La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "info@globalformsrl.it La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19"

Transcript

1 Certificata La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA Sicurezza sul Lavoro LL.PP. Urbanistica CERTIFICAZIONI Qualità-Ambiente-Sicurezza CONSULENZA FONDI INTERPROFESSIONALI SOFTWARE PERSONALIZZATI Pagina 1 di 19

2 Certificata FORMAZIONE CERTIFICATA Oggi Globalform è un centro di formazione accreditato dalla Regione Campania ed ha partecipato come ente proponente e attuatore alla progettazione e realizzazione di importanti e prestigiosi progetti formativi nell'ambito del POR (Programma Operativo Regionale) al fine di contribuire attivamente al processo di crescita e ammodernamento del tessuto economico -sociale territoriale e procedere alla promozione e messa in opera di interventi e percorsi di formazione tesi al conseguimento di professionalità sempre più valide e adeguate. In tale contesto Globalform è oggi una società che integra perfettamente la propria esperienza e competenza professionale con quelle che sono le strategie di valorizzazione e ottimizzazione delle risorse locali con progetti e azioni che ne hanno decretato largo successo e notevole consenso. L'attività della Globalform e l'impegno profuso nell'erogazione di un servizio che riguarda la formazione in tutti i suoi ambiti e livelli, rientra in un percorso di globalità, che mira ad abbracciare tutto ciò che riguarda la ricerca e lo sviluppo di aspetti inerenti all'innovazione tecnologica. Per questo la Globalform è oggi un organismo accreditato per la progettazione, l'organizzazione e lo svolgimento di eventi / corsi di Formazione professionale certificata (Conformi all Accordo Stato Regioni in vigore dal 26/01/2012) in ambito SICUREZZA (D.Lgs. 81/08), ECM (Educazione Continua in Medicina) e per tutte le categorie professionali. Sulla scia di prestigiosi impegni avuti con aziende multinazio nali leader nel settore delle comunicazioni e dell'informatica e a fronte di rilevanti collaborazioni passate con importanti Università Internazionali con cui la Globalform ha realizzato importanti progetti e programmi di alta formazione e Master post -universitari, il dialogo e l'interazione con aziende e università di levatura nazionale (Università degli Studi di Salerno) continua a livelli sempre più profondi e forti. In questo ambito la Globalform è una struttura abilitata per lo svolgimento di stage e t irocini universitari e aziendali Pagina 2 di 19

3 Certificata nell'ottica di assolvere pienamente e in maniera completa a quelle che possono essere le esigenze di formazione nell'interscambio sempre più attivo tra conoscenze scolastiche, e professionali, e quelle che sono le esperienze da maturare concretamente nel mondo del lavoro. I corsi vengono erogati in FAD (Formazione a Distanza), FAD+AULA (Blended) o AULA attraverso una rete di centri distribuiti a livello nazionale che contribuiscono allo sviluppo della sensibilità d ella sicurezza nei luoghi di lavoro,ai sensi del D.Lgs.81/08 come modificato dal decreto D.Lgs. 106/09, garantendo una formazione efficace attraverso i contenuti elaborati da eminenti esperti del settore. La formazione a distanza (F.A.D, per l appunto, det ta anche E-Learning) è attualmente la forma più avanzata, rapida, efficiente e conveniente di apprendimento. Il servizio E-LEARNING, grazie all ausilio della piattaforma Web e sotto l autorevole direzione scientifica dei nostri esperti e consulenti in materia, consente di seguire le lezioni dei corsi via Internet sul proprio computer a qualsiasi ora, ovunque ed ottimizzando al massimo il tempo a disposizione. Ogni corso online è composto da raggruppamenti di singole lezioni in sequenza a fruizione obbligata. Solo tramite il superamento di una verifica si può accedere alla lezione successiva. Ogni corso è composto da slide multimediali audio/video, biblioteca normativa di riferimento, glossario con funzioni di ricerca, applicativi interattivi per il test e la verifica di apprendimento, esercitazioni per argomenti, test di verifica di apprendimento multi risposta, dispense e documenti consultabili ed eventualmente stampabili. Pagina 3 di 19

4 Certificata ALCUNI CORSI IN MATERIA DI SICUREZZA: Tipologia corso Modalità di Erogazione RSPP - Datore di lavoro R.B. R.M. R.A. FAD + AULA AGGIORNAMENTO RSPP - datore di lavoro R.B. R.M. R.A. FAD/AULA RSL FAD/AULA Aggiornamento RLS 4/8 ore FAD/AULA Primo Soccorso (Aziendale Gruppo: A - B - C) FAD + AULA / AULA Primo Soccorso - Aggiornamento (Aziendale Gruppo: A - B- C) FAD + AULA / AULA RSPP/ASPP Modulo A-B1-B2-B3-B4-B5-B6-B7-B8-B9-C AULA Aggiornamento RSPP (1,2,3,4,5,6,7,8,9) FAD/AULA Aggiornamento RSPP (TUTTI) FAD/AULA Coordinatore della Sicurezza FAD + AULA Aggiornamento Coordinatore della Sicurezza FAD/AULA Antincendio Rischio Basso FAD/AULA + Esercit. Pratica Aggiornamento Antincendio Rischio Basso FAD/AULA + Esercit. Pratica Antincendio Rischio Medio FAD + AULA /AULA Aggiornamento Antincendio Rischio Medio FAD + AULA /AULA Videoterminali FAD/AULA Primo Ingresso in Cantiere FAD + AULA /AULA Preposti R.B. R.M. R.A. FAD+AULA Agg. Preposti R.B. R.M. R.A. FAD Dirigenti FAD Agg. Dirigenti FAD Formazione ed Informazione Lavoratori R.B. R.M. R.A. FAD+AULA Agg. Formazione ed Informazione Lavoratori R.B. R.M. R.A. FAD Privacy FAD/AULA Autista e manovratore Autogru FAD + AULA /AULA Carrellisti FAD + AULA /AULA Lavoro in quota AULA PIMUS AULA Rischio Stress FAD/AULA Pagina 4 di 19

5 Certificata CORSI ECM (Educazione Continua in Medicina): ECM è un progetto finalizzato alla messa in rete di contenuti dedicati agli operatori della sanità, organizzati secondo una filosofia didattica comune,con veste editoriale-gestionale riconoscibile, do ve sono possibili scambi ed integrazioni interdisciplinari e transdipartimentali. Integra l esperienza maturata nell ambito della formazione continua in medicina e nella produzione di software e di applicativi multimediali. Certifica i crediti acquisiti online con la formazione a distanza. Si rivolge a tutti i singoli che vogliono-devono aggiornarsi ed accreditarsi effettuando il training secondo i propri tempi e modi e con la possibilità, se necessario, di ripetere il percorso. Si rivolge ad Asl, Aziende Ospedaliere, Ordini e Collegi, Società Scientifiche, in si ntesi a tutti i soggetti interessati a: erogare corsi di formazione accreditati Fad aggiornare i propri iscritti o il proprio personale riducendo i costi della formazione ed evitando gli spostamenti pubblicare i contenuti scientifici su una piattaforma scalabile, modulare e personalizzabile, programmata per supportare integrazioni con nuove funzionalità accedere a strumenti di comunicazione e di servizio. La formazione ECM è un dovere, obbligatorio per legge sancito dai Codici Deontologici, ma rappresenta specialmente una necessità che caratterizza la figura del "professionista". Pagina 5 di 19

6 Certificata Corsi ECM : N Titolo corso ore Destinatari ECM 1 Anoressia nel paziente dializzato: dalla patogenesi alla terapia 4 medico, infermiere, dietista 6 2 Lesioni da pressione 4 infermiere 5 3 Igiene, salute e sicurezza sul lavoro in ambito sanitario 4 tutte le professioni 5 4 Il rischio clinico e la responsabilità professionale 8 infermiere 12 5 Introduzione all'informatica sanitaria 12 tutte le professioni 15 6 Introduzione alla medicina in rete 12 tutte le professioni 15 7 Dirigenti e preposti 8 tutte le professioni 12 8 Sistemi informativi e trattamento informatizzato dei dati sanitari 12 tutte le professioni 15 9 La movimentazione manuale dei pazienti 4 infermiere, fisioterapista 5 10 Gestione del paziente a domicilio 4 medico, infermiere, fisioterapista, ed. professionale 11 Rischio Stress Lavoro Correlato 8 tutte le professioni Inglese scientifico Livello base 4 tutte le professioni 5 13 Sicurezza e Prevenzione in sanità 4 tutte le professioni 5 14 Rischio chimico in ambiente sanitario 4 tutte le professioni 5 15 Rischio biologico in ambiente sanitario 4 tutte le professioni 5 16 La qualità percepita 4 tutte le professioni 5 17 Organizzazione e Gestione degli aspetti ambientali e della Sicurezza nelle 4 tutte le professioni 5 strutture socio-sanitarie 18 L'infermiere e la sicurezza nella Sua professione 4 infermiere 5 19 La customer satisfaction in ambito sanitario 4 tutte le professioni 5 20 Primo soccorso 8 tutte le professioni Privacy 4 tutte le professioni 5 5 Pagina 6 di 19

7 Certificata Corso OnLine RLST Le funzioni del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza sono esercitate dai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza territoriali o di sito produttivo, salvo diverse intese tra le associazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale. Nel caso di mancata elezione del RLS interno, inoltre, il datore di lavoro è obbligato, ai sensi dell art. 48 del D. Lgs. n. 81/2008, a partecipare al Fondo previsto dall art. 52 dello stesso decreto ed a versare un contributo in misura pari a due ore lavorative annue per ogni lavoratore occupato presso l'azienda ovvero presso l'unità produttiva (art. 52 comma 2 lettera a). Altri CORSI DISPONIBILI: CORSO PER FORMATORI SICUREZZA SUL LAVORO (FSL) CORSO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA CORSI PER AUDITOR INTERNO ED ESTERNO CORSI PER ESPERTO IN INQUINAMENTO ACUSTICO ED ELETTROMAGNETICO CORSI HACCP CORSI PER LIBRETTI SANITARI CORSI REC CORSI OSS CORSI OSA Gestione VISITE MEDICHE Pagina 7 di 19

8 Certificata MASTER di I e II Livello Globalform, inoltre, grazie ad importanti partnership, ha la possibilità di offrire formazione d eccellenza organizzando Master, Mini Master e Corsi di Alta Formazione e Specializzazione rivolti a tutti coloro che intendano collocarsi con successo, all interno del proprio contesto lavorativo, aspirando ad una formazione ai massimi livelli. I Master intendono offrire una risposta alla crescente domanda di competenze professionali specifiche e qualificate in modelli di organizzazione e di gestione della sicurezza negli ambienti di lavoro ed Edilizia Pubblica. REQUISITI: Per essere ammessi al Master di II livello occorre essere in possesso di laurea specialistica del nuovo ordinamento o laurea del vecchio ordinamento. Per essere ammessi al master di I livello occorre essere in possesso della laurea di I Livel lo. AMBITI: Appalti e Contratti Societario Contabilità- Fiscalità Fallimentare Tecnici- Managment Pagina 8 di 19

9 Certificata Certificazioni (Qualità Ambiente Sicurezza) Possibilità di gestire processi di verifica e fornire supporto per il processo di acquisizione o verifica inerente il mondo delle certificazioni ISO 9000/14000/18000/ Il nostro impegno è di essere sempre al fianco nell adeguare il sistema aziendale o il prodotto finale a quegli standard che garantiscono nel tempo una costanza di efficienza ed affidabilità, fattori che incrementano la forza competitiva sui mercati. L obiettivo è soddisfare un'ampia gamma di richieste certificative, da quella di sistema a quella di prodotto. Proprio in quest ultimo caso, sempre più spesso le aziende che desiderano evidenziare il livello qualitativo e la sicurezza raggiunti dal loro prodotto richiedono la certificazione di prodotto, al fine di offrire ai consumatori una produzione al di sopra dei requisiti minimi di affidabilità richiesti dalla legge. La volontarietà è una delle sue peculiarità e, oltre a procurare all'azienda vantaggi in termini di immagine, sottolineando i suoi sforzi per immettere sul mercato prodotti più sicuri, è anche un'importante strumento di tutela legale circa la responsabilità per eventual i danni da prodotto difettoso. Naturalmente, avere un sistema Certificato (sia in termini di processo che di prodotto) significa avere benefici in termini di: acquisizione di vantaggi competitivi sui diretti concorrenti; soddisfazione dei requisiti ric hiesti riduzione degli sprechi dovuti a inefficienze organizzative o a carenze sistematiche nei processi produttivi; miglioramento dell immagine aziendale; efficacia, efficienza e riduzione dei costi. ISO 9000 si identifica un sistema di gestione della qualità, al fine di condurre i processi aziendali, migliorare l'efficacia e l'efficienza nella realizzazione del prodotto e nell'erogazione del servizio, ottenere ed incrementare la soddisfazione del cliente. ISO questo standard è scelto dalle organizzazioni per gestire il proprio sistema ambientale ed economico secondo regole, riconosciute dalle istituzioni, dalle altre Pagina 9 di 19

10 Certificata organizzazioni e dai propri collaboratori, e per gli indubbi vantaggi economici e di immagine. BS una certificazione studiata per aiutare le aziende a formulare obiettivi e politiche a favore della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori (SSL), secondo quanto previsto dalle normative. ISO è uno standard applicato dagli operatori del settore alimentare. Può essere adottato da tutti gli operatori della filiera alimentare, non solo direttamente coinvolti nel processo di produzione degli alimenti. Corsi Auditor Interni ed Esterni: Auditing interno/esterno è un'attività indipendente e obiettiva di assurance e consulenza, finalizzata al miglioramento dell'efficacia e dell'efficienza dell'organizzazione. Assiste l'organizzazione nel perseguimento dei propri obiettivi tramite un approccio professionale sistematico, che genera valore aggiunto in quanto finalizzato a valutare e migliorare i processi di controllo, di gestione dei rischi e di "corporate governance". L obiettivo del corso è fornire ai partecipanti le conoscenze tecnico-specialistiche e sviluppare le competenze pratiche necessarie per la conduzione degli audit relativi alla norma ISO , OHSAS 18001:2007. I Responsabili Qualità e loro collaboratori, Manager e Responsabili aziendali, Consulenti, Auditor interni, RSPP sono le figure che maggiormente risultano indonee per questo tipo di profilo. Alcune specifiche dei corsi auditor CORSO DI FORMAZIONE AUDITOR INTERNO DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA SICUREZZA ALIMENTARE ISO Finalità: Acquisire una conoscenza approfondita del Sistema di Gestione della Sicurezza Alimentare (SGSA) mediante l analisi delle sue prescrizioni. Trasmettere gli elementi metodologici per l impostazione, la pianificazione e conduzione degli audit sui SGSA. Evidenziare le tecniche, anche comportamentali, necessarie per condurre gli audit sui SGSA. Addestrare il personale destinato alla effettuazione degli audit ai sensi della Decisione della Commissione UE del e ai sensi del Reg. CE 882/2004. Contenuti: Principi dell attività di audit secondo la ISO 19011:2003, gestione di un programma di audit, attività del processo di audit. Approfondimento della conoscenza delle norme della serie ISO con cenni sulla normativa cogente in materia di sicurezza alimentare. Scopo e benefici di un Sistema di Gestione della Sicurezza degli Alimenti. Principi ed integrazioni con HACCP, analisi dei pericoli, progettazione dei Programmi di Prerequisiti Operativi (PRP), progettazione piano HACCP e integrazione con ISO Pagina 10 di 19

11 Certificata Identificazione dei pericoli e gestione del rischio (Food Safety Policy Controlli Procedurali) Interpretazione dei requisiti della ISO 22000:2005 nel contesto di un audit FSMS. Il processo di audit FSMS: pianificazione, organizzazione, conduzione e gestione di un audit. Cenni sulle tecniche di audit. Rilevazione e classificazione delle evidenze oggettive raccolte in audit. Redazione di un rapporto di audit. Presentazione dei risultati dell audit. Gestione delle azioni di miglioramento evidenziate dall audit. Audit e riesame periodico del sistema; caratteristiche della comunicazione interna ed esterna. Competenza, valutazione e codice deontologico degli auditor. Principi di campionamento e fattori critici Le lezioni sono alternate a lavori di gruppo nei quali, mediante case studies e role playing, vengono focalizzati i concetti necessari per condurre un audit di SGSA. L attenzione è rivolta sia alla conoscenza teorica che alle modalità di comportamento, allo sviluppo di un approccio delle priorità ai problemi complessi. Destinatari: Il corso si rivolge prevalentemente a Responsabili e Componenti dei Gruppi per la Sicurezza Alimentare; addetti alla valutazione del Sistema di Sicurezza Alimentare lungo la filiera di fornitura, auditor dei Sistemi di Gestione per la Sicurezza Alimentare operanti per conto delle Strutture di Sanità Pubblica Veterinaria ai sensi del Reg. CE 882/2004 o di Organismi di Certificazione; liberi professionisti. Attestazione: Alla fine del corso è previsto un esame per il rilascio di un attestato di idoneità. In caso di mancato superamento verrà rilasciato un attestato di frequenza. CORSO DI FORMAZIONE AUDITOR INTERNO DI SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Le verifiche ispettive interne consentono di analizzare il Sistema di Gestione per la Qualità per coglierne criticità e debolezze, fornendo la base per redigere un concreto ed adeguato riesame della Direzione. Finalità: Formare i partecipanti in merito ai requisiti della norma ISO 9001:2008, tenendo conto delle problematiche operative della gestione del sistema qualità e della conduzione degli audit interni in conformità alla norma ISO 19011:2003; Rendere i partecipanti capaci di effettuare concrete verifiche ispettive interne; Sensibilizzare i partecipanti a trarre una reale utilità dagli audits effettuati dall organismo di certificazione, tenendo conto degli obiettivi del valutatore e delle problematiche del gestore del sistema. Obiettivi Comprensione delle norme e UNI EN ISO 19011:2003 Analisi di dettaglio delle fasi di Pianificazione, organizzazione e gestione della verifica, comunicazione Conseguimento della padronanza di corrette metodologie per l indagine, la valutazione delle evidenze, la redazione del report di audit, la presentazione dei risultati Pagina 11 di 19

12 Certificata Perfezionamento delle tecniche per rendere efficace la verifica (adeguata pianificazione, organizzazione, comunicazione e gestione) Efficace comunicazione da parte dell Auditor Prevenzione di situazioni critiche Destinatari: Il corso si rivolge prevalentemente a coloro che operano all interno di aziende o a consulenti che possiedono nozioni di base sulla norma ISO 9001:2008, sui Sistemi Qualità e vogliono approfondire le metodologie di conduzione degli audit interni in conformità alla norma UNI EN ISO 19011:2003 Attestazione: Alla fine è previsto un esame per il rilascio di un attestato di idoneità. In caso di mancato superamento verrà rilasciato un attestato di frequenza. CORSO DI FORMAZIONE AUDITOR INTERNO DI SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE Finalità: Formare i partecipanti in merito ai requisiti della norma ISO 14001, tenendo conto delle problematiche operative della gestione del sistema ambientale e della conduzione degli audit interni in conformità alla norma ISO Rendere i partecipanti capaci di effettuare le verifiche ispettive interne, Sensibilizzare i partecipanti a trarre una reale utilità dagli audits effettuati dall organismo di certificazione tenendo conto degli obiettivi del valutatore e delle problematiche del gestore del sistema. Struttura: Enunciazione dei requisiti chiave espressi nella norma ISO Esposizione delle finalitá e modalitá di conduzione delle verifiche ispettive interne Applicazione pratica di quanto espresso nella prima parte Esame finale Esempi, simulazioni di verifiche ispettive e controlli consentono di migliorare la confidenza dei partecipanti con i requisiti espressi nella norma, allo scopo di favorire una corretta gestione verso la conformità sostanziale alla ISO Obiettivi: Comprensione delle norme UNI EN ISO e UNI EN ISO Analisi di dettaglio delle fasi di Pianificazione, organizzazione e gestione della verifica, comunicazione Conseguimento della padronanza di corrette metodologie per l indagine, la valutazione delle evidenze, la redazione del report di audit, la presentazione dei risultati Perfezionamento delle tecniche per rendere efficace la verifica (adeguata pianificazione, organizzazione, comunicazione e gestione) Efficace comunicazione da parte dell Auditor Prevenzione di situazioni critiche Destinatari: Il corso si rivolge prevalentemente a coloro che operano all interno di aziende o a consulenti che possiedono nozioni di base sulla norma ISO 14001, sui Sistemi Ambientali e sulle leggi ambientali e vogliono approfondire le metodologie di conduzione degli audit interni in conformità alla norma UNI EN ISO Pagina 12 di 19

13 Certificata Contenuti: Riferimenti a norme: UNI EN ISO 14001, UNI EN ISO 14050, Regolamento EMAS La Norma UNI EN ISO 19011:2003 L audit del sistema per la Gestione Ambientale e le figure professionali coinvolte Principali adempimenti legislativi Tecniche per l individuazione degli aspetti ambientali e la valutazione degli impatti connessi Pianificazione dell audit Esercitazioni di gruppo Esame finale Attestazione: Alla fine è previsto un esame per il rilascio di un attestato di idoneità. In caso di mancato superamento verrà rilasciato un attestato di frequenza. AUDITOR INTERNO DI SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA Finalità: Formare i partecipanti in merito ai requisiti della norma BS OHSAS 18001, tenendo conto delle problematiche operative della gestione del sistema per la sicurezza e della conduzione degli audit interni in conformità alla norma ISO Rendere i partecipanti capaci di effettuare le verifiche ispettive interne Sensibilizzare i partecipanti a trarre una reale utilità dagli audits effettuati dall organismo di certificazione tenendo conto degli obiettivi del valutatore e delle problematiche del gestore del sistema. Obiettivi: Conoscenza e comprensione delle norme OHSAS 18001, OHSAS 18002, UNI 10617, delle metodologie di audit del Sistema di Gestione della Sicurezza Conoscenza degli aspetti tecnici e regolamentari relativi alla sicurezza Analisi di dettaglio delle fasi di Pianificazione, organizzazione e gestione della verifica, comunicazione Conseguimento della padronanza di corrette metodologie per l indagine, la valutazione delle evidenze, la redazione del report di audit, la presentazione dei risultati Perfezionamento delle tecniche per rendere efficace la verifica (adeguata pianificazione, organizzazione, comunicazione e gestione) Efficace comunicazione da parte dell Auditor Prevenzione di situazioni critiche Destinatari: Il corso si rivolge prevalentemente a coloro che operano all interno di aziende o a consulenti che possiedono nozioni di base sulla norma BS OHSAS 18001, sui Sistemi per la Sicurezza e vogliono approfondire le metodologie di conduzione degli audit interni in conformità alla norma BS OHSAS Attestazione: Alla fine è previsto un esame per il rilascio di un attestato di idoneità. In caso di mancato superamento verrà rilasciato un attestato di frequenza. Pagina 13 di 19

14 Certificata Finanziamenti pubblici Possibilità di selezione Bandi di Concorso Nazionali ed Europei in Materia di Salute e Sicurezza, con possibilità di partecipare in sinergy con la struttura. Le partnership consolidate potranno sempre supportare il cliente dalla definizione al raggiungimento degli obiettivi. In particolare, la selezione oltre che riguardare bandi a tema specifico riguarda anche quelli connessi con la finanza ordinaria e finanza ag evolata (leggi agevolative nazionali e regionali). Per finanza agevolata si intende l insieme degli investimenti a favore delle imprese, che agevolano lo sviluppo di progetti in termini di copertura del fabbisogno finanziario, affiancando l impresa durante tutte le fasi necessarie per l ottenimento delle agevolazioni, siano esse comunitarie, nazionali o regionali. Quindi, la finanza agevolata può essere considerato lo strumento che dona vantaggio competitivo in termini economici, incidendo positivamente sul lo sviluppo aziendale, ristrutturando e rilanciando le imprese. Forniamo, in pratica, agli operatori economici - grandi, piccole e medie imprese, consorzi di imprese, enti pubblici e privati - consulenza specialistica per l'accesso a contributi ed agevolazioni finanziarie, utilizzando strumenti normativi comunitari, statali e regionali. La nostra consulenza viene assicurata dalla fase progettuale a quella di start -up dell'iniziativa economica, per l'attuazione di programmi di investimento. Le attività che possiamo garantire riguardano: Monitoraggio strumenti di finanziamento applicabili Assistenza per la predisposizione della documentazione e degli adempimenti richiesti Predisposizione di progetti Interfaccia con gli enti erogatori Monitoraggio delle fasi di istruttoria Assistenza per la rendicontazione finale A queste è da aggiungere la possibilità di una partecipazione in ATI, rappresentando così noi stessi gli attori del processo. Pagina 14 di 19

15 Certificata Alcune tipologie di finanziamento: PREMI INAIL (27/12/2011) Finanziamenti per 205 milioni di euro, ripartiti su base regionale: sono previsti nell'avviso pubblico 2011 per incentivare la realizzazione di interventi per il miglioramento della salute e la sicurezza dei luoghi di lavoro. OBIETTIVO: Incentivare le imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Possono essere presentati progetti di investimento e per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. AMMONTARE DEL CONTRIBUTO: L'incentivo è costituito da un contributo in conto capitale nella misura del 50% dei costi del progetto. Il contributo massimo è pari a euro, il contributo minimo erogabile è pari a 5000 euro, previsto solo per i progetti di investimento. Per i progetti che comportano contributi superiori a è possibile richiedere un anticipazione del 50% DESTINATARI: Destinatari sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura. RISORSE: Per l'anno 2011 l'inail ha stanziato 205 milioni di euro ripartiti in budget regionali. MODALITA' E TEMPI: - Compilazione e salvataggio della domanda Nel periodo dal 28 dicembre 2011 al 7 marzo Salvataggio della domanda on-line Al termine dell'inserimento della domanda nella procedura informatica, le imprese, la cui domanda salvata abbia raggiunto il punteggio soglia, riceveranno un codice che identificherà in maniera univoca la domanda. - Invio della domanda on-line La data e l ora di apertura e di chiusura dello sportello informatico per l inoltro delle domande saranno pubblicate sul sito a partire dal 14 marzo Pagina 15 di 19

16 Certificata FONDI INTERPROFESSIONALI (Foincoop, Formazienda, Fonarcom) Le aziende aderendo ad un fondo interprofessionale hanno la garanzia che con lo 0.30% del monte contributivo versato all inps si finanzino piani formativi, a vantaggio dello sviluppo aziendale e della preparazione dei lavoratori e dei dirigenti. I finanziamenti possono essere richiesti direttamente dalle aziende o su incarico delle stesse ad enti di formazione qualificati. Le azioni formative ed informative prioritarie che vengono finanziate riguardano azioni nell ambito della prevenzione, salute, cultura e Sicurezza del lavoro. I criteri ispiratori dei fondi - Promuovere e finanziare piani formativi aziendali, territoriali o settoriali, concordati tra le parti sociali; - Promuovere e finanziare attività di sostegno ai piani per la formazione continua; - Promuovere e finanziare attività di qualificazione e di riqualificazione per le figure professionali di specifico interesse del settore produttivo, nonché per lavoratori a rischio di esclusione dal mercato del lavoro; - Promuovere e finanziare anche azioni individuali di formazione continua dei lavoratori dipendenti; - Promuovere interventi di formazione continua sull igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro per gli aspetti non disciplinati e finanziati dalle specifiche disposizioni in materia. Chi può aderire ai fondi a) datori di lavoro che versano i contributi contro la disoccupazione involontaria e che applicano integralmente i contratti collettivi di riferimento. I predetti soggetti potranno essere assistiti, anche mediante la presentazione del Piano formativo, dalle organizzazioni costituenti il Fondo, dalle associazioni di categoria aderenti alle organizzazioni costituenti il Fondo, nonché da enti bilaterali. b) in caso di gruppo di imprese, la Società capogruppo, esclusivamente per i propri lavoratori e lavoratrici, o per quelli del Gruppo ovvero una delle società costituenti il gruppo; c) consorzi di imprese costituite ai sensi dell art del codice civile, per i propri lavoratori e lavoratrici o per quelle delle aziende consorziate; d) Associazioni Temporanee di Impresa e/o Associazioni Temporanee di Scopo. Come aderire ai fondi L adesione al Fondo è senza alcun costo aggiuntivo per l impresa e la si formalizza scegliendo di destinare al Fondo il contributo obbligatorio mensile dello 0,30% e segnalando tale scelta nel modello DM 10. I destinatari della formazione I destinatari dell attività formativa sono i lavoratori e le lavoratrici delle imprese tenute a versare il contributo di cui all art. 12 della legge n. 160/1975, così come modificato dall art. 25 della legge quadro sulla formazione professionale n. 845/1978 e successive modificazioni. Sono da considerarsi come imprese tutti i datori di lavoro che versano i contributi contro la disoccupazione involontaria. Sono inclusi tra i destinatari dell attività formativa anche i lavoratori stagionali che nell ambito dei 12 mesi precedenti la presentazione del piano abbiano lavorato alle dipendenze d'imprese assoggettate al contributo di cui sopra e iscritte al fondo. Pagina 16 di 19

17 Certificata Software L'attività e l'esperienza maturata consentono di offrire soluzioni informatiche pacchettizzate e personalizzate (D.Lgs. 81/2008, L.L.P.P., Urbanistica, Sanità) tecnologicamente innovative nei diversi settori con un adeguato supporto in termini di consulenza ed aggiornamento. In particolare, la produzione di software riguarda i seguenti macro settori: Soluzioni personalizzate (Informatica, Ingegneria, Energia, Ambiente) Nonostante la varietà di offerta software presente sul mercato, spesso accade che per particolari procedure sia necessario ricorrere allo sviluppo di software personalizzati. Infotel in questo campo vanta una affermata esperienza. Le modalità di sviluppo software che Infotel utilizza prevedono dai più semplici programmi eseguibili fino all e architetture più complesse client/server e web integrate. Sicurezza (sicurezza luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008, sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008, antincendio, rischio chimico, privacy) Edilizia Pubblica (gestione Opere Pubbliche, gare d' appalto, contabilità lavori edili, capitolati speciali d'appalto) Edilizia Privata (abusi edilizi, permessi a costruire (DIA), condono edilizio) Pagina 17 di 19

18 Certificata CONSULENZA GESTIONE SICUREZZA (D.LGS. 81/08) D.lgs 81/08 ha riordinato le norme vigenti in materia di salute e sicurezza dei lavoratori, coordinando le stesse in un unico testo unico normativo e introducendo una serie di rilevanti novità finalizzate al rafforzamento delle misure antinfortunistiche. La nostra società affianca aziende pubbliche e private nell applicazione del Testo Unico svolgendo i seguenti servizi: CONSULENZA, ASSISTENZA, OTTENIMENTO DI AUTORIZZAZIONI Svolgimento diretto incarico di Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione. Analisi della documentazione e redazione di una check -list. Assistenza annuale continuativa e controllo della documentazione presente nell Ente. Programmazione e pianificazione con il datore di lavoro degli interventi da realizzare in ambito sicurezza e salute dei lavoratori. REDAZIONE DOCUMENTI IN OTTEMPERANZA AL D. LGS. 81/08 Redazione del Documento di Valutazione del Rischio ai sensi D.lgs 81/08. Redazione del Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenze (D.U.V.R.I.) ai sensi D.lgs 81/08. Redazione del Documento di Valutazione dei Rischi per madri nutrici, minorenni, Redazione del Documento di Valutazione Rischi Movimentazione dei Carichi secondo il metodo NIOSH. Redazione del Documento di Valutazione Rischi Movimenti Ripetitivi secondo il metodo OCRA. Redazione del Documento Valutazione Rischi Macchina. Redazione di POS / PSC Redazione di registri per la consegna dei D PI. Redazione di registri per il controllo degli interventi di manutenzione Pagina 18 di 19

19 Certificata Per maggiori informazioni: Tel: 0828/ Fax: 0828/ Pagina 19 di 19

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Formula Weekend (Venerdì e Sabato) Con il patrocinio e la collaborazione

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

Il Modello 231 e l integrazione con gli altri sistemi di gestione aziendali

Il Modello 231 e l integrazione con gli altri sistemi di gestione aziendali RESPONSABILITA D IMPRESA D.lgs. 231/01 L EVOLUZIONE DEI MODELLI ORGANIZZATIVI E DI GESTIONE 27 maggio 2014 ore 14.00 Il Modello 231 e l integrazione con gli altri sistemi di gestione aziendali Ing. Gennaro

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Guida operativa Ottobre 2003 1 SOMMARIO Presentazione pag. 4 Premessa (da Linee Guida UNI-INAIL) pag. 5 A. Finalità (da

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08).

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). Il giorno del mese di dell'anno duemila il sottoscritto titolare/legale rappresentante della

Dettagli

Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08

Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08 Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08 Firenze 15 febbraio 2010 Pisa 1 marzo 2010 Siena 29 marzo 2010 Dott. Ing. Daniele Novelli

Dettagli

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro Servizi di Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro PREMESSA La legge L. 833/1978 ha istituito il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e successive norme

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

SalusNet - un iniziativa di Federsanità

SalusNet - un iniziativa di Federsanità ASL Formazione Continua e qualità delle prestazioni sanitarie L esigenza di razionalizzare la Spesa Sanitaria, per contenerne i costi, oggi deve e può coniugarsi con una continua tensione al miglioramento

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Cagliari, 22 luglio 2010

Cagliari, 22 luglio 2010 Cagliari, 22 luglio 2010 L azione dell Ance L Associazione Nazionale Costruttori Edili si è da sempre posta l obiettivo di supportare le imprese associate nella adozione di strumentazione organizzativa

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Sicurezza La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Con l'emanazione del D.Lgs. n. 81/2008 sono stati definiti gli obblighi inerenti alla sicurezza sul lavoro in caso di affidamento di lavori

Dettagli

Procedure semplificate per l adozione de modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI)

Procedure semplificate per l adozione de modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI) Procedure semplificate per l adozione de modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI) 1. PREMESSA Il d.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell articolo 1 della legge

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come Breve riassunto operativo per la notifica: 1. La comunicazione all INAIL riguarda gli RLS in carica alla data del 31/12/2008. 2. Se non vi sono RLS in carica in tale data, non va effettuata alcuna comunicazione.

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO professione sicurezza ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO 2 Le norme applicabili sono previste nel Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81) Sicurezza sul lavoro

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

2006 02 09 Sottocomitato per lo schema SCR 2006 02 28 Comitato di Accreditamento COMITATO DI ACCREDITAMENTO. Accreditamento RT-12

2006 02 09 Sottocomitato per lo schema SCR 2006 02 28 Comitato di Accreditamento COMITATO DI ACCREDITAMENTO. Accreditamento RT-12 Via Saccardo, 9 I-20134 MILANO Tel.: + 39 022100961 Fax: + 39 0221009637 Sito Internet: www.sincert.it E-mail: sincert@sincert.it C.F./P.IVA 10540660155 Titolo Sigla RT-12 Revisione 01 Data approvazioni

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC

FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC La formazione sul campo (di seguito, FSC) si caratterizza per l utilizzo, nel processo di apprendimento, delle

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

CORSO FORMAZIONE FOR O MA M TOR O I

CORSO FORMAZIONE FOR O MA M TOR O I CORSO FORMAZIONE FORMATORI Una metafora per iniziare. Quando fai piani per un anno, semina grano. Se fai piani per un decennio, pianta alberi. Se fai piani per la vita, forma ed educa le persone. Proverbio

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Servizio programmazione e gestione interventi formativi

Dettagli

Presentazione Formazione Professionale

Presentazione Formazione Professionale Presentazione Formazione Professionale Adecco Training Adecco Training è la società del gruppo Adecco che si occupa di pianificare, organizzare e realizzare progetti formativi che possono coinvolgere lavoratori

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE Testo aggiornato al 20 settembre 2013 Decreto ministeriale 26 marzo 2013 Gazzetta Ufficiale 8 agosto 2013, n. 185 Contributo alle spese dovuto dai soggetti pubblici e privati e dalle società scientifiche

Dettagli

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro ID 142-115743 Edizione 1 Procedura per sottoscrivere la partecipazione: Il professionista sanitario che voglia conoscere i dettagli per l iscrizione al corso

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli