Certificare le Breast Unit: l esperienza Europea

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Certificare le Breast Unit: l esperienza Europea"

Transcript

1 Certificare le Breast Unit: l esperienza Europea Lorenza Marotti Technical Director, European Cancer Care Certification Genova 15 Marzo 2012

2 Definizione di Certificazione Procedura con cui una terza parte dà assicurazione scritta che un prodotto, processo o servizio è conforme ai requisiti specificati UNI CEI EN Terza edizione DICEMBRE 1998

3 Definizione di Accreditamento Accreditamento: Procedimento con cui un organismo riconosciuto attesta formalmente la competenza di un organismo o persona a svolgere funzioni specifiche. UNI CEI EN Terza edizione DICEMBRE 1998

4 European Cancer Care Certification

5 European Cancer Care Certification Board Prof. Harry Bartelink Amsterdam, The Netherlands Marco Rosselli del Turco, MD Florence, Italy Prof. Luigi Cataliotti Florence, Italy Christi van Asperen, MD, PhD Leiden, The Netherlands Prof. Aron Goldhirsch Milan, Italy Clive Wells, MB, FRCPath London, United Kingdom Prof. Robert Mansel Cardiff, United Kingdom Prof. Yvonne Wengstrom Nursing Huddinge, Sweden Antonio Ponti, MD Turin, Italy Robin Wilson, FRCR London, United Kingdom

6 Procedura di Certificazione: Processo 2010 updating The requirements of a specialist breast unit Revised version of the up-dated version published in the 4th Edition of the European Guidelines for Breast Cancer Screening and Diagnosis

7 Procedura di Certificazione: Esito

8 Eusoma Mandatory Quality Indicators for Breast Unit Certification Indicator Mandatory Minimum Target Standard 1 Preoperative diagnosis (proportion of B5/C5 in cancers) M 80 % 90 % 2 Proportion of invasive cancer cases with primary surgery, for which the following prognostic/predictive parameters have been recorded: Histological type, Grading, ER & PR, Pathological stage (T and N), Size in mm for the invasive component. 3 Proportion of non-invasive cancer cases for which the following prognostic/predictive parameters have been recorded: Dominant Histologic pattern, Grading, 4 Proportion of patients with invasive cancer and axillary clearance performed with at least 10 lymph nodes examined 5 Proportion of patients (invasive cancer M0) who received postoperative radiotherapy after surgical resection of the primary tumour and appropriate axillary staging/ surgery in the framework of BCT. 6 Proportion of patients with invasive breast cancer not greater than (total size, including DCIS component) who underwent BCT. 7 Proportion of patients with non invasive breast cancer not greater than 2 cm who underwent BCT 8 Proportion of patients with DCIS who do not undergo axillary clearance 9 Proportion of patients with endocrine sensitive invasive carcinoma who received hormonotherapy, out of the total number of patients with this diagnosis 10 Proportion of patients with ER/PR negative invasive tumours and/or Node+ disease, who received adjuvant chemotherapy M 90% 98% M 80 % 98% M 85% 98% M 90 % 95 % M 70 % 80 % M 70 % 80 % M 93 % 98% M 80 % 90 % M 80% 90%

9 European Cancer Care Certification AUDIT - VALUTAZIONE DOCUMENTALE E INDICATORI - INCONTRO CON IL TEAM - VALUTAZIONE DISCIPLINE E SERVIZI - INCONTRO MULTIDISCIPLINARE (MDT) - RIUNIONE AUDIT TEAM -RAPPORTO ALL UNITA

10 Situazione in Europa Unità Certificate da CCCert Unità che hanno attivato la procedura

11 BU Certificate in Europa Belgio: 1 11 Germania:7 Italia: 1 Svizzera:2 Unità in procedura: 15

12 Perché Certificarsi Il risultato di questo sforzo di gruppo porterà ad un miglioramento in termini di : Analisi multidisciplinare dell organizzazione, dell attività e della peformance dell unità. Monitoraggio dell organizzazione e della peformance della Breast Unit Atteggiamento critico verso l attività giornaliera della Breast Unit Miglioramento del processo di qualità in termini di modifica delle comportamenti a beneficio di un aumento della qualità dello standard di cura

Mortalità per carcinoma del seno è veramente in diminuzione? I dati in Ticino

Mortalità per carcinoma del seno è veramente in diminuzione? I dati in Ticino Mortalità per carcinoma del seno è veramente in diminuzione? I dati in Ticino Andrea Bordoni Alessandra Spitale Luca Mazzucchelli Registro Tumori Canton Ticino Istituto Cantonale di Patologia Clinical

Dettagli

La normativa europea. Genova 15 Marzo 2012. Luigi Cataliotti

La normativa europea. Genova 15 Marzo 2012. Luigi Cataliotti La normativa europea e le linee guida EUSOMA Genova 15 Marzo 2012 Luigi Cataliotti BU Guidelines The requirements of a specialist breast unit BU Guidelines The requirements of a specialist breast unit

Dettagli

Differenze di sopravvivenza e percorsi di diagnosi e trattamento in Europa

Differenze di sopravvivenza e percorsi di diagnosi e trattamento in Europa L impatto dei tumori sui sistemi sanitari: approcci ed esperienze a confronto Aula Marconi, CNR, P.le Aldo Moro, 7 - Roma 4 febbraio 2014 Differenze di sopravvivenza e percorsi di diagnosi e trattamento

Dettagli

ANALISI DEI TEMPI DI ATTESA PER GLI INTERVENTO CHIRURGICI ALLA MAMMELLA : CHE FARE?

ANALISI DEI TEMPI DI ATTESA PER GLI INTERVENTO CHIRURGICI ALLA MAMMELLA : CHE FARE? La sorveglianza epidemiologica dello screening dei tumori della mammella nella Regione Emilia-Romagna Seminario di studio Bologna, 23 marzo 2015 ANALISI DEI TEMPI DI ATTESA PER GLI INTERVENTO CHIRURGICI

Dettagli

La radioterapia. Come assicurare la qualità: Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara S.C. Radioterapia

La radioterapia. Come assicurare la qualità: Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara S.C. Radioterapia Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara S.C. Radioterapia Direttore Prof.M.Krengli Come assicurare la qualità: La radioterapia G ius eppina G ambaro S S R adioterapia AOU Novara

Dettagli

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Studi di Coorte. Assenza di metastasi linfonodali. pn0(i+)

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Studi di Coorte. Assenza di metastasi linfonodali. pn0(i+) Dieci anni di linfonodo sentinella: un primo bilancio L. Mazzucchelli Istituto cantonale di patologia, Locarno Linfonodo sentinella Le metastasi linfonodali sono il fattore prognostico più importante per

Dettagli

I sistemi di certificazione: richiami essenziali

I sistemi di certificazione: richiami essenziali GIORNATA DI INCONTRO E DIBATTITO SUL TEMA: Il SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO PER LA SALUTE, SICUREZZA E TUTELA AMBIENTALE, ALLA LUCE DELLA NORMATIVA EUROPEA, DELLA QUALITA E DELLE TRASFORMAZIONI ORGANIZZATIVE

Dettagli

Epidemiologia del cancro del seno in Ticino

Epidemiologia del cancro del seno in Ticino Epidemiologia del cancro del seno in Ticino Andrea Bordoni Alessandra Spitale Luca Mazzucchelli Registro Tumori Canton Ticino Istituto Cantonale di Patologia Pomeriggio di studio organizzato da: Lega ticinese

Dettagli

Sono necessarie le colorectal unit?

Sono necessarie le colorectal unit? Sono necessarie le colorectal unit? Leonardo Gèrard Azienda Ospedaliera Carlo Poma Mantova Dip. Chirurgico-Ortopedico Dir. Dr. C. Pulica Definizione Modello organizzativo all interno di un dipartimento

Dettagli

Senonetwork: incontro centri di senologia 3.0. Università Campus Bio-Medico di Roma 24 Febbraio Esperienze dei centri di Senologia

Senonetwork: incontro centri di senologia 3.0. Università Campus Bio-Medico di Roma 24 Febbraio Esperienze dei centri di Senologia Senonetwork: incontro centri di senologia 3.0 Università Campus Bio-Medico di Roma 24 Febbraio 2017 Esperienze dei centri di Senologia Breast Unit Trieste Marina Bortul TRIESTE Popolazione di Riferimento

Dettagli

Screening mammografico: raccomandazione del Ministero della Salute, legislazione nazionale, e problematiche aperte Marco Zappa

Screening mammografico: raccomandazione del Ministero della Salute, legislazione nazionale, e problematiche aperte Marco Zappa Screening mammografico: raccomandazione del Ministero della Salute, legislazione nazionale, e problematiche aperte Marco Zappa Il Ministero alla Salute raccomanda lo screening organizzato fra i 50 e i

Dettagli

L analisi dei fattori. alla terapia. Isabella Castellano

L analisi dei fattori. alla terapia. Isabella Castellano L analisi dei fattori prognosticopredittivi di risposta alla terapia Isabella Castellano Dipartimento di Scienze Mediche Università degli Studi di Torino Città della Salute e della Scienza di Torino Anatomia

Dettagli

Breast Unit. Mario Taffurelli

Breast Unit. Mario Taffurelli Breast Unit Mario Taffurelli Responsabile Clinico Breast Unit Policlinico S.Orsola - Bologna Unità Operativa di Chirurgia Generale (Direttore: Prof. Mario Taffurelli) Università di Bologna - Policlinico

Dettagli

PERCHE 08/03/2017 PDTA. Processo di Certificazione STRUMENTI GOVERNO CLINICO. Senonetwork: incontro centri di senologia 3.0

PERCHE 08/03/2017 PDTA. Processo di Certificazione STRUMENTI GOVERNO CLINICO. Senonetwork: incontro centri di senologia 3.0 Senonetwork: incontro centri di senologia 3.0 Università Campus Bio-Medico di Roma 24 Febbraio 2017 PERCHE La Certificazione come criterio di Qualità Esperienze dei centri Donatella Santini US Patologia

Dettagli

CERTIFICATO CE. Dichiarazione di approvazione del sistema qualità (Garanzia di qualità della produzione) Certificato n. 1670/MDD MACOSTA MEDITEA SRL

CERTIFICATO CE. Dichiarazione di approvazione del sistema qualità (Garanzia di qualità della produzione) Certificato n. 1670/MDD MACOSTA MEDITEA SRL CERTIFICATO CE Certificato n. 1670/MDD Dichiarazione di approvazione del sistema qualità (Garanzia di qualità della produzione) Visto l'esito delle verifiche condotte in conformità all'allegato V della

Dettagli

DIAGNOSI CITO-ISTOLOGICA PRE-OPERATORIA. Isabella Castellano Anatomia-patologica Città della Salute e della Scienza di Torino

DIAGNOSI CITO-ISTOLOGICA PRE-OPERATORIA. Isabella Castellano Anatomia-patologica Città della Salute e della Scienza di Torino DIAGNOSI CITO-ISTOLOGICA PRE-OPERATORIA Isabella Castellano Anatomia-patologica Città della Salute e della Scienza di Torino Manifesto on Optimal Pathology EUSOMA The need for optimal pathology in breast

Dettagli

Corrado Tinterri Breast Unit IL PROGETTO ITALIANO BREAST UNIT

Corrado Tinterri Breast Unit IL PROGETTO ITALIANO BREAST UNIT Corrado Tinterri Breast Unit IL PROGETTO ITALIANO BREAST UNIT ITALIA Percentuale sul totale dei tumori e proporzione sul totale dei decessi per tumore. POOL AIRTUM 2006-2008. Età INCIDENZA MORTALITA 0-49

Dettagli

Indicatori per il governo clinico Tumore della mammella. Eugenio Paci UO Epidemiologia Clinica e Descrittiva Registro Tumori della Regione Toscana

Indicatori per il governo clinico Tumore della mammella. Eugenio Paci UO Epidemiologia Clinica e Descrittiva Registro Tumori della Regione Toscana Indicatori per il governo clinico Tumore della mammella Eugenio Paci UO Epidemiologia Clinica e Descrittiva Registro Tumori della e Toscana since 1985 Cancer Registry (1.167.000 pop.) RTT and since Cancer

Dettagli

Percorso di qualità: monitoraggio indicatori Senonetwork e sperimentazione indicatori di esito estetico e funzionale nei Centri di Senologia Italiani

Percorso di qualità: monitoraggio indicatori Senonetwork e sperimentazione indicatori di esito estetico e funzionale nei Centri di Senologia Italiani Percorso di qualità: monitoraggio indicatori Senonetwork e sperimentazione indicatori di esito estetico e funzionale nei Centri di Senologia Italiani M. Rosselli del Turco A. Ponti M.P. Mano M. Tomatis

Dettagli

I passi per la certificazione del Sistema di Gestione dell Energia in conformità alla norma ISO Giovanni Gastaldo Milano, 4 ottobre 2011

I passi per la certificazione del Sistema di Gestione dell Energia in conformità alla norma ISO Giovanni Gastaldo Milano, 4 ottobre 2011 del Sistema di Gestione dell Energia in conformità alla norma ISO 50001 Giovanni Gastaldo Milano, 4 ottobre 2011 Un SISTEMA PER LA GESTIONE DELL ENERGIA CERTIFICATO è utile alle Organizzazioni che intendono:

Dettagli

Linee guida europee dello screening del carcinoma colorettale. Che impatto per i programmi di screening italiani? La diagnosi patologica

Linee guida europee dello screening del carcinoma colorettale. Che impatto per i programmi di screening italiani? La diagnosi patologica Linee guida europee dello screening del carcinoma colorettale. Che impatto per i programmi di screening italiani? La diagnosi patologica Giovanni Lanza Anatomia Patologica Azienda Ospedaliero Universitaria

Dettagli

XIII RIUNIONE ANNUALE ASSOCIAZIONE ITALIANA REGISTRI TUMORI - AIRTUM Siracusa, 6/8 Maggio 2009. R. Sunseri 2,N. Romano 2.

XIII RIUNIONE ANNUALE ASSOCIAZIONE ITALIANA REGISTRI TUMORI - AIRTUM Siracusa, 6/8 Maggio 2009. R. Sunseri 2,N. Romano 2. XIII RIUNIONE ANNUALE ASSOCIAZIONE ITALIANA REGISTRI TUMORI - AIRTUM Siracusa, 6/8 Maggio 2009 Sottotipi di carcinoma della mammella identificati con markers immunoistochimici: dati del Registro Tumori

Dettagli

PG08 GESTIONE RECLAMI/SEGNALAZIONI

PG08 GESTIONE RECLAMI/SEGNALAZIONI GESTIONE RECLAMI/ Stato Revisioni Rev Data Oggetto modifica Emissione Approvazione 0 10/01/2014 I emissione RGQ AU 1 20/09/2016 Adeguamento alla UNI CEI EN ISO/IEC 17021-1:2015 RGQ AU 1 20/09/2016 RGQ

Dettagli

Sistemi Qualità e normativa

Sistemi Qualità e normativa Università di Bergamo Dip. di Ingegneria gestionale, dell'informazione e della produzione INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi B2_1 V3.2 Sistemi Qualità e normativa Il contenuto del documento è liberamente

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CARLO PUTZU Indirizzo SASSARI, VIA LUNA E SOLE 76/A Telefono 079228382 Fax 079228487 E-mail CPUTZU@GMAIL.COM

Dettagli

Via Brianza, Seguici GESTIRE Oriago di Mira (Ve) /divisione-energia L ENERGIA

Via Brianza, Seguici GESTIRE Oriago di Mira (Ve) /divisione-energia L ENERGIA GESTIRE L ENERGIA DIVISIONE ENERGIA: ESCO ACCREDITATA chi siamo.. Divisione Energia, in qualità di ESCo, è specializzata nello studio, progettazione e realizzazione di interventi di efficientamento energetico,

Dettagli

RIUNIONE GRUPPO CHIRURGICO ONCOLOGICO PEDIATRICO ITALIANO

RIUNIONE GRUPPO CHIRURGICO ONCOLOGICO PEDIATRICO ITALIANO RIUNIONE GRUPPO CHIRURGICO ONCOLOGICO PEDIATRICO ITALIANO CARCINOMI RENALI: PROGETTO TREP Napoli 11.4.2008 INCIDENZA Tutte le neoplasie maligne pediatriche: 0.1 0.3% Tutte le neoplasie maligne renali pediatriche:

Dettagli

Gestione delle terapie biologiche nei pazienti con NET. Caso clinico 1. Maria Vittoria Davì

Gestione delle terapie biologiche nei pazienti con NET. Caso clinico 1. Maria Vittoria Davì 1 Corso Nazionale di aggiornamento I PER[CORSI]AME 9-11 Novembre 2012 Gestione delle terapie biologiche nei pazienti con NET Caso clinico 1 Maria Vittoria Davì Medicina Interna D Azienda Ospedaliera Universitaria

Dettagli

Raccomandazioni per il trattamento adiuvante del medulloblastoma (età 3 anni) in attesa dei nuovi protocolli SIOP/AIEOP

Raccomandazioni per il trattamento adiuvante del medulloblastoma (età 3 anni) in attesa dei nuovi protocolli SIOP/AIEOP Raccomandazioni per il trattamento adiuvante del medulloblastoma (età 3 anni) in attesa dei nuovi protocolli SIOP/AIEOP CSS Tumori cerebrali AIEOP Aprile 2010 RISULTATI PNET IV (2001-2006) HIT-SIOP

Dettagli

PROGRAMMA REGIONALE DI SCREENING MAMMOGRAFICO PREVENZIONE SERENA Workshop 2012

PROGRAMMA REGIONALE DI SCREENING MAMMOGRAFICO PREVENZIONE SERENA Workshop 2012 PROGRAMMA REGIONALE DI SCREENING MAMMOGRAFICO PREVENZIONE SERENA Workshop 2012 III SESSIONE NOVITA E AGGIORNAMENTI DAL CONVEGNO GI SMa E DALLA LETTERATURA: Anatomia Patologica Isabella Castellano Anatomia

Dettagli

La chirurgia. La scelta del trattamento : la malattia organo confinata e localmente avanzata. Salvatore Siracusano. Antonio Benito Porcaro

La chirurgia. La scelta del trattamento : la malattia organo confinata e localmente avanzata. Salvatore Siracusano. Antonio Benito Porcaro Il team multidisciplinare nel carcinoma della prostata Negrar - 24 Novembre, 2016 La scelta del trattamento : la malattia organo confinata e localmente avanzata La chirurgia Salvatore Siracusano Antonio

Dettagli

Il progetto SQTM sulla qualità di diagnosi e terapia entro i programmi di screening in Italia: risultati 2010

Il progetto SQTM sulla qualità di diagnosi e terapia entro i programmi di screening in Italia: risultati 2010 Epidemiol Prev 2012; 36 (6) Suppl.1: 1-96 WWW.EPIPREV.IT Capitolo 6 Il progetto SQTM sulla qualità di diagnosi e terapia entro i programmi di screening in Italia: risultati 2010 Audit system on quality

Dettagli

L accreditamento dei laboratori metrologici e di prova secondo la ISO/IEC 17025

L accreditamento dei laboratori metrologici e di prova secondo la ISO/IEC 17025 Le misurazioni per la qualità in ambito industriale, ambientale e metrico-legale Lo scenario normativo ed i servizi metrologici sul territorio L accreditamento dei laboratori metrologici e di prova secondo

Dettagli

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Assenza di metastasi linfonodali

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Assenza di metastasi linfonodali Dieci anni di linfonodo sentinella: un primo bilancio L. Mazzucchelli Istituto cantonale di patologia, Locarno Seno Forum 2010, Lugano Linfonodo sentinella Le metastasi linfonodali sono il fattore prognostico

Dettagli

Rules for the certification of Information Security Management Systems

Rules for the certification of Information Security Management Systems Rules for the certification of Information Security Management Systems Rules for the certification of Information Security Management Systems Effective from 14 November 2016 RINA Via Corsica 12 16128 Genova

Dettagli

PROCESSI DI SALDATURA NEGLI ACCIAI PER STRUTTURE SALDATE

PROCESSI DI SALDATURA NEGLI ACCIAI PER STRUTTURE SALDATE Istituto Giordano S.p.A. SEZIONE CERTIFICAZIONE PRODOTTI - Via Rossini, 2-47814 Bellaria-Igea Marina (RN) - Italia REG-ISO3834 pag. 1/6 tel. +39/0541/343030 - telefax +39/0541/345540 PROCESSI DI SALDATURA

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 NOME ORGANISMO CERTIFICATORE: Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH Accreditamento a DAkkS, D-ZE-12024-01-00, Rif. DIN

Dettagli

PICCOLI TUMORI GLI ASPETTI DI ANATOMIA PATOLOGICA

PICCOLI TUMORI GLI ASPETTI DI ANATOMIA PATOLOGICA PICCOLI TUMORI GLI ASPETTI DI ANATOMIA PATOLOGICA Isabella Castellano Dipartimento di Scienza Mediche Università di Torino Città della Salute e della Scienza, Torino PROGNOSI Biologia del tumore (Aggressività)

Dettagli

DR. MARIO RAMPA. Mario Rampa Via Fratelli Bronzetti, Milano (MI) - ITALIA , Cell

DR. MARIO RAMPA. Mario Rampa Via Fratelli Bronzetti, Milano (MI) - ITALIA , Cell CURRICULUM VITAE E STUDIORUM DEL DR. MARIO RAMPA IN FORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Mario Rampa Via Fratelli Bronzetti,8-20129 Milano (MI) - ITALIA +39 02 70125787, Cell.+39

Dettagli

Abstract Men Collection

Abstract Men Collection Abstract collection Head: S 17 Mod.: 2943 Body Col.: 287 Glossy White 2 Head: S 226 Body Col.: 287 Glossy White Mod.: 2944 3 Head: S 247 Mod.: 2945 Body Col.: Glossy Black 4 Head: S 17 Body Col.: Glossy

Dettagli

Dati tumore al seno in Piemonte; il significato del percorso multidisciplinare

Dati tumore al seno in Piemonte; il significato del percorso multidisciplinare Dati tumore al seno in Piemonte; il significato del percorso multidisciplinare Isabella Castellano Dipartimento di Scienze Mediche Università di Torino Breast Unit Città della Salute e della Scienza-Torino

Dettagli

Le dimensioni del problema: epidemiologia e farmaco-economia della BPCO Dr. Claudio Micheletto

Le dimensioni del problema: epidemiologia e farmaco-economia della BPCO Dr. Claudio Micheletto Le dimensioni del problema: epidemiologia e farmaco-economia della BPCO Dr. Claudio Micheletto UOC di Pneumologia Ospedale Mater Salutis Legnago (VR) claudio.micheletto@aulsslegnago.it Soriano JB, Zielinski

Dettagli

SLND - PROBLEMATICHE IDENTIFICAZIONE SENSIBILITA NPV ACCURATEZZA FALSO NEGATIVO

SLND - PROBLEMATICHE IDENTIFICAZIONE SENSIBILITA NPV ACCURATEZZA FALSO NEGATIVO SLND - PROBLEMATICHE IDENTIFICAZIONE SENSIBILITA NPV ACCURATEZZA FALSO NEGATIVO LABC CT NEOADIUVANTE- CONTROVERSIE ECCESSIVA FIBROSI / FLOGOSI TISSUTALE ALTERAZIONE DEL FLUSSO LINFATICO EMBOLI TUMORALI

Dettagli

MANAGEMENT DEL NODULO POLMONARE RISCONTRATO INCIDENTALMENTE

MANAGEMENT DEL NODULO POLMONARE RISCONTRATO INCIDENTALMENTE MANAGEMENT DEL NODULO POLMONARE RISCONTRATO INCIDENTALMENTE WWW.THORACICSURGERY.IT Argomenti tratti dalle linee guid AIOM 2013 e SIRM - Società Italiana Radiologia Medica Il 96% dei noduli polmonari si

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE E GLI ORGANISMI DI CERTIFICAZIONE

LA CERTIFICAZIONE E GLI ORGANISMI DI CERTIFICAZIONE LA CERTIFICAZIONE E GLI ORGANISMI DI CERTIFICAZIONE Cenni sugli schemi di certificazione AICQ-SICEV e sulla Certificazione del Personale Dott. T.Miccoli Dott. M.Bettinelli 1 CERTIFICAZIONE Spesso si confonde

Dettagli

Linee guida, percorsi assistenziali e riorganizzazione dei servizi: il carcinoma del colon retto. Omero Triossi, AUSL Ravenna

Linee guida, percorsi assistenziali e riorganizzazione dei servizi: il carcinoma del colon retto. Omero Triossi, AUSL Ravenna Linee guida, percorsi assistenziali e riorganizzazione dei servizi: il carcinoma del colon retto Omero Triossi, AUSL Ravenna Backgroung: filosofia di lavoro Traduzione della linea guida in un percorso

Dettagli

I SECONDI TUMORI PRIMARI DOPO IL TUMORE DELLA MAMMELLA: RISULTATI DELLO STUDIO EPIC (EUROPEAN PROSPECTIVE INVESTIGATION INTO CANCER AND NUTRITION)

I SECONDI TUMORI PRIMARI DOPO IL TUMORE DELLA MAMMELLA: RISULTATI DELLO STUDIO EPIC (EUROPEAN PROSPECTIVE INVESTIGATION INTO CANCER AND NUTRITION) Fulvio Ricceri, Carlotta Sacerdote, EPIC PI, Paolo Vineis I SECONDI TUMORI PRIMARI DOPO IL TUMORE DELLA MAMMELLA: RISULTATI DELLO STUDIO EPIC (EUROPEAN PROSPECTIVE INVESTIGATION INTO CANCER AND NUTRITION)

Dettagli

Lo screening mammografico in Italia: il progetto SQTM sulla qualità di diagnosi e terapia,

Lo screening mammografico in Italia: il progetto SQTM sulla qualità di diagnosi e terapia, Epidemiol Prev 2011; 35 (5-6) Suppl. 5: 1-96 WWW.EPIPREV.IT Capitolo 6 Lo screening mammografico in Italia: il progetto SQTM sulla qualità di diagnosi e terapia, 2008-2009 1 CPO Piemonte, Torino 2 ASP

Dettagli

Author's response to reviews

Author's response to reviews Author's response to reviews Title: The effectiveness of the Liverpool Care Pathway in improving end of life care for dying cancer patients in hospital. A cluster randomised trial. Authors: Massimo Costantini

Dettagli

Breast Cancer Unit. ESPERIENZA della ASL5 Spezzino

Breast Cancer Unit. ESPERIENZA della ASL5 Spezzino Breast Cancer Unit ESPERIENZA della ASL5 Spezzino Breast Cancer Unit ASL5 MODELLO ORGANIZZATIVO: prevede che la paziente, fin dal primo contatto, venga accolta e guidata lungo un percorso appropriato,

Dettagli

F. GALBIATI LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA UNI EN ISO 9001

F. GALBIATI LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA UNI EN ISO 9001 F. GALBIATI LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA UNI EN ISO 9001 ENTE NAZIONALE ITALIANO DI UNIFICAZIONE ASSOCIAZIONE PRIVATA SENZA SCOPO DI LUCRO, FONDATA NEL 1921 E RICONOSCIUTA NEL 1955 CON IL DPR 1522

Dettagli

La terapia: dove si ferma l endoscopista La terapia chirurgica: quando si può definire radicale?

La terapia: dove si ferma l endoscopista La terapia chirurgica: quando si può definire radicale? La terapia: dove si ferma l endoscopista La terapia chirurgica: quando si può definire radicale? Fabio Cianchi Chirurgia Generale ed Endcorina AOU Careggi COMIS Center of Oncological Minimally Invasive

Dettagli

Il moderno concetto di Breast Unit

Il moderno concetto di Breast Unit Il moderno concetto di Breast Unit Florence Statement on Breast Cancer 1998, Firenze, 1998, conferenza sul tumore della mammella On treatment Questa conferenza stabilisce che i responsabili dell organizzazione

Dettagli

LE ULTIME NOVITA IN TERMINI DI CHIRURGIA

LE ULTIME NOVITA IN TERMINI DI CHIRURGIA LE ULTIME NOVITA IN TERMINI DI CHIRURGIA Torino, 26.9.2013 DANIELA TERRIBILE U.O.S. di Terapie Integrate dei tumori del seno Centro Interdipartimentale di Senologia Università Cattolica del Sacro Cuore

Dettagli

Capitolo 7. Esame istologico: la biopsia mirata ed il cono cervicale. P. dalla Palma, S. Privitera, B. Ghiringhello

Capitolo 7. Esame istologico: la biopsia mirata ed il cono cervicale. P. dalla Palma, S. Privitera, B. Ghiringhello Capitolo 7 Esame istologico: la biopsia mirata ed il cono cervicale P. dalla Palma, S. Privitera, B. Ghiringhello Problema CIN 2 Classificazione in 3 gradi MIB 1 e p16 M.M. aa 38 Giu 2007: escissione polipo

Dettagli

CERTIFICATO CERTIFICATE IGQ 9821A

CERTIFICATO CERTIFICATE IGQ 9821A CERTIFICATO CERTIFICATE 9821A Si certifica che il sistema di gestione qualità di: We hereby certify that the quality management system operated by: Riviera Francia, 9/11 35127 Padova PD è conforme alla

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Provider: Università degli Studi di Torino - (ID 173)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Provider: Università degli Studi di Torino - (ID 173) Formazione ECM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Provider: Università degli Studi di Torino - (ID 173) AGGIORNAMENTI IN SENOLOGIA E CARDIOLOGIA Obiettivo n 18 - Contenuti tecnico-professionali (conoscenze

Dettagli

Approval certificate. Certificato di approvazione CA ABB SPA VIA VITTOR PISANI MILANO MI

Approval certificate. Certificato di approvazione CA ABB SPA VIA VITTOR PISANI MILANO MI SN.F000L7 PID: 03052000 CID: C.1993.1395 Certificato di approvazione Approval certificate IMQ, ente di certificazione accreditato, autorizza la ditta IMQ, accredited certification body, grants to ABB SPA

Dettagli

Il monitoraggio di un LEA di Prevenzione. Il caso dei programmi di screening oncologici. Marco Zappa

Il monitoraggio di un LEA di Prevenzione. Il caso dei programmi di screening oncologici. Marco Zappa Il monitoraggio di un LEA di Prevenzione. Il caso dei programmi di screening oncologici Marco Zappa Di cosa stiamo parlando: Nel 2010 in programmi di screening organizzati: 9.911.037 Persone invitate (nel

Dettagli

MOLLE AD ARIA CABINA CABIN AIR SPRINGS

MOLLE AD ARIA CABINA CABIN AIR SPRINGS MOLLE AD ARIA CABINA CABIN AIR SPRINGS 2011 601.3.101A 93-113-143 - Sachs 112320 Sachs 105845 Sachs 105831 Sachs 105876 Sachs 105875 Sachs 481002 CB0065 1331621 1331635 393257 1117320 1117334 1331634 370227

Dettagli

13 DNV BUSINESS ASSURANCE MANAGEMENT SYSTEM CERTIFICATE Certificato No. / Certificate No. CERT-14218-2004-AQ-BRI-SINCERT Si attesta che / This is to certify that QUEMME S.r.l.

Dettagli

I RISULTATI DELLO STUDIO EUROPEO EUROCARE E DELLO STUDIO ITALIANO RITA 2. CON IL SOSTEGNO NON CONDIZIONATO DI MERCK SERONO S.p.A.

I RISULTATI DELLO STUDIO EUROPEO EUROCARE E DELLO STUDIO ITALIANO RITA 2. CON IL SOSTEGNO NON CONDIZIONATO DI MERCK SERONO S.p.A. I RISULTATI DELLO STUDIO EUROPEO EUROCARE E DELLO STUDIO ITALIANO RITA 2 sopravvivenza a 5 anni (%) sopravvivenza a 5 anni (%) Trend di sopravvivenza dei tumori della testa e del collo in Europa e per

Dettagli

Ministero della Salute. Centri di Senologia

Ministero della Salute. Centri di Senologia Centri di Senologia Aggiornamento della situazione nazionale in merito al Decreto d Intesa della Conferenza Stato-Regioni sui Centri di Senologia del 18-12- 2014 ( e oltre ) Capitolo 3 Articolazione

Dettagli

La nuova frontiera del trattamento sincrono mininvasivo del cancro del retto e delle sue metastasi epatiche. L intervento Incision-less

La nuova frontiera del trattamento sincrono mininvasivo del cancro del retto e delle sue metastasi epatiche. L intervento Incision-less S.S.N. REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO : La nuova frontiera del trattamento sincrono mininvasivo del cancro del retto e delle sue metastasi epatiche. L intervento Incision-less S.C.

Dettagli

Gruppo patologici screening colorettale regione veneto. Padova 04 Dicembre 2013

Gruppo patologici screening colorettale regione veneto. Padova 04 Dicembre 2013 Gruppo patologici screening colorettale regione veneto Padova 04 Dicembre 2013 Obiettivi 2013-2014 Stesura documento di consenso delle procedure di trattamento e diagnosi delle lesioni polipoidi. Preparazione

Dettagli

ISTITUTO DI VIGILANZA DELL'URBE S.p.A.

ISTITUTO DI VIGILANZA DELL'URBE S.p.A. CERTIFICATO 1347 * Certificate SI CERTIFICA CHE L'ORGANIZZAZIONE We hereby certify that the organization Via Rina Monti, 15-00155 Roma RM Nelle seguenti unità operative: in the following operative units:

Dettagli

Norme e documenti di riferimento per l'accreditamento degli Organismi di certificazione e/o ispezione

Norme e documenti di riferimento per l'accreditamento degli Organismi di certificazione e/o ispezione Via Saccardo,9 I-20134 MILANO Tel.: + 39 02.2100961 Fax: + 39 02.21009637 Sito Internet: www.sincert.it E-mail: sincert@sincert.it C.F./P.IVA 10540660155 TITOLO: Norme e documenti di riferimento per l'accreditamento

Dettagli

S.C. di Chirurgia Generale ed Oncologica Azienda Ospedaliera Arcispedale Santa Maria Nuova

S.C. di Chirurgia Generale ed Oncologica Azienda Ospedaliera Arcispedale Santa Maria Nuova S.C. di Chirurgia Generale ed Oncologica Azienda Ospedaliera Arcispedale Santa Maria Nuova Linfonodo sentinella: indicazioni consolidate ed emergenti C. Pedrazzoli Seminario di studio: la qualità nel trattamento

Dettagli

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica?

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? Lucia Del Mastro SS Sviluppo Terapie Innovative Bergamo 6 luglio 2014 IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST

Dettagli

UNI EN ISO 14001:2004 Cosa cambia nei sistemi di gestione ambientale. Stefano Sibilio

UNI EN ISO 14001:2004 Cosa cambia nei sistemi di gestione ambientale. Stefano Sibilio UNI EN ISO 14001:2004 Cosa cambia nei sistemi di gestione ambientale Stefano Sibilio NORMA ITALIANA DESCRITTORI NORMA ITALIANA CLASSIFICAZIONE ICS 13.020.10 DESCRITTORI Environmental management Guidelines

Dettagli

ACCREDITAMENTO DEI CENTRI DI SENOLOGIA DIAGNOSTICA

ACCREDITAMENTO DEI CENTRI DI SENOLOGIA DIAGNOSTICA ACCREDITAMENTO DEI CENTRI DI SENOLOGIA DIAGNOSTICA OBIETTIVI Questo documento ha i seguenti obiettivi: - Descrivere i requisiti minimi necessari per l'accreditamento iniziale delle unità funzionali di

Dettagli

CARCINOMA IN SITU DELLA MAMMELLA

CARCINOMA IN SITU DELLA MAMMELLA CARCINOMA IN SITU DELLA MAMMELLA Maria Pia Foschini Sezione di Anatomia, Istologia e Citologia Patologica Università di Bologna Ospedale Bellaria Università di Bologna Proliferazione neoplastica confinata

Dettagli

Jennifer Foglietta Oncologia medica- Perugia

Jennifer Foglietta Oncologia medica- Perugia QUESITO GRADE 3: Nelle pazienti operate con carcinoma mammario HR+ in premenopausa, il trattamento ormonale adiuvante con exemestane +soppressione ovarica è raccomandato rispetto a tamoxifen + soppressione

Dettagli

I modelli di processo

I modelli di processo I modelli di processo 1 APPROCCIO Corporate Social Performance PRINCIPI PROCESSI PERFORMANCE mission statement codice etico carta dei valori processi gestionali processi organizzativi processi di rendicontazione

Dettagli

Efficacia di 3000 trattamenti, risultati da studi controllati randomizzati selezionati da Clinical Evidence. 2015

Efficacia di 3000 trattamenti, risultati da studi controllati randomizzati selezionati da Clinical Evidence. 2015 Efficacia di 3000 trattamenti, risultati da studi controllati randomizzati selezionati da Clinical Evidence. 2015 Frattura del collo del femore: intervento chirurgico entro 2 giorni 31% 41% 49% Frattura

Dettagli

Carcinoide dell Appendice (Tumore Neuroendocrino dell Appendice)

Carcinoide dell Appendice (Tumore Neuroendocrino dell Appendice) Riunione del Gruppo Italiano di Chirurgia Oncologica Pediatrica Ancona, 22 Maggio 2015 Carcinoide dell Appendice (Tumore Neuroendocrino dell Appendice) C. Virgone Chirurgia Pediatrica, Dipartimento di

Dettagli

Valutazione dell assistenza. Dati correnti Altre fonti

Valutazione dell assistenza. Dati correnti Altre fonti Valutazione dell assistenza Dati correnti Altre fonti Principali archivi utilizzati SQT MM CR FAR H RTP SCR CR MM SDO CC (CR) PS PA RT PET CC (MM) L uso integrato dei dati per il monitoraggio dei percorsi

Dettagli

NORMAZIONE ACCREDITAMENTO CERTIFICAZIONE

NORMAZIONE ACCREDITAMENTO CERTIFICAZIONE NORMAZIONE ACCREDITAMENTO CERTIFICAZIONE Dott. T.Miccoli Dott. M.Bettinelli 1 NORMAZIONE Attività che trova soluzioni ottimali a problemi che si ripetono nel campo della scienza, della tecnica e dell economia.

Dettagli

Questioni di età? Gli aspetti di Anatomia Patologica

Questioni di età? Gli aspetti di Anatomia Patologica Questioni di età? Gli aspetti di Anatomia Patologica Daniela Fenocchio Citologia e Istologia Diagnostica A.O.U. S. Maria della Misericordia Perugia Una questione di età? Il patologo è un professionista

Dettagli

Il Sistema rete mammografica: una nuova opportunità per l ottimizzazione delle risorse in sanità

Il Sistema rete mammografica: una nuova opportunità per l ottimizzazione delle risorse in sanità Il Sistema rete mammografica: una nuova opportunità per l ottimizzazione delle risorse in sanità I NUOVI ASSETTI ORGANIZZATIVI RESI POSSIBILI DALLA CONDIVISIONE DELLE IMMAGINI Dott.ssa Nadia Raccanello

Dettagli

Valutazione con metodica OSNA del linfonodo sentinella. Anna Sapino Università di Torino AO-U San Giovanni Battista di Torino

Valutazione con metodica OSNA del linfonodo sentinella. Anna Sapino Università di Torino AO-U San Giovanni Battista di Torino Valutazione con metodica OSNA del linfonodo sentinella Anna Sapino Università di Torino AOU San Giovanni Battista di Torino J Clin Pathol 2004;57:695 701. Le procedure anatomopatologiche per la valutazione

Dettagli

CERTIFICATO DI APPROVAZIONE SISTEMA QUALITA CERTIFICA CERTIFIES

CERTIFICATO DI APPROVAZIONE SISTEMA QUALITA CERTIFICA CERTIFIES Rina Services S.p.A., quale Organismo Notificato nr. 0474, Rina Services S.p.A., acting as Notified ody nr. 0474, che il sistema qualità adottato da: that the quality system operated by: CERTIFICA CERTIFIES

Dettagli

CERTIFICATO CE. Dichiarazione di approvazione del sistema qualità (Sistema completo di garanzia qualità) Certificato n. 1668/MDD HMC PREMEDICAL SPA

CERTIFICATO CE. Dichiarazione di approvazione del sistema qualità (Sistema completo di garanzia qualità) Certificato n. 1668/MDD HMC PREMEDICAL SPA CERTIFICATO CE Certificato n. 1668/MDD Dichiarazione di approvazione del sistema qualità (Sistema completo di garanzia qualità) Visto l'esito delle verifiche condotte in conformità all'allegato II, con

Dettagli

La chemioterapia neoadiuvante

La chemioterapia neoadiuvante La chemioterapia neoadiuvante PDTA della Regione Veneto per le pazienti affette da carcinoma ovarico Padova 24 Ottobre 2016 Rocco De Vivo rocco.devivo@ulssvicenza.it Oncologia Medica ULSS 6 Ospedale San

Dettagli

Il 2016 èalle porte: Corrado De Sanctis

Il 2016 èalle porte: Corrado De Sanctis Il 2016 èalle porte: Corrado De Sanctis PROGRAMMA REGIONALE DI SCREENING MAMMOGRAFICO PREVENZIONE SERENA. Torino, 2 dicembre 2015 1. Critical mass 2. Clinical Director 3. Protocols (Guidelines) 4. Audit

Dettagli

L esperienza dei meeting multidisciplinari (MDMs) in una Breast Unit. Eraldo O. Bucci Istituto Ospedaliero Multimedica Castellanza (VA)

L esperienza dei meeting multidisciplinari (MDMs) in una Breast Unit. Eraldo O. Bucci Istituto Ospedaliero Multimedica Castellanza (VA) L esperienza dei meeting multidisciplinari (MDMs) in una Breast Unit Eraldo O. Bucci Istituto Ospedaliero Multimedica Castellanza (VA) Una precisazione onde evitare Sinonimi di MDMs in letteratura Tumour

Dettagli

MASTER Alta Formazione QHSE MANAGER (1^ Ed. Gela) SISTEMI DI GESTIONE INTEGRATI SICUREZZA, QUALITA e AMBIENTE.

MASTER Alta Formazione QHSE MANAGER (1^ Ed. Gela) SISTEMI DI GESTIONE INTEGRATI SICUREZZA, QUALITA e AMBIENTE. MASTER Alta Formazione QHSE MANAGER (1^ Ed. Gela) SISTEMI DI GESTIONE INTEGRATI SICUREZZA, QUALITA e AMBIENTE. BANDO DI SELEZIONE SICUREZZA ED IGIENE SUL LAVORO COORDINAMENTO CANTIERI MOBILI - 81/08 SISTEMI

Dettagli

Il controllo di qualità nei programmi di screening, impatto sul trattamento e controllo di qualità in istologia

Il controllo di qualità nei programmi di screening, impatto sul trattamento e controllo di qualità in istologia Il controllo di qualità in Anatomia Patologica e negli Screening Oncologici Torino, 10 giugno 2008 Il controllo di qualità nei programmi di screening, impatto sul trattamento e controllo di qualità in

Dettagli

PUNTO DI VISTA DELL ENDOCRINOLOGO

PUNTO DI VISTA DELL ENDOCRINOLOGO IL CARCINOMA DIFFERENZIATO DELLA TIROIDE: DALLA DIAGNOSI AL FOLLOW-UP LA QUESTIONE DELL N: IL PUNTO DI VISTA DELL ENDOCRINOLOGO DOTT.SSA ALESSANDRA GOLDONI, U.O. DI ENDOCRINOLOGIA, OSPEDALE MAGGIORE, BOLOGNA

Dettagli

Approval certificate. Certificato di approvazione CA ABB SPA VIA VITTOR PISANI MILANO MI

Approval certificate. Certificato di approvazione CA ABB SPA VIA VITTOR PISANI MILANO MI SN.A003MK PID: 03052000 CID: C.1993.1395 Certificato di approvazione Approval certificate IMQ, ente di certificazione accreditato, autorizza la ditta IMQ, accredited certification body, grants to ABB SPA

Dettagli

Modelliamo il futuro insieme. Torino, 25 th March TUV Rheinland s experience in Credit Risk Management Certification

Modelliamo il futuro insieme. Torino, 25 th March TUV Rheinland s experience in Credit Risk Management Certification Modelliamo il futuro insieme. Torino, 25 th March 2015 TUV Rheinland s experience in Credit Risk Management Certification Chi siamo 2 24/03/2015 TÜV Rheinland Mission TÜV Rheinland assicura un innovazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' / Declaration of Conformity

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' / Declaration of Conformity Software: SmartLink Versione/Version : 2.1 Edizioni/Editions: SE (Standard Edition) e/and EL (Entry Level) Descrizione del prodotto: SmartLink 2.1 è l interfaccia web remota sviluppata da Software Team

Dettagli

Significato del numero di linfonodi nel carcinoma colorettale Luca Mazzucchelli Alessandra Spitale Andrea Bordoni

Significato del numero di linfonodi nel carcinoma colorettale Luca Mazzucchelli Alessandra Spitale Andrea Bordoni Videoconferenza EOC chirurgia 2 febbraio 2009 Significato del numero di linfonodi nel carcinoma colorettale Luca Mazzucchelli Alessandra Spitale Andrea Bordoni Istituto Cantonale di Patologia, Registro

Dettagli

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Associazione Trastuzumab e chemioterapia nel carcinoma mammario metastatico e localmente avanzato. Nostra casistica. Carlo Floris

Dettagli

Roma 24 giugno 2008. Lo screening del cancro in Europa ed in Italia. Nereo Segnan CPO Piemonte e AUO S.Giovanni Battista Torino

Roma 24 giugno 2008. Lo screening del cancro in Europa ed in Italia. Nereo Segnan CPO Piemonte e AUO S.Giovanni Battista Torino Roma 24 giugno 2008 Lo screening del cancro in Europa ed in Italia Nereo Segnan CPO Piemonte e AUO S.Giovanni Battista Torino N. Segnan CPO 2008 On 2 December 2003 the Health Ministers of the European

Dettagli