Una nuova generazione di sportelli automatici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una nuova generazione di sportelli automatici"

Transcript

1 IQUADERNIDI Una nova generazione di sportelli atomatici accessibili e sabili da ttti A cra di Raffaele Nicolssi Il problema delle barriere tecnologiche è stato affrontato spesso anche slle pagine di Telèma evidenziando come se da n lato le nove tecnologie rappresentassero n elettrizzante novo modo di interagire, lavorare, condividere e divertirsi, dall altro qesta possibilità non fosse alla portata di ttti a casa di na progettazione degli strmenti di interazione realizzata senza tenere conto delle esigenze particolari e diverse di na consistente fetta della popolazione: i disabili. In La disabilità in Italia, pbblicazione del 2009 a cra dell ISTAT, il dato rigardante il nmero di disabili nel nostro Paese è impressionante: qasi il 5% della popolazione italiana soffre di na qalche forma di disabilità e qasi la metà di qesta è rappresentata da persone anziane. Un errore in ci spesso si incorre è qello di sottovaltare o disinteressarsi del problema semplicemente perché facenti parte della porzione di popolazione senza conclamati problemi di disabilità. Si dimentica, però, in qesta sperficiale valtazione che aspicabilmente siamo ttti destinati a invecchiare e che la persona anziana racchide in sé forme spesso lievi, altre volte meno, di disabilità: miopia, difficoltà deamblatorie, ridzione delle capacità ditive, ecc. Progettare le nove tecnologie tenendo conto anche di qeste categorie di persone prodce, qindi, il dplice vantaggio di evitare il loro isolamento e semplificare la vita alle persone anziane. Inoltre la Commissione Eropea ha spesso evidenziato la positiva ricadta economica derivante dall allargamento del mercato alle nove tecnologie. La progettazione accessibile ha proprio l obiettivo di realizzare prodotti e servizi in modo che possano essere sati anche da persone dotate di disabilità o da persone anziane. In pratica si tratta di adattare l ambiente alle necessità della persona e non aspettarsi che avvenga il contrario. Oggi all idea di progettazione accessibile ci si riferisce anche con sinonimi come progettazione senza barriere o progettazione niversale e spesso il so concetto tende a ricadere nell ambito disciplinare dell ergonomia. L obiettivo ltimo è qello di rendere il disabile, o l anziano, indipendente dagli altri nelle attività di ttti giorni, che siano qelle di prepararsi il pasto o di prelevare dei soldi al bancomat. Proprio sl problema legato all so dei terminali pbblici - bancomat o biglietterie atomatiche - si è concentrato lo sforzo di n grppo di centri di ricerca eropei che ha dato vita al progetto APSIS4ALL il ci acronimo inglese Accessible Personalised Services In Pblic Digital Terminals for ALL spiega molto bene qali siano le se finalità: rendere accessibile a ttti in modo semplice e personalizzato l so dei terminali pbblici.

2 INDICE UNA NUOVA GENERAZIONE DI SPORTELLI AUTOMATICI ACCESSIBILI E USABILI DA TUTTI t Introdzione 43 La ricerca dell indipendenza 45 La diversità è la cosa che abbiamo in comne 46 Verso n bancomat accessibile 46 Come fnziona 47 Aspetti innovativi 48 Tv digitale terrestre in Sardegna: ecco i primi bilanci Dicembre 2008 / Gennaio 2009 E-Inclsion: accessibilità nella società dell informazione Tecnologia e disabilità: de mondi non ancora globali Il ftro di Internet: Ipv6 n indirizzo per ttti e ttto Il ftro di Internet: Ipv6 n indirizzo per ttti e ttto Intelligenza artificiale: mito o realtà? Ttti pazzi per la ghigliottina, anche i compter Il qaderno di Telèma è stato realizzato dalla Fondazione Ugo Bordoni Presidente: Alessandro Lciano Direttore delle Ricerche: Mario Frllone Cratori del Qaderno: Raffaele Nicolssi Febbraio Marzo Aprile Maggio Gigno La sostenibilità energetica come nova sfida tecnologica Dicembre 2009 / Gennaio 2010 Reti sociali s Internet e Sentiment Analysis 1 Reti sociali s Internet e Sentiment Analysis 2 Le frontiere dell intrattenimento domestico (Re)visioni: alcne tracce per interpretare le mtazioni televisive Aprile / Maggio Gigno Lglio / Agosto / Settembre Ottobre Qanto è larga la banda? Oggi l tente pò misrarla Dicembre / Gennaio 2011 Come misrarsi la banda, contestare gli Operatori e vivere felici Qalità e Internet mobile. Le verità nascoste? 1 Qalità e Internet mobile. Le verità nascoste? 2 La sostenibilità energetica non pò fare a meno dell ICT Febbraio Marzo Aprile / Maggio Gigno Registro Pbblico delle Opposizioni: n opportnità per i cittadini e le imprese Lglio / Agosto / Settembre L opt-ot nel telemarketing è sempre più realtà: dal telefono alla posta, con no sgardo verso Internet Ottobre PANDORA: l ICT per il Crisis Management Dicembre / Gennaio 2012 La ricerca dell indipendenza Nella società moderna i servizi come il trasporto APSIS4ALL di Raffaele Nicolssi, Daniela D Aloisi, Cristina Delog pbblico e qelli bancari sono diventi così efficienti e facilmente disponibili da rendere difficile poterne fare a meno. Come consegenza di qesta forte domanda si è assistito ad no straordinario proliferare di sportelli elettronici, come i bancomat (Fig. 1) e le biglietterie atomatiche, la ci diffsione è diventa così capillare da renderli insostitibili tasselli del tessto rbano delle moderne città. È così forte la loro presenza sl territorio e così adatta alle nostre esigenze che ci è difficile immaginare na normale esistenza senza di loro. Eppre, nonostante qesta nostra dipendenza tecnologica, molte persone devono rinnciare alla comodità di qesti strmenti perché non sono in grado di tilizzarli. Tra qeste persone ci sono sicramente i disabili come, per esempio, chi è costretto s na sedia a rotelle e che per qesto motivo non riesce a raggingere la tastiera del terminale o a leggerne lo schermo, o i non vedenti che non possono sapere cosa il terminale gli sta comnicando attraverso il video, ma anche gli anziani o le persone che semplicemente non possiedono le capacità, l istrzione o la cltra digitale necessaria per poter interagire con qesti apparecchi. Ttte qeste categorie non sono in grado di accedere ai servizi forniti dai terminali elettronici venendosi a trovare, in qesto modo, in na sitazione di grande svantaggio rispetto alle persone a ci qesta possibilità non è preclsa. Il consorzio APSIS4ALL nasce nel 2011 con l intento di colmare i problemi di accessibilità incontrati da qeste persone mirando a consentire loro di poter frire in modo semplice e con maggiore soddisfazione dei servizi forniti dai terminali pbblici e aderisce al Competitiveness and Innovation Framework Programme (CIP) (Fig. 2). Tra gli intenti del progetto APSIS4ALL c è qello di personalizzare l esperienza di tilizzo dell tente, mettendo il terminale in grado di riconoscerlo e mostrare messaggi e feedback adatti al tipo di persona che lo sta tilizzando: con caratteri più grossi per gli ipovedenti, con na particolare combinazione di colori per i daltonici, con la sa linga madre per no straniero, e così via. Del consorzio fanno parte 12 partner provenienti da ttta Eropa (Fig. 7) e con caratteristiche diverse che vanno dalla ricerca alla prodzione indstriale. A fine progetto, nel 2014, APSIS4ALL si propone di mettere in Figra 1. Un modello classico di bancomat (ATM in inglese) 44 45

3 Figra 2. Figra 3. Alcne smartcard. Il Competitiveness and Innovation Framework Programme (CIP) spporta le attività di innovazione (compresa l'eco-innovazione) per favorire n migliore accesso ai finanziamenti e servizi di sostegno alle imprese. campo alcni sistemi atomatici evolti in Spagna della connettività nel tessto rbano, il progetto tronici accessibili e sabili è la Progettazione Incl- i problemi di accessibilità degli tenti sordi ven- e Germania, nazioni nelle qali sono presenti i par- si è concentrato slla progettazione di no spor- siva che deriva dalla Progettazione Universale, se- gono proposti dei sistemi atomatici che trasfor- tner indstriali, per sperimentare sl campo i ri- tello elettronico mlti-fnzionale il ci paradigma condo la qale ogni attività di progettazione deve mano testi scritti in linga dei segni tramite avatar sltati della ricerca. non fosse destinato ad essere sato solo dai ban- tenere conto della varietà di esigenze di ttti i po- segnanti. Per tenti non completamente sordi, La diversità è la cosa che abbiamo in comne comat o dalle rivendite elettroniche dei biglietti per il trasporto pbblico ma potesse essere applicato anche ad altri tipi di biglietterie atomatiche, di- tenziali tenti. Tale concetto trova la sa origine in architettra e nel design dei prodotti. Uno dei risltati più importanti della progettazione niversale è come gli anziani, è possibile tilizzare le cffie bletooth per amentare i livelli adio di no sportello elettronico. Qesta solzione pò essere ti- L attività del progetto APSIS4ALL è iniziata con stribtori di bevande, francobolli, cartoline, etc. che se si tiene conto anche delle esigenze degli lizzata anche per evitare i problemi di privacy e n attento stdio delle esigenze dei disabili con- L oggetto che si sta delineando è n chiosco in- tenti disabili si ottiene n miglioramento generale sicrezza per i non vedenti a ci abbiamo accen- dotto anche grazie ad na forte collaborazione terattivo dalle molteplici fnzionalità, in grado di di ci beneficia qalsiasi tipo di tente. L esempio nato più sopra, evitando appnto che qalcn al- con le diverse associazioni che operano nel set- essere sato per pagamenti, programmi fedeltà, classico è qello delle rampe d accesso che, pro- tro possa sentire le informazioni che l tente tore, è prosegita con n analisi dei molti prodotti biglietteria, spot Wi-Fi, programmi on line e per gettate inizialmente per favorire la mobilità degli scambia con la macchina. Persone con problemi disponibili sl mercato rigardanti il tema dell ac- n infinità di altre applicazioni. Dal pnto di vista tenti in carrozzina, vanno a beneficio di ttti, da di mobilità degli arti speriori (e in particolare le cessibilità per poi concentrarsi sll esplorazione della comnicazione, il chiosco si caratterizza per chi tira n carrello per la spesa o per lo scarico di mani) possono trarre grandi vantaggi nell sare dei progetti esistenti dedicati a sistemi innovativi l accesso facile, ser-friendly, con possibilità di merci a chi spinge n passeggino per bambini, tastiere che possono adattarsi alla posizione e alla di pagamento atomatici. Lo scopo era qello di connessione da remoto, per il rispetto dei principi da chi ha n bastone al pedone qalnqe. Pro- flessibilità delle loro dita, come le cosiddette Ta- porre come basi del progetto ttte le solzioni di privacy e di sicrezza che viene garantita grazie gettare per ttti non significa infatti applicare delle stiere Liqide. emergenti più avanzate integrando le necessità e la domanda dei disabili negli svilppi tecnologici. alle tecnologie più avanzate per l identificazione dell tente. regole restrittive ma, al contrario, aggingere ridondanza. La progettazione inclsiva è qindi Come fnziona Alla fase di ricerca è segito n lavoro di catalogazione e classificazione delle solzioni tecnologiche Verso n bancomat accessibile qella che permette di estendere i benefici dell accessibilità a ttti gli tenti, non limitandosi a Esistono de possibili approcci per interagire con la nova generazione di sportelli atomatici: la per l accessibilità: schermi (3D, tattili, interattivi, La mancanza di accessibilità impedisce ai disabili, particolari categorie. modalità diretta e la modalità indiretta. Nella etc.), sistemi di navigazione indoor che integrano GPS e RFID, reti di sensori, materiali ato-configrabili con comportamento dinamico, tastiere virtali, agli anziani e alle persone con scarsa familiarità con il mondo digitale l tilizzo dei servizi forniti dagli sportelli elettronici. APSIS4ALL non solo Il primo passo per migliorare l interfaccia degli sportelli elettronici attali per gli anziani, i disabili cognitivi e i sordi è semplificare i testi. Altre sol- modalità diretta l tente esege ttte le operazioni allo sportello atomatico, mentre in qella indiretta decide cosa fare prima di arrivare allo sportello e smartphone di ltima generazione e molti altri e che sono solo alcni dei prodotti tecnologici progettati con l intento di soddisfare i crescenti bisogni di inclsione delle persone disabili che vogliono eliminare ogni barriera comnicativa. Volendo appagare le necessità di na società sempre più diversificata, dinamica e flessibile e, contemporaneamente, dovendo affrontare le sfide cerca di eliminare tali barriere ma anche di migliorare l esperienza di ttti gli tenti facendo in modo che gli sportelli elettronici adattino le loro interface in base alle necessità e alle preferenze degli tenti e proponendo nove modalità di interazione anche attraverso l so dei terminali mobili, come gli smartphone. L approccio migliore per progettare sportelli elet- zioni comprendono l so di icone, di combinazioni di parlato e testo, e di icone acstiche. Il parlato pò essere sato per fornire informazioni o dialogare con tenti non vedenti e ipovedenti. Qesto tipo di interfacce pone, però, problemi di privacy e sicrezza che possono essere sperati creando dei contesti in ci gli tenti dialogano con la macchina senza essere ascoltati da altri. Per sperare si reca da esso solo per completare il processo. La modalità diretta (Fig. 4) fnziona attraverso l so di smartcard contactless (Fig. 3) dotate di tecnologia RFID. L tente sa no strmento elettronico come n programma sl proprio compter o sl proprio smartphone per impostare na serie di preferenze personali che verranno, poi, memorizzate slla smartcard. Le preferenze sono di vario tipo e 46 47

4 possono andare dalla scelta della linga, le dimensioni dei caratteri, le voci dei men che desidera dice a barre, come n QrCode (vedi Fig. 5), che qesta sa operazione il sistema genera n co- siano visalizzate sllo schermo del bancomat e viene poi trasmesso allo smartphone oppre n qelle che non desidera avere perché non di so one-time-code, cioè n pin nmerico che pò essere sato solo na volta e che ha na scadenza interesse, i colori, ecc. Ttte le preferenze sono poi memorizzate nella smartcard in modo crittografato temporale, e che gli viene comnicato a video o (vengono segite le specifiche EN ) così attraverso na voce sintetizzata dal sistema sato da garantire la privacy dell tente al qale non resta per la prenotazione. A qesto pnto l tente non da fare altro che recarsi allo sportello atomatico deve fare altro che recarsi allo sportello atomatico e mostrare al lettore il QrCode visalizzato sl e avvicinare la propria tessera al lettore. Le preferenze memorizzate nella carta vengono comnicate proprio smartphone oppre avvicinare la propria allo sportello atomatico che adatta la propria interfaccia alle necessità dell tente che così pò in- slla tastiera per ritirare il biglietto acqistato o i carta al lettore RFID o ancora, digitare il codice teragire con essa in modo semplice e adegato contanti prenotati. alle se esigenze. Entrambi i sistemi sono inoltre dotati di n lteriore Nella modalità indiretta (Fig. 6) gran parte del processo è portato avanti dall tente comodamente stenza telefonica che l tente pò tilizzare in qal- livello di robstezza grazie ad n servizio di assi- da casa propria o in fficio e comnqe ancor prima di trovarsi davanti alla biglietteria atomatica. siasi momento in caso di problemi. Il cliente sa gli strmenti in so possesso e già Aspetti innovativi adattati alle se esigenze attraverso la presenza Alcni dei moderni sportelli atomatici dispongono di tecnologie assistive, come il proprio compter già di sistemi atti a garantire na certa accessibilità o lo smartphone, per decidere le operazioni da come, per esempio, la lettra atomatica delle informazioni presenti sllo schermo attraverso na effettare. Attraverso n sito web o n programma o na applicazione per il proprio smartphone pò, voce sintetizzata. Il grande problema non è tanto per esempio, acqistare n biglietto del treno o nella presenza o meno di sistemi alternativi di presentazione delle informazioni qanto nella decidere di effettare n prelievo. In risposta a man- Figra 4. Processo di prelievo di soldi ad n bancomat attraverso la modalità diretta. Figra 6. Figra 5. canza di no standard che indichi come qesti sistemi debbano essere attivati. Le modalità di attivazione variano non solo da banca a banca ma, addirittra, possono dipendere anche dallo svilppatore del software e dalla sa versione installata. In alcni bancomat, per esempio, la lettra dello schermo pò essere richiamata semplicemente inserendo lo spinotto delle cffie nell apposita presa, altre volte è necessario premere n particolare tasto per n nmero ben definito di volte e in altre sitazioni ancora è necessario toccare n determinato pnto dello schermo e poi confermare l operazione con n tasto della tastiera. La grande innovazione introdotta dal progetto AP- SIS4ALL è proprio qella di omogenizzare le tecniche di attivazione delle interfacce personalizzate, operazione che pò essere svolta semplicemente passando na carta sl lettore dello sportello atomatico, per le carte contactless, oppre inse- QRCODE Il Codice QR è n codice bidimensionale anche detto codice 2D. Si tratta di na matrice composta da modli neri disposti in no schema di forma qadrata e pò contenere caratteri nmerici o alfanmerici. Processo di acqisto attraverso la modalità indiretta. rendola nell apposita fessra per qelle non contactless. Il protocollo di attivazione è in qesto modo comne a ttti gli tenti indipendentemente dalle loro specifiche necessità ed esigenze. Un altro grande limite dei moderni sportelli atomatici è qello di prevedere metodi alternativi di interazione solo per n limitato nmero di disabilità e, inoltre, spesso n singolo sportello è focalizzato s na sola di qeste. Per i non vedenti, per esempio, esistono sportelli bancomat che possono leggere le informazioni a video sando na voce sintetizzata. Lo stesso sportello, però, non pò essere tilizzato con gal vantaggio da n ipovedente o da n sordo, disabilità, qest ltima, che pò portare ad avere difficoltà nella comprensione di testo troppo elaborato. L idea di APSIS4ALL è qella di realizzare sportelli atomatici che siano in grado di adattarsi a molteplici disabilità mostrando testo ingrandito agli ipovedenti, sando 48 49

5 Figra 7. Il consorzio APSIS4ALL. na linga più semplice per i sordi, leggendo i messaggi a voce alta per i non vedenti e così via. L tente pò richiamare l interfaccia a li più congeniale avvicinando o inserendo la carta allo sportello atomatico e trasmettendo, in qesto modo, le proprie preferenze di visalizzazione al Mltimodal Interface Manager (MIM) cioè al modlo software, installato all interno del dispositivo, a ci viene delegato il compito di gestire e modellare l interfaccia in base alle preferenze trasmesse dall tente. La personalizzazione dell interfaccia viene fatta na volta sola dall tente e pò essere richiamata dalla memoria della smartcard dove è stata memorizzata ogni volta che se ne presenta la necessità senza che sia necessario ricordarsi specifici codici di attivazione o dover richiedere l aito di qalcno. L attivazione diventa in qesto modo n processo estremamente natrale e semplice non solo per le persone dotate di disabilità ma anche per altre categorie di persone come qelle illetterate o con scarse capacità tecnologiche alle qali possono essere presentate schermate di più semplice comprensione o agli anziani che possono beneficiare di testo avente na dimensione maggiore così da risltare più leggibile. Il progetto APSIS4ALL introdce, inoltre, dei sistemi di interazione s più canali. L tente non deve più necessariamente svolgere ttte le operazioni stando davanti allo sportello atomatico ma pò prepararle, prima, sando gli strmenti a li più congeniali e accessibili, come compter e smartphone, e completare le operazioni in presenza dello sportello solo alla fine del processo e per ritirare il prodotto richiesto (Fig. 8). Il forte collegamento che si viene ad instarare tra operatore telefonico e fornitore del servizio, banca o trasporto pbblico che sia, rappresenta anche n modo innovativo e semplificato che pò venir sfrttato dal fornitore del servizio per tenere aggiornato il proprio cliente e consentirgli di tenere sotto controllo le proprie operazioni. n Figra 8. Un cliente di no sportello bancomat abilitato all interazione attraverso smartphone. 50

bintec RV Robusti router LTE per applicazioni a banda larga sui veicoli

bintec RV Robusti router LTE per applicazioni a banda larga sui veicoli bintec RV Robsti roter LTE per applicazioni a banda larga si veicoli Networking mobile per veicoli di ttti i tipi La connessione permanente ad Internet è diventata oggi na ovvietà. Sia nel privato, che

Dettagli

Campi elettromagnetici

Campi elettromagnetici IQUADERNIDI Campi elettromagnetici in ambiente di lavoro A cra di Marina Barbiroli Doriana Gidcci e Simona Valbonesi Il contesto normativo in materia di protezione dei lavoratori dall esposizione ai campi

Dettagli

Qualità e Internet mobile

Qualità e Internet mobile IQUADERNIDI Qalità e Internet Le verità nascoste? 2 A cra di Gido Riva L accesso ad Internet in mobilità ha sbìto negli ltimi mesi n esplosione raggardevole; se escldiamo i primi tempi della loro diffsione,

Dettagli

L attenzione verso le cose del passato è sempre più

L attenzione verso le cose del passato è sempre più La gestione della geometria tridimensionale di n oggetto È fondamentale per ogni simlazione nmerica Antonio Giogoli Agiotech Le capacità odierne dell ingegneria inversa aprono novi confini all analista

Dettagli

Dialog 4106 Basic/Dialog 4147 Medium. Manuale d'uso. Telefoni analogici per il sistema di comunicazione MD110

Dialog 4106 Basic/Dialog 4147 Medium. Manuale d'uso. Telefoni analogici per il sistema di comunicazione MD110 Dialog 4106 Basic/Dialog 4147 Medim Telefoni analogici per il sistema di comnicazione MD110 Manale d'so Cover Page Graphic (Grafica di copertina) Place the graphic directly on the page, do not care abot

Dettagli

PANDORA: IQUADERNIDI. l ICT per il Crisis Management

PANDORA: IQUADERNIDI. l ICT per il Crisis Management IQUADERNIDI PANDORA: l ICT per il Crisis Management A cra di Michele Cornacchia, Chiara Rossetti Il Crisis Management è n approccio sistematico adottato nelle sitazioni di emergenza, essenzialmente per

Dettagli

Teoria normativa della politica economica

Teoria normativa della politica economica Teoria normativa della politica economica La teoria normativa si occpa di indicare il metodo e, di consegenza, le scelte che n atorità pbblica (policy maker) razionale dovrebbe assmere per persegire il

Dettagli

MC170 HD / MC190 HD 12 730 465 / 12 730 520. u Software Leica 11 541 544 0.55. Microscopio ottico. Telecomando

MC170 HD / MC190 HD 12 730 465 / 12 730 520. u Software Leica 11 541 544 0.55. Microscopio ottico. Telecomando LEICA MC170 HD & MC190 HD SEMPLICE. RAPIDA. BRILLANTE. Schema di configrazione MC170 HD / MC190 HD 12 730 465 / 12 730 520 Schermo HD Cavo HDMI, 2.5 m Modalità PC (con compter) Windows PC/Mac Cavo USB

Dettagli

A VVISI E DICHIARAZIONI DI LEGGE

A VVISI E DICHIARAZIONI DI LEGGE A VVISI E DICHIARAZIONI DI LEGGE Copyright 2002 by ScanSoft, Inc. Ttti i diritti riservati. Nessna parte di qesta pbblicazione pò essere trasmessa, trascritta, riprodotta, memorizzata in alcn sistema compterizzato

Dettagli

Qualità e Internet mobile

Qualità e Internet mobile IQUADERNIDI Qalità e Internet mobile Le verità nascoste? A cra di Gido Riva La Qalità di Servizio (Qality of Service - QoS) è diventa negli ltimi anni n tema di primaria importanza, e non solo nel settore

Dettagli

Partnership di canale

Partnership di canale white paper gennaio.2015 Partnership di canale Il trst mediator e n novo concetto di filiera corta iteam:lorena Cottone e x c e l l e n c e i n e x e c t i o n white paper 2 exective smmary introdzione

Dettagli

I. Generalità, definizioni, classificazioni. MACCHINA A FLUIDO

I. Generalità, definizioni, classificazioni. MACCHINA A FLUIDO I. eneralità, definizioni, classificazioni. I.1 Definizioni rigardanti: macchine motrici ed operatrici e loro classificazione. Una macchina è n insieme di organi fissi e mobili, vincolati tra loro cinematicamente,

Dettagli

NUMERO in SECONDA, addizioni e sottrazioni

NUMERO in SECONDA, addizioni e sottrazioni NUMERO in SECONDA, addizioni e sottrazioni Anna Dallai, Monica Falleri, Antonio Moro, 2013 Decina e abaco a scatole Se nel precedente anno non è stato introdotta la decina lavoriamo si raggrppamenti, diamo

Dettagli

Optima CG / Optivent CG. Soluzioni innovative a flusso laminare per sale operatorie

Optima CG / Optivent CG. Soluzioni innovative a flusso laminare per sale operatorie Optima CG / Optivent CG Solzioni innovative a flsso laminare per sale operatorie Optima CG / Optivent CG Solzioni innovative a flsso laminare per sale operatorie Applicazioni Clean Air Power Generation

Dettagli

Newsletter n. 02-30 giugno 2015. On line il nuovo sito web di I-TOWN

Newsletter n. 02-30 giugno 2015. On line il nuovo sito web di I-TOWN On line il novo sito web di I-TOWN É on line il sito web del progetto Bild Up Skills I-TOWN http://www.bs-itown.e/ Un sito interattivo e dinamico, ricco di notizie, informazioni tecniche e di settore.

Dettagli

INTRODUZIONE: IL CONTESTO DEI SISTEMI

INTRODUZIONE: IL CONTESTO DEI SISTEMI INTRODUZIONE: IL CONTESTO DEI SISTEMI Il mondo reale è per sa natra complesso e le organizzazioni mane lo sono in modo particolare. Per potere comprendere e gestire la realtà è indispensabile svilppare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ECONOMICO-GESTIONALE Dottorato di Ricerca in Ingegneria Economico-Gestionale XVIII Ciclo TESI DI DOTTORATO

Dettagli

Supporti fotografici KODAK PROFESSIONAL ENDURA

Supporti fotografici KODAK PROFESSIONAL ENDURA J.D. Wacker Spporti fotografici KODAK PROFESSIONAL ENDURA Gida alle applicazioni VOI CHIEDETE STAMPE DI QUALITÀ. NOI ABBIAMO SUPPORTI FOTOGRAFICI PROFESSIONALI PROGETTATI PER DARVI PRESTAZIONI ECCEZIONALI.

Dettagli

Controlli automatici

Controlli automatici Controlli atomatici Sistemi a tempo discreto Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it) Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informaione e Bioingegneria Introdione Un sistema dinamico a tempo

Dettagli

Dalla tastiera alla Smart City, come evolvono tecnologie e servizi

Dalla tastiera alla Smart City, come evolvono tecnologie e servizi Dalla tastiera alla Smart City, come evolvono tecnologie e servizi A. Rossi, P.L. Emiliani Seconda Parte 2012-30 anni di Ausilioteca GIORNATA DI STUDIO La proposta di tecnologie assistive: fattori di qualità

Dettagli

Progetto DSA Matematica

Progetto DSA Matematica Classe a Progetto DSA Matematica Come le insegnanti ben sanno, all interno della classe ogni bambino ha le se caratteristiche pecliari, i soi tempi e le se molità di apprendimento. Appare qindi necessario

Dettagli

La garanzia del miglior prezzo

La garanzia del miglior prezzo white paper settembre.2015 La garanzia del miglior prezzo Come arginare la crescita della pressione promozionale nel grocery e contrastare lo show rooming nell elettronica di consmo - Gianpiero Lgli -

Dettagli

VRM Video Recording Manager

VRM Video Recording Manager Video VRM Video Recording Manager VRM Video Recording Manager www.boschsecrity.it Memorizzazione distribita e bilanciamento del carico configrabile Failover del disk array iscsi per n'affidabilità estrema

Dettagli

AMPLIFICATORI PER GRANDI SEGNALI (o DI POTENZA)

AMPLIFICATORI PER GRANDI SEGNALI (o DI POTENZA) OLO 6 MLFO E GND SEGNL (o D OENZ) 6. ntrodzione Finora si è parlato di amplificatori lineari che, se pr progettati a diverse freqenze, erano comnqe amplificatori a piccoli segnali. Lo stdio dell'elaborazione

Dettagli

LBC 3011/x1 altoparlanti a pannello

LBC 3011/x1 altoparlanti a pannello Sistemi di comnicazione LBC 11/x1 altoparlanti a pannello LBC 11/x1 altoparlanti a pannello www.boschsecrity.it Intelligibilità del parlato e diffsione adio di alta qalità Sistema a de vie Facile impostazione

Dettagli

AMAX 3000 EN. Sistemi di allarme antintrusione AMAX 3000 EN. www.boschsecurity.it. 32 zone presenti sulla scheda/8 aree/64 codici utente

AMAX 3000 EN. Sistemi di allarme antintrusione AMAX 3000 EN. www.boschsecurity.it. 32 zone presenti sulla scheda/8 aree/64 codici utente Sistemi di allarme antintrsione AMAX 3000 EN AMAX 3000 EN www.boschsecrity.it Il sistema di allarme intrsione AMAX 3000 EN è concepito per le abitazioni e le piccole e medie attività commerciali. Dispone

Dettagli

DIVAR IP 7000 2U. Video DIVAR IP 7000 2U. www.boschsecurity.it

DIVAR IP 7000 2U. Video DIVAR IP 7000 2U. www.boschsecurity.it Video DIVAR IP 7000 2U DIVAR IP 7000 2U www.boschsecrity.it Solzione di gestione video completa, all-in-one, con protezione RAID-5, per n massimo di 128 canali Solzione di gestione video IP pronta all'so,

Dettagli

DIVAR IP 7000 1U. Video DIVAR IP 7000 1U. www.boschsecurity.it. Soluzione completa di gestione video in grado di supportare fino a 64 canali

DIVAR IP 7000 1U. Video DIVAR IP 7000 1U. www.boschsecurity.it. Soluzione completa di gestione video in grado di supportare fino a 64 canali Video DIVAR IP 7000 1U DIVAR IP 7000 1U www.boschsecrity.it Solzione completa di gestione video in grado di spportare fino a 64 canali Solzione di gestione video IP pronta all'so, con capacità di archiviazione

Dettagli

L INK L INK NEW NEW listino 2011/ 2012

L INK L INK NEW NEW listino 2011/ 2012 NEWL INK NEWL INK scheda tecnica Com'è? formato mm 240 x 335 (rivista) pagine 24 + 4 carta gr. 80 somano (cover in cartoncino da 150 g/mq) stampa in qadricromia tiratra 10.000 copie distribzione gratita.

Dettagli

PLE 2MAxx0 EU amplificatore mixer Plena

PLE 2MAxx0 EU amplificatore mixer Plena Sistemi di comnicazione PLE 2MAxx0 EU amplificatore mixer Plena PLE 2MAxx0 EU amplificatore mixer Plena www.boschsecrity.it 6 ingressi linea/microfono e 3 ingressi sorgente msicale Ingresso stazione di

Dettagli

Servizi intelligenti per l utente mobile: un esempio in applicazioni turistiche

Servizi intelligenti per l utente mobile: un esempio in applicazioni turistiche Servizi intelligenti per l utente mobile: un esempio in applicazioni turistiche Liliana Ardissono Gruppo di Intelligent User Interfaces Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino liliana@di.unito.it

Dettagli

I Widget sbarcano sulla Connected TV

I Widget sbarcano sulla Connected TV I Widget sbarcano sulla Connected TV Il valore di Internet e dei suoi contenuti/servizi lo si intuisce dalla capacità di muovere il mercato dei dispositivi perché siano completamente liberi e in grado

Dettagli

Modulo di potenza DALI. Modulo di potenza DALI LQSE-2DAL-D Dispositivo di controllo per corpi illuminanti DALI

Modulo di potenza DALI. Modulo di potenza DALI LQSE-2DAL-D Dispositivo di controllo per corpi illuminanti DALI Modlo di potenza DAI QSE-2DA-D Dispositivo di controllo per corpi illminanti DAI Modlo di potenza DAI 369650b 1 10.22.13 Il Modlo di potenza DAI è n controllore montato s barra DI per carichi digitali

Dettagli

Ausili e applicazioni software per dispositivi mobili

Ausili e applicazioni software per dispositivi mobili 1 Ausili e applicazioni software per dispositivi mobili Valerio Gower 2 I dispositivi ICT mobili: tablet e smartphone 3 I principali sistemi operativi Android (Google) ios (Apple) Symbian (Nokia) Blackberry

Dettagli

Terminali pubblici accessibili

Terminali pubblici accessibili Terminali pubblici accessibili per una società più inclusiva cura di Daniela D loisi Cristina Delogu, nia Maslova Raffaele Nicolussi La rimozione delle barriere tecnologiche che incontrano le persone disabili,

Dettagli

I.T.A. EMILIO SERENI ROMA Programma svolto Anno Scolastico 2014/2015

I.T.A. EMILIO SERENI ROMA Programma svolto Anno Scolastico 2014/2015 I.T.A. EMILIO SERENI ROMA Programma svolto Anno Scolastico 2014/2015 Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE Classe:1 D Docenti: Prof. Silvio Mastrantoni Prof. Pietro Mndo MODULO I :FONDAMENTI DIINFORMATICA

Dettagli

MultiMath. Matematica finanziaria CONTENUTI INTEGRATIVI ZONA MATEMATICA

MultiMath. Matematica finanziaria CONTENUTI INTEGRATIVI ZONA MATEMATICA Paolo Baroncini Roberto Manfredi MltiMath Matematica finanziaria LIBRO MISTO E-BOOK CONTENUTI INTEGRATIVI ZONA MATEMATICA MltiMath Matematica finanziaria Ambiente edcativo Digitale Libro digitale sfogliabile

Dettagli

FAS 420 rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS 420 rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di rivelazione incendio FAS 420 rivelatori di fmo ad aspirazione FAS 420 rivelatori di fmo ad aspirazione www.boschsecrity.it Collegabili alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200

Dettagli

Unità di controllo CCS 1000 D

Unità di controllo CCS 1000 D Sistemi di comnicazione Unità di controllo CCS 1000 D Unità di controllo CCS 1000 D www.boschsecrity.it Fnzionalità plg-and-play per la connessione semplice e rapida di n massimo di 80 Dispositivi per

Dettagli

LB1 UMx0E altoparlanti a cassa Premium Sound

LB1 UMx0E altoparlanti a cassa Premium Sound Sistemi di comnicazione LB1 UMxE altoparlanti a cassa Premim Sond LB1 UMxE altoparlanti a cassa Premim Sond www.boschsecrity.it Riprodzione msicale e del parlato di alta qalità Staffa di montaggio a parete

Dettagli

Terminali di pagamento: tendenze e nuove opportunità. Luciano Cavazzana Direttore Generale Ingenico Italia SpA

Terminali di pagamento: tendenze e nuove opportunità. Luciano Cavazzana Direttore Generale Ingenico Italia SpA Terminali di pagamento: tendenze e nuove opportunità Luciano Cavazzana Direttore Generale Ingenico Italia SpA I POS di oggi e le tecnologie Il mondo dei pagamenti elettronici ha saputo integrate negli

Dettagli

FCS-320-TP rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320-TP rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di rivelazione incendio FCS-320-TP rivelatori di fmo ad aspirazione convenzionali FCS-320-TP rivelatori di fmo ad aspirazione convenzionali www.boschsecrity.it Collegabili a centrali di rivelazione

Dettagli

I NUMERI NATURALI. Per cominciare impariamo a leggere alcuni numeri naturali e dopo prova a scriverli nella tua lingua:

I NUMERI NATURALI. Per cominciare impariamo a leggere alcuni numeri naturali e dopo prova a scriverli nella tua lingua: I NUMERI NATURALI Per cominciare impariamo a leggere alcni nmeri natrali e dopo prova a scriverli nella ta linga: NUMERI ITALIANO LA TUA LINGUA 1 UNO 2 DUE 3 TRE 4 QUATTRO 5 CINQUE 6 SEI 7 SETTE 8 OTTO

Dettagli

EMC BACKUP AND RECOVERY OPTIONS FOR VSPEX VIRTUALIZED ORACLE 11GR2

EMC BACKUP AND RECOVERY OPTIONS FOR VSPEX VIRTUALIZED ORACLE 11GR2 EMC BACKUP AND RECOVERY OPTIONS FOR VSPEX VIRTUALIZED ORACLE 11GR2 Versione 1.3 Gida alla progettazione e H12347.3 Copyright 2013-2014 EMC Corporation. Ttti i diritti riservati. Pbblicato Maggio, 2014

Dettagli

La televisione digitale: una nuova realtà per i sordi? A cura di Giulio Scotto di Carlo Senior Software Engineer

La televisione digitale: una nuova realtà per i sordi? A cura di Giulio Scotto di Carlo Senior Software Engineer La televisione digitale: una nuova realtà per i sordi? A cura di Giulio Scotto di Carlo Senior Software Engineer Abstract Illustrazione nuove possibilità di utilizzare la televisione digitale come uno

Dettagli

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Intervento di Susanne Ruoff Direttrice generale della Posta Svizzera 10 giugno 2013 FA FEDE IL DISCORSO EFFETTIVAMENTE PRONUNCIATO Gentili Signore,

Dettagli

Distribuzione delle Informazioni dal 1995

Distribuzione delle Informazioni dal 1995 Chi siamo Distribuzione delle Informazioni dal 1995 Ideazione di PIM Punti Informativi Multimediali con progettazione CAD realizzati in metallo con taglio a laser e verniciatura a polvere Attivazione a

Dettagli

Impaginato_2_2_Layout 1 01/10/12 08:45 Pagina 1 IL MITO E LA SUA IMMAGINE DI META TURISTICA NEL MONDO

Impaginato_2_2_Layout 1 01/10/12 08:45 Pagina 1 IL MITO E LA SUA IMMAGINE DI META TURISTICA NEL MONDO Impaginato_2_2_Layot 1 01//12 08:45 Pagina 1 IL MITO E LA SUA IMMAGINE DI META TURISTICA NEL MONDO Impaginato_2_2_Layot 1 01//12 08:45 Pagina 2 Nell ambito della programmazione PO FESR 07-13, qesto Dipartimento

Dettagli

Sistemi Interconnessi

Sistemi Interconnessi Corso di Fondamenti di Atomatica Università di Roma La Sapienza Sistemi Interconnessi L. Lanari Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Roma La Sapienza Roma, Ital Ultima modifica Ma 29,

Dettagli

PIATTAFORMA COMUNE ED INTEGRAZIONE TRA LE AMMINISTRAZIONI LINEA AMICA FASE 2

PIATTAFORMA COMUNE ED INTEGRAZIONE TRA LE AMMINISTRAZIONI LINEA AMICA FASE 2 PIATTAFORMA COMUNE ED INTEGRAZIONE TRA LE AMMINISTRAZIONI LINEA AMICA FASE 2 Evoluzione del Network di Linea Amica Meno costi per le PA, più efficienza per il cittadino 15 Marzo 2011 OGGI Linea Amica:

Dettagli

Progetto. Spunti per una NUOVA COMUNICAZIONE

Progetto. Spunti per una NUOVA COMUNICAZIONE Progetto Spunti per una NUOVA COMUNICAZIONE lo scenario internet e le nuove tecnologie stanno avendo un ruolo sempre più centrale e importante nella vita quotidiana di ognuno sempre più le persone sentono

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Obiettivi zoom motorizzati auto iris

Obiettivi zoom motorizzati auto iris Video Obiettivi motorizzati ato iris Obiettivi motorizzati ato iris www.boschsecrity.it Ottica di alta qalità Strttra affidabile e solida Formato da 1/3" DC iris Formato da 1/2" Video iris Zoom 6x, 10x,

Dettagli

la nuova cooperazione italiana Un mondo in comune: solidarietà, sviluppo documento di programmazione triennale (2015 2017)

la nuova cooperazione italiana Un mondo in comune: solidarietà, sviluppo documento di programmazione triennale (2015 2017) La nova cooperazione italiana Un mondo in comune: solidarietà, partnership, sviluppo la nuova cooperazione italiana documento di programmazione triennale (2015 2017) Un mondo in comune: solidarietà, partnership,

Dettagli

Il category management di filiera corta

Il category management di filiera corta position paper gennaio.2015 Il category management di filiera corta Un novo bsiness model proposto per le categorie degli accessori ICT Position paper by Gianpiero Lgli e x c e l l e n c e i n e x e c

Dettagli

DSA disk array iscsi serie E

DSA disk array iscsi serie E Video DSA disk array serie E DSA disk array serie E www.boschsecrity.it Solzione di archiviazione in rete a scalabilità orizzontale: nità dotata di rigidi interni, con n massimo di 96 dischi rigidi implementabili

Dettagli

Scheda Informativa. Verizon Net Conferncing

Scheda Informativa. Verizon Net Conferncing Scheda Informativa Verizon Net Conferncing Net Conferencing 1.1 Informazioni generali sul Servizio Grazie a Net Conferencing Verizon e alle potenzialità di Internet, potrete condividere la vostra presentazione

Dettagli

VUOI PRENOTARE I LIBRI DA CASA E POI VENIRE A RITIRARLI IN BIBLIOTECA oppure ACCEDERE ALLA TUA AREA PERSONALE? ECCO COME FARE

VUOI PRENOTARE I LIBRI DA CASA E POI VENIRE A RITIRARLI IN BIBLIOTECA oppure ACCEDERE ALLA TUA AREA PERSONALE? ECCO COME FARE VUOI PRENOTARE I LIBRI DA CASA E POI VENIRE A RITIRARLI IN BIBLIOTECA oppure ACCEDERE ALLA TUA AREA PERSONALE? ECCO COME FARE Assicurati di avere la tessera della biblioteca abilitata al servizio, chiedendolo

Dettagli

La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi

La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi Dite addio ai vostri vecchi terminali di bordo, alle ore passate vicino alle colonnine in attesa di una chiamata, alle polemiche con i colleghi

Dettagli

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE Tv digitale terrestre, internet a banda larga, ricezione dei telefoni cellulari, ma anche possibilità di

Dettagli

Servizi e tecnologie di localizzazione outdoor e antifuga per persone fragili e malati di Alzheimer. C.LAB Salute

Servizi e tecnologie di localizzazione outdoor e antifuga per persone fragili e malati di Alzheimer. C.LAB Salute Servizi e tecnologie di localizzazione outdoor e antifuga per persone fragili e malati di Alzheimer C.LAB Salute Sviluppo di componenti innovative Nell ambito del progetto, dopo una ricerca su quanto presente

Dettagli

1. Presentazione generale del progetto

1. Presentazione generale del progetto 1. Presentazione generale del progetto Il progetto CARER+, della durata di 36 mesi, cofinanziato nell ambito del Programma Quadro per la Competitività e l Innovazione Programma di Sostegno alle Politiche

Dettagli

CNS - L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu - FORUM PA - Roma 11 maggio 2006. CNS L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu

CNS - L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu - FORUM PA - Roma 11 maggio 2006. CNS L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu CNS L amministrazione e i cittadini Ambrogio Zirattu Forum PA Roma, 11 maggio 2006 Indice La Carta Nazionale dei Servizi Cosa è A cosa serve Il sistema di richiesta e gestione La soluzione proposta dal

Dettagli

PERSEO 2.0.1 SISTEMA DI BIGLIETTERIA, PREVENDITE ON-LINE E CONTROLLO ACCESSI

PERSEO 2.0.1 SISTEMA DI BIGLIETTERIA, PREVENDITE ON-LINE E CONTROLLO ACCESSI PERSEO 2.0.1 SISTEMA DI BIGLIETTERIA, PREVENDITE ON-LINE E CONTROLLO ACCESSI Riconoscimento di validità del 14 luglio 2011, rilasciato dall Agenzia delle Entrate e dalla SIAE SMATERIALIZZAZIONE DEI TITOLI

Dettagli

SHS Base / SHS Pro. Guida all utilizzo della piattaforma software di gestione

SHS Base / SHS Pro. Guida all utilizzo della piattaforma software di gestione SHS Base / SHS Pro Guida all utilizzo della piattaforma software di gestione Introduzione Le soluzioni Simple Hot Spot Base e Simple Hot Spot Pro sono orientate alla fornitura di connettività Internet

Dettagli

E SE? DOMANDE E RISPOSTE PER

E SE? DOMANDE E RISPOSTE PER Sommario E SE? DOMANDE E RISPOSTE PER L ACCESSIBILITÀ 1. all improvviso non vedessi più? 2. all improvviso non sentissi più? 3. all improvviso non parlassi più? 4. all improvviso non mi muovessi più? 5.

Dettagli

ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Via Vitaliano Brancati, 48 00144 Roma www.isprambiente.gov.it

ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Via Vitaliano Brancati, 48 00144 Roma www.isprambiente.gov.it Informazioni legali L istitto Speriore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) e le persone che agiscono per conto dell Istitto non sono responsabili per l so che pò essere fatto delle informazioni

Dettagli

Guida ai servizi SUAP on-line in Regione Toscana

Guida ai servizi SUAP on-line in Regione Toscana Guida ai servizi SUAP on-line in Regione Toscana Sommario Premessa... 1 Requisiti necessari... 1 Allegati: formati e dimensioni ammissibili... 2 Accesso ai servizi... 3 Voci di Menù a disposizione... 4

Dettagli

Impaginato_2_2_Layout 1 01/10/12 08:45 Pagina 1 IL MITO E LA SUA IMMAGINE DI META TURISTICA NEL MONDO

Impaginato_2_2_Layout 1 01/10/12 08:45 Pagina 1 IL MITO E LA SUA IMMAGINE DI META TURISTICA NEL MONDO Impaginato_2_2_Layot 1 01//12 08:45 Pagina 1 IL MITO E LA SUA IMMAGINE DI META TURISTICA NEL MONDO Il fatto che la Sicilia sia na regione che gode di n forte appeal tristico è n fatto ben conoscito tra

Dettagli

43 18 agosto 2007. IBL Briefing Paper. La riforma del trasporto aereo Un balzo all indietro di dieci anni di Andrea Giuricin

43 18 agosto 2007. IBL Briefing Paper. La riforma del trasporto aereo Un balzo all indietro di dieci anni di Andrea Giuricin 43 IBL Briefing Paper La riforma del trasporto aereo Un balzo all indietro di dieci anni di Andrea Giricin I. Lo svilppo aeroportale in segito alla liberalizzazione I.1. Premessa. Il trasporto aereo, grazie

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

I.T.C.G. E. Fermi - Tivoli PROGRAMMA SVOLTO DI TECNOLOGIE INFORMATICHE. Anno Scolastico 2014 / 2015. Classe IF TECNOLOGICO

I.T.C.G. E. Fermi - Tivoli PROGRAMMA SVOLTO DI TECNOLOGIE INFORMATICHE. Anno Scolastico 2014 / 2015. Classe IF TECNOLOGICO I.T.C.G. E. Fermi - Tivoli PROGRAMMA SVOLTO DI TECNOLOGIE INFORMATICHE Anno Scolastico 2014 / 2015 Classe IF TECNOLOGICO COSTRUZIONE AMBIENTE E TERRITORIO 1/5 MODULO 1: FONDAMENTI DI INFORMATICA U.A. 1

Dettagli

Careggi Smart Hospital nuovo servizio #Prelievo Amico

Careggi Smart Hospital nuovo servizio #Prelievo Amico Careggi Smart Hospital nuovo servizio #Prelievo Amico Careggi Smart Hospital è un progetto dell Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze che ha l obiettivo di facilitare il rapporto con l utenza,

Dettagli

QRcode Menù QRpass al servizio della ristorazione

QRcode Menù QRpass al servizio della ristorazione QRcode Menù QRpass al servizio della ristorazione Al servizio dei cittadini, Pubblica Amministrazione, Imprese Il nostro servizio permette di: Trasformare menù cartacei in comunicazione on- line ed interattiva;

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

Modulo 6 Strumenti di presentazione

Modulo 6 Strumenti di presentazione Modulo 6 Strumenti di presentazione Gli strumenti di presentazione permettono di realizzare documenti ipertestuali composti da oggetti provenienti da media diversi, quali: testo, immagini, video digitali,

Dettagli

Verso nuovi strumenti di uguaglianza digitale

Verso nuovi strumenti di uguaglianza digitale Verso nuovi strumenti di uguaglianza digitale Informatici Senza Frontiere è una realtà sociale con dieci sezioni regionali e più di 300 soci e socie, informatici e non, che contribuiscono alla vita dell

Dettagli

LH1 UC30E altoparlante a tromba per applicazioni musicali

LH1 UC30E altoparlante a tromba per applicazioni musicali Sistemi di comnicazione LH1 UC3E altoparlante a tromba per applicazioni msicali LH1 UC3E altoparlante a tromba per applicazioni msicali www.boschsecrity.it Eccellente riprodzione vocale e msicale Sistema

Dettagli

Videoregistratore digitale Divar serie MR

Videoregistratore digitale Divar serie MR Video Videoregistratore digitale Divar serie MR Videoregistratore digitale Divar serie MR www.boschsecrity.it Economicamente vantaggioso, design sicro incorporato Efficiente compressione file MPEG-4 Visalizzazione

Dettagli

Applicazione per smartphone DSE SmartLive per ios e Android

Applicazione per smartphone DSE SmartLive per ios e Android Pagina:1 Applicazione per smartphone DSE SmartLive per ios e Android RH-TCC1 RH-BCC1 RH-DCC1 RH-DCC2 Telecamere IP Full HD 1080p RH-SD20IR Telecamere IP Full HD 1080p Speed dome Pagina:2 Introduzione Le

Dettagli

CKit Cedacri Keep in touch. L innovazione che avvicina la banca al cliente

CKit Cedacri Keep in touch. L innovazione che avvicina la banca al cliente CKit Cedacri Keep in touch L innovazione che avvicina la banca al cliente Canali e Core Banking Front End Unico Soluzione integrata per l operatività di filiale Internet e Mobile Banking Soluzioni evolute

Dettagli

NGM Area Privè Summary

NGM Area Privè Summary Area Privè Summary Installazione e accesso... 3 Foto... 4 Video... 4 Messaggi... 5 Contatti privati... 5 Registro chiamate... 8 Dati personali... 8 Tentativi di accesso... 9 Impostazioni... 9 Ripristino

Dettagli

Ausili e applicazioni software per dispositivi iti i mobili. I principali sistemi operativi. Esempio di dispositivo Smartphone

Ausili e applicazioni software per dispositivi iti i mobili. I principali sistemi operativi. Esempio di dispositivo Smartphone 1 2 I dispositivi ICT mobili: tablet e smartphone Ausili e applicazioni software per dispositivi iti i mobili Valerio Gower 3 4 Android (Google) ios (Apple) Symbian (Nokia) Blackberry (RIM) Windows Phone

Dettagli

Nuovo Minori Web. Modalità di accesso al gestionale. A cura di Leonello Gallotti & Roberto Lari Gestione Assi di Lombardia Informatica

Nuovo Minori Web. Modalità di accesso al gestionale. A cura di Leonello Gallotti & Roberto Lari Gestione Assi di Lombardia Informatica Nuovo Minori Web Modalità di accesso al gestionale. A cura di Leonello Gallotti & Roberto Lari Gestione Assi di Lombardia Informatica Milano, marzo 2015 Normativa Il D.Lgs. 196/2003 sulla Privacy prevede,

Dettagli

Bayer. Vodafone Global Enterprise

Bayer. Vodafone Global Enterprise Vodafone Global Enterprise Bayer Studio del Caso Bayer S.p.A. (Italia) & Vodafone Global Enterprise sviluppano la formula corretta per aumentare la produttività degli impiegati Vodafone Global Enterprise

Dettagli

Introduzione. Descrizione. FRITZ!APP Fon

Introduzione. Descrizione. FRITZ!APP Fon FRITZ!App 1 Introduzione In questa mini-guida presenteremo una carrellata delle FRITZ!App, le applicazioni per smartphone e tablet sviluppate da AVM. Con le FRITZ!App i principali servizi di Telefonia,

Dettagli

UP Mobile Rivoluziona il tuo sistema di pagamento

UP Mobile Rivoluziona il tuo sistema di pagamento UP Mobile Rivoluziona il tuo sistema di pagamento Rivoluziona il tuo modo di fare acquisti Il Mobile Payment del Gruppo Banca Sella: una nuova frontiera per fare acquisti Con Mobile Payment si intendono

Dettagli

- ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO D ONERI -

- ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO D ONERI - - ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO D ONERI - AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI TERMINALI PORTATILI PER IL CONTROLLO DEI TITOLI DI VIAGGIO SU SUPPORTO ELETTRONICO EMESSI DAL CONSORZIO UNICOCAMPANIA 1 Sommario

Dettagli

SOUNDGATE. Connessi con il mondo con il SoundGate

SOUNDGATE. Connessi con il mondo con il SoundGate SOUNDGATE Connessi con il mondo con il SoundGate Oggi le opzioni per essere sempre connessi sono davvero molte. Grazie alla varietà di dispositivi elettronici disponibili, possiamo collegarci con la nostra

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0) GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 7 Login... 8 Funzionalità... 9 Gestione punti... 10 Caricare punti...

Dettagli

TRACcess Libertà di azione, Certezza di controllo!

TRACcess Libertà di azione, Certezza di controllo! TRACcess Libertà di azione, Certezza di controllo! www.gestionechiavi.net il sito della gestione chiavi Pronto Chiavi! Progetto per il Tele Controllo degli Accessi ai Domicili degli Assistiti, in un Comune

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

Telefono COMPATIBILITÀ DEI TELEFONI INFORMAZIONI SU BLUETOOTH SICUREZZA DEL TELEFONO

Telefono COMPATIBILITÀ DEI TELEFONI INFORMAZIONI SU BLUETOOTH SICUREZZA DEL TELEFONO Tele fono INFORMAZIONI SU BLUETOOTH Bluetooth è il nome della tecnologia a frequenza radio (RF) a corto raggio che consente la comunicazione senza fili tra dispositivi elettronici. Il sistema Bluetooth

Dettagli

nome.cognome@asmepec.it

nome.cognome@asmepec.it C O M U N E D I O L I V A D I Provincia di Catanzaro C.F.850000330796 P.I. 00362830796 E-mail: comuneolivadi@comune.olivadi.cz.it E.mail: comune.olivadi@asmepec.it info@asmepec.it www.comune.olivadi.cz.it

Dettagli

Manuale. Inizia ad accettare pagamenti con payleven

Manuale. Inizia ad accettare pagamenti con payleven Manuale Inizia ad accettare pagamenti con payleven Il lettore di carte Chip & PIN Parte superiore Lettore di banda magnetica Parte frontale Simbolo Bluetooth Stato batteria Tasto Zero (per l abbinamento)

Dettagli

Chi siamo Domotica fruizione semplice e intelligente di varie tecnologie spirito innovativo

Chi siamo Domotica fruizione semplice e intelligente di varie tecnologie spirito innovativo Chi siamo LivingTECH è uno Studio Associato di Professionisti che opera nel campo della Domotica, progettando sistemi e promuovendo la fruizione semplice e intelligente di varie tecnologie negli spazi

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

I SISTEMI DI PAGAMENTO DI POSTE ITALIANE

I SISTEMI DI PAGAMENTO DI POSTE ITALIANE I SISTEMI DI PAGAMENTO DI POSTE ITALIANE Alberto Scaduto Responsabile Sistemi di Pagamento - Marketing BancoPosta Poste Italiane AGENDA Il bollettino: il successo di un sistema di incasso Bollettino e

Dettagli

Sistema di comunicazione avanzato

Sistema di comunicazione avanzato CioppiGsM Sistema di comunicazione avanzato Semplicemente ovunque Prodotto concepito per edifici esistenti Le esigenze continue di comunicazione e espansione dei territori, portano le aziende a trovare

Dettagli