La Valutazione Euristica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Valutazione Euristica"

Transcript

1 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso di linee guida o euristiche. 2/38 Benefici: economicità, velocità di applicazione Rischi: soggetta all esperienza dei valutatori: i problemi rilevati non sono legati allo svolgimento dell attività Molto utile prima di condurre valutazioni con gli utenti, per eliminare gli errori di progettazione più grossolani Nella progettazione UCD non é sufficiente, occorre integrarlo con valutazioni con l utente.

2 3/38 Moltissimi tipi di linee guida: Per principi generali (principi di design di Norman, euristiche di Nielsen, ecc...) Per indicazioni di dettaglio (linee guida sull uso del colore, sull aspetto di icone, menu, etichette, bottoni, ecc...) Per applicazioni particolari (web, utenti disabili, ecc...) 4/38 Le 10 euristiche generali di Nielsen 1. Informare l utente sullo stato del sistema 2. Prevedere un linguaggio semplice e naturale 3. Dare controllo e libertà di uscita all utente 4. Essere coerenti e tenere conto degli standard 5. Prevenire gli errori 6. Favorire il riconoscimento piuttosto che il ricordo 7. Fornire delle scorciatoie per gli utenti più esperti 8. Adottare un estetica ed un design minimalista 9. Aiutare l utente a riconoscere, diagnosticare e recuperare gli errori. 10. Fornire aiuto e documentazione Da Jakob Nielsen (1994)

3 5/38 1. Informare l utente sullo stato del sistema Fornire un feedback costante su: cosa sta facendo il sistema che effetti ha avuto o sta avendo l azione dell utente dove si trova l utente rispetto all interazione avuta col sistema 6/38 1. Informare l utente sullo stato del sistema Cosa sta facendo il sistema? Es. Feedback sui tempi di attesa

4 7/38 1. Informare l utente sullo stato del sistema Che effetto ha avuto o sta avendo la mia azione? Es. In che modalità mi trovo? Cosa ho selezionato? 8/38 1. Informare l utente sullo stato del sistema dove mi trovo rispetto all interazione avuta col sistema? Es. In che parte del sito mi trovo?

5 9/38 1. Informare l utente sullo stato del sistema dove mi trovo rispetto all interazione avuta col sistema? Es. In che parte del sito mi trovo? 10/38 2. Prevedere un linguaggio semplice e naturale Parlare il linguaggio dell utente Usare il modello concettuale dell utente Strutturare l accesso alle informazioni in modo da rispettare le le sue aspettative Rimuovere o nascondere le informazioni irrilevanti e di cui c è bisogno solo raramente Raggruppare le informazioni che devono essere utilizzate in modo integrato Creare gerarchie visive (informazioni più importanti più grandi, informazioni meno importanti più piccole).

6 11/38 2. Prevedere un linguaggio semplice e naturale Es. Non mostrare all utente la terminologia propria del sistema?!! Es. Utilizzare icone e abbreviazioni che siano significative per l utente 12/38 3. Dare controllo e libertà di uscita all utente Fare in modo che l utente non si senta in trappola Gli utenti spesso si imbattono per errore in funzioni del sistema che non intendevano usare o in pagine web di cui non hanno bisogno. Bisogna fornire loro vie d uscita ben chiare e visibili, senza costringerli a lunghe interazioni col sistema.

7 13/38 3. Dare controllo e libertà di uscita all utente Es. Comandi software che consentono di liberarsi Cancel (Annulla) nelle dialog box Undo (per ritornare allo stato iniziale) Stop; Interrupt (specialmente per operazioni lunghe) Quit (per uscire in ogni momento da un programma) Default (per ripristinare lo stato iniziale) 14/38 3. Dare controllo e libertà di uscita all utente Es. La navigazione persistente nei siti web Link alla home page ben visibile da tutte le pagine

8 15/38 4. Essere coerenti e tenere conto degli standard Le stesse parole, gli stessi comandi, le stesse azioni devono produrre gli stessi effetti in situazioni equivalenti. (Predicibilità) I comandi, i pulsanti, i link che hanno la stessa funzione devono apparire nella stessa collocazione e nello stesso ordine in tutte le schermate o finestre di dialogo. Gli standard più consolidati devono essere violati solo se c è un chiaro valore aggiunto. 16/38 4. Essere coerenti e tenere conto degli standard Es. I tasti OK e Cancel nelle finestre di dialogo non devono cambiare posizione nell ambito della stessa interazione

9 17/38 4. Essere coerenti e tenere conto degli standard Es. Il comando ricerca è quasi sempre rappresentato come un bottone e comunque mai come un link che invia ad un altra pagina. Di solito inoltre si trova sul lato destro rispetto ai campi di ricerca. L utente perde inutilmente tempo a cercarlo. Sito Trenitalia.com 18/38 4. Essere coerenti e tenere conto degli standard Es. Il cosiddetto Three Panel Layout. Questa struttura tipo si è molto consolidata nei siti web e, in quanto tale, guida gli utenti nell interazione. Si può usare una struttura diversa ma con molta cautela. Where I can go? Where am I? What s here?

10 19/38 5. Prevenire gli errori Le persone fanno errori di continuo. Nemmeno un minuto di normale conversazione passa senza un intoppo, una ripetizione, un a frase interrotta e lasciata in sospeso o rettificata.il linguaggio offre meccanismi speciali per rendere le correzioni talmente automatiche che i partecipanti non le notano quasi; anzi, rimangono sorpresi quando qualcuno fa notare gli errori. I dispositivi artificiali non hanno la stessa tolleranza: premete il tasto sbagliato e può essere il caos (Norman, 1988) 20/38 5. Prevenire gli errori Non utilizzare rappresentazioni simili per funzioni diverse (Separare comandi con funzioni molto diverse/opposte) Utilizzare funzioni obbliganti che impediscano l esecuzione di azioni errate Fornire messaggi chiari sugli effetti di azioni irreversibili.

11 21/38 5. Prevenire gli errori Es. Fornire un avviso dettagliato sulle dimensioni di ciò che si sta per eliminare 22/38 5. Prevenire gli errori Es. Mettere in evidenza il contenuto dei link che, una volta cliccati, possono richiedere tempi molto lunghi di download.

12 23/38 6. Favorire il riconoscimento piuttosto che il ricordo Minimizzare il carico di memoria dell utente Ridurre il più possibile le informazioni che devono essere tenute a mente Rendere facilmente accessibili e visibili le informazioni necessarie per procedere nell interazione I computer sono bravi a ricordare le persone meno!. 24/38 6. Favorire il riconoscimento piuttosto che il ricordo Es. La funzione Salva con nome

13 25/38 6. Favorire il riconoscimento piuttosto che il ricordo Es. La funzione Calendario 26/38 6. Favorire il riconoscimento piuttosto che il ricordo Es. La funzione Calendario

14 27/38 7. Fornire scorciatoie per gli utenti più esperti Consentire agli utenti più esperti di di fare le azioni più frequenti nel modo più veloce Rendere il sistema sufficientemente flessibile da adattarsi ai diversi livelli di expertise degli utenti. 28/38 7. Fornire scorciatoie per gli utenti più esperti Es. I Comandi normalmente individuati nei menu, eseguibili con combinazioni di tasti. Windows Mac Os Control + S S

15 29/38 7. Fornire scorciatoie per gli utenti più esperti Es. Anticipazioni del browser nell inserimento di stringhe ricorrenti 30/38 7. Fornire scorciatoie per gli utenti più esperti Es. strategie di navigazione alternative: Ricerca tramite menu Ricerca diretta per parola Importante: distinguere fra modalità di interazione step-by-step (tipo wizard ) e modalita di interazione dirette

16 31/38 8. Adottare un estetica ed un design minimalista Il dialogo con l utente non deve contenere informazioni che sono irrilevanti o raramente necessarie Ogni unità di informazione extra (sotto forma di testo, immagini, animazioni) è in competizione con le unità di informazione rilevanti e diminuisce la loro visibilità. 32/38 8. Adottare un estetica ed un design minimalista Less is More

17 33/38 9. Aiutare l utente a riconoscere, diagnosticare e recuperare gli errori. Permettere all utente di riconsiderare le sue azioni Rendere visibile la storia delle azioni che ha svolto Fornire messaggi di errore che siano chiari ed indichino le possibili vie d uscita. 34/38 9. Aiutare l utente a riconoscere, diagnosticare e recuperare gli errori. La funzione di Undo nei programmi Office

18 35/38 9. Aiutare l utente a riconoscere, diagnosticare e recuperare gli errori. Un messaggio d errore che rende subito chiaro dove andare a controllare 36/ Fornire aiuto e documentazione Ricorrere a funzioni di aiuto e documentazione sul funzionamento del sistema solo se non se ne può proprio fare a meno. Aiuto e documentazione dovrebbero essere: facilmente accessibili focalizzati sui compiti e gli obiettivi dell utente basati su passi concreti da mettere in pratica di dimensioni contenute

19 37/38 Riepilogando 1. Informare l utente sullo stato del sistema 2. Parlare il linguaggio dell utente 3. Dare controllo e libertà di uscita all utente 4. Essere coerenti e tenere conto degli standard 5. Prevenire gli errori 6. Favorire il riconoscimento piuttosto che il ricordo 7. Fornire delle scorciatoie per gli utenti più esperti 8. Adottare un estetica ed un design minimalista 9. Aiutare l utente a riconoscere, diagnosticare e recuperare gli errori. 10. Fornire aiuto e documentazione 38/38 Procedura operativa Acquisizione di un minimo di conoscenza del dominio Valutazione da parte di almeno 3 esperti (separatamente) Rielaborazione congiunta e classificazione dei problemi secondo una lista di priorità Elaborazione di indicazioni per la riprogettazione ID Problema Rilevato Principio Violato Gravità 1 A M B 2 A M B

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

La progettazione dell interfaccia HCI. Fabio Vitali

La progettazione dell interfaccia HCI. Fabio Vitali La progettazione dell interfaccia La progettazione Alla base della progettazione di buone interfacce c è il prestito intelligente. E molto meglio scegliere le buone idee di altra gente piuttosto che ideare

Dettagli

UN MODELLO DI QUALITà PER I SITI WEB - Sintesi delle linee guida e best practice 1

UN MODELLO DI QUALITà PER I SITI WEB - Sintesi delle linee guida e best practice 1 UN MODELLO DI QUALITà PER I SITI WEB - Sintesi delle linee guida e best practice 1 Per ogni caratteristica di qualità del modello, vengono qui elencate le principali linee guida e best practice menzionate

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Manuale Utente Guglielmo MILESTONE

Manuale Utente Guglielmo MILESTONE ZONE Manuale Utente Guglielmo MILESTONE Guglielmo S.r.l. Strada Parma, 35/D5 43010 Pilastro di Langhirano (PR) Fan us on facebook Titolo: Manuale Utente - Guglielmo MILESTONE Versione: 1.0 Copyright 2004-2011

Dettagli

teamspace TM Sincronizzazione con Outlook

teamspace TM Sincronizzazione con Outlook teamspace TM Sincronizzazione con Outlook Manuale teamsync Versione 1.4 * teamspace è un marchio registrato di proprietà della 5 POINT AG ** Microsoft Outlook è un marchio registrato della Microsoft Corporation

Dettagli

organizer personali TUTTO GRATIS

organizer personali TUTTO GRATIS TuttoGratis_Cap02.qxd 23-04-2008 17:45 Pagina 21 organizer personali La vita moderna, sempre più frenetica e caotica, impone un susseguirsi di impegni e di attività di cui ricordarsi a una frequenza sovrumana:

Dettagli

L essenziale da sapere per rendere usabile un sito web

L essenziale da sapere per rendere usabile un sito web L essenziale da sapere per rendere usabile un sito web I principi base dell usabilità 5 8 linee guida per scrivere per il web 7 10 linee guida per l e-commerce 10 Pagina 2 I PRINCIPI BASE DELL USABILITÀ

Dettagli

GUIDA AI CORSI OFFICE PER IL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO

GUIDA AI CORSI OFFICE PER IL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO GUIDA AI CORSI OFFICE PER IL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO INDICE Verifica dei requisiti tecnici... 1 *Rimozione blocco popup... 1 In Internet Explorer... 1 In Mozilla Firefox... 4 In Google Chrome...

Dettagli

Ubiquity getting started

Ubiquity getting started Introduzione Il documento descrive I passi fondamentali per il setup completo di una installazione Ubiquity Installazione dei componenti Creazione del dominio Associazione dei dispositivi al dominio Versione

Dettagli

Modulo 5 Gestione del corso docente: i compiti

Modulo 5 Gestione del corso docente: i compiti Modulo 5 Gestione del corso docente: i compiti 5.1 Assegnazione e correzione di compiti preimpostati All interno del corso il docente, l insegnante può impostare o assegnare dei compiti, che gli studenti

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

GUIDA UTENTE PER UTILIZZO SITO ASSOCIAZIONI SARONNESI

GUIDA UTENTE PER UTILIZZO SITO ASSOCIAZIONI SARONNESI GUIDA UTENTE PER UTILIZZO SITO ASSOCIAZIONI SARONNESI Il sito delle Associazioni Saronnesi è una community per associazioni per comunicare tra di loro. Questa guida spiega come iscriversi al sito è interagire

Dettagli

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE MODULO 6

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE MODULO 6 STRUMENTI DI PRESENTAZIONE MODULO 6 2012 A COSA SERVE POWER POINT? IL PROGRAMMA NASCE PER LA CREAZIONE DI PRESENTAZIONI BASATE SU DIAPOSITIVE (O LUCIDI) O MEGLIO PER PRESENTARE INFORMAZIONI IN MODO EFFICACE

Dettagli

Le tre dimensioni dell usabilità

Le tre dimensioni dell usabilità Definire l usabilità ISO 9241 Ergonomic requirements for office work with visual display terminals, 1992 Il grado in cui un prodotto può essere usato da particolari utenti per raggiungere certi obiettivi

Dettagli

Ingegneria del Software Interattivo. Usabilità: I Principi di Nielsen. L usabilità secondo Nielsen. Parte quarta: L usabilità

Ingegneria del Software Interattivo. Usabilità: I Principi di Nielsen. L usabilità secondo Nielsen. Parte quarta: L usabilità Parte quarta: L usabilità Ingegneria del Software Interattivo Usabilità: I Principi di Nielsen Docente: Daniela Fogli 1. L ingegneria dell usabilità Nel Contesto - I principi Umano di Nielsen Calcolatore

Dettagli

NOMENCLATURA INTERFACCIA DI INTERNET EXPLORER PRINCIPALI PULSANTI DELLA BARRA DEGLI STREUMENTI

NOMENCLATURA INTERFACCIA DI INTERNET EXPLORER PRINCIPALI PULSANTI DELLA BARRA DEGLI STREUMENTI NOMENCLATURA INTERFACCIA DI INTERNET EXPLORER Pagina 6 PRINCIPALI PULSANTI DELLA BARRA DEGLI STREUMENTI Richiama la pagina visualizzata in precedenza Richiama la pagina visualizzata dopo quella attualmente

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

TUTORIAL PUBBLICARE e INVIARE CIRCOLARI (v 1.5) -- PRIMA FASE -- PUBBLICAZIONE DI UNA CIRCOLARE (e suoi eventuali allegati)

TUTORIAL PUBBLICARE e INVIARE CIRCOLARI (v 1.5) -- PRIMA FASE -- PUBBLICAZIONE DI UNA CIRCOLARE (e suoi eventuali allegati) TUTORIAL PUBBLICARE e INVIARE CIRCOLARI (v 1.5) -- PRIMA FASE -- PUBBLICAZIONE DI UNA CIRCOLARE (e suoi eventuali allegati) 1. Cliccare Area riservata 2. Loggarsi nell Area riservata con Nome utente e

Dettagli

Manuale d istruzione SBS

Manuale d istruzione SBS Manuale d istruzione SBS Sommario MODALITA REGISTRAZIONE... 2 MODALITA LOGIN... 7 ACQUISTO CORSI... 12 CARRELLO ACQUISTI... 18 Inizio.... 18 Fase 1.... 19 Fase 2.... 20 Fase 3.... 21 Fase 3 bis.... 22

Dettagli

GUIDA PER L UTILIZZO DELLA WEBAPP VERSIONE 8

GUIDA PER L UTILIZZO DELLA WEBAPP VERSIONE 8 GUIDA PER L UTILIZZO DELLA WEBAPP VERSIONE 8 Contenuto di questo documento 1. Introduzione... 2 2. Menu Principale... 2 Importa dal mio PC... 5 Scarica Risultati... 5 Salva Progetto... 6 Salva con nome...

Dettagli

Qualità e usabilità (I) Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I Laurea in Informatica AA 2005-2006

Qualità e usabilità (I) Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I Laurea in Informatica AA 2005-2006 Qualità e usabilità (I) Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I Laurea in Informatica AA 2005-2006 Mele Francesco Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Cibernetica Università di Napoli

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Capitolo 2. Esplorare l interfaccia tra uomo e computer

Capitolo 2. Esplorare l interfaccia tra uomo e computer Capitolo 2 Esplorare l interfaccia tra uomo e computer Imparare la tecnologia Gli esseri umani non hanno abilità tecnologiche innate La nostra precedente esperienza nell uso di dispositivi simili, incluse

Dettagli

Sono disponibili client per Windows e MAC OS-X. https://sslvpn.unitus.it/sslvpn.html

Sono disponibili client per Windows e MAC OS-X. https://sslvpn.unitus.it/sslvpn.html 1. Introduzione. La seguente procedura per l utilizzo di una connessione VPN da casa si basa sul protocollo SSL (Secure Socket Layer) che viene utilizzato per garantire la protezione a livello di applicazione

Dettagli

La pagina di Explorer

La pagina di Explorer G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 11 A seconda della configurazione dell accesso alla rete, potrebbe apparire una o più finestre per l autenticazione della connessione remota alla rete. In linea generale

Dettagli

CIT.00.M.DI.01#9.1.0# CRS-FORM-MES#346

CIT.00.M.DI.01#9.1.0# CRS-FORM-MES#346 Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario Installazione e Configurazione PDL Cittadino CRS-FORM-MES#346 INDICE DEI CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...

Dettagli

Portale Agenti Sambonet Paderno Industrie Pagina : 1 MANUALE PORTALE AGENTI

Portale Agenti Sambonet Paderno Industrie Pagina : 1 MANUALE PORTALE AGENTI Pagina : 1 MANUALE PORTALE AGENTI Scopo del è di fornire agli operatori dislocati sul territorio la possibilità di avere in tempo reale tutte le informazioni relative ai propri clienti e di effettuare

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale Utente Versione per Decreto Flussi 2010 per l ingresso di lavoratori non stagionali Data

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Verona A.A. 2005-06. Comunicazione ed interazione. Regole di design

Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Verona A.A. 2005-06. Comunicazione ed interazione. Regole di design Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Verona A.A. 2005-06 Comunicazione ed interazione Regole di design 1 Introduzione Le regole di design forniscono ai progettisti la capacità di stabilire le conseguenze

Dettagli

PowerCom Office 2007 per Reply Worldwide / Mini Guida Impostazione Veloce

PowerCom Office 2007 per Reply Worldwide / Mini Guida Impostazione Veloce PowerCom Office 2007 per Reply Worldwide / Mini Guida Impostazione Veloce Install PowerCom Run setup.exe Installa il driver USB Postazione 1. Connetti il cavo USB della postazione base al computer su cui

Dettagli

Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente

Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente Grazie a Chiara, Guido e Luca per la traduzione dal giapponese; l'adattamento è colpa di Paolo Attivissimo. L'originale è scaricabile da http://wms.selene.jaxa.jp/3dmoon/manual.html.

Dettagli

Manuale SPT Connect. Installazione Windows SPT Connect NightBalance

Manuale SPT Connect. Installazione Windows SPT Connect NightBalance Manuale SPT Connect Installazione Windows SPT Connect NightBalance NB-SPT-PX Windows XP+ Visualizzare online i dati del vostro sonno con SPT Connect Con il sistema di monitoraggio NightBalance, potete

Dettagli

EMP Link 21L. Guida Utente

EMP Link 21L. Guida Utente EMP Link 21L Guida Utente Attenzione 1. E proibito riprodurre questo documento integralmente o in ogni sua parte. 2. Il produttore si riserva il diritto di effettuare modifiche senza avvertimenti. 3. Pur

Dettagli

Manuale di installazione del software per la Carta Servizi

Manuale di installazione del software per la Carta Servizi Manuale di installazione del software per la Carta Servizi Microsoft Windows (7, Vista, XP). Versione: 1.1 / Data: 28.09.2012 www.provincia.bz.it/cartaservizi/ Indice DISCLAIMER... 3 Introduzione... 4

Dettagli

Indice. Manuale di installazione del software per la Carta Servizi

Indice. Manuale di installazione del software per la Carta Servizi Indice Disclaimer... 3 Introduzione... 4 Requisiti e avvertenze... 5 Download del software... 6 Installazione del software... 7 Passo 1 Scelta della llingua... 8 Passo 2 Start dell installazione... 8 Passo

Dettagli

Manuale. Interreg. Workflow di Ripianificazione. Manuale workflow di ripianificazione 1/22

Manuale. Interreg. Workflow di Ripianificazione. Manuale workflow di ripianificazione 1/22 Manuale Workflow di Ripianificazione Interreg Manuale workflow di ripianificazione 1/22 Accedere al sito: Introduzione Scegliere il profilo STC Manuale workflow di ripianificazione 2/22 Scegliere dal menu

Dettagli

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP.

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. 4-153-310-42(1) Printer Driver Guida all installazione Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. Prima di usare questo software Prima di usare il driver

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

I 10 requisiti di un sito di successo Jakob Nielsen (I)

I 10 requisiti di un sito di successo Jakob Nielsen (I) Qualità e usabilità (I) Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I Laurea in Informatica AA 2005-2006 Mele Francesco Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Cibernetica Università di Napoli

Dettagli

Tools For Autism 1.0. Manuale d uso

Tools For Autism 1.0. Manuale d uso Tools For Autism 1.0 Manuale d uso Introduzione L applicazione per tablet Android Tools For Autism consente la creazione, visualizzazione e modifica di due strumenti didattici quali le storie sociali e

Dettagli

Modulo 6 Strumenti di presentazione (Syllabus 5.0 Ooo Impress 3.0)

Modulo 6 Strumenti di presentazione (Syllabus 5.0 Ooo Impress 3.0) Modulo 6 Strumenti di presentazione (Syllabus 5.0 Ooo Impress 3.0) Le versioni per Linux e Windows sono praticamente identiche. I pochi casi di difformità nei comandi sono segnalati. Ricordarsi di utilizzare,

Dettagli

GUIDA RAPIDA PROGRAMMA GESTIONALE PALASERVIZI SRL

GUIDA RAPIDA PROGRAMMA GESTIONALE PALASERVIZI SRL GUIDA RAPIDA PROGRAMMA GESTIONALE PALASERVIZI SRL PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE: Zoccarato Davide dzoccarato@live.it http://dzoccarato.altervista.org/ VERSIONE 1.2 VERSIONE AGGIORNATA AL: 7 aprile 2015

Dettagli

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit Istruzioni per installare EpiData a cura di Pasquale Falasca e Franco Del Zotti Brevi note sull utilizzo del software EpiData per una raccolta omogenea dei dati. Si tratta di istruzioni passo-passo utili

Dettagli

Prima parte: presentazione e come configurarlo al meglio per uno screen-reader (prima parte).

Prima parte: presentazione e come configurarlo al meglio per uno screen-reader (prima parte). Microsoft Outlook 2007. Di Nunziante Esposito. `*************` Prima parte: presentazione e come configurarlo al meglio per uno screen-reader (prima parte). `***********` Con il passaggio a Windows Seven,

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Manuale d istruzione SBS

Manuale d istruzione SBS Manuale d istruzione SBS Sommario MODALITA REGISTRAZIONE... 2 MODALITA LOGIN... 7 ACQUISTO CORSI... 12 CARRELLO ACQUISTI... 18 Inizio.... 18 Fase 1.... 19 Fase 2.... 20 Fase 3.... 21 Fase 3 bis.... 22

Dettagli

AGGIORNAMENTO DATI SU PORTALE DOCENTI

AGGIORNAMENTO DATI SU PORTALE DOCENTI AGGIORNAMENTO DATI SU PORTALE DOCENTI Il sito http://docenti.unicam.it consente agli utenti di accedere alle informazioni sui docenti dell' Università di Camerino: curriculum, carichi didattici, pubblicazioni,

Dettagli

Modulo 6 Power Point - 2014

Modulo 6 Power Point - 2014 Modulo 6 Power Point - 2014 Appunti gratuiti su Google appunti dispense modulo 6 ecdl syllabus 5.0 per chi ha acquistato la skills card dopo il 30/09/2014 specificare new ecdl o nuova ecdl 1 Utilizzo dell

Dettagli

AR-5316E/5320E Manuale Online Inizio

AR-5316E/5320E Manuale Online Inizio AR-56E/50E Manuale Online Inizio Cliccare il tasto "Inizio". Introduzione Questo manuale descrive le funzioni di stampa del sistema multifunzione digitale AR-56E/50E. Per informazioni sui seguenti argomenti,

Dettagli

Guida al. e-ma. il: info@ma

Guida al. e-ma. il: info@ma Guida al settaggio sfondi desktop Questa breve guida illustra come impostare gli sfondi desktop scaricati dal sito web www.marcomontin.itt alla sessionee download. Di seguito sono proposti i settaggi per

Dettagli

Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web

Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web CONTENUTI OBIETTIVI DELLA LEZIONE 1. Chiarire cosa si intende per efficacia e usabilità dei siti Web 2. Descrivere alcune tecniche per misurare tali caratteristiche

Dettagli

Manuale per i redattori del sito web OttoInforma

Manuale per i redattori del sito web OttoInforma Manuale per i redattori del sito web OttoInforma Contenuti 1. Login 2. Creare un nuovo articolo 3. Pubblicare l articolo 4. Salvare l articolo in bozza 5. Le categorie 6. Modificare un articolo 7. Modificare

Dettagli

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici GUIDA RAPIDA Sistema Web CONSORZIO CO.D.IN. M A R C H E Gestione Documenti Elettronici INDICE Capitolo 1: Avvio Applicazione Capitolo 2: Autenticazione Utente e Accesso al Sistema Capitolo 3: Navigazione

Dettagli

Avaz Manuale. 10 minuti di introduzione alle caratteristiche di Avaz

Avaz Manuale. 10 minuti di introduzione alle caratteristiche di Avaz Avaz Manuale 10 minuti di introduzione alle caratteristiche di Avaz Avaz - Modalità iconica Questa è la pagina iniziale di Avaz in modalità iconica. Avaz include set di simboli adatti a diverse fasce d

Dettagli

Modulo 8. Strumenti di produzione Strumenti. Gli strumenti più utilizzati per produrre pagine Web sono essenzialmente due:

Modulo 8. Strumenti di produzione Strumenti. Gli strumenti più utilizzati per produrre pagine Web sono essenzialmente due: Pagina 1 di 6 Strumenti di produzione Strumenti Gli strumenti più utilizzati per produrre pagine Web sono essenzialmente due: 1. Netscape Composer, gratuito e scaricabile da netscape.org assieme al browser

Dettagli

Monitor Orientamento. Manuale Utente

Monitor Orientamento. Manuale Utente Monitor Orientamento Manuale Utente 1 Indice 1 Accesso al portale... 3 2 Trattamento dei dati personali... 4 3 Home Page... 5 4 Monitor... 5 4.1 Raggruppamento e ordinamento dati... 6 4.2 Esportazione...

Dettagli

Manuale di Attivazione. Edizione Ottobre 2008

Manuale di Attivazione. Edizione Ottobre 2008 Manuale di Attivazione Edizione Ottobre 2008 Manuale attivazione PaschiInTesoreria - Ottobre 2008 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione del

Dettagli

BREVE GUIDA PER I TUTOR - CORSI DI FORMAZIONE D.M. 821/13 Login

BREVE GUIDA PER I TUTOR - CORSI DI FORMAZIONE D.M. 821/13 Login BREVE GUIDA PER I TUTOR - CORSI DI FORMAZIONE D.M. 821/13 Login 1. accedere alla piattaforma : http://www.istitutoleonori.it/moodle/ 2. cliccare sul link "Login" (in alto a destra) 3. inserire le credenziali

Dettagli

Installazione del software Fiery per Windows e Macintosh

Installazione del software Fiery per Windows e Macintosh 13 Installazione del software Fiery per Windows e Macintosh Il CD del Software per l utente comprende le utilità di installazione di Fiery Link. Il software di utilità Fiery è supportato in Windows 95/98,

Dettagli

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Pagina 1 di 29 Versione Emissione Approvazione Modifiche Apportate Autore Data Autore Data 1 Maggini 01/03/06 - - Prima emissione. Pagina 2 di

Dettagli

GUIDA PER LA CONNESSIONE ALLA RETE WIRELESS E ALL USO DEL SERVIZIO BERGAMO Wi-Fi

GUIDA PER LA CONNESSIONE ALLA RETE WIRELESS E ALL USO DEL SERVIZIO BERGAMO Wi-Fi GUIDA PER LA CONNESSIONE ALLA RETE WIRELESS E ALL USO DEL SERVIZIO BERGAMO Wi-Fi Requisiti necessari per l utilizzo di Bergamo Wifi: - Computer/Tablet/Smartphone dotato di interfaccia wireless - Disporre

Dettagli

Introduzione a Microsoft Word 2007

Introduzione a Microsoft Word 2007 Introduzione a Microsoft Word 2007 Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2007 Non ostante che Microsoft Office 2007 sia uscito da un po di tempo, molte persone ancora non sono

Dettagli

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 38 INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCARICO DEL SOFTWARE 4 2.1 AMBIENTE WINDOWS 5 2.2 AMBIENTE MACINTOSH 6 2.3 AMBIENTE

Dettagli

Printer Driver UP-GR700. Guida all installazione. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP.

Printer Driver UP-GR700. Guida all installazione. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. 3-197-623-32 (1) Printer Driver Guida all installazione Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. Prima di usare questo software Prima di usare il driver

Dettagli

3. Eseguire il programma upgradestandalone11010_it.exe (ignorare eventuali messaggi di autore sconosciuto)

3. Eseguire il programma upgradestandalone11010_it.exe (ignorare eventuali messaggi di autore sconosciuto) Domande Frequenti Intr@Web Stand Alone versione 11.0.1.0 Domanda: Come faccio ad aggiornare il software Intr@Web 11.0.0.0? Risposta: Per effettuare l'aggiornamento del software Intr@Web Stand Alone versione

Dettagli

INFOSTAT-COVIP. Piattaforma per la raccolta delle informazioni MANUALE UTENTE

INFOSTAT-COVIP. Piattaforma per la raccolta delle informazioni MANUALE UTENTE INFOSTAT-COVIP Piattaforma per la raccolta delle informazioni MANUALE UTENTE febbraio 2015 I N D I C E 1. ISTRUZIONI OPERATIVE PER L'UTILIZZO DEI SERVIZI INFOSTAT-COVIP... 3 2. HOME PAGE... 4 3. ACCESSO

Dettagli

Valutare la qualità dei siti Web

Valutare la qualità dei siti Web Valutare la qualità dei siti Web CONTENUTI OBIETTIVI DELLA LEZIONE 1. Chiarire cosa si intende per qualità dei siti Web 2. Descrivere alcune tecniche per misurare tali caratteristiche 3. Introdurre l approccio

Dettagli

1 CIRCOLO SPINEA (VE) CORSO CONOSCENZA E MANUTENZIONE DEL COMPUTER APRILE 2010 COME RIPULIRE IL PC UTILIZZANDO UN APPOSITO SOFTWARE

1 CIRCOLO SPINEA (VE) CORSO CONOSCENZA E MANUTENZIONE DEL COMPUTER APRILE 2010 COME RIPULIRE IL PC UTILIZZANDO UN APPOSITO SOFTWARE 1 CIRCOLO SPINEA (VE) CORSO CONOSCENZA E MANUTENZIONE DEL COMPUTER APRILE 2010 COME RIPULIRE IL PC UTILIZZANDO UN APPOSITO SOFTWARE In alternativa alle procedure che si seguono utilizzando le specifiche

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

Start/Tutti i programmi/ Microsoft Office/Word File/Chiudi Pulsante Chiudi File/Nuovo/Documento vuoto Modelli presenti. File/Salva File/Salva con nome

Start/Tutti i programmi/ Microsoft Office/Word File/Chiudi Pulsante Chiudi File/Nuovo/Documento vuoto Modelli presenti. File/Salva File/Salva con nome Nuova ECDL Word Processing Versione per Word 2010-2013 Nuovi elementi dell interfaccia utente Barra di accesso rapido (pulsanti Salva, Annulla, Ripeti/Ripristina) Pulsante Office Backstage (FILE) Barra

Dettagli

Office 2007 Lezione 02. Le operazioni più

Office 2007 Lezione 02. Le operazioni più Le operazioni più comuni Le operazioni più comuni Personalizzare l interfaccia Creare un nuovo file Ieri ci siamo occupati di descrivere l interfaccia del nuovo Office, ma non abbiamo ancora spiegato come

Dettagli

Centro Iniziative Sociali Municipio III

Centro Iniziative Sociali Municipio III Centro Iniziative Sociali Municipio III C.I.S Municipio III Corso di informatca Roberto Borgheresi C ORSO BASE DI I NFORMATICA Centro Iniziative Sociali Municipio III Coordinatore: Roberto Borgheresi Insegnanti:

Dettagli

Guida all uso del sistema

Guida all uso del sistema www.unicas.it Versione 3.0 del 9/12/2009 Pagina 1 Sommario Premessa... 3 Accesso in modalità di redattore... 4 CREAZIONE DI ELEMENTI... 5 MODIFICA DI ELEMENTI... 12 ELIMINAZIONE DI ELEMENTI... 12 ORDINAMENTO

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli

Uso di Avast Free 8.01

Uso di Avast Free 8.01 Uso di Avast Free 8.01 Rispetto alla precedente versione, Avast Free 8.01, creato da Avast Software, ha introdotto rilevanti modifiche nell interfaccia utente, mantenendo comunque inalterata la sua ottima

Dettagli

GUIDA DOCENTE ALL USO DELLA PIATTAFORMA EXCHANGE E-LEARNING - Lotus Quickr

GUIDA DOCENTE ALL USO DELLA PIATTAFORMA EXCHANGE E-LEARNING - Lotus Quickr GUIDA DOCENTE ALL USO DELLA PIATTAFORMA EXCHANGE E-LEARNING - Lotus Quickr 1. 0BACCESSO Accesso - Interfaccia e navigazione Cartella personale studente Download allegati Risposta ad un messaggio ricevuto

Dettagli

Professional IS / Standard. Manuale per l utente

Professional IS / Standard. Manuale per l utente Professional IS / Standard Manuale per l utente 1 2 3 4 5 Verifica preliminare Accesso e uscita Visualizzazione delle informazioni sui dispositivi Download e installazione dei pacchetti Appendice Leggere

Dettagli

MANUALE UTENTE. Computer Palmare WORKABOUT PRO

MANUALE UTENTE. Computer Palmare WORKABOUT PRO MANUALE UTENTE Computer Palmare WORKABOUT PRO INDICE PROCEDURA DI INSTALLAZIONE:...3 GUIDA ALL UTILIZZO:...12 PROCEDURA DI AGGIORNAMENTO:...21 2 PROCEDURA DI INSTALLAZIONE: Per il corretto funzionamento

Dettagli

pag. 1 INDICE MODALITA' DI PRENOTAZIONE...9 9.1 inserimento nuova prenotazione 9.2 modifica prenotazione...10 10 SCHEDA REGISTRAZIONE CENTRO...

pag. 1 INDICE MODALITA' DI PRENOTAZIONE...9 9.1 inserimento nuova prenotazione 9.2 modifica prenotazione...10 10 SCHEDA REGISTRAZIONE CENTRO... INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 1.2 obiettivo 1.3 metodologia 2. CARATTERISTICHE... 2 3. MANUALE DI UTILIZZO... 2 3.1 installazione 3.2 avvio della procedura... 3 4. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 3 5. UTILIZZO

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

UTILIZZO DEI COOKIES (informativa conforme al Provvedimento del Garante Privacy del 8 Maggio 2014)

UTILIZZO DEI COOKIES (informativa conforme al Provvedimento del Garante Privacy del 8 Maggio 2014) UTILIZZO DEI COOKIES (informativa conforme al Provvedimento del Garante Privacy del 8 Maggio 2014) Star Link srl, Titolare del trattamento dei dati personali, informa che questo Sito internet fa uso di

Dettagli

Esercitazione n. 10: HTML e primo sito web

Esercitazione n. 10: HTML e primo sito web + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 0/4 Esercitazione n. 0: HTML e primo sito web Scopo: Creare un semplice sito web con Kompozer. Il sito web è composto da una home page, e da altre due pagine

Dettagli

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC Versione 2.0 03/07-01 PC Manuale d uso TiManager Software per la gestione degli applicativi Bticino TiManager INDICE 2 1. Requisiti Hardware e Software Pag. 4 2. Installazione Pag. 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni EdilnetSoldo EdilnetWeb Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 CfpInformaticaSrl Release1.4

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE

PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE MARZO 2006 INDICE 1. INTRODUZIONE... 4 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 1.2 RIFERIMENTI NORMATIVI... 4 2. STRUMENTAZIONE NECESSARIA... 5 3. ACCESSO AL SERVIZIO... 6

Dettagli

Ottobre 2012. A cura di: UXlab-CINECA

Ottobre 2012. A cura di: UXlab-CINECA Linee Guida di Usabilità per redattori di contenuti web Ottobre 2012 A cura di: UXlab-CINECA UXlab - Laboratorio di User experience, usabilità, accessibilità e User-Centered Design CINECA - Dipartimento

Dettagli

Software Manuale SOFTWARE

Software Manuale SOFTWARE Software Manuale 1 Contenuto 1. Download ed installazione del driver e degli strumenti software 2. Il menu contestuale 3. Il menu di configurazione (XP) 3.1 La scheda Main setting (Impostazioni principali)

Dettagli

Manuale di Attivazione. Edizione Gennaio 2014

Manuale di Attivazione. Edizione Gennaio 2014 Manuale di Attivazione Edizione Gennaio 2014 Manuale Attivazione PaschiInAzienda - Gennaio 2014 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione del

Dettagli

Come configurare il proprio client di posta elettronica Con l account di Posta Elettronica Studenti dell 'Università "Parthenope"

Come configurare il proprio client di posta elettronica Con l account di Posta Elettronica Studenti dell 'Università Parthenope Come configurare il proprio client di posta elettronica Con l account di Posta Elettronica Studenti dell 'Università "Parthenope" Immettere i dati così indicati: Indirizzo di posta elettronica : nome.cognome@studenti.uniparthenope.it

Dettagli

Per l installazione andare sul sito www.amicoevo.it e cliccare il menu Installazioni e selezionare Installazione Agente.

Per l installazione andare sul sito www.amicoevo.it e cliccare il menu Installazioni e selezionare Installazione Agente. Agente è il modulo per tablet con Windows 7, 8, 8.1 e 10. Per l installazione andare sul sito www.amicoevo.it e cliccare il menu Installazioni e selezionare Installazione Agente. Se l installazione non

Dettagli

MyDiagnostick Management Studio

MyDiagnostick Management Studio MyDiagnostick Management Studio Manuale d uso MyDiagnostick Medical All Rights Reserved 1 Indice MANUALE D'USO... 1 FABBRICANTE... 3 VENDITA E ASSISTENZA... 3 REQUISITI DEL SISTEMA... 3 1. PRIMO UTILIZZO

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si

Dettagli

MANUALE PORTALE UTENTE IMPRENDITORE

MANUALE PORTALE UTENTE IMPRENDITORE MANUALE PORTALE UTENTE IMPRENDITORE Indice 1. REQUISITI MINIMI DI SISTEMA E CONTATTI PROGETTO RIGENER@... 3 2. IL PORTALE RIGENER@... 4 2.1 ACCESSO ALLE AREE PRIVATE... 7 2.1.1 Accesso al sito con Windows

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Gli strumenti di presentazione servono a creare presentazioni informatiche

Dettagli