Previdenza statale. Informazioni utili sul 1 pilastro/

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Previdenza statale. Informazioni utili sul 1 pilastro/"

Transcript

1 Previdenza statale Informazioni utili sul 1 pilastro/ Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (AVS/AI) in Svizzera Stato gennaio 2015

2 Sommario Il 1 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo contributivo all AVS/AI 4 Ammontare dei contributi 6 Periodo di contribuzione e lacune contributive 7 Diritto alla rendita personale 8 Accrediti per compiti educativi e assistenziali 10 Splitting dei redditi 12 Momento del pensionamento 13 Prestazioni per la vecchiaia 14 Prestazioni in caso d invalidità 15 Prestazioni in caso di decesso 16 Altri punti di particolare importanza 18 AXA non si assume alcuna responsabilità in merito all esaustività e alla correttezza dei dati del presente documento. A tal riguardo fanno sempre stato le vigenti leggi e ordinanze. Stato gennaio 2015.

3 Il 1 pilastro nel sistema previdenziale svizzero/ La previdenza svizzera per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità fa parte del sistema dei tre pilastri sancito dalla Costituzione federale. Nell ambito del cosiddetto patto generazionale, la popolazione attiva finanzia i versamenti in corso delle rendite. Il 1 pilastro è formato dalla previdenza statale e ha lo scopo di assicurare il fabbisogno vitale dei beneficiari di rendita nonché degli invalidi e dei superstiti. 1 In Svizzera, tuttavia, lo stato dell economia e soprattutto l evoluzione demografica fanno sì che la copertura del fabbisogno vitale da parte della previdenza statale possa essere garantita solo grazie a eventuali prestazioni complementari (PC). La struttura del sistema previdenziale svizzero Previdenza commisurata alle esigenze 1 pilastro Previdenza statale Obbligatoria 2 pilastro Previdenza professionale Facoltativa 3 pilastro Previdenza privata AVS/AI Prestazioni complementari (PC) Obbligatoria LPP/LAINF Previdenza sovraobbligatoria Previdenza vincolata (pilastro 3a) Previdenza libera (pilastro 3b) Responsabilità dello Stato Contributi AVS/AI Datore di lavoro e dipendenti: 50 % cad. Indipendenti e persone che non svolgono un attività lucrativa: a totale carico dell assicurato Contributi PC Finanziati con le entrate fiscali della Confederazione e dei cantoni Responsabilità del datore di lavoro Contributi LAINF Infortuni professionali: datore di lavoro Infortuni non professionali: dipendenti Contributi LPP Datore di lavoro e dipendenti: il contributo del datore di lavoro deve essere almeno pari a tutti i contributi versati dai suoi dipendenti. Indipendenti: a totale carico dell assicurato Responsabilità personale A totale carico dell assicurato (per colmare eventuali lacune previdenziali individuali) Rendita di vecchiaia Rendita per figli Rendita d invalidità Rendita per figli d invalido Rendita per vedove/vedovi Rendita per orfani Indennità giornaliera Rendita/capitale di vecchiaia Rendita per figli di pensionato Rendita d invalidità Rendita per figli d invalido Rendita per vedove/vedovi Rendita per orfani Soluzione assicurativa o bancaria Risparmi e valori patrimoniali di ogni tipo 1 La base legale è data dall art. 111 cpv. 1 della Costituzione federale 3

4 Obbligo contributivo all AVS/AI/ Di norma in Svizzera da ogni salario sono da dedurre i contributi AVS/AI/IPG e AD. Questo vale in modo illimitato per tutti coloro che hanno compiuto il 17 anno d età e svolgono un attività lavorativa. L obbligo di contribuzione termina al raggiungimento dell età ordinaria di pensionamento, pari a 64 anni per le donne e 65 anni per gli uomini. Persone assicurate a titolo obbligatorio Tutte le persone che hanno domicilio in Svizzera; le persone che esercitano un attività lucrativa in Svizzera; i cittadini svizzeri che lavorano all estero per conto della Confederazione o per istituzioni designate dal Consiglio federale. Persone assicurate a titolo facoltativo Se soddisfano determinate condizioni, le persone elencate qui di seguito possono proseguire l assicurazione oppure aderire a titolo facoltativo all AVS/AI: le persone che, previo accordo della ditta, lavorano all estero per conto di un datore di lavoro svizzero; i cittadini svizzeri e quelli degli stati membri dell UE o dell AELS non domiciliati nell UE o nell AELS, a condizione che immediatamente prima dell uscita dall assicurazione obbligatoria siano stati assicurati ininterrottamente per almeno cinque anni. Persone con attività lucrativa Inizio: 1 gennaio successivo al compimento del 17 anno di età Fine: cessazione dell attività lucrativa e comunque non prima del raggiungimento dell età ordinaria di pensionamento AVS Le persone che proseguono l attività lavorativa anche dopo il raggiungimento dell età ordinaria di pensionamento ai sensi dell AVS rimangono soggette all obbligo contributivo, tuttavia i contributi vengono prelevati solo sulla parte del salario che supera l importo di CHF al mese o di CHF all anno. 4

5 Persone senza attività lucrativa Inizio: 1 gennaio successivo al compimento del 20 anno di età Fine: raggiungimento dell età ordinaria di pensionamento AVS Per evitare lacune contributive, le persone non esercitanti un attività lucrativa si devono rivolgere alla cassa di compensazione cantonale del loro cantone di domicilio o all agenzia comunale. Le persone invalide e quelle prepensionate vengono considerate non esercitanti un attività lucrativa. I coniugi non esercitanti un attività lucrativa e le persone vedove sono altresì soggette all obbligo di contribuzione. Se il coniuge esercitante un attività lucrativa ha versato un importo pari almeno al doppio del contributo minimo AVS/AI/IPG (2 x CHF 480. = CHF 960. ), i contributi del coniuge non esercitante un attività lucrativa saranno considerati versati. Ciò vale anche se il coniuge che svolge un attività lucrativa ha già raggiunto l età di pensionamento AVS. Persone in pensionamento anticipato Le persone che vanno anticipatamente in pensione devono versare i contributi AVS/AI/IPG fino al raggiungimento dell età ordinaria di pensionamento. Due distinti criteri vengono tenuti in conto per il calcolo dei contributi da versare: nessuna attività lucrativa: il calcolo dei contributi è analogo a quello eseguito per le persone non esercitanti un attività lavorativa; attività lucrativa a tempo parziale: se la somma dei contributi annui del dipendente e del datore di lavoro è superiore alla metà di quelli applicabili alle persone non esercitanti un attività lavorativa, il contributo dovuto per l intero anno è pari a quello previsto per le persone esercitanti un attività lucrativa. Chi in Svizzera versa contributi o usufruisce di prestazioni riceve un certificato AVS con un numero AVS individuale. Il numero a 13 cifre viene assegnato una volta e non cambia più. Il numero è composto di tre parti: codice per la Svizzera (756), numero casuale di 9 cifre e cifra di controllo.

6 Ammontare dei contributi/ Il principio di solidarietà del 1 pilastro caratterizza anche il calcolo dei contributi. Coloro che godono di un livello retributivo più elevato versano più contributi di quanto sia necessario per il finanziamento della propria rendita, mentre i dipendenti con una situazione economica meno favorevole usufruiscono di maggiori prestazioni rispetto ai contributi versati. In tal modo si ottiene una compensazione tra poveri e ricchi. Attività lucrativa parziale o totale I contributi AVS/AI/IPG vengono pagati in parti uguali dal lavoratore e dal datore di lavoro. Le relative aliquote contributive si calcolano in percentuale sul salario lordo. Aliquote contributive AVS/AI/IPG AVS 8,4 % AI 1,4 % IPG 0,5 % (indennità per perdita di guadagno) Totale 10,3 % Persone senza attività lucrativa I contributi delle persone che non esercitano un attività lucrativa sono calcolati in base alla sostanza e al reddito annuo percepito sotto forma di rendita moltiplicato per venti (senza prestazioni AI e PC). In caso di persone coniugate, il calcolo dei contributi prescinde dal regime dei beni e considera unicamente la metà della sostanza coniugale e del reddito sotto forma di rendita. Contributo AVS/AI/IPG annuo Lavoratori indipendenti L aliquota contributiva dipende dal reddito annuo. Ammontare dei contributi AVS/AI/IPG Reddito annuo Contributo minimo <CHF CHF 480. Reddito annuo Scala dei contributi da CHF dal 5,223 % a CHF al 9,202 % Reddito annuo Aliquota contributiva CHF ,7 % Contributo minimo CHF 480. Contributo massimo CHF

7 Periodo di contribuzione e lacune contributive/ Ogni anno di contribuzione mancante comporta una riduzione delle rendite. Per questo è importante colmare i vuoti contributivi entro 5 anni. Presso la cassa di compensazione è possibile richiedere un estratto conto gratuito a titolo di verifica. Periodo contributivo completo Uomini: 44 anni di contribuzione (pensionamento a 65 anni) Donne: 43 anni di contribuzione (pensionamento a 64 anni) Affinché non si verifichino lacune contributive in caso di pensionamento anticipato, è necessario continuare a versare i contributi annui fino al 31 dicembre dell anno precedente il pensionamento ordinario. Copertura delle lacune contributive Pagamento successivo dei contributi AVS/AI/IPG fino a massimo 5 anni dal verificarsi delle lacune contributive Conteggio da parte dell AVS dei periodi contributivi anteriori a più di 5 anni (anni per compiti educativi/assistenziali anni giovanili periodi contributivi durante l anno in cui si è verificato il caso di rendita oppure anni supplementari) Accrediti per compiti educativi e assistenziali Non possono sorgere lacune contributive negli anni in cui una persona ha figli di età inferiore ai 16 anni o assiste parenti stretti. L adempimento dell obbligo personale di contribuzione ha però la precedenza. Unicamente quando i contributi personalmente dovuti non possono più essere riscossi vengono computati lassi di tempo quali periodi di contribuzione con accrediti per compiti educativi e assistenziali. Anni giovanili Il periodo di contribuzione determinante per la durata contributiva completa inizia il 1 gennaio successivo al compimento del 20 anno di età. Se qualcuno ha già pagato i contributi AVS/AI/IPG il 1 gennaio successivo al compimento del 17 anno di età, questi periodi di contribuzione possono essere tenuti in conto al fine di colmare le lacune contributive. La procedura vige anche nel caso in cui sia possibile assegnare a una persona compiti educativi e assistenziali per il periodo susseguente il compimento del 17 anno d età. Periodo contributivo nell anno in cui viene assegnata la rendita La durata di contribuzione determinante ai fini del periodo contributivo completo, ma non dell obbligo contributivo, termina il 31 dicembre che precede l assegnazione della rendita (età pensionabile, insorgenza dell invalidità, decesso). Gli accrediti versati nell anno in cui viene assegnata la rendita possono essere tenuti in conto e utilizzati per colmare eventuali lacune. I redditi da attività lucrativa conseguiti durante questo periodo non sono presi in considerazione per il calcolo della rendita. Anni supplementari Se una persona ha lacune contributive risalenti a prima del 1 gennaio 1979, è possibile computare a suo favore fino a un massimo di 3 anni di contribuzione. Periodo contri- Anni di contribuzione butivo completo supplementari computabili anni Fino a 1 anno anni Fino a 2 anni Pari o superiore Fino a 3 anni a 34 anni 7

8 Diritto alla rendita personale/ La base per il calcolo del diritto alla rendita di ciascuna persona è costituita dal conto individuale (CI) che registra il reddito personale generato. Calcolo della rendita AVS/AI Ogni persona assicurata ha diritto a una propria rendita dell AVS/AI (rendita individuale). Ogni coniuge riceve una rendita di vecchiaia/d invalidità. L ammontare della rendita individuale si basa sul reddito e sulla durata della contribuzione. Coloro che hanno figli di età inferiore ai 16 anni o assistono parenti prossimi bisognosi di cure ricevono in più accrediti per compiti educativi o assistenziali. Conto individuale (CI) Sul conto individuale (CI) vengono annotati tutti i redditi personalmente conseguiti che sono stati percepiti nel periodo compreso fra il 1 gennaio successivo al compimento del 17 anno di età e l età ordinaria di pensionamento. Essi costituiscono la base per il calcolo di una rendita di vecchiaia, per i superstiti e d invalidità. Fattore di rivalutazione Il reddito medio viene adeguato all evoluzione dei prezzi e degli stipendi mediante un fattore di rivalutazione. A esso si aggiungono eventuali accrediti per compiti educativi e assistenziali. I redditi da lavoro di anni con un livello salariale più basso vengono così rivalutati in misura corrispondente. Risulta determinante il primo accredito contributivo sul CI nel periodo di tempo intercorso fra il 1 gennaio successivo al compimento del 20 anno di età e la riscossione della rendita anticipata od ordinaria. Rendita intera o parziale Le persone che presentano una durata completa di contribuzione ricevono una rendita intera, il cui ammontare dipende dal reddito annuo medio determinante. Se la durata di contribuzione è incompleta, viene corrisposta una rendita parziale. Ammontare delle rendite annue AVS Persone singole Rendita minima CHF Rendita massima CHF Coniugi Rendita minima CHF Rendita massima CHF

9 Adeguamento al rincaro L ammontare delle rendite o l aumento delle rendite in corso dipende dall indice delle rendite (cosiddetto indice misto). Questo indice è formato per il 50 % dall indice dei salari nominali determinato dall Ufficio federale di statistica e per il 50 % dall indice nazionale dei prezzi al consumo (indice dei prezzi). Di regola, l adeguamento delle rendite avviene ogni 2 anni con effetto dal 1 gennaio. Se l indice dei prezzi è aumentato di oltre il 4 % nell arco di un anno, l adeguamento avviene invece con un intervallo più breve. Calcolo della rendita AVS/AI L ammontare della rendita viene calcolato con l apposita formula sulla base del reddito annuo medio determinante. Reddito da attività lucrativa fattore di rivalutazione anni contributivi + Accrediti per compiti educativi + accrediti per compiti assistenziali anni contributivi = Reddito annuo medio determinante Numero di lavoratori per pensionato 6 Sempre meno soggetti attivi finanziano un numero crescente di pensionati. Numero di lavoratori per pensionato 5: :1 2: Dal 2014 previsione UST

10 Accrediti per compiti educativi e assistenziali/ Gli accrediti per compiti educativi e assistenziali comportano un aumento del reddito annuo medio determinante e quindi una rendita più elevata. Mentre gli accrediti per compiti educativi vengono conteggiati automaticamente, quelli assistenziali devono essere richiesti di anno in anno. Compiti educativi Alle persone con obblighi educativi che hanno figli di età inferiore ai 16 anni vengono conteggiati accrediti per compiti educativi. Determinanti sono gli anni di educazione e non il numero di figli. Nell anno di nascita del primo figlio non vengono conteggiati accrediti per compiti educativi, mentre nell anno in cui l ultimo figlio compie 16 anni viene conteggiato un accredito intero per compiti educativi. Ogni coniuge ha diritto alla metà di tali accrediti. Lo stesso vale per genitori non coniugati o divorziati, purché si dividano in parti uguali l accudimento dei figli. Il giudice, l autorità di protezione dei minori e degli adulti (APMA) o la coppia di genitori stessa mediante convenzione decide se gli accrediti per compiti educativi vengono suddivisi a metà. Se l aspetto non è stato regolamentato, la madre ha diritto agli accrediti integrali per compiti educativi. Gli accrediti per compiti educativi vengono conteggiati automaticamente dalle casse di compensazione al momento del calcolo delle rendite e corrispondono a tre volte la rendita minima annua AVS nel momento in cui sussiste il diritto alla rendita (3 CHF = CHF ). Gli accrediti per compiti educativi permettono di aumentare il reddito annuo medio e quindi di incrementare l importo della rendita. Tuttavia gli accrediti non possono far aumentare le prestazioni AVS/AI oltre la rendita massima di CHF annui. Accrediti per compiti educativi Nascita 1 o figlio 1975 Nascita 2 o figlio 1979 Nascita 3 o figlio Anni educativi non computabili Anni educativi computabili (26 CHF = CHF ) Durata effettiva educazione 10

11 Compiti assistenziali Una persona che si occupa di familiari bisognosi di cure riceve accrediti per compiti assistenziali se è soddisfatto il seguente requisito della necessità di cure. I familiari sono bisognosi di cure e percepiscono assegni per grandi invalidi di grado medio o grave dall AVS, AI, dall assicurazione infortuni o militare. Sono equiparati all assegno per grandi invalidi i sussidi di assistenza per bambini d età inferiore a 18 anni, con grado d invalidità medio o grave. Determinante è il numero degli anni di assistenza e non quello delle persone assistite. Per l anno in cui ha inizio l attività assistenziale non viene attribuito alcun accredito. Un conteggio totale avviene tuttavia nell anno in cui tale attività cessa. L ammontare degli accrediti per compiti assistenziali corrisponde a tre volte la rendita minima annua AVS nel momento in cui sussiste il diritto alla rendita (3 CHF = CHF ). L accredito per compiti assistenziali deve essere fatto valere ogni anno presso la cassa di compensazione cantonale nel luogo di domicilio della persona assistita. Una notifica annuale è dunque importante in quanto, a differenza degli accrediti per compiti educativi, è molto difficile verificare un diritto che risale a 10 o più anni addietro. Le notifiche retroattive possono essere tenute in considerazione per un periodo di 5 anni. Qualora più persone partecipino all assistenza, l accredito per compiti assistenziali sarà ripartito tra loro. Diritto Il diritto agli accrediti per compiti educativi e assistenziali sussiste indipendentemente dal fatto che qualcuno eserciti un attività lucrativa o meno. Qualora nel corso di un anno venissero soddisfatte le condizioni per ricevere entrambi gli accrediti, verrà assegnato solamente l accredito per compiti educativi. 11

12 Splitting dei redditi/ Con lo splitting dei redditi introdotto nel 1997, il reddito complessivo conseguito dai due coniugi durante gli anni di matrimonio viene accreditato a ciascun coniuge in ragione del 50 %. Persone divorziate La suddivisione dei redditi da attività lucrativa per le persone divorziate avviene al momento del divorzio su richiesta dei coniugi (richiesta di entrambi i coniugi o di uno solo di essi) oppure d ufficio quando la rendita diventa esigibile. Momento dello splitting In via di principio i redditi da attività lucrativa conseguiti durante gli anni di matrimonio vengono suddivisi solo quando entrambi i coniugi hanno diritto alla rendita. Fino a quando un solo coniuge ha diritto alla rendita, la prestazione viene calcolata senza suddivisione dei redditi. Persone vedove La suddivisione dei redditi da attività lucrativa per le persone vedove viene effettuata solo quando hanno diritto a una rendita di vecchiaia o d invalidità. Ripartizione di redditi e accrediti Per calcolare il reddito annuo medio determinante per le prestazioni a favore di una persona sposata, divorziata o vedova, si procede a una suddivisione (splitting) del reddito conseguito dai due coniugi durante gli anni di matrimonio e si accredita il 50 % di questo reddito al conto individuale AVS di ciascun coniuge. Inoltre vengono suddivisi tra i due coniugi anche gli accrediti per compiti educativi e assistenziali attribuiti durante gli anni di matrimonio. Calcolo delle rendite per i coniugi Donna 100 % del proprio reddito 50 % del proprio reddito 50 % del reddito del marito 50 % degli accrediti per compiti educativi/assistenziali Rendita donna Uomo 100 % del proprio reddito 50 % del proprio reddito 50 % del reddito della moglie 50 % degli accrediti per compiti educativi/assistenziali Rendita uomo Prima del matrimonio Durante il matrimonio 12

13 Momento del pensionamento/ In luogo del pensionamento ordinario all età di 64/65 anni, gli assicurati possono richiedere di anticipare per un massimo di due anni o di posticipare per un massimo di cinque anni l erogazione della rendita di vecchiaia. I coniugi possono stabilire individualmente il momento in cui iniziare a fruire della rendita di vecchiaia. Pensionamento anticipato Donne e uomini possono andare in pensione con 1 o 2 anni di anticipo rispetto all età ordinaria. Le persone che richiedono il versamento anticipato della rendita di vecchiaia devono accettare una riduzione vitalizia della prestazione. La riduzione della rendita ammonta per gli uomini e le donne al 6,8 % per ogni anno di anticipo del versamento. Differimento del pensionamento Donne e uomini che hanno diritto a una rendita di vecchiaia possono differire l inizio del versamento della rendita da un minimo di 1 a un massimo di 5 anni. In seguito al differimento, alla rendita di vecchiaia viene aggiunto un supplemento percentuale dipendente dalla durata del periodo di differimento (se di 1 anno: supplemento del 5,2 %; se di 5 anni: supplemento del 31,5 %). Entro questo termine è possibile percepire la rendita in qualsiasi momento. Deduzioni e supplementi in caso di pensionamento flessibile Numero anni Riduzione Supplemento della rendita sulla rendita Pensionamento anticipato 2 13,6 % 1 6,8 % Pensionamento ordinario 2015 (donne classe 1951/uomini classe 1950) Pensionamento differito + 1 5,2 % ,8 % ,1 % ,0 % ,5 % (Situazione 2015) 13

14 Prestazioni per la vecchiaia/ L età di pensionamento ordinaria inizia a 64 anni per le donne e a 65 anni per gli uomini. Se i contributi sono stati versati completamente e senza interruzioni, la rendita intera ordinaria è compresa, a seconda del reddito medio, fra CHF e CHF al mese. Rendita di vecchiaia Ogni persona ha diritto a una rendita dell AVS. La rendita minima individuale ammonta a CHF annui, mentre quella massima a CHF annui. Il diritto alla rendita di vecchiaia sorge il primo giorno del mese successivo al compimento dell età ordinaria di pensionamento. In determinati casi, il versamento della rendita di vecchiaia può essere anticipato o differito. Supplemento di rendita Se una persona soddisfa entrambe le condizioni per aver diritto a una rendita di vecchiaia e a una per vedove/vedovi, viene versata in questo caso la rendita d importo maggiore. Le vedove/i vedovi hanno diritto a un supplemento del 20 % sulla loro rendita di vecchiaia. La somma della rendita e del supplemento per vedovanza non può superare il limite massimo della rendita di vecchiaia (CHF ). Rendita per figli Le persone con obblighi educativi che beneficiano di una rendita di vecchiaia hanno diritto a una rendita per ciascun figlio d età inferiore a 18 anni (o fino a quando il figlio ha terminato la formazione, al massimo tuttavia fino al compimento del 25 anno d età). La rendita per figli è pari al 40 % della corrispondente rendita di vecchiaia. Limite massimo Le rendite individuali di vecchiaia percepite da entrambi i coniugi vengono ridotte se la loro somma è superiore al 150 % del limite massimo della rendita AVS (150 % di CHF = CHF ). Se entrambi i genitori percepiscono una rendita, le rendite per figli vengono ridotte se la loro somma supera il 60 % del limite massimo della rendita di vecchiaia (60 % di CHF = CHF ). 14

15 Prestazioni in caso d invalidità/ L obiettivo di una rendita AI è quello di ridurre le conseguenze economiche di una limitazione della capacità di guadagno per motivi di salute. L ammontare della rendita dipende dal grado di invalidità. Il diritto alla rendita AI si estingue al più tardi con l inizio del pagamento della rendita di vecchiaia. Principio La «priorità dell integrazione sulla rendita» costituisce l obiettivo principale dell AI. Una rendita d invalidità viene concessa solamente se un integrazione non è possibile o lo è solo in misura limitata. Provvedimenti d integrazione Provvedimenti di ordine medico Misure d integrazione in vista dell inserimento professionale Provvedimenti professionali Istruzione scolastica speciale, provvedimenti pedagogico-terapeutici e assistenza di grandi invalidi di età inferiore ai 20 anni Consegna di mezzi ausiliari Rilevamento precoce e intervento tempestivo Indennità giornaliera e spese di viaggio Consulenza e assistenza per il reinserimento professionale Diritto a prestazione transitoria in caso di nuovo peggioramento della capacità lavorativa durante i primi tre anni dalla ripresa della stessa Svolgimento di attività lavorativa a titolo di prova per 6 mesi, senza contratto di lavoro, con indennità giornaliera o rendita Rendita d invalidità Il diritto sussiste alle seguenti condizioni: l integrazione non è possibile incapacità lavorativa di minimo il 40 % in media nel corso di un anno senza interruzioni significative invalidità di almeno il 40 % al termine di tale anno non prima del compimento del 18 anno di età tre anni di contribuzione interamente computabili prima del versamento della rendita Il diritto a una rendita d invalidità si estingue con l inizio del versamento di una rendita di vecchiaia dell AVS. Qualora il grado d invalidità variasse sensibilmente, la rendita va adeguata in maniera corrispondente o annullata. Grado d invalidità dal 40 % dal 50 % dal 60 % dal 70 % Tipo di rendita un quarto di rendita mezza rendita tre quarti di rendita rendita intera Rendita per figli Le persone con compiti educativi che percepiscono una rendita d invalidità hanno diritto per ciascun figlio minore di 18 anni (o fino a quando il figlio ha terminato la formazione, al massimo tuttavia fino al compimento del 25 anno d età) a una rendita per figli pari al 40 % della corrispondente rendita d invalidità. Se entrambi i genitori percepiscono una rendita d invalidità, ognuno di loro ha diritto a una rendita per figli. Limite massimo Se entrambi i genitori sono invalidi, le rendite vengono ridotte se la loro somma è superiore al 150 % del limite massimo della rendita AI (150 % di CHF = CHF ). Le rendite per figli vengono ridotte se la loro somma supera il 60 % del limite massimo della rendita d invalidità (60 % di CHF = CHF ). Supplemento per vedovanza Le persone vedove che riscuotono una rendita d invalidità hanno diritto a un supplemento del 20 % sulla loro rendita d invalidità. La somma della rendita e del supplemento per vedovanza non può superare il limite massimo della rendita d invalidità (CHF ). 15

16 Prestazioni in caso di decesso/ Le rendite per i superstiti mirano a evitare difficoltà finanziarie in caso di decesso del coniuge o di un genitore. Se sussiste contemporaneamente il diritto a una rendita AVS o AI, viene versata la rendita più alta. Rendita per vedove Mogli Le mogli ricevono una rendita vedovile illimitata nel tempo pari all 80 % della rendita di vecchiaia del marito deceduto, se al momento della vedovanza soddisfano i seguenti requisiti: hanno figli, indipendentemente dall età, oppure hanno almeno 45 anni di età e il matrimonio è durato almeno 5 anni (in caso di persone sposate più volte, i periodi matrimoniali vengono sommati). Rendita per vedovi Mariti e mariti divorziati Per i mariti e i mariti divorziati valgono le medesime disposizioni: ricevono una rendita vedovile limitata nel tempo pari all 80 % della rendita di vecchiaia della moglie deceduta, fino a quando il figlio minore non abbia compiuto il 18 anno di età. Mogli divorziate Le mogli divorziate ricevono una rendita vedovile illimitata nel tempo pari all 80 % della rendita di vecchiaia del marito divorziato, a condizione che venga soddisfatto uno dei seguenti requisiti: hanno figli e il matrimonio è durato almeno 10 anni, al momento del divorzio avevano più di 45 anni di età e il matrimonio è durato almeno 10 anni, il figlio minore ha compiuto il 18 anno di età dopo che la madre divorziata ha compiuto 45 anni. Le mogli divorziate che non soddisfano nessuno di questi requisiti hanno diritto a una rendita vedovile fino al compimento del 18 anno di età del figlio minore. 16

17 Nuove nozze In caso di nuove nozze, il diritto a una rendita vedovile si estingue. Se il nuovo matrimonio dura meno di 10 anni (divorzio, annullamento), sussiste nuovamente il diritto a una rendita vedovile. Rendita per orfani In caso di decesso del padre o della madre, i figli hanno diritto fino all età di 18 anni o di 25 anni (se non hanno ancora terminato la formazione) a una rendita per orfani pari al 40 % della rendita di vecchiaia del genitore defunto. Se sono morti entrambi i genitori, i figli hanno diritto a due rendite per orfani. Limite massimo Le due rendite per orfani vengono ridotte se la loro somma supera il 60 % del limite massimo della rendita di vecchiaia (60 % di CHF = CHF ). Supplemento di carriera Se una persona decede prima del 45 anno di età, il reddito medio determinante per il calcolo della rendita viene maggiorato di un supplemento percentuale. Supplemento per vedovanza Le persone vedove che riscuotono una rendita di vecchiaia hanno diritto a un supplemento del 20 % sulla loro rendita di vecchiaia. La somma della rendita e del supplemento per vedovanza non può superare il limite massimo della rendita di vecchiaia (CHF ). Per il calcolo delle rendite per i figli e delle rendite vedovili, il dato di riferimento è sempre la rendita personale AVS/AI. A quanto ammontano le rendite AVS nel 2015? Importi mensili della rendita ordinaria completa (CHF) Minimo Massimo Rendita di vecchiaia/invalidità 100 % Rendita per vedove/vedovi 80 % Rendita per orfani/figli 40 % Tutti gli importi di rendite si basano sull importo della rendita principale (cfr. legge sull AVS art. 35 segg.).

18 Altri punti di particolare importanza/ La previdenza statale rappresenta un insieme di regole complesso che, per quanto possibile, deve rendere giustizia a ogni singolo caso. Unione domestica registrata Dall entrata in vigore della legge sulle unioni domestiche registrate di coppie omosessuali, vale quanto segue: un unione registrata viene equiparata al matrimonio, uno scioglimento giuridico dell unione viene equiparato a un divorzio, se un partner decede, la persona superstite acquisisce la posizione giuridica di un vedovo. Diritto contemporaneo a una rendita di vecchiaia/d invalidità e a una rendita per vedove/vedovi Se una persona adempie contemporaneamente le condizioni per la riscossione di una rendita di vecchiaia o d invalidità e per una rendita per vedove/vedovi, viene versata in questo caso la rendita d importo maggiore. Assegno per grandi invalidi Coloro che, a seguito di un danno alla salute, necessitano in modo permanente dell aiuto di terzi per compiere atti ordinari quotidiani oppure di una sorveglianza speciale, possono richiedere un assegno per grandi invalidi presso l AVS o l AI. Le richieste vanno inoltrate all istituzione che eroga già le prestazioni. Il diritto all indennità sussiste nella misura in cui risultino adempiuti i seguenti requisiti: domicilio e soggiorno abituale in Svizzera grado di grande invalidità elevato o medio (AI: anche grado esiguo) grande invalidità ininterrotta per almeno 1 anno (AVS) o permanente (AI) nessun assegno per grandi invalidi derivato dall assicurazione obbligatoria contro gli infortuni o dall assicurazione militare L ammontare dell assegno per grandi invalidi viene stabilito in base al grado di grande invalidità nonché alla situazione abitativa e viene sempre valutato tenendo conto della situazione finanziaria complessiva. Assegno mensile per grandi invalidi 18 Grado di grande invalidità Prestazioni Presso un istituto Presso il domicilio Esiguo AVS CHF 235. AI CHF 118. CHF 470. Medio AVS CHF 588. CHF 588. AI CHF 294. CHF Elevato AVS CHF 940. CHF 940. AI CHF 470. CHF 1880.

19 Contributo per assistenza Questo contributo permette alle persone bisognose di cure di continuare a vivere a casa malgrado la loro menomazione. L assistenza può essere organizzata individualmente. L AI corrisponde un importo di CHF l ora. Se la persona che assiste necessita di qualifiche particolari per fornire l assistenza adeguata per il pregiudizio di cui soffre la persona assicurata, l importo per l assistenza ammonta a CHF l ora. La quota per il servizio notturno viene determinata nel singolo caso e in base all intensità dell assistenza da fornire. Essa ammonta tuttavia al massimo a CHF a notte. Questo assegno di assistenza deve permettere ai minori di frequentare la scuola normale. Ne hanno diritto inoltre anche bambini e giovani notevolmente bisognosi di cure che vengono assistiti a casa. L assegno di assistenza sostiene genitori e familiari e permette soluzioni alternative al ricovero in un istituto di cura. Prestazioni complementari Lo scopo delle prestazioni complementari è quello di assicurare il minimo vitale ai beneficiari di una rendita AVS o AI che sono in condizioni disagiate. Queste prestazioni vengono versate dai cantoni. Le prestazioni complementari vengono concesse alle persone che hanno diritto a una rendita AVS, una rendita o un assegno per grandi invalidi AI, oppure percepiscono un indennità giornaliera dell AI per un periodo di almeno 6 mesi; sono domiciliate in Svizzera e vi dimorano effettivamente, e hanno la cittadinanza svizzera. Le prestazioni complementari possono essere versate anche a favore di stranieri che dimorano ininterrottamente da almeno 10 anni in Svizzera (di regola per i cittadini dell UE e per quelli appartenenti all area dell AELS non viene imposto alcun periodo di attesa). Le prestazioni complementari dipendono dal reddito e dalla sostanza personali. Interessati ad altre pubblicazioni di questa serie? 1 pilastro: Previdenza statale 2 pilastro: Previdenza professionale 3 pilastro: Previdenza privata Assicurazioni sociali: Sistema previdenziale in Svizzera Attuale legislazione del 2 pilastro Cassa pensione e proprietà abitativa: Promozione della proprietà abitativa (PPA) Tutti gli opuscoli e le informazioni su previdenza e assicurazioni possono essere richiesti gratuitamente in ogni momento o scaricati dal sito 19

20 Le questioni di carattere previdenziale e assicurativo vanno trattate individualmente. AXA vi illustra le opzioni possibili e vi propone soluzioni adeguate. Richiedete oggi stesso una consulenza non vincolante. AXA Winterthur General-Guisan-Strasse 40 Casella postale 357, 8401 Winterthur 24 ore su 24: AXA Vita SA (portale clienti)

Previdenza statale. Informazioni utili sul 1 pilastro

Previdenza statale. Informazioni utili sul 1 pilastro Previdenza statale Informazioni utili sul 1 pilastro Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (AVS/AI) in Svizzera Stato gennaio 2012 Sommario Il 1 pilastro nel sistema previdenziale

Dettagli

3.03 Prestazioni dell AVS Renditi per superstiti dell AVS

3.03 Prestazioni dell AVS Renditi per superstiti dell AVS 3.03 Prestazioni dell AVS Renditi per superstiti dell AVS Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, di uno o di entrambi i genitori,

Dettagli

3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS

3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS 3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS Stato al 1 gennaio 2016 In breve Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, di uno o di entrambi i genitori,

Dettagli

3.03 Stato al 1 gennaio 2011

3.03 Stato al 1 gennaio 2011 3.03 Stato al 1 gennaio 2011 Rendite per superstiti dell AVS Rendite per superstiti 1 Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, del padre o della madre, i superstiti

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale 1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale La previdenza statale, nell ambito dell AVS/ AI, garantisce il minimo di sussistenza a tutta la popolazione. 1. Contesto In Svizzera la previdenza

Dettagli

Assicurazioni sociali. Informazioni utili sulla sicurezza sociale/

Assicurazioni sociali. Informazioni utili sulla sicurezza sociale/ ssicurazioni sociali Informazioni utili sulla sicurezza sociale/ Sistema previdenziale in Svizzera Stato gennaio 2015 Cerchia delle persone assicurate Prestazioni Basi per il calcolo dell importo delle

Dettagli

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Prestazioni Assicurati/Aventi diritto Basi per calcolare l ammontare delle prestazioni per cura, assistenza, guarigione AVS/AI Sono assicurate

Dettagli

1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite

1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite 3.06 Stato al 1 o gennaio 2007 Calcolo anticipato della rendita Informazioni sulla rendita futura 1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite AVS/AI a cui si avrà verosimilmente diritto.

Dettagli

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA sozialversicherungen der Schweiz ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) Prestazioni Assicurazione per la

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i dipendenti Edizione 2015 Indice Introduzione...3 Cambiamento di impiego...4 Disoccupazione...6 Congedo non pagato, perfezionamento professionale, soggiorni linguistici,

Dettagli

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia.

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia. Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale importanti per tutti coloro che lavorano a tempo parziale e allevano figli o assistono familiari. sull AVS, l AI, la previdenza professionale, nonché sull

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 Modifiche concernenti contributi e prestazioni in vigore dal 1 gennaio 2011 Indice Cifra Contributi 1-5 Prestazioni dell AVS 6-7 Prestazioni dell AI 8-9 Prestazioni complementari

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG

2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG 2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2016 In breve L assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI)

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale.

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza, allestito e spedito dal vostro istituto di previdenza del personale (fondazione) ogni

Dettagli

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Il presente promemoria informa su quanto cambia in merito a contributi e prestazioni a partire dal 1 gennaio

Dettagli

La vostra previdenza presso PUBLICA

La vostra previdenza presso PUBLICA La vostra previdenza presso PUBLICA Versione ridotta del Regolamento di previdenza per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione Il presente opuscolo vi fornisce

Dettagli

Nuove tipologie di investimento per la previdenza

Nuove tipologie di investimento per la previdenza Nuove tipologie di investimento per la previdenza IL GRUPPO BALOISE Solidità dal 1863 (150 anni) Alto tasso di solvibilità al 277% Capitale proprio di 4,1 Mrd. CHF Rating: A- (S&P) Una delle maggiori compagnie

Dettagli

6.01 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità di perdita di guadagno

6.01 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità di perdita di guadagno 6.01 Prestazioni dell'ipg ( e maternità) perdita di guadagno Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le persone che prestano nell esercito svizzero, nel di protezione civile, nel civile, nel della Croce Rossa

Dettagli

Regolamento Scala. Previdenza professionale 2015

Regolamento Scala. Previdenza professionale 2015 Regolamento Scala Previdenza professionale 2015 Indice Introduzione Articolo 1 Scopo 2 Articolo 2 Gestione 2 Disposizioni e termini generali Articolo 3 Persone da assicurare 3 Articolo 4 Età/Età di pensionamento

Dettagli

FISSATE LE BASI PER IL VOSTRO FUTURO LA PREVIDENZA SOCIALE IN SVIZZERA

FISSATE LE BASI PER IL VOSTRO FUTURO LA PREVIDENZA SOCIALE IN SVIZZERA 2015 FISSATE LE BASI PER IL VOSTRO FUTURO LA PREVIDENZA SOCIALE IN SVIZZERA IL MODELLO UNICO A TRE PILASTRI Previdenza statale, professionale e individuale. Il modello a tre pilastri è la flessibile risposta

Dettagli

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA GLOBALE TRE È IL NUMERO PERFETTO In Svizzera la previdenza globale si fonda su tre pilastri Come lavoratori dipendenti siete assicurati

Dettagli

INDICE ALFABETICO. DOSSIER 2011 Keiser Verlag Lucerna

INDICE ALFABETICO. DOSSIER 2011 Keiser Verlag Lucerna INDICE ALFABETICO DOSSIER 2011 Keiser Verlag Lucerna 153 153 2 pilastro 126 3 O Pilastro 126 Assicurazione militare 124 Assicurazione obbligatorie 2 Assicurazioni complementari 76 Abitazione familiare

Dettagli

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza contiene molte informazioni preziose

Dettagli

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013 dicembre 2012 Agli Assicurati dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 03 Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) Numero della/del candidata/o: Durata

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2009 716.201 i Informazione complementare all Info-Service Disoccupazione Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate

Dettagli

FIAS. Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS)

FIAS. Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 2011 per l attestato di specialista in assicurazioni sociali Assicurazione vecchiaia

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Prima parte del piano di previdenza: S5 o S5U Per la previdenza professionale descritta

Dettagli

Sono obbligatoriamente assicurate all AVS e dunque hanno diritto alle relative prestazioni:

Sono obbligatoriamente assicurate all AVS e dunque hanno diritto alle relative prestazioni: IL SISTEMA PREVIDENZIALE SVIZZERO A SEGUITO DELL ENTRATA IN VIGORE DEI PATTI BILATERALI Come funziona a grandi linee il sistema previdenziale svizzero? Il sistema pensionistico svizzero può sembrare effettivamente

Dettagli

4.14 Stato al 1 gennaio 2012

4.14 Stato al 1 gennaio 2012 4.14 Stato al 1 gennaio 2012 Contributo per l assistenza dell AI In generale 1 Il contributo per l assistenza permette ai beneficiari di un assegno per grandi invalidi che desiderano vivere a domicilio

Dettagli

Legge federale sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Legge federale sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti Termine di referendum: 22 gennaio 2004 Legge federale sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS) (11 a revisione dell AVS) Modifica del 3 ottobre 2003 L Assemblea federale della Confederazione

Dettagli

6.02 Stato al 1 gennaio 2010

6.02 Stato al 1 gennaio 2010 6.02 Stato al 1 gennaio 2010 Indennità in caso di maternità Aventi diritto 1 Hanno diritto all indennità di maternità le donne che al momento della nascita del bambino: esercitano un attività lucrativa

Dettagli

REGOLAMENTO 2013. Prima parte: piano di previdenza A40.3. (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera)

REGOLAMENTO 2013. Prima parte: piano di previdenza A40.3. (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) Ifangstrasse 8, Postfach, 8952 Schlieren, Tel. 044 253 93 92, Fax 044 253 93 94 info@pkschreiner.ch, www.pkschreiner.ch (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO 2013 Prima

Dettagli

PIANO DI PREVIDENZA F10

PIANO DI PREVIDENZA F10 REGOLAMENTO 1 a PARTE PIANO DI PREVIDENZA F10 A partire dal 1 gennaio 2012, per tutte le persone assicurate nel piano di previdenza F10 entra in vigore l ordinamento per la previdenza professionale ai

Dettagli

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ A prima vista il certificato della cassa pensione sembra incomprensibile. Basta però qualche nozione in più per sapersi districare fra tutti

Dettagli

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro.

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Inizio

Dettagli

Previdenza privata. Pianificate la vostra qualità di vita/

Previdenza privata. Pianificate la vostra qualità di vita/ Previdenza privata Pianificate la vostra qualità di vita/ Il vostro futuro poggia già su tre pilastri?/ Un futuro finanziario all altezza delle aspettative poggia su tre pilastri. Per questo vale sempre

Dettagli

Previdenza privata Le informazioni fondamentali

Previdenza privata Le informazioni fondamentali Le informazioni fondamentali Il sistema della previdenza in Svizzera 5 1 Previdenza per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (1 pilastro) 6 1.1 Considerazioni generali 6 1.2 Chi è assicurato presso

Dettagli

La previdenza professionale in sintesi.

La previdenza professionale in sintesi. La previdenza professionale in sintesi. Una panoramica completa sulla Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP). All insegna della modernizzazione.

Dettagli

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Edizione gennaio 2015 La vostra sicurezza ci sta a cuore. Indice I. Generalità 1. Basi 3 2. Obbligo

Dettagli

4.13 Stato al 1 gennaio 2012

4.13 Stato al 1 gennaio 2012 4.13 Stato al 1 gennaio 2012 Assegni per grandi invalidi dell AI In generale 1 Un assicurato è considerato grande invalido se, a causa di un danno alla salute, ha bisogno costantemente dell aiuto di terzi

Dettagli

Assicurazione infortuni obbligatoria (LAINF) Base legislativa e possibili integrazioni

Assicurazione infortuni obbligatoria (LAINF) Base legislativa e possibili integrazioni Assicurazione infortuni obbligatoria (LAINF) Base legislativa e possibili integrazioni Assicurazione infortuni obbligatoria (LAINF)/ L assicurazione obbligatoria contro gli infortuni (LAINF) protegge dipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza BB A partire dal 1 luglio 2013 entra in vigore per le

Dettagli

2 pilastro, LPP Previdenza professionale

2 pilastro, LPP Previdenza professionale 2 pilastro, LPP Previdenza professionale La previdenza professionale è parte integrante del secondo pilastro e serve a mantenere il tenore di vita abituale. 1. Contesto In Svizzera la previdenza per la

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Ifangstrasse 8, Casella postale, 8952 Schlieren, Tel. 044 253 93 80, Fax 044 253 93 94 info@vorsorge-gf.ch, www.vorsorge-gf.ch (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione Coiffure & ESTHÉTIQUE (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza B3 A partire dal 1 luglio 2013 entra in

Dettagli

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 1. Ordinamento dei beneficiari I contratti del pilastro 3a devono comprendere obbligatoriamente

Dettagli

FIAS. Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS)

FIAS. Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 2011 per l attestato di specialista in assicurazioni sociali Assicurazione vecchiaia

Dettagli

Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro

Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro validi dallo 31.12.2012 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817 70 10 f + 41 41 817 70

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung Regolamento quadro GEMINI Sammelstiftung Valido dal 1 gennaio 2012 Fa fede la versione originale in tedesco. Indice A Basi e struttura 5 1 Nome e scopo 5 2 Struttura della previdenza 5 3 Affiliazione alla

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

Certificato di previdenza

Certificato di previdenza www.allianz.ch Certificato di previdenza Marzo 2014 Scheda informativa per l assicurato Il certificato di previdenza del singolo lavoratore viene creato annualmente. Il documento fornisce importanti informazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza nelle arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza KU33a A partire dal 1 luglio 2013 per tutte le

Dettagli

1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi

1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi 1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi Stato al 1 gennaio 2016 In breve Le disposizioni legali prevedono che, nel calcolo delle rendite, si possano eventualmente conteggiare degli accrediti per

Dettagli

Circolare sui contributi all assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (AD)

Circolare sui contributi all assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (AD) Circolare sui contributi all assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (AD) Valida dal 1 gennaio 2004 Stato: 1 gennaio 2011 318.102.05 i AD 9.12 2 di 17 Premessa Con l entrata in vigore della

Dettagli

L'importo annuo della prestazione complementare corrisponde alla differenza fra le spese riconosciute (fabbisogno) ed i redditi computabili.

L'importo annuo della prestazione complementare corrisponde alla differenza fra le spese riconosciute (fabbisogno) ed i redditi computabili. Prestazioni complementari cantonali (PC) alle rendite AVS e AI 1. Diritto alle prestazioni Hanno diritto alle prestazioni complementari i cittadini svizzeri, domiciliati nel Cantone Ticino, ai quali spetta

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Cassa pensione Mikron Regolamento. 1 gennaio 2014

Cassa pensione Mikron Regolamento. 1 gennaio 2014 Cassa pensione Mikron Regolamento 1 gennaio 2014 Indice 1. Denominazioni 1 2. Prefazione 2 3. Affiliazione alla Cassa 2 Art. 1 Principio 2 Art. 2 Inizio 2 Art. 3 Informazioni all inizio del rapporto di

Dettagli

Il vostro capitale più grande e più importante: I collaboratori della vostra impresa.

Il vostro capitale più grande e più importante: I collaboratori della vostra impresa. Il vostro capitale più grande e più importante: I collaboratori della vostra impresa. Una guida sulla previdenza professionale (secondo pilastro): Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni secondo

Dettagli

4.13 Prestazioni dell AI Assegni per grandi invalidi dell AI

4.13 Prestazioni dell AI Assegni per grandi invalidi dell AI 4.13 Prestazioni dell AI Assegni per grandi invalidi dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L obiettivo dell assegno per grandi invalidi è consentire alle persone disabili di vivere in modo indipendente.

Dettagli

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG 2.02 Contributi Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI) e

Dettagli

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015 Temi specifici della Cassa pensione Coop 1 Gennaio 2015 Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP 2 Tema Informazioni essenziali Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP Che cos è la CPV/CAP? La CPV/CAP

Dettagli

Competenze connesse. Regolamento di previdenza

Competenze connesse. Regolamento di previdenza Regolamento di previdenza Versione abbreviata Indice Qual è lo scopo del presente opuscolo? 3 Primo, secondo, terzo pilastro: Cosa significa per voi personalmente? 3 Il primo pilastro: l AVS / AI Il secondo

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di risparmio supplementare valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI... 3. Cerchia delle persone assicurate... 3. Scopo... 3.3

Dettagli

La Cassa pensioni Posta

La Cassa pensioni Posta La Cassa pensioni Posta Perché un opuscolo? Con questo opuscolo desideriamo aiutarla a comprendere meglio la complessa materia della previdenza professionale e del regolamento di previdenza. L opuscolo

Dettagli

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza A prima vista, il vostro

Dettagli

La mia cassa pensione

La mia cassa pensione La mia cassa pensione 2015 GastroSocial la sua cassa pensione L esercizio nel quale lavora è assicurato presso la Cassa pensione GastroSocial. La cassa opera nel rispetto delle disposizioni della Legge

Dettagli

05.2 Assicurazione di rendite. Assicurazione di rendite

05.2 Assicurazione di rendite. Assicurazione di rendite 05.2 Assicurazione di rendite Assicurazione di rendite Cassa pensione Novartis Regolamento dell assicurazione di rendite Editore: Cassa pensione Novartis Valido dal 1 o gennaio 2005 Indice A Art. 1 Art.

Dettagli

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Primato delle prestazioni (gennaio 2009)

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Primato delle prestazioni (gennaio 2009) PKS CPS Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Primato delle prestazioni (gennaio 2009) Nel presente documento, è descritto il piano di base della Cassa pensioni SRG SSR

Dettagli

B Legge federale sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

B Legge federale sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti B Legge federale sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS) (11 a revisione dell AVS) Disegno Modifica del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto il messaggio del

Dettagli

6.08 Assegni familiari Assegni familiari

6.08 Assegni familiari Assegni familiari 6.08 Assegni familiari Assegni familiari Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Con gli assegni familiari si intende compensare parzialmente i costi sostenuti dai genitori per il mantenimento dei figli. Essi

Dettagli

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Fondazione SEF Konsumstrasse 22A 3000 Berna 14 www.eev.ch Promozione della proprietà dell abitazione mediante i fondi della previdenza professionale

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI 5.2.5 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, marzo 2010 CIRCOLARE N. 5/2010 Abroga la circolare n. 5/2003 del gennaio 2003 TRATTAMENTO FISCALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI DELLE ASSICURAZIONI

Dettagli

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011)

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) PKS CPS Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) Il presente documento, che completa il prospetto informativo sul primato delle prestazioni,

Dettagli

2.08 Stato al 1 gennaio 2011

2.08 Stato al 1 gennaio 2011 2.08 Stato al 1 gennaio 2011 Contributi all assicurazione contro la disoccupazione L assicurazione contro la disoccupazione è obbligatoria 1 Come l assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS),

Dettagli

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio In vigore dal 1 gennaio 2015 FACSIMILE Personale Signor Gianni Modello Via Modello

Dettagli

Foglio informativo: l assicurazione contro la disoccupazione

Foglio informativo: l assicurazione contro la disoccupazione Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Segreteria di Stato dell economia SECO Mercato del lavoro / Assicurazione contro la disoccupazione Foglio informativo: l assicurazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U Per la previdenza professionale

Dettagli

2.06 Stato al 1 o gennaio 2014

2.06 Stato al 1 o gennaio 2014 2.06 Stato al 1 o gennaio 2014 Lavoro domestico Quali attività sono considerate lavori domestici? 1 Si intendono, ad esempio, le attività delle seguenti persone: addetta/addetto alle pulizie, bambinaia

Dettagli

Cassa pensione e proprietà abitativa/

Cassa pensione e proprietà abitativa/ Promozione della proprietà abitativa (PPA) Cassa pensione e proprietà abitativa/ Prelievo anticipato e costituzione in pegno di fondi del 2 pilastro Sommario Reperimento di capitale per l acquisto di un

Dettagli

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2014

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2014 Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2014 1. Informazioni di carattere generale Si rammenta che, a partire dall anno 2012, è entrato in vigore un nuovo

Dettagli

Guida all assicurazione sociale per i datori di lavoro. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i datori di lavoro. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i datori di lavoro Edizione 2015 Indice Introduzione...3 sull assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS)...4 sull assicurazione per l invalidità (LAI)...

Dettagli

Contributi delle persone senza attività lucrativa all'avs, all'ai e alle IPG

Contributi delle persone senza attività lucrativa all'avs, all'ai e alle IPG 2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all'avs, all'ai e alle IPG Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L'assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS), l'assicurazione invalidità

Dettagli

Regolamento di previdenza Gennaio 2014

Regolamento di previdenza Gennaio 2014 Istituto di previdenza Regolamento di previdenza Gennaio 2014 In caso di divergenze giuridiche tra il testo originale e la traduzione in italiano è determinante quello in lingua tedesca. Copyright by Profond

Dettagli

Guida pratica per l applicazione della previdenza professionale/

Guida pratica per l applicazione della previdenza professionale/ Manuale LPP Guida pratica per l applicazione della previdenza professionale/ Spiegazioni in merito all attuale legislazione del 2º pilastro Stato gennaio 2015 Panoramica dei capitoli Manuale LPP 1 Origine

Dettagli

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro.

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Affinché i vostri sogni e i vostri desideri diventino un giorno realtà,

Dettagli

Ingresso e soggiorno in Europa

Ingresso e soggiorno in Europa Ingresso e soggiorno in Europa CH-4501 Soletta Dornacherstrasse 28A Casella postale 246 Telefono 032 346 18 18 Telefax 032 346 18 02 info@ch-go.ch www.ch-go.ch Indice Introduzione... 3 1. Entrata in Europa...

Dettagli

RISPARMIO E PREVIDENZA

RISPARMIO E PREVIDENZA RISPARMIO E PREVIDENZA 1 RISPARMIO E PREVIDENZA RISPARMIARE CON IL CONTO DI RISPARMIO Pagina 3 RISPARMIARE CON IL CONTO DI RISPARMIO 60+ Pagina 4 RISPARMIARE CON IL DEPOSITO A TERMINE Pagina 5 PREVIDENZA

Dettagli

Calcolo e pagamento dell indennità giornaliera

Calcolo e pagamento dell indennità giornaliera Calcolo e pagamento dell indennità giornaliera 1. Basi 2. Come calcola la Suva l indennità giornaliera? 1.1 Il guadagno assicurato massimo ammonta a 126 000 franchi all anno. 1.2 L indennità giornaliera

Dettagli