ITALY FORLì 48 TH APR 2013 LIBRETTO SERVIZI SALONE INTERNAZIONALE AVICOLO INTERNATIONAL POULTRY EXHIBITION.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ITALY FORLì 48 TH 10-12 APR 2013 LIBRETTO SERVIZI SALONE INTERNAZIONALE AVICOLO INTERNATIONAL POULTRY EXHIBITION. www.fieravicola."

Transcript

1 48 TH SALONE INTERNAZIONALE AVICOLO INTERNATIONAL POULTRY EXHIBITION ITALY FORLì APR 2013 LIBRETTO SERVIZI libretto servizi

2 PLANIMETRIA QUARTIERE FIERISTICO PLANIMETRIA QUARTIERE FIERISTICO PLANIMETRIA FAIRGROUND QUARTIERE PLAN FIERISTICO RESTAURANT GARDEN OFFICE BANK HALL C OFFICE GARDEN HALL B HALL A GARDEN HALL D D ENTRANCE MEETING ROOM PRESS AGENCY FIRST PLAN SALA BORSA 2 2 libretto servizi

3 INDICE Servizi in Fiera pag Dati per il catalogo pag Dati catalogo per ditte rappresentate pag Cartoline invito pag Allestimento stand pag Energia elettrica pag Piante e fiori pag Pulizia stand pag Carico e scarico merci pag Catering pag Pratiche doganali pag Sale e servizi pag Servizi di interpretariato e hostess pag. 18 Informazioni assicurative / schede tecniche pag Prevenzione infortuni sul lavoro pag Prevenzione incendi allestimenti pag. 22 Caratteristica dei materiali da impiegare per l allestimento degli stand 15. Dichiarazione di conformità dell impianto a regola d arte pag. 24 Regolamento 48 th Fieravicola pag. 26 libretto servizi

4 SERVIZI IN FIERA Ufficio informazioni Segreteria espositori Servizio fax e fotocopie c/o segreteria Ufficio stampa Carico-scarico merci * Servizio hostess * Sale convegni e riunioni * Ristorante - Bar Assistenza medica con ambulanza Vigili del Fuoco Guardaroba Parcheggio espositori *Servizio tramite modulo di prenotazione SERVIZI ESTERNI - NUMERI UTILI TAXI tel AUTONOLEGGIO Avis - c/o Aeroporto di Forlì tel DIRITTI SIAE tel COLLEGAMENTI Autostrada A14, uscita Forlì, 1 Km Aereoporti: Forlì, 8 Km Bologna, 70Km Rimini, 50 Km Ancona, 130Km Milano Linate, 300 Km Milano Malpensa, 350 Km Stazione ferroviaria Forlì, 3 Km Collegamento dalla Stazione Ferroviaria di Forlì alla Fiera: linea n 7 (fermata Fiera) linea n 5 (fermata Iper) linea n 5/A (fermata Fiera) NORME PER IL TRASPORTO MERCI Per merci provenienti dall Italia: il documento di trasporto (DPR 14/08/96 n.472) per le merci destinate ad esposizione in Fiera deve contenere, come destinatario, i dati identificativi dello stesso mittente e come destinazione il luogo in cui si svolge la Fiera e, per il trasporto di ritorno nel D.d.T. deve essere indicato il luogo di destinazione dei beni (si tratta quindi di documento emesso fuori sede) Per merci provenienti da Stati UE ed extra UE: la fattura proforma che accompagna la merce deve contenere come destinazione i dati identificativi dello stesso mittente e come destinazione il luogo in cui si svolge la Fiera e, per il trasporto di ritorno, nella fattura proforma deve essere indicato il luogo di destinazione dei beni. libretto servizi

5 1. dati per il catalogo inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig settore merceologico di competenza 01 Allevamento e Genetica Allevamenti avicoli Allevamenti cunicoli Allevamenti di altre specie avicole (tacchini, quaglie, selvaggina, ecc.) Allevamenti di avicole di razza Genetica avicunicola 02 Incubazione Impianti di automazione per incubatoi Incubatoi Incubatrici 03 Impianti e Attrezzature per allevamento Abbeveratoi Attrezzature per allevamento avicoli Attrezzature per allevamento cunicoli Caricatori per polli Gabbie Generatori di aria calda Generatori di corrente ad uso zootecnico Gruppi elettrogeni Impianti antincendio per allevamenti Impianti automatici per la disinfezione di allevamenti Impianti di alimentazione per allevamenti Impianti di depurazione per allevamenti Impianti di raffrescamento per allevamenti Impianti di riscaldamento per allevamenti Impianti di umidificazione per allevamenti Impianti di ventilazione per allevamenti Impianti e batterie per allevamento Impianti e tecnologie per il benessere animale Impianti per allevamento a terra Lampade per allevamento Lettiere Macchine e impianti per la pulizia per allevamenti Macchine per il conteggio dei pulcini Motoriduttori Nastri caricatori Nebulizzatori e pompe per allevamenti Serbatoi per combustibili Sistemi di pesatura Strumenti scientifici per avicoltura Trasporti a catena per allevamenti Trasporti a coclea per allevamenti Trasporti a nastro per allevamenti Trinciapaglia, trinciaballoni, macinatori Voliere 04 Impianti per la mangimistica Distributori per alimenti zootecnici Dosatori Macchine e attrezzature per mulini e mangimifici Miscelatori per mangimi Mulini e Mangimifici Pesatura e confezionamento mangimi Silos e contenitori di stoccaggio mangimi Veicoli attrezzati per trasporto mangimi 05 Mangimi, Additivi, Integratori Mangimi Additivi e integratori Alimentazione biologica Alimenti naturali Aromi e spezie Integratori Materie prime per alimentazione zootecnica Nuclei per mangimi Pigmentanti Premiscele per alimenti zootecnici Prodotti e servizi per l alimentazione zootecnica Prodotti omeopatici per l avicoltura 06 Farmaceutica, Veterinaria, Disinfezione Controllo insetti volanti Detergenti e disinfettanti Disinfestanti Farmaceutici e prodotti veterinari Impianti insetticidi elettrici Insetti utili e lotta integrata Insetticidi Integratori medicati Kit diagnostici Moschicidi Normativa sanitaria Prodotti di sterilizzazione Salute animale Strumenti per veterinaria Topicidi Vaccinatori Vaccini 07 Impianti per Lavorazione e Confezionamento Uova Impianti di aspirazione per l industria di lavorazione delle uova Impianti di condizionamento per l industria di lavorazione delle uova Impianti di confezionamento per l industria di lavorazione delle uova Macchine e impianti per la pulizia per l industria di lavorazione delle uova Tecnologie per la sanitizzazione delle uova Attrezzature per la lavorazione delle uova Contenitori portauova Controllo qualità lavorazione uova, Tracciabilità Etichettatrici per confezionamento uova Etichettatrici, marcatori e codificatori per uova Impianti antincendio per l industria di lavorazione delle uova Impianti automatici per la disinfezione delle uova Impianti per la raccolta delle uova Nidi per la raccolta automatica delle uova libretto servizi

6 07.15 Packaging e Imballaggi per uova Pastorizzatori per uova Pavimentazioni per industria alimentare Pesoprezzatrici per l industria di trasformazione delle uova Selezionatrici per uova Speratrici per uova Tecnologie e materiali di imballaggio e confezionamento uova Trasporti a nastro per l industria di lavorazione delle uova 08 Impianti per Macellazione, Trasformazione, Confezionamento Carne Impianti di aspirazione per l industria di lavorazione delle uova Impianti di macellazione Additivi e materiali per la lavorazione delle carni Attrezzature per la lavorazione delle carni Bilance e Sistemi di pesatura industriale Controllo qualità lavorazione carni, Tracciabilità Etichettatrici per l industria di trasformazione delle carni Impianti antincendio per l industria di lavorazione delle carni Impianti automatici per la disinfezione delle carni Impianti di aspirazione per l industria di lavorazione delle carni Impianti di condizionamento per l industria di lavorazione delle carni Impianti di confezionamento per l industria di lavorazione delle carni Impianti e attrezzature per macelli Impianti per il sottovuoto Macchine e impianti per la pulizia per l industria di lavorazione delle carni Packaging e Imballaggi per carni Pallet, Contenitori plastici Pavimentazioni per industria alimentare Pesoprezzatrici per l industria di lavorazione delle carni Spennatrici e spiumatrici Tagliabecchi Tavoli, carrelli, lavelli, scaffalature, ecc. In inox Tecnologie e materiali di imballaggio e confezionamento carni Trasporti a catena per l industria di trasformazione delle carni Trasporti a nastro per l industria di trasformazione delle carni 09 Uova e Ovo-prodotti Ovoprodotti Uova fresche e confezionate Ovoprodotti congelati Uova biologiche 10 Carni lavorate Carni avicole e cunicole trasformate Carni biologiche Prodotti avicoli freschi e congelati Prodotti cunicoli freschi e congelati 11 Refrigerazione Celle frigorifere Frigoriferi isotermici Gruppi frigoriferi Impianti di refrigerazione Produzione celle frigorifere 12 Trasporto e logistica Articoli di antinfortunistica e sicurezza Automezzi per il trasporto residui macellazione Automezzi per trasporto avicoli Automezzi per trasporto cunicoli Automezzi per trasporto mangimi Carburanti e combustibili Carrelli elevatori Gabbie per trasporto animali Indumenti da lavoro (guanti, stivali, ecc.) Movimentazione interna e magazzinaggio Trasporti e logistica Veicoli frigo isotermici 13 Edilizia Zootecnica e Impianti Capannoni per allevamento avicoli Capannoni per allevamento cunicoli Capannoni prefabbricati ad uso zootecnico Carpenteria metallica Coperture e coibentazioni per capannoni Pavimentazioni ad uso zootecnico e industriale Tunnel ad uso zootecnico 14 Energie alternative Attrezzature e tecnologie per il risparmio energetico Biocombustibili, biodisel e impianti Bioedilizia, bioarchitettura Energie alternative Eolico, componenti e impianti Fotovoltaico, componenti e impianti 15 Servizi,Tecnologie e Impianti per lo smaltimento Biogas, impianti e attrezzature Concimi organici compostati Impianti per trattamento e depurazione acque Mezzi e attrezzature per lo smaltimento Rendering Serbatoi per liquami Servizi e tecnologia per la sostenibilità ambientale Trattamento e smaltimento amianto Trattamento e smaltimento pollina, impianti e attrezzature Trattamento e Smaltimento rifiuti di macellazione, impianti e attrezzature 16 Servizi, Consulenze, Marketing Marketing e comunicazione Associazioni e consorzi Consulenza e Progettazione Editoria specializzata Normativa commerciale Rappresentanze Rilevazioni e statistiche Servizi assicurativi Servizi e tecnologie Servizi finanziari Servizi informatici Studi tecnici Tecnologia per la zootecnia Data... li Per accetazione... IL RAPPRESENTANTE LEGALE DELLA DITTA (timbro e firma leggibile) libretto servizi

7 2. DATI CATALOGO PER DITTE RAPPRESENTATE inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig Riportare nei riquadri il n delle voci desunte dall elenco dei settori merceologici indicati alla pg. Dati per il catalogo Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig Riportare nei riquadri il n delle voci desunte dall elenco dei settori merceologici indicati alla pg. Dati per il catalogo Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig Riportare nei riquadri il n delle voci desunte dall elenco dei settori merceologici indicati alla pg. Dati per il catalogo Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig Riportare nei riquadri il n delle voci desunte dall elenco dei settori merceologici indicati alla pg. Dati per il catalogo libretto servizi

8 3. CARTOLINE INVITO inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax La Ditta... Via... Cap... Città... Prov... chiede che vengano assegnate a titolo gratuito n... cartoline invito per i visitatori professionali Da spedire all indirizzo sopra riportato Da ritirare personalmente presso gli uffici della Fiera di Forlì Data... (timbro e firma della Ditta)... libretto servizi

9 4. ALLESTIMENTO, ARREDI E SERVIZI AGGIUNTIVI inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig chiede di noleggiare l allestimento, posa in opera compresa, come sotto indicato: ALLESTIMENTO STAND: A corpo: 40,00 al mq COMPOSTO DA: Pareti laterali con pannelli in legno tamburato dimensioni cad. cm 100x300 h, colore bianco Ripostiglio con porta Fascia frontale nei lati aperti (cm 40 h) n 1 Insegna con denominazione a caratteri standard impianto elettrico con faretti, salvavita, presa di corrente Moquette a terra disponibile nei colori: grigio blu rosso verde Stand mq... x 40,00 al mq Imponibile... + IVA ARREDI E SERVIZI: -Ripostiglio supplementare (mt: 1X1 1X2) con porta -Ripostiglio supplementare (mt: 2X2 2X3) con porta -Tavolo scrivania (80X120) -Tavolo rotondo diam.90 cm. -Banco reception (100X50X100 h) -Armadietto basso -Vetrina 180x90x40 con ripiani -Sedia -Sgabello -Moquette (al mq) ( grigio blu rosso verde) -Collegamento Internet -Allacciamento idrico e consumi -Poltroncina salotto -Tavolino salotto -Frigo-bar -Cestino -Appendiabiti -Faretti aggiuntivi cad. -Telino a copertura stand (al mq) -Tinteggiatura stand a richiesta (al mq) -Insegna aggiuntiva denominazione (caratteri standard) cm 120x20h -Logo grafico (dim max cm 100x30h) Varie... Totale arredi e Servizi a richiesta... + IVA Q.tà Tot. 120,00 180,00 45,00 45,00 70,00 60,00 100,00 15,00 20,00 8,00 50,00 150,00 35,00 35,00 70,00 5,00 15,00 30,00 10,00 5,00 80,00 180,00 allestimenti personalizzati: Imponibile... + IVA Data... (timbro e firma della Ditta)... libretto servizi

10 5. ENERGIA ELETTRICA inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax La Ditta... Via... Cap... Città... Prov... Tel.... Fax... Cell.... Referente Sig.... chiede di poter effettuare, alle condizioni e tariffe riportate, l allacciamento elettrico al proprio stand per la potenza totale di: kw.... MONOFASE a V. 220 per l illuminazione 80 al Kw kw.... TRIFASE a V. 380 per F.M al Kw TOT Imponibile... IVA 21%... TOT da fatturare... Data... (timbro e firma della Ditta)... N.B. - La Fiera non assume alcuna responsabilità derivante dagli impianti eseguiti a valle dei punti di consegna. Tali impianti dovranno essere eseguiti nel rispetto delle norme di sicurezza previste. (Art. 17 del R. G.) libretto servizi

11 6. PIANTE E FIORI Il presente modulo deve essere inviato a: AZIENDA AGRICOLA EREDI PERON VALENTINO, Via Scardavilla n 2, MELDOLA ( FC), Tel / Mob Fax / E in copia a Fiera di Forlì S.p.a. via fax al n oppure via mail a: Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig Chiede di noleggiare piante/fiori/arredo verde, per il periodo di svolgimento della manifestazione alle condizioni, tipologia e tariffe sotto riportate (indicate con Iva esclusa): Fioriere cm. 100xh40 con piante miste Fioriere cm. 80xh40 con piante miste Fioriere cm. 60xh40 con piante miste Fioriere cm. 40xh15 con piante miste Fioriere cm. 60xh15 con piante miste Fioriere cm. 80xh15 con piante miste Piante verdi h cm 80/100 (aucuba, aralie, calathea ecc.) Piante di pittosporum h cm 100/120 Piante di pittosporum h cm 150 Piante di alloro in vaso h cm 110/120 Piante di alloro in vaso h cm 180/200 Piante di alloro in vaso h cm 200/250 Ficus Benjamin h. 150/170 Ficus Benjamin h. 180/200 Ficus Benjamin h Felci vaso cm 24 extra Felci vaso cm 14/16 Felci vaso cm 10/12 40,00/cad. 35,00/cad. 30,00/cad. 21,00/cad. 23,00/cad. 27,00/cad. 19,00/cad. 19,00/cad. 21,00/cad. 14,00/cad. 20,00/cad. 25,00/cad. 21,00/cad. 25,00/cad. 33,00/cad. 19,00/cad. 13,00/cad. 10,00/cad. Ortensie fiorite Dieffembachia Zamiocalcus Anthurium Poliscias Palme vaso cm 40/50 Ciclamini Begonie Kentia h cm 100/120 Kentia h cm 140/160 Kentia h cm 180/200 Azalee piccole Azalee medie Azalee grandi Photos bk Photos con palo Ligustrum albero h cm 120/140 Ligustrum albero h cm 150/160 Olivo in vaso h cm 150/180 19,00/cad. 17,00/cad. 23,00/cad. 21,00/cad. 27,00/cad. 30,00/cad. 11,00/cad. 11,00/cad. 20,00/cad. 23,00/cad. 27,00/cad. 11,00/cad. 14,00/cad. 17,00/cad. 13,00/cad. 18,00/cad. 23,00/cad. 27,00/cad. 30,00/cad. Gli articoli sopra descritti sono riferiti a varietà e dimensioni standard: per fornitura di piante esotiche, rare e di grosse dimensioni, piante in idroponia, fioriere già composte di tutte le dimensioni, composizioni e mazzi con fiori freschi e tutte le piante non comprese nell elenco, prezzi e preventivi su richiesta. La fornitura delle piante e fiori suindicati è condizionata al ciclo stagionale di produzione. La ditta, al termine della manifestazione, dovrà restituire il materiale noleggiato. In caso contrario verrà addebitato l intero costo della fornitura. Data... (timbro e firma della Ditta)... libretto servizi

12 7. PULIZIA DEGLI STAND inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig Chiede di poter usufruire alle tariffe e condizioni sottoriportate, del servizio di pulizia del proprio stand a mezzo dell impresa abilitata dalla Fiera. Pulizia dello stand n.... di mq.... PREZZO PER TUTTE LE GIORNATE DI FIERAVICOLA 2013: quota fissa forfettaria area mq ,00 quota fissa forfettaria fino a mq ,00 quota fissa forfettaria fino a mq ,00 quota fissa forfettaria fino a mq ,00 quota fissa forfettaria fino a mq ,00 quota fissa forfettaria oltre a mq ,00 TOT Imponibile... IVA 21%... TOT da fatturare... Data... (timbro e firma della Ditta)... libretto servizi

13 8. CARICO E SCARICO MERCI inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig Chiede di poter usufruire del servizio di MULETTO PER CARICO-SCARICO MERCI alle tariffe e condizioni sottoriportate NOLEGGIO MULETTO portata max 2 Tonn., con operatore PREZZI: 70,00 + IVA per 1 ora 40,00 + IVA per 1/2 ora Durante le operazioni di ALLESTIMENTO fiera ( SCARICO ) per il giorno., a partire dalle ore.. Durante le operazioni di DISALLESTIMENTO fiera ( CARICO ) per il giorno., a partire dalle ore.. NOTE: Si invitano gli espositori e/o loro allestitori ad effettuare una prenotazione unica del servizio muletto (sia per lo scarico in allestimento che per il carico in disallestimento) entro venerdì 5 aprile 2013 Al termine delle operazioni di allestimento ( scarico ) verrà conteggiata la durata del servizio e il relativo importo. Ove non diversamente indicato dall espositore/allestitore, il successivo servizio di carico per le operazioni di disallestimento, verrà conteggiato con pari durata e importo del servizio di scarico già effettuato in fase di allestimento. Il pagamento del servizio (sia lo scarico in allestimento, che il carico in disallestimento), conteggiato come sopra, deve essere effettuato non oltre mercoledì 10 aprile 2013, tramite bonifico bancario intestato a Fiera di Forlì S.p.a. c/o CA.RI.RO Sede, IBAN IT 81 I e invio di copia della relativa ricevuta agli uffici della Fiera di Forlì, via fax al n oppure via mail a Data... (timbro e firma della Ditta)... libretto servizi

14 9. CATERING inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig Chiede un preventivo per il servizio di catering presso per il servizio di buffet per il servizio di pranzo per persone n... Data... (timbro e firma della Ditta)... libretto servizi

15 10. PRATICHE DOGANALI Il presente modulo deve essere inviato a: EUROFOR S.r.l. - Casa di spedizioni Via Punta di Ferro (Palazzina SME) Forlì Tel Fax e in copia a Fiera di Forlì S.p.a. - via fax al n oppure via mail: La Ditta... Via... Cap... Città... Prov... Tel.... Fax... Cell.... Referente... Tel.... Fax... Cell... Trasportatore... Tel.... Fax... Cell... invierà a Forlì le seguenti merci di origine... provenienti da... destinate alla esposizione presso la Manifestazione fieristica in oggetto, stand n.... persona delegata... Dette merci saranno introdotte in: IMPORTAZIONE TEMPORANEA PER ESSERE RIESPORTATE A TERMINE MANIFESTAZIONE IMPORTAZIONE TEMPORANEA PER ESPOSIZIONE E TENTATA VENDITA IMPORTAZIONE DEFINITIVA Rende noto che provvederà all inoltro delle succitate merci, tramite: Camion (destinazione finale Dogana di Forlì) Aereo (tramite gli aeroporti di Bologna e/o Milano) Altri mezzi di trasporto DESCRIZIONE DELLE MERCI: COLLI NR... PESO LORDO KG.... NATURA DELLE MERCI... VALORE DELLA MERCE... VOCE DOGANALE (facoltativo)... Data... (timbro e firma della Ditta)... libretto servizi

16 11. SALE E SERVIZI inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig SALE CONVEGNI e SERVIZI TIPOLOGIA SALA prezzo in data utilizzo orario totale in SALA RIUNIONI (25-50 POSTI) MEZZA GIORNATA 200,00 Sala convegni (80/100 posti) mezza giornata 300,00 Sala convegni (80/100 posti) giornata intera 500,00 Sala convegni (350 posti) mezza giornata 700,00 Sala convegni (350 posti) giornata intera 950,00 servizi e materiali compresi nel prezzo della sala: tavolo relatori, impianto di diffusione sonora, schermo centrale/relatori con telecamera (**), video proiettore, collegamenti per proiezione da PC, 1 radiomicrofono, 1 PC, Collegamento Internet Wireless e/o Lan (adattatore e traffico compreso), servizio di pulizia generale. (**) previsto solo per la Sala Convegni da 350 posti SERVIZI E MATERIALI NON COMPRESI NEL PREZZO DELLA SALA prezzo in totale in Impianto per traduttore simultaneo a preventivo Radiomicrofono supplementare 25,00 cad. Registrazione convegno (DVD o VHS) 100,00 cad. Fotocopiatore 50,00 Servizio hostess 25,00/h cad. Servizio traduzione simultanea a richiesta Tecnico di regia 25,00 cad. Video Conferenza a richiesta TOT Imponibile...+ IVA SALE e SERVIZI Data... (timbro e firma della Ditta)... libretto servizi

17 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE SALE CONVEGNI 1) La Fiera concede al concessionario, ai fini di cui sopra, l uso della sala indicata nel modello di prenotazione, per i giorni e negli orari ivi definiti. 2) La riconsegna della sala convegni e dell annesso ingresso, libero da persone e da cose, dovrà avvenire entro e non oltre l orario concordato. Nel caso ciò non avvenisse, la Fiera è autorizzata a rimuovere, a totali spese e rischio del concessionario, i materiali che occupassero l area data in concessione, senza nessuna responsabilità ed onere a carico della Fiera stessa per danni di qualunque genere potessero prodursi in conseguenza a quanto sopra. Inoltre, la Fiera non risponderà in alcun modo degli effetti d uso, degli oggetti, dei valori e di quanto altro fosse lasciato nella Sala o in altri locali della Fiera. 3) Il concessionario è responsabile di tutti i danni che lo stesso, i materiali ed i beni utilizzati e/o esposti, e le persone (dipendenti e/o collaboratori) del cui lavoro e/o collaborazione si avvale, possano produrre a carico di persone e/o cose. Fiera di Forlì Spa non assume alcuna responsabilità per danni a persone e a cose, da chiunque o comunque provocati nei giorni in cui il concessionario è custode dell area (allestimento e disallestimento compresi). 4) Il corrispettivo per la concessione in uso degli spazi di cui al precedente punto 1) deve essere corrisposto all atto della prenotazione. 5) La mancata utilizzazione della sala dopo l ottenimento della concessione, per motivi non dipendenti dal concedente, non esonera il concessionario dal pagamento dell onere di cui al precedente punto 4). 6) La concessione d uso può essere revocata in qualsiasi momento per improvvise, impreviste ed improrogabili necessità o per motivi di ordine pubblico. In tal caso la Fiera è sollevata da ogni obbligo di rimborsare al concessionario qualsiasi spesa da esso sostenuta od impiegata, ovvero di corrispondere qualsiasi tipo di risarcimento di eventuali danni subiti. Sarà invece rimborsato il canone eventualmente già versato. 7) Il Concessionario può utilizzare in tutte le campagne pubblicitarie, richiamanti la manifestazione (comunicati stampa spot televisivi manifesti locandine ecc.), la denominazione della Sala prenotata eventualmente utilizzando il logo della struttura e della Fiera di Forlì Spa. Forlì... Letto, approvato, sottoscritto.... libretto servizi

18 12. SERVIZI DI INTERPRETARIATO E HOSTESS inviare a: FIERA DI FORLI S.p.A. Via Punta di Ferro Forlì (FC) Italy - Tel Fax Azienda...P.Iva/c.f. Via... n... Cap... Città... Prov... Nazione... Tel.... Fax... Cell web... Incaricato per la manifestazione Sig Chiede di poter usufruire del servizio alle tariffe e condizioni sottoriportate (barrare le caselle di interesse) DESCRIZIONE 3 gg (pacchetto) 1 gg 1/2 gg (4 ore) orario (min 2 ore) a Hostess: addetta a mansioni specifiche (bar-info) - nessuna conoscenza linguistica 250,00 100,00 70,00 25,00 b Hostess: addetta a mansioni specifiche (bar-info) - conoscenza di 1 lingua oltre alla lingua madre 300,00 120,00 90,00 30,00 c Interprete fieristica - ottima conoscenza di 1 lingua oltre alla lingua madre 250,00 170,00 60,00 Condizioni Si ricorda che il pasto delle hostess è a carico del Cliente; Eventuali briefing richiesti alle hostess dovranno essere remunerati; Supplemento del 20% per le ore SERALI (se il servizio termina DOPO le h 19.00); Eventuali annullamenti a meno di 8 giorni dalla data del servizio verranno fatturati interamente. Data... (timbro e firma della Ditta)... libretto servizi

19 NORME PER ASSICURARE MACCHINARI, MERCI IN GENERE E RESPONSABILITÀ CIVILE (estratto del regolamento generale) VIGILANZA DANNI ASSICURAZIONE Art.22 - La custodia e la sorveglianza dei singoli stand competono ai relativi Espositori per l intero orario di libero accesso ai padiglioni sia durante l apertura al pubblico della manifestazione sia nei periodi di allestimento e di disallestimento degli stand. Art.23 - L Espositore è responsabile di tutti i danni che il medesimo, i prodotti esposti, i mezzi di trasporto utilizzati e le persone (dipendenti o collaboratori) del cui lavoro si avvale possano produrre a carico di persone o cose. L Espositore prende atto che la partecipazione alla manifestazione comporta obbligatoriamente la sua adesione alla copertura assicurativa derivante dalle polizze accese dalla Fiera contro i rischi RCT/RCO e da incendi, polizze che si trovano a disposizione di ogni Espositore presso la Direzione. Il costo della copertura assicurativa è quello indicato al precedente art. 18. L Espositore accetta espressamente le condizioni di assicurazione nonché il valore dei capitali assicurati indicati nelle suddette polizze. Capitali e condizioni, tuttavia, che può integrare di propria iniziativa ricorrendo a ulteriori coperture assicurative con Compagnie di propria fiducia. Art.24 - La Fiera non assume alcuna responsabilità per danni a persone o cose, da chiunque o comunque provocati. Di conseguenza non vengono risarciti i danni derivanti da furti, incendi, fulmini, tempeste, esplosioni, irruzioni di acqua, pioggia o altre cause. La Fiera non risponde dei danni arrecati a terzi dalle persone fisiche e dalle società che prestano servizi o effettuano forniture alla Fiera stessa. libretto servizi

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE

DOMANDA DI ISCRIZIONE 1 DATI ESPOSITORE Si prega di compilare in carattere stampatello. Rimini Fiera SpA non potrà essere ritenuta responsabile per errori dovuti a caratteri illeggibili. SETTORE MERCEOLOGICO (INDICARE MASSIMO

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO DI QUARTIERE

REGOLAMENTO TECNICO DI QUARTIERE REGOLAMENTO TECNICO DI QUARTIERE INTRODUZIONE Il presente Regolamento Tecnico stabilisce - ad integrazione del Regolamento Generale dell Evento allegato alla domanda di partecipazione - quanto segue: le

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA ASSE IV LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

REGOLAMENTO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO Pagina 1 di 14 PER LA SICUREZZA SUL LAVORO Via dell oreficeria, 16-36100 VICENZA SERVIZIO EMERGENZE tel. 0444 969 555 S.A.T.E. (Servizio Assistenza Tecnica Espositori) tel. 0444 969 333 Centralino Uffici

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Fondazione Teatri delle Dolomiti

Fondazione Teatri delle Dolomiti Fondazione Teatri delle Dolomiti REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D USO DEL TEATRO COMUNALE DI BELLUNO Il presente Regolamento disciplina le modalità di fruizione del Teatro Comunale da parte di terzi approvato

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali Lettera Rischi Interferenziali Spett.le Ditta Appaltatrice Ditta Subappaltatrice Luogo, Data 2 OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali In relazione alla necessità di una possibile

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA

HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA Prot. Generale n. 19033 del 23.10.2012 Primo livello di help desk HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA Qui di seguito si riportano alcune delle più frequenti domande con le relative risposte.

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Azienda Sanitaria

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/2008 (PER L ELENCO ESAUSTIVO CONSULTARE SEMPRE LA NORMATIVA) - Nomina Rspp Responsabile servizio prevenzione e

Dettagli

DICHIARA LA CORRETTA POSA IN OPERA

DICHIARA LA CORRETTA POSA IN OPERA mod. DICH. POSA OPERA-2004 pag. 1 Rif. Pratica VV.F. n. DICHIARAZIONE DI CORRETTA POSA IN OPERA DEI MATERIALI CLASSIFICATI AI FINI DELLA REAZIONE AL FUOCO (COMPRESI I PRODOTTI VERNICIANTI IGNIFUGHI), DELLE

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO

STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO Ottobre 2006 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore SM43U

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

MARCA DA BOLLO REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO 17, 00144 ROMA

MARCA DA BOLLO REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO 17, 00144 ROMA MOD. Art/A 1-07-2002 15:17 Pagina 1 Numero ALBO MARCA DA BOLLO Mod. ART/A ISCRIZIONE DI DITTA INDIVIDUALE REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA 27/06/13 MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA Gruppo Interprofessionale Provincia di Cremona Seminario di aggiornamento ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 27 giugno 2013

Dettagli

Gestione Servizi Doganali

Gestione Servizi Doganali Gestione Servizi Doganali GESTIONE SERVIZI DOGANALI Background La gestione delle attività dogali di import/export o transito richiede da sempre figure specializzate all interno delle aziende in grado di

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

COMUNICAZIONE EFFETTUAZIONE

COMUNICAZIONE EFFETTUAZIONE Esente da bollo N.B.: presentare almeno 10 giorni prima dell inizio SPAZIO PER ETICHETTA PROTOCOLLO COMUNALE Si consiglia di presentare in triplice copia di cui n.1 timbrata dall Ufficio PROTOCOLLO da

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

PREMESSA. La GIUNTA della Camera di Commercio di Brescia

PREMESSA. La GIUNTA della Camera di Commercio di Brescia DISCIPLINARE TECNICO E AMMINISTRATIVO VERIFICAZIONE PERIODICA DI ESECUZIONE DELLA PREMESSA L art. 11 del T.U. delle leggi sui pesi e sulle misure, approvato con R. D. 23 agosto 1890 n. 7088, stabilisce

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO QUICK PACK EUROPE

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO QUICK PACK EUROPE Validità a partire dal: 05 agosto 2013 CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO QUICK PACK EUROPE Le presenti Condizioni Generali, che si compongono di 13 articoli, disciplinano il Servizio Quick Pack Europe (di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO CITTA' DI ALZANO LOMBARDO PROVINCIA DI BERGAMO Partita IVA 00220080162 Codice Fiscale 220080162 REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE APPROVATO CON DELIBERA C.C. N 27 DEL

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli