Procedura per la gestione delle prestazioni aziendali delle attività FKT minimali Tipologia A DGRC 377/98

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Procedura per la gestione delle prestazioni aziendali delle attività FKT minimali Tipologia A DGRC 377/98"

Transcript

1 REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA Procedura per la gestione delle prestazioni aziendali delle attività FKT minimali Tipologia A DGRC 377/98 1

2 Indice 1. Scopo e campi di applicazione Destinatari Riferimenti normativi e documentali Abbreviazioni Responsabilità Direttore Responsabile del Distretto Coordinatore Area Assistenza Riabilitativa: Responsabile UOAR: Coordinatore FKT minimali: Medico di Medicina Generale: Specialista Fisiatra: C U P Aziendale: Accettazione UOAR: Modalità operative Modalità prescrittive MMG Il MMG non ha una visione chiara del quadro clinico - riabilitativo: Il MMG ha una chiara indicazione diagnostica per cui prescrive il primo ciclo terapeutico (sono previsti max. tre cicli annui per un numero massimo di tre prestazioni ciascuno nel caso di patologie cronico-degenerative oppure per un max di sei cicli dall evento per il poist-acuto immediato): Modalità prescrittive S.F Prestazioni FKT non rientranti nei LEA Gestione delle non conformità Non conformità relative alle attività del MMG: Non conformità relative alle attività degli SSFF: Non conformità relative alle attività dell Ufficio CUP- Accettazione della UOAR: Conclusioni Allegati

3 1. Scopo e campi di applicazione Scopo della presente procedura è : a) favorire i percorsi di accesso alle prestazioni di FKT erogate dalle strutture esistenti nel territorio dell ASL CE; b) ridurre i tempi di attesa delle visite specialistiche e delle prestazioni FKT. c) ottimizzare qualitativamente le prestazioni di FKT erogate ai pazienti residenti nel territorio dell ASL CE Pertanto al fine di conseguire tali obiettivi in ottemperanza al punto 5.6, capoverso 1 e 2 del DGRC n. 2016/04, l Azienda aggrega tutti gli specialisti fisiatri, presenti nei vari distretti, presso le UU.OO.AR, individuato un fisiatra con funzione di coordinamento afferente all Area di Coordinamento Riabilitazione. 2. Destinatari La procedura è rivolta : Ai Direttori Responsabili dei Distretti Sanitari ASL CE ; Ai Responsabili delle Unità Operative Assistenza Riabilitativa.; Al Responsabile Area di Coordinamento Assistenza Riabilitativa; Agli Specialisti Fisiatri individuati dalla Azienda; Ai Medici Medicina Generale. 3. Riferimenti normativi e documentali Legge 833/78; DGRC 377/98; Linee Guida Nazionali sulle attività riabilitative (G.U. 30/5/98); D.M. 20/10/98 pubblicato sulla G.U. n 3 del 05/01/1999 D.G.R.C. 482/2004(Linee Guida attività riabilitativa); Regolamento Aziendale delle Prescrizioni prot. n 9827 del 20/04/2007 Nota DG del 05/06/2007 percorso prescrittivo delle prestazioni di medicina fisica e fisiokinesi terapia ex Art. 44 L833/78- Tipologia A ambulatoriale DGRC 377/98. Nuove disposizioni operative; DGRC n 1273 del 16 Luglio 2009 pubblicata sul BURC n 48 del 03 Agosto 2009 Piano di rientro prestazioni di medicina fisica e riabilitativa totalmente escluse dai LEA e non più a carico del SSR ; 4. Abbreviazioni Direttore Responsabile del Distretto Sanitario: D.R.D. 3

4 Specialista Fisiatra : Medico di Medicina Generale: Responsabile UOAR: Coordinatore Area Assistenza Riabilitativa: Coordinatore Attività FKT-minimali : Servizio Aziendale Relazioni con il Pubblico: Ufficio Relazioni con il Pubblico: Centro Unico Prenotazioni : Unità Operativa Assistenza Riabilitativa : Livelli Essenziali di Assistenza : S.F. MMG R.UOAR Co.AR Co.FKT SARP URP CUP UOAR LEA 5. Responsabilità 5.1 Direttore Responsabile del Distretto E responsabile : del budget relativo dell Area di Riabilitazione; della gestione delle procedure per l inappropriatezza prescrittiva dello MMG/PLS; della gestione delle procedure dell inappropriatezza prescrittiva dello Specialista Fisiatra Se lo ritiene opportuno, il DRD, potrà avvalersi della collaborazione del Coordinatore d Area della Riabilitazione per la risoluzione delle inappropriatezze. 5.2 Coordinatore Area Assistenza Riabilitativa: predispone atti di indirizzo al Co.FKT sulla base delle criticità evidenziate dai Responsabili UU.OO.A.R., dal SARP, dalle URP periferiche e dall U.O.C. Relazioni con il Pubblico e Comunicazioni. 5.3 Responsabile UOAR: a) Coordina, verifica e controlla che la procedura venga attuata dal personale della U.O. e, di concerto con il DRD, valuta le inadempienze secondo quanto previsto dal CCNL di categoria e dai vigenti regolamenti aziendali. b) Segnala al DRD le non conformità prescrittive dei MMG. c) Segnala al DRD le non conformità prescrittive degli SS.FF Coordinatore FKT minimali: a) pianifica le procedure e le istruzioni operative specifiche di ambito; b) verifica e controlla la puntuale osservazione di tali procedure; c) si rapporta e si coordina con il Responsabile Coordinatore dell Area di Assistenza 4

5 Riabilitativa; d) predispone informative specifiche per le attività di FKT minimali tip. A per i Responsabili delle UU.OO.A.R.,gli SS.FF. ed i MMG; e) redige dettagliate relazioni periodiche e finali,controfirmate dal Co.AR, da inviare alla Direzione Generale ed ai R.UOAR e D.R.D. 5.5 Medico di Medicina Generale: a) provvede alla corretta, appropriata ed eventuale prescrizione del primo ciclo di FKT ( Dieci sedute di max tre trattamenti FKT per ricetta, mono plurisegmentali / mono pluriprestazionali); b) richiede visita specialistica fisiatrica per eventuali ulteriori cicli. 5.6 Specialista Fisiatra: a) in ambulatorio visiona i fascicoli personali degli utenti i cui nominativi siano inseriti nella propria lista di prenotazione; b) effettua la visita specialistica; c) aggiorna la scheda paziente all interno del fascicolo; d) redige l eventuale programma terapeutico-riabilitativo compilando l apposito Allegato Aziendale 377/98 ed il relativo modello (allegato 1) per le prescrizioni aziendali, utilizzabile presso le palestre a diretta gestione aziendale. Nel caso in cui l Utente intenda rivolgersi presso strutture convenzionate, si recherà dal proprio MMG/PLS che trascriverà su ricetta SSR quanto proposto dallo S.F. e)consegna all utente, previa apposizione di data e firma di chi ritira, le due copie destinate all assistito e al Centro di Riabilitazione scelto dall assistito f) inserisce la copia originale dell Allegato nel fascicolo personale dell utente. g) i fascicoli vengono inviati in accettazione per il prosieguo di competenza. 5.7 C U P Aziendale: a) verifica l appropriatezza prescrittiva della ricetta : diagnosi quesito terapeutico riferibile inequivocabilmente a patologie di tipo A; presenza di dizione : Visita Fisiatrica per eventuale ulteriore FKT oppure Visita Fisiatrica per FKT: l assistito non ha mai praticato FKT nell anno solare b) prenota l utente secondo il calendario predisposto; c) rilascia la ricevuta relativa alla prenotazione effettuata; d) invia il piano di lavoro all ufficio Accettazione della UOAR. 5.8 Accettazione UOAR: a) predispone o prende dall archivio ed invia in ambulatorio, sulla base dei piani di lavoro inviati dal CUP, i fascicoli unici personali degli utenti per la loro visione da parte degli S.F. individuati; 5

6 b) riceve,dopo le visite,gli eventuali relativi modelli di programma riabilitativo,da inserire nei fascicoli personali; c)consegna i fascicoli personali al personale addetto all archivio. 6. Modalità operative Il MMG avvia la procedura per l erogazione delle prestazioni FKT. Possono verificarsi due eventualità prescrittive diverse: 6.1 Modalità prescrittive MMG Il MMG non ha una visione chiara del quadro clinico - riabilitativo: in questo caso egli richiederà visita Fisiatrica per la valutazione della necessità di FKT; l assistito non ha mai praticato FKT nell anno solare. Lo S.F., dopo aver visitato L Ut., deciderà se necessario il trattamento di FKT formulando un piano riabilitativo completo sull allegato ( 377/98) compilando anche il modulo prescrittivi interno aziendale (All. 1) Il MMG ha una chiara indicazione diagnostica per cui prescrive il primo ciclo terapeutico (sono previsti max. tre cicli annui per un numero massimo di tre prestazioni ciascuno nel caso di patologie cronico-degenerative oppure per un max di sei cicli dall evento per il poist-acuto immediato): qualora al termine del primo ciclo la problematica evidenziata si risolva, si interrompe l iter riabilitativo. Nel caso in cui il paziente avesse necessità di ulteriori cicli di FKT, il MMG richiederà sempre la visita dello S.F. della UOAR, specificando che trattasi di Visita Fisiatrica per ulteriore FKT, indicando la tipologia delle prestazioni già effettuate, allegando preferibilmente in copia la prescrizione del primo ciclo effettuato. L Allegato consta di tre copie destinate la prima alla UOAR di residenza, da inserire nel fascicolo personale, la seconda alla Struttura Riabilitativa scelta liberamente dall assistito, la terza all assistito da esibire nel caso di successive visite. 6.2 Modalità prescrittive S.F. prescrive l FKT su Modello del programma riabilitativo (377/98) e compila il modulo prescrittivi interno aziendale(all.1) Cura l aggiornamento del registro cronologico Nel prescrivere trattamenti FKT, i MMG e gli SS.FF. della UOAR si atterranno scrupolosamente a quanto previsto dal DGRC 1273 del 16 Luglio

7 6.3 Prestazioni FKT non rientranti nei LEA Nel caso di prestazioni escluse dai LEA oppure trattamenti eccedenti il tetto annuale ( e quindi a totale carico dell Utente): A. i MMG prescriveranno le prestazioni FKT su ricetta bianca, B. gli SS.FF compileranno il riquadro relativo alle prestazioni non a carico del SSN del modulo prescrittivi interno aziendale (All.1). 7. Gestione delle non conformità Le non conformità rilevate sono trattate contestualmente ai fini dell adeguata soluzione della situazione riscontrata e sono inoltre gestite in base alla procedura Gestione delle non conformità e relative azioni correttive e preventive. 7.1 Non conformità relative alle attività del MMG: a) il MMG non riporta sulla ricetta SSR la dicitura Per ulteriore ciclo FKT ; b) omette di indicare la diagnosi/quesito diagnostico che giustifica la visita dello S.F. c) non specifica sulla ricetta SSR per Visita Specialistica la tipologia di prestazione già effettuata dal proprio assistito. In tutti questi casi il R.UOAR segnala al DRD la non conformità. 7.2 Non conformità relative alle attività degli SSFF: a) prescrizione non appropriata sul modello prescrittivi interno aziendale (All.1) di prestazioni FKT non incluse nei LEA o in numero eccedente il tetto annuo; b) compilazione incompleta/inappropriata dell Allegato ( modello 377/98); c) inosservanza del proprio turno lavorativo,senza congruo preavviso etc. In tutti questi casi il R.UOAR segnala al DRD la non conformità. 7.3 Non conformità relative alle attività dell Ufficio CUP- Accettazione della UOAR: Se allo Specialista viene prenotata visita ambulatoriale ad assistiti di altri Distretti o altre ASL, questa sarà intesa come Consulenza per cui lo Specialista rilascerà l eventuale prescrizione su modulo di consulenza aziendale da consegnare al MMG. Nel caso in cui all atto della visita lo Specialista non abbia in visione il fascicolo personale dell assistito, effettuerà comunque la visita, trattenendo ricetta ed allegato, che consegnerà all Ufficio Accettazione UOAR. Sarà cura di questo ultimo, dopo il dovuto controllo, contattare l assistito per la consegna dell allegato e della ricetta. Per tutte le inadempienze dovute a compiti propri del personale del CUP e dell accettazione della UOAR, il R.UOAR segnalerà al DRD la relativa non conformità: questi provvederà secondo quanto previsto dal CCNL di categoria e dai vigenti regolamenti aziendali. 7

8 Se la risoluzione di tali non conformità risulterà strutturale, la procedura in essere verrà modificata,con la edizione di una nuova stesura a cura del Co. FKT che provvederà al ritiro della vecchia procedura ed alla distribuzione di quella nuova. 8. Conclusioni L Azienda chiede a tutti gli operatori coinvolti di collaborare fattivamente per creare equipe multidisciplinari effettivamente operanti che lavorino nel bene del paziente, trovando le soluzioni più appropriate per la risoluzione dei bisogni sanitari degli utenti. Il Servizio Sviluppo Aziendale e Miglioramento dei Percorsi, unitamente alle Aree di Coordinamento, sarà sempre disponibile per la risoluzione delle criticità che potranno insorgere ed essere punto di riferimento per incontri di approfondimento e miglioramento. 9. Allegati a) Ricevuta avvenuta prenotazione. b) Allegato 377/98. c) Allegato H del fascicolo unico attività riabilitative. d) D.G.R.C. n.1273 del 16/07/2009. e) Modulo per prenotazione di prestazioni diagnostiche e riabilitative presso le strutture pubbliche dell ASL CE. f) Elenco patologie - prestazioni /minimali 8

9 Ricevuta avvenuta prenotazione REGIONE CAMPANIA- ASL CASERTA Paziente: C.F. : Sesso: Data di nascita: Tel. : Persona da informare : Diagnosi. Classe priorità: Nome Prescrittore Data prescrizione: Data inserimento in agenda : Tipo accesso: Prestazione Unità Operativa Data/Ora appuntamento Data prevista L utente deve comunicare l eventuale disdetta della prestazione o direttamente al CUP, o telefonando al Call-Center tel qualora la prenotazione non venga disdetta, l utente è tenuto a pagare, anche se esente, la tariffa per INTERO. Anche il mancato ritiro dei referti, entra 30 gg. dalla loro disponibilità, da luogo a procedure legali di recupero della tariffa INTERA. 9

10 REGIONE CAMPANIA ASL CASERTA MODELLO PROGRAMMA RIABILITATIVO (Prestazioni di cui alla D.G.R.C. 377/98)TIP. A - B - C e DOMICILIARI DATA.. U.O.A.R.. Assistito Fascicolo n C.F.. Residenza... Diagnosi..... Tip. A. Gestione disabilità minore da patologia cronica Tip. A. Gestione disabilità minore post-acuto immediato 1 ciclo effettuato nel mese di prescritto dal MMG/PLS. Tip. B-C. Gestione disabilità complessa da patologia cronica Tip. B-C.Gestione disabilità complessa post-acuto immediato Si prescrivono n...cicli di 10 sedute di.... Ambulatoriale Domiciliare Frequenza/intervallo dei cicli Obiettivi Registro cronologico Il Medico Prescrittore UOAR* 1 ciclo prescritto il MMG/M Prescrittore.. 2 ciclo prescritto il M Prescrittore... 3 ciclo prescritto il M Prescrittore... 4 ciclo prescritto il M Prescrittore... 5 ciclo prescritto il M Prescrittore... 6 ciclo prescritto il M Prescrittore... 7 ciclo Tip.B-C.Prescritto il..m Prescrittore... 8 ciclo Tip.B-C.Prescritto il..m Prescrittore Il presente modulo deve essere predisposto in tre copie di cui : 1) Per il Centro di Riabilitazione 2) Da conservare presso l U.O.A.R. competente 3) Per l assistito da esibire al Medico Curante (MMG/PLS) *La firma è del Medico Prescrittore della UOAR di residenza dell utente 10

11 PERCORSI SPECIFICI PER L EROGABILITA DELLE PRESTAZIONI AMBULATORIALI DI MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE PER PATOLOGIE MINIMALI. ( DGRC 377/98 / DGRC 482/04) DISABILITA MINIMALI : ARTROPATIE SEGMENTARIE EPICONDILITI PERIARTRITE DI SPALLA CERVICO- DORSO- LOMBALGIA ESITI DI FRATTURE SCHELETRICHE ESITI DI TRAUMATISMI VARI. CIFOSI,SCOLIOSI ECC.ECC. PRESTAZIONI FKT TIP. A PREVISTE DAI LEA: ELETTROTERAPIA DEI MUSCOLI ALTRI DISTRETTI ELETTROTERAPIA DEI MUSCOLI MANO-VISO ESERCIZI POSTURALI PROPRIOCETTIVI COLLETTIVI ESERCIZI POSTURALI COLLETTIVI ESERCIZI RESPIRATORI COLLETTIVI ESERCIZI RESPIRATORI INDIVIDUALI INFRAROSSOTERAPIA MAGNETOTERAPIA MASSOTERAPIA PER DRENAGGIO LINFATICO MOBILIZZAZIONI ARTICOLARI MOBILIZZAZIONI VERTEBRALI RIEDUCAZIONE MOTORIA DI GRUPPO RIEDUCAZIONE MOTORIA INDIVIDUALE TRAINING DEAMBULATORI E DEL PASSO PRESTAZIONI FKT TIP. A ESCLUSE DAI LEA: IONOFORESI CORRENTI DIADINAMICHE LASERTERAPIA DIATERMIA ( MARCONI RADARTERAPIA) TENS TRAZIONI VERTEBRALI MASSAGGI ULTRASUONI 11

12 ALLEGATO H: AUTORIZZAZIONI TRATTAMENTI RIABILITATIVI EX D.G.R. 377/98 NOME PAZIENTE C.F DATA DIAGNOSI CICLI/ FREQ. PRESTAZIONI PRESCRITTORE A/D 12

13 PERCORSI SPECIFICI PER L EROGABILITA DELLE PRESTAZIONI AMBULATORIALI PREVISTE DAI LEA IN MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE PER PATOLOGIE MINIMALI. PATOLOGIE MINIMALI : ARTROPATIE SEGMENTARIE EPICONDILITI PERIARTRITE DI SPALLA CERVICO- DORSO- LOMBALGIA ESITI DI FRATTURE SCHELETRICHE ESITI DI TRAUMATISMI VARI. ECC.ECC. PRESTAZIONI TIPOLOGIA A ELETTROTERAPIA DEI MUSCOLI ALTRI DISTRETTI ELETTROTERAPIA DEI MUSCOLI MANO-VISO ESERCIZI POSTURALI PROPRIOCETTIVI COLLETTIVI ESERCIZI POSTURALI COLLETTIVI ESERCIZI RESPIRATORI COLLETTIVI ESERCIZI RESPIRATORI INDIVIDUALI INFRAROSSOTERAPIA MAGNETOTERAPIA MASSOTERAPIA PER DRENAGGIO LINFATICO MOBILIZZAZIONI ARTICOLARI MOBILIZZAZIONI VERTEBRALI RIEDUCAZIONE MOTORIA DI GRUPPO RIEDUCAZIONE MOTORIA INDIVIDUALE TRAINING DEAMBULATORI E DEL PASSO 13

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA PROCEDURA DI ASSISTENZA PROTESICA Decreto Ministeriale 332/99 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 2. RIFERIMENTI NORMATIVI E DOCUMENTALI... 3

Dettagli

Condizioni generali e specifiche di erogazione delle prestazioni di medicina fisica e riabilitativa

Condizioni generali e specifiche di erogazione delle prestazioni di medicina fisica e riabilitativa Allegato 1 alla D.G.R. n. 11/7 del 21.3.2006 Condizioni generali e specifiche di erogazione delle prestazioni di medicina fisica e riabilitativa Le prestazioni afferenti alla branca specialistica di medicina

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE REGIONE DEL VENETO Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n. 9 Treviso Sede Legale via Sant Ambrogio di Fiera, 37 31100 Treviso DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE 31/10/2014, n. 985 Il Direttore generale

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 15 giugno 2007. Servizi di fisioterapia

Carta dei Servizi rev. 15 giugno 2007. Servizi di fisioterapia Carta dei Servizi rev. 15 giugno 2007 Servizi di dellʼazienda Ulss 22: Ospedale di Bussolengo Direttore: Dott. Sandro Perbellini Coordinatrice: Rinalda Fedrigo Telefono: 045 6712173 Ospedale di Caprino

Dettagli

CENTRO DI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE

CENTRO DI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE ISTITUTO GALENO S.r.l. CENTRO DI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE CARTA DEI SERVIZI Via del Lavoro, 20 73100 Brindisi Tel: 0831.587866 Fax: 0831.451750 Gentile Utente, Con questa Carta dei Servizi spero

Dettagli

U.O.C. MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA sede Noale ATTIVITA' RIABILITATIVE

U.O.C. MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA sede Noale ATTIVITA' RIABILITATIVE U.O.C. MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA sede attività ambulatoriali tempi di attesa max per accedere alla sede di erogazione e orari di erogazione ATTIVITA' RIABILITATIVE rieducazione funzionale per patologia

Dettagli

Carta dei servizi Centro di Medicina Fisica e Riabilitazione Centro SANVITO s.a.s.

Carta dei servizi Centro di Medicina Fisica e Riabilitazione Centro SANVITO s.a.s. Carta dei servizi Centro di Medicina Fisica e Riabilitazione Centro SANVITO s.a.s. Informazioni generali Informazioni generali La Carta dei Servizi Sanitari è il documento che formalizza il patto stipulato

Dettagli

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono obbligatori: -cognome, nome dell assistito o iniziali, dove prescritto

Dettagli

Centro di FisioKinesiterapia CARTA DEI SERVIZI. Aggiornato al 01.05.12

Centro di FisioKinesiterapia CARTA DEI SERVIZI. Aggiornato al 01.05.12 Centro di FisioKinesiterapia CARTA DEI SERVIZI Aggiornato al 01.05.12 Gentile Ospite, abbiamo il piacere di presentarle la nostra Carta dei Servizi. Questo strumento ci consente di migliorare la qualità

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE

GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE group Sedi di Acerra (NA) - Via Alcide De Gasperi, 25 DIRETTORE TECNICO: Dott. ssa A. NOVIELLO TRATTAMENTI DI FISIOKINESITERAPIA:

Dettagli

Carta dei servizi Centro Medico di Fisioterapia ed Estetica S.n.c. Villa Sarina

Carta dei servizi Centro Medico di Fisioterapia ed Estetica S.n.c. Villa Sarina Carta dei servizi Centro Medico di Fisioterapia ed Estetica S.n.c. Villa Sarina Rev 02 del 31.12.07 File Carta dei servizi Pagina 1 di 10 Informazioni generali Informazioni generali La Carta dei Servizi

Dettagli

Istruzione di Lavoro: Guida ai Servizi

Istruzione di Lavoro: Guida ai Servizi prima pagina Istruzione di Lavoro: Guida ai Servizi N Copia Master 3 10/04/15 Quinta emissione RQ (Vice ) 2 10/04/14 Terza emissione RQ () 1 30/10/12 Seconda emissione RQ () 0 01/12/10 Prima emissione

Dettagli

SERVIZIO DI FISIOTERAPIA

SERVIZIO DI FISIOTERAPIA Data 01/01/2014 Pagina 1 di 7 INDICE 1. OBIETTIVO... 2 2. ATTIVITA FISIOTERAPICA GENERALE... 2 2.1 PERSONALE COINVOLTO E RESPONSABILITÀ... 2 2.2 MODULISTICA... 3 2.3 STRUMENTI... 3 2.4 FREQUENZA... 3 MODALITÀ

Dettagli

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050 Carta dei servizi INFORMAZIONI GENERALI Scopo di questa Carta dei servizi è quello di offrire le informazioni per

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013. Certificato N 9122 AOLS. Data applicazione Redazione Verifica Approvazione

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013. Certificato N 9122 AOLS. Data applicazione Redazione Verifica Approvazione PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013 Certificato N 9122 AOLS Data applicazione Redazione Verifica Approvazione 02/04/2013 Dr.ssa G. Saporetti Sig.ra Pallone Dr.ssa G. Saporetti Dr.ssa L. Di Palo Dr. M. Agnello

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 del 25 luglio 2011. Unità operativa di Medicina Fisica e Riabilitativa Ospedale di Villafranca

Carta dei Servizi rev. 1 del 25 luglio 2011. Unità operativa di Medicina Fisica e Riabilitativa Ospedale di Villafranca Carta dei Servizi rev. 1 del 25 luglio 2011 Unità operativa di Azienda ULSS n. 22 Bussolengo VR Dipartimento di e Riabilitazione Unità operativa di Piano 2 corpo A: telefono reparto 045 6338258-045 6338107

Dettagli

DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi

DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi 1 DISTRIBUZIONE PER CONTO Erogazione di farmaci, acquistati dalla ASL, da parte delle Farmacie Convenzionate: Distribuzione in nome e per conto della ASL 2 FARMACI

Dettagli

REGOLAMENTO SANITARIO PER L EROGAZIONE IN REGIME AMBULATORIALE DI PRESTAZIONI DI RECUPERO E RIEDUCAZIONE FUNZIONALE A FAVORE DI PAZIENTI ESTERNI

REGOLAMENTO SANITARIO PER L EROGAZIONE IN REGIME AMBULATORIALE DI PRESTAZIONI DI RECUPERO E RIEDUCAZIONE FUNZIONALE A FAVORE DI PAZIENTI ESTERNI A.P.S.P. GIUDICARIE ESTERIORI Frazione Santa Croce nr. 41 38071 BLEGGIO SUPERIORE (TN) REGOLAMENTO SANITARIO PER L EROGAZIONE IN REGIME AMBULATORIALE DI PRESTAZIONI DI RECUPERO E RIEDUCAZIONE FUNZIONALE

Dettagli

Ecografia Addominale

Ecografia Addominale AGENZIA REGIONALE DELLA SANITÀ PROGRAMMA LISTE DI ATTESA A R S Sistema di accesso alle prestazioni di specialistica ambulatoriale organizzato per priorità clinica Ecografia Addominale SETTEMBRE 2008 PREMESSA

Dettagli

principi indicati nel presente documento. Direttore Sanitario Dott. Marco Canziani

principi indicati nel presente documento. Direttore Sanitario Dott. Marco Canziani CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi costituisce un importante mezzo di comunicazione, particolarmente utile per istituzioni che operano nel settore assistenziale e sanitario e con cui il centro medico

Dettagli

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Prescrizione: La responsabilità della corretta prescrizione è attribuita a: Medici di Medicina Generale che svolgono le visite domiciliari

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI REV. 1 Data Emissione 08/08/2011

CARTA DEI SERVIZI REV. 1 Data Emissione 08/08/2011 Sommario Presentazione e Missione...2 Organigramma Nominativo...3 Struttura...4 Sistema informatico...4 Orari e Modalità d accesso...5 Prenotazione...5 Accettazione, Privacy e trattamento dei dati sensibili...6

Dettagli

UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE GENERALE IN REGIME DIURNO CONTINUO PER ETA EVOLUTIVA

UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE GENERALE IN REGIME DIURNO CONTINUO PER ETA EVOLUTIVA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE GENERALE IN REGIME DIURNO CONTINUO PER ETA EVOLUTIVA DEFINIZIONE E UTENZA: L Unità Operativa di Riabilitazione Generale in Regime Diurno Continuo, accreditata presso il

Dettagli

Università degli Studi di Verona

Università degli Studi di Verona Università degli Studi di Verona L appropriatezza nel campo delle prestazioni sanitarie: i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) e le prestazioni della Medicina Fisica Riabilitativa ambulatoriale nella

Dettagli

RICHIESTA DI TRATTAMENTO RIABILITATIVO IN ACCREDITAMENTO

RICHIESTA DI TRATTAMENTO RIABILITATIVO IN ACCREDITAMENTO ENTE GIURICAMENTE RICONOSCIUTO CON D.P.R. 10 NOVEMBRE 1963 N. 2368 00164 ROMA VIA DELLA NOCETTA, 162 DIREZ. AMMINISTRATIVA DIREZ. SANITARIA TEL. 066631051 TEL. FAX 066637268 Sito internet: www.coesonlus.it

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Direttore U.O.C., D.ssa Luciana Florio Area Farmaceutica Territoriale - Distretto Tirreno Nasce da una serie di

Dettagli

ATTIVITA SPECIALISTICA

ATTIVITA SPECIALISTICA Allegato A) Profilo di Ruolo del Direttore di Struttura complessa ATTIVITA SPECIALISTICA DISTRETTO SOCIO-SANITARIO SUD Titolo dell incarico Direttore di struttura complessa di Attività Specialistica Luogo

Dettagli

MEDICINA FISICA RIABILITATIVA AMBULATORIALE

MEDICINA FISICA RIABILITATIVA AMBULATORIALE MEDICINA FISICA RIABILITATIVA AMBULATORIALE Definizione dei livelli essenziali di assistenza (LEA) disposizioni applicative ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale n. 2227 del 09.08.2002 e

Dettagli

atteso che non esiste ad oggi un accordo tra le parti che definisca modalità di intervento e di rapporti;

atteso che non esiste ad oggi un accordo tra le parti che definisca modalità di intervento e di rapporti; PROTOCOLLO D INTESA TRA : LA REGIONE TOSCANA LE AZIENDE SANITARIE E LE OO.SS. DEI MEDICI CONVENZIONATI: MEDICINA GENERALE/ PEDIATRIA DI LIBERA SCELTA / SPECIALISTICA AMBULATORIALE E DEI MEDICI SPECIALISTI

Dettagli

EMISSIONE PREPARATA VERIFICATA APPROVATA. Afd Moreno Saccon Coordinatore Infermieristico Direzione Medica. Copia in distribuzione controllata

EMISSIONE PREPARATA VERIFICATA APPROVATA. Afd Moreno Saccon Coordinatore Infermieristico Direzione Medica. Copia in distribuzione controllata Pag 1 di 6 TRASPORTO DEL PAZIENTE per l esecuzione di esami / visite specialistiche / trasferimenti / esami radiologici all interno. EMISSIONE PREPARATA VERIFICATA APPROVATA FUNZIONE Afd Paolo Scattolin

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA FASIFIAT è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti

Dettagli

CENTRO DIURNO A VALENZA SOCIORIABILITATIVA PER PERSONE CON DISABILITA IN SITUAZIONE DI GRAVITA

CENTRO DIURNO A VALENZA SOCIORIABILITATIVA PER PERSONE CON DISABILITA IN SITUAZIONE DI GRAVITA È una struttura territoriale di tutela sociosanitario a carattere diurno rivolta a persone con disabilità grave, in età postscolare o adulta/anziana che possono presentare anche disturbi psico-organici

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA PROCEDURA EROGAZIONE VISITE DOMICILIARI IN RIABILITAZIONE

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA PROCEDURA EROGAZIONE VISITE DOMICILIARI IN RIABILITAZIONE REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA PROCEDURA EROGAZIONE VISITE DOMICILIARI IN RIABILITAZIONE 1 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 2.DESTINATARI... 3 3. RIFERIMENTI NORMATIVI...

Dettagli

30 MARZO 2 APRILE 2004

30 MARZO 2 APRILE 2004 CORSO DI AGGIORNAMENTO SUL SISTEMA INFORMATIVO DELL ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED IL CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE SIAS - CUP 30 MARZO 2 APRILE 2004 La prescrizione di prestazioni specialistiche

Dettagli

S.C. di MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA

S.C. di MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA S.C. di MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA La Struttura Complessa di Medicina Fisica e Riabilitativa dell Ospedale San Bassiano fa parte del Dipartimento Internistico. Il concetto

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEL POLIAMBULATORIO CESALPINO s.r.l. BRANCA DI MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE

CARTA DEI SERVIZI DEL POLIAMBULATORIO CESALPINO s.r.l. BRANCA DI MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE CARTA DEI SERVIZI REV. 1 del 16-01-2007 PAG 1 DI 5 CARTA DEI SERVIZI DEL POLIAMBULATORIO CESALPINO s.r.l. BRANCA DI MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE LA NOSTRA STORIA Il Poliambulatorio Cesalpino nasce

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE U.O.C. DI MEDICINA FISICA RIABILITATIVA AZIENDALE A DIREZIONE UNIVERSITARIA

PROCEDURA AZIENDALE U.O.C. DI MEDICINA FISICA RIABILITATIVA AZIENDALE A DIREZIONE UNIVERSITARIA PROCEDURA AZIENDALE U.O.C. DI MEDICINA FISICA RIABILITATIVA AZIENDALE A DIREZIONE UNIVERSITARIA Documento P.A.12 Revisione n.: 02 Data:12-11-2012 Pag. 7 EROGAZIONE PRESTAZIONI DI MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in Rete

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in Rete CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in Rete COMPOSIZIONE DELLA MEDICINA DI RETE La Medicina in Rete è una associazione, libera, volontaria e paritaria che ha lo scopo di esercitare la Medicina

Dettagli

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali - 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE Capo I Finalità e disposizioni generali Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 (Finalità) (Definizioni) (Pianificazione regionale) (Campagne di informazione)

Dettagli

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate)

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) 09/2009 CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 1

AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 1 SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 8 3 0 3 - A R I A N O I R P I N O ( A V )!!" " #$"" # $! && & " ( (! (" )*!++&,! $ ) -(!""" $. / 0 0 0 ) 0 ) ) ) 0 " -#,)

Dettagli

Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base. Prof. A. Mistretta

Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base. Prof. A. Mistretta Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base Prof. A. Mistretta Il medico di medicina generale (MMG) Garantisce l assistenza sanitaria Si assicura di promuovere e salvaguardare la salute in un rapporto

Dettagli

PO XX. Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI. Documento:PO/XX. Pagina 1 di 11 17/01/2008

PO XX. Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI. Documento:PO/XX. Pagina 1 di 11 17/01/2008 Documento: Pagina 1 di 11 PO XX Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI EMESSA DA DATA REDATTA DA VERIFICATA DA REVISIONE PARAGRAFO n PAGINA n MOTIVO DIREZIONE PILI

Dettagli

Regolamento Dell Unità Riabilitativa Domiciliare

Regolamento Dell Unità Riabilitativa Domiciliare Centro Di Riabilitazione Vaclav Vojta Regolamento Dell Unità Riabilitativa Domiciliare Pagina2 VEC Sommario UNITÀ DI RIABILITAZIONE DOMICILIARE 3 Destinatari 4 Capacità ricettiva e Prestazioni 4 Funzionamento

Dettagli

Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN

Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE 1. Ricettari S.S.N. Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN ALLEGATO A bis 1.1. Ogni Medico prescrittore del SSN, convenzionato o dipendente

Dettagli

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Titolo del pag. 1 di 6 Titolo del I N D I C E 1. SCOPO 2. GENERALITÀ 3. CAMPO DI APPLICAZIONE 4. LISTA DI DISTRIBUZIONE 5. DETERMINAZIONE DEL FABBISOGNO 6. SELEZIONE DEL PERSONALE 7. ITER DI INSERIMENTO

Dettagli

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI MEDICINA DI GRUPPO SAN DAMIANO 4 NOVEMBRE 12 - BRUGHERIO IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE ha il

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI FASIE è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti trattamenti sanitari integrativi del Servizio Sanitario Nazionale. Inoltre,

Dettagli

Ruolo dei diversi attori e processi di erogazione: analisi normativa e criticità

Ruolo dei diversi attori e processi di erogazione: analisi normativa e criticità S.It.I. Milano 8 febbraio 2012 Ruolo dei diversi attori e processi di erogazione: analisi normativa e criticità 16-02-2012 1 Nomenclatore Tariffario delle Protesi DECRETO MINISTERIALE n. 332. 27 agosto

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA FASIFIAT è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA DIRETTA IL NETWORK PREVIMEDICAL E IL REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA DIRETTA IL NETWORK PREVIMEDICAL E IL REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA DIRETTA La presente guida, presentata qui nella sua prima edizione, si propone di fornire le indicazioni all Assistito circa

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accordo Contrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli erogatori privati accreditati

Dettagli

INTESA TRA COMUNE DI MILANO E AZIENDA SANITARIA LOCALE CITTA DI MILANO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI NEI SERVIZI ALL INFANZIA (0-6 ANNI)

INTESA TRA COMUNE DI MILANO E AZIENDA SANITARIA LOCALE CITTA DI MILANO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI NEI SERVIZI ALL INFANZIA (0-6 ANNI) INTESA TRA COMUNE DI MILANO E AZIENDA SANITARIA LOCALE CITTA DI MILANO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI NEI SERVIZI ALL INFANZIA (0-6 ANNI) Al fine di garantire un approccio coordinato alla gestione

Dettagli

Regolamento aziendale Gestione agende Cup. (Specialistica ambulatoriale)

Regolamento aziendale Gestione agende Cup. (Specialistica ambulatoriale) Regolamento aziendale Gestione agende Cup (Specialistica ambulatoriale) SOMMARIO Art. 1 Premessa... 3 Art. 2 Obiettivi... 3 Art. 3 Livelli di Responsabilità... 4 Art. 4 Modalità operative... 5 Art. 5 Accesso

Dettagli

La prescrizione di ausili : momento terapeutico o momento burocratico?

La prescrizione di ausili : momento terapeutico o momento burocratico? Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Scienze della Formazione Milano Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS Polo tecnologico Milano La prescrizione di ausili : momento terapeutico o momento burocratico?

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI RIABILITAZIONE SAN VINCENZO CENTRO DIURNO IL VELIERO

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI RIABILITAZIONE SAN VINCENZO CENTRO DIURNO IL VELIERO CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI RIABILITAZIONE SAN VINCENZO CENTRO DIURNO IL VELIERO 1. L'Istituto San Vincenzo L'Istituto San Vincenzo è un ente religioso legalmente riconosciuto che dipende dalla Arcidiocesi

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Sezione Formativa di Ravenna Forlì Cotignola REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Premessa L'attività formativa

Dettagli

Appropriatezza diagnostica e terapeutica nella prevenzione delle fratture da fragilità da osteoporosi

Appropriatezza diagnostica e terapeutica nella prevenzione delle fratture da fragilità da osteoporosi Appropriatezza diagnostica e terapeutica nella prevenzione delle fratture da fragilità da osteoporosi La proposta del Ministero: un Registro Italiano delle Fratture da Fragilità (RIFF) Rossana Ugenti Direttore

Dettagli

PREMESSA OBIETTIVI GENERALI

PREMESSA OBIETTIVI GENERALI Protocollo d Intesa per la somministrazione dei farmaci salvavita nei Nidi e nelle Scuole dell Infanzia comunali e statali e nelle Scuole Primarie e Scuole secondarie di primo grado del Municipio XI Arvalia

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA Il Fondo Assistenziale Interno (di seguito per brevità definito Fondo o FAI) della Trelleborg Wheel Systems

Dettagli

PRINCIPALI CONTENUTI DGR N.1169 DELL 8 SETTEMBRE 2015 MANOVRA SANITA 2015

PRINCIPALI CONTENUTI DGR N.1169 DELL 8 SETTEMBRE 2015 MANOVRA SANITA 2015 PRINCIPALI CONTENUTI DGR N.1169 DELL 8 SETTEMBRE 2015 MANOVRA SANITA 2015 BENI E SERVIZI Il testo del decreto legge n.78/2015 convertito con legge 6 agosto 2015, n.125 prevede che la spesa complessiva

Dettagli

Percorso di attivazione della procedura sanitaria

Percorso di attivazione della procedura sanitaria PROTOCOLLO OPERATIVO SPERIMENTALE PER ACCERTAMENTI SANITARI PER MINORI DA AFFIDARE A FAMIGLIE O A SERVIZI RESIDENZIALI (in temporanea sostituzione del protocollo regionale approvato con Delibera n 489

Dettagli

POLIAMBULATORIO PRIVATO. CENTRO DI TERAPIA SAN BIAGIO S.r.l. CARTA DEI SERVIZI

POLIAMBULATORIO PRIVATO. CENTRO DI TERAPIA SAN BIAGIO S.r.l. CARTA DEI SERVIZI POLIAMBULATORIO PRIVATO CENTRO DI TERAPIA SAN BIAGIO S.r.l. CARTA DEI SERVIZI Via della Resistenza, 13 40033 S.Biagio Casalecchio di Reno Tel.: 0516130124 Fax 0516112434 1 Gentile Signore/ Signora, il

Dettagli

Legnago (VR) Concorso Aziendale Qualità 2008

Legnago (VR) Concorso Aziendale Qualità 2008 REGIONE VENETO Legnago (VR) Concorso Aziendale Qualità 2008 TITOLO DEL PROGETTO Il percorso riabilitativo del paziente ortopedico operato agli arti inferiori: utilizzo di una nuova scheda di valutazione.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Presentazione. Composizione della medicina in rete. Attività ambulatoriale. Visite domiciliari. Prestazioni. Personale di studio

CARTA DEI SERVIZI. Presentazione. Composizione della medicina in rete. Attività ambulatoriale. Visite domiciliari. Prestazioni. Personale di studio CARTA DEI SERVIZI Presentazione Composizione della medicina in rete Attività ambulatoriale Visite domiciliari Prestazioni Personale di studio Formazione continua dei i medici della medicina in rete Partecipazione

Dettagli

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA ALL.1 PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA Questo protocollo nasce dall esigenza di rivedere ed uniformare sul territorio dell intera Regione

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA PROCEDURA FUNZIONAMENTO UU.VV.B.R.

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA PROCEDURA FUNZIONAMENTO UU.VV.B.R. REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA PROCEDURA FUNZIONAMENTO UU.VV.B.R. INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 2. RIFERIMENTI NORMATIVI E DOCUMENTALI... 3 3. ABBREVIAZIONI E DEFINIZIONI...

Dettagli

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 III COMMISSIONE TESTO UNIFICATO DELLE PROPOSTE DI LEGGE NN. 117, 127 TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 SERVIZIO PER L'ASSISTENZA GIURIDICO-LEGISLATIVA IN MATERIA DI ATTIVITÀ SOCIALI

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. LA CASA DEL SOLE CARTA DEI SERVIZI Cure ADI e Cure Palliative Via L. il Moro, 57 Milano Tel. 0289126551. Indice

CARTA DEI SERVIZI. LA CASA DEL SOLE CARTA DEI SERVIZI Cure ADI e Cure Palliative Via L. il Moro, 57 Milano Tel. 0289126551. Indice Pagina 1 di 9 Indice 1.1 mission 1.2 servizi offerti 1.3 struttura organizzativa 1.4 l'equipe della cooperativa 1.5 qualità e standard 1.6 gli utenti e il miglioramento 1.7 gestione dei reclami 1.8 numeri

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti ASSICASSA Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO ASSICASSA

Dettagli

CENTRO MEDICO SAN LUCA CLINICA CELLINI CARTA DEI SERVIZI OHSAS 18001. BUREAU VERITAS Certification

CENTRO MEDICO SAN LUCA CLINICA CELLINI CARTA DEI SERVIZI OHSAS 18001. BUREAU VERITAS Certification CENTRO MEDICO SAN LUCA CLINICA CELLINI CARTA DEI SERVIZI OHSAS 18001 BUREAU VERITAS Certification 1ATTIVITÀ L AMBULATORIALE attività ambulatoriale, distribuita al piano terra e al primo piano, si svolge

Dettagli

COMPILAZIONE RICHIESTE DI TAXI SANITARIO

COMPILAZIONE RICHIESTE DI TAXI SANITARIO 2012 SOC Centrale Operativa 118 SUEM Rovigo TERRITORIO COMPILAZIONE RICHIESTE DI TAXI SANITARIO Tutorial per la corretta compilazione delle nuove richieste di trasporto con taxi ambulanza RICHIESTA DI

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 28 DEL 26 GIUGNO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 28 DEL 26 GIUGNO 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 6 giugno 2006 - Deliberazione N. 737 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza Sanitaria - Regolamentazione farmaci di fascia H: modalita di prescrizione

Dettagli

MR3000 S.r.l. Carta dei Servizi. San Raffaele S.p.A.

MR3000 S.r.l. Carta dei Servizi. San Raffaele S.p.A. MR3000 S.r.l. Carta dei Servizi 2011 San Raffaele S.p.A. Presentazione La Carta dei Servizi ha l intento di far conoscere le attività ed i servizi messi a disposizione dal nostro Centro e le modalità per

Dettagli

REGOLAMENTO PER I SERVIZI DOMICILIARI

REGOLAMENTO PER I SERVIZI DOMICILIARI REGOLAMENTO PER I SERVIZI DOMICILIARI Art.1 OGGETTO Il Servizio oggetto del presente Regolamento prevede lo svolgimento di attività di carattere domiciliare commissionate dalle Amministrazioni Comunali.

Dettagli

MA UALE DELLE PROCEDURE ALIMENTI

MA UALE DELLE PROCEDURE ALIMENTI PROCEDURA EROGAZIONE SENZA GLUTINE A PAZIENTI AFFETTI DA MORBO CELIACO REDATTO Dipartimento del Farmaco Dott.ssa Alessandra Mingarelli Farmacisti Dott. D. Carletti Dott.ssa L.Arenare CONDIVISO Dipartimento

Dettagli

C A R T A d e i S E R V I Z I S A N I T A R I

C A R T A d e i S E R V I Z I S A N I T A R I C A R T A d e i S E R V I Z I S A N I T A R I CEMES srl Centro Medico Specialistico Contrà Porta Santa Croce, 45/49 Contrà Porta Santa Croce, 26/28 Tel. 0444 324967 Fax. 0444 528274 36100 Vicenza SOCIETÀ

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO. Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna. Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr.

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO. Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna. Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr. CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna Dr. ANGELO B. MASSUCCO Specialista in Pneumologia Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr. FRANCO SIVORI Sede

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA COMUNE DI MISSAGLIA Approvata con deliberazione della G.C. n. 136 del 29/11/2012 Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA PERIODO

Dettagli

AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI

AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI La conoscenza di quelli che sono i diritti di chi è affetto da una disabilità, permette ai familiari di compiere i giusti passi per agevolare il reinserimento

Dettagli

PROGETTO SIMULTANEOUS HOME CARE. Dr Mauro Bandera Oncologo

PROGETTO SIMULTANEOUS HOME CARE. Dr Mauro Bandera Oncologo PROGETTO SIMULTANEOUS HOME CARE Dr Mauro Bandera Oncologo I progressi nella terapia dei tumori hanno portato ad una sopravvivenza a 5 anni dei 2/3 dei pazienti e di circa la metà a 10 anni dalla diagnosi.

Dettagli

Il moderno ruolo del medico di assistenza primaria nel sistema delle cure domiciliari distrettuali

Il moderno ruolo del medico di assistenza primaria nel sistema delle cure domiciliari distrettuali Il moderno ruolo del medico di assistenza primaria nel sistema delle cure domiciliari distrettuali Ovidio Brignoli, MMG, Brescia (Vice-Presidente SIMG - Società Italiana di Medicina Generale) Cosa dovrebbe

Dettagli

TICKET ONLINE MANUALE D USO

TICKET ONLINE MANUALE D USO TICKET ONLINE MANUALE D USO - - Pagamento online dei ticket sanitari Attraverso questo servizio è possibile pagare i ticket relativi a prestazioni del Sevizio Sanitario Nazionale e prestazioni di Libera

Dettagli

1) DOMANDA dell azienda capogruppo della GDO al Responsabile dell U.O.C. Servizio Assistenza Farmaceutica (U.O.C. S.A.F.).

1) DOMANDA dell azienda capogruppo della GDO al Responsabile dell U.O.C. Servizio Assistenza Farmaceutica (U.O.C. S.A.F.). PROCEDURA PER LA STIPULA DI CONVENZIONI CON I FORNITORI DI PRODOTTI ALIMENTARI PRIVI DI GLUTINE A PAZIENTI AFFETTI DA MORBO CELIACO DELL ASL DELLA PROVINCIA DI COMO AZIENDE DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO TRA L AZIENDA SANITARIA E LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE ONCOLOGICA

SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO TRA L AZIENDA SANITARIA E LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE ONCOLOGICA SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO TRA L AZIENDA SANITARIA E LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE ONCOLOGICA L anno, addi. del mese di in. presso. fra l partita IVA/codice fiscale

Dettagli

Sommario Carta dei Servizi Umbra Salus srl 1. Mission... 2 2. Vision e obiettivi... 2 3. Presentazione della Struttura... 2

Sommario Carta dei Servizi Umbra Salus srl 1. Mission... 2 2. Vision e obiettivi... 2 3. Presentazione della Struttura... 2 Pag. 1 di 7 Sommario Umbra Salus srl 1. Mission... 2 2. Vision e obiettivi... 2 3. Presentazione della Struttura... 2 3.1 I servizi offerti... 2 3.2 Come arrivare a Umbra Salus srl... 3 3.3 Orari di apertura...

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO PER I DIPENDENTI

Dettagli

guida ai servizi di psichiatria adulti

guida ai servizi di psichiatria adulti Dipartimento di Salute Mentale guida ai servizi di psichiatria adulti del Dipartimento di Salute Mentale Copia Prodotta Internamente dal Servizio Informazione e Comunicazione Ausl Imola Luglio 2005 Suggerimenti,

Dettagli

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI Modalità da seguire da parte dei Medici Specialisti per il corretto uso del ricettario SSR definite fra ASL Città di Milano e le seguenti strutture di ricovero e cura pubbliche e private accreditate: (versione

Dettagli

Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it L AZIENDA DEI SERVIZI ALLA PERSONA IL GIRASOLE

Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it L AZIENDA DEI SERVIZI ALLA PERSONA IL GIRASOLE Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it CONTRATTO D INGRESSO R.S.A. DGR. 3540/2012 Vista la richiesta relativa all inserimento del Sig./Sig. ra nato/

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 22.03.2006 Pubblicato

Dettagli

Le Note AIFA sono strumenti di indirizzo volti a definire gli ambiti di rimborsabilità, senza interferire con la libertà di prescrizione.

Le Note AIFA sono strumenti di indirizzo volti a definire gli ambiti di rimborsabilità, senza interferire con la libertà di prescrizione. LA GESTIONE NORMATIVA DEI MEDICINALI 21 parte 1 Ai sensi della Legge n. 149/2005, il farmacista al quale venga presentata una ricetta medica che contenga la prescrizione di un farmaco di classe c) soggetto

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI TRAPANI

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI TRAPANI ALLEGATO AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI TRAPANI Azioni di miglioramento a seguito delle criticità riscontrate in: 1. INFORMAZIONE ED ACCOGLIENZA NEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL ASP 2. ASPETTI ALBERGHIERI:

Dettagli

San Raffaele Appia. Carta dei Servizi. San Raffaele S.p.A.

San Raffaele Appia. Carta dei Servizi. San Raffaele S.p.A. San Raffaele Appia Carta dei Servizi 2014 San Raffaele S.p.A. Presentazione La Carta dei Servizi ha l intento di far conoscere le attività ed i servizi messi a disposizione dal nostro Centro e le modalità

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 Azienda Sanitaria Locale della provincia di Como Direzione Sanitaria, Dipartimento Attività Socio Sanitarie Integrate (A.S.S.I.) Dipartimento Servizi Sanitari di Base, Staff Educazione

Dettagli

2b 93.01.2 VALUTAZIONE FUNZIONALE SEGMENTARIA. 2b 93.01.3 VALUTAZIONE MONOFUNZIONALE. 2b 93.01.4 VALUTAZIONE FUNZIONALE DELLE FUNZIONI

2b 93.01.2 VALUTAZIONE FUNZIONALE SEGMENTARIA. 2b 93.01.3 VALUTAZIONE MONOFUNZIONALE. 2b 93.01.4 VALUTAZIONE FUNZIONALE DELLE FUNZIONI ALLEGATO B DPCM 29/11/01 allegati Cod. Naz. Prestazioni di Medicina Fisica e Riabilitazione Recupero e Rieducazione Funzionale dei Motulesi e Neurolesi Nomenclatore Nazionale D.M. 22/7/96 Tempo in Criteri

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 482 DEL 12/09/2011 O G G E T T O Adozione documento "Piano di contenimento

Dettagli

Proposte della FIMP Campania per il nuovo ACR

Proposte della FIMP Campania per il nuovo ACR Proposte della FIMP Campania per il nuovo ACR ACCORDI INTEGRATIVI REGIONALI Compito di integrare, disciplinare e negoziare compiti, funzioni e prestazioni dell ACN Per adeguarli alle caratteristiche organizzative

Dettagli