COMUNE DI MONTEBELLUNA (Provincia di Treviso) Conto Economico Stato Patrimoniale Prospetto di Conciliazione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI MONTEBELLUNA (Provincia di Treviso) Conto Economico Stato Patrimoniale Prospetto di Conciliazione"

Transcript

1 COMUNE DI MONTEBELLUNA (Provincia di Treviso) Conto Economico Stato Patrimoniale Prospetto di Conciliazione Esercizio 2013

2 STATO PATRIMONIALE 2013

3 CONTO DEL PATRIMONIO ( ATTIVO) 31 dicembre 2013 IMPORTI CONSISTENZA VARIAZIONI DA VARIAZIONI DA CONSISTENZA PARZIALI INIZIALE C/FINANZIARIO ALTRE CAUSE FINALE IMMOBILIZZAZIONI A) I) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI II) III) 1) Costi pluriennali capitalizzati ,02 0,00 0,00 0, , ,81 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) , , ,25 IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Totale ,02 0,00 0,00 0, , ,81 1) Beni demaniali , , , , , ,45 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) , , ,77 2) Terreni (patrimonio indisponibile) ,84 0,00 0,00 0,00 0, ,84 3) Terreni (patrimonio disponibile) ,31 0, , ,00 0, ,20 4) Fabbricati (patrimonio indisponibile) , ,91 0, , , ,76 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) , , ,91 5) Fabbricati (patrimonio disponibile) ,79 0, ,14 0, , ,37 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) , , ,75 6) Macchinari, attrezzature e impianti , ,18 0,00 0, , ,64 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) , , , ,97 7) Attrezzature e sistemi informatici , ,50 0,00 0, , ,13 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) , ,78 0, ,56 8) Automezzi e motomezzi , ,00 0,00 0, , ,63 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) , , , ,93 9) Mobili e macchine d'ufficio , ,44 0, , ,11 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) , ,22 0, ,44 10) Universalità di beni (patrimonio indisponibile) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) 0,00 0,00 0,00 0,00 11) Universalità di beni (patrimonio disponibile) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 (relativo fondo di ammortamento in detrazione) 12) Diritti reali su beni di terzi 0,00 0,00 0,00 0,00 13) Immobilizzazioni in corso , ,27 0,00 0, , ,09 IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE 1) Partecipazioni in: Totale , , , , , ,22 a) imprese controllate 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

4 b) imprese collegate 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 c) altre imprese ,41 0,00 0,00 0,00 0, ,41 2) Crediti verso a) imprese controllate 0,00 0,00 0,00 0,00 b) imprese collegate 0,00 0,00 0,00 0,00 c) altre imprese 0,00 0,00 0,00 0,00 3) Titoli (investimenti a medio e lungo termine) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 4) Crediti di dubbia esigibilità 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 (detratto il fondo svalutazione crediti) ,13 0, ,13 5) Crediti per depositi cauzionali 1.820,56 0,00 0, ,56 Totale ,97 0,00 0,00 0,00 0, ,97 TOTALE IMMOBILIZZAZIONI , , , , , ,00 B) ATTIVO CIRCOLANTE I) RIMANENZE 0,00 0,00 0,00 0,00 II) Totale 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 CREDITI 1) Verso contribuenti , , ,01 0, , ,58 2) Verso enti del sett. pubblico allargato a) Stato - correnti , , ,60 0,00 0, ,52 - capitale ,36 0,00 0, , ,36 b) Regione - correnti , , ,10 0, , ,39 - capitale , ,13 0, , ,79 c) Altri - correnti , , ,00 99, , ,15 - capitale ,36 0,00 0,00 0,00 0, ,36 3) Verso debitori diversi a) verso utenti di servizi pubblici , , ,92 0, , ,57 b) verso utenti di beni patrimoniali , , ,04 0, , ,22 c) verso altri - correnti , , ,03 0, , ,97 - capitale ,24 0,00 0,00 0,00 0, ,24 d) da alienazioni patrimoniali 0, ,13 0,00 0, ,13 e) per somme corrisposte c/terzi , , , , ,68 4) Crediti per Iva , ,00 0, , , ,00 5) Per depositi a) banche , , ,72 0,00 0, ,93 b) Cassa Depositi e Prestiti ,80 0,00 0,00 0,00 0, ,80 Totale , , , , , ,69 III) ATTIVITA' FINANZIARIE CHE NON

5 COSTITUISCONO IMMOBILIZZI 1) Titoli 0,00 Totale 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 IV) DISPONIBILITA' LIQUIDE 1) Fondo di cassa , , , ,76 2) Depositi bancari Totale , , ,98 0,00 0, ,76 TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE , , , , , ,45 RATEI E RISCONTI C) I) Ratei attivi , , , ,00 II) Risconti attivi , , , ,11 TOTALE RATEI E RISCONTI , , , , , ,11 TOTALE DELL'ATTIVO (A + B + C) , , , , , ,56 CONTI D'ORDINE OPERE DA REALIZZARE , , , , ,44 D) BENI CONFERITI IN AZIENDE SPECIALI E) BENI DI TERZI F) TOTALE CONTI D'ORDINE , , ,11 0, , ,44

6 CONTO DEL PATRIMONIO ( PASSIVO) 31 DICEMBRE 2012 IMPORTI CONSISTENZA VARIAZIONI DA VARIAZIONI DA CONSISTENZA PARZIALI INIZIALE C/FINANZIARIO ALTRE CAUSE FINALE A) PATRIMONIO NETTO I) Netto patrimoniale , , , , , ,84 II) Netto da beni demaniali , , , , , ,45 TOTALE PATRIMONIO NETTO , , , , , ,61 B) CONFERIMENTI I) Conferimenti da trasferimenti in c/capitale , , ,42 0, , ,81 II) Conferimenti da concessioni di edificare , ,07 0, , , ,58 C) DEBITI TOTALE CONFERIMENTI , , , , , ,39 I) Debiti di finanziamento 1) per finanziamenti a breve termine 0,00 0,00 0,00 0,00 2) per mutui e prestiti , , , ,66 0, ,62 3) per prestiti obbligazionari ,76 0, ,82 0, ,94 4) per debiti pluriennali 0,00 0,00 0,00 II) Debiti di funzionamento , , , , ,86 III) Debiti per Iva , , ,00 0, ,00 0,00 IV) Debiti per anticipazioni di cassa 0,00 0,00 0,00 0,00 V) Debiti per somme anticipate da terzi , , , , ,89 VI) Debiti verso: 1) imprese controllate 0,00 0,00 0,00 0,00 2) imprese collegate 0,00 0,00 0,00 0,00 3) altri (aziende speciali, consorzi, istituzioni) 0,00 0,00 0,00 0,00 VII) Altri debiti 0,00 0,00 0,00 0,00 TOTALE DEBITI , , , , , ,31 D) RATEI E RISCONTI I) Ratei passivi 6.328, ,16 170,29 170,29 II) Risconti passivi , ,96 0, , ,96 TOTALE RATEI E RISCONTI , , ,16 170, , ,25 TOTALE DEL PASSIVO ( A + B + C + D ) , , , , , ,56 CONTI D'ORDINE

7 E) IMPEGNI OPERE DA REALIZZARE , , , , ,44 F) CONFERIMENTI IN AZIENDE SPECIALI G) BENI DI TERZI TOTALE CONTI D'ORDINE , , ,11 0, , ,44 Il Segretario Generale Cescon dott. Ivano Il Dirigente del Settore Servizi Generali e di Staff Cescon dott. Ivano Il legale rappresentante dell'ente Prof. Marzio Favero

8 CONTO ECONOMICO 2013

9 CONTO ECONOMICO 31 dicembre 2013 A) PROVENTI DELLA GESTIONE IMPORTI PARZIALI IMPORTI TOTALI Importi Complessivi 1) Proventi tributari ,52 2) Proventi da trasferimenti ,77 3) Proventi da servizi pubblici ,88 4) Proventi da gestione patrimoniale ,03 5) Proventi diversi ,97 6) Proventi da concessioni da edificare ,97 7) Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni 0,00 8) Variazioni nelle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione ecc. (+/-) 0,00 Totale proventi della gestione (A) ,14 B) COSTI DELLA GESTIONE 9) Personale ,25 10) Acquisto materie prime e/o beni di consumo ,04 11) Variazioni nelle rimanenze di mat 1^ e/o beni di consumo (+/-) 0,00 12) Prestazioni di servizi ,62 13) Utilizzo beni di terzi ,23 14) Trasferimenti ,43 15) Imposte e tasse ,68 16) Quote di ammortamento d'esercizio ,73 Totale costi di gestione (B) ,98 RISULTATO DELLA GESTIONE (A-B) ,16 C) PROVENTI E ONERI DA AZIENDE SPECIALI PARTECIPATE 17) Utili 0,00 18) Interessi su capitale di dotazione 0,00 19) Trasferimenti ad aziende speciali e partecipate ,10 Totale (C) ( ) ,10 RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA (A-B+/-C) ,06 D) PROVENTI ED ONERI FINANZIARI

10 20) Interessi attivi ,11 21) Interessi passivi: - su mutui e prestiti ,63 - su obbligazioni ,98 - su anticipazioni 0,00 - per altre cause 0,00 Totale (D) (20-21) , ,50 E) PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI Proventi 22) Insussistenze del passivo ,80 23) Sopravvenienze attive ,07 24) Plusvalenze patrimoniali ,90 Totale proventi (e.1) ( ) ,77 Oneri 25) Insussistenze dell'attivo ,51 26) Minusvalenze patrimoniali 0,00 27) Accantonamento per svalutazione crediti 0,00 28) Oneri straordinari ,72 Totale proventi (e.2) ( ) ,23 Totale (E) (e.1 - e.2) , ,54 RISULTATO ECONOMICO DELL'ESERCIZIO (A-B+/-C+/-D+/-E) ,10 Il Segretario Generale Cescon dott. Ivano Servizi generali di Staff Il Dirigente del Settore Cescon dott. Ivano Il legale rappresentante dell'ente Prof. Marzio Favero

11 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE 2013

12 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) 31 dicembre 2013 ACCERTAMENTI RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI Altre rettif. AL CONTO AL CONTO FINANZIARI INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI del risultato ECONOMICO Note DEL PATRIMONIO DI COMPETENZA (+) (-) (-) (+) finanziario Rif. C.E. (1E+2E+3E+4E+5E-6E) Rif. C.P. ATTIVO Rif. C.P. PASSIVO Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE (1E) (2E) (3E) (4E) (5E) (6E) (7E) 1) Imposte (tit. I - cat 1) , ,33 0,00 0,00 0, ,07 A ,53 0, ,33 2) Tasse (tit. I - cat. 2) , ,67 0,00 0,00 0,00 A ,65 0, ,67 3) Trib.speciali (tit. I - cat 3) ,34 0,00 0,00 0,00 0,00 A ,34 0,00 0,00 Totale entrate tributarie , ,00 0,00 0,00 0, ,52 C I -4E+5E D II +3E-2E Titolo II Entrate da Trasferimenti 1) da Stato (tit. 2 cat. 1) ,08 0,00 0,00 0,00 0,00 A ,08 0,00 0,00 2) da regione (Tit. 2 - cat. 2) ,47 0,00 0,00 0,00 0,00 A ,47 0,00 0,00 3) da reg. funz. del.(tit2-ct3) 2.693,00 0,00 0,00 0,00 0,00 A ,00 0,00 0,00 4) da org.com.e int. (tit2-ct4) 9.000,00 0,00 0,00 0,00 0,00 A ,00 0,00 0,00 5) da altre enti (tit.2-cat5) ,22 0,00 0,00 0,00 0,00 A ,22 0,00 0,00 Totale entrate da trasf ,77 0,00 0,00 0,00 0, ,77 C I -4E+5E D II +3E-2E Titolo III ENTRATE EXTRATRIB. (nota 1) 1) Prov.serv pubb. (tit.3-ct1) , , ,00 0,00 0, ,00 A ,88 0, ,33 2) Prov. gest.patr. (tit. 3-ct2) , , , , , ,00 A ,03-790, ,85 3) Pro. finanziari (tit.3-ct.3) 0,00 0,00 - Interessi su depositi ecc ,11 0,00 0,00 0,00 0,00 D ,11 0,00 0,00 - Int. su cap. conferito ad 0,00 0,00 0,00 aziende speciali e partec. 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 C18 0,00 0,00 0,00 4) Prov. utili da az.speciali e 0,00 0,00 0,00 partec., dic.soc.(tit.3-ct4) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 C17 0,00 0,00 0,00 5) Proventi diversi (tit. 3-ct5) , , ,60 0,00 0,00 0,00 A ,40 0, ,00 Totale entrate extratrib , , , , , , ,42 C I -4E+5E D II +3E-2E TOTALE ENTRATE CORRENTI , , , , , , ,71

13 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) 31 dicembre 2013 ACCERTAMENTI RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI Altre rettif. AL CONTO AL CONTO FINANZIARI INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI del risultato ECONOMICO Note DEL PATRIMONIO DI COMPETENZA (+) (-) (-) (+) finanziario Rif. C.E. (1E+2E+3E+4E+5E-6E) Rif. C.P. ATTIVO Rif. C.P. PASSIVO Titolo IV ENTRATE PER ALIENAZ. (1E) (2E) (3E) (4E) (5E) (6E) (7E) BENI PATR.,TRASFER. DI CAP. RISCOS.CREDITI E ,90 A II nota (3) 1) Alien. beni pat.(tit.4-ct1) ,16 0,00 E26 0,00 (2) ,26 2) Trasf. capitale dallo Stato nota (4) (tit. 4 cat. 2) 0,00 E28-A5 0,00 B I 0,00 3) Trasf. di capit. da regione (tit. 4 cat. 3) ,13 E28-A5 0,00 B I ,13 4) Trasf. di capit. da altri enti settore pubb.(tit.4 ct4) 0,00 E28-A5 0,00 B I 0,00 5) Trasf. di capit. da altri soggetti (tit. 4 ct. 5) ,04 0,00 A ,97 (5) BII ,07 Tot. trasf. cap. ( ) ,17 6) Risc. crediti (tit. 4 ct. 6) 0,00 BII5a 0,00 Totale entrate da alienaz.beni patr. tras.cap ,33 Titolo V ENTRATE DA ACCEN- SIONE DI PRESTITI 1) Antic. di cassa (tit. 5 ct.1) 0,00 CIV 0,00 2) Finanz. breve (tit. 5 ct.2) 0,00 CI 1) 0,00 3) Assunz. mutui (tit. 5 ct.3) ,00 CI 2) ,00 4) Emiss. P.O. (tit. 5 ct 4) 0,00 CI 3) 0,00 Tot. ent. accens. prestiti ,00 Titolo VI SERVIZI CONTO TERZI ,28 (6) BII ,52 TOTALE GENERALE ENTRATA ,64 - Insussistenze passivo E ,80 (7) - Sopravvenienze attive E ,07 (8) - Incr. immob. lavori interni A 7 0,00 (9) A I1 - Variaz. rim. prodotti A8 0,00 BI - Ricavi pluriennali A ,57 BI-BII ,57 NOTE (1) Tra le altre rettifiche del risultato finanziario va considerata l'iva a debito, compresa negli accertamenti finanziari del titolo III "Entrate extratributarie", per attività in regime d'impresa; l'ammontare dell'iva per fatture da emettere va riportato nel passivo del conto del patrimonio alla voce "Debiti per IVA" (C III), costituendo un debito verso l'erario a fronte del credito accertato al lordo d'iva.

14 (2) Quando viene realizzata una plusvalenza (ad esempio per un provento da alienazione maggiore del valore netto risultante dal conto del patrimonio), il valore relativo è portato in aumento nel conto economico (E24); quando viene realizzata una minusvalenza il valore relativo è portato in diminuzione nel conto economico (E26). (3) Quando viene alienato un bene il valore risultante dal conto del patrimonio va indicato in detrazione. (4) Va indicato il totale dei trasferimenti di capitali da Stato, regioni, province, comuni, aziende speciali, partecipate ed altre; (5) Proventi accertati per concessioni di edificare, per la quota finalizzata a spese correnti; (6) Va indicata la somma rimasta da riscuotere da terzi in conto competenza finanziaria; (7) Trattasi di minori debiti (minori residui passivi del conto del bilancio). (8) Trattasi di maggiori crediti (maggiori residui attivi del conto del bilancio). (9) I costi capitalizzati sono costituiti da quella parte di costi (sostenuti tra le spese "correnti" del titolo I^), per la produzione, in economia di valori da porre, dal punto di vista economico a carico di più esercizi; esempi di costi capitalizzati sono costituiti da manutenzioni straordinarie effettuate da personale dell'ente, dalla produzione diretta di software applicativo; a fine esercizio è necessario rilevare queste entità, contabilizzate nell'attivo patrimoniale; con il sistema dell'ammortamento i costi stessi saranno imputati agli esercizi in cui le utilità prodotte verranno realizzate.

15 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (SPESE) 31 dicembre 2013 IMPEGNI RISCONTI ATTIVI RATEI PASSIVI Altre rettif. AL CONTO AL CONTO FINANZIARI INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI del risultato ECONOMICO Note DEL PATRIMONIO DI COMPETENZA (+) (-) (-) (+) finanziario Rif. C.E. (1S+2S-3S-4S+5S-6S) Rif. C.P. ATTIVO Rif. C.P. PASSIVO Titolo I SPESE CORRENTI (1S) (2S) (3S) (4S) (5S) (6S) (7S) 1) personale ,25 0,00 0,00 0,00 0,00 B ,25 D 0,00 E 0,00 2) acq.beni cons. e/o M.p ,04 0,00 0,00 0,00 0, ,00 B ,04 BII ,00 0,00 AII 7 0,00 3) prestazione servizi , , , ,16 170, ,00 B ,62 C II , ,87 4) utilizzo beni di terzi ,23 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 B ,23 C II 0,00 D I 0,00 5) trasferimenti di cui: 0,00 0,00 0,00 - Stato 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 B14 0,00 0,00 0,00 - regione 500,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 B14 500,00 0,00 0,00 - province e città metrop. 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 B14 0,00 0,00 0,00 - comuni e unioni comuni ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 B ,00 0,00 0,00 - comunità montane 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 B14 0,00 0,00 0,00 - az. speciali e partecip ,10 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 C ,10 0,00 0,00 - altri ,43 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 B ,43 0,00 0,00 6) int. pass. e oneri fin. div ,61 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 D ,61 0,00 0,00 7) imposte e tasse ,68 0,00 0,00 0,00 0, ,00 B ,68 0,00 0,00 8) oneri straor. gest. corr ,72 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 E ,72 0,00 0,00 Totale spese correnti , , , ,16 170, , ,68 C II +3S-ES D I -4S+5S Titolo II SPESE IN C/CAPITALE 1) acquis. beni imm. di cui: ,48 a) pagamenti eseguiti , ,00 A ,19 b) somme rimaste da pag ,00 D ,15 E ,15 2) espr.e servitù oner.di cui: 0,00 a) pagamenti eseguiti 0,00 0,00 A 0,00 b) somme rimaste da pag. 0,00 D 0,00 E 0,00 3) acq. beni spec. realizzaz. in economia di cui: ,23 a) pagamenti eseguiti ,92 B9 (2) A ,92 b) somme rimaste da pag ,95 D ,00 E ,00

16 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (SPESE) 31 dicembre 2013 IMPEGNI RISCONTI ATTIVI RATEI PASSIVI Altre rettif. AL CONTO AL CONTO FINANZIARI INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI del risultato ECONOMICO Note DEL PATRIMONIO DI COMPETENZA (+) (-) (-) (+) finanziario Rif. C.E. (1S+2S-3S-4S+5S-6S) Rif. C.P. ATTIVO Rif. C.P. PASSIVO Titolo II SPESE C/CAPITALE (1S) (2S) (3S) (4S) (5S) (6S) (7S) 4) utilizzo beni terzi per real. in economia di cui: 0,00 a) pagamenti eseguiti 0,00 0,00 A 0,00 b) somme rimaste da pag. 0,00 D 0,00 E 0,00 5) acq. beni mob.macc. attr ,94 a) pagamenti eseguiti ,46 0,00 A ,46 b) somme rimaste da pag ,55 (3) D ,81 E ,81 6) incarichi profess. di cui: ,00 a) pagamenti eseguiti 0,00 0,00 A 0,00 b) somme rimaste da pag ,30 D ,00 E ,00 7) trasf. di capitale di cui: ,90 B 14 0,00 a) pagamenti eseguiti ,42 0,00 A ,42 b) somme rimaste da pag ,55 D ,71 E ,71 8) partecipazioni az. di cui: 0,00 a) pagamenti eseguiti 0,00 0,00 0,00 b) somme rimaste da pag. 0,00 9) conferimenti di cap.di cui: 0,00 a) pagamenti eseguiti 0,00 0,00 0,00 b) somme rimaste da pag. 0,00 10) concess. di crediti e ant. 0,00 a) pagamenti eseguiti 0,00 0,00 AIII2 0,00 b) somme rimaste da pag. 0,00 nota (4) B II Totale spese in c/capitale ,55 di cui: a) pagamenti eseguiti , , ,99 b) somme rimaste da pag , , ,67

17 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (SPESE) 31 dicembre 2013 IMPEGNI RISCONTI ATTIVI RATEI PASSIVI Altre rettif. AL CONTO AL CONTO FINANZIARI INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI del risultato ECONOMICO Note DEL PATRIMONIO DI COMPETENZA (+) (-) (-) (+) finanziario Rif. C.E. (1S+2S-3S-4S+5S-6S) Rif. C.P. ATTIVO Rif. C.P. PASSIVO Titolo III RIMBORSO DI PRESTITI (1S) (2S) (3S) (4S) (5S) (6S) (7S) 1) rimb. anticipaz. di cassa 0,00 C IV 2) rimb. finanz. br. termine 0,00 C I 1 3) rimb. q.ta capitale mutui ,91 C I ,91 4) rimborso P.O ,82 C I ,82 5) rimb. q.ta cap. deb. plur. 0,00 CI 4 Totale rimb.prestiti ,73 Titolo IV SERVIZI C/TERZI ,28 (5) C V ,89 TOT.GENERALE DELLA SPESA ,82 - Variaz. rim. M.P. e beni di consumo B 11 0,00 B I 0,00 - Q.te ammor.to esercizio B ,73 (6) A ,73 - Acc.to sval. crediti E27 0,00 (7) AIII4 0,00 - Insussistenza attivo E ,51 (8) NOTE (1) Tra le rettifiche del risultato finanziario va considerata l'iva a debito, compresa negli impegni finanziari del titolo I "Spese correnti" per attività in regime d'impresa; l'ammontare dell'iva per fatture da ricevere, o registrate in sospensione d'iva, va riportato nell'attivo del conto del patrimonio alla voce "Crediti per IVA" (B II 4), costituendo un credito verso l'erario a fronte del debito accertato al lordo d'iva per spese di funzionamento. (2) L'importo corrispondente ai pagamenti in conto competenza del Titolo II "Spese in conto capitale" va riferito in aumento alla specifica "IMMOBILIZZAZIONE" dell'attivo; analogamente va operato per i pagamenti in conto residui. (3) L'importo corrisponde alle somme rimaste da pagare in conto competenza del Titolo II "Spese in conto capitale", vale a dire che le somme da conservare nel conto finanziario della competenza, a residuo, vanno nell'attivo riferite in aumento al conto d'ordine "Opere da realizzare" e nel passivo riferite in aumento al conto d'ordine "Impegni per opere da realizzare". I pagamenti disposti per spese del titolo II "Spese in conto capitale", in conto residui esercizi precedenti, vanno riferiti in diminuzione nell'attivo e nel passivo ai suddetti conti d'ordine. (4) L'importo impegnato dell'intervento "concessioni di crediti ed anticipazioni" va riferito in aumento alla voce dell'attivo A III 2 "Crediti verso partecipate", ove la concesione di crediti ed anticipazioni riguardi aziende speciali, controllate e collegate; va riferito in aumento alla voce B II dell'attivo "Crediti" negli altri casi. (5) Va indicata la somma rimasta da pagare a terzi in conto competenza finanziaria. (6) L'ammortamento dell'esercizio (7S) va portato ad incremento del Fondo d'ammortamento e quindi in diminuzione del corrispondente valore dell'attivo (A). (7) L'importo accantonato per svalutazione crediti, che non può costituire impegno nel conto del bilancio, va riferito nel conto del patrimonio in diminuzione all'attivo alla voce "Immobilizzazioni finanziarie - crediti di dubbia esigibilità"; nel caso di accertata effettiva inesigibilità di importi dell'attivo del Conto del patrimonio "Immobilizzazioni finanziarie - crediti di dubbia esigibilità" è possibile utilizzare l'accantonamento per "Fondo svalutazione crediti" con le modalità previste dal Regolamento di contabilità dell'ente. (8) Minori crediti (minori residui attivi del conto del bilancio).

18 Luogo MONTEBELLUNA lì 17 marzo 2014 Il Segretario Generale Cescon dott. Ivano Il Dirigente del Settore Servizi Generali e di Staff Cescon dott.ivano Il legale rappresentante dell'ente Prof. Marzio Favero

19 NOTA INTEGRATIVA 2013

20 Nota integrativa al Conto del Patrimonio e al Conto Economico La costruzione del bilancio di esercizio 2013, composto dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico, è stata effettuata seguendo i modelli proposti dalla normativa oggi in vigore per gli Enti Locali. Di seguito si riporta l analisi delle principali variazioni rispettivamente: per le attività e le passività, per le voci di ricavo e di costo. 1. CONTO DEL PATRIMONIO ATTIVITA A) IMMOBILIZZAZIONI IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Beni Demaniali -variazioni positive da c/finanziario: completamento delle immobilizzazioni in corso (pagamenti avvenuti nel corso dell anno 2013), per complessivi ,27, tra cui si segnalano le seguenti opere concluse nel corso del 2013: a) Asfalt stralcio, b) Loculi cimitero di Biadene. -variazioni negative da c/finanziario: vendita loculi cimiteriali per ,01. - per 4.273,00 aree acquisite a scomputo oneri di urbanizzazione che vanno controbilanciati con un incremento di pari importo dei Conferimenti da concessione di edificare. E stata inserita, la quota annua di ammortamento calcolata con il coefficiente previsto dall art. 229 del D.Lgs 267/2000, per tale categoria. Terreni (Patrimonio Disponibile) - variazione negativa da c/finanziario: per ,55 dovute all alienazione delle seguenti aree: a) cessioni aree Peep Centro e Peep Biadene già concessi in diritto di superficie ai sensi dell art.31 L. 448/98, b) cessione aree Blocco A Galleria Veneta Piastroni, c) svincolo aree concesse in diritto di superficie e alienazione nuda proprietà Condominio Magnolia Via Caonada. - Variazione positiva da altre cause: per ,00 sono terreni acquisiti al patrimonio disponibile a seguito scomputo oneri di urbanizzazione. 1

21 Fabbricati (Patrimonio Indisponibile) - variazione positiva da c/finanziario: incremento per ,91 dovuto al completamento delle opere in corso negli esercizi precedenti, per la parte degli stati di avanzamento lavori pagati nel corso del Si segnalano, invece, in modo particolare, le seguenti opere che sono state completate nel corso dell esercizio: a) Costruzione scuola materna di Biadene, b) Gradinata O. Frassetto. - variazioni positive da altre cause: permuta patrimoniale, per complessivi ,05, relativa all importo iscritto nella posta immobilizzazioni in corso, per i pagamenti eseguiti negli anni precedenti relativi al completamento delle seguenti opere: a) Gradinata O. Frassetto. Fabbricati (Patrimonio disponibile) - Variazione negativa da c/finanziario: a) per ,14 relativi alla cessione di una porzione di fabbricato della Casa di Riposo Umberto I. BENI MOBILI I beni mobili, valutati al costo, sono indicati nella loro consistenza dall inventario, che viene movimentato, per le variazioni da conto finanziario in aumento, dalle nuove acquisizioni, documentate dalle fatture di acquisto di competenza dell esercizio, e per le variazioni da altre cause in diminuzione, dalle quote di ammortamento calcolate secondo i coefficienti, di cui all art. 229 D.Lgs 267/00, e dalle rottamazioni. Sono da segnalare, in particolar modo: Macchinari, attrezzature e impianti Automezzi e motomezzi Mobili e macchine per ufficio E stata effettuata l alienazione di una tenda da campeggio, già interamente ammortizzata, il prezzo di cessione di 1.000,00 confluisce, pertanto, tra le plusvalenze patrimoniali. Immobilizzazioni in corso - variazioni positive da c/finanziario di ,33 relativi stati di avanzamento lavori pagati nel 2013 per le seguenti opere, che risultano, però, ancora in corso: a) Pista ciclopedonale Via Felrina Sud, b) Piastra polif. Centro civico Busta, c) Segnaletica anno 2013, d) Adeguamento a D.lgs 81/08 alcuni edifici scolastici, e) Adeguamento sismico elem. Marconi, f) Ala inagibile e parcheggio elem. San Gaetano 1 str. Funz., g) Adeguamento Tenenza Guardia Finanza. 2

22 - variazione negativa da altre cause: a) ,05 riduzione delle immobilizzazioni in corso relative al completamento di opere demaniali, del patrimonio disponibile e del patrimonio indisponibile, elencate puntualmente nelle rispettive categorie patrimoniali di appartenenza, tra le variazioni da altre cause positive; B) ATTIVO CIRCOLANTE CREDITI I crediti sono stati valutati inserendo come consistenza iniziale i residui attivi dei Titoli dell entrata del Bilancio finanziario al , valore coincidente con il dato finale del Conto Al dato di partenza, in conto finanziario sono aggiunti i residui attivi di competenza, mentre sono sottratte le riscossioni sui residui, in variazione da altre cause sono registrati gli accertamenti sui residui eliminati, che vanno a costituire voce di costo, come insussistenze dell attivo, nel conto economico, e, i maggiori accertamenti, che determinano, invece, voci di ricavo, come sopravvenienze attive. Nel dettaglio occorre rilevare che: a) i residui attivi iniziali di Euro ,67 corrispondono a: Crediti vs contribuenti per Euro ,19; Crediti vs enti del settore pubblico allargato per Euro ,39; Crediti vs debitori diversi Euro ,64; Crediti per depositi bancari e c/o Cassa DD.PP. per Euro ,45. b) i residui attivi finali di Euro ,69 corrispondono a: Crediti vs contribuenti per Euro ,58; Crediti vs enti del settore pubblico allargato per Euro ,57; Crediti vs debitori diversi Euro ,81; Crediti per depositi bancari e c/o Cassa DD.PP. per Euro ,73; crediti per IVA: i crediti per IVA iniziali evidenziati nel conto del patrimonio 2013 non coincidono con i corrispondenti dati della dichiarazione IVA relativa al periodo d imposta 2012 (presentata a settembre 2013); infatti, a seguito della modifica dell opzione delle attività da tenere in gestione separata, anziché evidenziare un debito per Iva per ,00 si è determinato un credito finale 2012 di ,00. Si è proceduto, di conseguenza, ad apposite rettifiche con insussistenza del passivo di ,00 e sopravvenienza attiva di ,00. I crediti per IVA finali corrispondono, dunque, con i dati rilevabili dalla dichiarazione annuale relativa al periodo d imposta 2013, ancorchè non presentata, ed evidenziano un credito d imposta finale di ,00. 3

23 DISPONIBILITA LIQUIDE Fondo di cassa Il fondo di cassa è ricavato dalla giacenza di cassa detenuta presso il Tesoriere Comunale, rilevata al e al , con un saldo finale di cassa di ,76. C) RATEI E RISCONTI ATTIVI L incremento di ,00 dei ratei attivi è dato dai fitti su fabbricati di competenza dell anno 2013, ma che verranno regolati nell esercizio successivo. I risconti attivi di ,11 rappresentano premi assicurativi che hanno avuto manifestazione finanziaria nel corso dell esercizio, ma che sono in parte di competenza dell esercizio successivo: per questa parte pertanto non vanno attributi come costi di competenza dell esercizio. La consistenza iniziale all , di ,83 è stata calcolata in maniera analoga sommando i premi assicurativi pagati nel 2012 ma di competenza del 2013, portati, quindi, in aumento dei costi dell esercizio in corso. CONTI D ORDINE Opere da realizzare La consistenza finale delle opere da realizzare di ,44 accoglie tutte le spese impegnate non pagate, sui residui e sulla competenza, del Titolo 2 della spesa. Rappresenta la massa di impegni vincolata al pagamento degli stati di avanzamento previsti per la realizzazione delle opere in corso. PASSIVITA A) PATRIMONIO NETTO Questa voce deriva dalla differenza tra le attività e le passività, dunque, non si tratta di una componente negativa del patrimonio, pur se compresa nella sezione del passivo. La variazione del patrimonio netto indica un risultato positivo che la gestione economica ha prodotto sul patrimonio, di ,10. Il Patrimonio netto si articola nelle due voci Netto patrimoniale e Netto demaniale ; la prima è al netto della gestione dei beni demaniali, gestione che viene isolata nella seconda voce, al fine di evidenziare meglio il saldo della gestione del demanio comunale rispetto a quello relativo agli altri beni patrimoniali, disponibili ed indisponibili. 4

24 B) CONFERIMENTI a) Conferimenti da trasferimenti in conto capitale Sono state inserite le variazioni in aumento derivanti dagli accertamenti rilevati sulle categorie 2,3, e 4 del Titolo 4 dell entrata, per ,13. Poiché si è in presenza di finanziamenti per la costruzione o l acquisto di beni a fecondità ripetuta, si applica una quota di ricavo pluriennale, da determinare con aliquota identica a quella utilizzata per l ammortamento dei beni acquisiti con tale fonte di finanziamento. Da qui, la variazione negativa da altre cause di ,16, che determina un incremento dei proventi di gestione voce A5 Proventi diversi. La variazione negativa da c/finanziario di ,42 è determinata, infine, dai pagamenti a residui e competenza per trasferimenti di capitale, di cui al Titolo II, intervento 7, della spesa. b) Conferimenti da concessione di edificare In questa voce sono state inserite in aumento le entrate accertate nella categoria 5 del Titolo 4 dell entrata, relativamente ai proventi da concessione ad edificare destinati al finanziamento delle spese in conto capitale, per ,07. La variazione positiva da altre cause di ,00 è dovuta a terreni del demanio e del patrimonio disponibile acquisiti da privati a scomputo oneri di urbanizzazione. La variazione negativa da altre cause di ,41 è data, invece, dall applicazione al Conto economico della quota di ricavi pluriennali determinata dall ammortamento dei beni acquisiti, nell esercizio in corso ed in quelli precedenti, con tale fonte di finanziamento. C) DEBITI I residui passivi iniziali indicati nel conto del bilancio per la somma di Euro ,90 trovano corrispondenza nelle seguenti voci: - debiti di funzionamento Euro ,11; - debiti per somme anticipate da terzi Euro ,50 corrispondenti alle spese per conto di terzi; - debiti di finanziamento per mutui, prestiti e prestiti obbligazionari Euro ,31. I residui passivi finali indicati nel conto del bilancio pari ad Euro ,68 derivano parimenti da debiti di funzionamento, debiti per somme anticipate da terzi e corrispondenti alle spese per conto di terzi, e, debiti di finanziamento per mutui, prestiti e prestiti obbligazionari. Le variazioni positive da altre cause sono invece dovute: a) per 6.427,66 considerando che una parte del rimborso delle quote capitali dei mutui dell esercizio 2012 sono state saldate dal Tesoriere all inizio del 2013, ma già considerate nella competenza dell esercizio precedente. 5

25 D) RATEI E RISCONTI PASSIVI I risconti passivi rappresentano: - per ,36 fitti reali su fabbricati che hanno avuto manifestazione finanziaria nel corso dell esercizio, ma che per tale cifra sono di competenza dell esercizio successivo, e quindi, non rappresentano ricavi di competenza dell esercizio; - per ,00 rappresentano delle concessioni cimiteriali 2013 rilasciate a fronte della disponibilità di loculi per un periodo di trenta anni, e devono, quindi, essere riscontati per la parte di competenza economica dei successivi esercizi. Sono state, inoltre, inserite, come differenza tra i risconti passivi finali ed iniziali, le quote di 1/30 delle concessioni cimiteriali degli anni precedenti, di competenza di questo esercizio finanziario. Per ,60 relativi all anticipo versato dai cavatori sull ampliamento della volumetria di scavo che è stata concessa nel corso dell esercizio L anticipo è stato determinato applicando all ampliamento della volumetria di scavo un contributo integrativo di 0.10 per ogni mc concesso. CONTI D ORDINE Impegni per opere da realizzare Gli impegni per opere da realizzare accolgono tutte le spese impegnate e non pagate di competenza del Titolo 2 della Spesa, pari a ,67. Rappresentano, quindi, la massa di impegni in corso vincolata al pagamento degli stati di avanzamento previsti per la realizzazione delle opere in corso. La diminuzione di ,11, data dai pagamenti a residui del medesimo titolo, affluisce nella voce Immobilizzazioni in corso per la parte relativa ai pagamenti che si riferiscono ad opere ancora in corso, e delle altre immobilizzazioni materiali, per gli stati di avanzamento saldati relativi alle opere concluse. 2. CONTO ECONOMICO A PROVENTI DELLA GESTIONE 1 Proventi tributari I proventi tributari che rappresentano ricavi per complessivi ,52 corrispondono agli accertamenti previsti al titolo 1 cat delle entrate tributarie. La rettifica di ,07 è dovuta ad accertamenti relativi a violazioni ICI, essendo questa voce di ricavi straordinaria è stata inserita tra le sopravvenienze attive. 2 Proventi da trasferimenti I proventi da trasferimenti per un totale di ,77 corrispondono al totale degli accertamenti del TIT. 2 dell Entrata, e, sono così suddivisi: ,08 per trasferimenti dello Stato di parte corrente; 6

26 ,47 per trasferimenti regionali di parte corrente, ,00 trasferimenti della Regione relativa alle funzioni delegate, ,22 relativo a trasferimenti correnti erogati da altri Enti del Settore Pubblico e/o da organismi comunitari ed internazionali per l esercizio di particolari funzioni ed attività. 3 Proventi da servizi pubblici I proventi da servizi pubblici, ammontano a complessivi ,88, costituiti dai ricavi derivanti dall erogazione dei servizi, risultano inferiori di ,00 rispetto agli accertamenti compresi al titolo 3 cat. 1^ in quanto tale importo, relativo ai crediti per I.v.a., è stato compreso nel conto del patrimonio alla corrispondente voce CIII debiti per I.v.a. 4 Proventi da gestione patrimoniale Tali proventi si riferiscono ai ricavi che derivano dai fitti attivi di immobili di proprietà comunale. L importo di ,03, corrisponde al totale degli accertamenti di competenza del titolo 3 cat. 2^, rettificati dai ratei e risconti, e, al netto della somma di ,00 compresa nel conto del patrimonio alla corrispondente voce B4 crediti per IVA. 5 Proventi diversi Nei proventi diversi rientrano tutte quelle voci residuali di ricavo che non trovano corrispondenza nelle classificazioni precedenti come ad esempio i rimborsi e recuperi vari. I proventi diversi classificati nel conto economico ammontano a ,97. Risulta contabilizzato il risconto passivo per ,60 calcolato sull anticipo versato dai cavatori sull ampliamento della volumetria di scavo concessa nel corso dell esercizio E stato considerato, inoltre, l utilizzo contabile dei conferimenti, dovuti a trasferimenti in c/capitale e da concessione di edificare, che avviene con il metodo dei ricavi pluriennali, in proporzione alla quota di ammortamento dei cespiti acquisiti con detti conferimenti, che ammontano ad ,57. 6 Proventi di concessione di edificare I proventi da concessione da edificare derivano dalle concessioni edilizie, che nell anno 2013 ammontano a complessivi ,04 di cui ,07 girate a conferimenti nel patrimonio alla voce B 2 per far fronte alle spese di investimento, e ,97 rilevati come ricavi che coprono parte dei costi inerenti la manutenzione ordinaria del patrimonio comunale. B COSTI DELLA GESTIONE I costi di gestione sono stati rilevati in base ai seguenti principi: - competenza economica del periodo a cui sono riferiti (esercizio 2013); - certezza dell esistenza del costo; - determinabilità dell ammontare. 7

27 9 Personale Seguendo l analisi degli stessi occorre rilevare: I costi del personale corrispondono agli impegni finanziari di competenza dell intervento 01 Personale, che per l esercizio finanziario 2013 ammontano ad , Acquisti di beni I beni acquistati dal Comune sono stati valutati al costo d acquisto (valore da fattura) al netto del valore dell IVA detraibile pari ad Prestazioni di servizio L importo di ,62 è dato dalla somma degli interventi 03 Prestazioni di servizi, ed è stato integrato dei risconti attivi iniziali, e, rettificato, nel principio della competenza economica, dei risconti attivi finali, dati dai premi assicurativi pagati anticipatamente ma di competenza dell esercizio successivo per ,11. Lo stesso viene altresì corretto da altre rettifiche del risultato finanziario, quali lo scorporo dell IVA di , Godimento di beni di terzi La voce in esame rappresenta il valore dato dalla somma delle spese sostenute dall Ente quale corrispettivo per l utilizzo di beni la cui proprietà resta al concedente (canoni di locazione degli immobili adibiti ad uffici giudiziari, sede farmacia comunale, ufficio collocamento, ecc). Il costo per l anno 2013 è pari , Trasferimenti I trasferimenti rappresentano i costi sostenuti dal Comune per contribuzione ad associazioni, enti, ecc., per la realizzazione di attività nel corso del 2013, e, per rimborsi di varia natura a privati o enti pubblici, l ammontare 2013 è stato di: ,00 verso comuni e unioni di comuni, ,43 verso altri. 15 Imposte e tasse Nel costo per imposte e tasse, sono comprese IRAP su costo personale comunale, bolli automezzi, tributi e contributi vari a carico dell Ente. La quota principale di questa voce è rappresentata dall IRAP che è stata corrisposta sulle competenze del personale e sulle collaborazioni coordinate e continuative. Le imposte e tasse dell anno 2013 ammontano ad , Quote d ammortamento Gli ammortamenti sono valutati applicando i coefficienti stabiliti dall art. 229 del D.Lgs 267 del 18 agosto 2000 (T.U.E.L.) per complessivi ,73. 8

28 C PROVENTI E ONERI DA AZIENDE SPECIALI E PARTECIPATE 19 Trasferimenti ad Aziende speciali e partecipate L importo di ,10 si riferisce al trasferimento erogato all U.L.S.S. n 8 per attività socioassistenziali. D PROVENTI E ONERI FINANZIARI 20 Interessi attivi Gli interessi attivi maturati di ,11 si riferiscono alle seguenti fonti di competenza economica 2013: - Interessi attivi maturati sul conto di tesoreria unica e sui c/c correnti postali; - Interessi attivi maturati sul c/c bancario vincolato, in cui sono depositate le tranche di prestito obbligazionario erogate dalle Dexia Crediop. 21 Interessi passivi Gli interessi passivi maturati per ,61 si riferiscono quanto a ,63 alle quote interesse comprese nelle rate di ammortamento dei mutui in essere, per ,98 per oneri finanziari sostenuti per le tranche di prestito obbligazionario, emesse a cura di Dexia Crediop Spa, Banca Intesa Spa, e Unicredit banca d Impresa. E PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 22 Insussistenze del passivo Le insussistenze del passivo si riferiscono: per ,72 ai minori costi realizzati su debiti provenienti dagli esercizi pregressi e corrispondono all economia di spesa realizzata su residui del Titolo I della spesa corrente nel Conto di Bilancio; per ,48 dovute ad economie su debiti per somme anticipate da terzi; per ,00 variazione negativa da altre cause su debiti c/erario per Iva dovuta ad una rettifica della consistenza inziale Iva a debito finalizzata a rappresentare in conto del patrimonio solo il credito o il debito Iva finale risultante dalla dichiarazione annuale. Analogo rettifica è stata effettuata, anche, sulla consistenza iniziale dei crediti c/erario per Iva nell Attivo patrimoniale; 9

29 23 Sopravvenienze attive Il valore delle sopravvenienze attive ammonta a ,07, comprensivi dei maggiori accertamenti in conto residui, violazioni ICI accertate nell esercizio finanziario 2013, adeguamento credito I.V.A iniziale 2013 a seguito ricalcalo del pro-rata annuale. 24 Plusvalenza patrimoniale La plusvalenza è, così, composta da: ,13 relativa all intero corrispettivo incassato a seguito della cessione della titolarità dell autorizzazione all esercizio della farmacia Centrale ,77 plusvalore patrimoniale relativo all operazione di cessione di un terreno nell area industriale di Via Feltrina Sud, che non aveva valore d inventario essendo stata originariamente acquisita al demanio comunale come reliquato stradale ,00 cessione tenda da campeggio già interamente ammortizzata. 28 Oneri straordinari Il valore degli oneri straordinari ammonta a complessivi ,72, sono ricomprese in questa voce le spese sostenute il pagamento di oneri straordinari della gestione corrente e che non presentano carattere di ripetitività negli anni Il conto economico, che chiude con un risultato d esercizio di ,10, ha messo in risalto i componenti positivi, negativi, ordinari e straordinari dei movimenti economici e gli effetti provocati da esso sul patrimonio. Esso è il risultato dell insieme dei costi e ricavi rilevati con il criterio della competenza economica in quanto gli stessi si riferiscono al periodo in cui il debito o il credito matura e non al momento del pagamento o dell incasso. 10

CITTA' DI CAMPOSAMPIERO CONTO ECONOMICO ANNO 2012

CITTA' DI CAMPOSAMPIERO CONTO ECONOMICO ANNO 2012 CONTO ECONOMICO CONTO DEL PATRIMONIO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE 2012 CITTA' DI CAMPOSAMPIERO Provincia di PD CONTO ECONOMICO ANNO 2012 CITTA' DI CAMPOSAMPIERO Data di stampa 04-03-2013 Pagina 2 CONTO ECONOMICO

Dettagli

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI ANNO: 2010 Procedura realizzata da PUBLISYS S.p.A. Via della Tecnica, 18 Potenza PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATA) Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE Accertamenti Risconti

Dettagli

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI ANNO: 2013 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATA) Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE Accertamenti Risconti

Dettagli

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI ANNO: 2013 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATA) Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE Accertamenti Risconti

Dettagli

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI ANNO: 2013 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATA) Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE Accertamenti Risconti

Dettagli

COMUNE DI LICODIA EUBEA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014

COMUNE DI LICODIA EUBEA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 COMUNE DI LICODIA EUBEA Provincia di CT PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 201 COMUNE DI LICODIA EUBEA Data di stampa 02-0-2015 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI

Dettagli

COMUNE DI MASCALI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2009

COMUNE DI MASCALI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2009 COMUNE DI MASCALI Provincia di CT PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2009 COMUNE DI MASCALI Data di stampa 02-07-2015 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI PROSPETTO

Dettagli

COMUNE DI VEROLENGO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013

COMUNE DI VEROLENGO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI VEROLENGO Provincia di TO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI VEROLENGO Data di stampa 02-05-2014 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 PROVINCIA REGIONALE DI ENNA Provincia di EN PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 PROVINCIA REGIONALE DI ENNA Data di stampa 11-06-2015 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI "ALTA MARMILLA" PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012

UNIONE DEI COMUNI ALTA MARMILLA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012 UNIONE DEI COMUNI "ALTA MARMILLA" Provincia di PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012 UNIONE DEI COMUNI "ALTA MARMILLA" Data di stampa 18-07-2013 Pagina 2 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) TITOLO I -

Dettagli

COMUNE DI VALVERDE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012

COMUNE DI VALVERDE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012 COMUNE DI VALVERDE Provincia di CT PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012 COMUNE DI VALVERDE Data di stampa 18-04-2013 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI PROSPETTO

Dettagli

Comune di Nereto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014

Comune di Nereto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 Comune di Nereto Provincia di TE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 Comune di Nereto Data di stampa 20-04-2015 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI PROSPETTO

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2011

COMUNE DI ACQUALAGNA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2011 COMUNE DI ACQUALAGNA Provincia di PU PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2011 COMUNE DI ACQUALAGNA Data di stampa 23-04-2012 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI

Dettagli

GRIMANI - BUTTARI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014

GRIMANI - BUTTARI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 GRIMANI - BUTTARI Provincia di AN PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 GRIMANI - BUTTARI Data di stampa 08-06-2015 Pagina 2 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI

Dettagli

COMUNE DI PASSIRANO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013

COMUNE DI PASSIRANO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI PASSIRANO Provincia di Bs PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI PASSIRANO Data di stampa 21-03-2014 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI

Dettagli

COMUNE DI SERRA SAN BRUNO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014

COMUNE DI SERRA SAN BRUNO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 COMUNE DI SERRA SAN BRUNO Provincia di VV PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 COMUNE DI SERRA SAN BRUNO Data di stampa 24-08-2015 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI

Dettagli

COMUNE DI CERRETO D'ESI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013

COMUNE DI CERRETO D'ESI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI CERRETO D'ESI Provincia di AN PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI CERRETO D'ESI Data di stampa 08-05-2014 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI

Dettagli

Provincia di Taranto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE. Esercizio: 2008

Provincia di Taranto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE. Esercizio: 2008 Provincia di Taranto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio: 2008 Provincia di Taranto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) Esercizio: 2008 Titolo I ACCERTAMENTI RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI ALTRE RETTIFICHE

Dettagli

CONTO ECONOMICO anno 2014

CONTO ECONOMICO anno 2014 Allegati sub 3 e 4 alla proposta di deliberazione DCS2 16 del 14 aprile 2015 COMUNE DI ALBIGNASEGO CONTO ECONOMICO anno 2014 Conto Economico Prospetto conciliazione Entrata Prospetto conciliazione Spesa

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. CONTO ECONOMICO (art. 229 del D. Lgs. 267/00)

COMUNE DI SASSARI. CONTO ECONOMICO (art. 229 del D. Lgs. 267/00) COMUNE DI SASSARI CONTO ECONOMICO (art. 229 del D. Lgs. 267/00) COMUNE DI SASSARI ANNO 2014 CONTO ECONOMICO IMPORTI PARZIALI TOTALI COMPLESSIVI A) PROVENTI DELLA GESTIONE 1) Proventi tributari 70.975.133,03

Dettagli

CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE

CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE Rendiconto della gestione 2010 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio 2010 Comune di Borgo a Mozzano (LU) Data 10/08/2011 Pagina 1 PROSPETTO

Dettagli

COMUNE DI FUSIGNANO PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FUSIGNANO RENDICONTO ESERCIZIO 2013. Conto economico Stato patrimoniale Prospetto di concilazione

COMUNE DI FUSIGNANO PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FUSIGNANO RENDICONTO ESERCIZIO 2013. Conto economico Stato patrimoniale Prospetto di concilazione COMUNE DI FUSIGNANO PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FUSIGNANO RENDICONTO ESERCIZIO 2013 Conto economico Stato patrimoniale Prospetto di concilazione CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE TIT. I - ENTRATE TRIBUTARIE

Dettagli

Provincia di Taranto STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO. Esercizio: 2008

Provincia di Taranto STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO. Esercizio: 2008 STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO Conto del Patrimonio ( Attivo ) A) IMMOBILIZZAZIONI I) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1) Costi pluriennali capitalizzati II) IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI 1) Beni Demaniali

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL ESERCIZIO 2014 CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE

RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL ESERCIZIO 2014 CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL ESERCIZIO 2014 CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE Relazione Conto economico e stato patrimoniale Maggio 2014 1 Relazione economica 2014 Il D.Leg.vo n. 77/1995 ha introdotto

Dettagli

CONSORZIO VILLA REALE E PARCO DI MONZA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE SPESE

CONSORZIO VILLA REALE E PARCO DI MONZA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE SPESE CONSORZIO VILLA REALE E PARCO DI MONZA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE SPESE Esercizio 2014 Titolo I SPESE CORRENTI 1) Personale 912.623,43 B9 912.623,43 2) Acquisti beni consumo e/o materie prime 63.011,20

Dettagli

PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) 31/12/2013

PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) 31/12/2013 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) ACCERTAMENTI RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI Altre rettif. AL CONTO AL CONTO FINANZIARI INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI del risultato ECONOMICO Note DEL PATRIMONIO DI

Dettagli

PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) 31/12/2014

PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) 31/12/2014 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) ACCERTAMENTI RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI Altre rettif. AL CONTO AL CONTO FINANZIARI INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI del risultato ECONOMICO Note DEL PATRIMONIO DI

Dettagli

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI Provincia di POTENZA. PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio 2009

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI Provincia di POTENZA. PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio 2009 Provincia di POTENZA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio 2009 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE 2009 (ENTRATE) Accertamenti RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI ALTRE RETTIFICHE AL CONTO AL CONTO DEL PATRIMONIO Titolo

Dettagli

NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA

NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA Nella prima colonna del prospetto, articolati per titoli e categorie, sono riportati i dati finanziari derivanti dal conto del bilancio, ossia gli accertamenti

Dettagli

COMUNE DI SAN PANCRAZIO SALENTINO Provincia di BRINDISI. PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio 2012

COMUNE DI SAN PANCRAZIO SALENTINO Provincia di BRINDISI. PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio 2012 Provincia di BRINDISI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio 2012 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE 2012 (ENTRATE) Accertamenti RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI ALTRE RETTIFICHE AL CONTO AL CONTO DEL PATRIMONIO Titolo

Dettagli

ESERCIZIO 2012. CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE NOTE INTEGRATIVE AL CONTO ECONOMICO

ESERCIZIO 2012. CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE NOTE INTEGRATIVE AL CONTO ECONOMICO ESERCIZIO 2012. CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE NOTE INTEGRATIVE AL CONTO ECONOMICO ---- PROVENTI DELLA GESTIONE 1. Proventi tributari - voce A1 L importo di 8.455.928,68 concilia con gli accertamenti

Dettagli

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8.1 IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Il prospetto di conciliazione dimostra l avvenuta trasposizione delle rilevazioni di sintesi della contabilità finanziaria

Dettagli

Nota integrativa CONTO ECONOMICO PATRIMONIALE 2011 GESTIONE COMPETENZA Titolo I Entrate tributarie ENTRATA Sono contabilizzati come proventi dell esercizio gli accertamenti di competenza assunti per un

Dettagli

ENTRATA RATEI E RISCONTI. Pagina 1

ENTRATA RATEI E RISCONTI. Pagina 1 RATEI E RISCONTI ENTRATA RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI INIZIALI FINALI INIZIALI FINALI (+) (-) (-) (+) ENTRATE TRIBUTARIE (2E) (3E) (4E) (5E) 1) Imposte (tit. I - cat 1) 2) Tasse (tit. I - cat. 2) 3) Trib.speciali

Dettagli

Articolo 227 Rendiconto della gestione

Articolo 227 Rendiconto della gestione TITOLO VI DLGS 267/200 RILEVAZIONE E DIMOSTRAZIONE DEI RISULTATI DI GESTIONE Articolo 227 Rendiconto della gestione 1. La dimostrazione dei risultati di gestione avviene mediante il rendiconto, il quale

Dettagli

PROSPETTO DI CONCILIAZIONE

PROSPETTO DI CONCILIAZIONE COMUNE DI VALENZANO Provincia di BARI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ESERCIZIO Data PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) ACCERTAMENTI RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI Altre rettif. AL CONTO AL CONTO DI COMPETENZA

Dettagli

CONTO DEL PATRIMONIO (ATTIVO) Esercizio 2012

CONTO DEL PATRIMONIO (ATTIVO) Esercizio 2012 A) IMMOBILIZZAZIONI I) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI CONTO DEL PATRIMONIO (ATTIVO) Esercizio 2012 IMPORTI CONSISTENZA VARIAZIONI DA C/FINANZIARIO VARIAZIONI DA ALTRE CAUSE CONSISTENZA PARZIALI INIZIALE

Dettagli

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8.1 IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Il prospetto di conciliazione dimostra l avvenuta trasposizione delle rilevazioni di sintesi della contabilità finanziaria

Dettagli

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices COMUNE DI ALESSANDRIA DIREZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA SERVIZIO ECONOMICO-FINANZIARIO Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 Premessa

Dettagli

RENDICONTO. Conto del patrimonio Prospetto di conciliazine Conto economico

RENDICONTO. Conto del patrimonio Prospetto di conciliazine Conto economico RENDICONTO 2012 Conto del patrimonio Prospetto di conciliazine Conto economico PREMESSA Il rendiconto della gestione patrimoniale si compone dei tre documenti richiesti dall art. 227 del D.Lgs. 267/2000:

Dettagli

Conto economico-patrimoniale

Conto economico-patrimoniale Comune di Modena Settore Politiche Finanziarie e Patrimoniali 2013 Conto economico-patrimoniale 1 INDICE Rendiconto Armonizzato (D. Lgs. 118/2011) PREMESSA...4 CONTO ECONOMICO 2013...6 NOTE METODOLOGICHE

Dettagli

COMUNE DI PARABIAGO. Provincia di Milano RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ANNO 2011 NOTA INTEGRATIVA

COMUNE DI PARABIAGO. Provincia di Milano RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ANNO 2011 NOTA INTEGRATIVA COMUNE DI PARABIAGO Provincia di Milano RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ANNO 2011 NOTA INTEGRATIVA Relazione al Rendiconto 2011 Comune di Parabiago 143 DAL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE AL CONTO ECONOMICO

Dettagli

4 - IL RISULTATO ECONOMICO E IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE

4 - IL RISULTATO ECONOMICO E IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE 4 - IL RISULTATO ECONOMICO E IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Il conto economico, redatto con il supporto delle rilevazioni finanziarie e del prospetto di conciliazione, pone in evidenza un risultato economico

Dettagli

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita C) VARIAZIONE DELLE RISERVE TECNICHE -Riserve tecniche rami danni -Riserve

Dettagli

La libertà lasciata agli enti locali di strutturare in modo personalizzato le procedure di rilevazione economica dei fatti di gestione permette di

La libertà lasciata agli enti locali di strutturare in modo personalizzato le procedure di rilevazione economica dei fatti di gestione permette di PROVINCIA DI PESARO E URBINO RILEVAZIONI ECONOMICHE E PATRIMONIALI La libertà lasciata agli enti locali di strutturare in modo personalizzato le procedure di rilevazione economica dei fatti di gestione

Dettagli

A) VALORE DELLA PRODUZIONE

A) VALORE DELLA PRODUZIONE CONTO ECONOMICO A) VALORE DELLA PRODUZIONE: 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni merci conto vendite - resi su vendite - ribassi e abbuoni passivi 2) Variazioni delle rimanenze di prodotti in corso

Dettagli

www.provincia.roma.it Ragioneria Generale

www.provincia.roma.it Ragioneria Generale www.provincia.roma.it Ragioneria Generale CONTO DEL BILANCIO 2013 RIEPILOGO GENERALE D.LGS. 267/2000 PROVINCIA DI ROMA CONTO DEL BILANCIO - Esercizio 2013 - GESTIONE DELLE ENTRATE Valuta: EURO Pag.1 DESCRIZIONE

Dettagli

risultato economico della gestione 580.881,42 -202.240,16-607.341,82

risultato economico della gestione 580.881,42 -202.240,16-607.341,82 CONTO ECONOMICO ESERCIZIO 202 IL RISULTATO ECONOMICO DI GESTIONE Il risultato economico rappresenta il valore di sintesi dell'intera gestione economica dell'ente locale così come risultante dal conto economico.

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese)

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2010 L ORGANO DI REVISIONE Pasquale rag. Pizzi L ORGANO DI REVISIONE nella Sede Comunale, nel giorno 09/03/2011 ESAMINATI

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10 TEMI SPECIALI DI BILANCIO Il rendiconto finanziario OIC 10 Parma, 1 Ottobre 2014 1 Indice 1. Finalità del principio 3 2. Ambito di applicazione 4 3. Definizioni 5 4. Contenuto e struttura 6 5. Classificazione

Dettagli

- Il rimborso dei prestiti e le spese da servizi per conto terzi -

- Il rimborso dei prestiti e le spese da servizi per conto terzi - 71 - Il rimborso dei prestiti e le spese da servizi per conto terzi - Il Titolo 3 delle uscite è costituito dai rimborsi di prestiti e dalle anticipazioni di cassa. La contrazione di mutui a titolo oneroso

Dettagli

il rendiconto di gestione 2014, sottoposto alla Vostra visione per l approvazione, evidenzia un

il rendiconto di gestione 2014, sottoposto alla Vostra visione per l approvazione, evidenzia un ORDINE DEI FARMACISTI DELLE PROVINCE DI MILANO, LODI, MONZA E BRIANZA Milano 20129 Viale Piceno 18 NOTA INTEGRATIVA AL RENDICONTO GESTIONALE DELL ESERCIZIO 2014 Gentili Colleghe, Egregi Colleghe, il rendiconto

Dettagli

CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE

CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE Città di Verbania RENDICONTO DELLA GESTIONE PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE CONTO ECONOMICO CONTO ECONOMICO 2014 A) COMPONENTI POSITIVI DELLA GESTIONE 1 Proventi da

Dettagli

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE Sede in TORRE EUROPA - VIA ANNOVAZZI, 00053 CIVITAVECCHIA (RM) Codice Fiscale 03908900586 - Numero Rea RM 911152 P.I.: 01259061008 Capitale Sociale Euro - i.v. Forma

Dettagli

GALLERIA DELLE ESPERIENZE. Controllo di Gestione: Best Practices

GALLERIA DELLE ESPERIENZE. Controllo di Gestione: Best Practices GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices PIANO DEI CONTI A Patrimonio attivo 1 A31 Immobilizzazioni 2 A310101 Altri costi pluriennali capitalizzati 3 A310102 Software 3 A310201 Beni

Dettagli

LIQUIDITA' Nome del conto Natura Classificazione

LIQUIDITA' Nome del conto Natura Classificazione Impresa individuale esercente attività mercantile Piano dei conti e prospetto di raccordo LIQUIDITA' Nome del conto Natura Classificazione P Banche c.c Fondi liquidi Attivo P c.c. postali Fondi liquidi

Dettagli

RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012. Il Revisore unico di ATERSIR

RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012. Il Revisore unico di ATERSIR RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012 Il Revisore unico di ATERSIR Preso in esame lo schema di rendiconto per l esercizio 2012 proposto dal Direttore dell AGENZIA composto e corredato dai seguenti

Dettagli

RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2015 NOTA INTEGRATIVA

RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2015 NOTA INTEGRATIVA Viale Mirabellino 2, 20900 Monza (MB) www.reggiadimonza.it RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2015 NOTA INTEGRATIVA 1 INVENTARIO Il processo di armonizzazione contabile, impone una corretta gestione

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO CONTO DEL BILANCIO ANNO 2011

COMUNE DI VILLACIDRO CONTO DEL BILANCIO ANNO 2011 Allegato alla Delibera G.C. n 50 del 3 APRILE 2012 ALLEGATO D COMUNE DI VILLACIDRO CONTO DEL BILANCIO ANNO 2011 Prospetto di conciliazione Conto economico Conto del patrimonio Rettifiche economiche e finanziarie

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA tecnica al Conto Economico ed allo Stato Patrimoniale

NOTA INTEGRATIVA tecnica al Conto Economico ed allo Stato Patrimoniale NOTA INTEGRATIVA tecnica al Conto Economico ed allo Stato Patrimoniale Premessa Come sottolineato in molti documenti contabili, il Comune è ente sperimentatore dei nuovi sistemi contabili ex Dlgs 118/2011.

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. del Reg. data OGGETTO:SCHEMA DI RENDICONTO DELLA GESTIONE FINANZIARIA 2013. RELAZIONE DELLA GIUNTACOMUNALE, AI SENSI DEGLI ARTT.151, COMMA 6, E 21 DEL

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2009 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2008

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2009 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 Roma, 31 marzo 2009 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 PREMESSA Il Rendiconto Generale che viene presentato al dell Ordine degli Assistenti Sociali per l esercizio finanziario

Dettagli

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI V/S SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B) IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE D) RATEI E RISCONTI PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO B) FONDI PER RISCHI

Dettagli

CONTO ECONOMICO DELL'ESERCIZIO 2010 parte prima ENTRATE E SPESE FINANZIARIE CORRENTI IMPORTO ENTRATE CORRENTI

CONTO ECONOMICO DELL'ESERCIZIO 2010 parte prima ENTRATE E SPESE FINANZIARIE CORRENTI IMPORTO ENTRATE CORRENTI parte prima ENTRATE E SPESE FINANZIARIE CORRENTI TITOLO 01 SPESE CORRENTI IMPORTO Cat. 01 SPESE PER GLI ORGANI DELL"ENTE 22.908,87 Cat. 02 ONERI PER IL PERSONALE IN ATTIVITA' DI SERVIZIO 349.675,04 Cat.

Dettagli

Capitolo 11. Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini. Esercizio 1. Una Società, il 31-12-2000 presenta il seguente Stato Patrimoniale.

Capitolo 11. Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini. Esercizio 1. Una Società, il 31-12-2000 presenta il seguente Stato Patrimoniale. Capitolo 11 Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini Esercizio 1 Una Società, il 31-12-2 presenta il seguente Stato Patrimoniale. Terreni Immobilizzazioni tecniche Immobilizzazioni immateriali

Dettagli

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici Tracce di temi 2010 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir tire e da indici Olivia Leone Il candidato illustri brevemente quali sono i principali vincoli da

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

TRACCIA SOLUZIONE ESAME DI CONTABILITA AZIENDALE E BILANCIO 21 LUGLIO 2006

TRACCIA SOLUZIONE ESAME DI CONTABILITA AZIENDALE E BILANCIO 21 LUGLIO 2006 TRACCIA SOLUZIONE ESAME DI CONTABILITA AZIENDALE E BILANCIO 21 LUGLIO 2006 a cura di Ericka Costa SCRITTURE IN P.D. 1. L utile dell esercizio precedente viene distribuito come segue: 7.000 tra i soci,

Dettagli

Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE ALLA CONTABILITA' ECONOMICA 2009

Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE ALLA CONTABILITA' ECONOMICA 2009 Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE ALLA CONTABILITA' ECONOMICA 2009 Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE 2009 INDICE DEGLI ARGOMENTI

Dettagli

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro ALFA SPA Sede in Via Medicei 123 - MILANO (MI) 20100 Codice Fiscale 01234567890 - Rea CCIAA 211471 P.I.: 01234567890 Capitale Sociale Euro 101.400 i.v. Forma giuridica: Soc.a responsabilita' limitata A

Dettagli

FONDAZIONE PER LA CULTURA TORINO. Bilancio al 31/12/2014

FONDAZIONE PER LA CULTURA TORINO. Bilancio al 31/12/2014 Sede in VIA SAN FRANCESCO DA PAOLA, 3-10123 TORINO (TO) Fondo di dotazione Euro 100.000,00 i.v. Bilancio al 31/12/2014 FONDAZIONE PER LA CULTURA TORINO Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 A)

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Esempi scritture contabili Costituzione Spa

Esempi scritture contabili Costituzione Spa Esempi scritture contabili Costituzione Spa 1 Esempi scritture contabili Vincolo 25% 2 Esempi scritture contabili Versamento restante parte del capitale sociale 3 Esempi scritture contabili Registrazione

Dettagli

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009 SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Reg. Imp. 02329330597 Rea 162878 Sede in PIAZZA GARIBALDI SNC - 04010 SONNINO (LT) Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

Dettagli

FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato

FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2012 SITUAZIONE PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI B) IMMOBILIZZAZIONI I. IMMOBILIZZAZIONI

Dettagli

PIANO DEI CONTI Conto economico 2014 Situazione al 31/12/2014 Situazione al 31/12/2013 4 RICAVI DI ESERCIZIO 4.414.285

PIANO DEI CONTI Conto economico 2014 Situazione al 31/12/2014 Situazione al 31/12/2013 4 RICAVI DI ESERCIZIO 4.414.285 A.R.T.E. Imperia Prospetto Conto Economico 2014 4 RICAVI DI ESERCIZIO 4.414.285 5.233.762 41 A) Valore della produzione 4.236.580 3.522.864 41.1 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni 2.866.596 2.669.004

Dettagli

Camera dei Deputati - 4 0 1 - Senato della Repubblica

Camera dei Deputati - 4 0 1 - Senato della Repubblica Camera dei Deputati - 4 0 1 - Senato della Repubblica 70 B )-10) Ammortamenti e svalutazioni Gli ammortamenti sono di seguito riportati: DESCRIZIONE 2013 2012 IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI SOFTWARE 254

Dettagli

Sito internet: Bilancio al 31/12/2010

Sito internet: Bilancio al 31/12/2010 CONSORZIO ASI LECCE Sede in: ZONA INDUSTRIALE - 73100 - LECCE (LE) Codice fiscale: 00380090753 Partita IVA: 00380090753 Capitale sociale: Euro 1.170.960,53 Capitale versato: Euro 1.170.960,53 Registro

Dettagli

1 2 23 Fondo ammortamento universalità di beni (Patrimonio indisponibile) (-)

1 2 23 Fondo ammortamento universalità di beni (Patrimonio indisponibile) (-) GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices centro descrizione 1 IMMOBILIZZAZIONI 1 1 Immobilizzazioni immateriali 1 1 1 Costi pluriennali capitalizzati 1 1 2 Fondo ammortamento costi

Dettagli

1 LIQUIDITA' Piano dei conti e prospetto di raccordo. Impresa individuale esercente attività mercantile. Download

1 LIQUIDITA' Piano dei conti e prospetto di raccordo. Impresa individuale esercente attività mercantile. Download Download Impresa individuale esercente attività mercantile 1 LIQUIDITA' Piano dei conti e prospetto di raccordo Nome del conto Natura 10 P Banche c.c Fondi liquidi 11 P c.c. postali Fondi liquidi 12 P

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 Bilancio 2014 Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 AITR ASSOCIAZIONE ITALIANA TURISMO RESPONSABILE Codice fiscale 97219890155 Partita iva 08693820964 VIA TOMMASO DA CAZZANIGA SNC - 20144

Dettagli

Allegato 3 al Progetto di fusione. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. Situazione Patrimoniale Ex art. 2501 quatercodice Civile

Allegato 3 al Progetto di fusione. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. Situazione Patrimoniale Ex art. 2501 quatercodice Civile Allegato 3 al Progetto di fusione Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. Situazione Patrimoniale Ex art. 2501 quatercodice Civile PROSPETTO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE FINANZIARIA -

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI & ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI Sede in VIA N. COLAJANNI 4-00100 ROMA Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 A) Immobilizzazioni I. Immateriali 24.229

Dettagli

Codice Descrizione Attività Passività. Partite Banca Tipo Liquidità. Costi Ricavi 1 0 0 IMMOBILIZZAZIONI A. 1 1 0 Immobilizzazioni immateriali A

Codice Descrizione Attività Passività. Partite Banca Tipo Liquidità. Costi Ricavi 1 0 0 IMMOBILIZZAZIONI A. 1 1 0 Immobilizzazioni immateriali A OMUNE DI ODENONE Data 09/11/2000 ag. 1 INO dei ONTI GLLEI DELLE ESEIENZE ontrollo di Gestione: Best ractices odice Descrizione ttività assività osti icavi artite Banca Tipo Liquidità 1 0 0 IMMOBILIZZZIONI

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Crema

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Crema Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Crema Circoscrizione del Tribunale di Crema BILANCIO DI PREVISIONE 2012 Assemblea generale degli Iscritti 25nov11 Ordine dei Dottori Commercialisti

Dettagli

FONDAZIONE COMUNITARIA DEL VCO Sede Legale: Via san Remigio 19 - Verbania Codice Fiscale 93026470034

FONDAZIONE COMUNITARIA DEL VCO Sede Legale: Via san Remigio 19 - Verbania Codice Fiscale 93026470034 FONDAZIONE COMUNITARIA DEL VCO Sede Legale: Via san Remigio 19 - Verbania Codice Fiscale 93026470034 Nota integrativa al Bilancio d esercizio chiuso al 31 dicembre 2011 Criteri di formazione Il bilancio

Dettagli

PIANO DEI CONTI - STATO PATRIMONIALE - ALER LODI - ANNO 2014

PIANO DEI CONTI - STATO PATRIMONIALE - ALER LODI - ANNO 2014 PIANO DEI CONTI - STATO PATRIMONIALE - ALER LODI - ANNO 2014 ELENCO VOCI CONTABILI 2013 2013 sp1 ATTIVO 63.654.073,00 60.522.723,00 10 CREDITI PER CAPITALE DI DOTAZIONE DELIBERATO DA VERSARE 10.01 Crediti

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL VIA PALLODOLA 23 19038 - SARZANA (SP) CODICE FISCALE 00148620115 CAPITALE SOCIALE EURO 844.650 BILANCIO DI ESERCIZIO CHIUSO AL 31.12.2013 Nota integrativa La presente

Dettagli

STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO AL 31 DICEMBRE 2014

STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO AL 31 DICEMBRE 2014 STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO AL 31 DICEMBRE 2014 41 STATO PATRIMONIALE 2014 ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI CON SEPARATA INDICAZIONE DELLA PARTE GIA' RICHIAMATA B) IMMOBILIZZAZIONI

Dettagli

RISULTANZE ECONOMICO-PATRIMONIALI

RISULTANZE ECONOMICO-PATRIMONIALI 58 58 RISULTANZE ECONOMICO-PATRIMONIALI La rappresentazione dei risultati della gestione viene effettuata, in sede di rendicontazione, sia sotto il profilo finanziario che sotto quello economico-patrimoniale.

Dettagli

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata società consortile a responsabilità limitata Sede Via Pietrasantina c/o Bus Terminal - 56100 PISA (PI) Codice Fiscale, partita IVA e iscrizione Registro Imprese di Pisa n. 0170429 050 9 Repertorio Economico

Dettagli

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in CECINA - VIA MAGONA, ND Fondo consortile Euro 186.000 di cui versato Euro 172.114 Iscritta alla C.C.I.A.A. di LIVORNO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 01228620496 Partita IVA: 01228620496

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE CAMPANIA. Sede in NAPOLI Via Amerigo Vespucci 9 (NA) Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE CAMPANIA. Sede in NAPOLI Via Amerigo Vespucci 9 (NA) Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE CAMPANIA Sede in NAPOLI Via Amerigo Vespucci 9 (NA) Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 Criteri di formazione Criteri di valutazione Immobilizzazioni Il

Dettagli