconda (b) visto che rende il terminale completamente indipendente anche in caso di caduta della connessione verso host. Nella parte bassa è possibile selezionare se visualizzare solo i Dati o anche l eventuale foto dell Utente se disponibile in archivio. Definire applicando o meno le spunte necessarie le abilitazioni della visualizzazione della Foto (se disattiva vengono visualizzati solo i dati dell utente), della possibile apertura della porta / tornello tramite pressione dell apposito tasto APRI PORTA o TORNELLO nella finestra principale, dell utilizzo di un eventuale lettore esterno RFID da PC per inserire direttamente il CODICE RFID del BADGE nella finestra di Inserimento nuovo Utente, e infine la visualizzazione attiva o disattiva dell help in linea (balloon). Salvare le impostazioni dell applicazione con l apposito tasto SALVA. 3) Impostazione degli operatori abilitati all utilizzo dell applicazione e delle sue operatività: tramite il tasto SICUREZZA aprire la finestra di gestione dei livelli di sicurezza dell applicazione. E possibile definire gli operatori autorizzati tramite l inserimento di un Utente di Login e della sua Password e legare l Utente alle possibili autorizzazioni ovvero: a) Gestione del terminale e di tutte le funzioni legate come scarico dati, blocco/sblocco del terminale, riavvio, impostazione orologio, apertura forzata del varco (se abilitata), ecc.. b) Gestione delle Liste ovvero delle anagrafiche Utenti e Festività. c) Gestione Accessi ovvero delle finestre di consultazione e ricerca dei dati rilevati e memorizzati in archivio. 3 APesse Guida Utente CA_5100Pal

4 4 d) Gestione Opzioni ovvero la possibilità di modificare le impostazioni dell applicazione. e) Gestione Archivio ovvero la possibiltà di variare l archivio in uso e le utility di gestione archivio quali backup, compattazione, ecc f) Gestione Sicurezza ovvero la possibilità di definire gli operatori autorizzati all utilizzo dell applicazione. Le funzioni previste sono l Inserimento di un nuova Login o la rimozione di una vecchia Login. I dati degli utenti di Login sono salvati nell archivio criptati e quindi non leggibili. All avvio dell applicazione, senza nessuna Login inserita, la Login di accesso predefinita è : UTENTE: admin, PASSWORD: admin. Questa Login verrà automaticamente disabilitata dall applicazione al primo Inserimento di un Utente di Login. E QUINDI NECESSARIO CHE IL PRIMO UTENTE DI LOGIN SIA AMMINISTRATORE OVVERO ABILITATO SU TUTTE LE FUNZIONI, IN PARTICOLARE LA GESTIONE DELLA SICUREZZA. Impostazioni Liste ovvero Anagrafiche Lista Utenti: tramite la pressione del tasto LISTA UTENTI nella finestra principale dell applicazione si accede al modulo di gestione dell anagrafica Utenti autorizzati all accesso alla struttura ovvero identificati e muniti di un BADGE RFID. 4 APesse Guida Utente CA_5100Pal

5 Nella finestra principale della Gestione Utenti sono previste sia le funzioni di manutenzione dell anagrafica poste sul lato sinistro, sia le funzioni operative con il terminale poste sul lato destro. Nel mezzo della finestra è presente una griglia con l elenco degli Utenti inseriti in archivio. Durante la consultazione dell elenco con il mouse o con lo scorrimento da tastiera, il particolare della riga Utente selezionata è visualizzato in basso nelle apposite text box per una maggiore leggibilità dei dati. Nel caso di foto associata all Utente, accanto alle text box sulla destra, verrà visualizzata la foto. In particolare: funzioni di manutenzione della tabella: 1) nella parte alta sinistra sono presenti i 3 campi COGNOME, CODICE BADGE, CODICE ALIAS dove è possibile inserire i dati per una ricerca nell elenco avviata dalla pressione del tasto CERCA. 5 2) funzione INSERISCI: apre la finestra di Inserimento nuovo Utente. I dati generali utente da inserire sono il COGNOME, il NOME, il SESSO, il CODICE BADGE che viene consegnato all Utente ovvero il Codice RFID, il CODICE ALIAS che è invece un codice molto più semplice (per esempio il cronologico stampato sulla CARD - questo campo è molto importante per rendere più semplici le funzioni di Ricerca in archivio), lo Stato del BADGE ovvero se Attivo o Bloccato, l eventuale foto da inserire tramite la pressione dell apposito tasto. I dati successivi sono di filtro e di autorizzazione. In particolare si può inserire il periodo di Validità del BADGE tramite la DATA INIZIO e la DATA FINE. Nel caso che questi 2 campi non siano stati precisati il BADGE è sempre autorizzato senza limiti di periodo. Si possono inserire fino a 4 fasce di orario giornaliere valorizzando i campi ORA DA e ORA A. Sarà così possibile stabilire degli intervalli di autorizzazione nell ambito della giornata personalizzati per ogni singolo utente. Nel caso di non inserimento delle fasce di orario i campi verranno automaticamente popolati con valore 0000 ovvero senza limiti di orario nell ambito delle 24 ore. Nella parte bassa della finestra si possono introdurre altri elementi di autorizzazione come la selezione dei giorni della settimana (dal Lunedì alla Domenica) in cui l utente è autorizzato all ingresso. E possibile autorizzare il BADGE nei giorni FESTIVI (in accordo con i giorni festivi definiti nell apposita Anagrafica). E possibile inserire il controllo Anti Pass Back ovvero la possibilità di verificare che non vi siano 2 Ingressi o Uscite consecutive dello stesso BADGE. ATTENZIONE!! La funzione di Anti Pass Back è utilizzabile unicamente se si è previsto un varco di Ingresso e di Uscita ovvero solo se l Ingresso e Uscita siano rilevabili dal terminale. Chiaramente per le installazioni dove l Utente usa il BADGE solo per l Ingresso non è possibile attivare questa funzione perché causerebbe al secondo Ingresso un ERRORE di DOPPIO INGRESSO e il blocco del BADGE non essendoci sequenza Ingresso / Uscita. E infine possibile definire un MASSIMO di INGRESSI CONSENTITI legati ad un periodo. In particolare è possibile definire un massimo numero di Ingressi giornalieri, di Ingressi mensili o riferiti a tutto il periodo di autorizzazione del 5 APesse Guida Utente CA_5100Pal

6 6 BADGE ( DATA DA / DATA A). Il raggiungimento del limite nel periodo selezionato causerà per il BADGE in questione il blocco del varco (Ingresso non autorizzato). Nella parte bassa della finestra di Inserimento Utente è presente una flag per definire se i dati dell Utente inserito o modificato devono essere trasferiti nella memoria del terminale. Nel caso di flag non selezionata i dati dell utente / BADGE sono salvati nell archivio dell applicazione ma non sono trasferiti nel terminale tramite le apposite funzioni di scarico. E così possibile inserire tutti i proprio utenti in archivio ma inviare al terminale solo quelli necessari e autorizzati. Per una semplificazione dell inserimento del CODICE BADGE RFID che ha una struttura complessa l applicazione fornisce 2 funzioni di Inserimento del CODICE BADGE e del CODICE ALIAS. Nella prima funzione è prevista la lettura del BADGE da associare tramite Lettore RFID esterno connesso al PC che scrive automaticamente il Codice letto nel campo BADGE e l inserimento manuale del campo CODICE ALIAS associato. Nella seconda funzione è previsto l utilizzo di una Lista BADGE disponibili acquisita dal terminale e salvata in Archivio. La selezione dalla lista riempie automaticamente i campi CODICE BADGE e CODICE ALIAS e rimuove il badge selezionato dai disponibili. Per la procedura di memorizzazione dei BADGE disponibili tramite lettura sul terminale CA5100 fare riferimento all Appendice C. I tasti previsti nella finestra di Inserimento nuovo BADGE / Utente sono SALVA per il salvataggio del nuovo utente inserito, NUOVO BADGE per la pulizia di alcuni campi per un successivo inserimento ed ESCI per chiudere la finestra e la funzione di inserimento. 3) Funzione MODIFICA: apre la stessa finestra della funzione Inserisci con i dati dell Utente selezionato nell Elenco. I campi sono tutti modificabili tranne il campo chiave ovvero il CODICE BADGE. Sono attivi solo i Tasti SALVA e ESCI. 4) Funzione RIMUOVI: dopo richiesta di conferma rimuove dall elenco e dall archivio l Utente e il BADGE selezionati. 5) Funzione RIMUOVI TUTTI: dopo richiesta di conferma rimuove dall elenco e dall archivio dell applicazione tutti gli Utenti e i BADGE presenti. 6) Funzione STAMPA: stampa l Elenco degli Utenti visualizzati nella griglia. 7) Funzione SOSTITUISCI BADGE: apre la finestra per la sostituzione del BADGE dell Utente. Si dovranno inserire i nuovi campi CODICE BADGE e, se diverso dal precedente, CODICE ALIAS. E possibile anche specificare il motivo della sostituzione. I dati saranno salvati in una apposita tabella dell archivio per successive ricerche e consultazioni. Durante la fase di salvataggio, nel caso di vecchi accessi legati al vecchio BADGE, l applicazione chiederà all operatore se si vuole spostare i vecchi dati dal vecchio al nuovo BADGE. 6 APesse Guida Utente CA_5100Pal

7 7 8) Funzione CAMBIA UTENTE: apre la finestra per il cambio del Nome e Cognome dell utente associato al CODICE BADGE. Rende quindi possibile il riutilizzo del BADGE nel caso di Utenti periodici. In questo caso, essendo la chiave di ricerca il CODICE BADGE, è consigliabile rimuovere i dati del vecchio Utente associati al BADGE tramite la funzione di MANUTENZIONE ARCHIVIO. 9) Funzione ELENCO SOSTITUITI: apre la finestra di consultazione dello storico delle sostituzioni. Per una facile consultazione è possibile ordinare l elenco dei BADGE sostituiti per DATA /ORA, COGNOME, VECCHIO BADGE o MOTIVO SOSTITUZIONE. L elenco è inoltre filtrabile tramite selezione del NOMINATIVO, del VECCHIO BADGE, NUOVO BADGE, VECCHIO CODICE ALIAS, NUOVO CODICE ALIAS, MOTIVO SOSTITUZIONE. E possibile inoltre stampare l elenco dei BADGE sostituiti. funzioni di gestione Lista Utenti su terminale: tutte le funzioni sul lato destro della finestra di Gestione Utenti sono dedicate al terminale e alla sua gestione da remoto. La prima cosa quindi da impostare è l apertura della connessione via TCPIP con il terminale tramite il tasto CONNETTI. La chiusura della comunicazione con il terminale avverrà per la pressione del tasto DISCONNETTI o per una mancata operatività verso il terminale di circa 40 secondi. Questo è infatti il timeout dopo il quale il terminale, non ricevendo alcun comando dall applicazione PC, chiude automaticamente la comunicazione. In questo caso l applicazione avvisa l operatore con un messaggio dedicato. 1) funzione QUANTI BADGE: la pressione dell apposito tasto scatena una interrogazione al terminale che risponde con il numero di Utenti / BADGE presenti nella sua memoria. 2) Funzione INVIA UN BADGE: tramite questa funzione l operatore può inviare al terminale i dati dell Utente / BADGE selezionato nell elenco. Il terminale, nel caso di BADGE già presente nella sua memoria, sostituisce il record con il nuovo. L applicazione avvisa l operatore del buon esito o meno dell operazione eseguita tramite apposito messaggio. 3) Funzione INVIA TUTTI I BADGE: tramite questa funzione l operatore può trasferire l intero elenco degli Utenti/Badge al terminale che appenderà in memoria i nuovi BADGE e sostituirà invece quelli già presenti. Per una migliore gestione del terminale è comunque sempre consigliato di svuotare la sua memoria con la funzione RIMUOVI TUTTI DAL TERMINALE e poi scaricare l intero elenco in memoria con questa funzione. L applicazione avvisa l operatore del buon esito o meno dell operazione eseguita tramite apposito messaggio. 4) Funzione RIMUOVI UN BADGE DAL TERMINALE: tramite questa funzione l operatore rimuove il BADGE selezionato nell elenco dalla memoria del terminale. L applicazione avvisa l operatore del buon esito o meno dell operazione eseguita tramite apposito messaggio. 7 APesse Guida Utente CA_5100Pal

8 8 5) Funzione RIMUOVI TUTTI DAL TERMINALE: tramite questa funzione l operatore cancella la memoria del terminale eliminando tutti i record Utente/ BADGE. L applicazione avvisa l operatore del buon esito o meno dell operazione eseguita tramite apposito messaggio. 6) Funzione IMPORTA BADGE DAL TERMINALE: tramite questa funzione l operatore legge dal terminale l elenco degli Utenti/ BADGE presenti nella sua memoria e, tramite visualizzazione in apposita finestra, può verificare i dati di autorizzazione relativi al BADGE. 7) Funzione BLOCCA/SBLOCCA BADGE: tramite questa funzione l operatore può cambiare lo stato del BADGE selezionato nell elenco nella memoria del terminale passando dallo stato di ATTIVO a quello di BLOCCATO e viceversa. In caso di BADGE bloccato e quindi non più abilitato all ingresso una H sarà visualizzata nell elenco in corrispondenza del BADGE. L applicazione avvisa l operatore del buon esito o meno dell operazione eseguita tramite apposito messaggio. 8) Funzione ATTIVA: nella parte in basso a destra della finestra di Gestione Utente è presente un BOX dove l operatore può inserire un CODICE BADGE presente o meno in elenco e attivarne l autorizzazione all ingresso in modalità temporanea con il tasto funzione attiva. L attivazione va annullata con la funzione DISATTIVA o cancellando il record di attivazione dalla memoria del terminale con la funzione RIMUOVI. 9) Funzione DISATTIVA: disattiva il BADGE indicato nel BOX dalla memoria del terminale. 10) Funzione RIMUOVI: rimuove il BADGE indicato nel BOX dalla memoria del terminale. Lista Festività: tramite la pressione del tasto LISTA FESTIVITA nella finestra principale dell applicazione si accede al modulo di gestione dell anagrafica Festività utilizzata per il controllo degli Utenti autorizzati all ingresso nei giorni Festivi. Tramite l apposita finestra è possibile Inserire in anagrafica una festività indicando il GIORNO e il MESE o è possibile rimuoverla dall elenco. Sulla destra della finestra sono presenti i tasti funzione necessari per la gestione della Lista Festività nel terminale. Chiaramente la prima attività è l apertura della connessione con il terminale tramite il tasto CONNETTI. La chiusurà della connessione avverrà tramite il tasto DISCONNETTI o per timeout dal terminale. Le funzioni possibili sono: 1) Funzione LEGGI NUMERO FESTIVITA DAL TERMINALE: avvia un comando di acquisizione del numero di festività contenute nella memoria del terminale. Il numero di festività è visualizzato nel BOX accanto al tasto. 2) Funzione INVIA LA FESTIVITA SELEZIONATA AL TERMINALE: invia la festività selezionata nell elenco alla memoria del terminale. 3) Funzione INVIA TUTTE LE FESTIVITA AL TERMINALE: invia l intero elenco delle festività alla memoria del terminale. E consigliato prima l utilizzo della funzione RIMUOVI TUTTE LE FESTIVITA DAL TERMINALE per lo svuotamento della memoria e la cancellazione di festività non più previste e poi lo scarico dell intero elenco. 8 APesse Guida Utente CA_5100Pal

9 9 4) Funzione RIMUOVI LA FESTIVITA SELEZIONATA DAL TERMINALE: rimuove la festività selezionata nell elenco dalla memoria del terminale. 5) Funzione RIMUOVI TUTTE LE FESTIVITA DAL TERMINALE: svuota la memoria del terminale dall anagrafica festività. 6) Funzione IMPORTA TUTTE LE FESTIVITA DAL TERMINALE: legge l intero elenco in memoria del terminale e, dopo conferma, lo salva nell anagrafica dell applicazione. SI RICORDA CHE LA TABELLA FESTIVITA VA SCARICATA NELLA MEMORIA DEL TERMINALE ALL INIZIO DI UN NUOVO ANNO PER CONSENTIRE L ASSOCIAZIONE DELL ANNO AI GIORNI / MESE INSERITI IN ELENCO. La lista festività viene consultata dall applicazione se l Utente /BADGE è autorizzato all ingresso nei giorni festivi. In questo caso l applicazione verifica che la data del giorno sia nell elenco festivi e, nel caso di giorno dichiarato festivo, consente l ingresso all utente. Funzioni di Gestione Archivio L applicazione prevede l utilizzo delle seguenti funzioni di gestione Archivio: 1) Funzione SELEZIONE ARCHIVIO: consente di selezionare il percorso e il nome dell archivio MDB utilizzato dall applicazione. 2) Funzione MANUTENZIONE ARCHIVIO: apre una finestra di gestione dell archivio dove l operatore autorizzato può: a) effettuare un BACKUP. In questo caso, per applicazione installata su più PC che condividono l archivio è necessario lasciare aperta l applicazione solo sul PC dove si sta avviando il BACKUP. b) effettuare una COMPATTAZIONE E RIPRISTINO dell archivio per ridurne le dimensioni. c) Esportare la tabella ACCESSI selezionata nell elenco in un file EXCEL. d) eliminare selezionandole nell elenco le tabelle ACCESSI riferite ad anni di esercizio di cui non si vuole più tenere i dati nell archivio in uso. E consigliabile magari effettuare un EXPORT di queste tabelle in un file EXCEL con l apposita funzione. e) Editare la tabella selezionata in elenco per magari rimuovere qualche record con i tasti funzione ELIMINA UN RECORD (record selezionato nella griglia) oppure ELIMINA PER DATA (elimina i record dalla DATA alla DATA ). GESTIONE ACCESSI: premendo il tasto GESTIONE ACCESSI nella finestra principale dell applicazione si entra nel modulo di Gestione, Ricerca e Statistica dei dati di Ingresso rilevati dal terminale e inviati automaticamente o su richiesta all applicazione PC per la memorizzazione in Archivio. L applicazione crea in automatico, per ogni nuovo anno, una tabella di esercizio nominata ACCESSIXXXX dove XXXX è l anno. La finestra principale del modulo di Gestione accessi è visualizzata sotto: 9 APesse Guida Utente CA_5100Pal

10 10 La finestra si compone di una griglia dove sono elencati gli accessi. Per una maggiore consultabilità dei dati il particolare della riga selezionata nella griglia è ripetuto nelle text BOX poste sotto la griglia. All apertura della finestra l elenco di Accessi è filtrato per l anno corrente e per un periodo DAL GIORNO AL GIORNO puntato sul giorno corrente e ordinato per DATA/ORA discendenti ovvero in cima alla griglia c è l ultimo accesso. In alto a sinistra è possibile variare l ordinamento degli accessi selezionandolo per BADGE o per DATA/ORA o per COGNOME o per Direzione ovvero INGRESSO o USCITA. Per applicazioni di solo Ingresso chiaramente questo ordinamento è ininfluente. E inoltre possibile filtrare l elenco per: 1) Direzione 2) Nominativo dell Utente o BADGE 3) Codice Alias 4) Periodi di tempo. In particolare si può selezionare un Mese o un periodo definito inserendo i campi DAL GIORNO / AL GIORNO. E possibile filtrare l elenco selezionando il giorno della settimana dal Lunedì alla Domenica o selezionando una fascia oraria nelle 24 ore per intervalli di 1 ora (esempio dalle 10:00 alle15:00). Chiaramente si possono legare questi filtri in AND tra loro e, per esempio verificare gli accessi dalle ore 22:00 alle 23:00 nei lunedì del mese di maggio del determinato Utente o di tutti gli Utenti. L avvio della selezione avviene alla pressione del tasto VISUALIZZA. Con il tasto RIPRISTINA ELENCO si riporta l elenco alle condizioni di filtro di default. Funzioni di Servizio su Gestione Accessi Sono disponibili le seguenti funzioni: 1) Funzione di STAMPA: è possibile stampare l elenco degli accessi filtrato e ordinato secondo le proprie esigenze. 2) Funzione di ESPORTA ELENCO SU FILE EXCEL: è possibile esportare l elenco filtrato e ordinato secondo le proprie esigenze in un file EXCEL per una migliore analisi dei dati. 10 APesse Guida Utente CA_5100Pal

11 11 3) Funzione di VEDI PRESENTI IN STRUTTURA: tramite la visualizzazione in una apposita finestra è possibile elencare i nominativi associati ai BADGE che nel giorno odierno sono transitati nella propria struttura. Nel caso di applicazione di gestione Ingresso / Uscita l elenco visualizzato è popolato solo dai BADGE che sono al momento presenti nella struttura. 4) Funzione di Statistica in GRAFICO ACCESSI: questa funzione apre una finestra dedicata alla visualizzazione grafica degli accessi condizionati per nominativo e per periodo di tempo consentendo all operatore di ricavare in maniera semplice ed immediata i dati di frequentazione necessari per una propria analisi. In particolare l operatore può selezionare un Utente / BADGE o tutti, il periodo come ANNO, MESE, SETTIMANA, GIORNO e poi scegliere se visualizzare il grafico generale degli Accessi nel periodo selezionato scegliendo appunto tra Accessi nell Anno o nel Mese o nella Settimana, oppure condizionare gli accessi anche ad una determinata fascia oraria. In questo caso l operatore dovrà indicare un ora di Inizio e una di Fine potendo poi puntare il grafico al periodo di un Anno o di un Mese o di un Giorno specifico. Funzioni Generali di Gestione Terminale in finestra Principale Cliccando sull icona del terminale, se il terminale è connesso, vengono visualizzati nelle text BOX sotto all icona il numero di BADGE e di Accessi presenti nella memoria del terminale. In entrambe le operatività automatiche di invio dati da parte del terminale, questo tenta di inviare via UDP ethernet i dati di accesso all applicazione PC per una loro visualizzazione, se abilitata, in tempo reale. Nel caso che la trasmissione non vada a buon fine i dati vengono salvati nella memoria del terminale e possono essere acquisiti dall applicazione o in maniera automatica successivamente o per richiesta dell operatore con apposita funzione. Il terminale nella modalità operativa di default ovvero con controllo in tabella locale è quindi completamente autonomo e in grado di validare l accesso aprendo il varco o di rifiutare l accesso, di accumulare i dati rilevati nella propria memoria nel caso in cui non ci sia comunicazione con l applicazione PC (applicazione chiusa, PC spento o problemi di connessione). A MEMORIA PIENA, l applicazione su terminale gestisce la situazione memorizzando il nuovo accesso dopo aver cancellato il più vecchio. Nel caso di dati accumulati nella memoria del terminale e segnalati nella text box sotto l icona, l operatore può decidere di scaricare i dati con la funzione SCARICA ACCESSI. Tramite questo tasto l operatore avvia lo scarico via TCP di tutti i dati di accesso salvati nella memoria del terminale salvandoli in archivio 11 APesse Guida Utente CA_5100Pal

12 12 automaticamente e cancellandoli dal terminale. Nella finestra principale dell applicazione sono previsti altri tasti funzione: Funzione IMPOSTA DATA / ORA: invia al terminale la data e l ora del PC. Funzione APRI PORTA / TORNELLO: se abilitata nelle opzioni dell applicazione, invia al terminale un comando che forza l apertura del varco. Funzione RIAVVIA TERMINALE: è una funzione di servizio che applica un RESET al terminale riavviandolo. Funzione BLOCCA TERMINALE: pone il terminale in stato di BLOCCO chiudendo il varco. La segnalazione di terminale bloccato appare sul display del terminale insieme alla data e all ora di blocco. Funzione SBLOCCA TERMINALE: rimuove il terminale dallo stato di blocco riavvandolo. La stessa operazione è eseguita direttamente sul terminale premendo contemporaneamente i tasti Funzione di SETUP del terminale: apre la finestra di gestione del setup di programmazione e configurazione del terminale. E una funzione dedicata all installazione e alla manutenzione del Se ne consiglia quindi un uso motivato. Un elenco dei menù di configurazione è presente nel paragrafo SETUP del terminale. Nella parte sinistra della finestra principale, normalmente vuota, sono visualizzati, se abilitati, i dati relativi all Utente /Badge in Ingresso al varco. Possono essere visualizzati la foto se disponibile o in alternativa un messaggio di foto non disponibile, il Cognome e Nome dell utente o, se non disponibili, il Codice BADGE, la Data e l Ora del passaggio o del tentativo di Passaggio, la Direzione (Ingresso o Uscita) e l eventuale motivazione dell esito negativo per passaggio non autorizzato. I dati dell utente saranno visualizzati per circa 3 minuti o, per altro Ingresso, sovrascritti dai dati dell ultimo utente. SETUP TERMINALE: Menù Terminale 1) ID TERMINALE: default 01 (da 01 a 99) 2) NOME TERMINALE: default TERM01 (max 8 caratteri) 3) DISPLAY ATTIVO: default SI. Posibili selezioni SI o NO. Menù Guardian 1) LEGGI BADGE DA: inizio lettura I segmento di BADGE. Per RFID valore 05. 2) LEGGI N. BYTE: numero byte letti per I segmento BADGE. Per RFID valore 10. 3) LEGGI BADGE DA: inizio lettura secondo segmento BADGE. Default valore 0. 4) LEGGI N. BYTE: numero byte letti per II segmento BADGE. Default valore 0. 5) FILTRO BADGE: controllo caratteri fissati sul BADGE per suo riconoscimento. Per carattere * nessun controllo. Default **********. ATTENZIONE IL PARAMETRO 5 NON E VISIBILE E CONFIGURABILE IN 12 APesse Guida Utente CA_5100Pal

13 MODALITA MANUALE SUL TERMINALE MA SOLO DA ONLINE (CA_5100Pal). Menù Network 1) NETWORK: selezione se connessione è network o no. 2) INDIRIZZO IP: indirizzo IP del terminale sulla rete aziendale. Default ) SUBNET MASK: indirizzo maschera subnet della rete aziendale. Default ) GATEWAY: indirizzo del gateway per eventuali connessioni remote. Default ) DNS: indirizzo DNS.Default Menù Varchi 1) DIGITAL OUT INGRESSO: digital out usata per apertura ingresso. Valori consentiti da 1 a 4. Valore default 1. Valore default 1. 2) DIGITAL OUT USCITA: digital out usata per apertura uscita. Valori consentiti da 1 a 4. Valore default 1. Valore default 1. 3) DT APERTURA DIO: tempo di apertura per relè varco in m.secondi. Valore di default ) DT CONSENSO: tempo di consenso per apertura varco in secondi. Valore di default 10. 5) LETTORE DI INGRESSO: numero di lettore di ingresso. Per valore uguale a 1 si intende il lettore interno al terminale, per valore uguale a 2 il lettore esterno. Valori consentiti 1 o 2. 6) LETTORE DI USCITA: numero di lettore di uscita. Per valore uguale a 1 si intende il lettore interno al terminale, per valore uguale a 2 il lettore esterno. Valori consentiti 1 o 2. Menù Allarmi 1) TAMPER: valore 0 per nessun utilizzo, valore 1 per gestione condizione di Allarme 2) DIGITAL IN TAMPER: numero della digital input connessa alla fonte di allarme. Valori consentiti da 1 a 4. Valore di default 4. 3) TIPO TAMPER: tipologia del contatto di allarme. Valore 0 (default) per contatto normalmente aperto, valore 1 per contatto normalmente chiuso. 4) TIPO ALLARME: causa allarme. Valore 0 per NESSUN ALLARME, valore 1 per CHECK BADGE non OK, valore 2 per allarme TAMPER, valore 3 per entrambi. 5) DIGITAL OUT ALLRME: numero della digital out del terminale utilizzata per allarme. Valore da 1 a 4. Valore di default 2. 6) DT ALLARME: tempo di allarme in millisecondi. Valore di default Menù Bypass 1) DIGITAL INPUT INGRESSO: numero della digital input utilizzata per BYPASS in Ingresso. Valore da 1 a 4. Valore di default 1. 2) DIGITAL INPUT USCITA: numero della digital input utilizzata per BYPASS in Uscita. Valore da 1 a 4. Valore di default 2. 3) DIGITAL INPUT BYPASS: numero della digital input utilizzata per BYPASS totale (ingresso/uscita). Valore da 1 a 4. Valore di default 3. 4) TIPO DI BYPASS: specifica il tipo di bypass effettuato ovvero per valore 0 bypass per chiusura contatto di BYPASS, per valore 1 bypass effettuato dopo chiusura del contatto e lettura BADGE. 5) PASSPARTOUT: stringa di BADGE passpartout ovvero apertura incondizionata. Menù Dati Rilevati 1) TIPO AZIONE: azione intrapresa dal terminale dopo la lettura di un BADGE. Valore 0 per nessuna azione, valore 1 per salvataggio di un record di dati nella memoria del terminale, valore 2 per invio del record di dati all host remoto. In caso di trasmissione non riuscita il record è salvato nella memoria del terminale. 2) INDIRIZZO IP REMOTO: indirizzo IP dell host di riferimento utilizzato per TIPO AZIONE valore APesse Guida Utente CA_5100Pal

14 14 Menù Check Utenti 1) INDIRIZZO IP REMOTO: indirizzo IP dell host remoto di riferimento per il check del BADGE. 2) CHECK ATTIVO: abilitazione CHECK per valore uguale a 1, disabilitazione per valore uguale a 0 ovvero nessun check sul BADGE. Valore di default 1. 3) TIPO CHECK: per valore 0 il check è fatto sulla tabella LOCALE del terminale, per valore 1 il check è fatto sull host remoto, per valore 2 il check è prima sulla tabella LOCALE e, in caso di check non OK, poi sull host, per valore 3 è prima sull host e, per check non OK, poi sulla tabella LOCALE. Menù Varie 1) DATA E ORA: impostazione dalla data e dell ora del terminale. 2) NOME AZIENDA: campo di massimo 15 caratteri che viene visualizzato nel menù principale del terminale insieme alla data e all ora. 3) MESSAGGIO INGRESSO: messaggio di massimo 15 caratteri visualizzato per ingresso BADGE. 4) MESSAGGIO USCITA: messaggio di massimo 15 caratteri visualizzato per uscita BADGE. 5) VISUALIZZA NOME UTENTE: valore 0 per dati utente non visualizzati, valore 1 per dati utente visualizzati. In caso di funzione attiva ed in presenza di Nome / Cognome associato al BADGE i dati dell utente sono visualizzati insieme al messaggio di Ingresso o di Uscita. 6) BADGE MANUALE: abilita (SI), disbilita (NO) la gestione manule dei BADGE. Funzione di apri porta senza necessità di connessione ad host. Default NO. ACCESSO AL SETUP DEL TERMINALE: Accendere il terminale tenendo premuti contemporaneamente i tasti sulla tastiera. Mantenere premuti i tasti fino alla visualizzazione del Menù UTILITA TERMINALE. Selezionare la voce 1 SETUP per entrare nel setup del terminale. Selezionare la voce 6 TEST DIGITAL IO per entrare in ambiente test e provare le 4 Digital Input, le 4 Digital Output, il lettore Interno RFID e l eventuale lettore esterno RFID. ATTENZIONE: Le rimanenti voci del menù sono funzioni di utilità dedicate a personale tecnico addetto alla manutenzione del terminale. L utilizzo di queste funzioni senza autorizzazione potrebbe provocare la perdita di dati significativi. APPENDICE A: PROCEDURA MANUALE INSERIMENTO / CANCELLAZIONE BADGE SU 5100: Nel SETUP del terminale abilitare la Gestione Manuale dei BADGE nel Menù VARIE attivando il parametro BADGE Manuale (valore 1). Spengere il Terminale e riaccenderlo tenendo premuti contemporaneamente i TASTI Verrà avviata una Routine che consentirà la lettura di un BADGE alla volta per abilitarlo o disabilitarlo nella lista dei BADGE autorizzati all accesso. Spengere il terminale e riaccenderlo. Il terminale è pronto alla gestione standalone dei BADGE memorizzati (funzione di apri porta). 14 APesse Guida Utente CA_5100Pal

15 15 APPENDICE B: cablaggio connettori Terminale 5100 CONNETTORE JP VOLT ALIMENTATORE (positivo) GND ALIMENTATORE (negativo) RX RS232 TX RS232 GND DIGITAL INPUT 4 (-) CATODO DIGITAL INPUT 4 (+) ANODO DIGITAL INPUT 3 (-) CATODO DIGITAL INPUT 3 (+) ANODO DIGITAL INPUT 2 (-) CATODO DIGITAL INPUT 2 (+) ANODO DIGITAL INPUT 1 (-) CATODO DIGITAL INPUT 1 (+) ANODO FILO VERDE LETTORE ESTERNO FILO NERO LETTORE ESTERNO VOLT FILO ROSA LETTORE ESTERNO ESEMPIO DI CONNESSIONE A DIGITAL INPUT DIG.IN ANODO + RESISTENZA DA 1 Kohm o 2.2 Kohm Interruttore +5 VOLT (pin 1) DIG.IN CATODO - GND (pin 12) 15 APesse Guida Utente CA_5100Pal

16 16 CONNETTORE JP2 JJP2 JP DIGITAL OUT 1 NC DIGITAL OUT 1 COMUNE CONTATTO APRI PORTA DIGITAL OUT 1 NO CONTATTO APRI PORTA DIGITAL OUT 2 NC DIGITAL OUT 2 COMUNE CONTATTO ALLARME DIGITAL OUT 2 NO CONTATTO ALLARME DIGITAL OUT 3 NC DIGITAL OUT 3 COMUNE DIGITAL OUT 3 NO DIGITAL OUT 4 NC DIGITAL OUT 4 COMUNE DIGITAL OUT 4 NO 16 APesse Guida Utente CA_5100Pal

17 17 APPENDICE C: inserimento Lista BADGE disponibili: questa procedura consente di inserire nella memoria del terminale CA-5100 i Codici RFID (codice BADGE) e i Codici Alias associati dei BADGE disponibili. Questa necessità è dovuta alla complessità del Codice RFID utilizzato come Codice BADGE e alla difficoltà del gestore di conoscere questo codice e di inserirlo manualmente durante l associazione BADGE / nuovo utente (Inserimento di un nuovo Utente). In questo modo il gestore può, definendo un codice alias iniziale (normalmente il codice alias è il codice leggibile stampato sulla CARD) inserire tutti i BADGE passandoli davanti al lettore del terminale. La procedura è disponibile solo se il terminale è programmato per BADGE manuale disattivo ovvero per funzione di apriporta standalone disattiva (senza connessioni ad host). La procedura è avviata accendendo il terminale e premendo contemporaneamente i tasti Sullo schermo del terminale apparirà una finestra dove, nella parte alta, è proposto il CODICE ALIAS (all avvio è uguale a 1). Il gestore può modificare manualmente il CODICE ALIAS utilizzando i tasti NUMERICI per inserire il codice, il tasto BS per cancellare. Una volta impostato il valore del CODICE ALIAS il gestore dovrà passare un BADGE per volta davanti al lettore integrato nel terminale. Per ogni lettura corretta verrà visualizzato per 2 secondi un messaggio di conferma e poi verrà incrementato automaticamente il CODICE ALIAS di 1 e il terminale si metterà di nuovo in attesa che il gestore modifichi il CODICE ALIAS o inserisca il BADGE successivo. La procedura di memorizzazione dei BADGE da assegnare sarà chiusa con la pressione del tasto ESC e il terminale sarà automaticamente riavviato. Il gestore potrà poi passare la lista dei BADGE disponibili dalla memoria del terminale all archivio dell applicazione PC tramite l apposito tasto funzione previsto nell applicazione PC. Una volta acquisita dal PC la lista sarà automaticamente rimossa dalla memoria del terminale. 17 APesse Guida Utente CA_5100Pal

FidelJob gestione Card di fidelizzazione

FidelJob gestione Card di fidelizzazione FidelJob gestione Card di fidelizzazione Software di gestione card con credito in Punti o in Euro ad incremento o a decremento, con funzioni di ricarica Card o scala credito da Card. Versione archivio

Dettagli

Rilevazione Presenze BADGE5100_SQL MANUALE UTENTE Revisione 2.02

Rilevazione Presenze BADGE5100_SQL MANUALE UTENTE Revisione 2.02 1 Rilevazione Presenze BADGE5100_SQL MANUALE UTENTE Revisione 2.02 1 BADGE5100_SQL Manuale Utente 2 Introduzione Lo scopo dell applicazione è la scarico delle timbrature dal terminale Cipherlab 5100 ethernet

Dettagli

Guida Utente Rev. 1.01

Guida Utente Rev. 1.01 GateCop - Software Gestione Palestra Guida Utente Rev. 1.01 Installazione e utilizzo applicazione GateCop su PC: avviare il file di installazione Gatecop.Installer.msi. Seguire le istruzioni proposte dalla

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER

GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER (vers. 1.0.2) GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER (vers. 1.0.2)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 7 Funzionalità... 8 Anagrafica... 9 Registrazione

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0) GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 7 Login... 8 Funzionalità... 9 Gestione punti... 10 Caricare punti...

Dettagli

Manuale Terminal Manager 2.0

Manuale Terminal Manager 2.0 Manuale Terminal Manager 2.0 CREAZIONE / MODIFICA / CANCELLAZIONE TERMINALI Tramite il pulsante NUOVO possiamo aggiungere un terminale alla lista del nostro impianto. Comparirà una finestra che permette

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente CERTIFICATI DIGITALI Procedure di installazione, rimozione, archiviazione Manuale Utente versione 1.0 pag. 1 pag. 2 di30 Sommario CERTIFICATI DIGITALI...1 Manuale Utente...1 Sommario...2 Introduzione...3

Dettagli

Guida di Pro PC Secure

Guida di Pro PC Secure 1) SOMMARIO 2) ISTRUZIONI DI BASE 3) CONFIGURAZIONE 4) INFORMAZIONI AGGIUNTIVE 1) SOMMARIO Guida di Pro PC Secure Pro PC Secure è un programma che si occupa della protezione dagli attacchi provenienti

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

L UFFICIO WEB. Modulo online per la gestione del personale. Manuale di utilizzo. Versione 1.0.75.0. Pagina 1 di 33

L UFFICIO WEB. Modulo online per la gestione del personale. Manuale di utilizzo. Versione 1.0.75.0. Pagina 1 di 33 L UFFICIO WEB Modulo online per la gestione del personale Manuale di utilizzo Versione 1.0.75.0 Pagina 1 di 33 1. INTRODUZIONE L applicazione Ufficio Web permette una gestione semplificata e automatizzata

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO

SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO Sommario Installazione dell applicazione... 3 L applicazione... 4 Requisiti... 4 Avvio dell applicazione... 4 Connessione al Database di EuroTouch

Dettagli

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Sommario Installazione dell'aggiornamento... 2 Download...2 Installazione...2 Modulo RGT - Utilizzo e Funzioni... 7 Dati Generali...9 Testatore...10 Atto...12 Atto Di Riferimento...13

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica Consiglio regionale della Toscana Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica A cura dell Ufficio Informatica Maggio 2006 Indice 1. Regole di utilizzo della posta elettronica... 3 2. Controllo

Dettagli

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015]

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Premessa... 2 Fase di Login... 2 Menù principale... 2 Anagrafica clienti...

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti.

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti. SH.MedicalStudio Presentazione SH.MedicalStudio è un software per la gestione degli studi medici. Consente di gestire un archivio Pazienti, con tutti i documenti necessari ad avere un quadro clinico completo

Dettagli

Capitolo 1 Installazione del programma

Capitolo 1 Installazione del programma Capitolo 1 Installazione del programma Requisiti Hardware e Software Per effettuare l installazione del software Linea Qualità ISO, il computer deve presentare una configurazione minima così composta:

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

Procedure per l upgrade del firmware dell Agility

Procedure per l upgrade del firmware dell Agility Procedure per l upgrade del firmware dell Agility L aggiornamento firmware, qualsiasi sia il metodo usato, normalmente non comporta il ripristino dei valori di fabbrica della Centrale tranne quando l aggiornamento

Dettagli

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE... MANUALE DITTA 1 SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 2. RICEZIONE PASSWORD 5 3. ACCESSO AL PORTALE STUDIOWEB 6 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Informazioni relative al Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali

Informazioni relative al Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali Informazioni relative al Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali In riferimento al decreto legislativo 196 del 30 giugno 2003 in materia della protezione

Dettagli

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE...

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... Sommario SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... 4 INTRODUZIONE ALLE FUNZIONALITÀ DEL PROGRAMMA INTRAWEB... 4 STRUTTURA DEL MANUALE... 4 INSTALLAZIONE INRAWEB VER. 11.0.0.0... 5 1 GESTIONE INTRAWEB VER 11.0.0.0...

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

BiverInTesoreria. Manuale di Attivazione. Edizione Novembre 2009

BiverInTesoreria. Manuale di Attivazione. Edizione Novembre 2009 BiverInTesoreria Manuale di Attivazione Edizione Novembre 2009 Manuale Attivazione BiverInTesoreria - Novembre 2009 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per

Dettagli

HORIZON SQL CARTELLA ANAGRAFICA

HORIZON SQL CARTELLA ANAGRAFICA 1-1/12 HORIZON SQL CARTELLA ANAGRAFICA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni generali... 1-2 2 FUNZIONI SULLE ANAGRAFICHE... 2-3 Nuova Anagrafica... 2-3 Scelta del file... 2-3 Controllo Omonimia... 2-4

Dettagli

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE Gruppo Sportello i M A N U A L E U T E N T E SofTech srl SofTech srl Via G. Di Vittorio 21/B2 40013 Castel Maggiore (BO) Tel 051-704.112 (r.a.) Fax 051-700.097

Dettagli

Manuale utente IS-Station Wi-Fi

Manuale utente IS-Station Wi-Fi Manuale utente IS-Station Wi-Fi Versione 1.0 del 17 ottobre 2008 Prodotto da : Distribuito da: Industrial Software SRL Econnet s.r.l. Via Carducci, 56 Via Nicolò Pasquali Alidosi, 18/2 54100 Massa 40139

Dettagli

Utilizzo del Terminalino

Utilizzo del Terminalino Utilizzo del Terminalino Tasti: - ENT: funzionano come INVIO - SCAN: per attivare il lettore di barcode - ESC: per uscire dal Menù in cui si è entrati - BKSP: per cancellare l ultimo carattere digitato

Dettagli

ZFIDELITY - ZSE Software & Engineering Pag.1 / 11

ZFIDELITY - ZSE Software & Engineering Pag.1 / 11 ZFIDELITY - ZSE Software & Engineering Pag.1 / 11 Indice Presentazione ZFidelity... 3 Menù Principale... 4 La Gestione delle Card... 5 I tasti funzione... 5 La configurazione... 6 Lettore Con Connessione

Dettagli

Manuale di Attivazione. Edizione Ottobre 2008

Manuale di Attivazione. Edizione Ottobre 2008 Manuale di Attivazione Edizione Ottobre 2008 Manuale attivazione PaschiInTesoreria - Ottobre 2008 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione del

Dettagli

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE Cassa Edile Como e Lecco DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE COMPILAZIONE DA FILE PAGHE Guida per i consulenti e le imprese che compilano la denuncia utilizzando il file di esportazione dei software

Dettagli

Telefono DECT Gigaset A510

Telefono DECT Gigaset A510 Telefono DECT Gigaset A510 Manuale di Configurazione Il telefono Gigaset A510IP è un terminale DECT che supporta lo standard SIP per la comunicazione con centralini IP. Può dunque essere integrato nel

Dettagli

Manuale EacqCE. Versione manuale 3.0.2. Copyright 2011 MMS Srl. Manuale EacqCE Pagina 1

Manuale EacqCE. Versione manuale 3.0.2. Copyright 2011 MMS Srl. Manuale EacqCE Pagina 1 Manuale EacqCE Versione manuale 3.0.2 Copyright 2011 MMS Srl Manuale EacqCE Pagina 1 Sommario Sommario... 2 Informazioni generali... 3 Introduzione... 3 Installazione del programma... 4 Primo avvio del

Dettagli

MANUALE FIRMWARE PRESENZE TERMINALE TEMPO CDV-137

MANUALE FIRMWARE PRESENZE TERMINALE TEMPO CDV-137 C.D.V.ITALIA S.r.l. MANUALE FIRMWARE PRESENZE TERMINALE TEMPO CDV-137 ver. CDV-137 007 rev. 1.9 \\Z8xdm2vfarmupsa\shareddocs\documentazione tecnica\doko\cdv italiano\cdv 137 007_19_utente_A5.doc CDV-137

Dettagli

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS...

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... Manuale Utente (Gestione Formazione) Versione 2.0.2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... 4 2.1. Pagina Iniziale... 6 3. CARICAMENTO ORE FORMAZIONE GENERALE... 9 3.1. RECUPERO MODELLO

Dettagli

Archimede Beta 1. Manuale utente

Archimede Beta 1. Manuale utente Archimede Beta 1 Manuale utente Archimede (Beta 1) Antares I.T. s.r.l. Indice Prerequisiti... 3 Installazione... 3 Accesso... 4 Recupero password... 4 Scadenza password... 4 Gestione Clienti... 6 Ricerca

Dettagli

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere Manuale d utilizzo 1 di 31 Indice dei Contenuti 1 Introduzione... 4 1 Accesso al portale Garanzie di Origine GO estere... 4 2 Primo accesso al portale GO estere (Scelta del profilo)... 4 2.1 Profilo Impresa

Dettagli

CTVClient. Dopo aver inserito correttamente i dati, verrà visualizzata la schermata del tabellone con i giorni e le ore.

CTVClient. Dopo aver inserito correttamente i dati, verrà visualizzata la schermata del tabellone con i giorni e le ore. CTVClient Il CTVClient è un programma per sistemi operativi Windows che permette la consultazione e la prenotazione delle ore dal tabellone elettronico del Circolo Tennis Valbisenzio. Per utilizzarlo è

Dettagli

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010 BavInAzienda Manuale di Attivazione Edizione Maggio 2010 Manuale Attivazione BavInAzienda - Maggio 2010 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione

Dettagli

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea-

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- Area Docente Sommario Premessa... 2 1 Gli esami di profitto... 3 1.1 La gestione degli esami di profitto in UniTn... 3 1.1.1 Definizione

Dettagli

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872 Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 1 Copyright and Notes Il Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 e la relativa documentazione

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

APP SECURKEYPAD ANDROID. ----------------------- Manuale Edizione 1.0

APP SECURKEYPAD ANDROID. ----------------------- Manuale Edizione 1.0 APP SECURKEYPAD ANDROID ----------------------- Manuale Edizione 1.0 Securforce Srl email : info@securforce.com web : www.securforce.com Rev. 1.0 del 01/06/2014 Ver. firmware 6.XX Manuale installatore

Dettagli

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes Guida per gli utenti ASL AT Posta Elettronica IBM Lotus inotes Indice generale Accesso alla posta elettronica aziendale.. 3 Posta Elettronica... 4 Invio mail 4 Ricevuta di ritorno.. 5 Inserire un allegato..

Dettagli

HORIZON SQL MENU' FILE

HORIZON SQL MENU' FILE 1-1/9 HORIZON SQL MENU' FILE 1 MENU' FILE... 1-2 Considerazioni generali... 1-2 Funzioni sui file... 1-2 Apri... 1-3 Nuovo... 1-3 Chiudi... 1-4 Password sul file... 1-5 Impostazioni... 1-5 Configurazione

Dettagli

Introduzione... 4 Funzionalità... 5 Requisiti tecnologici... 17 Orari di disponibilità del servizio... 18

Introduzione... 4 Funzionalità... 5 Requisiti tecnologici... 17 Orari di disponibilità del servizio... 18 MIFID PTTS Post-Trade Transparency Service Manuale utente V 1.4 Luglio 2012 Indice 1 Introduzione... 4 2 Funzionalità... 5 2.1 Login e cambio della lingua... 6 2.2 Inserimento dei report OTC... 6 2.2.1

Dettagli

Manuale imagic. Manuale Utente imagic

Manuale imagic. Manuale Utente imagic Manuale Utente imagic 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5 3.2 Wizard...

Dettagli

MODULO ACCESSI ABB PER KONNEXION

MODULO ACCESSI ABB PER KONNEXION MODULO ACCESSI ABB PER KONNEXION MANUALE UTENTE VERSIONE 0.0.3 1 - CONFIGURAZIONE DEL MODULO 1 INTRODUZIONE Il modulo KNX-ACC per KONNEXION consente la gestione integrata di un sistema di controllo accessi

Dettagli

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza (ITALIANO) Software Gestionale Professionale Specifico per Comuni Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza Indice Introduzione e requisiti tecnici 3 Installazione 5 Menu principale 6 Gestione 7 Dati Societari

Dettagli

Manuale d uso e configurazione

Manuale d uso e configurazione Manuale d uso e configurazione Versione 1.0 1 Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Dal sito https://alloggiatiweb.poliziadistato.it accedere al link Accedi al Servizio (figura 1) ed effettuare l operazione preliminare

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati 1. Login Fig.1.1: Maschera di Login Per accedere all applicativo inserire correttamente nome utente e password poi fare clic sul pulsante Accedi,

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

DURC Client 4 - Guida configurazione Firma Digitale. DURC Client 4.1.7

DURC Client 4 - Guida configurazione Firma Digitale. DURC Client 4.1.7 DURC Client 4.1.7 Guida configurazione firma digitale Attenzione: Per poter utilizzare la firma digitale con il Durc Client dalla versione 4.1.7 e successive è necessario riconfigurare la procedura di

Dettagli

Manuale di Attivazione. Edizione Gennaio 2014

Manuale di Attivazione. Edizione Gennaio 2014 Manuale di Attivazione Edizione Gennaio 2014 Manuale Attivazione PaschiInAzienda - Gennaio 2014 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione del

Dettagli

Indice. Istruzioni per un utilizzo sicuro. 1. Prima dell utilizzo

Indice. Istruzioni per un utilizzo sicuro. 1. Prima dell utilizzo 2 Indice Istruzioni per un utilizzo sicuro 1. Prima dell utilizzo 1.1 Componenti 1.2 Struttura 1.3 Metodi per l inserimento delle impronte 1.4 Procedure d installazione 1.4.1 Registrazione dell amministratore

Dettagli

CIRCOLARE 730/2015 N. 1 MAGGIO 2015 SOFTWARE FISCALI CAF 2015

CIRCOLARE 730/2015 N. 1 MAGGIO 2015 SOFTWARE FISCALI CAF 2015 CIRCOLARE 730/2015 N. 1 MAGGIO 2015 SOFTWARE FISCALI CAF 2015 1. Deleghe Modelli 730; 2. Importazione Anagrafiche; 3. Importazione precompilati; 4. Documenti utili; 5. Configurazione dati dello sportello;

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Sistema inoltro telematico domande di nulla osta, ricongiungimento e conversioni Manuale utente Versione 2 Data creazione 02/11/2007 12.14.00

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 25 febbraio 2010 SERVIIZIIO TELEMATIICO DOGANALE Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione al servizio

Dettagli

RE ON/OFF-LINE. L APP funziona su tutti i sistemi operativi Windows e, come applicazione desktop, su Windows 8 (non per Windows RT).

RE ON/OFF-LINE. L APP funziona su tutti i sistemi operativi Windows e, come applicazione desktop, su Windows 8 (non per Windows RT). RE ON/OFF-LINE Questa innovativa APP consente di lavorare sul Registro Elettronico sempre ed ovunque, sia dai PC presenti nelle classi sia dal tablet Windows o netbook posseduti dal docente. La modalità

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2014 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

Manuale d uso software Gestione Documenti

Manuale d uso software Gestione Documenti Manuale d uso software Gestione Documenti 1 Installazione del Programma Il programma Gestione Documenti può essere scaricato dal sito www.studioinformaticasnc.com oppure può essere richiesto l invio del

Dettagli

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 PV_0001 Rev. A Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 Pronti via! "Pronti... via!" è una raccolta di informazioni interattive, che permette una consultazione rapida delle principali informazioni necessarie all'utilizzo

Dettagli

- PROCEDURA TY - MANUALE D USO PALMARE PORTATILE HTC RILEVAMENTO LETTURE CONTATORI ACQUA

- PROCEDURA TY - MANUALE D USO PALMARE PORTATILE HTC RILEVAMENTO LETTURE CONTATORI ACQUA - PROCEDURA TY - MANUALE D USO PALMARE PORTATILE HTC RILEVAMENTO LETTURE CONTATORI ACQUA PREMESSA Questo manuale vuole essere una guida pratica all utilizzo del Palmare HTC Flyer con sistema operativo

Dettagli

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE Cassa Edile Como e Lecco DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE COMPILAZIONE MANUALE DENUNCIA Guida per i consulenti e le imprese che compilano la denuncia senza utilizzare il file di esportazione dei

Dettagli

Guida alla configurazione

Guida alla configurazione NovaSun Log Guida alla configurazione Revisione 3.1 28/06/2010 Partita IVA / Codice Fiscale: 03034090542 pag. 1 di 16 Partita IVA / Codice Fiscale: 03034090542 pag. 2 di 16 Contenuti Il presente documento

Dettagli

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Le pagine che seguono introducono l utente all uso delle principali funzionalità di TQ Tara mediante un corso organizzato in otto lezioni. Ogni lezione spiega

Dettagli

CENTRALE ANTINCENDIO PMT 200/202 (EN54-2/4)

CENTRALE ANTINCENDIO PMT 200/202 (EN54-2/4) CENTRALE ANTINCENDIO PMT 200/202 (EN54-2/4) MANUALE DEL SOFTWARE DI CONFIGURAZIONE IMQ APPROVED CERTIF. N :CA12.00048 (PMT200) CA12.00049 (PMT202) Sw20xa02 del 01.09.2000 INDICE GENERALE Installazione

Dettagli

Per l installazione andare sul sito www.amicoevo.it e cliccare il menu Installazioni e selezionare Installazione Agente.

Per l installazione andare sul sito www.amicoevo.it e cliccare il menu Installazioni e selezionare Installazione Agente. Agente è il modulo per tablet con Windows 7, 8, 8.1 e 10. Per l installazione andare sul sito www.amicoevo.it e cliccare il menu Installazioni e selezionare Installazione Agente. Se l installazione non

Dettagli

MANUALE SOFTWARE F24 ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE F24 ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE F24 ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 MODELLO F24 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Importazione dati da anno precedente 3 1.2 Inserimento di una nuova anagrafica

Dettagli

Scadenziario e Rubrica

Scadenziario e Rubrica Scadenziario e Rubrica Breve panoramica Lo Scadenziario è un software creato con lo scopo di avere sempre sotto controllo i propri impegni e le proprie attività da svolgere. Quante volte ci si dimentica

Dettagli

Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE

Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE Presentazione... 2 Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Registrazione del programma... 8 Inserimento Immobile... 9 Inserimento proprietario...

Dettagli

Al fine di pubblicare le informazioni di un condominio sul WEB è necessario che l amministratore proceda con le seguenti fasi:

Al fine di pubblicare le informazioni di un condominio sul WEB è necessario che l amministratore proceda con le seguenti fasi: CONDOMINI SUL WEB Cosa si intende per condomini sul Web? Dalla versione 1.45 del programma Metodo Condomini l amministratore ha la possibilità di rendere fruibili via WEB ai condòmini (proprietari e conduttori)

Dettagli

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 ver 2.0 Log Manager Quick Start Guide 1 Connessione dell apparato 2 2 Prima configurazione 2 2.1 Impostazioni di fabbrica 2 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 2.3 Configurazione DNS e Nome Host

Dettagli

FPf per Windows 3.1. Guida all uso

FPf per Windows 3.1. Guida all uso FPf per Windows 3.1 Guida all uso 3 Configurazione di una rete locale Versione 1.0 del 18/05/2004 Guida 03 ver 02.doc Pagina 1 Scenario di riferimento In figura è mostrata una possibile soluzione di rete

Dettagli

Manuale MOBILE APP EVOLUZIONE UFFICIO

Manuale MOBILE APP EVOLUZIONE UFFICIO Manuale MOBILE APP EVOLUZIONE UFFICIO Guida per terminali ANDROID Release 1.1 1 Sommario 1 INTRODUZIONE... 3 2 INSTALLAZIONE DELL APP... 4 3 AVVIO DELL APP... 6 4 EFFETTUARE UNA CHIAMATA... 7 4.1 SERVIZIO

Dettagli

Manuale Utente SIRECO

Manuale Utente SIRECO Corte Dei Conti Manuale Utente SIRECO Guida all accesso a SIRECO Indice dei contenuti 1. Obiettivo del documento... 3 1.1 Acronimi, abbreviazioni, e concetti di base... 3 2. Registrazione di un Responsabile...

Dettagli

Manuale Utente MyFastPage

Manuale Utente MyFastPage Manuale MyFastPage Utente Elenco dei contenuti 1. Cosa è MyVoice Home?... 4 1.1. Introduzione... 5 2. Utilizzo del servizio... 6 2.1. Accesso... 6 2.2. Disconnessione... 7 2.3. Configurazione base Profilo

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA FASE PREPARATORIA SCRUTINI SISSIWeb

PROCEDURA OPERATIVA FASE PREPARATORIA SCRUTINI SISSIWeb PROCEDURA OPERATIVA FASE PREPARATORIA SCRUTINI SISSIWeb La segreteria didattica dovrà eseguire semplici operazioni per effettuare, senza alcun problema, lo scrutinio elettronico: 1. CONTROLLO PIANI DI

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

TERMINALE. Creazione e gestione di una postazione terminale di Eureka

TERMINALE. Creazione e gestione di una postazione terminale di Eureka TERMINALE Creazione e gestione di una postazione terminale di Eureka Febbraio 2011 2 Creazione e gestione di una postazione terminale di Eureka INDICE POSTAZIONE TERMINALE EUREKA REQUISITI INSTALLAZIONE

Dettagli

Procedure di ripristino del sistema.

Procedure di ripristino del sistema. Procedure di ripristino del sistema. Procedura adatta a sistemi con sistema operativo Microsoft Windows 8 In questo manuale verranno illustrate tutte le procedure che potrete utilizzare per creare dei

Dettagli

TRENDAGENTI - Manuale Utente

TRENDAGENTI - Manuale Utente TRENDAGENTI - Manuale Utente Indice: Introduzione...02 La schermata principale...02 Sincronizzazione e download immagini...03 Modifica delle Impostazioni...05 Catalogo...06 Creazione e Gestione Clienti...07

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Manuale Utente. Area Conservazione a norma. Fatturazione Elettronica

Manuale Utente. Area Conservazione a norma. Fatturazione Elettronica TINN s.r.l. TERAMO sede legale e amministrativa Via G. De Vincentiis, snc 64100 TE Tel. 0861 4451 Fax 0861 210085 BARI Via F. Campione, 43 70124 BA Tel. 080 5574465 Fax 080 5508790 Partita Iva 00984390674

Dettagli