Indice. Introduzione. Parte prima STRumENTI FINaNzIaRI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice. Introduzione. Parte prima STRumENTI FINaNzIaRI"

Transcript

1 Indice Introduzione XV Parte prima STRumENTI FINaNzIaRI 1 Principi generali Redditi di capitale Redditi diversi di natura fnanziaria Rapporto di sostituzione d imposta Ritenute e imposte sostitutive sui redditi di capitale Violazioni, sanzioni e ravvedimento Rapporti tra il sostituto d imposta e il sostituito 24 2 azioni, quote e titoli similari Categorie di azioni e di strumenti fnanziari partecipativi Redditi di capitale. Utili (dividendi) Redditi di capitale. Redditi derivanti da contratti di associazione in partecipazione e di cointeressenza Regime fscale dei redditi di capitale. Utili (dividendi) Regime fscale dei redditi di capitale. Proventi derivanti da contratti di associazione in partecipazione e di cointeressenza Ritenute e imposte sostitutive Utili distribuiti dalle società e dagli enti indicati nell art. 73, comma 1, lett. a) e b), del TUIR (società di capitali ed enti commerciali residenti) 38

2 VI INDICE Utili derivanti da azioni e titoli similari immessi in deposito accentrato presso la Monte Titoli S.p.A Utili corrisposti da soggetti non residenti Redditi diversi (plusvalenze) Plusvalenze derivanti da partecipazioni qualifcate Plusvalenze derivanti da partecipazioni non qualifcate Il regime di esenzione per le c.d. start up 51 3 Depositi, conti correnti e certifcati di deposito Tipologie di rapporti bancari Regime fscale dei redditi di capitale Depositi e conti correnti in valuta estera 57 4 Obbligazioni e titoli similari Nozione di obbligazione Redditi di capitale Titoli soggetti all imposta sostitutiva di cui al d.lgs. n. 239/ Aliquote applicabili Soggetti passivi Il conto unico Versamento dell imposta e dichiarazione dei versamenti effettuati Accertamento, riscossione e sanzioni Intermediari non residenti Decorrenza delle disposizioni Titoli soggetti alla ritenuta alla fonte di cui all art. 26, comma 1, del d.p.r. n. 600/ Determinazione della base imponibile Titoli con cedola Titoli zero coupon Titoli esteri e il c.d. netto frontiera Decorrenza delle modifche al regime fscale delle obbligazioni e titoli similari italiani ed esteri Plusvalenze 87 5 Pronti contro termine, riporti e prestito titoli Premessa Pronti contro termine e riporti Ritenuta Prestito titoli 93

3 INDICE VII Quadro normativo Soggetti: le controparti Soggetti: gli intermediari e i sostituti d imposta Titoli oggetto di prestito Proventi dell operazione Garanzia Esame sintetico di alcune operazioni ricorrenti Cambiali fnanziarie, accettazioni bancarie e commercial paper Cambiali fnanziarie Profli relativi alle imposte indirette Profli relativi alle imposte dirette Accettazioni bancarie Profli relativi alle imposte indirette Profli relativi alle imposte dirette Commercial paper Profli relativi alle imposte indirette Profli relativi alle imposte dirette Titoli atipici Premessa Qualifcazione tributaria degli strumenti fnanziari ibridi Titoli della fnanza innovativa e titoli atipici Qualifcazione tributaria dei titoli emessi da soggetti non residenti Ritenuta Contratti derivati e altri contratti a termine di natura fnanziaria Rilevanza del regolamento contrattuale Contratti derivati e altri contratti a termine di tipo traslativo Contratti derivati e altri contratti a termine di tipo differenziale Base imponibile Norma di chiusura dell art. 67, comma 1, lett. c-quinquies), del TUIR Organismi di investimento collettivo del risparmio mobiliari Inquadramento generale Regime fscale degli oicr italiani Regime fscale dei partecipanti agli oicr italiani Tassazione dei redditi di capitale 153

4 VIII INDICE Criteri di determinazione della quota dei proventi riferibili a titoli pubblici Trattamento fscale post 30 giugno Tassazione dei redditi diversi di natura fnanziaria Regime fscale dei partecipanti agli oicr esteri Redditi di capitale Proventi degli oicvm armonizzati e degli oicr UE/SEE non armonizzati, i cui gestori sono soggetti a vigilanza Proventi degli oicr non armonizzati i cui gestori non sono soggetti a vigilanza e proventi degli oicr extra UE/SEE Redditi diversi di natura fnanziaria Soggetto tenuto all emissione della certifcazione delle minusvalenze Reddito d impresa: cenni Organismi di investimento collettivo del risparmio immobiliari Principali riferimenti normativi Regime tributario del fondo. Imposte dirette Regime tributario del fondo. IVA Regime tributario dei partecipanti. Gli apporti Regime tributario dei partecipanti. Redditi di capitale Regime tributario dei partecipanti. Redditi diversi di natura fnanziaria oicr immobiliari esteri Società di investimento immobiliari quotate (SIIQ) Contratti di assicurazione a contenuto fnanziario Inquadramento civilistico Tipologie di polizze di assicurazione a contenuto fnanziario Polizze rivalutabili (ramo I) Polizze unit-linked e index-linked (ramo III) Polizze unit-linked e index-linked di diritto estero operazioni di capitalizzazione (ramo V) Disciplina del Testo Unico della Finanza (TUF) Regime fscale Redditi di capitale Aliquota e modalità di applicazione dell imposta Regime ante

5 INDICE IX Regime post 2001: base imponibile dell imposta sostitutiva e della ritenuta Regime delle polizze emesse prima del 1 luglio Riscatto parziale Imposta sulle riserve matematiche e IVCA Redditi diversi di natura fnanziaria Regime fscale delle somme corrisposte ai benefciari in caso di decesso dell assicurato Esenzione IRPEF Esclusione da imposta di successione Conferimento in polizza di strumenti fnanziari Reddito d impresa Imposta di bollo sulle comunicazioni relative ai prodotti fnanziari: cenni Previdenza complementare Inquadramento Forme pensionistiche complementari e destinatari Finanziamento della previdenza complementare Deducibilità fscale dei contributi Lavoratori di prima occupazione TFR destinato alla previdenza complementare Prosecuzione volontaria della contribuzione Comunicazione dei contributi non dedotti Reintegro delle somme anticipate Disciplina vigente fno al 31 dicembre 2000, prima delle modifche introdotte con il d.lgs. n. 47/ Disciplina introdotta con il d.lgs. n. 47/2000, in vigore dal 1 dicembre 2001 al 31 dicembre Regime tributario delle forme pensionistiche complementari Regime tributario dei fondi pensione in regime di contribuzione defnita Regime tributario dei fondi pensione in regime di prestazioni defnite e dei contratti di assicurazione che attuano forme pensionistiche individuali Regime tributario dei fondi pensione che detengono immobili Regime tributario dei vecchi fondi Decorrenza Prestazioni Prestazioni pensionistiche 240

6 X INDICE Anticipazioni Riscatti Decorrenza Disciplina vigente prima dell entrata in vigore del d.lgs. n. 47/ Disciplina introdotta con il d.lgs. n. 47/2000 (in vigore dal 1 gennaio 2001 al 31 dicembre 2006) Regime transitorio Prestazioni in forma di capitale Prestazioni in forma di rendita Anticipazioni Riscatti 253 Parte seconda ImPOSIzIONE SuL PaTRImONIO E SuI TRaSFERImENTI 13 Imposta di bollo sui rapporti fnanziari Evoluzione del tributo Estratti conto inviati ai clienti e rendiconti dei libretti di risparmio Comunicazioni alla clientela relative a prodotti fnanziari Attività segretate (oggetto dello scudo fscale ) Imposta sulle transazioni fnanziarie Premessa I soggetti responsabili del versamento dell imposta residenti I soggetti responsabili del versamento dell imposta non residenti Imposta su azioni e altri strumenti fnanziari soggetti all imposta Il trasferimento della proprietà La base imponibile: il valore della transazione Soggetto passivo Aliquote dell imposta Imposta su strumenti fnanziari derivati e altri valori mobiliari Ambito di applicazione Nozione di conclusione dell operazione La base imponibile: il valore nozionale Soggetto passivo Misura dell imposta 303

7 INDICE XI 14.6 operazioni ad alta frequenza (high frequency trading) Ambito oggettivo di applicazione Applicazione dell imposta Soggetto passivo Fattispecie di esclusione ed esenzione Casi di esclusione Casi di esenzione Imposta di successione e donazione, sugli atti a titolo gratuito tra vivi, vincoli di destinazione e trust Ambito del prelievo Imposta di successione Base imponibile e aliquote Valutazione dell attivo Successioni e rapporti bancari. Gli obblighi dei debitori e dei detentori dei beni del defunto Conto corrente e deposito bancario Imposta di donazione e atti a titolo gratuito tra vivi Liberalità indirette e trasferimenti gratuiti non formali Vincoli di destinazione e trust Trust e imposizione diretta Trust e imposizione indiretta 335 Parte terza REGImI ImPOSITIVI E SEGNaLazIONI 16 Imposizione sulle plusvalenze: regimi della dichiarazione, amministrato e gestito Inquadramento Regime della dichiarazione Regime del risparmio amministrato Regime dichiarativo e regime del risparmio amministrato: regole di determinazione della base imponibile Regime del risparmio gestito Altri obblighi degli intermediari archivio dei rapporti fnanziari Premessa Scopo dell Archivio dei rapporti Dati identifcativi e tipologia del rapporto Dati contabili Sanzioni 375

8 XII INDICE 18 monitoraggio fscale degli investimenti esteri La liberalizzazione valutaria e l evoluzione della disciplina del monitoraggio fscale Il monitoraggio fscale degli intermediari oggetto del monitoraggio Casi di esonero dal monitoraggio fscale per gli intermediari Modalità e termini per la comunicazione dei dati Monitoraggio e scudo fscale Le richieste specifche da parte degli uffci specializzati dell Agenzia delle Entrate e della Guardia di fnanza Interrelazione tra monitoraggio fscale e dichiarazione dei sostituti d imposta (modello 770) Monitoraggio degli intermediari: sanzioni previste Il monitoraggio fscale dei contribuenti Ambito soggettivo Individuazione del titolare effettivo ai fni di monitoraggio fscale Casi di esonero soggettivo Ambito oggettivo Attività estere di natura fnanziaria Attività estere di natura patrimoniale Casi di esonero oggettivo Le sanzioni attività fnanziarie detenute all estero Premessa Mandato fduciario con intestazione Scudo fscale e rimpatrio giuridico Mandato fduciario senza intestazione Imposta sul valore delle attività fnanziarie detenute all estero (IVAFE) Credito per le imposte sui redditi pagate all estero Regime fscale dei non residenti Inquadramento generale Concetto di residenza ai fni fscali White list e black list obbligazioni e titoli similari soggetti al d.lgs. n. 239/

9 INDICE XIII 20.5 obbligazioni e titoli similari soggetti alla ritenuta ex art. 26, comma 1, del d.p.r. n. 600/ Cambiali fnanziarie Depositi e conti correnti Finanziamenti Finanziamenti tra società consociate dell Unione Europea Finanziamenti interbancari Finanziamenti a medio-lungo termine erogati da soggetti UE Commissioni di garanzia Azioni e titoli similari Dividendi corrisposti a società dell Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo Dividendi madre-fglia Pronti contro termine, riporti, prestito titoli Accettazioni bancarie, commercial paper, titoli atipici oicr mobiliari e immobiliari Polizze di assicurazione sulla vita a contenuto fnanziario Plusvalenze Concetto di benefciario effettivo secondo l ocse Concetto di benefciario effettivo nell esperienza italiana Concetto di benefcial owner nell esperienza internazionale: le sentenze Imposte di bollo patrimoniali Imposta di successione e donazione Direttiva europea sui pagamenti di interessi Contesto generale Soggetti tenuti alle comunicazioni Soggetti cui si riferisce la comunicazione oggetto della comunicazione: il pagamento di interessi Identità e residenza dei benefciari effettivi Pagamenti a persona fsica diversa dal benefciario effettivo Contenuto delle comunicazioni Trasmissione degli elementi informativi e scambio di informazioni Euroritenuta: richiesta di non applicazione Euroritenuta: eliminazione delle doppie imposizioni 483

10 XIV INDICE 22 Scambio internazionale di informazioni sui conti fnanziari dei non residenti e voluntary disclosure Premessa Qualifed Intermediary Agreement (QIA) Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA), Foreign Financial Institution Agreement (FFIA), Intergovernmental Agreement (IGA) Common Reporting Standard (CRS) Voluntary disclosure 502 acronimi E LOCuzIONI RICORRENTI 509

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 Indice Introduzione XV Parte prima PRINCIPI GENERALI 1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 2 Redditi diversi di natura

Dettagli

Milano, 16 febbraio 2012 Dott. Norberto Arquilla

Milano, 16 febbraio 2012 Dott. Norberto Arquilla Riforma della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria (D.L. n. 138/2011 convertito in L. n. 148/2011, D.L. 216/2011 convertito il 15 febbraio 2012, D.L. 2 del 2012

Dettagli

Prefazione di Roberto Ruozi

Prefazione di Roberto Ruozi Indice Prefazione di Roberto Ruozi XI Parte prima Strumenti di amministrazione e protezione dei patrimoni 1 Il trust 3 1.1 Aspetti civilistici di Fabrizio Vedana 4 1.1.1 Schema generale di funzionamento

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo 1 GLI ONERI FINANZIARI NELLA DISCIPLINA DEL REDDITO DI IMPRESA

SOMMARIO. Capitolo 1 GLI ONERI FINANZIARI NELLA DISCIPLINA DEL REDDITO DI IMPRESA SOMMARIO Capitolo 1 GLI ONERI FINANZIARI NELLA DISCIPLINA DEL REDDITO DI IMPRESA 1. Norme generali sulla determinazione del reddito di impresa... 3 2. Requisiti per la deducibilità dei componenti negativi...

Dettagli

A) Depositi, conti correnti, certificati di deposito e buoni fruttiferi domestici (art. 26, comma 2, DPR n. 600/1973)

A) Depositi, conti correnti, certificati di deposito e buoni fruttiferi domestici (art. 26, comma 2, DPR n. 600/1973) ALLEGATO ALLA CIRCOLARE INFORMATIVA N.1/2002 Sono di seguito riepilogati i regimi fiscali afferenti i redditi generati dalle diverse tipologie di strumenti finanziari che possono essere detenuti da fondi

Dettagli

Disciplina fiscale delle SICAF

Disciplina fiscale delle SICAF Disciplina fiscale delle SICAF Sabrina Capilupi Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Normativa Ufficio redditi di capitale e diversi Milano 16 ottobre 2014 Assogestioni Oggetto dell investimento! Valori

Dettagli

LA DISCIPLINA FISCALE DEI FONDI

LA DISCIPLINA FISCALE DEI FONDI LA DISCIPLINA FISCALE DEI FONDI PENSIONE LE RECENTI EVOLUZIONI 13 maggio 2015 GLI SCHEMI TEORICI DI TASSAZIONE Profili economici E E T (exemption exemption taxation) E T E (exemption taxation exemption)

Dettagli

Risoluzione n.185/e. Roma, 24 settembre 2003

Risoluzione n.185/e. Roma, 24 settembre 2003 Risoluzione n.185/e Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 24 settembre 2003 Oggetto: Istanza di interpello ART. 11, legge 27-7-2000, n. 212. Fondo di Previdenza Complementare per il personale

Dettagli

INDICE. Capitolo I ASPETTI CIVILISTICI

INDICE. Capitolo I ASPETTI CIVILISTICI Prefazione.... pag. XV Capitolo I ASPETTI CIVILISTICI Premessa... 1 1.1. Definizione e funzione... 2 1.1.1. Riferimenti normativi... 2 1.1.2. Contratto di scambio e contratto associativo... 2 1.1.3. Gli

Dettagli

Enzo Mignarri. Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie

Enzo Mignarri. Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie Enzo Mignarri Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie 2016 Enzo Mignarri è Professore a contratto di Tassazione delle attività finanziarie, Facoltà di Economia, Università di Siena. COLLANA

Dettagli

I REDDITI DI CAPITALE: AMBITO DELL IMPONIBILE E REGIME DELLA DICHIARAZIONE

I REDDITI DI CAPITALE: AMBITO DELL IMPONIBILE E REGIME DELLA DICHIARAZIONE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I REDDITI DI CAPITALE: AMBITO SOGGETTIVO, DETERMINAZIONE DELL IMPONIBILE E REGIME DELLA DICHIARAZIONE Dott. Giancarlo Dello Preite 30 Maggio 2011 - Auditorium

Dettagli

NOVITÀ IN MATERIA DI TASSAZIONE DEI PROVENTI FINANZIARI. Dott. Gianluca Odetto

NOVITÀ IN MATERIA DI TASSAZIONE DEI PROVENTI FINANZIARI. Dott. Gianluca Odetto NOVITÀ IN MATERIA DI TASSAZIONE DEI PROVENTI FINANZIARI Dott. Gianluca Odetto NOVITÀ DEL DL 138/2011 PRINCIPI GENERALI DELLA RIFORMA L intervento del legislatore (art. 2 co. 6-34 del DL 138/2011) è finalizzato

Dettagli

Tassazione delle Attività Finanziarie (parte I)

Tassazione delle Attività Finanziarie (parte I) Tassazione delle Attività Finanziarie (parte I) 50011 - Scienza delle Finanze CLMG Università Bocconi a.a. 2011/2012 Problemi Tradizionali Difficoltà di accertamento Tutela del risparmio Riforma del 1974

Dettagli

Reddito imputato ai partecipanti dei fondi immobiliari

Reddito imputato ai partecipanti dei fondi immobiliari QUADRO SL PROVENTI DERIVANTI DALLA PARTECIPAZIONE A O.I.C.R. DI DIRITTO ITALIANO E PROVENTI DERIVANTI DALLA PARTECIPAZIONE A O.I.C.V.M. DI DIRITTO ESTERO, SOGGETTI A RITENUTA A TITOLO DI ACCONTO ASPETTI

Dettagli

Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie

Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie guide Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie 2015 acuradi EnzoMignarri Enzo Mignarri è Professore a contratto di Tassazione delle attività finanziarie, Facoltà di Economia, Università

Dettagli

La pianificazione del post voluntary, imposte dirette ed indirette, gli strumenti di tutela del patrimonio

La pianificazione del post voluntary, imposte dirette ed indirette, gli strumenti di tutela del patrimonio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Post Voluntary disclosure: la gestione delle criticità La pianificazione del post voluntary, imposte dirette ed indirette, gli strumenti di tutela del patrimonio

Dettagli

La tassazione delle Attività Finanziarie - I parte

La tassazione delle Attività Finanziarie - I parte La tassazione delle Attività Finanziarie - I parte 30018 - Scienza delle Finanze CLEAM Lidia Ceriani Università Bocconi a.a. 2011/2012 Problemi Tradizionali Difficoltà di accertamento Tutela del risparmio

Dettagli

Modulo RW. Dott. Salvatore Sanna

Modulo RW. Dott. Salvatore Sanna Modulo RW Dott. Salvatore Sanna MODULO RW PER I SOGGETTI RESIDENTI Persone fisiche Enti non commerciali Società semplici Soggetti equiparati RESIDENTI IN ITALIA REQUISITO NECESSARIO Sono residenti in Italia,

Dettagli

Trust e fisco. Roma, 27 marzo 2009

Trust e fisco. Roma, 27 marzo 2009 Trust e fisco Roma, 27 marzo 2009 Via Luigi Calamatta, n. 16 Corso Italia, n. 1 00193 - Roma 70029 - Santeramo in Colle (Ba) Tel. 066872628 Tel. 0803026757 Fax. 066896685 Fax. 0803030511 Fiscalità diretta

Dettagli

La tassazione delle Attività Finanziarie - I parte

La tassazione delle Attività Finanziarie - I parte La tassazione delle Attività Finanziarie - I parte 50011 - Scienza delle Finanze CLMG Università Bocconi a.a. 2012/2013 Le slides riguardano solo alcune parti del programma e non sostituiscono il libro

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore

730, Unico 2016 e Studi di settore 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 103 28.09.2016 Quadro RT e controllo delle plusvalenze A cura di Devis Nucibella Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico Persone fisiche

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sul Regime Fiscale (aggiornato alla data del 21 dicembre 2012) postaprevidenza valore Per informazioni:

Dettagli

SOMMARIO GENERALE. Parte I

SOMMARIO GENERALE. Parte I SOMMARIO GENERALE Parte I Capitolo Provvedimento Titolo II D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 Testo Unico Imposte sui 7 Redditi (TUIR) II D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 Accertamento 235 III D.P.R. 29 settembre

Dettagli

I fondi istituzionali e la tassazione dei partecipanti

I fondi istituzionali e la tassazione dei partecipanti I fondi istituzionali e la tassazione dei partecipanti Sabrina Capilupi Agenzia delle entrate Direzione Centrale Normativa Ufficio Redditi di capitale e diversi Il Salone del Risparmio Milano, 18 aprile

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Febbraio 2014

OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Febbraio 2014 Informativa per la clientela di studio N. 13 del 22.01.2014 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Febbraio 2014 Le principali scadenze Fiscali di Febbraio 2014. ADEMPIMENTI

Dettagli

INDICE - SOMMARIO SEZIONE PRIMA L ATTO DI TRASFERIMENTO NON ONEROSO NEL SISTEMA TRIBUTARIO SEZIONE SECONDA SITUAZIONI IMPONIBILI E SOGGETTI PASSIVI

INDICE - SOMMARIO SEZIONE PRIMA L ATTO DI TRASFERIMENTO NON ONEROSO NEL SISTEMA TRIBUTARIO SEZIONE SECONDA SITUAZIONI IMPONIBILI E SOGGETTI PASSIVI INDICE - SOMMARIO Prefazione alla seconda edizione... pag. VII Prefazione alla prima edizione....» IX Prologo: FISIONOMIA DELL IMPOSTA...» 1 SEZIONE PRIMA L ATTO DI TRASFERIMENTO NON ONEROSO NEL SISTEMA

Dettagli

Documento sul regime fiscale Fondo Pensione Aperto a Contribuzione Definita Iscrizione Albo COVIP n 53

Documento sul regime fiscale Fondo Pensione Aperto a Contribuzione Definita Iscrizione Albo COVIP n 53 Documento sul regime fiscale Fondo Pensione Aperto a Contribuzione Definita Iscrizione Albo COVIP n 53 Aureo Comparto obbligazionario Aureo Comparto bilanciato Aureo Comparto azionario Aureo Comparto garantito

Dettagli

MODIFICA DELL ALIQUOTA DI TASSAZIONE DEI REDDITI DI NATURA FINANZIARIA

MODIFICA DELL ALIQUOTA DI TASSAZIONE DEI REDDITI DI NATURA FINANZIARIA MODIFICA DELL ALIQUOTA DI TASSAZIONE DEI REDDITI DI NATURA FINANZIARIA Le novità normative e gli impatti sugli intermediari finanziari La nuova imposizione dei redditi di natura finanziaria dopo il D.L.

Dettagli

Enzo Mignarri. Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie

Enzo Mignarri. Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie Enzo Mignarri Guida pratica alla tassazione delle attività finanziarie 2017 Enzo Mignarri è Professore a contratto di Tassazione delle attività finanziarie, Facoltà di Economia, Università di Siena. COLLANA

Dettagli

Genova, 8 giugno 2016

Genova, 8 giugno 2016 Genova, 8 giugno 206 La tassazione degli strumenti finanziari detenuti all estero senza intermediario Italiano *** I fondi di investimento e le obbligazioni *** Dott. Federico Diomeda Dott. Luca Giacometti

Dettagli

Casi Particolari di Voluntary Disclosure: - Immobili esteri - Trust e fondazioni - Polizze vita estere - Società estere

Casi Particolari di Voluntary Disclosure: - Immobili esteri - Trust e fondazioni - Polizze vita estere - Società estere Casi Particolari di Voluntary Disclosure: - Immobili esteri - Trust e fondazioni - Polizze vita estere - Società estere Marco Cerrato Partner Maisto e Associati Immobili esteri Regime impositivo italiano

Dettagli

Il regime di tassazione dei partecipanti ai fondi italiani ed esteri

Il regime di tassazione dei partecipanti ai fondi italiani ed esteri partecipanti ai fondi italiani Settore Fiscale Assogestioni 1 Sommario Tipologie di redditi derivanti dalla partecipazione ad organismi di investimento collettivo del risparmio partecipanti ad OICR italiani

Dettagli

INDICE PREMESSA LA CESSIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO DI IMPRESA... 11

INDICE PREMESSA LA CESSIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO DI IMPRESA... 11 INDICE PREMESSA... 9 1. LA CESSIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO DI IMPRESA... 11 1. La cessione delle partecipazioni nel reddito d impresa... 11 1.1 I diversi componenti reddituali derivanti dalla

Dettagli

Voluntary disclosure. Calcolo analitico dei redditi di natura finanziaria e semplificazioni per i soggetti delegati. Dott.

Voluntary disclosure. Calcolo analitico dei redditi di natura finanziaria e semplificazioni per i soggetti delegati. Dott. Calcolo analitico dei redditi di natura finanziaria e semplificazioni per i soggetti delegati Dott. Salvatore Sanna REDDITI DI CAPITALE NELLA VOLUNTARY DISCLOSURE Con riferimento al calcolo analitico dei

Dettagli

Imposta di bollo sul risparmio gestito deducibile come onere inerente. Risoluzione n.76 del 6 novembre 2013.

Imposta di bollo sul risparmio gestito deducibile come onere inerente. Risoluzione n.76 del 6 novembre 2013. Fiscal Flash La notizia in breve N. 284 07.11.2013 Imposta di bollo sul risparmio gestito deducibile come onere inerente Risoluzione n.76 del 6 novembre 2013. Categoria: Imposte indirette Sottocategoria:

Dettagli

Università degli studi LUMSA Corso di laurea in economia aziendale e bancaria La tassazione dei redditi di capitale e delle plusvalenze finanziarie

Università degli studi LUMSA Corso di laurea in economia aziendale e bancaria La tassazione dei redditi di capitale e delle plusvalenze finanziarie Università degli studi LUMSA Corso di laurea in economia aziendale e bancaria La tassazione dei redditi di capitale e delle plusvalenze finanziarie Alessandra Sanelli Banca d Italia Servizio Assistenza

Dettagli

Sono tali i soggetti elencati dall art. 32, comma 3, del decreto legge n. 78/2010, ossia:

Sono tali i soggetti elencati dall art. 32, comma 3, del decreto legge n. 78/2010, ossia: Regime fiscale delle imposte sui redditi dei partecipanti Sulla base del quadro normativo delineato dall art. 32 del decreto legge n. 78 del 31 maggio 2010, come da ultimo modificato dalla legge n. 106

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE GENERALE

INDICE SOMMARIO PARTE GENERALE PARTE GENERALE 1. Disposizioni fondamentali... 3 1.1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 1.2. Trattato sul funzionamento dell Unione europea (Artt. 1-16, 26-33, 45, 49, 56-57, 63, 65, 107-115,

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Dicembre 2013

OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Dicembre 2013 Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Dicembre 2013 Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento

Dettagli

Audizione ASSOFONDIPENSIONE. VI Commissione (Finanze e Tesoro) Senato della Repubblica. Indagine conoscitiva sulla riforma fiscale

Audizione ASSOFONDIPENSIONE. VI Commissione (Finanze e Tesoro) Senato della Repubblica. Indagine conoscitiva sulla riforma fiscale Audizione ASSOFONDIPENSIONE VI Commissione (Finanze e Tesoro) Senato della Repubblica Indagine conoscitiva sulla riforma fiscale Roma, 8 Novembre 2011 Pagina 1 Desidero in primo luogo ringraziare il Presidente,

Dettagli

PIANI INDIVIDUALI DI RISPARMIO (PIR) A LUNGO TERMINE

PIANI INDIVIDUALI DI RISPARMIO (PIR) A LUNGO TERMINE MILANO 5 luglio 2017 EGEA PIANI INDIVIDUALI DI RISPARMIO (PIR) A LUNGO TERMINE Patrizia Claps* Direzione Centrale Normativa Ufficio Redditi di Capitale e Diversi *L intervento è a titolo personale e non

Dettagli

OGGETTO: Individuazione dei codici tributo per i quali è richiesta l indicazione del mese di riferimento nei modelli F24

OGGETTO: Individuazione dei codici tributo per i quali è richiesta l indicazione del mese di riferimento nei modelli F24 Direzione Centrale Amministrazione RISOLUZIONE N.395/E Roma,28 dicembre 2007 OGGETTO: Individuazione dei codici per i quali è richiesta l indicazione del mese di riferimento nei modelli F24 Con provvedimento

Dettagli

FONDO PER IL TRATTAMENTO PREVIDENZIALE COMPLEMENTARE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO BANCARIO DELL'ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE

FONDO PER IL TRATTAMENTO PREVIDENZIALE COMPLEMENTARE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO BANCARIO DELL'ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE FONDO PER IL TRATTAMENTO PREVIDENZIALE COMPLEMENTARE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO BANCARIO DELL'ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE Sede in Milano, Corso Europa n.18 Codice Fiscale n. 97210790156

Dettagli

SOMMARIO GENERALE. Parte I

SOMMARIO GENERALE. Parte I SOMMARIO GENERALE Parte I Capitolo Provvedimento Titolo I D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 Testo Unico Imposte sui Redditi (TUIR) 7 II D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 Accertamento 223 III D.P.R. 29 settembre

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Dicembre 2014

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Dicembre 2014 Informativa per la clientela di studio N.173 del 26.11.2014 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Dicembre 2014 Le principali scadenze Fiscali di Dicembre 2014. ADEMPIMENTI

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (aggiornato al 31/03/2015)

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (aggiornato al 31/03/2015) DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (aggiornato al 31/03/2015) Il presente documento integra il contenuto della Nota informativa il Regime Fiscale di un Fondo Pensione è caratterizzato da tre momenti: 1. Contribuzione

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE GENERALE

INDICE SOMMARIO PARTE GENERALE PARTE GENERALE 1. Disposizioni fondamentali... 3 1.1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 1.2. Trattato sul funzionamento dell Unione europea (Artt. 1-16, 26-33, 45, 49, 56-57, 63, 65, 107-115,

Dettagli

I trasferimenti da e verso l estero di mezzi di pagamento per il tramite degli intermediari finanziari.

I trasferimenti da e verso l estero di mezzi di pagamento per il tramite degli intermediari finanziari. LE NUOVE DISPOSIZIONI IN MATERIA DIMONITORAGGIO FISCALE E LA VOLUNTARY DISCLOSURE I trasferimenti da e verso l estero di mezzi di pagamento per il tramite degli intermediari finanziari. Massimiliano Sironi

Dettagli

Indice. Presentazione, di Andrea Dossi. Prefazione alla prima edizione, di Maurizio Dallocchio XIII. Parte prima ASPETTI GENERALI

Indice. Presentazione, di Andrea Dossi. Prefazione alla prima edizione, di Maurizio Dallocchio XIII. Parte prima ASPETTI GENERALI Indice Presentazione, di Andrea Dossi Prefazione alla prima edizione, di Maurizio Dallocchio XI XIII Parte prima ASPETTI GENERALI 1 Classificazione dei beni immobiliari sotto il profilo fiscale 3 1.1 Terreni

Dettagli

Polizze Assicurative Estere: attualità dello strumento e novità normative. Gli aspetti fiscali. Massimo Caldara Studio Tavecchio & Associati

Polizze Assicurative Estere: attualità dello strumento e novità normative. Gli aspetti fiscali. Massimo Caldara Studio Tavecchio & Associati S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Polizze Assicurative Estere: attualità dello strumento e novità normative Gli aspetti fiscali Massimo Caldara Studio 10 Ottobre 2012 - Sala Orlando Unione

Dettagli

UBI Previdenza DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Gruppo Aviva. Fondo Pensione Istituito in Forma di Patrimonio Separato. Aviva Vita S.p.A.

UBI Previdenza DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Gruppo Aviva. Fondo Pensione Istituito in Forma di Patrimonio Separato. Aviva Vita S.p.A. fondo pensione aperto UBI Previdenza Fondo Pensione Istituito in Forma di Patrimonio Separato da AVIVA ASSICURAZIONI VITA S.p.A. e gestito da AVIVA VITA S.p.A. (Art. 12 del Decreto Legislativo 5 Dicembre

Dettagli

Le linee guida per l introduzione dei piani individuali di risparmio e gli adempimenti degli intermediari

Le linee guida per l introduzione dei piani individuali di risparmio e gli adempimenti degli intermediari Le linee guida per l introduzione dei piani individuali di risparmio e gli adempimenti degli intermediari ILARIO SCAFATI, Dipartimento delle Finanze ARIANNA IMMACOLATO, Assogestioni 1 PIR: caratteristiche

Dettagli

Voluntary disclosure Emersione di capitali e redditi non dichiarati

Voluntary disclosure Emersione di capitali e redditi non dichiarati Avv. Prof. Paolo M. Tabellini Voluntary disclosure Emersione di capitali e redditi non dichiarati 2a edizione integrata ed aggiornata Avv. Prof. Paolo M. Tabellini Voluntary disclosure Emersione di capitali

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE

VOLUNTARY DISCLOSURE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO VOLUNTARY DISCLOSURE INTERVENTO DELLA FIDUCIARIA NELLA GESTIONE DELLA PROCEDURA DI COLLABORAZIONE VOLONTARIA E POST-REGOLARIZZAZIONE Matteo Sagona - Assofiduciaria

Dettagli

Risoluzione 76/E del 6 novembre Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito

Risoluzione 76/E del 6 novembre Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito Risoluzione 76/E del 6 novembre 2013 - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito Autore: Avv. Vincenzo Bancone e Dott. Manfredi La Barbera, CBA Studio Legale e Tributario Categoria

Dettagli

Gestione Assicurativa

Gestione Assicurativa Fondo Pensione Findomestic Banca Fondo Pensione Complementare per i Dipendenti della Findomestic Banca S.p.A. e Società Controllate NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI ESERCIZIO 2015 Gestione Assicurativa

Dettagli

TASSAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE

TASSAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE TASSAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE PROBLEMI TRADIZIONALI Difficoltà di accertamento Tutela del risparmio Problemi PROBLEMI LEGATI A INTEGRAZIONE INT.MKT CAP. Difficoltà di accertamento redditi esteri

Dettagli

PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE ISCRITTO ALL ALBO TENUTO DALLA COVIP AL N. 5074

PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE ISCRITTO ALL ALBO TENUTO DALLA COVIP AL N. 5074 PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE ISCRITTO ALL ALBO TENUTO DALLA COVIP AL N. 5074 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa

Dettagli

Settembre Effetti fiscali del recepimento in Italia della Direttiva AIFM: la circolare dell Agenzia delle Entrate 21/E del 2014

Settembre Effetti fiscali del recepimento in Italia della Direttiva AIFM: la circolare dell Agenzia delle Entrate 21/E del 2014 Settembre 2014 Effetti fiscali del recepimento in Italia della Direttiva AIFM: la circolare dell Agenzia delle Entrate 21/E del 2014 Stefano Massarotto e Giovanni Barbagelata, Studio Tributario Associato

Dettagli

Attività Finanziarie. Corso di Scienza delle Finanze Cleam Università Bocconi a.a. 2012-2013 Dott.ssa Simona Scabrosetti

Attività Finanziarie. Corso di Scienza delle Finanze Cleam Università Bocconi a.a. 2012-2013 Dott.ssa Simona Scabrosetti Attività Finanziarie Corso di Università Bocconi a.a. 2012-2013 Dott.ssa Simona Scabrosetti Attività Finanziarie Nella definizione di RC ai fini IRPEF (reddito prodotto o reddito entrata): - redditi da

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO TESEO

FONDO PENSIONE APERTO TESEO FONDO PENSIONE APERTO TESEO istituito dalla Società Reale Mutua di Assicurazioni (Gruppo Reale Mutua) iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 17 Documento sul regime fiscale Il presente documento

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Novembre 2013

OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Novembre 2013 Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Novembre 2013 Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento

Dettagli

scadenze Fiscali di Ottobre 2014

scadenze Fiscali di Ottobre 2014 scadenze Fiscali di Ottobre 2014 Mercoledì 1 Ottobre CONTRATTI DI LOCAZIONE Registrazione e versamento Venerdì 10 Ottobre NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE - Invio telematico dati contabili 13 Ottobre PRELIEVO

Dettagli

Individuazione dei codici tributo per i quali è richiesta l indicazione del mese di riferimento nei nuovi modelli F24 in uso dal 29 ottobre 2007

Individuazione dei codici tributo per i quali è richiesta l indicazione del mese di riferimento nei nuovi modelli F24 in uso dal 29 ottobre 2007 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 1 8 GENNAIO 2008 Individuazione dei codici per i quali è richiesta l indicazione del mese

Dettagli

PROGETTO PENSIONE SICURA

PROGETTO PENSIONE SICURA Allegato alla Nota Informativa PROGETTO PENSIONE SICURA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 5089 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014 Informativa per la clientela di studio N.138 del 24.09.2014 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014 Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2014. ADEMPIMENTI

Dettagli

Tassazione delle Attività Finanziarie (parte I)

Tassazione delle Attività Finanziarie (parte I) Tassazione delle Attività Finanziarie (parte I) 6061 - Scienza delle Finanze CLEAM cl. 9 Lidia Ceriani Università Bocconi a.a. 2010/2011 Problemi Tradizionali Difficoltà di accertamento Tutela del risparmio

Dettagli

IL RUOLO DELLE BANCHE NELLA GESTIONE DEI PIR

IL RUOLO DELLE BANCHE NELLA GESTIONE DEI PIR IL RUOLO DELLE BANCHE NELLA GESTIONE DEI PIR Milano, 5 luglio 2017 Renzo Parisotto consulente fiscale UBI Banca * Aggiornato al 30 giugno 2017 * Art. 1 c. 101 Il piano di risparmio a lungo termine si costituisce

Dettagli

Il nuovo regime fiscale dei neo residenti

Il nuovo regime fiscale dei neo residenti Il nuovo regime fiscale dei neo residenti a cura della Commissione Fiscalità UGDCEC di Milano 19/06/2017 Milano INDICE Regole generali Accesso al regime Flat tax sui redditi prodotti all estero Requisito

Dettagli

TASSAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE IN ITALIA

TASSAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE IN ITALIA TASSAZIONE DELLE ATTIVITA FINANZIARIE IN ITALIA Programma Quadro generale: 1. Problemi tradizionali 2. Problemi nati dalla crescente integrazione internazionale dei mercati dei capitali L imposizione in

Dettagli

Bancassurance Popolari S.p.A. Fondo pensione aperto BAP PENSIONE RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo

Bancassurance Popolari S.p.A. Fondo pensione aperto BAP PENSIONE RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo COMPARTO BAP PENSIONE TFR STATO PATRIMONIALE - FASE DI ACCUMULO 10 Investimenti 5.640.718 5.364.442 a) Depositi bancari 1.646 146.136 b) Crediti per

Dettagli

RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo. Bancassurance Popolari S.p.A. Fondo pensione aperto BAP PENSIONE 2007

RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo. Bancassurance Popolari S.p.A. Fondo pensione aperto BAP PENSIONE 2007 RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo COMPARTO BAP PENSIONE TFR STATO PATRIMONIALE - FASE DI ACCUMULO 10 Investimenti 5.816.891 5.640.718 a) Depositi bancari 273.588 1.646 b) Crediti per

Dettagli

BILANCIO PER CAPITOLI Esercizio finanziario 2010 STATO DI PREVISIONE DELL'ENTRATA

BILANCIO PER CAPITOLI Esercizio finanziario 2010 STATO DI PREVISIONE DELL'ENTRATA BILANCIO PER CAPITOLI Esercizio finanziario 2010 Indice analitico capitoli Cap/Art Upb Pagina Cap/Art Upb Pagina Cap/Art Upb Pagina 1002/01 (1.1.4.2) 11 1003/01 (1.1.4.2) 11 1003/05 (1.1.4.2) 11 1003/06

Dettagli

II LA LIMITATION ON BENEFITS CLAUSE

II LA LIMITATION ON BENEFITS CLAUSE SOMMARIO Capitolo I IL TREATY SHOPPING 1.1 Il treaty shopping... 3 1.2 Le strutture cd. conduit... 6 1.3 Le misure di contrasto al treaty shopping... 16 1.3.1 Generalità... 16 1.3.2 Le misure di contrasto

Dettagli

SOMMARIO IN SINTESI I. LA CESSIONE D AZIENDA

SOMMARIO IN SINTESI I. LA CESSIONE D AZIENDA I. LA CESSIONE D AZIENDA IN SINTESI Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 5 Prassi amministrativa... 8 Giurisprudenza... 12 Schema n. 1 - Contratto di cessione d azienda... 18 Schema n. 2 - Divieto

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sul Regime Fiscale postaprevidenza valore Per informazioni: 800.316.181 infoclienti@postevita.it

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2015 pag. 141

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2015 pag. 141 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2015 pag. 141 15 aprile 2015 48/FS/om Codici tributo - Soppressione Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 37 del 10 aprile 2015 Sintesi Nell ottica della semplificazione degli adempimenti

Dettagli

I rapporti soci-società: il regime dei dividendi e la circolazione delle partecipazioni societarie

I rapporti soci-società: il regime dei dividendi e la circolazione delle partecipazioni societarie CORSO DI DIRITTO TRIBUTARIO IL DIRITTO TRIBUTARIO PER IL NOTAIO CONSULENTE I rapporti soci-società: il regime dei dividendi e la circolazione delle partecipazioni societarie Marco Greggi Aggregato di Diritto

Dettagli

Sommario 1. QUADRO RW Quadro RW: ambito soggettivo Quadro RW: compilazione e novità... 17

Sommario 1. QUADRO RW Quadro RW: ambito soggettivo Quadro RW: compilazione e novità... 17 Sommario 1. QUADRO RW... 8 1.1. Quadro RW: ambito soggettivo... 8 1.1.1. Premessa... 8 1.1.2. Chi compila il Quadro RW?... 8 1.1.3. Il titolare effettivo di società... 10 1.1.4. Il titolare effettivo nel

Dettagli

MODIFICHE ALLA NORMATIVA IN TEMA DI TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE: ASPETTI OPERATIVI E CRITICITA

MODIFICHE ALLA NORMATIVA IN TEMA DI TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE: ASPETTI OPERATIVI E CRITICITA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CONVEGNO APPROFONDIMENTI E RIFLESSIONI SULLE MANOVRE ESTIVE MODIFICHE ALLA NORMATIVA IN TEMA DI TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE: ASPETTI OPERATIVI E

Dettagli

Pioneer Futuro Documento sul Regime Fiscale

Pioneer Futuro Documento sul Regime Fiscale Pioneer Futuro Documento sul Regime Fiscale Il presente documento è aggiornato al 1 gennaio 2015. Il presente documento integra il contenuto della nota informativa relativa all adesione al fondo pensione

Dettagli

Normative di riferimento

Normative di riferimento Normative di riferimento Circolare Agenzia delle Entrate n. 48/E del 21 dicembre 2012 2. MODIFICHE ALL IMPOSTA DI BOLLO APPLICABILE ALLE COMUNICAZIONI INVIATE ALLA CLIENTELA RELATIVE A PRODOTTI FINANZIARI

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Agosto 2013

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Agosto 2013 Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Agosto 2013 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento

Dettagli

LA PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO: GENERALITÀ

LA PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO: GENERALITÀ SOMMARIO Capitolo I LA PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO: GENERALITÀ 1.1 Premessa... 3 1.2 Le caratteristiche del lavoro autonomo: profili civilistici... 4 1.2.1 Il contratto d opera... 4 1.2.2 La prestazione

Dettagli

1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione)

1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione) Allegato alla Nota Informativa FONDO PENSIONE BYBLOS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELLE AZIENDE ESERCENTI L INDUSTRIA DELLA CARTA E DEL CARTONE, DELLE AZIENDE GRAFICHE

Dettagli

Informativa per la clientela di studio N. 162 del

Informativa per la clientela di studio N. 162 del Informativa per la clientela di studio N. 2 del 26.10.20 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: Le principali scadenze fiscali di Novembre 20 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il

Dettagli

Le ultime modifiche di natura fiscale degli OICR e delle gestioni individuali di portafoglio

Le ultime modifiche di natura fiscale degli OICR e delle gestioni individuali di portafoglio Le ultime modifiche di natura fiscale degli OICR e delle gestioni individuali di portafoglio Sara Pedrotti Responsabile Fiscale Pioneer Investment Management Sgrpa 15 settembre 2014 1 AUMENTO DELL ALIQUOTA

Dettagli

Periodico informativo n. 60/2013

Periodico informativo n. 60/2013 Periodico informativo n. 60/2013 Le principali scadenze Fiscali di Agosto 2013 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, sulle principali scadenze Fiscali

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Ottobre 2013

OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Ottobre 2013 Informativa per la clientela di studio N. 127 DEL 25.09.2013 A i gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze fiscali di Ottobre 2013 Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (aggiornato al 28/4/2017)

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (aggiornato al 28/4/2017) DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (aggiornato al 28/4/2017) Il presente documento integra il contenuto della Nota informativa il Regime Fiscale di un Fondo Pensione è caratterizzato da tre momenti: 1. Contribuzione

Dettagli

Informativa per la clientela di studio

Informativa per la clientela di studio Informativa per la clientela di studio N. 36 del 26.10.2016 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Novembre 2016 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con

Dettagli

Attività Finanziarie. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti

Attività Finanziarie. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti Attività Finanziarie Corso di Cleam, classe 3 a.a. 2008-2009 Dott.ssa Simona Scabrosetti Attività Finanziarie Nella definizione di RC ai fini IRPEF: - redditi di capitale; - redditi diversi. Tuttavia,

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA del 20 aprile 2007

ASSEMBLEA ORDINARIA del 20 aprile 2007 Fondo per il trattamento previdenziale complementare dei dipendenti del gruppo bancario Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane Relazioni e Bilancio 2006 ASSEMBLEA ORDINARIA del 20 aprile 2007

Dettagli

IVA, ALTRE IMPOSTE INDIRETTE E FISCALITA LOCALE I EDIZIONE

IVA, ALTRE IMPOSTE INDIRETTE E FISCALITA LOCALE I EDIZIONE IVA, ALTRE IMPOSTE INDIRETTE E FISCALITA LOCALE I EDIZIONE SEDE ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA PIAZZALE DELLE BELLE ARTI 2, 00196 ROMA Venerdì: 14.00-19.00 Sabato:

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA PER I DIRIGENTI DEL GRUPPO FINMECCANICA FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE

CASSA DI PREVIDENZA PER I DIRIGENTI DEL GRUPPO FINMECCANICA FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE Documento sul regime fiscale (dati aggiornati al 30.04.2015) 1. REGIME FISCALE DEL FONDO La Cassa di Previdenza per i Dirigenti del Gruppo Finmeccanica fondo pensione complementare non è soggetto ad IRPEF,

Dettagli

ASPETTI FISCALI DELLE NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO. Dott. Gianluca Odetto

ASPETTI FISCALI DELLE NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO. Dott. Gianluca Odetto ASPETTI FISCALI DELLE NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO Dott. Gianluca Odetto REDDITI DI CAPITALE INTERESSI Imposizione ordinaria (dall 1.7.2014): 26% Dal prelievo del 26% sfuggono (restando soggette all imposta

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2016

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2016 Informativa per la clientela di studio N.34 del 29.09.2016 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Ottobre 2016 Gentile Cliente, Ottobre 2016. è nostra cura metterla al

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE GENERALE

INDICE SOMMARIO PARTE GENERALE PARTE GENERALE 1. Disposizioni fondamentali................................... 3 1.1. Costituzione della Repubblica Italiana..................... 3 1.2. Trattato sul funzionamento dell Unione europea (Artt.

Dettagli