FAQ Influenza stagionale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FAQ Influenza stagionale"

Transcript

1 Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato all 26 settembre 2016 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza? 3. Quali sono i sintomi dell influenza? 4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? 5. Come si cura l influenza? 6. Qual è la differenza tra la «vera» influenza e un raffreddore? 7. Quando devo consultare un medico in caso di influenza? 8. A cosa serve il vaccino contro l influenza? 9. Perché devo farmi vaccinare ogni anno? 10. Da cosa è composto il vaccino? 11. L efficacia della vaccinazione è immediata? 12. Quanto dura la protezione del vaccino? 13. Quanto è efficace il vaccino contro l'influenza? 14. Si può contrarre l influenza a causa del vaccino contro l'influenza? 15. Come mai anche le persone vaccinate presentano a volte sintomi di tipo influenzale? 16. Chi dovrebbe assolutamente farsi vaccinare contro l influenza? 17. Non faccio parte di un gruppo a rischio, devo farmi vaccinare lo stesso? 18. Ho uno stile di vita sano, non basta per evitare un infezione influenzale? 19. Quali effetti indesiderati può avere il vaccino contro l influenza? 20. Quando non deve essere somministrato il vaccino contro l influenza? 21. La vaccinazione contro l'influenza è rimborsata dall assicurazione malattia? 22. Dove e quando posso farmi vaccinare? 23. Come si può diagnosticare un influenza? 24. Perché di norma non vengono prescritti antibiotici in caso di influenza? 25. Perché non sono sempre prescritti antivirali in caso di influenza? 26. Se ho l influenza, per quanto tempo sono contagioso per chi mi sta attorno? 27. Quali sono le precauzioni da adottare per chi mi sta attorno se ho l influenza? 28. Cos è un epidemia e che differenza c è con una pandemia? 29. Come si calcola il numero di persone colpite dall influenza in Svizzera ogni inverno? Infoline vaccinazioni

2 1. Cos è l influenza? L influenza è una malattia infettiva delle vie respiratorie superiori dovuta ai virus dell influenza A e B. Di questi virus circolano numerosi sottotipi, come A(H1N1) e A(H3N2), per non citare che i più frequenti. I virus, definiti in base a due diverse proteine di superficie (antigeni), l emoagglutinina (H) e la neuraminidasi (N), mutano continuamente: i ceppi variano quindi leggermente ogni anno. In Svizzera si registrano epidemie annuali tra novembre e aprile, che colpiscono dal 5 al 10 per cento della popolazione. Ogni stagione, l influenza provoca circa da a consultazioni mediche, da 1000 a 5000 ospedalizzazioni e fino a 1500 decessi. Chiunque può contrarre l influenza, ma se certe persone guariscono senza problemi, altre, più vulnerabili (persone di 65 anni e più, malati cronici, persone affette da immunodeficienza, donne incinte e lattanti), rischiano gravi complicazioni, potenzialmente letali. 2. Come si trasmette l influenza? L influenza si trasmette tramite goccioline emesse starnutendo, tossendo o parlando, che restano brevemente sospese nell aria respirata, soprattutto negli spazi chiusi. È anche possibile una trasmissione indiretta, mediante contatto con una superficie (ad es. la maniglia di una porta) toccata da una persona malata, su cui i virus possono restare attivi per un certo tempo. Evitando di toccarsi il naso, la bocca o gli occhi e lavandosi regolarmente le mani si può limitare il rischio d'infezione indiretta. Le persone infette sono contagiose già un giorno prima della comparsa dei sintomi. Per limitare la trasmissione dei virus si raccomanda pertanto di adottare sempre misure d igiene basilari (lavarsi le mani regolarmente, starnutire in un fazzoletto di carta e gettarlo immediatamente). 3. Quali sono i sintomi dell influenza? I sintomi dell influenza, che si manifestano in genere bruscamente, sono i seguenti: febbre (> 38 C), brividi, mal di testa, dolori alle articolazioni e ai muscoli, tosse, raffreddore e talvolta difficoltà respiratorie. Nei bambini possono inoltre manifestarsi diarrea e dolori addominali. Negli anziani, l influenza può anche non provocare febbre. In genere, le persone giovani e sane guariscono in circa una settimana, ma la tosse e la sensazione di debolezza generale possono durare più a lungo. 4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Le complicazioni più frequenti, dovute sia al virus stesso che a una sovrainfezione batterica, sono: difficoltà respiratorie, polmonite e otite media. Altre complicazioni più rare ma anche più gravi possono essere la pleurite (infiammazione della membrana che avvolge i polmoni), la meningite (infiammazione delle meningi), l encefalite, la miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) o la sindrome di Guillame-Barré (che colpisce il sistema nervoso). Queste complicazioni possono colpire chiunque, ma vi sono individui più a rischio di altri. Le categorie più a rischio sono le persone d'età superiore ai 65 anni, i malati cronici (malattie cardiache, polmonari o diabete), le persone che soffrono di immunodeficienza, quelle con un indice di massa corporale (IMC) superiore a 40 nonché le donne incinte e i lattanti (soprattutto quelli nati prematuramente). 5. Come si cura l influenza? Nella maggior parte dei casi, i sintomi come la febbre o i dolori muscolari sono alleviati con un farmaco a base di paracetamolo. L aspirina (acido acetilsalicilico) non è raccomandata ai bambini e agli adolescenti, poiché raramente può provocare delle complicazioni (sindrome di Reye) in caso di influenza. Per l intera durata dei sintomi, bisogna rimanere a casa, bere molto e risposarsi. Alle persone con un rischio più elevato di complicazioni possono essere prescritti farmaci antivirali, in modo da ridurre la gravità dei sintomi e il rischio di complicazioni. 6. Qual è la differenza tra la «vera» influenza e un raffreddore? Il raffreddore non è provocato dai virus dell influenza. Contrariamente a quelli dell influenza, i sintomi del raffreddore si manifestano in genere progressivamente. I virus del raffreddore causano solitamente congestione nasale, mal di gola, congiuntivite e leggera febbre (nei bambini eventualmente anche alta). Spesso anche la tosse figura tra i sintomi del raffreddore. Talvolta è difficile distinguere tra 2/6

3 queste due patologie, soprattutto in caso di influenza blanda e priva di complicazioni. Solo un analisi di laboratorio permette di porre la diagnosi esatta. Dopo l età della prima infanzia, le complicazioni gravi (domanda 4) si verificano praticamente solo in caso di influenza. 7. Quando devo consultare un medico in caso di influenza? In caso di influenza non è sempre necessario andare dal medico. È tuttavia consigliabile consultare un medico se i sintomi si aggravano o durano più di una settimana. Le persone a rischio più elevato di complicazioni devono osservare attentamente il decorso della malattia e consultare immediatamente un medico in caso di problemi. 8. A cosa serve il vaccino contro l influenza? Grazie all attivazione del sistema immunitario (che genera anticorpi specifici), il vaccino contro l influenza permette di proteggere dalla malattia la persona vaccinata e di evitare che la trasmetta ad altre persone. Per questo motivo, la vaccinazione contro l influenza è raccomandata non solo alle persone a rischio più elevato di complicazioni, ma anche a quelle che hanno contatti regolari con persone a rischio. 9. Perché devo farmi vaccinare ogni anno? I virus dell influenza mutano ogni anno. Il vaccino deve quindi essere adattato continuamente ai ceppi in circolazione. In febbraio, l Organizzazione mondiale della sanità (OMS) formula delle raccomandazioni per i produttori circa i ceppi virali che devono essere contenuti nel vaccino della stagione successiva, a seconda dei ceppi in circolazione nel mondo in quel momento. L immunità generata dalla vaccinazione contro l'influenza, inoltre, si attenua con il passare del tempo ed è utile rafforzarla. 10. Da cosa è composto il vaccino? Il vaccino contro l influenza è composto da frammenti di virus dell influenza derivati da ceppi differenti. Ogni anno, l Organizzazione Mondiale della Sanità OMS raccomanda quali ceppi debbano essere coperti nel vaccino per la stagione seguente. Due frammenti appartengono sempre ai ceppi dell influenza A (un A/H1N1 e un A/H3N2). I vaccini trivalenti contro l influenza contengono inoltre frammenti di un ceppo virale di tipo B, i vaccini quadrivalenti (risp. tetravalenti) contengono due ceppi di influenza B. I vaccini contengono anche acqua, eccipienti per la conservazione (lecitina, formaldeide), tracce di antibiotici aminoglicosidi e di proteine dell uovo derivanti dal processo di produzione. Lo speciale vaccino contro l influenza Fluad contiene una sostanza che ne potenzia l efficacia (l adiuvante MF59C). Fluad è omologato in Svizzera per le persone anziane a partire dai 65 anni. 11. L efficacia della vaccinazione è immediata? No, poiché ci vogliono da una a due settimane circa prima che l organismo sviluppi le difese immunitarie in maniera ottimale. Se durante queste due settimane si viene contagiati, è possibile ammalarsi di influenza. 12. Quanto dura la protezione del vaccino? La protezione generata dalla vaccinazione dura 6 mesi circa. Si tratta di un arco di tempo sufficiente a ridurre il rischio di contrarre la malattia durante la stagione influenzale. 13. Quanto è efficace il vaccino contro l'influenza? La sua efficacia varia a seconda dell anno e della persona. Dato che la scelta dei ceppi presenti nel vaccino è effettuata in febbraio, i virus possono ancora mutare durante vari mesi prima dell inverno successivo e quindi differire leggermente dai ceppi vaccinali. Inoltre, l efficacia del vaccino dipende anche dall età e dal sistema immunitario della persona. Nei bambini e negli adulti di meno di 50 anni, la protezione contro l infezione è del per cento, mentre negli anziani è solo del per cento. Pur non proteggendo al 100 per cento gli anziani, il vaccino non è inutile, poiché permette di attenuare i sintomi e di ridurre notevolmente il rischio di complicazioni. 3/6

4 Le persone che hanno contatti regolari con anziani, neonati, donne incinte o pazienti affetti da malattie croniche dovrebbero anch essi farsi vaccinare per evitare per quanto possibile di trasmettere i virus influenzali a persone con aumentato rischio di complicazioni. 14. Si può contrarre l influenza a causa del vaccino contro l influenza? No, i frammenti di virus inattivi presenti nel vaccino contro l influenza non possono causare la malattia. 15. Come mai anche le persone vaccinate presentano a volte sintomi di tipo influenzale? Vi sono cinque motivi possibili. a. Copertura insufficiente del vaccino contro i virus in circolazione (domanda 13): la composizione del vaccino è stabilita in febbraio per l inverno successivo e i virus possono mutare durante i mesi estivi. In tale caso, la protezione generata dal vaccino è solo parziale. b. Efficacia protettiva troppo bassa dopo la vaccinazione (domanda 13): in alcune persone l organismo sviluppa difese immunitarie solo deboli (soprattutto persone anziane e pazienti con sistema immunitario indebolito). Queste persone sono quindi protette solo in modo parziale. Ciononostante, se contraggono l influenza, i sintomi sono attenuati e i rischi di complicazioni ridotti. c. Lasso di tempo successivo alla vaccinazione: occorrono circa due settimane prima che l organismo sviluppi le difese immunitarie (domanda 11). Se durante questo periodo si viene contagiati, è possibile ammalarsi di influenza. d. Effetti collaterali del vaccino: nel 5-10 per cento delle persone vaccinate si possono manifestare reazioni post vaccinali come febbre, dolori muscolari o lieve malessere generale (domanda 19). Queste reazioni sono dovute all attivazione del sistema immunitario dell organismo. Sono in genere innocue e spariscono dopo uno o due giorni. e. Malattia da raffreddamento non causata da virus influenzali: i sintomi di un raffreddore possono essere confusi con quelli dell influenza. Talvolta i medici stessi non possono distinguerli senza effettuare delle analisi. In ogni caso i raffreddori non causano praticamente mai complicazioni come quelle a seguito di un influenza. 16. Chi dovrebbe assolutamente farsi vaccinare contro l influenza? La vaccinazione è raccomandata a partire dai 6 mesi d'età A) a persone con aumentato rischio di complicazioni in caso di influenza, e cioè: persone a partire dai 65 anni; donne incinte; bambini nati prematuramente a partire dall età di sei mesi durante le prime due stagioni influenzali; persone affette da malattie cardiovascolari, respiratorie o metaboliche croniche (ad esempio: asma, fibrosi cistica, cardiopatie coronariche, diabete); persone affette da immunodeficienza (congenita o causata ad esempio da malattia tumorale, in caso di dialisi, dopo un trapianto d'organo, in caso di assunzione di immunosoppressori o di terapia cortisonica ad alto dosaggio); persone con un indice di massa corporea (IMC) superiore a 40 e/o B) a persone che nella vita professionale o privata sono regolarmente a contatto con le persone summenzionate (sotto A) o con lattanti di età inferiore ai 6 mesi: il personale sanitario nonché tutti coloro che lavorano o vivono nella stessa casa con persone appartenenti a un gruppo ad aumentato rischio di complicazioni (inclusi lattanti <6 mesi), dovrebbero farsi vaccinare per ridurre il rischio di contagiare persone di salute cagionevole e che rischiano di sviluppare complicazioni dovute all influenza. 4/6

5 17. Non faccio parte di un gruppo a rischio, devo farmi vaccinare lo stesso? Se nella vita privata, familiare o professionale ha dei contatti regolari con una o più persone a rischio più elevato di complicazioni, la vaccinazione contro l influenza è raccomandata. Riducendo il rischio di ammalarsi può evitare di conseguenza di trasmettere la malattia a queste persone. L influenza stagionale è debilitante, ma di regola non pericolosa per i bambini e i giovani adulti sani, e di norma il suo decorso non comporta complicazioni. Tuttavia, anche per motivi personali, si può decidere di farsi vaccinare contro l influenza in autunno (attività lavorativa, famiglia, vacanze, sport, attività culturali). 18. Ho uno stile di vita sano, non basta per evitare un infezione influenzale? No. Uno stile di vita sano e un alimentazione equilibrata permettono di rafforzare le difese immunitarie e quindi di lottare meglio contro certe infezioni. Anche lavarsi le mani e attenersi a buone norme igieniche sono pratiche utili per ridurre i contagi. Tuttavia, tutto ciò non è sufficiente per mettersi al riparo dall influenza. Il vaccino è finora il metodo più efficace, semplice e sicuro per evitare di contrarre l influenza in inverno. 19. Quali effetti indesiderati può avere il vaccino contro l influenza? Tra gli effetti più frequenti, su circa un terzo delle persone vaccinate figurano un arrossamento, un leggero gonfiore o dolore nel punto dell iniezione; queste reazioni scompaiono entro poche ore o al più tardi entro due giorni, senza che sia stato necessario un trattamento. Sintomi generali più leggeri quali febbre, lieve senso di malessere, dolori muscolari e mal di testa si manifestano nel 5-10 per cento delle persone vaccinate. Queste reazioni scompaiono entro due giorni. Molto raramente possono manifestarsi orticaria, edemi, asma allergica o una reazione allergica immediata (shock anafilattico), in genere solo nel caso di un allergia preesistente (vedi domanda 20). In casi rarissimi possono insorgere disturbi neurologici, come ad esempio la sindrome di Guillain-Barré (GBS) in un caso su un milione di vaccinati. A tale proposito è importante sapere che le patologie GBS registrano un insorgenza molto più frequente rispetto alle complicazioni in caso di infezioni con determinati batteri o virus (inclusi virus influenzali), per cui la vaccinazione antinfluenzale costituisce una protezione contro l insorgenza di GBS. Nell insieme il rischio di complicazioni gravi dovute all influenza è nettamente superiore a quello di effetti collaterali gravi dopo la vaccinazione. 20. Quando non deve essere somministrato il vaccino contro l influenza? Il vaccino è controindicato se, in concomitanza con una vaccinazione antinfluenzale precedente, si è manifestata una reazione allergica grave (shock anafilattico) a uno dei componenti del vaccino. Il vaccino non va somministrato nemmeno in caso di grave allergia nota alle proteine dell uovo. In caso di febbre alta la vaccinazione è generalmente rinviata altrimenti la protezione del vaccino potrebbe risultare ridotta. La vaccinazione contro l influenza durante la gravidanza e l allattamento è sicura ed è consigliata come protezione per la madre e il nascituro/neonato. 21. La vaccinazione contro l influenza è rimborsata dall assicurazione malattia? La vaccinazione contro l influenza è assunta dall assicurazione malattia obbligatoria (assicurazione di base) per tutte le persone appartenenti a un gruppo a rischio più elevato di complicazioni (categoria A nella domanda 16), a condizione che sia già stata raggiunta la franchigia. 22. Dove e quando posso farmi vaccinare? Ci si può far vaccinare presso il proprio medico nonché nei centri di vaccinazione. Nel caso ideale, la vaccinazione dovrebbe essere effettuata tra metà ottobre e metà novembre, per dare al sistema immunitario il tempo di sviluppare difese sufficienti prima dell arrivo dell influenza. Tra l altro, ogni anno all inizio di novembre è indetta una Giornata nazionale di vaccinazione contro l influenza, durante la quale è possibile farsi vaccinare senza appuntamento presso alcuni studi medici e ad un prezzo ridotto (ulteriori informazioni ottenibili sul sito 5/6

6 23. Come si può diagnosticare un influenza? Spesso, i medici si basano sui sintomi per formulare la loro diagnosi. Solo un esame di laboratorio tramite tampone nasale o faringeo permette di accertare con sicurezza se è presente un virus influenzale e di quale tipo. Di norma, tuttavia, questa analisi di laboratorio per individuare l agente patogeno non è necessaria. 24. Perché di norma non vengono prescritti antibiotici in caso di influenza? Gli antibiotici agiscono solo sui batteri, mentre l influenza è provocata da un virus. In caso di sovrainfezione batterica (in particolare in caso di polmonite) possono tuttavia essere necessari degli antibiotici. 25. Perché non sono sempre prescritti antivirali in caso di influenza? Per una persona sana, l assunzione di antivirali (Relenza, Tamiflu ecc.) non è solitamente necessaria. Nel caso di un influenza grave, gli antivirali servono principalmente a ridurre il rischio di complicazioni. Gli antivirali permettono inoltre di accorciare la malattia di uno o due giorni. Per avere una migliore efficacia, questi farmaci devono essere assunti entro 48 ore dalla comparsa dei primi sintomi influenzali, ma nella maggior parte dei casi a quel momento non si sa ancora di avere l influenza. In Svizzera i farmaci antivirali sono venduti unicamente su prescrizione medica. 26. Se ho l influenza, per quanto tempo sono contagioso per chi mi sta attorno? Il periodo durante il quale si è contagiosi varia da una persona all altra. In generale, un adulto infetto è contagioso già dal giorno che precede la comparsa dei primi sintomi e fino a tre - cinque giorni dopo. I bambini possono essere contagiosi ancora prima e restarlo fino a dieci giorni dopo la comparsa dei sintomi. Il potenziale di contagio non è tuttavia sempre lo stesso: è particolarmente elevato all inizio della malattia. È quindi importante rientrare a casa non appena si comincia a sentirsi male. Bisognerebbe restare a casa per alcuni giorni, soprattutto se l influenza è confermata. 27. Quali sono le precauzioni da adottare per chi mi sta attorno se ho l influenza? Vi sono alcune semplici regole che permettono di limitare in parte il rischio di trasmissione: se ci si ammala mentre si è al lavoro (o a scuola) fare ritorno a casa il prima possibile; lavarsi le mani regolarmente e accuratamente con acqua e sapone; quando si starnutisce o si tossisce, coprire la bocca e il naso con un fazzoletto o tossire/starnutire nella piega del gomito; utilizzare fazzoletti di carta e gettarli nel cestino subito dopo l uso; pulire regolarmente le superfici con cui si viene a contatto (maniglie, pulsanti, telefono ); arieggiare i locali almeno una volta al giorno. 28. Cos è un epidemia e che differenza c è con una pandemia? Un epidemia è la propagazione rapida di una malattia infettiva a un numero elevato di persone in un determinato periodo e in una determinata zona. Una pandemia è un epidemia su scala mondiale, che si diffonde da una persona all altra in tutte le regioni del mondo. La differenza non è quindi legata alla gravità della malattia, ma alla sua situazione geografica. 29. Come si calcola il numero di persone colpite dall influenza in Svizzera ogni inverno? Da 100 a 200 medici di base con studi pediatrici, di medicina generale e interna, che partecipano volontariamente al sistema di dichiarazione Sentinella, comunicano ogni settimana all Ufficio federale della sanità pubblica il numero di casi di sospetta influenza riscontrati nel loro studio, e il numero di pazienti che hanno visitato. Da queste cifre si può calcolare il numero di casi di sospetta influenza a settimana per 1000 consultazioni e, con una proiezione, stimare il numero complessivo di casi registrati tra la popolazione svizzera. 6/6

Un inverno senza influenza

Un inverno senza influenza Un inverno senza influenza Raccomandazioni per la vaccinazione di: persone affette da malattie croniche persone a partire dai 65 anni d età Evitate le complicazioni vaccinatevi contro l influenza Soffrite

Dettagli

Proteggo dall influenza chi mi sta vicino

Proteggo dall influenza chi mi sta vicino Proteggo dall influenza chi mi sta vicino Anche i miei familiari e le persone a me vicine che presentano un rischio più elevato di complicazioni possono beneficiare della mia vaccinazione. La vaccinazione

Dettagli

FAQ Influenza stagionale

FAQ Influenza stagionale Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 17.09.2013 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

l'influenza e la vaccinazione antinfluenzale

l'influenza e la vaccinazione antinfluenzale 1 / 6 L'influenza e la vaccinazione antinfluenzale poche cose utili (...e risapute) da ricordare! L Influenza è una malattia molto contagiosa causata da virus che si trasmettono da persona a persona prevalentemente

Dettagli

io mi vaccino proteggi te, proteggi gli altri La vaccinazione previene l influenza e le sue complicanze

io mi vaccino proteggi te, proteggi gli altri La vaccinazione previene l influenza e le sue complicanze io mi vaccino proteggi te, proteggi gli altri La vaccinazione previene l influenza e le sue complicanze La campagna di vaccinazione contro l influenza propone quest anno un vaccino che protegge anche dal

Dettagli

Di seguito è possibile scaricare una serie di brochoure informative: - Vaccinazione HPV. - Brochure Vaccino Antipneumococco

Di seguito è possibile scaricare una serie di brochoure informative: - Vaccinazione HPV. - Brochure Vaccino Antipneumococco Progetto VaccinarSì La società SItI (SOcietà Italiana di Igiene) sta realizzando il progetto "VaccinarSì" anche attraverso la promozione di un sito web rintracciabile all'indirizzo www.vaccinarsi.org.&

Dettagli

Presto in arrivo nella tua città L INFLUENZA IN UN MONDO IN CUI TUTTI POSSONO PRENDERE L INFLUENZA È IMPORTANTE VACCINARSI

Presto in arrivo nella tua città L INFLUENZA IN UN MONDO IN CUI TUTTI POSSONO PRENDERE L INFLUENZA È IMPORTANTE VACCINARSI Presto in arrivo nella tua città L INFLUENZA IN UN MONDO IN CUI TUTTI POSSONO PRENDERE L INFLUENZA È IMPORTANTE VACCINARSI COS È L INFLUENZA? L influenza può portare a patologie gravi L influenza è un

Dettagli

Influenza : sintomi, pericoli e cura

Influenza : sintomi, pericoli e cura Influenza 2015-2016: sintomi, pericoli e cura Introduzione L influenza è una malattia respiratoria contagiosa, causata dai virus influenzali. Ad oggi, 14 dicembre 2015, i casi sono ancora pochi (meno di

Dettagli

Vaccinazione antinfluenzale nella Azienda ULSS n.16. Dr.ssa Lorena Gottardello Servizio di Igiene e Sanità Pubblica ULSS novembre 2015

Vaccinazione antinfluenzale nella Azienda ULSS n.16. Dr.ssa Lorena Gottardello Servizio di Igiene e Sanità Pubblica ULSS novembre 2015 Vaccinazione antinfluenzale nella Azienda ULSS n.16 Dr.ssa Lorena Gottardello Servizio di Igiene e Sanità Pubblica ULSS 16 14 novembre 2015 Influenza virus Virus appartenente alla famiglia Orthomyxoviridaeappartengono

Dettagli

La mia vaccinazione La tua protezione contro il morbillo e la pertosse

La mia vaccinazione La tua protezione contro il morbillo e la pertosse La mia vaccinazione La tua protezione contro il morbillo e la pertosse Morbillo Per proteggere i vostri lattanti, sia l Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sia i medici raccomandano ai genitori

Dettagli

CAMPAGNA ANTI-INFLUENZALE

CAMPAGNA ANTI-INFLUENZALE SISTEMA SANITARIO DELLA SARDEGNA CAMPAGNA ANTI-INFLUENZALE 2015-2016 Inizia il prossimo 9 novembre la campagna di vaccinazione antinfluenzale della ASL di Carbonia-Iglesias. L'influenza ogni anno colpisce

Dettagli

Che cos è l influenza e quali sono i sintomi dell'influenza e quali sono le complicanze dell'influenza?

Che cos è l influenza e quali sono i sintomi dell'influenza e quali sono le complicanze dell'influenza? FAQ Influenza Che cos è l influenza e quali sono i sintomi dell'influenza e quali sono le complicanze dell'influenza? L influenza è una malattia infettiva stagionale provocata dai virus influenzali che

Dettagli

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE !" #$%%$&'!()*)"!' +++'%'#$%%$' CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE 2007-2008 Informazioni sulla vaccinazione antinfluenzale. A cura URP Aziendale Stampa ottobre 2007 Ogni anno l influenza e le sindromi

Dettagli

A TUTTO IL PERSONALE DOCENTE E ATA SEDE. Oggetto : Campagna antinfluenzale

A TUTTO IL PERSONALE DOCENTE E ATA SEDE. Oggetto : Campagna antinfluenzale LICEO SCIENTIFICO STATALE GALILEO GALILEI Via Ceresina 17 - Tel. 049 8974487 Fax 049 8975750 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) www.liceogalileogalilei.it pdps11000p@istruzione.it PEC: pdps11000p@pec.istruzione.it

Dettagli

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA www.ulss16.padova.it P.E.C.: ulss16.padova@legalmail.it Via Enrico degli Scrovegni n. 14 35131 PADOVA Dipartimento di Prevenzione Servizio di Igiene e Sanità

Dettagli

Quel freddo giorno SVENTARE L ATTACCO DELLE PATOLOGIE INVERNALI.

Quel freddo giorno SVENTARE L ATTACCO DELLE PATOLOGIE INVERNALI. Quel freddo giorno SVENTARE L ATTACCO DELLE PATOLOGIE INVERNALI www.zentiva.it www.teamsalute.it Cap.1 MAI SCOPRIRSI TROPPO! IL TRATTO DA PERCORRERE ERA LUNGO E IO SAREI STATO TROPPO SCOPERTO: COME AVREI

Dettagli

Meningite Cosa c è da sapere.

Meningite Cosa c è da sapere. Meningite Cosa c è da sapere www.salute.gov.it Ecco dieci cose da sapere sulla meningite in Italia, soprattutto sulla forma più aggressiva, quella di natura batterica, e sulle vaccinazioni disponibili

Dettagli

INFLUENZA WHAT YOU NEED TO KNOW SEI SICURO DI USARE MISURE DI PREVENZIONE ADEGUATE PER PROTEGGERTI DALL INFLUENZA? INFORMATI! VACCINATI! PROTEGGITI!

INFLUENZA WHAT YOU NEED TO KNOW SEI SICURO DI USARE MISURE DI PREVENZIONE ADEGUATE PER PROTEGGERTI DALL INFLUENZA? INFORMATI! VACCINATI! PROTEGGITI! INFLUENZA WHAT YOU NEED TO KNOW SEI SICURO DI USARE MISURE DI PREVENZIONE ADEGUATE PER PROTEGGERTI DALL INFLUENZA? INFORMATI! VACCINATI! PROTEGGITI! FLU VACCINE L IN UENZA È UNA MALATTIA SERIA! Ogni anno

Dettagli

Campagna di Vaccinazione antinfluenzale stagionale

Campagna di Vaccinazione antinfluenzale stagionale Avvio della Campagna di Vaccinazione antinfluenzale stagionale 2012-13, a Trieste dott.fulvio Zorzut S.S. Tutela Salute negli Ambienti di Vita Dipartimento di Prevenzione di Trieste La Campagna antinfluenzale

Dettagli

CON IL VACCINO L INFLUENZA SI ALLONTANA

CON IL VACCINO L INFLUENZA SI ALLONTANA CON IL VACCINO L INFLUENZA SI ALLONTANA Vaccinazione antinfluenzale: cosa è necessario conoscere. Anche quest anno, a partire dai primi di novembre, inizia la campagna di vaccinazione che il Servizio sanitario

Dettagli

Vaccinazione antinfluenzale Vaccinazione antipneumococcica

Vaccinazione antinfluenzale Vaccinazione antipneumococcica Vaccinazione antinfluenzale Vaccinazione antipneumococcica Tante buone ragioni per vaccinarsi Campagna di informazione per il paziente BPCO Broncopneumopatia cronica ostruttiva 3 Presentazione 4 Vaccinazione

Dettagli

La vaccinazione per l influenza stagionale

La vaccinazione per l influenza stagionale La vaccinazione per l influenza stagionale Sigismondo Ferrante 1 12 settembre 2009 2 Roma, 23 luglio2009 1 Obiettivi della campagna vaccinale stagionale contro l influenza riduzione del rischio individuale

Dettagli

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE AZIENDA USL 9 GROSSETO Sede Legale Villa Pizzetti, Via Cimabue 109 58100 Grosseto Tel. 0564/485.111 www.usl9.grosseto.it CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE 2009-2010 Informazioni sulla vaccinazione

Dettagli

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016)

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) L influenza è un infezione respiratoria provocata da un virus. È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso

Dettagli

Vaccinazione antinfluenzale Vaccinazione antipneumococcica

Vaccinazione antinfluenzale Vaccinazione antipneumococcica Vaccinazione antinfluenzale Vaccinazione antipneumococcica Tante buone ragioni per vaccinarsi Campagna di informazione per il paziente BPCO Broncopneumopatia cronica ostruttiva 3 Presentazione 4 Vaccinazione

Dettagli

Meningite Cosa c è da sapere.

Meningite Cosa c è da sapere. Meningite Cosa c è da sapere www.salute.gov.it Ecco dieci cose da sapere sulla meningite in Italia, soprattutto sulla forma più aggressiva, quella di natura batterica, e sulle vaccinazioni disponibili

Dettagli

L influenza. pandemica

L influenza. pandemica L influenza pandemica è un infezione acuta dell apparato respiratorio è causata dal virus A (H1N1)v, dal quale non siamo immuni e si trasmette rapidamente tra le persone si trasmette tramite goccioline

Dettagli

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 01 Settembre 2009

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 01 Settembre 2009 NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 1 Settembre 29 Dagli ultimi Comunicati emessi dal Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali dello Stato no, dall Organizzazione Mondiale della Sanità

Dettagli

io mi vaccino proteggi te, proteggi gli altri La vaccinazione previene l influenza e le sue complicanze

io mi vaccino proteggi te, proteggi gli altri La vaccinazione previene l influenza e le sue complicanze io mi vaccino proteggi te, proteggi gli altri La vaccinazione previene l influenza e le sue complicanze La vaccinazione è riconosciuta dagli organismi sanitari internazionali come il mezzo disponibile

Dettagli

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Dipartimento di Prevenzione Servizio di Igiene e Sanità Pubblica VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE INIZIA IL 4 NOVEMBRE 2013 IL VACCINO È OFFERTO GRATUITAMENTE

Dettagli

se la conosci, non hai paura - CAMPAGNA DI INFORMAZIONE PER LA PANDEMIA INFLUENZALE DA VIRUS H1N1v

se la conosci, non hai paura - CAMPAGNA DI INFORMAZIONE PER LA PANDEMIA INFLUENZALE DA VIRUS H1N1v 1918: influenza spagnola 4 1957: influenza asiatica 5 1968: influenza di Hong Kong 6 2009: influenza da virus A / H1N1v 7 la nuova influenza A/H1N1 è una infezione virale acuta dell apparato respiratorio

Dettagli

Febbre Periodica con Aftosi, Adenite e Faringite (PFAPA)

Febbre Periodica con Aftosi, Adenite e Faringite (PFAPA) www.printo.it/pediatric-rheumatology/ch_it/intro Febbre Periodica con Aftosi, Adenite e Faringite (PFAPA) Versione 2016 1. CHE COS È LA SINDROME PFAPA 1.1 Che cos è? PFAPA è l acronimo che sta per febbri

Dettagli

CANCRO E VERRUCHE GENITALI Proteggiti prima del tuo primo rapporto sessuale!

CANCRO E VERRUCHE GENITALI Proteggiti prima del tuo primo rapporto sessuale! CANCRO E VERRUCHE GENITALI Proteggiti prima del tuo primo rapporto sessuale! LA VACCINAZIONE CONTRO L HPV per i giovani A PARTIRE DA UNA CERTA ETÀ L ATTIVITÀ SESSUALE FA PARTE DELLA VITA. AFFINCHÉ SI POSSA

Dettagli

FORTEMENTE RACCOMANDATO;

FORTEMENTE RACCOMANDATO; CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE 2015/2016 L Influenza rappresenta un serio problema di Sanità Pubblica e una rilevante fonte di costi diretti e indiretti per l attuazione delle misure di controllo

Dettagli

Campagna Antinfluenzale

Campagna Antinfluenzale Campagna Antinfluenzale 2012-2013 CONOSCERE L INFLUENZA VIRUS (del genere Orthomixovirus) Caratteristiche: Molto contagiosa (Trasmissione per via aerea) Sintomi variabili Variabilità genetica del virus

Dettagli

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE AZIENDA USL 9 GROSSETO Sede Legale Villa Pizzetti, Via Cimabue 109 58100 Grosseto Tel. 0564/485.111 www.usl9.grosseto.it CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE 2010-2011 Informazioni sulla vaccinazione

Dettagli

Influenza. A(H1N1)v. Informazioni utili per difendersi e contrastare la diffusione del virus

Influenza. A(H1N1)v. Informazioni utili per difendersi e contrastare la diffusione del virus Influenza A(H1N1)v Informazioni utili per difendersi e contrastare la diffusione del virus Che cosa è l influenza da virus A(H1N1)v È una affezione respiratoria acuta ad esordio brusco ed improvviso con

Dettagli

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE 2012-2013 Informazioni sulla vaccinazione contro l'influenza stagionale Stampa settembre 2012 UOC Comunicazione - URP ASL 9 Premessa L influenza costituisce un importante

Dettagli

CURARE una persona malata di influenza a CASA. Informazioni utili per l ammalato, i familiari, le persone che prestano assistenza.

CURARE una persona malata di influenza a CASA. Informazioni utili per l ammalato, i familiari, le persone che prestano assistenza. CURARE una persona malata di influenza a CASA Informazioni utili per l ammalato, i familiari, le persone che prestano assistenza. 1 COS È LA NUOVA INFLUENZA AH1N1 Il virus influenzale AH1N1 provoca una

Dettagli

LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PARTECIPA AL PROGETTO EUROPEO PER ELIMINARE ENTRO IL 2010 IL MORBILLO E LA ROSOLIA CONGENITA

LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PARTECIPA AL PROGETTO EUROPEO PER ELIMINARE ENTRO IL 2010 IL MORBILLO E LA ROSOLIA CONGENITA LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PARTECIPA AL PROGETTO EUROPEO PER ELIMINARE ENTRO IL 2010 IL MORBILLO E LA ROSOLIA CONGENITA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE PER I BAMBINI E LE DONNE IN ETÀ FERTILE Morbillo, rosolia,

Dettagli

CONFERENZA STAMPA. Influenza stagionale: l ASL di Brescia dà il via alla campagna vaccinale

CONFERENZA STAMPA. Influenza stagionale: l ASL di Brescia dà il via alla campagna vaccinale DIREZIONE GENERALE SERVIZIO COMUNICAZIONE Viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.3838448 Fax 030.3838280 E-mail servizio.comunicazione@aslbrescia.it CONFERENZA STAMPA Influenza stagionale:

Dettagli

DIFTERITE, TETANO E PERTOSSE

DIFTERITE, TETANO E PERTOSSE DIFTERITE, TETANO E PERTOSSE SCHEDA INFORMATIVA PER PERSONALE INFIERMERISTICO E AUSILIARIO WHAT YOU NEED TO KNOW SEI SICURO DI USARE MISURE DI PREVENZIONE ADEGUATE PER PROTEGGERTI DALLA DIFTERITE, DAL

Dettagli

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 24 Agosto 2009

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 24 Agosto 2009 NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 24 Agosto 29 Dagli ultimi Comunicati emessi dal Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali dello Stato no, dall Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

Dettagli

Comunicazione aziendale da parte del Medico competente

Comunicazione aziendale da parte del Medico competente Comunicazione aziendale da parte del Medico competente Influenza da virus A/H1N1 Addì, 4/5/2009 Prof. Sergio Tiberti Prof. Sergio Tiberti - Rischio da A/H1N1 1 Cos è la nuova influenza da virus A/H1N1?

Dettagli

Più informati, meno influenzati.

Più informati, meno influenzati. INFLUENZA AVIARIA E INFLUENZA STAGIONALE Più informati, meno influenzati. Le informazioni per non lasciarsi contagiare dai timori infondati. L influenza umana è diversa dall influenza aviaria. L influenza

Dettagli

Assessorato dell Igiene e Sanità e dell Assistenza Sociale

Assessorato dell Igiene e Sanità e dell Assistenza Sociale Assessorato dell Igiene e Sanità e dell Assistenza Sociale Direzione generale della sanità Servizio prevenzione Prot. n. 0016531 XV.11.2 Cagliari, 19 Agosto 2009 Comunicazione trasmessa solo via fax SOSTITUISCE

Dettagli

Dalla aviaria alla suina: dare i numeri sull influenza

Dalla aviaria alla suina: dare i numeri sull influenza Pistoia 24 Febbraio 2012 Dalla aviaria alla suina: dare i numeri sull influenza Serena Frau Percorso L influenza in breve La rete di sorveglianza Da epidemia a pandemia I 3 strumenti per combattere l influenza:

Dettagli

f.to il direttore prof. Germano Zanzani

f.to il direttore prof. Germano Zanzani Faenza, 30/10/2009 Prot. n. 3714/A35 Affissione Albo ISIA Sito web ISIA AGLI ATTI Nota informativa e raccomandazioni generali per la riduzione del rischio di esposizione al virus A/H 1 N 1, responsabile

Dettagli

LA VACCINAZIONE CONTRO L INFLUENZA

LA VACCINAZIONE CONTRO L INFLUENZA LA VACCINAZIONE CONTRO L INFLUENZA DOMANDE E RISPOSTE PER IL CALL CENTER NUMERO VERDE indice delle domande (per leggere la risposta fare clic sulla domanda) L INFLUENZA 3 Che cos è l influenza? 3 L influenza

Dettagli

INFLUENZA PANDEMICA. Informazioni importanti per voi e per le vostre famiglie

INFLUENZA PANDEMICA. Informazioni importanti per voi e per le vostre famiglie INFLUENZA PANDEMICA Informazioni importanti per voi e per le vostre famiglie Gli esperti dell'organizzazione Mondiale della Sanità prevedono un'imminente pandemia di influenza. Questo opuscolo descrive

Dettagli

MORBILLO, PAROTITE E ROSOLIA (MPR) SCHEDA INFORMATIVA PER PERSONALE INFERMIERISTICO E AUSILIARIO

MORBILLO, PAROTITE E ROSOLIA (MPR) SCHEDA INFORMATIVA PER PERSONALE INFERMIERISTICO E AUSILIARIO MORBILLO, PAROTITE E ROSOLIA (MPR) SCHEDA INFORMATIVA PER PERSONALE INFERMIERISTICO E AUSILIARIO WHAT YOU NEED TO KNOW SEI SICURO DI USARE MISURE DI PREVENZIONE ADEGUATE PER PROTEGGERTI DAL MORBILLO, DALLA

Dettagli

Conferenza Stampa Influenza stagionale: al via le vaccinazioni

Conferenza Stampa Influenza stagionale: al via le vaccinazioni Conferenza Stampa Influenza stagionale: al via le vaccinazioni Venerdì 9 novembre 2012 ore 11 sala riunioni Direzione Generale AUSL di Parma Intervengono: Ettore Brianti, Direttore Sanitario AUSL Parma

Dettagli

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Non farti influenzare Contro l A/H1N1 scegli la prevenzione www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

Proteggiamoci insieme!

Proteggiamoci insieme! Influenza stagionale. Proteggiamoci insieme! Informazioni importanti per Lei e per la sua famiglia. www.vaccinarsicontrolinfluenza.ch www.ufsp.admin.ch B C Cos è l influenza stagionale e quali sono i sintomi

Dettagli

Proteggiamoci insieme!

Proteggiamoci insieme! Influenza stagionale. Proteggiamoci insieme! Informazioni importanti per Lei e per la sua famiglia. www.uniticontrolinfluenza.ch www.bag.admin.ch B C Cos è l influenza stagionale e quali sono i sintomi

Dettagli

Le categorie a rischio, per cui la vaccinazione è raccomandata e gratuita, sono le seguenti:

Le categorie a rischio, per cui la vaccinazione è raccomandata e gratuita, sono le seguenti: DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA Campagna vaccinazione antinfluenzale - anno 2012 Secondo le indicazioni regionali, quest anno la campagna di vaccinazione avrà inizio a partire dal giorno 12 novembre e

Dettagli

La diagnosi di influenza da virus A(H1N1)v è basata sul solo criterio clinico esplicitato di seguito. Criterio clinico ADULTI:

La diagnosi di influenza da virus A(H1N1)v è basata sul solo criterio clinico esplicitato di seguito. Criterio clinico ADULTI: Revisione 2 del 31.07.09 PROCEDURA per la GESTIONE dei CASI sospetti di INFEZIONE A/H1N1 presso la ASL di Teramo Gli operatori addetti al triage devono valutare tempestivamente tutte le persone che si

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE SULLA MENINGITE E SUL VACCINO ANTIMENINGOCOCCICO

DOMANDE E RISPOSTE SULLA MENINGITE E SUL VACCINO ANTIMENINGOCOCCICO DOMANDE E RISPOSTE SULLA MENINGITE E SUL VACCINO ANTIMENINGOCOCCICO 1. Che cos'è la meningite? La parola "meningite" significa "infiammazione" delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale

Dettagli

Proteggiamoci insieme!

Proteggiamoci insieme! Influenza stagionale. Proteggiamoci insieme! Informazioni importanti per Lei e per la sua famiglia. www.vaccinarsicontrolinfluenza.ch www.ufsp.admin.ch B C Cos è l influenza stagionale e quali sono i sintomi

Dettagli

Conferenza Stampa Giovedì 30 ottobre ore 11. Sala di Rappresentanza della ASL

Conferenza Stampa Giovedì 30 ottobre ore 11. Sala di Rappresentanza della ASL Conferenza Stampa Giovedì 30 ottobre ore Sala di Rappresentanza della ASL Campagna di vaccinazione antinfluenzale Autunno Inverno 008/009 Campagna di vaccinazione antinfluenzale Autunno Inverno 008/09

Dettagli

INFLUENZA: VACCINO SÌ... VACCINO NO...

INFLUENZA: VACCINO SÌ... VACCINO NO... INFLUENZA: VACCINO SÌ... VACCINO NO... Come ogni anno, con l arrivo dell inverno ritorna il problema dell Influenza, peggiorato quest anno dal timore dell arrivo dell Influenza Aviaria. Sembra comunque

Dettagli

Le vaccinazioni per l infanzia. Le malattie evitabili grazie alle vaccinazioni

Le vaccinazioni per l infanzia. Le malattie evitabili grazie alle vaccinazioni Regione Friuli Venezia Giulia Dipartimenti di Prevenzione Servizi Vaccinali Le vaccinazioni per l infanzia I vaccini sono il mezzo più efficace per proteggere i bambini contro le malattie infettive e le

Dettagli

Corso di Laurea in Medicina e Chirugia Corso Integrato di Pediatria Generale e Specialistica Anno Accademico Le vaccinazioni

Corso di Laurea in Medicina e Chirugia Corso Integrato di Pediatria Generale e Specialistica Anno Accademico Le vaccinazioni Corso di Laurea in Medicina e Chirugia Anno Accademico 2014-2015 Prof. L. Da Dalt I VACCINI: CHE COSA SONO? Un vaccino è un prodotto costituito da una piccolissima quantità di microrganismi (virus o batteri)

Dettagli

Conferenza Stampa Influenza stagionale: dal 10 novembre al via le vaccinazioni

Conferenza Stampa Influenza stagionale: dal 10 novembre al via le vaccinazioni Conferenza Stampa Influenza stagionale: dal 10 novembre al via le vaccinazioni Venerdì 7 novembre 2014 ore 11 sala riunioni Direzione Generale AUSL di Parma Sono presenti: Ettore Brianti, Direttore Sanitario

Dettagli

La Nuova Infl uenza A/H1N1

La Nuova Infl uenza A/H1N1 La Nuova Infl uenza A/H1N1 CONSIGLI E INFORMAZIONI, COME PROTEGGERVI DALLA NUOVA INFLUENZA AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 23 - Gesundheitswesen PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione

Dettagli

Regione Veneto - Azienda Unità Locale Socio Sanitaria N Servizio Igiene e Sanità Pubblica

Regione Veneto - Azienda Unità Locale Socio Sanitaria N Servizio Igiene e Sanità Pubblica Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica Nell ambito della Prevenzione degli interventi della

Dettagli

Cos è l'influenza? Quali sono i sintomi dell'influenza? Come si trasmette? Quali sono le complicanze dell'influenza? Come si cura l'influenza?

Cos è l'influenza? Quali sono i sintomi dell'influenza? Come si trasmette? Quali sono le complicanze dell'influenza? Come si cura l'influenza? Cos è l'influenza? L'influenza è una malattia provocata da virus (virus influenzali) che infettano le vie aeree (naso, gola, polmoni). È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso goccioline

Dettagli

Conferenza Stampa Influenza stagionale: al via la campagna di vaccinazioni 2010

Conferenza Stampa Influenza stagionale: al via la campagna di vaccinazioni 2010 Conferenza Stampa Influenza stagionale: al via la campagna di vaccinazioni 2010 13/10/2010 ore 14.30 sala riunioni Via Spalato 2 AUSL di Parma Intervengono: Per l Ausl: Gianluca Pirondi, direttore Dipartimento

Dettagli

Influenza pandemica da virus A(H1N1)

Influenza pandemica da virus A(H1N1) Influenza pandemica da virus A(H1N1) L influenza A(H1N1) è una infezione virale acuta dell apparato respiratorio del tutto simile all influenza stagionale; i primi casi, segnalati a partire dalla primavera

Dettagli

Prevenzione e controllo dell influenza per la stagione

Prevenzione e controllo dell influenza per la stagione Prevenzione e controllo dell influenza per la stagione 2009-2010 (http://www.governo.it/governoinforma/dossier/influenza_2009/) Presentazione Per la prevenzione ed il controllo dell epidemia stagionale

Dettagli

L informazione ai genitori nei servizi vaccinali. Materiali di supporto all informazione

L informazione ai genitori nei servizi vaccinali. Materiali di supporto all informazione L informazione ai genitori nei servizi vaccinali Materiali di supporto all informazione Informazione: documentazione standard Facilita la comunicazione Garantisce che siano date tutte le informazioni importanti

Dettagli

INFORMATI VACCINATI PROTETTI VACCINO VARICELLA

INFORMATI VACCINATI PROTETTI VACCINO VARICELLA VARICELLA SEI SICURO DI USARE MISURE DI PREVENZIONE ADEGUATE PER PROTEGGERTI DALLA VARICELLA? INFORMATI VACCINATI PROTETTI VACCINO VARICELLA RICORDA CHE: La varicella contratta in età adulta può comportare

Dettagli

Aggiornamento num. 5 del

Aggiornamento num. 5 del Aggiornamento num. 5 del 07.08.2009 Nuova Influenza da virus influenzale A(H1N1)v Aggiornamento delle Indicazioni Operative per Direzioni Sanitarie, Pronto soccorso, Laboratori di analisi ospedalieri,

Dettagli

SINDROME INFLUENZALE DA NUOVO VIRUS DEL TIPO A (H1N1)

SINDROME INFLUENZALE DA NUOVO VIRUS DEL TIPO A (H1N1) ottobre 2009 SINDROME INFLUENZALE DA NUOVO VIRUS DEL TIPO A (H1N1) DIREZIONE SANITA Aspetti generali L influenza da nuovo virus A (H1N1) secondo gli Organismi Sanitari Internazionali potrà avere prossimamente

Dettagli

Le vaccinazioni per l infanzia. Le malattie evitabili grazie alle vaccinazioni

Le vaccinazioni per l infanzia. Le malattie evitabili grazie alle vaccinazioni Regione Friuli Venezia Giulia Dipartimenti di Prevenzione Servizi Vaccinali Le vaccinazioni per l infanzia I vaccini sono il mezzo più efficace per proteggere i bambini contro le malattie infettive e le

Dettagli

IL MORBILLO. Morbillo. Morbillo

IL MORBILLO. Morbillo. Morbillo IL MORBILLO Ufficio del medico cantonale Ufficio del medico Servizio cantonale di medicina scolastica Morbillo Malattia virale virus della famiglia dei Paramyxovirus, genere Morbillivirus serbatoio = uomo

Dettagli

Oggetto: Indicazioni in merito alla Campagna antinfluenzale in Regione Lombardia. Trasmissione nota Ministeriale.

Oggetto: Indicazioni in merito alla Campagna antinfluenzale in Regione Lombardia. Trasmissione nota Ministeriale. Giunta Regionale Direzione Generale Sanità Data 28/07/2009 Protocollo HI.2009.0028340 Ai Direttori Generali Ai Direttori Sanitari: ASL Aziende Ospedaliere IRCCS di diritto pubblico IRCCS di diritto privato

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali GUIDA AD INTERIM PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DI INFEZIONI DA VIRUS AH1N1V IN CENTRI DI SOGGIORNO PER RAGAZZI E ADULTI Agg. 10 agosto 2009

Dettagli

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 11 Settembre 2009

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 11 Settembre 2009 NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 11 Settembre 29 Dagli ultimi Comunicati emessi dal Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali dello Stato no, dall Organizzazione Mondiale della Sanità

Dettagli

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano Clementina, 82 anni VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: Martino COSA È NECESSARIO Giancarla CONOSCERE Milena Ivano Vaccinazione antinfluenzale cosa è necessario conoscere. 2 La vaccinazione antinfluenzale è il

Dettagli

La prevenzione dell Influenza. MINERBIO 3 dicembre 2015

La prevenzione dell Influenza. MINERBIO 3 dicembre 2015 La prevenzione dell Influenza MINERBIO 3 dicembre 2015 1 Il virus dell influenza 2 La trasmissione nell uomo Trasmissione Semidiretta tramite aerosol da soggetti infetti da 100,000 a 1,000,000 virioni

Dettagli

La vaccinazione, indicazioni. Giornata di formazione pandemia OMCT-UMC Manno, 17 settembre 2009 Dr Martine Gallacchi

La vaccinazione, indicazioni. Giornata di formazione pandemia OMCT-UMC Manno, 17 settembre 2009 Dr Martine Gallacchi La vaccinazione, indicazioni Giornata di formazione pandemia OMCT-UMC Manno, 17 settembre 2009 Dr Martine Gallacchi Agenda Influenza considerazioni generali Vaccini classici contro l influenza stagionale

Dettagli

MISURE DI CONTROLLO PER LA GESTIONE DEI CASI SOSPETTI/PROBABILI/ACCERTATI DELLA SINDROME INFLUENZALE DEL TIPO AH1N1

MISURE DI CONTROLLO PER LA GESTIONE DEI CASI SOSPETTI/PROBABILI/ACCERTATI DELLA SINDROME INFLUENZALE DEL TIPO AH1N1 MISURE DI CONTROLLO PER LA GESTIONE DEI CASI SOSPETTI/PROBABILI/ACCERTATI DELLA SINDROME INFLUENZALE DEL TIPO AH1N1 Dott. Maurizio Dal Maso Direttore Sanitario Dott.ssa Ausilia Pulimeno Dirigente Area

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 18 Settembre 2009

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 18 Settembre 2009 NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 18 Settembre 29 Dagli ultimi Comunicati emessi dal Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali dello Stato no, dall Organizzazione Mondiale della Sanità

Dettagli

Epatite B. Un programma di vaccinazione per gli adolescenti

Epatite B. Un programma di vaccinazione per gli adolescenti Epatite B Un programma di vaccinazione per gli adolescenti L epatite B nel mondo Diffusione Markers HBV elevata 70-90 % media 20-55 % debole < 20 % Ufficio del medico cantonale - Servizio di medicina scolastica

Dettagli

LA VACCINAZIONE IN AMBIENTE PROTETTO

LA VACCINAZIONE IN AMBIENTE PROTETTO LA VACCINAZIONE IN AMBIENTE PROTETTO Perché, chi, quando e dove Prof.ssa Raffaella Giacchino U.O. Malattie Infettive ISTITUTO GIANNINA GASLINI I RISCHI Della malattia evitabili con la vaccinazione Della

Dettagli

L OSTETRICA attua interventi adeguati ai bisogni di salute per la prevenzione, cura, salvaguardia e recupero della salute individuale e collettiva

L OSTETRICA attua interventi adeguati ai bisogni di salute per la prevenzione, cura, salvaguardia e recupero della salute individuale e collettiva L OSTETRICA L ostetrica/o riconosce la centralità della donna, della coppia, del neonato, del bambino, della famiglia e della collettività ed attua interventi adeguati ai bisogni di salute, nell esercizio

Dettagli

Giancarlo Parisi Direttore U.O.C. Medicina Interna Regione del Veneto Azienda ULSS n.16 Padova Presidio Ospedaliero Immacolata Concezione Piove di

Giancarlo Parisi Direttore U.O.C. Medicina Interna Regione del Veneto Azienda ULSS n.16 Padova Presidio Ospedaliero Immacolata Concezione Piove di Giancarlo Parisi Direttore U.O.C. Medicina Interna Regione del Veneto Azienda ULSS n.16 Padova Presidio Ospedaliero Immacolata Concezione Piove di Sacco(PD) Virus dell Influenza (Ortomixovirus) Malattia

Dettagli

Oggetto: Allerta grado 1 Influenza da virus A/H1N1

Oggetto: Allerta grado 1 Influenza da virus A/H1N1 Oggetto: Allerta grado 1 Influenza da virus A/H1N1 La diffusione dell influenza da virus A/H1N1, favorita da viaggi e scambi internazionali, ha portato all attuazione di interventi diversificati di sorveglianza

Dettagli

LE VACCINAZIONI DEL CAVALLO

LE VACCINAZIONI DEL CAVALLO LE CONOSCENZE VETERINARIE ARRICCHISCONO L ALLEANZA RELAZIONALE UOMO-ANIMALE VERONA, FIERCAVALLI 6 Novembre 2015 LE VACCINAZIONI DEL CAVALLO Marco Martini Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni e

Dettagli

Vaccino Antinfluenzale Campagna

Vaccino Antinfluenzale Campagna Sistema Regionale di Farmacovigilanza Area Vasta Centro Centro di Farmacovigilanza Azienda Sanitaria di Firenze Via della Repubblica 18 50019 Sesto Fiorentino (FI) Dr. Luciana Pazzagli tel. 055-4498.310/313

Dettagli

Meningite. Informazioni art. 36 Dlgs. 81/2008. Cos'è e come affrontarla?

Meningite. Informazioni art. 36 Dlgs. 81/2008. Cos'è e come affrontarla? STUDIO TECNICO DI GESTIONE INTEGRALE DELLA SICUREZZA NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO RSPP DOTT. GIUSEPPE BENNARDO VIA LAGO PERGUSA 7/L2 AGRIGENTO TEL.0922437381 CELL.3663289250 Informazioni art. 36

Dettagli

Influenza stagionale ed Influenza A/H1N1v detta erroneamente influenza suina

Influenza stagionale ed Influenza A/H1N1v detta erroneamente influenza suina Influenza stagionale ed Influenza A/H1N1v detta erroneamente influenza suina Trapani Gianfranco L Influenza A/H1N1v ovvero Influenza A causata da un virus variante dell H1N1 è una delle tante forme influenzali

Dettagli

Conferenza Stampa Influenza stagionale: dal 7 novembre al via le vaccinazioni

Conferenza Stampa Influenza stagionale: dal 7 novembre al via le vaccinazioni Conferenza Stampa Influenza stagionale: dal 7 novembre al via le vaccinazioni Venerdì 4 novembre 2016 ore 11 sala riunioni Direzione Generale AUSL di Parma Intervengono: Ettore Brianti, Direttore Sanitario

Dettagli

La vaccinazione per l influenza pandemica

La vaccinazione per l influenza pandemica SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma La vaccinazione per l influenza pandemica Bianca Maria Borrini 1 12 settembre 2009 Documenti di riferimento Strategic

Dettagli

MORBILLO, IN CAMPANIA OLTRE 9 MILA BAMBINI NATI NEL 2012 NON VACCINATI

MORBILLO, IN CAMPANIA OLTRE 9 MILA BAMBINI NATI NEL 2012 NON VACCINATI MORBILLO, IN CAMPANIA OLTRE 9 MILA BAMBINI NATI NEL 2012 NON VACCINATI Nei primi tre mesi del 2016 sono stati segnalati 61 casi. Allerta dei medici campani: senza vaccinazione si rischia una epidemia simile

Dettagli

L influenza pandemica: tutto ciò che dovete sapere

L influenza pandemica: tutto ciò che dovete sapere Sigla editoriale Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Editore: Ufficio federale della sanità pubblica Data di pubblicazione: settembre 2009 L opuscolo è pubblicato anche nelle seguenti lingue: Tedesco

Dettagli

DIFTERITE TETANO PERTOSSE

DIFTERITE TETANO PERTOSSE DIFTERITE TETANO PERTOSSE SEI SICURO DI USARE MISURE DI PREVENZIONE ADEGUATE PER PROTEGGERTI DALLA DIFTERITE, DAL TETANO E DALLA PERTOSSE? INFORMATI VACCINATI PROTETTI VACCINO Tdap RICORDA CHE: In base

Dettagli