COMUNE DI GALLIPOLI REGOLAMENTO PER I VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GALLIPOLI REGOLAMENTO PER I VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE"

Transcript

1 COMUNE DI GALLIPOLI REGOLAMENTO PER I VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE ( Delib. C.C. n. 25 del ) Articolo 46, Legge 27 dicembre 1997, n 449

2 INDICE Art. 1 - IMPIEGO DEL SERVIZIO Art. 2 - ONERI FINANZIARI Art. 3 - RICEZIONE E AMMINISTRAZIONE Art. 4 - DESTINAZIONE AL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Art. 5 - FUNZIONI E IMPIEGO DEL SERVIZIO Art. 6 - QUALIFICHE Art. 7 FORMAZIONE Art. 8 - VESTIARIO E RICONOSCIMENTO Art. 9 - USO DI VEICOLI ED ATTREZZATURE Art PUBBLICITA' DEL REGOLAMENTO Art ENTRATA IN VIGORE DEL PRESENTE REGOLAMENTO

3 Art. 1 - IMPIEGO DEL SERVIZIO Il Comune si avvale del personale volontario in servizio sostitutivo di leva da destinare al Corpo di Polizia Municipale ai sensi dell'art. 1 della legge 27 dicembre 1997 n 449. Ai fini del comma precedente, i competenti uffici comunali provvedono a comunicare alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, entro il termine fissato dalle vigenti disposizioni, la richiesta in tal senso e la relativa entità del contingente, fissata con provvedimento della Giunta Municipale. Art. 2 - ONERI FINANZIARI Per gli oneri relativi di cui al servizio di cui al precedente art. 1 sono posti a carico del bilancio comunale, mediante l'istituzione di apposito capitolo di spesa, comprendente i costi relativi al compenso, il cui ammontare è pari all'importo stabilito per i militari di leva, al vitto, all'equipaggiamento ed a quant'altro necessario ai fini della formazione, gestione ed impiego del personale di cui al presente regolamento. Il Dirigente del Corpo di Polizia Municipale propone l'ammontare della spesa complessiva da inserire nel bilancio di previsione dell'anno successivo. Art. 3 - RICEZIONE E AMMINISTRAZIONE Il Comando del Corpo di Polizia Municipale e gli altri uffici comunali secondo le rispettive competenze, provvedono a quanto necessario ai fini della ricezione, amministrazione, vitto, equipaggiamento ed impiego del personale volontario di cui all'art. 1, nel rispetto del particolare stato giuridico dello stesso. Art. 4 - DESTINAZIONE AL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Il personale volontario in servizio di leva assegnato al Comune viene destinato, fuori organico, al Corpo di Polizia Municipale. Art. 5 - FUNZIONI E IMPIEGO DEL SERVIZIO 1. Vigilanza all'entrata ed uscita degli alunni dalle scuole; 2. Vigilanza in materia di parchi, giardini pubblici, piazze ed edifici del patrimonio comunale; 3

4 3. Disciplina traffico in occasione di manifestazioni civili e religiose; 4. Servizi interni all'ufficio di P.M. quali: piantone, etc.; 5. Polizia stradale; 6. Compiti di polizia stradale per la prevenzione accertamento delle violazioni al codice della strada; 7. Controllo edilizia, commercio ambiente, infortunistica stradale e quant'altro previsto da leggi statali e regolamenti comunali; Le funzioni di cui ai commi 1, 2, 4 del presente articolo potranno essere svolte da tutto il personale in servizio sostitutivo di leva, assegnato al contingente di polizia comunale. Lo svolgimento delle rimanenti funzioni, di cui ai punti 3, 5, 6 potrà invece essere utilizzato solo il personale in possesso dei seguenti requisiti: diploma di scuola media superiore patente di guida categoria B. Art. 6 - QUALIFICHE AI personale volontario in servizio sostitutivo di leva presso il Corpo di Polizia Municipale viene attribuita la 5^ qualifica funzionale di Agente volontario di Polizia Municipale. Art. 7 FORMAZIONE Per lo svolgimento delle funzioni che con il presente regolamento vengono attribuite, il personale in questione verrà sottoposto ad apposita formativa da svolgersi col Comando del Corpo di Polizia Municipale per un numero di 36 ore. Art. 8 - VESTIARIO E RICONOSCIMENTO AI personale volontario in servizio sostitutivo di leva presso il Corpo di Polizia Municipale sarà fornito agli effetti della evidenziazione, un corpetto con scritta sulla parte anteriore e posteriore: "POLIZIA MUNICIPALE". N 1 paia di scarpe estive; N 1 paia di scarpe invernali; N 1 berretto tipo "gruber" con scritta Polizia Municipale; N 1 giacca a vento, in tessuto bretex;. A tale personale viene rilasciata apposita tessera personale di riconoscimento. 4

5 Art. 9 - USO DI VEICOLI ED ATTREZZATURE Gli autoveicoli in dotazione al Corpo di Polizia Municipale possono essere utilizzati dal personale volontario in servizio sostitutivo di leva solo se appositamente autorizzati dal responsabile del Corpo. Art PUBBLICITA' DEL REGOLAMENTO Copia del presente regolamento e norma dell art. 25 della legge 27 dicembre 1985 n. 816, sarà tenuta a disposizione del pubblico perché ne possa prendere visione in qualsiasi momento. Una copia sarà sempre a disposizione dei funzionari incaricati per l applicazione del presente regolamento. Art ENTRATA IN VIGORE DEL PRESENTE REGOLAMENTO Il presente regolamento entrerà in vigore il giorno decimo quinto successivo alla pubblicazione della relativa deliberazione esecutiva. 5

REGOLAMENTO PER I VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE

REGOLAMENTO PER I VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO PER I VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE 1 I N D I C E ART. 1 Impiego del servizio Pag. 3 ART. 2 Oneri finanziari 3 ART. 3 Ricezione e amministrazione 3 ART.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NEL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NEL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI SANTA ELISABETTA PROVINCIA DI AGRIGENTO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NEL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE APPROVATO CON DELIBERA DI CC N. 33 DEL 27/11/2001 ART.1 Finalità

Dettagli

COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di Lecce

COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di Lecce COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di Lecce (Settore Amministrativo) Regolamento per i Volontari in servizio sostitutivo di leva nella Polizia Municipale (Art. 46 Legge 27/12/1997, n. 449) Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO per i volontari in servizio sostitutivo di leva nella Polizia Municipale. approvato

Dettagli

PROVINCIA DI PESCARA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SETTORE VI - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE.

PROVINCIA DI PESCARA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SETTORE VI - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE. CITTA' DI SPOLTORE PROVINCIA DI PESCARA SEGRETERIA GENERALE Registro Generale delle Determinazioni N. 1 del 01/01/2014 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SETTORE VI - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO

Dettagli

N 127 del 22/12/2016

N 127 del 22/12/2016 ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 127 del 22/12/2016 OGGETTO: APPROVAZIONE DELLA DESTINAZIONE DEI PROVENTI DELLE SANZIONI DEL CODICE DELLA STRADA 2017 AI SENSI DELL'ART. 208 DEL D.LGS 285/92

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 49

PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 49 ORIGINALE ESTRATTO COMUNE DI MAZZE PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 49 OGGETTO: MODIFICA REGOLAMENTO POLIZIA URBANA L anno duemilasette, addì ventiquattro del mese

Dettagli

PROVINCIA DI PESCARA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SETTORE VI - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE.

PROVINCIA DI PESCARA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SETTORE VI - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE. CITTA' DI SPOLTORE PROVINCIA DI PESCARA SEGRETERIA GENERALE Registro Generale delle Determinazioni N. 124 del 03/02/2014 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SETTORE VI - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

Dettagli

REGOLAMENTO PASSI CARRABILI

REGOLAMENTO PASSI CARRABILI REGOLAMENTO PASSI CARRABILI (Artt. 22, 26 e 27 del codice della strada Art.46 del relativo regolamento di esecuzione) APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 21 APRILE 1997, N 15 Art. 1 Art.

Dettagli

DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE N. 59 DEL 17/07/2013

DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE N. 59 DEL 17/07/2013 Area Vigilanza DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE N. 59 DEL 17/07/2013 OGGETTO: LIQUIDAZIONE FATTURA N. 538/13 DEL 18/06/2013 DELLA DITTA ELTRAFF SRL PER REVISIONE COMPLETA ETILOMETRO SERES 679/E MATR. 3221. IL

Dettagli

Comune di Rapallo Provincia di Genova

Comune di Rapallo Provincia di Genova Comune di Rapallo Provincia di Genova AREA VI - POLIZIA MUNICIPALE Determina n. 01139 del 05/12/2013 Oggetto: FONDO PER L'ASSISTENZA E PREVIDENZA INTEGRATIVA IN FAVORE DEGLI APPARTENENTI AL CORPO DELLA

Dettagli

MIUR.AOODGPER.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOODGPER.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOODGPER.REGISTRO UFFICIALE(U).0003434.09-04-2014 Timbro dell Istituto scolastico Modello di documentazione rilasciato ai sensi del Decreto del 19.2.2014 del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/ ****** CONTROLLO DI GESTIONE

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/ ****** CONTROLLO DI GESTIONE COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 313 / 2015 OGGETTO: CIG Z0113BBA31 - AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

Oggetto: INTERVENTI FORMATIVI 78 CORSO PER OPERATORI POLIZIA LOCALE NEO ASSUNTI _PROVVEDIMENTI

Oggetto: INTERVENTI FORMATIVI 78 CORSO PER OPERATORI POLIZIA LOCALE NEO ASSUNTI _PROVVEDIMENTI Oggetto: INTERVENTI FORMATIVI 78 CORSO PER OPERATORI POLIZIA LOCALE NEO ASSUNTI _PROVVEDIMENTI Vista la L.R. n. 58 del 30 novembre 1987 che prevede l obbligo per gli enti Locali di far partecipare gli

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ( ) ORIGINALE (X )COPIA N. 115 DEL 16 SETTEMBRE 2011 OGGETTO: CODICE DELLA STRADA VIOLAZIONI PROVENTI DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE

Dettagli

Individuazione dei beni e delle risorse degli uffici metrici provinciali da trasferire alle camere di commercio.

Individuazione dei beni e delle risorse degli uffici metrici provinciali da trasferire alle camere di commercio. D.P.C.M. 6 luglio 1999 (G.U. 6 dicembre 1999, n. 286) Individuazione dei beni e delle risorse degli uffici metrici provinciali da trasferire alle camere di commercio. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Dettagli

COMUNE DI BRENNA Provincia di Como

COMUNE DI BRENNA Provincia di Como COMUNE DI BRENNA Provincia di Como N. REGISTRO GENERALE : 5 DECRETO DEL SINDACO N. 5 DEL 30-12-2017 Ufficio: SEGRETERIA Oggetto: NOMINA DI RESPONSABILE DELL'AREA TECNICO-URBANISTICA E LL.PP. CON ATTRIBUZIONE

Dettagli

COMUNE di PARONA (Prov. di Pavia)

COMUNE di PARONA (Prov. di Pavia) COPIA COMUNE di PARONA (Prov. di Pavia) DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO POLIZIA LOCALE N.25 Data 18-05-2016 OGGETTO: PROVENTI DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE PER VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA

Dettagli

COMUNE DI BRICHERASIO (Provincia di TORINO) REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI DIFESA AMBIENTALE

COMUNE DI BRICHERASIO (Provincia di TORINO) REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI DIFESA AMBIENTALE COMUNE DI BRICHERASIO (Provincia di TORINO) REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI DIFESA AMBIENTALE 1 ART. 1 FINALITA 1. Il Comune di Bricherasio istituisce e coordina il Servizio di Volontariato Comunale

Dettagli

DOTAZIONE ORGANICA DEL PERSONALE DIPENDENTE DAL COMUNE DI CHIAVENNA

DOTAZIONE ORGANICA DEL PERSONALE DIPENDENTE DAL COMUNE DI CHIAVENNA DOTAZIONE ORGANICA DEL PERSONALE DIPENDENTE DAL COMUNE DI CHIAVENNA AREA AMMINISTRATIVA Profilo professionale Cat. Dotazione Requisiti e/o titoli Servizio di D1 1 Laurea a indirizzo giuridico, 1,2,3 e

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Punto n. 3 Premesso che: IL CONSIGLIO COMUNALE - gli articoli 170 e 171 del citato D.Lgs. prescrivono che gli enti locali devono predisporre il Bilancio annuale di previsione, la Relazione previsionale

Dettagli

AREA: Settore Polizia Municipale Protezione civile Commercio Servizi polizia municipale DETERMINAZIONE n.113/2015 del

AREA: Settore Polizia Municipale Protezione civile Commercio Servizi polizia municipale DETERMINAZIONE n.113/2015 del PUBBLICAZIONE La presente determinazione è stata pubblicata all'albo Pretorio del Comune il 05/12/2015 e vi rimarrà fino al 15/12/2015. Comune di Mottola Provincia di Taranto Lì 05/12/2015 IL RESPONSABILE

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini ADEMPIMENTI La presente determinazione verrà affissa all'albo Pretorio per 15 giorni consecutivi a decorrere dal 14/02/2013 Contestualmente all'affissione sarà trasmessa

Dettagli

Comune di Rapallo Provincia di Genova

Comune di Rapallo Provincia di Genova Comune di Rapallo Provincia di Genova AREA VI - POLIZIA MUNICIPALE Determina n. 00685 del 19/07/2013 Oggetto: VISITE MEDICHE PER IL RILASCIO DI LUCENZA PORTO D'ARMI N. 000686/2013 del registro determine

Dettagli

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO per la fornitura di vestiario al personale dipendente adottato con delib. C.C. n. 52 del 7.9.1993 approvata dal CRC con atto n. 9301 in data 27.9.1993 ripubblicato

Dettagli

Rilascio copia atti incidenti stradali con e senza feriti (Prognosi non superiore a 40 giorni)

Rilascio copia atti incidenti stradali con e senza feriti (Prognosi non superiore a 40 giorni) Rilascio copia atti incidenti stradali con e senza feriti (Prognosi non superiore a 40 giorni) Ufficio di riferimento L'ufficio di competenza è Infortunistica e P.G. Piazza Garibaldi, 21 0544.97.92.95-0544.97.92.96-0544.97.92.77

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE CITTA DI BARLETTA Medaglia d Oro al Valore Militare e al Merito Civile Città della Disfida SETTRE PIIA CAE E PRTEIE CIVIE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Proposta n. 1403 del 09/08/2017 Determina n. 1182 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I. (Reg. n. 11/2008)

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I. (Reg. n. 11/2008) FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO SAN MATTEO Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di diritto pubblico C.F. 00303490189 - P. IVA 00580590180 V.le Golgi, 19-27100 PAVIA Tel. 0382 5011 REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 99 OGGETTO: DESTINAZIONE PROVENTI DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE AI SENSI DELL'ART. 208 DEL C.D.S. - 2015

Dettagli

Vista la delibera del Comitato Esecutivo n. 9 di data 28/01/2016, con la quale è stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione per l esercizio 2016;

Vista la delibera del Comitato Esecutivo n. 9 di data 28/01/2016, con la quale è stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione per l esercizio 2016; Visti il comma 4 lettera b) e comma 5 bis dell art. 208 del Codice della Strada in ottemperanza dei quali si ritiene necessario per il potenziamento delle attività di controllo e accertamento delle violazioni

Dettagli

Determinazione del dirigente Numero 867 del 23/08/2016

Determinazione del dirigente Numero 867 del 23/08/2016 Determinazione del dirigente Numero 867 del 23/08/2016 Oggetto : 13 MOBILITÀ AI SENSI DEL DECRETO DEL MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DEL 14 SETTEMBRE 2015 Proponente : SERVIZIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEI VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEI VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEI VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE ( art. 46, Legge 27 Dicembre 1997, n. 449. ) Approvato con delibera del Consiglio Comunale

Dettagli

RAPPORTO INFORMATIVO SULLE TIPOLOGIE DI LAVORO FLESSIBILE UTILIZZATE (Art. 36, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2001, n.

RAPPORTO INFORMATIVO SULLE TIPOLOGIE DI LAVORO FLESSIBILE UTILIZZATE (Art. 36, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2001, n. Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA RAPPORTO INFORMATIVO SULLE TIPOLOGIE DI LAVORO FLESSIBILE UTILIZZATE (Art. 36, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2001,

Dettagli

Città dei Fiori (Lecce Italy) DECRETO SINDACALE

Città dei Fiori (Lecce Italy) DECRETO SINDACALE Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) N. 1 del 15/01/2016 DECRETO SINDACALE OGGETTO: ATTRIBUZIONE DI POSIZIONI ORGANIZZATIVE AI RESPONSABILI DI SETTORE ANNO 2016 Relata di pubblicazione Si certifica che

Dettagli

i n d i c e Art. 1 - Finalità Pagina 3 Art. 2 - Volontarietà del servizio Pagina 3 Art. 3 - Figure costituenti il servizio di volontariato Pagina 3 Ar

i n d i c e Art. 1 - Finalità Pagina 3 Art. 2 - Volontarietà del servizio Pagina 3 Art. 3 - Figure costituenti il servizio di volontariato Pagina 3 Ar REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI VOLONTARIATO DI DIFESA AMBIENTALE Pagina1 i n d i c e Art. 1 - Finalità Pagina 3 Art. 2 - Volontarietà del servizio Pagina 3 Art. 3 - Figure costituenti il servizio di volontariato

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO Sede : PAVULLO NEL FRIGNANO Provincia di Modena

UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO Sede : PAVULLO NEL FRIGNANO Provincia di Modena UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO Sede : PAVULLO NEL FRIGNANO Provincia di Modena Class. Uff. n. 2/2015 CORPO UNICO DI POLIZIA MUNICIPALE DETERMINAZIONE N. 8 del 13/01/2015 C O P I A OGGETTO : RINNOVO ABBONAMENTI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEL CANONE RICOGNITORIO SUI PASSI CARRABILI, ACCESSI E DIRAMAZIONI STRADALI

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEL CANONE RICOGNITORIO SUI PASSI CARRABILI, ACCESSI E DIRAMAZIONI STRADALI COMUNE DI REANA DEL ROJALE P R O V I N C I A D I U D I N E C/C postale n 11336336 Part. IVA n 00466880309 www.comune.reanadelrojale.ud.it REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEL CANONE RICOGNITORIO SUI PASSI

Dettagli

Comune di Sassari Deliberazione della Giunta

Comune di Sassari Deliberazione della Giunta N. del Reg. 279 Comune di Sassari Deliberazione della Giunta OGGETTO MODIFICA DELL'ART. 12 DEL REGOLAMENTO DEL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA G.M. N 574 DEL 09/10/2002 E

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 765 Del 31/07/2017 Risorse Umane OGGETTO: ASPETTATIVA NON RETRIBUITA PER RICHIAMO IN SERVIZIO VOLONTARIO NEL CORPO NAZIONALE

Dettagli

Regolamento della massa vestiario per gli appartenenti al corpo di Polizia Municipale

Regolamento della massa vestiario per gli appartenenti al corpo di Polizia Municipale ODG/PRG: 53 PG: 16085/2004 Data Seduta: 19/02/04 Data inizio vigore: 01/01/04 Il provvedimento è stato modificato dalle seguenti delibere: Prog. 138 Pg.n. 74704/2011 Data seduta 07/04/2011 Data inizio

Dettagli

COMUNE DI MONTELABBATE Provincia di Pesaro e Urbino

COMUNE DI MONTELABBATE Provincia di Pesaro e Urbino DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE CONTABILITA' E FINANZE Reg. Gen. 7 C o p i a DETERMINAZIONE N. 4 DEL 10-01-12 OGGETTO: DETERMINAZIONE INDENNITA' DI FUNZIONE DEGLI AMMINISTRATORI E GETTONE DI PRESENZA

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA PRESSO IL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA PRESSO IL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI SASSUOLO REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA PRESSO IL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE (Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 1 del 29/1/1999, divenuta esecutiva

Dettagli

PROFILI PROFESSIONALI, REQUISITI PER L'ACCESSO E CONTENUTO DELLE PROVE

PROFILI PROFESSIONALI, REQUISITI PER L'ACCESSO E CONTENUTO DELLE PROVE Allegato A) al Regolamento dei concorsi e delle modalità di assunzione Approvato con deliberazione della G.C. n. 40 del 22.04.2008, modificato con deliberazione della G.C. n. 128 del 24.11.2011 PROFILI

Dettagli

LEGGE REGIONALE 05 luglio 1994, n. 30 (1)

LEGGE REGIONALE 05 luglio 1994, n. 30 (1) LEGGE REGIONALE 05 luglio 1994, n. 30 (1) (1) In B.U.R.L. 20 luglio 1994, n. 20 Disciplina delle sanzioni amministrative di competenza regionale Epigrafe Art. 1 - Ambito di applicazione. Art. 2 - Delega.

Dettagli

COMUNE DI SANT AGOSTINO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO

COMUNE DI SANT AGOSTINO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO COMUNE DI SANT AGOSTINO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO DEL PERSONALE DEGLI ENTI LOCALI E RELATIVO AI CRITERI DI QUANTIFICAZIONE ED IMPIEGO DEL FONDO RELATIVO ALLE RISORSE PER LA CONTRATTAZIONE DECENTRATA

Dettagli

20 GENNAIO SAN SEBASTIANO Patrono della Polizia Municipale

20 GENNAIO SAN SEBASTIANO Patrono della Polizia Municipale 20 GENNAIO 2014 SAN SEBASTIANO Patrono della Polizia Municipale Ma cosa fa la Polizia Municipale? Inquadramento normativo Struttura Organizzazione del lavoro Compiti e attività La giornata tipo Principali

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE CITTA DI BARLETTA Medaglia d Oro al Valore Militare e al Merito Civile Città della Disfida SETTORE POLIZIA LOCALE E PROTEZIONE CIVILE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Proposta n. 2437 del 27/12/2016 Determina

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DELVESTIARIO PER GLI APPARTENENTI IL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

REGOLAMENTO COMUNALE DELVESTIARIO PER GLI APPARTENENTI IL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI CASALGRANDE Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE DELVESTIARIO PER GLI APPARTENENTI IL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE ART. 1 - L UNIFORME L uniforme degli appartenenti alla Polizia Municipale

Dettagli

Comune di Rapallo Provincia di Genova

Comune di Rapallo Provincia di Genova Comune di Rapallo Provincia di Genova AREA VI - POLIZIA MUNICIPALE Determina n. 01138 del 05/12/2013 Oggetto: LIQUIDAZIONE DELLE SPESE DI CUSTODIA DEI VEICOLI SEQUESTRATIDAL COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

Dettagli

COMUNE DI PORRETTA TERME

COMUNE DI PORRETTA TERME COMUNE DI PORRETTA TERME PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO COMUNALE PASSI CARRABILI Approvato con D.C.C. n. 13 del 18/03/05 INDICE Art. 1 - Contenuto del Regolamento. Art. 2 - Definizione di passo carrabile.

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N 29 DEL 19/12/2017 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: DESTINAZIONE PROVENTI SANZIONI AMMINISTRATIVE AL CODICE DELLA STRADA ANNO 2018. L'anno duemiladiciassette addì

Dettagli

COMUNE DI ALANNO (PROV. PE) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI N. 152 del Reg.

COMUNE DI ALANNO (PROV. PE) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI N. 152 del Reg. COMUNE DI ALANNO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI N. 152 del Reg. DATA: 28/07/2014 OGGETTO: PROCEDURE DI MOBILITÀ, PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATE ALL ASSUNZIONE PART-TIME

Dettagli

COMUNE DI VADO LIGURE DETERMINAZIONE

COMUNE DI VADO LIGURE DETERMINAZIONE COPIA COMUNE DI VADO LIGURE PROVINCIA DI SAVONA DETERMINAZIONE Corpo di Polizia Municipale N. PM/8/ N. 121 Registro Generale Data 03/03/2014 OGGETTO : Servizio annuale di assistenza, aggiornamento software

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO Città Metropolitana di Napoli

COMUNE DI GRAGNANO Città Metropolitana di Napoli 1 - COMUNE DI GRAGNANO Città Metropolitana di Napoli Determinazione n. 513 del 06-07-2016 Registro Generale delle Determinazioni Repertorio Ragioneria n. 523 del 06-07-2016 Determinazioni n. 109 del 28-06-2016

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE AMMINISTRAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE --- SERVIZIO CONCORSI - ASSUNZIONI Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 883 del 26/09/2017 Registro del Settore N. 228 del 26/09/2017

Dettagli

COMUNE DI GIULIANOVA PROVINCIA DI TERAMO REGOLAMENTO DELLA MASSA VESTIARIO PER I COMPONENTI CORPO VIGILI URBANI

COMUNE DI GIULIANOVA PROVINCIA DI TERAMO REGOLAMENTO DELLA MASSA VESTIARIO PER I COMPONENTI CORPO VIGILI URBANI COMUNE DI GIULIANOVA PROVINCIA DI TERAMO REGOLAMENTO DELLA MASSA VESTIARIO PER I COMPONENTI CORPO VIGILI URBANI (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 96 del 29.04.1986) UNIFORME, MASSA VESTIARIO

Dettagli

REGOLAMENTO PASSI CARRABILI

REGOLAMENTO PASSI CARRABILI COMUNE DI PINZOLO PROVINCIA DI TRENTO Allegato alla deliberazione n. 368 dd. 18/05/1994 REGOLAMENTO PASSI CARRABILI Pinzolo,li ART. 1 CONTENUTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il rilascio

Dettagli

CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno)

CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE copia n 71 del 24/03/2017 OGGETTO : ART.208 DEL D.LGS. 30/04/1992 N.285 E S.M.I. DESTINAZIONE DEI PROVENTI DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 104 del 02/04/2014. Proposta n. 104

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 104 del 02/04/2014. Proposta n. 104 Estratto DETERMINAZIONE N. 104 del 02/04/2014 Proposta n. 104 Oggetto: PROGETTO DI POTENZIAMENTO DEI SERVIZI DI CONTROLLO SUL TERRITORIO FINALIZZATI ALLA SICUREZZA STRADALE ED URBANA. ATTUAZIONE MEDIANTE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO NONNI CIVICI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO NONNI CIVICI C O M U N E D I F I A N O PROVINCIA DI TORINO Piazza XXV Aprile 1 - C.A.P. 10070 - Tel. 0119254302 - Fax 0119254966 www. comune.fiano.to.it - e-mail fiano@reteunitaria.piemonte.it REGOLAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

Comune di CASTELVETERE IN VAL FORTORE Provincia di BENEVENTO DECRETO SINDACALE

Comune di CASTELVETERE IN VAL FORTORE Provincia di BENEVENTO DECRETO SINDACALE Comune di CASTELVETERE IN VAL FORTORE Provincia di BENEVENTO Prot. n. 51 Albo Pretorio n. t..del 3-01- 2017 DECRETO SINDACALE N. 02 DELLO 03/01/2017 Oggetto: NOMINA RESPONSABILE SETTORE TRIBUTI PERIODO

Dettagli

CORPO POLIZIA MUNICIPALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N

CORPO POLIZIA MUNICIPALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N CORPO POLIZIA MUNICIPALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2013-117.0.0.-1 L'anno 2013 il giorno 07 del mese di Gennaio il sottoscritto Tinella Giacomo in qualita' di dirigente di Corpo Polizia Municipale,

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE IL DIRETTORE GENERALE VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni e integrazioni; il Decreto Legislativo 30 marzo

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 gennaio 2015

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 gennaio 2015 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 gennaio 2015 Trasferimento di funzioni in materia di tenuta degli Albi provinciali degli autotrasportatori dalle province agli uffici periferici del

Dettagli

C O M U N E D I V I C E N Z A

C O M U N E D I V I C E N Z A C O M U N E D I V I C E N Z A Comune di Vicenza Protocollo Generale I COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE DIGITALE Protocollo N.0063815/2017 del 11/05/2017 Firmatario: CRISTIANO ROSINI INCARICATO ALLA REDAZIONE:

Dettagli

Capo II - Disposizioni comuni alle segreterie. Art. 8 Assegnazione di personale.

Capo II - Disposizioni comuni alle segreterie. Art. 8 Assegnazione di personale. Normativa comparata REGIONE ABRUZZO Pubblicata nel B.U. Abruzzo 30 maggio 2001, n. 11. ( ) Capo II - Disposizioni comuni alle segreterie Art. 8 Assegnazione di personale. 1. Il personale è assegnato alle

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DEL VESTIARIO AL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DEL VESTIARIO AL PERSONALE DIPENDENTE Allegato alla deliberazione G.C. n. 75 del 22/5/2010 REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DEL VESTIARIO AL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto e finalità Art. 2 Destinatari Art. 3 Compiti dei Responsabili

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini ADEMPIMENTI CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE (art 124 D.Lgs 267/2000 ss.mm.) La presente determinazione dirigenziale è stata pubblicata in data odierna all'albo pretorio

Dettagli

DECRETI PRESIDENZIALI

DECRETI PRESIDENZIALI DECRETI PRESIDENZIALI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 19 ottobre 2016. Autorizzazione ad assumere a tempo indeterminato unità di personale in favore dell Arma dei carabinieri, della Poli-

Dettagli

bollettino straordinario

bollettino straordinario ministero dello sviluppo economico comunicazioni bollettino straordinario parte seconda Approvazione graduatorie concorsi pubblici banditi dal Ministero delle comunicazioni Costituzioni e modificazioni

Dettagli

Regolamento per il conferimento di incarichi dirigenziali ex art. 15-septies del D.Lgs. n. 502/1992 e s.m.i

Regolamento per il conferimento di incarichi dirigenziali ex art. 15-septies del D.Lgs. n. 502/1992 e s.m.i Raccolta Regolamenti ARPAV n. 18 Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per il conferimento di incarichi dirigenziali ex art. 15-septies del D.Lgs. n. 502/1992

Dettagli

Deliberazione del Direttore Generale N Del 29/03/2011

Deliberazione del Direttore Generale N Del 29/03/2011 Deliberazione del Direttore Generale N. 037 Del 29/03/2011 Il giorno 29/03/2011 alle ore 10.00 nella sede Aziendale di via San Giovanni del Cantone 23, il sottoscritto Dott. Giuseppe Caroli, Direttore

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DEL COMANDANTE N. 369 DEL 17/05/2017 ACQUISTO MASSA VESTIARIO PER LA POLIZIA MUNICIPALE ANNO 2017. FORNITURA EFFETTUATA MEDIANTE RICORSO AL MERCATO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER VIOLAZIONE A NORME DEI REGOLAMENTI COMUNALI ED ALLE ORDINANZE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER VIOLAZIONE A NORME DEI REGOLAMENTI COMUNALI ED ALLE ORDINANZE 1 REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER VIOLAZIONE A NORME DEI REGOLAMENTI COMUNALI ED ALLE ORDINANZE ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento, adottato

Dettagli

Comune di Rapallo Provincia di Genova

Comune di Rapallo Provincia di Genova Comune di Rapallo Provincia di Genova AREA VI - POLIZIA MUNICIPALE Determina n. 01180 del 07/12/2012 Oggetto: FONDO PER L'ASSISTENZA E PREVIDENZA INTEGRATIVA IN FAVORE DEGLI APPARTANENTI AL CORPO DI POLIZIA

Dettagli

COMUNE DI ARZIGNANO Provincia di Vicenza Cod. Fisc Settore: VICE-SEGRETERIA Servizio: POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI ARZIGNANO Provincia di Vicenza Cod. Fisc Settore: VICE-SEGRETERIA Servizio: POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI ARZIGNANO Provincia di Vicenza Cod. Fisc. 00244950242 Settore: VICE-SEGRETERIA Servizio: POLIZIA MUNICIPALE N. d ordine registro generale DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 184 del 01/06/2000 FORNITURA

Dettagli

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza N. 110 REGISTRO DELIBERAZIONI.. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE... OGGETTO: RICHIESTA ATTRIBUZIONE QUALIFICA DI AGENTE DI PUBBLICA SICUREZZA

Dettagli

Città di Cinisello Balsamo Corpo di Polizia Locale

Città di Cinisello Balsamo Corpo di Polizia Locale Città di Cinisello Balsamo Corpo di Polizia Locale Regolamento comunale per la disciplina dell'erogazione di servizi a titolo oneroso resi da parte della Polizia Locale a soggetti pubblici e privati Approvato

Dettagli

DETERMINA N. 21 DEL 17/01/2017

DETERMINA N. 21 DEL 17/01/2017 COMUNE DI CASCINA Provincia di Pisa DETERMINA N. 21 DEL 17/01/2017 IL RESPONSABILE P.O.A. DELLA MACROSTRUTTURA VIGILANZA POLIZIA MUNICIPALE Elena Barsacchi Oggetto: RINNOVO ABBONAMENTO SERVIZI INFORMATICI

Dettagli

COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE

COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE Approvato con delibera C.C. n. 61 del 30.09.2002 Modificato con delibera C.C. n. 11 del 27.03.2009 Modificato con delibera

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE NUMERO 547 DEL 31/05/2017

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE NUMERO 547 DEL 31/05/2017 Piazza Broletto, 1-26900 Lodi Sito Istituzionale: www.comune.lodi.it - PEC: comunedilodi@legalmail.it Centralino 0371.4091 C.F. 84507570152 - P.I. 03116800156 UNITA' ORGANIZZATIVA POLIZIA MUNICIPALE -

Dettagli

COMUNE DI VAIANO REGOLAMENTO COMUNALE PASSI CARRABILI PROVINCIA DI PRATO

COMUNE DI VAIANO REGOLAMENTO COMUNALE PASSI CARRABILI PROVINCIA DI PRATO COMUNE DI VAIANO PROVINCIA DI PRATO REGOLAMENTO COMUNALE PASSI CARRABILI Approvato con D.C.C. n.39 del 29/09/2006 INDICE Art. 1 - Contenuto del Regolamento. Art. 2 - Definizione di passo carrabile. Art.

Dettagli

Determina Bilancio/ del 16/06/2016

Determina Bilancio/ del 16/06/2016 Comune di Novara Determina Bilancio/0000120 del 16/06/2016 Area / Servizio Servizio Bilancio e Politiche di Finanziamento (18.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizio Bilancio e Politiche di Finanziamento

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI TRAPANI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I.

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI TRAPANI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I. AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI TRAPANI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I. Art. 1 Finalità e ambito di applicazione 1. Il presente

Dettagli

Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA

Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA Articolo 1 1. Il Corpo della Guardia di Finanza dipende direttamente e a tutti gli effetti dal Ministro per le finanze. 2. Esso fa parte integrante

Dettagli

Direzione Organizzazione /004 Servizio Gestione delle Risorse Umane Ente CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Organizzazione /004 Servizio Gestione delle Risorse Umane Ente CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Organizzazione 2017 00005/004 Servizio Gestione delle Risorse Umane Ente CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 3 approvata il 2 gennaio 2017 DETERMINAZIONE: RITENUTE NON

Dettagli

COMUNE DI CASTELFIDARDO Provincia di ANCONA

COMUNE DI CASTELFIDARDO Provincia di ANCONA SETTORE 01: SEGRETERIA COMUNE DI CASTELFIDARDO RACC. UFFICIALE N. 000407/2017 G n. 01/82 del 26/04/2017 OGGETTO: PERSONALE STRAORDINARIO - ASSUNZIONE N.1 AGENTE P.L. A TEMPO DETERMINATO PER LE ESIGENZE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE CITTA' di A VERSA (Provincia di Caserta) REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE (Approvato con delibera commissariale no 178 del 22/5/2002, integrato con delibera consiliare no Il del 29/4/2008).. "'I

Dettagli

COMUNE DI CALABRITTO Provincia di Avellino REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE DELLA FIGURA DELL'ISPETTORE AMBIENTALE VOLONTARIO COMUNALE

COMUNE DI CALABRITTO Provincia di Avellino REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE DELLA FIGURA DELL'ISPETTORE AMBIENTALE VOLONTARIO COMUNALE COMUNE DI CALABRITTO Provincia di Avellino REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE DELLA FIGURA DELL'ISPETTORE AMBIENTALE VOLONTARIO COMUNALE INDICE Art 1. FINALITÀ Art 2. VOLONTARIETÀ DEL SERVIZIO Art 3. DEFINIZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA SULL IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO PERSONALE DIPENDENTE - ANNO 2010

RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA SULL IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO PERSONALE DIPENDENTE - ANNO 2010 RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA SULL IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO PERSONALE DIPENDENTE - ANNO 2010 In data 04/10/2010 la delegazione trattante di parte pubblica, le R.S.U. ed i

Dettagli

CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI

CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI DELIBERAZIONE DEL SINDACO METROPOLITANO OGGETTO: DETERMINAZIONE DELLA SUDDIVISIONE DEI PROVENTI DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE PER VIOLAZIONI PREVISTE DAL CODICE

Dettagli

CITTA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO VOLONTARI DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ALESSANDRIA

CITTA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO VOLONTARI DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ALESSANDRIA CITTA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO VOLONTARI DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ALESSANDRIA Approvato con Delibera Consiglio Comunale n. 127 del 23/09/2008 Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO In seno all Associazione Comunale

Dettagli

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli)

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) COPIA DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO (Nominato con decreto del Presidente della Repubblica del 22.08.2014) N. 42 del 31.03.2015 (adottata

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA DETERMINAZIONE N 89 DEL 10/02/2016 IL DIRIGENTE Premesso che il Ministero della Giustizia con provvedimento del 25/11/2014 ha pubblicato un avviso di mobilità ai sensi dell'art. 30 del D.Lgs. 165/2001,

Dettagli

VISTO il decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, recante "Ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, a norma

VISTO il decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, recante Ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, a norma VISTO il decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, recante "Ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, a norma dell'articolo 2 della legge 30 settembre 2004, n. 252" ed in particolare

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE n. 41 del 30 APRILE 2015

VERBALE DI DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE n. 41 del 30 APRILE 2015 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE n. 41 del 30 APRILE 2015 Oggetto: DESTINAZIONE PROVENTI SANZIONI AMMINISTRATIVE PER VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA ANNO 2015 L'anno DUEMILAQUINDICI

Dettagli

COMUNE DI PALMI REGOLAMENTO DI PORTINERIA E PER L ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI

COMUNE DI PALMI REGOLAMENTO DI PORTINERIA E PER L ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI REGOLAMENTO DI PORTINERIA E PER L ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI G.C. NR.10 DEL 10.01.2014 Art.1 Oggetto, principi e finalità 1) Il presente disciplinare regolamenta l accesso

Dettagli

PROGETTO DI LEGGE N. 317

PROGETTO DI LEGGE N. 317 REGIONE LOMBARDIA X LEGISLATURA CONSIGLIO REGIONALE ATTI 13831 VI COMMISSIONE CONSILIARE AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE PROGETTO DI LEGGE N. 317 Nuove norme per il sostegno e la valorizzazione del personale

Dettagli