Regata facile - Regolamento di regata

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regata facile - Regolamento di regata"

Transcript

1 Estratto illustrato del regolamento di regata DEFINIZIONI PRINCIPALI Libero della poppa, libero della prua - ingaggiamento: Un imbarcazione è libera dalla poppa di un altra quando il suo scafo ed attrezzatura in posizione normale sono dietro una linea perpendicolare all asse dello scafo passante per il punto più a poppavia dello scafo e dell attrezzatura dell altra imbarcazione in posizione normale. L altra imbarcazione è libera dalla prua. Esse sono ingaggiate quando nessuna delle due è libera dalla poppa o quando un imbarcazione tra loro si ingaggia con entrambe. Sottovento ed al vento: Il lato sottovento di una barca è quello che si trova o, se la barca ha la prora al vento, si trovava più lontano dalla direzione del vento. Ciò nonostante, navigando in andature por- 44

2 tanti o in poppa netta, il lato sottovento è quello dove si trova la randa di maestra. L altro lato è il lato al vento. Quando due barche sono ingaggiate sulle stesse mure, quella sul lato sottovento dell altra è la barca sottovento. L altra è la barca al vento. Differimento: Una regata è differita quando essa viene ritardata rispetto al suo orario di partenza previsto, ma può essere fatta partire o successivamente essere interrotta/annullata. Giusta rotta: È la rotta che una barca vorrebbe seguire, per arrivare più presto possibile, in assenza di altre imbarcazioni delle quali si parli nella regola che usa questo termine. Una barca non ha giusta rotta prima del suo segnale di partenza. La barca A è libera dalla prua della B ; La barca B è libera dalla poppa della A ; La barca C è ingaggiata con la barca B. Spazio: È lo spazio necessario ad una barca nelle condizioni del momento per manovrare prontamente ed in maniera marinaresca. Mure a dritta, mure a sinistra: Una barca si trova con le mure a dritta o con le mure a sinistra a seconda del suo lato al vento. BARCHE INGAGGIATE La barca C è ingaggiata con la barca A perché la barca B, intervenendo fra le due si ingaggia con entrambe. Se la B non vi fosse, la C non sarebbe ingaggiata con la A. Zona delle due lunghezze: È l area attorno alla boa o all ostacolo entro una distanza di due lunghezze di scafo della barca più vicina alla boa e all ostacolo. 45

3 PARTE 1 REGOLE FONDAMENTALI BARCHE NON INGAGGIATE In questo caso la barca B non è interveniente fra la A e la C (poiché non passa in mezzo alle due). La A è libera dalla poppa della C. 1. SICUREZZA 1.1 Aiutare chi è in pericolo Una barca o un concorrente deve dare tutto l aiuto possibile ad ogni persona o naviglio in pericolo. 1.2 Mezzi salvagente e di galleggiamento personale Una barca deve portare adeguate apparecchiature salvagente per tutte le persone a bordo, incluso un mezzo pronto all impiego immediato, a meno che le regole della propria classe non prevedano altri obblighi. Spetta ad ogni concorrente la responsabilità personale di indossare un mezzo di galleggiamento individuale adatto alle circostanze. 2. CORRETTO NAVIGARE Una barca ed il suo proprietario devono gareggiare nel rispetto dei principi riconosciuti di sportività e correttezza. Una barca può essere penalizzata a norma della presente regola soltanto se è chiaramente risultato che detti principi sono stati violati. 3. ACCETTAZIONE DELLE REGOLE Nel partecipare ad una regata svolta con le presenti regole di regata ogni concorrente e proprietario di barca acconsente: (a) ad assoggettarsi alle presenti regole ; 46

4 (b) ad accettare le penalizzazioni inflitte e altra azione assunta in base alle regole, subordinatamente alle procedure d appello e di revisione in esse previste, quale decisione definitiva di ogni questione sorgente delle regole ; (c) e per quanto riguarda detta decisione, a non ricorrere ad altra Corte o Tribunale non previsto dalle regole. 4. DECISIONE DI PARTECIPARE ALLA REGATA Una barca è la sola responsabile della decisione di partire o no, o di continuare la regata. 5. DOPING Un concorrente non deve assumere sostanze o usare metodi che siano messi al bando dall Appendice L. Un asserita violazione della presente regola non è motivo per una protesta. PARTE 2 QUANDO LE BARCHE S INCONTRANO SEZIONE A DIRITTO DI ROTTA Una barca ha diritto di rotta quando un altra barca è obbligata a tenersi discosta da essa. 10. SU MURE DIFFERENTI Quando le barche sono su mure differenti, quella con le mure a sinistra deve tenersi discosta da quella con le mure a dritta. 47

5 11. SULLE STESSE MURE, INGAGGIATE Quando le barche sono sulle stesse mure ed ingaggiate, una barca al vento deve tenersi discosta da una barca sottovento. 12. SULLE STESSE MURE, NON INGAGGIATE Quando le barche sono sulle stesse mure e non ingaggiate, una barca libera dalla poppa deve tenersi discosta da una barca libera dalla prua. 13. QUANDO SI STA VIRANDO La barca raggiungente si ingaggia dalla posizione al vento. La barca raggiunta ha il diritto di orzare per difendersi, fino a posizione prua al vento. La barca raggiunta deve rispondere. Dopo aver passato la posizione di prua al vento, una barca deve tenersi discosta dalle altre barche fino a quando non si mette su una rotta di bolina stretta. Durante questo tempo non si applicano le regole 10, 11 e 12. Se le due barche sono soggette nello stesso tempo alla presente regola, quella a sinistra dell altra deve tenersi discosta. SEZIONE B LIMITAZIONI GENERALI 48 Nella figura la barca con mure a dritta ha finito la virata al vento della barca con mure a sinistra, perdendo così il diritto alla rotta. Questa (posizione n. 2) ha il diritto di orzare fino a prua al vento (la sua orzata può essere anche immediata) e l altra si dovrà tenere discosta. 14. EVITARE CONTATTI Una barca deve evitare il contatto con un altra barca se ciò è ragionevolmente possibile. Comunque una barca con diritto di rotta o avente diritto a spazio: (a) non occorre che agisca per evitare un contatto fino a che non è chiaro che l altra non si sta tenendo discosta o non sta dando spazio e (b) non deve essere penalizzata in forza di questa regola, salvo che vi sia un contatto che causi un danno.

6 15. ACQUISTO DEL DIRITTO DI ROTTA Quando una barca acquista un diritto di rotta, essa deve inizialmente dare all altra barca lo spazio per tenersi discosta, a meno che non acquisti tale diritto di rotta a causa di azioni dell altra barca. 16. CAMBIAMENTO DI ROTTA Quando una barca con diritto di via cambia rotta, deve dare all altra barca lo spazio per tenersi discosta. 17. SULLE STESSE MURE - GIUSTA ROTTA Nella figura la barca con mure a dritta, avente diritto di rotta, non deve modificarla in modo da impedire alla barca con mure a sinistra di tenersi discosta Una barca libera dalla poppa che diventi ingaggiata sottovento ed entro due sue lunghezze dalla barca al vento, non deve navigare sopra alla propria giusta rotta per tutto il tempo in cui esse rimangono ingaggiate ed a meno di tale distanza, salvo che essa scada dietro la poppa della barca al vento a seguito di tale manovra Tranne che su un lato di bolina, quando una barca si trova a meno di due lunghezze del suo scafo da una barca sottovento o da una barca libera dalla poppa che segue una rotta sottovento ad essa, non deve navigare sotto la sua giusta rotta, a meno che abbatta. SEZIONE C - ALLE BOE ED AGLI OSTACOLI La barca, con mure a dritta, che gira la boa, sta modificando la sua rotta ed è quindi sottoposta alla regola 16 nei confronti delle altre barche che stanno raggiungendo la boa con mure a sinistra. La prima barca della fila con le mure a sinistra avrà lo spazio per tenersi discosta, perché non ha il tempo né l opportunità di rispettare la regola 10. Quando si applica una regola della sezione C, le regole delle Sezioni A e B continuano ad essere applicate, a meno che una regola della Sezione C le modifichi o stabilisca che non si applicano. 49

7 Se la barca raggiungente si ingaggia da sottovento entro due lunghezze fuori tutto dalla barca che precede, non avrà il diritto di orzare durante questo ingaggiamento. Altrimenti, un ingaggio da essa stabilito fuori dalle due lunghezze, le permetterebbe tale diritto. 18. PASSAGGIO DI BOE AD OSTACOLI 18.1 Quando si applica questa regola. La regola 18 si applica ad una boa o ad un ostacolo da lasciarsi dalla stessa parte, dal momento in cui le barche stanno per passarlo fino a quando l hanno passato. Comunque essa non si applica (a) ad una boa di partenza o al suo cavo di ancoraggio circondati da acqua navigabile, da quando le barche si stanno avvicinando ad essi per partire fino a quando li hanno passati, o (b) tra barche su mure differenti quando sono di bolina o quando per una di esse la giusta rotta per passare la boa o l ostacolo richiede di virare Dare spazio - tenersi discoste (a) Quando delle barche sono ingaggiate prima che una di esse raggiunga la zona delle due lunghezze, se la barca esterna ha diritto di rotta essa deve dare alla barca interna spazio per passare la boa o l ostacolo; o se la barca interna ha diritto di rotta la barca esterna deve tenersi discosta. Se esse sono ancora ingaggiate quando una di esse raggiunge la zona delle due lunghezze, l obbligo della barca esterna continua anche se in seguito l ingaggiamento viene interrotto. La presente regola non si applica se, quando ha inizio l ingaggiamento, la barca esterna non ha la possibilità di dare spazio. (b) Se una barca è libera dalla prua quando raggiunge la zona delle due lunghezze, la barca libera dalla poppa deve tenersi discosta anche se in seguito si stabilisce un ingaggiamento. Non si applica la regola 10. Se la barca libera dalla prua vira, si applica la regola 13 e non è più in vigore la presente regola. (c) Se vi è un ragionevole dubbio che 50

8 una barca abbia stabilito oppure interrotto in tempo un ingaggiamento, si deve presumere che non l abbia fatto Virare Se due barche erano su mure differenti ed una di esse ha virato entro la zona delle due lunghezze, per passare una boa od un ostacolo, la regola 18.2 non si applica. La barca che ha virato (a) non deve costringere l altra barca a navigare sopra la bolina stretta per evitarla, né deve impedire all altra barca di passare la boa o l ostacolo, e (b) deve tenersi discosta se l altra barca viene ingaggiata al suo interno, nel quale caso non si applica la regola Abbattere Quando si applica la regola 18.2 (a) e una barca ingaggiata all interno con diritto di via deve abbattere alla boa o all ostacolo per prendere la sua giusta rotta, essa non deve passare dalla boa o dall ostacolo più distante di quanto occorra per navigare su quella rotta Passaggio ad un ostacolo continuo Ad un ostacolo continuo la regola 18.2 è modificata nel senso che, mentre le barche stanno passando l ostacolo, l obbligo di una barca esterna finisce se l ingaggiamento è interrotto, e una barca libera dalla poppa può stabilire un ingaggiamento all interno purché ci sia spazio in quel momento per passare tra l altra barca e l ostacolo. Se agisce in tal modo, termina il suo obbligo a norma della regola 18.2 (b). 19. SPAZIO PER VIRARE AD UN OSTACOLO 19.1 Quando motivi di sicurezza richiedono ad Quando due barche su mure differenti sono ambedue di bolina, oppure una delle due deve virare per girare la boa, oppure per evitare l ostacolo, le regole 18.2 e 18.3 non si applicano ed esse restano soggette alla regola 10 (su mure differenti), relativamente alla regola 13 (quando si sta virando). Per avere diritto allo spazio per la manovra alle boe, una barca deve avere un ingaggiamento all interno sulle altre barche; questo ingaggiamento deve comunque essere stabilito prima che la barca in testa sia arrivata ad una distanza dalla boa pari a due volte la lunghezza della barca più lunga. La barca raggiungente può chiedere acqua alla boa perché ha stabilito l ingaggiamento prima delle due lunghezze dalla boa. 51

9 una barca di bolina stretta di fare un sostanziale cambiamento di rotta per evitare un ostacolo, ed essa intenda virare, ma non può virare ed evitare un altra barca sulle stesse mure, essa deve dare un richiamo per avere lo spazio per tale manovra. Prima di virare essa deve dare alla barca richiamata il tempo per rispondere. La barca richiamata deve: (a) virare al più presto possibile, nel qual caso anche la barca richiamate dovrà virare al più presto possibile, oppure (b) rispondere immediatamente Vira tu, nel qual caso la barca richiamante deve virare immediatamente e la barca richiamata deve darle spazio, e non si applicano le regole 10 e 13. La barca con mure a sinistra ha virato entro la zona delle due lunghezze per passare la boa, ma la barca con mure a dritta deve orzare sopra la bolina per evitarla. La regola 18.3 è stata infranta La regola 19.1 non si applica né ad una boa di partenza o al suo cavo di ancoraggio circondati da acqua navigabile, dal momento in cui le barche si stanno avvicinando ad essi per partire fino a quando li hanno passati, né ad una boa che la barca richiamata può raggiungere. Quando si applica la regola 19.1 non è in vigore la regola

Le Regole in Partenza

Le Regole in Partenza Le Regole in Partenza Le regole in partenza sono un insieme composto di regole comunemente in vigore in regata come ad esempio quelle sulle precedenze (mure a dritta - mure a sinistra, interno in boa,

Dettagli

VI TROFEO VENTO IN POPPA Y.C.P.

VI TROFEO VENTO IN POPPA Y.C.P. REGOLE DI REGATA VI TROFEO VENTO IN POPPA Y.C.P. settembre 2013 Comitato Organizzatore: www.ventoinpoppa.org - e.mail: info@ventoinpoppa.org Comitato di Regata: www.velagiovane.it - e.mail: velagiovane@tiscali.it

Dettagli

APPROCCIO ALLA REGATA a cura di Emanuela Migliavada

APPROCCIO ALLA REGATA a cura di Emanuela Migliavada APPROCCIO ALLA REGATA a cura di Emanuela Migliavada La regata è una gara svolta su un percorso predeterminato, governata da regole che sono: le Regole di Regata Isaf, il Bando, le regole di classe, e le

Dettagli

DEFINIZIONE DI INGAGGIO

DEFINIZIONE DI INGAGGIO DEFINIZIONE DI INGAGGIO Maurizio Castelli Prima di definire ed introdurre il concetto, o meglio la definizione di ingaggio, occorre precisare alcuni concetti fondamentali: appena aperto il regolamento

Dettagli

Manuale illustrato delle Regole di Rotta

Manuale illustrato delle Regole di Rotta Ezio Fonda Manuale illustrato delle Regole di Rotta Regolamento di Regata 2005-2008 2 Prima di passare agli esempi pratici dei diritti di rotta è necessario ed indispensabile vedere alcune definizioni.

Dettagli

IL MATCH RACE IN PRATICA

IL MATCH RACE IN PRATICA IL MATCH RACE IN PRATICA INDICE DELLA SERATA formato della manifestazione percorso procedura di partenza proteste risposte degli arbitri penalità (di bolina e di poppa) FORMATO due equipaggi alla volta,

Dettagli

Manuale illustrato delle Regole di Rotta e della procedura per le proteste

Manuale illustrato delle Regole di Rotta e della procedura per le proteste Ezio Fonda Manuale illustrato delle Regole di Rotta e della procedura per le proteste Regolamento di Regata 2009-2012 Le Regole di Regata on-line: http://www.eziofonda.it Ezio Fonda 2009-2013 Copyright

Dettagli

Regolamento di Regata

Regolamento di Regata Federazione Italiana Vela Regolamento di Regata 2017 2020 Incluse le Prescrizioni FIV World Sailing Nella sua qualità di principale autorità nello sport, la Federazione Internazionale della Vela (World

Dettagli

III Trofeo Porto Turistico di Jesolo Classe Dinghy 12

III Trofeo Porto Turistico di Jesolo Classe Dinghy 12 III Trofeo Porto Turistico di Jesolo Classe Dinghy 12 Jesolo 14/15 Maggio 2016 ISTRUZIONI D I REGATA - La regata sarà disciplinata dalle regole come definite nel Regolamento di Regata ISAF 2013/2016 e

Dettagli

Regolamento di Regata

Regolamento di Regata Federazione Italiana Vela Regolamento di Regata 2013-2016 International Sailing Federation 1 INTRODUZIONE Le Regole di Regata della Vela includono due sezioni principali. La prima sezione, Parti da 1 a

Dettagli

Con aggiornamenti 2010

Con aggiornamenti 2010 Avviso, match nr. Nuovo volo Attenzione Per oggi basta F E D E R A Z I O N E I T A L I A N A V E L A I S A F M A T C H R A C I N G C A L L B O O K protesto Chiedo udienza Chiedo tempo per danni Cambio

Dettagli

IL LIBRO DEI CASI ISAF

IL LIBRO DEI CASI ISAF IL LIBRO DEI CASI ISAF INTERPRETAZIONI DELLE REGOLE DI REGATA 2013 2016 INCLUSE LE MODIFICHE E I NUOVI CASI 2014 E 2015 international sailing federation sailing.org / isaf.com Aprile 2015 Quale massima

Dettagli

INTERPRETAZIONI DELLE REGOLE DI REGATA

INTERPRETAZIONI DELLE REGOLE DI REGATA ISAF IL LIBRO DEI CASI INTERPRETAZIONI DELLE REGOLE DI REGATA 2013 2016 INCLUSE LE MODIFICA E I NUOVI CASI 2014 E 2015 international sailing federation sailing.org / isaf.com Aprile 2015 Quale massima

Dettagli

Regolamento di Regata

Regolamento di Regata Federazione Italiana Vela Regolamento di Regata 2013 2016 International Sailing Federation Nella sua qualità di principale autorità nello sport, la Federazione Internazionale della Vela (ISAF) promuove

Dettagli

Il vento è il movimento di una massa d'aria atmosferica da un'area con alta pressione (anticiclonica) ad un'area con bassa pressione (ciclonica)

Il vento è il movimento di una massa d'aria atmosferica da un'area con alta pressione (anticiclonica) ad un'area con bassa pressione (ciclonica) Il vento è il movimento di una massa d'aria atmosferica da un'area con alta pressione (anticiclonica) ad un'area con bassa pressione (ciclonica) Durante le ore notturne, gli stati d'aria inferiori a contatto

Dettagli

SOLO A VELA 2013 veleggiata in solitario e per due

SOLO A VELA 2013 veleggiata in solitario e per due SOLO A VELA 2013 veleggiata in solitario e per due AVVISO DI MANIFESTAZIONE VELICA DIPORTISTICA 14-15 Settembre 2013 ENTI ORGANIZZATORI TREVISO SAILING CLUB A.S.D. (FIV 1151) Via Terraglio 81, 31100 Treviso

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA REGOLE DI. per il International Sailing Federation

FEDERAZIONE ITALIANA VELA REGOLE DI. per il International Sailing Federation FEDERAZIONE ITALIANA VELA LE REGOLE DI REGATA DELLA VELA per il 2005 2008 International Sailing Federation DEFINIZIONI Un termine usato come sotto stabilito è presentato in corsivo o, nei preamboli, in

Dettagli

Regolamento di Regata

Regolamento di Regata Regolamento di Regata 2013-2016 illustrato e commentato da Antonio Giovenzana e Maurizio Garbujo UdR FIV XVzona Gennaio 2013 - vers. 1.0 Introduzione Volendo condividere un po' della nostra poca conoscenza

Dettagli

REGOLE DI REGATA VELA

REGOLE DI REGATA VELA LE REGOLE DI REGATA DELLA VELA Per il 2009 2012 International Sailing Federation Published by ISAF (UK) Ltd., Southampton, UK International Sailing Federation, (IOM) Ltd. June 2008 INDICE Segnali di Regata

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA PRESENTAZIONE DELLE REGOLE

FEDERAZIONE ITALIANA VELA PRESENTAZIONE DELLE REGOLE FEDERAZIONE ITALIANA VELA PRESENTAZIONE DELLE REGOLE di REGATA 2009 2012 Quanto esposto nella colonna commenti è semplice opinione di chi scrive e non è interpretazione ufficiale delle regole. Deve essere

Dettagli

APPENDICE C REGOLE DEL MATCH RACING

APPENDICE C REGOLE DEL MATCH RACING APPENDICE C REGOLE DEL MATCH RACING Una regata match-race deve essere disputata applicando il Regolamento di Regata come modificato dalla presente Appendice. Gli incontri devono essere arbitrati, a meno

Dettagli

Progetto ascuoladivela

Progetto ascuoladivela Progetto ascuoladivela ITT Marie Curie a.s. 2015-2016 FONDAMENTI SULLA CONDUZIONE DELLE IMBARCAZIONI A VELA I fondamenti sulla conduzione delle imbarcazioni a vela 1 LA SICUREZZA LO SCAFO (nomenclatura)

Dettagli

APPENDICE CBS REGOLE SPERIMENTALI DEL MATCH RACING Per velisti con disabilità visive

APPENDICE CBS REGOLE SPERIMENTALI DEL MATCH RACING Per velisti con disabilità visive APPENDICE CBS REGOLE SPERIMENTALI DEL MATCH RACING Per velisti con disabilità visive CBS1 Le regate per concorrenti con disabilità visive devono essere disputate applicando il Regolamento di Regata come

Dettagli

IL LIBRO DEI QUIZ sul Regolamento di Regata 2013-2016

IL LIBRO DEI QUIZ sul Regolamento di Regata 2013-2016 Ezio Fonda IL LIBRO DEI QUIZ sul Regolamento di Regata 2013-2016 versione ridotta 1 1 8 8 2 2 7 7 6 3 4 5 6 3 5 4 www.eziofonda.it Versione Ridotta: 53 Quiz e 18 pagine Edizione: 8 novembre 2012 LA VERSIONE

Dettagli

Regolamento di Regata

Regolamento di Regata Regolamento di Regata 2013-2016 illustrato e commentato da Antonio Giovenzana e Maurizio Garbujo UdR FIV XVzona Gennaio 2013 - vers. 1.1 Introduzione alle RRS Volendo condividere un po' della nostra poca

Dettagli

REGOLE PER LE REGATE A SQUADRE

REGOLE PER LE REGATE A SQUADRE APPENDICE D REGOLE PER LE REGATE A SQUADRE Le regate a squadre si devono disputare applicando il Regolamento di Regata con le modifiche della presente appendice. L impiego di arbitri o di osservatori deve

Dettagli

Introduzione alla REGATA A VELA. Sacha De Micheli Lugano, 25 maggio 2013

Introduzione alla REGATA A VELA. Sacha De Micheli Lugano, 25 maggio 2013 Introduzione alla REGATA A VELA Sacha De Micheli Lugano, 25 maggio 2013 La Partenza Di norma(ad eccezione delle regate crociera) le barche partono di bolina; Nelle regate di flotta, solitamente le barche

Dettagli

L.Lanceri - Dinamica della barca in acqua e nel vento 1

L.Lanceri - Dinamica della barca in acqua e nel vento 1 04-06-2009 L.Lanceri - Dinamica della barca in acqua e nel vento 1 (fluido-)dinamica della barca nell acqua e nel vento Livio Lanceri Dip. di Fisica - Università di Trieste INFN - Sezione di Trieste Trieste,

Dettagli

Regata nella laguna del Parco di San Giuliano Bando e Istruzioni di Regata

Regata nella laguna del Parco di San Giuliano Bando e Istruzioni di Regata Regata nella laguna del Parco di San Giuliano Bando e Istruzioni di Regata DATA e ORARIO Domenica 8 Marzo 2014. Partenza alle ore 11.30 per le categorie A B C D Tempo massimo 2:30 ore dalla partenza. AMMISSIONE

Dettagli

PREFAZIONE. Alla fine del libro ci sono gli indici che permettono di trovare le chiamate secondo le chiavi alfabetica e del numero delle regole.

PREFAZIONE. Alla fine del libro ci sono gli indici che permettono di trovare le chiamate secondo le chiavi alfabetica e del numero delle regole. PREFAZIONE Riportiamo qui sotto la traduzione della prefazione a questa edizione del Call book autografa di Marianne Middelthon, presidente del gruppo di lavoro che lo ha steso. Omettiamo altre introduzioni

Dettagli

APPENDICE C REGOLE DEL MATCH RACING

APPENDICE C REGOLE DEL MATCH RACING APPENDICE C REGOLE DEL MATCH RACING Una regata match-race deve essere disputata applicando il Regolamento di Regata come modificato dalla presente Appendice. Gli incontri devono essere arbitrati, a meno

Dettagli

3 VELEGGIATA DEI BABBI NATALE

3 VELEGGIATA DEI BABBI NATALE 3 VELEGGIATA DEI BABBI NATALE AVVISO DI VELEGGIATA ATTIVITA PROMOZIONALE FIV 1. CIRCOLO ORGANIZZATORE CIRCOLO della VELA MESTRE 2. LOCALITA': La veleggiata si svolgerà nel tratto di laguna antistante Punta

Dettagli

Crazy Christmas Sail

Crazy Christmas Sail AVVISO DI VELEGGIATA ATTIVITA PROMOZIONALE FIV Crazy Christmas Sail CIRCOLO VELICO SARNICO 28 Novembre 2015 29 Novembre 2015 VELEGGIATA IN SOLITARIA 1 CIRCOLO ORGANIZZATORE L autorità organizzatrice è

Dettagli

APPELLO 16/2015 XXVII CAMPIONATO AUTUNNALE DELLA LAGUNA 2015 Y.C.Lignano-Marina di Punta Faro ITA c/ ITA e ITA 12718

APPELLO 16/2015 XXVII CAMPIONATO AUTUNNALE DELLA LAGUNA 2015 Y.C.Lignano-Marina di Punta Faro ITA c/ ITA e ITA 12718 APPELLO 16/2015 XXVII CAMPIONATO AUTUNNALE DELLA LAGUNA 2015 Y.C.Lignano-Marina di Punta Faro ITA 16939 c/ ITA 15712 e ITA 12718 Regole 64.1, 70.1(a), 16.1, 15, 14, 63.4, 71.2, app. R5 Regolamento di regata.

Dettagli

IL REGOLAMENTO DI REGATA semplificato per il dinghy 12'

IL REGOLAMENTO DI REGATA semplificato per il dinghy 12' IL REGOLAMENTO DI REGATA 2009-2012 semplificato per il dinghy 12' Tutti concordano sul fatto che per partecipare ad una regata velica sia necessario conoscere un buon numero di regole. Questo è il caso

Dettagli

LEGA NAVALE ITALIANA - PISA

LEGA NAVALE ITALIANA - PISA LEGA NAVALE ITALIANA - PISA MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO IO - IO&TE ISTRUZIONI DI VELEGGIATA Marina di Pisa, 6 Settembre 2015 1. Regolamenti e iscrizioni Per lo svolgimento della Veleggiata saranno

Dettagli

b) Teoria dell elica

b) Teoria dell elica b) Teoria dell elica L elica e le sue caratteristiche L elica è l organo propulsore di una barca che si muove a motore. L elica, girando, spinge l acqua indietro e imprime allo scafo una spinta in avanti.

Dettagli

TROFEO L.N.I. LIVORNO

TROFEO L.N.I. LIVORNO COMITATO CIRCOLI VELICI ALTO TIRRENO CAMPIONATO PRIMAVERILE 2015 TROFEO L.N.I. LIVORNO Livorno, 8 marzo 2015 ORC Gran Crociera (ex Libera) ISTRUZIONI DI REGATA A Regolamenti e iscrizioni Come da Bando

Dettagli

REGATA ZONALE OPTIMIST La Spezia, 31 maggio 2015 ISTRUZIONI DI REGATA

REGATA ZONALE OPTIMIST La Spezia, 31 maggio 2015 ISTRUZIONI DI REGATA REGATA ZONALE OPTIMIST La Spezia, 31 maggio 2015 ISTRUZIONI DI REGATA Sezione Velica M.M. Circolo Velico La Spezia Lega Navale Italiana Regata Optimist 31 Maggio2015 Istruzioni di Regata MARIPERMAN 2015

Dettagli

Trofeo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa

Trofeo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa COMITATO CIRCOLI VELICI ALTO TIRRENO CAMPIONATO INVERNALE 2016 Trofeo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa Marina di Pisa 13 Novembre 2016 ORC Gran Crociera (ex Libera) MINI ALTURA Istruzioni di Regata

Dettagli

SOLOaVELA 2016 veleggiata (manifestazione velica del diporto) in solitario, per due e in equipaggio

SOLOaVELA 2016 veleggiata (manifestazione velica del diporto) in solitario, per due e in equipaggio MANIFESTAZIONI VELICHE DEL DIPORTO: AVVISO DI VELEGGIATA Attività promozionale ai sensi della Normativa FIV approvata con Delib. Cons. Fed. n. 443 del 17.5.2014 SOLOaVELA 2016 veleggiata (manifestazione

Dettagli

APPENDICE D REGOLE PER LE REGATE A SQUADRE

APPENDICE D REGOLE PER LE REGATE A SQUADRE APPENDICE D REGOLE PER LE REGATE A SQUADRE Le regate a squadre si devono disputare applicando il Regolamento di Regata con le modifiche della presente appendice. L impiego di arbitri deve essere stabilito

Dettagli

Classe Dinghy 12 PUCCINI. XII Campionato Invernale Torre del Lago. Comitato Organizzatore: Circolo di appoggio logistico:

Classe Dinghy 12 PUCCINI. XII Campionato Invernale Torre del Lago. Comitato Organizzatore: Circolo di appoggio logistico: Classe Dinghy 12 XII Campionato Invernale 2016-2017 PUCCINI Torre del Lago Comitato Organizzatore: - Flotta Alto Tirreno. - Circolo Velico Torre del Lago Puccini. Circolo di appoggio logistico: - Circolo

Dettagli

6. BANDIERE DI CLASSE Il segnale di avviso sarà dato con la relative bandiera di classe

6. BANDIERE DI CLASSE Il segnale di avviso sarà dato con la relative bandiera di classe 2 Alpen Cup classe Soling 22/24 luglio 2016 4ª internazionale Turmregatta (Trofeo della Torre) classe Streamline 23/24 luglio 2016 - Lago di Resia ISTRUZIONI DI REGATA 1. REGOLE 1.1 La regata sarà disciplinata

Dettagli

APPENDICE E REGOLE DI REGATA PER BARCHE RADIOCOMANDATE

APPENDICE E REGOLE DI REGATA PER BARCHE RADIOCOMANDATE APPENDICE E REGOLE DI REGATA PER BARCHE RADIOCOMANDATE Le regate per barche radiocomandate devono essere disputate a norma del Regolamento di Regata con le modifiche della presente Appendice E1 TERMINOLOGIA,

Dettagli

67.a - Nastro Azzurro 2013.

67.a - Nastro Azzurro 2013. Triestina della Vela Yacht Club Adriaco 67.a - Nastro Azzurro 2013. Avviso della Manifestazione 1. AUTORITA ORGANIZZATRICI TRIESTINA DELLA VELA Pontile Istria 8 34123 Trieste; tel. 040.306327 fax 040.313257;

Dettagli

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO MEMORIAL STEFANO ROCCA AGOS-TINA Domenica 14 agosto 2016

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO MEMORIAL STEFANO ROCCA AGOS-TINA Domenica 14 agosto 2016 MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO MEMORIAL STEFANO ROCCA AGOS-TINA Domenica 14 agosto 2016 AVVISO DI VELEGGIATA PROGRAMMA Diporto Nautico Sistiana, Società Nautica Laguna e Sistiana89 organizzano una manifestazione

Dettagli

Circolo del Tennis e della Vela

Circolo del Tennis e della Vela Circolo del Tennis e della Vela Associazione Sportiva Dilettantistica 5 Prova Trofeo del Comitato 2016 ISTRUZIONI DI REGATA CLASSE OPTIMIST 1 REGOLE 1.1 La regata sarà disciplinata dalle regole come definite

Dettagli

k) Le manovre di una barca a vela

k) Le manovre di una barca a vela k) Le manovre di una barca a vela Immaginiamo di essere a bordo di una barca a vela che stia navigando al traverso con mure a dritta. Se decidiamo di fare un giro su noi stessi di 360 accostando a sinistra

Dettagli

APPENDICE E REGOLE DI REGATA PER BARCHE RADIOCOMANDATE

APPENDICE E REGOLE DI REGATA PER BARCHE RADIOCOMANDATE APPENDICE E REGOLE DI REGATA PER BARCHE RADIOCOMANDATE Le regate per barche radiocomandate devono essere disputate a norma del Regolamento di Regata con le modifiche della presente Appendice E1 TERMINOLOGIA,

Dettagli

Governare una barca a vela

Governare una barca a vela 1 Il timone Governare una barca a vela Per navigare in rotta controllate sempre il segnavento e l'angolo formato dalla direzione del vento con il vostro scafo. Per far girare la barca a dritta (destra)

Dettagli

CAMPIONATO DI INVERNO SARDINA CUP 2016 ISTRUZIONI REGATA

CAMPIONATO DI INVERNO SARDINA CUP 2016 ISTRUZIONI REGATA CAMPIONATO DI INVERNO 2016 ISTRUZIONI REGATA 1) CIRCOLO ORGANIZZATORE Circolo Velico Riminese Associazione Sportiva Dilettantistica Via Destra del Porto, 147/A - 47900 Rimini - Tel. 0541-51227 Fax 0541-28777

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA

ISTRUZIONI DI REGATA BART S BASH NEL FESTIVAL DELLA VELA Cagliari, 21 settembre 2014 ISTRUZIONI DI REGATA 1. AUTORITA ORGANIZZATRICI Come Bando di Regata, punto 1. 2. REGOLE Come Bando di Regata, punto 3. In caso di conflitto

Dettagli

Regata Sociale Y.C.C.S. Porto Cervo, 19 Agosto 2010 ISTRUZIONI DI REGATA

Regata Sociale Y.C.C.S. Porto Cervo, 19 Agosto 2010 ISTRUZIONI DI REGATA Regata Sociale Y.C.C.S. Porto Cervo, 19 Agosto 2010 ISTRUZIONI DI REGATA 1. Programma Il programma della manifestazione prevede: Giovedì, 19 Agosto: Ore 11.30: Briefing ufficiale c/o Yacht Club Costa Smeralda

Dettagli

AVVISO DI VELEGGIATA Bari, 25 Maggio 2014

AVVISO DI VELEGGIATA Bari, 25 Maggio 2014 IL CIRCOLO DELLA VELA BARI in collaborazione con CIRCOLO NAUTICO BARI sostengono AVVISO DI VELEGGIATA Bari, 25 Maggio 2014 1. CIRCOLI ORGANIZZATORI: Circolo della Vela Bari Asd L.go Mare di Crollalanza,

Dettagli

Circolo della Vela di Roma Con la collaborazione del Circolo della Vela Anzio Tirrena

Circolo della Vela di Roma Con la collaborazione del Circolo della Vela Anzio Tirrena Circolo della Vela di Roma Con la collaborazione del Circolo della Vela Anzio Tirrena REGATA NAZIONALE CLASSE 49er Anzio, 3 4 ottobre 2009 ISTRUZIONI DI REGATA 1. REGOLE 1.1 La regata sarà disciplinata

Dettagli

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO SISTIANA ISOLA - SISTIANA Sabato 25 giugno 2016 domenica 26 giugno 2016

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO SISTIANA ISOLA - SISTIANA Sabato 25 giugno 2016 domenica 26 giugno 2016 Diporto Nautico Sistiana Federazione Italiana Vela Sistiana89 MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO SISTIANA ISOLA - SISTIANA Sabato 25 giugno 2016 domenica 26 giugno 2016 AVVISO DI VELEGGIATA Diporto Nautico

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA

ISTRUZIONI DI REGATA Comitato Circoli Velici Alto Tirreno CAMPIONATO Invernale 2016 LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di Viareggio Trofeo Lega Navale Italiana - Viareggio Marina di Pisa, 4 Dicembre 2016 ORC Gran Crociera Minialtura

Dettagli

GIOCHI DIDATTICI IN PALESTRA O IN CORTILE

GIOCHI DIDATTICI IN PALESTRA O IN CORTILE GIOCHI DIDATTICI IN PALESTRA O IN CORTILE GIOCO DELLE ANDATURE Variante del gioco dell uomo nero, da proporre ai ragazzi dopo aver spiegato le andature. Tutti i ragazzi tranne uno o due si dispongono da

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA

ISTRUZIONI DI REGATA TROFEO CHALLENGE BARON BANFIELD REGATA PER ULTRASESSANTENNI TRIESTE 7 SETTEMBRE 2008 con la collaborazione tecnica dello YACHT CLUB ADRIACO ISTRUZIONI DI REGATA 1 REGOLAMENTI 1.1 Le Regate saranno disputate

Dettagli

Circolo Nautico Torre del Greco a.s.d. 46 CAMPIONATO INVERNALE VELA DI ALTURA DEL GOLFO DI NAPOLI 2016/2017.

Circolo Nautico Torre del Greco a.s.d. 46 CAMPIONATO INVERNALE VELA DI ALTURA DEL GOLFO DI NAPOLI 2016/2017. Circolo Nautico Torre del Greco a.s.d. 46 CAMPIONATO INVERNALE VELA DI ALTURA DEL GOLFO DI NAPOLI 2016/2017. CHALLENGE TROFEO CITTA DI TORRE DEL GRECO Coppa Antonio Di Giacomo Coppa Nicola De Dilectis

Dettagli

Federazione Italiana Vela X ZONA TROFEO VELICO PERLA VERDE 3, 4, 5 Agosto 2012 ISTRUZIONI DI REGATA

Federazione Italiana Vela X ZONA TROFEO VELICO PERLA VERDE 3, 4, 5 Agosto 2012 ISTRUZIONI DI REGATA 1. ORGANIZZAZIONE: Circolo Nautico Ragn A Vela, Tel./Fax. + 39 0735 762230 - Fax. + 39 0735 762230 Sito Web: www.ragnavela.it e-mail: info@ragnavela.it 2. LOCALITA E DATE REGATE: San Benedetto del Tronto

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA

ISTRUZIONI DI REGATA 6^ Tappa SAILING SERIES 2015 ISTRUZIONI DI REGATA 1. REGOLE 1.1 Come da bando di regata e in aggiunta: Potrà essere usato il segnale "N" sopra "Intelligenza" (segnale di pericolo); se esposto con 3 segnali

Dettagli

Regata Zonale 2016 Classe RS Feva 29er ISTRUZIONI DI REGATA

Regata Zonale 2016 Classe RS Feva 29er ISTRUZIONI DI REGATA Regata Zonale 2016 Classe RS Feva 29er Organizzato dal Circolo Vela Arco Località Arco Lago di Garda 20-21 Agosto 2016 ISTRUZIONI DI REGATA 1 REGOLE 1.1 La regata sarà disciplinata dalle regole come definite

Dettagli

SEGNALI DI REGATA. Segnali di Differimento. Segnali di Annullamento

SEGNALI DI REGATA. Segnali di Differimento. Segnali di Annullamento SEGNALI DI REGATA Qui sotto è spiegato il significato dei segnali visivi e sonori. Un freccia puntata in alto o in basso ( ) significa che un segnale visito è esposto o ammainato. Un punto ( ) significa

Dettagli

2. REGOLAMENTI Come da bando di Regata. In caso di conflitto tra bando ed istruzioni, queste prevarranno.

2. REGOLAMENTI Come da bando di Regata. In caso di conflitto tra bando ed istruzioni, queste prevarranno. 1. AUTORITÀ ORGANIZZATRICE Società Velica di Barcola e Grignano e Triestina della Vela 2. REGOLAMENTI Come da bando di Regata. In caso di conflitto tra bando ed istruzioni, queste prevarranno. Sarà in

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA

ISTRUZIONI DI REGATA Cat A Italia ASD VELICA MARINA DI SAN NICOLA Marco: 3382466977 Giorgio: 3286440270 www.etruriainvela.it info@etruriainvela.it in collaborazione con CIRCOLO NAUTICO PUNTA ROSSA Via Diana 11, San Nicola

Dettagli

REGOLAMENTO DI REGATA - RE BOAT RACE - VI EDIZIONE Ultima data di stesura 1/9/ Autorità Organizzatrice e Comitato Organizzatore

REGOLAMENTO DI REGATA - RE BOAT RACE - VI EDIZIONE Ultima data di stesura 1/9/ Autorità Organizzatrice e Comitato Organizzatore REGOLAMENTO DI REGATA - RE BOAT RACE - VI EDIZIONE 2015 Ultima data di stesura 1/9/2015 1. Autorità Organizzatrice e Comitato Organizzatore Associazione Sportiva Dilettantistica Sunrise 1 Sunny Way Team

Dettagli

29a TRANS BENACO CRUISE RACE

29a TRANS BENACO CRUISE RACE 29a TRANS BENACO CRUISE RACE Portese, 8/9 agosto 2015 1. REGOLE 1.1 La regata sarà governata da: - le regole come definite nel Regolamento di Regata (RRS) 2013/2016; - la Categoria 5 delle ISAF Offshore

Dettagli

La Lega Navale Italiana (LNI) è un ente pubblico non economico a base associativa che ha come scopo la diffusione dell'interesse e dell'attenzione

La Lega Navale Italiana (LNI) è un ente pubblico non economico a base associativa che ha come scopo la diffusione dell'interesse e dell'attenzione La Lega Navale Italiana (LNI) è un ente pubblico non economico a base associativa che ha come scopo la diffusione dell'interesse e dell'attenzione verso tematiche relative al mare. Fondata nel 1897 a La

Dettagli

CIRCOLO DELLA VELA BARI 4 CAMPIONATO SOCIALE Bari, 15 Novembre 13 e 20 DICEMBRE 2015 TUTTE LE CLASSI ISTRUZIONI DI REGATA

CIRCOLO DELLA VELA BARI 4 CAMPIONATO SOCIALE Bari, 15 Novembre 13 e 20 DICEMBRE 2015 TUTTE LE CLASSI ISTRUZIONI DI REGATA CIRCOLO DELLA VELA BARI 4 CAMPIONATO SOCIALE Bari, 15 Novembre 13 e 20 DICEMBRE 2015 TUTTE LE CLASSI ISTRUZIONI DI REGATA 1. ENTE ORGANIZZATORE: Circolo della Vela Bari Associazione Sportiva dilettantistica

Dettagli

Club della Vela Mareaperto CORSO BASE.

Club della Vela Mareaperto CORSO BASE. Club della Vela Mareaperto CORSO BASE La nomenclatura : opera viva - opera morta 2 La nomenclatura : la coperta La nomenclatura : la barca La nomenclatura : la barca La nomenclatura : la vela La nomenclatura

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA

ISTRUZIONI DI REGATA A.S.D. CIRCOLO NAUTICO TORRE DEL GRECO CAMPIONATO ZONALE 0PTIMIST V ZONA - 2014 5a Tappa Torre del Greco -28 settembre 2014 ISTRUZIONI DI REGATA Abbreviazioni:C.I. Codice internazionale dei segnali; CdR

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA

ISTRUZIONI DI REGATA OPEN ISTRUZIONI DI REGATA CAMPIONATO ITALIANO Minialtura 16/17/18 MAGGIO 2014 La Federazione Italiana Vela - (FIV) - indice il Campionato Italiano Minialtura 2014, organizzato dall Associazione IL PORTODIMARE

Dettagli

TROFEO CHALLENGE SAIL FOR AID 2015 TROFEO MEMORIAL IVANIL giugno 2015

TROFEO CHALLENGE SAIL FOR AID 2015 TROFEO MEMORIAL IVANIL giugno 2015 ISTRUZIONI DI REGATA 1. REGOLE Regolamenti applicati: Regolamento di Regata ISAF in vigore, le prescrizioni FIV, la Normativa Federale, le prescrizioni speciali per l Altura, il Bando di Regata, le istruzioni

Dettagli

Comitato Circoli Velici Alto Tirreno. CAMPIONATO Invernale Trofeo Picchi. Marina di Pisa, 16 Ottobre ORC Gran Crociera Minialtura

Comitato Circoli Velici Alto Tirreno. CAMPIONATO Invernale Trofeo Picchi. Marina di Pisa, 16 Ottobre ORC Gran Crociera Minialtura Comitato Circoli Velici Alto Tirreno CAMPIONATO Invernale 2016 Trofeo Picchi Marina di Pisa, 16 Ottobre 2016 ORC Gran Crociera Minialtura ISTRUZIONI DI REGATA. A - Regolamenti e iscrizioni Come da Bando

Dettagli

2. AREA La veleggiata si svolgerà nel tratto di mare che collega la città di Izola (SLO) a Trieste (ITA).

2. AREA La veleggiata si svolgerà nel tratto di mare che collega la città di Izola (SLO) a Trieste (ITA). AVVISO DI VELEGGIATA 1. CIRCOLI ORGANIZZATORI Jadralni Klub Burja Izola, Jadralni Klub Jadro Koper, Tržaški Pomorski Klub - Club Nautico Triestino Sirena, Società Velica Barcola e Grignano Trieste 2. AREA

Dettagli

Istruzioni di Regata

Istruzioni di Regata C..O..N..I.. F..I..V I..S..A..F.. Circolo Nautico Torre Annunziata Trofeo Città di Oplonti valida quale 4 a prova del 5 Campionato Primaverile Vele di Levante 2010 Regata per imbarcazioni a vela d altura

Dettagli

Prysmian Sailing Cup 2015 Istruzioni di regata

Prysmian Sailing Cup 2015 Istruzioni di regata Prysmian Sailing Cup 2015 Istruzioni di regata 1. Regolamenti 1.1. Le regate saranno disputate applicando il Regolamento ISAF 2013/2016, il Bando di Regata, le Istruzioni di Regata e i Comunicati Ufficiali,

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA

ISTRUZIONI DI REGATA V^ Tappa Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport Trieste, 3-4 ottobre 2015 Società Velica di Barcola e Grignano ISTRUZIONI DI REGATA 1. REGOLE 1.1. La regata sarà disciplinata dalle regole come definite

Dettagli

REGATTA. Lo "Skipper" novizio deve conoscere questi termini e queste condizioni.

REGATTA. Lo Skipper novizio deve conoscere questi termini e queste condizioni. REGATTA NOTIZIE GENERALI SULL'ANDARE A VELA. I buoni Skipper usano appropriatamente il gergo marinaro e capiscono le condizioni del vento che sono cosi importanti per le loro barche. Lo "Skipper" novizio

Dettagli

Il presente Capitolato integra e non esclude quanto previsto nel Codice di gara.

Il presente Capitolato integra e non esclude quanto previsto nel Codice di gara. Approvato dal Consiglio Federale con deliberazione n. 98 del 4.10.2014 Art. 1 Applicazione Il presente Capitolato integra e non esclude quanto previsto nel Codice di gara. Il tipo di imbarcazioni per le

Dettagli

Cosa sapere. In certe manifestazioni prevalgono le politiche ISAF Ci sono classi «malate» della batterie e altre assolutamente contrarie

Cosa sapere. In certe manifestazioni prevalgono le politiche ISAF Ci sono classi «malate» della batterie e altre assolutamente contrarie Generalità Perché? Dove? Quando? Cerchiamo di essere più vicini possibili ai sistemi internazionali Possono avere pregi e difetti, ma andando sempre per la nostra strada mettiamo in difficoltà i nostri

Dettagli

c a m p i o n a t o i n v e r n a l e

c a m p i o n a t o i n v e r n a l e c a m p i o n a t o i n v e r n a l e 2016-17 ISTRUZIONI DI REGATA VIBO MARINA - REGGIO - GIZZERIA 1 CIRCOLO ORGANIZZATORE: CIRCOLO VELICO SANTAVENERE 2 COMITATO DI REGATA: La composizione del C.d.R. e

Dettagli

CIRCOLO NAUTICO LIVORNO. Comitato Circoli Velici Alto Tirreno CAMPIONATO Primaverile 2016. Trofeo CNL. Livorno, 03 Aprile 2016

CIRCOLO NAUTICO LIVORNO. Comitato Circoli Velici Alto Tirreno CAMPIONATO Primaverile 2016. Trofeo CNL. Livorno, 03 Aprile 2016 CIRCOLO NAUTICO LIVORNO Comitato Circoli Velici Alto Tirreno CAMPIONATO Primaverile 2016 Trofeo CNL Livorno, 03 Aprile 2016 ORC Gran Crociera Minialtura. ISTRUZIONI DI REGATA A - Regolamenti e iscrizioni

Dettagli

Regata Nazionale 470

Regata Nazionale 470 Regata Nazionale 470 06 08 FEBBRAIO CROTONE Circolo Organizzatore, Indirizzo: Via Molo Portovecchio Cap 88900 Città Crotone,Tel:09621920710,cell.3274271651 Fax: 09621920710, e-mail: segreteria@clubvelicocrotone.it

Dettagli

L.N.I. Sezione di Sorrento/Torre del Greco Regata Modelvela Classe IOM Domenica 10 Gennaio 2016 ore 10:00

L.N.I. Sezione di Sorrento/Torre del Greco Regata Modelvela Classe IOM Domenica 10 Gennaio 2016 ore 10:00 L.N.I. Sezione di Sorrento/Torre del Greco Regata Modelvela Classe IOM Domenica 10 Gennaio 2016 ore 10:00 Campo di Regata: Lago Miseno Bacoli, Via Lungolago Le Pre Iscrizioni dovranno essere inviate tramite

Dettagli

3 o Meeting Zonale Optimist

3 o Meeting Zonale Optimist CONI FIV - XV ZONA 3 o Meeting Zonale Optimist Lovere (BG) Domenica 28 giugno 2015 BANDO DI REGATA DATA: Domenica 28 giugno 2015 1. ENTE ORGANIZZATORE AVAS Lovere BG Tel. e Fax. 035.983509 Email: regate@avas.it

Dettagli

AVVISO " VELEGGIATA DEI LEONI

AVVISO  VELEGGIATA DEI LEONI AVVISO " VELEGGIATA DEI LEONI Manifestazione Velica del Diporto Domenica 24 agosto 2014 1. CIRCOLO ORGANIZZATORE: Il Direttivo della A.S.D. Polisportiva San Marco nel ringraziare tutti partecipanti, ricorda

Dettagli

ALESSANDRO BOERIS CLEMEN

ALESSANDRO BOERIS CLEMEN TROFEO ALESSANDRO BOERIS CLEMEN Porto Cervo 19 giugno 2010 ISTRUZIONI DI REGATA 1. Regolamenti Le regate saranno disputate nel rispetto dei seguenti regolamenti - Regolamento ISAF 2009-2012 (RRS) - Prescrizioni

Dettagli

(considerazione sulla morfologia costiera, sul fondale, flussi di marea, correnti note, direzione e distribuzione dei venti prevalenti)

(considerazione sulla morfologia costiera, sul fondale, flussi di marea, correnti note, direzione e distribuzione dei venti prevalenti) Analisi Geografica (considerazione sulla morfologia costiera, sul fondale, flussi di marea, correnti note, direzione e distribuzione dei venti prevalenti) DA COMPLETARE A.Sartorelli LaserRacing.it Pag.

Dettagli

LEGA NAVALE ITALIANA BRESCIA DESENZANO. In collaborazione con. 26 Giugno tappa Circuito Italiano Long Distance. 2 manche Camp.

LEGA NAVALE ITALIANA BRESCIA DESENZANO. In collaborazione con. 26 Giugno tappa Circuito Italiano Long Distance. 2 manche Camp. LEGA NAVALE ITALIANA BRESCIA DESENZANO In collaborazione con 26 Giugno 2011 2. tappa Circuito Italiano Long Distance 2 manche Camp. Sociale LNI La Lega Navale Italiana sez. Brescia-Desenzano in collaborazione

Dettagli

Act.3 Campionato del Verbano Italo-Svizzero

Act.3 Campionato del Verbano Italo-Svizzero 28maggio2016 la bricolla regata di confine sul canalone del lago maggiore Act.3 Campionato del Verbano Italo-Svizzero I S T R U Z I O N I D I R E G A T A COMITATO ORGANIZZATORE o Circolo velico del Leone

Dettagli

WEST GARDA YACHT CLUB ASSOCIAZIONE VELICA SOPORTIVA DILETTANTISTICA. 21 CAMPIONATO D'AUTUNNO 42 ^ REGATA DELLE NEBBIE III^ Prova - 23 Ottobre 2011

WEST GARDA YACHT CLUB ASSOCIAZIONE VELICA SOPORTIVA DILETTANTISTICA. 21 CAMPIONATO D'AUTUNNO 42 ^ REGATA DELLE NEBBIE III^ Prova - 23 Ottobre 2011 WEST GARDA YACHT CLUB ASSOCIAZIONE VELICA SOPORTIVA DILETTANTISTICA 21 CAMPIONATO D'AUTUNNO 42 ^ REGATA DELLE NEBBIE III^ Prova - 23 Ottobre 2011 10^ Prova Campionato Zonale - Classe DOLPHIN 81 3^ Prova

Dettagli

ISTRUZIONI DI REGATA

ISTRUZIONI DI REGATA 2^ SELEZIONE ZONALE OPTIMIST JUNIORES e 2 Raduno Zonale CADETTI UNDER12 MEMORIAL PONGHELLINI Castelletto di Brenzone (VR) 6-7 Luglio 2013 ISTRUZIONI DI REGATA 1 REGOLE 1.1 La regata sarà disciplinata dalle

Dettagli

Società Vela Oscar Cosulich. Istruzioni di regata UFO CHALLENGE 2012 TROFEO BANCA DI CIVIDALE 26,27 Maggio 2012

Società Vela Oscar Cosulich. Istruzioni di regata UFO CHALLENGE 2012 TROFEO BANCA DI CIVIDALE 26,27 Maggio 2012 Istruzioni di regata UFO CHALLENGE 2012 TROFEO BANCA DI CIVIDALE 26,27 Maggio 2012 CLASSE : UFO 28 One Design SEGRETARIA REGATE via dell'agraria, 50-34074 Monfalcone Tel. 0481711325- Fax 0481483015 - email

Dettagli

Manifestazione Velica del diporto. CentoPeople. Bogliaco (10 settembre 2016) Avviso di veleggiata

Manifestazione Velica del diporto. CentoPeople. Bogliaco (10 settembre 2016) Avviso di veleggiata Manifestazione Velica del diporto CentoPeople Bogliaco (10 settembre 2016) Avviso di veleggiata INFORMAZIONI RELATIVE ALLA SICUREZZA VERRANNO DIFFUSE VIA SMS AL CELLULARE DICHIARATO AL MOMENTO DELLA ISCRIZIONE

Dettagli

CAMPIONATO CROCIERA ALTO GARDA

CAMPIONATO CROCIERA ALTO GARDA FRAGLIA DELLA VELA RIVA CAMPIONATO CROCIERA ALTO GARDA FRAGLIA CUP 2015 CLASSI CROCIERA R1- R2 MONOTIPI M 28 giugno 2015 1) CIRCOLO ORGANIZZATORE Fraglia Vela Riva, Largo G. Maroni, 2 38066 Riva del Garda

Dettagli

- Ball handling senza scambiarsi la palla (gara 1c1 a tempo)

- Ball handling senza scambiarsi la palla (gara 1c1 a tempo) 1) Palloni sparsi sul campo Corsa libera e: - saltare i palloni staccando su un piede - saltare i palloni staccando su due piedi (arresto a un tempo) - fermarsi davanti al pallone con un piede arretrato

Dettagli

ISTRUZIONI DI VELEGGIATA

ISTRUZIONI DI VELEGGIATA TROFEO MEMORIAL IVAN IL 25-26 giugno 2016 ISTRUZIONI DI VELEGGIATA 1. REGOLE Regolamenti applicati: Normativa Federale per il Diporto, Norme Internazionali per prevenire gli abbordi in mare (NIPAM COLREG),

Dettagli