COMUNE DI SANTENA Provincia di Torino SCHEDA PER LA VALUTAZIONE DEL DIPENDENTE VALUTATORE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SANTENA Provincia di Torino SCHEDA PER LA VALUTAZIONE DEL DIPENDENTE VALUTATORE"

Transcript

1 ALLEGATO A/5 COMUNE DI SANTENA Provincia di Torino ANNO SCHEDA PER LA VALUTAZIONE DEL DIPENDENTE SIG. CAT. SERVIZIO AREA Area P.O. U.O. VALUTATORE Cognome e Nome Qualifica

2 VALUTATO: COLLOQUIO INIZIALE OSSERVAZIONI DA PARTE DEL VALUTATORE OSSERVAZIONI DA PARTE DEL VALUTATO Data Firma del valutatore Visto: Il valutato COLLOQUIO INTERMEDIO OSSERVAZIONI DA PARTE DEL VALUTATORE OSSERVAZIONI DA PARTE DEL VALUTATO Data Firma del valutatore Visto: Il valutato

3 Parametri per la valutazione dei dipendenti di Cat. A-B-C per la valutazione dei dipendenti appartenenti alle categorie sopra indicate vengono considerati i seguenti parametri: Art. 9 del D.Lgs. 150/2009 Parametri Scheda di valutazione I c., lett.a) I c. lett. Raggiungimento di b) specifici obiettivi individuali II c., lett.b) Indicatori di performance relativi al proprio ruolo all'interno della struttura comunale Qualità del contributo assicurato alla performance generale della struttura, competenze dimostrate e comportamenti organizzativi Svolgimento della propria attività in modo corretto Disponibilità all'aggiornamento a.2 All. 2 titolo a.1 Valutazione qualitativa della performance Formazione Obiettivi strategici e istituzionali b (oggetto degli obiettivi ) Capacità e comportamenti commisurati al ruolo rivestito c.1 Rapporti con l'utenza interna e/o esterna c.2 Autonomia iniziativa e flessibilità incidenza sul punteggio totale 40% 20% 40%

4 a.1 VALUTAZIONE QUALITATIVA DELLA PERFORMANCE Puntualità e precisione nell'esecutività delle attività Rispetto delle normative, delle procedure, delle istruzioni Corretto utilizzo delle risorse strumentali a disposizione Attuazione delle direttive ricevute per l'attuazione del Sistema Qualità (1) NV Adozione di comportamenti favorenti l'integrazione organizzativa ai fini del S.Q. (2) NV (1) riguarda i dipendenti dei servizi inclusi nel dominio di certificazione (2) riguarda i dipendenti dei servizi non inclusi nel dominio di certificazione a.2 Formazione Disponibilità al costante aggiornamento delle proprie conoscenze Capacità di tradurre operativamente, in modo tempestivo e corretto, i contenuti della formazione ricevuta b oggetto RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI Raggiungimento al 20%=1; 40%=2; 60% =3; 80%=4; 100%=5 c.1 RAPPORTI CON L'UTENZA INTERNA E/O ESTERNA Capacità di capire i bisogni dell'utenza Capacità di gestire in modo adeguato i rapporti con l'utenza Capacità di affrontare positivamente situazioni critiche c.2 AUTONOMIA, INIZIATIVA E FLESSIBILITA' Capacità di gestire il proprio tempo lavorativo in modo efficace Autonomia nella gestione delle proprie mansioni Disponibilità ad assumere nuovi compiti e responsabilità Propositività Capacità di adottare, senza resistenze, nuove metodologie di lavoro Capacità di adattarsi a mutamenti di mansioni, di uffici, di colleghi Capacità di superare l'ottica del lavoro parcellizzato e individuale

5 (punti ottenuti) _ 6,8 34 (punteggio min) (punteggio massimo) x 100 = PUNTI

6 DIPENDENTE SIG. CAT. (A o B o C) PERFORMANCE INDIVIDUALE Riepilogo punteggi in base agli elementi di valutazione Competenze dimostrate schede punti % di incidenza risultante Valutazione qualitativa della performance a.1 Formazione a.2 Totale 40% Raggiungimento degli obiettivi ved. singoli oggetti n. minimo di obiettivi: 2 (*) b (*) parametrare il punteggio in base al numero effettivo di obiettivi 20% Qualità del contributo alla performance dell'ente Rapporti con l'utenza interna e/o esterna c.1 Autonomia, iniziativa e flessibilità c.2 Totale 40% TOTALE PUNTI punteggio ottenuto nella performance individuale, in centesimi

7 DIPENDENTE SIG. VALUTAZIONE FINALE PUNTEGGIO DELLA PERFORMANCE RANGE RISULTATO budget individuale X % raggiungimento risultato PREMIO DA EROGARE barrare le caselle che rimangono vuote 0-11 Non soddisfacente x 11,1-35 Accettabile x 35,1-58 Adeguata x 58,1-80,00 Pienamente soddisfacente x 65% 85% 100% nessun premio 0,00 0,00 0,00 OSSERVAZIONI DA PARTE DEL VALUTATORE (1) COLLOQUIO FINALE (1) incluse segnalazioni di interventi utili al miglioramento delle prestazioni e allo sviluppo professionale del valutato OSSERVAZIONI DA PARTE DEL VALUTATO data Firma del valutatore Visto: Firma del Valutato

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE DIPENDENTE

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE DIPENDENTE SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE DIPENDENTE Approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 167 del 28.12.2011 INDICE 1. OBIETTIVI, PRINCIPI, CONTENUTI, RUOLI 1.1 Obiettivi... p.

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI IMPERIA SCHEDA DI VALUTAZIONE DEL PERSONALE

CAMERA DI COMMERCIO DI IMPERIA SCHEDA DI VALUTAZIONE DEL PERSONALE CAMERA DI COMMERCIO DI IMPERIA SCHEDA DI VALUTAZIONE DEL PERSONALE ANNO Cognome e nome Categoria AREA Servizio / Unità DIRIGENTE RESPONSABILE DELLA VALUTAZIONE Rev. 11/2013 INDICATORI DI PERFORMANCE ORGANIZZATIVA

Dettagli

Settore SCHEDA DI VALUTAZIONE CATEGORIA B1

Settore SCHEDA DI VALUTAZIONE CATEGORIA B1 Allegato A al Contratto Collettivo Decentrato Integrativo del 16 febbraio 2009 Cognome nome Profilo Settore SCHEDA DI VALUTAZIONE CATEGORIA B1 A Punteggio minimo e massimo raggiungibile in ordine all esperienza

Dettagli

SCHEDE DI VALUTAZIONE FINALIZZATE ALLA DETERMINAZIONE DELLA PRODUTTIVITA INDIVIDUALE

SCHEDE DI VALUTAZIONE FINALIZZATE ALLA DETERMINAZIONE DELLA PRODUTTIVITA INDIVIDUALE Allegato A al Sistema di valutazione permanente approvato con delibera di Giunta comunale n. 82 del 22.10.2011 SCHEDE DI VALUTAZIONE FINALIZZATE ALLA DETERMINAZIONE DELLA PRODUTTIVITA INDIVIDUALE 16 Allegato

Dettagli

PROFILO RIASSUNTIVO DELLE AREE

PROFILO RIASSUNTIVO DELLE AREE PROFILO RIASSUNTIVO DELLE AREE CATEGORIA AREE DEFINIZIONE IMPLICAZIONI CHIAVE Relazioni e Comunicazione Interpersonale A - B - C Sviluppo delle conoscenze e Abilità Qualità e Prestazioni Soddisfazione

Dettagli

COMUNE DI RICCIONE Provincia di Rimini

COMUNE DI RICCIONE Provincia di Rimini COMUNE DI RICCIONE Provincia di Rimini Sistema di valutazione della performance individuale del personale dipendente Allegato 2 1 di 9 Oggetto della valutazione Il sistema di valutazione della performance

Dettagli

----------------------------- AREA COMPARTO SISTEMA DI VALUTAZIONE INTEGRATO

----------------------------- AREA COMPARTO SISTEMA DI VALUTAZIONE INTEGRATO Servizio Sanitario Nazionale Regione Umbria Direzione per l Amministrazione del Personale Ufficio Relazioni Sindacali ----------------------------- AREA COMPARTO SISTEMA DI VALUTAZIONE INTEGRATO PREMESSA

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE INDIVIDUALE anno 2012. Personale tecnico-amministrativo cat. Ep

SCHEDA DI VALUTAZIONE INDIVIDUALE anno 2012. Personale tecnico-amministrativo cat. Ep SCHEDA DI VALUTAZIONE INDIVIDUALE anno 2012 Parte I) identificazione del dipendente da valutare Personale tecnico-amministrativo cat. Ep Nome e cognome del valutato: Area: Categoria Incarico Struttura:

Dettagli

PARTE 1 - GRADO DI RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PARTE 2 - QUALITA' DEL CONTRIBUTO E COMPETENZE

PARTE 1 - GRADO DI RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PARTE 2 - QUALITA' DEL CONTRIBUTO E COMPETENZE PARTE 1 - GRADO DI RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DESCRIZIONE OBIETTIVO 1 obiettivo 1 2 obiettivo 2 3 obiettivo 3 4 obiettivo 4 5 obiettivo 5 percentuale media raggiungimento % MEDIA RAGGIUNG. una % media

Dettagli

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI VEZZANO LIGURE NON TITOLARE DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI VEZZANO LIGURE NON TITOLARE DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA COMUNE DI VEZZANO LIGURE ALLEGATO 5 SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI VEZZANO LIGURE NON TITOLARE DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA Il presente documento disciplina

Dettagli

Il sistema di valutazione delle prestazioni

Il sistema di valutazione delle prestazioni Il sistema di valutazione delle prestazioni MANUALE aggiornato a gennaio 2015 a cura del servizio Organizzazione e sviluppo INDICE 1. Introduzione: il processo di valutazione 2. Pianificazione degli obiettivi

Dettagli

COMUNE DI PERETO PROVINCIA DI L AQUILA SISTEMA PERMANENTE DI MISURAZIONE, VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLE PERFORMANCE

COMUNE DI PERETO PROVINCIA DI L AQUILA SISTEMA PERMANENTE DI MISURAZIONE, VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLE PERFORMANCE COMUNE DI PERETO PROVINCIA DI L AQUILA SISTEMA PERMANENTE DI MISURAZIONE, VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLE PERFORMANCE Adottato con deliberazione della Giunta Comunale n.49 del 25.06.2013 Costituisce allegato

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE 2015-2017

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE 2015-2017 CITTA DI SANTENA Provincia di Torino ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 75 IN DATA 18.06.2015 SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE 2015-2017 Ente con Sistema Qualità

Dettagli

VALUTAZIONE DEI RISULTATI CONSEGUITI DAL PERSONALE DI CAT. EP - ANNO 2014 INDIVIDUAZIONE DEGLI OBIETTIVI PER IL 2015 NOME E COGNOME DEL DIPENDENTE

VALUTAZIONE DEI RISULTATI CONSEGUITI DAL PERSONALE DI CAT. EP - ANNO 2014 INDIVIDUAZIONE DEGLI OBIETTIVI PER IL 2015 NOME E COGNOME DEL DIPENDENTE VALUTAZIONE DEI RISULTATI CONSEGUITI DAL PERSONALE DI CAT. EP - ANNO 2014 INDIVIDUAZIONE DEGLI OBIETTIVI PER IL 2015 NOME E COGNOME DEL DIPENDENTE STRUTTURA DI APPARTENENZA FIRMA E TIMBRO DEL RESPONSABILE

Dettagli

COMUNE DI PEVERAGNO (Provincia di Cuneo)

COMUNE DI PEVERAGNO (Provincia di Cuneo) COMUNE DI PEVERAGNO (Provincia di Cuneo) SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Misurazione, valutazione e trasparenza della performance organizzativa e individuale (Decreto legislativo

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 35 DEL 31/03/2001

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 35 DEL 31/03/2001 ALLEGATO ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 35 DEL 31/03/2001 METODOLOGIA PERMANENTE PER LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI E DEI RISULTATI DEI DIPENDENTI GENERALMENTE CONSIDERATI CUI NON SIANO STATI CONFERITI

Dettagli

SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE Dicembre, 2014 Il Sistema di misurazione e valutazione della performance... 3 Il Ciclo di gestione della performance... 5 Il Sistema di misurazione e valutazione

Dettagli

Sistema di incentivazione della produttività per progetti e di misurazione e valutazione della performance

Sistema di incentivazione della produttività per progetti e di misurazione e valutazione della performance Sistema di incentivazione della produttività per progetti e di misurazione e valutazione della performance Approvato con Delibera di Giunta Comunale 87 del 21/04/15 Sommario Articolo 1 - Sistemi Articolo

Dettagli

COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA

COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA Allegato sub. 1) SISTEMA DI DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE, DEL PERSONALE E DEL SEGRETARIO COMUNALE* informato ai principi di cui all art 9 cc.

Dettagli

Casa di Riposo Monumento ai Caduti in Guerra Comune di SAN DONA DI PIAVE (VE)

Casa di Riposo Monumento ai Caduti in Guerra Comune di SAN DONA DI PIAVE (VE) Casa di Riposo Monumento ai Caduti in Guerra Comune di SAN DONA DI PIAVE (VE) SCHEDA DI VALUTAZIONE ANNO VALUTATO: Cognome... Nome... Profilo professionale:... VALUTATORE: Cognome... Nome... Sistema di

Dettagli

SISTEMA METODOLOGICO DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE

SISTEMA METODOLOGICO DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE CATANZARO *** SISTEMA METODOLOGICO DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE INDICE 1) Sistema degli incentivi 2) Sistema di valutazione 3) Misurazione della performance

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE DEI LIVELLI. Manuale

LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE DEI LIVELLI. Manuale LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE DEI LIVELLI LA VALUTAZIONE CCNL 31.03.1999 ART. 6 Sistema di valutazione 1. In ogni ente sono adottate metodologie permanenti per la valutazione delle prestazioni

Dettagli

Scheda individuale di valutazione dell'attività svolta - dipendenti categoria "B"

Scheda individuale di valutazione dell'attività svolta - dipendenti categoria B Scheda individuale di valutazione dell'attività svolta - dipendenti categoria "B" Anno di valutazione Legenda: Indice di valutazione (da 1 a 5) Nominativo del valutato 1 = Ampiamente migliorabile / Non

Dettagli

Piazza Regina Margherita, 27 12017 Robilante (Cuneo)

Piazza Regina Margherita, 27 12017 Robilante (Cuneo) Costituita dai Comuni di: Beinette, Boves, Chiusa di Pesio, Entracque, Limone Piemonte, Peveragno, Pianfei, Roaschia, Robilante, Roccavione, Valdieri, Vernante Piazza Regina Margherita, 27 12017 Robilante

Dettagli

ALLEGATO B. Sistema permanente di valutazione valutazione dell apporto individuale SCHEDE DI VALUTAZIONE INDIVIDUALI

ALLEGATO B. Sistema permanente di valutazione valutazione dell apporto individuale SCHEDE DI VALUTAZIONE INDIVIDUALI ALLEGATO B Sistema permanente di valutazione valutazione dell apporto individuale SCHEDE DI VALUTAZIONE INDIVIDUALI Il presente allegato rappresenta il risultato della procedura di concertazione di cui

Dettagli

E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Provincia di Palermo Sede legale: Prizzi Corso Umberto I Tel 091 8344507 Fax 091 8344507 Codice fiscale 97178810822 REGOLAMENTO RELATIVO AL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Art. 1

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE del personale amministrativo dell Avvocatura dello Stato

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE del personale amministrativo dell Avvocatura dello Stato SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE del personale amministrativo dell Avvocatura dello Stato PREMESSA. Il presente Sistema di misurazione e valutazione della performance del personale

Dettagli

Sistema di Valutazione delle prestazioni del personale afferente al Dipartimento delle Professioni Sanitarie:

Sistema di Valutazione delle prestazioni del personale afferente al Dipartimento delle Professioni Sanitarie: 1Pagina 1 di 6 Sistema di Valutazione delle prestazioni del personale afferente al Dipartimento delle Professioni Sanitarie: - OPERATORE SOCIO SANITARIO (O.S.S.) - OPERATORE TECNICO ADDETTO ALL ASSISTENZA

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO COMUNE DI SANSEPOLCRO Sistema di misurazione e valutazione della performance (Capo II del decreto legislativo 27/10/2009, n. 150) Approvato con delibera di G.C. n 231 del 16/10/2014; Pagina 1 di 12 PREMESSA

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ' ANNI 2014-2016. (art. ll,c.2 D.Lgs. 150/09)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ' ANNI 2014-2016. (art. ll,c.2 D.Lgs. 150/09) COMUNE DI USMATE VELATE Provincia di Monza e della Brianza PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ' ANNI 2014-2016 (art. ll,c.2 D.Lgs. 150/09) 1 Indice 1. Introduzione 2. Dati da pubblicare

Dettagli

Comune di Castrocaro Terme PROVINCIA DI FORLI -CESENA

Comune di Castrocaro Terme PROVINCIA DI FORLI -CESENA Comune di Castrocaro Terme PROVINCIA DI FORLI -CESENA Sistema di valutazione dei dipendenti e Criteri per l attribuzione delle progressioni economiche orizzontali (Quadriennio normativo 2011-2014) Il processo

Dettagli

Sistema di Misurazione e valutazione delle performance

Sistema di Misurazione e valutazione delle performance Sistema di Misurazione e valutazione delle performance PIANI DI LAVORO (Obiettivi) 1. I piani di lavoro annuali sono finalizzati alla realizzazione dei programmi dell Amministrazione. Sono predisposti

Dettagli

Sistema di misurazione e valutazione della performance individuale dei dirigenti, degli incaricati di posizione organizzativa e del personale del

Sistema di misurazione e valutazione della performance individuale dei dirigenti, degli incaricati di posizione organizzativa e del personale del Sistema di misurazione e valutazione della performance individuale dei dirigenti, degli incaricati di posizione organizzativa e del personale del Comune di Modena Aggiornamento aprile 2013 Indice Introduzione

Dettagli

Sistema di valutazione permanente del personale

Sistema di valutazione permanente del personale Premessa Il sistema di valutazione permanente, previsto dall art. 6 del CCNL 1/4/1999, intende promuovere, da un lato, il miglioramento della qualità delle prestazioni dei servizi resi e, dall altro, la

Dettagli

DOCUMENTO DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE RISORSE UMANE

DOCUMENTO DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE RISORSE UMANE Pagina 1 di 10 COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO DOCUMENTO DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE RISORSE UMANE Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 28 del 27.02.2013 Si attesta che il presente

Dettagli

Scheda valutazione produttività - dipendenti categoria "A" e "B"

Scheda valutazione produttività - dipendenti categoria A e B Scheda valutazione produttività - dipendenti categoria "A" e "B" Anno di valutazione Legenda: indice di valutazione (da 1 a 5) Nominativo del valutato Posizione di lavoro ricoperta Ambito organizzativo

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO Allegato alla delibera di G.P. n. del PROVINCIA DI PESARO E URBINO SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE ED ORGANIZZATIVA DEI DIPENDENTI DEI LIVELLI IVI COMPRESI GLI INCARICATI DI P.O. E

Dettagli

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Titolo del pag. 1 di 6 Titolo del I N D I C E 1. SCOPO 2. GENERALITÀ 3. CAMPO DI APPLICAZIONE 4. LISTA DI DISTRIBUZIONE 5. DETERMINAZIONE DEL FABBISOGNO 6. SELEZIONE DEL PERSONALE 7. ITER DI INSERIMENTO

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE INDENNITA DI RISULTATO TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA ANNO 2011

SCHEDA DI VALUTAZIONE INDENNITA DI RISULTATO TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA ANNO 2011 SCHEDA DI VALUTAZIONE INDENNITA DI RISULTATO TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA ALLEGATO A ANNO 2011 DIPENDENTE: La valutazione delle prestazioni del personale apicale riguarda gli obiettivi assegnati

Dettagli

Comune di Montemurlo Provincia di Prato REGOLAMENTO DISCIPLINANTE IL CICLO DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE

Comune di Montemurlo Provincia di Prato REGOLAMENTO DISCIPLINANTE IL CICLO DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE Comune di Montemurlo Provincia di Prato REGOLAMENTO DISCIPLINANTE IL CICLO DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE Approvato con deliberazione n. 121/GC del 08-09-2015 (approva e abroga integralmente il precedente

Dettagli

METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI

METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI Premessa Il sistema di valutazione della prestazione individuale del personale della Comunità montana del Torre Natisone e Collio si pone la finalità

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE Le presenti Linee guida intendono fornire supporto all applicazione del Sistema di Misurazione e valutazione della performance definito dal

Dettagli

SOMMARIO. Art. 1 - Finalità della valutazione -------------------------------------------------------------------------- 3

SOMMARIO. Art. 1 - Finalità della valutazione -------------------------------------------------------------------------- 3 REGOLAMENTO SISTEMA PREMIANTE - AREA DEL COMPARTO - Adottato con Deliberazione n. 280 del 22/04/2015 1 SOMMARIO Art. 1 - Finalità della valutazione --------------------------------------------------------------------------

Dettagli

LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE: METODOLOGIA

LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE: METODOLOGIA LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE: METODOLOGIA 1. Performance individuale del personale La performance individuale del lavoratore oggetto di misurazione e valutazione come ampiamente illustrato

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art.

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art. S.C.I.A. n. / (riservato al Comune) Timbro del Protocollo Generale AL COMUNE DI ROSTA UFFICIO TECNICO Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta Torino OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

Dettagli

Valutazione di Risultato del Direttore Generale per l anno

Valutazione di Risultato del Direttore Generale per l anno Ambiti di valutazione Pianificazi one strategica (tot. punti) Programm azione, budgeting, gestione, e controllo (tot. punti) Valutazione di Risultato del Direttore Generale per l anno Analisi delle fonti

Dettagli

Regolamento per l istituzione e l applicazione del sistema di misurazione e valutazione della performance (art.1-16 D.Lgs.150 del 2009) INDICE

Regolamento per l istituzione e l applicazione del sistema di misurazione e valutazione della performance (art.1-16 D.Lgs.150 del 2009) INDICE Regolamento per l istituzione e l applicazione del sistema di misurazione e valutazione della performance (art.1-16 D.Lgs.150 del 2009) (Approvato con deliberazione della Giunta della Federazione n.102

Dettagli

Università Politecnica delle Marche

Università Politecnica delle Marche PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013-2015 Prospetto riepilogativo sullo stato di pubblicazione dei dati Programma triennale per la trasparenza e l integrità Piano e Relazione sulla

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE. N. responsabili posizioni organizzative

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE. N. responsabili posizioni organizzative SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Area /Settore /Posizione Organizzativa N. responsabili posizioni organizzative N. dipendenti nell ambito della posizione organizzativa Area finanziaria/

Dettagli

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DEL PERSONALE AREA DI COMPARTO RUOLO AMMINISTRATIVO E TECNICO di Area Centrale Categorie A, B e B liv. Bs Pagina 1 di 6 Il presente sistema di valutazione è finalizzato

Dettagli

La metodologia di misurazione e valutazione della performance del personale e delle posizioni organizzative Comune di Pinerolo

La metodologia di misurazione e valutazione della performance del personale e delle posizioni organizzative Comune di Pinerolo La metodologia di misurazione e valutazione della performance del personale e delle posizioni organizzative Comune di Pinerolo Deliberazione della Giunta Comunale n. 150 del 22/05/2013 1 1.1.1.- Le modalità

Dettagli

SISTEMA PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DEI DIPENDENTI AI FINI DELLA RETRIBUZIONE INCENTIVANTE E DELLA PROGRESSIONE ECONOMICA ORIZZONTALE

SISTEMA PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DEI DIPENDENTI AI FINI DELLA RETRIBUZIONE INCENTIVANTE E DELLA PROGRESSIONE ECONOMICA ORIZZONTALE SISTEMA PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DEI DIPENDENTI AI FINI DELLA RETRIBUZIONE INCENTIVANTE E DELLA PROGRESSIONE ECONOMICA ORIZZONTALE A) VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE 1) Il sistema di valutazione

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO Provincia di Modena. Proposta di una Metodologia di Valutazione Permanente per il Comune di Marano sul Panaro

COMUNE DI MARANO SUL PANARO Provincia di Modena. Proposta di una Metodologia di Valutazione Permanente per il Comune di Marano sul Panaro COMUNE DI MARANO SUL PANARO Provincia di Modena Proposta di una Metodologia di Valutazione Permanente per il Comune di Marano sul Panaro INDICE Premessa 3 1. La valutazione permanente e la disciplina delle

Dettagli

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 167 del 28.12.2011 INDICE 1. OBIETTIVI, PRINCIPI, CONTENUTI, RUOLI 1.1 Obiettivi...

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELLE PERFORMANCE MISURAZIONE, VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLE PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE

PIANO TRIENNALE DELLE PERFORMANCE MISURAZIONE, VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLE PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE COMUNE DI MONTANERA (Provincia di Cuneo) PIANO TRIENNALE DELLE PERFORMANCE MISURAZIONE, VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLE PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE 1. ELEMENTI COSTITUTIVI DEL SISTEMA DELLE

Dettagli

Sistema di Valutazione delle Performance del personale dei livelli

Sistema di Valutazione delle Performance del personale dei livelli Sistema di Valutazione delle Performance del personale dei livelli In applicazione dell art. 7 del D. Lgs. 150/2009 recante Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE TINELLA Provincia di Cuneo

COMUNE DI CASTIGLIONE TINELLA Provincia di Cuneo COMUNE DI CASTIGLIONE TINELLA Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE SULLA METODOLOGIA E I CRITERI PER LA MISURAZIONE E LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DEL PERSONALE E SUL NUCLEO DI VALUTAZIONE Art.1

Dettagli

Sistema di Valutazione delle Performance del personale dei livelli

Sistema di Valutazione delle Performance del personale dei livelli Sistema di Valutazione delle Performance del personale dei livelli In applicazione dell art. 7 del D. Lgs. 150/2009 recante Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della

Dettagli

COMUNE DI MONTE COLOMBO

COMUNE DI MONTE COLOMBO COMUNE DI MONTE COLOMBO SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEL PERSONALE DIPENDENTE MANUALE PER LA VALUTAZIONE INDICE Finalità della valutazione Pag. 3 Oggetto della valutazione Pag.

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO

COMUNE DI MALALBERGO COMUNE DI MALALBERGO Provincia di Bologna DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 15 del 23/9/213 ORIGINALE OGGETTO: APPROVAZIONE CRITERI E SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DEI DIPENDENTI NON TITOLARI

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE

CITTA DI SAN MAURO TORINESE Allegato delibera C.C. N. 24/2013 CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO DELL ALBO COMUNALE DEL VOLONTARIATO Approvato con deliberazione C.C. n. 24 del 16 maggio 2013 1 REGOLAMENTO DELL ALBO COMUNALE

Dettagli

Pagina 1 di 13. Allegato alla deliberazione di G.C. 45 del 19/03/2012

Pagina 1 di 13. Allegato alla deliberazione di G.C. 45 del 19/03/2012 Pagina 1 di 13 METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE DEL PERSONALE DI CATEGORIA A-B-C-D NON TITOLARE DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA E ALTA PROFESSIONALITÀ DEL COMUNE DI SEGRATE

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI Scheda di Valutazione dei Dipendenti collocati nella Categoria A A1 - A2 - A3 - A4 Alla data del 31.12. 2003 TAB. 1 Provincia di Roma Dipartimento Servizio Cognome Nome Matr. Categoria A Posizione Economica

Dettagli

COMUNE DI MAROSTICA PIANO ESECUTIVO DELLA GESTIONE PIANO DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI ANNO 2012 PIANI OPERATIVI DELLA PERFORMANCE

COMUNE DI MAROSTICA PIANO ESECUTIVO DELLA GESTIONE PIANO DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI ANNO 2012 PIANI OPERATIVI DELLA PERFORMANCE COMUNE DI MAROSTICA PIANO ESECUTIVO DELLA GESTIONE PIANO DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI ANNO 2012 PIANI OPERATIVI DELLA PERFORMANCE TRIENNIO 2012-2014 PIANI OPERATIVI PER IL RAGGIUNGIMENTO DI OBIETTIVI

Dettagli

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE del personale non dirigente

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE del personale non dirigente ALLEGATO 1 COMUNE DI ASTI Settore Risorse Umane e Sistemi Informativi SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE del personale non dirigente 1 I N D I C E OGGETTO E FINALITA' pag. 3 LA METODOLOGIA DI VALUTAZIONE

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 9 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

di essere nato a il di risiedere a prov. c.a.p. Via/Piazza (recapiti telefonici ), di essere in servizio presso la struttura

di essere nato a il di risiedere a prov. c.a.p. Via/Piazza (recapiti telefonici ), di essere in servizio presso la struttura Al Direttore Generale Azienda USL della ROMAGNA Via De Gasperi n. 8 48121 Ravenna Il sottoscritto (cognome) (nome) matricola CHIEDE di partecipare all avviso di selezione interna per l attribuzione della

Dettagli

l sottoscritt CHIEDE di essere ammesso a partecipare all avviso di selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di un

l sottoscritt CHIEDE di essere ammesso a partecipare all avviso di selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di un Fac simile di domanda Al Direttore Generale dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Cagliari Via Ospedale, 54 09124 Cagliari l sottoscritt CHIEDE di essere ammesso a partecipare all avviso di selezione

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI

MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI Città di Biella MEDAGLIA D ORO AL VALORE MILITARE MEDAGLIA D ARGENTO AL MERITO CIVILE MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI Settore affari del personale

Dettagli

METODOLOGIA DELLA VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI

METODOLOGIA DELLA VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI All. A METODOLOGIA DELLA VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI ai sensi del vigente Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 26 SISTEMA DI VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI AMBITO DI APPLICAZIONE: dipendenti CISSACA OBIETTIVO

Dettagli

SISTEMA DI VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI DEL COMPARTO 1. SOGGETTI 2. SCHEDA DI VALUTAZIONE

SISTEMA DI VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI DEL COMPARTO 1. SOGGETTI 2. SCHEDA DI VALUTAZIONE Allegato alla deliberazione di Giunta provinciale n. 316 del 7.7.2010 SISTEMA DI VALUTAZIONE DEI DIPENDENTI DEL COMPARTO 1. SOGGETTI SOGGETTI VALUTATI: sono i dipendenti con almeno 90 gg. di servizio (o

Dettagli

Pagina 1 di 32 SISTEMA PERMANENTE DI VALUTAZIONE.DOC

Pagina 1 di 32 SISTEMA PERMANENTE DI VALUTAZIONE.DOC PREMESSA La valutazione è un attività tipicamente umana che, consapevolmente o meno, viene posta in essere quotidianamente, sia nella vita personale che in quella lavorativa. È ampiamente diffusa la giusta

Dettagli

CITTÀ DI CASTELLANZA CAP. 21053 PROVINCIA DI VARESE 0331-526.111

CITTÀ DI CASTELLANZA CAP. 21053 PROVINCIA DI VARESE 0331-526.111 CITTÀ DI CASTELLANZA CAP. 21053 PROVINCIA DI VARESE 0331-526.111 C.F. 00252280128 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA TRA ENTI SOGGETTI AI VINCOLI ASSUNZIONALI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE -

Dettagli

IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Come indicato nel Piano Annuale della Performance (P.A.P.), predisposto a partire dall anno 2015, l Azienda annualmente esplicita gli obiettivi,

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA METODOLOGIA E I CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE E SUL NUCLEO DI VALUTAZIONE

REGOLAMENTO SULLA METODOLOGIA E I CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE E SUL NUCLEO DI VALUTAZIONE REGOLAMENTO SULLA METODOLOGIA E I CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE E SUL NUCLEO DI VALUTAZIONE Art. 1 Definizione di performance organizzativa e di performance individuale La performance organizzativa

Dettagli

ADOTTA LA SEGUENTE DETERMINAZIONE. Art. 1

ADOTTA LA SEGUENTE DETERMINAZIONE. Art. 1 Prot. n. 24622 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTO il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150; VISTI lo Statuto

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Art.1 Oggetto Il programma triennale per la trasparenza e l integrità, in attuazione dell art.11 comma 7 del d.lgs. 150/09 ha come oggetto la definizione

Dettagli

Personale tecnico amministrativo Cat. B, C e D Valutazione dei comportamenti organizzativi Linee guida

Personale tecnico amministrativo Cat. B, C e D Valutazione dei comportamenti organizzativi Linee guida Personale tecnico amministrativo Cat. B, C e D Valutazione dei comportamenti organizzativi Linee guida Valutare i comportamenti organizzativi: perché e finalità del processo 1 Il comportamento organizzativo

Dettagli

COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA Settore Personale, Organizzazione e Informatizzazione Servizio Organizzazione e Formazione

COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA Settore Personale, Organizzazione e Informatizzazione Servizio Organizzazione e Formazione COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA Settore Personale, Organizzazione e Informatizzazione Servizio Organizzazione e Formazione ! # % # # & ' # # # ( # '! )*!) + # # ( # ' *!) + #, & #. / ( 0 -!#%&#'(!)!*%&#&!+,-%'.)%//(,#)#..!%'&()!*/-&&(#0(1!-&&!!#**-.'#&!

Dettagli

REGOLAMENTO CONTENENTE I CRITERI PER L EROGAZIONE DEI PREMI DI RISULTATO AL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO CONTENENTE I CRITERI PER L EROGAZIONE DEI PREMI DI RISULTATO AL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO CONTENENTE I CRITERI PER L EROGAZIONE DEI PREMI DI RISULTATO AL PERSONALE DIPENDENTE Approvato con deliberazione del Consiglio dei Delegati n. 13 del 30/12/2008 Approvato dalla Provincia di

Dettagli

PADOVA ATTIVA SRL PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015 2017 (adottato con determina n. 3/2015)

PADOVA ATTIVA SRL PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015 2017 (adottato con determina n. 3/2015) PADOVA ATTIVA SRL PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 015 017 (adottato con determina n. 3/015) 1. PREMESSA Nel d.lgs. n. 150/009 Attuazione della legge 4 marzo 009 n.15 in materia di OTTIMIZZAZIONE

Dettagli

ACCREDITAMENTO ISPETTORI

ACCREDITAMENTO ISPETTORI ACCREDITAMENTO ISPETTORI RICHIESTA DI VALIDAZIONE CORSO DI FORMAZIONE PER ISPETTORI I corsi di formazione per valutatore energetico sono riconosciuti dall Organismo Regionale di Accreditamento con le modalità

Dettagli

Criteri per la valutazione della performance individuale dei titolari di Posizioni Organizzative

Criteri per la valutazione della performance individuale dei titolari di Posizioni Organizzative Allegato B Criteri per la valutazione della performance individuale dei titolari di Posizioni Organizzative La valutazione dei risultati conseguiti avviene attraverso apposito provvedimento del Dirigente

Dettagli

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio Allegato 1 REVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE DEL COMPARTO Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio SINTESI DEI COMPORTAMENTI ORGANIZZATIVI

Dettagli

COMUNE DI BUDRIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013)

COMUNE DI BUDRIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013) All.B) COMUNE DI BUDRIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013) PREMESSA Con la redazione dell aggiornamento del Programma Triennale per la trasparenza

Dettagli

Al Comune di Ravenna Area Servizi e Partecipazione dei cittadini U.O Politiche Sociali e Pianificazione Socio Sanitaria Ufficio Politiche di Sostegno

Al Comune di Ravenna Area Servizi e Partecipazione dei cittadini U.O Politiche Sociali e Pianificazione Socio Sanitaria Ufficio Politiche di Sostegno Al Comune di Ravenna Area Servizi e Partecipazione dei cittadini U.O Politiche Sociali e Pianificazione Socio Sanitaria Ufficio Politiche di Sostegno RICHIESTA PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI IN FAVORE

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE S.C. PREVENZIONE E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE S.C. PREVENZIONE E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE S.C. PREVENZIONE E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO via Alassio, n. 36/E 10126 TORINO Tel. 011.5663800 - Fax

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2014-2015-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2014-2015-2016 17 luglio 2014 Allegato E PIANO TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELLA ILLEGALITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2014-2015-2016 PREMESSA II presente documento

Dettagli

Indice TITOLO I. TITOLO II Sistema di valutazione delle prestazioni. CAPO I Disposizioni comuni sul sistema di valutazione del personale

Indice TITOLO I. TITOLO II Sistema di valutazione delle prestazioni. CAPO I Disposizioni comuni sul sistema di valutazione del personale COMUNE DI BRINDISI Regolamento recante la disciplina della misurazione, della valutazione, della rendicontazione e della trasparenza della performance in attuazione del D.Lgs. n. 150/2009 Indice TITOLO

Dettagli

AZIENDA SANITARIA DI NUORO REGIONE SARDEGNA

AZIENDA SANITARIA DI NUORO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA DI NUORO REGIONE SARDEGNA % BANDO D I S E L E Z I O N E I N T E R N A F I N A L I Z Z A T O ALLA M OB I L I T A I N T E R N A DEI COLLABORATORI PROFESSIONALI SANITARI I N F E R M I E

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE ISTITUZIONALE DEL FISIOTERAPISTA PERIODO DI PROVA

SCHEDA DI VALUTAZIONE ISTITUZIONALE DEL FISIOTERAPISTA PERIODO DI PROVA SCHEDA DI VALUTAZIONE ISTITUZIONALE DEL FISIOTERAPISTA PERIODO DI PROVA Pagina 2 di 17 DIPARTIMENTO UNITA OPERATIVA..... COGNOME.NOME Periodo di prova dal.. al Valutazione formativa (3 mese) il Valutazione

Dettagli

SISTEMA DI VALUTAZIONE

SISTEMA DI VALUTAZIONE COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis SISTEMA DI DELLE PERFORMANCE DEL PERSONALE DIPENDENTE APPROVATO CON DELIBERAZIONE G.C. N. 108 DEL 25.07.2013 MODIFICATO CON DELIBERAZIONE G.C. N. 2 DEL 08.01.2015

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELLA CARNIA. 33028 TOLMEZZO (UD) / Via Carnia Libera 1944, n. 29

COMUNITA MONTANA DELLA CARNIA. 33028 TOLMEZZO (UD) / Via Carnia Libera 1944, n. 29 Prot. n. Oggetto COMUNITA MONTANA DELLA CARNIA 33028 TOLMEZZO (UD) / Via Carnia Libera 1944, n. 29 C.F. 93002260300 - P.IVA 01216420305 Tel. (0433) 487711 - Fax (0433) 487760 - E-mail: personale@cmcarnia.regione.fvg.it

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA. Settore : SERVIZIO RISORSE UMANE E TECNOLOGICHE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE. NUMERO D ORDINE Registro Generale.

COMUNE DI PISTOIA. Settore : SERVIZIO RISORSE UMANE E TECNOLOGICHE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE. NUMERO D ORDINE Registro Generale. COMUNE DI PISTOIA Settore : SERVIZIO RISORSE UMANE E TECNOLOGICHE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Identificativo Documento: 834176 NUMERO D ORDINE Registro Generale 298 del 16/02/2011 OGGETTO: ASSUNZIONE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 COMUNE DI VILLANOVA DEL GHEBBO P R O V I N C I A D I R O V I G O C.F. 82000570299 P.I. 00194640298 - Via Roma, 75 - CAP 45020 - Tel. 0425 669030 / 669337 / 648085 Fax 0425650315 info-comunevillanova@legalmail.it

Dettagli

ALLEGATO D VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DELLA POSIZIONE ORGANIZZATIVA COMUNE DI CINISI Prov. Palermo

ALLEGATO D VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DELLA POSIZIONE ORGANIZZATIVA COMUNE DI CINISI Prov. Palermo SCHEDA 3 di III : delle competenze tecniche, professionali ed organizzative mostrate dalla Posizione Organizzativa Anno 1. Orientamento ai risultati Capacità di tradurre direttive e atti di indirizzo in

Dettagli

CONVENZIONE D'INTEGRAZIONE LAVORATIVA

CONVENZIONE D'INTEGRAZIONE LAVORATIVA CONVENZIONE D'INTEGRAZIONE LAVORATIVA ex art. 11, comma 4, LEGGE n. 68/99 Il giorno Tra la PROVINCIA DI ROVIGO con sede legale in Rovigo, via Celio, 10, C.F. 93006330299 rappresentata da Il Datore di lavoro

Dettagli

IL BALANCED SCORECARD NELLE AZIENDE SANITARIE:5 ANNI DOPO

IL BALANCED SCORECARD NELLE AZIENDE SANITARIE:5 ANNI DOPO IL BALANCED SCORECARD NELLE AZIENDE SANITARIE:5 ANNI DOPO Il Balanced Scorecard negli IRCCS IL CASO INRCA Milano, 27/05/09 Dott. Roberto Di Ruscio INRCA Istituto Nazionale Ricerca e Cura Anziani L INRCA

Dettagli

REGOLAMENTO. Attività Funzione Responsabile Firma. Amministratore Unico: Antonio MALLAMO. Modifiche. ASTRAL SpA Azienda Strade Lazio

REGOLAMENTO. Attività Funzione Responsabile Firma. Amministratore Unico: Antonio MALLAMO. Modifiche. ASTRAL SpA Azienda Strade Lazio Attività Funzione Responsabile Firma Redazione Verifica Approvazione Area Personale e Organizzazione Direttore Generale: Daniele LUCCI Amministratore Unico: Antonio MALLAMO Daniele Lucci Daniele Lucci

Dettagli

PROVINCIA di ROVIGO SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA ED INDIVIDUALE

PROVINCIA di ROVIGO SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA ED INDIVIDUALE PROVINCIA di ROVIGO SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA ED INDIVIDUALE Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 289 del 28.12.2011 1 INDICE SEZIONE I - CONTESTO

Dettagli