Comune di Sant Antonio Abate Provincia di Napoli

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Sant Antonio Abate Provincia di Napoli"

Transcript

1 Comune di Sant Antonio Abate Provincia di Napoli Piazza Don Mosè Muscolo C.a. p C. F Tel. 081/ tei. Int. 081/ fax : 081/ E:mail: Pec: AVVISO PUBBLICO Manifestazione di interesse finalizzata ah individuazione di partner attuativi per la partecipazione all avviso pubblico emanato dalla Regione Campania di cui al Decreto dirigenziale n. 527 del 30/11/2016 "Avviso pubblico Benessere Giovani - Organizziamoci - Manifestazione di interesse per la realizzazione di attività polivalenti Legge Regionale n. 26 del 08/08/2016- DGR N. 114 del 22/03/2016" preordinato alla selezione del partenariato di cui il Comune di Sant Antonio Abate sarà proponente e capofila nella presentazione della proposta progettuale PREMESSO CHE: la Regione Campania, con Deliberazione di Giunta Regionale n.114 del 22/3/2016, pubblicata sul BURC n.27 del 2/5/2016, in considerazione del rafforzamento delle Politiche Giovanili ha inteso: S procedere alla programmazione dell importo paria ,00, dei quali ,00 per attività laboratoriali polivalenti dedicate alla aggregazione giovanile, a sostenerne la creatività e alla valorizzazione dei giovani, finalizzati anche ad attività di informazione e orientamento; la Regione Campania, con Decreto Dirigenziale n.527 del 30/11/2016, pubblicato sul BURC n.81 del 02/12/2016, ha emanato l Avviso Pubblico Benessere Giovani - Organizziamoci -Manifestazione di interesse per la realizzazione di Attività Polivalenti (Legge Regionale n. 26 dell 8/8/2016 -DGR n. 114 del 22/3/2016), che mira alla rivitalizzazione del territorio attraverso attività che favoriscano l aggregazione giovanile, il riuso e/o il recupero funzionale di immobili di proprietà dei Comuni o di altri soggetti pubblici per orientare, accompagnare e consolidare le aspirazioni e le ambizioni dei giovani nel loro passaggio alla vita adulta, rendendo i territori più attrattivi e in grado di offrire opportunità di integrazione e lavoro per i giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni; Il Comune di Sant Antonio Abate,con Delibera di Giunta Comunale n.10 del 19/1/2017,ha: Autorizzato la partecipazione del Comune di Sant Antonio Abate all Avviso Pubblico Benessere Giovani -Organizziamoci -Manifestazione di interesse per la realizzaziohe di Attività Polivalenti (Legge Regionale n. 26 del 8/8/2016 -DGR n. 114 del 22/3/2016) di cui al Decreto Dirigenziale n.527 del 30/11/2016 della Regione Campania, pubblicate^ sul

2 BURC n. 81 del 02/12/2016, e successiva Rettifica e proroga termini D.D. n 1 del 10/01/2017, finalizzato a sostenere iniziative giovanili concernenti l attivazione di laboratori polivalenti locali dedicati all aggregazione giovanile ed all inclusione attiva, volti a sostenerne la creatività e la valorizzazione dei giovani, anche in riferimento ad attività di informazione e di orientamento. In particolare, si intende promuovere la realizzazione di attività laboratoriali polivalenti da attuarsi presso la struttura a piano terra sita in via Casa Aniello e Viale Kenendy, locali adiacenti la Scuola Media E.Forzati di cui il Comune detiene la disponibilità, con l obiettivo di: s attuare un modello gestionale innovativo ed aperto alle esigenze dei giovani, così da stimolarne le capacità organizzative e aggregative e promuoverne il protagonismo; s dare vita ad uno spazio multifunzionale integrato, di condivisione permanente finalizzato soprattutto alla crescita dei giovani, alla loro autonomia, ed al loro sviluppo educativo, sociale ed economico; v' favorire la realizzazione di attività a carattere espressivo e artistico progettate e gestite dan associazionismo che potranno consentire di sperimentare iniziative a favore dei giovani; Individuato nei locali a piano terra della struttura sita in via Casa Aniello e Viale Keneridy, locali adiacenti la Scuola Media E.Forzatila sede di realizzazione del progetto che verrà presentato alla Regione Campania in risposta all Avviso di cui sopra; Autorizzato il Dirigente del Servizio Avv. Vincenzo Smaldone ad espletare tutti gli atti propedeutici e consequenziali alla presentazione della proposta progettuale, compresa la selezione attraverso procedura ad evidenza pubblica del pairtenariato e la sottoscrizione del conseguente accordo; Calcolato l importo massimo del finanziamento, in relazione alla popolazione, a cui il Comune di Sant Antonio Abate può concorrere pari a ,00; ai sensi del punto 4 dell Avviso Pubblico Benessere Giovani - Organizziamoci, sono soggetti beneficiari i Comuni, in fornna singola o associata, che hanno nella propria disponibilità uno spazio pubblico destinato ad attività polivalenti, che presentino un progetto in partenariato con associazioni giovanili del territorio, associazioni del terzo settore, organismi della formazione accreditati, associazioni culturali, sportive, nonché altri soggetti privati e pubblici non aventi scopo di lucro e le imprese; Con la presente raccolta di manifestazione di interesse, non vincolante da parte deh amministrazione, si intende dunque invitare le associazioni giovanili, le associazioni del terzo settore, le associazioni di categoria, le associazioni culturali e ambientali, ed altri soggetti privati non profit e imprese, elaborare proposte progettuali ed attività laboratoriali coerenti con gli scopi dell avviso. Quelle ritenute più meritevoli e coerenti con lo scopo dell avviso pubblico verranno selezionate dan Amministrazione, inserite nella proposta progettuale da inoltrare alla Regione Campania ed in caso di esito positivo della richiesta di finanziamento, attuate secondo le modalità previste dall avviso pubblico. VISTO il punto 7 dell Avviso, relativo all ammissibilità delle domande e alla valutazione; CONSIDERATO che la scadenza dell Avviso della Regione Campania è fissata inderogabilmente per le ore 24:00 del 13 Marzo 2017; Il Comune di Sant Antonio Abate, in relazione alle finalità di cui alle premesse e secondo quanto stabilito dalla normativa, invita gli interessati ad inoltrare una manifestazione di interesse a supportare l Ente nella realizzazione del progetto. 1. REQUISITI DI AMMISSIONE E PARAMETRI DI VALUTAZIONE I seguenti soggetti possono partecipare al presente invito: - Associazioni giovanili

3 - Imprese la cui attività è coerente con gli scopi dell avviso - Associazioni culturali, ambientali e del terzo settore nonché altri soggetti priva i non aventi scopo di lucro Fatto salvo che le Associazioni giovanili, la cui presenza nel partenariato è obbligatoria, la partecipazione degli altri soggetti costituisce condizione di punteggio per la selezione del partenariato e non motivo di esclusione. Pertanto i soggetti devono avere i seguenti requisiti: 1) Essere collegati al territorio ed aver svolto già negli anni precedenti attività laboiratoriali coerenti con le finalità dell avviso; 2) Dimostrare la capacità progettuale e di gestione ed aver partecipato in forma singola o associata ad altri interventi laboratoriali, percorsi di alternanza scuola lavoro o formativi rivolti ai giovani; 3) Garantire la propria partecipazione per l intera durata del progetto (24 mesi); 4) Non trovarsi in una delle condizioni di esclusione per la partecipazione a bandi pubblici. 5) Ai fini den'ammissibilità della domanda i predetti soggetti, dovranno essere in regola con le norme di riferimento per quanto concerne il proprio ambito di attività. L'assenza di uno dei requisiti previsti per la partecipazione sarà motivo di esclusione. Le candidature saranno valutate dagli Uffici dell Ente da una Commissione tecnica che potrà assegnare a ciascun candidato un punteggio massimo di 100 (centq) in considerazione dei seguenti parametri: C r ite r i di v a lu ta z io n e S u b c r ite r i P u n te g g io S u b c r ite r io P u n te g g io m a ssim o S I S T E M A O R G A N I Z Z A T I V O D E L P A R T E N A R I A T O A l - O r g a n iz z a z io n e. S i a ttr ib u ir à p a rtic o la re in te re s s e a lla q u a lità d e lle p ro p o s te p ro g e ttu a li la cu i o r g a n iz z a z io n e p r e s e n - u n a c r e a tiv ità, c h ia r e z z a d e i ris u lta ti a tte s i e u n a r is p o n d e n z a ai fa b b is o g n i d e l te rrito rio, (m a x 5 p u n -a rtic o la z io n e e c o m p le te z z a d e H 'in iz ia tiv a in te r m in i di in te rv e n ti, a z io n i, m e to d o lo g ia, o b ie ttiv i, s tru m e n ti e m o d a lità di c o m u n ic a z io n e (m a x 5 p u n ti) fin o a 10 p u n ti M a x 8 0 p u n ti A 2 - A s s o c ia z io n e g io v a n ile. V e rra n n o v a lu ta te le c a p a c ità d e ll a s s o c ia z io n e g io v a n ile e le e s p e rie n z e m a tu ra te n e g li a m b iti d i in te re s s e s e c o n d o i s e g u e n ti crite ri fin o a 2 0 p u n ti # - C o e r e n z a d e llo s ta tu to e d e lle a ttiv ità s v o lte c o n gli in te rv e n ti a f a v o re d e i g io v a n i c o s ì c o m e d e fin iti n e lla L.R. 2 6 / , a ttiv a d a a lm e n o 5 a n n i (m a x 5 p u n ti) # - P r e s e n z a n e lla c o m p a g in e s o c ie ta ria d i a lm e n o 1 c o m p o n e n te g io v a n e c o n e tà in fe rio re ai 3 0 a n n i (m a x 5 p u n -A n a lis i d e lle p ro b le m a tic h e le g a te ah in s e rim e n to la v o ra tiv o dei g io v a n i ris p e tto ai f a b b is o g n i d e l te r rito r io (m a x 5 p u n ti) # - E s p e rie n z e p r e g re s s e m a tu ra te n. 2 p u n ti o g n i in iz ia tiv a (m a x 5 J B H B ÌiI A 3 - E s p e r ie n z e m a tu r a te d a i p a r tn e r : V e r ra n n o v a lu ta te le e s p e rie n z e p r e g re s s e d ei s in g o li so g g e tti p a r te c ip a n ti c o e re n ti c o n le a z io n i p ro p o s te. fin o a 3 0 p u n -E s p e rie n z e p r e g re s s e p re v is te d a lle s in g o le a ttiv ità di o r ie n ta m e n to e tu to ra g g io (m a x. 10 p u n -E s p e rie n z e la b o ra to ria li m a tu ra te n e lle S c u o le (m a x. 10 p u n -E s p e rie n z e d i o rg a n iz z a z io n e di s ta g e, tiro c in i, a p p r e n d is ta to ed a lte r n a n z a s c u o la la v o ro (m a x. 1 0 p u n ti); A 4 - E s p e r ie n z e m a tu r a te c o n le P.A.; v e rra n n o v a lu ta te le e s p e rie n z e d e i s in g o li p a r tn e r fin o a 2 0 p u n ti # -In p ro g e tti rig u a rd a n ti l o rie n ta m e n to al la v o ro e i la b o ra to ri di a lte r n a n z a s c u o la la v o ro e p r o g e ttu a lità sim ila ri fin a n z ia te d a lla P.A. n. 5 p u n ti p e r o g n i in iz ia tiv a re a liz z a ta (m a x. 15 p u n -P r e s e n z a di s tru m e n ti e m e to d o lo g ie in n o v a tiv e p r e v is te (m a x. 5

4 P R O P O S T E D E I S E R V I Z I A G G I U N T I V I p u n ti): B1 - S o s te n ib ilità, e q u ilib r io fin a n z ia r io e g e s tio n e a ttiv ità S i te r rà c o n to d e lle c a ra tte r is tic h e d e lla s tr a te g ia p r o p o s ta c h e a b b ia - L a c a p a c ità d i s o s te n ib ilità d e g li in te rv e n ti p ro p o s ti e fo rm e di c o o p e r a z io n e s u c c e s s iv a m e n te a lla fa s e d i f in a n z ia m e n to (m a x. 10 p u n - C o n g r u ità d e i c o s ti e m o d a lità, a d e g u a te z z a d e l l o rg a n iz z a z io n e p r e v is ta e c a r a tte r is tic h e d e l te a m d i p r o g e tto e p r o fe s s io n a lità (m a x. 1 0 p u n ti) fin o a 2 0 p u n ti M a x 2 0 p u n ti 100 pu n ti 100 turiti Ai fini della valutazione delle offerte metodi di calcolo. punteggi verranno at ribuiti secondo i seguenti L individuazione dell offerta verrà effettuata con il metodo aggregativo-compensatorè con la seguente formula per i sub criteri indicati C(a) = In[Wi*V(a)i] dove: C(a) = indice di valutazione dell'offerta (a); n= numero totale dei subcriteri Wmax= peso o punteggio attribuito al subcriterio (i); V(a)i = coefficiente della prestazione dell'offerta (a) rispetto al requisito (i) variabile tra zero ed uno; In= sommatoria. Ai fini della determinazione dei rispettivi suindicati punteggi, gli stessi espressi con due cifre decimali, saranno determinati dai singoli commissari e di cui se ne fa la inedia aritmetica, applicando dei coefficienti variabili tra quelli di seguito elencati: Ottimo -1,00 Buono -0,70 Mediocre-0,50 Scarso- 0,30 Nullo- 0,00 L individuazione dell offerta verrà effettuata con il metodo aggregativo-compensatore la seguente formula per i sub criteri indicati con #: P(a)= (Vi / Vmax) * Pmax Dove: P(a)= punteggio del singolo concorrente Vi = valore offerto Vmax= valore massimo offerto Pmax= punteggio massimo attribuibile con 2. CONTENUTI DELLE PROPOSTE Le proposte dovranno riguardare una o più delle seguenti at ività previste dalle Linee guida che individuano per ogni tipologia di attività prevista dall Avviso una serie di attività da realizzare:

5 Macroattività 1. Laboratori relativi a percorsi di sostegno e accompagnamento alla creazione d'impresa e al lavoro autonomo; Macroattività 2. Laboratori educativi e culturali, finalizzati a promuovere attività di animazione giovanile per la crescita personale e l integrazione sociale dei giovani su temi della legalità, della cittadinanza attiva, dell educazione e tutela dell'ambiente, nonché, la partecipazione collettiva di ricostruzione della identità dei luoghi e delle comunità; Macroattività 3. Laboratori esperienziali nei quali i giovani, coinvolti nelle attività del progetto, parteciperanno in situazioni di esperienze pratiche, presso le stesse imprese del parteriariato ovvero in altre imprese adeguatamente selezionate; esperienze finaiizz:ate all acquisizione di abilità che potranno indirizzare al meglio le scelte giovanili. Al fine di dare continuità alle politiche adottate per la valorizzazione del territorio, il Comune di Sant Antonio Abate ha predisposto delle Linee guida che individuano per ogni tipologia di attività prevista dall Avviso una serie di attività da realizzare. Per ogni macroattività sono stati identificati i partner ammissibili: Macroattività 1: imprese, associazioni Macroattività 2: imprese, associazioni Macroattività 3: imprese, associazioni Per le macroattività è richiesta la presentazione di proposte progettuali che devono descrivere la strategia complessiva delle attività che si intendono proporre, i laboratori che si intendono realizzare, descrivendo la tipologia e le modalità previste per la realizzazione degli interventi, le caratteristiche dei destinatari che si intendono coinvolgere. I proponenti possono presentare proposte relative a laboratori afferenti ad una o più tipologia di attività, coerentemente con la propria capacità operativa ed organizzativa. I destinatari dei laboratori sono giovani di età compresa tra i 16 e 35 anni prioritariamente NEET, in cerca di lavoro ed inattivi disponibili al lavoro. Ciascuna proposta dovrà specificare chiaramente a quale attività si riferisce, distinguendo la proposta in più sezioni nel caso di più attività considerate, e dovrà svolgersi su uni arco temporale di 24 mesi. Dovrà essere inoltre corredata da un piano finanziario che preveda un costo complessivo massimo di ,00, così contraddistinto: Macroattività 1 per un importo max pari al 46% ( ,00) Macroattività 2 per un importo max pari al 24% ( ,00) Macroattività 3 per un importo max pari al 30% ( ,00) Il Piano finanziario deve essere elaborato in conformità al piano dei costi allegato alla domanda di partecipazione. L Amministrazione si riserva comunque di rideterminare l importo del finanziamento richiesto alla Regione Campania per ciascuna attività laboratoriale ed eventualmente di ricalibrare le attività proposte in funzione della coerenza e della funzionalità delle stesse rispetto agli obiettivi del bando. La partecipazione alla manifestazione di interesse non costituisce vincolo all accettazione della candidatura da parte del Comune di Sant Antonio Abate. 3. MODALITÀ DI TRASMISSIONE DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE I soggetti che intendono manifestare il proprio interesse a partecipare come partner di progetto devono presentare la propria candidatura, unitamente alla documentazione richiesta, esclusivamente a mezzo PEC entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 06

6 febbraio 2017, all indirizzo pec del Comune di Sant Antonio Abate indicando nell oggetto: Avviso pubblico Benessere Giovani - Organizziamoci La trasmissione via pec dovrà contenere, a pena di esclusione la seguente documentazione: 1. istanza di partecipazione (Allegato 1); 2. scheda partner (Allegato 2); 3. curriculum del partner; 4. Fotocopia del documento di identità del legale rappresentante in corso di validità; 5. Copia atto costitutivo e statuto - Visura camerale; 4. AMMISSIBILITÀ DELLE ISTANZE Le candidature saranno valutate dagli Uffici dell Ente da una Commissione tecnica nominata che procederà d ufficio alla verifica delle domande pervenute con riferimento alla regolarità di trasmissione nei termini previsti dalla presente manifestazione e provvederà ad assegnare a ciascun progetto un punteggio massimo di 100. Saranno ritenute ammissibili le istanze che avranno conseguito un punteggio minimo di 70 punti, tenendo conto dell ordine della graduatoria, le quali saranno inserite nella proposta progettuale del Comune da inoltrare alla Regione Campania. Saranno selezionate le proposte che avranno conseguito il maggior punteggio, tenendo conto dei requisiti di ammissibilità del presente avviso. Il Comune di Sant Antonio Abate a seguito della pubblicazione sul sito istituzionale procederà alla sottoscrizione di una dichiarazione di intenti per la partecipazione all Avviso Regionale di cui all oggetto, nei tempi e modi previsti ed alla redazione di lettere formali di adesione contenente l indicazione dei ruoli assegnati, la ripartizione finanziaria per l attuazione delle attività affidate e la tipologia di accordi da formalizzarsi successivamente all approvazione del progetto da parte della Regione Campania. I soggetti selezionati non avranno nulla a pretendere in caso di mancato finanziamento a valere sull Avviso, il recepimento delle proposte non costituisce in ogni caso approvazione della proposta di intervento, la cui effettiva esecuzione è condizionata dalla positiva conclusione dell iter di approvazione in regione Campania. Il seguente avviso non è vincolante per l Amministrazione, la quale si riserva altresì la facoltà di procedere o meno alla selezione della proposta a suo insindacabile giudizio. L Amministrazione si riserva la facoltà di integrare/omogeneizzare la proposta e la rete con altre proposte presentate a valere sulla manifestazione al fine di rendere efficace l azione progettuale oggetto di richiesta di finanziamento. 5. AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi dell'alt 13 del D.Lgs. n. 196/2003 e ss.mm.ii., si informano i concorrenti che i dati raccolti saranno utilizzati esclusivamente per il perfezionamento della presente procedura. I dati potranno essere trattati sia in forma cartacea sia in forma elettronica nel rispetto dei principi di liceità, correttezza, riservatezza e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dal D. Lgs. 196/2003 e ss.mm.ii.. I dati raccolti saranno soggetti, inoltre, alle forme di pubblicità prescritte dalle vigenti norme in materia di procedimenti amministrativi e di contratti pubblici. Il conferimento dei dati ha carattere obbligatorio per la partecipazione alla presente procedura. La mancanza o l'incompletezza del dati non consentirà an Amministrazione di dar corso alla presente procedura e non consentirà l'ammissione del concorrente alla stessa. Titolare del trattamento è il Comune di Sant Antonio Abate. 6 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ED INFORMAZIONI

7 Per eventuali richieste di informazioni nonché per chiarimenti di natura procedurale, amministrativa e tecnica, il concorrente potrà rivolgersi al settore Amministrativo del Comune di Sant Antonio Abate. Sant Antonio Abate lì 23/01/2017

8 Linee Guida attività da proporre Laboratori relativi a percorsi di sostegno e accompagnamento alla creazione d'impresa e al lavoro autonomo ,00 46% dell'importo totale Laboratori educativi e culturali finalizzati a promuovere attività di animazione giovanile per la crescita personale e l'integrazione sociale dei giovani su temi della legalità, della cittadinanza attiva, dell'educazione e tutela dell'ambiente, nonché, la partecipazione collettiva di ricostruzione della identità dei luoghi e della comunità 24% dell'importo totale ,00 Laboratori esperienziali nei quali i giovani, coinvolti nelle attività di progetto, parteciperanno in situazioni di esperienze pratiche, presso le stesse imprese del partenariato ovvero in altre imprese adeguatamente selezionate; esperienze finalizzate all'acquisizione di abilità che potranno indirizzare al meglio le scelte giovanili 30% deh'importo totale. r < i/i r\n r% n n - t, H. U U U f W Finanziamento da max da richiedere: EURO ,00

9 Macroattività 1 Laboratori relativi a percorsi di sostegno e accompagnamento alla creazione d'impresa e al lavoro autonomo Attività da realizzare 1) Laboratori territoriali e concorso di idee per giovani imprenditori sulle seguenti attività (Organizzazione evènti - web tv - Weee station School - scuola giornalismo ~ Open Lab Scuoia Youtubers - Marketing territoriale con utilizzo delle nuove tecnologìe - Artigianato e Mestieri - Manifattura 4.0) 2) Corso di formazione su imprenditoria; 3) Tirocinio formativo presso imprenditori che svolgono attività affini a quelle messe a bando; 4) Incubatore d'im presa Macroattività 2 Laboratori educativi e culturali finalizzati a promuovere attività di animazione giovanile per la crescita personale e l'integrazione sociale dei giovani... Attività da rm NEET) 1) Attività di animazione culti artistici; 2) laboratori/percorsi di lega cittadinanza attiva 3) Laboratori ambientali Target prevalente Macroattività 3 Laboratori esperienziali nei quali i giovani, coinvolti nelle attività di progetto, parteciperanno in situazioni di esperienze pratiche, presso le stesse imprese del partenarìato ovvero in altre imprese adeguatamente selezionate; esperienze finalizzate all'acquisizione di abilità che potranno indirizzare al meglio le scelte giovanili / \ si Risultati attesi: Programmazione 1 rassegna cinematografica ; Realizzazione rassegne e festival almeno 1 per annualità Risultati attesi : Attivazione di un servizio di informazione Attivazione dì almeno 1 laboratorio permanente in grado di attrarre i giovani ; Attivazione di almeno 1 laboratori culturali e ambientali

10 Allegato 2 - Scheda Partner Tipologia di attività Macroattività 1 Attività 1 Attività 2 Attività 3 Candidatura (Barrare le Macroattività e le attività previste dalle Linee Guida su cui si desidera candidarsi) Macroattività 2 Macroattività 3 Attività 1 Attività 2 Attività 3 Attività 1 Attività 2 Tipologia Scheda identificativa Partner Associazioni giovanili Imprese/Consorzi di imprese Associazioni del terzo settore Associazioni culturali Associazioni ambientali Altri soggetti privati non aventi scopi di lucro Denominazione Indirizzo Sede Legale/Operati va Codice Postale Regione Telefono Rappresentante Legale Città Paese Sito Web Fax N. tei. Pec 3

11 5. di non essere colpevole di negligenza o inadempienza, debitamente: accertata, nei confronti della Pubblica Amministrazione; 6. di non aver concluso contratti di lavoro subordinato o autonomo e comunque di non aver attribuito incarichi a dipendenti di codesta Amministrazione Comunale, anche non più in servizio, che negli ultimi, tre anni abbiano esercitato poteri istruttori, autoritativi o; negoziali per conto della Amministrazione Comunale in procedimenti in cui la controparte sia stata interessata e impegnarsi, di non conferire tali incarichi per l'intera durata del contratto, consapevole delle conseguenze previste dall'art. 53 comma 16-ter del D.Lgs 165/2001; 7. di essere a conoscenza e impegnarsi ad assumere tutti gli obblighi di cui al DPR 62/2013, nonché le norme previste del vigente Codice di Comportamento dei dipendenti del Comune di Sant'Antonio Abate, approvato con Deliberazione di G.C. n.114 del 6/7/2016, che integra e specifica le disposizioni del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici di cui al D.P.R. 62/2013 e che si applica anche alle imprese fornitrici di beni e servizi o che realizzano opere in favore del Comune di Sant'Antonio Abate; 8. di accettare senza alcuna riserva tutte le disposizioni contenute nell'avviso Pubblico. Allega la seguente documentazione : 1. scheda partner (allegato 2) 2. curriculum del partner 3. fotocopia documento di identità del legale rappresentante in corso di validità 4. copia dell'atto Costitutivo e statuto - Visura camerale Firma del legale rappresentante 2

12 Caratteristiche del Partner Livello Locale Regionale Nazionale Internazional territoriale o e di attività Provincial e Fornire una breve descrizione degli obiettivi e delle attività svolte ordinariamente, nonché delle competenze ed esperienze pregresse con specifico riferimento alle attività progettuali proposte. Motivazione alla realizzazione del progetto. Descrivere il ruolo che si andrà a ricoprire all'interno del partenariato con specifico riferimento alle attività prescelte,specificare il numero di risorse coinvolte con i rispettivi profili professionali ed i ruoli svolti all'interno del progetto. Descrivere la sintesi del progetto Descrivere il contesto di riferimento ed il bacino di popolazione giovanile interessato e raggiungibile, stimando i fattori che possano influenzare l'accesso e la partecipazione alle attività laboratoriali Destinatari (indicazione del numero stimato di giovani complessivamente coinvolti nel progetto) Descrizione delle attività proposte e l'organizzazione delle stesse sia in termini di realizzazione che di gestione e tempistica Proposte relative all'attività prescelta ed elementi di innovazione 4

13 Descrivere gli approcci metodologici e gestionali innovativi delle attività prescelte, con particolare riferimento agli elementi di innovazione e originalità in rapporto alle problematiche giovanili e al territorio di riferimento. Descrivere i risultati attesi dalle attività relative alla proposta progettuale Descrivere come si intende dare sostenibilità a.1 progetto nel periodo successivo alle due annualità finanziate. Descrivere come si intende rafforzare l'identità dell'istituzione Comunale, specificando le attività di comunicazione previste rispetto al target di riferimento. X T T I V I T A ' CRONOPROGRAMMA MESI a Attività PIANO FINANZIARIO Giovimi Importo coinvolti Descrizione spese 5

14 Allegato 1 Al Comune di Sant'Antonio Abate Oggetto: Candidatura come partner del progetto "Benessere Giovani". Il/la sottoscri tto/ a: Natura giuridica : nome Cognome Funzione : P.IVA: Ragione sociale : Indirizzo : Tel : Mobile : Fax : Mail : manifesta il suo interesse a candidarsi come partner per la presentazione della proposta progettuale che vede il Comune di Sant'Antonio Abate come soggetto beneficiario e capofila del progetto in oggetto. A tal fine dichiara: ^ di essere disponibile a firmare lettera di adesione formale al partenariato per la realizzazione del progetto, con indicazione del ruolo e delle ripartizioni finanziarie per ciascun partner; v' di essere disponibile, in caso di aggiudicazione del finanziamento regionale, a sottoscrivere l'accordo da formalizzarsi con il Comune di Sant'Antonio Abate contenente l'indicazione dei ruoli assegnati, la ripartizione finanziaria per l'attuazione delle attività affidate. Dichiara inoltre, ai sensi dell'art. 46 del DPR 445/00: 1. di possedere tutti i requisiti di ordine generale per la partecipazione alle procedure con Enti Pubblici e di non trovarsi in nessuna delle cause di esclusione previste dall'art. 80, comma 1 e 2 del D.LGs. n. 50/2016; 2. di essere in regola con gli obblighi contributivi; 3. di essere a conoscenza delle norme in materia antimafia di cui alla Legge 136/2010 e ss.mm.ii., al D.L. 187/2010 e ss.mm.ii. e al D.Lgs.159 /2011 e ss.mm.ii.; 4. di avere a disposizione le risorse professionali in grado di eseguire le attività di progetto per il quale si candida; 1

BENESSERE GIOVANI - ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO

BENESSERE GIOVANI - ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO BENESSERE GIOVANI - ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO Per la selezione del partenariato di cui il Comune di Marigliano sarà capofila nella presentazione della proposta progettuale PREMESSO CHE: la Regione

Dettagli

COMUNE DI CASALUCE AVVISO PUBBLICO Premesso che

COMUNE DI CASALUCE AVVISO PUBBLICO Premesso che COMUNE DI CASALUCE AVVISO PUBBLICO Preordinato alla selezione del partenariato, di cui il Comune di Casaluce sarà capofila, per la presentazione della proposta progettuale a valere su BENESSERE GIOVANI

Dettagli

COMUNE DI QUALIANO. Città Metropolitana di Napoli AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI QUALIANO. Città Metropolitana di Napoli AVVISO PUBBLICO COMUNE DI QUALIANO Città Metropolitana di Napoli AVVISO PUBBLICO Manifestazione di interesse finalizzata all individuazione di partner attuativi per la partecipazione all avviso pubblico emanato dalla

Dettagli

BENESSERE GIOVANI ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO. la Regione Campania, con Deliberazione di Giunta Regionale n. 114 del 22/3/2016,

BENESSERE GIOVANI ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO. la Regione Campania, con Deliberazione di Giunta Regionale n. 114 del 22/3/2016, BENESSERE GIOVANI ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO PREMESSO CHE: la Regione Campania, con Deliberazione di Giunta Regionale n. 114 del 22/3/2016, pubblicata sul BURC n. 27 del 2/5/2016, in considerazione

Dettagli

COMUNE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)

COMUNE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA) MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA POLIVALENTI A VALERE SULL AVVISO PUBBLICO DELLA REGIONE CAMPANIA BENESSERE GIOVANI Organizziamoci COMUNE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA) PREMESSO

Dettagli

POR FSE CAMPANIA 2014/2020 AVVISO PUBBLICO BENESSERE GIOVANI- ORGANIZZIAMOCI

POR FSE CAMPANIA 2014/2020 AVVISO PUBBLICO BENESSERE GIOVANI- ORGANIZZIAMOCI POR FSE CAMPANIA 2014/2020 AVVISO PUBBLICO BENESSERE GIOVANI- ORGANIZZIAMOCI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA POLIVALENTI ( LEGGE REGIONALE 26/16- DGR N. 114 DEL 22/03/2016)

Dettagli

CITTÀ DI AFRAGOLA. Città Metropolitana di Napoli. Settore Qualità e Vivibilità. Servizio Promozione Sociale

CITTÀ DI AFRAGOLA. Città Metropolitana di Napoli. Settore Qualità e Vivibilità. Servizio Promozione Sociale ALL. 2 CITTÀ DI AFRAGOLA Città Metropolitana di Napoli Settore Qualità e Vivibilità Servizio Promozione Sociale BENESSERE GIOVANI - ORGANIZZIAMOCI - POR FSE CAMPANIA 2014/2020 PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA

Dettagli

Determinazione Dirigenziale

Determinazione Dirigenziale ORIGINALE Determinazione Dirigenziale Attività Produttive N. 2 del 05/01/2017 REGISTRO GENERALE N. 1 DEL 05/01/2017 OGGETTO: Approvazione del Modello di istanza di partecipazione e della scheda partner

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA POLIVALENTI (LEGGE REGIONALE 26/16 DGR N.

AVVISO PUBBLICO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA POLIVALENTI (LEGGE REGIONALE 26/16 DGR N. COMUNE DI AVELLINO AVVISO PUBBLICO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA POLIVALENTI (LEGGE REGIONALE 26/16 DGR N.114 DEL 22/03/2016) L Amministrazione Comunale,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO Comune di Aquilonia Provincia di Avellino Segretario PROT. N 1386_ DEL 10-04-2015 AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO PREMESSO CHE: la Raccomandazione del Consiglio del 22 aprile

Dettagli

OBIETTIVI. accrescere la qualità di vita e l integrazione sociale dei giovani

OBIETTIVI. accrescere la qualità di vita e l integrazione sociale dei giovani OBIETTIVI accrescere la qualità di vita e l integrazione sociale dei giovani favorire la loro crescita personale e professionale e le opportunità di inserimento nel mercato del lavoro incoraggiare un modello

Dettagli

COMUNE CAPOFILA AMBITO TERRITORIALE C9

COMUNE CAPOFILA AMBITO TERRITORIALE C9 COMUNE CAPOFILA AMBITO TERRITORIALE C9 Comuni di Capua, Bellona, Vitulazio, Camigliano, Pastorano, Pignataro Maggiore, Calvi Risorta, Giano Vetusto, Rocchetta e Croce, Calvi Risorta AVVISO PUBBLICO Per

Dettagli

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE Protocollo n. 2116 del 28/03/2017 COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI Data Delibera: 14/03/2017 N Delibera: 28 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: PRESA D'ATTO VALUTAZIONE

Dettagli

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto.

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto. Intervento a sostegno dell autoimprenditorialità e dell orientamento al lavoro nelle Scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena: approvazione bando anno 2016. 1. Premessa La Camera di

Dettagli

P re m e s s a L a g e s tio n e d e lle ris o rs e u m a n e Il S is te m a In fo rm a tiv o D o g a n a le...

P re m e s s a L a g e s tio n e d e lle ris o rs e u m a n e Il S is te m a In fo rm a tiv o D o g a n a le... 211 BILANCIO DI ESERCIZIO IN D IC E 2 IN D IC E G E N E R A L E I. R e la z io n e s u lla G e s tio n e II. S ta to p a tr im o n ia le e C o n to e c o n o m ic o III. N o ta in te g r a tiv a IV. R

Dettagli

PROVINCIA DI VERCELLI SETTORE EDILIZIA, TRASPORTI, SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO, VALORIZZAZIONE E PROTEZIONE DELLA FLORA E DELLA FAUNA.

PROVINCIA DI VERCELLI SETTORE EDILIZIA, TRASPORTI, SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO, VALORIZZAZIONE E PROTEZIONE DELLA FLORA E DELLA FAUNA. PROVINCIA DI VERCELLI SETTORE EDILIZIA, TRASPORTI, SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO, VALORIZZAZIONE E PROTEZIONE DELLA FLORA E DELLA FAUNA. SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA AVVISO AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE

Dettagli

Comune di Oristano Comuni de Aristanis AVVISO PUBBLICO INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER PROPOSTE DI INTERVENTO

Comune di Oristano Comuni de Aristanis AVVISO PUBBLICO INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER PROPOSTE DI INTERVENTO Comune di Oristano Comuni de Aristanis AVVISO PUBBLICO INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER PROPOSTE DI INTERVENTO DA ATTUARE NELL AMBITO DEL PROGRAMMA PER LA RIQUALIFICAZIONE URBANA E LA

Dettagli

HOTEL MEANS LIFESTYLE. bando di concorso 2013

HOTEL MEANS LIFESTYLE. bando di concorso 2013 Il degli Alberghi e delle SPA più belle del mondo isola d Ischia 8-13 luglio HOTEL MEANS LIFESTYLE bando di concorso 2013 Il P re m io Is c h ia In te rn a z io n a le d i A rc h ite ttu ra è fru tto d

Dettagli

Bando per percorsi formativi internazionali di eccellenza

Bando per percorsi formativi internazionali di eccellenza Bando per percorsi formativi internazionali di eccellenza pubblicato il 27 luglio 2017 budget complessivo: 90.000 euro termine per la presentazione dei progetti: 15 settembre 2017 contenuti: 1. REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI FORIO Provincia di Napoli Stazione di cura, soggiorno e turismo estiva ed invernale Polizia Municipale 6 Settore

COMUNE DI FORIO Provincia di Napoli Stazione di cura, soggiorno e turismo estiva ed invernale Polizia Municipale 6 Settore AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO Oggetto: Avviso di indagine di mercato per la procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando ai sensi dell art. 36, comma 2, lett. b), e art. 63, mediante il criterio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (art. 36 comma 2 lett. B) del D. Lgs 50/2016)

AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (art. 36 comma 2 lett. B) del D. Lgs 50/2016) AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (art. 36 comma 2 lett. B) del D. Lgs 50/2016) PER INDIVIDUAZIONE DITTE DA INVITARE A PRODURRE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO DI VIGILANZA E SORVEGLIANZA

Dettagli

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 49 del 18 ottobre 2004

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 49 del 18 ottobre 2004 Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 49 del 18 ottobre 2004 REGIONE CAMPANIA - Centro Direzionale Isola C5-80132 Napoli - Avviso pubblico di manifestazione di interesse - P.O.R. CAMPANIA 2000-2006

Dettagli

Comune di Cargeghe Provincia di Sassari

Comune di Cargeghe Provincia di Sassari AVVISO PUBBLICO RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ANIMAZIONE TERRITORIALE FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DI UN MUSICAL (Art. 36,Comma 2, Lettera a, Art.144 e Art.216,

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA CULTURALI E DEL TURISMO SEGRETARIATO GENERALE-SERVIZIO II

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA CULTURALI E DEL TURISMO SEGRETARIATO GENERALE-SERVIZIO II MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA CULTURALI E DEL TURISMO SEGRETARIATO GENERALE-SERVIZIO II Avviso pubblico per la selezione di proposte di sostegno alla progettazione integrata di scala territoriale/locale

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE RISORSE UMANE ESTERNE

BANDO DI SELEZIONE RISORSE UMANE ESTERNE BANDO DI SELEZIONE RISORSE UMANE ESTERNE GIOVANI PER IL SOCIALE PROGETTO: D.A.M.E. Donne e arte: Mondi in evoluzione L'associazione NEXT - Nuove Energie X il Territorio con sede a Palermo in Via Filippo

Dettagli

DOMANDA DI FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI Programma operativo Fondo sociale europeo della Provincia autonoma di Trento

DOMANDA DI FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI Programma operativo Fondo sociale europeo della Provincia autonoma di Trento Modello A marca da bollo Modello domanda di finanziamento Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Istruzione e formazione del secondo grado, Università e ricerca Ufficio programmazione e gestione della

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI AD ASSOCIAZIONI O ENTI CULTURALI PER L ANNO Il Dirigente dell Ufficio di Gabinetto

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI AD ASSOCIAZIONI O ENTI CULTURALI PER L ANNO Il Dirigente dell Ufficio di Gabinetto BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI AD ASSOCIAZIONI O ENTI CULTURALI PER L ANNO 2017 Il Dirigente dell Ufficio di Gabinetto Richiamati: lo statuto della Città Metropolitana di Firenze,

Dettagli

COD. PRATICA: Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 445 DEL 26/04/2016

COD. PRATICA: Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 445 DEL 26/04/2016 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 445 DEL 26/04/2016 OGGETTO: Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE

DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI CONZA DELLA CAMPANIA PROVINCIA DI AVELLINO Codice ente Protocollo n. 10081 843 DELIBERAZIONE N. 11 in data: 01.02.2017 Soggetta invio capigruppo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 2 del 18/01/2017

Decreto Dirigenziale n. 2 del 18/01/2017 Decreto Dirigenziale n. 2 del 18/01/2017 Dipartimento 60 - Uffici speciali Direzione Generale 6 - Centrale Acquisti proc finanz. progetti relativi a infrastrutt.progettazion U.O.D. 1 - UOD Centrale Acquisti

Dettagli

I.S.I.S. GAETANO FILANGIERI Frattamaggiore NA. Fondi Strutturali Europei Programma Operativo Nazionale Per la scuola,

I.S.I.S. GAETANO FILANGIERI Frattamaggiore NA. Fondi Strutturali Europei Programma Operativo Nazionale Per la scuola, Prot.1287/P01 I.S.I.S. GAETANO FILANGIERI Frattamaggiore NA Frattamaggiore, 06/04/2017 AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER IL COINVOLGIMENTO DI ATTORI DEL TERRITORIO AL PROGRAMMA OPERATIVO

Dettagli

Allegato n. 1 al Decreto Direttoriale n. 36 del 16/02/2017. Art. 1 Premesse

Allegato n. 1 al Decreto Direttoriale n. 36 del 16/02/2017. Art. 1 Premesse Allegato n. 1 al Decreto Direttoriale n. 36 del 16/02/2017 Manifestazione di interesse per la partecipazione alla procedura negoziata ex art.36, comma 2, lettera a) per l affidamento di attività da realizzare

Dettagli

Il Responsabile dei Servizi Sociali d'ambito

Il Responsabile dei Servizi Sociali d'ambito AVVISO PUBBLICO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ED EVENTUALE SELEZIONE IN FORMA COMPARATIVA DI DUE ORGANISMI DI DIRITTO PRIVATO SENZA FINI DI LUCRO, ASSOCIAZIONI, ONLUS, PER L INSERIMENTO COME PARTNER

Dettagli

Accordo tra Regione Marche e Dipartimento della Gioventù e Servizio Civile Nazionale Intervento aggregazione 2^ edizione

Accordo tra Regione Marche e Dipartimento della Gioventù e Servizio Civile Nazionale Intervento aggregazione 2^ edizione ALLEGATO B.1 Accordo tra Regione Marche e Dipartimento della Gioventù e Servizio Civile Nazionale FORMULARIO DI PRESENTAZIONE DELLA PROPOSTA PROGETTUALE (COMPRESE SCHEDE DEI PARTNER) I.1 DESCRIZIONE I.1.1

Dettagli

Settore Patrimonio Culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria PIANO DELLA CULTURA (L.R. 21/10) Attuazione anno 2016

Settore Patrimonio Culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria PIANO DELLA CULTURA (L.R. 21/10) Attuazione anno 2016 Allegato A) Direzione CULTURA E RICERCA Settore Patrimonio Culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria PIANO DELLA CULTURA 2012-2015 (L.R. 21/10) Attuazione anno 2016 Progetto regionale Arte contemporanea

Dettagli

Settore Affari Generali. IL DIRIGENTE DEL SETTORE emana il seguente

Settore Affari Generali. IL DIRIGENTE DEL SETTORE emana il seguente Settore Affari Generali IL DIRIGENTE DEL SETTORE emana il seguente Avviso pubblico finalizzato ad acquisire manifestazioni di interesse per partecipazione a progetti relativi al Bando Adolescenza con il

Dettagli

COMUNICAZIONE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN MATERIA DI SPORT E TEMPO LIBERO

COMUNICAZIONE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN MATERIA DI SPORT E TEMPO LIBERO COMUNICAZIONE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN MATERIA DI SPORT E TEMPO LIBERO Questa Amministrazione, in attuazione agli obiettivi di PEG, intende sostenere le Associazioni che curano la pratica di

Dettagli

DOMANDA DI FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI FORMAZIONE Programma operativo Fondo sociale europeo della Provincia autonoma di Trento

DOMANDA DI FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI FORMAZIONE Programma operativo Fondo sociale europeo della Provincia autonoma di Trento Modello A codice marca da bollo Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Europa Ufficio Fondo Sociale Europeo Via Gilli, 4 38121 TRENTO DOMANDA DI FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI FORMAZIONE Programma operativo

Dettagli

Decreto soggetto a controllo di regolarità amministrativa e contabile ai sensi della D.G.R. n. 553/2016

Decreto soggetto a controllo di regolarità amministrativa e contabile ai sensi della D.G.R. n. 553/2016 REGIONE TOSCANA DIREZIONE CULTURA E RICERCA SETTORE SPETTACOLO Responsabile di settore: FABBRI ILARIA Decreto soggetto a controllo di regolarità amministrativa e contabile ai sensi della D.G.R. n. 553/2016

Dettagli

AVVISO LAVORI DI FORNITURA E POSA IN OPERA ASCENSORI NELL AMBITO DELL INTERVENTO DI RIFUNZIONALIZZAZIONE DEL MERCATO COPERTO

AVVISO LAVORI DI FORNITURA E POSA IN OPERA ASCENSORI NELL AMBITO DELL INTERVENTO DI RIFUNZIONALIZZAZIONE DEL MERCATO COPERTO Prot. n. 2016.0135512 del 26.07.2016 AVVISO AVVISO PER INDAGINE DI MERCATO PROPEDEUTICA ALL ESPLETAMENTO DI PROCEDURA NEGOZIATA EX ART. 36 2 comma lett b) DEL D.LGS. 50/2016, PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI

Dettagli

Disciplina per l Autorizzazione dei percorsi formativi. finalizzati al conseguimento di Qualifiche o di Profili Professionali

Disciplina per l Autorizzazione dei percorsi formativi. finalizzati al conseguimento di Qualifiche o di Profili Professionali ALLEGATO A REGIONE ABRUZZO DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, POLITICHE DEL LAVORO, ISTRUZIONE, RICERCA E UNIVERSITÀ SERVIZIO FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO PROFESSIONALE UFFICIO PROGRAMMAZIONE POLITICHE FORMATIVE

Dettagli

COMUNE DI BIELLA PROVINCIA DI BIELLA CRITERI DI AGGIUDICAZIONE.

COMUNE DI BIELLA PROVINCIA DI BIELLA CRITERI DI AGGIUDICAZIONE. COMUNE DI BIELLA PROVINCIA DI BIELLA Allegato A CRITERI DI AGGIUDICAZIONE. PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASILO NIDO PER IL PERIODO DAL 1/9/2017 AL 31/8/2020 PRESSO LA STRUTTURA DI BIELLA PAVIGNANO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGSIP.REGISTRO UFFICIALE(U).0006581.08-09-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca AVVISO PUBBLICO SECONDO AVVISO INDAGINE DI MERCATO Ai sensi dell art. 216, comma 9 del

Dettagli

C I T T A D I A R I C C I A (CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE ) IL DIRIGENTE DELL AREA I ^

C I T T A D I A R I C C I A (CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE ) IL DIRIGENTE DELL AREA I ^ C I T T A D I A R I C C I A (CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE ) IL DIRIGENTE DELL AREA I ^ AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ESPERTO A MMINISTRATIVO - CAT. C - A TEMPO

Dettagli

UNIONE PRATIARCATI Unione fra i Comuni di Albignasego e Casalserugo Via Roma n Albignasego (PD) C.F Provincia di Padova

UNIONE PRATIARCATI Unione fra i Comuni di Albignasego e Casalserugo Via Roma n Albignasego (PD) C.F Provincia di Padova UNIONE PRATIARCATI Unione fra i Comuni di Albignasego e Casalserugo Via Roma n 224-35020 Albignasego (PD) C.F. 92214260280 Provincia di Padova Telefono 049/ 8042291 FAX 049 / 8042228 Codice fiscale n.

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 378 del 04/11/2016

Decreto Dirigenziale n. 378 del 04/11/2016 Decreto Dirigenziale n. 378 del 04/11/2016 Dipartimento 54 - Dipartimento Istr., Ric., Lav., Politiche Cult. e Soc. Direzione Generale 12 - Direzione Generale politiche sociali,culturali,pari opportunità,tempo

Dettagli

BANDO RIVOLTO AD ASSOCIAZIONI GIOVANILI PER PROGETTI INNOVATIVI DI VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEI BENI CULTURALI IN EMILIA-ROMAGNA (III EDIZIONE)

BANDO RIVOLTO AD ASSOCIAZIONI GIOVANILI PER PROGETTI INNOVATIVI DI VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEI BENI CULTURALI IN EMILIA-ROMAGNA (III EDIZIONE) BANDO RIVOLTO AD ASSOCIAZIONI GIOVANILI PER PROGETTI INNOVATIVI DI VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEI BENI CULTURALI IN EMILIA-ROMAGNA (III EDIZIONE) SCADENZA: 17 FEBBRAIO 2017 promosso da 1. Finalità Compito

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore ODDONE PIERLUIGI. Responsabile del procedimento ALFARONE PAOLO. Responsabile dell' Area P. ALFARONE

DETERMINAZIONE. Estensore ODDONE PIERLUIGI. Responsabile del procedimento ALFARONE PAOLO. Responsabile dell' Area P. ALFARONE REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: INFRASTRUTTURE E POLITICHE ABITATIVE AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. G08691 del 28/07/2016 Proposta n. 11352 del 28/07/2016 Oggetto: Attuazione D.G.R. n. 195/2016

Dettagli

SETTORE PROGRAMMAZIONE FORMAZIONE STRATEGICA E ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE

SETTORE PROGRAMMAZIONE FORMAZIONE STRATEGICA E ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE REGIONE TOSCANA DIREZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE SETTORE PROGRAMMAZIONE FORMAZIONE STRATEGICA E ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE Responsabile di settore: MONTOMOLI MARIA CHIARA Decreto soggetto

Dettagli

Articolo 1 - FINALITA E OGGETTO. Articolo 2 ENTITA DEL FINANZIAMENTO. Articolo 3 - BENEFICIARI DEL FINANZIAMENTO

Articolo 1 - FINALITA E OGGETTO. Articolo 2 ENTITA DEL FINANZIAMENTO. Articolo 3 - BENEFICIARI DEL FINANZIAMENTO Bando per la concessione di contributi per n. 12 (dodici) progetti innovativi nell'ambito del lavoro, della partecipazione e della creatività (cinema/video, teatro, social innovation, partecipazione e

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE E ATTIVITÀ IN MATERIA DI AGRICOLTURA

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE E ATTIVITÀ IN MATERIA DI AGRICOLTURA AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE E ATTIVITÀ IN MATERIA DI AGRICOLTURA La Provincia di Lecco, in attuazione degli obiettivi di programmazione 2007 intende sostenere iniziative

Dettagli

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà AVVISO PUBBLICO Progetto Sei dei Nostri: nuovo valore al sistema sociale Manifestazione d interesse per l individuazione di Compagnie teatrali

Dettagli

Istituto d'istruzione Secondaria Superiore G. Solimene Lavello

Istituto d'istruzione Secondaria Superiore G. Solimene Lavello Scadenza 28/10/2011 Istituto d'istruzione Secondaria Superiore G. Solimene Lavello Prot. N. 3933 C/34 AVVISO PUBBLICO BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI ESPERTI PROGRAMMA OPERATIVO FSE REGIONE BASILICATA 2007/2013

Dettagli

COMUNE DI TORREVECCHIA TEATINA Provincia di Chieti

COMUNE DI TORREVECCHIA TEATINA Provincia di Chieti COMUNE DI TORREVECCHIA TEATINA Provincia di Chieti Prot. n. 9271 del 20/12/2016 AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER INVITO A PROCEDURA NEGOZIATA EX ART. 36, COMMA 2, LETT. B, DEL D. LGS.50/2016

Dettagli

1. OGGETTO 2. REQUISITI DEI SOGGETTI PROPONENTI

1. OGGETTO 2. REQUISITI DEI SOGGETTI PROPONENTI AVVISO PUBBLICO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE DA PARTE DI ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO PER LA PRESENTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI SOCIALIZZAZIONE PER ANZIANI RESIDENTI NEL TERRITORIO DELL

Dettagli

COMUNE DI MARSCIANO (Provincia di Perugia) Zona Sociale n. 4

COMUNE DI MARSCIANO (Provincia di Perugia) Zona Sociale n. 4 Prot. n. 28365-10.01.04 del 29/10/2015 Albo pretorio n. 1507 del 29/10/2015 COMUNE DI MARSCIANO (Provincia di Perugia) Zona Sociale n. 4 AVVISO PUBBLICO RIVOLTO AD ENTI E ORGANIZZAZIONI DEL TERZO SETTORE

Dettagli

te re, s u l p ro p rio te rrito rio, l e s e rc iz io d e ll a ttiv ità d i te c -

te re, s u l p ro p rio te rrito rio, l e s e rc iz io d e ll a ttiv ità d i te c - 1 7 D IC EM B RE 2 0 0 4 B OLLETTINO UF F IC IALE D ELLA REGIONE M ARC H E ANNO X X X V N. 1 3 3 Deliberazione n. 1408 del 23/11/2004. Lege 26/10/1995 n. 447, art. 2, commi 6, 7, 8 - D.P.C.M. 3 1/03 /1998.

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO I Prot. n.236 /C24-U 21/01/2017 Istituto Comprensivo Statale Mazzini-Patini - L Aquila Via Salaria Antica Est- Località Boschetto di Pile Cod. mecc. AQIC844004 c.f. 93073800661 Tel. 0862/22071 www.istitutomazzinipatini.it

Dettagli

Regione Calabria DIPARTIMENTO N.7 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI AVVISO PUBBLICO

Regione Calabria DIPARTIMENTO N.7 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI AVVISO PUBBLICO Regione Calabria DIPARTIMENTO N.7 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI AVVISO PUBBLICO Legge Regionale 02 Agosto 2013, n. 40 - Articolo 2 MANIFESTAZIONE D INTERESSE DA PARTE DI ENTI

Dettagli

ALL. A GENERALITA DOTAZIONE E RIPARTIZIONE FINANZIARIA

ALL. A GENERALITA DOTAZIONE E RIPARTIZIONE FINANZIARIA ALL. A CRITERI PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE E SERVIZI SOCIALI NEI COMUNI OVE LE ESIGENZE MILITARI INCIDONO MAGGIORMANTE SULL USO DEL TERRITORIO E

Dettagli

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO ESPLORATIVA

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO ESPLORATIVA AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO ESPLORATIVA PER L INDIVIDUAZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE A PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REALIZZAZIONE DI ATTIVITA DI ORIENTAMENTO ED

Dettagli

Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE E POLITICHE ABITATIVE Area: AFFARI GENERALI

Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE E POLITICHE ABITATIVE Area: AFFARI GENERALI REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. 146 DEL 04/04/2017 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 3891 DEL 03/03/2017 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE E POLITICHE ABITATIVE Area: AFFARI GENERALI Prot.

Dettagli

1.INFORMAZIONI GENERALI

1.INFORMAZIONI GENERALI PROT.22697/U/05.12.2016 AVVISO PUBBLICO PER L ESPLETAMENTO DI UN INDAGINE DI MERCATO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRIENNALE DI REVISIONE DEI BILANCI DELL EPPI E DELLA TESIP S.R.L. TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA

Dettagli

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI ORIGINALE OGGETTO: NOMINA DEL REVISORE UNICO DEI CONTI PER IL TRIENNIO APPROVAZIONE AVVISO.

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI ORIGINALE OGGETTO: NOMINA DEL REVISORE UNICO DEI CONTI PER IL TRIENNIO APPROVAZIONE AVVISO. AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI ORIGINALE DETERMINAZIONE N. Area: 93 Data emissione 30/05/2014 N. Generale: 249 Data registrazione 30/05/2014 IL RESPONSABILE DELL AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI OGGETTO: NOMINA

Dettagli

B) AZIONI DI SUPPORTO GESTIONALE b.1 attività di monitoraggio quali quantitativo e valutazione della attività e dei risultati

B) AZIONI DI SUPPORTO GESTIONALE b.1 attività di monitoraggio quali quantitativo e valutazione della attività e dei risultati 1 AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PARTNERSHIP DI PROGETTO IN RIFERIMENTO ALL AVVISO ADOTTATO DALL AUTORITA RESPONSABILE DEL FONDO EUROPEO PER L INTEGRAZIONE MINISTERO

Dettagli

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 14 del 28 febbraio 2005

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 14 del 28 febbraio 2005 Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 14 del 28 febbraio 2005 REGIONE CAMPANIA - Assessorato alle Attività Produttive Settore Sviluppo e Promozione delle Attività Commerciali - Partecipazione

Dettagli

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO COLLOCAMENTO PROVINCIALE DISABILI

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO COLLOCAMENTO PROVINCIALE DISABILI PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO COLLOCAMENTO PROVINCIALE DISABILI Data di Pubblicazione: 15/03/2011 Data Scadenza : 13/04/2011 AVVISO PUBBLICO ATTUAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO

Dettagli

Città Metropolitana di Firenze

Città Metropolitana di Firenze Comune dii Empollii Città Metropolitana di Firenze Avviso di Mobilità Volontaria - ex articolo 30 D.Lgs 165/2001 per la copertura di n. 1 posto a tempo pieno e indeterminato di Istruttore Tecnico Direttivo

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ATTIVITA PROMOZIONALE E TURISTICA

DISCIPLINARE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ATTIVITA PROMOZIONALE E TURISTICA DISCIPLINARE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ATTIVITA PROMOZIONALE E TURISTICA Art. 1 (Oggetto) 1. Il presente disciplinare stabilisce, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n. 241, criteri

Dettagli

Allegato A) al decreto n.

Allegato A) al decreto n. Modalità di presentazione le istanze finalizzate alla sottoscrizione di accordi di collaborazione tra Comuni e Regione Lombardia (art. 6, l.r. n. 28/ 2004) PREMESSA La Regione Lombardia con la legge regionale

Dettagli

PROGETTO ACCOMPAGNAMENTO SOLIDALE

PROGETTO ACCOMPAGNAMENTO SOLIDALE PROGETTO ACCOMPAGNAMENTO SOLIDALE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO Al Dirigente Settore Minori Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie Comune di Torino Via Giulio, 22 10122 TORINO

Dettagli

Struttura di missione DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E LE ATTIVITÀ SPORTIVE

Struttura di missione DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E LE ATTIVITÀ SPORTIVE Struttura di missione DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E LE ATTIVITÀ SPORTIVE Avviso pubblico per la selezione di progetti volti ad incrementare la disponibilità di alloggi da destinare in locazione

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 121 del 20/10/2017

Decreto Dirigenziale n. 121 del 20/10/2017 Decreto Dirigenziale n. 121 del 20/10/2017 Direzione Generale 09 Direzione Generale per il Governo del Territorio, i Lavori Pubblici e la Protezione Civile Oggetto dell'atto: Programma operativo Complementare

Dettagli

Alla domanda, redatta sullo schema allegato e sottoscritta dal legale rappresentante, devono essere allegati i seguenti documenti:

Alla domanda, redatta sullo schema allegato e sottoscritta dal legale rappresentante, devono essere allegati i seguenti documenti: ALLEGATO B - INDICAZIONI OPERATIVE PER LA COSTITUZIONE DELL ELENCO REGIONALE DEGLI ENTI DEL TERZO SETTORE PER INTERVENTI PER LA QUALITA DELLA VITA E L INCLUSIONE SOCIALE DELLE PERSONE SOTTOPOSTE A TERAPIA

Dettagli

I. IL PROGETTO I.1 DESCRIZIONE

I. IL PROGETTO I.1 DESCRIZIONE ALLEGATO B1 intervento aggregazione FORMULARIO DI PRESENTAZIONE PROPOSTE PROGETTUALI (COMPRESE SCHEDE DEI PARTNER) I. IL PROGETTO I.1 DESCRIZIONE I.1.1 Titolo ed acronimo (Per l acronimo del progetto si

Dettagli

Città Metropolitana di Firenze

Città Metropolitana di Firenze Comune dii Empollii Città Metropolitana di Firenze Avviso di Mobilità Volontaria - ex articolo 30 D.Lgs 165/2001 per la copertura di n. 1 posto a tempo pieno e indeterminato di Assistente Bibliotecario

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 50 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 50 del 20362 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE GIOVANILI E CITTADINANZA SOCIALE 18 aprile 2016, n. 8 A.P.Q. rafforzato SVILUPPO LOCALE Assegnazioni Del.Cipe - Fondo Sviluppo e Coesione 2007/2013

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE RISORSE UMANE ESTERNE

BANDO DI SELEZIONE RISORSE UMANE ESTERNE BANDO DI SELEZIONE RISORSE UMANE ESTERNE GIOVANI PER IL SOCIALE PROGETTO: Tra ombre e luci. Dall oppressione della mafia alla libertà di vivere L Associazione Concept: Ideare, progettare comunicare In

Dettagli

POR Marche FSE 2014/2020. Progetto EUREKA - Borse di studio per dottorato di ricerca per l innovazione- Edizione Anno Accademico 2017/2018

POR Marche FSE 2014/2020. Progetto EUREKA - Borse di studio per dottorato di ricerca per l innovazione- Edizione Anno Accademico 2017/2018 POR Marche FSE 2014/2020. Progetto EUREKA - Borse di studio per dottorato di ricerca per l innovazione- Edizione Anno Accademico 2017/2018 AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE D INTERESSE rivolto alle imprese

Dettagli

AVVISO PUBBLICO - ANNO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI O CONTRIBUTI PER IDEE E PROGETTI DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI

AVVISO PUBBLICO - ANNO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI O CONTRIBUTI PER IDEE E PROGETTI DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI AVVISO PUBBLICO - ANNO 2013-2014 PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI O CONTRIBUTI PER IDEE E PROGETTI DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI (Approvato ai sensi dell art. 12 della L.241/1990, dei Regolamenti approvati

Dettagli

Servizio Coordinamento delle attività territoriali del lavoro e della formazione

Servizio Coordinamento delle attività territoriali del lavoro e della formazione Avviso Pubblico per l acquisizione di beni e servizi in economia di docenze tecnico professionali Corso n. 090698 Animatore Turistico Elementi di animazione espressiva, teatrale, musicale e ludica - Tecniche

Dettagli

COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PREMESSO CHE

COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PREMESSO CHE COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PREMESSO CHE La Commissione Pari Opportunità della Provincia di Cagliari, come da regolamento, opera per la rimozione degli ostacoli e di

Dettagli

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 29/09/2017

Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD DEL 29/09/2017 Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD-2017-2485 DEL 29/09/2017 Inserita nel fascicolo: 2017.VII/13.7 Centro di Responsabilità: 64 0 4 0 - SETTORE CULTURA, GIOVANI E SVILUPPO STRATEGICO DEL TERRITORIO

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 47 DELIBERAZIONE 16 novembre 2015, n. 1098

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 47 DELIBERAZIONE 16 novembre 2015, n. 1098 DELIBERAZIONE 16 novembre 2015, n. 1098 DGR 897/15 - Approvazione del Progetto regionale in materia di politiche giovanili Giovani attivi. LA GIUNTA REGIONALE Vista la legge regionale 24 febbraio 2005,

Dettagli

CITTÀ DI PORTO RECANATI

CITTÀ DI PORTO RECANATI QZ51R5Q44.pdf 1/5 AVVISO ESPLORATIVO PER "INDAGINE DI MERCATO" AI FINI DELLA SELEZIONE DELLE COOPERATIVE DA INVITARE ALLA GARA TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DELL'ART. 36 CO.2 LETT. B) DEL D.LGS.50/2016

Dettagli

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva COMUNE DI TIVOLI Capofila dell Ambito territoriale RMG Distretti Socio Sanitari RMG1 -RMG2- RMG3- RMG4- RMG5- RMG6 e Asl RMG SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

Dettagli

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE ANNO 2007 Art. 1 Obiettivi e oggetto del bando All interno delle azioni comuni dei cinque CSV della Campania, al fine di favorire il protagonismo delle esperienze

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI A PSICOLOGO DEL LAVORO ESPERTO IN SELEZIONE DEL PERSONALE

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI A PSICOLOGO DEL LAVORO ESPERTO IN SELEZIONE DEL PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI A PSICOLOGO DEL LAVORO ESPERTO IN SELEZIONE DEL PERSONALE IL RESPONSABILE DELL AREA SERVIZI FINANZIARI In esecuzione alla determinazione del responsabile

Dettagli

Prot. 7097/B18 S. Giorgio a Cremano, 18 agosto 2016

Prot. 7097/B18 S. Giorgio a Cremano, 18 agosto 2016 Prot. 7097/B18 S. Giorgio a Cremano, 18 agosto 2016 NUOVO AVVISO DI DISPONIBILITÀ DI POSTI NELL ORGANICO DELL AUTONOMIA PUBBLICATO AI SENSI DELLA LEGGE 107/2015 art.1 cc 79-82 AMBITO TERRITORIALE NA-20

Dettagli

RICHIESTA DI ASSEGNAZIONE FINANZIAMENTO PER PROGETTI DI ASSOCIAZIONI DI CUI ALL ARTICOLO 6 DELLA L.R. 16/2009 (CITTADINANZA DI GENERE)

RICHIESTA DI ASSEGNAZIONE FINANZIAMENTO PER PROGETTI DI ASSOCIAZIONI DI CUI ALL ARTICOLO 6 DELLA L.R. 16/2009 (CITTADINANZA DI GENERE) Pag 1 di 14 Alla Regione Toscana Settore Tutela dei consumatori e degli utenti Pari opportunità e politiche di genere Piazza dell Unità di Italia, 1 50123 Firenze Il sottoscritto Luogo e data di nascita

Dettagli

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA AREA DI COORDINAMENTO CULTURA SETTORE BENI CULTURALI

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA AREA DI COORDINAMENTO CULTURA SETTORE BENI CULTURALI REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA AREA DI COORDINAMENTO CULTURA SETTORE BENI CULTURALI. Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Sandra Logli Decreto N

Dettagli

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO BANDO FINALIZZATO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NELL AMBITO DEL PROGETTO #GiovaniperPerugia- Bando per idee dei

Dettagli

ARPA AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E L AMBIENTE DELL EMILIA ROMAGNA DIREZIONE TECNICA

ARPA AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E L AMBIENTE DELL EMILIA ROMAGNA DIREZIONE TECNICA ARPA AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E L AMBIENTE DELL EMILIA ROMAGNA DIREZIONE TECNICA AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO AL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI PRESTAZIONE D OPERA INTELLETTUALE DI NATURA PROFESSIONALE

Dettagli

REGIONE del VENETO - Direzione Relazioni internazionali Cooperazione internazionale, Diritti umani e Pari opportunità MODULO DI DOMANDA PER BANDO B)

REGIONE del VENETO - Direzione Relazioni internazionali Cooperazione internazionale, Diritti umani e Pari opportunità MODULO DI DOMANDA PER BANDO B) 34 Allegato B1 Marca da bollo da 14,62 Indicare l eventuale motivo di esenzione : enti pubblici territoriali Tab. B allegata al D.P.R. n. 642/1972 altro REGIONE del VENETO - Direzione Relazioni internazionali

Dettagli

Richiesta contributo per la realizzazione di

Richiesta contributo per la realizzazione di Domanda di contributo per la realizzazione di un evento di promozione della cultura cinematografica inerente le attività per lo sviluppo del cinema in Sardegna ai sensi dell articolo 15 della L.R. 20 settembre

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DIPARTIMENTO AGRICOLTURA SVILUPPO RURALE E AMBIENTALE 23 settembre

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DIPARTIMENTO AGRICOLTURA SVILUPPO RURALE E AMBIENTALE 23 settembre 47182 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 111 del 29-9-2016 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DIPARTIMENTO AGRICOLTURA SVILUPPO RURALE E AMBIENTALE 23 settembre 2016, n. 309 DD n. 494 del 14/10/2016

Dettagli

a. Selezione del Prestatore unico, remunerato attraverso Titoli d acquisto (Voucher sociali), dei seguenti Servizi del Piano Sociale di Zona:

a. Selezione del Prestatore unico, remunerato attraverso Titoli d acquisto (Voucher sociali), dei seguenti Servizi del Piano Sociale di Zona: BANDO FINALIZZATO ALLA SELEZIONE DEL PRESTATORE UNICO, REMUNERATO ATTRAVERSO TITOLI D ACQUISTO (VOUCHER SOCIALI), DEI SEGUENTI SERVIZI DEL PIANO SOCIALE DI ZONA: - LOTTO A: Laboratori di educativa territoriale;

Dettagli

Noventa Padovana, IL RESPONSABILE DEL SETTORE dott. Giorgio Zen

Noventa Padovana, IL RESPONSABILE DEL SETTORE dott. Giorgio Zen AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA AD ESPERTO NEI SERVIZI EDUCATIVI E NELLA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI DI TUTELA DI SOGGETTI DEBOLI. Art.

Dettagli