LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO"

Transcript

1 LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO

2 LA CERTIFICAZIONE MEDICA LA CERTIFICAZIONE RAPPRESENTA PER IL MEDICO UN DOVERE GIURIDICO- AMMINISTRATIVO CHE DISCENDE DAL CARATTERE PUBBLICISTICO DELLA PROFESSIONE MEDICA

3 LA CERTIFICAZIONE MEDICA: NATURA GIURIDICA 1. Atto pubblico redatto attraverso la certificazione obbligatoria (Cert. di morte, cert. Idoneità alla guida, al porto d armi) 2. Certificato amministrativo rilasciato nell esercizio delle funzioni pubbliche (prescrizioni di farmaci su ricettario regionale, cert. di idoneità sportiva agonistica, cert. Esonero cinture di sicurezza) 3. Scritture private ( il medico che le redige è esercente un servizio di pubblica necessità ): cert. di idoneità allo sport non agonistico; proposta di ricovero coatto per paz. Psichiatrici T.S.O.; cert. di malattia per uso assicurativo; cert. di interruzione volontaria di gravidanza.

4 PUBBLICO IMPIEGO: INDICAZIONI ESSENZIALI 1. nome e qualifica del certificante 2. generalità della persona interessata 3. abituale domicilio del lavoratore 4. oggetto della certificazione (eventuale diagnosi e prognosi) 5. data e luogo del rilascio 6. firma in calce

5 LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO- I VA TRASMESSO DAL LAVORATORE NEL PIU BREVE TEMPO POSSIBILE (ENTRO GIORNI) DEVE ESSERE REDATTO IN MANIERA COMPLETA: DIAGNOSI (OVE RICHIESTO) INIZIO MALATTIA DURATA PRESUNTA DELLA MALATTIA

6 PUBBLICO IMPIEGO: RILASCIO - I 1. SPETTA AL MEDICO DI FIDUCIA (INDICARE IL CODICE REGIONALE) DEL LAVORATORE DOCUMENTARE CON IL CERTIFICATO L INSORGENZA DELLA MALATTIA NONCHE LA PROGNOSI. 2. LA DIAGNOSI DEVE ESSERE COMUNICATA ALL ASL COMPETENTE PER TERRITORIO MA NON AL DATORE DI LAVORO. 3. ANCHE NEL CASO DEL LAVORATORE DEL SETTORE PUBBLICO IL CERTIFICATO CONSEGNATO ALL AMMINISTRAZIONE DEVE ESSERE PRIVO DI DIAGNOSI (Linee guida in materia di trattamento dei dati personali dei lavoratori per finalità di gestione del rapporto di lavoro in ambito pubblico Garante Privacy Del n.23)

7 PUBBLICO IMPIEGO: RILASCIO - II LA DECORRENZA DELL ASSENZA PER MALATTIA NON NECESSARIAMENTE DEVE COINCIDERE CON LA DATA DEL RILASCIO DEL CERTIFICATO MEDICO: DUE CASI: 1. IL CERTIFICATO E RILASCIATO CON DECORRENZA DALLO STESSO GIORNO IN CUI IL LAVORATORE HA PRESTATO SERVIZIO (ES. LA MATTINA LAVORA E NEL POMERIGGIO SI AMMALA) 2.IL CERTIFICATO ATTESTA CHE IL LAVORATORE DICHIARA DI ESSERSI AMMALATO DAL GIORNO IMMEDIATAMENTE PRIMA DI QUELLO DEL SUO RILASCIO (SI AMMALA LA MATTINA E NON SI PRESENTA AL LAVORO)

8 PUBBLICO IMPIEGO: POLIZIA DI STATO - I Certificato redatto da: 1. Medico della Polizia di Stato 2. Medico Curante (indicare il Codice Regionale) 3. Medico Specialista (A.U.S.L.) 4. Referto di Pronto Soccorso 5. Altro Medico (in alcuni casi) 6. In ogni caso in base alla L. 833/78 Artt. 6 lettera z e 14 lettera q (ed alla circ. n. 333/800/9817.B.): l accertamento dell idoneità al servizio, la certificazione e ogni altra prestazione medico-legale riguardante il Personale P.S. compete ESCLUSIVAMENTE al Servizio Sanitario P.S. pertanto qualsiasi certificazione rilasciata al Personale P.S. non ha alcun valore per l Amministrazione della P.S. se non è fatta propria dal Medico della Polizia

9 PUBBLICO IMPIEGO: POLIZIA DI STATO - II PROGNOSI LAVORATIVA OBBLIGO DI INDICARE LA DIAGNOSI* Ogni atto medico-legale relativo agli appartenenti alla P.S. (idoneità, certificazioni, etc) ) è di competenza del Servizio Sanitario della Polizia di Stato (L. 833/78 artt.. 6, z e 14, q) Differenza tra prognosi clinica e prognosi lavorativa In caso di infortunio sul lavoro non è da redigere la comunicazione INAIL (art.12 bis L.2L.233 aprile 2009 n.38n.38) * ANCHE PER ULTERIORI EVENTUALI ADEMPIMENTI D UFFICIO: ES. RITIRO CAUTELATIVO TESSERA DI RICONOSCIMENTO E ARMA D ORDINANZA REVISIONE LICENZA DI GUIDA E/O DI CACCIA, ECC.

10 PUBBLICO IMPIEGO: POLIZIA DI STATO - III Diagnosi di malattia: Ogni certificazione medica degli appartenenti alla P.S. deve essere completa di diagnosi nonostante la normativa sulla Privacy (D.P.R. 782/85) Il dipendente può comunque avvalersi di doppia certificazione (una con la sola prognosi e l altra con diagnosi e prognosi per il Servizio Sanitario della P.S.).) Non è consentita la trascrizione nei documenti caratteristici o matricolari delle indicazioni contenute nei certificati prodotti ai fini giustificativi di assenza dal servizio (problematica( per le cause di servizio)

11 PUBBLICO IMPIEGO: UNA NUOVA NORMATIVA D.L. 25 giugno 2008, n.112: Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria. Circolare 17 luglio 2008 n.7: in merito all interpretazione dell art 71 del decreto 112 recante una nuova disciplina di fruizione dei permessi retribuiti da parte dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni. Legge di conversione 6 agosto 2008, 133 con modificazioni del d.l. 112/2008 e con introduzione del comma 1-bis dell art 71 esclusione (per il comparto sicurezza e difesa) delle malattie conseguenti a lesioni riportate in attività operative ed addestrative. Circolare 5 settembre 2008, n.8 ad integrazione della circolare n

12 PUBBLICO IMPIEGO: ART 71 D.L. 112/2008- I c1. Per i periodi di assenza per malattia, di qualunque durata, ai dipendenti pubblici, nei primi dieci giorni di assenza è corrisposto il trattamento economico fondamentale con esclusione di ogni indennità o emolumento, comunque denominati, aventi carattere fisso e continuativo, nonché di ogni altro trattamento accessorio. c2. Nell ipotesi di assenza per malattia protratta per un periodo superiore a dieci giorni e, in ogni caso, dopo il secondo evento di malattia nell anno solare l assenza viene giustificata esclusivamente mediante presentazione di certificazione medica rilasciata da struttura sanitaria pubblica (ivi compresi i medici di famiglia- parere UPPA 45/08 del ). c3. L Amministrazione dispone il controllo in ordine alla sussistenza della malattia del dipendente anche nel caso di assenza di un solo giorno, tenuto conto delle esigenze funzionali e organizzative. Le fasce di reperibilità del lavoratore, entro le quali devono essere effettuate le visite di controllo, sono dalle ore 8:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 20:00 di tutti i giorni compresi i non lavorativi ed i festivi.

13 PUBBLICO IMPIEGO: ART 71 D.L. 112/2008- II La decurtazione economica non si applica per alcune fattispecie tassativamente indicate nella norma: Assenze derivanti da infortunio sul lavoro Assenze per malattia dovuta a causa di servizio Ricovero ospedaliero Day hospital Assenze dovute a gravi patologie che richiedono terapie salvavita c1 bis esclusivamente per il personale comparto sicurezza e difesa: per gli eventi di malattia conseguenti a lesioni riportate in attività operative od addestrative

14 PUBBLICO IMPIEGO: OBBLIGHI DEL DIPENDENTE- I COMUNICARE L ASSENZA NON OLTRE L INIZIO DELL ORARIO DI LAVORO DEL GIORNO IN CUI ESSA SI VERIFICA. INVIARE PER RACCOMANDATA A.R. O RECAPITARE A MANO IL CERTIFICATO MEDICO ENTRO 2-5 GG ( A SECONDA DEI CCNL) DALL INIZIO DELLA MALATTIA FARSI TROVARE NEL DOMICILIO COMUNICATO ALL AMMINISTRAZIONE (ANCHE DIVERSO DALL ABITUALE) DURANTE LE FASCE ORARIE DI REPERIBILITA (ANCHE DI DOMENICA E GIORNI FESTIVI) (FASCE ORARIE: ORE 8:00-13:00 E ) GARANTIRE LA REPERIBILITA AL DOMICILIO ANCHE IN PRESENZA DI AUTORIZZAZIONI DEL MEDICO CURANTE DI USCIRE. DARE IMMEDIATA COMUNICAZIONE ALL AMMINISTRAZIONE, INDICANDO UNA DIVERSA FASCIA ORARIA DI REPERIBILITA, NEL CASO IL DIPENDENTE, PER GIUSTIFICATI MOTIVI O PER EFFETTUARE VISITE MEDICHE, DEBBA ALLONTANARSI DAL DOMICILIO COMUNICATO DURANTE LE FASCE ORARIE.

15 PUBBLICO IMPIEGO: OBBLIGHI DEL DIPENDENTE- II DOVERE DI DILIGENZA 1. COMUNICARE TEMPESTIVAMENTE L ASSENZA (E LA DURATA) 2. CONSENTIRE L EFFETTUAZIONE DELLA VISITA DI CONTROLLO 3. GARANTIRE LA REPERIBILITA AL DOMICILIO (SENT. CORTE DI CASS. DEL )

16 PUBBLICO IMPIEGO: VISITA FISCALE LA RICHIESTA (ORA OBBLIGATORIA )DEVE ESSERE COMPLETA DI: 1. DENOMINAZIONE ED INDIRIZZO DELL ENTE RICHIEDENTE 2. PARTITA IVA O CODICE FISCALE 3. COGNOME E NOME DEL LAVORATORE 4. INDIRIZZO ESATTO ED ATTUALE DEL LAVORATORE DURANTE LA MALATTIA 5. DATA INIZIO MALATTIA E PROGNOSI 6. (OVE POSSIBILE) LA DIAGNOSI 7. EVENTUALE FASCIA ORARIA DI NON REPERIBILITA (PER ASSENZA CON GIUSTA CAUSA).

17 PUBBLICO IMPIEGO: IL MEDICO DI CONTROLLO Ai sensi del decreto 8 gennaio 1985 del Ministero della Sanità, il medico di controllo della USL provvede al : * controllo dello stato di malattia del lavoratore * confermando o meno l esistenza della malattia che abbia caratteristiche tali da produrre incapacità al lavoro, * ovvero nel caso che ritenga esaurita la malattia, invitando il lavoratore a riprendere il lavoro per il primo giorno non festivo, * ovvero modificandone la prognosi con adeguata motivazione.

18 PUBBLICO IMPIEGO: COMPITI DI CONTROLLO QUALORA IL MEDICO FISCALE NON REPERISCA IL PAZIENTE AL DOMICILIO LASCERA UN AVVISO PER ESEGUIRE LA VISITA RICHIESTA IN AMBITO AMBULATORIALE (A MENO CHE IL PAZIENTE NON ABBIA RIPRESO IL LAVORO O SIA IMPEDITO PER MOTIVI DI SALUTE). IN QUESTA OCCASIONE IL LAVORATORE DOVRA GIUSTIFICARE L ASSENZA AL DOMICILIO (ANCHE ALL AMINISTRAZIONE)

19 LA VISITA FISCALE: ASSENZA CON GIUSTIFICATO MOTIVO- I L assenza alla visita di controllo, per non essere sanzionata dalla perdita del trattamento economico di malattia ai sensi dell art. 5, comma 14, DL 463 del 1983, convertito in legge n 638 del 1983, può essere giustificata oltre che dal caso di forza maggiore, da ogni situazione, la quale, ancorché non insuperabile e nemmeno tale da determinare, ove non osservata, la lesione di beni privati, abbia reso indifferibile altrove la presenza personale dell assicurato, come la concomitanza di visite mediche, prestazioni sanitarie o accertamenti specialistici, purché il lavoratore dimostri l impossibilità di effettuare tali visite in orario diverso da quello corrispondente alle fasce orarie di reperibilità (Cass n 5150; Cass n 8544; Cass n 16996).

20 LA VISITA FISCALE: ASSENZA CON GIUSTIFICATO MOTIVO- II Deve considerarsi giustificata l assenza al domicilio durante le fasce orarie di reperibilità dovuta alla necessità di recarsi dal proprio medico curante per l insorgere di una colica o per accertamenti urgenti (Corte di Cass. sentenza del ).

21 LA VISITA FISCALE: CASI PARTICOLARI Domicilio in albergo: ammissibile che il domicilio del dipendente coincida con un albergo; il dipendente ha l onere di comunicare con precisione l indirizzo (Corte Cassazione sent ) Guasto al campanello: ingiustificata l assenza di un dipendente se non sia stato possibile eseguire la visita medica per un guasto al campanello dell abitazione (TAR Lombardia n 1946) Cambio di domicilio non comunicato: ingiustificata se il lavoratore non ne ha dato comunicazione all amministrazione (TAR Abruzzo n 56) e risulta irreperibile (Corte Cassazione sent ) Assenza dal domicilio per recarsi dal medico curante: solo nel caso di accertamenti urgenti (Corte di Cassazione sent ) Assenza dal domicilio per accompagnare la moglie: non valida giustificazione è ciò per pochezza della giustificazione sia per l estrema facilità di avvalersi di altri orari (Corte Cassazione sent ) Assenza dal domicilio per cure fisiatriche: costituisce un giustificato motivo solo nel caso in cui il dipendente fornisca la prova dell impossibilità, se non a prezzo di gravi sacrifici, di effettuare tali cure utilizzando orari diversi (Corte Cassazione sent ).

22 PUBBLICO IMPIEGO La certificazione di malattia è solo l esercizio di un diritto del paziente ed un dovere del medico?

OBBLIGHI E DIRITTI DEL DIPENDENTE IN MALATTIA

OBBLIGHI E DIRITTI DEL DIPENDENTE IN MALATTIA 1 Vademecum a cura R.s.a Fabi Banco di Napoli Cosenza - Normativa e Casistica - OBBLIGHI E DIRITTI DEL DIPENDENTE IN MALATTIA 1) comunicare l'assenza per malattia con urgenza nel giorno in cui essa si

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA Area Risorse Umane e Organizzazione - Servizio Organizzazione e Innovazione Palazzo del Maino- Via Mentana, 4-27100 Pavia Tel. O3821984967-4977 -4974-4972 PAVIA 22 - -

Dettagli

CODICE DI FATTURAZIONE ELETTRONICA UF4URW

CODICE DI FATTURAZIONE ELETTRONICA UF4URW Istituto Comprensivo Statale Giovanni Pascoli Via Puglie, 1-87076 Villapiana (CS) Tel.e fax:0981/505051 Mail:CSIC82300V@istruzione.it Pec:csic82300v@pec.istruzione.it Sito Web: www.comprensivovillapiana.it

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Malattie Dipendenti Pubblici 2014: Reperibilità. Malattie dipendenti pubblici 2014: la legge n.111

Malattie Dipendenti Pubblici 2014: Reperibilità. Malattie dipendenti pubblici 2014: la legge n.111 Malattie Dipendenti Pubblici 2014: Reperibilità Le visite fiscali per il controllo della malattia servono ad appurare l inidoneità momentanea del dipendente pubblico a svolgere la propria prestazione lavorativa;

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca 3 Circolo Didattico Giovanni XXIII 87064 Corigliano Calabro (CS)

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca 3 Circolo Didattico Giovanni XXIII 87064 Corigliano Calabro (CS) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca 3 Circolo Didattico Giovanni XXIII 87064 Corigliano Calabro (CS) Prot.n.4389 del12.10.2010 Al personale docente e ATA OGGETTO: informativa sulla

Dettagli

PRINCIPALI PUNTI D ATTENZIONE DELLA LEGGE B R U N E T T A

PRINCIPALI PUNTI D ATTENZIONE DELLA LEGGE B R U N E T T A Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici Sezione Provinciale di Viterbo Viterbo 17/10/2008 Cara/o collega, in questa scheda sono sinteticamente riepilogati i principali punti d attenzione della legge

Dettagli

Area del Personale Divisione Personale Tecnico Amministrativo e Bibliotecario

Area del Personale Divisione Personale Tecnico Amministrativo e Bibliotecario Area del Personale Divisione Personale Tecnico Amministrativo e Bibliotecario Disciplina in materia di assenze dal servizio per malattia. Artt. 34-35 del CCNL 2006-2009 I^ biennio economico 2006-2007 vigente

Dettagli

Area del Personale Divisione Personale Tecnico Amministrativo e Bibliotecario

Area del Personale Divisione Personale Tecnico Amministrativo e Bibliotecario Area del Personale Divisione Personale Tecnico Amministrativo e Bibliotecario Assenze dal servizio per malattia. Permessi per assenze relative a visite, terapie, prestazioni specialistiche ed esami diagnostici.

Dettagli

Oggetto: vademecum in materia di assenze per malattia del personale tecnico amministrativo.

Oggetto: vademecum in materia di assenze per malattia del personale tecnico amministrativo. Ufficio Gestione Risorse Umane, Relazioni Sindacali e Procedimenti Disciplinari Circolare Rep. 23/2014 Protocollo: n. 14266 VII/11 del 16/04/2014 Al Personale Tecnico Amministrativo Ai Responsabili delle

Dettagli

INFORMAZIONI E PRO-MEMORIA PER I MEDICI CURANTI E PER I LAVORATORI

INFORMAZIONI E PRO-MEMORIA PER I MEDICI CURANTI E PER I LAVORATORI 04/2013 Certificazione di malattia e visite mediche di controllo INFORMAZIONI E PRO-MEMORIA PER I MEDICI CURANTI E PER I LAVORATORI COME OTTENERE IL CERTIFICATO DI MALATTIA Per ottenere il certificato

Dettagli

6 Dicembre 2006 Numero 23 www.cgil.bg.it/inca/index.htm conoscere per tutelare/2 L INSERIMENTO LAVORATIVO DEL DISABILE: LEGGE 68/1999

6 Dicembre 2006 Numero 23 www.cgil.bg.it/inca/index.htm conoscere per tutelare/2 L INSERIMENTO LAVORATIVO DEL DISABILE: LEGGE 68/1999 INCA INFORMA Quindicinale di informazione previdenziale a cura dell INCA- CGIL Bergamo 6 Dicembre 2006 Numero 23 www.cgil.bg.it/inca/index.htm conoscere per tutelare/2 L INSERIMENTO LAVORATIVO DEL DISABILE:

Dettagli

TRIBERTI COLOMBO & ASSOCIATI AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO

TRIBERTI COLOMBO & ASSOCIATI AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO NEWSLETTER LAVORO 05_2011 Certificazione assenza per malattia on-line A seguito di ulteriori specifiche emanate dall INPS relative alla nuova procedura telematica

Dettagli

S. N. A. L. S. - Conf.S.A.L.

S. N. A. L. S. - Conf.S.A.L. S. N. A. L. S. - Conf.S.A.L. SINDACATO NAZIONALE AUTONOMO LAVORATORI SCUOLA Segreteria Provinciale Siracusa Gli Orari Visite Fiscali 2015/16 INPS dipendenti pubblici, insegnanti, aziende private, militari,

Dettagli

LA MALATTIA DEL DIPENDENTE PUBBLICO Aspetti pratici e giuridici

LA MALATTIA DEL DIPENDENTE PUBBLICO Aspetti pratici e giuridici LA MALATTIA DEL DIPENDENTE PUBBLICO Aspetti pratici e giuridici NOZIONE DI MALATTIA Dal punto di vista medico-biologico, per malattia si intende un alterazione dello stato di salute, comprendente un insieme

Dettagli

La malattia. R.S.U. Siae Microelettronica

La malattia. R.S.U. Siae Microelettronica R.S.U. Siae Microelettronica La malattia La materia in questione é regolata da leggi e dal contratto nazionale. Le normative che riassumiamo si applicano ai lavoratori metalmeccanici dell'industria Gli

Dettagli

REGOLAMENTO PERMESSI E FERIE DOCENTI

REGOLAMENTO PERMESSI E FERIE DOCENTI I.T.I.S «G. MARCONI» - PADOVA Via Manzoni, 80 Tel.: 049.80.40.211 Fax 049.80.40.277 e-mail: marconi@provincia.padova.it www.itismarconipadova.it Istituto Tecnico per il Settore Tecnologico Rev. 3 Data:18-10-

Dettagli

Al Signor Segretario generale. Oggetto: assenze per visite, terapie, prestazioni specialistiche ed esami diagnostici. Modalità di imputazione.

Al Signor Segretario generale. Oggetto: assenze per visite, terapie, prestazioni specialistiche ed esami diagnostici. Modalità di imputazione. Direzione generale - Servizio Risorse Umane Circolare prot. n. 10126 Venezia, 7 febbraio 2014 Alle Signore e ai Signori Dirigenti Alle Signore e ai Signori incaricati di Posizione Organizzativa e Alta

Dettagli

ASSENZA PER MALATTIA: ISTRUZIONI PER L'USO

ASSENZA PER MALATTIA: ISTRUZIONI PER L'USO ASSENZA PER MALATTIA: ISTRUZIONI PER L'USO Art. 21 C.C.N.L. 6.7.1995 Art. 19 CCNL 14.9.2000 Art. 13 CCNL 5.10.2001 D.Lgs. 150/2009 -D.L. 206/2009 D.Lgs. 165/2001 L. 111/2011 Circolare P.C.M. 10/2011 IL

Dettagli

CERTIFICAZIONI DEL PRONTO SOCCORSO

CERTIFICAZIONI DEL PRONTO SOCCORSO LA CERTIFICAZIONE: costruire consapevolezza di ruolo insieme al giovane professionista che lavora sul territorio e in ospedale CERTIFICAZIONI DEL MEDICO OSPEDALIERO E DI PRONTO SOCCORSO Dott. Matteo d

Dettagli

Roma, 6 ottobre 2014 Prot.N. 5734/A32. Al personale Docente e non Docente All Albo. Oggetto: assenze e permessi

Roma, 6 ottobre 2014 Prot.N. 5734/A32. Al personale Docente e non Docente All Albo. Oggetto: assenze e permessi Istituto Statale Biagio Pascal Liceo Scientifico Istituto Tecnico Via Brembio,97-00188 - Via dei Robilant,2-00194 Roma Centralino: 06-12112-4205 via Brembio - 06-12112-4225 Via dei Robilant Fax: 06-33615164

Dettagli

Il provvedimento legislativo innanzi tutto contiene una nuova disciplina in materia di assenze per malattia.

Il provvedimento legislativo innanzi tutto contiene una nuova disciplina in materia di assenze per malattia. PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA UFFICIO PERSONALE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SERVIZIO TRATTAMENTO PERSONALE Alle Amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma

Dettagli

LE ASSENZE PER MALATTIA

LE ASSENZE PER MALATTIA LE ASSENZE PER MALATTIA 1) Premessa. - Una delle caratteristiche più evidenti del contratto di lavoro subordinato è identificabile nel fatto che lo scambio delle prestazioni contrattuali attività lavorativa

Dettagli

A) Previsione generica comune a tutte le assenze per malattia (art. 21 CCNL del 21/2/1995 + art. 6 CCNL del 16/5/2001):

A) Previsione generica comune a tutte le assenze per malattia (art. 21 CCNL del 21/2/1995 + art. 6 CCNL del 16/5/2001): Vademecum a cura di Maura Bonito sulle Tutele previste per i lavoratori del comparto Ministeri affetti da patologie gravi che richiedano terapie salvavita (es. : emodialisi chemioterapia trattamento per

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO CONTROLLI IN CASO DI MALATTIA QUESITO (posto in data 7 dicembre 2013) Sono dipendente ASL dal 1988. In tutto questo periodo ho fatto solo 20 giorni di malattia nel 1993 per una frattura e quindi

Dettagli

5 Istituto Comprensivo Statale «Donatello»

5 Istituto Comprensivo Statale «Donatello» 5 Istituto Comprensivo Statale «Donatello» Data: 15 aprile 2014 Prot. n. 1570/B17 Destinatario: A tutto il Personale Dipendente Oggetto: Assenze per visite, terapie, prestazioni specialistiche ed esami

Dettagli

MODELLI DI DOMANDA PER FRUIRE DELLE ASSENZE

MODELLI DI DOMANDA PER FRUIRE DELLE ASSENZE MODELLI DI DOMANDA PER FRUIRE DELLE ASSENZE PERSONALE DELLA SCUOLA CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO PERSONALE I.T.I. OGGETTO: domanda per ferie nel corso dell anno scolastico

Dettagli

PER MALATTIA. Cosa fare in caso di malattia In casa per sette ore Diciotto mesi + diciotto Busta paga, pensione, liquidazione

PER MALATTIA. Cosa fare in caso di malattia In casa per sette ore Diciotto mesi + diciotto Busta paga, pensione, liquidazione Mini biblioteca de Il Giornale Inpdap PERISc per renderci conto e saperne di piu Mini biblioteca de Il Giornale Inpdap PERISc per renderci conto e saperne di piu LE ASSENZE PER MALATTIA Cosa fare in caso

Dettagli

INPS - Roma, 26 luglio 1988 AI DIRIGENTI CENTRALI E PERIFERICI

INPS - Roma, 26 luglio 1988 AI DIRIGENTI CENTRALI E PERIFERICI INPS - Roma, 26 luglio 1988 AI DIRIGENTI CENTRALI E PERIFERICI Circolare n. 166 e, per conoscenza, AI CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE AI PRESIDENTI DEI COMITATI REGIONALI AI PRESIDENTI DEI COMITATI PROVINCIALI

Dettagli

DFP-0040319-05/09/2008-1.2.3.3. Alle Amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma 2, del d.lgs. n. 165 del 2001

DFP-0040319-05/09/2008-1.2.3.3. Alle Amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma 2, del d.lgs. n. 165 del 2001 UFFICIO PERSONALE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SERVIZIO TRATTAMENTO DEL PERSONALE DFP-0040319-05/09/2008-1.2.3.3 (in corso di registrazione presso la Corte dei conti) CIRCOLARE N. 8/2008 Alle Amministrazioni

Dettagli

Prot. N. 4581 C/02 Vairano P., 26.04.2014

Prot. N. 4581 C/02 Vairano P., 26.04.2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE "G. MARCONI" IPSIA I.T.E. - I.T.T. - I.P.S.E.O.A.

Dettagli

300 ASSENZE PER MALATTIA

300 ASSENZE PER MALATTIA 300 ASSENZE PER MALATTIA L articolo 21 CCNL - Comparto Ministeri - 16.05.1995 disciplina l assenza per malattia con riguardo ai periodi massimi fruibili, a regimi specifici giustificati da circostanze

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

FAQ Domande e Risposte

FAQ Domande e Risposte CERTIFICATI DI MALATTIA IN SEDE DI DIMISSIONE DA RICOVERO (DM 18/04/2012) FAQ Domande e Risposte Codice Documento: ******* Revisione del Documento: 01 Data revisione: 10-04-2014 Pagina 1 di 9 Cronologia

Dettagli

J.l. l l. Il Il. CIRCOLARE N. ;)_,l ;20 t4. Alle amministrazioni pubbliche di cui all'art. l, comma 2, del d.lgs. n. 165 del 2001.

J.l. l l. Il Il. CIRCOLARE N. ;)_,l ;20 t4. Alle amministrazioni pubbliche di cui all'art. l, comma 2, del d.lgs. n. 165 del 2001. CORTE DE I CONTI l l 0006983~ 07 /03/2014-SCCLA-PCGEPRE-A DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SERVI/.10 STUDI 1:-; CONSULEN/.A PER IL TRi\TlAMENTO DEI. PERSONALE Presidenza del Consiglio dei Ministri

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO E DELLA PRESENZA IN SERVIZIO DEL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI AVIGLIANO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO E DELLA PRESENZA IN SERVIZIO DEL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI AVIGLIANO ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 63 DEL 14/6/2013 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO E DELLA PRESENZA IN SERVIZIO DEL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI AVIGLIANO ART.

Dettagli

UIL FPL VENETO. Segreteria Regionale del Veneto

UIL FPL VENETO. Segreteria Regionale del Veneto Segreteria Regionale del Veneto LE ASSENZE PER MALATTIA Corso del Popolo, 231-30172 Mestre (Ve) @mail : veneto@uilfpl.it tel. : 041. 8221202 / fax : 041. 5311212 INDICE 1. COSA FARE IN CASO DI MALATTIA

Dettagli

SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO NOTIZIE UTILI

SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO NOTIZIE UTILI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO NOTIZIE UTILI TESSERINI IDENTIFICATIVI Il giorno dell entrata in servizio ti verrà consegnato il badge per la rilevazione automatica delle presenze e il tesserino identificativo

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE

REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE Articolo 1 (Orario ordinario di lavoro e di servizio. Definizioni) Articolo 2 (Articolazione dell orario)

Dettagli

SCLEROSI MULTIPLA: il volto quotidiano della malattia. Monza, 9 aprile 2014

SCLEROSI MULTIPLA: il volto quotidiano della malattia. Monza, 9 aprile 2014 SCLEROSI MULTIPLA: il volto quotidiano della malattia Monza, 9 aprile 2014 Diritti dei lavoratori affetti da SM Agevolazioni Legge. n. 104/92 [Permessi retribuiti, scelta, ove possibile, della sede di

Dettagli

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Coordinamento Generale Medico Legale Roma, 25/07/2013 Circolare

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Gino Capponi via Pestalozzi 13-20143 Milano Tel: 02 88444729 - Fax: 02 89123381 e-mail: miic8cy00p@istruzione.it - pec: miic8cy00p@pec.istruzione.it

Dettagli

La Malattia nel Rapporto di lavoro

La Malattia nel Rapporto di lavoro Federazione Autonoma Bancari Italiani Sindacato Provinciale di Venezia 30172 Mestre ( VE ) Via Cappuccina, 9/G www.fabivenezia.it Luglio 2009 La Malattia nel Rapporto di lavoro La malattia nel rapporto

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI MALATTIA INDICE

REGOLAMENTO IN MATERIA DI MALATTIA INDICE HROS.Relazioni Industriali REGOLAMENTO IN MATERIA DI MALATTIA INDICE 1. DEFINIZIONE 2. AMBITO DI APPLICAZIONE 3. ONERI E OBBLIGHI IN CAPO AL LAVORATORE 3.1 Comunicazione di inizio malattia 3.2 Certificazione

Dettagli

in collaborazione con l'ufficio Studi e Programmazione della UIL FPL Veneto A cura di ROMANO AIO Segretario Regionale con delega alla PREVIDENZA

in collaborazione con l'ufficio Studi e Programmazione della UIL FPL Veneto A cura di ROMANO AIO Segretario Regionale con delega alla PREVIDENZA in collaborazione con l'ufficio Studi e Programmazione della UIL FPL Veneto A cura di ROMANO AIO Segretario Regionale con delega alla PREVIDENZA Capo primo I COSA FARE IN CASO DI MALATTIA Il dipendente

Dettagli

Prot. n. 16568 del 21/03/2014. Oggetto: Invio modulistica INAIL

Prot. n. 16568 del 21/03/2014. Oggetto: Invio modulistica INAIL Prot. n. 16568 del 21032014 Ai Medici 118 Oggetto: Invio modulistica INAIL Direttore Centrale Operativa 118 Via Roma 56 53100 SIENA tel. 0577 536853 fax 0577 536118 e-mail: si118@usl7.toscana.it Il medico

Dettagli

F.A.I.L.P. C.I.S.A.L. LE NOSTRE SCHEDE. 4

F.A.I.L.P. C.I.S.A.L. LE NOSTRE SCHEDE. 4 F.A.I.L.P. C.I.S.A.L. LE NOSTRE SCHEDE. 4 Roma 13 Maggio 2014 La disposizione contrattuale (Ccnl Poste Italiane 14 aprile 2011) I. Il lavoratore non in prova, assente per malattia, ha diritto alla conservazione

Dettagli

100 PERMESSI RETRIBUITI

100 PERMESSI RETRIBUITI 100 PERMESSI RETRIBUITI. I permessi retribuiti spettano al dipendente, in presenza dei presupposti richiesti dal contratto o da altre disposizioni di legge, senza decurtazione della retribuzione e della

Dettagli

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate)

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) 09/2009 CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE

Dettagli

GUIDA INFORMATIVA SULLA TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA

GUIDA INFORMATIVA SULLA TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA GUIDA INFORMATIVA SULLA TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA Cosa prevedono le norme L'articolo 55-septies del DLgs 30 marzo 2001, n.165, introdotto dall'articolo 69 del DLgs 27 ottobre

Dettagli

Le assenze per malattia

Le assenze per malattia Le assenze per malattia SPECIALE Come comportarsi La giustificazione Nella pratica e nella teoria di medici, clinici e patologi, si definisce malattia un'alterazione dello stato fisiologico e psicologico

Dettagli

A TUTTI I DIPENDENTI

A TUTTI I DIPENDENTI Scuola Paritaria D.D. 29.12.2000 legge 62/2000 Circolare n. 79 del 05 aprile 2011 A TUTTI I DIPENDENTI Oggetto: Attestazioni di malattia: indicazioni sulle nuove modalità di trasmissione. Si allega il

Dettagli

Certificati medici & visite di controllo: ATTENZIONE all INDIRIZZO DI RESIDENZA!! & altre novità.

Certificati medici & visite di controllo: ATTENZIONE all INDIRIZZO DI RESIDENZA!! & altre novità. Ottobre 2013 Certificati medici & visite di controllo: ATTENZIONE all INDIRIZZO DI RESIDENZA!! & altre novità. A cura di G.Toffanin & G.Marcante Per la lavoratrice e il lavoratore che si assentano dal

Dettagli

Norme contrattuali sulla tutela di soggetti affetti da patologie oncologiche

Norme contrattuali sulla tutela di soggetti affetti da patologie oncologiche Norme contrattuali sulla tutela di soggetti affetti da patologie oncologiche In via preliminare, occorre precisare che la contrattazione, nei diversi comparti del lavoro pubblico, non ha previsto norme

Dettagli

LA DISCIPLINA DELLA MALATTIA

LA DISCIPLINA DELLA MALATTIA Diffondilo tramite intranet ed affiggilo in bacheca SETTEMBRE 2010 - formato elettronico NUMERO SPECIALE Questo numero è diffuso solo in formato elettronico LA DISCIPLINA DELLA MALATTIA NEI COMPARTI DEL

Dettagli

MALATTIA: STOP REPERIBILITÀ DEL DIPENDENTE DOPO LA VISITA FISCALE

MALATTIA: STOP REPERIBILITÀ DEL DIPENDENTE DOPO LA VISITA FISCALE FEDERAZIONE CONFSAL-UNSA COORDINAMENTO NAZIONALE BENI CULTURALI c/o Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Via del Collegio Romano, 27-00186 Roma Tel. 06.67232889 - Tel./Fax 0667232348

Dettagli

1 AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO

1 AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Allegato n. 1 AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-613705 /612545 fax 0971-612667

Dettagli

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Continuità Assistenziale ed Emergenza Sanitaria

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Continuità Assistenziale ed Emergenza Sanitaria GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Continuità Assistenziale ed COMUNICAZIONE DI MALATTIA Per informazioni telefoniche rivolgersi ai numeri: Telefono: 06-4402037

Dettagli

MATERNITÀ permessi, congedi, riposi e malattia del bambino

MATERNITÀ permessi, congedi, riposi e malattia del bambino MATERNITÀ permessi, congedi, riposi e malattia del bambino Il comma 14 dell art. 19 Ccnl 2003 finalmente sancisce quello che sosteniamo da tempo: al personale con contratto a tempo determinato si applica

Dettagli

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Medicina Generale

GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio Medici di Medicina Generale GENERALI Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Generale di Roma Servizio COMUNICAZIONE DI MALATTIA Per informazioni telefoniche rivolgersi ai numeri: Fax: 06-44232726 Telefono: 06-44248341 06-44233895

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Paolo Ruffini Via del Poggio,30-01018 Valentano (VT) 0761/422558 e-mail vtic80100@istruzione.it

Istituto Comprensivo Statale Paolo Ruffini Via del Poggio,30-01018 Valentano (VT) 0761/422558 e-mail vtic80100@istruzione.it MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Statale Paolo Ruffini Via del Poggio,30-01018 Valentano (VT) 0761/422558 e-mail

Dettagli

COMUNE DI CANTERANO PROVINCIA DI ROMA ********************** REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO DEI DIPENDENTI

COMUNE DI CANTERANO PROVINCIA DI ROMA ********************** REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO DEI DIPENDENTI COMUNE DI CANTERANO PROVINCIA DI ROMA ********************** REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO DEI DIPENDENTI ********************** Approvato con Deliberazione di

Dettagli

TITOLO I PENSIONE DI INABILITÀ

TITOLO I PENSIONE DI INABILITÀ REGOLAMENTO PER L'ACCERTAMENTO DELL'INABILITÀ E DELL'INVALIDITÀ (ai sensi degli artt. 18, comma 8, e 20, comma 7, del Regolamento per l'attuazione delle attività di previdenza approvato con D.M. 15/10/1997,

Dettagli

POLIZZA MEDICI DI MEDICINA GENERALE

POLIZZA MEDICI DI MEDICINA GENERALE POLIZZA MEDICI DI MEDICINA GENERALE POLIZZA N. 81301025 Copertura rischi economici dei Medici di Medicina Generale Il Medico di Famiglia, quando si assenta per malattia ed infortunio dal servizio per più

Dettagli

Prot. n. I/3A/0008499 DATA: 29/06/2011. A tutto il personale tecnico amministrativo. A tutto il personale cel

Prot. n. I/3A/0008499 DATA: 29/06/2011. A tutto il personale tecnico amministrativo. A tutto il personale cel AREA RECLUTAMENTO E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Dirigente: Dott.ssa Aurelia De Simone Coordinatore Dott. Luca Busico Unità Amministrazione personale tecnico amministrativo Responsabile Dott. Massimiliano

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria ALLEGATO ALLA DELIBERA N 1233/2010 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER DIRITTO ALLO STUDIO

Dettagli

Visite fiscali 2016: orari, regole e sanzioni - Vademecum

Visite fiscali 2016: orari, regole e sanzioni - Vademecum Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale San Giovanni Bosco Via Cavolecchia, 4-71043 Manfredonia (FG) Cod.Mecc.FGIC872002 Tel. 0884585923 - Fax 0884516827

Dettagli

DAI VOCE A QUELLO CHE PENSI IL DIRITTO ALLA SALUTE IN POSTE ITALIANE

DAI VOCE A QUELLO CHE PENSI IL DIRITTO ALLA SALUTE IN POSTE ITALIANE DAI VOCE A QUELLO CHE PENSI IL DIRITTO ALLA SALUTE IN POSTE ITALIANE SOMMARIO PREMESSA 3 Malattia e rapporto di lavoro 3 TEMPI E MODI DI COMUNICAZIONE 4 DOCUMENTAZIONE GIUSTIFICATIVA 4 VISITE DI CONTROLLO

Dettagli

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI MEDICINA DI GRUPPO SAN DAMIANO 4 NOVEMBRE 12 - BRUGHERIO IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE ha il

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

AL DIRETTORE GENERALE ASL VC DI VERCELLI

AL DIRETTORE GENERALE ASL VC DI VERCELLI pag1/5 AL DIRETTORE GENERALE ASL VC DI VERCELLI PERMESSI RETRIBUITI PER PARTICOLARI MOTIVI FAMILIARI O PERSONALI (art. 21 comma 2 CCNL 1.9.1995, art. 41 - comma 1- CCNL 7.4.1999 e art. 71 - comma 4 - D.L.

Dettagli

Intesa tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Federazione Regionale Toscana. sulle certificazioni mediche

Intesa tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Federazione Regionale Toscana. sulle certificazioni mediche Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Prot. 109 degli Ordini dei Medici della Toscana Prot. 128 Firenze, 8 gennaio 2015 Intesa tra Ministero

Dettagli

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Settore Risorse umane, salute e sicurezza TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Riferimenti normativi: Legge 53/2000; D.Lgs. 151/2001 Ccnl 14.9.2000 Dpr 1026/76 - D.Lgs. 119/11 D.Lgs. 5/2012

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI FASIE è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti trattamenti sanitari integrativi del Servizio Sanitario Nazionale. Inoltre,

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Coordinamento Nazionale Giustizia Ministeri e Polizia Penitenziaria Reperibilità 3928836510-3206889937 Coordinamento Nazionale: c/o Ministero della

Dettagli

PROCEDURA PER LA SORVEGLIANZA DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE OCCUPAZIONALI

PROCEDURA PER LA SORVEGLIANZA DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE OCCUPAZIONALI ISTRUZIONE OPERATIVA N 1/2005 PROCEDURA PER LA SORVEGLIANZA DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE OCCUPAZIONALI RATIFICATO DALLA COMMISSIONE AZIENDALE PER LA SORVEGLIANZA E IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI A FAVORE DEL PERSONALE TECNICO, AMMINISTRATIVO E DI BIBLIOTECA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO Articolo 1 - Ambito di applicazione

Dettagli

La tutela dei diritti, la salvaguardia dell immagine

La tutela dei diritti, la salvaguardia dell immagine XXX CONGRESSO NAZIONALE A.N.D.O.S. La tutela dei diritti, la salvaguardia dell immagine Anna Faro Catania, 24 aprile 2012 CHE COS'E' L'INVALIDITA' CIVILE È una prestazione di natura assistenziale Art.

Dettagli

Roma 12/12/2011 prot. 0080177 pos.

Roma 12/12/2011 prot. 0080177 pos. Roma 12/12/2011 prot. 0080177 pos. Ai Signori Presidi di Facoltà Ai Direttori di Dipartimento Ai Direttori Biblioteche Centrali di Facoltà Ai Direttori dei Centri Interdip. Interunivers. Ai Direttori Centri

Dettagli

comma 2 : in alternativa possono chiedere al datore di lavoro di usufruire di 2 ore di permesso giornaliero retribuito fino al compimento del 3 anno

comma 2 : in alternativa possono chiedere al datore di lavoro di usufruire di 2 ore di permesso giornaliero retribuito fino al compimento del 3 anno GUIDA PER IL RICONOSCIMENTO DELLO STATO DI HANDICAP (LEGGE 104/92) La legge sull handicap prevede interventi volti concretamente a prevenire e rimuovere le condizioni invalidanti che impediscono lo sviluppo

Dettagli

Regole in materia di ASSENZE PER MALATTIA/INFORTUNIO CONTROLLO DELLO STATO DI MALATTIA ACCERTAMENTO DI IDONEITA AL SERVIZIO

Regole in materia di ASSENZE PER MALATTIA/INFORTUNIO CONTROLLO DELLO STATO DI MALATTIA ACCERTAMENTO DI IDONEITA AL SERVIZIO Regole in materia di ASSENZE PER MALATTIA/INFORTUNIO CONTROLLO DELLO STATO DI MALATTIA ACCERTAMENTO DI IDONEITA AL SERVIZIO MAGGIO 2010 Per la scienza medica malattia è qualsiasi alterazione dello stato

Dettagli

PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE ART. 2222 del codice civile

PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE ART. 2222 del codice civile PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE ART. 2222 del codice civile Tra L Università di, Dipartimento di con sede in alla Via, codice fiscale, in persona del rappresentante legale sig., di seguito denominata

Dettagli

Coordinamento Provinciale FLP di REGGIO CALABRIA

Coordinamento Provinciale FLP di REGGIO CALABRIA Coordinamento Provinciale FLP di REGGIO CALABRIA Cap 89133 - V.le Pio XI, seconda trav. privata, 6 Tel. 0965626535 - cell. 3206889864 - Fax 06233238308 sito internet: www.flp.it. - e-mail: antonino.sergi@email.it

Dettagli

FALCRI. donna I NOSTRI CONGEDI. Bianca Desideri. a cura di. Rosaria Capodanno. a cura di DONNE E SALUTE. Coordinamento Nazionale FalcriDonna

FALCRI. donna I NOSTRI CONGEDI. Bianca Desideri. a cura di. Rosaria Capodanno. a cura di DONNE E SALUTE. Coordinamento Nazionale FalcriDonna FALCRI donna I NOSTRI CONGEDI a cura di Bianca Desideri Coordinamento Nazionale FalcriDonna DONNE E SALUTE a cura di Rosaria Capodanno Centro Studi La Fenice I NOSTRI CONGEDI 1. Permessi visita medica

Dettagli

Circolare N.121 del 16 settembre 2011. Visite di controllo. Dal 1 dicembre la richiesta diventa elusivamente telematica

Circolare N.121 del 16 settembre 2011. Visite di controllo. Dal 1 dicembre la richiesta diventa elusivamente telematica Circolare N.121 del 16 settembre 2011 Visite di controllo. Dal 1 dicembre la richiesta diventa elusivamente telematica Visite di controllo: dal 1 dicembre la richiesta diventa elusivamente telematica Gentile

Dettagli

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1 Ufficio Attività Produttive AVVISO PUBBLICO per il conseguimento delle abilitazioni all esercizio delle professioni di Guida turistica e Accompagnatore turistico da parte dei soggetti in possesso dei requisiti

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva nell Assistenza Integrativa e Protesica INVALIDITA CIVILE: perché e quali vantaggi Dott. Lorenzo Brusa Dott.ssa Laura Signorotti CHI E L INVALIDO CIVILE Si considerano mutilati

Dettagli

A relazione dell'assessore Cavallera:

A relazione dell'assessore Cavallera: REGIONE PIEMONTE BU43 24/10/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 30 settembre 2013, n. 21-6423 Applicazione D.P.R. 16.4.2013 n. 68 concernente "Regolamento recante modifiche all'art. 330 del D.P.R.

Dettagli

LE ASSENZE PER MALATTIA

LE ASSENZE PER MALATTIA ASSENZE PER MALATTIA E PER PERMESSI RETRIBUITI DEI DIPENDENTI PUBBLICI art. 71 e art. 73 D.L. n. 112 del 25.6.2008 convertito in Legge n. 133 del 6.8.2008 Circolari applicative del Dipartimento Funzione

Dettagli

ASL 7 CARBONIA BANDO RISERVATO AI DIRIGENTI MEDICI PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA STRUTTURA SEMPLICE A

ASL 7 CARBONIA BANDO RISERVATO AI DIRIGENTI MEDICI PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA STRUTTURA SEMPLICE A ASL 7 CARBONIA BANDO RISERVATO AI DIRIGENTI MEDICI PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA STRUTTURA SEMPLICE A VALENZA DIPARTIMENTALE DI ONCOLOGIA DESTINATARI: Conferimento dell incarico

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDISETTE

CARTA DEI SERVIZI MEDISETTE CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in Rete MEDISETTE (accordi regionali 2009) Medici Associati LODI ASL 306 DOTT. ARAGIUSTO GIUSEPPE Specialista in Malattie dell Apparato Respiratorio Medico

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO. Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna. Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr.

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO. Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna. Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr. CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna Dr. ANGELO B. MASSUCCO Specialista in Pneumologia Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr. FRANCO SIVORI Sede

Dettagli

INAIL Direzione Regionale Lombardia. Le prestazioni INAIL

INAIL Direzione Regionale Lombardia. Le prestazioni INAIL INAIL Direzione Regionale Lombardia Le prestazioni INAIL 1 LE PRESTAZIONI ASSICURATIVE A FRONTE DEL PAGAMENTO DEL PREMIO ASSICURATIVO QUANDO SI VERIFICA UN EVENTO INDENNIZZABILE L INAIL EROGA DUE TIPI

Dettagli

PAIS Rivista mensile di cultura professionale e di formazione in servizio

PAIS Rivista mensile di cultura professionale e di formazione in servizio Periodico Amministrativo delle Istituzioni PAIS Scolastiche Rivista mensile di cultura professionale e di formazione in servizio Il regime delle assenze per malattia dei dipendenti pubblici a due anni

Dettagli

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti Milano 2013 1 PIANO SANITARIO Integrativo Dirigenti Riservato agli iscritti al FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA F.A.S.I. Le prestazioni previste nel presente Piano

Dettagli

ASSENZE PER MALATTIA IL QUADRO NORMATIVO

ASSENZE PER MALATTIA IL QUADRO NORMATIVO ASSENZE PER MALATTIA Il D.Lgs 150/2009 - Riforma Brunetta - ha introdotto importanti novità nel corpo del Testo Unico sul Pubblico Impiego (D.Lgs 165/2001) anche per quel che attiene la disciplina delle

Dettagli

Comune di San Vito Romano

Comune di San Vito Romano ALLEGATO 1 BANDO PER LA SELEZIONE DI 2 VOLONTARI DA IMPIEGARE NEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE ANIMAZIONE NEL TERRITORIO TRA BIBLIOTECA E MATERIALE ARCHIVISTICO 2016 DATA DI SCADENZA: 30/06/2016 Art. 1

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------ CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------ Dr. FATI FRANCO Sede studio: Piazza Caprera 2\3 SML e-mail: fatif@libero.it Telefono fisso: 0185283645

Dettagli

Elenco pacchetti / servizi / prestazioni di assistenza

Elenco pacchetti / servizi / prestazioni di assistenza Estratto garanzie di assistenza per la copertura Assicurativa rivolta ai comuni inclusi nel progetto Piccoli Comuni con densità demografica inferiore ai 5.000 abitanti. Elenco pacchetti / servizi / prestazioni

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DI AVVOCATI PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI PER IL PATROCINIO LEGALE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DI AVVOCATI PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI PER IL PATROCINIO LEGALE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE COMUNE DI POLISTENA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DI AVVOCATI PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI PER IL PATROCINIO LEGALE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE IL RESPONSABILE

Dettagli