La natura giuridica. Si tratta di un regolamento e non di una direttiva. Norma immediatamente applicabile nell ordinamento interno degli stati membri

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La natura giuridica. Si tratta di un regolamento e non di una direttiva. Norma immediatamente applicabile nell ordinamento interno degli stati membri"

Transcript

1 Dublino Il Regolamento (CE), 343/2003 del Consiglio del 18 febbraio 2003 che stabilisce I criteri e i meccanismi di determinazione dello stato membro competente per l esame di una domanda di asilo presentata in uno degli stati membri da un cittadino di un paese terzo

2 La natura giuridica Si tratta di un regolamento e non di una direttiva Norma immediatamente applicabile nell ordinamento interno degli stati membri Sviluppo della Convenzione di Dublino del 15 giugno 1990

3 Gli obiettivi dichiarati Determinare con rapidità lo stato competente ad esaminare la domanda evitando il fenomeno dei rifugiati in orbita Evitare l asylum shopping

4 Problematiche di fondo Il regolamento limita fortemente la libertà di scelta del richiedente rispetto al paese in cui chiedere asilo Il regolamento afferma (preambolo, paragrafo 15) di rispettare il diritto d asilo come configurato nella Carta dei diritti fondamentali dell Unione; nel fare ciò presuppone che vi sia una sostanziale uniformità tra i paesi membri nel modo in cui trattare le domande di asilo, garantire diritti minimi uguali ai richiedenti e garantire adeguate condizioni di accoglienza. E almeno da dubitare che tale implicito presupposto corrisponda ad una realtà effettiva

5 Punti di attenzione Lo straniero sottoposto alle verifica della competenza Dublino è comunque un richiedente asilo nelle more dell accertamento sulla competenza Nei casi soggetti alla procedura di cui al regolamento (CE) n. 343/2003 la Commissione territoriale sospende l'esame della domanda. Qualora sia stata determinata la competenza territoriale di altro Stato, ai sensi dell'articolo 3, comma 3, la Commissione dichiara l'estinzione del procedimento. (d.lgs 25/08 art. 30)

6 Segue Lo stato italiano può dichiararsi competente all esame delle domande del richiedente di cui è disposta l accoglienza o il trattenimento, salvo i casi di accoglienza disposta per accertare l identità o la nazionalità (esame prioritario delle domande d.lgs 25/08 art. 28 co.3) necessità di chiare disposizioni attuative in sede regolamentare?

7 Principi generali (art. 3) Un unico Stato membro è competente per l esame di una domanda di asilo, tuttavia, qualsiasi Stato membro può decidere di assumersi la responsabilità per l esame del merito della domanda di asilo ricevuta, anche se tale esame non gli compete in base all applicazione dei criteri stabiliti dal Regolamento (art. 3, c. 2): cd. clausola di sovranità. il richiedente è informato, in una lingua che può comprendere, dell applicazione del regolamento e degli Il procedimento prende avvio non appena è stata presentata la domanda

8 Primo gruppo di principi - il primo criterio ha come obiettivo di riunire il minore non accompagnato, che ha presentato una domanda d asilo, con un familiare già presente sul territorio dell Unione: se il richiedente asilo è un minore non accompagnato è competente per l esame della sua domanda di asilo lo Stato membro nel quale si trova legalmente un suo familiare, esclusivamente se ciò corrisponda al miglior interesse del minore, ed in mancanza di un familiare, è competente lo Stato membro in cui il minore ha presentato la domanda di asilo (art. 6); - se un familiare del richiedente asilo è stato autorizzato a soggiornare in qualità di rifugiato in uno Stato membro, allora sarà tale Stato a dover esaminare la sua domanda d asilo. L applicabilità di tale criterio è subordinata al consenso degli interessati (art. 7); - se un familiare del richiedente asilo ha, anteriormente, presentato una domanda di asilo sulla quale non sia stata ancora presa una decisione nel merito, lo Stato competente per la prima domanda lo sarà anche per la seconda. L applicabilità di tale criterio è subordinata al consenso degli interessati (art. 8). Questo criterio permette una valutazione più approfondita delle domande, e maggiore coerenza nelle decisioni adottate nei confronti dei membri di una stessa famiglia. Ai sensi dell art. 2, lett. i, è familiare, il coniuge del richiedente asilo, il partner non legato da vincoli di matrimonio, i figli minori non sposati e a carico, indipendentemente dal fatto che siano legittimi, naturali oppure adottivi ed anche, il padre, la madre o l eventuale tutore del minore richiedente asilo e non sposato. La complessità del concetto di famiglia e l ampiezza delle sfumature che può assumere a seconda delle diverse culture, impone di valutare, in modo flessibile, ogni singolo caso, prendendo in considerazione di volta in volta i fattori sociali e quelli culturali, ma anche valutare le ragioni che hanno determinato la richiesta di asilo, e che potrebbero influenzare in modo diverso la decisione.

9 Gerarchia dei criteri (art. 5,6.7,8,9,10,11,12,13,14) Ordine applicabile al momento in cui il richiedente presenta la domanda L esame della domanda di un famigliare di un rifugiato o di un richiedente compete allo stato membro in cui si trova il componente della famiglia che ha fatto la prima domanda La competenza è dello stato che ha autorizzato l ingresso (visto) o il soggiorno Competenza dello stato che non ha posto l obbligo di visto

10 Segue Titolo di soggiorno scaduto da meno di due anni o visto scaduto da meno di sei mesi richiedente non ha lasciato I territori degli stati membri competenza dello stato che aveva rilasciato il soggiorno/visto Titolo di soggiorno scaduto da più di due anni o visto scaduto da più di sei mesi richiedente non ha lasciato I territori degli stati membri competenza dello stato in cui è presentata la domanda

11 segue (art. 10) Ingresso irregolare in provenienza da un paese terzo competenza del paese di ingresso Responsabilità cessa 12 mesi dopo l ingresso Accertamento sulla base di elementi di prova e prove indiziarie di cui al Regolamento 1560/2003 Competenza dello stato nel quale il richiedente che ha fatto ingresso irregolare o un ingresso di cui non si possono verificare le circostanze, soggiorna per un periodo di cinque mesi

12 Clausola umanitaria (art. 15) Lo stato membro non competente può accettare la competenza su richiesta degli interessati per : - Riunificazione dei membri di una stessa famiglia - Ragioni umanitarie fondate in modo particolare su motivi famigliari o culturali - Ricongiungimento ad un altro parente in caso di maternità recente, malattia, handicap, età avanzata

13 Obbligo di presa in carico Di un richiedente che, in pendenza dell esame della domanda si sia recato in un altro paese membro Obbligo di garantire accoglienza Di un richiedente la cui domanda è stata respinta e che si trova nel territorio di uno stato terzo Se la richiesta di presa in carico non è formulata entro mesi dalla presentazione della domanda, è competente il paese nel quale la domanda è stata presentata

14 Trasferimenti ed obblighi connessi Risposta dello stato interpellato entro due mesi /uno in caso di urgenza Mancata risposta equivale ad accettazione Trasferimento entro sei mesi Entro 12 in caso di detenzione del richiedente Entro 18 se il richiedente è irreperibile

15 Ma Dublino è per sempre? La competenza decade se il cittadino dello stato terzo ha lasciato il territorio degli stati membri da almeno tre mesi Elenco di prove (timbri di uscita e altre prove, documenti rilasciati da stati terzi) art. 16 c.3 del Regolamento 343/03 " gli obblighi di cui al paragrafo 1 (di presa in carico) vengono meno se il cittadino di un paese terzo si è allontanato dal territorio di uno degli stati membri per almeno tre mesi, sempre che detto cittadino di un paese terzo non sia titolare di un permesso di soggiorno in corso di validità rilasciato dallo stato membro competente

16 Partecipazione al procedimento il richiedente asilo ha diritto, dietro richiesta, di conoscere i dati trattati che lo riguardano" (Regolamento 343/03 art. 21 co.9) - Diritto di accesso agli atti - Conoscenza delle fonti di prova utilizzate

17 Ricorso Il ricorso o la revisione non hanno effetto sospensivo, salvo che la legislazione nazionale preveda che l autorità giudiziaria possa decidere sulla richiesta di sospensiva

18 Riflessione Il regolamento Dublino non può portare a prescindere da una valutazione, in concreto, dell effettivo sufficiente livello di protezione offerto da un paese al quale il regolamento si applica Obbligo comunque da parte della PA di valutare in concreto il rischio di gravi violazioni dei diritti umani in paesi terzi

19 Esame della domanda A seguito della presentazione della domanda di protezione internazionale, la Questura competente trasmette l istanza alla Commissione Territoriale e rilascia il relativo permesso di soggiorno per richiesta asilo oppure l attestato nominativo Nel caso in cui le generalità, le dichiarazioni rese o i rilievi fotodattiloscopici facciano emergere dubbi circa la competenza dello Stato italiano all esame della domanda di protezione, la Questura che ha ricevuto la domanda trasmette il fascicolo all Unità Dublino, dando avvio alla procedura per la determinazione dello Stato membro competente. L avvio della procedura per la determinazione dello Stato competente all esame della domanda di protezione internazionale è comunicato alla Commissione Territoriale competente, che quindi ne sospende l esame in attesa della conclusione della procedura: - se l Unità Dublino conferma la competenza dello Stato italiano, la procedura di esame del merito della domanda si riavvia, e la Commissione Territoriale procede come di consueto - se l Unità Dublino determina la competenza di un altro Stato membro, la Commissione Territoriale dichiara l estinzione del procedimento (art. 30, d.lgs. n. 30/07).

20 Giurisprudenza Corte Europea dei diritti umani Caso di M.S.S. Contro il Belgio e la Grecia Application n /09 del 21/01/2011

21 Richieste di trasferimento Richieste di trasferimento PERIODO GEN- DIC 2008 GEN- DIC 2009 Totale Richieste dalla Italia ai Paesi Membri Richieste dai Paesi Membri all'italia TOTALE

22

23 Trasferimenti effettuati Trasferimenti effettuati PERIODO GEN- DIC 2008 GEN- DIC 2009 Richieste dalla Italia ai Paesi Richieste dai Paesi Membri TOTALE

24

25

26

27

28

FORMAZIONE PER OPERATORI E AVVOCATI SPRAR BOLOGNA 6-7 NOVEMBRE 2014 REGOLAMENTO DUBLINO III

FORMAZIONE PER OPERATORI E AVVOCATI SPRAR BOLOGNA 6-7 NOVEMBRE 2014 REGOLAMENTO DUBLINO III FORMAZIONE PER OPERATORI E AVVOCATI SPRAR BOLOGNA 6-7 NOVEMBRE 2014 REGOLAMENTO DUBLINO III DISPOSIZIONI GENERALI PRINCIPI FONDAMENTALI Articolo 3 Accesso alla procedura di esame di una domanda di protezione

Dettagli

Procedura Dublino Principi generali

Procedura Dublino Principi generali Nel 2003 è stato approvato il Regolamento n. 343/2003 del Consiglio, del 18 febbraio 2003, che stabilisce i criteri e i meccanismi di determinazione dello Stato membro competente per l esame di una domanda

Dettagli

REGOLAMENTO DUBLINO III

REGOLAMENTO DUBLINO III REGOLAMENTO DUBLINO III applicato dal 1 gennaio 2014 (GU UE Regolamento n. 604/2013) Stabilisce criteri e meccanismi di determinazione dello Stato membro competente per l esame di una domanda di protezione

Dettagli

Accertamento dell età. Aspetti legali e procedurali

Accertamento dell età. Aspetti legali e procedurali Accertamento dell età Aspetti legali e procedurali Sandra Magliulo Ancona, 13 febbraio 2017 Definizioni preliminari Commento Generale n.6 Comitato Diritti Fanciullo Trattamento dei Minori non accompagnati

Dettagli

La protezione internazionale in Italia

La protezione internazionale in Italia La protezione internazionale in Italia 20 maggio 2016 A cura di Luca BETTINELLI NORMATIVA DI RIFERIMENTO Regolamento(UE) n. 604/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26 giugno 2013 che stabilisce

Dettagli

Si ricorda che il modulo di dichiarazione di residenza sarà considerato irricevibile nei seguenti casi:

Si ricorda che il modulo di dichiarazione di residenza sarà considerato irricevibile nei seguenti casi: Modalità di iscrizione anagrafica dei cittadini dell'unione Europea e dei loro familiari e modalità di rilascio dell'attestazione di soggiorno permanente Dall'11 aprile 2007 è entrato in vigore il Decreto

Dettagli

Regolamento Dublino III Regolamento 604/2013/UE in vigore dal 1 gennaio 2014

Regolamento Dublino III Regolamento 604/2013/UE in vigore dal 1 gennaio 2014 Regolamento Dublino III Regolamento 604/2013/UE in vigore dal 1 gennaio 2014 Le principali novità introdotte da Dublino III Alcune definizioni sono (leggermente) più ampie, altre sono introdotte per la

Dettagli

Diritto di ingresso e soggiorno dei cittadini dell'unione Europea e loro familiari

Diritto di ingresso e soggiorno dei cittadini dell'unione Europea e loro familiari Diritto di ingresso e soggiorno dei cittadini dell'unione Europea e loro familiari modalità di iscrizione anagrafica dei cittadini dell'unione Europea e dei loro familiari e modalità di rilascio dell'attestazione

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente Pubblicato il 19/09/2016 N. 09831/2016 REG.PROV.COLL. N. 08425/2016 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione

Dettagli

INDICE. Presentazione Avvertenze Abbreviazioni

INDICE. Presentazione Avvertenze Abbreviazioni INDICE Presentazione Avvertenze Abbreviazioni p. IX» XI» XIII CAPITOLO PRIMO LA DISCIPLINA DELL INGRESSO E DEL SOGGIORNO DEI CITTA- DINI DELL UNIONE EUROPEA E DEI LORO FAMILIARI di Annita Larissa Sciacovelli

Dettagli

Protezione internazionale: le procedure ed il contenzioso alla luce del decreto legislativo di recepimento delle direttive UE 2013/33 e 2013/32

Protezione internazionale: le procedure ed il contenzioso alla luce del decreto legislativo di recepimento delle direttive UE 2013/33 e 2013/32 Protezione internazionale: le procedure ed il contenzioso alla luce del decreto legislativo di recepimento delle direttive UE 2013/33 e 2013/32 Corso per avvocati, operatori della PA e terzo settore, in

Dettagli

Riconoscimento delle qualifiche professionali PROFESSIONE DOCENTE

Riconoscimento delle qualifiche professionali PROFESSIONE DOCENTE Riconoscimento delle qualifiche professionali PROFESSIONE DOCENTE NORMATIVA DI RIFERIMENTO DIRETTIVA 2005/36/CE Del Parlamento europeo e del Consiglio, del 7 settembre 2005 Relativa al riconoscimento delle

Dettagli

Richieste di competenza e trasferimenti di richiedenti protezione internazionale da e per l Italia

Richieste di competenza e trasferimenti di richiedenti protezione internazionale da e per l Italia Cod. ISTAT INT 00058 Settore di interesse: Popolazione e famiglia; condizioni di vita e partecipazione sociale Richieste di competenza e trasferimenti di richiedenti protezione internazionale da e per

Dettagli

Monza, 30 Gennaio 2016 M.Letizia Rabbone

Monza, 30 Gennaio 2016 M.Letizia Rabbone Monza, 30 Gennaio 2016 M.Letizia Rabbone Paziente con permesso di soggiorno Paziente senza permesso di soggiorno Pazienti con permesso di soggiorno Iscrizione SSN: - Obbligatoria - Volontaria ISCRIZIONE

Dettagli

La protezione internazionale in Italia. Il diritto d asilo

La protezione internazionale in Italia. Il diritto d asilo La protezione internazionale in Italia Il diritto d asilo Il diritto d asilo è annoverato tra i diritti fondamentali dell uomo, riconosciuti e salvaguardati dall ordinamento italiano. La nostra Costituzione

Dettagli

A. CONCESSIONE PER MATRIMONIO

A. CONCESSIONE PER MATRIMONIO Coordinamento degli sportelli per l immigrazione DOCUMENTI DA PORTARE PER LA RICHIESTA DI CITTADINANZA A. CONCESSIONE PER MATRIMONIO REQUISITI: La cittadinanza, ai sensi dell articolo 5 della legge 5 febbraio

Dettagli

Risoluzione n. 279/E

Risoluzione n. 279/E Risoluzione n. 279/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Prot. 2007/138604 Roma, 04 ottobre 2007 OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Ministero dell Interno Trattamento

Dettagli

AGGIORNAMENTO SULLA LEGISLAZIONE IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE E ASILO

AGGIORNAMENTO SULLA LEGISLAZIONE IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE E ASILO AGGIORNAMENTO SULLA LEGISLAZIONE IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE E ASILO CICLO DI INCONTRI PROMOSSO DALLA REGIONE PIEMONTE A CURA DELL A.S.G.I. rivolto a operatori del settore pubblico e privato che lavorano

Dettagli

CITTADINI STRANIERI PRESUPPOSTI PER L INGRESSO E LA PERMANENZA CONTROLLI DA PARTE DELLA POLIZIA LOCALE L ESPULSIONE

CITTADINI STRANIERI PRESUPPOSTI PER L INGRESSO E LA PERMANENZA CONTROLLI DA PARTE DELLA POLIZIA LOCALE L ESPULSIONE CITTADINI STRANIERI PRESUPPOSTI PER L INGRESSO E LA PERMANENZA CONTROLLI DA PARTE DELLA POLIZIA LOCALE L ESPULSIONE D.LGS 25 luglio 1998 n. 286 Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina

Dettagli

«DA MIGRANTI A CITTADINI: L ACCESSO ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE» A CURA DI DR. DENIS DE SALVO COORD. AREA ADULTI IN DIFFICOLTÀ ASCI

«DA MIGRANTI A CITTADINI: L ACCESSO ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE» A CURA DI DR. DENIS DE SALVO COORD. AREA ADULTI IN DIFFICOLTÀ ASCI «DA MIGRANTI A CITTADINI: L ACCESSO ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE» A CURA DI DR. DENIS DE SALVO COORD. AREA ADULTI IN DIFFICOLTÀ ASCI IL MIGRANTE IRREGOLARE È INVISIBILE Il Migrante presente irregolarmente

Dettagli

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI E INDIVIDUAZIONE DELLE TIPOLOGIE DI DATI E DELLE OPERAZIONI SU DATI

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI E INDIVIDUAZIONE DELLE TIPOLOGIE DI DATI E DELLE OPERAZIONI SU DATI REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI E INDIVIDUAZIONE DELLE TIPOLOGIE DI DATI E DELLE OPERAZIONI SU DATI ESEGUIBILI PER L ESPLETAMENTO DI ATTIVITA CON RILEVANTI FINALITA DI INTERESSE

Dettagli

Contenuto della protezione internazionale e rilevanza dell iscrizione anagrafica per rifugiati e richiedenti asilo

Contenuto della protezione internazionale e rilevanza dell iscrizione anagrafica per rifugiati e richiedenti asilo Contenuto della protezione internazionale e rilevanza dell iscrizione anagrafica per rifugiati e richiedenti asilo M. Malena, UNHCR Roma Sessione Il diritto di asilo e l anagrafel anagrafe, 2.12.2010 Convegno

Dettagli

Modulo di domanda compilata on-line

Modulo di domanda compilata on-line Istanza di concessione della cittadinanza italiana ai sensi dell'art. 9, comma 1, legge 5 febbraio 1992, n.91 e successive modifiche e integrazioni, con contestuali dichiarazioni sostitutive ai sensi degli

Dettagli

N.B. Il giorno della consegna e dell attivazione del permesso di soggiorno, dovranno presentarsi i genitori ed i figli minori maggiori di anni sei.

N.B. Il giorno della consegna e dell attivazione del permesso di soggiorno, dovranno presentarsi i genitori ed i figli minori maggiori di anni sei. DOCUMENTI PER IL RILASCIO/RINNOVO/AGGIORNAMENTO/DUPLICATO DEI TITOLI DI SOGGIORNO PER I FAMILIARI DI CITTADINI ITALIANI E DELL'UNIONE EUROPEA LA CUI ISTANZA VA PRESENTATA PRESSO LA QUESTURA DI TREVISO

Dettagli

Interpretazione delle norme comunitarie

Interpretazione delle norme comunitarie Interpretazione delle norme comunitarie Anche nel diritto comunitario, come in quello interno, la singola norma va interpretata reinserendola nel sistema dell ordinamento comunitario, alla stregua dei

Dettagli

Minori stranieri non accompagnati: la legge in Gazzetta

Minori stranieri non accompagnati: la legge in Gazzetta Minori stranieri non accompagnati: la legge in Gazzetta Legge, 07/04/2017 n 47, G.U. 21/04/2017 Pubblicato il 27/04/2017 E' stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 93 del 21 aprile 2017 la legge 7

Dettagli

INDICE SISTEMATICO. Decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286

INDICE SISTEMATICO. Decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 INDICE SISTEMATICO Decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI CONCERNENTI LA DISCIPLINA DELL IMMIGRAZIONE E NORME SULLA CONDIZIONE DELLO STRANIERO Commento per articolo Art.

Dettagli

DOMANDA PER CONTRIBUTO DISABILITA GRAVISSIMA (deliberazione della Giunta Regionale 18 aprile 2016, n. 342)

DOMANDA PER CONTRIBUTO DISABILITA GRAVISSIMA (deliberazione della Giunta Regionale 18 aprile 2016, n. 342) DOMANDA PER CONTRIBUTO DISABILITA GRAVISSIMA (deliberazione della Giunta Regionale 18 aprile 2016, n. 342) In caso di richiesta da parte del diretto interessato QUADRO A DATI ANAGRAFICI DEL RICHIEDENTE

Dettagli

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura DOCUMENTI PER IL RILASCIO/RINNOVO DEI PERMESSI DI SOGGIORNO IN FORMATO CARTACEO O ELETTRONICO LA CUI ISTANZA VA PRESENTATA PRESSO LA QUESTURA DI TREVISO UFFICIO IMMIGRAZIONE da esibire in fotocopia in

Dettagli

(Sviluppo dell acquis di Schengen) Disegno

(Sviluppo dell acquis di Schengen) Disegno Decreto federale che approva e traspone lo scambio di note tra la Svizzera e la CE relativo al recepimento della direttiva CE sul rimpatrio (Direttiva 2008/115/CE) (Sviluppo dell acquis di Schengen) Disegno

Dettagli

QUESTURA DI TREVISO - UFFICIO IMMIGRAZIONE - Via Carlo Alberto 37 Treviso - Cap Tel.0422/ Fax 0422/577134

QUESTURA DI TREVISO - UFFICIO IMMIGRAZIONE - Via Carlo Alberto 37 Treviso - Cap Tel.0422/ Fax 0422/577134 QUESTURA DI TREVISO - UFFICIO IMMIGRAZIONE DOCUMENTI PER IL PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO 1) Marca da bollo da 14,62 2) fotocopia del passaporto e dell eventuale visto di ingresso e originale

Dettagli

IMMIGRAZIONE E IL SUO INQUADRAMENTO NEL DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA. Chiara Favilli

IMMIGRAZIONE E IL SUO INQUADRAMENTO NEL DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA. Chiara Favilli IMMIGRAZIONE E IL SUO INQUADRAMENTO NEL DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA Chiara Favilli chiara.favilli@tin.it Competenza UE Adozione di atti in materia di frontiere, visti, asilo e immigrazione dal 1992 ma

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Interno D.Lgs. 8 gennaio 2007, n. 5. Attuazione della direttiva 2003/86/CE relativa al diritto di ricongiungimento familiare. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 76 e 87 della

Dettagli

CORSO INTENSIVO DI AGGIORNAMENTO PER OPERATORI LEGALI SPECIALIZZATI NEL SETTORE DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

CORSO INTENSIVO DI AGGIORNAMENTO PER OPERATORI LEGALI SPECIALIZZATI NEL SETTORE DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE CORSO INTENSIVO DI AGGIORNAMENTO PER OPERATORI LEGALI SPECIALIZZATI NEL SETTORE DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE 1 8. 01 > 21.01 2 0 1 7 ROMA Dal 1 Dicembre 2016 sarà possibile iscriversi alla nuova iniziativa

Dettagli

SOMMARIO PARTE PRIMA I CITTADINI COMUNITARI. Capitolo I - Circolazione, ingresso e soggiorno dei cittadini comunitari e dei loro familiari

SOMMARIO PARTE PRIMA I CITTADINI COMUNITARI. Capitolo I - Circolazione, ingresso e soggiorno dei cittadini comunitari e dei loro familiari SOMMARIO PARTE PRIMA I CITTADINI COMUNITARI Capitolo I - Circolazione, ingresso e soggiorno dei cittadini comunitari e dei loro familiari di Silvia Vitrò Premessa... 3 1. Circolazione, ingresso e soggiorno

Dettagli

Le cause di esclusione. Sono disciplinate negli artt.12 (per lo status di rifugiato)

Le cause di esclusione. Sono disciplinate negli artt.12 (per lo status di rifugiato) Le cause di esclusione Sono disciplinate negli artt.12 (per lo status di rifugiato) e 17 (per la protezione sussidiaria) della direttiva qualifiche 95/2011. Nella legislazione italiana agli artt. 10 (per

Dettagli

Legge federale sugli stranieri

Legge federale sugli stranieri Legge federale sugli stranieri (LStr) Disegno Modifica del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto il messaggio del Consiglio federale del 1, decreta: I La legge federale del 16 dicembre

Dettagli

Il permesso di soggiorno: nozione, richiesta, termini, durata ed oneri

Il permesso di soggiorno: nozione, richiesta, termini, durata ed oneri Il permesso di soggiorno: nozione, richiesta, termini, durata ed oneri Autore: DS redazione In: Diritto amministrativo Il permesso di soggiorno è l autorizzazione amministrativa, rilasciata dalla questura

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... (nome e cognome scritto in maniera leggibile) nato/a a... prov. (... ) il... residente in via... n... CAP...

Il/la sottoscritto/a... (nome e cognome scritto in maniera leggibile) nato/a a... prov. (... ) il... residente in via... n... CAP... L utilizzo del presente schema di domanda presuppone che siano barrate le caselle corrispondenti alle proprie dichiarazioni e completate le parti mancanti. AL COMUNE DI FERRARA SERVIZIO PERSONALE U.O.

Dettagli

Riconoscimento delle qualifiche professionali PROFESSIONE DOCENTE

Riconoscimento delle qualifiche professionali PROFESSIONE DOCENTE Riconoscimento delle qualifiche professionali PROFESSIONE DOCENTE NORMATIVA DI RIFERIMENTO DIRETTIVA 2005/36/CE Del Parlamento europeo e del Consiglio, del 7 settembre 2005 Relativa al riconoscimento delle

Dettagli

Riconoscimento sentenze estere di separazione e divorzio in Italia e sentenze italiane all estero

Riconoscimento sentenze estere di separazione e divorzio in Italia e sentenze italiane all estero Riconoscimento sentenze estere di separazione e divorzio in Italia e sentenze italiane all estero Autore: Santini Matteo In: Diritto civile e commerciale La legge 31 maggio 1995, n. 218 disciplina oggi

Dettagli

COMUNE DI VALLEDORIA Provincia di Sassari

COMUNE DI VALLEDORIA Provincia di Sassari COMUNE DI VALLEDORIA Provincia di Sassari Area Servizi Generali ATTIVITÀ E PROCEDIMENTI TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTI Denominazione e descrizione del procedimento Acquisto della cittadinanza italiana Descrizione

Dettagli

DOMANDA PER CONTRIBUTO DISABILITA GRAVISSIMA (deliberazione della Giunta Regionale 29 dicembre 2015, n. 1329)

DOMANDA PER CONTRIBUTO DISABILITA GRAVISSIMA (deliberazione della Giunta Regionale 29 dicembre 2015, n. 1329) DOMANDA PER CONTRIBUTO DISABILITA GRAVISSIMA (deliberazione della Giunta Regionale 29 dicembre 2015, n. 1329) In caso di richiesta da parte del diretto interessato QUADRO A DATI ANAGRAFICI DEL RICHIEDENTE

Dettagli

ALLONTANAMENTO DEI COMUNITARI

ALLONTANAMENTO DEI COMUNITARI ALLONTANAMENTO DEI COMUNITARI FONTI ATTUALI Convenzione per la Salvaguardia dei Diritti dell Uomo e delle libertà fondamentali Regolamenti e Direttive (es. direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei

Dettagli

In secondo luogo, il figlio naturale può essere riconosciuto da uno solo o da entrambi i genitori al momento della nascita:

In secondo luogo, il figlio naturale può essere riconosciuto da uno solo o da entrambi i genitori al momento della nascita: Lo Studio Legale Lunari di Milano offre assistenza e consulenza legale nell ambito del diritto di famiglia e nello specifico per promuovere azioni legali per il riconoscimento giudiziale di paternità o

Dettagli

Trattato di Amsterdam (1997)

Trattato di Amsterdam (1997) Trattato di Amsterdam (1997) TITOLO IV VISTI, ASILO, IMMIGRAZIONE ED ALTRE POLITICHE CONNESSE CON LA LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE PERSONE Articolo 61 Allo scopo di istituire progressivamente uno spazio di

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ASILO NIDO Anno scolastico 2015/2016. Il Sottoscritto. in qualità di. del minore (cognome) nato il. residente in.

DOMANDA DI ISCRIZIONE ASILO NIDO Anno scolastico 2015/2016. Il Sottoscritto. in qualità di. del minore (cognome) nato il. residente in. Spett.le Ripartizione V SS.SS. del Comune di Rapallo DOMANDA DI ISCRIZIONE ASILO NIDO Anno scolastico 2015/2016 Il Sottoscritto in qualità di del minore (cognome) (nome) nato il a residente in via Telefono

Dettagli

ADOZIONE INTERNAZIONALE Legge 184/1983 diritto del minore ad una famiglia Convenzione dell Aja 29 maggio 1993

ADOZIONE INTERNAZIONALE Legge 184/1983 diritto del minore ad una famiglia Convenzione dell Aja 29 maggio 1993 ADOZIONE INTERNAZIONALE Legge 184/1983 diritto del minore ad una famiglia Convenzione dell Aja 29 maggio 1993 PROCEDURA PER LE ADOZIONI INTERNAZIONALI L adozione internazionale è l adozione di un bambino

Dettagli

C O M U N E D I C O S S I G N A N O PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

C O M U N E D I C O S S I G N A N O PROVINCIA DI ASCOLI PICENO C O M U N E D I C O S S I G N A N O PROVINCIA DI ASCOLI PICENO DISCIPLINARE per l istituzione e la gestione dello Schedario della Popolazione temporanea del Comune di Cossignano (Approvato con deliberazione

Dettagli

1) Cittadino Ue che lavora e familiare UE che non ha autonomo diritto di soggiorno

1) Cittadino Ue che lavora e familiare UE che non ha autonomo diritto di soggiorno Diritto di ingresso e soggiorno dei cittadini dell'unione e loro familiari - richiesta di iscrizione anagrafica ed attestazione di soggiorno permanente Dall'11 aprile 2007 è entrato in vigore il decreto

Dettagli

DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA. La libera circolazione delle persone

DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA. La libera circolazione delle persone Dipartimento di Giurisprudenza DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA La libera circolazione delle persone LA CITTADINANZA EUROPEA E LA LIBERA CIRCOLAZIONE DEI CITTADINI EUROPEI. Art. 20 TUE: è cittadino dell Unione

Dettagli

DOCUMENTI PER IL PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE

DOCUMENTI PER IL PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE DOCUMENTI PER IL PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale il

Dettagli

ACCORDO DI INTEGRAZIONE / PERMESSO A PUNTI

ACCORDO DI INTEGRAZIONE / PERMESSO A PUNTI ACCORDO DI INTEGRAZIONE / PERMESSO A PUNTI FONTI -Art. 4 bis D.lvo 286/98 (articolo inserito dall art. 1, co. 25 L. 94/2009) -D.P.R. 179/2011 - Circolare del Ministero dell Interno n. 8946 del 6 dicembre

Dettagli

All Ufficiale di Anagrafe del Comune di CAPRAIA E LIMITE (FI)

All Ufficiale di Anagrafe del Comune di CAPRAIA E LIMITE (FI) All Ufficiale di Anagrafe del Comune di CAPRAIA E LIMITE (FI) Istanza/Dichiarazione del familiare del Cittadino dell Unione Europea per iscrizione nell Anagrafe della popolazione residente del Comune (art.2

Dettagli

Richiesta di CITTADINANZA ELENCO DEI DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE:

Richiesta di CITTADINANZA ELENCO DEI DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE: Richiesta di CITTADINANZA Appuntamento il giorno alle ore P.A.S.S. Porta di Accesso ai Servizi Sociali Tel. 035 399 888 ELENCO DEI DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE: A. CONCESSIONE PER MATRIMONIO

Dettagli

DOCUMENTI PER IL PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE

DOCUMENTI PER IL PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE DOCUMENTI PER IL PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale il

Dettagli

LO A. _L_ sottoscritt_(cognome) sesso (M/F) nat_ il / / a (città) cittadin (indicare la cittadinanza o la condizione di apolidia)

LO A. _L_ sottoscritt_(cognome) sesso (M/F) nat_ il / / a (città) cittadin (indicare la cittadinanza o la condizione di apolidia) MODELLO A LO A (Bollo) (Timbro di accettazione Prefettura) Istanza di conferimento della cittadinanza italiana ai sensi dell articolo 5 della legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni,

Dettagli

Cittadinanza Italiana per residenza: quali sono i documenti

Cittadinanza Italiana per residenza: quali sono i documenti Cittadinanza Italiana per residenza: quali sono i documenti e dove presentarli? Il cittadino straniero può presentare la domanda di cittadinanza per residenza presentando tutti i documenti necessari, dopo

Dettagli

INDICE I ORIGINE STORICA E FONTI DEL DIRITTO INTERNAZIONALE DEL LAVORO

INDICE I ORIGINE STORICA E FONTI DEL DIRITTO INTERNAZIONALE DEL LAVORO INDICE I ORIGINE STORICA E FONTI DEL DIRITTO INTERNAZIONALE DEL LAVORO 1. Il diritto internazionale del lavoro... 1 2. Origine storica del diritto internazionale del lavoro... 3 3. Ruolo delle organizzazioni

Dettagli

CITTA DI MURO LECCESE

CITTA DI MURO LECCESE CITTA DI MURO LECCESE Provincia di Lecce Tel./fax 0836 343820 E mail: poliziamunicipale@comune.muroleccese.le.it Polizia Locale BANDO PUBBLICO PER IL RILASCIO DELLE CONCESSIONI DI POSTEGGI PER L ESERCIZIO

Dettagli

Iscrizione anagrafica stranieri

Iscrizione anagrafica stranieri COMUNE DI PAVIA SETTORE SERVIZI AL CITTADINO E ALL IMPRESA SERVIZIO DEMOGRAFICO DIRIGENTE DI SETTORE Dott. Gianfranco Longhetti RESPONSABILE DEL SERVIZIO P.O. Mario Campari Iscrizione anagrafica stranieri

Dettagli

In cammino verso un Diritto di Asilo Europeo. Direzione centrale servizi civili, immigrazione e asilo Viceprefetto Sandra Sarti

In cammino verso un Diritto di Asilo Europeo. Direzione centrale servizi civili, immigrazione e asilo Viceprefetto Sandra Sarti In cammino verso un Diritto di Asilo Europeo Direzione centrale servizi civili, immigrazione e asilo La prima fase : 1999-2005 Consiglio Straordinario di Tampere 15-16 maggio 1999 Impegno politico: ancorare

Dettagli

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. Diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. Diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA Diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA DIRITTO E PROCESSO CIVILE Codice del nuovo processo del lavoro di V. de GIOIA - G. SPIRITO Codice

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA ( Art. 46 e 47 DPR 28 Dicembre 2000 n. 445) Il Sig./la Sig.

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA ( Art. 46 e 47 DPR 28 Dicembre 2000 n. 445) Il Sig./la Sig. AL SIG. SINDACO PROTOCOLLO DI ACCETTAZIONE DEL COMUNE DI CASALNUOVO DI NAPOLI UFFICIO SOSTEGNO AL REDDITO LEGGE 448/98 DOMANDA PER LA RICHIESTA DELL ASSEGNO DI MATERNITA DELL ART. 66 DELLA LEGGE 448/98

Dettagli

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Comune di Udine Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Oggetto: D.Lgs. 26.03.2001 n. 151, articolo 74 "Assegno di maternità di base". Ammissione al beneficio. Nascite 2016. N. det.

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento Affari Interni e Territoriali

Ministero dell Interno Dipartimento Affari Interni e Territoriali Prot. n. 200704165/15100/14865 (39) Roma, 18 luglio 2007 - AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI - AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI - AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI - AL

Dettagli

Cittadino comunitario che soggiorna per motivi di lavoro

Cittadino comunitario che soggiorna per motivi di lavoro COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ISCRIZIONE ANAGRAFICA da presentare dopo tre mesi dall ingresso in Italia per una permanenza ulteriore sul territorio italiano, da parte di: - CITTADINO STRANIERO

Dettagli

Ordinanza 1 sull'asilo relativa a questioni procedurali

Ordinanza 1 sull'asilo relativa a questioni procedurali relativa a questioni procedurali (Ordinanza 1 sull'asilo, OAsi 1) Modifica del... Il Consiglio federale svizzero ordina: I L'ordinanza 1 dell'11 agosto 1999 1 sull'asilo relativa a questioni procedurali

Dettagli

La protezione internazionale in Italia. Il diritto d asilo

La protezione internazionale in Italia. Il diritto d asilo Lunedi 15 Dicembre 2014 La protezione internazionale in Italia Il diritto d asilo Il diritto d asilo è annoverato tra i diritti fondamentali dell uomo, riconosciuti e salvaguardati dall ordinamento italiano.

Dettagli

INDICE - SOMMARIO INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI SEZIONE II LE NORME SULLE FONTI

INDICE - SOMMARIO INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI SEZIONE II LE NORME SULLE FONTI INDICE - SOMMARIO Presentazione.... Pag. XIII INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI 1. Premessa.... Pag. 2 2. La crisi del modello tradizionale di fonte del diritto....» 4 3. La crisi delle fonti

Dettagli

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 21.12.2011 COM(2011) 912 definitivo 2011/0448 (NLE) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa alla dichiarazione di accettazione da parte degli Stati membri, nell'interesse

Dettagli

MINISTERO DELL'INTERNO

MINISTERO DELL'INTERNO MINISTERO DELL'INTERNO DECRETO 4 giugno 2010 Modalita' di svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana, previsto dall'articolo 9 del decreto legisaltivo 25 luglio 1998, n. 286, introdotto dall'articolo

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO RECANTE NORME DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO SPECIALE PER LA REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE RECANTI MODIFICHE

DECRETO LEGISLATIVO RECANTE NORME DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO SPECIALE PER LA REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE RECANTI MODIFICHE DECRETO LEGISLATIVO RECANTE NORME DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO SPECIALE PER LA REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE RECANTI MODIFICHE E INTEGRAZIONI AL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 15 LUGLIO 1988, N.

Dettagli

INDICE. Avvertenza... pag. XI INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI

INDICE. Avvertenza... pag. XI INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI INDICE Avvertenza... pag. XI INTRODUZIONE SEZIONE I PROFILI TEORICO-GENERALI 1. Premessa...... pag. 1 2. La crisi del modello tradizionale di fonte del diritto.......» 3 3. La crisi delle fonti nazionali.........»

Dettagli

XXX CONVEGNO NAZIONALE MERANO

XXX CONVEGNO NAZIONALE MERANO XXX CONVEGNO NAZIONALE MERANO MATRIMONIO TRA CITTADINI DI DIVERSA NAZIONALITA : ASPETTI GIURIDICI E PRATICI RELATRICE: VALERIA PINI ESPERTO ANUSCA Premessa La consistente immigrazione di cittadini stranieri

Dettagli

VADEMECUM AD USO DEGLI UFFICI ANAGRAFE LE NUOVE NORME PER I CITTADINI COMUNITARI

VADEMECUM AD USO DEGLI UFFICI ANAGRAFE LE NUOVE NORME PER I CITTADINI COMUNITARI N.42/2007 COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI VADEMECUM AD USO DEGLI UFFICI ANAGRAFE LE NUOVE NORME PER I CITTADINI

Dettagli

Glossario generale Clara Ranieri

Glossario generale Clara Ranieri Glossario generale Clara Ranieri Straniero o extracomunitario Non appartenente all unione europea o apolide ( Testo Unico immigrazione) Nel linguaggio comune ed in quello dei media il termine è usato per

Dettagli

_L_ sottoscritt_(cognome) sesso (M/F) nat_ il / / a (città) cittadin (indicare la cittadinanza o la condizione di apolidia)

_L_ sottoscritt_(cognome) sesso (M/F) nat_ il / / a (città) cittadin (indicare la cittadinanza o la condizione di apolidia) MODELLO A LO A (Bollo) (Timbro di accettazione Prefettura) Istanza di conferimento della cittadinanza italiana ai sensi dell articolo 5 della legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni,

Dettagli

Permesso di soggiorno e diniego di rinnovo

Permesso di soggiorno e diniego di rinnovo Permesso di soggiorno e diniego di rinnovo Autore: Rinaldi Manuela In: Diritto del lavoro, Note a sentenza Massima Non è legittimo il provvedimento di diniego del rinnovo del permesso di soggiorno motivato

Dettagli

BOZZA. di concerto con IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

BOZZA. di concerto con IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA D.Lvo 39/2010 - Artt. 6 Parere: CONSOB Concerto MIN. GIUSTIZIA BOZZA economia e delle finanze di concerto con il Ministro della giustizia concernente il contenuto e le modalità di iscrizione nel Registro

Dettagli

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE DEL GIUDICE STRANIERO

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE DEL GIUDICE STRANIERO LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE DEL GIUDICE STRANIERO Grazia Benini Art 64 della legge 218/1995 La sentenza straniera è riconosciuta in Italia senza che sia necessario al ricorso ad alcun procedimento quando:

Dettagli

I destinatari delle prestazioni socio-assistenziali

I destinatari delle prestazioni socio-assistenziali Corso di formazione ed aggiornamento sulla gestione dei servizi sociali con riferimento alle prestazioni agevolate I destinatari delle prestazioni socio-assistenziali Rimini, 24 gennaio 2012 La legge 8

Dettagli

ASTA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE DELL AREA SITA NELL INGRESSO PEDONALE BLOCCO TECNICO DEL PARCHEGGIO SOTTERRANEO DELLA PIAZZA VITTORIO VENETO

ASTA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE DELL AREA SITA NELL INGRESSO PEDONALE BLOCCO TECNICO DEL PARCHEGGIO SOTTERRANEO DELLA PIAZZA VITTORIO VENETO ALLEGATO A In carta libera Resa dal titolare della ditta individuale o da soggetto che ha la rappresentanza legale per le società ASTA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE DELL AREA SITA NELL INGRESSO PEDONALE BLOCCO

Dettagli

Diritto d asilo Norme internazionale

Diritto d asilo Norme internazionale Diritto d asilo Norme internazionale 16 ottobre 2012 Ulrich Stege Le Lezioni dell'occidente e le sue retoriche : convenzioni internazionali ed europei, regolamento Dublino, agenzia Frontex e respingimenti

Dettagli

Articolo 5 legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni. per il tramite del Prefetto di

Articolo 5 legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni. per il tramite del Prefetto di MODELLO A LO A (Bollo) (Timbro di accettazione Prefettura) Articolo 5 legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni Al Signor Ministro dell Interno per il tramite del Prefetto di L_

Dettagli

Progetto accoglienza MNSA Il progetto si delinea in tre forme: Pronta accoglienza, Seconda accoglienza, Affido familiare

Progetto accoglienza MNSA Il progetto si delinea in tre forme: Pronta accoglienza, Seconda accoglienza, Affido familiare Chi sono i MSNA? Per Minore Straniero non accompagnato si intende il minorenne non avente cittadinanza italiana o di altri Stati dell Unione Europea che, non avendo presentato domanda di asilo, si trova

Dettagli

Articolo 9, comma 1, legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni

Articolo 9, comma 1, legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni MODELLO B (Bollo) (Timbro di accettazione Prefettura) Articolo 9, comma 1, legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni ISTANZA CON AUTOCERTIFICAZIONE Lett. a (3 anni di residenza

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... (nome e cognome scritto in maniera leggibile) nato/a a... prov. (... ) il... residente in via... n... CAP...

Il/la sottoscritto/a... (nome e cognome scritto in maniera leggibile) nato/a a... prov. (... ) il... residente in via... n... CAP... L utilizzo del presente schema di domanda presuppone che siano barrate le caselle corrispondenti alle proprie dichiarazioni e completate le parti mancanti. AL COMUNE DI FERRARA SERVIZIO PERSONALE U.O.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2378 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2378 DELLA COMMISSIONE 18.12.2015 L 332/19 REGOLAMENTI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2378 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2015 recante talune modalità di applicazione della direttiva 2011/16/UE del Consiglio relativa

Dettagli

Padova, 18 gennaio 2013

Padova, 18 gennaio 2013 L ingresso, il soggiorno, i diritti, iscrizione nel pds dei genitori, pds al genitore ai sensi dell art 31, compimento del quattordicesimo anno di età, il compimento della maggiore età, l acquisto della

Dettagli

Seminari finali del Progetto Polintegra -

Seminari finali del Progetto Polintegra - Seminari finali del Progetto Polintegra - Immigrazione e casi di intervento in Lombardia: competenze e strategie degli operatori locali della Polizia locale, dell anagrafe e dei servizi sociali Assembramenti,

Dettagli

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Comune di Udine Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Oggetto: D.Lgs. 26.03.2001 n. 151, articolo 74 "Assegno di maternità di base". Ammissione al beneficio. Nascite 2016. N. det.

Dettagli

Legge 30 Dicembre 1986 n.943 T.U.L.P.S. (artt )

Legge 30 Dicembre 1986 n.943 T.U.L.P.S. (artt ) Legge 30 Dicembre 1986 n.943 T.U.L.P.S. (artt.142 151) Legge 28.02.1990 n.39 (Legge Martelli) - Accesso di tutte le cittadinanze allo status di rifugiato - Previsione dei motivi d ingresso Turismo; b)

Dettagli

L INAS CISL ti aiuta in modo veloce, professionale e gratuito

L INAS CISL ti aiuta in modo veloce, professionale e gratuito Vieni all INAS per... Permesso di soggiorno Ricongiungimento familiare Trattamenti di famiglia 800 24 93 07 www.inas.it Altri servizi INAS... Assistenza per malattie professionali Previdenza complementare

Dettagli

Al Sig. Sindaco del Comune. Io sottoscritto Sesso. nato a Stato

Al Sig. Sindaco del Comune. Io sottoscritto Sesso. nato a Stato Mod.6 Modello per richiesta attestazione regolarità di soggiorno per familiari comunitari del cittadino UE con disponibilità di risorse economiche sufficienti (Minorenni) Al Sig. Sindaco del Comune di

Dettagli

Domande Frequenti (F.A.Q.) Diritto di famiglia, successioni, contratti

Domande Frequenti (F.A.Q.) Diritto di famiglia, successioni, contratti CORSO DI DIRITTO COMUNITARIO QUADRO ISTITUZIONALE E RIFLESSI SULLA DISCIPLINA DELLE PROFESSIONI Domande Frequenti (F.A.Q.) Diritto di famiglia, successioni, contratti Franco Salerno Cardillo Notaio in

Dettagli

Ordinanza concernente il rilascio di documenti di viaggio a stranieri

Ordinanza concernente il rilascio di documenti di viaggio a stranieri Ordinanza concernente il rilascio di documenti di viaggio a stranieri (ODV) dell 11 agosto 1999 Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 25 capoverso 1 della legge federale del 26 marzo 1931 1

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Introduzione 1 IL PRINCIPIO DELL INTERESSE SUPERIORE DEL MINORE: PREGI E DIFETTI DI UN CRITERIO AMPIO E GENERICO

INDICE SOMMARIO. pag. Introduzione 1 IL PRINCIPIO DELL INTERESSE SUPERIORE DEL MINORE: PREGI E DIFETTI DI UN CRITERIO AMPIO E GENERICO INDICE SOMMARIO pag. Introduzione 1 CAPITOLO PRIMO IL PRINCIPIO DELL INTERESSE SUPERIORE DEL MINORE: PREGI E DIFETTI DI UN CRITERIO AMPIO E GENERICO 1. Premessa 19 2. Gli esordi della c.d. Best Interests

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... Capitolo 1 DALLA PATRIA POTESTAv ALLA POTESTAv GENITORIALE

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... Capitolo 1 DALLA PATRIA POTESTAv ALLA POTESTAv GENITORIALE INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... xv Capitolo 1 DALLA PATRIA POTESTAv ALLA POTESTAv GENITORIALE 1.1. Breve profilo storico dell istituto... 1 1.2. La Novella del 1975.... 4 1.2.1.

Dettagli

Le misure agevolate rientrano nell ambito degli interventi introdotti dalla Legge di Bilancio 2017 a sostegno dei redditi delle famiglie.

Le misure agevolate rientrano nell ambito degli interventi introdotti dalla Legge di Bilancio 2017 a sostegno dei redditi delle famiglie. Circolare n : 14/2017 Oggetto: Bonus asilo nido e altri supporti Sommario: L INPS, con la Circolare n. 88 del 22 maggio scorso, ha reso note le modalità e i criteri per la presentazione delle domande relative

Dettagli