Imola Prontuario di configurazioni di base

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Imola Prontuario di configurazioni di base"

Transcript

1 Imola Prontuario di configurazioni di base vers /01/2011 MDG: Primo rilascio /01/2011 VLL: Fix su peso rotte /02/2011 VLL: snmp, radius, banner /04/2011 VLL: Autenticazione PAP/Repeat SMS Configurazione DHCP SERVER... 2 Configurazione ADSL con NAT di un IP Pubblico e LAN Cliente con IP Privati... 3 Configurazione ADSL con un Pool di IP Pubblici e un Pool di IP Privati... 4 Configurazione Base HDSL... 5 Configurazione Base GPRS su APN Pubblica (Navigazione Internet)... 6 Configurazione Base GPRS su APN privata con Tunnel GRE... 7 Configurazione Base ISDN con indirizzo dinamico ricevuto dal Pop e NAT sull interfaccia ISDN... 9 Configurazione Base ISDN senza NAT con indirizzo statico... 9 Configurazione ADSL Backup su GPRS Configurazione ADSL Backup su GPRS con invio segnalazione backup via SMS Configurazione QoS Per Connessione ADSL Configurazione QoS Per Connessione HDSL Configurazione Loopback Configurazione SNMP Configurazione Radius Configurazione Banner riservato Pag 1 di 1 ISO 9001: 2008

2 CONFIGURAZIONE DHCP SERVER Vene configurato il servizio DHCP Server su una delle interfacce LAN del router (es. eth0). Vengono distribuiti IP address, IP Wins, Dns e Domain Info. set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> interface <INTERFACE> set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> start-address <IP-START-ADDRESS> set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> end-address <IP-END-ADDRESS> set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> router <GATEWAY-IP> set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> subnet <SUBNET-MASK> set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> lease-time <LEASETIME(s)> set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> dns <DNS1-IP-ADDRESS> <DNS2-IP-ADDRESS> set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> wins <WINS-IP-ADDRESS> set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> directive option <MYDOMAIN> set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> on Nel caso in cui si avesse bisogno di specificare piu indirizzi WINS da distribuire, al posto del precedente comando: set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> wins <WINS-IP-ADDRESS> e opportuno utilizzare il seguente: set dhcp-server <DHCP-POOL-NAME> directive option wins <IPADDR1> <IPADDR2> Configurando il servizio per piu di un <DHCP-POOL-NAME>, e possibile l attivazione di DHCP Server multipli sullo stesso apparato, ma su interfacce differenti. Esempio di valorizzazione: set dhcp-server pool1 interface eth0 set dhcp-server pool1 start-address set dhcp-server pool1 end-address set dhcp-server pool1 router set dhcp-server pool1 subnet set dhcp-server pool1 lease-time set dhcp-server pool1 dns set dhcp-server pool1 directive option wins set dhcp-server pool1 directive option tiesse.com set dhcp-server pool1 on riservato Pag 2 di 2

3 CONFIGURAZIONE ADSL CON NAT DI UN IP PUBBLICO E LAN CLIENTE CON IP PRIVATI Viene descritta una configurazione di base per l interfaccia ADSL (RFC 1483) con NAT sulla Punto-Punto e rotta di default sull interfaccia. Vengono inoltre configurati un IP privato sull interfaccia eth1 ed un indirizzo IP di management sull interfaccia eth0. set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr <PRIVATE-IP> netmask <PRIVATE-NETMASK> set adsl encap rfc1483-llc set adsl pvc-number 1 set adsl pvc atm0 pcr 0 set adsl pvc atm0 vpi 8 vci 35 set adsl pvc atm0 ipaddr <PTP-IP-ADDRESS> set adsl pvc atm0 no-nexthop set adsl pvc atm0 netmask set adsl pvc atm0 default-route set adsl pvc atm0 masquerade set adsl on Esempio di valorizzazione: set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr netmask set adsl encap rfc1483-llc set adsl pvc-number 1 set adsl pvc atm0 ipaddr set adsl pvc atm0 netmask set adsl pvc atm0 no-nexthop set adsl pvc atm0 vpi 8 vci 35 set adsl pvc atm0 pcr 0 set adsl pvc atm0 default-route set adsl pvc atm0 masquerade set adsl on riservato Pag 3 di 3

4 CONFIGURAZIONE ADSL CON UN POOL DI IP PUBBLICI E UN POOL DI IP PRIVATI Viene descritta una configurazione di base per l interfaccia ADSL con ip privato sull interfaccia Lan eth1 ed un indirizzo ip del pool di indirizzi pubblici sull interfaccia eth0. Al fine di permettere lo scambio dati con l esterno viene impostata una regola di NAT per i pacchetti provenienti dalla Lan privata. set eth0 ipaddr <PUBLIC-IP> netmask <NETMASK-IP-PUBLIC> set eth1 ipaddr <PRIVATE-IP> netmask <NETMASK-IP-PRIVATE> set adsl encap rfc1483-llc set adsl no-backup set adsl pvc-number 1 set adsl tx-timeout 500 set adsl adaptive-profile set adsl pvc atm0 vpi 8 vci 35 set adsl pvc atm0 service UBR set adsl pvc atm0 pcr 0 set adsl pvc atm0 default-route set adsl pvc atm0 no-masquerade set adsl pvc atm0 ipaddr <PTP-IP-ADDRESS> set adsl pvc atm0 no-nexthop set adsl pvc atm0 netmask set adsl on set iptables -t nat -A POSTROUTING -s <PRIVATE-LAN>/N -o atm0 -j SNAT --to <PUBLIC-IP> Esempio di valorizzazione: set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr netmask set eth1 speed auto set adsl encap rfc1483-llc set adsl no-backup set adsl pvc-number 1 set adsl description set adsl tx-timeout 500 set adsl adaptive-profile set adsl pvc atm0 vpi 8 vci 35 set adsl pvc atm0 service UBR set adsl pvc atm0 pcr 0 set adsl pvc atm0 default-route set adsl pvc atm0 no-masquerade set adsl pvc atm0 ipaddr set adsl pvc atm0 no-nexthop set adsl pvc atm0 netmask set adsl on set iptables -t nat -A POSTROUTING -s /24 -o atm0 -j SNAT --to riservato Pag 4 di 4

5 CONFIGURAZIONE BASE HDSL Viene descritta una configurazione di base per l interfaccia HDSL con ip privato sull interfaccia Lan eth1 ed un indirizzo ip pubblico sull interfaccia eth0. Al fine di permettere lo scambio dati con l esterno viene impostata una regola di NAT per i pacchetti provenienti dalla Lan privata. set eth0 ipaddr <PUBLIC-IP> netmask <NETMASK-IP-PUBLIC> set eth1 ipaddr <PRIVATE-IP> netmask <NETMASK-IP-PRIVATE> set wan protocol frame-relay set wan mode v35 set frame-relay baud-rate external set frame-relay station dte set frame-relay lmi-type <LMI-TYPE> set frame-relay pvc pvc0 dlci <DLCI-NUMBER> set frame-relay pvc pvc0 ipaddr <PTP-IP-ADDR> nexthop <PEER-IP-ADDR> set frame-relay pvc pvc0 default-route set frame-relay pvc pvc0 no-masquerade set frame-relay pvc pvc0 mtu 1500 set frame-relay on set iptables -t nat -A POSTROUTING -s <PRIVATE-LAN>/N -o pvc0 -j SNAT --to <PUBLIC-IP> Esempio di valorizzazione: set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr netmask set eth1 speed auto set wan protocol frame-relay set wan mode v35 set frame-relay baud-rate external set frame-relay station dte set frame-relay lmi-type ansi set frame-relay pvc pvc0 dlci 261 set frame-relay pvc pvc0 ipaddr nexthop set frame-relay pvc pvc0 default-route set frame-relay pvc pvc0 no-masquerade set frame-relay pvc pvc0 mtu 1500 set frame-relay on set iptables -t nat -A POSTROUTING -s /24 -o pvc0 -j SNAT --to riservato Pag 5 di 5

6 CONFIGURAZIONE BASE GPRS SU APN PUBBLICA (NAVIGAZIONE INTERNET) Viene descritta una configurazione di base per l interfaccia GPRS con profilo di connessione pubblico (Internet), con ip di management su interfaccia eth0 ed ip privato su interfaccia Lan eth1. Al fine di permettere lo scambio dati con l esterno (Internet), l interfaccia GPRS viene configurata in modo tale da effettuare PAT. set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr <PRIVATE-IP> netmask <NETMASK-IP-PRIVATE> set gprs apn ibox.tim.it set gprs idle 0 set gprs rx-idle 1800 set gprs masquerade set gprs default-route set gprs mtu 1500 set gprs usepeerdns set gprs debug set gprs vjc set gprs sgauth 1 set gprs speed set gprs pwroff-modem set gprs on Esempio di valorizzazione: set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr netmask set gprs apn ibox.tim.it set gprs idle 0 set gprs rx-idle 1800 set gprs masquerade set gprs default-route set gprs mtu 1500 set gprs usepeerdns set gprs debug set gprs vjc set gprs sgauth 1 set gprs speed set gprs pwroff-modem set gprs on riservato Pag 6 di 6

7 CONFIGURAZIONE BASE GPRS SU APN PRIVATA CON TUNNEL GRE Viene descritta una configurazione di base per l interfaccia GPRS con profilo di connessione basato su APN Privata, con ip di management su interfaccia eth0 ed ip privato su interfaccia LAN eth1. La connessione della Lan interna privata con la sede Master al centro viene effettuata con la configurazione di un tunnel GRE (con KeepAlive) con rotta di default. Per il corretto funzionamento del tunnel, l indirizzo IP rilasciato all interfaccia mobile deve essere statico. set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr <PRIVATE-IP> netmask <NETMASK-IP-PRIVATE> set gprs apn <PRIVATE-APN> set gprs login <APN-USER> password <APN-PASSWORD> set gprs idle 0 set gprs rx-idle 1800 set gprs mtu 1476 set gprs usepeerdns set gprs debug set gprs vjc set gprs no-default-route set gprs no-masquerade set gprs speed set gprs pwroff-modem set gprs no-sms-handle set gprs on set gre tun0 tunnel-source <GPRS-IP-ADDRESS> set gre tun0 tunnel-destination <GRE-DESTINATION> set gre tun0 tunnel-address <GRE-IP-ADDRESS>/30 set gre tun0 tunnel-peer <GRE-PEER-IP-ADDRESS>/30 set gre tun0 multicast set gre tun0 ttl 64 set gre tun0 mtu 1452 set gre tun0 keepalive-intval 10 set gre tun0 keepalive-retries 6 set gre tun0 on set route host <GRE-DESTINATION> dev ppp0 set route net netmask dev tun0 set autocmd set gre tun0 on L autenticazione verso il Radius avviene sia in modalità dinamica sia CHAP che PAP. Qualora il Radius non supporti l autenticazione CHAP ma solo quella PAP, allora è necessario aggiungere i seguenti comandi: set gprs sgauth 1 set gprs directive refuse-chap riservato Pag 7 di 7

8 Esempio di valorizzazione: set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr netmask set gprs apn intranet.tim.it set gprs login tiesse1 password tiesse2 set gprs idle 0 set gprs rx-idle 1800 set gprs mtu 1476 set gprs usepeerdns set gprs debug set gprs vjc set gprs sgauth 1 set gprs no-default-route set gprs no-masquerade set gprs speed set gprs pwroff-modem set gprs no-sms-handle set gprs on set gre tun0 tunnel-source set gre tun0 tunnel-destination set gre tun0 tunnel-address /30 set gre tun0 tunnel-peer /30 set gre tun0 multicast set gre tun0 ttl 64 set gre tun0 mtu 1452 set gre tun0 keepalive-intval 10 set gre tun0 keepalive-retries 6 set gre tun0 on set route host dev ppp0 set route net netmask dev tun0 set autocmd set gre tun0 on riservato Pag 8 di 8

9 CONFIGURAZIONE BASE ISDN CON INDIRIZZO DINAMICO RICEVUTO DAL POP E NAT SULL INTERFACCIA ISDN Viene descritta una configurazione di base per l interfaccia ISDN con indirizzi ip dinamici e Nat sull interfaccia (PAT). set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr <PRIVATE-IP> netmask <NETMASK-IP> set isdn dialer ippp1 eaz set isdn dialer ippp1 out-number <NUMBER-TO-DIAL> set isdn dialer ippp1 login <ISDN-USER> password <ISDN-PASSWORD> set isdn dialer ippp1 huptimeout 60 set isdn dialer ippp1 masquerade set isdn dialer ippp1 default-route set isdn dialer ippp1 dialmode auto set isdn dialer ippp1 accept-remote-ip set isdn dialer ippp1 no-accept-local-ip set isdn dialer ippp1 ipaddr set isdn dialer ippp1 on CONFIGURAZIONE BASE ISDN SENZA NAT CON INDIRIZZO STATICO Viene descritta una configurazione di base per l interfaccia ISDN con indirizzi ip impostati staticamente sull interfaccia. La configurazione prevede una Lan eth0 di management, una Lan eth1 privata e Nat sull interfaccia (PAT). set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr <PRIVATE-IP> netmask <NETMASK-IP-PRIVATE> set isdn dialer ippp1 eaz set isdn dialer ippp1 out-number <NUMBER-TO-DIAL> set isdn dialer ippp1 login <ISDN-USER> password <ISDN-PASSWORD> set isdn dialer ippp1 huptimeout 360 set isdn dialer ippp1 no-masquerade set isdn dialer ippp1 default-route set isdn dialer ippp1 dialmode auto set isdn dialer ippp1 accept-remote-ip set isdn dialer ippp1 accept-local-ip set isdn dialer ippp1 ipaddr <IP_ISDN> set isdn dialer ippp1 nexthop <IP_NEXTHOP> set isdn dialer ippp1 on riservato Pag 9 di 9

10 CONFIGURAZIONE ADSL BACKUP SU GPRS Viene descritta una configurazione base esemplificativa per collegamento primario ADSL pubblico con backup su gprs. Viene configurato un indirizzamento privato interno sulla Lan eth1 ed un indirizzo ip del pool di indirizzi pubblici sull interfaccia eth0. Al fine di permettere lo scambio dati con l esterno viene impostata una regola di NAT per i pacchetti provenienti dalla Lan privata. set eth0 ipaddr netmask set eth1 ipaddr <PRIVATE-IP> netmask <NETMASK-IP-PRIVATE> set gprs apn ibox.tim.it set gprs idle 0 set gprs rx-idle 1800 set gprs no-default-route set gprs masquerade set gprs mtu 1500 set gprs usepeerdns set gprs debug set gprs sgauth 1 set gprs pwroff-modem set gprs off set adsl encap rfc1483-llc set adsl pvc-number 1 set adsl pvc atm0 vpi 8 vci 35 set adsl pvc atm0 service UBR set adsl pvc atm0 pcr 0 set adsl pvc atm0 no-default-route set adsl pvc atm0 no-masquerade set adsl pvc atm0 ipaddr <PTP-IP-ADDRESS> set adsl pvc atm0 no-nexthop set adsl pvc atm0 netmask set adsl on set backup checking-ipaddr <PUBLIC-IP> via bfd through-interface atm0 set backup check-interval 30 set backup check-retries 3 set backup check-wait 5 set backup deactivate-delay 30 set backup on set trigger backup up set gprs on set trigger backup down set gprs off set route net netmask dev atm0 distance 10 set route net netmask dev ppp0 distance 5 set iptables -t nat -A POSTROUTING -s <PRIVATE-LAN>/N -o atm0 -j SNAT --to < PUBLIC-IP> set autocmd set backup on set autocmd set gprs off riservato Pag 10 di 10

11 Esempio di valorizzazione: set eth0 ipaddr netamsk set eth1 ipaddr netmask set gprs apn ibox.tim.it set gprs idle 0 set gprs rx-idle 1800 set gprs no-default-route set gprs masquerade set gprs mtu 1500 set gprs usepeerdns set gprs debug set gprs sgauth 1 set gprs pwroff-modem set gprs off set adsl encap rfc1483-llc set adsl pvc-number 1 set adsl pvc atm0 vpi 8 vci 35 set adsl pvc atm0 service UBR set adsl pvc atm0 pcr 0 set adsl pvc atm0 no-default-route set adsl pvc atm0 no-masquerade set adsl pvc atm0 ipaddr set adsl pvc atm0 no-nexthop set adsl pvc atm0 netmask set adsl on set backup checking-ipaddr via bfd through-interface atm0 set backup check-interval 30 set backup check-retries 3 set backup check-wait 5 set backup deactivate-delay 30 set backup on set trigger backup up set gprs on set trigger backup down set gprs off set route net netmask dev atm0 distance 10 set route net netmask dev ppp0 distance 5 set iptables -t nat -A POSTROUTING -s /24 -o atm0 -j SNAT --to set autocmd set backup on set autocmd set gprs off riservato Pag 11 di 11

12 CONFIGURAZIONE ADSL BACKUP SU GPRS CON INVIO SEGNALAZIONE BACKUP VIA SMS Viene descritta una configurazione base esemplificativa per collegamento primario ADSL pubblico con backup su gprs. Viene configurato un indirizzamento privato interno sulla Lan eth1 ed un indirizzo ip del pool di indirizzi pubblici sull interfaccia eth0. Anche qui, al fine di permettere lo scambio dati con l esterno, viene impostata una regola di NAT per i pacchetti provenienti dalla Lan privata. Inoltre viene impostata la segnalazione della condizione di Backup via SMS verso un determinato numero telefonico. set eth0 ipaddr <PUBLIC-IP> netmask <NETMASK-IP-PUBLIC> set eth1 ipaddr <PRIVATE-IP> netmask <NETMASK-PRIVATE> set gprs apn ibox.tim.it set gprs idle 0 set gprs rx-idle 1800 set gprs no-default-route set gprs masquerade set gprs mtu 1500 set gprs debug set gprs sgauth 1 set gprs pwroff-modem set gprs sms-handle set gprs sms set adsl encap rfc1483-llc set adsl pvc-number 1 set adsl pvc atm0 vpi 8 vci 35 set adsl pvc atm0 service UBR set adsl pvc atm0 pcr 0 set adsl pvc atm0 no-default-route set adsl pvc atm0 no-masquerade set adsl pvc atm0 ipaddr <PTP-IP-ADDRESS> set adsl pvc atm0 no-nexthop set adsl pvc atm0 netmask set adsl on set backup checking-ipaddr <IP-PUBLIC> via bfd through-interface atm0 set backup check-interval 30 set backup check-retries 3 set backup check-wait 5 set backup deactivate-delay 30 set backup on set trigger backup up send-sms -d <TEL-NUMBER> ADSL DOWN ATTIVAZIONE BACKUP set trigger backup up set gprs on set trigger backup down send-sms -d <TEL-NUMBER> ADSL UP DISATTIVAZIONE BACKUP set trigger backup down set gprs sms set route net netmask dev atm0 distance 10 set route net netmask dev ppp0 distance 5 riservato Pag 12 di 12

13 set iptables -t nat -A POSTROUTING -s <PRIVATE-LAN>/N -o atm0 -j SNAT --to <PUBLIC-IP> set autocmd set backup on set autocmd set gprs sms Nel caso in cui si vuol ripetere periodicamente ogni giorno alle ore 12:05 l invio del messaggio SMS fino a quando la linea viene ripristinata bisogna aggiungere i seguenti comandi: set cron repeat-sms hour 12 min 5 set cron repeat-sms command send-sms -d <TEL-NUM> ADSL DOWN ATTIVAZIONE BACKUP set trigger backup up set cron on set trigger backup down set cron down Esempio di valorizzazione: set eth0 ipaddr netamsk set eth1 ipaddr netmask set gprs apn ibox.tim.it set gprs idle 0 set gprs rx-idle 1800 set gprs default-route set gprs masquerade set gprs mtu 1500 set gprs debug set gprs sgauth 1 set gprs pwroff-modem set gprs sms-handle set gprs sms set adsl encap rfc1483-llc set adsl pvc-number 1 set adsl pvc atm0 vpi 8 vci 35 set adsl pvc atm0 service UBR set adsl pvc atm0 pcr 0 set adsl pvc atm0 default-route set adsl pvc atm0 no-masquerade set adsl pvc atm0 ipaddr set adsl pvc atm0 no-nexthop set adsl pvc atm0 netmask set adsl on set backup checking-ipaddr via bfd through-interface atm0 set backup check-interval 30 set backup check-retries 3 set backup check-wait 5 set backup deactivate-delay 30 set backup on ` set trigger backup up send-sms -d ADLS DOWN ATTIVAZIONE Backup riservato Pag 13 di 13

14 set trigger backup up set gprs on set trigger backup down send-sms -d ADLS UP DISATTIVAZIONE BACKUP set trigger backup down set gprs sms set route net netmask dev atm0 distance 10 set route net netmask dev ppp0 distance 5 set iptables -t nat -A POSTROUTING -s /24 -o atm0 -j SNAT --to set autocmd set backup on set autocmd set gprs sms riservato Pag 14 di 14

15 CONFIGURAZIONE QOS PER CONNESSIONE ADSL Nella configurazione che segue viene considerato il caso di impostazione regole di QoS su collegamento ADSL. Sulla policy non viene specificata banda, Imola assegna la banda calcolata in fase di allineamento del cpe alla centrale. Alla classe RT viene assegnato il traffico voce, la banda specificata tiene conto dell overhead atm. Viene inoltre assegnata la massima priorità (1), viene assegnato il traffico con IPP 5 e il traffico con DSCP 46. Il traffico non classificato viene assegnato alla classe BE, ad essa viene assegnato il 100% della banda rimanente. set no-qos-ext set qos-ext policy voip set qos-ext policy voip interface atm0 set qos-ext class RT set qos-ext class RT policy voip set qos-ext class RT filter priority 1 set qos-ext class RT bandwidth 90 set qos-ext class RT filter match ipp 5 set qos-ext class RT filter match dscp 46 set qos-ext class BE set qos-ext class BE policy voip set qos-ext class BE default set qos-ext class BE bandwidth percent 100 set trigger adsl up set qos-ext on set trigger adsl down set qos-ext off CONFIGURAZIONE QOS PER CONNESSIONE HDSL Nella configurazione che segue viene considerato il caso di impostazione regole di QoS su collegamento HDSL. Sulla policy viene specificata una banda che tiene conto dell overhead. Alla classe RT viene assegnato il traffico voce, la banda specificata tiene conto dell overhead frame-relay e del fatto che i pacchetti voce sono piccoli. Alla stessa classe viene assegnata la massima priorità (1) e viene assegnato il traffico con IPP 5 e il traffico con DSCP 46. Il traffico non classificato viene assegnato alla classe BE: ad essa viene assegnato il 100% della banda rimanente. set no-qos-ext set qos-ext policy voip set qos-ext policy voip interface hdlc0 set qos-ext policy voip bandwidth 1650 set qos-ext class RT set qos-ext class RT policy voip set qos-ext class RT filter priority 1 set qos-ext class RT bandwidth 86 set qos-ext class RT filter match ipp 5 set qos-ext class RT filter match dscp 46 set qos-ext class BE set qos-ext class BE policy voip set qos-ext class BE default riservato Pag 15 di 15

16 set qos-ext class BE bandwidth percent 100 set autocmd set qos-ext on CONFIGURAZIONE LOOPBACK set loopback ipaddr <ip-address> set loopback on CONFIGURAZIONE SNMP set snmp directive agent-address <local-ip-address> set snmp community <nome-community-read> access ro set snmp community <nome-community-rw> access rw set snmp traphost <ip-address-manager> set snmp trap-source loopback set snmp no-specific-interface set snmp on CONFIGURAZIONE RADIUS set radius authhost <ip-address-server> set radius accthost <ip-address-server> set radius retries 2 set radius timeout 1 set radius secret <ip-address-server> <password> set radius source loopback set radius on CONFIGURAZIONE BANNER set banner. set banner. set banner....:::: Telecom Italia S.p.A. ::::... set banner RETE MPLS - Nome Cliente set banner set banner. set banner. set banner. CLIENTE: Nome Cliente e Sede set banner. TGU: set banner. OFFERTA: HYPERWAY BIT PLUS set banner. Loopback : set banner. set banner. set banner. -- Vietato ogni accesso non autorizzato vietato -- set banner Unauthorized access is denied set banner. set banner on riservato Pag 16 di 16

Realizzazione e gestione di Local Area Network

Realizzazione e gestione di Local Area Network Realizzazione e gestione di Local Area Network Ceracchi Fabiana Mansi Luigi Tutor Angelo Veloce NETWORK La rete è un insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni messi in comunicazione tra

Dettagli

CONNESSIONE DI UN PC ALLA RETE INTERNET

CONNESSIONE DI UN PC ALLA RETE INTERNET CONNESSIONE DI UN PC ALLA RETE INTERNET Walter Cerroni wcerroni@deis.unibo.it http://deisnet.deis.unibo.it/didattica/master Internetworking Internet è una rete di calcolatori nata con l obiettivo di realizzare

Dettagli

Firewall e NAT A.A. 2005/2006. Walter Cerroni. Protezione di host: personal firewall

Firewall e NAT A.A. 2005/2006. Walter Cerroni. Protezione di host: personal firewall Firewall e NAT A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Protezione di host: personal firewall Un firewall è un filtro software che serve a proteggersi da accessi indesiderati provenienti dall esterno della rete Può

Dettagli

Firegate SSL 5 - Release notes

Firegate SSL 5 - Release notes Firmware Versione: 3.19 Versione di rilascio ufficiale Aggiunto menu Diagnostics per Ping e Traceroute Aggiunto modalità NAT in DMZ Supporto per VoIP SIP in QoS Aggiunto Traffic Collector per analisi tipologia

Dettagli

Come utilizzare un Router ADSL in modalità Bridge

Come utilizzare un Router ADSL in modalità Bridge Come utilizzare un Router ADSL in modalità Bridge Marco Trentini mt@datasked.com 18 febbraio 2012 Introduzione Spesso si ha la necessità di disabilitare il NAT sul router ADSL demandando tutta la gestione

Dettagli

Imola Multiprotocol Router: Release History and Release Notes

Imola Multiprotocol Router: Release History and Release Notes Imola Multiprotocol Router: Release History and Release Notes ReleaseHistory-Imola.doc Pag 1 di 50 Definizione e Terminologia Tutti i modelli di Imola sono derivati da tre motherboard differenti, chiamate

Dettagli

Item Stato Nota a margine. Item Stato Nota a margine. Item Stato WLAN Nota a margine. Modo Wireless Abilita (B/G/N Mixed)

Item Stato Nota a margine. Item Stato Nota a margine. Item Stato WLAN Nota a margine. Modo Wireless Abilita (B/G/N Mixed) sistema [ AIUTO ] Nota a margine Indirizzo IP 2.192.140.182 Subnet Mask 255.255.255.255 Gateway 10.64.64.64 Domain Name Server 10.204.57.104, 10.205.41.16 Tempo connessione 02:20:28 Informazioni Modem

Dettagli

Configurare un Cisco 837 per il collegamento ad Internet

Configurare un Cisco 837 per il collegamento ad Internet Configurare un Cisco 837 per il collegamento ad Internet Autore: Massimo Rabbi Data: 29/08/2006 Note introduttive In questa guida vedremo come configurare un router Cisco modello 837 per il collegamento

Dettagli

Dal menù Network/Interface/Ethernet configurare le interfacce WAN e LAN con gli opportuni ip:

Dal menù Network/Interface/Ethernet configurare le interfacce WAN e LAN con gli opportuni ip: NAT 1-1 CON DOPPIA INTERFACCIA WAN E RANGE DI IP PUBBLICI (Firmware 2.20) Dal menù Network/Interface/Ethernet configurare le interfacce WAN e LAN con gli opportuni ip: L apparato per capire se la sua interfaccia

Dettagli

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link Pannello frontale del Vigor2800i Installazione hardware del Vigor2800i Questa sezione illustrerà come installare

Dettagli

Tornado 2440 Annex A Tornado 2441 Annex B. ADSL 2/2+ Wireless LAN Modem/Router. Manuale utente

Tornado 2440 Annex A Tornado 2441 Annex B. ADSL 2/2+ Wireless LAN Modem/Router. Manuale utente Tornado 2440 Annex A Tornado 2441 Annex B ADSL 2/2+ Wireless LAN Modem/Router Manuale utente INFORMAZIONI GENERALI Le caratteristiche del Router Ethernet Wireless a 4-Porte sono le 4 porte LAN e la capacità

Dettagli

Imola Multiprotocol Router: Release History and Release Notes

Imola Multiprotocol Router: Release History and Release Notes Imola Multiprotocol Router: Release History and Release Notes ReleaseHistory-Imola 4.4.X.doc Pag 1 di 66 Definizione e Terminologia Tutti i modelli di Imola sono derivati da tre motherboard differenti,

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Informazioni Generali (1/2)

Informazioni Generali (1/2) Prima Esercitazione Informazioni Generali (1/2) Ricevimento su appuntamento (tramite e-mail). E-mail d.deguglielmo@iet.unipi.it specificare come oggetto Reti Informatiche 2 Informazioni Generali (2/2)

Dettagli

Configurazione Rete in LINUX

Configurazione Rete in LINUX Configurazione Rete in LINUX Laboratorio di Reti Ing. Telematica - Università Kore Enna A.A. 2008/2009 Ing. A. Leonardi TCP/IP Il trasferimento dati con il protocollo TCP/IP si basa fondamentalmente su

Dettagli

Sicurezza nelle reti

Sicurezza nelle reti Sicurezza nelle reti Manipolazione indirizzi IP 1 Concetti Reti Rete IP definita dalla maschera di rete Non necessariamente concetto geografico Non è detto che macchine della stessa rete siano vicine 2

Dettagli

Firegate SSL 5 - Release notes

Firegate SSL 5 - Release notes Firmware Versione: 3.24u Aggiunto supporto NE per Windows 7 32/64bit Problemi noti: Rimosso NE_WEB. Usare prima NE e poi aprire nuova sessione/pagina/tab http verso il server desiderato Non supportato

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet - Mod 2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet - Mod 2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica e Informazione Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet - Mod 2 Francesco Musumeci Lezione n : 3 Corsi Prof. Maier Sommario Gestione della memoria:

Dettagli

DEXGATE 3000 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

DEXGATE 3000 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP DEXGATE 3000 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP IP PHONE - DEXGATE 3000 Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 ACCESSO ALLA USER INTERFACE...3 CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

Dettagli

DSL-G604T Wireless ADSL Router

DSL-G604T Wireless ADSL Router Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-G604T Wireless ADSL Router Prima di cominciare 1. Se si intende utilizzare

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2 Terza Lezione Sommario Configurazione delle interfacce di rete Dynamic

Dettagli

1Aprire il proprio browser (es. Internet Explorer) e digitare l indirizzo HTTP://192.168.0.1

1Aprire il proprio browser (es. Internet Explorer) e digitare l indirizzo HTTP://192.168.0.1 PAGINA DI CONFIGURAZIONE DIGICOM RAW150-A02 (8E4492) 1Aprire il proprio browser (es. Internet Explorer) e digitare l indirizzo HTTP://192.168.0.1 accedere alla pagina di configurazione dell ADSL Router

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2 Terza Lezione Sommario Configurazione delle interfacce di rete Dynamic

Dettagli

ARP e instradamento IP

ARP e instradamento IP ARP e instradamento IP A.A. 2003/2004 Walter Cerroni Relazione Indirizzi Fisici Indirizzi IP Software di basso livello nasconde gli indirizzi fisici e consente ai livelli superiori di lavorare solo con

Dettagli

DHCP e ISP. DHCP e ISP. DHCP e server. DHCP e server DSL. Soluzioni. Digital Subscriber Line. Regola di dimensionamento

DHCP e ISP. DHCP e ISP. DHCP e server. DHCP e server DSL. Soluzioni. Digital Subscriber Line. Regola di dimensionamento DHCP Dynamic Host Configuration Protocol 09CDUdc Reti di Calcolatori DHCP! RFC 2131, 2132! Protocollo client/server per configurare dinamicamente gli host di una rete! Permette l allocazione automatica

Dettagli

Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE

Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza

Dettagli

L attivazione della connessione ADSL

L attivazione della connessione ADSL L attivazione della connessione ADSL MC-link HELP DESK ADSL Tel. 06 41892434 INSTALLAZIONE DEL ROUTER ADSL PER GLI UTENTI MC-link L'installazione della connessione ADSL richiede alcune operazioni molto

Dettagli

Virtual Private Networks

Virtual Private Networks Virtual Private Networks 1 Definizioni di VPN Virtual Private Network Rete Privata Virtuale Definizione Formale Una VPN è un ambiente di comunicazione in cui vi è controllo di accesso per permettere connessioni

Dettagli

Valutazione di NT xdsl: Manuale di configurazione del Bridge ADSL Telindus 1110

Valutazione di NT xdsl: Manuale di configurazione del Bridge ADSL Telindus 1110 TELECOM LAB www.telecomitalialab.com [Tipo Documento] Cod. Doc. DPC 2001.03077 Valutazione di NT xdsl: Manuale di configurazione del Bridge ADSL Telindus 1110 Versione: 1 Data: 04.10.2001 Riservatezza:

Dettagli

Manuale. di configurazione. Interfaccia di gestione. Configurazioni. Storage. Stampanti SOMMARIO

Manuale. di configurazione. Interfaccia di gestione. Configurazioni. Storage. Stampanti SOMMARIO Manuale di configurazione 2 Configurazioni 8 Storage 30 Stampanti 41 Manuale Interfaccia di gestione di configurazione SOMMARIO Interfaccia di gestione INTRODUZIONE La configurazione del modem può essere

Dettagli

Imola User Guide. ver. 28.0.11

Imola User Guide. ver. 28.0.11 Imola User Guide ver. 28.0.11 Imola User Guide Pubblicazione a cura di: Tiesse S.p.A. Via Asti, 4 10015 IVREA (TO) Italy Copyright 2003-2014, by Tiesse S.p.A. Tutti i diritti riservati. Diritti di proprietà

Dettagli

ETI/Domo. Italiano. www.bpt.it. ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14

ETI/Domo. Italiano. www.bpt.it. ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14 ETI/Domo 24810070 www.bpt.it IT Italiano ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14 Configurazione del PC Prima di procedere con la configurazione di tutto il sistema è necessario configurare il PC in modo che

Dettagli

UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE

UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE Adattatore Telefonico Analogico UTStarcom ian-02ex Guida all installazione Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S685 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev2-0 pag.2 INDICE SCOPO... 3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP... 3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev2-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2 Quarta Lezione Sommario Rotte IP statiche Rotte dinamiche con RIP

Dettagli

DIVISIONE TVCC GUIDA ALLA SCELTA E CONFIGURAZIONE DI BASE DEI MODEM-ROUTER ADSL PER IMPIANTI DI TVCC

DIVISIONE TVCC GUIDA ALLA SCELTA E CONFIGURAZIONE DI BASE DEI MODEM-ROUTER ADSL PER IMPIANTI DI TVCC DIVISIONE TVCC GUIDA ALLA SCELTA E CONFIGURAZIONE DI BASE DEI MODEM-ROUTER ADSL PER IMPIANTI DI TVCC MT111-002A MT111-002A/ Ultima revisione: 16/05/2006 Introduzione La crescente offerta di connessioni

Dettagli

I-STORM LAN ROUTER ADSL

I-STORM LAN ROUTER ADSL I-STORM LAN ROUTER ADSL with 4 Fast Ethernet ports + 1 USB port Guida rapida all installazione A02-RA2+/G1 (Gennaio 2004)V1.10 Questo manuale è inteso come una guida rapida, pertanto per ulteriori dettagli

Dettagli

Linux Network Testing

Linux Network Testing Introduzione agli strumenti per il testing di rete su Linux 6, 13 Novembre 2007 Sommario 1 Introduzione Panoramica sugli strumenti di misura 2 I tool di base per l amministrazione di rete Configurare le

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

PIRELLI Discus NetGate VoIP v2 VOIP ADSL ROUTER GUIDA ALL INSTALLAZIONE

PIRELLI Discus NetGate VoIP v2 VOIP ADSL ROUTER GUIDA ALL INSTALLAZIONE VoIP ADSL Router Discus NetGate VoIP v2 Pirelli (0.56S) Manuale operativo Pag. 1 PIRELLI Discus NetGate VoIP v2 VOIP ADSL ROUTER GUIDA ALL INSTALLAZIONE Release 0.56S VoIP ADSL Router Discus NetGate VoIP

Dettagli

PIRELLI DISCUS NETGATE VoIP v2 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Pirelli Discus Netgate Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

PIRELLI DISCUS NETGATE VoIP v2 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Pirelli Discus Netgate Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 PIRELLI DISCUS NETGATE VoIP v2 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Pirelli Discus Netgate Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

MC-link Spa. Pannello frontale del Vigor2700e. Installazione hardware del Vigor2700e

MC-link Spa. Pannello frontale del Vigor2700e. Installazione hardware del Vigor2700e MC-link Spa Pannello frontale del Vigor2700e Installazione hardware del Vigor2700e Questa sezione illustrerà come installare il router attraverso i vari collegamenti hardware e come configurarlo attraverso

Dettagli

Levanto User Guide. ver. 1.5

Levanto User Guide. ver. 1.5 Levanto User Guide ver. 1.5 Pubblicazione a cura di: Tiesse S.p.A. Via Asti, 4 10015 IVREA (TO) Italy Copyright 2008-2015, by Tiesse S.p.A. Tutti i diritti riservati. Diritti di proprietà intellettuale

Dettagli

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset C450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

DSL-G604T. Wireless ADSL Router 54Mbps con Switch 4 porte 10/100Mbps

DSL-G604T. Wireless ADSL Router 54Mbps con Switch 4 porte 10/100Mbps DSL-G604T Wireless ADSL Router 54Mbps con Switch 4 porte 10/100Mbps Il dispositivo DSL-G604T è un router ADSL con access point Wireless a 2.4 GHz e con switch a 4 porte Fast Ethernet incorporati. L'access

Dettagli

Manuale configurazione. Modem Router ADSL F444 04/04- SC PART. T8953B

Manuale configurazione. Modem Router ADSL F444 04/04- SC PART. T8953B 04/04- SC PART. T8953B Manuale configurazione Modem Router ADSL F444 Modem Router ADSL 2 3 INDICE 1. Dichiarazione di conformità Pag. 4 1.1 Condizioni ambientali Pag. 4 1.2 Avvertenze generali Pag. 4 2.

Dettagli

MODEM ADSL Speed Touch PRO ( installazione e configurazione in LAN con connessione PPP)

MODEM ADSL Speed Touch PRO ( installazione e configurazione in LAN con connessione PPP) MODEM ADSL Speed Touch PRO ( installazione e configurazione in LAN con connessione PPP) SOMMARIO: 1. PREMESSA...2 2. CONFIGURAZIONE MODEM...2 2.1 PREDISPOSIZIONE DEI COLLEGAMENTI...2 2.2 PREDISPOSIZIONE

Dettagli

1. BENVENUTI CARATTERISTICHE

1. BENVENUTI CARATTERISTICHE 1. BENVENUTI NB CARATTERISTICHE FUNZIONI AVANZATE 1.2 CONTENUTO CONFEZIONE 1.3 VISTE PRODOTTO VISTA FRONTALE PANNELLO POSTERIORE (vedi 2.5.5) PULSANTE RESET: 1.4 REQUISITI DI SISTEMA PC NB 1.5 ISTRUZIONI

Dettagli

Guida rapida - rete casalinga (con router) Configurazione schede di rete con PC

Guida rapida - rete casalinga (con router) Configurazione schede di rete con PC Guida rapida - rete casalinga (con router) Questa breve guida, si pone come obiettivo la creazione di una piccola rete ad uso domestico per la navigazione in internet e la condivisione di files e cartelle.

Dettagli

Corsi di Formazione Open Source & Scuola Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005. http://happytux.altervista.org ~ anna.1704@email.

Corsi di Formazione Open Source & Scuola Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005. http://happytux.altervista.org ~ anna.1704@email. Corsi di Formazione Open Source & Scuola Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005 LINUX LINUX CON RETI E TCP/IP http://happytux.altervista.org ~ anna.1704@email.it 1 LAN con router adsl http://happytux.altervista.org

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI II

RETI DI CALCOLATORI II RETI DI CALCOLATORI II Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Ing. DANIELE DE CANEVA a.a. 2009/2010 ARGOMENTI DELLA LEZIONE ROUTING STATICO o CENNI SULLA CONFIGURAZIONE DEI ROUTER ROUTING

Dettagli

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 Obiettivi: 1. Fornire una panoramica sulle reti di calcolatori, tecnologie, potenzialità, limiti, servizi, internet. 2. Fornire una panoramica sulle capacità di base per

Dettagli

UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE

UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.1 UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE Release V1.8.2.17a pag.2 INDICE SERVIZIO VOIP EUTELIA...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL ian-02ex UTStarcom...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

HDSL640 ADSL USB Modem

HDSL640 ADSL USB Modem HDSL640 ADSL USB Modem Manuale Utente Contenuti CAPITOLO 1 1 INTRODUZIONE 1.1 Caratteristiche tecniche del Modem ADSL Hamlet HDSL640 1.2 Contenuto della confezione 1.3 LED frontali 1.4 Informazioni sul

Dettagli

Avremo quindi 3 utenti di dominio ai quali dovremo assegnare policy di navigazione differenti:

Avremo quindi 3 utenti di dominio ai quali dovremo assegnare policy di navigazione differenti: POLICY DI ACCESSO INTERNET E CONTENT FILTER BASATE SU UTENTI ACTIVE DIRECTORY (Firmware 2.20) Sul controller di dominio creiamo gli utenti da utilizzare per le policy sul firewall: Avremo quindi 3 utenti

Dettagli

Lezione 1 Connessione ad una rete

Lezione 1 Connessione ad una rete Lezione 1 Connessione ad una rete Sistemi Operativi RedHat Enterprise Linux 4.0 Sun Solaris 10 x86 Windows 2003 Server Salvataggio/ripristino via rete con ghost4unix* uploaddisk installm@melt.sci.univr.it

Dettagli

Gruppo Utenti Linux Cagliari h...

Gruppo Utenti Linux Cagliari h... Realizzare una piccola rete privata Marco Marongiu Gruppo Utenti Linux Cagliari Sommario Materiale occorrente Configurazione NAT Configurazione server DNS interno Configurazione server DHCP interno Configurazione

Dettagli

Scenari Dual WAN. Modulo 4

Scenari Dual WAN. Modulo 4 Scenari Dual WAN Modulo 4 1 2012 Fortinet Training Services. This training may not be recorded in any medium, disclosed, copied, reproduced or distributed to anyone without prior written consent of an

Dettagli

Fritz!Box FON Manuale Operativo. Fritz!Box FON GUIDA ALL INSTALLAZIONE

Fritz!Box FON Manuale Operativo. Fritz!Box FON GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.1 Fritz!Box FON GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.2 INDICE SERVIZIO VOIP SKYPHO...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL Fritz!Box FON...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...4 ACCESSO ALL APPARATO...5 CONFIGURAZIONE

Dettagli

RETI INTERNET MULTIMEDIALI. VoIP: Problematiche di Deployment

RETI INTERNET MULTIMEDIALI. VoIP: Problematiche di Deployment RETI INTERNET MULTIMEDIALI VoIP: Problematiche di Deployment IL DIMENSIONAMENTO SU LAN Soluzione IPTel (PBX virtuali) Gateway con rete PSTN ISDN/PSTN IP Eth. phones Call manager (gatekeeper) Server H.323

Dettagli

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale Tiscali HDSL FULL Offerta commerciale 09123 Cagliari pagina - 1 di 1- INDICE 1 LA RETE DI TISCALI S.P.A... 3 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO TISCALI HDSL... 4 2.1 I VANTAGGI... 4 2.2 CARATTERISTICHE STANDARD

Dettagli

La sicurezza delle reti

La sicurezza delle reti La sicurezza delle reti Inserimento dati falsi Cancellazione di dati Letture non autorizzate A quale livello di rete è meglio realizzare la sicurezza? Applicazione TCP IP Data Link Physical firewall? IPSEC?

Dettagli

Fritz!Box FON GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box FON Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

Fritz!Box FON GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box FON Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 Fritz!Box FON GUIDA ALL INSTALLAZIONE Fritz!Box FON Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 Fritz!Box FON Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 Pag. 2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI

Dettagli

Hot Standby Routing Protocol e Virtual Router Redundancy Protocol

Hot Standby Routing Protocol e Virtual Router Redundancy Protocol Hot Standby Routing Protocol e Virtual Router Redundancy Protocol Pietro Nicoletti piero[at]studioreti.it HSRP-VRRP - 1 P. Nicoletti: si veda nota a pag. 2 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze

Dettagli

Il routing in Internet Interior Gateway Protocols

Il routing in Internet Interior Gateway Protocols Il routing in Internet Interior Gateway Protocols A.A. 2004/2005 Prof. Carla Raffaelli diapositive preparate da: Walter Cerroni Routing Information Protocol (RIP) Protocollo distance vector, di implementazione

Dettagli

POLICY DI ACCESSO INTERNET E CONTENT FILTER BASATE SU GRUPPI ACTIVE DIRECTORY (Firmware 2.20)

POLICY DI ACCESSO INTERNET E CONTENT FILTER BASATE SU GRUPPI ACTIVE DIRECTORY (Firmware 2.20) POLICY DI ACCESSO INTERNET E CONTENT FILTER BASATE SU GRUPPI ACTIVE DIRECTORY (Firmware 2.20) Sul controller di dominio creiamo i gruppi da utilizzare per le policy sul firewall: Creiamo 4 utenti: User

Dettagli

Approfondimento tecnico servizio WDSL

Approfondimento tecnico servizio WDSL Approfondimento tecnico servizio WDSL (aggiornamento del 28/03/2013) Configurazione IP: L'apparato CPE che viene installato presso il cliente funziona in modalità ROUTER, cioè effettua un NAT verso la

Dettagli

Aethra Stargate AS2111

Aethra Stargate AS2111 Aethra Stargate AS2111 Predisposizione del router e del PC Configurazione per utenti con singolo IP pubblico Configurazione per utenti con subnet di IP pubblici Modifica della password di default Reset

Dettagli

Manuale Router Bintec

Manuale Router Bintec Manuale Router Bintec Il presente manuale fa riferimento a tutti gli apparati della serie Bintec R, RS, RT e TR. In particolare: R23xa(w), R1200(w), R3x00(w), R4x00, Rxx02, TR200a(w), RS120(wu), RS230a(w),

Dettagli

Reti di Calcolatori 18-06-2013

Reti di Calcolatori 18-06-2013 1. Applicazioni di rete [3 pts] Si descrivano, relativamente al sistema DNS: Compito di Reti di Calcolatori 18-06-2013 a) i motivi per i quali viene usato; b) l architettura generale; c) le modalità di

Dettagli

Modello ADE-3400 ADE-4400A ADN-4101A WNRT-617G CS-500 VRT-311 XRT-401D XRT-402D XRT-412

Modello ADE-3400 ADE-4400A ADN-4101A WNRT-617G CS-500 VRT-311 XRT-401D XRT-402D XRT-412 La connessione verso la rete Internet richiede interna da intrusioni esterne. Queste operazioni sono Le tre tipologie si differenziano principalmente per la presenza o meno del modem integrato per la connessione

Dettagli

Livello di Applicazione in Internet 9. Intranet ed interconnessione con Internet. Prof. Raffaele Bolla

Livello di Applicazione in Internet 9. Intranet ed interconnessione con Internet. Prof. Raffaele Bolla Università di Genova Facoltà di Ingegneria Livello di Applicazione in Internet 9. Intranet ed interconnessione con Internet Prof. Raffaele Bolla dist Intranet Il nome Intranet indica semplicemente una

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-502T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

Filtraggio del traffico di rete

Filtraggio del traffico di rete Laboratorio di Amministrazione di Sistemi L-A Filtraggio del traffico di rete Si ringraziano sentitamente: Angelo Neri (CINECA) per il materiale sulla classificazione, le architetture ed i principi di

Dettagli

Reti e Linux. Andrea Bontempi. Corsi Linux 2012. POuL

Reti e Linux. Andrea Bontempi. Corsi Linux 2012. POuL POuL Corsi Linux 2012 Una breve introduzione: le reti Una rete di calcolatori è un mezzo fisico sul quale è possibile inviare e ricevere messaggi o flussi di dati. La prima rete a commutazione di pacchetto

Dettagli

Installare e configurare OpenVPN: due scenari. Laboratorio di Amministrazione di Sistemi T Massimiliano Mattetti - Marco Prandini

Installare e configurare OpenVPN: due scenari. Laboratorio di Amministrazione di Sistemi T Massimiliano Mattetti - Marco Prandini Installare e configurare OpenVPN: due scenari Laboratorio di Amministrazione di Sistemi T Massimiliano Mattetti - Marco Prandini Installazione Sulle VM del corso servono i pacchetti software liblzo2 libpkcs11-helper

Dettagli

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016 Ipotesi progettuali Studio medico situato in un appartamento senza reti pre-esistenti con possibilità di cablaggio a muro in canalina. Le dimensioni in gioco possono far prevedere cavi non troppo lunghi

Dettagli

RETI INTERNET MULTIMEDIALI

RETI INTERNET MULTIMEDIALI RETI INTERNET MULTIMEDIALI Introduzione a Internet Il documento è adattato da materiale cortesemente messo a disposizione dal Prof. Stefano Paris e dal Prof. Vittorio Trecordi 1 INTERNET Traffico Internet

Dettagli

CONFIGURAZIONE VIA WEB BROWSER

CONFIGURAZIONE VIA WEB BROWSER CONFIGURAZIONE VIA WEB BROWSER Prima di procedere con la configurazione del vostro Pirelli NetGate VoIP via WEB Browser è importante che vi assicuriate di avere a disposizione i dati della connessione

Dettagli

ROUTER WIRELESS A BANDA LARGA 11N 300MBPS

ROUTER WIRELESS A BANDA LARGA 11N 300MBPS ROUTER WIRELESS A BANDA LARGA 11N 300MBPS Guida all'installazione rapida DN-70591 INTRODUZIONE DN-70591 è un dispositivo combinato wireless/cablato progettato in modo specifico per i requisiti di rete

Dettagli

Where solutions begin

Where solutions begin This document is property of Atlantis Land SpA. Transmittal, receipt, or possession of this document does not express, license, or imply any rights to use, sell, design, or manufacture from this information

Dettagli

Tre catene (chains) di base, si possono definire altre catene (convenzionalmente in minuscolo)

Tre catene (chains) di base, si possono definire altre catene (convenzionalmente in minuscolo) iptables passo-passo Prima del kernel 2.0 ipfwadm, dal kernel 2.2 ipchains, dopo il kernel 2.4 iptables Firewall (packet filtering, Nat (Network Address Translation)) NetFilter (layer del kernel per il

Dettagli

Guida rapida - rete casalinga (con router)

Guida rapida - rete casalinga (con router) Guida rapida - rete casalinga (con router) Questa breve guida, si pone come obiettivo la creazione di una piccola rete ad uso domestico per la navigazione in internet e la condivisione di files e cartelle.

Dettagli

TCP/IP un introduzione

TCP/IP un introduzione TCP/IP un introduzione Introduzione Il successo di Internet (rate di crescita annuo > 200 %) e dovuto all uso di protocolli standard aperti (IETF) TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol)

Dettagli

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP.

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. MANUALE ISTRUZIONI IM471-I v0.2 EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. Transmission Control

Dettagli

Il Routing Gli scenari possibili sono due 1. rimessa diretta rimessa indiretta

Il Routing Gli scenari possibili sono due 1. rimessa diretta rimessa indiretta Il Routing In un sistema packets switching quale il TCP/IP, il routing rappresenta il processo di scelta del percorso su cui inoltrare i pacchetti ed il router è un computer che effettua tale instradamento.

Dettagli

Il modello TCP/IP. Sommario

Il modello TCP/IP. Sommario Il modello TCP/IP Il protocollo IP Mario Cannataro Sommario Introduzione al modello TCP/IP Richiami al modello ISO/OSI Struttura del modello TCP/IP Il protocollo IP Indirizzi IP Concetto di sottorete Struttura

Dettagli

ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP ATA-172 Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 SCHEMA DI COLLEGAMENTO...3 ACCESSO ALL APPARATO...4 CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP...7

Dettagli

IPv4 Internet Protocol Versione 4

IPv4 Internet Protocol Versione 4 IPv4 Internet Protocol Versione 4 Silvano GAI sgai[at]cisco.com Mario BALDI http://staff.polito.it/mario.baldi Fulvio RISSO fulvio.risso[at]polito.it IPv4-1 Copyright: si veda nota a pag. 2 Nota di Copyright

Dettagli

Offerta Wholesale Easy IP Fibra

Offerta Wholesale Easy IP Fibra Offerta Wholesale Easy IP Fibra 29 aprile 2011 CARATTERISTICHE PRINCIPALI L offerta Easy IP Fibra è rivolta agli Operatori di TLC e consente la navigazione Internet e la trasmissione dati, realizzata tramite

Dettagli

Filtraggio del traffico IP in linux

Filtraggio del traffico IP in linux Filtraggio del traffico IP in linux Laboratorio di Amministrazione di Sistemi L-A Dagli appunti originali di Fabio Bucciarelli - DEIS Cos è un firewall? E un dispositivo hardware o software, che permette

Dettagli

CUBE firewall. Lic. Computers Center. aprile 2003 Villafranca di Verona, Italia

CUBE firewall. Lic. Computers Center. aprile 2003 Villafranca di Verona, Italia CUBE firewall Lic. Computers Center aprile 2003 Villafranca di Verona, Italia ! " #! $ # % $ & 2000 1500 1000 Costo 500 0 Costo per l implentazione delle misure di sicurezza Livello di sicurezza ottimale

Dettagli

FRITZ!Box Fon WLAN 7170 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. FRITZ!Box Fon WLAN 7170 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

FRITZ!Box Fon WLAN 7170 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. FRITZ!Box Fon WLAN 7170 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 FRITZ!Box Fon WLAN 7170 GUIDA ALL INSTALLAZIONE FRITZ!Box Fon WLAN 7170 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE COSA E IL FRITZ!Box WLAN 7170...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL FRITZ!Box

Dettagli

MODULO ADSL. Manuale di Installazione. Località San Martino 53025 Piancastagnaio (SI) ITALY

MODULO ADSL. Manuale di Installazione. Località San Martino 53025 Piancastagnaio (SI) ITALY Località San Martino 53025 Piancastagnaio (SI) ITALY MODULO ADSL Manuale di Installazione Documento non pubblicato. Copyright Elsag Datamat SpA. Tutti i diritti riservati. Il contenuto del presente documento,

Dettagli

Iptables. Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it

Iptables. Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it Iptables Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it Iptables Iptables e' utilizzato per compilare, mantenere ed ispezionare le tabelle di instradamento nel kernel di Linux La configurazione di iptables e' molto

Dettagli

Appunti configurazione firewall con distribuzione Zeroshell (lan + dmz + internet)

Appunti configurazione firewall con distribuzione Zeroshell (lan + dmz + internet) Appunti configurazione firewall con distribuzione Zeroshell (lan + dmz + internet) Il sistema operativo multifunzionale creato da Fulvio Ricciardi www.zeroshell.net lan + dmz + internet ( Autore: massimo.giaimo@sibtonline.net

Dettagli

Zyxel Prestige 660H CONNESSIONE E CONFIGURAZIONE

Zyxel Prestige 660H CONNESSIONE E CONFIGURAZIONE Zyxel Prestige 660H Connessione 2 Configurazione di un PC Windows 3 Configurazione del dispositivo 3 Menù principale 4 Configurazione firewall 6 CONNESSIONE Il router Zyxel 660H presenta sul retro quattro

Dettagli

Tunneling, reti private e NAT

Tunneling, reti private e NAT Tunneling, reti private e NAT Partly based on! course slides by L. Peterson " Princeton University! Cisco documentation Reti Private - NAT -1 Argomenti della lezione! Tunneling " Generic Route Encapsulation

Dettagli

Router wireless AP 150N

Router wireless AP 150N Router wireless AP 150N Articolo: CNP-WF514N1 Guida rapida v1.0 Contenuto della confezione 1. Unità principale CNP-WF514N1 2. Trasformatore 3. CD della documentazione 4. Supporto 5. Guida rapida 6. Scheda

Dettagli