Congiuntura economica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Congiuntura economica"

Transcript

1 Congiuntura economica Commercio estero Dati regionali III Trimestre 2016

2 2 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2016 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Presidenza Servizio della Statistica regionale Viale Trento, Cagliari Autore: Tullio Pintus Immagine: archivio della Regione Autonoma della Sardegna La Regione Autonoma della Sardegna pubblica questi contenuti al solo scopo divulgativo, per cui declina ogni responsabilità da possibili errori di stampa o da involontarie omissioni. Aggiornamento del 12 dicembre 2016

3 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Sommario 1. Commercio estero mondiale Commercio estero da e verso i Paesi dell Unione europea (UE 28) Commercio estero da e verso i Paesi extraeuropei (Extra UE 28) Inquadramento delle quote di import ed export rispetto ai Paesi dell Unione europea (UE 28) e ai Paesi extraeuropei (Extra UE 28) Quota importazioni Quota esportazioni Importazioni ed esportazioni Sardegna Importazioni ed esportazioni della Sardegna per tipologia di prodotto Importazioni ed esportazioni della Sardegna per tipologia di prodotto e continente di provenienza/destinazione Importazioni Esportazioni Nota metodologica Glossario... 30

4 4 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 1. Commercio estero mondiale 1 Tavola 1. Importazioni ed esportazioni totali Valori in milioni di Euro Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Tavola 1a. Importazioni ed esportazioni totali, tassi di variazione tendenziali Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre -3,2-10,1-21,5 0,3-8,9-25,9 4-Trimestre -3,2-9,6-4,8 0,6-6,7-23,5 1-Trimestre -3,0-4,3-8,3 1,7-3,0-16, Trimestre 0,3-2,1-6,9 1,2-2,1-4,4 3-Trimestre -1,2-6,2-13,2 2,3-5,4-14,9 4-Trimestre -0,6-6,1-23,7 3,7-7,0-18,7 1-Trimestre 2,8-7,9-16,7 2,9-1,8 5, Trimestre 7,1-1,2-13,7 5,8 8,2 6,8 3-Trimestre 2,4-6,1-19,0 2,7 3,4-2,2 4-Trimestre 2,8-6,0-22,6 2,1 6,1-5, Trimestre -2,6-12,5-50,8-0,1 1,9-38,4 2-Trimestre -4,0-15,4-33,9 0,6-1,6-23,7 3-Trimestre -2,0-7,0-9,5 1,0 0,5 1,3 1 In tutta la pubblicazione i dati relativi al 2016 sono provvisori mentre i dati del 2015 sono revisionati al III trimestre 2016.

5 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Tavola 2. Importazioni ed esportazioni totali al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19) Valori in milioni di Euro Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Tavola 2a. Importazioni ed esportazioni totali al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19), tassi di variazione tendenziali Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre 0,0-6,7-10,3 1,6-4,0-13,8 4-Trimestre -1,5-13,0-26,6 1,8 0,8-19,0 1-Trimestre 0,8 3,1-15,1 2,5 3,3-3, Trimestre 3,0 2,1 5,5 1,8-1,6 3,8 3-Trimestre 3,0 2,1 2,8 2,8-1,6-5,1 4-Trimestre 5,3 14,7 29,1 4,7-1,1 7,0 1-Trimestre 8,0 11,7 18,5 3,9 4,9 17, Trimestre 11,5 16,7-6,2 5,7 9,3-18,0 3-Trimestre 6,7 15,0 2,4 3,5 10,6 1,7 4-Trimestre 6,8 9,7-4,3 2,7 14,9-16, Trimestre 1,1 0,5-20,1 0,5 9,0-30,2 2-Trimestre 0,0-5,7-16,3 2,0 10,3 6,1 3-Trimestre 0,5-5,0 12,1 1,6 7,1 2,0

6 6 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2. Commercio estero da e verso i Paesi dell Unione europea (UE 28) Tavola 3. Importazioni ed esportazioni totali da e verso i Paesi dell'unione europea (UE 28) Valori in milioni di Euro Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Tavola 3a. Importazioni ed esportazioni totali da e verso i Paesi dell'unione europea (UE 28), tassi di variazione tendenziali Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre 0,9-1,7-11,7 0,3-11,3-37,1 4-Trimestre -0,5-14,1-18,5 2,2-9,7-55,3 1-Trimestre 0,4-2,9-18,0 4,9 2,0-26, Trimestre 1,1 1,5-15,5 4,4 2,1-9,9 3-Trimestre 3,0-0,1 7,4 3,4 0,7-37,3 4-Trimestre 3,0 15,3 49,6 4,5-1,3-16,1 1-Trimestre 6,2 12,2 36,5 0,6-1,2-18, Trimestre 9,0 17,9-8,6 5,1 9,7 17,5 3-Trimestre 5,4 14,0-14,3 4,0 9,7 64,0 4-Trimestre 5,9 6,0-34,0 3,4 10,0 9, Trimestre 0,4 2,5-26,8 3,9 6,9-9,0 2-Trimestre 1,0-4,4-8,2 3,3 4,3-0,5 3-Trimestre 0,9 0,7 29,3 1,6-2,4-3,0

7 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Tavola 4. Importazioni ed esportazioni totali da e verso i Paesi dell'unione europea (UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19) Valori in milioni di Euro Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Tavola 4a. Importazioni ed esportazioni totali da e verso i Paesi dell'unione europea (UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19), tassi di variazione tendenziali Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre 0,0-4,1-7,4 1,8-2,9-28,5 4-Trimestre -1,5-15,5-20,3 3,9 2,3-36,5 1-Trimestre 0,8-2,8-10,7 5,4 8,6-6, Trimestre 2,2 0,9-6,2 4,7 1,1 9,3 3-Trimestre 4,0 0,0-3,0 3,6 1,4-13,6 4-Trimestre 3,3 15,6 15,5 5,0 2,2 2,1 1-Trimestre 6,3 10,6-5,0 1,4 3,8-16, Trimestre 10,0 21,3 3,4 5,1 14,1-12,2 3-Trimestre 6,1 15,3-4,1 4,3 14,7 4,5 4-Trimestre 7,3 8,9-8,5 3,7 15,7-2, Trimestre 1,2 4,3-5,2 3,8 5,7-17,4 2-Trimestre 1,7-3,1-10,1 3,5 2,7 25,1 3-Trimestre 1,6 0,4 26,4 1,8-0,7 16,9

8 T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 10,0 0,0-10,0-20,0-30,0-40,0 Grafico 1. Tassi di crescita tendenziali delle importazioni dai Paesi dell'unione europea (UE 28) Italia Mezzogiorno Sardegna 30,0 Grafico 2. Tassi di crescita tendenziali delle importazioni dai Paesi dell'unione europea (UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19) 20,0 10,0 0,0-10,0-20,0-30,0 Italia Mezzogiorno Sardegna

9 T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T Commercio estero - Dati regionali - III trimestre ,0 60,0 40,0 20,0 0,0-20,0-40,0-60,0 Grafico 3. Tassi di crescita tendenziali delle esportazioni verso i Paesi dell'unione europea (UE 28) -80,0 Italia Mezzogiorno Sardegna 30,0 Grafico 4. Tassi di crescita tendenziali delle esportazioni verso i Paesi dell'unione europea (UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19) 20,0 10,0 0,0-10,0-20,0-30,0-40,0 Italia Mezzogiorno Sardegna

10 10 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 3. Commercio estero da e verso i Paesi extraeuropei (Extra UE 28) Tavola 5. Importazioni ed esportazioni totali da e verso i Paesi extraeuropei (Extra UE 28) Valori in milioni di Euro Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Tavola 5a. Importazioni ed esportazioni totali da e verso i Paesi extraeuropei (Extra UE 28), tassi di variazione tendenziali Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre -7,6-12,8-22,3 0,2-6,6-18,8 4-Trimestre -6,7-7,8-3,5-1,2-3,9 0,1 1-Trimestre -7,1-4,9-7,4-2,3-7,9-9, Trimestre -0,7-3,5-6,1-2,4-6,0-1,5 3-Trimestre -6,0-8,4-15,0 1,0-11,1-4,0 4-Trimestre -5,4-14,1-29,5 2,8-12,1-19,6 1-Trimestre -1,7-15,8-21,0 5,9-2,4 17, Trimestre 4,5-9,1-14,1 6,7 6,7 1,7 3-Trimestre -1,4-14,2-19,6 1,1-3,2-23,2 4-Trimestre -1,5-12,0-20,6 0,6 2,2-9, Trimestre -6,7-20,5-54,1-5,1-3,5-49,6 2-Trimestre -10,8-21,3-36,2-2,6-7,9-36,5 3-Trimestre -6,0-11,1-14,1 0,3 3,9 4,1

11 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Tavola 6. Importazioni ed esportazioni totali da e verso i Paesi extraeuropei (Extra UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19) Valori in milioni di Euro Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Trimestre Tavola 6a. Importazioni ed esportazioni totali da e verso i Paesi extraeuropei (Extra UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19), tassi di variazione tendenziali Importazioni Esportazioni Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre 0,1-9,3-13,5 1,5-5,4 0,8 4-Trimestre -1,4-9,8-34,0-0,5-1,1-2,4 1-Trimestre 0,9 9,9-19,9-1,3-3,8-1, Trimestre 4,5 3,3 19,5-1,7-5,0 0,2 3-Trimestre 1,3 4,3 9,9 1,9-5,6 0,8 4-Trimestre 9,6 13,8 48,3 4,3-5,4 10,1 1-Trimestre 11,2 12,8 46,4 7,4 6,6 47, Trimestre 14,2 11,7-15,2 6,4 2,8-22,2 3-Trimestre 7,8 14,7 9,4 2,5 4,7 0,0 4-Trimestre 5,7 10,6 0,2 1,6 13,8-24, Trimestre 0,9-3,1-31,6-3,7 14,0-36,7 2-Trimestre -3,1-8,7-23,2 0,0 22,1-9,4 3-Trimestre -1,6-10,6-1,3 1,4 19,4-7,4

12 T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 10,0 Grafico 5. Tassi di crescita tendenziali delle importazioni dai Paesi extraeuropei (Extra UE 28) 0,0-10,0-20,0-30,0-40,0-50,0-60,0 Italia Mezzogiorno Sardegna 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 10,0 0,0-10,0-20,0-30,0-40,0 Grafico 6. Tassi di crescita tendenziali delle importazioni dai Paesi extraeuropei (Extra UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19) Italia Mezzogiorno Sardegna

13 T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T T Commercio estero - Dati regionali - III trimestre ,0 Grafico 7. Tassi di crescita tendenziali delle esportazioni verso i Paesi extraeuropei (Extra UE 28) 20,0 10,0 0,0-10,0-20,0-30,0-40,0-50,0-60,0 Italia Mezzogiorno Sardegna Grafico 8. Tassi di crescita tendenziali delle esportazioni verso i Paesi extra europei (Extra UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19) 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 10,0 0,0-10,0-20,0-30,0-40,0-50,0 Italia Mezzogiorno Sardegna

14 14 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 4. Inquadramento delle quote di import ed export rispetto ai Paesi dell Unione europea (UE 28) e ai Paesi extraeuropei (Extra UE 28) 4.1 Quota importazioni Tavola 7. Quota import dai Paesi europei (UE 28) ed extraeuropei (Extra UE 28), import totale =100 quota Import UE 28 quota Import Extra UE 28 Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre 53,8 26,8 8,1 46,2 73,2 91,9 4-Trimestre 57,1 27,3 7,4 42,9 72,7 92,6 1-Trimestre 56,6 28,3 7,4 43,4 71,7 92, Trimestre 56,6 29,1 7,8 43,4 70,9 92,2 3-Trimestre 56,1 28,5 10,0 43,9 71,5 90,0 4-Trimestre 59,2 33,5 14,6 40,8 66,5 85,4 1-Trimestre 58,5 34,5 12,1 41,5 65,5 87, Trimestre 57,6 34,7 8,3 42,4 65,3 91,7 3-Trimestre 57,8 34,6 10,6 42,2 65,4 89,4 4-Trimestre 60,9 37,8 12,4 39,1 62,2 87, Trimestre 60,2 40,4 18,1 39,8 59,6 81,9 2-Trimestre 60,6 39,2 11,5 39,4 60,8 88,5 3-Trimestre 59,5 37,5 15,1 40,5 62,5 84,9 Tavola 7a. Quota import dai Paesi europei (UE 28) ed extraeuropei (Extra UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19), import totale =100 quota Import UE 28 quota Import Extra UE 28 Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre 64,0 51,7 54,9 36,0 48,3 45,1 4-Trimestre 67,6 53,9 58,6 32,4 46,1 41,4 1-Trimestre 65,6 49,8 54,3 34,4 50,2 45, Trimestre 65,4 51,4 48,2 34,6 48,6 51,8 3-Trimestre 64,6 50,6 51,8 35,4 49,4 48,2 4-Trimestre 66,3 54,3 52,4 33,7 45,7 47,6 1-Trimestre 64,5 49,3 43,5 35,5 50,7 56, Trimestre 64,5 53,5 53,2 35,5 46,5 46,8 3-Trimestre 64,2 50,7 48,5 35,8 49,3 51, Trimestre 66,6 53,9 50,1 33,4 46,1 49,9 1-Trimestre 64,6 51,1 51,6 35,4 48,9 48,4 2-Trimestre 65,6 54,9 57,1 34,4 45,1 42,9 3-Trimestre 65,0 53,6 54,6 35,0 46,4 45,4

15 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Quota esportazioni Tavola 8. Quota export verso i Paesi europei (UE 28) ed extraeuropei (Extra UE 28), export totale =100 quota Export UE 28 quota Export Extra UE 28 Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre 53,7 47,9 32,7 46,3 52,1 67,3 4-Trimestre 53,0 46,9 24,8 47,0 53,1 75,2 1-Trimestre 56,7 51,8 35,4 43,3 48,2 64, Trimestre 55,1 50,7 32,3 44,9 49,3 67,7 3-Trimestre 54,3 51,0 24,1 45,7 49,0 75,9 4-Trimestre 53,4 49,7 25,6 46,6 50,3 74,4 1-Trimestre 55,5 52,1 27,6 44,5 47,9 72, Trimestre 54,8 51,3 35,5 45,2 48,7 64,5 3-Trimestre 54,9 54,1 40,4 45,1 45,9 59,6 4-Trimestre 54,1 51,6 29,4 45,9 48,4 70, Trimestre 57,7 54,6 40,8 42,3 45,4 59,2 2-Trimestre 56,2 54,4 46,3 43,8 45,6 53,7 3-Trimestre 55,3 52,5 38,7 44,7 47,5 61,3 Tavola 8a. Quota export verso i Paesi europei (UE 28) ed extraeuropei (Extra UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19), export totale =100 quota Export UE 28 quota Export Extra UE 28 Italia Mezzogiorno Sardegna Italia Mezzogiorno Sardegna 3-Trimestre 54,7 57,3 41,3 45,3 42,7 58,7 4-Trimestre 54,1 56,0 38,0 45,9 44,0 62,0 1-Trimestre 57,7 60,4 47,3 42,3 39,6 52, Trimestre 55,9 58,2 41,8 44,1 41,8 58,2 3-Trimestre 55,1 59,0 37,6 44,9 41,0 62,4 4-Trimestre 54,3 57,9 36,3 45,7 42,1 63,7 1-Trimestre 56,3 59,7 33,6 43,7 40,3 66, Trimestre 55,6 60,7 44,8 44,4 39,3 55,2 3-Trimestre 55,6 61,2 38,7 44,4 38,8 61, Trimestre 54,8 58,3 42,3 45,2 41,7 57,7 1-Trimestre 58,1 57,9 39,8 41,9 42,1 60,2 2-Trimestre 56,5 56,5 52,9 43,5 43,5 47,1 3-Trimestre 55,7 56,8 44,3 44,3 43,2 55,7

16 T T T T T T T T T T T T T ,3 46,3 47,0 44,9 45,7 49,0 46,6 44,5 47,9 45,2 48,7 45,1 45,9 42,3 45,4 45,9 48,4 43,8 45,6 48,2 44,7 47,5 49,3 52,1 50,3 53,1 53,7 59,6 59,2 61,3 67,3 64,6 64,5 67,7 75,2 75,9 74,4 72,4 70,6 T T T T T T T T T T T T T ,8 24,1 25,6 27,6 29,4 32,7 32,3 35,4 35,5 40,4 40,8 38,7 47,9 46,9 46,3 53,7 53,0 51,8 50,7 56,7 55,1 54,3 51,0 49,7 53,4 55,5 52,1 54,8 51,3 54,9 54,1 54,1 51,6 57,7 54,6 56,2 54,4 55,3 52,5 16 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 70,0 Grafico 9. Quota export verso Paesi europei (UE 28) 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 10,0 0,0 Italia Mezzogiorno Sardegna Grafico 9a. Quota export verso Paesi extraeuropei (Extra UE 28) 80,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 10,0 0,0 Italia Mezzogiorno Sardegna

17 T T T T T T T T T T T T T ,3 42,7 42,3 39,6 45,9 44,0 44,1 41,8 41,0 44,9 45,7 42,1 43,7 40,3 39,3 38,8 44,4 44,4 45,2 41,7 41,9 42,1 43,5 43,5 47,1 44,3 43,2 52,7 55,2 58,7 58,2 57,7 55,7 62,0 62,4 63,7 61,3 60,2 66,4 T T T T T T T T T T T T T ,0 37,6 36,3 33,6 38,7 41,3 41,8 47,3 44,8 42,3 39,8 44,3 54,7 57,3 54,1 56,0 57,7 60,4 55,9 58,2 55,1 54,3 52,9 56,3 59,7 55,6 55,6 54,8 58,3 58,1 57,9 56,5 56,5 55,7 56,8 59,0 57,9 60,7 61,2 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Grafico 10. Quota export verso Paesi europei (UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19) 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 10,0 0,0 Italia Mezzogiorno Sardegna 70,0 Grafico 10a. Quota export verso Paesi extraeuropei (Extra UE 28) al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (AtEco BB06 e CD19) 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 10,0 0,0 Italia Mezzogiorno Sardegna

18 18 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

19 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Importazioni ed esportazioni Sardegna 5.1 Importazioni ed esportazioni della Sardegna per tipologia di prodotto Tavola 9. Import ed export della Sardegna totale per tipologia di prodotto e calcolo quota 2016*/2015 Valori in milioni di Euro 2015 gen-set 2016 quota 2016*/2015 (valori %) Tipologia prodotto Import Export Import Export Import Export AA-Prodotti dell'agricoltura, della silvicoltura e della pesca 176,9 10,4 116,2 9,9 65,7 95,1 BB05-Carbone (esclusa torba) 100,6 0,0 48,9 0,0 48,6 - BB06-Petrolio greggio e gas naturale 5.166,3 0, ,6 0,0 46,0 - BB07-Minerali metalliferi 343,6 1,9 232,0 0,0 67,5 0,3 BB08-Altri minerali da cave e miniere 46,3 54,8 28,6 41,2 61,8 75,3 CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 153,6 195,5 119,6 130,9 77,9 66,9 CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 37,4 19,3 32,9 14,7 87,9 76,3 CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 31,5 29,9 24,1 18,0 76,3 60,4 CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati 417, ,5 413, ,9 99,0 60,5 CE-Sostanze e prodotti chimici 178,5 162,2 99,8 108,8 55,9 67,1 CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 31,6 7,0 15,4 0,6 48,8 8,3 CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 32,9 23,4 23,6 14,0 71,8 59,8 CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 57,9 190,5 34,4 125,1 59,4 65,7 CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 26,1 17,1 15,4 9,9 58,9 57,9 CJ-Apparecchi elettrici 18,7 2,6 13,5 1,8 72,1 66,9 CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a. 36,0 47,8 29,8 28,1 82,8 58,7 CL-Mezzi di trasporto 38,0 17,6 57,8 27,7 152,0 157,7 CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 20,6 3,6 20,7 5,6 100,7 153,6 EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 11,0 21,0 6,3 20,5 57,7 97,4 JA-Prodotti dell'editoria e audiovisivi; prodotti delle attività radiotelevisive 0,5 0,2 0,5 0,0 110,3 19,4 RR-Prodotti delle attivita' artistiche, di intrattenimento e divertimento 0,2 1,4 0,2 0,1 71,9 6,1 VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 1,0 5,9 0,1 4,8 14,2 80,2 Totale al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio 1.343,0 812,2 919,9 561,6 68,5 69,1 Totale 6.927, , , ,5 53,6 62,0 *valori relativi al periodo gennaio-settembre 2016

20 20 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 5.2 Importazioni ed esportazioni della Sardegna per tipologia di prodotto e continente di provenienza/destinazione Importazioni Tavola 10. Importazioni della Sardegna per continente di provenienza e per tipologia di prodotto gennaio-settembre 2016, valori in milioni di Euro Tipologia prodotto Europa Americhe Asia Africa Oceania Mondo AA-Prodotti dell'agricoltura, della silvicoltura e della pesca 102,5 10,6 1,6 1,2 0,3 116,2 BB05-Carbone (esclusa torba) 28,3 0,0 20,6 0,0 0,0 48,9 BB06-Petrolio greggio e gas naturale 114,9 0, ,9 771,8 0, ,6 BB07-Minerali metalliferi 48,4 170,7 0,5 12,4 0,0 232,0 BB08-Altri minerali da cave e miniere 2,6 18,5 0,1 7,4 0,0 28,6 CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 63,2 8,6 31,9 15,7 0,3 119,6 CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 26,2 0,2 6,3 0,2 0,0 32,9 CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 20,1 1,7 0,7 1,6 0,0 24,1 CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati 203,0 3,8 76,4 130,4 0,0 413,5 CE-Sostanze e prodotti chimici 79,3 6,6 2,8 11,1 0,0 99,8 CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 15,4 0,0 0,1 0,0 0,0 15,4 CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 18,4 0,4 4,5 0,3 0,0 23,6 CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 27,3 2,7 3,7 0,7 0,0 34,4 CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 12,3 2,3 0,7 0,0 0,1 15,4 CJ-Apparecchi elettrici 8,3 2,3 2,9 0,0 0,0 13,5 CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a. 24,2 2,4 2,4 0,8 0,0 29,8 CL-Mezzi di trasporto 52,1 4,9 0,5 0,2 0,0 57,8 CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 17,4 0,2 3,0 0,1 0,0 20,7 EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 3,2 2,3 0,0 0,8 0,0 6,3 JA-Prodotti dell'editoria e audiovisivi; prodotti delle attività radiotelevisive 0,5 0,0 0,0 0,0 0,0 0,5 RR-Prodotti delle attivita' artistiche, di intrattenimento e divertimento 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,2 VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,1 Totale al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio 549,6 234,6 82,4 52,5 0,7 919,9 Totale 867,5 238, ,7 954,7 0, ,0

21 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Tavola 10a. Quota importazioni della Sardegna rispetto alle importazioni totali per continente di provenienza e per tipologia di prodotto gennaio-settembre 2016, valori %, Mondo = 100 Tipologia prodotto Europa Americhe Asia Africa Oceania Mondo AA-Prodotti dell'agricoltura, della silvicoltura e della pesca 88,2 9,1 1,4 1,0 0,3 100 BB05-Carbone (esclusa torba) 57,9 0,0 42,1 0,0 0,0 100 BB06-Petrolio greggio e gas naturale 4,8 0,0 62,7 32,4 0,0 100 BB07-Minerali metalliferi 20,9 73,6 0,2 5,3 0,0 100 BB08-Altri minerali da cave e miniere 8,9 64,7 0,5 25,9 0,0 100 CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 52,8 7,2 26,7 13,1 0,2 100 CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 79,7 0,6 19,1 0,6 0,0 100 CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 83,4 7,0 2,8 6,8 0,0 100 CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati 49,1 0,9 18,5 31,5 0,0 100 CE-Sostanze e prodotti chimici 79,5 6,6 2,8 11,2 0,0 100 CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 99,4 0,1 0,5 0,0 0,0 100 CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 78,0 1,8 19,1 1,1 0,0 100 CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 79,4 7,8 10,8 2,1 0,0 100 CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 79,9 14,8 4,7 0,0 0,5 100 CJ-Apparecchi elettrici 61,4 17,4 21,2 0,0 0,0 100 CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a. 81,2 8,1 8,2 2,6 0,0 100 CL-Mezzi di trasporto 90,1 8,6 0,9 0,4 0,0 100 CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 83,9 1,0 14,6 0,4 0,0 100 EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 49,8 36,6 0,0 13,2 0,0 100 JA-Prodotti dell'editoria e audiovisivi; prodotti delle attività radiotelevisive 88,9 6,6 4,1 0,0 0,3 100 RR-Prodotti delle attivita' artistiche, di intrattenimento e divertimento 81,0 13,3 4,7 1,1 0,0 100 VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 50,4 22,0 25,0 1,3 0,0 100 Totale al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio 59,7 25,5 9,0 5,7 0,1 100 Totale 23,4 6,4 44,5 25,7 0,0 100

22 22 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Tavola 10b. Contributo per tipologia di prodotto alla quota di importazioni totali misurata tra gennaio-settembre 2016 e gennaio-settembre Valori i% Tipologia prodotto Europa Americhe Asia Africa Oceania Mondo AA-Prodotti dell'agricoltura, della silvicoltura e della pesca 9,9 2,3 0,1 0,1 11,2 2,1 BB05-Carbone (esclusa torba) 2,7 0,0 0,0 0,0 0,0 0,9 BB06-Petrolio greggio e gas naturale 11,1 0,0 76,2 38,1 0,0 43,4 BB07-Minerali metalliferi 4,7 37,5-0,6 0,0 4,2 BB08-Altri minerali da cave e miniere 0,2 4,1 0,0 0,4 0,0 0,5 CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 6,1 1,9 1,6 0,8 8,5 2,2 CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 2,5 0,0 0,3 0,0 0,2 0,6 CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 1,9 0,4 0,0 0,1 0,0 0,4 CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati 19,5 0,8 3,9 6,4 0,0 7,5 CE-Sostanze e prodotti chimici 7,6 1,4 0,1 0,5 0,0 1,8 CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 1,5 0, ,3 CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 1,8 0,1 0,2 0,0 0,1 0,4 CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 2,6 0,6 0,2 0,0-0,6 CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 1,2 0,5 0,0-2,8 0,3 CJ-Apparecchi elettrici 0,8 0,5 0,1 0,0-0,2 CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a. 2,3 0,5 0,1 0,0 0,0 0,5 CL-Mezzi di trasporto 5,0 1,1 0,0 0,0 0,0 1,1 CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 1,7 0,0 0, ,4 EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 0,3 0,5 0,0 0,0 0,0 0,1 JA-Prodotti dell'editoria e audiovisivi; prodotti delle attività radiotelevisive 0,0-0,0 0,0-0,0 RR-Prodotti delle attivita' artistiche, di intrattenimento e divertimento 0,0 0, ,0 0,0 VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 Totale 83,5 52,3 84,4 47,1 23,3 67,7 2 Con il trattino vengono rappresentati i prodotti che hanno registrato importazioni solo nei primi tre trimestri del 2016.

23 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Tavola 10c. Contributo per tipologia di prodotto alla quota di importazioni totali (al netto petrolio, gas, coke e prodotti petroliferi raffinati) registrata tra gennaio-settembre 2016 e gennaio-settembre Valori i% Tipologia prodotto Europa Americhe Asia Africa Oceania Mondo AA-Prodotti dell'agricoltura, della silvicoltura e della pesca 18,0 4,0 2,1 1,4 11,2 11,6 BB05-Carbone (esclusa torba) 5,0 0,0 0,0 0,0 0,0 4,9 BB07-Minerali metalliferi 8,5 64,1-14,6 0,0 23,2 BB08-Altri minerali da cave e miniere 0,4 7,0 0,2 8,7 0,0 2,9 CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 11,1 3,2 41,6 18,5 8,5 11,9 CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 4,6 0,1 8,2 0,2 0,2 3,3 CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 3,5 0,6 0,9 1,9 0,0 2,4 CE-Sostanze e prodotti chimici 13,9 2,5 3,6 13,1 0,0 10,0 CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 2,7 0, ,5 CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 3,2 0,2 5,9 0,3 0,1 2,4 CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 4,8 1,0 4,8 0,8-3,4 CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 2,2 0,9 0,9-2,8 1,5 CJ-Apparecchi elettrici 1,5 0,9 3,7 0,0-1,4 CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a. 4,2 0,9 3,2 0,9 0,0 3,0 CL-Mezzi di trasporto 9,1 1,9 0,7 0,3 0,0 5,8 CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 3,1 0,1 4, ,1 EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 0,6 0,9 0,0 1,0 0,0 0,6 JA-Prodotti dell'editoria e audiovisivi; prodotti delle attività radiotelevisive 0,1-0, ,1 RR-Prodotti delle attivita' artistiche, di intrattenimento e divertimento 0,0 0, ,0 0,0 VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 Totale al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio 96,4 88,1 107,3 62,0 23,3 91,9 3 Con il trattino vengono rappresentati i prodotti che hanno registrato importazioni solo nei primi tre trimestri del 2016.

24 24 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Esportazioni Tavola 11. Esportazioni della Sardegna per continente di destinazione e per tipologia di prodotto gennaio-settembre 2016, valori in milioni di Euro Tipologia prodotto Europa Americhe Asia Africa Oceania Mondo AA-Prodotti dell'agricoltura, della silvicoltura e della pesca 5,7 0,0 1,0 3,1 0,0 9,9 BB05-Carbone (esclusa torba) 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 BB06-Petrolio greggio e gas naturale 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 BB07-Minerali metalliferi 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 BB08-Altri minerali da cave e miniere 25,8 0,1 10,8 4,5 0,0 41,2 CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 39,9 77,6 10,6 2,0 0,7 130,9 CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 8,5 1,3 4,5 0,3 0,1 14,7 CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 8,5 6,4 2,9 0,3 0,0 18,0 CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati 1.342,5 18,6 457,4 548,4 0, ,9 CE-Sostanze e prodotti chimici 54,1 12,0 29,5 13,2 0,0 108,8 CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 0,0 0,1 0,4 0,1 0,0 0,6 CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 9,7 1,2 1,0 1,8 0,2 14,0 CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 93,6 0,7 27,3 3,5 0,0 125,1 CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 2,1 0,2 7,6 0,0 0,0 9,9 CJ-Apparecchi elettrici 0,6 0,1 0,7 0,5 0,0 1,8 CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a. 5,9 16,5 2,6 2,6 0,5 28,1 CL-Mezzi di trasporto 15,1 8,6 3,8 0,3 0,0 27,7 CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 3,3 0,1 0,6 1,6 0,0 5,6 EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 20,1 0,0 0,4 0,0 0,0 20,5 JA-Prodotti dell'editoria e audiovisivi; prodotti delle attività radiotelevisive 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 RR-Prodotti delle attivita' artistiche, di intrattenimento e divertimento 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,1 VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 1,4 0,1 0,0 0,0 0,0 4,8 Totale al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio 294,5 124,9 103,6 33,9 1,6 561,6 Totale 1.636,9 143,5 561,0 582,3 1, ,5

25 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Tavola 11a. Quota esportazioni della Sardegna rispetto alle esportazioni totali per continente di destinazione e per tipologia di prodotto gennaio-settembre 2016, valori %, Mondo = 100 Tipologia prodotto Europa Americhe Asia Africa Oceania Mondo AA-Prodotti dell'agricoltura, della silvicoltura e della pesca 58,2 0,4 10,0 31,4 0,0 100 BB05-Carbone (esclusa torba) 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0 BB06-Petrolio greggio e gas naturale 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0 BB07-Minerali metalliferi 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0 BB08-Altri minerali da cave e miniere 62,6 0,3 26,2 10,9 0,0 100 CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 30,5 59,3 8,1 1,5 0,6 100 CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 57,9 9,0 30,3 2,3 0,5 100 CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 47,2 35,4 15,9 1,5 0,1 100 CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati 56,7 0,8 19,3 23,2 0,0 100 CE-Sostanze e prodotti chimici 49,7 11,0 27,1 12,1 0,0 100 CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 4,6 20,1 65,1 10,2 0,0 100 CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 69,6 8,4 7,1 13,2 1,7 100 CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 74,8 0,6 21,8 2,8 0,0 100 CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 20,9 1,8 76,9 0,3 0,0 100 CJ-Apparecchi elettrici 31,5 4,9 37,5 25,8 0,3 100 CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a. 21,0 58,6 9,3 9,2 1,8 100 CL-Mezzi di trasporto 54,5 30,9 13,6 1,1 0,0 100 CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 58,9 1,3 10,6 29,1 0,2 100 EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 98,2 0,0 1,8 0,0 0,0 100 JA-Prodotti dell'editoria e audiovisivi; rodotti delle attività radiotelevisive 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0 RR-Prodotti delle attivita' artistiche, di intrattenimento e divertimento 93,8 6,2 0,0 0,0 0,0 100 VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 29,6 2,6 0,1 0,7 0,5 100 Totale al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio 52,4 22,2 18,4 6,0 0,3 100 Totale 55,9 4,9 19,2 19,9 0,1 100

26 26 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Tavola 11b. Contributo per tipologia di prodotto alla quota di esportazioni totali misurata tra gennaio-settembre 2016 e gennaio-settembre Valori i% Tipologia prodotto Europa Americhe Asia Africa Oceania Mondo AA-Prodotti dell'agricoltura, della silvicoltura e della pesca 0,3 0,0 0,1 0,4 0,2 0,3 BB05-Carbone (esclusa torba) 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 BB06-Petrolio greggio e gas naturale 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 BB07-Minerali metalliferi 0,0 0,0 0,0-0,0 0,0 BB08-Altri minerali da cave e miniere 1,3 0,1 1,5 0,5 0,0 1,1 CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 2,0 54,6 1,5 0,2 58,3 3,5 CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 0,4 0,9 0,6 0,0 5,7 0,4 CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 0,4 4,5 0,4 0,0 0,0 0,5 CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati 66,9 13,1 64,4 63,6 0,0 63,6 CE-Sostanze e prodotti chimici 2,7 8,4 4,2 1,5 0,0 2,9 CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 0,0 0,1 0,1 0,0 0,0 0,0 CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 0,5 0,8 0,1 0,2 18,8 0,4 CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 4,7 0,5 3,8 0,4 0,0 3,4 CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 0,1 0,1 1,1 0,0 0,3 0,3 CJ-Apparecchi elettrici 0,0 0,1 0,1 0,1 0,4 0,0 CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a. 0,3 11,6 0,4 0,3 40,5 0,8 CL-Mezzi di trasporto 0,8 6,0 0,5 0,0 0,3 0,7 CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 0,2 0,0 0,1 0,2 0,8 0,1 EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 1,0 0,0 0,1 0,0 0,0 0,5 JA-Prodotti dell'editoria e audiovisivi; prodotti delle attività radiotelevisive 0,0 0,0 0, ,0 RR-Prodotti delle attivita' artistiche, di intrattenimento e divertimento 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 0,1 0,1-0,0 1,9 0,1 Totale 81,6 101,0 79,0 67,5 128,6 78,6 4 Con il trattino vengono rappresentati i prodotti che hanno registrato esportazioni solo nei primi tre trimestri del 2016.

27 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre Tavola 11c. Contributo per tipologia di prodotto alla quota di esportazioni totali (al netto petrolio, gas, coke e prodotti petroliferi raffinati) registrata tra gennaio-settembre 2016 e gennaio-settembre Valori i% Tipologia prodotto Europa Americhe Asia Africa Oceania Mondo AA-Prodotti dell'agricoltura, della silvicoltura e della pesca 1,8 0,0 0,8 8,7 0,2 1,6 BB05-Carbone (esclusa torba) 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 BB07-Minerali metalliferi 0,0 0,0 0,0-0,0 0,0 BB08-Altri minerali da cave e miniere 8,1 0,1 9,2 12,7 0,0 6,7 CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 12,6 54,6 9,0 5,7 58,3 21,2 CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 2,7 0,9 3,8 0,9 5,7 2,4 CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 2,7 4,5 2,4 0,8 0,0 2,9 CE-Sostanze e prodotti chimici 17,1 8,4 25,0 37,3 0,0 17,6 CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 0,0 0,1 0,3 0,0 0,0 0,1 CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 3,1 0,8 0,8 5,2 18,8 2,3 CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 29,5 0,5 23,2 9,8 0,0 20,3 CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 0,7 0,1 6,4 0,1 0,3 1,6 CJ-Apparecchi elettrici 0,2 0,1 0,6 1,3 0,4 0,3 CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a. 1,9 11,6 2,2 7,3 40,5 4,6 CL-Mezzi di trasporto 4,8 6,0 3,2 0,9 0,3 4,5 CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 1,0 0,0 0,5 4,6 0,8 0,9 EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 6,3 0,0 0,3 0,0 0,0 3,3 JA-Prodotti dell'editoria e audiovisivi; prodotti delle attività radiotelevisive 0,0 0,0 0, ,0 RR-Prodotti delle attivita' artistiche, di intrattenimento e divertimento 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 0,4 0,1-0,1 1,9 0,8 Totale al netto di petrolio, gas, coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio 92,8 87,9 87,8 95,6 128,6 91,1 5 Con il trattino vengono rappresentati i prodotti che hanno registrato esportazioni solo nei primi tre trimestri del 2016.

28 28 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Nota metodologica Le rilevazioni sull interscambio commerciale con l estero hanno per oggetto il valore e la quantità delle merci scambiate dall Italia con gli altri Paesi e sono effettuate, per quanto attiene all interscambio con i Paesi non appartenenti all Unione europea, secondo i criteri stabiliti dai Regolamenti (CE) del Parlamento europeo e del Consiglio n. 471/2009 e Regolamenti (UE) della Commissione n. 92/2010 e n. 113/2010, per quanto riguarda l interscambio con i Paesi dell Unione europea secondo quanto previsto dal Regolamento (CE) del Parlamento europeo e del Consiglio n. 222/2009, che modifica il Regolamento CE n.638/2004, e dai Regolamenti (UE) della Commissione n. 91/2010 e n. 96/2010 che modificano il Regolamento CE n.1982/2004. I Regolamenti europei trovano applicazione in sede nazionale con il Decreto legislativo n.18/2010, il Decreto del Ministro dell Economia e delle finanze del 22/2/2010 e la Determinazione dell Agenzia delle Dogane del 22/2/2010. Le modalità di rilevazione dei dati sono diverse a seconda che i soggetti che forniscono le informazioni siano operatori economici che effettuano transazioni commerciali con i Paesi extra Ue o con i Paesi Ue. Nel caso di transazioni con i Paesi extra Ue, la base informativa è costituita dal Documento Amministrativo Unico (DAU) che viene compilato in riferimento ad ogni singola transazione commerciale. Per gli scambi con i Paesi Ue, al fine di semplificare gli adempimenti richiesti per la libera circolazione delle merci nel mercato interno, dal 1 gennaio 1993 il sistema di rilevazione doganale è stato sostituito dal sistema Intrastat in base al quale le informazioni sono desunte dagli elenchi riepilogativi dei movimenti presentati dagli operatori economici. Dal 2010 sono stati introdotti notevoli cambiamenti nel sistema Intrastat. In particolare, i modelli Intrastat riportano in sezioni distinte le dichiarazioni per acquisti e cessioni di beni e per prestazioni di servizi resi e ricevuti con periodicità mensile e trimestrale. L Istat diffonde solo i dati relativi allo scambio dei beni. Ai sensi del Decreto del Ministro dell Economia e delle finanze sopraccitato, a partire dal 1 gennaio 2010 le soglie che determinano la periodicità della dichiarazione Intrastat sono così definite: a) trimestrali, per i soggetti che hanno realizzato, nei quattro trimestri precedenti e per ciascuna categoria di operazioni (acquisti e cessioni di beni, prestazioni di servizi resi e ricevuti) un ammontare totale trimestrale non superiore a Euro; b) mensili, per i soggetti che non si trovano nelle condizioni richieste dalla lettera a). Le dichiarazioni mensili e trimestrali vengono trasmesse esclusivamente in via telematica all Agenzia delle Dogane. I dati mensili coprono circa il 98% degli scambi con i Paesi dell Unione europea. I dati trimestrali vengono stimati mensilmente, tale stima a fine anno viene revisionata con le dichiarazioni trimestrali pervenute. Sia il DAU sia il modello Intrastat hanno valenza statistica e fiscale. Le informazioni del commercio con l estero fanno riferimento al cosiddetto sistema di commercio speciale che comprende: a) per l esportazione, le merci nazionali o immesse in libera pratica che sono: (1) esportate con destinazione definitiva; (2) imbarcate come provviste di bordo di navi o aerei esteri; (3) esportate temporaneamente per la fabbricazione di prodotti da reimportare o per subire un complemento di manodopera o una riparazione; (4) le riesportazioni di merci estere già importate in via temporanea; b) per l importazione, le merci estere: (1) importate in via definitiva o estratte dai depositi doganali che sono introdotte nel territorio doganale per consumo; (2) importate in via temporanea

29 Commercio estero - Dati regionali - III trimestre per la fabbricazione di prodotti da riesportare o per subire un complemento di manodopera o una riparazione; (3) le reimportazioni di merci nazionali già temporaneamente esportate. Non sono comprese nelle statistiche del commercio speciale le merci in transito sul territorio nazionale e quelle estere introdotte nei depositi doganali e non estratte per consumo, temporanea importazione o rispedite all'estero. Fino al 1999 le merci imbarcate su navi o aerei esteri come provviste di bordo sono tutte attribuite ad un unico Paese convenzionale extra Ue. La rilevazione degli scambi commerciali con l estero viene effettuata in relazione al territorio doganale, rispetto al quale il territorio della Repubblica Italiana si differenzia per le sole inclusioni dei comuni di Campione d Italia e di Livigno. Tuttavia, a fini statistici, la zona franca di Livigno è compresa nell interscambio commerciale. San Marino pur essendo un Paese terzo non rientra nelle rilevazioni del commercio estero per l'assenza di barriere doganali rispetto all'italia, mentre la Santa Sede (Stato della Città del Vaticano), in quanto Stato indipendente situato in territorio nazionale, è un Paese terzo a tutti gli effetti. Infine, sono esclusi dal territorio doganale i punti e i depositi franchi. Il valore statistico della merce è definito, in conformità agli accordi internazionali, come valore Cif (comprendente cioè le spese di trasporto e assicurazione fino alla frontiera nazionale) per le importazioni e come valore Fob (franco frontiera nazionale) per le esportazioni. Il Paese di importazione è: a) il Paese di origine, per le merci provenienti dai Paesi extra Ue e non messe in libera pratica in uno degli altri Paesi dell'unione europea; b) il Paese di provenienza, per le merci originarie dei Paesi extra Ue e messe in libera pratica in uno dei Paesi dell'unione europea e per quelle originarie dei Paesi dell Unione europea. Il Paese all esportazione è quello verso il quale le merci sono destinate per essere immesse al consumo o, se esso non è conosciuto dall esportatore, il Paese che costituisce l'ultima destinazione nota all'esportatore stesso. Con effetto dai dati di gennaio 2010, i nuovi regolamenti comunitari hanno modificato le regole di inclusione nelle statistiche di commercio estero dei dati relativi agli scambi di navi e aeromobili. In particolare si definisce il concetto di proprietà economica come i diritti di un soggetto di reclamare i vantaggi collegati all utilizzo di una nave, di un aeromobile nell ambito di un attività economica mediante l accettazione dei rischi associati. Conseguentemente vanno inclusi nelle statistiche di commercio estero gli scambi di navi e aeromobili, quando si verifica un trasferimento della proprietà economica di una nave o di un aeromobile. I dati di interscambio di merci relativi all'ultimo anno, sia nazionali sia territoriali, sono provvisori. Nei mesi successivi alla loro pubblicazione essi vengono integrati con le informazioni pervenute successivamente e, in particolare per quanto riguarda gli scambi con i Paesi Ue, con le dichiarazioni trimestrali. Per l'anno 2008 le differenze tra i dati definitivi e quelli provvisori, rispettivamente per le aree Ue e Mondo, sono state pari a +2,4% e +1,3%% per le importazioni e a +1,5% e +0,9% per le esportazioni. A partire dal mese di settembre 2011 è stata implementata una nuova metodologia di produzione delle statistiche sugli scambi con l estero di gas naturale allo stato gassoso e di energia elettrica, che si basa sull impiego diretto di fonti informative alternative ai dati statistico-doganali solo per quanto riguarda la misurazione degli scambi complessivi in quantità, mentre per le altre variabili di analisi e classificazione richieste dai regolamenti statistici comunitari (dati in valore monetario e allocazione geografica dei flussi con l estero per Paese statistico ) sono stati adottati opportuni criteri di stima. Fonte: Istat - Coeweb

30 30 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Glossario CIF (cost, insurance and freight): clausola tradizionale dei contratti di trasporto prevalentemente di tipo marittimo, impiegata nelle statistiche nazionali ed internazionali del commercio estero per indicare il valore delle merci incluso i costi di trasporto e di assicurazione dal luogo di produzione o di commercializzazione estero fino alla frontiera nazionale dell'acquirente. Esportazioni: trasferimenti di beni (merci) e di servizi da operatori residenti a operatori non residenti (Resto del mondo). Le esportazioni di beni includono tutti i beni (nazionali o nazionalizzati, nuovi o usati) che, a titolo oneroso o gratuito, escono dal territorio economico del Paese per essere destinati al Resto del mondo. Esse sono valutate al valore FOB (free on board) che corrisponde al prezzo di mercato alla frontiera del Paese esportatore. Questo prezzo comprende: il prezzo ex-fabrica, i margini commerciali, le spese di trasporto internazionale e gli eventuali diritti all'esportazione. Le esportazioni di servizi comprendono tutti i servizi (trasporto, assicurazione, altri) prestati da unità residenti a unità non residenti. FOB (free on board): clausola tradizionale dei contratti di trasporto, prevalentemente marittimo, che indica nella quotazione dei prezzi delle merci che le spese di spedizione e i rischi sono a carico del venditore fino al caricamento della merce sul mezzo di trasporto. Tale clausola è utilizzata nelle statistiche del commercio estero nazionali ed internazionali per indicare il valore delle merci inclusi i costi di trasporto e di assicurazione dal luogo di produzione o di commercializzazione fino alla frontiera nazionale del venditore. Importazioni: sono costituite dagli acquisti all'estero (Resto del mondo) di beni (merci) e di servizi introdotti nel territorio nazionale. Le importazioni comprendono tutti i beni (nuovi o usati) che, a titolo oneroso o gratuito, entrano dal territorio economico del Paese in provenienza dal Resto del mondo. Esse possono essere valutate al valore FOB o al valore CIF (costo, assicurazione, nolo) che comprende: il valore FOB dei beni, le spese di trasporto e le attività assicurative tra la frontiera del Paese esportatore e la frontiera del Paese importatore. Le importazioni di servizi includono tutti i servizi (trasporto, assicurazione, altri) prestati da unità non residenti a unità residenti. Impresa esportatrice/importatrice: impresa dell'industria e dei servizi che, sulla base dell'integrazione tra l'archivio Statistico delle Imprese Attive (ASIA) e quello degli operatori economici del commercio estero, risulta aver effettuato transazioni commerciali con l'estero nell'anno di osservazione. Merci: beni mobili, ossia tutti i prodotti concreti e tangibili oggetto di transazione commerciale. L'energia elettrica, pur non essendo un bene mobile, è considerata merce ai fini statistici. Nelle statistiche del commercio con l'estero sono incluse tutte le merci che formano oggetto di scambi internazionali, ad eccezione di quelle che, per la loro particolare natura ovvero a seguito di accordi intervenuti in sede internazionale, vengono escluse dalla rilevazione. Paese di destinazione: l'ultimo Paese conosciuto, al momento dell'esportazione, al quale le merci saranno consegnate. Paese di origine: Paese nel quale le merci sono interamente ottenute. Nel caso di merci alla cui produzione abbiano contribuito due o più Paesi, queste sono considerate originarie del Paese in cui é avvenuta l'ultima lavorazione o trasformazione sostanziale. Anche l'italia può essere Paese di origine per le merci prodotte, spedite all'estero e successivamente reintrodotte nel territorio statistico italiano. Paese di provenienza: Paese dal quale le merci risultano essere state spedite. Presenze operatori economici o imprese che realizzano scambi con l'estero: numero complessivo di operatori che effettuano transazioni verso i singoli mercati di destinazione delle merci relativamente

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Commercio estero Dati regionali II Trimestre 2017 2 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2017 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Presidenza Servizio della Statistica regionale Viale Trento,

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Commercio estero Dati regionali IV Trimestre 2 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2016 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Presidenza Servizio della Statistica regionale Viale Trento, 69-09123

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Commercio estero Dati regionali I Trimestre 2017 2 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2017 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Presidenza Servizio della Statistica regionale Viale Trento,

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Commercio estero Dati regionali Anno 2015 2 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2016 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Presidenza Servizio della Statistica regionale Viale Trento, 69-09123

Dettagli

Import-export della provincia di Brindisi

Import-export della provincia di Brindisi Import-export della provincia di Brindisi (Dati al I trimestre 2014) L export brindisino nel primo trimestre 2014 registra un +0,7% rispetto al primo trimestre 2013 mentre la regione Puglia registra un

Dettagli

Le statistiche del commercio estero, elaborate dall Istat, hanno cadenza mensile e costituiscono

Le statistiche del commercio estero, elaborate dall Istat, hanno cadenza mensile e costituiscono 14 commercio estero Introduzione Le statistiche del commercio estero, elaborate dall Istat, hanno cadenza mensile e costituiscono un ricco patrimonio informativo sui flussi commerciali dell Italia con

Dettagli

Provincia di Brescia: importazioni e esportazioni dati trimestrali (milioni di euro)

Provincia di Brescia: importazioni e esportazioni dati trimestrali (milioni di euro) 2008 1 2008 2 2008 3 2008 4 2009 1 2009 2 2009 3 2009 4 2010 1 2010 2 2010 3 2010 4 2011 1 2011 2 2011 3 2011 4 2012 1 2012 2 2012 3 2012 4 2013 1 2013 2 2013 3 2013 4 2014 1 2014 2 2014 3 2014 4 2015

Dettagli

Provincia di Brescia: importazioni e esportazioni dati trimestrali (milioni di euro)

Provincia di Brescia: importazioni e esportazioni dati trimestrali (milioni di euro) 2008 1 2008 2 2008 3 2008 4 2009 1 2009 2 2009 3 2009 4 2010 1 2010 2 2010 3 2010 4 2011 1 2011 2 2011 3 2011 4 2012 1 2012 2 2012 3 2012 4 2013 1 2013 2 2013 3 2013 4 2014 1 2014 2 2014 3 2014 4 2015

Dettagli

Esportazioni 3 trimestre Var.% Imp. 2016/2015. Italia ,9% +0,5% Puglia Brindisi

Esportazioni 3 trimestre Var.% Imp. 2016/2015. Italia ,9% +0,5% Puglia Brindisi L interscambio commercialee della provincia di Brindisi, archivia il 3 trimestre 2016 con una aumento dei flussi esportativi (rispetto al 3 trimestre 2015) del (+15,7%) al contrario, i dati relativi alle

Dettagli

Import-export della provincia di Brindisi

Import-export della provincia di Brindisi Import-export della provincia di Brindisi (Dati al I trimestre 2013) L export brindisino nel primo trimestre 2013 registra un -5,7% rispetto al primo trimestre 2012 mentre la regione Puglia registra un

Dettagli

GLI OPERATORI ECONOMICI ALL EXPORT E LE IMPRESE ESPORTATRICI DELLA LOMBARDIA

GLI OPERATORI ECONOMICI ALL EXPORT E LE IMPRESE ESPORTATRICI DELLA LOMBARDIA GLI OPERATORI ECONOMICI ALL EXPORT E LE IMPRESE ESPORTATRICI DELLA LOMBARDIA novembre 215 Gli operatori economici all export della Lombardia (28-214) Secondo elaborazioni di Unioncamere Lombardia su dati

Dettagli

COMMERCIO CON L ESTERO

COMMERCIO CON L ESTERO 16 aprile 2012 Febbraio 2012 COMMERCIO CON L ESTERO A febbraio si rileva un aumento dello 0,1% rispetto al mese precedente per le esportazioni, determinato da una crescita dello 0,5% delle vendite verso

Dettagli

SERIE STORICHE. Tabella 9 - Esportazioni, importazioni e saldi della bilancia commerciale (milioni di euro) (a)

SERIE STORICHE. Tabella 9 - Esportazioni, importazioni e saldi della bilancia commerciale (milioni di euro) (a) SERIE STORICHE Tabella 9 - Esportazioni, importazioni e saldi della bilancia commerciale (milioni di euro) (a) Dati grezzi Dati mensili destagionalizzati Esportazioni Variazioni Importazioni Variazioni

Dettagli

Imprese importatrici ed esportatrici in Emilia-Romagna. Anno 2013

Imprese importatrici ed esportatrici in Emilia-Romagna. Anno 2013 Direzione generale centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica Servizio statistica e informazione geografica Imprese importatrici ed esportatrici in Emilia-Romagna. Anno 20 Bologna,

Dettagli

C e n t. r o. t u d i RIEPILOGO INDICATORI MARCHE LE ESPORTAZIONI

C e n t. r o. t u d i RIEPILOGO INDICATORI MARCHE LE ESPORTAZIONI C e n t RIEPILOGO INDICATORI MARCHE LE ESPORTAZIONI r o S Settembre 2017 t u d i Esportazioni delle regioni italiane gennaio-giugno (valori assoluti, composizione e variazioni %) Ripartizioni e regioni

Dettagli

Sezione 4 Commercio Estero

Sezione 4 Commercio Estero Sezione 4 Commercio Estero Prossimo aggiornamento: Giugno 2011 STATISTICHE DELLA REGIONE SARDEGNA Importazioni, esportazioni e Statistiche del commercio Tavola 1.1 Importazioni, esportazioni e saldo valori

Dettagli

RIEPILOGO INDICATORI MARCHE: LE ESPORTAZIONI

RIEPILOGO INDICATORI MARCHE: LE ESPORTAZIONI RIEPILOGO INDICATORI MARCHE: LE ESPORTAZIONI Dicembre 2015 Esportazioni delle regioni italiane gennaio- settembre (valori assoluti, composizione e variazioni %) Ripartizioni e regioni 2014 2015 2014/2015

Dettagli

Commercio con l estero (scambi con i paesi extra Ue) Agosto 2009

Commercio con l estero (scambi con i paesi extra Ue) Agosto 2009 Commercio con l estero (scambi con i paesi extra Ue) Agosto 2009 1 ottobre 2009 I dati diffusi con questo comunicato riguardano l interscambio con i paesi extra Ue del mese di agosto 2009. I risultati

Dettagli

COMMERCIO CON L ESTERO

COMMERCIO CON L ESTERO 17 febbraio 015 Dicembre 014 COMMERCIO CON L ESTERO Rispetto al mese precedente, a dicembre 014 si registra un aumento dell export (+,6%) e una diminuzione dell import (-1,6%). L aumento congiunturale

Dettagli

Brexit, le conseguenze per le imprese

Brexit, le conseguenze per le imprese Relazioni con i media tel. 02 1.22-29, 6121. Comunicati su www.mi.camcom.it Brexit, le conseguenze per le imprese UE debole e taglio del business Per il 2%, effetto domino su altri Paesi, ma tiene la fiducia

Dettagli

Commercio con l estero

Commercio con l estero Commercio con l estero La rilevazione degli scambi commerciali con l estero è effettuata con riferimento al territorio doganale - corrispondente, con alcune minori eccezioni (San Marino, Campione d Italia,

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 31 gennaio 2011 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Dicembre 2010 Nel mese di dicembre 2010, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione

Dettagli

Commercio con l estero (scambi con i paesi extra Ue) Dicembre 2009

Commercio con l estero (scambi con i paesi extra Ue) Dicembre 2009 Commercio con l estero (scambi con i paesi extra Ue) Dicembre 2009 27 gennaio 2010 I dati diffusi con questo comunicato riguardano l interscambio con i paesi extra Ue del mese di dicembre 2009. I risultati

Dettagli

Provincia di Barletta Andria Trani

Provincia di Barletta Andria Trani Provincia di Barletta Andria Trani COMMERCIO ESTERO IV TRIMESTRE 2011 A cura di Settore Sviluppo Produttivo, Agricoltura e Aziende agricole Servizio Promozione IV Trimestre 2011 Pagina 1 Note Generali

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 29 maggio 2009 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Aprile 2009 Nel mese di aprile 2009, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice generale dei prezzi alla produzione

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 28 agosto 2009 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Luglio 2009 Nel mese di luglio 2009, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione dei

Dettagli

LA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA IN CIFRE A cura dell Ufficio Studi

LA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA IN CIFRE A cura dell Ufficio Studi LA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA IN CIFRE 2010 Popolazione residente per sesso nella provincia di Reggio Emilia, in Emilia Romagna e in Italia 01.01.2010 Maschi Femmine Totale v.a % v.a. % v.a. Reggio Emilia

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 29 novembre 2010 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Ottobre 2010 Nel mese di ottobre 2010, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione

Dettagli

11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO

11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO 11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO Le tavole della presente sezione forniscono il quadro regionale dell organizzazione commerciale interna in base ai dati disponibili del settore della distribuzione in Sicilia,

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 31 marzo 2010 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Febbraio 2010 Nel mese di febbraio 2010, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione

Dettagli

Repubblica Dominicana Congiuntura Economica

Repubblica Dominicana Congiuntura Economica Repubblica Dominicana Congiuntura Economica Nel 2011 il prodotto interno lordo della Repubblica Dominicana ha raggiunto i 55,61 miliardi di dollari registrando una crescita del 4.5% rispetto ai valori

Dettagli

Le esportazioni delle regioni italiane

Le esportazioni delle regioni italiane Le esportazioni delle regioni italiane Gennaio dicembre 2010 14 Marzo 2011 Nella media del 2010 la ripresa delle esportazioni ha interessato tutte le ripartizioni territoriali. Particolarmente e levato

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 20 maggio 2013 Marzo 2013 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A marzo il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra una riduzione dello 0,9% rispetto a febbraio, con una diminuzione

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 20 febbraio 2013 Dicembre 2012 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A dicembre il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, aumenta dello 0,8% rispetto a novembre, con una crescita dello

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 19 luglio 2013 Maggio 2013 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A maggio il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra un incremento dello 0,1% rispetto ad aprile, con una variazione

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 22 maggio 2015 Marzo 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A marzo il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra un aumento dell 1,3% rispetto a febbraio, con incrementi sia sul

Dettagli

Indice della produzione industriale Giugno 2009

Indice della produzione industriale Giugno 2009 Agosto 9 Indice della produzione industriale Giugno 9 Nel mese di giugno 9, sulla base degli elementi finora disponibili, l'indice della produzione industriale destagionalizzato, con base 5=, ha segnato

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 22 gennaio 2015 Novembre 2014 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A novembre il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra una flessione dello 0,6% rispetto a ottobre, dovuta ad

Dettagli

Indice della produzione industriale Giugno 2010

Indice della produzione industriale Giugno 2010 Agosto 1 Indice della produzione industriale Giugno 1 Nel mese di giugno 1, sulla base degli elementi finora disponibili, l'indice della produzione industriale destagionalizzato, con base 5=1, ha registrato

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 30 dicembre 2015 Novembre 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di novembre 2015 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,5% rispetto al mese

Dettagli

Indice della produzione industriale Settembre 2009

Indice della produzione industriale Settembre 2009 1 novembre 9 Indice della produzione industriale Settembre 9 Nel mese di settembre 9, sulla base degli elementi finora disponibili, l'indice della produzione industriale destagionalizzato, con base 5=,

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 giugno 2014 Aprile 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE In aprile 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,7% rispetto a marzo. Nella media del trimestre febbraio-aprile

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 29 Gennaio 2016 Dicembre 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di dicembre 2015 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,7% rispetto al mese

Dettagli

11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO

11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO 11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO Le tavole della presente sezione forniscono il quadro regionale dell organizzazione commerciale interna in base ai dati disponibili del settore della distribuzione in Sicilia,

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 30 dicembre 2014 Novembre 2014 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di novembre 2014 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dello % rispetto al mese

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 6 marzo 2015 Gennaio 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI A partire dai dati riferiti a gennaio 2015, gli indici dei prezzi alla produzione sono calcolati utilizzando il mese di dicembre

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 17 settembre 2015 Giugno e Luglio 2015 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di luglio 2015 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,9% rispetto

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 luglio 2014 maggio 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A maggio 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dell 1,2% rispetto ad aprile. Nella media del trimestre marzo-maggio

Dettagli

OSSERVATORIO DEI SETTORI INDUSTRIALI Aggiornamento del Rapporto Italia Dati macroeconomici. Pag. 1 of 19

OSSERVATORIO DEI SETTORI INDUSTRIALI Aggiornamento del Rapporto Italia Dati macroeconomici. Pag. 1 of 19 OSSERVATORIO DEI SETTORI INDUSTRIALI Aggiornamento del 20.02.2014 Rapporto Italia Dati macroeconomici Pag. 1 of 19 OSSERVATORIO DEI SETTORI INDUSTRIALI Aggiornamento del 20.02.2014 Dati Macroeconomici

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 11 dicembre 2014 ottobre 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A ottobre 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dello 0,1% rispetto a settembre. Nella media del trimestre agosto-ottobre

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 marzo 2014 Gennaio 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A gennaio 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale aumenta, rispetto a dicembre 2013, dell 1,0%. Nella media del trimestre novembregennaio

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 15 gennaio 2015 Novembre 2014 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di novembre 2014 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dell 1,0% rispetto al mese

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 6 agosto 2014 giugno 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A giugno 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,9% rispetto a maggio. Nella media del trimestre aprile-giugno

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 marzo 2011 Gennaio 2011 PRODUZIONE INDUSTRIALE A gennaio 2011 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito, rispetto a dicembre 2010, dell 1,5%. Nella media del trimestre novembregennaio

Dettagli

FOCUS maggio 2016 L EXPORT IN PUGLIA E NELLE SUE PROVINCE. INTRODUZIONE. Fonti dei dati: Piattaforma Coeweb dell Istat, in

FOCUS maggio 2016 L EXPORT IN PUGLIA E NELLE SUE PROVINCE. INTRODUZIONE. Fonti dei dati: Piattaforma Coeweb dell Istat, in Fig. 1 Valore complessivo delle esportazioni mondo. Puglia. Anni 2000-2015 (valori in Mrd EUR) 10,0 9,0 8,0 7,0 6,0 5,0 6,0 6,2 5,8 5,7 6,4 6,8 6,9 7,2 7,4 5,7 6,9 8,2 8,9 8,0 8,1 8,2 FOCUS maggio 2016

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 febbraio 2015 dicembre 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A dicembre 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,4% rispetto a novembre. Dopo la stazionarietà registrata

Dettagli

Conto delle Transazioni Internazionali e Commercio Estero

Conto delle Transazioni Internazionali e Commercio Estero 1 Conto delle Transazioni Internazionali e Commercio Estero Il Conto delle Transazioni Internazionali (CTI, denominato anche Conto del Resto del Mondo) è uno dei conti previsti dal SEC, e riguarda le stesse

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 31 luglio 2014 Giugno 2014 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di giugno 2014 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali aumenta dello % rispetto al mese precedente

Dettagli

Le dinamiche del commercio estero in Sardegna. (estratto da Nota economica della provincia di Cagliari Tagliacarne)

Le dinamiche del commercio estero in Sardegna. (estratto da Nota economica della provincia di Cagliari Tagliacarne) Le dinamiche del commercio estero in Sardegna. (estratto da Nota economica della provincia di Cagliari 2014 - Tagliacarne) Il peso dell interscambio petrolifero Una perdita di competitività internazionale

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 31 ottobre 2014 Settembre 2014 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di settembre 2014 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali rimane invariato rispetto al mese

Dettagli

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE 11 dicembre 2013 III Trimestre 2013 LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE Nel terzo trimestre del 2013, rispetto ai tre mesi precedenti, le regioni dell Italia nord-occidentale conseguono una rilevante

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 29 aprile 2011 Marzo 2011 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di marzo 2011, i prezzi alla produzione dei prodotti industriali sono aumentati dello 0,7% rispetto al mese precedente

Dettagli

ESPORTAZIONI NEL VERBANO CUSIO OSSOLA: LE VENDITE ALL'ESTERO DIMINUISCONO DEL 34% NEL 2009

ESPORTAZIONI NEL VERBANO CUSIO OSSOLA: LE VENDITE ALL'ESTERO DIMINUISCONO DEL 34% NEL 2009 1 ESPORTAZIONI NEL VERBANO CUSIO OSSOLA: LE VENDITE ALL'ESTERO DIMINUISCONO DEL 34% NEL 2009 Premessa In questo rapporto si intende esaminare la dinamica del commercio estero nella provincia del Verbano

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 29 luglio 2011 Giugno 2011 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di giugno 2011, i prezzi alla produzione dei prodotti industriali sono aumentati dello % rispetto al mese precedente

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE Z Y X V W 10 ottobre 2017 PRODUZIONE INDUSTRIALE! " # $ % & & % "! " ' ( " ) * +, &! - '.! % ' & ) / ) 0 ' 1 ' 2 ' & % 1 & ' # " 2 2 & 1 ' & / & " 3 4 5 /, 0 6 " ' 7 7 ' ) ) 1 % & " 8 9 : ; &! - '.! %

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 31 gennaio 2012 Dicembre 2011 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di dicembre 2011, l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali è aumentato dello 0,1% rispetto al

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE 15 COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE Nel 2016, in un contesto mondiale in cui gli scambi di beni sono in diminuzione rispetto al 2015 (-3,2 per cento), l Italia registra un aumento

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE 15 COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE Nel 2015, in un contesto mondiale in cui gli scambi di beni sono in diminuzione rispetto al 2014 (-13,2 per cento), l Italia registra un aumento

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 30 maggio 2014 Aprile 2014 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di aprile 2014 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,3% rispetto al mese precedente

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 31 gennaio 2013 Dicembre 2012 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di dicembre 2012, l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali registra una diminuzione dello % rispetto

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 28 giugno 2012 Maggio 2012 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di maggio 2012, l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali registra una diminuzione dello % rispetto

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 29 novembre 2013 Ottobre 2013 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di ottobre 2013 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dell 1,0% rispetto al mese

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE 15 COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE Nel 2013, in un contesto mondiale in cui gli scambi commerciali di beni sono in crescita rispetto al 2012 (+2,1 per cento), l Italia registra

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE

STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE 23 Maggio 214 Aprile 214 STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE Ad aprile 214 le esportazioni sono in lieve contrazione rispetto al mese precedente (-,2%) mentre le importazioni sono in crescita

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE

STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE Novembre 1 Ottobre 1 STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE A ottobre 1, rispetto al mese precedente, sia le esportazioni sia le importazioni sono in diminuzione (-1,% per entrambi i flussi).

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE

STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE 3 Ottobre 1 Settembre 1 STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE A settembre 1, rispetto al mese precedente, entrambi i flussi commerciali presentano un sensibile incremento, più marcato per le

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE

STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE 25 marzo 214 Febbraio 214 STIMA PRELIMINARE DEL COMMERCIO ESTERO EXTRA UE A febbraio 214 le esportazioni sono in calo rispetto al mese precedente (-2,%) mentre le importazioni crescono (+1,7%). La flessione

Dettagli

Guadagni in deroga e la Mobilità in provincia di Varese. Anno 2011

Guadagni in deroga e la Mobilità in provincia di Varese. Anno 2011 La Cassa Integrazione Guadagni in deroga e la Mobilità in provincia di Varese Anno 2011 febbraio 2012 Indice Lavoratori inseriti in lista di MOBILITÀ Per legge di riferimento pag. 1 Per Centro per l Impiego

Dettagli

ANDAMENTO DELLE IMPORTAZIONI IN LOMBARDIA 2 trimestre 2011

ANDAMENTO DELLE IMPORTAZIONI IN LOMBARDIA 2 trimestre 2011 Var. tend. % Miliardi di ANDAMENTO DELLE IMPORTAZIONI IN LOMBARDIA 2 trimestre 2011 Nel secondo trimestre 2011 il valore delle importazioni lombarde si assesta al livello di inizio anno (32 miliardi di

Dettagli

Guadagni in deroga e la Mobilità in provincia di Varese. Anno 2010

Guadagni in deroga e la Mobilità in provincia di Varese. Anno 2010 La Cassa Integrazione Guadagni in deroga e la Mobilità in provincia di Varese Anno 2010 febbraio 2011 Indice Lavoratori inseriti in lista di MOBILITÀ Per legge di riferimento pag. 1 Per Centro per l Impiego

Dettagli

La Cassa Integrazione Guadagni in deroga e la Mobilità in provincia di Varese. Anno 2013

La Cassa Integrazione Guadagni in deroga e la Mobilità in provincia di Varese. Anno 2013 La Cassa Integrazione Guadagni in deroga e la Mobilità in provincia di Varese Anno 2013 febbraio 2014 Indice Lavoratori inseriti in lista di MOBILITÀ Per legge di riferimento pag. 1 Per Centro per l Impiego

Dettagli

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE 12 settembre 2011 II Trimestre 2011 LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE Nel secondo trimestre 2011 si rileva una crescita congiunturale delle esportazioni per tutte le ripartizioni territoriali, più

Dettagli

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE 11 giugno 2013 I Trimestre 2013 LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE Nel primo trimestre 2013, rispetto al trimestre precedente, le vendite di beni sui mercati esteri risultano in diminuzione per le

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Sardegna. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Sardegna. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Sardegna Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 giugno 2017 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce di

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Trento. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Trento. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Provincia autonoma di Trento Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 dicembre 2016 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Interscambio Italia-Messico: un trend in costante crescita!

RASSEGNA STAMPA Interscambio Italia-Messico: un trend in costante crescita! RASSEGNA STAMPA Interscambio Italia-Messico: un trend in costante crescita! Data: 24-09-2015 Fonte: Agi Link: http://www.agi.it/estero/ Sede legale Via Manzoni, 43 20121 Milano (Mi) P. IVA e CF. 09122500961

Dettagli

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE 12 marzo 2014 IV Trimestre 2013 LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE Nel quarto trimestre del 2013, rispetto ai tre mesi precedenti, le vendite di beni sui mercati esteri risultano in diminuzione per

Dettagli

Rapporto annuale regionale

Rapporto annuale regionale Rapporto annuale regionale 2014 - Sicilia Appendice statistica Dati rilevati al 31 ottobre 2015 Sommario Tabelle regionali con cadenza semestrale relative agli infortuni 1 Tabelle regionali con cadenza

Dettagli

L'interscambio commerciale del FVG nel 2010

L'interscambio commerciale del FVG nel 2010 centro stam L'interscambio commerciale del FVG nel 2010 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione

Dettagli

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE

LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE 13 giugno 2011 I Trimestre 2011 LE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE Nel primo trimestre 2011 si rileva una crescita congiunturale delle esportazioni per tutte le ripartizioni territoriali, più marcata

Dettagli

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Dicembre 2013 e pubblicati a Febbraio 2014

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Dicembre 2013 e pubblicati a Febbraio 2014 ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Dicembre 2013 e pubblicati a Febbraio 2014 A cura dell Ufficio Studi Euler Hermes Italia FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Dicembre

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Basilicata. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Basilicata. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Basilicata Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 gennaio 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

COMMERCIO ESTERO EXTRA UE

COMMERCIO ESTERO EXTRA UE 23 Gennaio 215 Dicembre 21 COMMERCIO ESTERO EXTRA UE A dicembre 21, rispetto al mese precedente, i flussi commerciali con i paesi extra Ue mostrano dinamiche divergenti: export (+3,2%) e import (-3,7%).

Dettagli

il Commercio Estero in Friuli Venezia Giulia anno 2016

il Commercio Estero in Friuli Venezia Giulia anno 2016 il Commercio Estero in Friuli Venezia Giulia anno 2016 maggio 2017 Via Morpurgo 4-33100 Udine - Tel. +39 0432 273200 273219 - fax +39 0432 509469 - email: statistica@ud.camcom.it Indice Il contesto internazionale

Dettagli

Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese. I trimestre

Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese. I trimestre Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese Anno 2011 I trimestre aprile 2011 Indice AVVIAMENTI Per tipologia di contratto pag. 1 Per tipologia di contratto e modalità di lavoro pag. 2 Per Centri Impiego

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Liguria. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Liguria. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Liguria Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 dicembre 2016 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Liguria. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Liguria. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Liguria Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 gennaio 2017 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce di

Dettagli

Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese. III trimestre

Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese. III trimestre Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese Anno 2011 III trimestre novembre 2011 Indice AVVIAMENTI Per tipologia di contratto pag. 1 Per tipologia di contratto e modalità di lavoro pag. 2 Per Centri

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Abruzzo. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Abruzzo. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Abruzzo Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 luglio 2017 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce di

Dettagli

I vantaggi del libero scambio

I vantaggi del libero scambio I vantaggi del libero scambio La legge dei vantaggi comparati specializzazione come fondamento del commercio vantaggio assoluto vantaggio comparato I benefici del commercio dovuti al vantaggio comparato

Dettagli