Le analisi di bilancio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le analisi di bilancio"

Transcript

1 Le analisi di bilancio Salvatore Loprevite Dott. Salvatore Loprevite 1 Sommario 1) I principi generali di riclassificazione del Conto Economico: le aree della gestione aziendale e le configurazioni parziali del reddito 2)Criteri di riclassificazione del Conto Economico: 2.1) Lo schema a ricavi e costi del venduto; 2.2) Lo schema a valore e costi della produzione; Dott. Salvatore Loprevite 2 1

2 Sommario 3) Il sistema degli indici di bilancio: 3.1) Indici di bilancio per l analisi della solidità patrimoniale; 3.2) Indici di bilancio per l analisi della liquidità; 3.3) Gli indici per l analisi della redditività netta: il R.O.E e le sue determinanti 3.4) Gli indici per l analisi della redditività operativa: il R.O.I e le sue determinanti 4) Le analisi per flussi: l analisi del flusso di CCN e l analisi del flusso di cassa; Dott. Salvatore Loprevite 3 Sommario 5) Significato e limiti delle analisi di bilancio per indici e per flussi Dott. Salvatore Loprevite 4 2

3 1) Conto economico Reddito di esercizio Componenti negativi di reddito di competenza dell'esercizio Componenti positivi di reddito di competenza dell'esercizio Dott. Salvatore Loprevite 5 1) segue Gestione dei tributi Gestione Finanziaria Conto economico Proventi e oneri straordinari Reddito di esercizio Gestione Caratteristica Gestione Patrimoniale Dott. Salvatore Loprevite 6 3

4 1) Le aree della gestione aziendale La gestione caratteristica: è costituita da tutte quelle operazioni che attengono alla attività caratteristica dell azienda, ossia da tutte le operazioni che identificano la funzione economico-tecnica dell azienda stessa La gestione patrimoniale (o accessoria): è costituita da tutte le operazioni connesse all investimento di disponibilità monetarie in attività non caratteristiche La gestione finanziaria: è costituita dalle operazioni di ricerca, selezione e acquisizione delle fonti esterne a titolo di credito e dalle operazioni di rimborso e remunerazione dei crediti ottenuti; La gestione dei tributi: è costituita dalle operazioni di liquidazione e pagamento dei tributi; Dott. Salvatore Loprevite 7 1) segue Le principali finalità del processo di riclassificazione del conto economico 1) Ottenere, mediante un riposizionamento dei diversi valori che compaiono nel Conto Economico, informazioni circa il contributo che le diverse gestioni hanno fornito alla realizzazione del reddito complessivo 2) Esprimere dei giudizi tendenziali sul reddito, ossia considerare le possibilità che un analogo risultato reddituale si manifesti anche negli esercizi futuri 3) Ottenere dei risultati intermedi in termini di reddito da utilizzare nella costruzione di indicatori idonei ad esprimere giudizi sulla redditività dell'azienda Dott. Salvatore Loprevite 8 4

5 2) I criteri di riclassificazione del Conto Economico Lo schem a generale di riclassificazione del conto economico Proventi derivanti dalla gestione caratteristica al netto delle rettifiche Gestione caratteristica Costi della gestione caratteristica Reddito operativo della gestione caratteristica Proventi della gestione patrim oniale Oneri della gestione patrimoniale Reddito operativo Oneri finanziari Risultato lordo di com petenza Com ponenti positivi straordinari di reddito Com ponenti negativi straordinari di reddito R is u lta to p rim a d e lle im p o s te Gestione patrimoniale Gestione finanziaria Proventi e oneri connessi a accadim enti straordinari Im poste Gestione dei tributi Dott. Salvatore Loprevite 9 Reddito netto 2) segue Lo schema appena esposto rappresenta un modello generale di riferimento. In verità, esistono diverse alternative di riclassificazione che conducono a differenti modelli di C.E. riclassificato. Le differenze riguardano la prima delle cinque sezioni dello schema, ossia quella in cui sono posizionati i componenti di reddito della gestione caratteristica con la cui somma algebrica si perviene alla determinazione del R.O.della Gestione Caratteristica Dott. Salvatore Loprevite 10 5

6 2) segue Le differenze riguardano la prima delle cinque sezioni Proventi derivanti dalla gestione caratteristica al netto delle rettifiche Gestione caratteristica Costi della gestione caratteristica Reddito operativo della gestione caratteristica Dott. Salvatore Loprevite 11 2) segue Lo schema a ricavi e costo del venduto In questo schema il reddito operativo della Gestione Caratteristica si ottiene dalla seguente differenza: + ricavi netti di vendita - costo del venduto. = Reddito operativo della gestione caratteristica Il costo del venduto si ottiene dalla seguente somma algebrica: + rimanenze iniziali + costi della produzione - rimanenze finali. Dott. Salvatore Loprevite 12 6

7 2) segue Lo schema a ricavi e costo del venduto (segue) Per migliorare la capacità informativa del modello i costi della produzione possono essere classificati per destinazione, distinguendo i costi di produzione industriale dagli altri costi (amministrativi, commerciali) + rimanenze iniziali + costi industriali della produzione - rimanenze finali = Costo industriale del venduto - Costi commerciali - Costi amministrativi +/- Proventi e oneri tipici = R.O. della gestione Caratteristica Classificazione per destinazione Dott. Salvatore Loprevite 13 2) segue In questa seconda versione il modello consente di mettere in evidenza una importante grandezza che è il risultato lordo industriale Ricavi netti di vendita - Costo industriale del venduto = Risultato lordo industriale Dott. Salvatore Loprevite 14 7

8 2) segue Schema di C.E. riclassificato Modello a ricavi e costo del venduto 1 Ricavi lordi di vendita 2 Resi su vendite 3 Ricavi netti di vendita (1-2) 4 Rimanenze iniziali di materie, semilavorati e prodotti 5 Acquisti di materie 6 Costi del personale (industriale) 7 Altri costi industriali 8 Rimanenze finali di materie, semilavorati e prodotti 9 Costo industriale del venduto ( ) 10 Risultato lordo industriale (3-9) 11 Costi commerciali 12 Costi amministrativi 13 Proventi e oneri tipici vari 14 Reddito operativo della gestione caratteristica ( ) 15 Proventi della gestione patrimoniale 16 Oneri della gestione patrimoniale 16 Reddito operativo ( ) 17 Oneri finanziari 18 Risultato lordo di competenza (16-17) 19 Proventi straordinari 20 Oneri straordinari 21 Risultato prima delle imposte ( ) 22 Imposte Dott. Salvatore Loprevite Reddito netto (21-22) 2) segue Si riclassifichi secondo lo schema a ricavi e costo del venduto il seguente Conto Economico. Conto economico Costi Ricavi Costi per acquisto di materie prime 100 Ricavi di vendita 230 Ammortamento mobili uffici amministr. 20 Proventi finanziari 20 Ammortamento attrezzature industriali 30 Rimanenze finali di merci 18 Interessi passivi su mutui 5 Fitti passivi 8 Costi per consulenze commerciali 12 Imposte e tasse 8 Accantonamento trattamento di fine rapporto 3 Energia elettrica 2 Retribuzioni del personale 35 Rimanenze iniziali di merci 20 TOTALE COSTI 243 TOTALE RICAVI 268 Utile di esercizio 25 TOTALE A PAREGGIO 268 TOTALE A PAREGGIO 268 Dott. Salvatore Loprevite 16 8

9 2) segue Schema di C.E. riclassificato Modello a ricavi e costo del venduto 1 Ricavi lordi di vendita Resi su vendite 3 Ricavi netti di vendita Rimanenze iniziali di materie, semilavorati e prodotti 20 5 Acquisti di materie Costi del personale (industriale) 35 7 Altri costi industriali 43 8 Rimanenze finali di materie, semilavorati e prodotti 18 9 Costo industriale del venduto Risultato lordo industriale Costi commerciali Costi amministrativi Proventi e oneri tipici vari 14 Reddito operativo della gestione caratteristica Proventi della gestione patrimoniale Oneri della gestione patrimoniale 16 Reddito operativo Oneri finanziari 5 18 Risultato lordo di competenza Proventi straordinari 20 Oneri straordinari 21 Risultato prima delle imposte Imposte Dott. Salvatore Loprevite Reddito netto 25 2) segue Lo schema a valore e costi della produzione In questo schema il reddito operativo della Gestione Caratteristica è ottenuto per differenza tra il valore della produzione e i costi corrispondenti classificati per natura: + valore della produzione - costi della produzione. = Reddito operativo della gestione caratteristica Il valore della produzione si ottiene dalla seguente somma algebrica: + Ricavi netti di vendita + Rimanenze finali di prodotti finiti - rimanenze iniziali di prodotti finiti + altri proventi tipici. Dott. Salvatore Loprevite 18 9

10 2) segue Schema di C.E. riclassificato Modello a ricavi e costo del venduto 1 Ricavi lordi di vendita 2 Resi su vendite 3 Ricavi netti di vendita (1-2) 4 Rimanenze finali di prodotti 5 Rimanenze iniziali di prodotti 6 Proventi e oneri tipici vari 7 Valore della produzione ( ) 8 Rimanenze iniziali di materie prime 9 Rimanenze finali di materie prime 10 Ammortamenti 11 Costi del personale 12 Costi per servizi 13 Reddito operativo della gestione caratteristica ( Proventi della gestione patrimoniale 15 Oneri della gestione patrimoniale 16 Reddito operativo ( ) 17 Oneri finanziari 18 Risultato lordo di competenza (16-17) 19 Proventi straordinari 20 Oneri straordinari 21 Risultato prima delle imposte ( ) 22 Imposte Dott. Salvatore Loprevite Reddito netto (21-22) 3) Il sistema degli indici di bilancio Conto Economico Stato Patrimoniale Riclassificazione Miglioramento della capacità segnaletica dei prospetti di bilancio Calcolo degli indici Dott. Salvatore Loprevite 20 10

11 3) segue Gli indici di bilancio costituiscono un sistema ampio e articolato. Il riferimento al concetto di sistema è essenziale per cogliere pienamente il loro significato. I vari indici, infatti, sono tra loro interdipendenti; le analisi condotte con il loro impiego devono mettere in luce queste interdipendenze al fine di cogliere i legami tra i diversi aspetti della gestione aziendale e, per questa via, risalire alle cause dei fenomeni. Nell ambito di questo sistema, è possibile distinguere per finalità conoscitive tre gruppi di indici: a) Indici per l analisi della redditività netta e operativa; b) Indici per l analisi della solidità patrimoniale; c) Indici per l analisi della situazione di liquidità Dott. Salvatore Loprevite 21 3) segue: Gli indici per l analisi della redditività netta ROE (Return on equity)= RN CN % RO CI X CI CN X RN RO ROI Rapporto di indebitamento Incidenza del risultato netto sul risultato operativo Of CT Il rapporto in questione esprime l'onerosità del capitale di terzi. L'effetto complessivo della leva finanziaria dipende da tale indice, perché se esso > ROI si è certi che i soli oneri finanziari riducono il RN rispetto al reddito operativo in una misura tale per cui l'effetto demoltiplicativo di RN/RO sarà più grande dell'effetto moltiplicativo della leva finanziaria Dott. Salvatore Loprevite 22 11

12 3) segue: Qual è il significato del ROE? Come possono essere utilizzate le informazioni ottenibili dalla sua analisi? Il ROE è un indicatore sintetico della redditività aziendale, e può essere utilizzato per esprimere giudizi sull attitudine dell azienda a produrre adeguate remunerazioni per i conferenti di capitale. L analisi delle redditività netta considerata nelle sue diverse determinanti consente di esprimere giudizi circa i fattori (i quali, comunque, vanno ulteriormente visti nelle loro cause determinanti) che hanno influito sull andamento della redditività aziendale. Dott. Salvatore Loprevite 23 3) segue: Caso Caso società Beta (Partendo dai bilanci riclassificati che sono stati forniti calcolare, per i tre anni considerati, ii ROE, il ROI, il rapporto di indebitamento, il tasso di incidenza del reddito netto sul reddito operativo e l onerosità del capitale di credito. Dopodiché, spiegare a quali fattori sono riconducibili le riduzioni del ROE osservabili di anno in anno. Dott. Salvatore Loprevite 24 12

13 3) segue: IL ROI ROI (Return on investiment)= RO CI % RO RV La redditività del capitale investito corrisponde al prodotto tra la redditività delle vendite per il <<turnover>> di detto capitale (triangolo di Du Pont) X RV CI ROS (return on sales) Rotazione del capitale investito Rotazione del CCL RV/AC Struttura dei costi: conti economici a valori percentuali (common size) Di cui possono essere analizzate determinanti quali la rotazione dela magazzino (Cv/M o sue singole componenti) e il tasso di rotazione dei crediti commerciali (RV/Crediti) Leva operativa Var. % RO/Var. % Quantità prod. Dott. Salvatore Loprevite MLC/RO 25 3) segue: IL ROI Dott. Salvatore Loprevite 26 13

14 3) segue: Qual è il significato del ROI? Come possono essere utilizzate le informazioni ottenibili dalla sua analisi? Il ROI è un indicatore sintetico dell efficienza economica dell attività di produzione svolta dall impresa. I due fattori che lo determinano, infatti, esprimono due aspetti fondamentali dell efficienza economica della produzione: a) La relazione tra prezzi di vendita e corrispondenti costi operativi b) il grado di utilizzo delle risorse impiegate Dott. Salvatore Loprevite 27 3) segue: Caso Caso società Beta (Partendo dai bilanci riclassificati che sono stati forniti e partendo dal ROI già calcolato, calcolare, per i tre anni considerati, ii ROI (nella sua variante di redditività del capitale investito nella gestione caratteristica), il ROS ed il tasso di rotazione del capitale investito. Dopodiché, spiegare a quali fattori sono riconducibili le riduzioni del ROI osservabili di anno in anno. Dott. Salvatore Loprevite 28 14

15 3) segue: La solidità patrimoniale La solidità patrimoniale La solidità patrimoniale d impresa evoca il concetto di dipendenza verso i terzi finanziatori. L analisi di solidità patrimoniale, quindi, in prima approssimazione può essere condotta facendo riferimento ad indici quali la leva finanziari o altri indici che esprimono, più o meno direttamente, il rapporto di composizione tra le fonti esterne e le fonti interne. Dott. Salvatore Loprevite 29 3) segue: La solidità patrimoniale La solidità patrimoniale Più in generale, è possibile calcolare vari indici di composizione (tanto delle attività quanto delle passività) attraverso l elaborazione dello Stato Patrimoniale a valori percentuali (analisi verticale). Questi indici forniscono informazioni circa il grado di rigidità degli impieghi e delle fonti. E possibile, inoltre, calcolare vari indici di copertura, i quali forniscono significative informazioni circa la relazione tra fonti e impieghi, anch esse estremamente importanti ai fini della valutazione della solidità patrimoniale Dott. Salvatore Loprevite 30 15

16 3) segue: La solidità patrimoniale La solidità patrimoniale Indici di composizione AC CI Questo indice può essere assunto come indicatore del grado di elesticità degli impieghi Imm CI FT+CN CI Analogamente al primo, questo indice può essere assunto come indicatore del grado di rigidità degli impieghi Questo indice può essere assunto come indicatore del grado di rigidità delle fonti Dott. Salvatore Loprevite 31 3) segue: La solidità patrimoniale La solidità patrimoniale Autonomia Finanziaria CN FT Esprime la proporzione fra i mezzi propri e i mezzi di terzi CN CI E' il reciproco del rapporto di indebitamento. Esprime il peso assunto dai mezzi propri nella provvista del capitale CI CN Può essere anch'esso utilizzato, perché esprime indirettamente il fenomeno di cui si tratta Dott. Salvatore Loprevite 32 16

17 3) segue: La solidità patrimoniale Gli indici che abbiamo appena preso in esame, non considerano quella che è la composizione dell attivo. Si potrebbe, infatti, presentare il caso di aziende con lo stesso rapporto di indebitamento (e, quindi, con lo stesso grado di autonomia finanziaria) ma con una diversa composizione dell attivo. Una con molte immobilizzazioni tecniche che non sono coperte con mezzi propri, l altra con poche immobilizzazioni tecniche abbondantemente coperte dal capitale proprio. E chiaro che il giudizio sulla solidità patrimoniale cambia. Possiamo, infatti, dire, che la prima azienda è meno solida della seconda. Dott. Salvatore Loprevite 33 3) segue: La solidità patrimoniale E necessario, quindi, considerare la copertura delle immobilizzazioni. Ciò può essere fatto attraverso veri indici espressi in forma di rapporto o in forma di margine (differenza). La figura che segue ci consente di comprendere la problematica e di individuare importanti indici che possono essere utilizzati per migliorare il giudizio sulla solidità patrimoniale d impresa Dott. Salvatore Loprevite 34 17

18 3) segue: La solidità patrimoniale Grado di copertura della immobilizzazioni con capitale proprio Capitale proprio/immobilizzazioni Grado di copertura della immobilizzazioni con fonti a lungo Capitale proprio+passivo consolidati/immobilizzazioni Attivo corrente (Impieghi a breve) Passivo corrente CAPITALE CIRCOLANTE NETTO MARGINE DI STRUTTURA DI SECONDO LIVELLO Attivo immobilizzato (Impieghi a medio/lungo Periodo) CCN Passivo consolidato Capitale netto MARGINE DI STRUTTURA Dott. Salvatore Loprevite 35 3) segue: La solidità patrimoniale Caso società Beta (Partendo dai bilanci riclassificati che sono stati forniti calcolare i più importanti indici per esprimere un giudizio sulla solidità patrimoniale dell impresa Beta Dott. Salvatore Loprevite 36 18

19 3) segue: La liquidità La liquidità La liquidità esprime l attitudine dell azienda a far fronte agli impegni di pagamento a breve termine assunti con gli investimenti a breve. Per comprendere la logica degli indicatori di equilibrio finanziario bisogna considerare il principio generale di correlazione fonti/impieghi Dott. Salvatore Loprevite 37 3) segue: La liquidità La correlazione fonti/impieghi Per mantenere una struttura patrimoniale equilibrata e un tendenziale equilibrio finanziario è necessario che le attività a breve (impieghi) siano finanziate con passività (fonti) a breve. FONTI A BREVE IMPIEGHI A BREVE Dott. Salvatore Loprevite 38 19

20 3) segue: La liquidità La correlazione fonti/impieghi Se il principio è rispettato la struttura del patrimonio sarà simile a quella riportata nella figura. Le analisi di bilancio evidenzieranno un CCN ed un margine di struttura di secondo livello entrambi positivi.(notare che le due grandezze coincidono in termini di valore) Attivo corrente (Impieghi a breve) CAPITALE CIRCOLANTE NETTO MARGINE DI STRUTTURA DI SECONDO LIVELLO Passivo corrente Attivo immobilizzato (Impieghi a medio/lungo Periodo) CCN Passivo Consolidato (fonti a medio/lungo) MARGINE DI STRUTTURA Dott. Salvatore Loprevite 39 3) segue: La liquidità Indici di liquidità Oltre al CCN, che è un importante indicatore di equilibrio finanziario, è possibile fare riferimento a due importanti indicatori espressi in forma di rapporto: Indici di liquidità AC PC Indice di liquidità generale AC-Disp. PC Indice di liquidità primaria (acid test ratio ) Dott. Salvatore Loprevite 40 20

21 3) segue: CAso Caso società Beta (Partendo dai bilanci riclassificati che sono stati forniti calcolare i più importanti indici per esprimere un giudizio sulla liquidità dell impresa Beta Dott. Salvatore Loprevite 41 21

Il bilancio per non addetti

Il bilancio per non addetti Il bilancio per non addetti Analisi di bilancio Relazione del Dr. Luca De Stefani info@studiodestefani.com Analisi di bilancio Il bilancio d esercizio non Å sufficiente ad esprimere tutte le informazioni

Dettagli

CALCOLO DEGLI INDICI NELL ANALISI DI BILANCIO

CALCOLO DEGLI INDICI NELL ANALISI DI BILANCIO CALCOLO DEGLI NELL ANALISI DI BILANCIO SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PRINCIPALI CASO-GUIDA SULLA TECNICA DI CALCOLO DEGLI Principio di revisione n. 570 La valutazione dello stato di salute della società oggetto

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL CONTROLLO DI GESTIONE: LA CONTABILITÁ GENERALE E

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL CONTROLLO DI GESTIONE: LA CONTABILITÁ GENERALE E WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL CONTROLLO DI GESTIONE: LA CONTABILITÁ GENERALE E IL BILANCIO D ESERCIZIO A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO LE NOZIONI DI CONTABILITÀ GENERALE E BILANCIO

Dettagli

EQUILIBRI DI GESTIONE

EQUILIBRI DI GESTIONE EQUILIBRI DI GESTIONE MAPPA DEGLI EQUILIBRI GESTIONALI Gestione caratteristica Equilibrio economico Gestione extra-caratteristica costi ricavi oneri proventi di lungo periodo fonti impieghi Equilibrio

Dettagli

LA LETTURA DEL BILANCIO ANALISI E INDICI DI BILANCIO

LA LETTURA DEL BILANCIO ANALISI E INDICI DI BILANCIO LA LETTURA DEL BILANCIO ANALISI E INDICI DI BILANCIO Prof R Bauer Strumenti di analisi e lettura del bilancio: L analisi di bilancio può essere condotta con : A) la riclassificazione degli schemi di bilancio;

Dettagli

Riclassificazione del bilancio e analisi con indici

Riclassificazione del bilancio e analisi con indici Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 23 Riclassificazione del bilancio e analisi con indici Risultati attesi Saper fare: riclassificare lo Stato patrimoniale e il Conto economico;

Dettagli

A cosa serve l l analisi analisi di di bilancio bilancio?

A cosa serve l l analisi analisi di di bilancio bilancio? A cosa serve l analisi di bilancio? Potenzialità informative Patrimoniale Percezione della rigidità/elasticità degli impieghi Percezione del grado di indebitamento Grado di finanziamento immobilizzazioni

Dettagli

L analisi del bilancio di esercizio

L analisi del bilancio di esercizio L analisi del bilancio di esercizio 1 Le Fasi A. Raccolta dei dati di bilancio B. Riclassificazione del bilancio C. Determinazione ed utilizzo di uno schema di analisi D. Interpretazione dei risultati

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN Facoltà di Scienze Manageriali Corso di Laurea Specialistica 64/S in Management e sviluppo socioeconomico LABORATORIO DI BUSINESS PLAN La valutazione della fattibilità economico-finanziaria del progetto

Dettagli

TAVOLA DEI PRINCIPALI INDICI DI BILANCIO

TAVOLA DEI PRINCIPALI INDICI DI BILANCIO SOMMARIO ANALISI STRUTTURALE ANALISI PER INDICI TAVOLA DEI PRINCIPALI INDICI DI BILANCIO Disposizioni varie Negli ultimi anni un numero sempre maggiore di operatori, interni e esterni all'azienda, ha rivolto

Dettagli

CRITERI DI RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE

CRITERI DI RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE CRITERI DI RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE ATTIVITA : RAGGRUPPARE GLI ELEMENTI ATTIVI DEL CAPITALE IN RELAZIONE ALLA LORO ATTITUDINE A PROCURARE MEZZI DI PAGAMENTO, ATTRAVERSO LA

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo Partendo dal bilancio di verifica della società TWENTY SpA si effettui un analisi delle tre dimensioni della: - Liquidità - Solidità - Redditività STATO PATRIMONIALE

Dettagli

IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO DEI BUDGET

IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO DEI BUDGET IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO DEI BUDGET Il sistema di pianificazione aziendale integrato. 1. Scenari ambientali, previsionali generali, bilanci passati Riferimenti ambientali Posizionamento strategico

Dettagli

L analisi di bilancio. Gli indici

L analisi di bilancio. Gli indici L analisi di bilancio Gli indici L analisi nel tempo e nello spazio L analisi di bilancio mediante indici deve sempre basarsi su confronti critici: Nel tempo: occorre osservare una serie storica di indici

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Economia ed Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici prof. Michele Meoli 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici Sommario della lezione

Dettagli

GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE

GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE Si differenziano soprattutto per il trattamento delle poste patrimoniali. Il criterio della liquidità/esigibilità: attività in ordine di liquidità decrescente, passività

Dettagli

NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE. Dott. Fabio CIGNA

NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE. Dott. Fabio CIGNA NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE INDICATORI FINANZIARI DI RISULTATO Dott. Fabio CIGNA Gli indicatori di risultato finanziari: Stato Patrimoniale e Conto Economico riclassificati Analisi degli indicatori

Dettagli

1. Analisi di Bilancio

1. Analisi di Bilancio ANALISI DI BILANCIO 1. Analisi di Bilancio 1.1. La riclassificazione dei prospetti di bilancio: lo Stato Patrimoniale I dati di Stato Patrimoniale sono stati riclassificati con l obiettivo di sottoporli

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Indici di Bilancio. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo. Milano-Bicocca University All rights reserved

Indici di Bilancio. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo. Milano-Bicocca University All rights reserved Indici di Bilancio Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo Milano-Bicocca University All rights reserved Milano, marzo 2012 Gli indici di bilancio I dati desumibili dal bilancio possono essere trasformati

Dettagli

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 10 Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Antonia Mente COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Interpretare i sistemi aziendali nei loro

Dettagli

Principali indici di bilancio

Principali indici di bilancio Principali indici di bilancio Descrizione Il processo di valutazione del merito creditizio tiene conto di una serie di indici economici e patrimoniali. L analisi deve sempre essere effettuata su un arco

Dettagli

INDICI DI BILANCIO. Lo stato patrimoniale, riclassificato, assume la forma che schematizziamo di seguito:

INDICI DI BILANCIO. Lo stato patrimoniale, riclassificato, assume la forma che schematizziamo di seguito: INDICI DI BILANCIO L analisi per indici del bilancio consiste nel calcolare, partendo dai dati dello Stato patrimoniale e del Conto economico, opportunamente revisionati e riclassificati, indici (quozienti,

Dettagli

I modulo - Bilancio ed indicatori -

I modulo - Bilancio ed indicatori - I modulo - Bilancio ed indicatori - sommario INTRODUZIONE INTRODUZIONE Basics Basicssul sul bilancio bilancio Il Il bilancio bilancio XYZ XYZ e le le riclassificazioni riclassificazionidegli degli schemi

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO. Riclassificazione e indici di bilancio 1

ANALISI DI BILANCIO. Riclassificazione e indici di bilancio 1 ANALISI DI BILANCIO Consiste nell analisi dei risultati aziendali mediante indici costruiti sulle informazioni contenute nel bilancio. Include indici di struttura finanziaria e indici di redditività. Riclassificazione

Dettagli

L analisi di bilancio a mezzo indici

L analisi di bilancio a mezzo indici Università Politecnica delle Marche L analisi di bilancio a mezzo indici 1 Trova riflesso Le operazioni di gestione sono rilevate nella loro espressione quantitativo-monetaria porta alla formazione Nei

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO SITUAZIONE SITUAZIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE FINANZIARIA ELASTICITA DEGLI INVESTIMENTI MARGINI

ANALISI DI BILANCIO SITUAZIONE SITUAZIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE FINANZIARIA ELASTICITA DEGLI INVESTIMENTI MARGINI ANALISI DI BILANCIO INDICI FINANZIARI INDICI DI ROTAZIONE E DURATA SITUAZIONE ECONOMICA SITUAZIONE ANALISI DINAMICA SITUAZIONE E R.O.E. INDEBITAMENTO FINANZIARIO INDICI DI REDDITIVITA SOLIDITA MARGINI

Dettagli

ESAMI DI MATURITA 2011 SVOLGIMENTO SECONDA PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE PER ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE I.G.E.A.

ESAMI DI MATURITA 2011 SVOLGIMENTO SECONDA PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE PER ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE I.G.E.A. ESAMI DI MATURITA 2011 SVOLGIMENTO SECONDA PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE PER ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE I.G.E.A. A cura di A.N.I.N.S.E.I. www.aninsei.it Soluzione a cura dei proff. Biscontin Franco e Carnio

Dettagli

Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale

Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale Sintesi di Stato Patrimoniale Attivo 31.12.2011 31.12.2012

Dettagli

L ANALISI PER INDICI

L ANALISI PER INDICI Obiettivo dell analisi per indici è la valutazione delle scelte dell imprenditore attraverso la misurazione degli effetti economici, finanziari e patrimoniale prodotti dalle stesse. La corretta misurazione

Dettagli

L analisi di bilancio

L analisi di bilancio L analisi di bilancio Il bilancio come sintesi della gestione Il bilancio, con i suoi valori di sintesi riflette i processi di gestione, e quindi le decisioni del management Il bilancio è in sistema di

Dettagli

Riclassificazione del bilancio

Riclassificazione del bilancio Riclassificazione del bilancio 02 2015-2016 Vedere sussidio didattico sul bilancio SIGNIFICATO DI RICLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI DEL BILANCIO raggruppare i valori presenti nei documenti di bilancio in

Dettagli

Le analisi di bilancio per indici

Le analisi di bilancio per indici Riclassificazione e interpretazione Le analisi di bilancio per indici di Silvia Tommaso - Università della Calabria Obiettivo delle analisi di bilancio è quello di ottenere informazioni adeguate a prendere

Dettagli

L equilibrio finanziario

L equilibrio finanziario L equilibrio finanziario Gli indici di bilancio Prof. Andrea Calabrò E-mail: andrea.calabro@uniroma2.it GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie

Dettagli

L analisi di bilancio

L analisi di bilancio 1/37 Andrea Fradeani L analisi di bilancio (per le decisioni aziendali) Piediripa di Macerata, martedì 9 ottobre 2007 2/37 1. introduzione 3/37 il bisogno d informazioni è necessario conoscere per decidere

Dettagli

Indici di bilancio. a. Cosa sono? b. A cosa servono? c. Come si leggono? d. Come sono classificati? e. Quali sono? f. Come sono collegati tra loro?

Indici di bilancio. a. Cosa sono? b. A cosa servono? c. Come si leggono? d. Come sono classificati? e. Quali sono? f. Come sono collegati tra loro? Analisi per indici Indici di bilancio a. Cosa sono? b. A cosa servono? c. Come si leggono? d. Come sono classificati? e. Quali sono? f. Come sono collegati tra loro? 2 a. Cosa sono Relazioni fra grandezze

Dettagli

Riclassificazione del bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio

Riclassificazione del bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio Riclassificazione del bilancio Vedere sussidio didattico sul bilancio RAGIONI DELLA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE raggruppare i valori delle attività e delle passività in poche

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: il calcolo degli indici di bilancio

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: il calcolo degli indici di bilancio Esercitazione: il calcolo degli indici di bilancio 1 Di seguito si presentano i prospetti riclassificati di Stato patrimoniale e di Conto economico desunti dal Bilancio della società Alfa S.p.A. relativi

Dettagli

MODELLI DI VALUTAZIONE PER LE PMI

MODELLI DI VALUTAZIONE PER LE PMI MODELLI DI VALUTAZIONE PER LE PMI Al fine di ottenere un rating sempre più rispondente alla concreta realtà aziendale l impresa può adottare correttivi in grado di modificare la PD. Se la netta specificazione

Dettagli

L ANALISI PER INDICI

L ANALISI PER INDICI L ANALISI PER INDICI 1. Gli indici di bilancio Dopo aver riclassificato il bilancio d esercizio è possibile calcolare partendo dai dati dello Stato Patrimoniale e del Conto economico alcuni indicatori,

Dettagli

Organizzazione dell azienda farmacia e farmacoeconomia

Organizzazione dell azienda farmacia e farmacoeconomia Organizzazione dell azienda farmacia e farmacoeconomia Sistema di rilevazione: economicità, bilancio, indici di bilancio Claudio Jommi claudio.jommi@pharm.unipmn.it Agenda delle prossime lezioni Equilibrio

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO

L ANALISI DI BILANCIO L ANALISI DI BILANCIO Teoria e caso su Personal Computer Prof. Massimo Saita Direttore Istituto di Economia, Amministrazione e Politica Aziendale Facoltà di Economia Università degli Studi di Milano-Bicocca

Dettagli

ALFA BETA SRL. Report Analitico. - Riclassificazione finanziaria Stato Patrimoniale - Riclassificazione Conto Economico a Valore aggiunto

ALFA BETA SRL. Report Analitico. - Riclassificazione finanziaria Stato Patrimoniale - Riclassificazione Conto Economico a Valore aggiunto Report Analitico RICLASSIFICAZIONI - Riclassificazione finanziaria Stato Patrimoniale - Riclassificazione Conto Economico a Valore aggiunto PROFILI DI ANALISI PER INDICI - A) Analisi dello sviluppo, dei

Dettagli

Gli indici di bilancio per le analisi finanziarie

Gli indici di bilancio per le analisi finanziarie Gli indici di bilancio per le analisi finanziarie Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) Mc Graw-Hill 2001, cap. 5 1 GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze

Dettagli

PARTE TEORICA. A questi margini relativi alla parte consolidata dello stato patrimoniale corrispondono i seguenti, per la parte corrente:

PARTE TEORICA. A questi margini relativi alla parte consolidata dello stato patrimoniale corrispondono i seguenti, per la parte corrente: SOLUZIONE ESAME DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE Indirizzo Giuridico Economico Aziendale (Testo valevole per i corsi di ordinamento e per i corsi sperimentali del progetto Sirio ) Tema di economia aziendale

Dettagli

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic IDEE TECNICHE MANAGEMENT Analisi di Bilancio Basic ANALISI DI BILANCIO Cosa è il bilancio d esercizio? Il bilancio d esercizio è il documento con cui si rappresenta la situazione economica (ricavi e costi),

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI Salvatore Nucci, gennaio 2011 L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI L analisi dei flussi finanziari ha la finalità di evidenziare e interpretare le variazioni intervenute nella situazione patrimoniale

Dettagli

Costo medio dei mezzi di terzi R.O.I. R.O.I.

Costo medio dei mezzi di terzi R.O.I. R.O.I. RN = Ro - OF RN = Ro K x K _ OF RN = ROI x K _ OF RN = ROI x ( PN + D ) _ ( i x D ) RN = ROI x PN + ( ROI - i ) x D Ipotesi semplificata: assenza gestione accessoria, straordinaria e tributaria Corso di

Dettagli

L analisi delle condizioni di economicità

L analisi delle condizioni di economicità Università degli Studi di Sassari Dipartimento di Scienze economiche e aziendali Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza Corso di Economia Aziendale Prof.ssa Lucia Giovanelli giovanel@uniss.it L analisi

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici è incentrato sul controllo di gestione ed è articolato in una parte obbligatoria e tre

Dettagli

CASO DI STUDIO. La AG ha finanziato gli acquisti suddetti ricorrendo ad un mutuo per complessive 550 mila e per il resto ad indebitamento bancario.

CASO DI STUDIO. La AG ha finanziato gli acquisti suddetti ricorrendo ad un mutuo per complessive 550 mila e per il resto ad indebitamento bancario. CASO DI STUDIO La società AG è stata costituita il 2 gennaio 2010, con capitale sociale di L. 400 mila euro interamente sottoscritto dalla holding del gruppo Aldegheri, operante nel settore agro-alimentare.

Dettagli

L'importanza del Business Plan. Maurizio Longo

L'importanza del Business Plan. Maurizio Longo L'importanza del Business Plan Elementi tecnici ed economici Maurizio Longo A cosa serve un Business Plan A richiedere un finanziamento in Banca E poi??? Il BP è uno strumento dinamico che serve per capire

Dettagli

LA RELAZIONE SULLA GESTIONE E GLI INDICATORI DI RISULTATO FINANZIARI. Roma, 2 marzo 2010 Prof. Fabrizio Di Lazzaro

LA RELAZIONE SULLA GESTIONE E GLI INDICATORI DI RISULTATO FINANZIARI. Roma, 2 marzo 2010 Prof. Fabrizio Di Lazzaro LA RELAZIONE SULLA GESTIONE E GLI INDICATORI DI RISULTATO FINANZIARI Roma, 2 marzo 2010 Prof. Fabrizio Di Lazzaro Direttiva 2003/51/CE D.Lgs. 32/2007 Le società di capitali italiane sono tenute a seguire

Dettagli

RICLASSIFICAZIONE ECONOMICA DELLO S.P. E DEL C.E.

RICLASSIFICAZIONE ECONOMICA DELLO S.P. E DEL C.E. RICLASSIFICAZIONE ECONOMICA DELLO S.P. E DEL C.E. La riclassificazione economica dello SP: La gestione dell impresa viene idealmente scomposta in aree omogenee di attività Le attività e le passività, i

Dettagli

Svolgimento Tema di Economia d azienda

Svolgimento Tema di Economia d azienda Svolgimento a cura di Lucia Barale Pag. 1 a 10 Esame di Stato 2015 Indirizzi: Tecnico della Gestione Aziendale ad Indirizzo Linguistico Tecnico della Gestione Aziendale ad Indirizzo Informatico Svolgimento

Dettagli

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Esame di Stato anno scolastico 2014/2015 Svolgimento seconda prova di Economia aziendale La

Dettagli

L analisi delle performance economiche e finanziarie delle imprese turistiche

L analisi delle performance economiche e finanziarie delle imprese turistiche L analisi delle performance economiche e finanziarie delle imprese turistiche da Marketing e performance delle imprese turistiche (Pencarelli, 2001) Annalisa Sentuti -1- Indice 1. Aspetti generali 2. La

Dettagli

ESERCITAZIONE PER I CORSI DELLA PROF.SSA VALENTINA DELLA CORTE. Analisi di Bilancio Dott. Alessio Piras

ESERCITAZIONE PER I CORSI DELLA PROF.SSA VALENTINA DELLA CORTE. Analisi di Bilancio Dott. Alessio Piras ESERCITAZIONE PER I CORSI DELLA PROF.SSA VALENTINA DELLA CORTE Analisi di Bilancio Dott. Alessio Piras BILANCIO: - STATO PATRIMONIALE - CONTO ECONOMICO - NOTA INTEGRATIVA STATO PATRIMONIALE ATTIVO - PASSIVO

Dettagli

ROERO VERDE Società Consortile a Responsabilità Limitata Bilancio al 31/12/2013

ROERO VERDE Società Consortile a Responsabilità Limitata Bilancio al 31/12/2013 ROERO VERDE Società Consortile a Responsabilità Limitata Bilancio al 31/12/ ROERO VERDE soc. consortile a Responsabilità Limitata Sede legale: P.zza Marconi, 8 SOMMARIVA PERNO (CN) Iscritta al Registro

Dettagli

Strumenti per il controllo economico e finanziario dell impresa: gestione delle problematiche e soluzioni

Strumenti per il controllo economico e finanziario dell impresa: gestione delle problematiche e soluzioni Strumenti per il controllo economico e finanziario dell impresa: gestione delle problematiche e soluzioni Dott. Claudio Orsini Arcadia Consulting Srl Bologna Finanza d impresa e Consulenza di direzione

Dettagli

LA GESTIONE FINANZIARIA

LA GESTIONE FINANZIARIA LA GESTIONE FINANZIARIA Nella letteratura la gestione finanziaria viene frequentemente definita come il complesso di decisioni ed operazioni volte a reperire ed impiegare il capitale in impresa. La gestione

Dettagli

Stato patrimoniale al 31/12/n

Stato patrimoniale al 31/12/n Tema d esame Gestione economica delle imprese ristorative, analisi di bilancio e fonti di finanziamento di Grazia BATARRA ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE ECONOMICHE (Classe 5 a IP Tecnico servizi ristorativi)

Dettagli

Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Management L ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA DEI BILANCI: INDICI E FLUSSI

Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Management L ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA DEI BILANCI: INDICI E FLUSSI Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Management Sergio Branciari s.branciari@univpm.it Simone Poli s.poli@univpm.it L ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA DEI BILANCI: INDICI E FLUSSI San Benedetto

Dettagli

Analisi finanziaria: indici di bilancio

Analisi finanziaria: indici di bilancio Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Analisi finanziaria: indici di bilancio Capitolo 4 degli argomenti 1. I quozienti nelle analisi finanziarie A. Equilibrio finanziario

Dettagli

= 23) Utile (perdita) dell'esercizio / A) Patrimonio netto 41,40 % 10,72 % 286,19 %

= 23) Utile (perdita) dell'esercizio / A) Patrimonio netto 41,40 % 10,72 % 286,19 % BETA SRL Indici di bilancio Bilancio abbreviato al 31/12/ Indici e margini di redditività ROE = 23) Utile (perdita) dell'esercizio / A) Patrimonio netto 41,40 10,72 286,19 L'indice misura la redditività

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2012/2013 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2012/2013 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2012/2013 Svolgimento Tema di Economia aziendale La traccia assegnata come seconda prova di Economia aziendale (nell'indirizzo Giuridico Economico Aziendale) è incentrato

Dettagli

Aspetto economico. operativa operativa. Indice di redditività globale Reddito Netto Patrimonio Netto. Grado ind.to ROI TIGEC 2 10% 30%

Aspetto economico. operativa operativa. Indice di redditività globale Reddito Netto Patrimonio Netto. Grado ind.to ROI TIGEC 2 10% 30% Aspetto finanziario Aspetto economico Grado Grado di di indebitamento indebitamento Cap. Cap. Investito Investito Patr. Patr.. Netto Netto Indice Indice di di redditività redditività operativa operativa

Dettagli

Il bilancio di esercizio: dott. prof. Donato Toma Studio Toma - NDC Campobasso, 19 luglio 2008

Il bilancio di esercizio: dott. prof. Donato Toma Studio Toma - NDC Campobasso, 19 luglio 2008 Il bilancio di esercizio: approccio di base alla sua analisi dott. prof. Donato Toma Studio Toma - NDC Campobasso, 19 luglio 2008 Il Bilancio di esercizio PRINCIPI CONTABILI, CRITERI DI VALUTAZIONE ED

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009 ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009 1. PREMESSA: ANALISI DEGLI SCHEMI Il gruppo Datalogic redige il proprio bilancio consolidato, in migliaia di euro, in conformità agli

Dettagli

ANALISI ECONOMICO - FINANZIARIA

ANALISI ECONOMICO - FINANZIARIA ANALISI ECONOMICO - FINANZIARIA BILANCIO DI ESERCIZIO 2011 Indice: Analisi economica Analisi patrimoniale finanziaria Conto economico riclassificato a valore aggiunto (tabella 1) Stato Patrimoniale riclassificato

Dettagli

BILANCIO CIVILISTICO E BILANCIO RICLASSIFICATO

BILANCIO CIVILISTICO E BILANCIO RICLASSIFICATO BILANCIO CIVILISTICO E BILANCIO RICLASSIFICATO La riclassificazione del bilancio Lo schema di bilancio attualmente utilizzato nell'unione Europea non soddisfa interamente le esigenze degli analisti. E'

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE DELLE IMPRESE 1

ECONOMIA E DIREZIONE DELLE IMPRESE 1 4.00 3.50 3.00 2.50 2.00 1.50 1.00 0.50 18/1/00 J F M A M J J A S O N D J SEAT-PAGINE GIALLE SEAT-PAGINE GIALLE RNC HIGH 3.49 28/12/99, LOW 0.70 1/1/99, LAST 3.09 14/1/00 HIGH 2.30 28/12/99, LOW 0.54 1/1/99,

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI Prof. Luigi Trojano L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI L analisi dei flussi finanziari ha la finalità di evidenziare e interpretare le variazioni intervenute nella situazione patrimoniale e finanziaria

Dettagli

STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi

STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Impianti e Macchinari 3.043 Attrezzature industriali 1.500 Automezzi 2.900 Fabbricati Industriali Mobili e Arredi 12.900 2.000 22.343

Dettagli

Esercitazione sul bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio

Esercitazione sul bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio Esercitazione sul bilancio Vedere sussidio didattico sul bilancio LA SOCIETA ALFA FASI costituzione dell azienda; gestione dell azienda; determinazione dei risultati. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONCETTI

Dettagli

Programma di Economia aziendale a.s. 2014/2015 classe 5 C S.I.A.

Programma di Economia aziendale a.s. 2014/2015 classe 5 C S.I.A. Programma di Economia aziendale a.s. 2014/2015 classe 5 C S.I.A. I ASPETTI ECONOMICO-AZIENDALI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Concetto di produzione industriale Le aree della gestione La contabilità generale:

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO PER INDICI

ANALISI DI BILANCIO PER INDICI ANALISI DI BILANCIO PER INDICI 1 INTRODUZIONE COS E L ANALISI DI BILANCIO Analisi di bilancio è un espressione che indica il processo di analisi dei risultati dell impresa attraverso la lettura e l analisi

Dettagli

Corso formativo di Lettura dei bilanci di società

Corso formativo di Lettura dei bilanci di società www.pwc.com Corso formativo di Lettura dei bilanci di società Verona Novembre 2014 Quali sono i tipi di bilancio? Bilancio di esercizio di una singola società Bilancio consolidato di un gruppo è il documento

Dettagli

Esercitazione sul bilancio

Esercitazione sul bilancio Esercitazione sul bilancio 03 2012-2013 Vedere sussidio didattico sul bilancio LA SOCIETA ALFA FASI costituzione dell azienda; gestione dell azienda; determinazione dei risultati. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott.ssa Elisa Sartori

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott.ssa Elisa Sartori ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott.ssa Elisa Sartori Ricercatore in Economia Aziendale presso l IRDCEC Importanza dell ANALISI di BILANCIO Fonti normative Rapporti con

Dettagli

Le analisi di bilancio. Prof. Libero Mario Mari Corso di Laurea in Economia del Turismo Università di Perugia Anno Accademico 2008/2009

Le analisi di bilancio. Prof. Libero Mario Mari Corso di Laurea in Economia del Turismo Università di Perugia Anno Accademico 2008/2009 Le analisi di bilancio 1 Prof. Libero Mario Mari Corso di Laurea in Economia del Turismo Università di Perugia Anno Accademico 2008/2009 Le analisi di bilancio 2 Bilancio di esercizio ha la funzione di

Dettagli

La gestione aziendale, il reddito e il patrimonio

La gestione aziendale, il reddito e il patrimonio 1 di 6 La gestione aziendale, il reddito e il patrimonio Come possono essere classificate le operazioni di gestione? La gestione aziendale è l insieme coordinato di operazioni attraverso le quali l impresa

Dettagli

Analisi di bilancio 2007-2008

Analisi di bilancio 2007-2008 Analisi di bilancio 2007-2008 1 L analisi di bilancio Svilupperemo l analisi di bilancio sulla base di un sistema integrato di indicatori Obiettivo 1) 1) Valutare andamento dell impresa nel nel suo suo

Dettagli

La riclassificazione del bilancio d esercizio

La riclassificazione del bilancio d esercizio La riclassificazione del bilancio d esercizio Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani), Mc Graw-Hill 2001, cap. 4 1 Il bilancio pubblico. Il sistema informativo di bilancio secondo

Dettagli

Indici di Bilancio. Formazione per Consiglieri di Amministrazione CFT. Firenze 12 Novembre 2013. Indici di Bilancio: Leonardo Caponetti 1

Indici di Bilancio. Formazione per Consiglieri di Amministrazione CFT. Firenze 12 Novembre 2013. Indici di Bilancio: Leonardo Caponetti 1 Indici di Bilancio Formazione per Consiglieri di Amministrazione CFT Firenze 12 Novembre 2013 Indici di Bilancio: Leonardo Caponetti 1 INDICE Obiettivi dell Analisi Fasi per la determinazione degli Indici

Dettagli

IL BILANCIO DI ESERCIZIO

IL BILANCIO DI ESERCIZIO IL BILANCIO DI ESERCIZIO Mette in evidenza il risultato della gestione annuale e deriva dal sistema contabile il cui scopo è la registrazione di tutti i fatti gestionali che hanno effetti sulle variazioni

Dettagli

Il rendiconto finanziario

Il rendiconto finanziario Il rendiconto finanziario Il rendiconto finanziario a. Definizione b. Obiettivi c. Contenuti d. Fasi di redazione e. Presupposti f. Limiti g. Il rendiconto finanziario sintetico 2 1 a. Definizione Il rendiconto

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009 ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009 1. PREMESSA: ANALISI DEGLI SCHEMI Il gruppo CDC redige il proprio bilancio consolidato, in migliaia di euro, in conformità agli IAS/IFRS

Dettagli

MANUALE D USO ANALISI DI BILANCIO 2007

MANUALE D USO ANALISI DI BILANCIO 2007 MANUALE D USO ANALISI DI BILANCIO 2007 AVVERTENZE: 2006 - Bsness Analisi di Bilancio 2007 è un software registrato presso la S.I.A.E. E assolutamente vietata la riproduzione anche parziale. RACCOMANDAZIONI:

Dettagli

ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO AZIENDALE

ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO AZIENDALE Sessione ordinaria 2006 Seconda prova scritta ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO AZIENDALE Tema di: ECONOMIA AZIENDALE La funzione finanza

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali Professore a contratto Dottore di ricerca in Economia Aziendale

Dettagli

ENTRIAMO IN AZIENDA 3

ENTRIAMO IN AZIENDA 3 ENTRIAMO IN AZIENDA 3 Imprese industriali sistema informativo di bilancio e imposizione fiscale TOMO 1 IL SISTEMA INFORMATIVO DI BILANCIO M O BILANCIO D U L O 3 BILANCIO D ESERCIZIO ANALISI PER INDICI

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO.

IL RENDICONTO FINANZIARIO. IL RENDICONTO FINANZIARIO. Lezione 3 Castellanza, 3 Ottobre 2007 2 Il Rendiconto Finanziario Il Rendiconto Finanziario costituisce per l analisi della dinamica finanziaria ciò che il conto economico rappresenta

Dettagli

Analisi di bilancio per indici

Analisi di bilancio per indici Analisi di bilancio per indici Al 31/12/n la Carrubba spa, svolgente attività industriale, presenta la seguente situazione contabile finale: SITUAZIONE PATRIMONIALE Software 20.000,00 Fondo ammortamento

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO E IL PROCESSIO DI RIESPOSIZIONE DEI VALORI DI BILANCIO IN MODO PIÙ

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO E IL PROCESSIO DI RIESPOSIZIONE DEI VALORI DI BILANCIO IN MODO PIÙ LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO E IL PROCESSIO DI RIESPOSIZIONE DEI VALORI DI BILANCIO IN MODO PIÙ UTILE PER LE SUCCESSIVE ELABORAZIONI; NON MODIFICA LE SINTESI DEL BILANCIO (REDDITO D ESERCIZIO

Dettagli

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012 Esercitazione di riepilogo Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012 Conto Economico della Beta al 31/12/2012 1. Transazioni a. Il 2 settembre 2012 viene acquistato un brevetto per un valore di 35000

Dettagli