I PASSI DELL EVANGELIZZATORE. Is 52,7-10

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I PASSI DELL EVANGELIZZATORE. Is 52,7-10"

Transcript

1 I PASSI DELL EVANGELIZZATORE. Is 52, Come sono belli sui monti i passi dell evangelizzatore di chi proclama la pace, evangelizza il bene, proclama la salvezza, dice a Sion: regna il tuo Dio 8 Una voce. Le tue sentinelle alzano la voce, insieme esultano perché, gli occhi negli occhi, vedono mentre JHWH ritorna a Sion. 9 Danzate, esultate insieme, rovine di Gerusalemme, perché JHWH ha consolato il suo popolo, ha redento Gerusalemme. 10 JHWH ha scoperto il braccio della sua santità sotto gli occhi di tutti le genti: tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio All. 1. Cf. Is 49, Esultate, cieli, e tu, terra, festeggia! Gridate di esultanza, o monti, perché il SIGNORE consola il suo popolo e ha tenerezza dei suoi miseri. 14 Sion ha detto: «Il SIGNORE mi ha abbandonata, il Signore mi ha dimenticata». 15 Può forse una donna dimenticarsi del suo bambino, al punto da non provare tenerezza per il figlio del suo grembo? Anche se esse se ne dimenticassero, io non mi dimenticherò mai di te. All. 2.Cf. Is 61, Lo spirito del Signore DIO, è sopra di me. Sì il SIGNORE mi ha unto; mi ha mandato ad evangelizzare gli umili; a fasciare gli infranti nel cuore a proclamare la liberazione ai deportati, l apertura degli occhi ai prigionieri, 2 a proclamare l anno dell amore del SIGNORE, il giorno della vendetta del nostro Dio; a consolare tutti gli afflitti; 3 a ristabilire gli afflitti di Sion a dare loro un diadema invece di cenere, olio di letizia invece del lutto nell abito, lode invece di uno spirito depresso. Li si chiamerà querce di giustizia, piantagione realizzata dal SIGNORE per manifestare il suo splendore. 1

2 Introduzione 1 I testi scelti per la lectio di oggi sono presi dall ultima parte del libro del profeta Isaia, attraversata dal tema della consolazione. Gli studiosi sono arrivati alla conclusione che questa rivisitazione e approfondimento del Deutero Isaia è opera di un gruppo redazionale che è stato chiamato in passato Trito Isaia: ha sviluppato il Deutero Isaia (cap.40-55) e ha formato e annesso i cap 56-66, unificando l ultima parte del libro. Il tema della consolazione appare frequentemente connesso con quello delle rovine di Gerusalemme, che saranno riparate, ricostruite. Tutto questo si colloca molto bene al tempo della ricostruzione di Neemia che va collocata orientativamente attorno al , se non addirittura al 405 (a seconda che si faccia riferimento ad Artaserse I o Artaserse II). Perciò c è tutta una serie di testi precedenti che sviluppano la predicazione del DeuteroIsaia con l annuncio della liberazione, del ritorno dall esilio, ma questa riflessione è da situare poco prima dell opera di Neemia che come abbiamo visto, ha contribuito a suscitare, incoraggiare, seguire. È perciò un testo recente. In questo sviluppo non è da escludere qualche testimonianza personale di profeti, come Isaia 61, una voce profetica autografica inserita dalla redazione. Lectio (lettura) Is 52, Come sono belli sui monti i passi dell evangelizzatore..è una riflessione sui profeti da chi riprende l annuncio come già vicino: presto a Sion giungerà la notizia che si potrà ricostruire. Nell ipotesi che i testi facciano riferimento a Neemia, è chiaro che la sua impresa non è stata decisa dall oggi al domani. È stata una realtà voluta, sollecitata anche da chi viveva a Gerusalemme, preparata e richiesta. Quando tutto orientava ad una possibilità concreta di attuazione, si crea questo discorso che favoriva la sensibilizzazione e l attesa di un opera che si riteneva indispensabile. Neemia ha ricostruito le mura di Gerusalemme. Se pensiamo cosa voleva dire le mura in una società antica quando la difesa da predoni, nemici ecc. era data dalle mura, possiamo intuire la situazione di chi viveva a Gerusalemme, rientrato dalla Persia soprattutto dal 520 in poi. Gerusalemme era stata distrutta nel 586. La popolazione più povera era stata lasciata lì. Parliamo di almeno un secolo e mezzo di distruzione, degrado, pericolo. Adessso si prospetta la ricostruzione. Ammirazione dei piedi che portano l annuncio. Sui monti. I monti cingono Gersualemme come il Signore cinge il suo popolo. I monti sono attorno a Gerusalemme. Se arriva una notizia bella o brutta dall esterno deve passare per i monti. La contemplazione è rivolta ai monti dove spuntano i passi dell evangelizzatore Evangelizzatore Da questa parola ebraica, tradotta in greco, deriva la nostra parola vangelo. La troviamo anche in Is 61,1: mi ha mandato ad evangelizzare gli umili, gli anawim. di chi proclama la pace, evangelizza il bene, proclama la salvezza, dice a Sion: regna il tuo Dio Abbiamo un inclusione: proclama la pace, proclama la salvezza: al centro: evangelizza il bene. Pace, shalom, è un termine intraducibile per la sua ricchezza straordinaria. Significa. il benessere totale, l insieme di quelle condizioni che consentono una vita sicura dai pericoli esterni, sicura per 1 Cfr. BIBBIA Piemme, introduzione al profeta Isaia di P. GIOVANNO ODASSO; P. GIOVANNI ODASSO. L annuncio della Nuova Sion nel libro di Isaia, settimana si spiritualità biblica

3 un benessere interno, libero da meccanismi negativi, sicura per uno sviluppo culturale che favorisce la solidarietà, la fraternità, che favorisce quelle relazioni interpersonali libere da ogni strumentalizzazione e violenza. Garantire la pace era il primo compito del re, come vediamo nei testi sumerici e paleobabilonesi, da qui il suo impegno per la giustizia e la protezione degli indifesi e deboli. Regna il tuo Dio. Il testo ha una profondità che possiamo cogliere solo se conosciamo la cultura dell Antico Oriente come era stata assimilata e diventata atmosfera comune anche nella tradizione di Israele. La pace che discende dall alto, che Dio realizza. Dire che Dio regna aveva un valore antiistituzionale: se il Signore è re la monarchia in Israele viene ridimensionata, non solo: vengono ridimensionate le pretese di vassallaggio delle superpotenze del momento. Evangelizza il bene. Bene: termine tecnico negli scritti recenti della Scrittura, soprattutto escatologici, per indicare la salvezza definitiva di Dio. Dio che fa e realizza il bene per il suo popolo. In un certo senso c è una connotazione soggettiva. Se dico che una cosa è bene penso che è fonte di positività per la mia vita, di realizzazione, serenità, gioia. In questo termine bene entra la salvezza in quanto sperimentata nella sua positività, in quanto porta felicità. Gioite sempre nel Signore, ve lo ripeto, gioite. Salmo 100: acclamate al Signore voi tutti della terra, servite al Signore nella gioia, venite nell esultanza, perché tob, buono, è il Signore. L esultanza nel culto perché JHWH è buono. Ma questo tob non è trascendentale. È tob perché io lo sento tob, nella mia vita, mi posso anche sbagliare, ma nella mia esperienza se c è qualcosa che mi dà sicurezza, allora è buono. Proclama la pace, evangelizza il bene e proclama la salvezza. Qui possiamo dire che la parola salvezza ha un significato molto concreto. Suppone una situazione nuova. Quand è che si realizza la salvezza dell Esodo? Quando il popolo esce dalla schiavitù. La salvezza presuppone sempre l uscita da una situazione diffficile di non libertà, schiavitù, oppressione, ingiustizia, negatività. Pace bene salvezza sono sinonimi. Per il N.T. la pace, il bene e la salvezza si sono pienamente realizzate nel Risorto. Annunciare il Risorto è dunque annunciare il Vangelo, evangelizzare. Paolo ai Romani, 10, attribuisce questo passo a chi annuncia che Cristo risorto è Signore. L annuncio protocristiano del Cristo risorto risuona così: è giunto a voi il regno di Dio. Il Cristo risorto è la piena realizzazione della regalità di Dio. Nella resurrezione, il mondo della pace, del bene, della salvezza si sono realizzate pienamente. La fede nel Cristo risorto diventa la fede nella nostra partecipazione alla sua resurrezione e la fede che tutti i nostri cari che hanno lasciato questo mondo sono nella pienezza della pace, del bene, della salvezza. Venga il tuo regno. 8 Una voce. Le tue sentinelle alzano la voce, Insieme esultano perché, gli occhi negli occhi, vedono mentre JHWH ritorna a Sion. Una voce. Abbiamo una grande poesia: la voce si diffonde. Le sentinelle la trasmettono alla città. Le tue sentinelle alzano la voce. Insieme esultano perché gli occhi negli occhi vedono mentre JHWH ritorna a Sion. Si guardano negli occhi, ma è proprio vero? JHWH ritorna a Sion è una formula: significa che si ristabilisce la vita di Sion nella sua pienezza della pace, del bene, della salvezza: la nuova Sion. Anticipa quello che si potrà provare quando si realizzerà pienamente. Descrive poeticamente quell esperienza di bene e di sicurezza che si ebbe con l opera di Neemia: ricostruzione delle mura e della città. Ma è chiaro che questa Sion diventa un simbolo del popolo di Dio. Il Signore che ritorna a Sion è il Signore che ritorna nella mia vita, nelle nostre famiglie, nelle nostre comunità, nella nostra Chiesa. Speriamo di poterlo vedere gli occhi negli occhi. Non è un illusione: è proprio quella realtà personale, familiare, comunitaria ecclesiale che si trasforma, quando vi si sviluppano i segni della novità: ecco io faccio una cosa nuova, sta germogliando. Certamente ve ne accorgerete. 3

4 9 Danzate, esultate insieme, rovine di Gerusalemme, perché JHWH ha consolato il suo popolo, ha redento Gerusalemme. È poesia, ma nella poesia c è tanta vera teologia. Se aspettiamo a danzare ed esultare quando in noi non c è nessuna rovina, l unica nostra danza sarà nel Paradiso. Anche se Gerusalemme non è ancora ricostruita, se porta le tracce e i segni della sua distruzione, cioè della sua infedeltà, è invitata profeticamente a cantare ad esultare. Perché? Perché JHWH ha consolato e consolerà il suo popolo. È una certezza. Consolare è parallelo di redimere: ha consolato-redento. Consolare non è solo un tentativo di alleviare le sofferenze di chi è colpito dal dolore, non è solo a livello di sentimento ed emozione, ma è un opera che trasforma, che crea una realtà nuova. Consolare è perciò sinonimo di redimere, salvare. JHWH comunica una trasformazione. Un esempio: la fede nella resurrezione. La perdita delle persone care è uno dei dolori più profondi. La fede nella resurrezione apre il nostro cuore alla certezza, nella fede, che coloro che ci hanno preceduto non sono nella corruzione, ma nella vita dei figli di Dio. Allora la consolazione è una luce che trasforma il mio modo di vedere e di pensare. Paolo nella I ai Tessalonicesi 4, parla dei morti e conclude: consolatevi dunque scambievolmente con queste parole. Non è solo una vicinanza affettiva, ma testimonianza di fede alla cui luce comprendo la mia vita. Questo verbo ha una grande forza: pensiamo allo Spirito Consolatore. Ci porta l esperienza che se siamo morti con Cristo siamo anche già risorti con Lui e perciò è possibile parlare di perfetta letizia in situazioni che senza la fede sarebbero disperate e disperanti. 10 JHWH ha scoperto il braccio della sua santità sotto gli occhi di tutti le genti: tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio. Abbiamo qui un immagine arcaica del Dio della guerra. È un simbolo. Come Dio ha salvato il suo popolo? Con la sua destra, con la potenza della sua destra e qui c è l immagine del Signore che si toglie il mantello e scopre il braccio della sua santità. Il braccio è il simbolo della santità di Dio potente che realizza il suo amore. È un linguaggio che ha la sua verità solo se colto nella sua simbologia profetica. Sotto gli occhi delle genti. Tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio. Questa è l esperienza del Servo, del Deutero Isaia: ti rendo luce delle genti perché la mia salvezza giunga ai confini delle genti, che ha esercitato un influsso, per cui l autore di questo testo si ispira a quella formula. Fino agli estremi confini della terra. Anche gli Atti degli Apostoli iniziano così: mi sarete testimoni a Gerusalemme, in Giudea, nella Samaria.fino agli estremi confini della terra. Certe parole profetiche hanno un influsso straordinario. Is 49,

5 Appartiene alla stessa mano che da Is 40 attraversa tutta l ultima parte del libro di Isaia, come il testo appena letto. Vi troviamo la stessa situazione di crisi e lo stesso tema: Esultare, danzare in realtà di povertà, di miseria, in una situazione che ha bisogno di trasformazione. fogli in allegato). perché il SIGNORE consola il suo popolo e ha tenerezza dei suoi miseri. Abbiamo uno sviluppo: il motivo della consolazione è la tenerezza del Signore. Questo termine esprime l amore di chi ha sperimentato la maternità, deriva dalla parola ebraica usata per utero o viscere materne (vedi 14 Sion ha detto: «Il SIGNORE mi ha abbandonata, il Signore mi ha dimenticata». 15 Può forse una donna dimenticarsi del suo bambino, al punto da non provare tenerezza per il figlio del suo grembo? Siamo in piena crisi, analoga all immagine delle rovine. Il fedele, la comunità, si sente dimenticato e abbandonato da Dio. Dio risponde che anche se qualche donna potesse dimenticarsi del figlio che ha generato, Lui non si dimenticherà mai della sua tenerezza materna. Quindi la fede in questo amore materno di Dio può farci gridare di esultanza ed invitare il creato a condividere la gioia anche in situazioni di gravi difficoltà. Dio non si dimentica di noi, non può farlo. Cf. Is 61, 1-3 Tornano qui le parole evangelizzare e consolazione in una nuova luce. Questo testo inserito nella parte finale del libro narra la vocazione di un profeta sconosciuto che sperimenta l azione dello Spirito sopra di Lui per inviarlo ad evangelizzare i poveri, gli Anawim, a guarire, a liberare e ad essere così strumento dell evangelizzazione e della consolazione del Signore. Abbiamo una nuova apertura sul ministero di evangelizzazione e consolazione legata al Giubileo, di cui si parla in Levitico 25. Questo anno di grazia in cui tutti i debiti venivano rimessi, i prigionieri liberati, la schiavitù per debiti revocata, ecc. doveva essere celebrato ogni 50 anni. Il profeta dà inizio all anno eterno di grazia del Signore. La consolazione sarà vivere questo giubileo perenne. Gesù nella sinagoga di Nazareth, dopo il Battesimo e le tentazioni nel deserto, dà inizio al suo ministero profetico leggendo questo passo e proclamando: Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete udita poco fa coi vostri orecchi. Gesù è il vero Servo unto dallo Spirito Santo che proclama il giubileo perenne e la consolazione di Dio in continuità con le Scritture. (Luca 4, 14-30) Meditatio (meditazione) 7 Come sono belli sui monti i passi dell evangelizzatore. Come accolgo chi mi annuncia il Vangelo nelle tante espressioni della mia vita? Vedo la bellezza dell annuncio al di là della persona? (chi arrivava dalla Persia attraversando il deserto non poteva essere tanto elegante e profumato ). Capisco la bellezza della missione che mi è affidata come cristiano, come simpatizzante o membro AMI? La vivo come una vocazione alla consolazione, alla speranza? di chi proclama la pace, evangelizza il bene, proclama la salvezza, dice a Sion: regna il tuo Dio Pace, bene, salvezza: che significato hanno queste parole per me oggi? Per le realtà in cui vivo? Per la Chiesa, per il mondo? Sperimento che il Signore è buono? Credo che la pace, il bene e la 5

6 salvezza si sono pienamente realizzate nel Risorto? Ho il coraggio di alzare la voce, non per imporre, ma per dire la mia gioiosa certezza? Il Battista è stato la voce che ha gridato per annunciare Gesù. Cosa penso quando dico: venga il tuo regno? So guardare gli occhi negli occhi chi ha bisogno di essere evangelizzato, per dire che il Padre ritorna sempre, cioè ci fa ritornare?. 9 Danzate, esultate insieme, rovine di Gerusalemme, perché JHWH ha consolato il suo popolo, ha redento Gerusalemme 14 Sion ha detto: «Il SIGNORE mi ha abbandonata, il Signore mi ha dimenticata». Il Signore ha tenerezza dei suoi miseri. Io non mi dimenticherò mai di te. Ho vissuto dei momenti di crisi in cui mi è caduto tutto addosso? Ho sperimentato la rovina della mia vita e di quanto mi circonda? Mi sono sentito dimenticato e abbandonato da Dio? Ho sperimentato la serenità, la pace, la gioia dell intervento dell amore di Dio, la sua tenerezza, la sua potenza di salvezza? O queste parole sono per me assurde, fuori di ogni realtà, addirittura offensive? Come le vivo? Posso fare un passo verso Dio per chiedergli di riuscire ad accettarle, anche se mi sembra impossibile viverle? Come si può esultare, cantare, danzare in certe situazioni? La lectio scorsa abbiamo visto che la Parola è viva, feconda e realizza quanto proclama. Lo credo?.. Oratio (preghiera/orazione) Prego per la mia fede nella Parola, nella sua capacità di trasformare le situazioni Prego per la fede nel Padre che ha resuscitato Gesù dalla morte e che nessun abisso può sconfiggere a lungo Prego per chi giace nelle tenebre e nell ombra della morte perché incontri un evangelizzatore di pace, bene e salvezza Ringrazio per le situazioni in cui si è visto l intervento di Dio attraverso l azione di evangelizzatori o di tutta la Chiesa, ma anche di operatori di pace motivati da solidarietà e giustizia Chiedo perdono per la mia poca fede. Chiedo che qualunque sia la mia fatica interiore non venga meno al compito che mi è dato di evangelizzare la pace, il bene, la salvezza Contemplazione Mi sono date tante immagini: la potenza di Dio creatore che vince il male, redime i suoi familiari, salva. La tenerezza materna di un Dio visceralmente unito a noi. La grazia perenne della salvezza da ogni debito, prigionia, schiavitù, oppressione. Quale mi colpisce di più? Mi fa più bene? Mi consola? Mi fermo su essa, mi lascio circondare, abbracciare. Cerco di guardare il Signore risorto, o il Padre, gli occhi negli occhi. Occhi che sprizzano amore paterno e materno, non giudizio e condanna. Affronto le rovine che mi scoraggiano, deprimono, tolgono la gioia, tentano di disperazione. Do loro un nome. Le metto di fronte all amore fedele di Dio che ricrea, costruisce, salva i suoi figli, la sua sposa; all amore materno di Dio e alla sua tenerezza, alla liberazione promessa ai poveri. Lascio che PACE, BENE, SALVEZZA impregnino la mia mente, il mio cuore, la mia volontà. Mi rimetto a disposizione di Dio, come Isaia: eccomi, manda me. Condivisione su ogni passaggio della lectio 6

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

3a domenica di avvento 11 dicembre 2005

3a domenica di avvento 11 dicembre 2005 Mi ha mandato a portare il lieto annuncio ai poveri a promulgare l anno di misericordia del Signore PACE CON GLI UOMINI compassione e giustizia 3a domenica di avvento 11 dicembre 2005 ACCOGLIENZA Nel nome

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio.

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. 1 È BELLO LODARTI 2 CANTERÒ IN ETERNO 5 NOI VENIAMO A TE 6 POPOLI TUTTI È bello cantare il tuo amore, è bello lodare il tuo amore, è bello cantare il tuo amore, e bello lodarti Signore, è bello cantare

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

Parrocchia S. Michele Arc. e S. Sebastiano M. Maria donna dell annuncio

Parrocchia S. Michele Arc. e S. Sebastiano M. Maria donna dell annuncio Parrocchia S. Michele Arc. e S. Sebastiano M. Maria donna dell annuncio Castel Madama, 8 novembre 2013 Il racconto In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città

Dettagli

RIFLESSIONE SULL AVVENTO. Auguri per un sereno Santo Natale apportatore di pace e gioia a voi e ai vostri cari RALLEGRATEVI NEL SIGNORE

RIFLESSIONE SULL AVVENTO. Auguri per un sereno Santo Natale apportatore di pace e gioia a voi e ai vostri cari RALLEGRATEVI NEL SIGNORE RIFLESSIONE SULL AVVENTO Auguri per un sereno Santo Natale apportatore di pace e gioia a voi e ai vostri cari RALLEGRATEVI NEL 20 SIGNORE INTRODUZIONE Accogliamo dal Signore un nuovo Anno di grazia, di

Dettagli

PREGHIERA - 1 - S. ECC. MONS. BRUNO SCHETTINO Arcivescovo

PREGHIERA - 1 - S. ECC. MONS. BRUNO SCHETTINO Arcivescovo PREGHIERA La Tua Parola, Signore, è Verità perenne, la Tua Parola è vita piena, immortale. Nella tua sequela camminerò, nella luce che emana dalla tua Presenza dirigerò spedito i miei passi. Alla tua sorgente

Dettagli

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Incontro del 16 Novembre 2014 in viale Ofanto 27 - Foggia dalle ore 17.30 (LETTORE) Introduzione Viviamo le diverse parti della preghiera con calma e tranquillità,

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE.

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. Oh Dio, suscita in noi la volontà di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perchè egli ci chiami

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco BENEDIZIONE Parrocchia Natività di Maria Vergine - Gorle CANTO: Ho toccato il fuoco Ho toccato il fuoco con le mani: era il vecchio sogno di un bambino, sono io colui che accende i fuochi, sono il vento

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

LA PROMESSA E LA SPERANZA SECONDO LE SCRITTURE

LA PROMESSA E LA SPERANZA SECONDO LE SCRITTURE Sabato Mariano, 7 dicembre 2014 LA PROMESSA E LA SPERANZA SECONDO LE SCRITTURE P. Alberto Valentini, SMM La speranza biblica non è un vago sentimento, una semplice tensione verso un futuro, sognato migliore,

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Veglia nella notte del S. Natale 2012 Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Il Santo Padre ha dedicato quest'anno liturgico alla Fede e noi in questa veglia che precede la S. Messa di Natale

Dettagli

Textum latinum et italicum formularii Missae peculiaris «Pro nova evangelizatione»

Textum latinum et italicum formularii Missae peculiaris «Pro nova evangelizatione» CONGREGATIO DE CULTO DIVINO ET DISCIPLINA SACRAMENTORUM Prot. N.1139/11/L Textum latinum et italicum formularii Missae peculiaris «Pro nova evangelizatione» Probatum. Ex aedibus Congregationis de Cultu

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

LE BEATITUDINI. (Mt 5, 3-10) Conferenza di p. Alberto Maggi presso l associazione I beati costruttori di pace. Padova 2006

LE BEATITUDINI. (Mt 5, 3-10) Conferenza di p. Alberto Maggi presso l associazione I beati costruttori di pace. Padova 2006 LE BEATITUDINI (Mt 5, 3-10) Conferenza di p. Alberto Maggi presso l associazione I beati costruttori di pace. Padova 2006 trasposizione da audioregistrazione non rivista dall'autore Nota: la trasposizione

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

LA "PASQUA SETTIMANALE" DEGLI EDUCATORI PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE (ANNO A) 1

LA PASQUA SETTIMANALE DEGLI EDUCATORI PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE (ANNO A) 1 LA "PASQUA SETTIMANALE" DEGLI EDUCATORI PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE (ANNO A) 1 Spunti per la meditazione personale e per la riflessione agli alunni Fr. Donato Petti 1. Perché cercate tra i morti

Dettagli

Lectio divina (4) 1. L'annuncio della nascita di Giovanni Battista (1, 5-25)

Lectio divina (4) 1. L'annuncio della nascita di Giovanni Battista (1, 5-25) 1 Lectio divina (4) Stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria di Clèofa e Maria di Màgdala. Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava,

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LO ACCOLSE NELLA SUA CASA : LA CASA DI MARTA E LA CASA DI LIDIA

LO ACCOLSE NELLA SUA CASA : LA CASA DI MARTA E LA CASA DI LIDIA Scheda 14 LO ACCOLSE NELLA SUA CASA : LA CASA DI MARTA E LA CASA DI LIDIA Nel contesto della sua predicazione itinerante, Gesù trova ospitalità nella casa di due sorelle, Marta e Maria (Lc 10,38-42). L

Dettagli

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 Dal Vangelo secondo Giovanni 9, 1.6-9.13-17.34-38 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita. Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò

Dettagli

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Decàpoli Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio Va nella tua casa, dai tuoi, annunzia loro ciò che il Signore ti ha fatto e la

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

La santità al femminile

La santità al femminile Chiavari, 25 settembre 2010. La santità al femminile Introduzione Prima di parlare di santità al femminile, vorrei dedicare la prima parte della nostra riflessione alla santità e alla sua condizione nella

Dettagli

Giovanni 15, 26-27; 16, 12-15

Giovanni 15, 26-27; 16, 12-15 Giovanni 15, 26-27; 16, 12-15 Venuta del Paraclito 15, 26 In quel tempo. Gesù disse ai suoi discepoli: «Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre,

Dettagli

Vita Abbondante. Corrado Salmé. Un giorno Gesù ha detto: «Io sono venuto affinché abbiano vita e l abbiano in abbondanza» (Giovanni 10:10).

Vita Abbondante. Corrado Salmé. Un giorno Gesù ha detto: «Io sono venuto affinché abbiano vita e l abbiano in abbondanza» (Giovanni 10:10). Vita Abbondante Corrado Salmé Un giorno Gesù ha detto: «Io sono venuto affinché abbiano vita e l abbiano in abbondanza» (Giovanni 10:10). Nessuno uomo ha mai potuto dire queste parole, perché nessun uomo

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

UNITALSIAMO, voce del verbo pregare

UNITALSIAMO, voce del verbo pregare INDICE UNITALSIAMO, voce del verbo prendere l iniziativa La gioia della missione nell Associazione e nella comunità ecclesiale a cura di Salvatore Pagliuca, Presidente Nazionale U.N.I.T.A.L.S.I. Parte

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

AGESCI - Emilia Romagna AMARE LA CHIESA. Percorso di riflessione e preghiera per la Comunità Capi sulle ragioni del suo essere

AGESCI - Emilia Romagna AMARE LA CHIESA. Percorso di riflessione e preghiera per la Comunità Capi sulle ragioni del suo essere AGESCI - Emilia Romagna AMARE LA CHIESA Percorso di riflessione e preghiera per la Comunità Capi sulle ragioni del suo essere Centro di documentazione L ALBERO 2002 1 Introduzione al tema Perchè questo

Dettagli

La Sacra Bibbia (testo CEI 2008) Versione non commerciabile. E gradita invece la riproduzione a fine di evangelizzazione www.laparola.

La Sacra Bibbia (testo CEI 2008) Versione non commerciabile. E gradita invece la riproduzione a fine di evangelizzazione www.laparola. La Sacra Bibbia (testo CEI 2008) Versione non commerciabile. E gradita invece la riproduzione a fine di evangelizzazione www.laparola.it LETTERA AGLI EFESINI 1 1 Paolo, apostolo di Cristo Gesù per volontà

Dettagli

"In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18)

In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi (I Tessalonicesi 5:18) "In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18) Rendere grazie a Dio, sempre, in ogni circostanza, in qualsiasi momento, in qualunque

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

Scheda 3. Amare il prossimo: chi e dove

Scheda 3. Amare il prossimo: chi e dove Scheda 3 Amare il prossimo: chi e dove 29 Ma quegli, volendo giustificarsi, disse a Gesù: "E chi è il mio prossimo?". 30 Gesù riprese: "Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e incappò nei briganti che

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6

Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6 Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6 "Quand'anche camminassi nella valle dell'ombra della morte, io non temerei alcun male, perché tu sei con me; il tuo bastone la tua verga mi danno sicurezza".

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Domanda della madre dei figli di Zebedeo Matteo 20, 20-28 Allora gli si avvicinò la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli, e si prostrò per

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA La spinta, il coraggio, lo spunto alla Chiesa per vivere in uscita, evangelizzatrice,

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corinzi (15,1-11)

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corinzi (15,1-11) QUATTORDICESIMO INCONTRO CRISTO È VERAMENTE RISORTO : QUESTA È LA FEDE DI PAOLO, QUESTA È LA NOSTRA FEDE 1 Cor 15,1-11 ACCOGLIENZA E PRESENTAZIONE DELL INCONTRO PREGHIERA INIZIALE Lettore: Dio nostro,

Dettagli

SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT. Adorazione Eucaristica. A Gesù... per Maria

SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT. Adorazione Eucaristica. A Gesù... per Maria SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT Adorazione Eucaristica A Gesù... per Maria Guida: In occasione della Peregrinatio della Statua della Madonna di Lourdes, lasciamoci illuminare

Dettagli

Ascensione del Signore: testimoni del Risorto nel mondo

Ascensione del Signore: testimoni del Risorto nel mondo ISM - Incontro di discernimento vocazionale (Roma, 30 maggio-1 giugno 2014) Ascensione del Signore: testimoni del Risorto nel mondo «Quelli dunque che erano con lui gli domandavano: Signore, è questo il

Dettagli

Luca 2, 8-20 PREMESSA. IL TESTO di Lc 2, 8-20

Luca 2, 8-20 PREMESSA. IL TESTO di Lc 2, 8-20 1 Luca 2, 8-20 PREMESSA Luca prosegue il suo racconto di natale. Lui è uno storico, ce lo dice all'inizio del suo vangelo (Lc 1,1-4), ma il suo intento non è quello di riportarci dei fatti freddi, così

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede Scuola di Preghiera Venerdì 11 dicembre 2010 intervento di don Fabio Soldan La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede alla luce il suo

Dettagli

Fraternità di Romena veglia 2005-2006

Fraternità di Romena veglia 2005-2006 Ogni G iorno Se la vostra quotidianità vi sembrerà povera, non ne date a lei la colpa. Accusate voi stessi di non essere abbastanza poeti per chiamare a voi le sue ricchezze. Rainer Maria Rilke Fraternità

Dettagli

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo Obiettivo generale: L'incontro di questa domenica è incentrato sul cammino del discernimento della

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli