Progetto Squadre di Calcio Balilla Paralimpico Direzione Regionale 2016

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto Squadre di Calcio Balilla Paralimpico Direzione Regionale 2016"

Transcript

1 Progetto Squadre di Calcio Balilla Paralimpico Direzione Regionale 2016 da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità PREMESSA L INAIL Direzione Regionale Veneto, nell ambito del Protocollo d Intesa regionale denominato Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità, siglato a Venezia in data 06/05/2014 con il Comitato Italiano Paralimpico, intende realizzare il progetto Squadre di Calcio Balilla Paralimpico destinato a disabili INAIL. Il progetto è finalizzato a valorizzare le capacità residue degli infortunati favorendo al contempo la piena integrazione sociale. Il CIP Veneto ha raccolto alcuni progetti per l avvio di squadre per la pratica del Calcio Balilla Paralimpico per il quale in Veneto non vi è ancora alcuna società. Sono stati individuati due progetti presso la Sede ANMIL di Rovigo e presso la Sede dell Associazione Barena di Jesolo (VE). Il Calcio Balilla si è dimostrato non solo un attività paralimpica attrattiva specialmente per gravi infortunati ma anche un ottimo mezzo di socializzazione tra i disabili e le proprie famiglie. La costituzione delle squadre, dopo il percorso di avviamento di almeno 13 persone per squadra, potrà garantire la partecipazione a competizioni nazionali ed internazionali. CONVENZIONE INAIL-CIP Per la specifica iniziativa il Comitato Italiano Paralimpico e l INAIL convengono che: l INAIL individua i soggetti che possono partecipare all iniziativa e fornisce l elenco degli stessi al CIP; Il CIP provvede a curare tutti gli adempimenti necessari per costituzione delle squadre e l acquisto dell attrezzatura in collaborazione con l Associazione la Barena di Jesolo e ANMIL Sport di Rovigo la FPICB (Federazione Paralimpica Italiana Calcio Balilla). REALIZZAZIONE DELL INIZIATIVA Per la realizzazione dell iniziativa a favore degli atleti disabili è necessario: tesserare coloro che non sono ancora iscritti al CIP; sostenere le spese di: o Calcio Balilla Paralimpici; o Affitto sedi con relative spese. Inoltre per dare visibilità all iniziativa è necessario: preparare ed inviare comunicati stampa; segnalare al sito SuperAbile la proposta per una pronta divulgazione dell iniziativa. 1 PROGETTO INAIL-CIP: Avviamento di squadre di Calcio Balilla Paralimpico

2 INTERVENTO ECONOMICO DELL INAIL L Inail cofinanzierà il progetto all atto della rendicontazione dell attività da parte del CIP. La copertura finanziaria delle attività dei disabili partecipanti all iniziativa, sarà effettuata per un massimo di euro 2.104,40 secondo il quadro economico allegato. INTERVENTO ECONOMICO DEL CIP Il CIP curerà l organizzazione delle attività necessarie per la realizzazione degli eventi, sostenendo le spese indicate nel quadro economico allegato per un totale di euro 500,00. Il CIP inoltre, ai sensi della legge n. 136 del 13/8/2010, si assume l obbligo della tracciabilità dei flussi finanziari; il pagamento avverrà tramite bonifico bancario su c/c dedicato (art. 3 comma 8), già trasmesso all INAIL Direzione Regionale Veneto. Il CIP si impegna: ad utilizzare le procedure previste a garanzia della trasparenza e della competitività del mercato in considerazione della natura pubblicistica del rapporto e delle finalità perseguite e di ciò fornirà puntuale rendicontazione; ad avviare procedure ad evidenza pubblica ed indicherà nel rapporto con il terzo contraente la clausola con la quale il terzo assume gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell art. 3 L. 136/2010. MODALITA DI PAGAMENTO Le relative spese sostenute, saranno rendicontate attraverso una dettagliata relazione finale del CIP, da produrre entro 30 gg dall espletamento dell iniziativa. Il pagamento verrà effettuato dall Inail entro 60 giorni dal ricevimento della relazione finale previe verifiche amministrativo-contabili. Il CUP assegnato al progetto è Venezia, Per l INAIL DR Veneto Il Direttore Daniela Petrucci Per il CIP Veneto Il Presidente Ruggero Vilnai 2 PROGETTO INAIL-CIP: Avviamento di squadre di Calcio Balilla Paralimpico

3

4 Progetto Squadre di Calcio Balilla Paralimpico Direzione Regionale 2016 QUADRO ECONOMICO SPESE A CARICO INAIL Voce spesa Spesa totale n. 2 Calcetto Balilla per la squadra di Venezia (iva e Euro 1.391,40 trasporto inclusi n. 1 Calcetto Balilla per la squadra di Rovigo (iva e trasporto inclusi Euro 713,00 TOTALE INAIL Euro 2.104,40 SPESE A CARICO CIP Voce spesa Segreteria, gestione, organizzazione e rendicontazione finale Spesa totale Euro 500,00 TOTALE CIP Euro 500,00 Venezia, 10/10/2016 Per l INAIL DR Veneto Per il CIP Veneto - Daniela Petrucci - - Ruggero Vilnai ALLEGATO PROGETTO : SQUADRE DI CALCIO BALILLA

5

Progetto Festival Sportivamente settembre 2016, Motta di Livenza (TV)

Progetto Festival Sportivamente settembre 2016, Motta di Livenza (TV) Progetto Festival 2016 - Sportivamente 15-17 settembre 2016, Motta di Livenza (TV) da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità

Dettagli

Progetto 3 Torneo INAIL di calcio a 5 per disabili Fisici e Ipovedenti INAIL Direzione Regionale 3-4 dicembre 2015, Padova

Progetto 3 Torneo INAIL di calcio a 5 per disabili Fisici e Ipovedenti INAIL Direzione Regionale 3-4 dicembre 2015, Padova Progetto 3 Torneo INAIL di calcio a 5 per disabili Fisici e Ipovedenti INAIL Direzione Regionale 3-4 dicembre 2015, Padova da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della

Dettagli

Progetto SKIPASS da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità

Progetto SKIPASS da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità Progetto SKIPASS 2017 da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità PREMESSA L INAIL Direzione Regionale Veneto, nell ambito

Dettagli

Progetto Emozioni sulla neve gennaio 2017, Alleghe BL

Progetto Emozioni sulla neve gennaio 2017, Alleghe BL Progetto Emozioni sulla neve 18-19-20 gennaio 2017, Alleghe BL da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità PREMESSA L

Dettagli

Il valore dello sport

Il valore dello sport Il valore dello sport Fattore di promozione del benessere psico-fisico e di stili di vita sani e attivi, con ricadute positivi in termini di prevenzione e risparmio sulla spesa sanitaria Occasione per

Dettagli

ACCORDO per la realizzazione del progetto IN SICUREZZA SI VINCE TRA. denominata INAIL ), con sede a Trieste, via G. Galatti 1/1 (C.F.

ACCORDO per la realizzazione del progetto IN SICUREZZA SI VINCE TRA. denominata INAIL ), con sede a Trieste, via G. Galatti 1/1 (C.F. ACCORDO per la realizzazione del progetto IN SICUREZZA SI VINCE TRA La Direzione Regionale per il Friuli Venezia Giulia dell Istituto Nazionale per l Assicurazione Infortuni sul Lavoro (di seguito denominata

Dettagli

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, nell ambito della funzione assicurativa, assicura i lavoratori dal rischio

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, nell ambito della funzione assicurativa, assicura i lavoratori dal rischio L INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, nell ambito della funzione assicurativa, assicura i lavoratori dal rischio di infortuni e ne garantisce il percorso riabilitativo

Dettagli

Regolamento per l assegnazione di contributi alle Società Sportive

Regolamento per l assegnazione di contributi alle Società Sportive C O M U N E DI A S S E M I N I Provincia di Cagliari Allegato A delibera Commissario Straordinario n 30 del 21.02.2003 Regolamento per l assegnazione di contributi alle Società Sportive Titolo I Contributi

Dettagli

Accordo di programma per la realizzazione. di attività in ambito prevenzionale SVILUPPARE LE ABILITA MOTORIE NEGLI ALLIEVI DELLA SCUOLA

Accordo di programma per la realizzazione. di attività in ambito prevenzionale SVILUPPARE LE ABILITA MOTORIE NEGLI ALLIEVI DELLA SCUOLA DIREZIONE REGIONALE VENETO SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole www.sicurscuolaveneto.it Accordo di programma per la realizzazione di attività in ambito prevenzionale SVILUPPARE

Dettagli

IMPOSTA DI BOLLO VIRTUALE Autorizzazione Intendenza Finanza Trieste n. 9881/729 II del

IMPOSTA DI BOLLO VIRTUALE Autorizzazione Intendenza Finanza Trieste n. 9881/729 II del IMPOSTA DI BOLLO VIRTUALE Autorizzazione Intendenza Finanza Trieste n. 9881/729 II del 07-06-1983 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul

Dettagli

PROGETTO Edizione

PROGETTO Edizione PROGETTO Edizione 2016-2017 Introduzione La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (di seguito abbreviata in Fondazione), persona giuridica privata senza fini di lucro con piena autonomia statutaria e

Dettagli

Il Comitato Italiano Paralimpico e la Fisdir Liguria in collaborazione con l associazione AGILE indicono ed organizzano

Il Comitato Italiano Paralimpico e la Fisdir Liguria in collaborazione con l associazione AGILE indicono ed organizzano Agli Istituti Scolastici di ogni Ordine e Grado Regione Liguria LORO SEDI c.a. Docenti Scienze Motorie e Sostegno Il Comitato Italiano Paralimpico e la Fisdir Liguria in collaborazione con l associazione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA REGIONE DEL VENETO E LA PROVINCIA DI VICENZA PER REALIZZARE UN PIANO DI INIZIATIVE NELL AMBITO DELLA SICUREZZA URBANA

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA REGIONE DEL VENETO E LA PROVINCIA DI VICENZA PER REALIZZARE UN PIANO DI INIZIATIVE NELL AMBITO DELLA SICUREZZA URBANA PROVINCIA DI VICENZA PROTOCOLLO D INTESA TRA LA REGIONE DEL VENETO E LA PROVINCIA DI VICENZA PER REALIZZARE UN PIANO DI INIZIATIVE NELL AMBITO DELLA SICUREZZA URBANA DENOMINATO PIANO PROGETTUALE DI AZIONI

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU33 14/08/2014

REGIONE PIEMONTE BU33 14/08/2014 REGIONE PIEMONTE BU33 14/08/2014 Codice DB1811 D.D. 23 luglio 2014, n. 378 L.R. 93/95 - D.G.R. n. 14-6772 del 28/11/2013 - Interventi di promozione sportiva anno 2013. Assegnazione di contributi per l'asse

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/8

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/8 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/8 PROGETTI TERRITORIALI VENETO ADOZIONI (P.T.V.A) 1. Presentazione delle progettualità Soggetto incaricato della presentazione Ciascuna Azienda

Dettagli

LEGGE REGIONALE 12/1993 ART. 2, COMMA 1 RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO - DOMANDA DI EVENTUALE CONTRIBUTO ANNO 2015 QUADRO FRONTESPIZIO

LEGGE REGIONALE 12/1993 ART. 2, COMMA 1 RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO - DOMANDA DI EVENTUALE CONTRIBUTO ANNO 2015 QUADRO FRONTESPIZIO giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 630 del 28 aprile 2015 pag. 1/12 LEGGE REGIONALE 12/1993 ART. 2, COMMA 1 RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO - DOMANDA DI EVENTUALE CONTRIBUTO ANNO 2015 QUADRO

Dettagli

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva COMUNE DI TIVOLI Capofila dell Ambito territoriale RMG Distretti Socio Sanitari RMG1 -RMG2- RMG3- RMG4- RMG5- RMG6 e Asl RMG SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

Dettagli

PROGETTO LO SPORT OLTRE LE BARRIERE SCHEDA DI VALUTAZIONE E RENDICONTAZIONE ANNO 2004

PROGETTO LO SPORT OLTRE LE BARRIERE SCHEDA DI VALUTAZIONE E RENDICONTAZIONE ANNO 2004 Al Comune di Chioggia, Settore Servizi Sociali Palazzo Morosini Corso del Popolo, 1327 30015 CHIOGGIA (VE) PROGETTO LO SPORT OLTRE LE BARRIERE SCHEDA DI VALUTAZIONE E RENDICONTAZIONE ANNO 2004 Titolo del

Dettagli

Scheda progetto Interregionale/ transnazionale

Scheda progetto Interregionale/ transnazionale Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 52/72 del 23.12.2011 Scheda progetto Interregionale/ transnazionale Modelli di semplificazione dei costi ed analisi delle relative procedure di gestione e controllo in

Dettagli

RENDICONTAZIONE CONTRIBUTI AI GESTORI DEI NIDI D INFANZIA anno scolastico 2015/2016 (da presentare entro il 31 marzo 2017)

RENDICONTAZIONE CONTRIBUTI AI GESTORI DEI NIDI D INFANZIA anno scolastico 2015/2016 (da presentare entro il 31 marzo 2017) RENDICONTAZIONE CONTRIBUTI AI GESTORI DEI NIDI D INFANZIA anno scolastico 2015/2016 (da presentare entro il 31 marzo 2017) Oggetto: Legge regionale 22/2010, articolo 9, commi 18 e 19 trasmissione rendiconto

Dettagli

COMUNE di ORISTANO COMUNI de ARISTANIS

COMUNE di ORISTANO COMUNI de ARISTANIS COMUNE di ORISTANO COMUNI de ARISTANIS REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI PER LE SOCIETA SPORTIVE. Allegato alla delibera di C.C. n. 87 del 29.07.2016. Art. 1: PRINCIPI Il Comune di

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 393 DEL 23/12/2016

DETERMINAZIONE N. 393 DEL 23/12/2016 DETERMINAZIONE N. 393 DEL 23/12/2016 ORIGINALE DETERMINAZIONE AREA II - SERVIZI ALLA PERSONA - SETTORE SERVIZI SOCIALI OGGETTO: COMUNE DI CONSELVE - PROGETTO "SPORT E BENESSERE NELLA TERZA ETA' EDIZIONE

Dettagli

DOCUMENTAZIONE ATTESTANTE LE SPESE SOSTENUTE 2 natura del Importo n. Euro ecc.)

DOCUMENTAZIONE ATTESTANTE LE SPESE SOSTENUTE 2 natura del Importo n. Euro ecc.) ALLEGATO 2 B SCHEDA DI RENDICONTO 1 Musei di qualità al servizio dei visitatori e delle comunità locali PROGETTI PER MUSEI ED ECOMUSEI CON QUALIFICA DI MUSEO O ECOMUSEO DI RILEVANZA REGIONALE per l'annualità

Dettagli

CONVENZIONE COMUNE - CAF

CONVENZIONE COMUNE - CAF ALLEGATO A CONVENZIONE COMUNE - CAF Assegno di Maternità/Nucleo Familiare con tre figli minori - Bonus Tariffa Sociale ENERGIA ELETTRICA E BONUS GAS ANNO 2017-2019. L anno 2017, il giorno del mese di presso

Dettagli

NONUMMY NIBH EUISMOD TINCIDUNT UT LAOREET

NONUMMY NIBH EUISMOD TINCIDUNT UT LAOREET L INAIL, Istituto nazionale assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, nell ambito della funzione assicurativa, assicura i lavoratori dal rischio di infortuni e ne garantisce il percorso riabilitativo

Dettagli

Al Comune di Mondovì Assessorato allo Sport

Al Comune di Mondovì Assessorato allo Sport ALLEGATO A1 INDAGINE Al Comune di Mondovì Assessorato allo Sport Oggetto: Indagine conoscitiva al fine della concessione di contributi per attività sportiva svolta nel settore giovanile Stagione 2012/2013.

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Area 1 Socio/Assistenziale - Culturale - Sportiva Servizio Sport e Spettacolo IL DIRETTORE D AREA Ai sensi e per gli effetti, in particolare degli artt. 12, 15

Dettagli

ALLEGATOE alla Dgr n del 20 dicembre 2011 pag. 1/5

ALLEGATOE alla Dgr n del 20 dicembre 2011 pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOE alla Dgr n. 2251 del 20 dicembre 2011 pag. 1/5 Realizzazione del Progetto CONSUMATORI IN PIAZZA SCHEMA DI CONVENZIONE TRA la Giunta Regionale del Veneto, con sede

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER ATTIVITA SPORTIVE DI CARATTERE CONTINUATIVO (CAMPIONATI) OGGETTO: Richiesta di contributo per il campionato

RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER ATTIVITA SPORTIVE DI CARATTERE CONTINUATIVO (CAMPIONATI) OGGETTO: Richiesta di contributo per il campionato Imposta di bollo ex DPR n. 642/1972 salvo i casi di esenzione prevista RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER ATTIVITA SPORTIVE DI CARATTERE CONTINUATIVO (CAMPIONATI) Al Comune di Trieste Protocollo Generale v. Punta

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI DI POLITICA DEL LAVORO IN FIEMME: PROGETTO DI

REPUBBLICA ITALIANA CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI DI POLITICA DEL LAVORO IN FIEMME: PROGETTO DI ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE G.C. NR. 40 DD. 26.06.2014. IL SINDACO fto Andrea Varesco IL SEGRETARIO COMUNALE fto dr. Alessandro Visintainer REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI CARANO PROVINCIA DI TRENTO CONVENZIONE

Dettagli

Sintesi del Bando (1)

Sintesi del Bando (1) Incontro informativo per i beneficiari - Mestre, 26 maggio 2017 - Asse 3 COMPETITIVITA DEI SISTEMI PRODUTTIVI Azione 3.1.1 Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, e accompagnamento

Dettagli

DI RICHIEDENTI E TITOLARI DI PROTEZIONE

DI RICHIEDENTI E TITOLARI DI PROTEZIONE esente bollo CONVENZIONE per la realizzazione e gestione di progetti di ACCOGLIENZA DI RICHIEDENTI E TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI TRA Comune di Cremona ( C.F.

Dettagli

MISSIONE 001: Organi Costituzionali a rilevanza Costituzionale e Presidenza del Consiglio dei Ministri

MISSIONE 001: Organi Costituzionali a rilevanza Costituzionale e Presidenza del Consiglio dei Ministri CDR 16 Gioventù e Servizio civile nazionale MISSIONE 001: Organi Costituzionali a rilevanza Costituzionale e Presidenza del Consiglio dei Ministri Programma 003: Presidenza del Consiglio dei Ministri MISSIONE

Dettagli

CDR 17 Sport. MISSIONE 030: Giovani e sport Programma 001: Attività ricreative e sport

CDR 17 Sport. MISSIONE 030: Giovani e sport Programma 001: Attività ricreative e sport CDR 17 Sport 001: Organi Costituzionali a rilevanza Costituzionale e Presidenza del Consiglio dei ministri Programma 003: Presidenza del Consiglio dei ministri 030: Giovani e sport Programma 001: Attività

Dettagli

Oggetto: 1 Campus Estivo Integrato C.I.P. / F.I.S.DIR. Sardegna OROSEI 5-10 Settembre.

Oggetto: 1 Campus Estivo Integrato C.I.P. / F.I.S.DIR. Sardegna OROSEI 5-10 Settembre. Comitato Regionale Sardegna Cagliari, 24/06/2013 Prot. N. 256 /13 Al CONI Sardegna Alle Federazioni Paralimpiche e Olimpiche Alle Discipline Sportive Paralimpiche All I.N.A.I.L. Sardegna Loro sedi Oggetto:

Dettagli

(omissis) IL DIRIGENTE (omissis) determina

(omissis) IL DIRIGENTE (omissis) determina REGIONE PIEMONTE BU15 13/04/2017 Codice A2005A D.D. 20 gennaio 2017, n. 9 DGR n. 18-4574 del 16.01.2017. Partecipazione con uno spazio promozionale dedicato al Piemonte all'evento gastronomico "Bocuse

Dettagli

AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA EX PROVINCIA OLBIA TEMPIO Legge Regionale 12 marzo 2015, n. 7 - Delibera Giunta Regionale n.14/8 del 8.4.

AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA EX PROVINCIA OLBIA TEMPIO Legge Regionale 12 marzo 2015, n. 7 - Delibera Giunta Regionale n.14/8 del 8.4. AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA EX PROVINCIA OLBIA TEMPIO Legge Regionale 12 marzo 2015, n. 7 - Delibera Giunta Regionale n.14/8 del 8.4.2015 SETTORE 2 Bilancio, Patrimonio e Contratti D E T E R M I N A

Dettagli

C O M U N E D I V I G O N Z A

C O M U N E D I V I G O N Z A C O M U N E D I V I G O N Z A P R O V I N C I A D I P A D O V A DETERMINAZIONE SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO LL.PP., PROGETTAZIONE, VIABILITÀ N. 157 DEL 23/07/2013 Numero Generale 507 OGGETTO: ADEMPIMENTI

Dettagli

Comitato Regionale Sardegna

Comitato Regionale Sardegna Comitato Regionale Sardegna Cagliari, 23/04/2013 Prot. N. 174/13 Al C.I.P. Roma Ai C.I.P. Regionali Alle Federazioni Paralimpiche e Olimpiche Alle Discipline Sportive Paralimpiche All I.N.A.I.L. Sardegna

Dettagli

ACCORDO. per la realizzazione del progetto

ACCORDO. per la realizzazione del progetto Sede di Reggio Emilia ACCORDO per la realizzazione del progetto Poster informativi multilingue (italiano, francese, inglese e rumeno) sulla salute e sicurezza in agricoltura TRA La sede INAIL di Reggio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (art. 36 comma 2 lett. B) del D. Lgs 50/2016)

AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (art. 36 comma 2 lett. B) del D. Lgs 50/2016) AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (art. 36 comma 2 lett. B) del D. Lgs 50/2016) PER INDIVIDUAZIONE DITTE DA INVITARE A PRODURRE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO DI VIGILANZA E SORVEGLIANZA

Dettagli

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà AVVISO PUBBLICO Progetto Sei dei Nostri: nuovo valore al sistema sociale Manifestazione d interesse per l individuazione di Compagnie teatrali

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO REGIONE VENETO PROVINCIA DI BELLUNO COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO C. A. P. 3 2 0 4 3 C o r s o I t a l i a n. 3 3 T e l. 0 4 3 6 / 4 2 9 1 f a x 0 4 3 6 / 8 6 8 4 4 5 SERVIZI SOCIALI DETERMINAZIONE N. 539

Dettagli

RICHIESTA di CONTRIBUTO per MANIFESTAZIONI SPORTIVE. OGGETTO: Richiesta di contributo per la manifestazione. Il/la sottoscritto/a

RICHIESTA di CONTRIBUTO per MANIFESTAZIONI SPORTIVE. OGGETTO: Richiesta di contributo per la manifestazione. Il/la sottoscritto/a Imposta di bollo ex DPR n. 642/1972 salvo i casi di esenzione prevista RICHIESTA di CONTRIBUTO per MANIFESTAZIONI SPORTIVE Al Comune di Trieste Protocollo Generale v. Punta del Forno, 2 Trieste OGGETTO:

Dettagli

1. OBIETTIVI DEL BANDO

1. OBIETTIVI DEL BANDO BANDO PER IL SOSTEGNO A SOGGETTI PUBBLICI PER LA PROMOZIONE DI INIZIATIVE DI SPETTACOLO DAL VIVO, CHE CONIUGHINO L ALTO PROFILO CULTURALE CON LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO, ORGANIZZATE DA ENTI LOCALI, AI

Dettagli

Quadro B Dati dell associazione/ente sportivi indicare esattamente la denominazione riportata nello statuto dell associazione

Quadro B Dati dell associazione/ente sportivi indicare esattamente la denominazione riportata nello statuto dell associazione Allegato A SCHEMA / FAC SIMILE Domanda di contributo per l organizzazione e la realizzazione di manifestazione sportiva. Riferimento normativo: L.R. 8/2003, art. 11 Alla Regione Autonoma Friuli Venezia

Dettagli

SuperAbile lo strumento di contatto tra disabilità e mondo sportivo

SuperAbile lo strumento di contatto tra disabilità e mondo sportivo SuperAbile lo strumento di contatto tra disabilità e mondo sportivo Fabio Lo Faro Direttore regionale Inail FVG Seminario «Sport e disabilità», Trieste, 30 gennaio 2016 Filmato: una Paralimpiade insuperabile!

Dettagli

Quadro B Dati dell associazione/ente sportivi indicare esattamente la denominazione riportata nello statuto dell associazione

Quadro B Dati dell associazione/ente sportivi indicare esattamente la denominazione riportata nello statuto dell associazione Allegato A Facsimile Domanda di contributo per l organizzazione e la realizzazione di manifestazione sportiva. Riferimento normativo: L.R. 8/2003, art. 11 Alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Direzione

Dettagli

La tracciabilità dei flussi finanziari. Bolzano, 14 marzo 2011

La tracciabilità dei flussi finanziari. Bolzano, 14 marzo 2011 Bolzano, 14 marzo 2011 Fonti normative e regolamentari L. 13/08/2010 n. 136; L. 17/12/2010 n. 217; Determinazione AVCP 18/11/2010 n. 8; Determinazione AVCP 22/12/2010 n. 10. Soggetti destinatari della

Dettagli

- la Legge Regionale 26 febbraio 2008, n. 5 e s.m. Riordino delle istituzioni. pubbliche di assistenza e beneficenza (IPAB) e disciplina delle Aziende

- la Legge Regionale 26 febbraio 2008, n. 5 e s.m. Riordino delle istituzioni. pubbliche di assistenza e beneficenza (IPAB) e disciplina delle Aziende COMUNE DI JESI PROVINCIA DI ANCONA Registro atti privati n. 535 CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI JESI E L AZIENDA ASP AMBITO 9 PER LE PRESTAZIONI TECNICO AMMINISTRATIVE ANNO 2017. PREMESSO CHE - la Legge Regionale

Dettagli

MODULO DI RENDICONTO. Da presentare a conclusione dell'attività progettuale come previsto dall'art. 12 del Bando.

MODULO DI RENDICONTO. Da presentare a conclusione dell'attività progettuale come previsto dall'art. 12 del Bando. ALLEGATO D) BANDO PUBBLICO PER L IDEAZIONE, PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PROGETTO REGIONALE TOSCANAINCONTEMPORANEA 2016. MODULO DI RENDICONTO Da presentare a conclusione dell'attività progettuale

Dettagli

COMUNE DI CAVALLIRIO Provincia di NOVARA

COMUNE DI CAVALLIRIO Provincia di NOVARA COMUNE DI CAVALLIRIO Provincia di NOVARA COPIA Determinazione del Responsabile Servizio: AREA TECNICA-EDILIZI,LAV.PUBB. N. 9 del 11/03/2016 Responsabile del Servizio : GEOM. MAURO PETTERINO OGGETTO : FORNITURA

Dettagli

5 PER MILLE 2017 UNA RIVOLUZIONE: NUOVE REGOLE E PROCEDURE. A cura di Marilisa Marian del CSV-TV

5 PER MILLE 2017 UNA RIVOLUZIONE: NUOVE REGOLE E PROCEDURE. A cura di Marilisa Marian del CSV-TV 5 PER MILLE 2017 UNA RIVOLUZIONE: NUOVE REGOLE E PROCEDURE A cura di Marilisa Marian del CSV-TV LE NUOVE REGOLE Grande novità nell ambito del beneficio del 5 per 1000 che riguarda la procedura della domanda

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI E IL CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO

CONVENZIONE QUADRO TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI E IL CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO CONVENZIONE QUADRO TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI E IL CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO TRA l Università degli Studi di Cagliari con sede in Cagliari Via Università n. 40 rappresentata

Dettagli

Partecipazione alla Manifestazione Over the Craftsman at the Fair in Melbourne

Partecipazione alla Manifestazione Over the Craftsman at the Fair in Melbourne UNIONE EUROPEA REGIONE REPUBBLICA ITALIANA DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO Partecipazione alla Manifestazione Over the Craftsman at the Fair in Melbourne (Australia) - 3/5 marzo 2017 Rafforziamo l immagine

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 Gruppi di Acquisto Solidale Legge regionale 27 febbraio 2008, n.1. Articolo 21, comma 3. Deliberazione della Giunta regionale n.455 del 24

Dettagli

PROGETTO DESIGN COMPETITION CONDIVISIONE

PROGETTO DESIGN COMPETITION CONDIVISIONE PROGETTO DESIGN COMPETITION CONDIVISIONE LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE AVVERTENZE L attività di rendicontazione ha lo scopo di garantire la corretta esecuzione finanziaria degli interventi ammessi

Dettagli

COMUNE DI QUARTO D ALTINO PROVINCIA DI VENEZIA

COMUNE DI QUARTO D ALTINO PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI QUARTO D ALTINO PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE SERVIZIO TECNICO UFFICIO: MANUTENZIONE REG. GEN. 271 DETERMINAZIONE N. 86 DEL 12-07-2013 OGGETTO: DETERMINAZIONE DI INTEGRAZIONE E LIQUIDAZIONE

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO Determinazione nr. 1131 Trieste 14/05/2015 Proposta nr. 413 Del 13/05/2015 Oggetto: TIROCINIO DI FORMAZIONE IN SITUAZIONE / SVILUPPO COMPETENZE (D.G.R.

Dettagli

BANDO PER PROPOSTE PROGETTUALI Comitati Dante Alighieri in Italia. Anno 2017

BANDO PER PROPOSTE PROGETTUALI Comitati Dante Alighieri in Italia. Anno 2017 BANDO PER PROPOSTE PROGETTUALI Comitati Dante Alighieri in Italia Anno 2017 Art. 1 Finalità La Società Dante Alighieri, per il conseguimento delle sue finalità statutarie, ha istituito per l anno 2017

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI Circolare prot. n. 20080117666 del 18 luglio 2008 Attuazione per il 2008 dell Accordo quadro siglato il 12 Dicembre

Dettagli

Calcio Balilla LINEA GUIDA PER AFFILIAZIONI TESSERAMENTO E ISCRIZIONI

Calcio Balilla LINEA GUIDA PER AFFILIAZIONI TESSERAMENTO E ISCRIZIONI Calcio Balilla LINEA GUIDA PER AFFILIAZIONI TESSERAMENTO E ISCRIZIONI ANNO SPORTIVO 2016 QUOTE AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E ISCRIZIONE AFFILIAZIONE RIAFFILIAZIONE CESSAZIONE TESSERAMENTO CERTIFICAZIONE

Dettagli

Comune di Rapallo Provincia di Genova

Comune di Rapallo Provincia di Genova Comune di Rapallo Provincia di Genova AREA V - SERVIZI SOCIALI E SCOLASTICI Determina n. 01290 del 24/12/2012 Oggetto: SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE A FAVORE DI PERSONE ANZIANE E DISABILI - PROROGA

Dettagli

La formazione pratica (10h)

La formazione pratica (10h) Corsi di Formazione Tecnici Fispes Il progetto intende fornire una preparazione specifica a coloro che si candidano ad essere tecnici F.I.S.P.E.S., i quali dovranno: - Conoscere gli aspetti medici e psicologici

Dettagli

FAQ (aggiornate al 28 gennaio 2018)

FAQ (aggiornate al 28 gennaio 2018) DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DELLA FAMIGLIA AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI AFFERENTI LE POLITICHE PER LA FAMIGLIA FAQ (aggiornate al 28 gennaio 2018) Articolo 4 4.1. Se un Consorzio

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Lavori Pubblici Mobilità Urbana e Ambiente DIRETTORE PAGLIARINI ing. MARCO Numero di registro Data dell'atto 495 02/04/2015 Oggetto : Affidamento ad A.E.M.

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI BIELLA Seduta del 09/05/2006

GIUNTA PROVINCIALE DI BIELLA Seduta del 09/05/2006 GIUNTA PROVINCIALE DI BIELLA Seduta del 09/05/2006 ATTO n. 161 OGGETTO: Progetto Sport senza Barriere. Sostegno finanziario per la realizzazione dell edizione 2006. LA GIUNTA PROVINCIALE Premesso che:

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 2401 del 28/05/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

ORIENTA-INSIEME COMITATO CITTADINO A SUPPORTO DELL ALTERNANZA SCUOLA- LAVORO E DELL ORIENTAMENTO. 12 settembre 2017, Vicenza

ORIENTA-INSIEME COMITATO CITTADINO A SUPPORTO DELL ALTERNANZA SCUOLA- LAVORO E DELL ORIENTAMENTO. 12 settembre 2017, Vicenza ORIENTA-INSIEME COMITATO CITTADINO A SUPPORTO DELL ALTERNANZA SCUOLA- LAVORO E DELL ORIENTAMENTO 12 settembre 2017, Vicenza 1 BANDO DI CONCORSO: «CONTRIBUTI ALLE MICRO PICCOLE E MEDIE IMPRESE A SUPPORTO

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli - COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli Determinazione n. 398 del 30-04-2012 Registro Generale delle Determinazioni Repertorio Ragioneria n. 376 del 16-04-2012 Repertorio Segreteria n. 72/SG del 30/04/2012

Dettagli

CE AS_9_2011 CUP C91I Pagina 1

CE AS_9_2011 CUP C91I Pagina 1 Linee guida sull'ammissibilità della spesa finalizzata alla rendicontazione della spesa sostenuta per le attività realizzate nell'ambito dei Programmi di Avvio di rete: Bando per la promozione e lo sviluppo

Dettagli

COMUNE DI CASTELFIDARDO Provincia di ANCONA

COMUNE DI CASTELFIDARDO Provincia di ANCONA SETTORE 07: SERVIZI SOCIALI COMUNE DI CASTELFIDARDO RACC. UFFICIALE N. 000326/2017 ATTO DETERMINA S n. 07/62 del 03/04/2017 OGGETTO: SOGGIORNO ANZIANI - AFFIDAMENTO INCARICO ALL'ASSOCIAZIONE PRO LOCO -

Dettagli

COMUNE DI PORCARI D E T E R M I N A Z I O N E SERVIZI INTERVENTI ALLE PERSONE E SVILUPPO SOCIALE NR. 324/82 DEL

COMUNE DI PORCARI D E T E R M I N A Z I O N E SERVIZI INTERVENTI ALLE PERSONE E SVILUPPO SOCIALE NR. 324/82 DEL COMUNE DI PORCARI Piazza F. Orsi,1 55016 PORCARI (Lucca) Tel. (0583) 21181 Fax (0583) 297564 Codice Fiscale / Partita IVA: 383070463 D E T E R M I N A Z I O N E SERVIZI INTERVENTI ALLE PERSONE E SVILUPPO

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO SISTEMA SOCIO-SANITARIO REGIONALE

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO SISTEMA SOCIO-SANITARIO REGIONALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO SISTEMA SOCIO-SANITARIO REGIONALE SETTORE POLITICHE PER L'INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA E LA SALUTE IN

Dettagli

INTERVENTI 1. SOSTEGNO ALL ORGANIZZAZIONE DI EVENTI SPORTIVI CHE ASSEGNANO UN TITOLO; 2. SOSTEGNO ALL ORGANIZZAZIONE DI GRANDI EVENTI SPORTIVI;

INTERVENTI 1. SOSTEGNO ALL ORGANIZZAZIONE DI EVENTI SPORTIVI CHE ASSEGNANO UN TITOLO; 2. SOSTEGNO ALL ORGANIZZAZIONE DI GRANDI EVENTI SPORTIVI; Obiettivi, priorità e criteri generali di utilizzo e di assegnazione delle risorse stanziate in materia di sport per gli interventi di promozione e programmazione sportiva della Regione. Capitolo 183283/2009.

Dettagli

CALATINO TERRA D'ACCOGLIENZA

CALATINO TERRA D'ACCOGLIENZA CALATINO TERRA D'ACCOGLIENZA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 232 DEL 30/12/2014 Oggetto: Cofinanziamento progetto integrazione "Nelle Terre di Verga un Natale per tutti - dalla tradizione alla multiculturalità",

Dettagli

MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R N. 15. ART. 15

MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R N. 15. ART. 15 MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R. 20.09.2006 N. 15. ART. 15 I criteri di attuazione della L.R. 20 settembre 2006 n. 15, approvati con deliberazioni n. 68/21 del 3/12/2008

Dettagli

TUTTOBILANCI. Convegno 7 aprile 2016 BILANCIO D ESERCIZIO E NOVITA DEL D.LGS 139/2015

TUTTOBILANCI. Convegno 7 aprile 2016 BILANCIO D ESERCIZIO E NOVITA DEL D.LGS 139/2015 TUTTOBILANCI Chiusura di Bilancio Bilancio in forma abbreviata Nota integrativa e relazione sulla gestione Dal Bilancio Civilistico alla Determinazione del Reddito Fiscale Chiusura di Bilancio Trento 3

Dettagli

COMUNE DI UTA. Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI PER ATTIVITA SPORTIVE

COMUNE DI UTA. Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI PER ATTIVITA SPORTIVE COMUNE DI UTA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI PER ATTIVITA SPORTIVE (Approvato con deliberazione C.C. n 57 del 21/12/2007) CAPO I Contributi

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Determinazione nr. 1154 Trieste 11/04/2014 Proposta nr. 351 del 11/04/2014 Oggetto: manifestazione per la festa della donna nell'ambito del progetto

Dettagli

B. Requisiti e modalità per la presentazione di richieste di finanziamento a Corri la Vita Onlus

B. Requisiti e modalità per la presentazione di richieste di finanziamento a Corri la Vita Onlus Contributi per la Lotta ai Tumori del seno Regolamento 2016 A. Introduzione: Corri la Vita-Onlus è una Associazione senza scopo di lucro che ha come principale finalità statutaria di sostenere iniziative

Dettagli

COMUNE DI MARZABOTTO

COMUNE DI MARZABOTTO COMUNE DI MARZABOTTO BOLOGNA P.zza XX Settembre 1-40043 MARZABOTTO BO SETTORE SERVIZI ESTERNI determinazione n. 129 del 08/06/2016 *** C O P I A *** Registro Generale n. 324 data 09/06/2016 OGGETTO: INCARICO

Dettagli

Comune di Foggia DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Comune di Foggia DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Comune di Foggia DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Procedura numero: 1342 Numero del Registro settoriale delle determinazioni: 47 del 8 novembre 2016 Numero del Registro generale delle determinazioni: 1163 Oggetto:

Dettagli

1 TROFEO NAZIONALE MSP DAY 2013

1 TROFEO NAZIONALE MSP DAY 2013 Fondo Europeo di Sviluppo Regionale A.s.d. MSP ABRUZZO 1 TROFEO NAZIONALE MSP DAY 2013 11-12 MAGGIO 2013 PISCINA COMUNALE MONTORIO AL VOMANO (TE) Vasca 25 metri x 6 corsie 0861-592587 327-7792859 Fondo

Dettagli

LA VICE SEGRETARIA DEL COMUNE DI CAVRIAGO

LA VICE SEGRETARIA DEL COMUNE DI CAVRIAGO AVVISO PUBBLICO PER LA RICOGNIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALLA SPONSORIZZAZIONE DI PROGETTI, SERVIZI ED EVENTI ORGANIZZATI DAL COMUNE DI CAVRIAGO LA VICE SEGRETARIA DEL COMUNE DI CAVRIAGO PREMESSO

Dettagli

Bando 2017 per progetti volti ad alleviare situazioni emergenti di disagio sociale

Bando 2017 per progetti volti ad alleviare situazioni emergenti di disagio sociale Bando 2017 per progetti volti ad alleviare situazioni emergenti di disagio sociale pubblicato il 15 novembre 2017 budget complessivo: 50.000 euro termine per la presentazione dei progetti: 15 gennaio 2018

Dettagli

CITTA DI ALESSANDRIA

CITTA DI ALESSANDRIA CITTA DI ALESSANDRIA DIREZIONE FAMIGLIA e SOLIDARIETA SOCIALE SERVIZIO 3310P - SERVIZIO SOLIDARIETA SOCIALE N DETERMINAZIONE 2219 NUMERO PRATICA OGGETTO: Impegno di spesa di 60.000,00 per interventi socio-assistenziaii

Dettagli

Azienda di credito: Agenzia di Indirizzo. CODICE ABI(banca) Ufficio postale di: Agenzia di Indirizzo PAESE CIN EUR CIN CODICE CODICE NUMERO CONTO

Azienda di credito: Agenzia di Indirizzo. CODICE ABI(banca) Ufficio postale di: Agenzia di Indirizzo PAESE CIN EUR CIN CODICE CODICE NUMERO CONTO ALLEGATO A1 FAC-SIMILE DI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ATTIVITA SPORTIVA SVOLTA O IN CORSO DI SVOLGIMENTO _ l _ sottoscritt nato/a a il residente in via in qualità di Presidente/Rappresentante legale del

Dettagli

istituzionale, economico e sociale della provincia di Piacenza in vista dell'esposizione Universale EXPO 2015 in partenariato con A.T.S.

istituzionale, economico e sociale della provincia di Piacenza in vista dell'esposizione Universale EXPO 2015 in partenariato con A.T.S. Convenzione tra la Provincia, la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, il Comune di Piacenza e l Associazione Temporanea di scopo Piacenza Per Expo 2015 per l affidamento di servizi

Dettagli

Oppure ESENTE MARCA DA BOLLO:

Oppure ESENTE MARCA DA BOLLO: Oppure ESENTE MARCA DA BOLLO: MARCA DA BOLLO 2,00 (qualora il compenso lordo sia superiore a Euro 77,46) ai sensi del D.P.R. 26/10/1972 n. 642, allegato B, articolo 27 bis (organizzazioni non lucrative

Dettagli

(omissis) IL DIRIGENTE (omissis) determina

(omissis) IL DIRIGENTE (omissis) determina REGIONE PIEMONTE BU15 14/04/2016 Codice A1206A D.D. 22 febbraio 2016, n. 20 Pubblicazione di due necrologi. Affidamento ex art. 57 comma 2 lettera b D.Lgs n. 163/2006. Spesa Euro 1.4634,00= cap. 134545/2016:

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE ai sensi del D. Lgs. n. 28/2010

ISTANZA DI MEDIAZIONE ai sensi del D. Lgs. n. 28/2010 ISTANZA DI MEDIAZIONE ai sensi del D. Lgs. n. 28/2010 EQUILIBRIUM S.r.l. sede di Autorità giudiziaria territorialmente competente: PARTE ISTANTE Persona fisica Persona giuridica (Società/Ente/Condominio/altro)

Dettagli

C O M U N E D I V I C E N Z A

C O M U N E D I V I C E N Z A C O M U N E D I V I C E N Z A Comune di Vicenza Protocollo Generale I COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE DIGITALE Protocollo N.0146037/2016 del 16/11/2016 Firmatario: LORETTA SIMONI INCARICATO ALLA REDAZIONE:

Dettagli

Federazione Italiana Vela NORMATIVA ATTIVITA PARALIMPICA

Federazione Italiana Vela NORMATIVA ATTIVITA PARALIMPICA Federazione Italiana Vela NORMATIVA ATTIVITA PARALIMPICA APPROVATA nel Consiglio Federale n. XXX del 27 gennaio 2017 Sommario Introduzione pag. 3 Soggetti interessati pag. 3 Obiettivi pag. 4 Calendario

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE TOSCANA E UNIONCAMERE TOSCANA. Il giorno.. dell anno. presso la Regione Toscana, con sede a Firenze, Piazza

PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE TOSCANA E UNIONCAMERE TOSCANA. Il giorno.. dell anno. presso la Regione Toscana, con sede a Firenze, Piazza PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE TOSCANA E UNIONCAMERE TOSCANA Il giorno.. dell anno. presso la Regione Toscana, con sede a Firenze, Piazza Duomo, 10 sono presenti: per la Regione Toscana per Unioncamere

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA DI LIBERALITA CENTRALI SUPERIORI A EURO Da compilare a cura dell Ente Richiedente

MODULO DI RICHIESTA DI LIBERALITA CENTRALI SUPERIORI A EURO Da compilare a cura dell Ente Richiedente MODULO/ALLEGATO B Liberalità Centrali superiori a 5.000 MODULO DI RICHIESTA DI LIBERALITA CENTRALI SUPERIORI A EURO 5.000 Da compilare a cura dell Ente Richiedente A) INFORMAZIONI SULL ENTE RICHIEDENTE:

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 6 del 13 aprile 2016

COMUNICATO UFFICIALE N. 6 del 13 aprile 2016 COMUNICATO UFFICIALE N. 6 del 13 aprile 2016 CAMPIONATI NAZIONALI - SPORT DI SQUADRA AMMISSIONE ALLE FINALI NAZIONALI E COMPOSIZIONE DELLE FASI INTERREGIONALI Categorie: Ragazzi (Under 14), Allievi, Juniores

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO Determinazione n. DD-2015-2256 esecutiva dal 16/12/2015 NM/nm Protocollo Generale n. PG-2015-129848 del 14/12/2015

Dettagli

Alle Società Sportive interessate Ai Tecnici Nazionali Calcio a 5 DIR Ai Presidenti dei C.R. e D.R. CIP

Alle Società Sportive interessate Ai Tecnici Nazionali Calcio a 5 DIR Ai Presidenti dei C.R. e D.R. CIP Prot. n. 0253 Roma li 05/02/2008 Alle Società Sportive interessate Ai Tecnici Nazionali Calcio a 5 DIR Ai Presidenti dei C.R. e D.R. CIP LORO Oggetto: Campionati Italiani di Calcio a 5 DIR stagione sportiva

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA DETERMINAZIONE N 981 DEL 06/11/2017 IL DIRIGENTE Premesso che: nell'ambito delle attività svolte dal Servizio di Supporto all'integrazione Scolastica per l'autonomia e la comunicazione di studenti disabili

Dettagli