D opo avere fatto regate per anni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "D opo avere fatto regate per anni"

Transcript

1 CONTENDER: VELOCE ED ACROBATICO Nato in Australia nel 1967, il Contender è lungo 4,87 metri, largo 1,24 e pesa 83 kg con una randa da 11 mq. Questo singolo sta anche vivendo un momento di forte espansione in Europa e in Italia D opo avere fatto regate per anni su un gran numero di derive e skiff, è ormai qualche anno che regato con il Contender. Il Contender è un singolo con randa e trapezio, veloce, moderno, ma anche molto marino, e contrariamente al trend di altre classi la diffusione e la partecipazione alle regate sono in forte crescita. Sul Contender è fondamentale che le manovre funzionino alla perfezione, e per quanto possibile è vitale evitare eventuali rotture o piccole avarie. Uno strozzatore che non funziona o un bozzello che si guasta possono compromettere una regata: essendo in barca da soli e navigando da trapezio, ogni piccola riparazione comporta la perdita di moltissime posizioni. Il mio nuovo Contender Sail Addiction ITA47 (figura 1) è completamente armato Harken, e in questi primi mesi di utilizzo ho avuto modo di mettere a punto l'attrezzatura e di apprezzare la FIGURA 1 22

2 foto Renato Tebaldi grande funzionalità e affidabilità delle manovre. Ma vediamo nel dettaglio come armare un Contender, tenendo presenti questi fondamentali requisiti: resistenza alle rotture, funzionalità/scorrevolezza, leggerezza e semplicità. La scotta della randa di prevedere un archetto e una torretta con bozzello a cricco e strozzatore. Sull'archetto scorre un bozzello doppio (ho scelto il Carbo 40 mm H2649), per la torretta consiglio quella girevole (H144), mentre per il bozzello si può usare l Hexaratchet 57 mm (H019) o un Carbo Ratchmatic 57 mm (H2625). La soluzione più funzionale è quella 23

3 FIGURA 2 24 Sul boma ho utilizzato il leggerissimo e scorrevole Carbo 57 mm Ti-Lite H2607 (figura 2). Base e cunningham Il modo più semplice e funzionale di armare un contender a mio parere è quello di prevedere tre strozzatori su ciascun lato della coperta di prua per le manovre del vang, della base e del cunningham (figura 3). Io ho scelto i Carbo-Cam Micro (H423) con la guida sia davanti (H315) sia dietro (H329): questa soluzione si è rivelata molto funzionale e la regolazione delle manovre dal trapezio mi pare confortevole e precisa. Le scotte passano attraverso bozzelli fissati al piede dell'albero che si sono rilevati ottimi (leggerissimi, resistenti e straordinariamente scorrevoli): i 29 mm Carbo Singolo/Girevole (H340) che passano negli strozzatori fissati in coperta, infine vengono bloccate sul bottazzo, appena a prua da dove si sta con i piedi quando si è al trapezio, così da essere sempre a portata di mano per le continue regolazioni che è necessario aggiustare durante una regata.

4 Vang Per quanto riguarda il vang, è utile prevedere una manovra a circuito chiuso, quindi invece di fissare le scotte sul bottazzo sui due lati, ho previsto due bozzelli Carbo 57 rinvio piano H2606 sul bottazzo, per consentire alle due estremità della cima di poter essere cucite tra loro. Il vang è una manovra fondamentale sul Contender: di bolina con vento si usa una tensione del vang considerevole ed è quindi di grande importanza avere un sistema, funzionale e semplice, che permetta una regolazione al tempo stesso precisa, veloce e senza troppo sforzo. Personalmente utilizzo una leva in carbonio, e quindi un sistema di rinvii con un bozzello doppio all'estremità bassa della leva (ottimo il Carbo 29 mm doppio/girevole H342) e tre bozzelli singoli a piede FIGURA 3

5 albero, anche qui ho optato per i Carbo 29 mm Carbo, singolo/girevole H340 (figura 4). Deriva All'aumentare del vento, è necessario aggiustare prontamente le regolazioni e l'assetto della barca: tra queste manovre di aggiustamento, va considerata anche la posizione della deriva. Con 15/16 nodi, porto la deriva alzata già di circa 45. Questa manovra va fatta dal trapezio nel minor tempo possibile e senza compromettere l'assetto della barca. Per abbassare la deriva e tenerla in posizione ho previsto un sistema molto semplice (figura 5): sul bottazzo, all'altezza della torretta randa c'è uno strozzatore Carbo-Cam Micro H423, la scotta passa in un bozzello fissato alla cassa della deriva, quindi passa in un bozzello Carbo 29 mm, singolo/girevole H340 a cui ho FIGURA 4 26

6 FIGURA 5 attaccato un moschettone, infine fa lo stesso giro sull'altro lato. Quando metto la barca in acqua, abbasso la deriva a circa la metà della sua immersione e blocco il moschettone ad un cavalletto fissato sulla testa della deriva. Per alzare la deriva ho previsto un elastico rinviato più volte a prua con un bozzello triplo Carbo 29 mm H344. Questo sistema, tra l'altro, impedisce alla deriva di alzarsi oltre la massima posizione di utilizzo. Come avete letto, rispetto ad altre derive è relativamente semplice armare un Contender; è però vero che eventuali piccoli malfunzionamenti o guasti possono causare in regata o in allenamento danni maggiori. Giovanni Bonzio 30 anni, regata sul Contender da 6 anni. Ha vinto il Campionato Italianio nel 2003 e nel Nel 2004 e nel 2005 è arrivato terzo al Campionato del Mondo. Regata anche su monotipi come Ufo22 e Melges24. 27

Abbiamo accolto di buon

Abbiamo accolto di buon Il 470 secondo Zandonà e Trani Vincitori del Campionato Mondiale 2003, Gabrio Zandonà ed Andrea Trani rappresentano uno dei migliori equipaggi 470 a livello mondiale. Ecco nei minimi dettagli come attrezzano

Dettagli

L a Classe Finn ha sempre

L a Classe Finn ha sempre IL FINN: LA PIÙ LONGEVA CLASSE OLIMPICA DOPO L INTRAMONTABILE STAR Originariamente disegnato nel 1949 per le Olimpiadi di Helsinki, il Finn è Classe olimpica ininterrottamente da oltre 50 anni. Il Finn

Dettagli

I l 2.4 è nato a Stoccolma nel 1983

I l 2.4 è nato a Stoccolma nel 1983 2.4mR: LA MINI CLASSE METRICA Assomiglia in tutto e per tutto ai famosi 12 metri Stazza Internazianale, ma è lunga poco più di quattro metri e viene portata da un solo uomo: è il 2.4mR, la più piccola

Dettagli

Rigging and Re-rigging di un boma Proctor e del sistema per sparare il tangone George Szabo Quantum Sails, San Diego

Rigging and Re-rigging di un boma Proctor e del sistema per sparare il tangone George Szabo Quantum Sails, San Diego Rigging and Rerigging di un boma Proctor e del sistema per sparare il tangone George Szabo Quantum Sails, San Diego Quando prendo una nuova barca, faccio alcune modifiche al boma e al sistema dello sparatangone

Dettagli

Origine della barca e breve storia

Origine della barca e breve storia IL LASER Origine della barca e breve storia 1971 nasce dal progettista BRUCE KIRBY con il nome di TGIF Thank s God is friday 1974 la classe viene riconosciuta dalla FIV 1992 Il laser STANDARD diventa olimpico

Dettagli

Listino prezzi ricambi

Listino prezzi ricambi Listino prezzi ricambi 2012-2 CATEGORIA DESCRIZIONE PREZZO IMMAGINE ESPLICATIVA Kit di modifica per eliminazione 200,00 pulpito di prua Supporto di prua per albero (barca senza pulpito) con staffe e sellettina

Dettagli

VAU : varo 1986 (2ndo 2010) UAU! varo 2012

VAU : varo 1986 (2ndo 2010) UAU! varo 2012 VAU : varo 1986 (2ndo 2010) UAU! varo 2012 1951 Progetto originario Jean-Jacques Herbulot (42 anni) su commissione del direttore della scuola vela di Glenans, Philippe Viannay J.J.H. (1909-1997) e il padre

Dettagli

Guida per le regolazioni

Guida per le regolazioni Guida per le regolazioni Responsabile tecnico Quantum SDG Italia per la classe 420 Giacomo Fossati Quantum Sail Design Group Italia: via Mons. L. Marinetti, 8 16043 Chiavari (GE) Giacomo Fossati: +39 3346724232

Dettagli

- Crociera - Scuola - Sportivo / regata Nytec Via Delle Noveglie, Manerba d/g (BS)

- Crociera - Scuola - Sportivo / regata Nytec Via Delle Noveglie, Manerba d/g (BS) wwwnytecit - Crociera - Scuola - Sportivo / regata 23 Via Delle Noveglie, 7 25080 Manerba d/g (BS) 0365552605 3381178389 info@nytecit UTILIZZO--------------------- - CROCIERA - SCUOLA - SPOR TIVO / REGATA

Dettagli

Club della Vela Mareaperto CORSO BASE.

Club della Vela Mareaperto CORSO BASE. Club della Vela Mareaperto CORSO BASE La nomenclatura : opera viva - opera morta 2 La nomenclatura : la coperta La nomenclatura : la barca La nomenclatura : la barca La nomenclatura : la vela La nomenclatura

Dettagli

«FJ E VELOCITA» N. 2 (Complementi per la regolazione del FJ)

«FJ E VELOCITA» N. 2 (Complementi per la regolazione del FJ) «FJ E VELOCITA» N. 2 (Complementi per la regolazione del FJ) Il FJ, lo sappiamo tutti, è una barca piuttosto speciale. Il suo assetto si adatta ad ogni situazione di vento. Sappiamo, di massima, come si

Dettagli

VELA ALARE A PROFILO VARIABILE CON SISTEMA AUTORADRIZZANTE

VELA ALARE A PROFILO VARIABILE CON SISTEMA AUTORADRIZZANTE VELA ALARE A PROFILO VARIABILE CON SISTEMA AUTORADRIZZANTE Brevettata da: EZIO MORANDI via Stazione 13 38068 ROVERETO ( Italia ) Tel + 39-0464-422503 FAX + 39-0464-487707 Tel. mobile + 39-348-2251091 LEGENDA:

Dettagli

Bozzelli T2 2146, 2149, 2152

Bozzelli T2 2146, 2149, 2152 INSTRUCTIONS Bozzelli T2 2146, 2149, 2152 USA Tel: (+1) 262-691-3320 Web: www.harken.com Email: harken@harken.com Italy Tel: (+39) 031.3523511 Web: www.harken.it Email: techservice@harken.it Al fine di

Dettagli

International 49er Class

International 49er Class International 49er Class OGGETTO 1. Il 49er e stato creato per offrire ai velisti uno skiff monotipo con un equipaggio di due persone al trapezio, dotato di terrazze e dalle prestazioni eccezionali. PRINCIPIO

Dettagli

eccezionali stabilitá, velocitá e praticita boat of the year 2008

eccezionali stabilitá, velocitá e praticita boat of the year 2008 Il Laser SB3, a seguito dell euforia che ha generato in Europa, si è ormai consolidato in moltissimi peasi in tutto il mondo. Se non lo avete ancora provato, fatelo! Avrete l occasione di capire il perchè

Dettagli

Regolazione del fireball

Regolazione del fireball Regolazione del fireball Regolazione a terra Regolazione albero 1) Bisogna avere le tabelle relative alla veleria da cui provengono le vele che si useranno in regata per avere le misure del rake e del

Dettagli

CORSO ISTRUTTORI I LIVELLO Genova, ottobre 2016 L OPTIMIST. Relatore Benedetta Danti

CORSO ISTRUTTORI I LIVELLO Genova, ottobre 2016 L OPTIMIST. Relatore Benedetta Danti CORSO ISTRUTTORI I LIVELLO Genova, 11-16 ottobre 2016 L OPTIMIST Relatore Benedetta Danti L OPTIMIST Disegnato da Clark Mills in Florida nel 1947, è stato importato in Danimarca Nel 1954. Lunghezza m 2,30;

Dettagli

Regata facile - Regolamento di regata

Regata facile - Regolamento di regata Estratto illustrato del regolamento di regata DEFINIZIONI PRINCIPALI Libero della poppa, libero della prua - ingaggiamento: Un imbarcazione è libera dalla poppa di un altra quando il suo scafo ed attrezzatura

Dettagli

S2/ S3 / S4 (attuale S2) attrezzatura per vela. Istruzioni di montaggio

S2/ S3 / S4 (attuale S2) attrezzatura per vela. Istruzioni di montaggio S2/ S3 / S4 (attuale S2) attrezzatura per vela Attrezzatura completa per vela S2/S3/S4 composta da: 1 vela di prua (fiocco) con cavo di drizza 1 randa (vela aurica) 1 albero (3 parti) 1 picco (2 parti)

Dettagli

Regole di stazza e regata

Regole di stazza e regata ASSOBUG Laser BUG Regole di stazza e regata Parte prima Filosofia Il Bug è una deriva strettamente monotipo dove la vera differenza, in regata, sia fra i timonieri e non fra le barche ed i loro equipaggiamenti.

Dettagli

Tomasoni Fittings. Via G. Marconi Savignone (GE) Tel Fax

Tomasoni Fittings. Via G. Marconi Savignone (GE) Tel Fax Tomasoni Fittings Via G. Marconi 59-16010 Savignone (GE) Tel. 010 9761106 - Fax 010 9769470 Optiparts LISTINO PREZZI PUBBLICO (C) Valido dal 01 Marzo 2009 IVA Esclusa Codice Descrizione Prezzo OP-900 ALBERO

Dettagli

CORSO ISTRUTTORE I LIVELLO 3 modulo TEORIA E TECNICA DELL IMBARCAZIONE A VELA

CORSO ISTRUTTORE I LIVELLO 3 modulo TEORIA E TECNICA DELL IMBARCAZIONE A VELA CORSO ISTRUTTORE I LIVELLO 3 modulo TEORIA E TECNICA DELL IMBARCAZIONE A VELA Centratura Variazione CV Variazione CD assetto trasversale equipaggio (e longitudinale) Variazione inclinazione assetto longitudinale

Dettagli

TENDIREGGIA MANUALI TOOLS. P. P. Cord PET STEEL

TENDIREGGIA MANUALI TOOLS. P. P. Cord PET STEEL TOOLS P. P. Cord PET STEEL I tendireggia sono la forma più elementare di attrezzature per l'applicazione della reggia. Per praticità di consultazione, questi sono stati suddivisi in quattro linee di prodotto

Dettagli

Costante ed affidabile nelle sue prestazioni, l ancora Delta è garantita a vita contro la rottura, *ha

Costante ed affidabile nelle sue prestazioni, l ancora Delta è garantita a vita contro la rottura, *ha ncora elta L ancora elta è costruita in acciaio al manganese di alta qualità ed acciaio inox per ottenere la massima duttilità. Il suo unico profilo a stelo e punta zavorrata la rendono auto-lanciante.

Dettagli

MICRO MAGIC International Regole di Classe

MICRO MAGIC International Regole di Classe MICRO MAGIC International Regole di Classe Versione 5 (1 Gennaio 2011) (traduzione italiana) Trovate il regolamento internazionale nel sito http://www.micromagic.info Premessa Queste regole sono state

Dettagli

PERFORMANCE E PRESTAZIONI SONO UNA QUESTIONE DI TESTA

PERFORMANCE E PRESTAZIONI SONO UNA QUESTIONE DI TESTA italiano Progresso continuo per ottimizzare la produzione di neve questo il motto di Techno- Alpin, che si sforza costantemente nel voler offrire prodotti per l innevamento all avanguardia e efficaci,

Dettagli

Tattica e strategia di regata: verranno trattate solo su specifiche richieste o su casi che verranno alla luce durante le regate.

Tattica e strategia di regata: verranno trattate solo su specifiche richieste o su casi che verranno alla luce durante le regate. Corso regata a bastone o costiera 2016/2017 (CESARI - BERTOLELLI) Scenario: campionato invernale riva di traiano Preparazione tecnica equipaggio: vari livelli: alcuni non hanno partecipato mai ad una regata,

Dettagli

PERFORMANCE E PRESTAZIONI SONO UNA QUESTIONE DI TESTA

PERFORMANCE E PRESTAZIONI SONO UNA QUESTIONE DI TESTA italiano Progresso continuo per ottimizzare la produzione di neve questo il motto di Techno- Alpin, che si sforza costantemente nel voler offrire prodotti per l innevamento all avanguardia e efficaci,

Dettagli

SCALE A PIOLI D.Lgs. 81 / 2008 Art. 113, Allegato XX - Norma UNI EN 131 parte 1 e 2

SCALE A PIOLI D.Lgs. 81 / 2008 Art. 113, Allegato XX - Norma UNI EN 131 parte 1 e 2 SCALE A PIOLI D.Lgs. 81 / 2008 Art. 113, Allegato XX - Norma UNI EN 131 parte 1 e 2 ISTRUZIONI CHE DEVE RILASCIARE IL COSTRUTTORE Descrizione della scala e dei suoi elementi; Indicazioni sul corretto utilizzo;

Dettagli

Inoltre (senza cartamodello): due strisce 58 x 10 cm per le bretelle (incluso 1 cm di margine di cucitura), larghezza complessiva 3,8 cm.

Inoltre (senza cartamodello): due strisce 58 x 10 cm per le bretelle (incluso 1 cm di margine di cucitura), larghezza complessiva 3,8 cm. Gonna di jeans Taglie 34-46 Materiali 0,9 1,1 m di tessuto di jeans, largo 150 cm (1,1 1,4 m e 135 di larghezza) 1 zip metallica, 16 cm 2 passanti regolatori 40 mm 2 fibbie da salopette 40 mm 3 bottoni

Dettagli

Manuale illustrato delle Regole di Rotta e della procedura per le proteste

Manuale illustrato delle Regole di Rotta e della procedura per le proteste Ezio Fonda Manuale illustrato delle Regole di Rotta e della procedura per le proteste Regolamento di Regata 2017-2020 VERSIONE RIDOTTA Le Regole di Regata on-line: http://www.eziofonda.it Ezio Fonda 2017-2020

Dettagli

Metodi di assicurazione I CDR 2007

Metodi di assicurazione I CDR 2007 Metodi di assicurazione I CDR 2007 Metodi di assicurazione I Decelerazione in caduta Catena di sicurezza Componenti della catena di sicurezza Forza d arresto e Fattore di caduta Carichi sulla catena Cenni

Dettagli

Listino prezzi ricambi 2014-1

Listino prezzi ricambi 2014-1 Listino prezzi ricambi 2014-1 CATEGORIA DESCRIZIONE PREZZO IMMAGINE ESPLICATIVA Kit di modifica per eliminazione 200,00 pulpito di prua Supporto di prua per albero (barca senza pulpito) con staffe e sellettina

Dettagli

TRUCCHI E ASTUZIE PER MIGLIORARE LA BARCA

TRUCCHI E ASTUZIE PER MIGLIORARE LA BARCA MANUALE DEL SUNFISH OVVERO TRUCCHI E ASTUZIE PER MIGLIORARE LA BARCA Campionato Italiano 2008 - Manfredonia 2^ PUNTATA MIGLIORAMENTO DEL RIG E RELATIVI ACCESSORI Nella puntata precedente c eravamo occupati

Dettagli

Carrucole. Trovate le descrizioni complete di tutti i prodotti sul sito Due fattori determinano il rendimento di una carrucola:

Carrucole. Trovate le descrizioni complete di tutti i prodotti sul sito  Due fattori determinano il rendimento di una carrucola: 106 Carrucole Attaching caged ladders to a derrick boat. vuedici.org / Profil Energy Due fattori determinano il rendimento di una carrucola: La dimensione della puleggia: più è grande il diametro della

Dettagli

Partita IVA Capitale Sociale ,00 I.V. REA C.C.I.A.A. di Trapani n

Partita IVA Capitale Sociale ,00 I.V. REA C.C.I.A.A. di Trapani n ELENCO PREZZI PER LA FORNITURA, TRASPORTO E POSA IN OPERA PRESSO L IMPIANTO TMB DI C.DA BELVEDERE NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRAPANI DI UN SISTEMA A NASTRI TRASPORTATORI PER RIFIUTI SOLIDI URBANI Sede

Dettagli

Refitting Over 33 Overall

Refitting Over 33 Overall Refitting Over 33 Overall L Over 33 è una barca da regata costruita dal cantiere Zuanelli su progetto di Roberto Starkel del 1994, per regatare sul lago di Garda.http://www.studiostarkel.it/file/progetti/index.php?F=3&L=it

Dettagli

Passeggino sport per bambini Coccolle Favo C 306

Passeggino sport per bambini Coccolle Favo C 306 Passeggino sport per bambini Coccolle Favo C 306 MANUALE DI MONTAGGIO E UTILIZZO Avvertenze! Leggere attentamente le istruzioni prima dell'uso. La sicurezza del vostro bambino dipende dal uso corretto

Dettagli

Modifiche apportate alla versione 23/10/08 delle Regole di Classe

Modifiche apportate alla versione 23/10/08 delle Regole di Classe 08.11.28 - Modifiche apportate.doc Regole di Classe (v. 28/11/08) Modifiche apportate alla versione 23/10/08 delle Regole di Classe 1.4 - Misure e tolleranze pag. 3 Nel caso dei segni di stazza questi

Dettagli

LA BARCA DEVE GIRARE INTORNO ALLO SPI!!!

LA BARCA DEVE GIRARE INTORNO ALLO SPI!!! STRAMBATA In ginocchio in piedi impegnato in manovra LA BARCA DEVE GIRARE INTORNO ALLO SPI!!! La rotazione della barca sullo spi, provoca una variazione della tensione sulle scotte e sul. I tailer devono

Dettagli

Manuale d uso SML/SMA-30 SML/SMA-40 SML/SMA-48 SML/SMA-58. Manuale d uso

Manuale d uso SML/SMA-30 SML/SMA-40 SML/SMA-48 SML/SMA-58. Manuale d uso Manuale d uso SML/SMA-30 SML/SMA-40 SML/SMA-48 SML/SMA-58 Manuale d uso Si prega di leggere e conservare questo manuale prima di utilizzare il motore elettrico. Manuale del motore elettrico INFORMAZIONI

Dettagli

ASTRONOMIA PRETELESCOPICA - Attività da svolgere in classe di Giorgio Strano Museo Galileo

ASTRONOMIA PRETELESCOPICA - Attività da svolgere in classe di Giorgio Strano Museo Galileo EDUCAZIONE SCIENTIFICA B-10-FSE-2010-4 ASTRONOMIA PRETELESCOPICA - Attività da svolgere in classe di Giorgio Strano Museo Galileo IL QUADRANTE PORTATILE Materiale occorrente: 1. una tavoletta di compensato

Dettagli

"RG-65" REGOLE (Regolamento) della Classe (traduzione).

RG-65 REGOLE (Regolamento) della Classe (traduzione). "RG-65" REGOLE (Regolamento) della Classe (traduzione). Il "RG-65" è una Classe Velica RC a sviluppo di monoscafo (monohull), dove tutto è permesso eccetto quello che specificamente è proibito da queste

Dettagli

GLI ESERCIZI IN PALESTRA

GLI ESERCIZI IN PALESTRA GLI ESERCIZI IN PALESTRA Quello che farò i questo libro è spiegarti quali esercizi devi fare per sviluppare e avere un fisico perfetto, muscoloso e proporzionato. Devi dare la stessa importanza a ogni

Dettagli

AC100 Manuale della costruzione Parte XIII

AC100 Manuale della costruzione Parte XIII AC100 Manuale della costruzione Parte XIII (centraggio statico e dinamico) Il Centraggio Statico della barca impiega diversi parametri partendo dai vari Centri, linea al galleggiamento, baglio, superfici

Dettagli

Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi di discesa.

Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi di discesa. UNI EN 341 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi di discesa. UNI EN 353-1 UNI EN 353-2 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi

Dettagli

Montaggio. Disimballare la macchina. Pneumatici Montare le ruote motrici posteriori utilizzando i dadi ad aggetto installati sui mozzi.

Montaggio. Disimballare la macchina. Pneumatici Montare le ruote motrici posteriori utilizzando i dadi ad aggetto installati sui mozzi. Istruzioni per il montaggio 9689995/BZ7C e 9689996/BZ4C Equipaggiati con uno dei seguenti gruppi di taglio: 96899945 TRD6B Gruppo di taglio Tunnel Ram 96899946 TRD7B Gruppo di taglio Tunnel Ram 96899950

Dettagli

MATTIA ESSE Classe Internazionale

MATTIA ESSE Classe Internazionale Mattia Esse International Class Pagina 1 di 14 MATTIA ESSE Classe Internazionale REGOLE DI STAZZA Sommario Art. 1 - MONOTIPIA...2 Art. 2 - DEFINIZIONI...2 Art. 3 - IDENTIFICAZIONE...2 Art. 4 - REGISTRAZIONE

Dettagli

Collaborazioni difensive: blocchi sulla palla. e difesa del doppio pick and roll alto

Collaborazioni difensive: blocchi sulla palla. e difesa del doppio pick and roll alto Collaborazioni difensive: blocchi sulla palla e difesa del doppio pick and roll alto La regola dei 24 secondi ha aumentato in modo considerevole l utilizzo di situazioni di blocco sulla palla sia contro

Dettagli

le lame saranno più protette quando li riponi avvolgili con un elastico sono costruiti per aprirsi da soli quando non le usi chiudile

le lame saranno più protette quando li riponi avvolgili con un elastico sono costruiti per aprirsi da soli quando non le usi chiudile materiale che devi avere per poter lavorare piccole forbici rasafilo scucitore sono costruiti per aprirsi da soli quando non le usi chiudile quando li riponi avvolgili con un elastico le lame saranno più

Dettagli

Date: 18/19 Febbraio /26 Febbraio /5 Marzo /12 Marzo /19 Marzo /2 Aprile /9 Aprile 2017

Date: 18/19 Febbraio /26 Febbraio /5 Marzo /12 Marzo /19 Marzo /2 Aprile /9 Aprile 2017 CORSO DI VELA BASE Date: 18/19 Febbraio 2017-25/26 Febbraio 2017-4/5 Marzo 2017-11/12 Marzo 2017-18/19 Marzo 2017-1/2 Aprile 2017-8/9 Aprile 2017 Si imparerà a condurre un'imbarcazione nelle varie andature,

Dettagli

Airone 200 N / 300 NEW

Airone 200 N / 300 NEW Airone 200 N / 300 NEW Elevatori a braccio telescopico - portata 200-300 kg Equipaggiamento di Serie Leva per posizionamento lavoro Predisposizione per tutti i supporti IMER (ad esclusione dei cavalletti)

Dettagli

IL MATCH RACE IN PRATICA

IL MATCH RACE IN PRATICA IL MATCH RACE IN PRATICA INDICE DELLA SERATA formato della manifestazione percorso procedura di partenza proteste risposte degli arbitri penalità (di bolina e di poppa) FORMATO due equipaggi alla volta,

Dettagli

Può essere usato come: cordino di sicurezza aggiungendo l assorbitore d energia ABM (solo per LB ) cordino di trattenuta

Può essere usato come: cordino di sicurezza aggiungendo l assorbitore d energia ABM (solo per LB ) cordino di trattenuta CORDINO FISSO LB-101 Il cordino universale può essere dotato di uno dei seguenti moschettoni: ASOLE FUNE CON GUAINA Ø 10,5 mm ATTENZIONE: Non usare come cordino anticaduta! Può essere usato come: cordino

Dettagli

Tonebone True Bypass Mod/Repair by Nut

Tonebone True Bypass Mod/Repair by Nut Tonebone True Bypass Mod/Repair by Nut http://www.nutandco.it Ciao a tutti, se state leggendo questo piccolo tutorial vuol dire che anche voi siete vittime del guasto allo switch di un pedale tonebone.

Dettagli

ACCESSORI PER IMBRACATURE FETTUCCIA EN 795 Fettuccia chiusa in poliestere, per creare un punto di ancoraggio su di qualunque struttura. cod. AM450 (FA

ACCESSORI PER IMBRACATURE FETTUCCIA EN 795 Fettuccia chiusa in poliestere, per creare un punto di ancoraggio su di qualunque struttura. cod. AM450 (FA IMBRACATURE CERTIFICATE EN361 IMBRACATURA HT 22 Imbracatura anticaduta con 2 punti di ancoraggio sternale e dorsale, cinghie in poliestere da 45 mm con colore differenziato tra spalle e cosciali, con 5

Dettagli

Criteri quantitativi Ripetizioni Da 8 a 15. Durata totale dell esercizio POSIZIONE INIZIALE DESCRIZIONE DEI MOVIMENTI POSIZIONE FINALE

Criteri quantitativi Ripetizioni Da 8 a 15. Durata totale dell esercizio POSIZIONE INIZIALE DESCRIZIONE DEI MOVIMENTI POSIZIONE FINALE 5 Sollevamento pesi 5 5 5 Seduti su un cassone. Piedi a terra. Schiena eretta. Tenere delle bottiglie PET piene all altezza delle orecchie, ai due lati della testa. I gomiti sono rivolti verso l esterno.

Dettagli

Italian Sailing Team TEAM ITALIANO DI VELA CLASSE PARALIMPICA SKUD 18

Italian Sailing Team TEAM ITALIANO DI VELA CLASSE PARALIMPICA SKUD 18 TEAM ITALIANO DI VELA CLASSE PARALIMPICA Lo Skud 18 è uno scafo di nuova generazione (progetto Julian Bethwaite, lo stesso dell olimpica 49er e del 29er) che ha debuttato alle Paralimpiadi 2008. Specifiche

Dettagli

Fc' vento. profilo grasso. profilo magro

Fc' vento. profilo grasso. profilo magro 1 La regolazione avanzata delle vele La forma delle vele durante l andatura di bolina In modo semplice, ma efficace, la forma delle vele può a essere definita da tre aggettivi: concava (grassa), piatta

Dettagli

REGOLAMENTO DI CLASSE AC100 EXTREME 2014

REGOLAMENTO DI CLASSE AC100 EXTREME 2014 REGOLAMENTO DI CLASSE AC100 EXTREME 2014 INTRODUZIONE La AC100 extreme è una classe velica di tipo monoscafo, che richiama le forme tipiche delle barche di Coppa America sviluppate dal 1992 al 2007, aventi

Dettagli

Ref : ECL_16 Issued by : SD Date : 01/2011 Update : 1 Page : 1/36. HOBIE CAT 16 Spaccato in italiano

Ref : ECL_16 Issued by : SD Date : 01/2011 Update : 1 Page : 1/36. HOBIE CAT 16 Spaccato in italiano Ref : ECL_ Issued by : SD Date : 0/0 Update : Page : / Ref : ECL_ Issued by : SD Date : 0/0 Update : Page : / Indice Pag. Descrizione Indice - Scafi Barre laterali - Traversa anteriore -0 Traversa posteriore

Dettagli

Pianale standard e 2 3 Per Serie Workman 3000

Pianale standard e 2 3 Per Serie Workman 3000 FORM NO. 3318-395 I Rev A MODELLO N. 07301 60001 ED OLTRE MODELLO N. 07321 60001 ED OLTRE Installation Instructions Pianale standard e 2 3 Per Serie Workman 3000 MONTARE IL COPERCHIO DEL RADIATORE (Solo

Dettagli

Artrite: gli esercizi fisici che riducono il dolore

Artrite: gli esercizi fisici che riducono il dolore Artrite: gli esercizi fisici che riducono il dolore L'artrite è una condizione che si manifesta in età avanzata principalmente nella zona del ginocchio. Le articolazioni diventano gonfie, calde, e spesso

Dettagli

Progetto ascuoladivela

Progetto ascuoladivela Progetto ascuoladivela ITT Marie Curie a.s. 2015-2016 FONDAMENTI SULLA CONDUZIONE DELLE IMBARCAZIONI A VELA I fondamenti sulla conduzione delle imbarcazioni a vela 1 LA SICUREZZA LO SCAFO (nomenclatura)

Dettagli

SERRANDE AVVOLGIBILI ISTRUZIONI REGOLAZIONE FINECORSA. MOTORI MARCA A.C.M. Modelli UNITITAN ed ECOTITAN

SERRANDE AVVOLGIBILI ISTRUZIONI REGOLAZIONE FINECORSA. MOTORI MARCA A.C.M. Modelli UNITITAN ed ECOTITAN SERRANDE AVVOLGIBILI ISTRUZIONI REGOLAZIONE FINECORSA MOTORI MARCA A.C.M. Modelli UNITITAN ed ECOTITAN Istruzioni riservate a personale esperto e qualificato. AVVERTENZE GENARALI: Queste slides rappresentano

Dettagli

LE RANDE TECHNOSAIL G R O U P

LE RANDE TECHNOSAIL G R O U P LE RANDE TECHNOSAIL LA RANDA CLASSICA E la randa tradizionale, con un taglio a ferzi orizzontali perpendicolari alla balumina (Cross Cut), con quattro stecche "corte" parallele ai ferzi e perpendicolari

Dettagli

4. ATTENZIONE: per allineare le fasce allentare leggermente le viti

4. ATTENZIONE: per allineare le fasce allentare leggermente le viti COM.59.IS Rev.1 - Lingua: Italiano LETTO FISSO Appoggiare le due fasce laterali su una superficie piana e fissare i 2 tubi con i piedini montati nella parte bassa dove sono presenti i punti metallici,

Dettagli

DUPLEX MINI 280. Lavapavimenti - Lavamoquette

DUPLEX MINI 280. Lavapavimenti - Lavamoquette DUPLEX MINI 280 Lavapavimenti - Lavamoquette ITA 2011 L EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEL PULITO Mini Duplex 280 La nuova macchina lavasciuga pavimenti Mini 280 è un piccolo gioiello di ingegneria. Compatta nelle

Dettagli

Il fiume Serchio: conoscerlo, amarlo, rispettarlo

Il fiume Serchio: conoscerlo, amarlo, rispettarlo Il fiume Serchio: conoscerlo, amarlo, rispettarlo (Percorso guidato per piccoli lucchesi alla scoperta del Serchio) Autorità di Bacino pilota del fiume Serchio COM È FATTO UN FIUME LA CONTINUITÀ FLUVIALE

Dettagli

TECNICA DI ROCCIA. Manuale ad uso dei principianti dei corsi di alpinismo ed. arrampicata libera

TECNICA DI ROCCIA. Manuale ad uso dei principianti dei corsi di alpinismo ed. arrampicata libera TECNICA DI ROCCIA Manuale ad uso dei principianti dei corsi di alpinismo ed arrampicata libera Generalità Le discese in corda doppia sono molto utilizzate in arrampicata, ma sono anche tra le manovre più

Dettagli

MANOVRA DI ALLONGIAMENTO

MANOVRA DI ALLONGIAMENTO MANOVRA DI ALLONGIAMENTO Quando scaliamo un monotiro in falesia, una volta giunti in sosta dobbiamo passare la corda in un rinvio che posizioneremo in un punto sicuro della sosta e poi nel moschettone

Dettagli

Regolamento della Classe AC-100. Rev. 01 Settembre 2010

Regolamento della Classe AC-100. Rev. 01 Settembre 2010 Regolamento della Classe AC-100 Rev. 01 Settembre 2010 INTRODUZIONE L AC-100 è una Classe Velica RC di tipo monoscafo (monohull), dove tutto è permesso, eccetto quello che é specificatamente proibito da

Dettagli

1 ANCORAGGIO E ORMEGGIO - ANCHORING AND DOCKING

1 ANCORAGGIO E ORMEGGIO - ANCHORING AND DOCKING Giunti in acciaio inox AISI 316 per congiungere l ancora alla catena. La loro forma ogivale consente un perfetto scorrimento della catena e dell ancora sul musone di prua. in acciaio inox AISI 316. Modello

Dettagli

Il vento è il movimento di una massa d'aria atmosferica da un'area con alta pressione (anticiclonica) ad un'area con bassa pressione (ciclonica)

Il vento è il movimento di una massa d'aria atmosferica da un'area con alta pressione (anticiclonica) ad un'area con bassa pressione (ciclonica) Il vento è il movimento di una massa d'aria atmosferica da un'area con alta pressione (anticiclonica) ad un'area con bassa pressione (ciclonica) Durante le ore notturne, gli stati d'aria inferiori a contatto

Dettagli

Sostituzione Nikon D800 Top copertura di vetro

Sostituzione Nikon D800 Top copertura di vetro Sostituzione Nikon D800 Top copertura di vetro a cristalli liquidi Segui questa guida per sostituire un vetro di copertura rotto sopra la schermata di informazioni superiore su una Nikon D800. Scritto

Dettagli

UNITÀ DI ALLACCIAMENTO 3200 A / 4000 A

UNITÀ DI ALLACCIAMENTO 3200 A / 4000 A UNITÀ DI ALLACCIAMENTO 3200 A / 4000 A Barre con nuovo profilo TCC: connessioni sià con morsetti CRITO PowerClip e CRITO ProfiClip, che con inserti filettati Supporto 1p laterale, per realizzazione di

Dettagli

Dipartimento Neuro-Motorio Medicina Fisica e Riabilitativa Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. RAFFORZAMENTO della MUSCOLATURA del TRONCO

Dipartimento Neuro-Motorio Medicina Fisica e Riabilitativa Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. RAFFORZAMENTO della MUSCOLATURA del TRONCO Dipartimento Neuro-Motorio Medicina Fisica e Riabilitativa Dott. Claudio Tedeschi - Direttore RAFFORZAMENTO della MUSCOLATURA del TRONCO 1. Rafforzamento della muscolatura del tronco Supino: piedi appoggiati

Dettagli

CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI

CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI FETTUCCIA AZ-900 EN 354 PINZA PER TUBI AZ-200 EN 362 AZ-200-01 lungh.: 340 mm - apertura 80 mm AZ-200-02 lungh.: 390 mm - apertura 125 mm AZ-200-03 lungh.: 440 mm - apertura

Dettagli

Per appesantire l'estremità di una corda, o per evitare che essa fuoriesca da un anello o da una carrucola, o per fare una corda per arrampicata.

Per appesantire l'estremità di una corda, o per evitare che essa fuoriesca da un anello o da una carrucola, o per fare una corda per arrampicata. Nodo semplice È la base di molti altri nodi più complessi. Nodo del cappuccino Per appesantire l'estremità di una corda, o per evitare che essa fuoriesca da un anello o da una carrucola, o per fare una

Dettagli

SOMMARIO CONFERENZA STAMPA NOVEMBRE '11

SOMMARIO CONFERENZA STAMPA NOVEMBRE '11 1 SOMMARIO CONFERENZA STAMPA NOVEMBRE '11 INTRODUZIONE: POTENZA E POLIVALENZA Dufour ha creato una nuova generazione di scafi Performance PRESENTAZIONE DUFOUR 36 Performance Una barca a vela, due modi

Dettagli

ANCORAGGI. Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche

ANCORAGGI. Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche 112 Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche Ancoraggi roccia e calcestruzzo Elementi che consentono la realizzazione di ancoraggi fissi smontabili o installati permanentemente.

Dettagli

FISSAGGIO DELL UTENSILE AL TORNIO

FISSAGGIO DELL UTENSILE AL TORNIO di Tecnologia Meccanica FISSAGGIO DELL UTENSILE AL TORNIO A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio Fissaggio dell utensile al tornio L utensile del tornio viene fissato rigidamente a un

Dettagli

Regolamento alle stazze per la Classe Laser E D IZ IO N E

Regolamento alle stazze per la Classe Laser E D IZ IO N E Regolamento alle stazze per la Classe Laser E D IZ IO N E 2011 Sommario... 3 Ingannare 3 By-Law 1 Regole di stazza e regata... 3 Storia delle modifiche apportate. 3 Introduzione 3 Parte prima... 3 Filosofia

Dettagli

Un tram chiamato Sirio Milano

Un tram chiamato Sirio Milano Un tram chiamato Sirio Milano Domenica 15 Dicembre 2002 appassionati del Gruppo Italo Briano si sono aggregati agli appassionati ACT per un giro della città col nuovo tram Sirio Milano (esiste anche la

Dettagli

Pinze Lunghe in Legno Andrea Moia

Pinze Lunghe in Legno Andrea Moia Pinze in Legno lunghe Dopo aver costruito le pinze lunghe con un tubicino di ferro, per lavorare all'interno della mia famosa bottiglia, ho avuto necessità di costruirmi un altro paio di pinze lunghe.

Dettagli

Interruttore di manovra sezionatore MT Isolato in aria installazione per esterno. Tipo V0 380

Interruttore di manovra sezionatore MT Isolato in aria installazione per esterno. Tipo V0 380 Elettromeccanica New Mascherpa S.r.l. Interruttore di manovra sezionatore MT Isolato in aria installazione per esterno Tipo V0 380 Per la sicurezza di chi opera A tutela dell ambiente Pag-1 1. Interruttore

Dettagli

LA MOVIMENTAZIONE DEI CARICHI. Ferrara 19/10/2005 Vittore Carassiti - INFN FE 1

LA MOVIMENTAZIONE DEI CARICHI. Ferrara 19/10/2005 Vittore Carassiti - INFN FE 1 LA MOVIMENTAZIONE DEI CARICHI Ferrara 19/10/2005 Vittore Carassiti - INFN FE 1 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEL CARICO Riferimento legislativo : DL 626/94 Esso individua al titolo V, la movimentazione manuale

Dettagli

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo Progressione in CONSERVA CORTA INTRODUZIONE Il presente lavoro, in riferimento alla progressione in conserva corta, è stato

Dettagli

Regolamento Sociale. Dalla data di approvazione il presente regolamento annulla e sostituisce tutte le versioni precedenti

Regolamento Sociale. Dalla data di approvazione il presente regolamento annulla e sostituisce tutte le versioni precedenti Regolamento Sociale Dalla data di approvazione il presente regolamento annulla e sostituisce tutte le versioni precedenti REGOLAMENTO (in vigore dal 29/11/2000) Premessa Questo regolamento, si prefigge

Dettagli

India Mark III Traveling Valve Replacement

India Mark III Traveling Valve Replacement Sostituire una valvola di viaggiare rotto. Scritto Da: Andrew Optimus Goldberg INTRODUZIONE Seguire questa guida per smontare la valvola in viaggio per la riparazione o la sostituzione. Pagina 1 di 23

Dettagli

Dell Inspiron 1750 sostituzione dello schermo

Dell Inspiron 1750 sostituzione dello schermo Dell Inspiron 1750 sostituzione dello schermo Questa guida vi mostrerà come sostituire lo schermo del vostro Inspiron 1750. Solo eseguire i passaggi 1-3 della guida di sostituzione di chip RAM. Written

Dettagli

Manuale di. regolazione base Bimare Zero /

Manuale di. regolazione base Bimare Zero / regolazione base Bimare Zero / Manuale di Con questa semplice guida avrete la possibilità di settare al meglio il vostro Bimare Zero,ovviamente si tratta di settaggi di base, passibili di notevli variazioni

Dettagli

Velalonga 2013 e Déjà Vu

Velalonga 2013 e Déjà Vu Velalonga 2013 e Déjà Vu Siamo partiti mure a dritta a circa un terzo della linea con ottimo tempismo, ma quelli che erano partiti in boa erano molto avvantaggiati. Abbiamo virato presto, ci siamo portati

Dettagli

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli)

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SCHEDA TECNICA N 25 PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) Servizio Prevenzione e Protezione V IA A LBERTONI, 15-40138 BOLOGNA! 051.63.61.371-FAX 051.63.61.358 E-mail: spp@aosp.bo.it PONTE SU RUOTE A TORRE

Dettagli

Cambio SCATOLA DI RINVIO CAMBIO MANUALE. Gamma alta

Cambio SCATOLA DI RINVIO CAMBIO MANUALE. Gamma alta Cambio CAMBIO MANUALE ATTENZIONE Non tentare mai di innestare la retromarcia mentre il veicolo è in marcia avanti. Tale imprudenza può provocare gravi danni al cambio, con la necessità di eseguire costose

Dettagli

Regole tecniche di connessione per Utenti attivi alle reti AT ed MT Norma CEI 0-16

Regole tecniche di connessione per Utenti attivi alle reti AT ed MT Norma CEI 0-16 Regole tecniche di connessione per Utenti attivi alle reti AT ed MT Norma CEI 0-16 Ing. Michele Pompei Laboratorio di Elettrotecnica Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Perugia

Dettagli

DINNER SAILING REGATTA BANDO DI VELEGGIATA

DINNER SAILING REGATTA BANDO DI VELEGGIATA DINNER SAILING REGATTA BANDO DI VELEGGIATA Sabato 19 Settembre 2015 1. ORGANIZZATORE: Assagenti 2. CLASSI AMMESSE: cabinati a vela di lunghezza superiore a mt 7. Imbarcazioni di lunghezza variabile da

Dettagli

ATTIVITA MINI E MICRO-VOLLEY 2015/2016 GIOCHI E PERCORSI

ATTIVITA MINI E MICRO-VOLLEY 2015/2016 GIOCHI E PERCORSI ATTIVITA MINI E MICRO-VOLLEY 2015/2016 GIOCHI E PERCORSI 1 GIORNATA MICRO VOLLEY MINI VOLLEY 1 GIOCO I bambini si dispongono in fila, di fronte al muro, il primo con un pallone in mano. Al via il primo

Dettagli

Corso ghiaccio. La catena di assicurazione

Corso ghiaccio. La catena di assicurazione Corso ghiaccio La catena di assicurazione 07/09/2004 OBIETTIVI : Presentare la problematica Definire le caratteristiche degli elementi in gioco Definire gli strumenti di base Acquisire uno schema comportamentale

Dettagli

Passo dopo passo risolvere i problemi - Matri

Passo dopo passo risolvere i problemi - Matri Passo dopo passo risolvere i problemi - Matri Matri si impegnerà sempre per risolvere in modo professionale tutti gli eventuali problemi che si possano manifestare durante il periodo della garanzia. Molto

Dettagli