I PASSI DELL EVANGELIZZATORE. Is 52,7-10

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I PASSI DELL EVANGELIZZATORE. Is 52,7-10"

Transcript

1 I PASSI DELL EVANGELIZZATORE. Is 52, Come sono belli sui monti i passi dell evangelizzatore di chi proclama la pace, evangelizza il bene, proclama la salvezza, dice a Sion: regna il tuo Dio 8 Una voce. Le tue sentinelle alzano la voce, insieme esultano perché, gli occhi negli occhi, vedono mentre JHWH ritorna a Sion. 9 Danzate, esultate insieme, rovine di Gerusalemme, perché JHWH ha consolato il suo popolo, ha redento Gerusalemme. 10 JHWH ha scoperto il braccio della sua santità sotto gli occhi di tutti le genti: tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio All. 1. Cf. Is 49, Esultate, cieli, e tu, terra, festeggia! Gridate di esultanza, o monti, perché il SIGNORE consola il suo popolo e ha tenerezza dei suoi miseri. 14 Sion ha detto: «Il SIGNORE mi ha abbandonata, il Signore mi ha dimenticata». 15 Può forse una donna dimenticarsi del suo bambino, al punto da non provare tenerezza per il figlio del suo grembo? Anche se esse se ne dimenticassero, io non mi dimenticherò mai di te. All. 2.Cf. Is 61, Lo spirito del Signore DIO, è sopra di me. Sì il SIGNORE mi ha unto; mi ha mandato ad evangelizzare gli umili; a fasciare gli infranti nel cuore a proclamare la liberazione ai deportati, l apertura degli occhi ai prigionieri, 2 a proclamare l anno dell amore del SIGNORE, il giorno della vendetta del nostro Dio; a consolare tutti gli afflitti; 3 a ristabilire gli afflitti di Sion a dare loro un diadema invece di cenere, olio di letizia invece del lutto nell abito, lode invece di uno spirito depresso. Li si chiamerà querce di giustizia, piantagione realizzata dal SIGNORE per manifestare il suo splendore. 1

2 Introduzione 1 I testi scelti per la lectio di oggi sono presi dall ultima parte del libro del profeta Isaia, attraversata dal tema della consolazione. Gli studiosi sono arrivati alla conclusione che questa rivisitazione e approfondimento del Deutero Isaia è opera di un gruppo redazionale che è stato chiamato in passato Trito Isaia: ha sviluppato il Deutero Isaia (cap.40-55) e ha formato e annesso i cap 56-66, unificando l ultima parte del libro. Il tema della consolazione appare frequentemente connesso con quello delle rovine di Gerusalemme, che saranno riparate, ricostruite. Tutto questo si colloca molto bene al tempo della ricostruzione di Neemia che va collocata orientativamente attorno al , se non addirittura al 405 (a seconda che si faccia riferimento ad Artaserse I o Artaserse II). Perciò c è tutta una serie di testi precedenti che sviluppano la predicazione del DeuteroIsaia con l annuncio della liberazione, del ritorno dall esilio, ma questa riflessione è da situare poco prima dell opera di Neemia che come abbiamo visto, ha contribuito a suscitare, incoraggiare, seguire. È perciò un testo recente. In questo sviluppo non è da escludere qualche testimonianza personale di profeti, come Isaia 61, una voce profetica autografica inserita dalla redazione. Lectio (lettura) Is 52, Come sono belli sui monti i passi dell evangelizzatore..è una riflessione sui profeti da chi riprende l annuncio come già vicino: presto a Sion giungerà la notizia che si potrà ricostruire. Nell ipotesi che i testi facciano riferimento a Neemia, è chiaro che la sua impresa non è stata decisa dall oggi al domani. È stata una realtà voluta, sollecitata anche da chi viveva a Gerusalemme, preparata e richiesta. Quando tutto orientava ad una possibilità concreta di attuazione, si crea questo discorso che favoriva la sensibilizzazione e l attesa di un opera che si riteneva indispensabile. Neemia ha ricostruito le mura di Gerusalemme. Se pensiamo cosa voleva dire le mura in una società antica quando la difesa da predoni, nemici ecc. era data dalle mura, possiamo intuire la situazione di chi viveva a Gerusalemme, rientrato dalla Persia soprattutto dal 520 in poi. Gerusalemme era stata distrutta nel 586. La popolazione più povera era stata lasciata lì. Parliamo di almeno un secolo e mezzo di distruzione, degrado, pericolo. Adessso si prospetta la ricostruzione. Ammirazione dei piedi che portano l annuncio. Sui monti. I monti cingono Gersualemme come il Signore cinge il suo popolo. I monti sono attorno a Gerusalemme. Se arriva una notizia bella o brutta dall esterno deve passare per i monti. La contemplazione è rivolta ai monti dove spuntano i passi dell evangelizzatore Evangelizzatore Da questa parola ebraica, tradotta in greco, deriva la nostra parola vangelo. La troviamo anche in Is 61,1: mi ha mandato ad evangelizzare gli umili, gli anawim. di chi proclama la pace, evangelizza il bene, proclama la salvezza, dice a Sion: regna il tuo Dio Abbiamo un inclusione: proclama la pace, proclama la salvezza: al centro: evangelizza il bene. Pace, shalom, è un termine intraducibile per la sua ricchezza straordinaria. Significa. il benessere totale, l insieme di quelle condizioni che consentono una vita sicura dai pericoli esterni, sicura per 1 Cfr. BIBBIA Piemme, introduzione al profeta Isaia di P. GIOVANNO ODASSO; P. GIOVANNI ODASSO. L annuncio della Nuova Sion nel libro di Isaia, settimana si spiritualità biblica

3 un benessere interno, libero da meccanismi negativi, sicura per uno sviluppo culturale che favorisce la solidarietà, la fraternità, che favorisce quelle relazioni interpersonali libere da ogni strumentalizzazione e violenza. Garantire la pace era il primo compito del re, come vediamo nei testi sumerici e paleobabilonesi, da qui il suo impegno per la giustizia e la protezione degli indifesi e deboli. Regna il tuo Dio. Il testo ha una profondità che possiamo cogliere solo se conosciamo la cultura dell Antico Oriente come era stata assimilata e diventata atmosfera comune anche nella tradizione di Israele. La pace che discende dall alto, che Dio realizza. Dire che Dio regna aveva un valore antiistituzionale: se il Signore è re la monarchia in Israele viene ridimensionata, non solo: vengono ridimensionate le pretese di vassallaggio delle superpotenze del momento. Evangelizza il bene. Bene: termine tecnico negli scritti recenti della Scrittura, soprattutto escatologici, per indicare la salvezza definitiva di Dio. Dio che fa e realizza il bene per il suo popolo. In un certo senso c è una connotazione soggettiva. Se dico che una cosa è bene penso che è fonte di positività per la mia vita, di realizzazione, serenità, gioia. In questo termine bene entra la salvezza in quanto sperimentata nella sua positività, in quanto porta felicità. Gioite sempre nel Signore, ve lo ripeto, gioite. Salmo 100: acclamate al Signore voi tutti della terra, servite al Signore nella gioia, venite nell esultanza, perché tob, buono, è il Signore. L esultanza nel culto perché JHWH è buono. Ma questo tob non è trascendentale. È tob perché io lo sento tob, nella mia vita, mi posso anche sbagliare, ma nella mia esperienza se c è qualcosa che mi dà sicurezza, allora è buono. Proclama la pace, evangelizza il bene e proclama la salvezza. Qui possiamo dire che la parola salvezza ha un significato molto concreto. Suppone una situazione nuova. Quand è che si realizza la salvezza dell Esodo? Quando il popolo esce dalla schiavitù. La salvezza presuppone sempre l uscita da una situazione diffficile di non libertà, schiavitù, oppressione, ingiustizia, negatività. Pace bene salvezza sono sinonimi. Per il N.T. la pace, il bene e la salvezza si sono pienamente realizzate nel Risorto. Annunciare il Risorto è dunque annunciare il Vangelo, evangelizzare. Paolo ai Romani, 10, attribuisce questo passo a chi annuncia che Cristo risorto è Signore. L annuncio protocristiano del Cristo risorto risuona così: è giunto a voi il regno di Dio. Il Cristo risorto è la piena realizzazione della regalità di Dio. Nella resurrezione, il mondo della pace, del bene, della salvezza si sono realizzate pienamente. La fede nel Cristo risorto diventa la fede nella nostra partecipazione alla sua resurrezione e la fede che tutti i nostri cari che hanno lasciato questo mondo sono nella pienezza della pace, del bene, della salvezza. Venga il tuo regno. 8 Una voce. Le tue sentinelle alzano la voce, Insieme esultano perché, gli occhi negli occhi, vedono mentre JHWH ritorna a Sion. Una voce. Abbiamo una grande poesia: la voce si diffonde. Le sentinelle la trasmettono alla città. Le tue sentinelle alzano la voce. Insieme esultano perché gli occhi negli occhi vedono mentre JHWH ritorna a Sion. Si guardano negli occhi, ma è proprio vero? JHWH ritorna a Sion è una formula: significa che si ristabilisce la vita di Sion nella sua pienezza della pace, del bene, della salvezza: la nuova Sion. Anticipa quello che si potrà provare quando si realizzerà pienamente. Descrive poeticamente quell esperienza di bene e di sicurezza che si ebbe con l opera di Neemia: ricostruzione delle mura e della città. Ma è chiaro che questa Sion diventa un simbolo del popolo di Dio. Il Signore che ritorna a Sion è il Signore che ritorna nella mia vita, nelle nostre famiglie, nelle nostre comunità, nella nostra Chiesa. Speriamo di poterlo vedere gli occhi negli occhi. Non è un illusione: è proprio quella realtà personale, familiare, comunitaria ecclesiale che si trasforma, quando vi si sviluppano i segni della novità: ecco io faccio una cosa nuova, sta germogliando. Certamente ve ne accorgerete. 3

4 9 Danzate, esultate insieme, rovine di Gerusalemme, perché JHWH ha consolato il suo popolo, ha redento Gerusalemme. È poesia, ma nella poesia c è tanta vera teologia. Se aspettiamo a danzare ed esultare quando in noi non c è nessuna rovina, l unica nostra danza sarà nel Paradiso. Anche se Gerusalemme non è ancora ricostruita, se porta le tracce e i segni della sua distruzione, cioè della sua infedeltà, è invitata profeticamente a cantare ad esultare. Perché? Perché JHWH ha consolato e consolerà il suo popolo. È una certezza. Consolare è parallelo di redimere: ha consolato-redento. Consolare non è solo un tentativo di alleviare le sofferenze di chi è colpito dal dolore, non è solo a livello di sentimento ed emozione, ma è un opera che trasforma, che crea una realtà nuova. Consolare è perciò sinonimo di redimere, salvare. JHWH comunica una trasformazione. Un esempio: la fede nella resurrezione. La perdita delle persone care è uno dei dolori più profondi. La fede nella resurrezione apre il nostro cuore alla certezza, nella fede, che coloro che ci hanno preceduto non sono nella corruzione, ma nella vita dei figli di Dio. Allora la consolazione è una luce che trasforma il mio modo di vedere e di pensare. Paolo nella I ai Tessalonicesi 4, parla dei morti e conclude: consolatevi dunque scambievolmente con queste parole. Non è solo una vicinanza affettiva, ma testimonianza di fede alla cui luce comprendo la mia vita. Questo verbo ha una grande forza: pensiamo allo Spirito Consolatore. Ci porta l esperienza che se siamo morti con Cristo siamo anche già risorti con Lui e perciò è possibile parlare di perfetta letizia in situazioni che senza la fede sarebbero disperate e disperanti. 10 JHWH ha scoperto il braccio della sua santità sotto gli occhi di tutti le genti: tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio. Abbiamo qui un immagine arcaica del Dio della guerra. È un simbolo. Come Dio ha salvato il suo popolo? Con la sua destra, con la potenza della sua destra e qui c è l immagine del Signore che si toglie il mantello e scopre il braccio della sua santità. Il braccio è il simbolo della santità di Dio potente che realizza il suo amore. È un linguaggio che ha la sua verità solo se colto nella sua simbologia profetica. Sotto gli occhi delle genti. Tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio. Questa è l esperienza del Servo, del Deutero Isaia: ti rendo luce delle genti perché la mia salvezza giunga ai confini delle genti, che ha esercitato un influsso, per cui l autore di questo testo si ispira a quella formula. Fino agli estremi confini della terra. Anche gli Atti degli Apostoli iniziano così: mi sarete testimoni a Gerusalemme, in Giudea, nella Samaria.fino agli estremi confini della terra. Certe parole profetiche hanno un influsso straordinario. Is 49,

5 Appartiene alla stessa mano che da Is 40 attraversa tutta l ultima parte del libro di Isaia, come il testo appena letto. Vi troviamo la stessa situazione di crisi e lo stesso tema: Esultare, danzare in realtà di povertà, di miseria, in una situazione che ha bisogno di trasformazione. fogli in allegato). perché il SIGNORE consola il suo popolo e ha tenerezza dei suoi miseri. Abbiamo uno sviluppo: il motivo della consolazione è la tenerezza del Signore. Questo termine esprime l amore di chi ha sperimentato la maternità, deriva dalla parola ebraica usata per utero o viscere materne (vedi 14 Sion ha detto: «Il SIGNORE mi ha abbandonata, il Signore mi ha dimenticata». 15 Può forse una donna dimenticarsi del suo bambino, al punto da non provare tenerezza per il figlio del suo grembo? Siamo in piena crisi, analoga all immagine delle rovine. Il fedele, la comunità, si sente dimenticato e abbandonato da Dio. Dio risponde che anche se qualche donna potesse dimenticarsi del figlio che ha generato, Lui non si dimenticherà mai della sua tenerezza materna. Quindi la fede in questo amore materno di Dio può farci gridare di esultanza ed invitare il creato a condividere la gioia anche in situazioni di gravi difficoltà. Dio non si dimentica di noi, non può farlo. Cf. Is 61, 1-3 Tornano qui le parole evangelizzare e consolazione in una nuova luce. Questo testo inserito nella parte finale del libro narra la vocazione di un profeta sconosciuto che sperimenta l azione dello Spirito sopra di Lui per inviarlo ad evangelizzare i poveri, gli Anawim, a guarire, a liberare e ad essere così strumento dell evangelizzazione e della consolazione del Signore. Abbiamo una nuova apertura sul ministero di evangelizzazione e consolazione legata al Giubileo, di cui si parla in Levitico 25. Questo anno di grazia in cui tutti i debiti venivano rimessi, i prigionieri liberati, la schiavitù per debiti revocata, ecc. doveva essere celebrato ogni 50 anni. Il profeta dà inizio all anno eterno di grazia del Signore. La consolazione sarà vivere questo giubileo perenne. Gesù nella sinagoga di Nazareth, dopo il Battesimo e le tentazioni nel deserto, dà inizio al suo ministero profetico leggendo questo passo e proclamando: Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete udita poco fa coi vostri orecchi. Gesù è il vero Servo unto dallo Spirito Santo che proclama il giubileo perenne e la consolazione di Dio in continuità con le Scritture. (Luca 4, 14-30) Meditatio (meditazione) 7 Come sono belli sui monti i passi dell evangelizzatore. Come accolgo chi mi annuncia il Vangelo nelle tante espressioni della mia vita? Vedo la bellezza dell annuncio al di là della persona? (chi arrivava dalla Persia attraversando il deserto non poteva essere tanto elegante e profumato ). Capisco la bellezza della missione che mi è affidata come cristiano, come simpatizzante o membro AMI? La vivo come una vocazione alla consolazione, alla speranza? di chi proclama la pace, evangelizza il bene, proclama la salvezza, dice a Sion: regna il tuo Dio Pace, bene, salvezza: che significato hanno queste parole per me oggi? Per le realtà in cui vivo? Per la Chiesa, per il mondo? Sperimento che il Signore è buono? Credo che la pace, il bene e la 5

6 salvezza si sono pienamente realizzate nel Risorto? Ho il coraggio di alzare la voce, non per imporre, ma per dire la mia gioiosa certezza? Il Battista è stato la voce che ha gridato per annunciare Gesù. Cosa penso quando dico: venga il tuo regno? So guardare gli occhi negli occhi chi ha bisogno di essere evangelizzato, per dire che il Padre ritorna sempre, cioè ci fa ritornare?. 9 Danzate, esultate insieme, rovine di Gerusalemme, perché JHWH ha consolato il suo popolo, ha redento Gerusalemme 14 Sion ha detto: «Il SIGNORE mi ha abbandonata, il Signore mi ha dimenticata». Il Signore ha tenerezza dei suoi miseri. Io non mi dimenticherò mai di te. Ho vissuto dei momenti di crisi in cui mi è caduto tutto addosso? Ho sperimentato la rovina della mia vita e di quanto mi circonda? Mi sono sentito dimenticato e abbandonato da Dio? Ho sperimentato la serenità, la pace, la gioia dell intervento dell amore di Dio, la sua tenerezza, la sua potenza di salvezza? O queste parole sono per me assurde, fuori di ogni realtà, addirittura offensive? Come le vivo? Posso fare un passo verso Dio per chiedergli di riuscire ad accettarle, anche se mi sembra impossibile viverle? Come si può esultare, cantare, danzare in certe situazioni? La lectio scorsa abbiamo visto che la Parola è viva, feconda e realizza quanto proclama. Lo credo?.. Oratio (preghiera/orazione) Prego per la mia fede nella Parola, nella sua capacità di trasformare le situazioni Prego per la fede nel Padre che ha resuscitato Gesù dalla morte e che nessun abisso può sconfiggere a lungo Prego per chi giace nelle tenebre e nell ombra della morte perché incontri un evangelizzatore di pace, bene e salvezza Ringrazio per le situazioni in cui si è visto l intervento di Dio attraverso l azione di evangelizzatori o di tutta la Chiesa, ma anche di operatori di pace motivati da solidarietà e giustizia Chiedo perdono per la mia poca fede. Chiedo che qualunque sia la mia fatica interiore non venga meno al compito che mi è dato di evangelizzare la pace, il bene, la salvezza Contemplazione Mi sono date tante immagini: la potenza di Dio creatore che vince il male, redime i suoi familiari, salva. La tenerezza materna di un Dio visceralmente unito a noi. La grazia perenne della salvezza da ogni debito, prigionia, schiavitù, oppressione. Quale mi colpisce di più? Mi fa più bene? Mi consola? Mi fermo su essa, mi lascio circondare, abbracciare. Cerco di guardare il Signore risorto, o il Padre, gli occhi negli occhi. Occhi che sprizzano amore paterno e materno, non giudizio e condanna. Affronto le rovine che mi scoraggiano, deprimono, tolgono la gioia, tentano di disperazione. Do loro un nome. Le metto di fronte all amore fedele di Dio che ricrea, costruisce, salva i suoi figli, la sua sposa; all amore materno di Dio e alla sua tenerezza, alla liberazione promessa ai poveri. Lascio che PACE, BENE, SALVEZZA impregnino la mia mente, il mio cuore, la mia volontà. Mi rimetto a disposizione di Dio, come Isaia: eccomi, manda me. Condivisione su ogni passaggio della lectio 6

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. MARIA DISCEPOLA DELLA PAROLA E MAESTRA DI PREGHIERA + Dal Vangelo secondo Luca 1,26-56 In quel tempo, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, sposa

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

«Il Padre vi darà un altro Paraclito»

«Il Padre vi darà un altro Paraclito» LECTIO DIVINA PER LA VI DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Il Padre vi darà un altro Paraclito» Gv 14,15-21 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,15-21) In quel tempo, Gesù disse

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it XI DOMENICA PRIMA LETTURA Il Signore ha rimosso il tuo peccato: tu non morirai. Dal secondo libro di Samuèle 12, 7-10.13 In quei giorni, Natan disse a Davide: «Così dice il Signore, Dio d Israele: Io ti

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE

PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto. BREVIARIO BENEDIZIONE

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

Introduzione alla Bibbia L uomo nuovo in Cristo Gesù

Introduzione alla Bibbia L uomo nuovo in Cristo Gesù Accademia Cristiana Jeshua Capaci Via Vittorio Emanuele 117-90040 Capaci Introduzione alla Bibbia L uomo nuovo in Cristo Gesù Responsabile Dott. Gabriele Materiale coperto da copyright personale della

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA C O M U N I T A E C C L E S I A L E D I S A N C A T A L D O ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA PREGHIERA PER IL SINODO SULLA FAMIGLIA IN COMUNIONE CON IL SANTO PADRE FRANCESCO E LA CHIESA SPARSA NEL MONDO San

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

SALMO RESPONSORIALE (Sal 33,12.18-22) Rit. Della grazia del Signore è piena la terra

SALMO RESPONSORIALE (Sal 33,12.18-22) Rit. Della grazia del Signore è piena la terra Di seguito una selezione di 10 brani per il SALMO RESPONSORIALE. Il Salmo segue la Prima Lettura. É una preghiera comunitaria che coinvolge tutta l'assemblea. Potrebbe essere uno dei vostri invitati a

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ ANNO SCOLASTICO 2015/2016 www.ic2sassuolonord.gov.it CURRICOLO IRC 6 11 anni Diocesi di Reggio Emilia

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno riflette su Dio Creatore e Padre significato cristiano del Natale L alunno riflette sui dati fondamentali

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE

PARROCCHIA SACRO CUORE PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 2013 1 ARCIDIOCESI DI CAPUA PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 30 OTTOBRE 2013 SULLE STADE DEL MONDO PRESIEDE DON CARLO IADICICCO MISSIONARIO FIDEI DONUM

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio Il Credo Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo, nato da Maria, nato a Betlemme, vissuto a Nazareth, quel Gesù di cui parlano i vangeli di Matteo, Marco, Luca, Giovanni, quel Gesù

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

LETTURE BIBLICHE E COMMENTO PER OGNI GIORNO DELLA SETTIMANA

LETTURE BIBLICHE E COMMENTO PER OGNI GIORNO DELLA SETTIMANA LETTURE BIBLICHE E COMMENTO PER OGNI GIORNO DELLA SETTIMANA PRIMO GIORNO: Insieme siamo il popolo di Dio Esodo 19,3-8: Voi sarete per me un regno di sacerdoti e una nazione consacrata al mio servizio.

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

ELISABETTA VENDRAMINI

ELISABETTA VENDRAMINI ORA MEDIA In onore della beata ELISABETTA VENDRAMINI vergine e fondatrice festa liturgica 27 aprile 2 INNO Nel canto celebriamo la vergine fedele che ha dato alla Chiesa una famiglia nuova. Di nobili natali,

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

Settimana della Comunità Prima assemblea parrocchiale LA COMUNITA. Pagine di vita A C C O G L I E N Z A

Settimana della Comunità Prima assemblea parrocchiale LA COMUNITA. Pagine di vita A C C O G L I E N Z A Settimana della Comunità Prima assemblea parrocchiale LA COMUNITA Pagine di vita A C C O G L I E N Z A Quando l'assemblea si è riunita si apre la catechesi con un intervento che crei, secondo l'opportunità,

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

La rivelazione della Parola di Dio

La rivelazione della Parola di Dio Domenica, 26 settembre 2010 La rivelazione della Parola di Dio Salmo 119:130- La rivelazione delle tue parole illumina; rende intelligenti i semplici. Apro la bocca e sospiro, per il desiderio dei tuoi

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE PER LA CORONA DEL DISCEPOLO A 33 GRANI Editrice Shalom 31.05.2015 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

FEDE IN DIO. La Scrittura ci dice che senza la fede è impossibile piacere a Dio.

FEDE IN DIO. La Scrittura ci dice che senza la fede è impossibile piacere a Dio. FEDE IN DIO A) CO S'E' LA FEDE? La fede si nutre della conoscenza che si acquisisce di una persona. In questa senso la fede può essere grande o piccola, debole o forte. La nostra fede dipende interamente

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA ***********

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA *********** ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA *********** Classe Prima 1. Dio creatore e Padre di tutti gli uomini. 2. Gesù di Nazareth, l Emmanuele, Dio con noi. 3. La Chiesa,

Dettagli

Le sette cose compiute da Gesù sulla croce!

Le sette cose compiute da Gesù sulla croce! Le sette cose compiute da Gesù sulla croce 1. Gesù si è fatto peccato affinché io diventassi giusto davanti a Dio. 2. È morto affinché io potessi vivere. 3. Si è fatto maledizione affinché io potessi essere

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

E il Signore ci dice:

E il Signore ci dice: E il Signore ci dice: mettetevi sulla strada buona (Paolo VI) Itinerario quaresimale con i Papi del Concilio Vaticano II: Giovanni XXIII e Paolo VI A cura di Mons. Battista Rinaldi Consulenza redazionale

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

3. Rito della benedizione senza la Messa

3. Rito della benedizione senza la Messa 3. Rito della benedizione senza la Messa INIZIO 500. Quando la comunità è già riunita, si può cantare il Salmo 33 (34) o eseguire un altro canto adatto. Terminato il canto, tutti si fanno il segno della

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

NOVENA DI NATALE le letture antifone maggiori del Magnificat

NOVENA DI NATALE le letture antifone maggiori del Magnificat NOVENA DI NATALE I testi liturgici che preparano alla Solennità del Natale del Signore sono densi di una ricchezza notevole. La tradizionale Novena di Natale sorge proprio per colmare la difficoltà dei

Dettagli

Novena di Natale 2015

Novena di Natale 2015 Novena di Natale 2015 io vidi, ed ecco, una porta aperta nel cielo (Apocalisse 4,1) La Porta della Misericordia Signore Gesù Cristo, tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste, e

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

Preghiere di Benedizione e di Liberazione per. la famiglia

Preghiere di Benedizione e di Liberazione per. la famiglia Preghiere di Benedizione e di Liberazione per la famiglia Collana: La Santa Famiglia Testi: Padre Felice Traversa Editrice Shalom - 9.3.2000 Santa Francesca Romana Disegni: Padre Gianfranco Verri ISBN

Dettagli

DOMENICA V DI PASQUA C

DOMENICA V DI PASQUA C DOPO LA COMUNIONE Assisti, Signore, il tuo popolo che hai colmato della grazia di questi santi misteri, e fa che passi dalla decadenza del peccato alla pienezza della vita nuova. Per Cristo nostro Signore.

Dettagli

L angelo disse: Non temete! Io vi porto una bella notizia che procurerà una grande gioia a tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato il

L angelo disse: Non temete! Io vi porto una bella notizia che procurerà una grande gioia a tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato il NATALE E LITURGIA L angelo disse: Non temete! Io vi porto una bella notizia che procurerà una grande gioia a tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato il vostro Salvatore, il Cristo, il Signore.

Dettagli

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo MONASTERO INVISIBILE Diocesi di Treviso Centro Diocesano Vocazioni Aprile 2015 CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo Introduzione

Dettagli