SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1"

Transcript

1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

2 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici) e microprocessore Esegue algoritmi crittografici Memorizza informazioni in modo sicuro Difficilmente clonabile 2

3 Ambiti di utilizzo Metodo di pagamento (borsellino elettronico) Economico e sicuro, probabile uso futuro Trasferimento sicuro (chiavi asimmetriche) dell'importo dalla carta del compratore a quella del venditore Manca standard e interoperabilità. Solo alcuni progetti locali (Mondex, Visa Cash, SmartPay...) E-commerce B2B E-government: utilizzata assieme a parametri biometrici (iridi, impronta digitale) per firma digitale CIE (api standardizzate da ministero interno) Direttiva 1999/93/CE + DPCM 8/2/99 Militare Sanità Carta sanitaria: informazioni precise e complete (allergie, gruppo sanguigno, interventi e cure avute...) Telefonia mobile SIM-Card e GSM Decoder satellitari Altro (ambito privato, università, trasporti,... 3

4 Milioni di SmartCard prodotte nel 2000 nel mondo telecomunicazioni settore bancario Sanità pay tv trasporti pubblici altro Fonte: Eurosmart.com 4

5 Struttura Dimensioni come normali card (ISO 7810) Interfaccia con terminali - contatti elettrici (ISO 7816) - antenna (ISO 10536) A sola memoria (memory card) bassa sicurezza e costo, per carte telefoniche, tessere parcheggio Con processore (Mp Card) 5

6 Mp Card CPU supporta algoritmi MD5, SHA-1,RSA, DSA, 3DES RAM bytes ROM contiene SO EEPROM memoria r/w non volatile. Contenuti memorizzati in file system con relativi permessi a directory e files Interfaccia di collegamento 6

7 Memoria EEPROM non accedibile direttamente dall esterno Comunicazioni effettuate esclusivamente tramite CPU 7

8 Sicurezza SmartCard Verifica titolare della carta - PIN necessario per usare la carta - Parametri biometrici. System on Card hash(impronta) == valore hash impronta nella smartcard Inviolabilità e irriproducibilità scansione contenuto informativo fisicamente impedita! 8

9 Autenticazione - Interna: SmartCard -> terminale / server remoto - Esterna : terminale / server remoto -> SmartCard - Reciproca: interna + esterna - Usa RSA o DSA, chiavi di 2 Kb Smartcard A: sto veramente comunicando con server/terminale B? SMARTCARD C =RAND e mod n T = TERMINALE/SERVER RAND* = RAND d mod n RAND* == RAND? OK / ERR RAND* Kpriv(T) = (d,n) Kpub(T) = (e, n) Autenticazione interna 9

10 Integrità e riservatezza dati scambiati - cifratura simmetrica c = 3DES(m, RANDOM) m = 3DES -1 (c, RANDOM) - cifratura asimmetrica: ancora RSA - algoritmi hash utilizzati: MD5, SHA-1 Tracciabilità Smartcard ha un codice identificativo che viene memorizzato durante le transazioni 10

11 Attacchi SmartCard Necessario avere fisicamente la smartcard ATTACCO OBIETTIVO CONTROMISURA Studio chip con microscopio o raggi infrarossi Ricostruzione logica chip (poche informazioni ricavate) - Tecniche di mascheramento fisico - Dati cifrati in EEPROM non leggibili Analisi assorbimento elettrico Studio dati elaborati da CPU - Disaccopiatura clock cpu <-> clock interfaccia - Sensori ottici per rilevare compromissione strato protettivo circuito, con eventuale reset EEPROM - Aspetto tempi random durante algoritmi 11

12 Attacchi SmartCard 2 ATTACCO Utilizzo improprio interfaccia elettrica (cambio la tensione per guadagnare controllo diretto CPU) OBIETTIVO Lettura (tramite CPU) della EEPROM CONTROMISURA Sensori sulla tensione di alimentazione (reset scheda in caso di anomalie) Software nascosto che, dopo l accesso tramite PIN, fa firmare altri documenti all insaputa del possessore. Ottenere firma su documenti del malitenzionato all insaputa del proprietario - Single-access device driver (solo un applicazione alla volta) - PIN richiesto ogni volta che si usa Kpriv - Blocco esecuzione software sconosciuto 12

13 Sicurezza SIM-CARD e GSM Comunicazione a terra (digitale o analogica) non criptata Telefonia con GSM (digitale via etere) criptata GSM usa le smartcard SIM-CARD. Abbonato identificato con: - Ki = chiave personale di autenticazione (presente nella sim e nei databases dell operatore) - Codice IMSI (identifica univocamente abbonato) 13

14 Autenticazione GSM tramite SIM-CARD SIM CARD (X) RICHIESTA AUTENTICAZ. (X) RAND BTS get_k(x) DB centrale operatore SRES* = A3(K, RAND) K OK / ERRORE SRES* == A3(K, RAND)? Kc = A8(K,RAND) C = A5(m,Kc) La smartcard (SIM-CARD) restituisce solo il SRES, mai K in chiaro! K non leggibile dal malintenzionato 14

15 Problemi Quasi tutti gli operatori usano la versione semplificata COMP128 al posto di A3 e A8 per l autenticazione COMP128 algoritmo debole, SRES ridotta! attacco logico alla SIM-CARD semplificato: Il malintenzionato simula la BTS, analizza le N risposte della sim SRES = A3(K, RAND). Gli N numeri RAND vengono appositamente scelti. La chiave può essere individuata e la scheda si può clonare! (Attacco Chosen-Challenge) Algoritmo debole voluto dal governo per intercettare comunicazioni 15

16 SmartCard per decoder satellitari Trasmissioni a pagamento Segnale inviato a tutti, decifrabile solo da abbonati con chiave UK nella smartcard Schema base DVB-S: Flusso inviato da satellite = CSA(flusso in chiaro, CW*) CW* = f1(sk*, CW) SK* = f2(sk,uk) CW cifrata inviata in messaggi ECM ogni 10 sec (1) SK cifrata inviata con messaggi EMM ogni 30 gg (2) Smartcard: decifra ECM, EMM e passa CW* al decoder SK* = f2(sk,uk) CW* =f1(sk*, CW) Comunicazione unidirezionale: più utenti possono usare stessa UK Emulatore di SmartCard = contengono UK e parte delle funzioni della SmartCard originale (non decifrano all istante gli EMM). CW e SK di 64 bit (2) SK Decifrabile in tempo utile dagli EMM (codici autoaggiornanti o programmabili) (1) CW non decifrabile in tempo utile dagli ECM => blocker Seca, Viaccess, Nagravision bucati. SmartCard cambiate 16

17 Bibliografia Tecnologie e applicazioni delle carte a microprocessore C.Solarino 2002 Wikipedia.org SmartCard Programming and Security International conference 2001 Springer Smart Card Research and Advanced Applications - Josep Domingo-Ferrer, Anthony Watson ciberspazioediritto.org smartcardbasics.com cnipa.gov.it (Centro nazionale per l informatica nella PA) gsmworld.it 17

Corso di Sicurezza A.A. 2007/2008 Elena Tecchi

Corso di Sicurezza A.A. 2007/2008 Elena Tecchi Corso di Sicurezza A.A. 2007/2008 Elena Tecchi Nel 1974, Roland Moreno aveva presentato al circuito bancario Carte Bleu un processo e un dispositivo per il controllo elettronico dell identità degli individui.

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER LE COMUNICAZIONI FORUM PA 2011. delle Comunicazioni e Tecnologie dell Informazione

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER LE COMUNICAZIONI FORUM PA 2011. delle Comunicazioni e Tecnologie dell Informazione MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER LE COMUNICAZIONI Istituto Superiore FORUM PA 2011 delle Comunicazioni e Tecnologie dell Informazione OFFICINA Il progetto SESAMO (Sistemi di pagamento

Dettagli

Studio e sviluppo di un applicazione DTT client / server per l autenticazione tramite Carta Nazionale dei Servizi

Studio e sviluppo di un applicazione DTT client / server per l autenticazione tramite Carta Nazionale dei Servizi Studio e sviluppo di un applicazione DTT client / server per l autenticazione tramite Carta Nazionale dei Servizi Tesi di Laurea di Relatori: Prof. Vito Cappellini Prof. Alessandro Piva Dr. Roberto Caldelli

Dettagli

e-impresa Per una gestione manageriale dell ICT nell impresa: da costo a opportunità

e-impresa Per una gestione manageriale dell ICT nell impresa: da costo a opportunità e-impresa Per una gestione manageriale dell ICT nell impresa: da costo a opportunità e-government: la Pubblica Amministrazione on-line al servizio delle imprese La firma digitale Ing. Marco Bozzetti (Presidente

Dettagli

Sommario. 1.1 Problematiche di sicurezza 6. 1.1.1 Cos'è la Sicurezza Informatica 6. 1.1.2 Il modello di riferimento 7

Sommario. 1.1 Problematiche di sicurezza 6. 1.1.1 Cos'è la Sicurezza Informatica 6. 1.1.2 Il modello di riferimento 7 Introduzione 2 Capitolo I - Sicurezza Informatica e Crittografia 6 1.1 Problematiche di sicurezza 6 1.1.1 Cos'è la Sicurezza Informatica 6 1.1.2 Il modello di riferimento 7 1.1.3 Valutazione del rischio

Dettagli

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Il contesto applicativo Commercio elettronico Quanti bit ho guadagnato!! Marco Mezzalama Politecnico di Torino collegamenti e transazioni

Dettagli

Firma HSM. A cura di: Enrico Venuto. Politecnico di Torino Coordinatore sicurezza informatica di ateneo

Firma HSM. A cura di: Enrico Venuto. Politecnico di Torino Coordinatore sicurezza informatica di ateneo Firma HSM A cura di: Enrico Venuto Politecnico di Torino Coordinatore sicurezza informatica di ateneo Politecnico di Torino 23 novembre 2012 Firma digitale Firma digitale La firma digitale fa uso di un

Dettagli

Sicurezza nell'utilizzo di Internet

Sicurezza nell'utilizzo di Internet Sicurezza nell'utilizzo di Internet 1 Sicurezza Definizioni Pirati informatici (hacker, cracker): persone che entrano in un sistema informatico senza l autorizzazione per farlo Sicurezza: protezione applicata

Dettagli

Protezione dei Dati Digitali: Scenari ed Applicazioni

Protezione dei Dati Digitali: Scenari ed Applicazioni Protezione dei Dati Digitali: Scenari ed Applicazioni 1 Sommario Parte I : Scenari Parte II : La Teoria Parte III: La Pratica 2 Parte I: Scenari 3 Applicazioni quotidiane (1/2) Transazioni finanziarie

Dettagli

CARATTERISTICHE FISICHE DELLE SMART CARD

CARATTERISTICHE FISICHE DELLE SMART CARD LE SMART CARD Una Smart Card assomiglia per forma e dimensione ad una carta di credito, con l aggiunta però di un chip integrato. Fornisce non solo capacità di memorizzazione, ma anche la possibilità di

Dettagli

Le Tecnologie Biometriche ed il loro Utilizzo

Le Tecnologie Biometriche ed il loro Utilizzo Le Tecnologie Biometriche ed il loro Utilizzo di * Federico Fumagalli La tecnologia, i processi ed i campi di utilizzazione, Introduzione Biometria = caratteristiche fisiologiche o comportamentali misurabili

Dettagli

Appl. di emissione PKCS#11. API (Metacomandi) Resource Manager Windows. Drivers PC/SC dei lettori

Appl. di emissione PKCS#11. API (Metacomandi) Resource Manager Windows. Drivers PC/SC dei lettori Roma, 30 gennaio 2003 La realtà della carta di identità elettronica (nel seguito CIE) e della carta nazionale dei servizi (nel seguito CNS) rende ineluttabile l individuazione di servizi da erogare in

Dettagli

SMART CARD-APPLICAZIONI

SMART CARD-APPLICAZIONI SMART CARD-APPLICAZIONI Le applicazioni pratiche delle Smart Card possono essere suddivise in 3 categorie principali: 1- Trasporto Dati: la Smart Card e usata come mezzo per memorizzare informazioni; 2-

Dettagli

Crittografia. Crittografia Definizione. Sicurezza e qualità dei servizi su internet. 2009 Università degli Studi di Pavia, C.

Crittografia. Crittografia Definizione. Sicurezza e qualità dei servizi su internet. 2009 Università degli Studi di Pavia, C. Definizione La crittografia è la scienza che utilizza algoritmi matematici per cifrare e decifrare i dati. La criptoanalisi è la scienza che analizza e decifra i dati crittografati senza conoscerne a priori

Dettagli

Firma digitale INTRODUZIONE

Firma digitale INTRODUZIONE Firma digitale INTRODUZIONE La firma digitale costituisce uno dei dieci obiettivi del Piano per l e-government. Per quanto riguarda la PA, l obiettivo, abilitante allo sviluppo dei servizi on line, si

Dettagli

Lo scopo della nostra tesi è analizzare le principali differenze esistenti tra Badge, Barcode, Simcard e studiarne il funzionamento

Lo scopo della nostra tesi è analizzare le principali differenze esistenti tra Badge, Barcode, Simcard e studiarne il funzionamento Pagina iniziale Premessa Lo scopo della nostra tesi è analizzare le principali differenze esistenti tra Badge, Barcode, Simcard e studiarne il funzionamento to. Arzaroli Diego ha sviluppato IL BARCODE

Dettagli

Firma Digitale. Firma digitale Definizione. SeQ dei servizi su internet. 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 1

Firma Digitale. Firma digitale Definizione. SeQ dei servizi su internet. 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 1 Firma Digitale Definizione La definizione di firma digitale è contenuta nel Dlgs. del 4/04/2006 n.159 che integra il Codice dell amministrazione digitale in vigore dal 1/01/2006. è un particolare tipo

Dettagli

Autenticazione utente con Smart Card nel sistema Linux

Autenticazione utente con Smart Card nel sistema Linux Autenticazione utente con Smart Card nel sistema Linux Autenticazione con Speranza Diego Frasca Marco Autenticazione Linux Basata su login-password - ogni utente ha una sua login ed una sua password che

Dettagli

Crittografia e Protocolli di Sicurezza

Crittografia e Protocolli di Sicurezza Crittografia e Protocolli di Sicurezza Ing. Emilio Spinicci 07/04/2004 1 Argomenti della lezione Introduzione Principi di Crittografia Protocolli di Sicurezza Attacchi ai Protocolli di Sicurezza 07/04/2004

Dettagli

Descrizione generale della tecnologia Le funzionalità tecniche Sintesi dello scenario generale delle carte La CNS

Descrizione generale della tecnologia Le funzionalità tecniche Sintesi dello scenario generale delle carte La CNS SMART CARD: tecnologie ed applicazioni nella PA Giovanni Manca (manca@cnipa.it) Centro Nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione AGENDA Descrizione generale della tecnologia Le funzionalità

Dettagli

SMART CARD tecnologie ed applicazioni nella PA

SMART CARD tecnologie ed applicazioni nella PA SMART CARD tecnologie ed applicazioni nella PA Ing. Giovanni Manca Dirigente CNIPA Centro Nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione AGENDA Descrizione generale della tecnologia Le funzionalità

Dettagli

Sistemi di accesso condizionato per trasmissioni televisive digitali via satellite. Sommario. Trasmissione. Access Problem. Basic Requirements

Sistemi di accesso condizionato per trasmissioni televisive digitali via satellite. Sommario. Trasmissione. Access Problem. Basic Requirements Sistemi di accesso condizionato per trasmissioni televisive digitali via satellite Sistemi per l elaborazione dell informazione: Sicurezza su Reti Anno Accademico 2003 2004 Access Problem Trasmissione

Dettagli

CRITTOGRAFIA NELL AMBITO DELLE SMART CARD Sicurezza, tecniche di attacco e qualche scenario specifico

CRITTOGRAFIA NELL AMBITO DELLE SMART CARD Sicurezza, tecniche di attacco e qualche scenario specifico CRITTOGRAFIA NELL AMBITO DELLE SMART CARD Sicurezza, tecniche di attacco e qualche scenario specifico STANDARD Parisi Francesca Naclerio Fabio Paternesi Noemi Voluti per garantire una lunga durata del

Dettagli

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica.

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica Fabio Burroni Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Siena burronif@unisi unisi.itit La Sicurezza delle Reti La presentazione

Dettagli

PRINCIPI DI COMPUTER SECURITY. Andrea Paoloni

PRINCIPI DI COMPUTER SECURITY. Andrea Paoloni PRINCIPI DI COMPUTER SECURITY Andrea Paoloni 2 Cade il segreto dei codici cifrati Corriere della Sera 26 febbraio 2008 3 Gli hacker sono utili? 4 Safety vs Security SAFETY (salvezza): protezione, sicurezza

Dettagli

Argomenti Crittografia Firma digitale e certificati Certification Authority e PKI La normativa

Argomenti Crittografia Firma digitale e certificati Certification Authority e PKI La normativa Argomenti Crittografia Firma digitale e certificati Certification Authority e PKI La normativa Il crittanalista.... il secondo mestiere più vecchio del mondo! Crittografia Attenzione! Asterix ci ascolta!

Dettagli

La Sicurezza in TITAN

La Sicurezza in TITAN La Sicurezza in TITAN Innovazione per Smartcard e Terminali PoI Emiliano Sparaco - Alberto Ferro Trento 08/03/2013 Agenda 2 Innovazione per Smartcard JavaCard e GlobalPlatform Multi-applicazione: L unione

Dettagli

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web Sommario Introduzione alla Sicurezza Web Considerazioni generali IPSec Secure Socket Layer (SSL) e Transport Layer Security (TLS) Secure Electronic Transaction (SET) Introduzione alla crittografia Introduzione

Dettagli

Sicurezza digitale. requisiti: confidenzialità, integrità, autenticazione, autorizzazione, assicurazione, riservatezza. soddisfatti mediante

Sicurezza digitale. requisiti: confidenzialità, integrità, autenticazione, autorizzazione, assicurazione, riservatezza. soddisfatti mediante Sicurezza digitale requisiti: confidenzialità, integrità, autenticazione, autorizzazione, assicurazione, riservatezza soddisfatti mediante crittografia = codifica dei dati in forma illeggibile per assicurare

Dettagli

GSM - parte III. Argomenti della lezione. EIR, AuC, OMC Aree Pila protocollare

GSM - parte III. Argomenti della lezione. EIR, AuC, OMC Aree Pila protocollare Argomenti della lezione GSM - parte III EIR, AuC, OMC Aree Pila protocollare Architettura del GSM Registro di È una base dati il cui uso è a discrezione dell operatore Contiene l identificativo e le caratteristiche

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE. Tipologie di strumenti di più elevata qualità sotto il profilo della sicurezza

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE. Tipologie di strumenti di più elevata qualità sotto il profilo della sicurezza DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE Tipologie di strumenti di più elevata qualità sotto il profilo della sicurezza Osservazioni potranno essere formulate entro il 12 novembre 2010, trasmettendole a Banca d

Dettagli

Sicurezza nell utilizzo di Internet

Sicurezza nell utilizzo di Internet Sicurezza nell utilizzo di Internet 1 Sicurezza Definizioni Pirati informatici (hacker, cracker): persone che entrano in un sistema informatico senza l autorizzazione per farlo Sicurezza: protezione applicata

Dettagli

Fabio Burroni. Università degli Studi di Siena burronif@unisi.it

Fabio Burroni. Università degli Studi di Siena burronif@unisi.it Fabio Burroni Università degli Studi di Siena burronif@unisi.it Sistemi e Tecnologie di Rete La Sicurezza delle Reti La presentazione è scaricabile da http://www.ltt.dii.unisi.it/benelli.htm La Sicurezza

Dettagli

Sicurezza nelle reti

Sicurezza nelle reti Sicurezza nelle reti A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Sicurezza delle informazioni: definizione Garantire la sicurezza di un sistema informativo significa impedire a potenziali soggetti attaccanti l accesso

Dettagli

Capitolo 8 La sicurezza nelle reti

Capitolo 8 La sicurezza nelle reti Capitolo 8 La sicurezza nelle reti Reti di calcolatori e Internet: Un approccio top-down 4 a edizione Jim Kurose, Keith Ross Pearson Paravia Bruno Mondadori Spa 2008 Capitolo 8: La sicurezza nelle reti

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI. Crittografia. La crittografia

RETI DI CALCOLATORI. Crittografia. La crittografia RETI DI CALCOLATORI Crittografia La crittografia La crittografia è la scienza che studia la scrittura e la lettura di messaggi in codice ed è il fondamento su cui si basano i meccanismi di autenticazione,

Dettagli

metodi crittografici 2006-2007 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti

metodi crittografici 2006-2007 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti metodi crittografici 1 sommario richiami di crittografia e applicazioni hash crittografici crittografia simmetrica crittografia asimmetrica attacchi e contromisure attacchi tipici key rollover generatori

Dettagli

Sicurezza. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Sicurezza. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Sicurezza IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it La sicurezza La Sicurezza informatica si occupa della salvaguardia dei sistemi informatici da potenziali rischi e/o violazioni dei dati

Dettagli

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup La sicurezza informatica Il tema della sicurezza informatica riguarda tutte le componenti del sistema informatico: l hardware, il software, i dati,

Dettagli

Firma digitale aspetti tecnologici

Firma digitale aspetti tecnologici Firma digitale aspetti tecnologici Gianni Bianchini Firenze Linux User Group giannibi@firenze.linux.it Firenze, Palazzo Vecchio, 14 Giugno 2003 Copyright c 2003 Gianni Bianchini La copia letterale integrale

Dettagli

Firma digitale e PEC: facili e sicure

Firma digitale e PEC: facili e sicure Firma digitale e PEC: facili e sicure Trento, 23 Novembre 2012 Ing. Andrea Gelpi Commissione Ingegneria dell'informazione Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trento Firma Digitale La Firma digitale

Dettagli

SISTEMI E RETI. Crittografia. Sistemi distribuiti e configurazione architetturale delle applicazioni WEB.

SISTEMI E RETI. Crittografia. Sistemi distribuiti e configurazione architetturale delle applicazioni WEB. SISTEMI E RETI Crittografia. Sistemi distribuiti e configurazione architetturale delle applicazioni WEB. CRITTOGRAFIA La crittografia è una tecnica che si occupa della scrittura segreta in codice o cifrata

Dettagli

Lezione 7 Sicurezza delle informazioni

Lezione 7 Sicurezza delle informazioni Lezione 7 Sicurezza delle informazioni Sommario Concetti generali Meccanismi per la sicurezza IT: Crittografia Hash Firma digitale Autenticazione 1 Concetti generali Availability Confidentiality Integrity

Dettagli

PkBox Concetti Generali. Vers.1.0.6

PkBox Concetti Generali. Vers.1.0.6 PkBox Concetti Generali Vers.1.0.6 18 aprile 2013 Le informazioni contenute in questo documento sono da considerarsi CONFIDENZIALI e non possono essere utilizzate o riprodotte - sia in parte che interamente

Dettagli

Corso di ARCHITETTURA DEI SISTEMI INFORMATIVI - Prof. Crescenzio Gallo. 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6

Corso di ARCHITETTURA DEI SISTEMI INFORMATIVI - Prof. Crescenzio Gallo. 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6 Approcci al problema della sicurezza 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6 Accessi non autorizzati Hacker: coloro che si avvalgono delle proprie conoscenze informatiche e di tecnologia delle

Dettagli

Sistemi di autenticazione. Sistemi di autenticazione

Sistemi di autenticazione. Sistemi di autenticazione Sistemi di autenticazione Antonio Lioy < lioy @ polito.it > Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica Metodologie di autenticazione basate su meccanismi diversi ( 1/2/3-factors authentication

Dettagli

PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE. Maggio 2006

PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE. Maggio 2006 PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE Maggio 2006 1 Evoluzione tecnologica 1 Negli ultimi anni le P.A. si sono fortemente impegnate nello sviluppo di reti di computer

Dettagli

La Firma Digitale e le sue applicazioni

La Firma Digitale e le sue applicazioni La Firma Digitale e le sue applicazioni Ing. Francesca Merighi CINECA Tel. 051 6171916 e-mail: f.merighi@cineca.it Sommario Introduzione Dematerializzazione documentale Definizione e normativa sulla Firma

Dettagli

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Il contesto applicativo Commercio elettronico Quanti bit ho guadagnato!! collegamenti e transazioni sicure Il contesto applicativo Commercio

Dettagli

Firma digitale Definizione

Firma digitale Definizione FIRMA DIGITALE Firma digitale Definizione La definizione di firma digitale è contenuta nel Dlgs. Del 4/04/2006 n.159 che integra il Codice dell amministrazione digitale in vigore dal 1/01/2006. Firma digitale

Dettagli

Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC.

Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC. Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC. Avviso di mancata consegna L avviso, emesso dal sistema, per indicare l anomalia

Dettagli

Vendere online. Andrea Marin. Università Ca Foscari Venezia SVILUPPO INTERCULTURALE DEI SISTEMI TURISTICI SISTEMI INFORMATIVI PER IL TURISMO

Vendere online. Andrea Marin. Università Ca Foscari Venezia SVILUPPO INTERCULTURALE DEI SISTEMI TURISTICI SISTEMI INFORMATIVI PER IL TURISMO Andrea Marin Università Ca Foscari Venezia SVILUPPO INTERCULTURALE DEI SISTEMI TURISTICI SISTEMI INFORMATIVI PER IL TURISMO a.a. 2013/2014 Section 1 Introduzione Parliamo di acquisti online quando a seguito

Dettagli

FORUM PA Officine PA Sicurezza. Martedì 10 Maggio I-Memo v. 226. La sicurezza digitale nelle nostre mani

FORUM PA Officine PA Sicurezza. Martedì 10 Maggio I-Memo v. 226. La sicurezza digitale nelle nostre mani L idea: una proposta unica per rispondere a diversi livelli di richiesta di sicurezza Cloud computing Codici e pin di identificazione utente Servizi bancari e della Pubblica amministrazione on line Web

Dettagli

Regole tecniche e di sicurezza relative alle tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato

Regole tecniche e di sicurezza relative alle tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato A LLEGATO B Regole tecniche e di sicurezza relative alle tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato 26 Indice 1. INTRODUZIONE... 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 2. DEFINIZIONI...

Dettagli

La gestione di rete OSI

La gestione di rete OSI Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni La gestione di rete OSI pecos,giada@lenst.det.unifi.it 1 Cosa e come gestire? I servizi Workstation Gestore di rete Workstation Server Router 2 1.1 Cosa

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

Acquisto con carta di credito. Acquisto con carta di credito

Acquisto con carta di credito. Acquisto con carta di credito Acquisto con carta di credito Vantaggio: facile da implementare Svantaggio: per un malintenzionato è più facile carpire il numero della carta attraverso Internet che non via telefono Svantaggio: credibilità

Dettagli

SMART CARD. Seminario di Sicurezza Andrea Zondini & Mauro Donadio Gruppo 5

SMART CARD. Seminario di Sicurezza Andrea Zondini & Mauro Donadio Gruppo 5 SMART CARD Seminario di Sicurezza Andrea Zondini & Mauro Donadio Gruppo 5 Introduzione 1968 nasce l'idea di incapsulare un circuito integrato in un sopporto di plastica dalla mente di Dethloff e Grötrupp

Dettagli

La Firma Grafometrica (la firma apposta su tablet con una particolare penna) è ammessa e anzi favorita dalla normativa vigente, ed in particolare:

La Firma Grafometrica (la firma apposta su tablet con una particolare penna) è ammessa e anzi favorita dalla normativa vigente, ed in particolare: FIRMA ELETTRONICA AVANZATA ( FirmaEA ) CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE DEL SISTEMA REALIZZATO DALLA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA PER L'USO DELLA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA (ai sensi dell'art. 57, lett.

Dettagli

Tecnologie abilitanti il processo civile telematico

Tecnologie abilitanti il processo civile telematico Tecnologie abilitanti il processo civile telematico Monica Palmirani Traccia Identificazione digitale Certificato su smart card di autenticazione Documento digitale Console per creare documenti in formato

Dettagli

Elementi di Crittografia e Firma digitale

Elementi di Crittografia e Firma digitale Elementi di Crittografia e Firma digitale Appunti della lezione del Prof. Stefano Russo docente di Informatica giuridica alla LUISS Guido Carli 1 FIRMA DIGITALE come fenomeno tecnico-giuridico La firma

Dettagli

Certificati di Attributi

Certificati di Attributi Certificati di Attributi Sicurezza dei dati in rete La rete è un mezzo non sicuro I messaggi in rete possono essere intercettati e/o modificati a cura di: R.Gaeta, F.Zottola Sicurezza dei dati in rete

Dettagli

Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica

Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica GIUSEPPE CATAUDELLA Proposta e valutazione di procedure di sicurezza ed autenticazione compatibili

Dettagli

E-money dove sono i miei soldi?

E-money dove sono i miei soldi? E-money dove sono i miei soldi? Alessio Orlandi Marco Valleri sikurezza.org - Webbit 2004 1 Introduzione Acronimi POS Point Of Sale ATM Automatic Teller Machine PAN Personal Account Number PIN Personal

Dettagli

www.cineca.it Ing. Francesca Merighi CINECA Tel. 051 6171916 e-mail: f.merighi@cineca.it

www.cineca.it Ing. Francesca Merighi CINECA Tel. 051 6171916 e-mail: f.merighi@cineca.it Ing. Francesca Merighi CINECA Tel. 051 6171916 e-mail: f.merighi@cineca.it Introduzione Dematerializzazione documentale Definizione e normativa sulla Firma Digitale Dematerializzazione e Firma Digitale

Dettagli

Prodotti e Soluzioni. Dispositivi Crittografici HSM 8000

Prodotti e Soluzioni. Dispositivi Crittografici HSM 8000 Prodotti e Soluzioni Dispositivi Crittografici HSM 8000 Contesto di riferimento Funzioni di Base e Funzioni RSA Funzioni Microcircuito La decisione di introdurre sul mercato carte a Microchip, in sostituzione

Dettagli

Italian Black Hats Speech. Sottotitolo (INFOSECURITY ITALIA 2002) Italian Black Hats Association http://www.blackhats.it

Italian Black Hats Speech. Sottotitolo (INFOSECURITY ITALIA 2002) Italian Black Hats Association http://www.blackhats.it Italian Black Hats Speech (INFOSECURITY ITALIA 2002) Italian Black Hats Association http://www.blackhats.it Sottotitolo Introduzione alle Smart Cards (Java Card) Milano, 24/1/2002, Sala Cadamosto Copyright

Dettagli

La firma digitale e le sue possibili applicazioni

La firma digitale e le sue possibili applicazioni Il documento informatico e la firma digitale nelle applicazioni pratiche La firma digitale e le sue possibili applicazioni dott. Enrico Zimuel (enrico@zimuel.it) Pescara, 15 febbraio 2008 Centro Studi

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

SSL: applicazioni telematiche SSL SSL SSL. E-commerce Trading on-line Internet banking... Secure Socket Layer

SSL: applicazioni telematiche SSL SSL SSL. E-commerce Trading on-line Internet banking... Secure Socket Layer : applicazioni telematiche Secure Socket Layer E-commerce Trading on-line Internet banking... Protocollo proposto dalla Netscape Communications Corporation Garantisce confidenzialità e affidabilità delle

Dettagli

TRASMISSIONE DI DATI VIA INTERNET

TRASMISSIONE DI DATI VIA INTERNET TRASMISSIONE DI DATI VIA INTERNET 2.0 1 11 Sommario SOMMARIO...2 1. STORIA DELLE MODIFICHE...3 2. TRASMISSIONE DATI VIA INTERNET...4 2.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2.2 INTRODUZIONE...4 3. FORMATO DEI DOCUMENTI...5

Dettagli

Introduzione alla Sicurezza Informatica

Introduzione alla Sicurezza Informatica Introduzione alla Sicurezza Informatica Prof. Francesco Buccafurri Università Mediterranea di Reggio Calabria Crescita di Internet 0.000 570.937.7 0.000 439.286.364 489.774.269 0.000 0.000 233.101.481

Dettagli

Tecnologie di security e tecniche di attacco

Tecnologie di security e tecniche di attacco Tecnologie di security e tecniche di attacco Una breve rassegna delle principali tecnologie di security sviluppate con uno sguardo alle più comuni tecniche di attacco oggi diffuse attraverso internet.

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Crittografia con OpenSSL crittografia asimmetrica

Crittografia con OpenSSL crittografia asimmetrica Crittografia con OpenSSL crittografia asimmetrica Laboratorio del corso Sicurezza dei sistemi informatici (03GSD) Politecnico di Torino AA 2014/15 Prof. Antonio Lioy preparata da: Cataldo Basile (cataldo.basile@polito.it)

Dettagli

Diritto dei mezzi di comunicazione. Indice

Diritto dei mezzi di comunicazione. Indice INSEGNAMENTO DI DIRITTO DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE LEZIONE IX IL DOCUMENTO ELETTRONICO E LA FIRMA DIGITALE PROF. SIMONE OREFICE Indice 1 Il Documento Elettronico e La Firma Digitale ----------------------------------------------------------------------------

Dettagli

L ambiente mobile. Ing. Gianfranco Pontevolpe. Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Programma

L ambiente mobile. Ing. Gianfranco Pontevolpe. Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Programma L ambiente mobile Ing. Gianfranco Pontevolpe Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Programma I sistemi cellulari Lo standard GSM I problemi di sicurezza del GSM Lo standard

Dettagli

ARCHITETTURA DEL CALCOLATORE

ARCHITETTURA DEL CALCOLATORE Orologio di sistema (Clock) UNITÀ UNITÀ DI DI INGRESSO Schema a blocchi di un calcolatore REGISTRI CONTROLLO BUS DEL SISTEMA MEMORIA DI DI MASSA Hard Hard Disk Disk MEMORIA CENTRALE Ram Ram ALU CPU UNITÀ

Dettagli

C. P. U. MEMORIA CENTRALE

C. P. U. MEMORIA CENTRALE C. P. U. INGRESSO MEMORIA CENTRALE USCITA UNITA DI MEMORIA DI MASSA La macchina di Von Neumann Negli anni 40 lo scienziato ungherese Von Neumann realizzò il primo calcolatore digitale con programma memorizzato

Dettagli

Cenni di crittografia. Luca Anselma anselma@di.unito.it

Cenni di crittografia. Luca Anselma anselma@di.unito.it Cenni di crittografia Luca Anselma anselma@di.unito.it 1 Cos è la crittografia Dal greco κρυπτός e γράφειν, scrittura nascosta È la tecnica di nascondere informazioni Due tipi di cifratura: Simmetrica

Dettagli

Cosa NON è la firma digitale

Cosa NON è la firma digitale Cosa NON è la firma digitale La firma digitale non deve essere confusa, nel modo più assoluto, con la digitalizzazione della firma autografa, ovvero la rappresentazione digitale di un'immagine corrispondente

Dettagli

Firma digitale: aspetti tecnologici e normativi. Milano,

Firma digitale: aspetti tecnologici e normativi. Milano, Firma digitale: aspetti tecnologici e normativi Milano, Premessa digitale Il presente documento ha la finalità di supportare le Amministrazioni che intendono dotare il proprio personale di digitale, illustrando

Dettagli

LA FIRMA DIGITALE. Estratto dal sito web del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) 1

LA FIRMA DIGITALE. Estratto dal sito web del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) 1 LA FIRMA DIGITALE Estratto dal sito web del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) 1 COPYRIGHT NOTES: I contenuti del sito codice di script, grafica, testi, tabelle,

Dettagli

La firma digitale CHE COSA E'?

La firma digitale CHE COSA E'? La firma digitale La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti scambiati e archiviati con mezzi informatici, al pari

Dettagli

Robustezza crittografica della PEC

Robustezza crittografica della PEC Robustezza crittografica della PEC Prof. Massimiliano Sala Università degli Studi di Trento, Lab di Matematica Industriale e Crittografia Trento, 21 Novembre 2011 M. Sala (Università degli Studi di Trento)

Dettagli

Modulo 1 Le memorie. Si possono raggruppare i sistemi di elaborazione nelle seguenti categorie in base alle possibilità di utilizzazione:

Modulo 1 Le memorie. Si possono raggruppare i sistemi di elaborazione nelle seguenti categorie in base alle possibilità di utilizzazione: Modulo 1 Le memorie Le Memorie 4 ETA Capitolo 1 Struttura di un elaboratore Un elaboratore elettronico è un sistema capace di elaborare dei dati in ingresso seguendo opportune istruzioni e li elabora fornendo

Dettagli

DOCUMENTO ELETTRONICO E FIRMA DIGITALE

DOCUMENTO ELETTRONICO E FIRMA DIGITALE DOCUMENTO ELETTRONICO E FIRMA DIGITALE CHE COSA È LA CRITTOGRAFIA LA CRITTOLOGIA È SCIENZA CHE STUDIA LE SCRITTURE SEGRETE 2 CRITTOGRAFIA STUDIA I SISTEMI DI PROTEZIONE DEI MESSAGGI CRITTOANALISI STUDIA

Dettagli

Firma digitale e marcatura temporale

Firma digitale e marcatura temporale CENTRO DI ECCELLENZA ITALIANO SULLA CONSERVAZIONE DIGITALE Firma digitale e marcatura temporale SILVIO SALZA Università degli Studi di Roma La Sapienza CINI- Consorzio Interuniversitario Nazionale per

Dettagli

La società e la sua attività pag. 1. Le competenze e la strategia di crescita pag. 4. L offerta e le aree applicative pag. 5. Scheda di sintesi pag.

La società e la sua attività pag. 1. Le competenze e la strategia di crescita pag. 4. L offerta e le aree applicative pag. 5. Scheda di sintesi pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La società e la sua attività pag. 1 Le competenze e la strategia di crescita pag. 4 L offerta e le aree applicative pag. 5 Scheda di sintesi pag. 8 Ottobre 2005

Dettagli

Applicazioni reali di RSA ed altri sistemi

Applicazioni reali di RSA ed altri sistemi Applicazioni reali di RSA ed altri sistemi Renato Sabbatini Seminario Crittografia a chiave pubblica: oltre RSA Università degli Studi di Torino Dipartimento di Matematica 13 maggio 2011 R. Sabbatini Applicazioni

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 4 MACCHINA DI VON NEUMANN Anni 40 i dati e i programmi che descrivono come elaborare i dati possono essere codificati nello

Dettagli

LBSEC. http://www.liveboxcloud.com

LBSEC. http://www.liveboxcloud.com 2014 LBSEC http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di commerciabilità

Dettagli

CHE COS E LA FIRMA DIGITALE

CHE COS E LA FIRMA DIGITALE CHE COS E LA FIRMA DIGITALE La firma digitale può essere definita l'equivalente elettronico di una tradizionale firma apposta su carta, assumendone lo stesso valore legale. E' associata stabilmente al

Dettagli

Documenti cartacei e digitali. Autenticità. Cosa si vuole garantire? Riservatezza. Integrità 11/12/2012. PA digitale: documenti e firme (I.

Documenti cartacei e digitali. Autenticità. Cosa si vuole garantire? Riservatezza. Integrità 11/12/2012. PA digitale: documenti e firme (I. Università degli studi di Catania Pubblica Amministrazione digitale Elementi tecnici sulla firma digitale Ignazio Zangara Agatino Di Bella Area della Formazione Gestione dell archivio (novembre dicembre

Dettagli

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 7, sicurezza dei protocolli. Sicurezza dei protocolli (https, pop3s, imaps, esmtp )

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 7, sicurezza dei protocolli. Sicurezza dei protocolli (https, pop3s, imaps, esmtp ) Sicurezza dei protocolli (https, pop3s, imaps, esmtp ) Stack di protocolli nella trasmissione della posta elettronica 2 Sicurezza a livello applicativo Ma l utilizzo di meccanismi di cifratura e autenticazione

Dettagli

Crittografia. Una Panoramica

Crittografia. Una Panoramica Crittografia Una Panoramica 1 Aspetti della Sicurezza Confidenzialità I dati ed iservizi non devono fornire informazioni sensibili a persone non autorizzate Integrità Deve essere evidente l eventuale manomissione

Dettagli

PKI PUBLIC KEY INFRASTRUCTURES

PKI PUBLIC KEY INFRASTRUCTURES Premesse PKI PUBLIC KEY INFRASTRUCTURES Problemi Come distribuire in modo sicuro le chiavi pubbliche? Come conservare e proteggere le chiavi private? Come garantire l utilizzo corretto dei meccanismi crittografici?

Dettagli

Crittografia con OpenSSL crittografia asimmetrica

Crittografia con OpenSSL crittografia asimmetrica Crittografia con OpenSSL crittografia asimmetrica Laboratorio del corso Sicurezza dei sistemi informatici (03GSD) Politecnico di Torino AA 2015/16 Prof. Antonio Lioy preparata da: Cataldo Basile (cataldo.basile@polito.it)

Dettagli

Introduzione alla crittografia con OpenPGP

Introduzione alla crittografia con OpenPGP Introduzione alla crittografia con OpenPGP D avide Cerri dav ide@ linux.it Crittografia Per proteggere le comunicazioni su Internet si utilizza la crittografia. La crittografia è la scienza che si occupa

Dettagli

Integrità Autenticazione Autorizzazione

Integrità Autenticazione Autorizzazione Integrità Autenticazione Autorizzazione Damiano Carra Università degli Studi di Verona Dipartimento di Informatica Parte I: Integrità 2 Considerazioni sulla crittografia! L obbiettivo storico della crittografia

Dettagli