il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti"

Transcript

1 il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011

2 Il gruppo Baglioni Hotels nasce nel 1973 e conta oggi 12 strutture, tra Italia (Bologna, Firenze, Milano, Roma, Verona, Venezia e Punta Ala), Francia (Aix-en-Provence, Champillon-Epernay, Saint Paul de Vence, Mirambeau-Bordeaux, Bort L Etang Auvergn) e UK (Londra). Dal 2012 anche a Marrakesh. FILOSOFIA: Luxury with an Italian touch: un lusso dal sapore tipicamente italiano che trova la sua definizione nei più autentici valori come l arte, la musica, la moda, il design, senza tralasciare le migliori tradizioni enogastronomiche. Calore, cordialità e capacità di considerare i clienti come persone, cogliendone le esigenze individuali durante tutto il soggiorno. Innata propensione estetica, connaturata alla vita e alla creatività Made in Italy Un modo di essere, un desiderio da assecondare ogni giorno attraverso la collezione dei Baglioni Hotels, in cui ogni cliente diventa protagonista, al di là di un semplice soggiorno. CORE VALUES: ospitalità, lusso e stile Made in Italy, esperienze uniche, servizi personalizzati, location di grande valore storico e prestigio. 2 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

3 Cosa ci contraddistingue Essere il primo dipartimento IT del business del lusso in Italia ad essere certificato ISO/IEC Mission: Contribuire alla soddisfazione dei clienti di Baglioni Hotels che riconoscono nel nostro brand qualità, intensità, attenzione e professionalità Obiettivo: Garantire l eccellenza, l innovazione e la qualità dei servizi IT erogandoli ad un costo ragionevole 3 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

4 Un piccolo dipartimento IT ma coraggioso Dimensioni minime 6 persone (incluso manager) +600 utenti Struttura reattiva Skill tecnologici Comunicazione e pianificazione come optional Mandato ricevuto Rendere visibile l IT Controllo e trasparenza sulle attività svolte 4 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

5 Creare le fondamenta Primo intervento: dare stabilità con interventi organizzativi recuperare la conoscenza dell organizzazione nuova relazione di servizio con gli utenti ma anche tecnici profilazione degli accessi svecchiamento tecnologie 5 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

6 Perché ITIL in Baglioni? Per dare un identità al dipartimento IT Per responsabilizzare le risorse IT con il duplice obbiettivo di farle crescere e gratificarle Per avere una comunicazione regolare e trasparente tra il dipartimento IT, la direzione centrale di Milano e le 12 sedi distaccate attorno al globo Per comprendere come vengono spesi i soldi per l IT ovvero avere una chiara visione dell allocazione dei costi 6 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

7 Il progetto: dove eravamo Le caratteristiche del dipartimento IT: Poca formalizzazione Solo reazione Attività legate al singolo soggetto Comunicazione veloce ed essenziale Flessibilità Nulla da nascondere Chiara comprensione del business Le caratteristiche del business: I clienti estremamente legati alla qualità Business estremamente decentralizzato 7 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

8 Cosa è stato fatto Definizione dei ruoli e delle responsabilità Formazione risorse IT Certificazione ITIL v3 foundation Progettazione e attivazione dei processi Incident Management Request Fulfillment Change Management Demand Management Asset Management Access Management Service Reporting Riorganizzazione della funzione Service Desk Introduzione e configurazione tool a supporto dei vari processi 8 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

9 Principali Benefici Miglior comprensione dell utilizzo delle risorse misurazione e analisi del backlog razionali sullo stato di occupazione delle risorse Razionali su effort/tipologie richieste hotels obbligati a chiedere l autorizzazione per le change Migliorata la soddisfazione degli utenti e del business utenti a conoscenza dello stato delle richieste Direttori degli hotels auspicano estensione ITIL ai processi non IT Eliminato il lavoro ridondante (stessa richiesta/incident inoltrato da differenti persone) Eliminate le attività dimenticate Gestione delle Emergency Change Prime valutazioni/giustificazione dei costi dei servizi IT 9 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

10 Altri risultati ottenuti Chiarite le aspettative e le richieste (demand) degli utenti/business Centralizzazione integrata dei processi e dei servizi IT (hotels vengono gestiti centralmente dal punto di vista IT) Chiarezza di ruoli e responsabilità all interno dell IT (chi fa che cosa) Estensione dell utilizzo dei processi ITIL e relativi tools anche a reparti non tecnologici (Manutenzione & Engineering) Fornire dati evidenti (KPI) sull andamento dei servizi IT 10 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

11 Ruolo 1 Chiarezza di ruoli e responsabilità Teoria Processi Coperti Proactive Problem e Availability Management Ruolo 2 Incident Management, inclusa seconda e terza linea di supporto Ruolo 3 Configuration, Change e Release Management Ruolo 4 Finance e Resource Capacity Management Ruolo 5 IT Service Continuity Management Ruolo 6 SLM, Business e Service Capacity Management, Charging e Relationship Management Da ITIL Small-scale implementation (ITIL V2) Di necessità virtù Dalla teoria alla pratica (*) ITIL V3 In Pratica Processi Coperti Ruolo 1 Incident, Request Fulfillment (*), Access (*) Manager Ruolo 2 SL, Relationship, Finance, Change e Problem Manager Ruolo 3 Demand(*), Change Management operator Risorse IT assunte: 4 + il manager nella sede centrale + un delocalizzato = 6 11 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

12 Non sempre cambiare significa migliorare, ma per migliorare è sicuramente necessario cambiare. Sir Winston Leonard Spencer Churchill 12 Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business"

COMPANY PROFILE. Via della Moscova, 18 20121 - Milano Tel +39 (0) 2 773331 Fax +39 (0) 2 77333385 info@baglionihotels.com

COMPANY PROFILE. Via della Moscova, 18 20121 - Milano Tel +39 (0) 2 773331 Fax +39 (0) 2 77333385 info@baglionihotels.com COMPANY PROFILE L Azienda Il gruppo Baglioni Hotels nasce nel 1973 e conta oggi 10 strutture in Italia (Milano, Venezia, Firenze, Punta Ala e Roma), Francia (Aix-en-Provence, Champillon-Epernay, Saint

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

ITIL cos'è e di cosa tratta

ITIL cos'è e di cosa tratta ITIL cos'è e di cosa tratta Stefania Renna Project Manager CA Sessione di Studio AIEA, Verona, 25 novembre 2005 Agenda ITIL: lo standard de facto Il framework I benefici e le difficoltà Il percorso formativo

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

Gestione Operativa e Supporto

Gestione Operativa e Supporto Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A6_1 V1.0 Gestione Operativa e Supporto Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici ITSM

Dettagli

Certificazione ISO 20000:2005 e Integrazione con ISO 9001:2000 e ISO 27001:2005. Certification Europe Italia

Certificazione ISO 20000:2005 e Integrazione con ISO 9001:2000 e ISO 27001:2005. Certification Europe Italia Certificazione ISO 20000:2005 e Integrazione con ISO 9001:2000 e ISO 27001:2005 Certification Europe Italia 1 IT Service Management & ITIL Ä La IT Infrastructure Library (ITIL) definisce le best practice

Dettagli

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Page 1 of 11 IL CERTIFICATO ITIL FOUNDATION IN IT SERVICE MANAGEMENT La

Dettagli

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice?

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice? A PROPOSITO DI ITIL ITIL fornisce un framework di linee guida best practice per l IT Service Management. Fornisce un framework per la governance dell IT e si focalizza sulla continua misurazione e miglioramento

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

CMDB. Table of Contents. Open Source Tool Selection

CMDB. Table of Contents. Open Source Tool Selection CMDB Open Source Tool Selection Table of Contents BPM Space 3 itop 5 One CMDB 6 i-doit 7 CMDBuild 8 Rapid OSS 10 ECDB 11 Page 2 Tutti i marchi riportati sono marchi registrati e appartengono ai loro rispettivi

Dettagli

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi Seminari Eucip, Esercizio di Sistemi Informativi Service Delivery and Support Dipartimento di Informtica e Sistemistica Università di Roma La Sapienza ITIL.1 Relazioni con il.2 Pianificazione.3 Gestione

Dettagli

The ITIL Foundation Examination

The ITIL Foundation Examination The ITIL Foundation Examination Esempio di Prova Scritta A, versione 5.1 Risposte Multiple Istruzioni 1. Tutte le 40 domande dovrebbero essere tentate. 2. Le risposte devono essere fornite negli spazi

Dettagli

SURVEY DI itsmf SULLO STATO DELL IT SERVICE MANAGEMENT IN ITALIA Sintesi a cura di Francesco Castellana, consultant HSPI

SURVEY DI itsmf SULLO STATO DELL IT SERVICE MANAGEMENT IN ITALIA Sintesi a cura di Francesco Castellana, consultant HSPI ANALISI SURVEY DI itsmf SULLO STATO DELL IT SERVICE MANAGEMENT IN ITALIA Sintesi a cura di Francesco Castellana, consultant HSPI Descrizione dell indagine e del panel utilizzato L associazione itsmf Italia

Dettagli

Un nuovo modo di misurare il successo dei Progetti ICT

Un nuovo modo di misurare il successo dei Progetti ICT Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 Un nuovo modo di misurare il successo dei Progetti ICT Ing. Stefano

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Change Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input. Funzioni

Change Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input. Funzioni Change Management Obiettivi Obiettivo del Change Management è di assicurarsi che si utilizzino procedure e metodi standardizzati per una gestione efficiente ed efficace di tutti i cambiamenti, con lo scopo

Dettagli

Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende. Andrea di Lernia, Department Manager Würth Phoenix

Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende. Andrea di Lernia, Department Manager Würth Phoenix Open Source System come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende Andrea di Lernia, Department Manager Würth Phoenix Open Source o software proprietario? il dilemma Soluzioni proprietarie?

Dettagli

I processi di Incident management e Change management in Lombardia-Servizi. Gianluca Tricella

I processi di Incident management e Change management in Lombardia-Servizi. Gianluca Tricella I processi di Incident management e Change management in Lombardia-Servizi Gianluca Tricella Lombardia-Servizi: societa del Gruppo Lombardia Informatica dedicata alla progettazione e alla gestione del

Dettagli

Information Security (ISO/IEC 27001) e IT Service Management (ISO/IEC 20000-1)

Information Security (ISO/IEC 27001) e IT Service Management (ISO/IEC 20000-1) Information Security (ISO/IEC 27001) e IT Service Management (ISO/IEC 20000-1) Analisi delle interdipendenze e delle opportunità di integrazione dei due standard secondo la ISO/IEC FDIS 27013 17/09/2012

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

modello d esame Foundation in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 edizione Giugno 2008

modello d esame Foundation in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 edizione Giugno 2008 modello d esame IS20F.IT Foundation in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 edizione Giugno 2008 contenuto 2 introduzione 3 modello d esame 13 chiave delle risposte 31 valutazione EXIN International

Dettagli

L importanza di ITIL V3

L importanza di ITIL V3 6HUYLFH'HOLYHU\DQG3URFHVV$XWRPDWLRQ L importanza di ITIL V3 IBM - IT Strategy & Architecture Claudio Valant Le Migliori Prassi (Best Practice) ITIL ƒ ƒ ƒ ƒ,7,/ VWDSHU,QIRUPDWLRQ7HFKQRORJ\,QIUDVWUXFWXUH

Dettagli

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione Cristina Imperi Torino, 3 Luglio 2008 Il Profilo del Gruppo Poste Italiane 1 Poste Italiane è una delle realtà di servizi al cittadino e

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it IS Governance Francesco Clabot Consulenza di processo francesco.clabot@netcom-srl.it 1 Fondamenti di ISO 20000 per la Gestione dei Servizi Informatici - La Norma - 2 Introduzione Che cosa è una norma?

Dettagli

ITIL ( acura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED del Comune di Praia a Mare)

ITIL ( acura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED del Comune di Praia a Mare) ITIL ( acura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED del Comune di Praia a Mare) ITIL è l acronimo di Information Technology Infrastructure Library e rappresenta un insieme di linee guida ispirate dalla

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

Un esperienza ASP di successo in un ambito fortemente problematico a livello di compliance e qualità dei servizi

Un esperienza ASP di successo in un ambito fortemente problematico a livello di compliance e qualità dei servizi Servizi ASP Un esperienza ASP di successo in un ambito fortemente problematico a livello di compliance e qualità dei servizi Milano, 8 ottobre 2009 AIEA Sessione di Studio presso UGIS Contenuti I SERVIZI

Dettagli

Revisione dei processi in chiave ITIL

Revisione dei processi in chiave ITIL Il Sole 24 Ore S.p.A. pag. 1 Milano, Perché la revisione dei processi in chiave ITIL Esigenza: necessità di interagire in modo strutturato con un fornitore di servizi (Outsourcer) Creazione e gestione

Dettagli

ITIL: best practice per l IT

ITIL: best practice per l IT Slide 0.1 ITIL: best practice per l IT I processi e l approccio ( a cura di Stefania Renna CA) 24 Novembre 2005 Pag. 1 Slide 1.0 INDICE DELLA PRESENTAZIONE : 1. ITIL: Lo standard de facto 2. Il framework

Dettagli

La Governance di un sistema non IT

La Governance di un sistema non IT Camera dei deputati La Governance di un sistema non IT Dott. Carlo Simonelli Area Sviluppo e Gestione Sistemi Servizio Informatica Camera dei deputati Firenze, 30 giugno 2010 1 2 GOVERNANCE DI UN SISTEMA

Dettagli

Le aree funzionali ed i processi

Le aree funzionali ed i processi Le aree funzionali ed i processi Gestione Operativa ITIL Information Technology Infrastructure Library (ITIL) è un insieme di linee guida ispirate dalla pratica (Best Practice) nella gestione dei servizi

Dettagli

Introduzione ad ITIL. Information Technolgy Infrastructure Library. Che cos è ITIL. Una situazione critica. La sfida GOVERNO ICT GOVERNO ICT

Introduzione ad ITIL. Information Technolgy Infrastructure Library. Che cos è ITIL. Una situazione critica. La sfida GOVERNO ICT GOVERNO ICT Che cos è ITIL Sessione didattica su ITIL per Studenti di Ingegneria Informatica Politecnico di Torino Introduzione ad ITIL 17 Ottobre 2006 Information Technolgy Infrastructure Library COGITEK s.r.l. Via

Dettagli

La sicurezza secondo ITIL. Relazioni fra ITIL e la sicurezza Andrea Praitano Consigliere itsmf Italia

La sicurezza secondo ITIL. Relazioni fra ITIL e la sicurezza Andrea Praitano Consigliere itsmf Italia La sicurezza secondo ITIL Relazioni fra ITIL e la sicurezza Andrea Praitano Consigliere itsmf Italia Agenda itsmf Italia: cos è e che cosa fa; Cos è l IT Service Management; Introduzione a ITIL v3; Il

Dettagli

Scheda B2 allegata al Capitolato Tecnico --- Formato di Formulazione dell Offerta Tecnica

Scheda B2 allegata al Capitolato Tecnico --- Formato di Formulazione dell Offerta Tecnica ROMA CAPITALE Scheda B2 allegata al Capitolato Tecnico --- Formato di Formulazione dell Offerta Tecnica Procedura Aperta Lotto n. 2 Servizio di Project Management Tecnico e Controllo della Qualità per

Dettagli

1994 Boscolo Group fonda Liberty, società specializzata nell organizzazione di tour in Italia.

1994 Boscolo Group fonda Liberty, società specializzata nell organizzazione di tour in Italia. In breve Boscolo Group opera nel settore turistico da oltre vent anni. Fondato a Venezia nel 1978, Boscolo Group è cresciuto fino a diventare operatore di livello internazionale senza però perdere la propria

Dettagli

Gruppo Boehringer Ingelheim Italia ITIL: la consapevolezza del servizio che completa il manager

Gruppo Boehringer Ingelheim Italia ITIL: la consapevolezza del servizio che completa il manager Gruppo Boehringer Ingelheim Italia ITIL: la consapevolezza del servizio che completa il manager Ing. Filippo Ermini Ing. Andrea Pini Chi è Boehringer Ingelheim MONDO: Medicina umana e veterinaria Ingelheim

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- --------------------------------------------- www.vargroup.it Da 40 anni accompagniamo gli imprenditori. Sviluppare insieme progetti che partono dall innovazione pura per tradursi in processi più efficienti

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 8

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 8 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 8 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici IT

Dettagli

Processi di Gestione dei Sistemi ICT

Processi di Gestione dei Sistemi ICT Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A3_1 V1.1 Processi di Gestione dei Sistemi ICT Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Audit. Tax. Consulting. Corporate Finance. Servizi di Accounting Advisory Soluzioni operative ed efficaci, su misura per i vostri bisogni

Audit. Tax. Consulting. Corporate Finance. Servizi di Accounting Advisory Soluzioni operative ed efficaci, su misura per i vostri bisogni Audit. Tax. Consulting. Corporate Finance. Servizi di Accounting Advisory Soluzioni operative ed efficaci, su misura per i vostri bisogni Supporto all area amministrazione, finanze e controllo Dovete risolvere

Dettagli

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT 4 Dicembre 2014 Con il patrocinio di Agenda Perché questo master

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader Firenze, 30 Giugno 2010 Previsioni sull andamento del PIL nei principali Paesi nel 2010-2011 Variazioni %

Dettagli

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Release Management Obiettivi Obiettivo del Release Management è di raggiungere una visione d insieme del cambiamento nei servizi IT e accertarsi che tutti gli aspetti di una release (tecnici e non) siano

Dettagli

Project Management Office Sistemi Informativi - Governo IT

Project Management Office Sistemi Informativi - Governo IT Project Management Office Sistemi Informativi - Governo IT Giuseppe Cuniberto / Giuliana Tarsitano Una roadmap sostenibile verso il miglioramento aziendale Profilo Istituzionale Gruppo Reale Mutua La Società

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader CMDBuilDAY La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader 15 Aprile 2010 La ripresa nelle economie dei Paesi avanzati Valori % del PIL Mondo USA Giappone

Dettagli

SAP Performance Management

SAP Performance Management SAP Performance Management La soluzione SAP per la Valutazione e per la Gestione delle Risorse Umane SAP Italia Agenda 1. Criticità e Obiettivi nella Gestione delle Risorse Umane 2. L approccio SAP alla

Dettagli

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo IX Convention ABI L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo BPR e BCM: due linee di azione per uno stesso obiettivo Ing. Alessandro Pinzauti Direttore

Dettagli

Percorsi di avvicinamento ad ITIL: l esperienza di INVA S.P.A.

Percorsi di avvicinamento ad ITIL: l esperienza di INVA S.P.A. Percorsi di avvicinamento ad ITIL: l esperienza di INVA S.P.A. Roberto Ronzani Direzione Servizi e Gestione Operativa Milano, 17 Febbraio 2009 1 Argomenti 1. INVA S.p.A. 2. L avvicinamento ad ITIL: adesione

Dettagli

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Al servizio dei professionisti dell IT Governance Capitolo di Milano Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Valter Tozzini - ItSMF Italia Paola Belforte - ItSMF

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

La certificazione ISO/IEC 20000-1:2005: casi pratici

La certificazione ISO/IEC 20000-1:2005: casi pratici La certificazione ISO/IEC 20000-1:2005: casi pratici L esperienza DNV come Ente di Certificazione ISO 20000 di Cesare Gallotti e Fabrizio Monteleone La ISO/IEC 20000-1:2005 (che recepisce la BS 15000-1:2002

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

I TOOL A SUPPORTO DELL'ICT MANAGEMENT: UTILITÀ, MODALITÀ D'USO E PRINCIPALI CRITICITÀ.

I TOOL A SUPPORTO DELL'ICT MANAGEMENT: UTILITÀ, MODALITÀ D'USO E PRINCIPALI CRITICITÀ. ANALISI 12 Luglio 2012 I TOOL A SUPPORTO DELL'ICT MANAGEMENT: UTILITÀ, MODALITÀ D'USO E PRINCIPALI CRITICITÀ. Le sfide a cui deve rispondere l IT e i tool di ICT Management Analisi a cura di Andrea Cavazza,

Dettagli

MASTER IN HOSPITALITY MANAGEMENT. The International Business School for the 21 st Century

MASTER IN HOSPITALITY MANAGEMENT. The International Business School for the 21 st Century MASTER IN HOSPITALITY MANAGEMENT The International Business School for the 21 st Century EUROPEAN SCHOOL OF ECONOMICS HOSPITALITY MANAGEMENT Rinnovando il successo delle precedenti edizioni di ESE Madrid

Dettagli

In collaborazione con HSPI SpA

In collaborazione con HSPI SpA Master Universitario di I livello in IT Governance II edizione Alto Apprendistato 2012-2014 Docente: In collaborazione

Dettagli

Partire in vantaggio

Partire in vantaggio WÜRTHPHOENIX NetEye Partire in vantaggio con un IT System Management proattivo Un economia orientata alla concorrenza globale impone alle strutture imprenditoriali maggiore efficienza ed efficacia. Con

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL C

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL C Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL C Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici IT

Dettagli

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Cesare Gallotti Milano, 14 marzo 2011 Agenda Presentazione

Dettagli

I REQUISITI PROGETTUALI di CMDBuild

I REQUISITI PROGETTUALI di CMDBuild ITIL at Work L AMBIENTE OPEN SOURCE A SUPPORTO DELLE BEST PRACTICE DI ITIL I REQUISITI PROGETTUALI di CMDBuild Giampaolo Rizzi Cogitek s.r.l. MILANO, 18 aprile 2008 18/04/2008 1 Requisiti funzionali del

Dettagli

Funzioni aziendali Antony. Funzioni, processi, servizi. Es. Enel. Funzioni aziendali. Business functions CEO. Engineering Marketing Manufacturing

Funzioni aziendali Antony. Funzioni, processi, servizi. Es. Enel. Funzioni aziendali. Business functions CEO. Engineering Marketing Manufacturing Funzioni aziendali Antony Funzioni, processi, servizi SALES & MANUFACTURING FINANCE ACCOUNTING HUMAN MARKETING RESOURCES Business functions 2 Funzioni aziendali Es. Enel 3 4 Es. Enel Es. San Paolo IMI

Dettagli

AUDIT DEI SISTEMI DI GESTIONE ISO/IEC 27001 E ISO/IEC 20000-1: PECULIARITÀ, APPROCCI POSSIBILI, INTEGRAZIONE, FORMAZIONE DEGLI AUDITOR

AUDIT DEI SISTEMI DI GESTIONE ISO/IEC 27001 E ISO/IEC 20000-1: PECULIARITÀ, APPROCCI POSSIBILI, INTEGRAZIONE, FORMAZIONE DEGLI AUDITOR Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legati agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce agli Audit dei Sistemi di Gestione

Dettagli

Guido Ferretti Amministratore Delegato Gruppo CALEFFI

Guido Ferretti Amministratore Delegato Gruppo CALEFFI Guido Ferretti Amministratore Delegato Gruppo CALEFFI OVERVIEW CALEFFI Specializzata nella produzione e commercializzazione di collezioni moda e lusso per la casa, ètra i principali operatori del settore

Dettagli

Good Food in Good Fashion Milano Moda Donna Settembre 2013

Good Food in Good Fashion Milano Moda Donna Settembre 2013 Good Food in Good Fashion Milano Moda Donna Settembre 2013 PREMESSA L Associazione Maestro Martino ha lo scopo di promuovere il territorio lombardo e le sue eccellenze attraverso la Cucina d Autore. L

Dettagli

Overview su ITIL & ISO 20000. ing. Andrea Praitano ing. Claudio Restaino

Overview su ITIL & ISO 20000. ing. Andrea Praitano ing. Claudio Restaino ing. Andrea Praitano ing. Claudio Restaino Agenda Introduzione; Definizioni generali; ITIL nel mercato, richieste; Organizzazioni coinvolte; Modelli di miglioramento, Metodi e loro integrazione; ITIL:

Dettagli

Questo documento è stato prodotto ad uso interno del cliente. Ne è pertanto vietata la circolazione, la citazione o la riproduzione con l obiettivo

Questo documento è stato prodotto ad uso interno del cliente. Ne è pertanto vietata la circolazione, la citazione o la riproduzione con l obiettivo Questo documento è stato prodotto ad uso interno del cliente. Ne è pertanto vietata la circolazione, la citazione o la riproduzione con l obiettivo di diffonderlo all esterno dell organizzazione del cliente

Dettagli

CFO Solutions - Via Diaz, 18-37121 Verona - Tel. +39 045 8034282 - Fax +39 045 8007813 - info@cieffeo.com - www.cieffeo.com

CFO Solutions - Via Diaz, 18-37121 Verona - Tel. +39 045 8034282 - Fax +39 045 8007813 - info@cieffeo.com - www.cieffeo.com CFO Solutions - Via Diaz, 18-37121 Verona - Tel. +39 045 8034282 - Fax +39 045 8007813 - info@cieffeo.com - www.cieffeo.com CHI SIAMO CFO è una società di consulenza che opera dal 1993 nel campo dello

Dettagli

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it 1 Agenda Il Cliente oggetto dello studio La rete elettrica come Servizio

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Incident Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Incident Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Incident Management Obiettivi Obiettivo dell Incident Management e di ripristinare le normali operazioni di servizio nel piu breve tempo possibbile e con il minimo impatto sul business, garantendo il mantenimento

Dettagli

ATLAS Reply. Modello, metodologia e servizi offerti

ATLAS Reply. Modello, metodologia e servizi offerti ATLAS Reply Modello, metodologia e servizi offerti Mission Atlas Reply nasce nel 2001 con questa mission: Allineare l IT alle necessità del business operando sull automazione dei processi, l efficacia

Dettagli

PMO: così fanno le grandi aziende

PMO: così fanno le grandi aziende PMO: così fanno le grandi aziende Tutte le grandi aziende hanno al loro interno un PMO - Project Management Office che si occupa di coordinare tutti i progetti e i programmi aziendali. In Italia il project

Dettagli

Zerouno Executive Dinner

Zerouno Executive Dinner Zerouno Executive Dinner Business e IT per la competitività Annamaria Di Ruscio diruscio@netconsulting.it Milano,18 novembre 2010 Cambia il ruolo dell azienda e dell IT 18 novembre 2010 Slide 1 La New

Dettagli

Shared Services Centers

Shared Services Centers Creating Value Through Innovation Shared Services Centers IBM Global Business Services Definizione di Shared Services Center (SSC) I Centri di Servizio Condivisi (Shared Services Center SSC) sono: Organizzazioni

Dettagli

PERCHÉ NON POSSIAMO FARE A MENO DI UNA STRATEGIA DI SERVICE LEVEL MANAGEMENT

PERCHÉ NON POSSIAMO FARE A MENO DI UNA STRATEGIA DI SERVICE LEVEL MANAGEMENT OSSERVATORIO IT GOVERNANCE PERCHÉ NON POSSIAMO FARE A MENO DI UNA STRATEGIA DI SERVICE LEVEL MANAGEMENT A cura di Alberto Rizzotto, Manager di HSPI Premessa La necessità di adottare best practice internazionali

Dettagli

Personal Shopping in Italy

Personal Shopping in Italy Personal Shopping in Italy ROMA MILANO FIRENZE VENEZIA PALERMO Personal Shopping Italy nasce con l idea di soddisfare ogni vostra esigenza di shopping con professionalità e stile. I nostri servizi sono

Dettagli

SOC le ragioni che determinano la scelta di una struttura esterna

SOC le ragioni che determinano la scelta di una struttura esterna SOC le ragioni che determinano la scelta di una struttura esterna Indice Scopo Servizi SOC Descrizione Servizi Modello di Erogazione Risorse / Organizzazione Sinergia con altri servizi Conclusioni 2 Scopo

Dettagli

PROCESSI IT: Ottimizzazione e riduzione degli sprechi - Approccio Lean IT

PROCESSI IT: Ottimizzazione e riduzione degli sprechi - Approccio Lean IT CDC -Corte dei conti DGSIA Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati SGCUS Servizio per la gestione del Centro Unico dei Servizi PROCESSI IT: Ottimizzazione e riduzione degli sprechi - Approccio

Dettagli

IT Transformation. Maurizio Salvalai. U.S. Road Show. gennaio 2008

IT Transformation. Maurizio Salvalai. U.S. Road Show. gennaio 2008 IT Transformation Maurizio Salvalai U.S. Road Show 17 2129 November gennaio 2008 2003 1 Indice Il contesto Il programma IT Transformation Sviluppare il personale interno 2 Il contesto: la Direzione ICT

Dettagli

CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese

CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese Lucidi di Gianmario Motta 2010 Governo dei sistemi informativi nelle imprese OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INTRODUZIONE: RUOLO DELLA IT NELLE IMPRESE

Dettagli

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti L adozione di COBIT come strumento di IS Governance. Stato dell arte, risultati e fattori critici di successo nelle esperienze analizzate. Elisa Pozzoli, Gianluca Salviotti Copyright SDA Bocconi Elisa

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Le nostre specializzazioni

Le nostre specializzazioni CORSI DI FORMAZIONE Eroghiamo formazione attraverso corsi a catalogo, corsi fuori catalogo creati per soddisfare esigenze specifiche e coaching per massimizzare il potenziale di imprenditori e manager.

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 5

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 5 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 5 Francesco Clabot 1 Responsabile erogazione servizi tecnici francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici IT

Dettagli

Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing

Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing Reg. 05/017 Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing La certificazione di sistema per aumentare il trust cliente-fornitore 25 maggio 2010 AIPSI - Milano 1 The speaker Fabrizio

Dettagli

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE Grazie alla sinergia delle sue business unit, GGF Group accorcia la distanza tra il presente che hai costruito e il futuro che sogni per

Dettagli

Collaudo e qualità del software Organizzazione, psicologia e competenza

Collaudo e qualità del software Organizzazione, psicologia e competenza Collaudo e qualità del software Organizzazione, psicologia e competenza Relatore Ercole Colonese Roma, 29 novembre 2010 Organizzazione del test Temi trattati nel libro Il gruppo di test Competenze e specializzazione

Dettagli

Giovanni Belluzzo. Riepilogo. Esperienza. Head of Project & Portfolio Management Office giovanni.belluzzo@infocert.it

Giovanni Belluzzo. Riepilogo. Esperienza. Head of Project & Portfolio Management Office giovanni.belluzzo@infocert.it Giovanni Belluzzo Head of Project & Portfolio Management Office giovanni.belluzzo@infocert.it Riepilogo Ingegnere Elettronico, da circa 25 anni opero nel mondo ICT. Nel corso della mia carriera ho condotto

Dettagli