n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio;

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio;"

Transcript

1 Il/I sottoscritto/i NDC XXXXXXX Numero pratica XXXXXXXX COGNOME NOME INDIRIZZO CAP CITTÀ SIGLA dichiara/dichiarano di ricevere copia del contratto relativo a: - Condizioni generali relative al rapporto Banca - Cliente - Condizioni economiche - Sezione Conto Corrente Bancario - Condizioni giuridiche - Sezione Conto Corrente Bancario - Condizioni giuridiche - Sezione Servizio Bonifici composto di n 17 pagine complessive, unite fra loro a mezzo spillatura metallica, e costituito dalle seguenti parti: n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio; testo contrattuale composto di n 11 pagine; presente allegato composto di n 1 pagina. Dichiara/Dichiarano, inoltre, di essere stato/i informato/i di avere diritto a ricevere lo schema precontrattuale relativo al suddetto contratto e di aver rinunciato a tale diritto. (luogo e data) LUOGO, DATA (firma)

2 CV_TIPO STAMPA_1_FASCCLI_FINE

3 3 Il/I sottoscritto/i NDC XXXXXXX Numero pratica XXXXXXXX COGNOME NOME INDIRIZZO CAP CITTÀ SIGLA dichiara/dichiarano di ricevere lo schema contrattuale relativo a: - Condizioni generali relative al rapporto Banca - Cliente - Condizioni economiche - Sezione Conto Corrente Bancario - Condizioni giuridiche - Sezione Conto Corrente Bancario - Condizioni giuridiche - Sezione Servizio Bonifici composto di n 17 pagine complessive, unite fra loro a mezzo spillatura metallica, e costituito dalle seguenti parti: n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio; testo contrattuale composto di n 11 pagine; presente allegato composto di n 1 pagina. Dichiara/Dichiarano, inoltre, di essere stato/i informato/i di avere diritto a ricevere lo schema precontrattuale relativo al suddetto contratto e di aver rinunciato a tale diritto. (luogo e data) LUOGO, DATA (firma)

4 4

5 COGNOME NOME INDIRIZZO CAP CITTÀ SIGLA

6 6 6

7 BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA FILIALE (1234) LUOGO, DATA Documento di Sintesi n. XXXXXXXXXXXX Documento di Sintesi CONTO DEPOSITO ONLINE Il presente Documento di Sintesi è redatto in conformità alle disposizioni contenute nella delibera CICR del 4 Marzo 2003 e relative disposizioni attuative, costituisce il frontespizio del CONTRATTO a cui è unito e reca di seguito le principali condizioni economiche e contrattuali che ne regolano il servizio. CONDIZIONI ECONOMICHE DEL SERVIZIO TASSI CREDITORI TASSO ANNUO NOMINALE AL LORDO DELLA RITENUTA FISCALE SCAG.INDICIZ. SPREAD SU EURIBOR A 3 MESI/360 MEDIA MESE PRECEDENTE PUNTI 2, QUARTO SCAGLIONE - VALORE DEL TASSO FINITO % ,00 3, SPREAD SU EURIBOR A 3 MESI/360 MEDIA MESE PRECEDENTE PUNTI 0, QUINTO SCAGLIONE - VALORE DEL TASSO FINITO % OLTRE 0, TASSI DEBITORI SU SCOPERTI NON A FRONTE DI FIDO TASSO ANNUO NOMINALE NON INDICIZZ. VALORE % 12, SPESE TENUTA CONTO TIPO GESTIONE SPESE UNITARIO CAUS OPERAZIONI DIVERSE/INTERNE EURO 0 PRELEVAMENTI PER CASSA EURO 2,60 TITOLI/ESTERO EURO 0 INCASSI/PAGAMENTI EURO 0 CARTE/SELF SERVICE EURO 0 SPORTELLI AUTOMATICI EURO 0 PORTAFOGLIO EURO 0 BONIFICI EURO 0 ALTRE OPERAZIONI PER CASSA EURO 0 SPESE FISSE AD OGNI LIQUIDAZIONE EURO 0 COMM.ADESIONE A PROMOZIONI NON CONTESTUALI A SOTT.NE EURO 5,00 BONIFICI DA REMOTE BANKING A NOSTRE FILIALI COMMISSIONI UNITARIE BONIFICI DA MOBILE BANKING EURO 0 COMMISSIONI UNITARIE GIROCONTI DA MOBILE BANKING EURO 0 COMMISSIONI UNITARIE STIPENDI DA MOBILE BANKING EURO 0 COMMISS. UNITARIE BONIFICI DA REMOTE BANKING RETAIL EURO 0

8 COMMISS. UNITARIE GIROCONTI DA REMOTE BANKING RETAIL EURO 0 COMMISSIONI UNITARIE BONIFICI DA CALL CENTER EURO 1,00 BONIFICI DI SPORTELLO A NOSTRE FILIALI COMMISSIONI BONIFICO SINGOLO DA C/C EURO 4,25 COMMISSIONI UNITARIE BONIFICI MULTIPLI DA C/C EURO 4,00 COMMISSIONI UNITARIE STIPENDI MULTIPLI DA C/C EURO 4,00 BONIFICI DA REMOTE BANKING A CORRISPONDENTI COMMISSIONI UNITARIE BONIFICI DA MOBILE BANKING EURO 0 COMMISS. UNITARIE BONIFICI DA REMOTE BANKING RETAIL EURO 0 COMMISSIONI UNITARIE BONIFICI DA CALL CENTER EURO 1,00 BONIFICI DI SPORTELLO A CORRISPONDENTI COMM. UNIT. BONIF. IMP. RILEVANTE O URGENTI DA C/C EURO 5,50 COMMISSIONI BONIFICO SINGOLO DA C/C EURO 5,50 COMMISSIONI UNITARIE BONIFICI MULTIPLI DA C/C EURO 5,25 COMMISSIONI UNITARIE STIPENDI MULTIPLI DA C/C EURO 5,25 CONDIZIONI PARTICOLARI E ACCESSORIE COMMISSIONI COORDINATE BANCARIE ERRATE/INCOMPLETE EURO 4,50 TASSO PENALE PER VALUTE ANTERGATE % 5, IMPORTO MINIMO PENALE EURO 2,58 IMPORTO MASSIMO PENALE EURO ,99 SCT DI SPORTELLO A NOSTRE FILIALI COMMISSIONI SCT SINGOLO DA C/C EURO 4,00 COMMISSIONI UNITARIE SCT MULTIPLI DA C/C EURO 3,60 COMMISSIONI UNITARIE STIPENDI MULTIPLI DA C/C EURO 3,60 SCT DI SPORTELLO A CORRISPONDENTI COMMISSIONI SCT SINGOLO DA C/C EURO 5,00 COMMISSIONI UNITARIE SCT MULTIPLI DA C/C EURO 5,00 COMMISSIONI UNITARIE STIPENDI MULTIPLI DA C/C EURO 5,00 SCT CONDIZIONI PARTICOLARI E ACCESSORIE COMMISS. PER CVS ORDINANTE EURO 10,50 IMPORTO MAX PER BONIFICI VERSO PAESI NON ITALIA EURO ,00 COMMISS. PER CVS BENEFICIARIO EURO 10,50

9 CLAUSOLE CONTRATTUALI CHE REGOLANO IL SERVIZIO A) CONDIZIONI GENERALI RELATIVE AL RAPPORTO BANCA - CLIENTE DEPOSITO DELLE FIRME AUTORIZZATE. POTERI DI RAPPRESENTANZA Il titolare del conto (di seguito: il Cliente) e' tenuto a depositare la propria firma e quella delle persone autorizzate a rappresentarlo nei suoi rapporti con la Banca, precisando per iscritto i limiti eventuali delle facolta' loro accordate. Le revoche e le modifiche delle facolta' concesse alle persone autorizzate e anche le rinunce effettuate da parte delle stesse persone autorizzate per avere effetto nei confronti della Banca devono essere a questa comunicate con lettera raccomandata, telegramma, telex, telefax oppure a mezzo presentazione allo sportello presso il quale e' intrattenuto il rapporto e sia trascorso almeno 1 giorno dalla ricezione; le altre cause di cessazione delle facolta' di rappresentanza hanno effetto nei confronti della Banca solo dal momento in cui questa ne abbia avuto notizia legalmente certa. DIRITTO DI GARANZIA La Banca, in garanzia di qualunque suo credito, presente o futuro, anche se non liquido e/o esigibile ed anche se cambiario, verso il Cliente che non rivesta la qualita' di consumatore ai sensi dell'art. 3 del Codice del Consumo (D. Lgs. 6 settembre 2005, n. 206 ), e' investita del diritto di pegno e ritenzione su tutti i titoli o valori di pertinenza del Cliente medesimo che siano comunque e per qualsiasi ragione detenuti dalla Banca o pervengano ad essa successivamente. COMPENSAZIONE Quando esistono tra la Banca ed il Cliente piu' rapporti di qualsiasi genere o natura, anche di deposito, ancorche' intrattenuti presso altre dipendenze italiane ed estere, ha luogo in ogni caso la compensazione di legge. Al verificarsi di una delle ipotesi di cui all'art c.c., o al prodursi di eventi che incidano negativamente sulla situazione patrimoniale o economica del correntista, in modo tale da porre in pericolo il recupero del credito vantato dalla Banca, quest'ultima ha altresi' il diritto di valersi della compensazione ancorche' i crediti, seppure in monete differenti, non siano, liquidi ed esigibili e cio' in qualunque momento, senza obbligo di preavviso e/o di formalita'. La facolta' di compensazione sopra prevista e' esclusa nei rapporti in cui il Cliente riveste la qualita' di consumatore ai sensi dell'art. 3 del Codice del Consumo (D. Lgs 6 settembre 2005, n. 206), salvo successivo diverso specifico accordo con il Cliente stesso. Dell'avvenuta compensazione la Banca dara' prontamente comunicazione al Cliente fermo restando che contro l'operata compensazione non potra' in nessun caso eccepirsi la convenzione d'assegno cosi' come non potra' in nessun caso eccepirsi alcuna disposizione e incarico del Cliente ricevuti dalla Banca successivamente al momento in cui si e' verificata la compensazione di legge o a quello in cui il Cliente ha ricevuto la comunicazione dell'operata compensazione volontaria. Se il conto e' intestato a piu' persone, la Banca ha la facolta' di valersi dei diritti suddetti, sino alla concorrenza dell'intero credito, anche nei confronti di conti e di rapporti di pertinenza di alcuni soltanto dei cointestatari. SOLIDARIETA' ED INDIVISIBILITA' DELLE OBBLIGAZIONI ASSUNTE DALLA CLIENTELA ED IMPUTAZIONE DEI PAGAMENTI Tutte le obbligazioni del Cliente verso la Banca, ed in particolare quelle dipendenti da eventuali concessioni di fido, si intendono assunte in via indivisibile anche per i suoi aventi causa a qualsiasi titolo. Escluso il caso in cui il Cliente sia consumatore e salvo che il Cliente stesso non dichiari, al momento del pagamento, quale debito intenda soddisfare, tale imputazione sara' effettuata dalla Banca che ne dara' comunicazione. POTERI DI RAPPRESENTANZA - COINTESTAZIONE DEL RAPPORTO CON FACOLTA' DI UTILIZZO DISGIUNTO Quando il rapporto e' intestato a piu' persone, le comunicazioni e l'invio degli estratti conto, possono essere fatti dalla Banca ad uno solo dei cointestatari e sono operanti a tutti gli effetti nei confronti degli altri. Le persone autorizzate a rappresentare i cointestatari dovranno essere nominate per iscritto da tutti. La revoca delle facolta' di rappresentanza potra' essere fatta anche da uno solo dei cointestatari, mentre la modifica di tali facolta' dovra' essere fatta da tutti. Quando il rapporto e' intestato a piu' persone con facolta' per le medesime di compiere operazioni anche separatamente, le disposizioni sul rapporto stesso e la sua estinzione potranno essere effettuate da ciascun intestatario separatamente con piena liberazione della Banca anche nei confronti degli altri cointestatari. Tale disposizione separata sul rapporto potra' essere modificata o revocata solo su conformi istruzioni impartite per iscritto da tutti i cointestatari. In ogni caso delle eventuali esposizioni che si venissero a creare, per qualsiasi ragione, sul rapporto, anche per atto o fatto di un solo cointestatario risponderanno nei confronti della Banca tutti i cointestatari in solido tra loro. Nel caso di morte o di sopravvenuta incapacita' di agire di uno dei cointestatari del rapporto ciascuno degli altri cointestatari conserva il diritto di disporre separatamente sul rapporto. Analogamente lo conservano gli eredi del cointestatario, che saranno pero' tenuti ad esercitarlo tutti insieme, ed il legale rappresentante dell'interdetto e dell'inabilitato. DETERMINAZIONE E MODIFICA DELLE CONDIZIONI La Banca, qualora sussista un giustificato motivo, si riserva la facolta' di modificare le condizioni economiche applicate ai singoli contratti di durata posti in essere con il Cliente, al quale saranno rese note mediante 'Proposta di modifica unilaterale del contratto', con preavviso minimo di 30 giorni, nel rispetto di quanto previsto dall'art. 118 del D. Lgs. 1 settembre 1993, n La modifica si intende approvata ove il Cliente non receda, senza spese, dal contratto entro 60 giorni dal ricevimento della 'Proposta di modifica unilaterale del contratto' con applicazione in sede di liquidazione del rapporto, delle condizioni precedentemente praticate. In ogni caso, nei contratti di durata, il Cliente ha sempre la facolta' di recedere dal contratto senza penalita' e senza spese di chiusura. ESECUZIONE DEGLI INCARICHI CONFERITI DALLA CLIENTELA La Banca ha facolta' di assumere o meno specifici incarichi del Cliente, dando allo stesso comunicazione dell'eventuale rifiuto. Il Cliente ha facolta' di revocare ai sensi dell'art c.c. l'incarico conferito alla Banca finche' l'incarico stesso non abbia avuto un principio di esecuzione. B) CONDIZIONI GIURIDICHE CONTO DEPOSITOONLINE CONTRATTO DI DEPOSITOONLINE Il depositoonline e' un prodotto con il quale la Banca svolge un servizio per conto del Cliente, custodendone il denaro, mantenendolo nella disponibilita' dello stesso e corrispondendo degli interessi. Ciascun singolo Cliente potra' essere intestatario al massimo di un depositoonline, escluse le cointestazioni.

10 SERVIZIO DI MULTICANALITA' INTEGRATA Per la sottoscrizione di depositoonline e' necessario che tutti gli intestatari del Conto siano titolari del servizio di Multicanalita' Integrata. Se i richiedenti non sono gia' titolari di detto servizio, contestualmente a depositoonline e' necessario sottoscrivere il contratto di Multicanalita' Integrata. Nel caso in cui il richiedente di depositoonline abbia gia' sottoscritto il Servizio di Multicanalita' Integrata (compresa la versione multicanale del servizio Spider) precedentemente all'acquisto di depositoonline, allo stesso viene gratuitamente collegato il rapporto di depositoonline, attivando le funzioni da questo supportate e conservandone gli archivi. PROMOZIONI Con promozioni si intendono particolari condizioni contrattuali, valide fino a un termine specificato, in merito, a titolo esemplificativo, al tasso creditore o alla giacenza media necessaria per l'esenzione dall'imposta di bollo. Dette condizioni sono migliorative rispetto a quelle di base previste per depositoonline. Qualora l'adesione a una promozione avvenga non contestualmente alla sottoscrizione di depositoonline, e' addebitata una commissione di tenuta conto nella misura indicata nelle Condizioni Economiche del presente Contratto. SERVIZI E PRODOTTI NON COLLEGABILI Non e' possibile collegare a depositoonline i seguenti servizi o prodotti: concessione di Aperture di Credito e qualsiasi altra forma di finanziamento, convenzioni di assegno, carte di debito o di credito, deposito titoli. VERSAMENTI SU DEPOSITOONLINE I versamenti sul depositoonline, da parte del Cliente o di terzi, possono essere effettuati tramite bonifici o autorizzazione permanente di addebito RID provenienti da un conto corrente in essere presso un altro Istituto Bancario con sede nel territorio italiano, non appartenente al Gruppo Montepaschi, ovvero tramite altre modalita' che la Banca si riserva di attivare. Non sono consentiti versamenti di contante e/o assegni. PRELEVAMENTI I prelevamenti dal depositoonline possono essere effettuati, entro il limite del saldo del conto di deposito 'tramite: bonifico; giroconto; ricarica di carte prepagate; contanti, in filiale.' IMPOSTA DI BOLLO PER PRODUZIONE DI ESTRATTO CONTO Limposta di Bollo per produzione dell'estratto Conto e' addebitata al Cliente secondo quanto indicato nelle Condizioni Economiche. La Banca puo' assumere a proprio carico tale imposta per un periodo di tempo limitato e a condizioni prestabilite (es. rispetto di una giacenza media minima sul depositoonline) e/o in occasione di promozioni. Il calcolo della giacenza media, con finalita' di verifica se il Cliente abbia diritto allagevolazione, viene eseguito mensilmente dalla Banca, escludendo eventuali operazioni registrate lultimo giorno lavorativo del mese. CHIUSURA PERIODICA DEL CONTO E REGOLAMENTO DEGLI INTERESSI, COMMISSIONI E SPESE Gli interessi sono riconosciuti al correntista o dallo stesso corrisposti nella misura pattuita ed indicata nelle condizioni economiche applicate al rapporto. I rapporti di dare e avere relativi al conto, sia con saldo debitore o creditore, vengono regolati con identica periodicita', portando in conto con valuta 'data regolamento' dell'operazione, gli interessi, le commissioni e le spese ed applicando le trattenute fiscali di legge. Il saldo risultante dalla chiusura periodica produce interessi secondo le medesime modalita'. Il saldo risultante a seguito della chiusura definitiva del conto produce interessi nella misura pattuita e indicata nelle condizioni economiche applicate al rapporto; su tali interessi non e' consentita la capitalizzazione periodica. APPROVAZIONE DELL'ESTRATTO CONTO L'invio degli estratti conto, ad ogni liquidazione, sara' effettuato dalla Banca entro il termine di 30 giorni dalla data di chiusura (art e 1832 c.c. e art. 119 D. Lgs n. 385). CONTO NON MOVIMENTATO Qualora il conto non abbia avuto movimenti da oltre un anno e presenti un saldo creditore non superiore a euro 258,23, la banca cessa di corrispondere gli interessi, di addebitare le spese di gestione del conto corrente e di inviare lestratto conto. Ai fini del comma precedente non si considerano movimenti, ancorche' compiuti nel corso dellanno ivi previsto, ne' le disposizioni impartite da terzi, ne' le operazioni che la banca effettua diniziativa (quali, ad esempio, laccredito di interessi ed il recupero di spese) ovvero in forza di prescrizioni di Legge o amministrative. RECESSO Ognuna delle parti puo' recedere dal contratto di conto corrente e/o dalla inerente convenzione di assegno in qualsiasi momento, dandone comunicazione per scritto e con preavviso di 15 giorni a mezzo raccomandata a.r., ovvero senza preavviso in caso di giustificato motivo o giusta causa. La liquidazione definitiva del conto avviene entro il mese successivo alla data in cui il recesso e' divenuto operante o il conto e' altrimenti cessato. C) CONDIZIONI GIURIDICHE DEL SERVIZIO BONIFICI CONTENUTO DELLA RICHIESTA La Banca esegue il bonifico su presentazione o invio, da parte del Cliente, dell'apposito modulo di richiesta debitamente compilato o di sua disposizione scritta che deve recare tutte le indicazioni occorrenti all'esecuzione. Il Cliente e' responsabile delle indicazioni erronee, non precise o insufficienti. SPETTANZE DELLA BANCA La Banca esegue il bonifico per l'intero importo; le spese e spettanze della Banca vengono corrisposte a parte dal Cliente. LIMITI DI RESPONSABILITA' DELLA BANCA

11 11 1 La Banca non risponde della mancata esecuzione per cause ad essa non imputabili quali, ad esempio, casi di forza maggiore, impedimenti od ostacoli determinati da normative vigenti nel luogo di esecuzione, da provvedimenti od atti di natura giudiziaria o da fatti di terzi. ESECUZIONE E RESPONSABILITA' La Banca e gli enti che partecipano alla esecuzione di un ordine di bonifico rispondono della inosservanza degli obblighi previsti dal D. Lgs. 253/2000 salvo i casi di forza maggiore cosi' come previsto dall'art. 7 del medesimo decreto. LEGENDA * I primi 10 (dieci) bonifici per ciascun mese disposti da canale Internet Banking e Mobile Banking sono gratuiti; dall'11-esimo il costo e' di euro 0,50 per ciascuno. I dieci bonifici gratuiti sono conteggiati cumulando le disposizioni provenienti dai seguenti canali: Internet Banking retail, Mobile Banking.

12 12 A: COGNOME NOME INDIRIZZO CAP CITTÀ SIGLA Siamo lieti di comunicarvi l apertura, a Vostra richiesta odierna ed in seguito alle intese intercorse, dei servizi di cui alle specifiche sezioni del presente contratto. I medesimi saranno regolati, oltre che dalle leggi e dalla disciplina contrattuale relativa a ciascuno di essi e riportata in appresso nelle suddette sezioni, anche dalle sottoindicate "Condizioni generali", nonché dagli usi 1 contemplati dagli artt. 1, 8, 9 delle preleggi. Vi preghiamo cortesemente di volerci restituire, a conferma del presente atto, l allegata copia munita della Vs. firma da apporre due volte negli spazi in calce, quale adesione alle Condizioni economiche e giuridiche in essa contenute e quale approvazione specifica delle clausole onerose. CONDIZIONI GENERALI RELATIVE AL RAPPORTO BANCA - CLIENTE Art. 1 - Diligenza della Banca nei rapporti con la clientela 1. Nei rapporti con la clientela, la Banca è tenuta ad osservare criteri di diligenza adeguati alla sua condizione professionale ed alla natura dell'attività svolta, in conformità a quanto previsto dall'art C.C. 2. Art. 2 - Pubblicità e trasparenza delle condizioni ed Ufficio Reclami della clientela 1. La Banca osserva, nei rapporti con la clientela, le disposizioni di cui al D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 e sue successive integrazioni e modificazioni (Testo Unico delle Leggi Bancarie e creditizie) e le relative disposizioni di attuazione. 2. Per eventuali contestazioni in ordine ai rapporti intrattenuti con la Banca, il cliente può rivolgersi all'ufficio Reclami della stessa e, ove ne ricorrano i presupposti, al Conciliatore Bancario dove è attivo un organismo collegiale, denominato "Ombudsman Giurì bancario", seguendo le modalità indicate nell'apposito Regolamento il cui testo è allegato al presente atto. 3. All atto della sottoscrizione delle presenti condizioni generali la Banca consegna fac-simili di lettere di reclamo. Art. 3 - Esecuzione degli incarichi conferiti dalla clientela 1. La Banca è tenuta ad eseguire gli incarichi conferiti dal cliente nei limiti e secondo le previsioni contenute nei singoli contratti dallo stesso conclusi; tuttavia, qualora ricorra un giustificato motivo, essa può rifiutarsi di assumere l'incarico richiesto, dandone tempestiva comunicazione al cliente. 2. In assenza di particolari istruzioni del cliente, la Banca determina le modalità di esecuzione degli incarichi con diligenza adeguata alla propria condizione professionale e comunque tenendo conto degli interessi del cliente e della natura degli incarichi stessi. 3. In relazione agli incarichi assunti, la Banca, oltre alla facoltà ad essa attribuita dall'art C.C. 3, è comunque autorizzata, ai sensi e per gli effetti di cui all'art C.C. 4, a farsi sostituire nell'esecuzione dell'incarico da un proprio corrispondente anche non bancario. 4. Il cliente ha facoltà di revocare, ai sensi dell'art C.C. 5, l'incarico conferito alla Banca finché l'incarico stesso non abbia avuto un principio di esecuzione, compatibilmente con le modalità dell'esecuzione medesima. Art. 4 - Invio di corrispondenza alla Banca 1. Le comunicazioni, gli ordini e qualunque altra dichiarazione del cliente, diretti alla Banca, vanno fatti pervenire allo sportello presso il quale sono intrattenuti i rapporti. 2. Il cliente curerà che le comunicazioni e gli ordini redatti per iscritto, nonché i documenti in genere, diretti alla Banca - ivi compresi i titoli di credito - siano compilati in modo chiaro e leggibile. Art. 5 - Invio della corrispondenza alla clientela 1. L'invio al cliente di lettere o di estratti conto, le eventuali notifiche e qualunque altra dichiarazione o comunicazione della Banca - anche relativi alle presenti "Condizioni generali" saranno fatti al cliente con pieno effetto all'ultimo indirizzo comunicato per iscritto. 2. In mancanza di diverso accordo scritto, quando un rapporto è intestato a più persone, le comunicazioni, le notifiche e l'invio degli estratti conto vanno fatti dalla Banca ad uno solo dei cointestatari all'ultimo indirizzo da questi indicato per iscritto e sono operanti a tutti gli effetti anche nei confronti degli altri. Art. 6 - Identificazione della clientela e di altri soggetti che entrano in rapporto con la Banca 1. All'atto della costituzione dei singoli rapporti, il cliente è tenuto a fornire alla Banca i dati identificativi propri e delle persone eventualmente autorizzate a rappresentarlo, in conformità alla normativa vigente anche in materia di antiriciclaggio. 2. Al fine di tutelare il proprio cliente, la Banca valuta, nello svolgimento delle operazioni comunque connesse ad atti di disposizione del medesimo l'idoneità dei documenti eventualmente prodotti come prova dell'identità personale dei soggetti che entrano in rapporto con essa (quali portatori di assegni, beneficiari di disposizioni di pagamento, ecc.). Art. 7 - Deposito delle firme autorizzate 1. Le firme del cliente e dei soggetti a qualsiasi titolo autorizzati ad operare nei rapporti con la Banca sono depositate presso lo sportello ove il relativo rapporto è intrattenuto. 2. Il cliente e i soggetti di cui al comma precedente sono tenuti ad utilizzare, nei rapporti con la Banca, la propria sottoscrizione autografa in forma grafica corrispondente alla firma depositata, ovvero - previo accordo fra le parti - nelle altre forme consentite dalle vigenti leggi (es. firma elettronica). Art. 8 - Poteri di rappresentanza 1. Il cliente è tenuto a indicare per iscritto le persone autorizzate a rappresentarlo nei suoi rapporti con la Banca, precisando gli eventuali limiti delle facoltà loro accordate. 2. Le revoche e le modifiche delle facoltà concesse alle persone autorizzate, nonché le rinunce da parte delle medesime, non saranno opponibili alla Banca finché questa non abbia ricevuto la relativa comunicazione inviata a mezzo di lettera raccomandata, telegramma, telex, telefax, oppure la stessa sia stata presentata allo sportello presso il quale è intrattenuto il rapporto e non sia trascorso almeno 1 giorno dalla ricezione; ciò anche quando dette revoche, modifiche e rinunce siano state rese di pubblica ragione. 3. Salvo disposizione contraria, l'autorizzazione a disporre sul rapporto, conferita successivamente, non determina revoca implicita delle precedenti autorizzazioni. 4. Quando il rapporto è intestato a più persone, i soggetti autorizzati a rappresentare i cointestatari devono essere nominati per iscritto da tutti. La revoca delle facoltà di rappresentanza può essere effettuata, in deroga all'art C.C. 6, anche da uno solo dei cointestatari mentre la modifica delle facoltà deve essere fatta da tutti. Per ciò che concerne la forma e gli effetti delle revoche, modifiche e rinunce, vale quanto stabilito al comma precedente. Il cointestatario che ha disposto la revoca è tenuto ad informarne gli altri cointestatari. 5. Le altre cause di cessazione delle facoltà di rappresentanza non sono opponibili alla Banca sino a quando essa non ne abbia avuto notizia legalmente certa. Ciò vale anche nel caso in cui il rapporto sia intestato a più persone. Art. 9 - Cointestazione del rapporto con facoltà di utilizzo disgiunto 1. Quando il rapporto è intestato a più persone con facoltà per le medesime di compiere operazioni separatamente, le disposizioni relative al rapporto medesimo possono essere effettuate da ciascun intestatario separatamente con piena liberazione della Banca anche nei confronti degli altri cointestatari. Tale facoltà di disposizione separata può essere modificata o revocata solo su conformi istruzioni impartite per iscritto alla Banca da tutti i cointestatari. L'estinzione del rapporto può invece essere effettuata su richiesta anche di uno solo di essi, che dovrà avvertirne tempestivamente gli altri. 2. I cointestatari rispondono in solido fra loro nei confronti della Banca per tutte le obbligazioni che si venissero a creare, per qualsiasi ragione, anche per atto o fatto di un solo cointestatario, ed in particolare per le obbligazioni derivanti da concessioni di fido ancorchè accordate ad uno soltanto ed ignote agli altri. 3. Nel caso di morte o di sopravvenuta incapacità di agire di uno dei cointestatari del rapporto, ciascuno degli altri conserva il diritto di disporre separatamente sul rapporto. Analogamente lo conservano gli eredi del cointestatario, che sono però tenuti ad esercitarlo tutti insieme, ed il legale rappresentante dell'incapace. 4. Nei casi di cui al precedente comma, la Banca deve pretendere il concorso di tutti i cointestatari e degli eventuali eredi e del legale rappresentante dell'incapace, quando da uno di essi le sia stata comunicata opposizione anche solo con lettera raccomandata.

13 Art Diritto di garanzia 1. La Banca, verso il cliente che non rivesta la qualità di consumatore ai sensi dell'art bis comma secondo Codice Civile, è investita di diritto di pegno e di diritto di ritenzione sui titoli o valori di pertinenza del cliente comunque detenuti dalla Banca stessa o che pervengano ad essa successivamente, a garanzia di qualunque suo credito - anche se non liquido ed esigibile ed anche se assistito da altra garanzia reale o personale - già in essere o che dovesse sorgere verso il cliente, rappresentato da saldo passivo di conto corrente e/o dipendente da qualunque operazione bancaria, quale ad esempio: finanziamenti sotto qualsiasi forma concessi, aperture di credito, aperture di crediti documentari, anticipazioni su titoli o su merci, anticipi su crediti, sconto o negoziazione di titoli o documenti, rilascio di garanzie a terzi, depositi cauzionali, riporti, compravendita titoli e cambi, operazioni di intermediazione o prestazioni di servizi. Il diritto di pegno e di ritenzione sono esercitati sugli anzidetti titoli o valori o loro parte per importi congruamente correlati ai crediti vantati dalla Banca e comunque non superiore a due volte il predetto credito. In particolare, le cessioni di credito e le garanzie pignoratizie a qualsiasi titolo fatte o costituite a favore della Banca stanno a garantire anche ogni altro credito, in qualsiasi momento sorto, pure se non liquido ed esigibile, della Banca medesima, verso la stessa persona. Art Compensazione 1. Quando esistono tra la Banca ed il cliente più rapporti o più conti di qualsiasi genere o natura, anche di deposito, ancorché intrattenuti presso dipendenze italiane ed estere della Banca medesima, ha luogo in ogni caso la compensazione di Legge ad ogni suo effetto. 2. Al verificarsi di una delle ipotesi previste dall'art C.C. 7, o al prodursi di eventi che incidano negativamente sulla situazione patrimoniale, finanziaria o economica del cliente, in modo tale da porre palesemente in pericolo il recupero del credito vantato dalla Banca, quest'ultima ha altresì il diritto di valersi della compensazione ancorché i crediti, seppure in monete differenti, non siano liquidi ed esigibili e ciò in qualunque momento senza obbligo di preavviso e/o formalità, fermo restando che dell'intervenuta compensazione - contro la cui attuazione non potrà in nessun caso eccepirsi la convenzione di assegno - la Banca darà pronta comunicazione scritta al cliente. 3. Se il rapporto è intestato a più persone, la Banca ha facoltà di valersi dei diritti di cui al comma precedente ed all'art. 9, sino a concorrenza dell'intero credito risultante, anche nei confronti di conti e di rapporti di pertinenza di alcuni soltanto dei cointestatari. 4. La facoltà di compensazione prevista nel comma 2 è esclusa nei rapporti in cui il cliente riveste la qualità di consumatore ai sensi dell'art.3 del codice del consumo (D.Lgs 6 settembre 2005, n. 206) salvo successivo diverso specifico accordo con il cliente stesso. Art Solidarietà e indivisibilità delle obbligazioni assunte dalla clientela ed imputazione dei pagamenti 1. Tutte le obbligazioni del cliente verso la Banca, ed in particolare quelle derivanti da concessioni di fido, si intendono assunte - pure in caso di cointestazione - in via solidale e indivisibile anche per gli eventuali aventi causa a qualsiasi titolo dal cliente stesso. 2. Qualora sussistano più rapporti di debito verso la Banca, il cliente ha diritto di dichiarare ai sensi e per gli effetti dell art. 1193, comma 1, C.C. nel momento del pagamento quale debito intende soddisfare. In mancanza di tale dichiarazione e salvo il caso che si tratti di consumatore, la Banca può imputare in deroga all art. 1193, comma 2, C.C. 8 i pagamenti effettuati dal cliente, o le somme comunque incassate da terzi, ad estinzione o decurtazione di una o più delle obbligazioni assunte dal cliente medesimo dandone comunicazione a quest ultimo. Art Determinazione e modifica delle condizioni 1. Le condizioni economiche applicate ai rapporti posti in essere con il cliente sono indicate nelle specifiche Sezioni Condizioni economiche che costituiscono parte integrante del presente atto. 2. La Banca, qualora sussista un giustificato motivo, si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche e contrattuali applicate ai singoli contratti di durata posti in essere con il cliente, al quale saranno rese note mediante Proposta di modifica unilaterale del contratto, con preavviso minimo di 30 giorni, nel rispetto di quanto previsto dall art. 118 del D.Lgs 1 settembre 1993, n La modifica si intende approvata ove il cliente non receda, senza spese, dal contratto entro 60 giorni dal ricevimento della Proposta di modifica unilaterale del contratto, con applicazione, in sede di liquidazione del rapporto, delle condizioni precedentemente praticate. 4. In ogni caso, nei contratti di durata, il cliente ha sempre la facoltà di recedere dal contratto senza penalità e senza spese di chiusura. Art Oneri fiscali 1. Gli oneri fiscali, che la Banca dovesse sostenere in relazione ai rapporti posti in essere con il cliente, sono a carico dello stesso. Art Legge applicabile e Foro Competente I rapporti con la clientela sono regolati, salvo accordi specifici, dalla Legge italiana. 2. Per ogni controversia che potesse sorgere tra le parti in relazione al contratto il Foro competente è quello previsto dalla Legge italiana (cfr. Artt. 1 e ss. Cpc). Qualora il Cliente rivesta la qualifica di consumatore, il foro competente è determinato secondo le disposizioni di cui agli articoli 1469-bis e 1469-ter Codice Civile. Art Perfezionamento e decorrenza degli effetti del contratto concluso a distanza Il Cliente dovrà restituire/trasmettere alla Banca, anche a mezzo di posta elettronica se munito di firma digitale, la documentazione contrattuale sottoscritta unitamente ai documenti necessari affinchè la Banca possa espletare correttamente le procedure di identificazione del Cliente ai sensi del Dlgs n. 231 del ( antiriciclaggio ). Il presente contratto si perfeziona solo dopo che la Banca abbia ricevuto tutta la documentazione contrattuale debitamente sottoscritta dal Cliente ed abbia provveduto alla corretta identificazione del Cliente medesimo ai sensi e per gli effetti del Dlgs n. 231 del ( antiriciclaggio ). Nel caso di esito positivo, la Banca provvederà a comunicare al Cliente, con le modalità dal medesimo indicate, il momento dell attivazione del rapporto dal quale decorreranno anche gli effetti del contratto. Art Recesso nel caso di contratto concluso a distanza Il Cliente/consumatore, nel caso di commercializzazione a distanza del presente contratto ai sensi e per gli effetti dell art. 67-duodecies del Codice del Consumo (Dlgs n. 206 del e successive modifiche), dispone di un termine di 14 (quattordici) giorni per recedere dal contratto senza oneri e senza dover indicare il motivo, salvo quanto previsto dal successivo art. 67-terdecies. Detto termine decorre dalla data di perfezionamento del contratto medesimo. L efficacia del contratto relativo ai servizi di investimento, salve le eccezioni previste dall art. 67-duodecies, 5 comma del Codice del Consumo, è sospesa durante la decorrenza del termine previsto per l esercizio del diritto di recesso. Il Cliente è tenuto a comunicare il recesso con una raccomandata con ricevuta di ritorno da inviare alla Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, presso la scrivente Agenzia. La richiesta da parte del cliente/consumatore di compiere un atto dispositivo a valere sul rapporto equivale alla richiesta di inizio esecuzione ai sensi e per gli effetti dell art. 67-terdecies, 1 comma Codice del Consumo. Art. 18 Rapporto fre le presenti condizioni generali e le condizioni giuridiche che regolano le singole sezioni del contratto In caso di divergenza tra le previsioni contenute nella sezione Condizioni generali Banca Cliente e quelle previste nelle successive Sezioni relative agli specifici servizi, prevarrà quanto indicato in tali ultime Sezioni 1 Nel riferimento agli usi applicabili al rapporto va tenuto presente l art. 117, comma 6, Testo Unico delle Leggi Bancarie e creditizie, che ritiene nulle soltanto quelle clausole contrattuali di rinvio agli usi per la determinazione dei tassi di interesse e di ogni altro prezzo e condizione praticate nonché quelle che prevedono tassi, prezzi e condizioni più sfavorevoli per i clienti di quelli pubblicizzati. 2 Art. 1176, C.C.: Nell adempiere l obbligazione il debitore deve usare la diligenza del buon padre di famiglia. Nell adempimento delle obbligazioni inerenti l esercizio di un attività professionale, la diligenza deve valutarsi con riguardo alla natura dell attività esercitata. 3 Art. 1856, C.C.: La Banca risponde secondo le regole del mandato, per l esecuzione di incarichi ricevuti dal correntista o da altro cliente. Se l incarico deve eseguirsi su una piazza dove non esistono filiali della Banca, questa può incaricare dell esecuzione un altra Banca o un suo corrispondente. 4 Art. 1717, C.C.: Il mandatario che, nell esecuzione del mandato, sostituisce altri a se stesso, senza esservi autorizzato o senza che ciò sia necessario per la natura dell incarico, risponde dell operato della persona sostituita. Se il mandante aveva autorizzato la sostituzione senza indicare la persona, il mandatario risponde soltanto quando è in colpa della scelta. Il mandatario risponde delle istruzioni che ha impartite al sostituto. Il mandante può agire direttamente contro la persona sostituita dal mandatario. 5 Art. 1373, C.C.: Se a una delle parti è attribuita la facoltà di recedere dal contratto, tale facoltà può essere esercitata finché il contratto non abbia avuto un principio di esecuzione. Nei contratti a esecuzione continuata o periodica, tale facoltà può essere esercitata anche successivamente, ma il recesso non ha effetto per le prestazioni già eseguite o in corso di esecuzione. Qualora sia stata stipulata la prestazione di un corrispettivo per il recesso, questo ha effetto quando la prestazione è eseguita. E salvo in ogni caso il patto contrario. 6 Art. 1726, C.C.: "Se il mandato è stato conferito da più persone con unico atto e per un affare d'interesse comune, la revoca non ha effetto qualora non sia fatta da tutti i mandanti, salvo che ricorra una giusta causa. 7 Art. 1186, C.C.: "Quantunque il termine sia stabilito a favore del debitore, il creditore può esigere immediatamente la prestazione se il debitore è divenuto insolvente o ha diminuito, per fatto proprio, le garanzie che aveva date o non ha dato le garanzie che aveva promesse". 8 Art. 1193, C.C.: "Chi ha più debiti della medesima specie verso la stessa persona può dichiarare, quando paga, quale debito intende soddisfare. In mancanza di tale dichiarazione, il pagamento deve essere imputato al debito scaduto; tra più debiti scaduti, a quello meno garantito; tra più debiti ugualmente garantiti, al più oneroso per il debitore; tra più debiti ugualmente onerosi, al più antico. Se tali criteri non soccorrono, l'imputazione è fatta proporzionalmente ai vari debiti".

14 9 Art. 118, D.Lgs. n. 385/1993: Nei contratti di durata può essere convenuta la facoltà di modificare unilateralmente i tassi, i prezzi e le altre condizioni di contratto qualora sussista un giustificato motivo nel rispetto di quanto previsto dall art. 1341, secondo comma, del codice civile. Qualunque modifica unilaterale delle condizioni contrattuali deve essere comunicata espressamente al cliente secondo modalità contenenti in modo evidenziato la formula: Proposta di modifica unilaterale del contratto, con preavviso minimo di trenta giorni, in forma scritta o mediante altro supporto durevole preventivamente accettato dal cliente. La modifica si intende approvata ove il cliente non receda, senza spese, dal contratto entro sessanta giorni. In tal caso, in sede di liquidazione del rapporto, il cliente ha diritto all applicazione delle condizioni precedentemente praticate. Le variazioni contrattuali per le quali non siano state osservate le prescrizioni del presente articolo sono inefficaci, se sfavorevoli per il cliente. Le variazioni dei tassi di interesse conseguenti a decisioni di politica monetaria riguardano contestualmente sia i tassi debitori che quelli creditori, e si applicano con modalità tali da non recare pregiudizio al cliente. ====================================================================================================================================== FINE SPAZIO UTILIZZABILE DELLA PAGINA CORRENTE

15 CONTO CORRENTE BANCARIO Filiale: 1234 C/C n ,12 Condizioni economiche - Sezione CONTO CORRENTE BANCARIO Intestato a: COGNOME NOME Indirizzo Postale INDIRIZZO CAP CITTÀ SIGLA Coordinate bancarie Italia X XXXXX XXXXXXXXXXXX Estero IT XX X XXXXX XXXXXXXXXXXX ELENCO DELLE CONDIZIONI AL ORE - * TASSO A CREDITO INDICIZZATO: CON CAPITALIZZAZIONE TRIMESTRALE TAN 0,592% TAE 0,593% -TASSO A DEBITO : CON CAPITALIZZAZIONE TRIMESTRALE TAN 12,850% TAE 13,482% PER SCONFINAMENTI E/O SCOPERTI SE AUTORIZZATI -SPESE DI CONTO : TIPO GESTIONE SPESE: COSTI UNITARI A RAGGRUPPAMENTO CAUSALI OP. DIVERSE ED INTERNE 0,00 PRELEVAMENTI PER CASSA 2,60 OPERAZIONI ESENTI 0,00 OPERAZ.NI TITOLI/ESTERO 0,00 DISP.DIVERSE INC./PAG. 0,00 OP.NI CARTE-SELF SERV. 0,00 OPERAZ.SPORT.AUTOMATICI 0,00 OPERAZIONI PORTAFOGLIO 0,00 BONIFICI 0,00 VERS. E OP.NI PER CASSA 0,00 -SPESE FISSE AD OGNI LIQUIDAZIONE: 0,00 -REC. SPESE PROD. E/C DI SPORT. 1,10 (CIASCUNO) -COMMISSIONE DI TENUTA CONTO PER ADESIONE A PROMOZIONI NON CONTESTUALI ALLA SOTTOSCRIZIONE 5,00 -IMPOSTA BOLLO PER PROD. E/C 34,20 (SU BASE ANNUA) ESENZIONE DA IMP.BOLLO SE LA GIACENZA MEDIA NEL MESE E' SUPERIORE A EURO 9.999,99 SPESE INVIO E/C E CORRISPONDENZA: SECONDO LE TARIFFE POSTALI VIGENTI (ESENTE CON L'ATTIVAZIONE AUTOMATICA DI DOCUMENTI ON LINE) SPESE PRODUZIONE E/C PERIODICO: 0,00 -SPESE DI ESTINZIONE C/C 0,00 TAN = TASSO ANNUO NOMINALE (AL LORDO DELLA RITENUTA FISCALE) TAE = TASSO ANNUO EFFETTIVO (AL LORDO DELLA RITENUTA FISCALE) * LA REMUNERAZIONE PREVISTA E' PARAMETRATA AL TASSO: - MEDIA MENSILE DELL'EURIBOR A TRE MESI SU BASE 360, RILEVATA DA "IL SOLE 24 ORE" (O ALTRO QUOTIDIANO EQUIPOLLENTE), DEL MESE SOLARE PRECEDENTE A QUELLO DI APPLICAZIONE PIU' 2,40000 PER SALDI FINO A EURO ,00, FINO AL DOPO IL E COMUNQUE PER L'ECCEDENZA RISPETTO AL SALDO MASSIMO DI EURO ,00 SI APPLICA IL TASSO BASE. - MEDIA MENSILE DELL'EURIBOR A TRE MESI SU BASE 360, RILEVATA DA "IL SOLE 24 ORE" (O ALTRO QUOTIDIANO EQUIPOLLENTE), DEL MESE SOLARE PRECEDENTE A QUELLO DI APPLICAZIONE MENO 0,70 (TASSO BASE). -CONDIZIONI BONIFICI: BONIFICI DI SPORTELLO A NOSTRE FILIALI Commissioni bonifico singolo da c/c euro 4,25 Commissioni giroconto singolo da c/c euro 0,00 Commissioni stipendio singolo da c/c euro 4,25 Commissioni bonifico singolo per cassa euro 6,25 Commissioni stipendio singolo per cassa euro 6,25 Commissioni unitarie bonifici multipli da c/c euro 4,00 Commissioni unitarie giroconti multipli da c/c euro 4,00 Commissioni unitarie stipendi multipli da c/c euro 4,00 Commissioni unitarie ordini permanenti euro 3,25 Valuta su bonifico singolo da c/c giorni 2 LAV. Valuta su giroconto singolo da c/c giorni 2 LAV. Valuta su stipendio singolo da c/c giorni 2 LAV. Valuta su bonifici singoli per cassa giorni 2 LAV. Valuta su stipendi singoli per cassa giorni 2 LAV. Valuta su bonifici multipli da c/c giorni 2 LAV. Valuta su giroconti multipli da c/c giorni 2 LAV. Valuta su stipendi multipli da c/c giorni 2 LAV. BONIFICI IN ARRIVO DA CORRISPONDENTI Valuta su bonifici giorni 1 LAV. Valuta su giroconti giorni 1 LAV. Valuta su stipendi giorni 1 LAV. Valuta su ordini permanenti da corrispondenti giorni 3 LAV. BONIFICI DI SPORTELLO A CORRISPONDENTI Comm. unit. bonifici di imp. rilevante o urgenti da c/c euro 5,50 Comm. unit. giroconti di imp. rilevante o urgenti da c/c euro 5,50 Commissioni bonifico singolo da c/c euro 5,50 Commissioni giroconto singolo da c/c euro 5,50 Commissioni stipendio singolo da c/c euro 5,50 Commissioni bonifico singolo per cassa euro 6,75 Commissioni stipendio singolo per cassa euro 6,75 Commissioni unitarie bonifici multipli da c/c euro 5,25 Commissioni unitarie giroconti multipli da c/c euro 5,25 Commissioni unitarie stipendi multipli da c/c euro 5,25

16 Commissioni unitarie ordini permanenti euro 4,00 Valuta bonifici di importo rilevante o urgenti da c/c giorni 3 LAV. Valuta giroconti di importo rilevante o urgenti da c/c giorni 3 LAV. Valuta su bonifico singolo da c/c giorni 3 LAV. Valuta su giroconto singolo da c/c giorni 3 LAV. Valuta su stipendio singolo da c/c giorni 3 LAV. Valuta su bonifici singoli per cassa giorni 4 LAV. Valuta su stipendi singoli per cassa giorni 4 LAV. Valuta su bonifici multipli da c/c giorni 3 LAV. Valuta su giroconti multipli da c/c giorni 3 LAV. Valuta su stipendi multipli da c/c giorni 3 LAV. CONDIZIONI PARTICOLARI ED ACCESSORIE Commissioni per coordinate bancarie errate/incomplete euro 4,50 Tasso penale per valute antergate % 5,00 Importo minimo penale euro 2,58 Importo massimo penale euro 99999,99 BONIFICI DA REMOTE BANKING A NOSTRE FILIALI Commissioni unitarie bonifici da Mobile Banking euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie giroconti da Mobile Banking euro 0,00 Commissioni unitarie stipendi da Mobile Banking euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie bonifici da Remote Banking Retail euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie giroconti da Remote Banking Retail euro 0,00 Commissioni unitarie stipendi da Remote Banking Retail euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie bonifici da Call Center euro 1,00 Commissioni unitarie giroconti da Call Center euro 0,00 Commissioni unitarie stipendi da Call Center euro 1,00 Valuta su bonifici da Mobile Banking giorni 2 LAV. Valuta su giroconti da Mobile Banking giorni 0 COMP. Valuta su stipendi da Mobile Banking giorni 2 LAV. Valuta su bonifici da Remote Banking Retail giorni 2 LAV. Valuta su giroconti da Remote Banking Retail giorni 0 COMP. Valuta su stipendi da Remote Banking Retail giorni 2 LAV. Valute su bonifici da Call Center giorni 2 LAV. Valute su giroconti da Call Center giorni 0 COMP. Valute su stipendi da Call Center giorni 2 LAV. BONIFICI DA REMOTE BANKING A CORRISPONDENTI Commissioni unitarie bonifici da Mobile Banking euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie giroconti da Mobile Banking euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie stipendi da Mobile Banking euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie bonifici da Remote Banking Retail euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie giroconti da Remote Banking Retail euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie stipendi da Remote Banking Retail euro 0,00 * (fino a 10 al mese, dal 11-esimo EURO 0,50) Commissioni unitarie bonifici da Call Center euro 1,00 Commissioni unitarie giroconti da Call Center euro 1,00 Commissioni unitarie stipendi da Call Center euro 1,00 Valuta su bonifici da Mobile Banking giorni 3 LAV. Valuta su giroconti da Mobile Banking giorni 3 LAV. Valuta su stipendi da Mobile Banking giorni 3 LAV. Valuta su bonifici da Remote Banking Retail giorni 3 LAV. Valuta su giroconti da Remote Banking Retail giorni 3 LAV. Valuta su stipendi da remote Banking Retail giorni 3 LAV. Valuta su bonifici da Call Center giorni 3 LAV. Valuta su giroconti da Call Center giorni 3 LAV. Valuta su stipendi da Call Center giorni 3 LAV. BONIFICI SCT (SEPA CREDIT TRANSFER) IN ARRIVO Commiss. Beneficiario su SCT in arrivo euro 0,00 BONIFICI SCT DI SPORTELLO A NOSTRE FILIALI Commissioni SCT singolo da c/c euro 4,00 Commissioni giroconto singolo da c/c euro 4,00 Commissioni stipendio singolo da c/c euro 4,00 Commissioni stipendio singolo per cassa euro 4,00 Commissioni unitarie SCT multipli da c/c euro 3,60 Commissioni unitarie giroconti multipli da c/c euro 3,60 Commissioni unitarie stipendi multipli da c/c euro 3,60 Commissioni unitarie SCT permanenti euro 3,00 Esenzione commissioni e valute su ordini permanenti euro 0,00 BONIFICI SCT DI SPORTELLO A CORRISPONDENTI Commissioni SCT singolo da c/c euro 5,00 Commissioni giroconto singolo da c/c euro 5,00 Commissioni stipendio singolo da c/c euro 5,00 Commissioni stipendio singolo per cassa euro 5,00 Commissioni unitarie SCT multipli da c/c euro 5,00 Commissioni unitarie giroconti multipli da c/c euro 5,00 Commissioni unitarie stipendi multipli da c/c euro 5,00 Commissioni unitarie SCT permanenti euro 3,60 Esenzione commissioni e valute su ordini permanenti euro 0,00 BONIFICI SCT CONDIZIONI PARTICOLARI E ACCESSORIE Commiss.per CVS ordinante Importo max per bonifici verso Paesi non Italia euro euro 10, ,00

17 Comm. Benef.per SCT in arrivo non accr. automat. euro 0,00 Commiss.per CVS beneficiario euro 10,50 SCT PER CASSA E TOTALIZZATORE A CORRISPONDENTI Commiss. SCT da totalizzatore a corrispondenti caus. 48 euro 5,00 Commiss. SCT da totalizzatore a corrispondenti caus. 27 euro 5,00 SCT PER CASSA E TOTALIZZATORE A CONSORELLE Commiss. SCT da totalizzatore a consorelle caus. 48 Commiss. SCT da totalizzatore a consorelle caus. 27 euro euro 4,00 4,00 VALUTE Giorni standard di regolamento giorni 2 Commissione disposizione SCT urgente euro 5,00 * I primi 10 (dieci) bonifici per ciascun mese disposti da canale Internet Banking e Mobile Banking sono gratuiti; dall'11-esimo il costo e' di euro 0,50 per ciascuno. I dieci bonifici gratuiti sono conteggiati cumulando le disposizioni di bonifico provenienti dai seguenti canali: Internet Banking retail, Mobile Banking. Per i servizi resi con regolamento in conto corrente (operazioni in titoli, incasso di effetti, servizi vari di incasso e pagamento) sono applicate le condizioni rese note mediante avviso esposto nei locali della banca e riportate nei fogli informativi a disposizione della clientela. ===================================================================================================================================== FINE SPAZIO UTILIZZABILE DELLA PAGINA CORRENTE

18 Condizioni giuridiche - Sezione CONTO CORRENTE BANCARIO Art. 1 Oggetto del contratto di depositoonline 1. Il depositoonline è un prodotto con il quale la banca svolge un servizio per conto del cliente, custodendone il denaro, mantenendolo nella disponibilità dello stesso e corrispondendo degli interessi. 2. Ciascun singolo Cliente potrà essere intestatario al massimo di un depositoonline, escluse le cointestazioni. 3. Il titolare può effettuare le operazioni ammesse tramite i canali remoti (art. 2) e tramite filiale. Le operazioni consentite e le relative modalità sono indicati agli artt. 7 e 9. Art. 2 Servizio di Multicanalità Integrata 1. Per la sottoscrizione di depositoonline è necessario che tutti gli intestatari del Conto siano titolari del servizio di Multicanalità Integrata. Se i richiedenti non sono già titolari di detto servizio, contestualmente a depositoonline è necessario sottoscrivere il contratto di Multicanalità Integrata. 2. Per Multicanalità Integrata s intende un accesso unico, valido per tutti i canali remoti abilitati per il collegamento alla Banca (internet, telefono e altro eventualmente reso disponibile dalla tecnologia). Esso permette al cliente di accedere alla Banca, utilizzando credenziali di riconoscimento unificate, tramite i canali resi disponibili, che attualmente sono Internet Banking, Phone Banking e Mobile Banking. 3. La Banca si riserva la facoltà di scegliere, in base ai casi e ai servizi di cui il richiedente sia titolare, la modalità di accesso al servizio di Multicanalità Integrata. La modalità di autenticazione per accedere al Servizio prevede l utilizzo della chiave elettronica, come indicato nella Guida. Tuttavia, nel caso che al Servizio di Multicanalità Integrata non sia collegato almeno un rapporto di conto corrente diverso da depositoonline o il Cliente non sia già titolare di una chiave elettronica associata al Servizio, l autenticazione avviene mediante invio SMS di codici d accesso monouso sul telefono cellulare del titolare (servizio Accesso Dove Vuoi). 4. Nel caso in cui il richiedente di depositoonline abbia già sottoscritto il Servizio di Multicanalità Integrata (compresa la versione multicanale del servizio Spider) precedentemente all acquisto di depositoonline, allo stesso viene gratuitamente collegato il rapporto di depositoonline, attivando le funzioni da questo supportate e conservandone gli archivi. 5. Quando il richiedente di depositoonline sia invece già titolare di uno o più dei servizi Paschihome, PaschiinTel e PaschiinRete, tali servizi vengono convertiti gratuitamente nel Servizio di Multicanalità Integrata, che ne conserva gli archivi, cumulando i dati contenuti in ciascuno dei servizi trasformati. Tale operazione potrebbe comportare l indisponibilità del servizio di Multicanalità Integrata per il tempo necessario a recapitare al titolare le credenziali d accesso. 6. Nel caso di richiesta di estinzione di depositoonline, il Servizio di Multicanalità Integrata resta attivo solo se associato ad almeno un altro rapporto. 7. Per quanto riguarda le norme che regolano il Servizio, si fa riferimento alle Condizioni Giuridiche relative ai Servizi di Multicanalità Integrata. Art. 3 Promozioni 1. Con promozioni si intendono particolari condizioni contrattuali, valide fino a un termine specificato, in merito, a titolo esemplificativo, al tasso creditore o alla giacenza media necessaria per l esenzione dall imposta di bollo. Dette condizioni sono migliorative rispetto a quelle di base previste per depositoonline. 2. Se al momento della sottoscrizione è attiva una promozione, l adesione ad essa è automatica. Successivamente il titolare può aderire a eventuali nuove promozioni per depositoonline anche tramite una specifica funzione del Servizio di Multicanalità Integrata. Qualora l adesione a una promozione avvenga non contestualmente alla sottoscrizione di depositoonline, è addebitata una commissione di tenuta conto nella misura indicata nelle Condizioni Economiche del presente Contratto. 3. Non è consentita l adesione a una nuova promozione qualora il Cliente abbia già sottoscritto una promozione e questa non sia ancora scaduta. Art. 4 Servizi e Prodotti non collegabili 1. Non è possibile collegare a depositoonline i seguenti servizi o prodotti: concessione di Aperture di Credito e qualsiasi altra forma di finanziamento convenzioni di assegno carte di debito o di credito deposito titoli 2. Non è altresì possibile collegare tutti i prodotti o servizi non esplicitamente previsti dal presente contratto. Art. 5 Adesione automatica al Servizio Documenti On Line e al Servizio Stai al Sicuro 1. Con la sottoscrizione del presente contratto l intestatario aderisce in automatico al Servizio Documenti On Line (o altro equivalente eventualmente messo a disposizione dalla Banca) relativamente al rapporto depositoonline, per ricevere, tramite il canale Internet Banking del Servizio di Multicanalità Integrata, le comunicazioni periodiche e le altre comunicazioni che per legge o per contratto non devono necessariamente essere inviate per iscritto. 2. Il Cliente può recedere dal Servizio Documenti on Line e/o richiedere copie cartacee delle comunicazioni inviate: i relativi costi, indicati nelle Condizioni Economiche, sono a suo carico. 3. Con la sottoscrizione del presente contratto l intestatario aderisce in automatico al Servizio Stai al Sicuro (o altro equivalente eventualmente messo a disposizione dalla Banca) relativamente al rapporto depositoonline. Stai Al Sicuro è un servizio che permette al Cliente di essere informato sulle attività svolte sul suo rapporto di conto. Attivando questo servizio il titolare riceverà, sui canali di notifica prescelti ( o SMS), una comunicazione ogni qual volta viene effettuata un operazione dispositiva a valere sul Conto, tramite il canale Internet Banking del Servizio di Multicanalità Integrata, oltre una soglia di sicurezza individuata dalla Banca in relazione al tipo di operazione. 4. Il cliente può recedere dal servizio Stai al Sicuro tramite il canale Internet Banking del Servizio di Multicanalità Integrata. Art. 6 Addebito costi connessi al Servizio di Multicanalità Integrata 1. Gli eventuali costi connessi al Servizio di Multicanalità Integrata, come a titolo esemplificativo e non esaustivo quelli relativi alla notifica al Cliente tramite SMS, vengono addebitati sul depositoonline se, al momento della sottoscrizione, il Cliente non è in possesso di almeno un rapporto di conto corrente a sé intestato o cointestato presso la Banca. Nel caso in cui il richiedente di depositoonline abbia già un conto corrente, i costi di cui al presente articolo sono addebitati su tale conto corrente. Nel caso in cui il Cliente abbia più conti correnti, la Banca può effettuare l addebito su uno di essi, fatta salva la possibilità del Cliente di richiedere la variazione del conto di addebito per gli addebiti successivi. Art. 7 Versamenti su depositoonline 1. I versamenti sul depositoonline, da parte del Cliente o di terzi, possono essere effettuati tramite bonifici o autorizzazione permanente di addebito RID di cui al successivo art. 8, provenienti da un conto corrente in essere presso un altro Istituto Bancario con sede nel territorio italiano, non appartenente al Gruppo Montepaschi, ovvero tramite altre modalità che la Banca si riserva di attivare. 2. Non sono consentiti versamenti di contante e/o assegni.

19 Art. 8 Autorizzazione permanente di addebito RID 1. La Banca si riserva la facoltà di attivare, nei tempi e nei modi più opportuni a proprio giudizio, l accredito tramite Autorizzazione permanente di addebito RID. 2. Sottoscrivendo il modulo servizio di alimentazione RID, anche tramite tecniche di comunicazione a distanza, il Cliente conferisce alla Banca autorizzazione permanente di addebito sul conto corrente in essere presso un altro Istituto Bancario con sede nel territorio italiano, non appartenente al Gruppo Montepaschi. 3. La Banca, con l autorizzazione RID, verifica presso la Banca domiciliataria indicata dal Cliente gli estremi identificativi del conto corrente (IBAN e intestazione) per consentire l eventuale addebito di tutti gli incarichi conferiti dal Cliente. 4. Quando il cliente vuole disporre versamenti tramite RID, impartisce alla Banca una nuova disposizione tramite tecniche di comunicazione a distanza e/o direttamente in filiale. L esecuzione di tale incarico avviene alle condizioni indicate al Cliente (data, valuta) e a condizione che sul conto corrente della Banca domiciliataria vi siano disponibilità sufficienti. 5. Il Cliente può recedere in ogni momento dal servizio di autorizzazione permanente di addebito RID dandone comunicazione alla filiale della Banca presso cui è aperto depositoonline o tramite tecniche di comunicazione a distanza. 6. Eventuali commissioni reclamate dalla Banca domiciliataria per l esecuzione degli incarichi di autorizzazione permanente di addebito RID sono a carico del Cliente. Art. 9 Prelevamenti 1. I prelevamenti dal depositoonline possono essere effettuati, entro il limite del saldo del conto di deposito tramite: - bonifico; - giroconto; - ricarica di carte prepagate; - contanti, in qualsiasi filiale della Banca. Art. 10 Imposta di Bollo per produzione di Estratto Conto 1. L imposta di Bollo per produzione dell Estratto Conto è addebitata al Cliente secondo quanto indicato nelle Condizioni Economiche. 2. La Banca può assumere a proprio carico tale imposta per un periodo di tempo limitato e a condizioni prestabilite (es. rispetto di una giacenza media minima sul depositoonline) e/o in occasione di promozioni. 3. Il calcolo della giacenza media, con finalità di verifica se il Cliente abbia diritto all agevolazione, viene eseguito mensilmente dalla Banca, escludendo eventuali operazioni registrate l ultimo giorno lavorativo del mese. Art Movimentazioni del conto 1. Salva espressa istruzione contraria e salvo che dalla natura dell operazione emerga una diversa esigenza, tutti i rapporti di dare ed avere fra banca e cliente titolare del conto - ivi compresi i bonifici e le rimesse disposti da terzi a favore del cliente medesimo - sono regolati con annotazioni sul conto stesso. 2. Tenuto conto che per i bonifici da eseguire negli Stati Uniti d'america o in altri Paesi in cui le banche danno corso alle relative istruzioni facendo prevalere il codice di conto rispetto alla denominazione del beneficiario esplicitata in chiaro, qualsiasi inconveniente o danno che dovesse derivare dall'eventuale errato pagamento determinato dalla inesatta indicazione del codice da parte del cliente resta a completo carico dello stesso. E inoltre facoltà della banca addebitare in ogni momento gli importi reclamati dalle banche corrispondenti in relazione alle eventuali richieste risarcitorie alle stesse opposte dal beneficiario, nel caso di errata esecuzione degli ordini dipendente da inesatta indicazione del codice da parte del cliente; a tal fine la banca è tenuta a fornire al cliente copia della richiesta di rimborso pervenuta dalle banche corrispondenti. Art Chiusura periodica del conto e regolamento degli interessi, commissioni e spese 1. I rapporti di dare e avere relativi al conto, sia esso debitore o creditore, vengono regolati con identica periodicità, portando in conto, con valuta "data di regolamento" dell operazione, gli interessi, le commissioni e le spese ed applicando le trattenute fiscali di legge. II saldo risultante dalla chiusura periodica così calcolato produce interessi secondo le medesime modalità. 2. Il saldo risultante a seguito della chiusura definitiva del conto produce interessi nella misura pattuita; su questi interessi non è consentita la capitalizzazione periodica. Art Conto non movimentato 1. Qualora il conto non abbia avuto movimenti da oltre un anno e presenti un saldo creditore non superiore a euro 258,23, la banca cessa di corrispondere gli interessi, di addebitare le spese di gestione del conto corrente e di inviare l estratto conto. 2. Ai fini del comma precedente non si considerano movimenti, ancorché compiuti nel corso dell anno ivi previsto, né le disposizioni impartite da terzi, né le operazioni che la banca effettua d iniziativa (quali, ad esempio, l accredito di interessi ed il recupero di spese) ovvero in forza di prescrizioni di Legge o amministrative. Art Approvazione dell estratto conto 1. L invio degli estratti conto, ad ogni chiusura contabile, sarà effettuato dalla banca, entro il termine di giorni 30 dalla data di chiusura, anche in adempimento degli obblighi di cui all art C.C Salvo quanto previsto al successivo comma 3, trascorsi 60 giorni dalla data di ricevimento degli estratti conto senza che sia pervenuto alla banca per iscritto un reclamo specifico, gli estratti conto si intenderanno senz'altro approvati dal cliente. 3. Nel caso di errori di scritturazione o di calcolo, omissioni o duplicazioni di partite, il cliente può esigere la rettifica di tali errori od omissioni nonché l accreditamento con pari valuta degli importi erroneamente addebitati od omessi entro il termine di prescrizione ordinaria (dieci anni) decorrente dalla data di ricevimento dell estratto conto; siffatta rettifica od accreditamento è fatta senza spese per il cliente. Entro il medesimo termine di prescrizione ed a decorrere dalla data di invio dell estratto, la banca può ripetere quanto dovuto per le stesse causali e per indebiti accreditamenti. 4. Salvo quanto disposto in precedenza ai commi 2 e 3, gli eventuali reclami in merito alle operazioni effettuate dalla banca per conto del cliente dovranno essere fatti da questi dal momento in cui sia in possesso della comunicazione di esecuzione, per lettera o telegramma, a seconda che l avviso gli sia stato dato per lettera o telegramma. Trascorsi 30 giorni, l operato della banca si intenderà approvato3.

20 Art Recesso 1. Il cliente e la banca hanno diritto di recedere in qualsiasi momento, dandone comunicazione per iscritto e con il preavviso di 15 giorni - a mezzo raccomandata a.r., ovvero senza preavviso in caso di giustificato motivo o giusta causa - dal contratto di conto corrente, nonché di esigere il pagamento di tutto quanto sia reciprocamente dovuto. Il recesso dal contratto provoca la chiusura del conto. La liquidazione definitiva del conto avviene entro il mese successivo alla data in cui il recesso è divenuto operante o il conto è altrimenti cessato. 1 Art. 2 Delibera CICR 9 febbraio 2000: "Nel conto corrente l accredito e l addebito degli interessi avviene sulla base dei tassi e con le periodicità contrattualmente stabiliti. Il saldo periodico produce interessi secondo le medesime modalità. Nell'ambito di ogni singolo conto corrente deve essere stabilita la stessa periodicità nel conteggio degli interessi creditori e debitori. Il saldo risultante a seguito della chiusura definitiva del conto corrente può, se contrattualmente stabilito, produrre interessi. Su questi interessi non è consentita la capitalizzazione periodica". Art. 6, Delibera CICR 9 febbraio 2000: "I contratti relativi alle operazioni di raccolta del risparmio e di esercizio del credito stipulati dopo l'entrata in vigore della presente Delibera indicano la periodicità di capitalizzazione degli interessi e il tasso di interesse applicato. Nei casi in cui è prevista una capitalizzazione infrannuale viene inoltre indicato il valore del tasso, rapportato su base annua, tenendo conto degli effetti della capitalizzazione. Le clausole relative alla capitalizzazione degli interessi non hanno effetto se non sono specificamente approvate per iscritto". 2 Art. 1713, C.C.: "Il mandatario deve rendere al mandante il conto del suo operato e rimettergli tutto ciò che ha ricevuto a causa del mandato. La dispensa preventiva all'obbligo di rendiconto non ha effetto nei casi in cui il mandatario deve rispondere per dolo o colpa grave". 3 Tale previsione si fonda sull art C.C. per cui: "Il mandatario deve senza ritardo comunicare al mandante l esecuzione del mandato. Il ritardo del mandante a rispondere dopo aver ricevuto tale comunicazione, per un tempo superiore a quello richiesto dalla natura dell'affare o dagli usi, importa approvazione, anche se il mandatario si è discostato dalle istruzioni o ha ecceduto i limiti del mandato". ====================================================================================================================================== FINE SPAZIO UTILIZZABILE DELLA PAGINA CORRENTE

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

Servizio POS - contratto esercenti

Servizio POS - contratto esercenti 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio POS - contratto

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PESCIA-CREDITO COOPERATIVO SOC.COOP. Via Alberghi n. 26-51012 - PESCIA (PT) Tel. : 0572-45941 - Fax: 0572-451621 Email:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 CONTO CORRENTE di CORRISPONDENZA Sez. I Informazioni sulla Banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE Soc. Coop. per azioni Sede legate:

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015 CONDIZIONI GENERALI CHE REGOLANO IL CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO E DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI PER CONTO DEI CLIENTI

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno orientativamente, il tipo o il numero

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169.

OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169. Ministero dell'economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V Il Capo della Direzione OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276 Email: info@bccbarlassina.it - Sito internet:

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri di Consiglio n. 19 del 02/04/2014

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE 2015 Milano - Via Caldera, 21 - Telefono 02 7212.1 - Fax 02 7212.74 - www.compass.it - Capitale euro 0086450159; Iscritta all Albo degli Intermediari Finanziari e all Albo degli Istituti di Moneta Elettronica

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli