Il centro Europe Direct Modena è un servizio di informazione sulle attività e le opportunità dell Unione europea, aperto a tutti i cittadini.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il centro Europe Direct Modena è un servizio di informazione sulle attività e le opportunità dell Unione europea, aperto a tutti i cittadini."

Transcript

1 Il centro Europe Direct Modena è un servizio di informazione sulle attività e le opportunità dell Unione europea, aperto a tutti i cittadini. Fa parte della Rete dei centri informativi promossi e sostenuti dalla Commissione europea. La Rete d'informazione Europe Direct agisce come intermediario tra l'unione europea e i cittadini a livello locale. Il centro Europe Direct è aperto presso il Comune Modena dal 1997 ed è parte dell Ufficio Politiche europee e Relazioni internazionali.

2 52 Centri Europe Direct in Italia 2

3 3

4 IL PROGRAMMA EUROPEO PER L ISTRUZIONE, LA FORMAZIONE, LA GIOVENTÙ E LO SPORT

5 Erasmus+ E' il programma dell'ue per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo Obiettivo: migliorare le competenze e le prospettive professionali; modernizzare l'istruzione, la formazione e l'animazione socio-educativa. Dispone di un bilancio di 14,7 miliardi di euro per sette anni riflettendo l'impegno dell'ue a investire in questi settori. Obiettivo: offire a oltre 4 milioni di europei l'opportunità di studiare, formarsi, acquisire esperienza professionale e fare volontariato all'estero.

6 Il punto di partenza Legame tra le Politiche e il Programma ET 2020: quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell'istruzione e della formazione fino al 2020 (ET 2020) - GUUE C 119 del Fare in modo che l apprendimento permanente e la mobilità divengano una realtà; Migliorare la qualità e l efficacia dell istruzione e formazione; Promuovere l equità, la coesione sociale e la cittadinanza attiva; Incoraggiare la creatività, l innovazione e lo spirito imprenditoriale a tutti i livelli dell istruzione e formazione; Europa 2020: (COM (2010) 2020 del ) Ruolo cruciale istruzione, formazione ed educazione Innalzare il livello di istruzione superiore (universitaria) dal 32% al 40% Ridurre il tasso di abbandono scolastico dal 14% a meno del 10%

7 Perché è necessario ripensare l istruzione, educazione e la formazione? Disoccupazione giovanile: media europea ca. 23%. Oltre 2 milioni di posti di lavoro che non vengono occupati. Oltre 70 milioni di europei possiedono qualifiche non formali o basse 2011: il 13.5% degli studenti/alunni europei hanno interrotto il percorso di studi dopo le scuola media inferiore. In 9 Stati membri oltre la metà della popolazione adulta ha competenze digitali basse o assenti

8 Le attività si concentrano sulle priorità comuni relative alla strategia Europa 2020 e Istruzione e formazione 2020 Migliorare la qualità dell'insegnamento e dell'apprendimento dalla scuola materna alla scuola secondaria Migliorare le competenze del personale della scuola e rafforzare la qualità dell insegnamento e dell apprendimento Ampliare la conoscenza e la comprensione delle politiche e delle pratiche educative dei paesi europei Innescare cambiamenti in termini di modernizzazione e internazionalizzazione delle scuole Creare interconessioni fra istruzione formale, non formale, formazione professionale e mercato del lavoro Promuovere attività di mobilità all estero per gli alunni e lo staff delle scuole, anche a lungo termine

9 Rethinking education Ripensare l istruzione, investire nelle abilità per migliori risultati socio-economici «La missione generale dell'istruzione e della formazione comprende obiettivi quali la cittadinanza attiva, lo sviluppo personale e il benessere. Benché questi obiettivi siano indissociabili dalla necessità di migliorare le abilità funzionali all'occupabilità, è certo che le sfide più urgenti che gli Stati membri devono affrontare riguardano le esigenze dell'economia e la ricerca di soluzioni alla disoccupazione giovanile in rapido aumento.» Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al comitato economico e sociale europeo e al comitato delle regioni Ripensare l'istruzione: investire nelle abilità in vista di migliori risultati socioeconomici /* COM/2012/0669 final

10 6 priorità per gli Stati Membri 1. Promuovere l eccellenza nell Istruzione e formazione professionale 2.Migliorare le performance di studenti a rischio di abbandono scolastico e con basse qualifiche di base 3.Rafforzare le competenze trasversali per l occupabilità (spirito di iniziativa, competenze digitali e linguistiche) 4.Ridurre il numero di adulti con basse qualifiche 5.Sfruttare appieno le ICT, ampliare l'accesso e uso di risorse educative aperte in tutto il percorso dell istruzione. 6.Rafforzare il profilo professionale di tutti i ruoli di insegnamento. Erasmus + risponde con

11 Erasmus+: un nuovo approccio Collegamento tra il Programma e gli obiettivi politici Complementarietà tra apprendimento formale, informale e non formale Più sinergia e partenariati transettoriali tra scuole, mondo universitario e imprese Partnership tra pubblico e privato Alta qualità VET Una struttura semplificata e razionalizzata Valore aggiunto europeo

12

13 La struttura Attività chiave 1 Mobilità individuale a fini di apprendimento Mobilità del personale: docenti, leaders scolastici, operatori giovanili Mobilità degli studenti: studenti istruzione superiore; istruzione/formazione professionale; apprendisti, assistenti, tirocinanti Mobilità a livello di Master: studenti istruzione superiore; istruzione e formazione professionale Scambi di Giovani e servizio Volontario Europeo Attività chiave 2 Cooperazione per l innovazione e le buone pratiche Partenariati strategici tra organismi dei settori educazione/formazione o gioventù e altri attori rilevanti; partenariati tra istituti di istruzione e formazione e il mondo del lavoro; Piattaforme informatiche Alleanze per la conoscenza e per le abilità settoriali e Cooperazione con Paesi Terzi e Paesi di vicinato. Attività chiave 3 Riforma delle politiche Sostegno all agenda UE in tema di istruzione, formazione e gioventù mediante il Metodo del Coordinamento Aperto, iniziative di prospetto, strumenti EU per il riconoscimento, disseminazione e valorizzazione, dialogo politico con stakeholders, Paesi Terzi e Organizzazioni Internazionali.

14

15

16 Ripartizione indicativa del budget per Attività Chiave

17 Per partecipare Regolamento (UE) n. 1288/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 dicembre 2013, che istituisce "Erasmus+": il programma dell'unione per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. Pubblicato sulla GUUE L 347 del 20/12/2013 Invito a presentare proposte 2016 EAC/A04/2015 Guida al Programma Erasmus+ (versione in inglese aggiornata al 20/10/2015) Formulari per presentare i progetti nelle diverse azioni

18 Cosa può fare un Ente Locale per. Scuola Educazione degli adulti Giovani Sport

19 Scuola ERASMUS+ offre la possibilità al personale scolastico di svolgere attività europee di sviluppo professionale all'estero. Mobilità individuale per l'apprendimento - Azione KA1 Partenariati strategici Azione KA2 Collaborazione tra scuole o altre organizzazioni: costituzione di partnership strategiche internazionali per collaborare su questioni d'interesse comune. Etwinning Collaborazione tra scuole attraverso i gemellaggi elettronici. Gli insegnanti possono mettersi in rete e gestire progetti comuni con colleghi di altri paesi europei sulle attività didattiche da svolgere in classe, accedere a risorse di apprendimento e partecipare a opportunità di sviluppo professionale.

20 Azione chiave 1 (KA1) Mobilità per l apprendimento Opportunità partecipazione a corsi di formazione strutturati all'estero periodi di "job-shadowing", vale a dire osservazione del modo di lavorare di colleghi, presso una scuola o un'organizzazione di un altro paese incarichi di insegnamento presso una scuola partner. Durata delle attività di mobilità: da 2 giorni a 2 mesi (esclusi i gg di viaggio) Durata del progetto: 1 o 2 anni Bando 2016 : scadenza 2 febbraio 2016 ore 12:00

21 SCUOLA Azione KA1 mobilità individuale chi si può candidare cosa può fare un ente locale Tutti gli Istituti scolastici statali, comunali o paritari, che forniscono istruzione generale, professionale o tecnica a ogni livello, dall istruzione pre-scolare a quella secondaria superiore di qualsiasi indirizzo, sia generale che tecnico o professionale. Un consorzio composto da minimo due scuole coordinate da un autorità scolastica locale/regionale ATTENZIONE priorità 2016 Dato il contesto attuale riguardo a giovani migranti, rifugiati e richiedenti asilo, prioritari saranno i progetti di formazione degli insegnanti su tematiche quali l insegnamento a bambini rifugiati, le classi interculturali, l insegnamento agli alunni nella loro seconda lingua, la tolleranza e la diversità in classe.

22 Educazione Adulti Il settore dell Educazione degli adulti si rivolge all educazione non professionale degli adulti nel senso più ampio del termine (formale, non formale, informale). E' l'apprendimento, lungo tutto l arco della vita, di conoscenze e competenze per lo sviluppo personale, per esempio nell ottica di una maggiore inclusione sociale.

23 Cosa si può fare nell'educazione DEGLI ADULTI - EDA

24 ADULTI Azione chiave 1 (KA1) Mobilità per l apprendimento

25 EDUCAZIONE ADULTI chi si può candidare Azione KA1 cosa può fare un ente locale Gli enti locali possono presentare un progetto di mobilità per il personale del proprio ente che si occupa di educazione degli adulti (area sociale, migranti, sport, ICT ecc) Bando 2016 : scadenza 2 febbraio 2016 ore 12:00 Referente: Agenzia nazionale Erasmus+ Indire

26 Partenariati strategici Azione chiave KA2 SCUOLA - EDUCAZIONE DEGLI ADULTI Obiettivo attuare e trasferire pratiche innovative a livello locale, regionale, nazionale ed europeo modernizzare e rafforzare i sistemi di istruzione, formazione, educazione sostenere effetti positivi e di lunga durata sugli organismi partecipanti, sui sistemi e sugli individui direttamente coinvolti. Cosa si può fare Cooperazione con attori diversi: del settore pubblico, del mondo del lavoro e della società civile Sviluppo di pratiche innovative: metodi, curricula, programmi, strumenti di apprendimento a distanza Networking, scambio di esperienze e buone pratiche Incontri di progetto (incontri tecnici per la programmazione e l implementazione del progetto) Mobilità per formazione, insegnamento, apprendimento se danno valore aggiunto al progetto Opere d ingegno ed eventi moltiplicatori Scadenza bando 2016: 31 marzo 2016

27 Azione chiave 2 (KA2) Scuola, educazione degli adulti SCUOLA - ADULTI chi partecipa Scuola/ Istituto/ Centro di istruzione per adulti Struttura per discenti adulti con esigenze speciali Università /Istituto di istruzione superiore Impresa pubblica o privata Parte sociale o altro rappresentante del mondo del lavoro Camera di commercio, ordini di artigiani o professionisti e associazioni sindacali Ente pubblico a livello locale, regionale o nazionale Istituto di ricerca Fondazione Centro educativo Organizzazione senza scopo di lucro, associazione,ong Organizzazione culturale, biblioteca, museo Organismo per orientamento o consulenza professionale Servizi di informazione

28 Priorità per i partenariati Priorità per il settore SCUOLA Ridurre l abbandono scolastico precoce Migliorare il raggiungimento di competenze di base Rafforzare la qualità nell educazione e nella cura della prima infanzia Migliorare la professionalità dell insegnamento Priorità per il settore Educazione degli adulti Ridurre il numero degli adulti con basse qualifiche Potenziare la validazione di istruzione formale e non formale Migliorare i sistemi di orientamento professionale Aumentare l offerta di opportunità formative personalizzate

29

30 Cosa può fare un Ente Locale, esempi di attività Scuola presentare un progetto di mobilità per il personale delle scuole dell'ente (materne, nidi ecc) (KA1) Partecipare ad un partenariato per lo scambio di buone prassi in ambito educativo Accogliere giovani tirocinanti Educazione adulti presentare un progetto di mobilità per il personale dell'ente (area risorse umane, sociale, migranti, ICT, Sport ecc. ) (KA1) Partecipare ad un partenariato per lo scambio di buone prassi in ambito educativo (KA2) Giovani Sostenere il servizio volontario europeo: diventare ente di invio ed accoglienza

31 Per partecipare Il Programma è gestito dalla Commissione europea, DG Istruzione e Cultura, con EACEA (Agenzia esecutiva per l istruzione, gli audiovisivi e la cultura) e le Agenzie nazionali dei diversi paesi partecipanti per le azioni decentrate. In Italia:

32 SPORT Le attività Erasmus+ nel campo dello sport mirano a:. promuovere attività di volontariato, l inclusione sociale e le pari opportunità nello sport promuovere e sostenere la buona governance nello sport e le carriere parallele degli atleti; aumentare la consapevolezza dei benefici dell attività fisica per la salute aumentare la partecipazione nello sport Attività Per partecipare Partenariati Eventi sportivi senza scopo di lucro Sostegno ala definizione delle politiche Agenzia esecutiva per l istruzione, gli audiovisivi e la cultura EACEA. In Italia Presidenza del Consiglio dei Ministri:

33 PARTENARIATI DI COLLABORAZIONE Combattere il doping a livello di sport di base, soprattutto a livello dilettantistico e il fitness.. Sostenere la prevenzione e la sensibilizzazione tra i soggetti interessati coinvolti nella lotta contro le partite truccate. Sostenere gli approcci di prevenzione, educativi e innovativi per contrastare la violenza, il razzismo e l'intolleranza nello sport. Attenzione: un partenariato coinvolge 5 partecipanti di almeno 5 paesi diversi EVENTI NON A SCOPO DI LUCRO Promozione: inclusione sociale, delle pari opportunità dell'attività fisica a vantaggio della salute. Aumento della partecipazione allo sport, all'attività fisica e alle attività di volontariato. Attenzione: un evento sportivo non a scopo di lucro coinvolge partecipanti di almeno 12 diversi paesi aderenti al programma SCADENZA 14/03/2016 per i progetti che SCADENZA iniziano il 1/06/ /06/2016 per i progetti che iniziano 26/06/2016 dal 1/01/2017 il 1/01/2017

34 .

35 Per partecipare Agenzia esecutiva per l istruzione, gli audiovisivi e la cultura EACEA. In Italia l organismo di contatto per tutte le informazioni su Erasmsus+ Sport è l Ufficio per lo sport, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri:

Cambiare vita, aprire la mente.

Cambiare vita, aprire la mente. Cambiare vita, aprire la mente. ERASMUS PLUS, CATANIA 13 febbraio 2015 DANIELA MAUGERI LIFELONG LEARNING PROGRAMME Dal 2007-20132013 al 2014-2020 2020 Programmi esistenti Comenius Erasmus Leonardo Grundtvig

Dettagli

ErasmusPlus ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus. A cura dell Associazione Tecla Ascoli Piceno, 20/01/2014

ErasmusPlus ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus. A cura dell Associazione Tecla  Ascoli Piceno, 20/01/2014 II ATELIER ErasmusPlus 2014 2020 ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus A cura dell Ascoli Piceno, 20/01/2014 OVERVIEW ERASMUS+2014-2020 ISTRUZIONE, FORMAZIONE, GIOVENTÙ E SPORT LIFELONG LEARNING PROGRAMME

Dettagli

SEMINARIO PROVINCIALE DI FORMAZIONE DI BASE OBIETTIVI DEL PROGRAMMA ERASMUS+ NELLA STRATEGIA EUROPA 2020 MESSINA 20 FEBBRAIO 2015

SEMINARIO PROVINCIALE DI FORMAZIONE DI BASE OBIETTIVI DEL PROGRAMMA ERASMUS+ NELLA STRATEGIA EUROPA 2020 MESSINA 20 FEBBRAIO 2015 SEMINARIO PROVINCIALE DI FORMAZIONE DI BASE OBIETTIVI DEL PROGRAMMA ERASMUS+ NELLA STRATEGIA EUROPA 2020 MESSINA 20 FEBBRAIO 2015 VERSO EUROPA 2020-SFIDE: Fornire qualifiche richieste dal mercato del lavoro

Dettagli

KA2 per l Istruzione Superiore

KA2 per l Istruzione Superiore (Strategic Partnerships) azione decentrata Obiettivo: rilanciare la strategia di modernizzazione delle Università tramite cooperazioni settoriali e intersettoriali per realizzare pratiche innovative (es.

Dettagli

«Calabria 2020» Consorzio Regionale di Alta Formazione Un partenariato pubblico-privato efficace per una Calabria migliore

«Calabria 2020» Consorzio Regionale di Alta Formazione Un partenariato pubblico-privato efficace per una Calabria migliore «Calabria 2020» Consorzio Regionale di Alta Formazione Un partenariato pubblico-privato efficace per una Calabria migliore In Progress Calabria (Capofila del Consorzio) è un'associazione che opera nel

Dettagli

ERASMUS+: CAMBIARE VITA, APRIRE LA MENTE!

ERASMUS+: CAMBIARE VITA, APRIRE LA MENTE! ERASMUS+: CAMBIARE VITA, APRIRE LA MENTE! è l'unico progetto dell'unione Europea rivolto al mondo delle scuola per i prox 7 anni. Budget: 14,7 mld di euro in 7 anni http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/index_it.htm

Dettagli

I programmi europei per i giovani

I programmi europei per i giovani I programmi europei per i giovani Gli obiettivi 1. Promuovere la cittadinanza europea attiva nei giovani, favorendo la mobilità dei giovani e incoraggiandone lo spirito di iniziativa, d impresa e di creatività.

Dettagli

LE OPPORTUNITA UE nell ambito della FORMAZIONE

LE OPPORTUNITA UE nell ambito della FORMAZIONE Workshop I DIRITTI DI CITTADINANZA EUROPEA LE OPPORTUNITA UE nell ambito della FORMAZIONE Roma, 12 marzo 2014 Programmi e fondi europei 2014-2020 sulla formazione FONDI DIRETTI (CE): ERASMUS + FONDI INDIRETTI

Dettagli

ERASMUS + Un unico programma integrato per istruzione, formazione, gioventù e sport

ERASMUS + Un unico programma integrato per istruzione, formazione, gioventù e sport LA NUOVA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2014-2020 2020 SPORT E GIOVANI LE OPPORTUNITA PREVISTE Campobasso 13 marzo 2014 Programmi comunitari mirati/settoriali Settore ISTRUZIONE, FORMAZIONE, GIOVANI, SPORT

Dettagli

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte Il Programma Erasmus+

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte Il Programma Erasmus+ 3 Cambiare vita, aprire la mente. Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte 2016 Il Programma Erasmus+ Rossano Arenare Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e la formazione professionale -

Dettagli

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All)

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2012 Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) Relatore: Rossano Arenare Obiettivi del programma Oltre agli obiettivi del

Dettagli

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea Francesca Sbordoni Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme - Comenius, Erasmus, Grundtvig

Dettagli

Regione Lombardia finanzia lo sport!

Regione Lombardia finanzia lo sport! La Newsletter di UPEL Bandi e finanziamenti europei A cura di Unione Provinciale Enti Locali Newsletter n. 1 22 gennaio 2016 http://www.upel.va.it Regione Lombardia finanzia lo sport! E' stato pubblicato

Dettagli

I PROGRAMMI MIRATI E SETTORIALI LE OPPORTUNITA ANCORA APERTI

I PROGRAMMI MIRATI E SETTORIALI LE OPPORTUNITA ANCORA APERTI OPPORTUNITA E PROGETTI EUROPEI PER GLI ENTI LOCALI GIORNATA DI INFORMAZIONE SUL BANDO 2013 E ATTIVITA VOLTE ALLA SALUTE Perugia 14 Maggio 2013 I PROGRAMMI MIRATI E SETTORIALI LE OPPORTUNITA 2007-2013 ANCORA

Dettagli

Erasmus+ Bando Invito a presentare proposte EAC/A04/ Programma Erasmus+

Erasmus+ Bando Invito a presentare proposte EAC/A04/ Programma Erasmus+ Titolo Programmi e bandi di gara Erasmus+ Bando 2015 Invito a presentare proposte 2015 - EAC/A04/2014 - Programma Erasmus+ Oggetto Bando 2015 nell ambito del programma Erasmus+ a sostegno dei settori dell

Dettagli

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2014-2015

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2014-2015 PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2014- Archivio Antico 13 Novembre 2014 Erasmus+ : Invito a presentare proposte Innovazione e continuità in Roberta Rasa Servizio Relazioni Internazionali STRUTTURA DEL

Dettagli

PIANO PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI

PIANO PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI PIANO PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI 2016-2019 IN SINTESI Formazione obbligatoria, permanente e strutturale Coinvolti tutti i 750mila docenti 1.4 miliardi di euro per 3 anni: 325 mln per il Piano + 1.1

Dettagli

ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO PER I GIOVANI

ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO PER I GIOVANI ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO PER I GIOVANI STRATEGIE E PROGRAMMI EUROPEI PARLAMENTO EUROPEO BRUXELLES 17.10.2012 DOTT. SALVATORE TRIPODI REGIONE LAZIO (BRUXELLES) - AREA RAPPORTI CON UE La strategia

Dettagli

La mobilità internazionale nel sistema scolastico e formativo. Pietro Michelacci, Agenzia Erasmus+ Indire Bologna, 21 giugno 2016

La mobilità internazionale nel sistema scolastico e formativo. Pietro Michelacci, Agenzia Erasmus+ Indire Bologna, 21 giugno 2016 La mobilità internazionale nel sistema scolastico e formativo Pietro Michelacci, Agenzia Erasmus+ Indire Bologna, 21 giugno 2016 KA1 : Mobilità ai fini dell apprendimento Mobilità dello staff Scolastico

Dettagli

Il Programma Erasmus+

Il Programma Erasmus+ 3 Cambiare vita, aprire la mente. Il Programma Erasmus+ FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2015 Rossano Arenare Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e la formazione professionale - ISFOL Dal 2007-2013 al

Dettagli

I fondi europei diretti nell ambito della salute e del sociale. Silvia Obkircher 21 aprile 2016

I fondi europei diretti nell ambito della salute e del sociale. Silvia Obkircher 21 aprile 2016 I fondi europei diretti nell ambito della salute e del sociale Silvia Obkircher 21 aprile 2016 Lo sportello per i finanziamenti europei diretti in Alto Adige primo orientamento e prima consulenza newsletter

Dettagli

CHIANCIANO TERME, OTTOBRE 2016

CHIANCIANO TERME, OTTOBRE 2016 Corso di Formazione in progettazione europea e sul programma Erasmus Plus per dirigenti scolastici, docenti ed il personale amministrativo delle scuole Edizione 2016-2017 CHIANCIANO TERME, 14-15-16 OTTOBRE

Dettagli

La mobilità per l'apprendimento dei giovani

La mobilità per l'apprendimento dei giovani La mobilità per l'apprendimento dei giovani Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all'informazione, alla promozione e all'orientamento sui programmi in favore dei giovani

Dettagli

PIANO-PER-LA-FORMAZIONE-DEI-DOCENTI

PIANO-PER-LA-FORMAZIONE-DEI-DOCENTI Le principali novità del Piano nazionale per la formazione degli insegnanti presentato da Stefania Giannini alla presenza di tre ospiti internazionali: Andreas Schleicher, Direttore del Directorate of

Dettagli

Un Programma unico per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020)

Un Programma unico per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Un Programma unico per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Fonte: Comunicazione Commissione europea al Parlamento, al Consiglio, al Comitato economico e sociale e al Comitato

Dettagli

COMENIUS nel Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme

COMENIUS nel Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme COMENIUS nel Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme 1 Obiettivi Sviluppare, tra i giovani e il personale docente, la conoscenza e la comprensione della diversità

Dettagli

Titolo del progetto: Imparare condividendo: job shadowing e formazione tecnologica e creativa per classi adulte multietniche

Titolo del progetto: Imparare condividendo: job shadowing e formazione tecnologica e creativa per classi adulte multietniche KA1 AZIONE CHIAVE 1 - EDUCAZIONE DEGLI ADULTI ESITI DELLE CANDIDATURE RICEVUTE ALLA SCADENZA DEL 02/02/2016 2016-1-IT02-KA104-023278 Centro Provinciale Di Istruzione Per Gli Adulti CPIA Napoli 2 - punti

Dettagli

Il Programma Grundtvig: Opportunità per l educazione degli adulti

Il Programma Grundtvig: Opportunità per l educazione degli adulti Il Programma Grundtvig: Opportunità per l educazione degli adulti Celine Peroni Agenzia Nazionale LLP Modena, 28 novembre 2011 Il Programma LLP per l apprendimento permanente 20072013 Obiettivi strategici

Dettagli

EDUCAZIONE NON FORMALE: LA PROSPETTIVA EUROPEA

EDUCAZIONE NON FORMALE: LA PROSPETTIVA EUROPEA LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE NELL EDUCAZIONE EDUCAZIONE NON FORMALE: LA PROSPETTIVA EUROPEA Gli sviluppi, le politiche e le strategie dal 2000 verso il 2020 1 A LIVELLO EUROPEO Lo sviluppo dei sistemi

Dettagli

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte 2017 Il Programma Erasmus+

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte 2017 Il Programma Erasmus+ 3 Cambiare vita, aprire la mente. Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte 2017 Il Programma Erasmus+ Rossano Arenare Roberta Grisoni Giovanna Mangano Agenzia Erasmus+ per l Istruzione

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente.

Cambiare vita, aprire la mente. Cambiare vita, aprire la mente. Convegno inaugurale Le opportunità della nuova programmazione dei Fondi Europei 2014-2020 Mostra d Oltremare Napoli 27/03/2014 ERASMUS + VET Franca Fiacco Agenzia Erasmus+

Dettagli

Un Educazione europea di qualità elevata per tutti

Un Educazione europea di qualità elevata per tutti Un Educazione europea di qualità elevata per tutti Marco Laganá MEET - Movement towards a European Education Trust Coordinatore Nazionale per l'italia europa@marcolagana.eu - 1- Un Educazione europea di

Dettagli

I corsi di studio internazionali

I corsi di studio internazionali SEMINARIO NAZIONALE Lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore: il ruolo delle rappresentanze studentesche Roma, 18-19 Aprile 2016 I corsi di studio internazionali Lorenzo Amico e Carla Salvaterra Indice

Dettagli

Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione - Divisione VII LABEL EUROPEO

Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione - Divisione VII LABEL EUROPEO - Divisione VII - 06.36754286-4188 06.36754977 LABEL EUROPEO Riconoscimento europeo per progetti innovativi nel campo dell insegnamento e dell apprendimento delle lingue Anno 2007 Il Programma Lifelong

Dettagli

INFODAY Faenza, 28 marzo 2014

INFODAY Faenza, 28 marzo 2014 INFODAY Faenza, 28 marzo 2014 la mobilità dei giovani per l apprendimento Agenzia Nazionale per i Giovani L Europa deve fornire ai propri cittadini l istruzione, le competenze e la creatività necessarie

Dettagli

Gli strumenti Unioncamere per l Orientamento. Licia Cianfriglia Vicepresidente ANP

Gli strumenti Unioncamere per l Orientamento. Licia Cianfriglia Vicepresidente ANP Gli strumenti Unioncamere per l Orientamento il sistema informativo Excelsior e il portale Filo Licia Cianfriglia Vicepresidente ANP Introduzione al secondo webinar per dirigenti e docenti a cura di Anp,

Dettagli

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti!

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Programma Europa per i cittadini 2014-2020 Il Programma "Europa per i Cittadini 2014-2020" mira ad avvicinare i cittadini europei all Unione Europea, proponendosi

Dettagli

Antonella Colombo. Progetti ed esperienze a confronto: Leonardo Euroform e Interreg Valid.O

Antonella Colombo. Progetti ed esperienze a confronto: Leonardo Euroform e Interreg Valid.O Antonella Colombo Responsabile Area Progettazione ed Eventi Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro della Provincia di Como Como Progetti ed esperienze a confronto: Leonardo Euroform e Interreg

Dettagli

Politiche giovanili e Piani Locali Giovani

Politiche giovanili e Piani Locali Giovani Politiche giovanili e Piani Locali Giovani FORMAZIONE AI COORDINATORI DEI SUB PIANI LOCALI GIOVANI DELLA PROVINCIA DI TORINO MAGGIO 2010 Paolo Paroni Sussidio n. 2 Le nuove politiche per la gioventù La

Dettagli

Un Programma unico per l istruzione, l formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020)

Un Programma unico per l istruzione, l formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Un Programma unico per l istruzione, l la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Fonte: Comunicazione Commissione europea al Parlamento, al Consiglio, al Comitato economico e sociale e al Comitato

Dettagli

Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme - LLP

Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme - LLP Programma d azione per l apprendimento permanente 2007-2013 Lifelong Learning Programme - LLP Trattato UE Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione incentivando la cooperazione

Dettagli

Dall istruzione al mondo del lavoro: strumenti, esperienze, prospettive, opportunità

Dall istruzione al mondo del lavoro: strumenti, esperienze, prospettive, opportunità Dall istruzione al mondo del lavoro: strumenti, esperienze, prospettive, opportunità Firenze, 8 febbraio 2017 mariachiara.montomoli@regione.toscana.it Formazione strategica ITS IFTS Alternanza scuola lavoro

Dettagli

Volontariato: un opportunità che ti porta lontano

Volontariato: un opportunità che ti porta lontano Volontariato: un opportunità che ti porta lontano Milano, 24 novembre 2016 Il Volontariato ha valore e importanza in quanto una delle manifestazioni di solidarietà più evidenti, che promuove e agevola

Dettagli

Europa 2020: priorità e obiettivi della programmazione

Europa 2020: priorità e obiettivi della programmazione EUROPA 2020 ED ENTI LOCALI Seminario tematico Valorizzare la cultura e i beni culturali di un territorio Europa 2020: priorità e obiettivi della programmazione 2014-2020 Paolo Rosso Venerdì 17.10.2014

Dettagli

Mappa indicatori per Rapporto di Autovalutazione

Mappa indicatori per Rapporto di Autovalutazione Mappa indicatori per Rapporto di Autovalutazione Novembre 2014 INDICE della MAPPA INDICATORI 1 Contesto... 2 1.1 Popolazione scolastica... 2 1.2 Territorio e capitale sociale... 3 1.3 Risorse economiche

Dettagli

Dati descrittivi Programma Erasmus + Ambito VET - Italia

Dati descrittivi Programma Erasmus + Ambito VET - Italia Dati descrittivi Programma Erasmus + Ambito VET - Italia 1 PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA 2 Dal 2007-2013 al 2014-2020 Programmi esistenti LIFELONG LEARNING PROGRAMME Comenius Erasmus Leonardo Grundtvig Trasversale

Dettagli

Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana

Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana ISTITUTO COMPRENSIVO DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA Civitella in val di chiana Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana CONTRAENTI

Dettagli

2015 ANNO EUROPEO PER LO SVILUPPO un opportunità da perseguire

2015 ANNO EUROPEO PER LO SVILUPPO un opportunità da perseguire 2015 ANNO EUROPEO PER LO SVILUPPO un opportunità da perseguire 13 Aprile 2015 Regione Molise Relatore: Dr.ssa Maria Grazia Rando Funzionario MAECI DGCS referente per il coordinamento della Cooperazione

Dettagli

CYCLOVET Improving skills for European Territorial Administrations CONTESTO IL PROGETTO

CYCLOVET Improving skills for European Territorial Administrations CONTESTO IL PROGETTO CYCLOVET Improving skills for European Territorial Administrations CONTESTO In numerosi paesi europei, il ruolo dell istruttore ciclista è svolto da non professionisti, giovani lavoratori e volontari.

Dettagli

COSME. Regione Siciliana Bruxelles, 11/06/2014

COSME. Regione Siciliana Bruxelles, 11/06/2014 COSME Regione Siciliana Bruxelles, 11/06/2014 La presentazione di oggi: L'Agenzia Esecutiva per le PMI (EASME) La politica europea per le imprese: COSME Accesso ai finanziamenti L'accesso ai mercati e

Dettagli

CAMBIARE VITA, APRIRE LA MENTE VOLONTARIATO E CSV IN MOVIMENTO CON L EUROPA

CAMBIARE VITA, APRIRE LA MENTE VOLONTARIATO E CSV IN MOVIMENTO CON L EUROPA CAMBIARE VITA, APRIRE LA MENTE VOLONTARIATO E CSV IN MOVIMENTO CON L EUROPA Bologna, 30 gennaio 2014 Relatore: Laura Borlone ERASMUS! UN NUOVO PROGRAMMA EUROPEO NEL CAMPO DELL ISTRUZIONE DELLA FORMAZIONE

Dettagli

Innovare la scuola con etwinning. Corso online etwinning 2016

Innovare la scuola con etwinning. Corso online etwinning 2016 Innovare la scuola con etwinning Corso online etwinning 2016 La community delle scuole in Europa La piattaforma online europea www.etwinning.net dove gli insegnanti possono: incontrare colleghi di tutta

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE DEGLI ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E/O DISABILITÀ ALL ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SINTESI DELLA POLITICA

LA PARTECIPAZIONE DEGLI ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E/O DISABILITÀ ALL ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SINTESI DELLA POLITICA LA PARTECIPAZIONE DEGLI ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E/O DISABILITÀ ALL ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SINTESI DELLA POLITICA Contesto della politica Dati internazionali mostrano che le

Dettagli

Europa e agenda di Lisbona

Europa e agenda di Lisbona Europa e agenda di Lisbona Il ruolo delle politiche dell istruzione Roma, 7 luglio 2005 Antonio Giunta La Spada Direttore Generale per gli Affari Internazionali dell Istruzione Scolastica Articolo 149

Dettagli

Aurora Davoli e Paola Arudini MIUR DGEFID UFFICIO VI - INNOVAZIONE DIGITALE

Aurora Davoli e Paola Arudini MIUR DGEFID UFFICIO VI - INNOVAZIONE DIGITALE PNSD ERASMUS+ Aurora Davoli e Paola Arudini MIUR DGEFID UFFICIO VI - INNOVAZIONE DIGITALE PNSD "A partire dall estate del 2016, vogliamo offrire un esperienza di alta formazione digitale, da fare all estero

Dettagli

ITCG P. TOSCANELLI CORSO SERALE PERCORSO DI ISTRUZIONE DI SECONDO LIVELLO

ITCG P. TOSCANELLI CORSO SERALE PERCORSO DI ISTRUZIONE DI SECONDO LIVELLO ITCG P. TOSCANELLI CORSO SERALE PERCORSO DI ISTRUZIONE DI SECONDO LIVELLO ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SUL TERRITORIO L Istituto Paolo TOSCANELLI vanta una esperienza trentennale nell ambito della formazione

Dettagli

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 4 ottobre 2005 (06.10) (OR. en) 12927/05 LIMITE JEUN 48 EDUC 138 SOC 364

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 4 ottobre 2005 (06.10) (OR. en) 12927/05 LIMITE JEUN 48 EDUC 138 SOC 364 CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 4 ottobre 2005 (06.10) (OR. en) 12927/05 LIME JEUN 48 EDUC 138 SOC 364 NOTA della: Presidenza al: Gruppo "Gioventù" n. doc. prec.: 12470/05 JEUN 47 EDUC 134 SOC

Dettagli

Un esperienza di rete locale co-partecipata: il Progetto V.A.I.

Un esperienza di rete locale co-partecipata: il Progetto V.A.I. Un esperienza di rete locale co-partecipata: il Progetto V.A.I. Vincitore del PREMIO INNOVAZIONE 2007 Qualità e semplificazione A CURA DI : Rita Giannetti e Gabriella Zoff Centri Regionali di Orientamento

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE TENTORI, BRAGA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE TENTORI, BRAGA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1230 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI TENTORI, BRAGA Introduzione dell educazione di genere nelle attività didattiche delle scuole

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Cagliari, 23 giugno Il Programma Erasmus+ - Ambito VET

Cambiare vita, aprire la mente. Cagliari, 23 giugno Il Programma Erasmus+ - Ambito VET 3 Cambiare vita, aprire la mente «Gli strumenti europei per la mobilità e la trasparenza» Cagliari, 23 giugno 2016 Il Programma Erasmus+ - Ambito VET Anna Butteroni Agenzia Erasmus+ VET - ISFOL 1 Dal 2007-2013

Dettagli

Le nuove opportunità per l alternanza scuola lavoro nelle linee di sviluppo regionali

Le nuove opportunità per l alternanza scuola lavoro nelle linee di sviluppo regionali Le nuove opportunità per l alternanza scuola lavoro nelle linee di sviluppo regionali 2016-2018 Firenze, 21 luglio 2016 RIFERIMENTI NORMATIVI NAZIONALI Decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 77 Definizione

Dettagli

Convegno I LINCEI PER UNA NUOVA SCUOLA. La formazione dei docenti: novità e prospettive

Convegno I LINCEI PER UNA NUOVA SCUOLA. La formazione dei docenti: novità e prospettive Convegno I LINCEI PER UNA NUOVA SCUOLA La formazione dei docenti: novità e prospettive Capo del Dipartimento per la Programmazione e la Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali del MIUR

Dettagli

Fase valutazione, monitoraggi, individuazione indicatori TUTTI I DIRIGENTI TECNICI. Fase istruttoria e fase assegnazione fondi

Fase valutazione, monitoraggi, individuazione indicatori TUTTI I DIRIGENTI TECNICI. Fase istruttoria e fase assegnazione fondi AREE DI INTERVENTO COMUNI a Dirigenti Tecnici e al Personale utilizzato per il supporto all autonomia delle Sistema Nazionale di Valutazione: supporto alle esami di Stato, di qualifica, di abilitazione

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE FSE REGIONE EMILIA-ROMAGNA Bologna, 15 maggio 2013

LA PROGRAMMAZIONE FSE REGIONE EMILIA-ROMAGNA Bologna, 15 maggio 2013 LA PROGRAMMAZIONE FSE REGIONE EMILIA-ROMAGNA 2014-2020 Bologna, 15 maggio 2013 1 Gli obiettivi e priorità del Regolamento FSE Obiettivo tematico Priorità di investimento 1. Accesso all'occupazione per

Dettagli

Accoglienza ed inclusione dei migranti. Le esperienze della scuola

Accoglienza ed inclusione dei migranti. Le esperienze della scuola Accoglienza ed inclusione dei migranti Le esperienze della scuola Punti su cui confrontarsi Il modello di accoglienza e di integrazione degli alunni migranti. Integrazione scolastica ed inclusione sociale.

Dettagli

I processi e il funzionamento delle scuole. A cura dell Area 3 - Valutazione delle scuole

I processi e il funzionamento delle scuole. A cura dell Area 3 - Valutazione delle scuole I processi e il funzionamento delle scuole A cura dell Area 3 - Valutazione delle scuole Il Questionario scuola INVALSI Finalità 2 Analizzare il funzionamento delle singole scuole restituendo indicatori

Dettagli

Opportunità Erasmus+ per le Scuole. Francesco Salvi, Agenzia Erasmus+ INDIRE Torino, 20 settembre 2016

Opportunità Erasmus+ per le Scuole. Francesco Salvi, Agenzia Erasmus+ INDIRE Torino, 20 settembre 2016 Opportunità Erasmus+ per le Scuole Francesco Salvi, Agenzia Erasmus+ INDIRE Torino, 20 settembre 2016 Erasmus+ 2016 Documenti ufficiali e Moduli Rettifica all invito a presentare proposte 2016 GU C 350/14

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE Sandro PERTINI GENZANO DI ROMA

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE Sandro PERTINI GENZANO DI ROMA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE Sandro PERTINI GENZANO DI ROMA Profili esplicativi del Piano dell Offerta Formativa (POF) predisposto dall ITC Sandro PERTINI di Genzano di Roma per l A.S. 1999/2000 A cura

Dettagli

ERASMUS + KA1 Learning Mobility of Individuals School educational staff mobility. NUOVI SCENARI...LA SCUOLA RISPONDE Progetto 2015 2017

ERASMUS + KA1 Learning Mobility of Individuals School educational staff mobility. NUOVI SCENARI...LA SCUOLA RISPONDE Progetto 2015 2017 ERASMUS + KA1 Learning Mobility of Individuals School educational staff mobility NUOVI SCENARI...LA SCUOLA RISPONDE Progetto 2015 2017 Partner Organization: ENGLISH MATTERS English Matters offre programmi

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Statale di Rosciano P.zza Berlinguer n.5/6 Posta elettronica: peic819009@istruzione.it Sitoweb: www.istitutocomprensivodirosciano.com

Dettagli

Gioventù in Azione

Gioventù in Azione Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione è: Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile Opera

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IN MATERIA DEI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO CENTRO DI SERVIZI PER LA DISABILITA UNIVERSITA DEGLI STUDI CATANIA

PROTOCOLLO DI INTESA IN MATERIA DEI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO CENTRO DI SERVIZI PER LA DISABILITA UNIVERSITA DEGLI STUDI CATANIA PROTOCOLLO DI INTESA IN MATERIA DEI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO CENTRO DI SERVIZI PER LA DISABILITA UNIVERSITA DEGLI STUDI AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE n 3 UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER

Dettagli

LE POLITICHE EUROPEE PER L ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE. Valentina Curzi Roma 5 novembre 2015 Seminario per gli operatori dei CPI

LE POLITICHE EUROPEE PER L ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE. Valentina Curzi Roma 5 novembre 2015 Seminario per gli operatori dei CPI LE POLITICHE EUROPEE PER L ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE Valentina Curzi Roma 5 novembre 2015 Seminario per gli operatori dei CPI CONTESTO GIURIDICO Trattato FUE (artt. 165 e 166) principio di

Dettagli

I FABBISOGNI FORMATIVI di DIRIGENTI SCOLASTICI e DOCENTI: RISULTATI DI UNA RILEVAZIONE

I FABBISOGNI FORMATIVI di DIRIGENTI SCOLASTICI e DOCENTI: RISULTATI DI UNA RILEVAZIONE TAVOLO TECNICO TERRITORIALE PER L ORIENTAMENTO, LA PREVENZIONE DELLA DISPERSIONE E LA PROMOZIONE DEL SUCCESSO FORMATIVO Scegli con noi il tuo domani 13 febbraio 2014 I FABBISOGNI FORMATIVI di DIRIGENTI

Dettagli

I Programmi Europa per i cittadini Giustizia Cittadinanza e Uguaglianza. Politica di coesione

I Programmi Europa per i cittadini Giustizia Cittadinanza e Uguaglianza. Politica di coesione I Programmi Europa per i cittadini Giustizia Cittadinanza e Uguaglianza Politica di coesione L Unione Europea per l uguaglianza, i diritti di cittadinanza, partecipazione e giustizia Lotta contro le discriminazioni

Dettagli

La Cittadinanza europea e i gemellaggi di Città

La Cittadinanza europea e i gemellaggi di Città La Cittadinanza europea e i gemellaggi di Città Bruxelles, 28 novembre 2012 Emilio Verrengia Segretario Generale Aggiunto A.I.C.C.R.E. Vice Presidente del Congresso dei Poteri locali e regionali del Consiglio

Dettagli

12 MLN DI EURO. Risultati ottenuti con Erasmus+ PROGETTI PRESENTATI PROGETTI APPROVATI INFO DAY ED INCONTRI SUL TERRITORIO

12 MLN DI EURO. Risultati ottenuti con Erasmus+ PROGETTI PRESENTATI PROGETTI APPROVATI INFO DAY ED INCONTRI SUL TERRITORIO Risultati ottenuti con Erasmus+ 12 MLN DI EURO 99% DELLE RISORSE UE IMPEGNATI IN FAVORE DEI GIOVANI In progetti di mobilità, partecipazione, inclusione, partenariati strategici, dialogo strutturato 1.300

Dettagli

Programma «Europa per i Cittadini »

Programma «Europa per i Cittadini » Programma «Europa per i Cittadini 2014-2020» Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Modena 21 novembre 2014 Il Programma Europa per

Dettagli

SCHEDA DI MONITORAGGIO DEL PROGETTO N 4

SCHEDA DI MONITORAGGIO DEL PROGETTO N 4 SCHEDA DI MONITORAGGIO DEL PROGETTO N 4 PERIODO IN ESAME: Gennaio 2006 DICEMBRE 2006 DATA COMPILAZIONE SCHEDA: APRILE 2007 Nome Progetto BAMBINI E NUOVE CULTURE Mission (finalità del Progetto) Il progetto

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo PIAZZA TRENTO TRIESTE Telefono 039 2372377 Fax 039 2372521 E-mail politichegiovanili@comune.monza.it

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale. AVIS Regionale Toscana

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale. AVIS Regionale Toscana PROTOCOLLO D INTESA tra Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale e AVIS Regionale Toscana VISTO il D.L. del 16 aprile 1994, n.297 e successive modificazioni ed integrazioni, contenente

Dettagli

La Mediazione Culturale nella scuola

La Mediazione Culturale nella scuola La Mediazione Culturale nella scuola STATO, PROSPETTIVE E MEDIAZIONE G2 A CURA DI: NORA LONARDI RES RICERCA E STUDIO, TRENTO Mediazione interculturale. Prima apparizione: normativa nazionale art. 36 e

Dettagli

Il ruolo dei CPIA per l apprendimento permanente. Firenze 24 novembre 2015

Il ruolo dei CPIA per l apprendimento permanente. Firenze 24 novembre 2015 Il ruolo dei CPIA per l apprendimento permanente Firenze 24 novembre 2015 Principali norme di riferimento Legge 92/12 (art. 4, commi 51-68); Accordo in CU del 10/7/14 (1.2,1.3,1.4 e 2.2) DI 12 marzo 2015

Dettagli

Il Sistema EdA e i suoi obiettivi

Il Sistema EdA e i suoi obiettivi Il Sistema EdA e i suoi obiettivi Obiettivo dell'educazione degli Adulti - EdA - organizzato in un complesso sistema di risorse umane (docenti, operatori sociali, rappresentanti della società civile) e

Dettagli

Incontro formativo e assemblea Comitato Genitori 24/10/2015

Incontro formativo e assemblea Comitato Genitori 24/10/2015 Incontro formativo e assemblea L incipit della l.107/2015 «decreto la buona scuola» 1. Per affermare il ruolo centrale della scuola nella società della conoscenza e innalzare i livelli di istruzione e

Dettagli

Redazione di un progetto europeo: Compilazione della domanda di candidatura e criteri di selezione

Redazione di un progetto europeo: Compilazione della domanda di candidatura e criteri di selezione Redazione di un progetto europeo: Compilazione della domanda di candidatura e criteri di selezione Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point Pordenone, 7 settembre 2011 Prima della candidatura Individuare

Dettagli

Incontro informativo sul Processo di Bologna e. Il PROGRAMMA D AZIONE PER (2007/2013)

Incontro informativo sul Processo di Bologna e. Il PROGRAMMA D AZIONE PER (2007/2013) Incontro informativo sul Processo di Bologna e Sulla mobilità internazionale i Istituto superiore di Studi musicali G. Briccialdi Terni, 15 ottobre 2008 Il PROGRAMMA D AZIONE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE

Dettagli

Descrittori sotto ambito a1

Descrittori sotto ambito a1 ALLEGATO 1 Ambiti di Legge e sotto ambiti (Legge 107/15) Indicatori Descrittori Descrittori sotto ambito a1 volti ad evidenziare la qualità dell insegnamento ambito a) l. 107/15: qualità dell insegnamento

Dettagli

Il Tuo Futuro è Internazionale UNINT.EU

Il Tuo Futuro è Internazionale UNINT.EU Il Tuo Futuro è Internazionale L Ateneo L Ateneo Chi siamo Chi siamo L'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) già «LUSPIO» - è un Ateneo non statale fondato a Roma nel 1996 e oggi amministrato

Dettagli

SCHOOL LAB. Azione 3. Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi -Annualità 2013

SCHOOL LAB. Azione 3. Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi -Annualità 2013 SCHOOL LAB Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi -Annualità 2013 Azione 3 FEI Fondo Europeo per l Integrazione Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini

Dettagli

GAL MOLISE VERSO IL 2000

GAL MOLISE VERSO IL 2000 GAL MOLISE VERSO IL 2000 SEMINARIO SULL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO I PROGETTI ERASMUS +: CLIMALL E C4ET UNIMOL 01/04/2016 CONTESTO DI ATTUAZIONE COP 21 Conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici. Accordo

Dettagli

BOZZA PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE TOSCANA E PARTI SOCIALI REGIONALI PER UN SISTEMA REGIONALE DI MOBILITA DEI CITTADINI TOSCANI TRA PREMESSO

BOZZA PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE TOSCANA E PARTI SOCIALI REGIONALI PER UN SISTEMA REGIONALE DI MOBILITA DEI CITTADINI TOSCANI TRA PREMESSO BOZZA PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE TOSCANA E PARTI SOCIALI REGIONALI PER UN SISTEMA REGIONALE DI MOBILITA DEI CITTADINI TOSCANI L'anno, il giorno La Regione Toscana TRA E Parti sociali. PREMESSO - Che

Dettagli

Scuola di Politica per Democratici Europei

Scuola di Politica per Democratici Europei Scuola di Politica per Democratici Europei 1 Ciclo 2 parte TEMA: ISTRUZIONE/EDUCAZIONE Marco Laganà europa@marcolagana.eu - 1- AGENDA 1) Come elaborare una proposta politica? 2) Analisi della proposta

Dettagli

Migliorare le competenze chiave e le capacità dei giovani, inclusi quelli con minori opportunità; promuovere la loro effettiva partecipazione, la

Migliorare le competenze chiave e le capacità dei giovani, inclusi quelli con minori opportunità; promuovere la loro effettiva partecipazione, la Migliorare le competenze chiave e le capacità dei giovani, inclusi quelli con minori opportunità; promuovere la loro effettiva partecipazione, la cittadinanza attiva, il dialogo interculturale, l inclusione

Dettagli

Corso di formazione Concorso a cattedra 2016 Le competenze e abilità del docente. Programma

Corso di formazione Concorso a cattedra 2016 Le competenze e abilità del docente. Programma Corso di formazione Concorso a cattedra Le competenze e abilità del docente Programma DESTINATARI Candidati del Concorso a Cattedra per tutte le classi di concorso di ogni ordine e grado. NUMERO PARTECIPANTI

Dettagli

Il bilancio complessivo è di EUR.

Il bilancio complessivo è di EUR. È il programma adottato nell ambito della Strategia «Europa 2020» per consentire ai 500 milioni di abitanti dell Unione di svolgere un ruolo attivo nella costruzione dell Unione. Con il finanziamento di

Dettagli

NOTIZIE DA BRUXELLES N. 19 DEL 31 OTTOBRE 2016 ANTEPRIMA DEI CONTENUTI

NOTIZIE DA BRUXELLES N. 19 DEL 31 OTTOBRE 2016 ANTEPRIMA DEI CONTENUTI NOTIZIE DA BRUXELLES N. 19 DEL 31 OTTOBRE 2016 ANTEPRIMA DEI CONTENUTI E disponibile per il download il nuovo numero delle Notizie da Bruxelles, realizzato nel quadro delle Attività di Collegamento con

Dettagli

Azioni orientate. l educazione alla. La relazione n. 17/2014. Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione

Azioni orientate. l educazione alla. La relazione n. 17/2014. Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Seduta del 15 maggio 2014 Azioni orientate verso l educazione alla legalitàlità La relazione n. 17/2014 Immagine: Festa della legalità Istituto comprensivo

Dettagli

Il piano per la formazione docenti in breve

Il piano per la formazione docenti in breve Il piano per la formazione docenti in breve legge 107/2015 La formazione in servizio diventa obbligatoria, permanente e strutturale più valore al ruolo del docente per un sistema educativo di qualità in

Dettagli

CITTADINANZA E COSTITUZIONE NEL QUADRO DELLA RECENTE NORMATIVA

CITTADINANZA E COSTITUZIONE NEL QUADRO DELLA RECENTE NORMATIVA Sergio Blazina dirigente tecnico USR Piemonte CITTADINANZA E COSTITUZIONE NEL QUADRO DELLA RECENTE NORMATIVA Museo diffuso 5 ottobre 2016 LE ORIGINI LEGGE 169/2008, art. 1 comma 1: A decorrere dall'inizio

Dettagli