Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione - Divisione VII LABEL EUROPEO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione - Divisione VII LABEL EUROPEO"

Transcript

1 - Divisione VII LABEL EUROPEO Riconoscimento europeo per progetti innovativi nel campo dell insegnamento e dell apprendimento delle lingue Anno 2007 Il Programma Lifelong Learning, promosso dalla Commissione Europea di concerto con gli Stati Membri per il periodo , rappresenta uno degli strumenti comunitari per raggiungere, attraverso l'apprendimento permanente, gli obiettivi posti dal Consiglio di Lisbona del Tali obiettivi mirano a fare sì che la Comunità Europea divenga una società avanzata basata sulla conoscenza, con uno sviluppo economico sostenibile, nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale, garantendo, nel contempo, una valida tutela dell'ambiente per le generazioni future. Inoltre, per quanto attiene in particolare alle politiche linguistiche, il Consiglio europeo di Barcellona 2, che ha fissato l'obiettivo di rendere entro il 2010 i sistemi d'istruzione e di formazione dell'unione europea un punto di riferimento di qualità a livello mondiale, ha invitato a intraprendere ulteriori azioni per migliorare la padronanza delle competenze di base, segnatamente mediante l'insegnamento di almeno due lingue straniere sin dall'infanzia. Conseguentemente, gli obiettivi specifici del Programma Lifelong Learning sono finalizzati a promuovere un apprendimento permanente di qualità con risultati elevati ed innovativi che contribuiscano a favorire una dimensione europea dei sistemi e delle prassi educative e formative. Nel contempo il Programma intende rafforzare il contributo dell'apprendimento permanente alla coesione sociale, alla cittadinanza attiva, al dialogo interculturale, alla parità e alla realizzazione personale, anche attraverso l'apprendimento delle lingue e la tutela della diversità linguistica. 1 2 Consiglio europeo di Lisbona del marzo 2000 Consiglio europeo di Barcellona del 15 e 16 marzo

2 Gli obiettivi delineati nel Piano di Azione per le Lingue 3, nonché quelli definiti nel Quadro Strategico per il Multilinguismo 4, sono stati accolti dal Programma Lifelong Learning al fine di continuare a promuovere l'insegnamento e l'apprendimento delle lingue, nonché la diversità linguistica, come una priorità dell'azione comunitaria nel settore istruzione e formazione. Si è deciso pertanto dedicare un attenzione specifica agli aspetti linguistici nelle varie azioni previste dal Programma Lifelong Learning. In particolare, per quanto riguarda il Programma settoriale Leonardo da Vinci, si è ritenuto strategico proseguire l esperienza già consolidata dell Iniziativa LABEL EUROPEO coordinata, a livello europeo, dalla Direzione Generale Istruzione e Cultura Unità Politiche per il Multilinguismo - e, a livello nazionale, dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale -. Il LABEL EUROPEO viene attribuito a quei progetti che si sono distinti, nel campo della formazione linguistica, per il loro carattere innovativo, per la loro dimensione europea e per la loro capacità di trasferibilità. Dal 1998, il - Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione, predispone, con l assistenza tecnica dell ISFOL, un piano specifico per la realizzazione delle attività del LABEL EUROPEO con l obiettivo di attribuire un riconoscimento europeo ai progetti linguistici realizzati a livello nazionale, nel settore della formazione professionale. Tutti i progetti presentati vengono valutati e selezionati da un Comitato nazionale e internazionale composto da esperti del settore. OBIETTIVI DELL INIZIATIVA Gli obiettivi principali di tale iniziativa sono: incoraggiare iniziative nuove nel campo dell insegnamento e apprendimento delle lingue; promuovere progetti innovativi le cui esperienze, attivate nel campo dell insegnamento e dell apprendimento delle lingue, siano trasferibili a contesti differenziati; estendere a tutti i cittadini i vantaggi della formazione linguistica per tutta la vita; migliorare l insegnamento delle lingue attraverso la creazione di ambienti più favorevoli all apprendimento; informare formatori, discenti e mondo del lavoro su tali esperienze, per la diffusione di nuove metodologie e nuove idee. 3 4 Commissione Europea Promozione dell apprendimento delle lingue e della diversità linguistica - Piano di Azione Comunicazione della Commissione del 22 novembre 2005 COM(2005) 567def. 2

3 Sono oggetto di selezione anche quei progetti che prevedono lo sviluppo e la realizzazione di percorsi di studio riguardanti le lingue dei Paesi in pre-adesione. CRITERI DI SELEZIONE Coerentemente con tali obiettivi sono stati stabiliti alcuni criteri di selezione a cui i candidati dovranno attenersi per sottoporre il proprio progetto alla procedura di selezione. I progetti dovranno dimostrare: capacità di integrazione di tutte le risorse umane impegnate nella realizzazione del progetto, valore aggiunto, rispetto al contesto nazionale e nel quadro dell ordinaria formazione linguistica, capacità di stimolare la motivazione dei formatori e dei discenti, finalizzata a rafforzare l interesse e la conoscenza delle lingue straniere, originalità e creatività, rispetto a quanto già disponibile sul mercato e alle esperienze già maturate, dimensione europea, con particolare attenzione al rispetto della diversità linguistica e culturale nel contesto europeo, innovazione nella didattica, negli strumenti, nella metodologia, nell utenza, potenziale di diffusione dell esperienza e dei risultati raggiunti, per garantirne conoscenza e utilizzo ad un ampio pubblico nazionale e transnazionale, capacità di trasferimento dei risultati e delle buone prassi sperimentate verso altri contesti e altre realtà geografiche. Si richiama l attenzione sul fatto che i requisiti specifici per la partecipazione alla selezione sono concordati in sede europea. PRIORITÀ EUROPEE Particolare attenzione sarà riservata a quei progetti che fanno riferimento alle seguenti tematiche 5 : Formazione iniziale e continua dei formatori di lingua; Diversificazione dell'offerta linguistica. PARTECIPANTI Possono essere candidati al riconoscimento del Label Europeo i progetti riguardanti l insegnamento e l apprendimento linguistico che sono già stati realizzati o in fase di 5 Per ulteriori approfondimenti in merito alle Priorità è possibile scaricare il documento predisposto dalla Commissione Europa nell area Documentazione/Documenti Comunitari del sito: 3

4 realizzazione e che si concentrano sulla lingua specialistica o strettamente connessa con bisogni ed esigenze professionali. Le strutture che possono partecipare sono: strutture formative di enti locali e regionali, di associazioni sindacali e datoriali (incluse le camere di commercio); enti di formazione professionale; centri di formazione professionale (comprese le scuole di lingue); centri di ricerca; aziende; università e scuole (limitatamente ai progetti con contenuto rigorosamente legato alla formazione professionale e pertanto centrate sulla lingua specialistica); organizzazioni di volontariato, non profit e ONG. MODALITA DI PARTECIPAZIONE Per partecipare all iniziativa sarà necessario compilare, in ogni sua parte, il Formulario di Candidatura disponibile on line sui seguenti siti: (area Europalavoro) del Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione oppure (area ) dell Agenzia Nazionale Lifelong Learning - Programma Settoriale Leonardo da Vinci ISFOL Il Formulario compilato dovrà essere inviato al seguente indirizzo: ISFOL - Agenzia Nazionale Lifelong Learning Programma Settoriale Leonardo da Vinci Via Morgagni 30/e ROMA ITALIA 4

5 Precisando l indicazione: SELEZIONE LABEL EUROPEO 2007 Per ulteriori informazioni consultare i siti sopraindicati oppure chiamare i seguenti numeri telefonici:, Direzione per le Politiche per l Orientamento e la Formazione Divisione VII^: 06/ /4188 oppure 4154 ISFOL - Agenzia Nazionale Lifelong Learning - Programma Settoriale Leonardo da Vinci: 06/ / oppure inviare richieste di informazione all indirizzo di posta elettronica I progetti che prevedono il supporto di prodotti multimediali devono essere corredati da tali prodotti e da tutti gli strumenti utili per poter fornire maggiori informazioni sulle esperienze sottoposte a valutazione. INELEGGIBILITA Saranno considerate ineleggibili le candidature: 1. già presentate in risposta al Bando del Ministero della Pubblica Istruzione, 2. che hanno già ottenuto il riconoscimento del Label Europeo negli anni precedenti, 3. predisposte su Formulari diversi da quelli disponibili on-line, 4. prive di timbro e firma in originale sul Formulario di Candidatura, 5. pervenute oltre i termini indicati al paragrafo successivo. SCADENZA Il termine ultimo per la consegna dei formulari è fissato al: Verranno presi in considerazione esclusivamente i progetti inviati a mezzo raccomandata o corriere espresso, entro la data sopra indicata (fa fede il timbro postale). Le candidature consegnate a mano dovranno pervenire esclusivamente all ISFOL Agenzia Nazionale Lifelong Learning - Programma Settoriale Leonardo da Vinci, entro le ore del giorno Il si riserva la possibilità di definire, qualora lo ritenga necessario, una seconda chiamata a presentare candidature per l anno A tale riguardo si invitano i potenziali promotori a consultare, periodicamente, i siti internet, di cui sopra, per le informazioni necessarie. 5

PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI ( )

PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI ( ) MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI (2000-2006) Invito a presentare candidature in vista della costituzione

Dettagli

Laboratori info/formativi sulle opportunità di mobilità offerte dai programmi europei LIFELONG LEARNING PROGRAMME e GIOVENTÙ IN AZIONE

Laboratori info/formativi sulle opportunità di mobilità offerte dai programmi europei LIFELONG LEARNING PROGRAMME e GIOVENTÙ IN AZIONE Città di Roseto degli Abruzzi Ass.to alle Politiche Comunitarie e alle Politiche Giovanili Centro Informa Giovani - Punto Europe Direct Laboratori info/formativi sulle opportunità di mobilità offerte dai

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche MIUR.AOODRMA.REGISTRO DECRETI.0001721.27-12-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DDG 1721 27 dicembre 2016 BANDO DI CONCORSO PROGETTI DIGITALI PER GLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI

Dettagli

BANDO DI CONCORSO - Progetti Digitali

BANDO DI CONCORSO - Progetti Digitali BANDO DI CONCORSO - Progetti Digitali Inviato da Uff. Comunicazione (26 ottobre 2015) PER GLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI D'ISTRUZIONE SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO DELLA REGIONE LIGURIA - ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All)

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2012 Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) Relatore: Rossano Arenare Obiettivi del programma Oltre agli obiettivi del

Dettagli

CONCORSO REGIONE LIGURIA AICA IN COLLABORAZIONE CON UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LIGURIA

CONCORSO REGIONE LIGURIA AICA IN COLLABORAZIONE CON UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LIGURIA Regione Liguria M.I.U.R. Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria CONCORSO REGIONE LIGURIA AICA IN COLLABORAZIONE CON UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LIGURIA La Regione Liguria e l Associazione

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Expo e Alternanza Scuola-Lavoro II edizione

BANDO DI CONCORSO. Expo e Alternanza Scuola-Lavoro II edizione Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale BANDO DI CONCORSO Expo e Alternanza Scuola-Lavoro II edizione PER GLI STUDENTI

Dettagli

BANDO DI CONCORSO AICA-USR UMBRIA 2016

BANDO DI CONCORSO AICA-USR UMBRIA 2016 BANDO DI CONCORSO AICA-USR UMBRIA 2016 PER GLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DEL PRIMO E SECONDO CICLO DELLA REGIONE UMBRIA A. S. 2015-2016 L Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria e l Associazione

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Ambiente-Scuola-Lavoro III edizione

BANDO DI CONCORSO. Ambiente-Scuola-Lavoro III edizione Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale BANDO DI CONCORSO Ambiente-Scuola-Lavoro III edizione PER GLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI

Dettagli

Prot. AOODRCA UFF. 8 N. 11090/U Napoli, 16 luglio 2009

Prot. AOODRCA UFF. 8 N. 11090/U Napoli, 16 luglio 2009 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Direzione Generale Prot. AOODRCA UFF. 8 N. 11090/U Napoli, 16 luglio 2009 Ai Sigg. Dirigenti delle

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria MIUR.AOODRUM.REGISTRO UFFICIALE(U).0001648.09-02-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Prot. Perugia, febbraio 2016 Ai Dirigenti Scolastici

Dettagli

INVITO NAZIONALE A PRESENTARE PROPOSTE NEL QUADRO DEL PROGRAMMA "LEONARDO DA VINCI"

INVITO NAZIONALE A PRESENTARE PROPOSTE NEL QUADRO DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI INVITO NAZIONALE A PRESENTARE PROPOSTE NEL QUADRO DEL PROGRAMMA "LEONARDO DA VINCI" L'Invito nazionale a presentare proposte non sostituisce l'invito comunitario ma lo integra e lo specifica, sottolineando

Dettagli

Istruzione e Cultura LEONARDO DA VINCI SI.SI.FO.

Istruzione e Cultura LEONARDO DA VINCI SI.SI.FO. Istruzione e Cultura LEONARDO DA VINCI Programma d azione comunitario in materia di formazione professionale Seconda fase: 2000-2006 SI.SI.FO. PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Il Programma Leonardo da Vinci

Dettagli

Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Progetto pilota di laurea magistrale a doppio titolo con l Università di Cadice (Spagna)

Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Progetto pilota di laurea magistrale a doppio titolo con l Università di Cadice (Spagna) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Progetto pilota di laurea magistrale a doppio titolo con l Università di Cadice (Spagna) BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI

Dettagli

Bando per la presentazione di candidature per. Progetti Semplici

Bando per la presentazione di candidature per. Progetti Semplici I. Contenuti Bando per la presentazione di candidature per Progetti Semplici Il Programma europeo di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 approvato con decisione della Commissione,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale MIUR.AOODRMA.REGISTRO UFFICIALE(U).0018898.18-11-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale UFFICIO I Ai Dirigenti Scolastici

Dettagli

Se l'accordo fosse confermato, il Consiglio potrebbe adottare le conclusioni allegate.

Se l'accordo fosse confermato, il Consiglio potrebbe adottare le conclusioni allegate. CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 18 maggio 2004 (19.05) (OR. EN) 9599/04 LIME EDUC 117 SOC 252 NOTA INTRODUTTIVA del: Segretariato generale del Consiglio al: Consiglio n. doc. prec.: 9174/04 EDUC

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria MIUR.AOODRUM.REGISTRO UFFICIALE(U).0000423.12-01-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ai Dirigenti Scolastici delle scuole statali e

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRTO.REGISTRO UFFICIALE(U).0004711.12-04-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio (III) (Politiche di supporto all autonomia

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 6 luglio 2012, n. 1346

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 6 luglio 2012, n. 1346 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 113 del 31-07-2012 26979 Gli Assessori relatori, sulla base delle risultanze istruttorie, propone alla Giunta Regionale l adozione del seguente atto finale,

Dettagli

ErasmusPlus ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus. A cura dell Associazione Tecla Ascoli Piceno, 20/01/2014

ErasmusPlus ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus. A cura dell Associazione Tecla  Ascoli Piceno, 20/01/2014 II ATELIER ErasmusPlus 2014 2020 ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus A cura dell Ascoli Piceno, 20/01/2014 OVERVIEW ERASMUS+2014-2020 ISTRUZIONE, FORMAZIONE, GIOVENTÙ E SPORT LIFELONG LEARNING PROGRAMME

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e il Dipartimento per le Pari Opportunità

PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e il Dipartimento per le Pari Opportunità TITOLO: Protocollo d intesa tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e il Dipartimento per le Pari Opportunità - Presidenza del Consiglio dei Ministri per la realizzazione congiunta

Dettagli

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea Francesca Sbordoni Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme - Comenius, Erasmus, Grundtvig

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Molise Direzione Regionale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Molise Direzione Regionale MIUR.AOODRMO.REGISTRO UFFICIALE(U).0007453.11-11-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ai Dirigenti Scolastici delle scuole di ogni ordine e grado della Regione LORO SEDI Ai Docenti

Dettagli

CONCORSO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AICA

CONCORSO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AICA ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Direzione Generale Servizio

Dettagli

ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO PER I GIOVANI

ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO PER I GIOVANI ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO PER I GIOVANI STRATEGIE E PROGRAMMI EUROPEI PARLAMENTO EUROPEO BRUXELLES 17.10.2012 DOTT. SALVATORE TRIPODI REGIONE LAZIO (BRUXELLES) - AREA RAPPORTI CON UE La strategia

Dettagli

La risposta del sistema educativo e formativo al lifelong learning. Camerino, 18 dicembre Clara Grano

La risposta del sistema educativo e formativo al lifelong learning. Camerino, 18 dicembre Clara Grano La risposta del sistema educativo e formativo al lifelong learning Camerino, 18 dicembre 2008 Clara Grano 1 Quadro europeo L apprendimento permanente costituisce uno degli obiettivi perseguiti nei due

Dettagli

Prot. n. 3417/C16 Foggia, 13/10/2016

Prot. n. 3417/C16 Foggia, 13/10/2016 Prot. n. 3417/C16 Foggia, 13/10/2016 All Albo dell Istituto SEDE Al Sito WEB dell Istituto OGGETTO: Avviso pubblico per il reclutamento di uno o più esperti di MADRELINGUA INGLESE per attività di docenza

Dettagli

Antonella Colombo. Progetti ed esperienze a confronto: Leonardo Euroform e Interreg Valid.O

Antonella Colombo. Progetti ed esperienze a confronto: Leonardo Euroform e Interreg Valid.O Antonella Colombo Responsabile Area Progettazione ed Eventi Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro della Provincia di Como Como Progetti ed esperienze a confronto: Leonardo Euroform e Interreg

Dettagli

Jean Monnet European Module

Jean Monnet European Module Centro Europeo Jean Monnet "Euro-Med" Jean Monnet European Module AVVISO Sono aperte le iscrizioni al Modulo Europeo Jean Monnet New skills for new challenges: sharing and boosting knowledge on European

Dettagli

Obiettivo della strategia EUROPA 2020:

Obiettivo della strategia EUROPA 2020: Obiettivo della strategia EUROPA 2020: L Europa fissa tre priorità: una crescita intelligente: sviluppare un economia basata sulla conoscenza e sull innovazione, una crescita sostenibile: promuovere un'economia

Dettagli

Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme - LLP

Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme - LLP Programma d azione per l apprendimento permanente 2007-2013 Lifelong Learning Programme - LLP Trattato UE Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione incentivando la cooperazione

Dettagli

CONCORSO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AICA

CONCORSO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AICA ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Direzione Generale Servizio

Dettagli

Programma di apprendimento permanente

Programma di apprendimento permanente Programma di apprendimento permanente 2007-2013 COMENIUS ecdc.europa.eu Perché ci occupiamo di istruzione e formazione professionale? Trattato CE Articolo 149 Contribuire allo sviluppo di un'istruzione

Dettagli

BOZZA PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE TOSCANA E PARTI SOCIALI REGIONALI PER UN SISTEMA REGIONALE DI MOBILITA DEI CITTADINI TOSCANI TRA PREMESSO

BOZZA PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE TOSCANA E PARTI SOCIALI REGIONALI PER UN SISTEMA REGIONALE DI MOBILITA DEI CITTADINI TOSCANI TRA PREMESSO BOZZA PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE TOSCANA E PARTI SOCIALI REGIONALI PER UN SISTEMA REGIONALE DI MOBILITA DEI CITTADINI TOSCANI L'anno, il giorno La Regione Toscana TRA E Parti sociali. PREMESSO - Che

Dettagli

UNA TATA PER AMICA. Scadenza 26 gennaio Bando per la partecipazione ad un percorso strutturato di

UNA TATA PER AMICA. Scadenza 26 gennaio Bando per la partecipazione ad un percorso strutturato di UNA TATA PER AMICA Scadenza 26 gennaio 2016 Bando per la partecipazione ad un percorso strutturato di acquisizione delle competenze di base per la cura e il benessere del bambino necessarie per svolgere

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER 2 BORSE DI STUDIO ROBERTO ROCCA PROMOSSE DAL ROBERTO ROCCA EDUCATION PROGRAM SU FONDI DELLA SOCIETA TENARIS DALMINE

BANDO DI CONCORSO PER 2 BORSE DI STUDIO ROBERTO ROCCA PROMOSSE DAL ROBERTO ROCCA EDUCATION PROGRAM SU FONDI DELLA SOCIETA TENARIS DALMINE BANDO DI CONCORSO PER 2 BORSE DI STUDIO ROBERTO ROCCA PROMOSSE DAL ROBERTO ROCCA EDUCATION PROGRAM SU FONDI DELLA SOCIETA TENARIS DALMINE riservate a studenti iscritti ai Corsi di Laurea Magistrale in

Dettagli

Invito a presentare candidature per lo svolgimento di tirocini lavorativi/formativi all estero

Invito a presentare candidature per lo svolgimento di tirocini lavorativi/formativi all estero Invito a presentare candidature per lo svolgimento di tirocini lavorativi/formativi all estero Art.1 - Il programma settoriale Leonardo da Vinci Leonardo da Vinci è un programma settoriale che si colloca

Dettagli

UNA TATA PER AMICA Scadenza 16 gennaio 2017

UNA TATA PER AMICA Scadenza 16 gennaio 2017 UNA TATA PER AMICA Scadenza 16 gennaio 2017 Bando per la partecipazione ad un percorso strutturato di acquisizione delle competenze di base per la cura e il benessere del bambino necessarie per svolgere

Dettagli

MIUR.AOODRBA.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOODRBA.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOODRBA.REGISTRO UFFICIALE(U).0000192.19-01-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I Affari Generali e personale della

Dettagli

NAPOLI ECCELLENTE ORGANIZZATA DALLA FONDAZIONE VALENZI CON IL CONTRIBUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI NAPOLI

NAPOLI ECCELLENTE ORGANIZZATA DALLA FONDAZIONE VALENZI CON IL CONTRIBUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI NAPOLI AVVISO PER LA SELEZIONE DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DELLA MOSTRA-EVENTO NAPOLI ECCELLENTE ORGANIZZATA DALLA FONDAZIONE VALENZI CON IL CONTRIBUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA

Dettagli

Gli obiettivi e le strategie di EQUAL TRENO

Gli obiettivi e le strategie di EQUAL TRENO Iniziativa Comunitaria EQUAL PROGETTO T.R.E.N.O. Tradurre le Risorse Endogene delle aree rurali in Nuova Occupazione Il Piano di lavoro locale 1 Dr. Piero Garavelli (C.I.O.F.S. F.P. TOSCANA) Gli obiettivi

Dettagli

Liceo Statale C. Lorenzini

Liceo Statale C. Lorenzini Liceo Statale C. Lorenzini Classico, Linguistico, Scientifico Ord. e Opz. Scienze Applicate, Scienze umane Prot. n. 677/C Pescia, 5 gennaio 07 Ai Docenti Alla DSGA All Albo on-line dell Istituto OGGETTO:

Dettagli

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE ANNO 2007 Art. 1 Obiettivi e oggetto del bando All interno delle azioni comuni dei cinque CSV della Campania, al fine di favorire il protagonismo delle esperienze

Dettagli

Regione Lombardia finanzia lo sport!

Regione Lombardia finanzia lo sport! La Newsletter di UPEL Bandi e finanziamenti europei A cura di Unione Provinciale Enti Locali Newsletter n. 1 22 gennaio 2016 http://www.upel.va.it Regione Lombardia finanzia lo sport! E' stato pubblicato

Dettagli

LABEL EUROPEO LINGUE Bando di concorso 2016 Settore Istruzione

LABEL EUROPEO LINGUE Bando di concorso 2016 Settore Istruzione LABEL EUROPEO LINGUE Bando di concorso 2016 Settore Istruzione PREMESSA I settori dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport possono fornire un prezioso contributo per affrontare le

Dettagli

Si allega per le delegazioni il testo del summenzionato progetto di risoluzione.

Si allega per le delegazioni il testo del summenzionato progetto di risoluzione. CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 18 ottobre 2002 (30.10) (OR. EN) 13137/02 EDUC 123 SOC 438 NOTA INTRODUTTIVA del: Segretariato del Consiglio al: Consiglio n. doc. prec.: 12658/02 EDUC 114 SOC

Dettagli

GEMELLAGGIO FRA CITTÀ MANUALE UTENTE 2004 per CONFERENZE E SEMINARI

GEMELLAGGIO FRA CITTÀ MANUALE UTENTE 2004 per CONFERENZE E SEMINARI GEMELLAGGIO FRA CITTÀ MANUALE UTENTE 2004 per CONFERENZE E SEMINARI 1. Cos'è una conferenza tematica e cos'è un seminario di formazione? 2. Chi può organizzare le conferenze e i seminari? 3. Chi può presentare

Dettagli

L Europa a scuola Percorso Didattico Attività ed eventi di promozione delle politiche europee nelle scuole secondarie superiori.

L Europa a scuola Percorso Didattico Attività ed eventi di promozione delle politiche europee nelle scuole secondarie superiori. Festival d Europa Firenze, 6-10 maggio 2015 L Europa a scuola Percorso Didattico Attività ed eventi di promozione delle politiche europee nelle scuole secondarie superiori. Progetto a cura di: - Provincia

Dettagli

CONCORSO IN EUROPA VOLONTARIAMENTE. Regolamento

CONCORSO IN EUROPA VOLONTARIAMENTE. Regolamento Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Provinciale Caserta CONCORSO IN EUROPA VOLONTARIAMENTE Regolamento Art. 1 Il Concorso La - Ufficio Europa - Europe Direct Caserta

Dettagli

Il programma d azione comunitaria nel campo dell apprendimento permanente Lifelong Learning Programme - LLP

Il programma d azione comunitaria nel campo dell apprendimento permanente Lifelong Learning Programme - LLP Il programma d azione comunitaria nel campo dell apprendimento permanente Lifelong Learning Programme - LLP Sara Pagliai Coordinatrice Agenzia LLP Italia Udine, 29 novembre 2011 1 Struttura del programma

Dettagli

Un Programma unico per l istruzione, l formazione, la gioventù e lo sport ( )

Un Programma unico per l istruzione, l formazione, la gioventù e lo sport ( ) Un Programma unico per l istruzione, l la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Fonte: Comunicazione Commissione europea al Parlamento, al Consiglio, al Comitato economico e sociale e al Comitato

Dettagli

Linee guida per trasferimento da altro Ateneo al Corso di Laurea in Farmacia a numero programmato

Linee guida per trasferimento da altro Ateneo al Corso di Laurea in Farmacia a numero programmato Linee guida per trasferimento da altro Ateneo al Corso di Laurea in Farmacia a numero programmato CONDIZIONI E REQUISITI DI AMMISSIONE I trasferimenti in arrivo dagli stessi corsi di studio della classe

Dettagli

Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di reclutamento e promozione dei Professori dell Università Commerciale Luigi Bocconi, ai sensi

Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di reclutamento e promozione dei Professori dell Università Commerciale Luigi Bocconi, ai sensi Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di reclutamento e promozione dei Professori dell Università Commerciale Luigi Bocconi, ai sensi della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, artt. 18 e 24

Dettagli

AZIONI DI ACCOMPAGNAMENTO AL RIORDINO DEI LICEI Allegato n.1 SCHEDA PER LE AZIONI DI INFORMAZIONE/FORMAZIONE I nuovi ordinamenti dei Licei, in vigore a partire dalle prime classi funzionanti nell anno

Dettagli

Incontro informativo sul Processo di Bologna e. Il PROGRAMMA D AZIONE PER (2007/2013)

Incontro informativo sul Processo di Bologna e. Il PROGRAMMA D AZIONE PER (2007/2013) Incontro informativo sul Processo di Bologna e Sulla mobilità internazionale i Istituto superiore di Studi musicali G. Briccialdi Terni, 15 ottobre 2008 Il PROGRAMMA D AZIONE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE

Dettagli

Premio A scuola di innovazione. Bando di partecipazione

Premio A scuola di innovazione. Bando di partecipazione Premio A scuola di innovazione Bando di partecipazione 1 Che cos è il Premio E un iniziativa promossa dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione - Dipartimento per la digitalizzazione

Dettagli

FESTIVAL DELL INGEGNO MODALITA OPERATIVE

FESTIVAL DELL INGEGNO MODALITA OPERATIVE FESTIVAL DELL INGEGNO MODALITA OPERATIVE INDICE Art. 1 Ambito di applicazione Art. 2 Procedure per la partecipazione di Aziende/Enti Art. 3 Procedure per la partecipazione dei concorrenti Art. 4 Pubblicità

Dettagli

«Calabria 2020» Consorzio Regionale di Alta Formazione Un partenariato pubblico-privato efficace per una Calabria migliore

«Calabria 2020» Consorzio Regionale di Alta Formazione Un partenariato pubblico-privato efficace per una Calabria migliore «Calabria 2020» Consorzio Regionale di Alta Formazione Un partenariato pubblico-privato efficace per una Calabria migliore In Progress Calabria (Capofila del Consorzio) è un'associazione che opera nel

Dettagli

La Provincia di Pesaro e Urbino in collaborazione con Accademia Europea di Firenze

La Provincia di Pesaro e Urbino in collaborazione con Accademia Europea di Firenze Provincia di Pesaro e Urbino Assessorato politiche giovanili Allegato 1 alla determinazione n.3472 del 16.12.2011 La Provincia di Pesaro e Urbino in collaborazione con Accademia Europea di Firenze nell

Dettagli

Prodotti e strumenti di informazione e comunicazione. Fondo Sociale Europeo Riunione Europe Direct e CDE - Seminario Milano, 21 maggio 2010

Prodotti e strumenti di informazione e comunicazione. Fondo Sociale Europeo Riunione Europe Direct e CDE - Seminario Milano, 21 maggio 2010 Prodotti e strumenti di informazione e comunicazione Fondo Sociale Europeo 2007-2013 Riunione Europe Direct e CDE - Seminario Milano, 21 maggio 2010 Ministero del lavoro e delle politiche sociali Direzione

Dettagli

I PROGRAMMI MIRATI E SETTORIALI LE OPPORTUNITA ANCORA APERTI

I PROGRAMMI MIRATI E SETTORIALI LE OPPORTUNITA ANCORA APERTI OPPORTUNITA E PROGETTI EUROPEI PER GLI ENTI LOCALI GIORNATA DI INFORMAZIONE SUL BANDO 2013 E ATTIVITA VOLTE ALLA SALUTE Perugia 14 Maggio 2013 I PROGRAMMI MIRATI E SETTORIALI LE OPPORTUNITA 2007-2013 ANCORA

Dettagli

I programmi europei per i giovani

I programmi europei per i giovani I programmi europei per i giovani Gli obiettivi 1. Promuovere la cittadinanza europea attiva nei giovani, favorendo la mobilità dei giovani e incoraggiandone lo spirito di iniziativa, d impresa e di creatività.

Dettagli

Finanziamenti dell Unione europea: funzionamento e fonti di informazione on-line

Finanziamenti dell Unione europea: funzionamento e fonti di informazione on-line Finanziamenti dell Unione europea: funzionamento e fonti di informazione on-line Cascina (PI), 29 aprile 2016 Grosseto, 30 aprile 2016 La Strategia Europa 2020 3 Priorità Crescita intelligente Crescita

Dettagli

VADEMECUM PER L ATTIVAZIONE DEL TIROCINIO POST LAUREA FINALIZZATO ALL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI PSICOLOGI sez. A-sez. B

VADEMECUM PER L ATTIVAZIONE DEL TIROCINIO POST LAUREA FINALIZZATO ALL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI PSICOLOGI sez. A-sez. B VADEMECUM PER L ATTIVAZIONE DEL TIROCINIO POST LAUREA FINALIZZATO ALL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI PSICOLOGI sez. A-sez. B Il tirocinio pratico post laurea è un percorso indispensabile per chi intende sostenere

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RICHIESTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALL EROGAZIONE DI DOCENZA PER I PERCORSI ITS

AVVISO PUBBLICO RICHIESTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALL EROGAZIONE DI DOCENZA PER I PERCORSI ITS AVVISO PUBBLICO RICHIESTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALL EROGAZIONE DI DOCENZA PER I PERCORSI ITS 2016-2018 1. Dati identificativi e riferimenti Il presente Avviso pubblico è emanato dalla Fondazione

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO e Classico G. Asproni LICEO ARTISTICO R. Branca

LICEO SCIENTIFICO e Classico G. Asproni LICEO ARTISTICO R. Branca LICEO SCIENTIFICO e Classico G. Asproni LICEO ARTISTICO R. Branca PIANO DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DOCENTE Premessa La comunicazione del MIUR n.2915, del 15/09/2016 sulla progettazione delle attività

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DEI PARTECIPANTI AL PROGETTO BACK TO LAND RIVOLTO AI GIOVANI AGRICOLTORI DELLA REGIONE LAZIO

BANDO PER LA SELEZIONE DEI PARTECIPANTI AL PROGETTO BACK TO LAND RIVOLTO AI GIOVANI AGRICOLTORI DELLA REGIONE LAZIO BANDO PER LA SELEZIONE DEI PARTECIPANTI AL PROGETTO BACK TO LAND RIVOLTO AI GIOVANI AGRICOLTORI DELLA REGIONE LAZIO (I finanziamenti per la formazione rientrano nel regime degli aiuti di Stato previsti

Dettagli

Regolamento. Concorso per gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado NO HATE SPEECH

Regolamento. Concorso per gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado NO HATE SPEECH Regolamento Concorso per gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado NO HATE SPEECH - Educhiamo i nostri giovani al rispetto della dignità umana anche on line Il riconoscimento dei diritti in

Dettagli

COMENIUS nel Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme

COMENIUS nel Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme COMENIUS nel Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme 1 Obiettivi Sviluppare, tra i giovani e il personale docente, la conoscenza e la comprensione della diversità

Dettagli

CHIANCIANO TERME, OTTOBRE 2016

CHIANCIANO TERME, OTTOBRE 2016 Corso di Formazione in progettazione europea e sul programma Erasmus Plus per dirigenti scolastici, docenti ed il personale amministrativo delle scuole Edizione 2016-2017 CHIANCIANO TERME, 14-15-16 OTTOBRE

Dettagli

Corti (e) Senza Fissa Dimora

Corti (e) Senza Fissa Dimora Corti (e) Senza Fissa Dimora IV edizione - 2017 Bando di partecipazione e regolamento Art. 1 Informazioni generali Il CE.A.C.A. - Centro di Animazione Culturale Antonio Aristide - di Potenza, organizza

Dettagli

PROGRAMMA GIOVENTÙ IN AZIONE - AZIONE 1.1 PROGETTO AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE DI N. 4 PARTECIPANTI SCAMBIO INTERNAZIONALE. Action VS Discrimination

PROGRAMMA GIOVENTÙ IN AZIONE - AZIONE 1.1 PROGETTO AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE DI N. 4 PARTECIPANTI SCAMBIO INTERNAZIONALE. Action VS Discrimination PROGRAMMA GIOVENTÙ IN AZIONE - AZIONE 1.1 PROGETTO AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE DI N. 4 PARTECIPANTI SCAMBIO INTERNAZIONALE Action VS Discrimination 11-18 APRILE 2011 1. OGGETTO DELL AVVISO Il comune di

Dettagli

LA RETTRICE DECRETA. Art. 1 PROGRAMMA DI SCAMBIO INTERUNIVERSITARIO. Art. 2 REQUISITI

LA RETTRICE DECRETA. Art. 1 PROGRAMMA DI SCAMBIO INTERUNIVERSITARIO. Art. 2 REQUISITI Università per Stranieri di Siena Decreto n. 223.15 Prot. 6060 LA RETTRICE - Viste le leggi sull Istruzione Universitaria; - Visto l Accordo d intesa per il programma di scambio studenti tra stipulato

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELLE ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE ED ATA

PIANO TRIENNALE DELLE ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE ED ATA PIANO TRIENNALE DELLE ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE ED ATA ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE VIA COPERNICO Codice Meccanografico: RMIS071006 sede: Via Copernico,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CALDERONE CARINI

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CALDERONE CARINI Assessorato Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CALDERONE CARINI Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Psicologia OGGETTO: Bando di Reclutamento

Dettagli

Sviluppo servizi di sostegno alla creazione ed allo start-up di nuove imprese. Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità

Sviluppo servizi di sostegno alla creazione ed allo start-up di nuove imprese. Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità Sviluppo servizi di sostegno alla creazione ed allo start-up di nuove imprese Progetto S.I.R.N.I. Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità III annualità La Camera di Commercio di Viterbo,

Dettagli

Premio Carlo Magno, della gioventù 2008

Premio Carlo Magno, della gioventù 2008 Premio Carlo Magno, della gioventù 2008 Il Parlamento europeo (www.europarl.europa.eu) e la Fondazione del premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana (http://www.karlspreis.de) invitano i giovani

Dettagli

MODULO DI CANDIDATURA PER LE VISITE DI STUDIO

MODULO DI CANDIDATURA PER LE VISITE DI STUDIO ISTRUZIONE E CULTURA SOCRATES ARION MODULO DI CANDIDATURA PER LE VISITE DI STUDIO Riservato all'agenzia nazionale Numero di registrazione Numero Soclink COMMISSIONE EUROPEA INFORMAZIONI GENERALI Prima

Dettagli

BANDO SELEZIONE ENTI CERTIFICATORI PON F.S.E. "Competenze per lo sviluppo"- PON C-1-FSE

BANDO SELEZIONE ENTI CERTIFICATORI PON F.S.E. Competenze per lo sviluppo- PON C-1-FSE BANDO SELEZIONE ENTI CERTIFICATORI PON F.S.E. "Competenze per lo sviluppo"- PON C-1-FSE-2014- BANDO SELEZIONE ENTI CERTIFICATORI PON F.S.E. "Competenze per lo sviluppo"- PON C-1-FSE-2014-339 CIG: 5855363E64

Dettagli

FORMAZIONE DOCENTI 2016/2017

FORMAZIONE DOCENTI 2016/2017 FORMAZIONE DOCENTI 2016/2017 PRINCIPIANTI MEDIO AVANZATO DESCRIZIONE ARGOMENTO CORSO Didattica capovolta LIVELLO CATEGORIA Autonomia didattica e organizzativa Valutazione e miglioramento Didattica per

Dettagli

Protocollo d intesa. Tra

Protocollo d intesa. Tra Protocollo d intesa Tra IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA (di seguito denominato MIUR) E IL VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO (di seguito denominata VIS) VISTA la

Dettagli

Il centro Europe Direct Modena è un servizio di informazione sulle attività e le opportunità dell Unione europea, aperto a tutti i cittadini.

Il centro Europe Direct Modena è un servizio di informazione sulle attività e le opportunità dell Unione europea, aperto a tutti i cittadini. Il centro Europe Direct Modena è un servizio di informazione sulle attività e le opportunità dell Unione europea, aperto a tutti i cittadini. Fa parte della Rete dei centri informativi promossi e sostenuti

Dettagli

MIUR.AOODRAB.REGISTRO UFFICIALE(U) Direzione Generale

MIUR.AOODRAB.REGISTRO UFFICIALE(U) Direzione Generale MIUR.AOODRAB.REGISTRO UFFICIALE(U).0001082.23-02-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale - Agli Istituti di Istruzione

Dettagli

DESCRITTORI Ai quali attribuire un peso in rapporto alla loro attinenza con RAV, P d M, PTOF

DESCRITTORI Ai quali attribuire un peso in rapporto alla loro attinenza con RAV, P d M, PTOF AREA INDICATORI di COMPETENZA DESCRITTORI Ai quali attribuire un peso in rapporto alla loro attinenza con RAV, P d M, PTOF EVIDENZE E RISCONTRI PESO A A1 Qualità dell insegnamento 1. Innova la propria

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: I Giovani per il Lavoro SETTORE e Area di Intervento: Settore E Educazione e Promozione Culturale 11 Sportelli Informa Gli obiettivi generali

Dettagli

CLUB DEI COMUNI ECOCAMPIONI DI CAMPANIA, PUGLIA, SARDEGNA

CLUB DEI COMUNI ECOCAMPIONI DI CAMPANIA, PUGLIA, SARDEGNA CLUB DEI COMUNI ECOCAMPIONI DI CAMPANIA, PUGLIA, SARDEGNA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI 3 FINANZIAMENTI DI 10.000 EURO CAD. A SOSTEGNO DI ATTIVITA DI COMUNICAZIONE LOCALE A) PREMESSA Nell ambito delle attività

Dettagli

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? INTERVENTI EMBLEMATICI PROVINCIALI MINORI

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? INTERVENTI EMBLEMATICI PROVINCIALI MINORI AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? INTERVENTI EMBLEMATICI PROVINCIALI MINORI BANDO 2012 Bando con scadenza 30 novembre 2012: INTERVENTI EMBLEMATICI PROVINCIALI MINORI Finalità Gli interventi emblematici provinciali

Dettagli

Seminario regionale Senigallia 15 aprile 2015

Seminario regionale Senigallia 15 aprile 2015 Progettare per sviluppare competenze trasversali. Quale processo valutativo attivare? RENDERE OPERATIVO IL PROTOCOLLO D INTESA: verso le scuole che promuovono salute. Seminario regionale Senigallia 15

Dettagli

Università degli Studi di Perugia DR n. 1182

Università degli Studi di Perugia DR n. 1182 Università degli Studi di Perugia DR n. 1182 Il Rettore Oggetto: Trasferimenti ad anni successivi al primo da stesso corso di altro Ateneo - Corso di laurea magistrale in Medicina Veterinaria (Classe LM-42)

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Art. 1 PROGRAMMA DI SCAMBIO INTERUNIVERSITARIO

IL RETTORE DECRETA. Art. 1 PROGRAMMA DI SCAMBIO INTERUNIVERSITARIO Università per Stranieri di Siena Decreto n. 425.16 IL RETTORE - Viste le leggi sull Istruzione Universitaria; - Visto l Accordo d intesa per il programma di scambio studenti tra stipulato la Tianjin Foreign

Dettagli

A SCUOLA NESSUNO E STRANIERO Percorso di educazione interculturale

A SCUOLA NESSUNO E STRANIERO Percorso di educazione interculturale A SCUOLA NESSUNO E STRANIERO Percorso di educazione interculturale Questo progetto nasce dall esigenza di poter incontrare ed inserire nella maniera più idonea possibile i bambini non italofani che ogni

Dettagli

Europa per i cittadini

Europa per i cittadini Europa per i cittadini 2014-2020 Provincia di Mantova _ 13 aprile 2017 Giuseppe Carlo Caruso - Project Manager Ufficio Politiche europee e Relazioni internazionali giuseppe.caruso@comune.modena.it Obiettivi

Dettagli

PREMI PER TESI DI LAUREA ATTINENTI LA VALMALENCO 2017

PREMI PER TESI DI LAUREA ATTINENTI LA VALMALENCO 2017 PREMI PER TESI DI LAUREA ATTINENTI LA VALMALENCO 2017 MODALITA OPERATIVE PER L ASSEGNAZIONE Art. 1 Oggetto del premio L Unione dei Comuni Lombarda della Valmalenco, attraverso l Ecomuseo della Valmalenco,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI, ECONOMICHE E METODI QUANTITATIVI DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI, ECONOMICHE E METODI QUANTITATIVI DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI, ECONOMICHE E METODI QUANTITATIVI DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA Camera del Lavoro Territoriale di Bergamo, FISAC CGIL Nazionale, FISAC CGIL Bergamo il Dipartimento di

Dettagli

Regolamento del concorso

Regolamento del concorso MIUR.AOODRSI.REGISTRO UFFICIALE(U).0000539.11-01-2017 BANDO DI CONCORSO USR Sicilia AICA per gli studenti degli Istituti Scolastici secondari di I e II grado della Sicilia a.s. 2016-2017 L Ufficio Scolastico

Dettagli

LA DIRIGENTE RENDE NOTO

LA DIRIGENTE RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO Per la presentazione di proposte per la realizzazione di percorsi formativi rivolti alle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado, nell ambito del progetto Le Chiavi della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VIRGILI IV

ISTITUTO COMPRENSIVO VIRGILI IV ISTITUTO COMPRENSIVO VIRGILI IV 80144 NAPOLI - Via A. Labriola 10/H Where ideas come to life Tel/fax 081/5434566 Cod. NAIC8AF00E Ambito 13 www.virgilioquattro.it naic8af00e@istruzione.it naic8af00e@pec.istruzione.it

Dettagli

Prot. n. 3555/C24 Corigliano Schiavonea, lì

Prot. n. 3555/C24 Corigliano Schiavonea, lì ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di 1 grado P. LEONETTI Senior Via Vieste 87064 Corigliano Schiavonea (CS) Tel. /Fax 0983/856636 Codice Fiscale: 84000530786 Cod. Min.:

Dettagli

Il valore della trasparenza e il diritto alla mobilità in Europa

Il valore della trasparenza e il diritto alla mobilità in Europa Il valore della trasparenza e il diritto alla mobilità in Europa Roma 14 marzo 2014 Viviana Maggi Isfol - Centro Nazionale Europass europass-italia@isfol.it 1 Il Centro Nazionale Europass Promozione di

Dettagli