Beata Vergine delle Grazie Torino. due minuti al giorno con il Signore in famiglia. «Vieni Signore Gesù»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Beata Vergine delle Grazie Torino. due minuti al giorno con il Signore in famiglia. «Vieni Signore Gesù»"

Transcript

1 La Crocetta Beata Vergine delle Grazie Torino due minuti al giorno con il Signore in famiglia «Vieni Signore Gesù»

2 Bernadette Lopez, -Adoration des Bergers in copertina: Bernadette Lopez, Nativité pro manuscripto

3 I nvit o a l l a p re g hie ra Carissimi, eccovi tra le mani, un piccolo, umile, semplice aiuto per "scaldare il cuore" della fede, in queste settimane di Avvento e nei giorni del Natale di Gesù...è già la nona volta che la comunità prega insieme in questo modo ed è un modo genuino per accompagnarci gli uni gli altri e sentirci uniti. Se oltre 2000 copie di questo libretto entrano in altrettante case e, ogni giorno, in oltre 2000 case si riflette e si prega, da soli o in coppia o in famiglia...ne guadagnerà la temperatura della fede di tutta la comunità! Perché la fede contagia, nutre, edifica se è sostenuta dalla preghiera e dalla riflessione sulla Parola di Dio. È come se ogni giorno una "goccia di Dio" cadesse nella nostra vita e la idratasse, la purificasse, la...rinfrescasse. Sarà bello, in questo cammino, coinvolgere anche i bambini, protagonisti di questo tempo liturgico. Ogni domenica un disegno e una preghiera sono "a loro misura". Il colorare il disegno e il leggere con gli adulti la preghiera, li rende partecipi e li fa entrare nel clima giusto per un Natale cristiano. Trovate sparse, ogni settimana, alcune riflessioni del nostro più grande parrocchiano: il beato Piergiorgio Frassati. Nel 2015 saranno 25 anni dalla sua beatificazione; i suoi pensieri, seminati di settimana in settimana, possono stimolarci a una santità "feriale", semplice generosa, radicale e gioiosa, capace di portare frutto alla comunità e al mondo. Sì,...si può diventare "santi" anche alla Crocetta, vivendo e non...vivacchiando, come appunto diceva Piergiorgio Frassati! Buon Avvento...Buon Natale + don Guido, don Lino, don Stefano con il Consiglio Pastorale Parrocchiale le preghiere sono state preparate da parrocchiani che hanno accettato la proposta di fare questo dono, aiutandoci a pregare le preghiere dei bambini sono a cura dell'équipe di pastorale battesimale la realizzazione del libretto è di Benedetta, Patrizia e Enzo, che ringraziamo di cuore. 1

4 vieni, Signore Gesù due minuti al giorno con il Signore in famiglia 2

5 AVVENTO Celebrare l'avvento, significa saper attendere, e l'attendere è un'arte che, il nostro tempo impaziente, ha dimenticato. Il nostro tempo vorrebbe cogliere il frutto appena il germoglio è piantato; così, gli occhi avidi, sono ingannati in continuazione, perché il frutto, all'apparenza così bello, al suo interno è ancora aspro e, mani impietose, gettano via ciò che le ha deluse. Chi non conosce l'aspra beatitudine dell'attesa, che è mancanza di ciò che si spera, non sperimenterà mai, nella sua interezza, la benedizione dell'adempimento. Dietrich Bonhoeffer, dal Sermone sulla I domenica di Avvento -2 dicembre

6 I SETTIMA NA DI AVVENTO domenica 30 novembre 2014 Beati i poveri in spirito perché di essi è il regno dei cieli (Mt 5,3) L assistere quotidianamente alla Fede con cui le famiglie spesso sopportano i più atroci dolori, il sacrificio perenne che essi fanno e che tutto questo fanno per l Amore di Dio ci fa tante volte rivolgere questa domanda: io che ho avuto da Dio tante cose sono sempre rimasto così neghittoso, così cattivo, mentre loro, che non sono stati così privilegiati come me, sono così infinitamente migliori di me. da Appunti per un discorso sulla carità 4

7 domenica 30 novembre 2014 Marco 13,33-37 Signore, fa' splendere il tuo volto e noi saremo salvi + Dal Vangelo secondo Marco 33Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare. 35Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino;36fate in modo che, giungendo all'improvviso, non vi trovi addormentati. 37Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!". (Mc 13,33-37) 34È Signore, donaci la grazia di saper vigilare ora e dovunque. Donaci la grazia di essere degli esecutori dei tuoi comandi d'amore davanti a Te e agli uomini per portare la Tua luce a tutti coloro che incontriamo. Sempre sia fatta la tua volontà. 5

8 I bambini pregano Gesù Avvento, momento di attesa e di preparazione: e difficile aspettare quando si desidera tanto qualcosa! Aiutaci, Gesù, ad aspettarti con la certezza che arriverai. Non sappiamo quando accadrà: come quando deve nascere una sorellina o un fratellino! Aiutaci, Gesù, ad essere contenti e curiosi del tuo ritorno. Vogliamo essere pronti, nel momento in cui arriverai! Aiutaci a camminare ogni giorno insieme a te, in ogni momento della giornata. Non importa il giorno o l ora, se noi stiamo camminando con te. Rendici attenti agli altri, alle cose che i genitori, i maestri, i nonni, gli amici ci dicono. Ti aspettiamo Gesù, vieni presto perché noi siamo pronti. VEGLIATE 6

9 lunedì 1 dicembre Matteo 8,5-11 Andiamo con gioia incontro al Signore + Dal Vangelo secondo Matteo 5Entrato in Cafàrnao, gli venne incontro un centurione che lo scongiurava e diceva: 6"Signore, il mio servo è in casa, a letto, paralizzato e soffre terribilmente".7gli disse: "Verrò e lo guarirò".8ma il centurione rispose: "Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di' soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. 9Pur essendo anch'io un subalterno, ho dei soldati sotto di me e dico a uno: "Va'!", ed egli va; e a un altro: "Vieni!", ed egli viene; e al mio servo: "Fa' questo!", ed egli lo fa". 10Ascoltandolo, Gesù si meravigliò e disse a quelli che lo seguivano: "In verità io vi dico, in Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande! 11Ora io vi dico che molti verranno dall'oriente e dall'occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli, (Mt 8,5-11) Signore, aiutaci ad affrontare ed accettare, con fede, ogni attimo della nostra vita, abbandonandoci con umiltà nelle tue mani, sino alla fine dei nostri giorni. Sostieni la nostra vita per essere testimoni in famiglia e con il prossimo. 7

10 martedì 2 dicembre Luca 10,21-24 Nei Suoi giorni fioriranno giustizia e pace + Dal Vangelo secondo Luca 21In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: "Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. 22 Tutto è stato dato a me dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo". 23E, rivolto ai discepoli, in disparte, disse: "Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete.24io vi dico che molti profeti e re hanno voluto vedere ciò che voi guardate, ma non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, ma non lo ascoltarono". (Lc 10,21-24) Signore Gesù, i vangeli che hai voluto lasciarci sono semplici e comprensibili se li leggiamo col cuore prima che con la mente. Fa' che lo Spirito Santo ci aiuti a farci " catturare" dalle parole di Gesù Preghiera delle LODI ore 7,30 da oggi, dal martedì al venerdì 8

11 mercoledì 3 dicembre Matteo 15,29-37 Abiterò nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita + Dal Vangelo secondo Matteo 29Gesù si allontanò di là, giunse presso il mare di Galilea e, salito sul monte, lì si fermò.30attorno a lui si radunò molta folla, recando con sé zoppi, storpi, ciechi, sordi e molti altri malati; li deposero ai suoi piedi, ed egli li guarì, 31tanto che la folla era piena di stupore nel vedere i muti che parlavano, gli storpi guariti, gli zoppi che camminavano e i ciechi che vedevano. E lodava il Dio d'israele. 32Allora Gesù chiamò a sé i suoi discepoli e disse: "Sento compassione per la folla. Ormai da tre giorni stanno con me e non hanno da mangiare. Non voglio rimandarli digiuni, perché non vengano meno lungo il cammino". 33E i discepoli gli dissero: "Come possiamo trovare in un deserto tanti pani da sfamare una folla così grande?".34gesù domandò loro: "Quanti pani avete?". Dissero: "Sette, e pochi pesciolini".35dopo aver ordinato alla folla di sedersi per terra,36prese i sette pani e i pesci, rese grazie, li spezzò e li dava ai discepoli, e i discepoli alla folla. 37Tutti mangiarono a sazietà. Portarono via i pezzi avanzati: sette sporte piene. (Mt 15,29-37) Gesù, buon pastore, fa' che ancora oggi ci stupiamo dei prodigi che ogni giorno compi per noi. E così, saziati dal Tuo pane e perdonati per il Tuo sangue, rendiamo grazie al Padre. CHIESA APERTA ore 20,30 23,00 9

12 giovedì 4 dicembre Matteo 7, Benedetto colui che viene nel nome del Signore + Dal Vangelo secondo Matteo 21Non chiunque mi dice: "Signore, Signore", entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. 24Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. 25Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia. 26 Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, sarà simile a un uomo stolto, che ha costruito la sua casa sulla sabbia. 27Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde e la sua rovina fu grande". (Mt 7, ) ore 21 in chiesa CONCERTO DI NATALE con il Gruppo Missionario Padre, perdonaci per tutte le volte in cui ci siamo rivolti a Te dicendoti Signore, Signore, senza chiederci che cosa tu volessi da noi! Donaci una fede forte, radicata sulla tua Parola, la nostra roccia, che ci renda stabili per affrontare con serenità e gioia ogni evento della vita, pronti a chiederci sempre Signore, che cosa vuoi che io faccia oggi? 10

13 venerdì 5 dicembre Matteo 9,27-31 Il Signore è mia luce e mia salvezza + Dal Vangelo secondo Matteo 27Mentre Gesù si allontanava di là, due ciechi lo seguirono gridando: "Figlio di Davide, abbi pietà di noi!". 28Entrato in casa, i ciechi gli si avvicinarono e Gesù disse loro: "Credete che io possa fare questo?". Gli risposero: "Sì, o Signore!". 29Allora toccò loro gli occhi e disse: "Avvenga per voi secondo la vostra fede". 30E si aprirono loro gli occhi. Quindi Gesù li ammonì dicendo: "Badate che nessuno lo sappia!". 31Ma essi, appena usciti, ne diffusero la notizia in tutta quella regione. (Mt 9,27-31) Che il Signore possa essere sempre la luce dei nostri giorni, per illuminare il nostro cammino e mostrarci la strada da percorrere. Per consentirci di vedere e non essere ciechi di fronte ai suoi insegnamenti, confermando in ogni momento il nostro credo, nell'unica verità che ci porterà alla salvezza eterna. 11

14 Sabato 6 dicembre Matteo 9,35 10,1.6-8 Beati coloro che aspettano il Signore + Dal Vangelo secondo Matteo 1Chiamati a sé i suoi dodici discepoli, diede loro potere sugli spiriti impuri per scacciarli e guarire ogni malattia e ogni infermità. 6E li mandò con questa ingiunzione: Rivolgetevi piuttosto alle pecore perdute della casa d'israele.7strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino. 8Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demòni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. (Mt 9,35 10,1.6-8) Signore Gesù, anche oggi, probabilmente, senti compassione di noi, delle nostre fatiche e dei nostri smarrimenti. Aiutaci a pregare il Signore della messe per i tuoi operai, per essere capaci noi stessi, nel nostro piccolo e con i nostri limiti, ad essere tuoi operai fedeli. Gratuitamente abbiamo ricevuto, aiutaci a gratuitamente restituire. 12

15 II SETTIMA NA DI AVVENTO domenica 7 dicembre 2014 Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati (Mt 5,4) Tu mi domandi se sono allegro, e come non potrei esserlo? Finché la fede mi darà forza, sempre allegro!...la tristezza deve essere bandita dagli animi cattolici. Il dolore non è la tristezza, che è una malattia peggiore di ogni altra. Questa malattia è quasi sempre prodotta dall'ateismo: ma lo scopo per cui noi siamo stati creati ci addita la via seminata sia pure di molte spine, ma non una triste via: essa è allegra anche attraverso i dolori. (Piergiorgio Frassati, alla sorella Luciana,14 febbraio 1925) 13

16 domenica 7 dicembre Marco 1,1-8 Mostraci, Signore, la tua misericordia e donaci la tua salvezza + Dal Vangelo secondo Marco 1Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio. sta scritto nel profeta Isaia: Ecco, dinanzi a te io mando il mio messaggero: egli preparerà la tua via.3voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri,4vi fu Giovanni, che battezzava nel deserto e proclamava un battesimo di conversione per il perdono dei peccati.5accorrevano a lui tutta la regione della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme. E si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. 6Giovanni era vestito di peli di cammello, con una cintura di pelle attorno ai fianchi, e mangiava cavallette e miele selvatico.7e proclamava: "Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. 8Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo". (Mc. 1,1-8) 2Come Risuona oggi potente la voce di Giovanni, che ci apre la via verso di Te, o Signore, che ci hai donato la gioia del battesimo. O Padre buono, nei nostri deserti quotidiani fatti di peccato e di miseria interiore, illumina le nostre menti, fortifica il nostro spirito e rendici saldi nell'amore verso il Tuo Figlio, affinché per mezzo della Tua parola possiamo camminare guidati dalla luce della divina saggezza. ore 19 VESPRI SOLENNI dell'immacolata 14

17 I bambini pregano Gesù Giovanni invita anche noi, anche oggi, a raddrizzare i sentieri e a superare gli ostacoli che ci impediscono di accogliere Gesù. Ci chiede di non essere egoisti, di essere ubbidienti in famiglia e a scuola e di voler bene alle persone con cui viviamo., perché lo Spirito Santo, che abbiamo ricevuto in dono nel Battesimo, ci aiuti a vivere con Fede questo periodo di attesa. In questo modo il nostro cuore sarà pronto per vivere il Santo Natale e accogliere la Luce del Signore che nasce. RADDRIZZATE LE VIE DEL SIGNORE 15

18 lunedì 8 dicembre Immacolata Concezione B. Vergine Maria Luca 1,26-38 Grandi cose ha fatto il Signore per noi + Dal Vangelo secondo Luca 26 Al sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,27a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. 28Entrando da lei, disse: "Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te". 29A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo.30l'angelo le disse: "Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. 31Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. 32Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre 33e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine"...38allora Maria disse: "Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola". E l'angelo si allontanò da lei. (Lc 1,26-38) Quante volte davanti ad una richiesta importante ci poniamo mille domande, talvolta paralizzati nella ricerca di risposte concrete che mettano a tacere i nostri dubbi, le nostre inquietudini e le nostre diffidenze. Maria, nostra guida gentile, che sappia aiutarci a fare spazio nel nostro cuore, mettendo a tacere le troppe domande che ci impediscono di amare nel silenzio e nella semplicità di un eccomi. 16

19 I bambini pregano Gesù Caro Gesù, la tua mamma Maria è stata capace di affidarsi completamente alla parola dell Angelo ubbidendo alla Tua volontà. Fa che anche noi impariamo a fidarci della Tua Parola, ad accoglierti nella nostra vita e ad essere obbedienti ai nostri genitori quando ci chiedono di fare qualcosa che non ci piace. ECCOMI 17

20 martedì 9 dicembre Matteo 18,12-14 Ecco,il nostro Dio viene con potenza + Dal Vangelo secondo Matteo 12Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una di loro si smarrisce, non lascerà le novantanove sui monti e andrà a cercare quella che si è smarrita? 13In verità io vi dico: se riesce a trovarla, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite. 14Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda. (Mt 18,12-14) Signore Gesù, Ti preghiamo per tutti i pastori, perché riconoscano tra tutti gli uomini le pecore del gregge di Dio, e si rallegrino del loro ritorno. Signore Gesù, fa' che ciascuno di noi, secondo la volontà del Padre, sappia adoperarsi per sconfiggere la fame e promuovere la pace affinché non si perda nessuno dei milioni di bambini che soffrono in tutte le nazioni in guerra. Ore 18,30 Celebrazione penitenziale Azione Cattolica Ragazzi 18

21 mercoledì 10 dicembre Matteo 11,28-30 Benedici il Signore, anima mia + Dal Vangelo secondo Matteo 28Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. 30Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero". (Mt 11,28-30) 29Prendete Ti preghiamo Signore, nella nostra stanchezza e nella fretta di questi giorni e della nostra vita. Insegnaci ad affidarci a te, a trovare riparo presso di te. Il tuo giogo è soave perché ci richiama a diventare ciò che siamo nel tuo Amore. Il tuo Spirito ci assista nel vivere in questo modo, solo così potremo vedere sorelle e fratelli per quello che sono nei loro pregi e nei loro difetti e amarli senza "se" e senza "ma". Aiutaci a ricordare che, come dice il Salmo "Forte è il tuo Amore per noi e la tua fedeltà rimane in eterno" 19

22 giovedì 11 dicembre Matteo 11,11-15 Il Signore è misericordioso e grande nell'amore + Dal Vangelo secondo Matteo 11In verità io vi dico: fra i nati da donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista; ma il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui. 12Dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora, il regno dei cieli subisce violenza e i violenti se ne impadroniscono.13tutti i Profeti e la Legge infatti hanno profetato fino a Giovanni. 14E, se volete comprendere, è lui quell'elia che deve venire. 15Chi ha orecchi, ascolti! (Mt 11,11-15) Il regno di Dio è venuto con Gesù, si è avvicinato nel Verbo incarnato, è venuto nella morte e risurrezione di Cristo. Il regno di Dio è contraddittorio, ai nostri occhi. Eppure Dio accoglie tutti, chi lo cerca con volontà forte, chi confusamente... usa ogni mezzo per arrivare a Lui Signore, grazie, perché tu accetti e purifichi e perdoni. Tutti. Ore 18,30 Celebrazione penitenziale Scout 20

23 venerdì 12 dicembre Matteo 11,16-19 Chi ti segue, Signore, avrà la luce della vita + Dal Vangelo secondo Matteo 16A chi posso paragonare questa generazione? È simile a bambini che stanno seduti in piazza e, rivolti ai compagni, gridano: 17 Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non vi siete battuti il petto!". 18 È venuto Giovanni, che non mangia e non beve, e hanno detto: Ha un demonio. 19 È venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: Ecco un mangione e un beone, amico dei pubblicani e dei peccatori. Ma alla sapienza è stata resa giustizia dalle sue opere. (Mt 11,16-19) La generazione di 2000 anni fa assomiglia tanto alla nostra. Come allora siamo fragili, tiepidi, a volte incapaci di decisioni definitive e di prendere posizioni forti per non doverne subire le conseguenze, spesso inclini a criticare qualunque atteggiamento altrui. Aiutaci, o Signore, a riconoscere Te e la tua azione nelle nostre vite, ad appassionarci a Te e ai tuoi insegnamenti, a sceglierti definitivamente e totalmente senza se e senza ma. 21

24 sabato 13 dicembre Matteo 17,10-13 Fa' splendere il Tuo volto, Signore, e noi saremo salvi + Dal Vangelo secondo Matteo 10Allora i discepoli gli domandarono: "Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elia?". 11Ed egli rispose: "Sì, verrà Elia e ristabilirà ogni cosa. 12Ma io vi dico: Elia è già venuto e non l'hanno riconosciuto; anzi, hanno fatto di lui quello che hanno voluto. Così anche il Figlio dell'uomo dovrà soffrire per opera loro". 13Allora i discepoli compresero che egli parlava loro di Giovanni il Battista. (Mt 17,10-13) Signore, perdonaci se troppo spesso la nostra Fede è dettata dalla Legge e ci fa apparire freddi e aridi. Aiutaci con la Tua luce a riconoscere la Tua presenza nella ferialità e nello sguardo di coloro che incontriamo. Ti ringraziamo perché Tu, Dio vivente fatto uomo, ci fai sentire profondamente amati e pacificati con noi stessi. 22

25 III SETTIMA NA DI AVVENTO domenica 14 dicembre 2014 Beati i miti, perché erediteranno la terra (Mt 5,5) La pace sia nel tuo animo: ogni altro dono che si possegga in questa vita è vanità, come vane sono tutte le cose del mondo. Bello è vivere in quanto al di là v è la nostra vera vita. (a Marco Beltramo, amico di Piergiorgio Frassati, Torino 15 gennaio 1925). Ti faccio i miei migliori auguri, anzi uno solo, ma credo sia l'unico che da vero amico ad un amico caro si possa fare ed è: La pace del Signore sia sempre con te poiché quando ogni giorno tu possederai la pace sarai veramente ricco. (a Marco Beltramo, 10 aprile 1925) 23

26 domenica 14 dicembre Giovanni 1, La mia anima esulta nel mio Dio + Dal Vangelo secondo Giovanni 6Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. 8Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce.19questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e leviti a interrogarlo: "Tu, chi sei?". 20Egli confessò e non negò. Confessò: "Io non sono il Cristo"21Allora gli chiesero: "Chi sei, dunque? Sei tu Elia?". "Non lo sono", disse. "Sei tu il profeta?". "No", rispose. 22Gli dissero allora: "Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?". 23Rispose: "Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaia". 24Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei. 25Essi lo interrogarono e gli dissero: "Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né Elia, né il profeta?". 26 Giovanni rispose loro: "Io battezzo nell'acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete,27colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del sandalo". 28Questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando. (Gv. 1, ) 7Egli Signore, Tu vieni per essere luce, per illuminare con il sole della Vita le nostre ombre, per lenire le nostre fatiche, per condividere i nostri dolori. Per questo possiamo rallegrarci: perché non siamo soli. Aiutaci ad essere, come Giovanni, voce coraggiosa che annuncia speranza luminosa. E a ricordare sempre che Tu sei la Parola, mentre noi siamo chiamati ad essere "solo" voce e trasparenza di Te. 24

27 I bambini pregano Gesù Giovanni il Battista ha capito che stava per arrivare il Signore. Allora ha tolto dalla sua vita tutto ciò che era superfluo, perché la sua anima fosse pronta a incontrarlo e perché anche gli altri, sul suo esempio, si preparassero a ricevere il messaggio. Signore, vogliamo vivere questo periodo di Avvento con la forza e la semplicità di San Giovanni Battista, anche rinunciando a qualcosa che non ci è necessario, per preparare bene il nostro cuore alla tua venuta. IO SONO VOCE... 25

28 lunedì 15 dicembre Matteo 21, Fammi conoscere, Signore, le tue vie + Dal Vangelo secondo Matteo Entrò nel tempio e, mentre insegnava, gli si avvicinarono i capi dei sacerdoti e gli anziani del popolo e dissero: "Con quale autorità fai queste cose? E chi ti ha dato questa autorità?".24gesù rispose loro: "Anch'io vi farò una sola domanda. Se mi rispondete, anch'io vi dirò con quale autorità faccio questo. 25Il battesimo di Giovanni da dove veniva? Dal cielo o dagli uomini?". Essi discutevano fra loro dicendo: "Se diciamo: "Dal cielo", ci risponderà: "Perché allora non gli avete creduto?".26se diciamo: "Dagli uomini", abbiamo paura della folla, perché tutti considerano Giovanni un profeta".27rispondendo a Gesù dissero: "Non lo sappiamo". Allora anch'egli disse loro: "Neanch'io vi dico con quale autorità faccio queste cose". (Mt 21,23-27) 23 Signore, sei venuto tra noi e hai sconvolto le nostre vie. Aiutaci a lasciare le nostre certezze e ad imparare a fidarci di Te. 26

29 martedì 16 dicembre Matteo 21,28-32 Venga il tuo regno di giustizia e pace + Dal Vangelo secondo Matteo 28"Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli. Si rivolse al primo e disse: "Figlio, oggi va' a lavorare nella vigna". 29Ed egli rispose: "Non ne ho voglia". Ma poi si pentì e vi andò. 30Si rivolse al secondo e disse lo stesso. Ed egli rispose: "Sì, signore". Ma non vi andò. 31Chi dei due ha compiuto la volontà del padre?". Risposero: "Il primo". E Gesù disse loro: "In verità io vi dico: i pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio. 32Giovanni infatti venne a voi sulla via della giustizia, e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto. Voi, al contrario, avete visto queste cose, ma poi non vi siete nemmeno pentiti così da credergli. (Mt 21,28-32) Signore, Tu ci insegni che ciò che conta sono i fatti, prima che le parole. Aiutaci a ricordare sempre che la santità è fare, anche senza dire. Ore 17 NOVENA Ragazzi Ore 18 NOVENA di NATALE 27

30 mercoledì 17 dicembre Matteo 1,1-17 Venga il tuo regno di giustizia e di pace + Dal Vangelo secondo Matteo 1Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo. 2Abramo generò Isacco, Isacco generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli, 3Giuda generò Fares e Zara da Tamar, Fares generò Esrom, Esrom generò Aram, 4Aram generò Aminadàb, Aminadàb generò Naassòn, Naassòn generò Salmon, 5Salmon generò Booz da Racab, Booz generò Obed da Rut, Obed generò Iesse, 6Iesse generò il re Davide.Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Uria,7Salomone generò Roboamo, Roboamo generò Abia, Abia generò Asaf, 8Asaf generò Giòsafat, Giòsafat generò Ioram, Ioram generò Ozia,9Ozia generò Ioatàm, Ioatàm generò Acaz, Acaz generò Ezechia,10Ezechia generò Manasse, Manasse generò Amos, Amos generò Giosia,11Giosia generò Ieconia e i suoi fratelli, al tempo della deportazione in Babilonia.12Dopo la deportazione in Babilonia, Ieconia generò Salatièl, Salatièl generò Zorobabele,13Zorobabele generò Abiùd, Abiùd generò Eliachìm, Eliachìm generò Azor,14Azor generò Sadoc, Sadoc generò Achim, Achim generò Eliùd,15Eliùd generò Eleazar, Eleazar generò Mattan, Mattan generò Giacobbe,16Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo.17In tal modo, tutte le generazioni da Abramo a Davide sono quattordici, da Davide fino alla deportazione in Babilonia quattordici, dalla deportazione in Babilonia a Cristo quattordici. (Mt 1, ) Signore, la lunga genealogia del Tuo Figlio ci dice quanto sia importante la Tua presenza nella storia della Famiglia. Guida, proteggi e custodisci tutte le nostre famiglie. Ore 17 NOVENA Ragazzi Ore 18 NOVENA di NATALE 28

31 giovedì 18 dicembre Matteo 1,18-24 Nei suoi giorni fioriranno giustizia e pace + Dal Vangelo secondo Matteo 18Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo.19Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. 20Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: "Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; 21ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati"....24quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l'angelo del Signore e prese con sé la sua sposa. (Mt 1, ) Ore 21 nel Salone Teatro l'arcivescovo incontra sacerdoti e Consigli Pastorali Parrocchiali delle Unità Pastorali nostra e di San Salvario Giuseppe, uomo giusto, hai avuto fiducia in Dio, Ore 17 NOVENA Ragazzi hai accolto come un dono misterioso Ore 18 NOVENA di NATALE quel Figlio che è anche Padre. L'hai amato con dedizione, l'hai lasciato libero di percorrere la sua strada. Sii per noi genitori esempio di accoglienza e di rispetto per le scelte dei nostri figli. Ore 18,30 NATALE SCOUT 29

32 venerdì 19 dicembre Luca 1,5-25 Canterò senza fine la tua gloria, Signore + Dal Vangelo secondo Luca Ma l'angelo gli disse: "Non temere, Zaccaria, la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio, e tu lo chiamerai Giovanni. 14Avrai gioia ed esultanza, e molti si rallegreranno della sua nascita, 15perché egli sarà grande davanti al Signore...18Zaccaria disse all'angelo: "Come potrò mai conoscere questo? Io sono vecchio e mia moglie è avanti negli anni". 19L'angelo gli rispose: "Io sono Gabriele, che sto dinanzi a Dio e sono stato mandato a parlarti e a portarti questo lieto annuncio.20ed ecco, tu sarai muto e non potrai parlare fino al giorno in cui queste cose avverranno, perché non hai creduto alle mie parole, che si compiranno a loro tempo". (Lc 1, ) 13 Signore, così come per Zaccaria, ti chiediamo il dono del silenzio, affinché possiamo ascoltare la tua Parola che riempie i nostri cuori di Amore e di una grande gioia, aiutandoci a essere testimoni credibili verso tutti i nostri fratelli. Ore 17 NOVENA Ragazzi Ore 18 NOVENA di NATALE 30

33 sabato 20 dicembre Luca 1,26-38 Ecco, viene il Signore, re della gloria + Dal Vangelo secondo Luca...30L'angelo le disse: "Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. 31Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù... 34Allora Maria disse all'angelo: "Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?". 35Le rispose l'angelo: "Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio nulla è impossibile a Dio". 38Allora Maria disse: "Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola". E l'angelo si allontanò da lei. (Lc 1,30-38) Signore, ogni volta la Tua Parola torna a parlarci nel profondo del cuore, sempre in maniera nuova! Coscienti della nostra piccolezza, Signore ti preghiamo di guidarci verso la via della Fede e dell Ascolto, insegnandoci a dire con semplicità Eccomi Signore, sono il tuo servo 31

34 IV SETTIMA NA DI AVVENTO domenica 21 dicembre 2014 Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati (Mt 5,6) Che enorme valore ha l'essere in salute, come lo siamo noi. Perciò la nostra salute deve essere messa al servizio di chi non ne ha, chè altrimenti si tratterebbe il dono stesso di Dio e la sua benevolenza. Anche noi abbiamo perduto la cosa più bella e più buona che Dio ha dato a tutti uomini, ossia la libertà. (a W. Leitgebel, 28 gennaio 1923) 32

35 domenica 21 dicembre Luca 1,26-38 Canterò per sempre l'amore del Signore + Dal Vangelo secondo Luca 26 Al sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,27a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. 28Entrando da lei, disse: "Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te". 29A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo.30l'angelo le disse: "Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio.31Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù.32Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre 33e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine".34allora Maria disse all'angelo: "Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?". 35Le rispose l'angelo: "Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio.36Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch'essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: 37nulla è impossibile a Dio".38Allora Maria disse: "Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola". E l'angelo si allontanò da lei. (Lc. 1,26-38) Ore Confessioni Maria, madre nostra, aiutaci a dire il "SI" quando giunge improvviso l'annuncio di una malattia, un lutto, la solitudine... Poni sulle nostre labbra quella parola, confidando che sarà poi Parola incarnata, vissuta, crocifissa ma risorta! Donaci il tuo coraggio nell'umiltà di una voce sussurrata nel vento, che vola fino al cielo. 33

36 I bambini pregano Gesù Piccolo gesto: Papà, mamma, fratelli si passano l un l altro il libretto del Vangelo, la Parola di Dio O Maria, aiutaci a ad accogliere la Parola di Dio così come la hai accolta tu. Piccolo gesto: in silenzio possiamo abbracciare chi ci sta accanto O Maria, aiutaci ad aprire il cuore agli altri così come tu lo hai aperto a Gesù. Piccolo gesto: guardiamo la mangiatoia vuota e mettiamo una manina sul cuore O Maria, fa che nel nostro cuore Gesù possa trovare casa. Piccolo gesto: adoriamo in silenzio per alcuni minuti la statuina di Gesù nella mangiatoia O Maria, facci capire com è bello stare con Gesù. NON TEMERE 34

37 lunedì 22 dicembre Luca 1,46-55 Il mio cuore esulta nel Signore, mio Salvatore + Dal Vangelo secondo Luca Allora Maria disse: "L'anima mia magnifica il Signore 47 e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, 48 perché ha guardato l'umiltà della sua serva. D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. 49 Grandi cose ha fatto per me l'onnipotente e Santo è il suo nome; 50 di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono. 51 Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; 52 ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; 53 ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote. 54 Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia, 55 come aveva detto ai nostri padri, per Abramo e la sua discendenza, per sempre". (Lc. 1,46-55) 46 Ore 17 NOVENA Ragazzi Ore 18 CELEBRAZIONE PENITENZIALE ADULTI Ave dolce madre, volgi su di noi il tuo sguardo e aiutaci a rendere i nostri cuori umili, esultanti e capaci di magnificare Dio, il nostro Salvatore che grandi cose ha fatto e fa per noi. 35

38 Martedì 23 dicembre Luca 1,57-66 Leviamo il capo: è vicina la nostra salvezza + Dal Vangelo secondo Luca 57Per Elisabetta intanto si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio. 58I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua grande misericordia, e si rallegravano con lei.59otto giorni dopo vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo con il nome di suo padre, Zaccaria. 60Ma sua madre intervenne: "No, si chiamerà Giovanni". 61Le dissero: "Non c'è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome". 62Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse. 63Egli chiese una tavoletta e scrisse: "Giovanni è il suo nome". (Lc 1,57-63) Tu mi chiami per nome, Signore, e per Te sono un figlio che Tu ami come se fossi l'unico sulla Terra... Se porto il "tuo"nome e lo vivo davvero, la mia lingua si scioglierà come quella di Giovanni e facendo qualsiasi cosa, anche la più banale della mia giornata, parlerò di Te! Non togliere da me la tua mano, perché chi mi incontra si accorga che sono Tuo. Ore 8,30-12 CONFESSIONI Ore 17 NOVENA Ragazzi Ore 18 NOVENA di NATALE 36

39 mercoledì 24 dicembre Luca 1,67-79 Canterò per sempre l'amore del Signore + Dal Vangelo secondo Luca 67Zaccaria, suo padre, fu colmato di Spirito Santo e profetò dicendo: il Signore, Dio d'israele, perché ha visitato e redento il suo popolo, 69e ha suscitato per noi un Salvatore potente nella casa di Davide, suo servo, 70come aveva detto per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo: 71salvezza dai nostri nemici, e dalle mani di quanti ci odiano. 72Così egli ha concesso misericordia ai nostri padre e si è ricordato della sua santa alleanza, 73del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, di concederci, 74liberati dalle mani dei nemici, di servirlo senza timore, 75in santità e giustizia al suo cospetto, per tutti i nostri giorni. (Lc 1,67-79) 68"Benedetto Caro Gesù, e finalmente è il 24 dicembre! Come Zaccaria, in cui nel suo canto è esplosa la gioia dopo tutta una vita di attesa, anche noi siamo immensamente contenti e ti ringraziamo per tutti i doni che ci hai portato e ci porterai: il perdono dei peccati, la salvezza dai nemici, la tua luce che ci guida sulla via della pace. Grazie, perché ci hai insegnato a perdonare e ad amare il prossimo. Grazie, per il tuo amore che vediamo nelle persone vicine a noi, nei nostri genitori, nei regali che troveremo questa notte. Ore 8,30-12 Confessioni ore 16 S. MESSA di Natale per ragazzi del catechismo e famiglie ore 18 S. MESSA della Vigilia di Natale ore 23 inizio Veglia ore 24 S. MESSA di mezzanotte 37

40 N ATA L E D E L S I G N O R E giovedì 25 dicembre 2014 Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5,7) L apostolo San Paolo dice La carità di Cristo ci abbisogna e senza questo fuoco, che a poco a poco deve distruggere la nostra personalità per palpitare solo per i dolori degli altri, noi non saremo cristiani e tanto meno cattolici. (da Appunti per un discorso sulla carità) Gesù mi fa visita ogni mattina nella Comunione, io la restituisco nel misero modo che posso, visitando i poveri. Intorno ai poveri, ai malati io vedo una luce particolare, una luce che noi non abbiamo. (da Appunti per un discorso sulla carità) 38

41 giovedì 25 dicembre NATALE DEL SIGNORE Luca 2,1-14 Oggi è nato per noi il Salvatore + Dal Vangelo secondo Luca C'erano in quella regione alcuni pastori che, pernottando all'aperto, vegliavano tutta la notte facendo la guardia al loro gregge. 9Un angelo del Signore si presentò a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande timore, 10 ma l'angelo disse loro: "Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: 11oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore. 12Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia". 13E subito apparve con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste, che lodava Dio e diceva: 8 "Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama". (Lc 2,8-14) 14 Spirito Santo, crea nei nostri cuori una Betlemme accogliente, affinché Gesù possa nascere ogni giorno in mezzo a noi senza trovare odio, divisione e qualsiasi tipo di barriera ideologica o spirituale. Gesù Bambino, risplendi dell Amore che Tu solo sai donare e avvolgici con la Tua Luce radiosa, apportatrice di salvezza per tutti gli uomini, perché Tu sei la vera Speranza! 39

42 I bambini pregano Gesù Perché l amore del Signore, che ha avvolto i pastori nella notte della nascita di Gesù, avvolga anche le nostre famiglie e le aiuti a crescere unite nella fede cristiana. È NATO 40

43 venerdì 26 dicembre S. STEFANO Matteo 10,17-22 Alle tue mani, Signore, affido il mio spirito + Dal Vangelo secondo Matteo 17Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; 18e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani.19ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come o di che cosa direte, perché vi sarà dato in quell'ora ciò che dovrete dire:20infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi. 21Il fratello farà morire il fratello e il padre il figlio, e i figli si alzeranno ad accusare i genitori e li uccideranno.22sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato. (Mt 10,17-22) Auguri don Stefano Signore Gesù, ti chiediamo il dono della pace: nelle nostre famiglie, nella nostra comunità e nel mondo intero. Aiutaci a perseverare nell amore che ci hai insegnato e preparaci ad essere aperti all azione dello Spirito in noi, affinché non ci scagliamo gli uni contro gli altri, ma testimoniamo con le parole e con le azioni di essere tutti fratelli, figli dell unico Padre. SS. Messe ore 10 e 18 41

44 sabato 27 dicembre S. GIOVANNI APOSTOLO EVANGELISTA Giovanni 20, 2-8 Gioite, giusti, nel Signore + Dal Vangelo secondo Giovanni 2Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: "Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'hanno posto!".3pietro allora uscì insieme all'altro discepolo e si recarono al sepolcro.4correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro.5si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. 6Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là,7e il sudario - che era stato sul suo capo - non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. 8Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. (Gv 20,2-8) Signore, i discepoli ti hanno visto, ti hanno riconosciuto, ti hanno amato e hanno creduto in te fino in fondo. Ti hanno seguito, hanno sofferto con te e, correndo sgomenti, ti hanno cercato quando pensavano di averti perso. Signore, vorremmo anche noi avere una fede profonda, una fede che non si stanchi di cercarti e che non si accontenti. Ti preghiamo di aiutarci e sostenerci in questo, perché, come i discepoli vorremmo "correre", e non solo camminare. 42

45 domenica 28 dicembre 2014 Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio (Mt 5,8) Perché la vera felicità o giovani, non consiste nei piaceri del mondo e nelle cose terrene, ma nella pace della coscienza la quale si ha soltanto se siamo puri di cuore e di mente. (dal discorso alla Giovane Cattolica Pollone, 1923) Ore 16 BATTESIMI 43

46 domenica 28 dicembre SANTA FAMIGLIA DI NAZARETH Luca 2,22-40 Il Signore è fedele al suo patto + Dal Vangelo secondo Luca 22 Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore - 23come è scritto nella legge del Signore: Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore -24e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o due giovani colombi, come prescrive la legge del Signore. 25Ora a Gerusalemme... C'era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuele, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto con il marito sette anni dopo il suo matrimonio,37era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere. 38Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme. 39Quando ebbero adempiuto ogni cosa secondo la legge del Signore, fecero ritorno in Galilea, alla loro città di Nàzaret. 40Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era su di lui. (Lc 2, ) Ore 10 Battesimi Signore, fa' che possiamo seguire l esempio della Santa Famiglia nella Fede dei genitori e nella loro capacità di stupirsi per le meraviglie di Dio. Signore, fa' che, come Maria e Giuseppe, sappiamo affrontare l accompagnamento educativo dei nostri figli, insegnando loro a seguire la Legge e a penetrare la Tua Parola. Signore, fa' che possiamo trasmettere alla nostra Famiglia il valore dell Amore, della Tenerezza, della Preghiera e della Carità verso i nostri fratelli. 44

47 I bambini pregano Gesù il Signore, affinché lo Spirito Santo aiuti tutti noi a riconoscere Gesù nelle persone che incontriamo tutti i giorni. IL BAMBINO CRESCEVA 45

48 lunedì 29 dicembre Luca 2,22-35 Gloria nei cieli e gioia sulla terra + Dal Vangelo secondo Luca 25Ora a Gerusalemme c'era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e pio, che aspettava la consolazione d'israele, e lo Spirito Santo era su di lui. 26 Lo Spirito Santo gli aveva preannunciato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Cristo del Signore. 27Mosso dallo Spirito, si recò al tempio e, mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per fare ciò che la Legge prescriveva a suo riguardo,28anch'egli lo accolse tra le braccia e benedisse Dio, dicendo: 29"Ora puoi lasciare, o Signore, che il tuo servo vada in pace, secondo la tua parola,30perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza, 31preparata da te davanti a tutti i popoli:32luce per rivelarti alle genti e gloria del tuo popolo, Israele". 33Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui.34simeone li benedisse e a Maria, sua madre, disse: "Ecco, egli è qui per la caduta e la risurrezione di molti in Israele e come segno di contraddizione 35- e anche a te una spada trafiggerà l'anima -, affinché siano svelati i pensieri di molti cuori". (Lc 2,25-35) Spirito Santo, guidaci affinché come Simeone e Anna possiamo riconoscere l immenso atto di amore che Dio ha compiuto per noi inviando suo figlio Gesù. Spirito Santo, sostienici nel ringraziare sempre per la salvezza donata e la speranza ricevuta. Spirito Santo, illumina le nostre parole perché possano sempre lodare Dio. 46

49 martedì 30 dicembre Luca 2,36-40 Gloria nei cieli e gioia sulla terra + Dal Vangelo secondo Luca [Maria e Giuseppe portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore.]36C'era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuele, della tribù di Aser. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere.38sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme.39Quando ebbero adempiuto ogni cosa secondo la legge del Signore, fecero ritorno in Galilea, alla loro città di Nàzaret.40Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era su di lui. (Lc 2,36-40) Signore nostro Dio, ti chiediamo la forza e la perseveranza per essere capaci di servirti fedelmente giorno e notte. Signore nostro Dio, ti ringraziamo per i profeti che oggi, come Anna, riconoscono nel bambino Gesù il segno della redenzione e lo annunciano al mondo. Signore nostro Dio, ti offriamo la nostra presenza assidua nel tempio, la nostra preghiera, il nostro servizio ai fratelli. 47

50 mercoledì 31 dicembre Giovanni 1,1-18 Gloria nei cieli e gioia sulla terra + Dal Vangelo secondo Giovanni Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. 10 Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. 11 Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. 12 A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, 13 i quali, non da sangue né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati. (Gv 1,9-13) 9 Ore 18 S. MESSA e canto del TE DEUM Signore noi celebriamo la fine dell'anno per fare memoria di quel che Tu hai operato per noi, per chiederti perdono e per ringraziarti di esserci stato Padre. Signore dirigi il nostro sguardo al futuro con la sicurezza che il nuovo anno sarà, ancora e sempre, il tempo di Dio e del suo amore senza limiti. 48

51 MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO giovedì 1 gennaio 2015 Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio (Mt 5,9) Con la violenza si semina l odio, colla carità si semina negli uomini la Pace, ma non la pace del mondo, la Vera Pace che solo la Fede di Gesù Cristo ci può dare affratellandoci gli uni con gli altri. (da Appunti per un discorso sulla carità) 49

52 giovedì 1 gennaio 2015 GIORNATA DELLA PACE MARIA SS. MADRE DI DIO Luca 2,16-21 Dio abbia pietà di noi e ci benedica + Dal Vangelo secondo Luca Andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia.17e dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro.18tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. 19 Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. 20I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro. 21 Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall'angelo prima che fosse concepito nel grembo. (Lc 2,16-21) 16 L anno nuovo inizia nella grazia luminosa della benedizione di Dio che ci custodisce. Impariamo da Maria, che "custodiva tutte queste cose meditandole nel suo cuore, a saper custodire ogni istante di questo nuovo anno, cercando di intravedere in ciascuno una tessera del mosaico che, ricomposto, ci mostra il volto luminoso del Padre, a cui somigliare. Signore, fa' splendere su di noi il tuo volto. 50

53 I bambini pregano Gesù O Signore, che attraverso Maria ci hai mostrato il tuo amore, donaci la forza per non arrenderci mai di fronte alle ingiustizie e alle sofferenze che ci sono nel mondo. Aiutaci ogni giorno a costruire la pace nelle nostre famiglie e nella nostra società. MARIA CUSTODIVA 51

54 venerdì 2 gennaio 2015 Giovanni 1,19-28 Tutta la terra ha veduto la salvezza del Signore + Dal Vangelo secondo Giovanni Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e leviti a interrogarlo: "Tu, chi sei?". 20Egli confessò e non negò. Confessò: "Io non sono il Cristo".21Allora gli chiesero: "Chi sei, dunque? Sei tu Elia?". "Non lo sono", disse. "Sei tu il profeta?". "No", rispose. 22Gli dissero allora: "Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?". 23Rispose: "Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaia". 24 Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei.25essi lo interrogarono e gli dissero: "Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né Elia, né il profeta?". 26 Giovanni rispose loro: "Io battezzo nell'acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete,27colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del sandalo".28questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando. (Gv 1,19-28) 19 Signore, quante volte ci sentiamo "Voce di uno che grida nel deserto". Un deserto fuori e intorno a noi, ma molto spesso un deserto in noi! Signore. aiutaci a riconoscere la tua luce, a non lasciarci andare, a trovare la pace. Insegnaci a sciogliere i legacci del cuore per poter percorrere la tua via. Allora la nostra voce sarà forte anche senza gridare e non ci sarà più deserto. 52

55 sabato 3 gennaio 2015 Giovanni 1,29-34 Tutta la terra ha veduto la salvezza del Signore + Dal Vangelo secondo Giovanni Il giorno dopo, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: "Ecco l'agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! 30Egli è colui del quale ho detto: "Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me". 31Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell'acqua, perché egli fosse manifestato a Israele".32Giovanni testimoniò dicendo: "Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. 33Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell'acqua mi disse: "Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo". 34 E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio". (Gv 1,29-34) 29 Signore, aiutaci ad essere tuoi testimoni, come Giovanni. La parola è di vita se ci rende liberi e giusti e questa ci fa dimorare nella felicità. La parola è di morte se ci rende schiavi e ingiusti e questa ci fa dimorare nella tristezza. Giovanni, con il battesimo, rappresenta l'uomo vero che vive la parola che dice vivendo nella felicità di Dio. 53

56 domenica 4 gennaio 2015 Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli (Mt 5,10) I tempi che noi attraversiamo sono difficili perché la persecuzione contro la Chiesa infierisce quanto mai crudele, ma voi giovani baldi e buoni non vi spaventate per questo poco e tenete presente che la Chiesa è istituzione divina e non può finire, e durerà fino alla fine del mondo né le porte dell inferno prevarranno contro di essa (dal Discorso per la benedizione della bandiera del circolo Giovane Pollone 29 giugno 1923) 54

57 domenica 4 gennaio 2015 Giovanni 1,1-18 Il Verbo si è fatto carne e ha posto la sua dimora in mezzo a noi + Dal Vangelo secondo Giovanni In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: 3tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. 4 In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; 5la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l'hanno vinta. 6 Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. 7 Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. 8 Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. 9 Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. 10 Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. (Gv 1, 1-18) 1 2 Tutte le cose sono opera del Figlio di Dio, di Gesù di Nazaret, Rivelatore della Parola e Mediatore tra il Padre e l'umanità. Signore Gesù, aiutaci a riconoscere in tutte le cose la Tua presenza, fa' che ognuno di noi possa sentirti sempre vicino. Illuminaci e aiutaci a credere, fa' che ci lasciamo condurre alla fede in Gesù, per poter essere come Giovanni tuoi testimoni. 55

58 I bambini pregano Gesù Caro Gesù com è bella la luce! Quando arriva la luce del sole mi sveglio, mangio, vado a scuola, posso giocare tranquillo e niente mi fa paura. Quando viene il buio non posso fare più nulla e vado a dormire. Grazie Gesù che sei la Luce che illumina tutto il giorno! So che ci sei anche quando ci sono momenti bui, quando faccio dispetti ai fratelli e ai compagni di scuola, rispondo male, non faccio i compiti, non aiuto la mamma e il papà. Aiutami con la tua grazia a ricordarmi di te e illumina tutta la mia giornata! Solo così potrò essere sempre tuo amico! VENNE AD ABITARE 56

59 lunedì 5 gennaio 2015 Giovanni 1,43-51 Ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della terra + Dal Vangelo secondo Giovanni Il giorno dopo Gesù volle partire per la Galilea; trovò Filippo e gli disse: "Seguimi!".44Filippo era di Betsàida, la città di Andrea e di Pietro. 45Filippo trovò Natanaele e gli disse: "Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret". 46Natanaele gli disse: "Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?". Filippo gli rispose: "Vieni e vedi".47gesù intanto, visto Natanaele che gli veniva incontro, disse di lui: "Ecco davvero un Israelita in cui non c'è falsità". 48Natanaele gli domandò: "Come mi conosci?". Gli rispose Gesù: "Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l'albero di fichi". 49Gli replicò Natanaele: "Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d'israele!". 50Gli rispose Gesù: "Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l'albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!". 51Poi gli disse: "In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell'uomo". (Gv 1, 43-51) 43 Ore 19 VESPRI SOLENNI dell'epifania Signore, ogni giorno ci chiami per nome e ci inviti a seguirti. Sovente, però, i nostri cuori e le nostre menti sono pigri, offuscati da pregiudizi o banalità che ci legano alla nostra piccolezza e ci impediscono di alzare lo sguardo verso di te. Eppure tu ci conosci nell'intimo, sai di cosa abbiamo davvero bisogno e cosa sia meglio per noi. Aiutaci a riconoscerti ogni giorno come il Figlio di Dio, fatto uomo per noi per essere nostro Maestro e nostra salvezza. 57

60 martedì 6 gennaio 2015 EPIFANIA DEL SIGNORE Matteo 2,1-12 Ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della terra + Dal Vangelo secondo Matteo Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme2e dicevano: "Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo"... Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino.10al vedere la stella, provarono una gioia grandissima.11entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra.12avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un'altra strada fecero ritorno al loro paese. (Mt 2, ) 1 Signore, che anche noi, come i Magi, possiamo intraprendere il cammino della vita seguendo la Tua stella, sicuri di trovare la Vera Meta, affinché possiamo giungere davanti a Te con viva fede, offrendoti l oro della carità, l incenso della vero credo e la mirra della penitenza, dicendoti con gioia: Poveri siamo ritornati, ma infinitamente ricchi di Te....domani sera CHIESAPERTA 58

61 I bambini pregano Gesù Signore Gesù, i Magi non si lasciarono spaventare dalle fatiche del viaggio, né dagli ostacoli che incontrarono per venire da te! Aiutaci ad imitare il loro desiderio di incontrarti, a riconoscere in te il nostro Salvatore e Re del creato. Signore Gesù, che hai voluto farti piccolo per essere come uno di noi, fa' che il nostro cuore diventi degno di essere la tua casa! SI PROSTRARONO 59

62 DISCORSO DELLA M ONTAGNA Vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i 1 suoi discepoli. 2Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: "Beati i poveri in spirito, 3 perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto, 4 perché saranno consolati. Beati i miti, 5 perché avranno in eredità la terra. Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, 6 perché saranno saziati. Beati i misericordiosi, 7 perché troveranno misericordia. Beati i puri di cuore, 8 perché vedranno Dio. Beati gli operatori di pace, 9 perché saranno chiamati figli di Dio. Beati i perseguitati per la giustizia, 10 perché di essi è il regno dei cieli. Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni 11 sorta di male contro di voi per causa mia. 12Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti perseguitarono i profeti che furono prima di voi. (Mt 5, 1-12) 60

63 TI ADORO preghiera del mattino Ti adoro, mio Dio, e Ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa notte. Ti offro le azioni di questa giornata: fa' che siano tutte secondo la Tua volontà e per la Tua maggior gloria. Preservami dal peccato e da ogni male. La Tua Grazia sia sempre con me e con tutti i miei cari. TI ADORO preghiera della sera Ti adoro, mio Dio, e Ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questo giorno. Perdonami il male oggi commesso, e se qualche bene ho compiuto, accettalo. Custodiscimi nel riposo e liberami dai pericoli. La Tua grazia sia sempre con me e con tutti i miei cari. 61

64 L'Angelus Da molti secoli la pietà cristiana ama ricordare, tre volte al giorno, il mistero dell'incarnazione del Figlio di Dio e, nello stesso tempo, lodare la Vergine, come Madre di Cristo e dell'umanità. La preghiera dell'angelus, richiamata dal suono della campana, detta comunemente l'ave Maria, e recitata dovunque l'attività lo consente, è lode e invocazione a Dio, per intercessione di Maria, nello svolgersi della vita quotidiana. L'Angelo del Signore portò l'annunzio a Maria. - Ed ella concepì per opera dello Spirito Santo. Ave, Maria... Eccomi, sono la serva del Signore. - Si compia in me la tua parola. Ave, Maria... E il Verbo si fece carne. - E venne ad abitare in mezzo a noi. Ave, Maria... Prega per noi, santa Madre di Dio. - Perché siamo resi degni delle promesse di Cristo. Infondi nel nostro spirito la tua grazia, o Padre; tu, che nell'annunzio dell'angelo ci hai rivelato l'incarnazione del tuo Figlio, per la sua passione e la sua croce guidaci alla gloria della risurrezione. Per Cristo nostro Signore. Gloria al Padre... Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. 62

65 È NATO PER VOI IL SALVATORE 63

66 «Vieni Signore Gesù» AVVENTO NATALE

67 Magnificat L'anima mia magnifica il Signore * e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l'umiltà della sua serva. * D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto per me l'onnipotente * e santo é il suo nome: di generazione in generazione la sua misericordia * si stende su quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio, * ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; ha rovesciato i potenti dai troni, * ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati, * ha rimandato i ricchi a mani vuote. Ha soccorso Israele, suo servo, * ricordandosi della sua misericordia, come aveva promesso ai nostri padri, * ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre. Gloria al Padre e al Figlio * e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre * nei secoli dei secoli.

68 La Crocetta Beata Vergine delle Grazie Torino Pongo il mio arco sulle nubi, perché sia il segno dell'alleanza tra me e la terra. (Gen. 9,13) «Vieni Signore Gesù» AVVENTO NATALE 2014 una proposta del Consiglio Pastorale Parrocchiale della Crocetta Beata Vergine delle Grazie Torino pro manuscripto

L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide,

L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. 1 Entrando

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. MARIA DISCEPOLA DELLA PAROLA E MAESTRA DI PREGHIERA + Dal Vangelo secondo Luca 1,26-56 In quel tempo, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, sposa

Dettagli

AVVENTO NATALE 2015 EVENTO INSIEME DI TUTTI I GRUPPI DEL CATECHISMO NELLE PARROCCHIE

AVVENTO NATALE 2015 EVENTO INSIEME DI TUTTI I GRUPPI DEL CATECHISMO NELLE PARROCCHIE AVVENTO NATALE 2015 EVENTO INSIEME DI TUTTI I GRUPPI DEL CATECHISMO NELLE PARROCCHIE PROGRAMMA: 01. In ogni Parrocchia i gruppi del catechismo potrebbero esse suddivisi in cinque aggruppamenti corrispondenti

Dettagli

-------------^------------- Cfr Lc 2,10-12.16.

-------------^------------- Cfr Lc 2,10-12.16. Vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un salvatore, che è Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce,

Dettagli

-------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia

-------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Lunedì 30 Novembre 2015 [2] - Sant Andrea

Lunedì 30 Novembre 2015 [2] - Sant Andrea Lunedì 30 Novembre 2015 [2] - Sant Andrea Mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO CENACOLO DELLE MADRI 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO Dicembre è il mese del compleanno di Gesù: sembra che anche molti cristiani se lo

Dettagli

Quarta Domenica del Tempo di Avvento / b

Quarta Domenica del Tempo di Avvento / b sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 18 dicembre 2011 Liturgia delle ore della quarta settimana Quarta Domenica del Tempo di Avvento / b Il Vangelo nella tua casa-luca:

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE

PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto. BREVIARIO BENEDIZIONE

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE

PARROCCHIA SACRO CUORE PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 2013 1 ARCIDIOCESI DI CAPUA PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 30 OTTOBRE 2013 SULLE STADE DEL MONDO PRESIEDE DON CARLO IADICICCO MISSIONARIO FIDEI DONUM

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

31 dicembre PREGHIERA NELL ULTIMO GIORNO DELL ANNO CIVILE

31 dicembre PREGHIERA NELL ULTIMO GIORNO DELL ANNO CIVILE 31 dicembre PREGHIERA NELL ULTIMO GIORNO DELL ANNO CIVILE Il Direttorio su Pietà popolare e liturgia Benedici, Signore, il tuo popolo che attende i doni della tua misericordia; porta a compimento i desideri

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

" Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga in me secondo la tua parola..." (Lc 1,38)

 Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga in me secondo la tua parola... (Lc 1,38) " Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga in me secondo la tua parola..." (Lc 1,38) Canto C. O Dio, vieni a salvarmi. T. Signore, vieni presto in mio aiuto. C. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

NOVENA DI NATALE. Profezie Il Re che sta per venire è il Signore, venite adoriamo.

NOVENA DI NATALE. Profezie Il Re che sta per venire è il Signore, venite adoriamo. NOVENA DI NATALE NOVENA DI NATALE Profezie Il Re che sta per venire è il Signore, venite adoriamo. Gioisci, figlia di Sion, esulta, figlia di Gerusalemme: ecco, il Signore verrà, ed in quel giorno vi sarà

Dettagli

Anche quest anno sarà Natale

Anche quest anno sarà Natale Anche quest anno sarà Natale I valori del messaggio cristiano, in un mondo abitato dall odio e dalla violenza, sono più che mai attuali e rispondono alle aspirazioni dell uomo di tutti i tempi. Per questo

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

2 lectio di quaresima

2 lectio di quaresima 2 lectio di quaresima 2014 GESU E LA SAMARITANA Sono qui, conosco il tuo cuore, con acqua viva ti disseterò. sono io, oggi cerco te, cuore a cuore ti parlerò. Nessun male più ti colpirà il tuo Dio non

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

I gruppi di ascolto DATA E ORA LUOGO ANIMATORI

I gruppi di ascolto DATA E ORA LUOGO ANIMATORI I gruppi di ascolto DATA E ORA LUOGO ANIMATORI MERCOLEDÌ ore 14,30 Via M. Grappa 51 (Moscolari) Marisa M./ Loredana P MERCOLEDÌ ore 14,30 salone card Testa... Ornella R./Raffaella GIOVEDÌ ore 20,30 oratorio...

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo.

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. Preghiere a Maria - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. - Santa Maria intercedi per noi, tu sai grazie! Cuore immacolato di Maria rifugio delle anime. - Cara Mamma aiutami

Dettagli

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 1. RITO ORDINARIO RITI INIZIALI 60. Il ministro, entrando dal malato, rivolge a lui e a tutti i presenti un fraterno saluto.

Dettagli

Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni tentato da Satana. (Mc 1,12-13)

Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni tentato da Satana. (Mc 1,12-13) Il deserto di Tamanrasset in Algeria Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni tentato da Satana. (Mc 1,12-13) «Rabbì è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne».

Dettagli

1. PREGHIERA, INVOCAZIONE. 1. Richiesta di salvezza salmo 3 8 Alzati, Iavè, salvami, mio Dio.

1. PREGHIERA, INVOCAZIONE. 1. Richiesta di salvezza salmo 3 8 Alzati, Iavè, salvami, mio Dio. I - RICHIESTA A DIO La preghiera è la relazione fondamentale dell anima che riconosce, ascolta e dialoga con Dio. Preghiera è superamento dell angoscia della propria solitudine; è liberarsi dal terrore

Dettagli

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28)

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) La mancanza di un figlio da sempre è stata fonte di sofferenza per molte donne, Un tempo, non conoscendo i meccanismi del concepimento,

Dettagli

DOMENICA V DI PASQUA C

DOMENICA V DI PASQUA C DOPO LA COMUNIONE Assisti, Signore, il tuo popolo che hai colmato della grazia di questi santi misteri, e fa che passi dalla decadenza del peccato alla pienezza della vita nuova. Per Cristo nostro Signore.

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO

BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO PREGHIERA PER LA CANONIZZAZIONE Signore Gesù, che per riscattarci hai voluto incarnarti a Nàzaret, nascere a Betlemme e morire a Gerusalemme, degnati di ricordarti che la

Dettagli

Associazione Missionaria Internazionale. International Missionary Association

Associazione Missionaria Internazionale. International Missionary Association Associazione Missionaria Internazionale International Missionary Association + Dal Vangelo secondo Marco 1, 1-13 Inizio del vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio. [2] Come è scritto nel profeta Isaia:

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

MADONNA DELLA SALUTE

MADONNA DELLA SALUTE 1 MADONNA DELLA SALUTE SI FESTEGGIA IL 21 NOVEMBRE 1- Vergine santissima, che sei venerata con il dolce titolo di Madonna della salute, perché in ogni tempo hai lenito le umane infermità: ti prego di ottenere

Dettagli

Rallegrati, piena di grazia! Ecco, sono la serva del Signore

Rallegrati, piena di grazia! Ecco, sono la serva del Signore Scheda 6. Rallegrati, piena di grazia! Ecco, sono la serva del Signore "Grazie alla fede, questa vita nuova plasma tutta l esistenza umana sulla radicale novità della risurrezione. Nella misura della sua

Dettagli

SAN CAMILLO DE LELLIS SACERDOTE. Secondi Vespri

SAN CAMILLO DE LELLIS SACERDOTE. Secondi Vespri LITURGIA DELLE ORE 14 luglio SAN CAMILLO DE LELLIS SACERDOTE V. O Dio, vieni a salvarmi. Secondi Vespri R. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

NOVENA DI NATALE Scheda per i Migranti

NOVENA DI NATALE Scheda per i Migranti NOVENA DI NATALE Scheda per i Migranti SCHEMA GENERALE Segno di croce Invito alla preghiera (per tutti i giorni) Dio è luce e in Lui non ci sono tenebre. Illumina, Signore, il nostro cuore perché possiamo

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

AVVENTO 2015: «Io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo» (Mt 28,20)

AVVENTO 2015: «Io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo» (Mt 28,20) SESTA SETTIMANA 20 dicembre Domenica della divina maternità (Lc 1, 26-38a) In quel tempo. L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa

Dettagli

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO 18 settembre INTRODUZIONE VESPRI V. O Dio, vieni a salvarmi. R. Signore, vieni presto in mio aiuto.. Alleluia INNO San Giuseppe onoriamo: la sua virtù sublime l'ordine

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

CASA ESERCIZI SPIRITUALI CASA PADRE LUIGI SUORE DELLA PROVVIDENZA VIA MOIMACCO 21, ORZANO DI REMANZACCO (UD)

CASA ESERCIZI SPIRITUALI CASA PADRE LUIGI SUORE DELLA PROVVIDENZA VIA MOIMACCO 21, ORZANO DI REMANZACCO (UD) ARCIDIOCESI DI UDINE UFFICIO DIOCESANO PER LA PASTORALE DELLA FAMIGLIA La coppia cristiana: segno di speranza pomeriiggiio dii spiiriitualliità famiilliiare domenica 27 aprile 2014 CASA ESERCIZI SPIRITUALI

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Maggio ogni giorno con Maria

Maggio ogni giorno con Maria Maggio ogni giorno con Maria Maria, Maestra di contemplazione: i misteri della luce Il Rosario con San Giovanni Paolo II [BRUNA FREGNI] Proposta ispirata alla lettera apostolica sul Rosario di papa Giovanni

Dettagli

Venite al Signore con canti di gioia!

Venite al Signore con canti di gioia! BATTESIMO DEL SIGNORE Anno C - n. 11 Festa 13 gennaio 2013 Venite al Signore con canti di gioia! 1. O terra tutta acclamate al Signore, servite il Signore nella gioia! Venite al suo volto con lieti canti!

Dettagli

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa 28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa Nata a Firenze nel 1401, fu sposa in età giovanissima e madre di un figlio divenuto successivamente anch esso frate e santo: il beato Giovanni Battista.

Dettagli

Il Leader: discepolo di Gesù

Il Leader: discepolo di Gesù Il Leader: discepolo di Gesù Introduzione La dimensione del discepolato è essenziale nella vita cristiana, del battezzato e nel ministero di leader. Chi vuole annunciare il vangelo non può farlo se prima

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI 5 febbraio S. AGATA, VERGINE E MARTIRE Patrona principale della città di Capua PREGHIERE: dal comune delle Vergini Al Dio tre volte santo, rivolgiamo

Dettagli

Insieme verso Gesù. Parrocchia di San Pietro

Insieme verso Gesù. Parrocchia di San Pietro Parrocchia di San Pietro Carissimo, carissima, questo messalino ti accompagnerà lungo queste domeniche durante le quali cercheremo di capire più a fondo il significato della Messa e delle sue varie parti.

Dettagli

Ringraziamo per i 60 anni di matrimonio di

Ringraziamo per i 60 anni di matrimonio di 1 Ringraziamo per i 60 anni di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie

Dettagli

Novena di Natale 2015

Novena di Natale 2015 Novena di Natale 2015 io vidi, ed ecco, una porta aperta nel cielo (Apocalisse 4,1) La Porta della Misericordia Signore Gesù Cristo, tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste, e

Dettagli

18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI. Vergine. Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo ANTIFONA D INGRESSO

18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI. Vergine. Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo ANTIFONA D INGRESSO 18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI Vergine Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo La spiritualità della Santa, centrata in Gesù presente nell Eucaristia, e la sua santità di vita, sono forte

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Adorazione Eucaristica 8 Gennaio 2009

Adorazione Eucaristica 8 Gennaio 2009 Adorazione Eucaristica 8 Gennaio 2009 Canto di esposizione: Venite Fedeli Venite fedeli lieti ed esultanti Veni - te, venite in behetlem In un presepe oggi è nato il Re del ciel Venite adoriamo, venite

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA C O M U N I T A E C C L E S I A L E D I S A N C A T A L D O ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA PREGHIERA PER IL SINODO SULLA FAMIGLIA IN COMUNIONE CON IL SANTO PADRE FRANCESCO E LA CHIESA SPARSA NEL MONDO San

Dettagli

«Il programma è Gesù,

«Il programma è Gesù, ATTIVISMO E CATECHESI Schede operative fotocopiabili per l incontro di catechesi Proposte per una catechesi attiva, visiva e narrativa «Il programma è Gesù, da conoscere, da amare, da imitare» (Nmi 29).

Dettagli

LE SETTE PAROLE DELL AMORE

LE SETTE PAROLE DELL AMORE LE SETTE PAROLE DELL AMORE Le sette parole di Gesù in croce sono le parole ultime, quelle che restano, che ci dicono chi è Lui e quindi chi siamo noi. Le parole dell Amore ultimo ci trovano lì dove siamo

Dettagli

Commento Gesù si alza molto prima dell alba. Esce e se ne va in un luogo deserto, nella notte, e là prega. Quando gli apostoli, che lo cercano,

Commento Gesù si alza molto prima dell alba. Esce e se ne va in un luogo deserto, nella notte, e là prega. Quando gli apostoli, che lo cercano, Commento Gesù si alza molto prima dell alba. Esce e se ne va in un luogo deserto, nella notte, e là prega. Quando gli apostoli, che lo cercano, infine lo trovano, egli dice loro: Andiamocene altrove per

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Arcidiocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia Unità pastorale Festa della Santa Famiglia di Nazareth - 28 Dicembre 2014 La Santa Messa Pagina 1 di 6

Arcidiocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia Unità pastorale Festa della Santa Famiglia di Nazareth - 28 Dicembre 2014 La Santa Messa Pagina 1 di 6 La Santa Messa Pagina 1 di 6 Lettore «Scende ormai la sera sulla nostra assemblea», così come la famiglia dopo una giornata di cammino si ritrova intorno alla mensa, vogliamo come Chiesa ritrovarci intorno

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

RITO DELLA MESSA. Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. Amen.

RITO DELLA MESSA. Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. Amen. RITO DELLA MESSA RITI DI INTRODUZIONE Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l'amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo sia con tutti

Dettagli

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE RITI DI INTRODUZIONE S - Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. A - Amen. S - La Grazia e

Dettagli

La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009

La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009 La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009 INTERPRETARE L EVENTO Carissimi A., R. e C., carissimi parenti e amici di Pinuccio qui convenuti, la nostra fede cristiana mi assegna il compito di aiutare

Dettagli

Parrocchia S. Maria Madre della Misericordia 1 GIORNATA DI RITIRO. PRIME COMUNIONI Venerdì 9 maggio 2003

Parrocchia S. Maria Madre della Misericordia 1 GIORNATA DI RITIRO. PRIME COMUNIONI Venerdì 9 maggio 2003 Parrocchia S. Maria Madre della Misericordia 1 GIORNATA DI RITIRO PRIME COMUNIONI Venerdì 9 maggio 2003 16 1 Cosa facciamo? Ore 8,30 accoglienza in Chiesa Ore 9,00 libretto da fare per gruppi Ore 10,00

Dettagli

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli.

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. (Atti degli Apostoli, capitolo 5 versetto 12) Questo libretto è di: Un sacramento cos è? Come l acqua purifica,

Dettagli

Il Richiamo. Il Battesimo

Il Richiamo. Il Battesimo Il Richiamo Parrocchia Ognissanti Milano Domenica 12 gennaio BATTESIMO DEL SIGNORE Vangelo del giorno: Luca 4,14-22 In quel tempo. Il Signore Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi

Dettagli

Pregate il Padrone della messe

Pregate il Padrone della messe PASTORALE VOCAZIONALE Pregate il Padrone della messe Dalla Trinità all Eucaristia: chiamati alla comunione Suor Carmela Pedrini L icona della Trinità di Andrei Rublev (1360-1430) si ispira all apparizione

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

FESTA DELLA MADONNA DEL SANTO ROSARIO 14 ottobre 2007 - P r o c e s s i o n e

FESTA DELLA MADONNA DEL SANTO ROSARIO 14 ottobre 2007 - P r o c e s s i o n e Parrocchia Santi Pietro e Paolo - Gerenzano FESTA DELLA MADONNA DEL SANTO ROSARIO 14 ottobre 2007 - P r o c e s s i o n e CANTO DURANTE IL CANTO SI INCENSA LA MADONNA Sac.: Nel nome del Padre, del Figlio

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

www.parrocchiamadonnaloreto.it

www.parrocchiamadonnaloreto.it www.parrocchiamadonnaloreto.it Prima di Natale, ci sono quattro settimane che sono molto speciali settimane che prendono il nome di Avvento, perche caratterizzate dall Attesa. Qualcuno potrebbe dire: attesa

Dettagli