Valutazione della competizione ai cctld da parte dei nuovi gtld

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Valutazione della competizione ai cctld da parte dei nuovi gtld"

Transcript

1 Valutazione della competizione ai cctld da parte dei Ing. Stefano Trumpy Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Informatica e Telematica Pisa

2 Second International Workshop on Global Internet Governance: An Interdisciplinary Research Field in Construction Lo scorso giugno ICANN ha inizializzato il processo della liberalizzazione dei nomi di dominio del tipo gtld. Il processo avviato consentira entro il primo quadrimestre del prossimo anno la possibilita di applicazione da parte degli interessati. Osserviamo che l andamento del processo comporta varie complessita in continuo aumento. ICANN deve dare una risposta alle problematiche senza ulteriori ritardi; diversamente rischierebbe di perdere credibilita, sulla base degli impegni presi durante il WSIS del ICANN fu creata anche con la finalita di allargare l offerta dei nomi di dominio di tipo gtld.

3 Second International Workshop on Global Internet Governance: An Interdisciplinary Research Field in Construction Nomi di Dominio: numero delle registrazioni totali Dati analitici anno 2008: N. totale registrazioni TLD: 177 milioni N. totale registrazioni cctld 71.1 milioni N. totale registrazioni gtld.com/.net 90.4 milioni Fonte: VeriSign/Zooknic, January 2009

4 Second International Workshop on Global Internet Governance: An Interdisciplinary Research Field in Construction Tasso di crescita delle nuove registrazioni Fonte: VeriSign, January 2009

5 Alcune problematiche: TLD: richiesta di mercato ed analisi economica Sicurezza e Stabilita : Root Zone scaling Principi e modalita della accettazione dei nuovi registri Alti costi per l applicazione Introduzione di nuove categorie TLD e livelli di quote per l applicazione Protezione dei nomi di carattere geografico Protezione dei marchi Aspetti relativi alla moralita e l ordine pubblico Attivazione parallela degli IDN nei gtlds e cctlds

6 Politiche scottanti per ICANN: Tematiche relative ai contenuti (semantica delle stringhe proposte) Nuovi registri con finalita sociali e culturali Promozione di nuovi ISP nei paesi in via di sviluppo Promozione del multilinguismo Predizione dell evoluzione del mercato dei nomi di dominio

7 Attivita particolarmante significative per la implementazione da parte di ICANN (ICANN invita la comunita a contribuire): Protezione dei Marchi: Un nuovo gruppo di lavoro e stato formato e sta operando per trovare relative soluzioni. Commenti pubblici sulla prima bozza proposta sono richiesti ed auspicati entro il 24 maggio Reazioni di ICANN in caso di attivita fraudolente: ICANN, tramite il suo wiki e rapporti diretti con il suo staff sta attivamente sollecitando commenti a proposito. Stabilità e Sicurezza: RSSAC and SSAC hanno prodotto uno studio sulla stabilita e sicurezza sul Root System, di fronte ad un aumento del numero dei registri. TLD: Richiesta ed Analisi economica: ICANN sta analizzando i commenti inviati dalla comunita e fornira un report finale durante l incontro di Sydney.

8 Ing. Stefano Trumpy Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Informatica e Telematica Pisa

Hacking the United Nations

Hacking the United Nations Hacking the United Nations Dentro i meccanismi di governo della rete Vittorio Bertola Hacker istituzionale ToShare Festival 2007 Torino, 24 gennaio 2007 Le ragioni del successo di Internet Intelligenza

Dettagli

Verbale 10 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 2 marzo 2005

Verbale 10 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 2 marzo 2005 Verbale 10 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 2 marzo 2005 Presenti: Claudio Allocchio (in videoconferenza) Vittorio Bertola (in videoconferenza) Joy Marino Gabriella Paolini (in videoconferenza)

Dettagli

Nomi a dominio: i nuovi gtlds opportunità e problematiche

Nomi a dominio: i nuovi gtlds opportunità e problematiche Nomi a dominio: i nuovi gtlds opportunità e problematiche Alessandro Francesco Sciarra CCIAA Verona, 11 dicembre 2013 I nuovi gtlds (generic Top Level Domains) Fino ad oggi era possibile registrare un

Dettagli

Laboratorio Informatico: RETI E INTERNET I. Laerte Sorini. laerte@uniurb.it Lezione 06

Laboratorio Informatico: RETI E INTERNET I. Laerte Sorini. laerte@uniurb.it Lezione 06 Laboratorio Informatico: RETI E INTERNET I Laerte Sorini laerte@uniurb.it Lezione 06 o I TLD si dividono in due gruppi principali: o cctld (country code TLD): etichetta che identifica in maniera univoca

Dettagli

CONTRATTO Tra. la società con sede in. cod. fiscale p. IVA/VAT REA

CONTRATTO Tra. la società con sede in. cod. fiscale p. IVA/VAT REA la società con sede in CONTRATTO Tra cod. fiscale p. IVA/VAT REA telefono e-mail legalmente rappresentata da nel seguito del presente accordo denominata Provider/Maintainer e l Istituto di Informatica

Dettagli

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!!

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! Lezione n 8 RETE INTERNET DOMAIN NAME -Nativi digitali e Internet- Prof.ssa Cristina Daperno Prof. Aldo Ribero Prof.

Dettagli

11/01/16. CORSO Senza nome resta un sogno. MODULO Come creare un sito web/mobile. A CURA DI Anna Vaccarelli Stefania Fabbri

11/01/16. CORSO Senza nome resta un sogno. MODULO Come creare un sito web/mobile. A CURA DI Anna Vaccarelli Stefania Fabbri CORSO Senza nome resta un sogno MODULO Come creare un sito web/mobile A CURA DI Anna Vaccarelli Stefania Fabbri 1 Obiettivi del modulo Entro la fine di questo modulo saprai Cos è un nome a dominio Cos

Dettagli

Ciò che crea problemi, non è tanto la natura tecnica di Internet (una rete ecc ) bensì il fatto che Internet è un potente canale di comunicazione.

Ciò che crea problemi, non è tanto la natura tecnica di Internet (una rete ecc ) bensì il fatto che Internet è un potente canale di comunicazione. 1 2 Ciò che crea problemi, non è tanto la natura tecnica di Internet (una rete ecc ) bensì il fatto che Internet è un potente canale di comunicazione. Anomalo. Democratico Acefalo 3 4 Per un analisi della

Dettagli

"Internet governance" in Italia e nel mondo

Internet governance in Italia e nel mondo "Internet governance" in Italia e nel mondo Stefano Trumpy IAT-CNR e COESIN Definizione del tema Si è preferito non tradurre il termine "governance", usato nel lessico internazionale degli addetti ai lavori,

Dettagli

SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) Funzionamento del DNS. Soluzione centralizzata

SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) Funzionamento del DNS. Soluzione centralizzata SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) Ad ogni calcolatore collegato a Internet (host) è associato un indirizzo IP Utilizzo di nomi simbolici da parte degli utenti Necessità di una traduzione dei nomi simbolici

Dettagli

SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS)

SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) Ad ogni calcolatore collegato a Internet (host) è associato un indirizzo IP Utilizzo di nomi simbolici da parte degli utenti Necessità di una traduzione dei nomi simbolici

Dettagli

Il mercato secondario dei nomi a dominio in Italia. Stato attuale e prospettive

Il mercato secondario dei nomi a dominio in Italia. Stato attuale e prospettive Il mercato secondario dei nomi a dominio in Italia Stato attuale e prospettive Roma, 9 Novembre 2007 Simone Ferracuti Responsabile del mercato italiano Sommario Il mercato primario in Italia Il mercato

Dettagli

Internet,! i domini (.it) e! il Registro!

Internet,! i domini (.it) e! il Registro! Internet, i domini (.it) e il Registro Francesca Nicolini Stefania Fabbri La rete e il Domain Name System La rete ARPANET nel 1974 1 La rete e il Domain Name System (cont) Dalle origini a oggi: Rete sperimentale

Dettagli

Domini. Il Registro.it

Domini. Il Registro.it Domini. Il Registro.it Il contesto generale Il Registro italiano La natura del nome a dominio Le procedure alternative di risoluzione delle dispute: cenni L Istituto di Informatica e Telematica del CNR

Dettagli

Sedo 2009. Analisi sul mercato secondario dei nomi a dominio attraverso le vendite realizzate

Sedo 2009. Analisi sul mercato secondario dei nomi a dominio attraverso le vendite realizzate Sedo 2009 Analisi sul mercato secondario dei nomi a dominio attraverso le vendite realizzate I risultati per il 2009 mostrano alcune differenze rispetto al 2008. Di grande impatto sono state le vendite

Dettagli

Rapporto sui meeting di ICANN tenutisi a Kuala Lumpur dal 16 al 24 luglio 2004

Rapporto sui meeting di ICANN tenutisi a Kuala Lumpur dal 16 al 24 luglio 2004 Rapporto sui meeting di ICANN tenutisi a Kuala Lumpur dal 16 al 24 luglio 2004 Stefano Trumpy Rappresentatnte nel GAC per l Italia Responsabile delle Relazioni Internazionali del registro.it 1 - Decisioni

Dettagli

Panoramica delle richieste

Panoramica delle richieste Panoramica delle richieste 1,293 richieste in procinto di essere approvate, il 40% delle quali é previsto aperto alle registrazioni Breakdown dei nuovi gtld per tipo 1,930 1,293 1,293 1,930 453 100% 90%

Dettagli

Il sistema di registrazione dei nomi a dominio in Italia

Il sistema di registrazione dei nomi a dominio in Italia Il sistema di registrazione dei nomi a dominio in Italia Daniele Vannozzi Istituto Applicazioni Telematiche CNR Via G. Moruzzi,, 1 56124 Pisa E-mail: Daniele.Vannozzi Vannozzi@iat.cnr.it Assegnazione dei

Dettagli

Strategia della Confederazione concernente la gestione dei nomi di dominio Internet. Addottata dal Consiglio federale il 27 febbraio 2013

Strategia della Confederazione concernente la gestione dei nomi di dominio Internet. Addottata dal Consiglio federale il 27 febbraio 2013 Strategia della Confederazione concernente la gestione dei nomi di dominio Internet Addottata dal Consiglio federale il 27 febbraio 2013 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Obiettivi della strategia della Confederazione

Dettagli

La normativa e le iniziative internazionali in materia di sicurezza ICT

La normativa e le iniziative internazionali in materia di sicurezza ICT La normativa e le iniziative internazionali in materia di sicurezza ICT Ing. Gianfranco Pontevolpe Responsabile Ufficio Tecnologie per la sicurezza Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

Protocolli applicativi basati su TCP/IP

Protocolli applicativi basati su TCP/IP Protocolli applicativi basati su TCP/IP A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Protocolli applicativi Sono i protocolli utilizzati dalle applicazioni per scambiarsi informazioni attraverso la rete Esempi: HTTP

Dettagli

La liberalizzazione dei gtld apre la strada ai domini.brand, ma non per tutti

La liberalizzazione dei gtld apre la strada ai domini.brand, ma non per tutti Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta su SIBPrima marchi febbraio 2012 Per ricevere gratuitamente SIBPrima marchi iscriviti alla mailing list. L esplosione dei nomi a dominio La liberalizzazione

Dettagli

Presenti: Abba, Bertola, Bonora, Chiari, Fogliani, Giunchi, Mazzocchi, Trumpy, Viscuso, Vitale Assenti: nessuno

Presenti: Abba, Bertola, Bonora, Chiari, Fogliani, Giunchi, Mazzocchi, Trumpy, Viscuso, Vitale Assenti: nessuno SOCIETA INTERNET RIUNIONE DEL CONSIGLIO Roma, 4 settembre 2003 Verbale N.3 Presenti: Abba, Bertola, Bonora, Chiari, Fogliani, Giunchi, Mazzocchi, Trumpy, Viscuso, Vitale Assenti: nessuno La riunione ha

Dettagli

LM73 Scienze Forestali e Ambientali Rapporto di Riesame Anno 2015

LM73 Scienze Forestali e Ambientali Rapporto di Riesame Anno 2015 LM73 Scienze Forestali e Ambientali Rapporto di Riesame Anno 2015 SCUOLA DI SCIENZE AGRARIE, FORESTALI, ALIMENTARI ED AMBIENTALI (SAFE) Denominazione del Corso di Studio: Scienze Forestali e Ambientali

Dettagli

Il Consiglio federale adotta la Strategia per la gestione dei nomi di dominio Internet

Il Consiglio federale adotta la Strategia per la gestione dei nomi di dominio Internet Le autorità federali della Confederazione Svizzera Il Consiglio federale adotta la Strategia per la gestione dei nomi di dominio Internet Berna, 27.02.2013 - I nomi di dominio per Internet sono fondamentali

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

RIUNIONE DEL CONSIGLIO N.2/2004 Milano, 4 ottobre 2004 Verbale

RIUNIONE DEL CONSIGLIO N.2/2004 Milano, 4 ottobre 2004 Verbale RIUNIONE DEL CONSIGLIO N.2/2004 Milano, 4 ottobre 2004 Verbale Presenti Abba, Ariosto, Bertola, Fogliani, Giunchi, Tabanelli, Trumpy Assenti: Mazzucchi La riunione ha inizio alle ore 10:30. Il Presidente

Dettagli

Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld it. Versione 5.0.2

Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld it. Versione 5.0.2 Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld it Versione 5.0.2 24 gennaio 2008 Sommario 1 Introduzione...5 1.1 Premessa... 5 1.2 Rationale... 5 1.2.1 Nomi a dominio... 5 1.2.2 La

Dettagli

Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld it Versione 5.0

Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld it Versione 5.0 26. Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nei cctld it del 8 novembre 2006 Il testo qui publlicato è stato adotatto dalla Registration Authority italiana il 8 novembre 2006. Regolamento

Dettagli

40. Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nei cctld "it" del 25 gennaio 2008

40. Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nei cctld it del 25 gennaio 2008 40. Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nei cctld "it" del 25 gennaio 2008 2008. Questo regolamento è stato adotatto dalla Registration Authority italiana il 25 gennaio 1. Introduzione

Dettagli

Task n. 5. Progetto formativo e presentazione piattaforma elearning T 5.1

Task n. 5. Progetto formativo e presentazione piattaforma elearning T 5.1 Task n. 5 Progetto formativo e presentazione piattaforma elearning T 5.1 Vers. N. 02 del 07/11/05 Progetto Life Ambiente ETICA PREMESSA...3 1. LA PIATTAFORMA ELEARNING MOODLE...3 2. STRUTTURA DEL PIANO

Dettagli

Il thesaurus EUROVOC come patrimonio informativo di base per le ontologie tematiche

Il thesaurus EUROVOC come patrimonio informativo di base per le ontologie tematiche Workshop sul progetto ODINet - OnLine Data Integration Network Il thesaurus EUROVOC come patrimonio informativo di base per le ontologie tematiche Leopoldo Trieste Scuola Superiore Sant Anna, Pisa l.trieste@sssup.it

Dettagli

Presenti: Abba, Bertola, Chiari, Fogliani, Giunchi, Trumpy, Viscuso, Assenti: Mazzucchi, Bonora

Presenti: Abba, Bertola, Chiari, Fogliani, Giunchi, Trumpy, Viscuso, Assenti: Mazzucchi, Bonora SOCIETA INTERNET RIUNIONE DEL CONSIGLIO Milano, 4 luglio 2003 Verbale N.2 Presenti: Abba, Bertola, Chiari, Fogliani, Giunchi, Trumpy, Viscuso, Assenti: Mazzucchi, Bonora La riunione ha inizio alle ore

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO. sull attuazione, sul funzionamento e sull efficacia del dominio di primo livello.

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO. sull attuazione, sul funzionamento e sull efficacia del dominio di primo livello. COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 19.11.2013 COM(2013) 804 final RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull attuazione, sul funzionamento e sull efficacia del dominio di primo livello.eu

Dettagli

La governance di Internet: situazione e prospettive

La governance di Internet: situazione e prospettive La governance di Internet: situazione e prospettive Roma, 18 luglio 2005 Intervento di Vittorio Bertola Dynamic Fun s.r.l. Membro del Working Group on Internet Governance delle Nazioni Unite Chairman,

Dettagli

silvia cantele - rendicontazione e controllo sociale e ambientale 2011-2012 AA 1000 Accountability 1000

silvia cantele - rendicontazione e controllo sociale e ambientale 2011-2012 AA 1000 Accountability 1000 AA 1000 1 AA 1000 Accountability 1000 ISEA (Institute of Social and Ethical Accountability), dal 1996 in UK Successivamente trasformato in AccountAbility Documenti emanati finora: AA 1000 framework (1999)

Dettagli

CREAZIONE DI UN SITO WEB

CREAZIONE DI UN SITO WEB CREAZIONE DI UN SITO WEB Che cosa è un sito web Un sito è un luogo specificato da un indirizzo (URL: Uniform Resource Locator), che contiene delle specifiche informazioni (così come in un determinato scaffale

Dettagli

Scienze della comunicazione L 20 LABORATORIO INFORMATICA APPLICATA. 1 Governo di Internet

Scienze della comunicazione L 20 LABORATORIO INFORMATICA APPLICATA. 1 Governo di Internet Scienze della comunicazione L 20 LABORATORIO INFORMATICA APPLICATA Laerte Sorini 1 Governo di Internet Chi governa Internet? Come funziona in Italia? Jon P ostel,, I nternet P ioneer August 6, 1943 October

Dettagli

Indirizzi Internet e. I livelli di trasporto delle informazioni. Comunicazione e naming in Internet

Indirizzi Internet e. I livelli di trasporto delle informazioni. Comunicazione e naming in Internet Indirizzi Internet e Protocolli I livelli di trasporto delle informazioni Comunicazione e naming in Internet Tre nuovi standard Sistema di indirizzamento delle risorse (URL) Linguaggio HTML Protocollo

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 05.07.2000 COM(2000) 421 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) DI INTERNET - CREAZIONE

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it Regolamento Versione 6.2 11 luglio 2012 SOMMARIO Revisioni di questo documento 1 1 Introduzione 2 1.1 Premessa 2 1.2 Principi di base 2 1.2.1 Nomi

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 05.07.2000 COM(2000) 421 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO SISTEMA DEI NOMI DI DOMINIO (DNS) DI INTERNET - CREAZIONE

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it Regolamento Versione 6.2 11 luglio 2012 SOMMARIO Revisioni di questo documento 1 1 Introduzione 2 1.1 Premessa 2 1.2 Principi di base 2 1.2.1 Nomi

Dettagli

Benefici, costi e aspettative della certificazione ISO 14001 per le organizzazioni italiane

Benefici, costi e aspettative della certificazione ISO 14001 per le organizzazioni italiane Università degli Studi di Padova Dipartimento Ingegneria Industriale Centro Studi Qualità Ambiente In collaborazione con ACCREDIA Ente Italiano di Accreditamento Benefici, costi e aspettative della certificazione

Dettagli

Relazione di Stefano Trumpy e Fausto Caneschi

Relazione di Stefano Trumpy e Fausto Caneschi Tavola rotonda: "Internet Governance": pubblici poteri e partecipazione della "Local Internet Community" organizzata da: Società Internet Sezione italiana di Internet Society (ISOC) con la partecipazione

Dettagli

Focus sul copyright: strumenti pratici di tutela

Focus sul copyright: strumenti pratici di tutela Intellectual Property Web 2.0 e diritto d auto e Focus sul copyright: strumenti pratici di tutela Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Ancona Piazza XXIV Maggio, 1 Ancona 13 dicembre

Dettagli

Stefano Trumpy CNR, Presidente Internet Society Italia

Stefano Trumpy CNR, Presidente Internet Society Italia CNR, Presidente Internet Society Italia Born in 1945. Engineering degree at Pisa University in 1969. Present engagements: He is a research associate of the Italian National Research Council (CNR) allocated

Dettagli

Internet tra autonomia e regolamentazione

Internet tra autonomia e regolamentazione Internet tra autonomia e regolamentazione Massimo Maresca Coordinatore del Comitato Esperti Internet (COESIN) della Presidenza del Consiglio dei Ministri 1. Introduzione In questa comunicazione vengono

Dettagli

Strumenti e metodologie per l @zienda sul web

Strumenti e metodologie per l @zienda sul web Strumenti e metodologie per l @zienda sul web Relatore: Andrea Baioni (abaioni@andreabaioni.it) ANDARE IN INTERNET Andrea Baioni Web Marketing - 1 Attivi o Passivi? Da Internet in Azienda all Azienda in

Dettagli

IL CASO DELL AZIENDA. Perché SAP. www.softwarebusiness.it

IL CASO DELL AZIENDA. Perché SAP. www.softwarebusiness.it LA SOLUZIONE SAP FOR PROFESSIONAL SERVICES IL CASO DELL AZIENDA Perché SAP Grazie a SAP siamo riusciti a pianificare meglio e ad ottenere tempestive informazioni su tempi e costi delle nostre commesse.

Dettagli

SOCIETA INTERNET. RIUNIONE DEL CONSIGLIO N.4 Pisa, 8-9 dicembre 2003 Verbale

SOCIETA INTERNET. RIUNIONE DEL CONSIGLIO N.4 Pisa, 8-9 dicembre 2003 Verbale SOCIETA INTERNET RIUNIONE DEL CONSIGLIO N.4 Pisa, 8-9 dicembre 2003 Verbale Seduta del 8/12/2003. Presenti: Abba, Bertola, Fogliani, Giunchi, Mazzucchi, Trumpy, Viscuso Assenti: Bonora, Chiari Ordine del

Dettagli

Comprendere cosa è Internet e sapere quali sono i suoi principali impieghi. 25/09/2011 prof. Antonio Santoro

Comprendere cosa è Internet e sapere quali sono i suoi principali impieghi. 25/09/2011 prof. Antonio Santoro Comprendere cosa è Internet e sapere quali sono i suoi principali impieghi. 1 Internet è una rete che collega centinaia di milioni di computer in tutto il mondo 2 Le connessioni sono dei tipi più disparati;

Dettagli

Tavolo Nazionale per la Governance nello Sport

Tavolo Nazionale per la Governance nello Sport Tavolo Nazionale per la Governance nello Sport Roma, 7 marzo 2012 Dipartimento per gli affari regionali 1 Contenuti della presentazione Parte 1: Tavolo Nazionale per la Governance nello sport (TANGOS)

Dettagli

IndIce LA GOVeRnAnce MOndIALe di InTeRneT I nomi A dominio In ITALIA

IndIce LA GOVeRnAnce MOndIALe di InTeRneT I nomi A dominio In ITALIA Indice Capitolo I LA GOVERNANCE MONDIALE DI INTERNET 1. Introduzione... 1 2. Il tentativo di regolamentazione di Internet... 4 3. Il problema delle fonti... 7 4. I soggetti coinvolti... 9 5. ICANN... 9

Dettagli

Credit Passport Italia. by Credit Data Research, using RiskCalcTM from Moody s Analytics

Credit Passport Italia. by Credit Data Research, using RiskCalcTM from Moody s Analytics Credit Passport Italia by Credit Data Research, using RiskCalcTM from Moody s Analytics CREDIT PASSPORT Migliorare l accesso al credito della PMI tramite uno strumento innovativo. Nell attuale contesto

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA PROGETTO DI FORMAZIONE PER DOCENTI E DIRIGENTI - A.S. 2012-2013 Curricolo,apprendimenti e valutazione nelle nuove indicazioni nazionali per il primo ciclo dell

Dettagli

DOMINI E INDIRIZZI. rovhu-09/2015

DOMINI E INDIRIZZI. rovhu-09/2015 DOMINI E INDIRIZZI Dominio web Per dominio web intendiamo uno spazio che ha un nome. È identificato da numeri che convenzionalmente poi sono tradotti negli indirizzi che siamo abituati a vedere nella rete

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 10

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 10 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II: Reti di calcolatori Lezione 10 Giovedì 9-04-2015 1 Database distribuiti e gerarchici

Dettagli

Verbale 33 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 7 novembre 2007

Verbale 33 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 7 novembre 2007 Verbale 33 a Riunione della Commissione Regole IIT-CNR - Pisa 7 novembre 2007 Presenti: Claudio Allocchio Enzo Fogliani Rita Forsi Joy Marino Maurizio Martinelli Donato Molino Francesco Orlando Gabriella

Dettagli

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Reti di elaboratori Rete di calcolatori: insieme di dispositivi interconnessi Modello distribuito INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Funzioni delle reti: comunicazione condivisione di

Dettagli

Fare sistema in Sanità è oggi un imperativo: il CAST. Giancarlo Galardi Coordinamento Innovazione in Sanità, Regione Toscana. Roma, 6 novembre 2014

Fare sistema in Sanità è oggi un imperativo: il CAST. Giancarlo Galardi Coordinamento Innovazione in Sanità, Regione Toscana. Roma, 6 novembre 2014 Fare sistema in Sanità è oggi un imperativo: il CAST. Giancarlo Galardi Coordinamento Innovazione in Sanità, Regione Toscana. Roma, 6 novembre 2014 Coordinamento Innovazione in Sanità: «Il valore di lavorare

Dettagli

L anagrafe dei domini.it. Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it

L anagrafe dei domini.it. Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it L anagrafe dei domini.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it Regolamento Versione 6.0 del 19 giugno 2009 SOMMARIO 0 Revisioni di questo documento 4 1 Introduzione 4 1.1 Premessa 4 1.2

Dettagli

Scuola Digitale Linee Strategiche Europee

Scuola Digitale Linee Strategiche Europee Scuola Digitale Linee Strategiche Europee Nadia Mana e Ornella Mich i3 - Intelligent Interfaces & Interaction Fondazione Bruno Kessler European research on technology-enhanced learning la ricerca europea

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO. sull attuazione, sul funzionamento e sull efficacia del dominio di primo livello.

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO. sull attuazione, sul funzionamento e sull efficacia del dominio di primo livello. COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 5.10.2011 COM(2011) 616 definitivo RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull attuazione, sul funzionamento e sull efficacia del dominio di primo

Dettagli

LA TUTELA LEGALE DEL NOME A DOMINIO

LA TUTELA LEGALE DEL NOME A DOMINIO LA TUTELA LEGALE DEL NOME A DOMINIO PRINCIPI GENERALI E PROFILI APPLICATIVI Roma, 26 settembre 2007 IL NOME A DOMINIO Alla base della new economy il nome a dominio NON è una provocazione IL NOME A DOMINIO/2

Dettagli

NOMI DI DOMINIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

NOMI DI DOMINIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE NOMI DI DOMINIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE di Pasquale Costanzo (Ordinario di diritto costituzionale nell Università di Genova, Direttore della Scuola di Dottorato in diritto e Coordinatore del Dottorato

Dettagli

RAPPORTO QUALITÀ ANNO 2013 PREMESSA. Questionario Utenti Servizio Promozione Autoimpiego

RAPPORTO QUALITÀ ANNO 2013 PREMESSA. Questionario Utenti Servizio Promozione Autoimpiego PREMESSA NOMV Nucleo Operativo Monitoraggio e Valutazione Provincia Oristano Provintzia de Aristanis RAPPORTO QUALITÀ ANNO 2013 Questionario Utenti Servizio Promozione Autoimpiego Pagina 1 PREMESSA Sommario

Dettagli

ATTIVITA SVOLTE DAL WWF TRIESTE ONLUS NEL PROGETTO COASTNET ADOTTA UN TRATTO DI COSTA E SCOPRILO INSIEME A NOI

ATTIVITA SVOLTE DAL WWF TRIESTE ONLUS NEL PROGETTO COASTNET ADOTTA UN TRATTO DI COSTA E SCOPRILO INSIEME A NOI ATTIVITA SVOLTE DAL WWF TRIESTE ONLUS NEL PROGETTO COASTNET ADOTTA UN TRATTO DI COSTA E SCOPRILO INSIEME A NOI Bando progetti speciali a.s. 2014-2015 INDICE I. ELENCO DEI PARTNER DI PROGETTO... 2 II. PERIODO

Dettagli

gtld: i nuovi domini web gtld strategies

gtld: i nuovi domini web gtld strategies gtld: i nuovi domini web gtld strategies CEO MEMO 2011 INNOVA ET BELLA 2011 - Riproduzione vietata - www.i-b.com p. 1 gtld: i nuovi domini web gtld strategies Con una decisione rivoluzionaria l ICANN,

Dettagli

per la pubblica amministrazione e l innovazione Internet Governance Forum Italia 22-23 ottobre 2008

per la pubblica amministrazione e l innovazione Internet Governance Forum Italia 22-23 ottobre 2008 Internet Governance Forum Italia 22-23 ottobre 2008 Cagliari Manifattura Tabacchi Viale Regina Margherita, 33 Bozza del programma Mercoledì 22 ottobre 14:00 Registrazione 15:00 Apertura dei lavori Giulio

Dettagli

Internet. Funziona grazie...

Internet. Funziona grazie... Internet Funziona grazie... ai nomi di dominio Agli indirizzi URL E agli indirizzi IP Ogni nodo internet è identificato da un indirizzo IP Ogni oggetto da un URL 2 Domini Sono di due tipi: gtld Generic

Dettagli

Internet, così come ogni altra rete di calcolatori possiamo vederla suddivisa nei seguenti componenti:

Internet, così come ogni altra rete di calcolatori possiamo vederla suddivisa nei seguenti componenti: Pagina 1 di 8 Struttura di Internet ed il livello rete Indice Struttura delle reti Estremità della rete Il nucleo della rete Reti a commutazione di pacchetto e reti a commutazione di circuito Funzionalità

Dettagli

La assegnazione dei nomi a dominio su Internet

La assegnazione dei nomi a dominio su Internet La assegnazione dei nomi a dominio su Internet V. Casarosa, A. Pinizzotto, R. Rossi, S. Trumpy, D. Vannozzi Seconda edizione &RQVLJOLR1D]LRQDOHGHOOH5LFHUFKH Istituto per le Applicazioni Telematiche Servizio

Dettagli

Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it. Versione 6.0 19 giugno 2009

Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it. Versione 6.0 19 giugno 2009 Regolamento di assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel cctld.it Versione 6.0 19 giugno 2009 Sommario 0 Revisioni di questo documento... 1 1 Introduzione... 2 1.1 Premessa...2 1.2 Principi di base...2

Dettagli

Hosting Solutions: le proposte commerciali

Hosting Solutions: le proposte commerciali Hosting Solutions: le proposte commerciali Dai domini al Cloud: Risposte, strumenti e servizi A cura di Alessio Fanfano, Marketing & Sales di HostingSolutions.it Chi siamo, cosa facciamo Un ISP (Internet

Dettagli

OPEN ACCESS. Progetto di formazione dei progettisti in rame in chiave evolutiva del ruolo

OPEN ACCESS. Progetto di formazione dei progettisti in rame in chiave evolutiva del ruolo OPEN ACCESS Progetto di formazione dei progettisti in rame in chiave evolutiva del ruolo Presentazione Segreterie Nazionali SLC, FISTEL e UILCOM 17 febbraio 2011 PERIMETRO T&O: livello 5s Progettista/realizzatore

Dettagli

Iit Istituto di Informatica e Telematica

Iit Istituto di Informatica e Telematica C Consiglio Nazionale delle Ricerche Gestione delle problematiche relative al codice Authinfo per i nomi a dominio.it S. Giannetti, D. Vannozzi IIT B4-04/2015 Nota Interna giugno 2015 Iit Istituto di Informatica

Dettagli

5. 5. I NDIVI V DUAR A E L E OPP P O P RTU T NITA T A : ST S R T UMENTI T P E P R L A N A AL A ISI S DEI M ERCA C T A I T Fabio Cassia

5. 5. I NDIVI V DUAR A E L E OPP P O P RTU T NITA T A : ST S R T UMENTI T P E P R L A N A AL A ISI S DEI M ERCA C T A I T Fabio Cassia 5. INDIVIDUARE LE OPPORTUNITA : STRUMENTI PER L ANALISI DEI MERCATI Fabio Cassia Introduzione Analisi dei mercati per: 1) individuare opportunità di mercato Da circa 150 mercati emergenti A una o più opportunità

Dettagli

Qualità del sistema per statistiche di qualità: l approccio delle Peer Review e l uso degli strumenti di lavoro collaborativo

Qualità del sistema per statistiche di qualità: l approccio delle Peer Review e l uso degli strumenti di lavoro collaborativo CONVEGNO NAZIONALE DELL USCI Big Data, Open Data, Statistical Data. Dalla qualità dei dati alla qualità dell informazione statistica Qualità del sistema per statistiche di qualità: l approccio delle Peer

Dettagli

ReForm s.r.l. Business Plan 2009 LINEE DI LAVORO. A) DIREZIONE E SVILUPPO STRATEGICO Linea 1

ReForm s.r.l. Business Plan 2009 LINEE DI LAVORO. A) DIREZIONE E SVILUPPO STRATEGICO Linea 1 ReForm s.r.l. Business Plan 2009 LINEE DI LAVORO A) DIREZIONE E SVILUPPO STRATEGICO Linea 1 COMUNICAZIONE E PROMOZIONE; PARTECIPAZIONE DELLA COMUNITA DEGLI ENTI LOCALI Rapporto sulla funzione pubblica

Dettagli

TESINA DI SISTEMI. DNS (Domain Name System)

TESINA DI SISTEMI. DNS (Domain Name System) TESINA DI SISTEMI DNS (Domain Name System) Storia Di tutti i servizi Internet, il Domain Name System (DNS) è uno tra i meno compresi ma allo stesso tempo uno tra i più importanti. Definito negli RFC 1034

Dettagli

Fraud Management assicurativo: processi e modelli operativi

Fraud Management assicurativo: processi e modelli operativi ATTIVITA DI RICERCA 2013 2014 Fraud Management assicurativo: processi e modelli operativi PROPOSTA DI ADESIONE 1 TEMI E MOTIVAZIONI Le frodi nel settore assicurativo rappresentano un fenomeno che sta assumendo

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Ver. 2.1 Assegnazione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Sommario 1 INTRODUZIONE 3 1.1 PREMESSA 3 1.2 PRINCIPI DI BASE 3 1.2.1 NOMI A DOMINIO

Dettagli

Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691. Alla Commissione Nazionale Attività di Base

Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691. Alla Commissione Nazionale Attività di Base Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691 Alla Commissione Nazionale Attività di Base FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ai Coordinatori Federali Regionali per l Attività Giovanile

Dettagli

Toyota: come riconquistare la fiducia dei clienti

Toyota: come riconquistare la fiducia dei clienti Toyota: come riconquistare la fiducia dei clienti La Toyota è nella bufera. Nelle ultime settimane sono arrivati i richiami di 7 modelli di auto potenzialmente difettose, misure di controllo attivate negli

Dettagli

file://c:\documents and Settings\g.brizzolari.POECO\Desktop\Master in Economia e Gestione della C...

file://c:\documents and Settings\g.brizzolari.POECO\Desktop\Master in Economia e Gestione della C... Pagina 1 di 5 Accesso utenti Accesso centri d 3.340 centri di formazione Ricerca per tipo di corso: Corsi Master / Corsi Post Laurea Concorsi Manuali Appun Che master cerchi? Cerca Home / Master Amministrazione

Dettagli

Un modello di costruzione collaborativa della conoscenza su utilizzo didattico degli organizzatori grafici

Un modello di costruzione collaborativa della conoscenza su utilizzo didattico degli organizzatori grafici DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE E PSICOLOGIA Un modello di costruzione collaborativa della conoscenza su utilizzo didattico degli organizzatori grafici Prof. Antonio Calvani antonio.calvani@unifi.it

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Ver. 3.0 Assegnazione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Sommario 1 GLOSSARIO 3 2 RIFERIMENTI NORMATIVI E TECNICI 3 3 ASPETTI GENERALI 4 3.1 PREMESSA

Dettagli

TITOLO: FORNITURA DI MATERIALE DI CANCELLERIA PER UFFICIO E CARTA BIANCA PER FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI CAPITOLATO D ONERI

TITOLO: FORNITURA DI MATERIALE DI CANCELLERIA PER UFFICIO E CARTA BIANCA PER FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI CAPITOLATO D ONERI GARA D APPALTO : CFT/13/ETF/0005 TITOLO: FORNITURA DI MATERIALE DI CANCELLERIA PER UFFICIO E CARTA BIANCA PER FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI CAPITOLATO D ONERI PARTE A: PARTE B: SPECIFICHE TECNICHE BOZZA DI

Dettagli

MASTER IN COMUNICAZIONE SOCIALE

MASTER IN COMUNICAZIONE SOCIALE MASTER IN COMUNICAZIONE SOCIALE www.teologiatorino.it Ciclo di specializzazione in teologia morale con indirizzo sociale Facoltà Teologica dell Italia Settentrionale Il Master gode della partnership dell

Dettagli

I Sistemi di Gestione per la Sicurezza

I Sistemi di Gestione per la Sicurezza I Sistemi di Gestione per la Sicurezza OHSAS 18001, Rischi Rilevanti, Antincendio, Sistemi di Gestione Integrati Luca Fiorentini TECSA Sommario Presentazione... 9 1. INTRODUZIONE 15 2. SCOPO E CAMPO DI

Dettagli

LABORATORIO DI TELEMATICA

LABORATORIO DI TELEMATICA LABORATORIO DI TELEMATICA COGNOME: Ronchi NOME: Valerio NUMERO MATRICOLA: 41210 CORSO DI LAUREA: Ingegneria Informatica TEMA: Analisi del protocollo FTP File Transfer Protocol File Transfer Protocol (FTP)

Dettagli

Indice 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3

Indice 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 Carta dei servizi Indice 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. PRINCIPI FONDAMENTALI... 4 2.1. L AZIENDA... 4 2.2. I PRINCIPI... 4 2.2.1. Eguaglianza e imparzialità di trattamento... 4 2.2.2. Continuità di servizio...

Dettagli

Elettronica dei Sistemi Programmabili

Elettronica dei Sistemi Programmabili Elettronica dei Sistemi Programmabili Introduzione Stefano Salvatori Università degli Studi Roma Tre (stefano.salvatori@uniroma3.it) Università degli Studi Roma Tre Elettronica dei Sistemi Programmabili

Dettagli

Alberto De Toni Guido Nassimbeni Stefano Tonchia I SISTEMI DI SUPPORTO ALLE DECISIONI: OFFERTA, DOMANDA, APPLICAZIONI

Alberto De Toni Guido Nassimbeni Stefano Tonchia I SISTEMI DI SUPPORTO ALLE DECISIONI: OFFERTA, DOMANDA, APPLICAZIONI Alberto De Toni Guido Nassimbeni Stefano Tonchia I SISTEMI DI SUPPORTO ALLE DECISIONI: OFFERTA, DOMANDA, APPLICAZIONI umi.mlsslont t.uropu t-ondo *-i.li~ t.uiujn!v ls1ltuto Universitario Architettura Venezia

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

Combattere lo spam con MDaemon e SPF

Combattere lo spam con MDaemon e SPF MDaemon Combattere lo spam con MDaemon e SPF Abstract... 2 Cos è SPF... 2 Configurazione di SPF in MDaemon... 3 Attivare SPF in MDaemon 7... 3 Attivare SPF in MDaemon 8... 4 Attivare SPF in MDaemon 9...

Dettagli

L ambito di progetto Rappresenta la definizione del progetto, ovvero cosa deve essere portato a termine Comprende gli elementi:

L ambito di progetto Rappresenta la definizione del progetto, ovvero cosa deve essere portato a termine Comprende gli elementi: Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9 Lezione 6: Ambito di progetto organizzazione della comunicazione Prof.ssa R. Folgieri email: folgieri@dico.unimi.it folgieri@mtcube.com

Dettagli

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PREMESSA Per la prima volta quest anno la responsabilità sociale in Italia diventa un tema diffuso di dibattito

Dettagli