1a parte SEDUTA PUBBLICA. Preliminarmente il Dirigente espletante la procedura di gara dà atto che:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1a parte SEDUTA PUBBLICA. Preliminarmente il Dirigente espletante la procedura di gara dà atto che:"

Transcript

1 Verbale di gara ufficiosa mediante cottimo fiduciario, ai sensi dell art. 125, comma 11 del D.Lgs. n. 163/2006 e dell art. 6 del Regolamento per l esecuzione di forniture e servizi in economia approvato con deliberazione del Consiglio comunale n 25 del 19/04/2006, per la fornitura del servizio di disinfestazione e derattizzazione per il periodo 31/10/ /10/2016 GARA TELEMATICA SU PROCEDURA MEPA 1a parte SEDUTA PUBBLICA Nel giorno ventitre (23) del mese di settembre 2013 alle ore presso la sede del Comune di Fucecchio, via La Marmora n. 34, si procede all'avvio della selezione delle offerte per la fornitura del servizio di disinfestazione e derattizzazione per il periodo , pervenute in relazione alla procedura di gara in economia indetta con determinazione dirigenziale n. 325 del Sono presenti: Arch. Antonio Comuniello, Dirigente del Settore 4 Assetto del Territorio Ambiente in qualità di seggio monocratico per la selezione delle offerte pervenute per l affidamento del servizio; il Dr. Fabio Malucchi, Responsabile del Servizio Contratti, quale esperto di ausilio al dirigente; Dott.ssa Ilaria Palmieri, Responsabile Servizio Ambiente, quale esperta di ausilio al dirigente, che assume le funzioni di segretario verbalizzante Preliminarmente il Dirigente espletante la procedura di gara dà atto che: con determinazione dirigenziale n. 325 del del Dirigente del Settore 4 Assetto del Territorio Ambiente, è stata indetta la gara tramite procedura in economia mediante cottimo fiduciario, ai sensi dell art. 125 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., per l affidamento del servizio di disinfestazione e derattizzazione per il periodo 31/10/ /10/2016, per l importo complessivo netto di = oltre iva, di cui = soggetti a ribasso (euro per l esecuzione degli interventi programmati ed euro per i servizi straordinari a chiamata) ed ,00= quali oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, approvandone i relativi atti costituiti da: - lettera d invito e suoi allegati: a) Capitolato Speciale d Appalto b) scheda offerta tecnico-economica; c) scheda tecnica; d) il D.U.V.R.I. (Documento Unico per la valutazione dei rischi). In data è stata inserita la gara sulla procedura telematica MEPA e sono stati invitati a partecipare i seguenti sette operatori, selezionati a seguito di avviso di pre-informazione, in base alla manifestazione di interesse rappresentata all'amministrazione. Di seguito, le ditte che sono state invitate a partecipare alla selezione: 1 ENTOMOX SRL Via Ugo Tiberio 8 Loc. Montacchiello (PI) 2 BLITZ DISINFESTAZIONI SRL Via Salani 40 Capraia e Limite (FI) ECORIGENERA 2001 C.E.SAN. SAS MIDA SAS di Mingarinid Srl unipersonale & C. Via Tavoliello 30 Eboli (SA) Via S. Spaventa n. 5 Cassino (FR) Via Collamarini 5/5

2 6 7 BIBLION SRL DUSSMANN SERVICE SRL Via Tazio Nuvolari 34 Roma Via Papa Giovanni XXIII, 4 Capriate S. Gervasio (BG) - lui stesso ed i suoi collaboratori non si trovano in condizione di incompatibilità derivante da rapporti con i potenziali prestatori del servizio, selezionati a seguito di avviso di pre-informazione. è stato previsto, quale criterio di aggiudicazione per l affidamento del servizio di disinfestazione e derattizzazione per il periodo 31/10/ /10/2016, quello dell offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del D.Lgs. 163/2006, all offerente che avrà ottenuto il punteggio complessivo più alto risultante dalla somma dei punteggi attribuiti sulla base dei criteri di valutazione indicati all art. 3 della lettera invito, in ordine di priorità, anche in presenza di una sola offerta valida. Il Dirigente rileva che: - a fronte dell invito a partecipare alla procedura di gara recapitato ai sette operatori economici, sono pervenuti tramite procedura MEPA entro il termine delle ore del , n. 3 offerte, elencate in ordine di arrivo: 1 ENTOMOX srl Via Ugo Tiberio 8 Loc Montacchiello, Ospedaletto PI 2 ECORIGENERA 2001 Via Tavoliello 30 Eboli (SA) 3 BLITZ DISINFESTAZIONI SRL Via Salani 40 Capraia e Limite (FI) Alla seduta sono altresì presenti i rappresentanti della Ditta Blitz Disinfestazioni srl e della Ditta Eco.rigenera Alle ore 10,30 si dà avvio all'apertura delle offerte. Si procede in seduta pubblica ad accedere alla procedura MEPA ed al controllo della documentazione amministrativa che deve essere costituita dal capitolato d'appalto sottoscritto. Si controlla quindi che il capitolato d'appalto sia stato sottoscritto da tutte le ditte. Le ditte Ecorigenera 2001 e Blitz Disinfestazioni srl hanno proceduto a firmare il capitolato con firma scansionata su ogni pagina e successivamente ad apporre la firma digitale. La ditta Entomox ha proceduto ad apporre la firma digitale. La Ditta Ecorigenera 2001 e la Ditta Blitz Disinfestazioni fanno presente che l'art. 2 della lettera d'invito stabiliva che il capitolato d'appalto dovesse essere controfirmato in ogni sua pagina e in calce dal legale rappresentante per accettazione. Il Responsabile del Servizio Contratti spiega che con la procedura telematica è richiesta soltanto l'apposizione della firma digitale e che quello riportato nel capitolato altro non è che un refuso della procedura cartacea di svolgimento della gara. Il Dirigente del Settore Assetto del Territorio e Ambiente comunica quindi ai presenti che la verifica della documentazione amminstrativa ha avuto esito positivo e che tutti gli operatori economici sono ammessi alle successive fasi della gara. Alle ore 11 si comunica ai presenti l'avvio delle operazioni relative all'apertura delle offerte tecniche e si comunica che questa avverrà in seduta riservata.

3 Il Responsabile del Servizio Contratti comunica che la procedura telematica effettuata su MEPA già prevede la possibilità di svolgere la gara in seduta pubblica o riservata e che le ditte possono quindi verificare e seguire tramite il proprio pc tutto lo svolgimento della gara in seduta pubblica, e quindi anche quando saranno visionate le offerte economiche. Le ditte intervenute se ne vanno. 2a Parte SEDUTA RISERVATA Si riscontrano problemi nell'apertura della documentazione tecnica. Diversi file non si riescono a visualizzare. A seguito di queste problematiche, la seduta viene sospesa ed il Dirigente incarica la Responsabile del Servizio Ambiente di individuare con il CED del Comune la natura della problematica nonché di procedere alla raccolta ed al salvataggio della documentazione presentata dalle varie ditte, rinviando al giorno seguente la valutazione delle offerte. Alle ore 13,30 il CED risolve le difficoltà nell'apertura dei file contenenti la documentazione tecnica dovuti al mancato aggiornamento dei software comunali Dike per la lettura della firma digitale e Word - Office. La Responsabile del Servizio Ambiente procede, quindi a raccogliere tutta la documentazione presentata dagli operatori economici in distinte cartelle, per ciascun operatore. 3a Parte SEDUTA RISERVATA Il giorno 24/09/2013 alle ore 10,30 il Dirigente, alla presenza del Responsabile del Servizio Contratti e della Responsabile del Servizio Ambiente procede alla lettura della documentazione presentata dalle varie ditte ed alla valutazione delle offerte in relazione agli obiettivi che l'ente intende realizzare: controllo della popolazione infestante dei ratti, controllo della popolazione infestante delle zanzare, in particolare zanzare tigri e contenimento dei colombi urbani. 1) Documentazione presentata dalla Ditta Entomox Progetto per il controllo della popolazione infestante dei ratti presentato dalla Ditta Entomox: Gli interventi accessori rispetto a quelli ordinari riportati nel capitolato d'appalto sono i seguenti: 1) realizzazione di una mappatura delle postazioni fisse sul territorio con sistema GIS che prevede la creazione di una cartografia digitalizzata dell'area oggetto dell'appalto, la suddivisione del territorio in aree di intervento più piccole, per una migliore gestione e programmazione dei controlli e delle bonifiche, elaborazione di una database computerizzato collegato alla cartografia digitalizzata per l'archiviazione dei dati, mappatura delle postazioni, delle segnalazioni di avvistamento roditori e degli edifici pubblici soggetti a derattizzazione (aggiornata settimanalmente) 2) creazione di una pagina WEB sul proprio sito dedicata ai vari servizi svolti per il Comune di Fucecchio dove inserire il calendario degli interventi svolti e quelli programmati da calendario e dove potranno essere inserite tutte le informazioni necessarie per mantenere un contatto diretto con la cittadinanza 3) derattizzazione mirata nelle fognature cittadine e nelle reti sotterranee dove saranno utilizzate particolari esche paraffinate fissate ad un substrato per poterne controllare periodicamente lo stato ed il consumo. In particolare, la ditta garantirà n. 2 interventi aggiuntivi nella rete fognaria del capoluogo, in particolare nel centro storico di Fucecchio. La realizzazione di una mappatura delle postazioni fisse con sistema GIS e la creazione di una database computerizzato collegato alla cartografia digitalizzata, nonché la creazione di una pagina WEB dedicata ai vari servizi svolti risponde in maniera notevolmente apprezzabile alle esigenze dell'ente di monitorare le infestazioni dei ratti sul territorio, di gestire le segnalazioni di avvistamento e di mantenere un contatto diretto con la cittadinanza con un metodo di facile accesso, coinvolgendo anche direttamente il gestore del servizio.

4 In particolare, lo svolgimento di n. 2 interventi aggiuntivi di derattizzazione, rispetto a quelli programmati, nelle fognature cittadine e nelle reti sotterranee del Centro Storico risponde pienamente all'obiettivo di combattere i ratti in una delle aree più colpite dalle infestazioni, cioè il Centro Storico. La votazione assegnata al progetto è distinto, in quanto per una valutazione ottimale sarebbe stato necessario anche specificare il numero di postazioni aggiuntive proposto per la derattizzazione rispetto al numero minimo stabilito nel Capitolato. Progetto per il controllo della popolazione infestante delle zanzare, in particolare zanzare tigri presentato dalla Ditta Entomox: 1) monitoraggio adulti di zanzara con innovative trappole ecologiche a CO2 e con attrattivi specifici per la cattura delle femmine di zanzara tigre con specifici modelli da utilizzare all'interno degli edifici o negli spazi verdi, giardini, parchi, cortili che la ditta si impegna ad installare presso quelle strutture scolastiche, quali colonie estive e campi solari dove continua l'attività nel periodo estivo dei mesi di giugno, luglio ed agosto 2) lotta integrata alle zanzare con le Bat Box che la ditta a titolo sperimentale installerà in 5 postazioni 3) disinfestazioni adulticide con atomizzatore sulle aree verdi prima degli eventi e manifestazioni estive nei mesi di luglio e agosto, su richiesta dell'ente Il progetto è innovativo e di pregio è l'attenzione posta alla compatibilità ambientale degli strumenti di lotta utilizzati, quali: le trappole ecologiche a CO2 e la sperimentazione delle Bat box per favorire l'insediamento dei pipistrelli. A questi strumenti, che risultano notevolemente rispondenti agli obiettivi dell'ente, si aggiunge la proposta della Ditta di effettuare disinfestazioni adulticide, su richiesta dell'ente, negli spazi verdi e nelle aree utilizzate per gli eventi estivi, in modo da renderli fruibili agli assembramenti di persone. Il progetto è giudicato quindi notevolmente rispondente agli obiettivi dell'amministrazione. La votazione assegnata al progetto è distinto, in quanto per una valutazione ottimale sarebbe stata ritenuta utile una campagna informativa della popolazione sulla zanzara tigre e sulle precauzioni da attivare nelle aree private per evitare il proliferare di questi insetti, che sarebbe stata auspicata dall'ente. Progetto per il contenimento della popolazione dei colombi urbani presentato dalla Ditta Entomox: L'attività proposta consiste nel censimento della popolazione dei colombi con il metodo del distance sampling associato al transetto e nella fornitura di una cartografia della città con indicazione delle zone di massima concentrazione per la somministrazione di un antifecondativo (quest'ultima a carico dell'amministrazione). Il progetto di censimento risponde discretamente all'esigenza dell'ente di controllare la popolazione dei piccioni. La votazione assegnata è più che sufficiente, in quanto da sola, l'azione è in grado solo parzialmente di raggiungere l'obiettivo dell'amministrazione di contenere il numero di piccioni urbani e sarebbe stato auspicabile che la Ditta introducesse almeno un'altra azione di controllo oltre al censimento, per avere una valutazione almeno buona. Scheda C : numero di interventi aggiuntivi proposti per gli interventi programmati di derattizzazione Sono proposti n. 15 interventi, che sommati ai 9 minimi indicati dall'amministrazione ammontano a n. 24 interventi, ossia 8 interventi annui. Scheda C : numero di interventi aggiuntivi proposti per gli interventi programmati di disinfestazione dalle zanzare Sono proposti n. 12 interventi aggiuntivi, che sommati ai 9 minimi indicati dall'amministrazione ammontano a 21 interventi totali, ossia 7 interventi annui. Scheda C : tempo massimo di intervento per i servizi straordinari a chiamata 3 ore dalla chiamata Esperienze pregresse: Sono indicati n. 7 servizi: Comune di Pisa euro Comune di S. Giuliano Terme Comune di Cascina

5 Comune di Pontedera Comune di Crespina Comune di Fucecchio Comune La Spezia ) Documentazione presentata dalla Ditta Eco.Rigenera Progetto per il controllo della popolazione infestante dei ratti presentato dalla Ditta Eco.Rigenera 2001: Il progetto descrive le tipologie di intervento, i prodotti utilizzati per gli interventi di derattizzazione, la frequenza dei trattamenti e le modalità di segnalazione delle aree derattizzate. Individua i luoghi da privilegiare per l'installazione delle postazioni e la stima delle postazioni di esca aggiuntive da posizionare, pari a n. 250, anziché le 150 proposte dall'ente. Prevede, infine, che la rete degli erogatori sarà opportunamente georeferenziata su cartografia on-line. Il progetto risponde in modo soddisfacente all'obiettivo dell'ente di controllare la popolazione infestante dei ratti. In particolare, è apprezzabile il fatto che la ditta abbia specificato nel progetto il numero di postazioni aggiuntive, rispetto a quelle minime proposte dall'ente. La valutazione assegnata è buono perché si rileva la mancanza di un progetto specifico sul Centro Storico del Comune di Fucecchio, che costituisce l'area più colpita dalle infestazioni di ratti. Inoltre, il progetto prevede la georeferenziazione delle esche su cartografia ma non il collegamento ad un data-base che contenga i dati sulle segnalazioni e sul monitoraggio delle esche. Progetto per il controllo della popolazione infestante delle zanzare, in particolare zanzare tigri, presentato dalla Ditta Eco.Rigenera 2001: 1) censimento focolai larvali che saranno georeferenziati e disponibili in file visualizzabili on-line 2) trattamenti adulticidi con cannone atomizzatore montato su automezzo, a richiesta, in presenza di manifestazioni ed aree sensibili come scuole, parchi pubblici 3) monitoraggio zanzara tigre con l'utilizzo di n. 8 ovitrappole 4) attività di informazione e coinvolgimento della cittadinanza per la lotta alla zanzara tigre che prevede n. 3 incontri pubblici con la cittadinanza, predisposizione di un depliant informativo e stampa di n copie, predisposizione di un poster per l'affissione e n. 200 copie e di articoli per i quotidiani, distribuzione selettiva di 150 confezioni di insetticida biologico antilarvale 5) assistenza per l'elaborazione di un'ordinanza comunale per la lotta obbligatoria alle zanzare. Il progetto risponde in maniera apprezzabile all'obiettivo dell'ente di controllare la popolazione delle zanzare, in particolare delle zanzare tigri. In particolare, risulta notevolmente rispondente agli obiettivi dell'ente la campagna di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza, nonché l'attività promozionale proposta. E' altresì apprezzabile l'effettuazione di trattamenti adulticidi su richiesta dell'amministrazione, per manifestazioni ed aree sensibili come scuole e parchi pubblici. La votazione assegnata al progetto è distinto in quanto per una valutazione ottimale sarebbero stati graditi interventi di tipo innovativo per la lotta alle zanzare. Progetto per il contenimento della popolazione dei colombi urbani presentato dalla Ditta Eco.rigenera 2001: 1) Censimento dei colombi presenti nel centro storico e nelle aree periferiche con individuazione delle principali zone critiche e delle eventuali problematiche inerenti la presenza di siti di nidificazione e di alimentazione eseguito da personale lauretato esperto nella gestione degli infestanti urbani. 2) predisposizione di materiali informativi per la cittadinanza ed incontro pubblico di confronto sulle problematiche (il Comune pubblicizza l'iniziativa e mette a disposizione la sede) 3) fornitura di 100mt/anno di dissuasori ad ago da installare sugli edifici pubblici. La ditta dopo il censimento si occuperà della fornitura del materiale e dell'installazione con il supporto dell'amministrazione comunale (che dovrà fornire ponteggi, carrelli elevatori ecc...). 4) Collaborazione nella preparazione di bandi per la ricerca di fondi per progetti su larga scala per il controllo dei piccioni.

6 Il progetto risponde in maniera soddisfacente all'obiettivo dell'ente di controllare la popolazione dei piccioni. E' apprezzabile l'attività di censimento e l'iniziativa di fornire al Comune 100mt/anno di dissuasori ad ago da installare sugli edifici pubblici. La votazione assegnata al progetto è buono. Perché il progetto fosse considerato notevolmente rispondente agli obiettivi dell'ente sarebbe stata auspicabile la sperimentazione di un'attività di controllo e prevenzione della crescita della popolazione dei piccioni, piuttosto che il solo allontanamento meccanico. Scheda C : numero di interventi aggiuntivi proposti per gli interventi programmati di derattizzazione Sono proposti n. 27 interventi, che sommati ai 9 minimi indicati dall'amministrazione ammontano a n. 36 interventi, ossia 12 interventi annui. Scheda C : numero di interventi aggiuntivi proposti per gli interventi programmati di disinfestazione dalle zanzare Sono proposti n. 18 interventi aggiuntivi, che sommati ai 9 minimi indicati dall'amministrazione ammontano a 27 interventi totali, ossia 9 interventi annui. Scheda C : tempo massimo di intervento per i servizi straordinari a chiamata 24 ore dalla chiamata Esperienze pregresse: Sono indicati n. 3 servizi: Comune di Eboli anno 2011 euro ,31 Comune di Eboli anno 2012 euro ,16 21 Reggimento Genio Guastatori Caserta Esercito Italiano anno 2011 euro ,00 Si considerano valutabili soltanto n. 2 servizi e si ritiene di escludere il servizio affidato dal 21 Reggimento Genio Guastatori Caserta Esercito Italiano perché non è considerabile servizio analogo in quanto l'appalto per la disinfestazione e derattizzazione riguarda un'area ad uso esclusivo e non l'intero territorio di uno o più comuni. 3) Documentazione presentata dalla Ditta Blitz Progetto per il controllo della popolazione infestante dei ratti presentato dalla Ditta Blitz: Realizzazione di una carta di rischio infestazione murina tenendo conto dei seguenti parametri: condizioni edifici, presenza di mercati alimentari con frequenza almeno settimanale presenza di allevamenti animali da cortile, presenza corsi d'acqua con sponde coperte da vegetazione, stato manutentivo aree verdi, rifiuti abbanonati, cantieri; la carta sarà realizzata su 3 categorie di rischio in formato elettronico dove saranno indicate le zone di rischio allo scopo di ridurre il rischio nelle zone ad altro rischio e di collocare le stazioni di avvelenamento in misura proporzionale al rischio riscontrato ed allo scopo di implementare il sistema di lotta nelle aree più rischiose. Particolarmente apprezzabile, innovativa e notevolmente rispondente agli obiettivi dell'ente è la realizzazione di una carta di rischio infestazione murina sulla base della quale collocare le stazioni di avvelenamento. Si rileva la mancanza di progetto specifico sull'area più critica del territorio comunale, il Centro storico e la mancata specificazione del numero di erogatori aggiuntivi rispetto a quelli indicati dall'amministrazione. La votazione assegnata è buono. Progetto per il controllo della popolazione infestante delle zanzare, in particolare zanzare tigri presentato dalla Ditta Blitz: 1) Mappatura e censimento dei focolai larvali non eliminabili e dei siti sensibili, ossia quelle aree di raccolta di acqua, permanenti o temporanee, che non possono essere eliminate e quei luoghi dove, per varie ragioni, la presenza delle zanzare è meno tollerabile, come scuole, asili, case di cura e riposo, centri diurni ecc... 2) lotta adulticida su richiesta dell'amministrazione come previsto dal capitolato con atomizzatore su autocarro o spalleggiato

7 3) educazione alla cittadinanza con almeno un incontro all'anno con la cittadinanza e fornitura agli intervenuti di una confezione di compresse antilarvali sufficiente per l'intera stagione da impiegare nella proprietà privata. Il progetto risponde in maniera apprezzabile all'obiettivo dell'ente di controllare la popolazione infestante delle zanzare, in particolare delle zanzare tigri. In particolare, risulta notevolmente apprezzabile la campagna di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza. E' altresì apprezzabile l'effettuazione di trattamenti adulticidi su richiesta dell'amministrazione, per manifestazioni ed aree sensibili come scuole e parchi pubblici. La votazione assegnata al progetto è distinto in quanto per una valutazione ottimale sarebbero stati graditi interventi di tipo innovativo per la lotta alle zanzare. Progetto per il contenimento della popolazione dei colombi urbani presentato dalla Ditta Blitz: 1) Analisi della distribuzione spaziale dei colombi sul territorio comunale attraverso le operazioni di localizzazione delle principali colonie riproduttive, dei principali luoghi per la sosta diurna e notturna, censimento dei siti di fecalizzazione, cioè quei luoghi dove costantemente vi è accumulo di escrementi di colombo urbano, censimento eventuali siti di alimentazione da parte di cittadini. Le informazioni ottenute potranno servire all'amministrazione comunale per intraprendere azioni correttive, tra le quali un programma di sterilizzazione tramite la somministrazione di un farmaco antifecondativo 2) per quanto riguarda il programma di sterilizzazione, la ditta si rende disponibile a metterlo in atto e seguirlo se l'amministrazione intenderà procedere in tal senso ed in particolare a fornire un distributore automatico di framaco antifecondativo per l'erogazione quotidiana, a fornire il servizio di riempimento periodico e la manutenzione del distributore per tutta la durata del servizio. Il progetto risponde in maniera notevolmente apprezzabile all'obiettivo dell'ente di controllare la popolazione dei piccioni. La votazione assegnata al progetto è distinto perché la ditta oltre a descrivere in maniera precisa ed esaustiva le modalità con cui procederà al censimento, si rende disponibile anche a mettere in atto ed a seguire un programma di sterilizzazione dei colombi urbani, il che risulta notevolmente rispondente all'obiettivo dell'ente di tenere sotto controllo la popolazione dei piccioni. La ditta compreso nell'affidamento offre la fornitura di un distributore automatico di farmaco antifecondativo (solo il farmaco a carico dell'amministrazione), il servizio di riempimento e la manutenzione del distributore. Scheda C : numero di interventi aggiuntivi proposti per gli interventi programmati di derattizzazione Sono proposti n. 27 interventi, che sommati ai 9 minimi indicati dall'amministrazione ammontano a n. 36 interventi, ossia 12 interventi annui Scheda C : numero di interventi aggiuntivi proposti per gli interventi programmati di disinfestazione dalle zanzare Sono proposti n. 15 interventi aggiuntivi, che sommati ai 9 minimi indicati dall'amministrazione ammontano a 24 interventi totali, ossia 8 interventi annui Scheda C : tempo massimo di intervento per i servizi straordinari a chiamata 24 ore dalla chiamata Esperienze pregresse: Sono indicati n. 2 servizi: Comune di Empoli euro Comune di Vinci euro Sulla base dei criteri di valutazione stabiliti nella lettera ai fini della individuazione dell offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del D.Lgs. 163/2006, il Dirigente attribuisce i punteggi alle offerte in gara e li inserisce in una tabella excel appositamente predisposta con le formule indicate nella lettera d'invito al fine di determinare la graduatoria. La tabella è allegata al presente verbale (Allegato 1).

8 Si procede quindi all'accesso alla procedura MEPA per l'approvazione della documentazione presentata dalle varie ditte. Per quanto riguarda la dichiarazione inviata dalla Ditta Eco.Rigenera relativa alle esperienze pregresse, viene inserita una nota al documento denominato Progetto colombi urbani e dichiarazione esperienze presentato dalla ditta, con la quale si comunica che non è stato considerato servizio analogo quello effettuato per conto del 21 Reggimento Genio Guastatori Caserta Esercito Italiano in quanto non si tratta di servizio territoriale di disinfestazione e derattizzazione effettuato sul territorio di uno o più comuni. Si procede quindi all'inserimento dei punteggi attribuiti ai vari operatori per l'offerta tecnica: Alla Ditta Entomox sono assegnati punti 82,22. Alla Ditta Eco.rigenera 2001 sono assegnati punti 72,44. Alla Ditta Blitz Disinfestazioni Srl sono assegnati punti 72,08. Alle ore 19,30 si invia comunicazione agli operatori con allegata la tabella riepilogativa delle valutazioni emesse e dei punteggi assegnati (Allegato 1). 4a Parte Seduta Pubblica Il giorno 25/09/2013 il Dirigente Antonio Comuniello, alla presenza del Responsabile del Servizio Contratti e della Responsabile del Servizio Ambiente procede all'accesso al MEPA per l'apertura delle offerte economiche. La procedura viene effettuata in seduta pubblica. Il Dirigente procede alla visualizzazione delle offerte economiche prodotte da ciascun concorrente ed alla lettura delle stesse. Di seguito, procede ad attribuire il punteggio alle offerte economiche sulla base della formula specificata nella lettera d'invito ed infine procede a determinare il punteggio complessivo da assegnare a ciascun concorrente, risultante dalla somma del punteggio dell'offerta tecnico-qualitativa e del punteggio dell'offerta economica: Alla Ditta Entomox sono assegnati punti 8,18 per l'offerta economica, che sommati a punti 82,22 dell'offerta tecnica, danno il punteggio totale di 90,40. Alla Ditt Eco.rigenera 2001 sono assegnati punti 8,63 per l'offerta economica, che sommati a punti 72,44 dell'offerta tecnica, danno il punteggio totale di 81,07. Alla Ditta Blitz sono assegnati punti 10 per l'offerta economica, che sommati a punti 72,08 dell'offerta tecnica, danno il punteggio totale di 82,08. In allegato la tabella riepilogativa dei punteggi ottenuti dalle varie offerte (Allegato 2). Il Dirigente riscontra che: l'offerta della ditta Entomox srl, avendo riportato un punteggio di 90,40 su 100 è quella più vantaggiosa per l'amministrazione sulla base del criterio di aggiudicazione all'offerta economicamente più vantaggiosa; sulla base dei ribassi indicati, pari al 7,5%, l'esecuzione da parte della Ditta Entomox srl del servizio di disinfestazione e derattizzazione è offerto per il prezzo complessivo nel triennio di euro ,50 oltre Iva; la suddetta offerta e le offerte pervenute dagli altri concorrenti non appaiono anormalmente basse, sulla base di quanto previsto dall'art. 86 del D. Lgs. 163/2006 e dal Regolamento comunale per l'esecuzione di forniture e servizi in economia, non sussistendo i presupposti di diritto per acquisire chiarimenti e giustificazioni in ordine alla sua congruità con le modalità di cui agli artt. 87 e 88 del D. Lgs. 163/2006.

9 Sulla base del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell'art. 83 del D.Lgs. 163/2006, il Dirigente, elaborate le offerte presentate, determina la seguente graduatoria: 1 Ditta Entomox srl di Montacchiello (PI) 2 Ditta Blitz srl di Capraia e Limite (FI) 3 Ditta Eco.rigenera 2001 di Eboli (SA) Il Dirigente accerta che l'offerta della Ditta Entomox srl di Montacchiello (PI) risulta, a tutti gli effetti, la più vantaggiosa per l'amministrazione e di conseguenza formula la proposta di aggiudicazione del servizio di disinfestazione e derattizzazione degli edifici e delle aree pubbliche del territorio comunale alla Ditta Entomox srl di Montacchiello (PI) per l'importo di euro ,50=oltre Iva per il periodo 31/10/ /10/2016. Il Dirigente ricorda che l'affidamento è subordinato alla condizione della verifica della sussistenza dell'effettivo possesso dei requisiti dichiarati. Alle ore 11,28 i risultati relativi all'aggiudicazione provvisoria vengono inviati tramite comunicazione del MEPA agli operatori partecipanti alla gara. Il Dirigente dà mandato alla Responsabile del Servizio Ambiente, responsabile del procedimento in oggetto, di procedere ai controlli previsti dalla normativa ed ai controlli sulla dichiarazione resa dalla Ditta Entomox srl, relativamente alle esperienze pregresse. La Responsabile del Procedimento riporta tale proposta all istruttoria procedurale, per l adozione degli atti conseguenti. La seduta si chiude alle ore 11,40. Letto, approvato e sottoscritto. Il Dirigente Arch. Antonio Comuniello Il Responsabile del Servizio Contratti Dr. Fabio Malucchi La Responsabile del Servizio Ambiente, nonché testimone e segretario verabalizzante Dott.ssa Ilaria Palmieri

10 Numero Tipo criteri Descrizione Punteggio massimo assegnabile ENTOMOX ECO.RIGENERA BLITZ giudizio voto punteggio giudizio voto punteggio giudizio voto punteggio MIGLIOR PUNTEGGIO Qualità progettuale del Progetto migliorativo per controllo I.I popolazione infestante zanzare, in particolare zanzare tigri I progetti dovranno individuare le aree del capoluogo e delle frazioni 25 distinto 8 25 distinto 8 25 distinto maggiormente a rischio, le azioni migliorative rispetto a quelle indicate Qualità progettuale del Progetto come interventi programmati da migliorativo per controllo avviare, i prodotti ed i metodi I.II popolazione infestante ratti utilizzati per contenere la 25 distinto 8 25 buono 6 18,75 buono 6 18,75 8 popolazione infestante, eventuali, particolari misure da attivare nelle Qualità progettuale del Progetto differenti aree a rischio, gli obiettivi contenimento popolazione da raggiungere ed il sistema di I.III colombi urbani monitoraggio dei risultati 5 più che sufficiente 4 2,5 buono 6 3,75 distinto Punteggio provvisorio Riparametrazione: punteggio definitivo 55 52,50 47,50 48,75 52, ,76 51,07 II N. interventi aggiuntivi proposti rispetto al numero minimo di interventi programmati per la derattizzazione su aree pubbliche ed edifici comunali Sarà valutato il numero di interventi aggiuntivi rispetto a quelli minimi da garantire , , ,00 27 III N. interventi aggiuntivi proposti rispetto al numero minimo di interventi programmati per la disinfestazione contro le zanzare su aree pubbliche Sarà valutato il numero di interventi aggiuntivi rispetto a quelli minimi da garantire , , ,33 18 IV Tempo massimo di intervento servizi straordinari a chiamata Sarà valutato il numero di ore in meno rispetto al tempo max di risposta (indicato in max 48 ore) proposto per l'esecuzione degli interventi straordinari a chiamata , , ,25 3 V Esperienze pregresse Ai fini dell attribuzione del punteggio sarà valutato il numero dei servizi analoghi (ossia il numero di servizi di durata di almeno 12 mesi affidati o gestiti nel periodo 01/01/ , di importo non inferiore ad , per conto di un Comune, di altro Ente Pubblico o di Organismo di diritto pubblico, sul territorio di uno o più Comuni. Il servizio deve riguardare la derattizzazione e disinfestazione delle aree pubbliche del territorio. Non sarà considerato servizio analogo quello effettuato per la derattizzazione e la disinfestazione soltanto di edifici pubblici o privati ,00 2 1,43 2 1,43 7 TOTALE PUNTEGGIO OFFERTA TECNICA 82,22 72,44 72,08

11 Numero Tipo criteri Descrizione Punteggio massimo assegnabile ENTOMOX ECO.RIGENERA BLITZ giudizio voto punteggio giudizio voto punteggio giudizio voto punteggio MIGLIOR PUNTEGGIO Qualità progettuale del Progetto migliorativo per controllo popolazione infestante zanzare, I.I in particolare zanzare tigri I progetti dovranno individuare le aree 25 distinto 8 25 distinto 8 25 distinto del capoluogo e delle frazioni maggiormente a rischio, le azioni migliorative rispetto a quelle indicate Qualità progettuale del Progetto come interventi programmati da migliorativo per controllo avviare, i prodotti ed i metodi I.II popolazione infestante ratti utilizzati per contenere la popolazione 25 distinto 8 25 buono 6 18,75 buono 6 18,75 8 infestante, eventuali, particolari misure da attivare nelle differenti aree Qualità progettuale del Progetto a rischio, gli obiettivi da raggiungere contenimento popolazione ed il sistema di monitoraggio dei I.III colombi urbani risultati 5 più che sufficiente 4 2,5 buono 6 3,75 distinto Punteggio provvisorio Riparametrazione: punteggio definitivo 55 52,50 47,50 48,75 52, ,76 51,07 II N. interventi aggiuntivi proposti rispetto al numero minimo di interventi programmati per la derattizzazione su aree pubbliche ed edifici comunali Sarà valutato il numero di interventi aggiuntivi rispetto a quelli minimi da garantire , , ,00 27 III N. interventi aggiuntivi proposti rispetto al numero minimo di interventi programmati per la Sarà valutato il numero di interventi disinfestazione contro le zanzare aggiuntivi rispetto a quelli minimi da su aree pubbliche garantire , , ,33 18 IV Tempo massimo di intervento servizi straordinari a chiamata Sarà valutato il numero di ore in meno rispetto al tempo max di risposta (indicato in max 48 ore) proposto per l'esecuzione degli interventi straordinari a chiamata , , ,25 3 V Esperienze pregresse Ai fini dell attribuzione del punteggio sarà valutato il numero dei servizi analoghi (ossia il numero di servizi di durata di almeno 12 mesi affidati o gestiti nel periodo 01/01/ , di importo non inferiore ad , per conto di un Comune, di altro Ente Pubblico o di Organismo di diritto pubblico, sul territorio di uno o più Comuni. Il servizio deve riguardare la derattizzazione e disinfestazione delle aree pubbliche del territorio. Non sarà considerato servizio analogo quello effettuato per la derattizzazione e la disinfestazione soltanto di edifici pubblici o privati ,00 2 1,43 2 1,43 7 TOTALE PUNTEGGIO OFFERTA TECNICA 82,22 72,44 72,08 VI Offerta economica ,50 8, ,50 8, ,50 10, ,50 TOTALE PUNTEGGIO 90,40 81,07 82,08 Importo a base d'asta Ribasso % offerto Importo netto Ribasso % offerto Importo netto Ribasso % offerto Importo netto servizi programmati ,00 7, ,25 12, ,75 26, ,00 servizi straordinari 5.250,00 7, ,25 12, ,75 15, ,50 oneri sicurezza 1.200, , , , , , ,50

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI Provincia di Salerno Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI ART.1

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente OGGETTO: SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE IN TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE, NELLE SCUOLE E EDIFICI PUBBLICI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 OGGETTO: Fornitura in noleggio con somministrazione (durata: cinque anni) di n. 1 sistema per l analisi del linfonodo sentinella modello OSNA integrato

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per Amministrazioni MEPA

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per Amministrazioni MEPA Manuale d uso del Sistema di e-procurement per Amministrazioni MEPA Procedura di acquisto tramite RdO aggiudicata all offerta economicamente più vantaggiosa Pagina 1 di 82 INDICE 1. TUTTE LE FASI DELLA

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/10 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:228385-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AVVISO DI ASTA PUBBLICA

AVVISO DI ASTA PUBBLICA learcodli VEIO ENTE REGIONALE PARCO DI VEIO Via Felice Cavallotti 18 00063 Campagnano di Roma (RM) Telefono 0690154900-069042774, fax. 0690154548 e-mail: naturalisti@parcodiveio.it AVVISO DI ASTA PUBBLICA

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI Prot. n. Area Politiche per la promozione della salute, delle persone e delle pari opportunità Servizio Politiche Benessere sociale e pari opportunità Bari, Ai Soggetti beneficiari dei finanziamenti di

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 22 approvata il 23 marzo 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COPIA DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO N. 66 DEL 02/08/2014 L anno DUEMILAQUATTORDICI addì DUE del mese di AGOSTO Oggetto: Aggiudicazione provvisoria del 1 Lotto per

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Settore Salute, Sport e Città Sana

COMUNE DI BOLOGNA Settore Salute, Sport e Città Sana COMUNE DI BOLOGNA Settore Salute, Sport e Città Sana SERVIZIO PER GLI INTERVENTI LARVICIDI ED ADULTICIDI PER LA LOTTA ALLA ZANZARA TIGRE, DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE CONTRO ALTRI INFESTANTI, IN AREE

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

L offerta economicamente più vantaggiosa. Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail.

L offerta economicamente più vantaggiosa. Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail. L offerta economicamente più vantaggiosa Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail.com 1 Quadro Legislativo D.P.R. n.544/99 D.Lgs n.163/06 e s.m.i. D. Lgs

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica mministrazione BEDOLLO 31/1/215 LLEGTO 1 LL DELIBER. 148/214- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/214 livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie di dati) mbito soggettivo (vedi

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture DOCUMENTO BASE Problematiche applicative delle disposizioni in materia di opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Un pipistrello per amico Istituto di Istruzione Superiore "A. Cecchi. (Villa Caprile) Pesaro 15 Ottobre 2010 storia e risultati di un progetto nazionale di divulgazione e di ricerca Paolo AGNELLI Giacomo

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 722 DEL 27/10/2011 U.O. Politiche

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Il dato è pubblicato nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento.

Il dato è pubblicato nella sezione Amministrazione trasparente del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento. llegato 1 mministrazione "Comune di Cervaro" Data di compilazione "28/01/15" COMPLETEZZ COMPLETEZZ DEL LLEGTO 1 LL DELIER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2014 PULICZIONE RISPETTO GLI GGIORNMENTO

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto Ancona

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto Ancona Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto Ancona VERBALE DI AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA DELLE OFFERTE RELATIVE AL SERVIZIO DI TRASPORTO MOBILI E MASSERIZIE IN TUTTO IL TERRITORIO

Dettagli

Attività e tempi Individuazione dei parametri di accesso SI Pubblicazione bando Acquisizione /verifica /accettazione domande

Attività e tempi Individuazione dei parametri di accesso SI Pubblicazione bando Acquisizione /verifica /accettazione domande NARDÒ SOCIALE Nel 2012 si sono dettate le linee guida per l attivazione della social card da attuarsi nel 2013 con lo scopo di andare incontro alle famiglie meno abbienti fornendo generi di prima necessità

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli