Adempimenti specifici dell ufficio Edilizia Privata e Urbanistica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Adempimenti specifici dell ufficio Edilizia Privata e Urbanistica"

Transcript

1 UNITA' ORGANIZZATIVA RESPONSABILE ; Servizio Urbanistica, Edilizia Privata e Lavori Pubblici : Geom. Alessandro Salmoiraghi Tel. 0321/ Adempimenti specifici dell ufficio Edilizia Privata e Urbanistica Rif. Normativo Termine Permesso di costruire Comunicazione di avvio del art.14 comma 2 DPR 380/01 e art. 7 L. 241/90 10 gg dalla domanda Permesso di costruire Rilascio (salvo altri pareri/vincoli) art. 20 DPR 380/01 e 60 gg dalla domanda + 30 gg. dalla proposta del provvedimento Modifiche di modesta entità al progetto edilizio presentato Richiesta art. 20 comma 4 DPR 380/01 e necessaria Integrazione o completamento di documenti sul progetto presentato Richiesta art. 20 comma 5 DPR 380/01 e necessaria Conferenza di servizi Convocazione Permesso di costruire in deroga agli strumenti urbanistici Comunicazione di avvio del Permesso di costruire in deroga agli strumenti urbanistici Rilascio Decadenza del permesso di costruire Dichiarazione Denuncia inizio di attività D.I.A. (salvo altri pareri/vincoli) Certificato di agibilità Rilascio Inagibilità di un edificio Dichiarazione Certificato di agibilità Comunicazione del responsabile del Contributo di costruzione Calcolo Restituzione art. 20 comma 5bis DPR 380/01 e - art. 14 e seguenti L. 241/90 art. 14 comma 2 DPR 380/01 e art. 7 L. 241/90 L. 106/2011- L.R. 20/09 - art. 14 DPR 380/01 e - L. 106/2011- L.R. 20/09 art. 15 DPR 380/01 e art. 23 DPR 380/01 e art. 25 DPR 380/01 e art. 26 DPR 380/01 e art. 222 Regio Decreto n.1265/1934 art. 25 DPR 380/01 e art. 7 L. 241/90 Regolamento comunale degli Uffici e dei Servizi art. 16, 17 e 19 DPR 380/01 e 30 a decorrere da 60gg dalla presentazione della domanda di PdiC 10 gg dalla domanda 60 gg dalla domanda + 30 gg. dalla proposta del provvedimento salvo quanto previsto dalla specifica normativa regolante la deroga 30 gg. dall entrata in vigore di contrastanti previsioni urbanistiche necessaria 60 gg dalla domanda necessaria 30 gg dalla verifica delle venute meno condizioni di agibilità 10 gg dalla domanda necessaria Convenzione di edilizia abitativa Stipula art. 18 DPR 380/01 e 30 gg dalla richiesta di convenzionamento

2 Sospensione lavori Ordinanza Riferimento normativo: - art. 27 comma 3 DPR 380/01 e Violazione urbanistico edilizie Comunicazioni all autorità giudiziaria, al competente organo regionale e al responsabile del servizio Riferimento normativo: - art. 30, 31 DPR 380/01 e 30 gg dall accertamento urbanistica 30 gg. dall emissione del provvedimento e cmq entro il 5 di ogni mese Dichiarazioni non veritiere del progettista Comunicazioni al competente ordine professionale art. 20 comma 13, 23 comma 6 DPR 380/01 e. 30 dalla verifica da parte dell ufficio Certificato di destinazione urbanistica Rilascio Frazionamenti catastali Attestazione di avvenuto deposito Intervento edilizio abusivo Ingiunzione al proprietario e al responsabile dell abuso per la rimozione e la demolizione art. 30 DPR 380/01 e art. 30 comma 5 DPR 380/01 e art. 31 comma 2, 3 DPR 380/01 e necessaria 30 dalla domanda corredata di tutta la necessaria urbanistica Segretario comunale: redazione e pubblicazione mensile dei dati relativi agli immobili e alle opere realizzati abusivamente art. 31 comma 7 DPR 380/01 e 30 gg. dall emissione del provvedimento e cmq entro il 5 di ogni mese Rimozione o demolizione per interventi di ristrutturazione in assenza di permesso di costruire o in totale difformità Ordinanza art. 33 comma 1 DPR 380/01 e Rimozione o demolizione per interventi di ristrutturazione in assenza di permesso di costruire o in totale difformità Irrogazione sanzione pecuniaria art. 33 comma 2 DPR 380/01 e della Riduzione in pristino di opere abusive eseguite su immobili vincolati Ordinanza Rimozione o demolizione di interventi o opere abusive realizzati in parziale difformità dal permesso di costruire Ordinanza art. 33 comma 3 DPR 380/01 e art. 34 comma 1 DPR 380/01 e Rimozione o demolizione di interventi o opere abusive realizzati in parziale difformità dal permesso di costruire Irrogazione sanzione pecuniaria art. 34 comma 2 DPR 380/01 e della Demolizione e ripristino dello stato dei luoghi per interventi in assenza di permesso di costruire ovvero in totale o parziale difformità dal medesimo su suolo pubblico Ordinanza - art. 35 comma 1 DPR 380/01 e 30 dall accertamento Permesso di costruire in sanatoria Rilascio (salvo pareri di enti terzi) art. 36 DPR 380/01 e 60 gg dalla domanda + 30 gg.

3 dalla proposta del provvedimento Realizzazione di interventi edilizi in assenza della o in difformità dalla D.I.A. Irrogazione sanzione pecuniaria art. 37 DPR 380/01 e 30 gg. dal pronunciamento da parte del responsabile Realizzazione di opere in assenza di D.I.A. di restauro e di risanamento conservativo eseguiti su immobili vincolati Ordinanza di restituzione in pristino art. 37 comma 2 DPR 380/01 e Realizzazione di opere in assenza di D.I.A. di restauro e di risanamento conservativo eseguiti su immobili vincolati Irrogazione sanzione pecuniaria art. 37 comma 2 DPR 380/01 e della D.I.A. effettuata quando l intervento è in corso di esecuzione Irrogazione sanzione pecuniaria art. 37 comma 5 DPR 380/01 e urbanistica Interventi edilizi eseguiti in base a permesso annullato Ordinanza di rimozione dei vizi o di restituzione in pristino Interventi edilizi eseguiti in base a permesso annullato Irrogazione sanzione pecuniaria art. 38 DPR 380/01 e art. 38 DPR 380/01 e della Demolizione di opere abusive Impossibilità di affidamento Comunicazione alla Prefettura Ritardato o mancato versamento del contributo di costruzione Applicazione sanzioni art. 41, 44, 45 comma 3 DPR 380/01 e art. 42 comma 3 DPR 380/01 e 60 dall accertamento da parte dell ufficio Ritardato o mancato versamento del contributo di costruzione Riscossione coattiva art. 42 comma 3 DPR 380/01 e 60 dall accertamento da parte dell ufficio Cambi di intestazione di permessi di costruire art. 11 comma 2 DPR 380/01 e 30 dalla richiesta Proroga termine di ritiro di permesso di costruire - art. 15 comma 2 DPR 380/01 e 30 dalla richiesta Proroga termine di ultimazione lavori - art. 15 comma 2 DPR 380/01 e 30 dalla richiesta Deposito progetto opere in c.a. Attestazione - art. 65 DPR 380/01 e 30 dalla richiesta

4 Autorizzazione a presentare un piano esecutivo (particolareggiato) di iniziativa privata art. 43 L.R. 56/77 90 dalla presentazione del progetto Approvazione di un piano esecutivo (particolareggiato) di iniziativa privata - art. 43 L.R. 56/ dalla presentazione del progetto- salvo pareri altri enti Piano regolatore generale Adozione - art. 15 L.R. 56/ dalla definizione della proposta del progetto preliminare Piano regolatore generale Approvazione - art. 15 L.R. 56/ dalla definizione del progetto preliminare Variante generale al piano regolatore generale Adozione - art. 15 L.R. 56/ dalla definizione della proposta del progetto preliminare Variante generale al piano regolatore generale Approvazione - art. 15 L.R. 56/ dalla definizione del progetto preliminare Convenzione di lottizzazione Stipula Piano particolareggiato di iniziativa pubblica Approvazione - art. 45 L.R. 56/77 - art. 40 L.R. 56/77 60 dall approvazione della bozza 90 dalla adozione del piano Piano per l edilizia economica e popolare (P.E.E.P) Approvazione - art. 41 L.R. 56/ dalla adozione del piano Piano per gli insediamenti produttivi (P.I.P.) Approvazione - art. 42 L.R. 56/ dalla adozione del piano Piano di recupero Approvazione - art. 41bis L.R. 56/ dalla adozione del piano Contributo per abbattimento barriere architettoniche (secondo la tempistica stabilita dal bando regionale) - L.13/89 e 30 dalla data di ricevimento dei contributi regionali

5 Comunicazione motivi ostativi all accoglimento di istanze - art 10bis L.241/90 30 dalla domanda corredata Autorizzazione paesaggistica ordinaria - rilascio : - art. 146 D.lgs 42/04 e 120 dalla domanda corredata Autorizzazione paesaggistica semplificata - rilascio - D.P.R. 139/ dalla domanda corredata S.C.I.A. edilizia - L. 122/2010 L. 106/ L. 134/ dalla domanda corredata per verifiche - con inizio attività immediata C.I.A. comunicazione inizio lavori per attività edilizia libera - art. 6 DPR 380/01 e 30 dalla domanda corredata per verifiche - con inizio attività immediata

6 Sezione Lavori Pubblici Adempimenti Specifici Rif. Normativo Termine PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO L Espropriazione per pubblica utilità è un istituto giuridico relativo ai procedimenti di trasferimento coattivo (o volontario) del diritto di proprietà su di un bene immobile o di altro diritto reale da un soggetto (cd. espropriato) ad un altro soggetto (cd. beneficiario) in forza di un atto o di un comportamento dell organo procedente (cd. autorità espropriante), e a seguito di giusto indennizzo, consentendo di sacrificare l interesse privato in vista di un superiore interesse pubblico. Il potere di espropriazione per pubblica utilità è sancito dall art. 42, terzo comma, della Costituzione della Repubblica Italiana (ed anche dall art. 834 del Codice Civile) che recita La proprietà privata può essere, nei casi previsti dalla legge e salvo indennizzo, espropriata per motivi di interesse generale. Riferimento normativo: DPR 08 Giugno 2001 n. 327 e s.m.i. Apposizione vincolo preordinato all esproprio 5 anni (termine complessivo del ) Reiterazione del vincolo Avvio del avviso Autorizzazione ad introdursi nella proprietà privata Richiesta pubblicazione sul BUR dell avviso di avvio del Approvazione progetto definitivo dell opera Pronunciamento osservazioni presentate Comunicazione dell efficacia della deliberazione Elenco beni da espropriare Invito a precisare il valore dell area da espropriare Richiesta parere consuntivo nel valore dell area da espropriare Determinazione provvisoria indennità di espropriazione Liquidazione indennità di esproprio 5 anni (termine complessivo del ) (termine complessivo del ) 17 giorni 20 giorni 40 giorni 15 giorni 60 giorni

7 Decreto di esproprio Decreto di esproprio richiesta di pubblicazione Decreto di esproprio richiesta di notificazione Deposito dell indennità di esproprio presso la Cassa Depositi e Prestiti 45 giorni Acquisizione dei beni per cessione volontaria (dalla domanda necessaria ) Procedura di gara d appalto lavori pubblici sotto soglia 150 giorni (termine Acquisizione beni e servizi sotto soglia: - Pubblico incanto procedura aperta 120 giorni (termine - Licitazione privata procedura ristretta 110 giorni (termine - Trattativa privata procedure negoziata 110 giorni (termine Acquisizione beni e servizi in economia - Amministrazione diretta 110 giorni (termine - Cottimo fiduciario 110 giorni (termine complessivo dall arrivo del fascicolo alla stipula del contratto) Realizzazione lavori pubblici in economia - Amministrazione diretta 110 giorni (termine complessivo dall arrivo del fascicolo alla stipula del contratto) - Cottimo fiduciario 110 giorni (termine Determinazione a contrarre 15 giorni Sub appalto autorizzazione (dalla domanda necessaria ) Varianti approvazioni 60 giorni (dal deposito della richiesta di variante) COMUNICAZIONE MOTIVI OSTATIVI ALL ACCOGLIMENTO DI ISTANZE Riferimento normativo: Legge 241 del art. 10 bis necessaria (dalla domanda

COMUNE DI ROVIGO. Settore Urbanistica R E G O L A M E N T O

COMUNE DI ROVIGO. Settore Urbanistica R E G O L A M E N T O COMUNE DI ROVIGO Settore Urbanistica R E G O L A M E N T O Criteri e modalità di calcolo delle sanzioni amministrative pecuniarie e delle somme da corrispondere a titolo di oblazione previste in materia

Dettagli

Comune di OSTIGLIA (Prov. Di Mantova) REGOLAMENTO. corrispondere a titolo di oblazione previste in materia di abusi edilizi dal D.P.R.

Comune di OSTIGLIA (Prov. Di Mantova) REGOLAMENTO. corrispondere a titolo di oblazione previste in materia di abusi edilizi dal D.P.R. Comune di OSTIGLIA (Prov. Di Mantova) REGOLAMENTO "Criteri e modalità di calcolo delle sanzioni amministrative pecuniarie e delle somme da corrispondere a titolo di oblazione previste in materia di abusi

Dettagli

Settore Oggetto del procedimento Normativa di riferimento Termine finale (in giorni) Decorrenza del termine

Settore Oggetto del procedimento Normativa di riferimento Termine finale (in giorni) Decorrenza del termine Unità Organizzativa Responsabile: Area Gestione del Territorio Responsabile: dr. Stefano Marchioni Telefono 0382 925581 e-mail tecnico@comune.borgarello.pv.it Settore Oggetto del procedimento Normativa

Dettagli

COMUNE DI CASTELGUGLIELMO UFFICIO TECNICO

COMUNE DI CASTELGUGLIELMO UFFICIO TECNICO COMUNE DI CASTELGUGLIELMO UFFICIO TECNICO R E G O L A M E N T O Criteri e modalità di calcolo delle sanzioni amministrative pecuniarie e delle somme da corrispondere a titolo di oblazione previste in materia

Dettagli

COMUNE DI SAN FRANCESCO AL CAMPO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI SAN FRANCESCO AL CAMPO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI SAN FRANCESCO AL CAMPO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO SUI CRITERI E LE MODALITA DI CALCOLO DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE E DELLE SOMME DA CORRISPONDERE A TITOLO DI

Dettagli

Comune di Saletto Provincia di Padova REGOLAMENTO COMUNALE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE E OBLAZIONI PER ABUSI EDILIZI.

Comune di Saletto Provincia di Padova REGOLAMENTO COMUNALE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE E OBLAZIONI PER ABUSI EDILIZI. Comune di Saletto Provincia di Padova --ooooo ooooo-- REGOLAMENTO COMUNALE CRITERI E MODALITA DI CALCOLO DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE E DELLE SOMME DA CORRISPONDERE A TITOLO DI OBLAZIONE PREVISTE

Dettagli

INIZIO DEL PROCEDIMENTO. Istanza di parte. 30 gg. dalla richiesta di. svincolo. Istanza di parte. Istanza dell'ente interessato.

INIZIO DEL PROCEDIMENTO. Istanza di parte. 30 gg. dalla richiesta di. svincolo. Istanza di parte. Istanza dell'ente interessato. SETTORE URBANISTICA - EDILIZIA PRIVATA SERVIZIO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA (ufficio a cui rivolgersi per informazioni) Responsabile: ROSSETTO arch. DANILO tel. 049/9697931 e.mail danilo.rossetto@comune.piazzola.pd.it

Dettagli

OBIETTIVI. Avv. Marco Antoniol - L'espropriazione per pubblica utilità e l'acquisizione coattiva sanante: profili procedurali

OBIETTIVI. Avv. Marco Antoniol - L'espropriazione per pubblica utilità e l'acquisizione coattiva sanante: profili procedurali OBIETTIVI Comunicazioni Provvedimenti DEFINIZIONE Procedimento amministrativo Finalizzato ad acquisire Alla mano pubblica o privata Una proprietà immobiliare o un altro diritto reale immobiliare Per la

Dettagli

SERVIZIO AMMINISTRATIVO FINANZIARIO

SERVIZIO AMMINISTRATIVO FINANZIARIO SERVIZIO AMMINISTRATIVO FINANZIARIO : Dott. Daniele Lai Contatti : EMail : finanziario.turri@tiscali.it - Telefono: 0783/95026 Fax 0783/95373 Orari al pubblico : Sito internet : www.comune.turri.vs.it

Dettagli

AREA TECNICO-MANUTENTIVA

AREA TECNICO-MANUTENTIVA ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Accesso agli atti amministrativi Accesso civico L. 241/1990 e Regolamento Comunale Modulistica comunale su istanza di parte Dott. Flavio Seculin 30 giorni dalla presentazione

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 28/09/2009 REGOLAMENTO

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 28/09/2009 REGOLAMENTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 28/09/2009 REGOLAMENTO Criteri e modalità di calcolo delle sanzioni amministrative pecuniarie e delle somme da corrispondere a titolo di oblazione

Dettagli

Regolamento Edilizio del Comune di Taranto approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 325 del 9/9/1974.

Regolamento Edilizio del Comune di Taranto approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 325 del 9/9/1974. Regolamento Edilizio del Comune di Taranto approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 325 del 9/9/1974. Adeguamento, ai sensi dell art. 251 del D.Lgs. n. 267/2000, delle tariffe dei diritti di

Dettagli

RISPETTO DEI TEMPI (media percentuale) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO. arch. Maria Grazia Chiusa ing. Mario Provenzano

RISPETTO DEI TEMPI (media percentuale) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO. arch. Maria Grazia Chiusa ing. Mario Provenzano SETTORE 3 SERVIZI AL TERRITORIO Risultati monitoraggio del rispetto tempi procedimenti 20 dicembre 2016 (ex D. Lgs n. 33/2013, art. 24, c. 2 previsto dle linee guida ANAC) n. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 PEEP

Dettagli

Illeciti, sanzioni edilizie, sanatoria

Illeciti, sanzioni edilizie, sanatoria Illeciti, sanzioni edilizie, sanatoria Parte prima Gli illeciti e le sanzioni I soggetti responsabili degli abusi Art. 29, dpr 380/2001 (TUE): titolare del permesso di costruire, committente, costruttore:

Dettagli

SETTORE 4 SERVIZI INFRASTRUTTURE PER IL TERRITORIO Servizio Lavori Pubblici. Servizio Lavori Pubblici. Servizio Lavori Pubblici

SETTORE 4 SERVIZI INFRASTRUTTURE PER IL TERRITORIO Servizio Lavori Pubblici. Servizio Lavori Pubblici. Servizio Lavori Pubblici N.O. DESCRIZIONE PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO 1 Affidamento diretto di lavori, servizi e forniture in economia di importo inferiore a 40.000,00 2 Affidamento diretto di lavori, servizi e forniture in economia

Dettagli

APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 21/12/2015

APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 21/12/2015 COMUNE DI BORGO PRIOLO PROVINCIA DI PAVIA C.A.P. 27040 TEL. (0383) 872214 872265 FAX. (0383) 871371 COD. FISC. 00468890181 ****** Ufficio Tecnico Comunale CRITERI E MODALITA DI CALCOLO DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE

Dettagli

ACQUISIRE ELEMENTI SUL SITO

ACQUISIRE ELEMENTI SUL SITO TITOLO CORSO: ACQUISIRE ELEMENTI SUL SITO SEDE: VIA DELLE GRAZIE, PORDENONE SETTORE: APPRENDISTATO DURATA: 32 ORE DOCENTI: geom. EMANUELE CIOT, geom. SANDRO BUZZI, arch. ERICA BALLERINI, dott. DAVIDE PASINI

Dettagli

IL PROCEDIMENTO SANZIONATORIO

IL PROCEDIMENTO SANZIONATORIO SOMMARIO Introduzione... XV PARTE PRIMA LAVIGILANZA CAPITOLO 1 ISOGGETTI di NICOLA CENTOFANTI 1. Il potere di vigilanza del comune... 3 1.1. I poteri di vigilanza del dirigente o del responsabile del procedimento...

Dettagli

COMUNE DI VENOSA Provincia di Potenza

COMUNE DI VENOSA Provincia di Potenza RIFERIMENTI: Tel. 0972.308624 CODICE URB 1 URB 2 URB 3 RIFERIMENTI NORMATIVI L.R.23/99 L.R.23/99 Norme di settore TITOLO PROCEDIMENTO Piani e programmi di cui alla L.R. 23/99 e Varianti al R.U. Approvazione

Dettagli

REGOLAMENTO APPROVATO CON DELINERAZIONE DEL C.C. N. 33 DELL' 11/08/2009

REGOLAMENTO APPROVATO CON DELINERAZIONE DEL C.C. N. 33 DELL' 11/08/2009 REGOLAMENTO Criteri e modalità di calcolo delle sanzioni amministrative pecuniarie e delle somme da corrispondere a titolo di oblazione previste in materia di abusi edilizi dalla Legge Regionale //2008,

Dettagli

DIAGRAMMI DEI PROCEDIMENTI PER LA GESTIONE DEGLI ABUSI EDILIZI

DIAGRAMMI DEI PROCEDIMENTI PER LA GESTIONE DEGLI ABUSI EDILIZI DIAGRAMMI DEI PROCEDIMENTI PER LA GESTIONE DEGLI ABU EDILIZI (LR 23 / 2004) 2009 a cura di Massimo Betti Luca Trentini Rossella Ventura QUADRO GENERALE PER TUTTE LE IPOTE DI RILEVAMENTO DI POSBILI ABU

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA E PROCEDIMENTI COMUNE DI STAZZEMA AREA TECNICA E DELL INNOVAZIONE TECNOCLOGIA SETTORE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA

FUNZIONIGRAMMA E PROCEDIMENTI COMUNE DI STAZZEMA AREA TECNICA E DELL INNOVAZIONE TECNOCLOGIA SETTORE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA FUNZIONIGRAMMA E PROCEDIMENTI COMUNE DI STAZZEMA AREA TECNICA E DELL INNOVAZIONE TECNOCLOGIA SETTORE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA RESPONSABILE Geom. Simone Lorenzi Tel. +39 0584.775208 Mail: lorenzisimone@comune.stazzema.lu.it

Dettagli

UFFICIO URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA

UFFICIO URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA UFFICIO URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA 1 Permesso di costruire Comunicazione di avvio del procedimento 2 Permesso di costruire Rilascio 60 3 D.I.A. (denuncia inizio di attività) Regolamento edilizio Adozione

Dettagli

TAVOLA DI CORRISPONDENZA DEI RIFERIMENTI NORMATIVI DEL TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI IN MATERIA DI EDILIZIA

TAVOLA DI CORRISPONDENZA DEI RIFERIMENTI NORMATIVI DEL TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI IN MATERIA DI EDILIZIA D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia ALLEGATO (G.U. n. 245 del 20 ottobre 2001, s.o. n. 239) (ripubblicazione sul S.o. n. 246 alla

Dettagli

TESTO UNICO DELL EDILIZIA

TESTO UNICO DELL EDILIZIA TESTO UNICO DELL EDILIZIA Decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 Testo aggiornato con le modifiche introdotte da: D.L. 12/09/2014, n. 133 (L. 11/11/2014, n. 164) D.L. 28/03/2014,

Dettagli

PROSPETTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA

PROSPETTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA PROSPETTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA EDILIZIA E TERRITORIO MODULO DESCRIZIONE TIPOLOGIA TE PRECEDENTE TARIFFA NUOVA TARIFFA IMPOSTA DI BOLLO PERMESSO DI COSTRUIRE (ANCHE IN SANATORIA) / F.E.R. - P.A.S.*

Dettagli

DPR 380/01 E SUE SUCCESSIVE MODIFICHE ED NTEGRAZIONI

DPR 380/01 E SUE SUCCESSIVE MODIFICHE ED NTEGRAZIONI TESTO UNICO PER L EDILIZIA DPR 380/01 E SUE SUCCESSIVE MODIFICHE ED NTEGRAZIONI PARTE I Attività edilizia TITOLO I - Disposizioni generali Capo I - Attività edilizia Art. 1 (L) - Ambito di applicazione

Dettagli

Responsabile del Settore Adriana Giulianotti. Responsabile del Settore Adriana Giulianotti. Responsabile del Settore Adriana Giulianotti

Responsabile del Settore Adriana Giulianotti. Responsabile del Settore Adriana Giulianotti. Responsabile del Settore Adriana Giulianotti SETRE EDILIZIA URBANISTICA AMBIENTE Responsabile di Settore tel. 0525 400648 adriana.giulianotti@comune.fornovo-di-taro.pr.it Funzionario: Gabriele Rabaglia tel. 0525 400623 gabriele.rabaglia@comune.fornovo-di-taro.pr.it

Dettagli

ABUSI EDILIZI E SANZIONI. Mauro Cavicchini Consulente di urbanistica e di edilizia marzo 2015

ABUSI EDILIZI E SANZIONI. Mauro Cavicchini Consulente di urbanistica e di edilizia marzo 2015 ABUSI EDILIZI E SANZIONI Mauro Cavicchini Consulente di urbanistica e di edilizia marzo 2015 CHE COSA È UN ABUSO EDILIZIO Intervento in assenza di titolo edilizio Intervento in difformità dal titolo edilizio

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE

IL RESPONSABILE DEL SETTORE COPIA SETTORE 4 : GOVERNO DEL TERRITORIO S.U.E. S.U.A.P. DETERMINAZIONE N 15 DEL 04/04/2013 UFFICIO SEGRETERIA GENERALE PROTOCOLLO GENERALE DETERMINAZIONE N 352 DEL 04/04/2013 OGGETTO: DETERMINAZIONE PER

Dettagli

Settore Edilizia Privata, Territorio E Ambiente

Settore Edilizia Privata, Territorio E Ambiente Edilizia DENOMINAZIONE E OGGETTO 1 Autorizzazione alla riconfigurazione degli impianti per telefonia cellulare PROVVEMENTO 75 gg. per il rilascio dell autorizzazione per quanto di competenza ASSENSO, LA

Dettagli

INDICE CAPITOLO I EVOLUZIONE NORMATIVA DELLA DISCIPLINA URBANISTICA E PRINCIPI GENERALI. 1. Premessa Cenni sull evoluzione normativa...

INDICE CAPITOLO I EVOLUZIONE NORMATIVA DELLA DISCIPLINA URBANISTICA E PRINCIPI GENERALI. 1. Premessa Cenni sull evoluzione normativa... Premessa........................................... V CAPITOLO I EVOLUZIONE NORMATIVA DELLA DISCIPLINA URBANISTICA E PRINCIPI GENERALI 1. Premessa........................................ 1 1.1. Cenni sull

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA FERROTRAMVIARIA S.P.A.

IL PRESIDENTE DELLA FERROTRAMVIARIA S.P.A. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 27 del 2-3-2017 12793 FERROTRAMVIARIA Decreto di esproprio n. 1/2017 Ditte concordatarie. IL PRESIDENTE DELLA FERROTRAMVIARIA S.P.A. PREMESSO CHE la Ferrotramviaria

Dettagli

FORMULARIO RAGIONATO DEGLI APPALTI DI LAVORI PUBBLICI

FORMULARIO RAGIONATO DEGLI APPALTI DI LAVORI PUBBLICI Francesco DELFINO FORMULARIO RAGIONATO DEGLI APPALTI DI LAVORI PUBBLICI Aggiornato alle ultime modifiche legislative (d.l. 13 maggio 2011, n. 70 conv. in l. 12 luglio 2011, n. 106; d.l. 6 dicembre 2011,

Dettagli

SETTORE SERVIZI TECNICI

SETTORE SERVIZI TECNICI SETTORE SERVIZI TECNICI Servizi:, Urbanistica, Lavori Pubblici, Ecologia, Manutenzioni, Cimitero Telefono 0362/5770214-0362/5770227 Fax - 0362/5770264 indirizzo mail: ufficio.tecnico@comunebarlassina.it

Dettagli

TEL.030/ FAX 030/ TEL.030/ FAX 030/ TEL.030/ FAX 030/712011

TEL.030/ FAX 030/ TEL.030/ FAX 030/ TEL.030/ FAX 030/712011 AREA AMBIENTE-ECOLOGIA PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO RESPONSABILE PROCEDIMENTO TERMINI AREA INDIRIZZO TELEFONO E FAX MAIL DIRIGENTE Accesso ai documenti amministrativi Dott.ssa Diana Federici 30 gg Area

Dettagli

COMUNE DI USINI. Ufficio Lavori Pubblici Manutenzioni - Ambiente

COMUNE DI USINI. Ufficio Lavori Pubblici Manutenzioni - Ambiente COMUNE DI UNI PROVINCIA DI SASSARI Via Risorgimento n 70 Tel. 079/3817000 Fax. 079/380699 Sito internet: www.comune.usini.ss.it email: comunediusini@cert.legalmail.it Elenco dei procedimenti amministrativi

Dettagli

TAVOLA DI CORRISPONDENZA DEI RIFERIMENTI NORMATIVI DEL TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI IN MATERIA DI EDILIZIA

TAVOLA DI CORRISPONDENZA DEI RIFERIMENTI NORMATIVI DEL TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI IN MATERIA DI EDILIZIA D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia ALLEGATO (G.U. n. 245 del 20 ottobre 2001- s.o. n. 239) TAVOLA DI CORRISPONDENZA DEI RIFERIMENTI

Dettagli

Direzione Servizi del Territorio -Ufficio Espropriazioni. Oggetto: Decreto d esproprio per l intervento di messa in

Direzione Servizi del Territorio -Ufficio Espropriazioni. Oggetto: Decreto d esproprio per l intervento di messa in COMUNE DI PIETRASANTA PROVINCIA DI LUCCA C.F. 00188210462 Direzione Servizi del Territorio -Ufficio Espropriazioni Decreto n. 6 Pietrasanta lì 14/10/2010 Oggetto: Decreto d esproprio per l intervento di

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI AREA 5 URBANISTICA/EDILIZIA SPORTELLO UNICO. Direttore Area Dott. Ing. Pierpaolo Fois 070/

CARTA DEI SERVIZI AREA 5 URBANISTICA/EDILIZIA SPORTELLO UNICO. Direttore Area Dott. Ing. Pierpaolo Fois 070/ CARTA DEI SERVIZI AREA 5 URBANISTICA/EDILIZIA SPORTELLO UNICO Direttore Area Dott. Ing. Pierpaolo Fois 070/8592306 pierpaolo.fois@comune.selargius.ca.it protocollo@pec.comune.selargius.ca.it 1 SERVIZIO

Dettagli

EVOLUZIONE NORMATIVA DELLA DISCIPLINA URBANISTICA E PRINCIPI GENERALI

EVOLUZIONE NORMATIVA DELLA DISCIPLINA URBANISTICA E PRINCIPI GENERALI Premessa... V CAPITOLO I EVOLUZIONE NORMATIVA DELLA DISCIPLINA URBANISTICA E PRINCIPI GENERALI 1. Premessa... 1 1.1. Cenni sull evoluzione normativa... 1 1.2. Il Testo Unico.... 3 1.3. La legge 443/2001...

Dettagli

Città di Lecce. Settore Pianificazione e Sviluppo del Territorio REGOLAMENTO PER IL PAGAMENTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA DOVUTI AL COMUNE

Città di Lecce. Settore Pianificazione e Sviluppo del Territorio REGOLAMENTO PER IL PAGAMENTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA DOVUTI AL COMUNE Città di Lecce Settore Pianificazione e Sviluppo del Territorio REGOLAMENTO PER IL PAGAMENTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA DOVUTI AL COMUNE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 79 DEL 21/09/2009

Dettagli

COMUNE DI LONATE POZZOLO Provincia di Varese

COMUNE DI LONATE POZZOLO Provincia di Varese COMUNE DI LONATE POZZOLO Provincia di Varese ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI LONATE POZZOLO SCHEDA UNITA ORGANIZZATIVA dell AREA : LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO UFFICIO / SERVIZIO:

Dettagli

Procedimenti Amministrativi SETTORE TECNICO

Procedimenti Amministrativi SETTORE TECNICO Procedimenti Amministrativi SETTORE TECNICO PROCEDIMENTO PERMESSO DI COSTRUIRE TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEL UFFICIO PROCEDIMENTO DI LEGGE D'UFFICIO ED. PRIV. 60 gg. per la redazione della 15 gg. per

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO 1

INDICE SOMMARIO CAPITOLO 1 SOMMARIO CAPITOLO 1 EVOLUZIONE NORMATIVA DELLA DISCIPLINA UR- BANISTICA E PRINCIPI GENERALI 1. Premessa... 1 2. Cenni sull evoluzione normativa... 2 3. Il testo unico... 3 4. La legge n. 443/2001... 5

Dettagli

Testo Unico: espropriazioni per pubblica utilità (DPR 327, 8 giugno 2001

Testo Unico: espropriazioni per pubblica utilità (DPR 327, 8 giugno 2001 Testo Unico: espropriazioni per pubblica utilità (DPR 327, 8 giugno 2001 - In vigore dal 1 luglio 2002 - L articolo 58 abroga tutte le disposizioni precedentemente vigenti - Esecuzione di opere pubbliche

Dettagli

IL NUOVO CONDONO EDILIZIO: NORMATIVA STATALE E NORMATIVA REGIONALE A CONFRONTO

IL NUOVO CONDONO EDILIZIO: NORMATIVA STATALE E NORMATIVA REGIONALE A CONFRONTO IL NUOVO CONDONO EDILIZIO: NORMATIVA STATALE E NORMATIVA REGIONALE A CONFRONTO ENTRATA IN VIGORE DELL ART. 32 DEL D.L 269/03 CONVERTITO IN LEGGE 326/03: GAZZETTA UFFICIALE 25.11.2003 Recante: misure per

Dettagli

INDICE CAPITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI COMUNI

INDICE CAPITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI COMUNI INDICE CAPITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI COMUNI 1. Principi generali in tema di contratti pubblici e i principi fondamentali del Trattato. Pag.1 2. I rapporti tra la legislazione statale, regionale

Dettagli

a) Affidamento conduzione mediante gara d appalto b) D ufficio

a) Affidamento conduzione mediante gara d appalto b) D ufficio Procedimenti amministrativi Settore Tecnico Responsabile di Settore: De Napoli Amorino Responsabile del Procedimento per il servizio Patrimonio P.A.Luongo Luigi PEC: utcluongo.chiusano@pec.it TEL : 0825

Dettagli

COMUNE DI CARATE URIO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO COMUNALE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO

COMUNE DI CARATE URIO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO COMUNALE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO COMUNE DI CARATE URIO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO COMUNALE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO 2 INDICE CAPO I Disposizioni preliminari Art. 1 Oggetto Art. 2 Ambito di applicazione Art. 3 Privatizzazione

Dettagli

INDICE. Schemi. Prefazione... p. XV

INDICE. Schemi. Prefazione... p. XV Prefazione... Schemi p. XV 1 La nozione di procedimento amministrativo... 3 2A I principi generali del procedimento amministrativo (art. 1)... 4 2B I principi sovranazionali... 5 2C I principi della C.E.D.U....

Dettagli

COMUNE DI CRESPINA LORENZANA (Provincia di PISA)

COMUNE DI CRESPINA LORENZANA (Provincia di PISA) COMUNE DI CRESPINA LORENZANA (Provincia di PISA) timbro e data di arrivo AREA 3 PIANIFICAZIONE E ASSETTO DEL TERRITORIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA (SUE) SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE (SUAP)

Dettagli

CITTA DI CORLEONE Provincia di Palermo Ufficio Tecnico - V Settore - Servizio LL.PP.

CITTA DI CORLEONE Provincia di Palermo Ufficio Tecnico - V Settore - Servizio LL.PP. CITTA DI CORLEONE Provincia di Palermo Ufficio Tecnico - V Settore - Servizio LL.PP. TRASPARENZA VALUTAZIONE E MERITO Art. 35 del 33 del 14/03/13 PERIODO DI RIFERIMENTO ANNO 13 N PROCEDIMENTO UNITA ORGANIZZATIVA

Dettagli

Comune di Vignola Provincia di Modena

Comune di Vignola Provincia di Modena Comune di Vignola Provincia di Modena IMPORTI DEI DIRITTI DI SEGRETERIA dal(art.10 comma 10 del Decreto Legge 8/1993, convertito con modificazioni nella Legge n.68/1993 recante Disposizioni urgenti in

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA TERRE D APULIA Decreto 28 marzo 2017, n Esproprio.

CONSORZIO DI BONIFICA TERRE D APULIA Decreto 28 marzo 2017, n Esproprio. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 45 del 13-4-2017 19285 CONSORZIO DI BONIFICA TERRE D APULIA Decreto 28 marzo 2017, n. 2738 Esproprio. DECRETO DI ESPROPRIO DEFINITIVO (Titolarità Poteri Espropriativi

Dettagli

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA MARCA DA BOLLO 16,00 Diritti di Segreteria da assolvere come da Prospetto Allegato B Regione Lombardia Provincia di Monza e Brianza Città di Desio Area Governo del Territorio Settore Edilizia Privata e

Dettagli

COMUNE DI ORCIANO PISANO PROVINCIA DI PISA PIAZZA DEL MUNICIPIO, ORCIANO PISANO P.I tel 050/ fax 050/683033

COMUNE DI ORCIANO PISANO PROVINCIA DI PISA PIAZZA DEL MUNICIPIO, ORCIANO PISANO P.I tel 050/ fax 050/683033 COMUNE DI ORCIANO PISANO PROVINCIA DI PISA PIAZZA MUNICIPIO, 1-56040 ORCIANO PISANO P.I. 00346420508 tel 050/683018 - fax 050/683033 AREA 2 TECNICA Responsabile del Settore: Dott.ssa Caterina Barni Recapito

Dettagli

COMUNE DI MARZIO PROVINCIA DI VARESE TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI NEL COMUNE DI MARZIO (VA)

COMUNE DI MARZIO PROVINCIA DI VARESE TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI NEL COMUNE DI MARZIO (VA) TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI NEL COMUNE DI MARZIO (VA) Art. 32, comma 2, lett. b) del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 Art. 32, comma 2, lett. b del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 Le pubbliche amministrazioni,

Dettagli

COMUNE DI PALAZZO ADRIANO Provincia di PALERMO

COMUNE DI PALAZZO ADRIANO Provincia di PALERMO Responsabile Tel/Fax 091 8349922 e mail ufficiotecnico@comune.palazzoadriano.pa.it Servizio Procedimento Normativa di riferimento Termini conclusione gg Decorrenza del termine Responsabile del Procedimento

Dettagli

SETTORE EDILIZIA CENTRO DI RESPONSABILITA : COD. 06 SERVIZI: EDILIZIA PRIVATA SUAPE E AMBIENTE INFORMATIVO TERRITORIALE (SIT) AMMINISTRATIVO

SETTORE EDILIZIA CENTRO DI RESPONSABILITA : COD. 06 SERVIZI: EDILIZIA PRIVATA SUAPE E AMBIENTE INFORMATIVO TERRITORIALE (SIT) AMMINISTRATIVO SETTORE EDILIZIA SERVIZI: EDILIZIA PRIVATA SUAPE E AMBIENTE INFORMATIVO TERRITORIALE (SIT) AMMINISTRATIVO CENTRO DI RESPONSABILITA : COD. 06 FUNZIONI DEI SERVIZI SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA - Attività di

Dettagli

NOVITA' IN MATERIA DI EDILIZIA - INTEGRAZIONE TESTO PUBBLICATO IL 18 GENNAIO

NOVITA' IN MATERIA DI EDILIZIA - INTEGRAZIONE TESTO PUBBLICATO IL 18 GENNAIO Prot. n. 378/2017/A Verona, 14.02.2017 A TUTTI GLI ISCRITTI ALL ALBO LORO SEDI NOVITA' IN MATERIA DI EDILIZIA - INTEGRAZIONE TESTO PUBBLICATO IL 18 GENNAIO 2017 - APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DELLA MODULISTICA

Dettagli

COMUNE DI POGGIO TORRIANA Provincia di Rimini

COMUNE DI POGGIO TORRIANA Provincia di Rimini ORIGINALE Seduta del 06/02/2014 n. 17 (CON POTERI SPETTANTI ALLA GIUNTA) Oggetto: AGGIORNAMENTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA PER PRATICHE, ATTI E CERTIFICAZIONI IN MATERIA DI EDILIZIA PRIVATA E URBANISTICA

Dettagli

COMUNE DI VAGLIA città metropolitana di FIRENZE

COMUNE DI VAGLIA città metropolitana di FIRENZE 2017 domanda acc. conf. in sanatoria COMUNE DI VAGLIA città metropolitana di FIRENZE marca da bollo. 16,00 timbro protocollo n. pratica AL RESPONSABILE DEL SETTORE EDILIZIA PRIVATA del COMUNE DI VAGLIA

Dettagli

COMUNE DI ORVIETO. SETTORE SERVIZI URBANISTICI Servizio Edilizia Privata

COMUNE DI ORVIETO. SETTORE SERVIZI URBANISTICI Servizio Edilizia Privata ALLEGATO A DIRITTI DI SEGRETERIA IN MATERIA DI URBANISTICA ED EDILIZIA ANNO 2013 Delibera di G.C. N. 121 del 26/09/2013 N. ordine Tipo atto Importo A. Certificazioni di destinazione urbanistica ed attestazioni

Dettagli

diritti L. 68/ ,38 1,50 1,00 0,52 3,00 141,40 16,00 2,00 159,40 114,18 1,50 1,00 3,00 119,68 2,00 121,68

diritti L. 68/ ,38 1,50 1,00 0,52 3,00 141,40 16,00 2,00 159,40 114,18 1,50 1,00 3,00 119,68 2,00 121,68 Tabella atti e procedure edilizie (deliberazioni istitutive: tariffe G.C. 94 03698/02; C.C. 97 00615/20; aggiornamenti cfr. colonna "") Tipo di / attività istruttoria L. a legge 68/93 art. 10 comma 10

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 24 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 24 del Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 24 del 23-2-2017 11317 COMUNE DI ORTA NOVA Nota 15 febbraio 2017, prot. n. 0002562 Disposizione deposito indennità di espropriazione. Premesso che: la Regione

Dettagli

CITTÀ DI MONTESARCHIO (PROVINCIA DI BENEVENTO)

CITTÀ DI MONTESARCHIO (PROVINCIA DI BENEVENTO) CITTÀ DI MONTESARCHIO (PROVINCIA DI BENEVENTO) N 434 D E T E R M I N A DEL 06/08/2012 SETTORE TECNICO LL.PP.- RESPONSABILE ING. DOMENICO DUILIO OGGETTO : Lavori di completamento infrastrutture area PIP.

Dettagli

Comune di Sona Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2010 CENTRO DI RESPONSABILITA: EDILIZIA PRIVATA

Comune di Sona Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2010 CENTRO DI RESPONSABILITA: EDILIZIA PRIVATA Comune di Sona Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2010 COMUNE DI: CENTRO DI RESPONSABILITA: SERVIZIO RESPONSABILE: BOSIO MARCO UNITA' ORGANIZZATIVA ELEMENTARE Vigilanza attività edilizia OPERATIVA

Dettagli

COMUNE DI BARI Decreto 18 gennaio 2017, n. 1 Indennità d espropriazione.

COMUNE DI BARI Decreto 18 gennaio 2017, n. 1 Indennità d espropriazione. 9130 Atti e comunicazioni degli Enti Locali COMUNE DI BARI Decreto 18 gennaio 2017, n. 1 Indennità d espropriazione. OGGETTO: Procedura espropriativa finalizzata alla realizzazione dell opera pubblica:

Dettagli

CITTÀ DI NARNI. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Area Dipartimentale Gestione e Organizzazione del Territorio N. 48 DEL

CITTÀ DI NARNI. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Area Dipartimentale Gestione e Organizzazione del Territorio N. 48 DEL CITTÀ DI NARNI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Area Dipartimentale Gestione e Organizzazione del Territorio ORIGINALE N. 48 DEL 24-08-2011 Ufficio: AREA URBANISTICA Oggetto: AGGIORNAMENTO IMPORTI DI SEGRETERIA,

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DELL INDENNITA RISARCITORIA PER OPERE OGGETTO DI CONDONO EDILIZIO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DELL INDENNITA RISARCITORIA PER OPERE OGGETTO DI CONDONO EDILIZIO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DELL INDENNITA RISARCITORIA PER OPERE OGGETTO DI CONDONO EDILIZIO Approvato: delibera Consiglio Comunale n. 67 del 29/11/2004 esecutiva il 13/12/2004 IL SEGRETARIO

Dettagli

INDICE. Regolamento sanzioni paesaggistiche

INDICE. Regolamento sanzioni paesaggistiche INDICE Art 1. Quadro normativo di riferimento... 3 Art 2. Ambito di applicazione... 4 Art 3. Casi di esclusione... 4 Art 4. Interventi di ristrutturazione edilizia ed opere comportanti ampliamenti non

Dettagli

PARTE I GLI ADEMPIMENTI PRELIMINARI

PARTE I GLI ADEMPIMENTI PRELIMINARI INDICE SOMMARIO PARTE I GLI ADEMPIMENTI PRELIMINARI CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI DELL ESPROPRIAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ E DEL TESTO UNICO Premessa... Pag. 3 1. I contenuti in generale del T.U....»

Dettagli

COMUNE DI TREGNAGO PROVINCIA DI VERONA. Piazza A.Massalongo n Tel. 045/ Fax 045/

COMUNE DI TREGNAGO PROVINCIA DI VERONA. Piazza A.Massalongo n Tel. 045/ Fax 045/ COMUNE DI TREGNAGO PROVINCIA DI VERONA Piazza A.Massalongo n. 1 37039 Tel. 045/7808127 7808035 Fax 045/6500040 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLA INDENNITA RISARCITORIA A SEGUITO DI OPERE OGGETTO

Dettagli

Città di Jesolo Provincia di Venezia

Città di Jesolo Provincia di Venezia SETTORE LL.PP. SPORTELLO UNICO DELL AMBIENTE PATRIMONIO DEMANIO MARITTIMO UNITA' OPERATIVA AMMINISTRATIVA TECNICA UFFICIO PER LE ESPROPRIAZIONI DECRETO N. 113/10 OGGETTO: ESPROPRIAZIONE DI BENI IMMOBILI

Dettagli

AGGIORNAMENTO TARIFFE DIRITTI DI SEGRETERIA IN AMBITO EDILIZIO-URBANISTICO LA GIUNTA COMUNALE

AGGIORNAMENTO TARIFFE DIRITTI DI SEGRETERIA IN AMBITO EDILIZIO-URBANISTICO LA GIUNTA COMUNALE Oggetto: AGGIORNAMENTO TARIFFE DIRITTI DI SEGRETERIA IN AMBITO EDILIZIO-URBANISTICO LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO che: -l art. 10, comma 10 della Legge 19.03.1993 n. 68 così come modificato dall art.2, comma

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA PRINCIPI, FUNZIONI, SOGGETTI. pag. Prefazione alla Sesta edizione. Prefazioni alle precedenti edizioni. Principali abbreviazioni

INDICE PARTE PRIMA PRINCIPI, FUNZIONI, SOGGETTI. pag. Prefazione alla Sesta edizione. Prefazioni alle precedenti edizioni. Principali abbreviazioni INDICE Prefazione alla Sesta edizione Prefazioni alle precedenti edizioni Principali abbreviazioni XIII XV XXV PARTE PRIMA PRINCIPI, FUNZIONI, SOGGETTI CAPITOLO I NOZIONI GENERALI 1. Cosa si intende per

Dettagli

P.ZZA LIBERTA, MERLINO (LO) TEL. 02/ FAX 02/ P.I sito web:

P.ZZA LIBERTA, MERLINO (LO) TEL. 02/ FAX 02/ P.I sito web: DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA Nato a ( ) il codice fiscale/partita Iva Residente in, via n. tel, e-mail/pec nella sua qualità di: [ ] proprietario; [ ] avente titolo; [ ] altro ai sensi e per gli effetti

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE n 291 del 02.07.2009 OGGETTO: Lavori di realizzazione Poliambulatorio ed Uffici ASL di Lanusei Stipula atto notarile di cessione volontaria e pagamento indennità di esproprio condivisa. IL

Dettagli

Il D.P.R. 327 - Testo unico in materia di espropriazione per pubblica utilità

Il D.P.R. 327 - Testo unico in materia di espropriazione per pubblica utilità Il D.P.R. 327 - Testo unico in materia di espropriazione per pubblica utilità 1) Obiettivi e tempi 2) Definizioni 3) Aspetti procedurali 4) Criteri di indennizzo: opere private aree edificabili aree agricole

Dettagli

diritti L. 68/93. 135,38 1,50 1,00 0,52 3,0 141,40 16,00 2,00 159,40 114,18 1,50 1,00 0,52 3,0 120,20 16,00 2,00 138,20

diritti L. 68/93. 135,38 1,50 1,00 0,52 3,0 141,40 16,00 2,00 159,40 114,18 1,50 1,00 0,52 3,0 120,20 16,00 2,00 138,20 Tabella atti e procedure edilizie (deliberazioni istitutive: tariffe G.C. 94 03698/02; C.C. 97 00615/20; aggiornamenti cfr. colonna "") Tipo di / attività istruttoria L. a legge 68/93 art. 10 comma 10

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ZONA ARTIGIANALE E PICCOLE INDUSTRIE (P.I.P.) DI VIA MOLFETTA SUOLI EDIFICATORI.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ZONA ARTIGIANALE E PICCOLE INDUSTRIE (P.I.P.) DI VIA MOLFETTA SUOLI EDIFICATORI. 37216 COMUNE DI BITONTO Decreto 22 maggio 2017, n. 24 Esproprio. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO In esenzione dal bollo ai sensi del D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 642. ZONA ARTIGIANALE E PICCOLE INDUSTRIE (P.I.P.)

Dettagli

PROCEDURA DI ESPROPRIO PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE O DI PUBBLICA UTILITA

PROCEDURA DI ESPROPRIO PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE O DI PUBBLICA UTILITA informazioni e presentare e Quali moduli bisogna utilizzare? Chi emana il Entro quanto tempo deve essere emanato il Cosa posso fare se il Comune non mi risponde nei termini? PROCEDURA DI ESPROPRIO PER

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 9 PARTE PRIMA IL SISTEMA DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA. 1. Accesso al procedimento amministrativo

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 9 PARTE PRIMA IL SISTEMA DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA. 1. Accesso al procedimento amministrativo INDICE SOMMARIO Presentazione..................................................... pag. 9 PARTE PRIMA IL SISTEMA DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA 1. Accesso al procedimento amministrativo Sezione I - Il

Dettagli

INDICE SOMMARIO. URBANISTICA, EDILIZIA, GOVERNO DEL TERRITORIO di Rosario Mario Morelli

INDICE SOMMARIO. URBANISTICA, EDILIZIA, GOVERNO DEL TERRITORIO di Rosario Mario Morelli INDICE SOMMARIO Presentazione........................................... V URBANISTICA, EDILIZIA, GOVERNO DEL TERRITORIO di Rosario Mario Morelli 1. Il governo del territorio nel riparto competenziale

Dettagli

Direzione Servizi del Territorio -Ufficio Espropriazioni

Direzione Servizi del Territorio -Ufficio Espropriazioni COMUNE DI PIETRASANTA PROVINCIA DI LUCCA C.F. 00188210462 Direzione Servizi del Territorio -Ufficio Espropriazioni Decreto n. 3 Pietrasanta lì 09/08/2010 Oggetto: Decreto di indennità provvisoria per l

Dettagli

Copia per: Comune Denunciante PRATICA EDILIZIA INTESTATA A: ... (ai sensi della L.R. n.1/05)

Copia per: Comune Denunciante PRATICA EDILIZIA INTESTATA A: ... (ai sensi della L.R. n.1/05) Al Comune di... Provincia di... Sportello unico per l Edilizia o Servizio Edilizia Pubblica e Privata (n.1 copia in carta bollata e n.1 copia in carta semplice) Sportello Unico per le Attività Produttive

Dettagli

Comune di Rapolano Terme

Comune di Rapolano Terme ( P r o vi n c i a d i S i e n a ) TARIFFE DEI DIRITTI DI SEGRETERIA PER ATTI ED ATTESTAZIONI IN MATERIA EDILIZIA, URBANISTICA ED AMBIENTE ( e x. A rt 1 0, D. L. 1 8 / 0 1 / 1 9 9 3, n 8 c o n v e r t

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE PREVISTE IN MATERIA DI ABUSI EDILIZI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE PREVISTE IN MATERIA DI ABUSI EDILIZI Approvato con delib. C.C. 83 del 30.11.2010 Modificato con delib. C.C. 36 del 13.06.2013 COMUNE DI ANDORA PROVINCIA DI SAVONA REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE

Dettagli

Acquedotto Pugliese S.p.A. - Sede legale: Via Cognetti 36, Bari - Telefono

Acquedotto Pugliese S.p.A. - Sede legale: Via Cognetti 36, Bari - Telefono Direzione Approvvigionamenti e Contratti UFFICIO per le ESPROPRIAZIONI (Delega Regione Puglia n.19 del 17/01/2008) Bari, lì PATRONI GRIFFI Luigi Affissione Albo 70031 Andria (BA) Raccomandata A.R. Oggetto:

Dettagli

COMUNE DI POIRINO. Provincia di Torino IL RESPONSABILE DELLA RIPARTIZIONE TECNICA D E T E R M I N A Z I O N E

COMUNE DI POIRINO. Provincia di Torino  IL RESPONSABILE DELLA RIPARTIZIONE TECNICA D E T E R M I N A Z I O N E COMUNE DI POIRINO Provincia di Torino www.comune.poirino.to.it N. 229 del 23-09-2010 IL RESPONSABILE DELLA RIPARTIZIONE TECNICA D E T E R M I N A Z I O N E N. 525 D E L 24-09-2010 Oggetto: CESSIONE GRATUITA

Dettagli

Enrico AMANTE. Claudio BELCARI. Lorenzo PAOLI

Enrico AMANTE. Claudio BELCARI. Lorenzo PAOLI Relatori: Enrico AMANTE Avvocato del Foro di Firenze, consulente A.N.C.I. Toscana e presidente I.N.U. sezione Toscana Claudio BELCARI Funzionario con responsabilità dirigenziali del S.U.E. e S.U.A.P. del

Dettagli

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI Roberto GAROFOLI - Giulia FERRARI CODICE DELL ESPROPRIAZIONE IN APPENDICE Regime fiscale da applicare agli espropri e alle relative

Dettagli

-1- IN BASE ALL ART. 9 DELLA LEGGE REGIONALE TOSCANA 1/2005 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI, SONO ATTI DI GOVERNO DEL TERRITORIO:

-1- IN BASE ALL ART. 9 DELLA LEGGE REGIONALE TOSCANA 1/2005 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI, SONO ATTI DI GOVERNO DEL TERRITORIO: PROVA N. 2-1- IN BASE ALL ART. 9 DELLA LEGGE REGIONALE TOSCANA 1/2005 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI, SONO ATTI DI GOVERNO DEL TERRITORIO: IL PIANO REGIONALE DI INDIRIZZO TERRITORIALE, IL PIANO

Dettagli

CHIEDE l autorizzazione edilizia per l esecuzione dei lavori di cui alla seguente categoria: Impianti tecnologici (al servizio di edifici esistenti)

CHIEDE l autorizzazione edilizia per l esecuzione dei lavori di cui alla seguente categoria: Impianti tecnologici (al servizio di edifici esistenti) Marca da Bollo 16,00 Al Sindaco del Comune di Quartu Sant Elena Al Dirigente del Settore Pianificazione e Edilizia Privata OGGETTO: Richiesta di autorizzazione edilizia (art. 39 del Regolamento Edilizio)

Dettagli

Scia 2: i titoli edilizi e i procedimenti per ogni tipologia di intervento

Scia 2: i titoli edilizi e i procedimenti per ogni tipologia di intervento Scia 2: i titoli edilizi e i procedimenti per ogni tipologia di intervento Nel Decreto di prossima pubblicazione una tabella riassume le procedure da seguire, gli adempimenti successivi e la nuova disciplina

Dettagli

SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHEOLOGICI DELL'ETRURIA MERIDIONALE

SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHEOLOGICI DELL'ETRURIA MERIDIONALE SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHEOLOGICI DELL'ETRURIA MERIDIONALE Elenco delle tipologie di procedimento svolte dalla per i Beni Archeologici dell'etruria meridionale, termine per la conclusione di ciascun

Dettagli

Unità Organizzativa Responsabile: Servizio Urbanistica Responsabile : Ing. Sandro Guerrisi

Unità Organizzativa Responsabile: Servizio Urbanistica Responsabile : Ing. Sandro Guerrisi Unità Organizzativa Responsabile: Servizio Responsabile : Ing. Sandro Guerrisi Area /Tributi-Tosap /Imposta sulla Pubblicita Autorizzazioni per occupazione suolo pubblico Autorizzazioni per installazione

Dettagli

Procedimento: Certificato di destinazione urbanistica

Procedimento: Certificato di destinazione urbanistica Procedimento: Certificato di destinazione urbanistica TITOLO DEL PROCEDIMENTO Certificato di destinazione urbanistica (C.D.U.) DESCRIZIONE Verifica domanda, istruttoria, redazione di certificato con allegato

Dettagli

Sportello Unico dell'edilizia

Sportello Unico dell'edilizia ordine degli architetti p. p. e c. ordine degli ingegneri Bergamo Sportello Unico dell'edilizia EDILIZIA PRIVATA E SEMPLIFICAZIONE PROCEDIMENTALE DOPO IL DECRETO SVILUPPO Sabato 29 ottobre 2011 inquadramento

Dettagli