CARTA DELLA MOBILITÀ. 9 edizione anno 2014 VERSIONE INTEGRALE. ATAF&LI-NEA S. C. a R. L.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARTA DELLA MOBILITÀ. 9 edizione anno 2014 VERSIONE INTEGRALE. ATAF&LI-NEA S. C. a R. L."

Transcript

1 CARTA DELLA MOBILITÀ ATAF&LI-NEA S. C. a R. L. 9 edizione anno 2014 VERSIONE INTEGRALE

2 PARTE 1 a Pagina 1 di 37 INDICE PARTE 1 a. PRESENTAZIONE DELLA CARTA 2 1. RIFERIMENTI NORMATIVI 2 2. PRINCIPI FONDAMENTALI ISPIRATORI DELLA CARTA 2 3. FINALITA DELLA CARTA 3 4. ELENCO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI E DEGLI UTENTI 4 PARTE 2 a. IL SISTEMA REGIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE 5 1. LA RETE REGIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE 5 2. IL SISTEMA REGIONALE DEL TPL DI PERSONE SU GOMMA E SU FERRO NELL ANNO LE AZIENDE CHE SVOLGONO SERVIZI DI TPL NELLA REGIONE PARTE 3 a. DESCRIZIONE DELL AZIENDA STRUTTURA GIURIDICA GRAFO DELLA RETE ATAF&LI-NEA S.C. a R.L SETTORI OPERATIVI DELLA SOCIETA E PERSONALE ADDETTO (DATI AL 31/12/2013) PARCO MEZZI E LOGISTICA AZIENDALE (DATI AL 31/12/2013) 13 PARTE 4 a. L OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI DI TRASPORTO OFFERTI E MODALITA DI FRUIZIONE DEI MEDESIMI IL SISTEMA TARIFFARIO ACQUISTO DEI TITOLI DI VIAGGIO TRASPORTO BAGAGLI TRASPORTO ANIMALI SERVIZIO DI INFORMAZIONE SERVIZIO DI TRASPORTO IN OCCASIONE DI FESTIVITA 23 PARTE 5 a. LE CONDIZIONI DI VIAGGIO DIRITTI ALLA CLIENTELA DOVERI DEGLI UTENTI VERIFICA DEI TITOLI DI VIAGGIO E SANZIONI RICORSI PROCEDURE CONCILIATIVE E GIUDIZIARIE NORME DI SICUREZZA, DIVIETI OGGETTI SMARRITI RIMBORSO DEI TITOLI DI VIAGGIO 27 PARTE 6 a. RELAZIONI CON LA CLIENTELA UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO PROCEDURA GESTIONE SEGNALAZIONI ESTERNE NUMERO VERDE DELLA REGIONE TOSCANA 29 PARTE 7 a. GLI IMPEGNI DELL AZIENDA FATTORI DI QUALITA INDAGINI SULLA SODDISFAZIONE CLIENTI EDITING, DISTRIBUZIONE ED AGGIORNAMENTO DELLA CARTA DEI SERVIZI CERTIFICAZIONE DI QUALITA OSSERVATORIO AZIENDALE DELLA QUALITA COPERTURA ASSICURATIVA GARANZIA SERVIZI MINIMI IN CASI DI SCIOPERO PIANO DI MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI 37

3 PARTE 1 a Pagina 2 di 37 Parte 1 a. PRESENTAZIONE DELLA CARTA La Carta dei Servizi è il documento ufficiale che regola i rapporti fra le aziende che offrono servizi di pubblica utilità e chi ne usufruisce. Tutte le aziende di servizi pubblici sono tenute a redigerla e ad adottarla come indicato dalla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994 Principi sull erogazione dei servizi pubblici. Nel settore trasporti la Carta dei Servizi prende il nome di Carta della Mobilità ed è redatta in attuazione delle disposizioni nazionali e regionali riportate nel paragrafo successivo. L adozione della Carta della Mobilità non rappresenta semplicemente l adeguamento ad un obbligo normativo, ma costituisce un importante momento di dialogo con il pubblico, una verifica e uno stimolo al miglioramento della qualità del servizio offerto. La carta della Mobilità è un patto che l azienda stipula con gli utenti, mostrando con chiarezza i mezzi che ha a disposizione, esplicitando in modo puntuale gli standard qualitativi e quantitativi che caratterizzano l attività e definendo gli obiettivi di miglioramento per il futuro. La S.C. a R.L. ATAF&LI-NEA ha adottato una Carta della Mobilità integrata a partire dall anno successivo alla stipula del contratto di servizio con la Provincia di Firenze, e la presente è la 9ª edizione pubblicata. 1. RIFERIMENTI NORMATIVI Di seguito sono riportati i principali riferimenti normativi in materia di Carta dei Servizi nel settore trasporti: Direttiva P. C. M principi sull erogazione dei pubblici servizi ; DPCM schema generale di riferimento per la predisposizione della carta dei servizi pubblici del settore trasporti ; Legge regionale 31 luglio 1998, n. 42 Norme per il trasporto pubblico locale, che all articolo 26 stabilisce l obbligo dei soggetti esercenti servizi di trasporto pubblico di adottare la carta dei servizi dei trasporti sulla base dello schema adottato dalla Consiglio regionale ; Regolamento di attuazione dell articolo 23 della legge regionale 31 luglio 1998, n. 42 (Norme per il trasporto pubblico locale) e successive modifiche. Trasporto pubblico locale su gomma emanato con DPGR n. 9/R del 3 gennaio La delibera C.R n 34 Obblighi a cui debbono attenersi le imprese esercenti servizio di trasporto pubblico locale su gomma e modalità di vigilanza che prevede l obbligo per le aziende esercenti servizi programmati di trasporto pubblico locale di adottare, pubblicare, pubblicizzare e diffondere le carte aziendali dei servizi di trasporto secondo quanto previsto nello schema approvato dal C.R. 2. PRINCIPI FONDAMENTALI E ISPIRATORI DELLA CARTA Nello svolgimento delle attività la S.C. a R.L. ATAF&LI-NEA si impegna a garantire il rispetto dei seguenti principi fondamentali: UGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ CONTINUITÀ DEL SERVIZIO OFFERTO TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE EFFICIENZA ED EFFICACIA 2.1 UGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ - ATAF&LI-NEA garantisce l accessibilità ai servizi ed alle strutture al pubblico a tutti i cittadini, senza distinzione di nazionalità, sesso, etnia, lingua, religione, opinioni politiche, censo, condizioni psicofisiche e sociali. - L azienda si impegna a rendere più agevole l accessibilità alle persone disabili, anziane o con difficoltà motorie. 2.2 CONTINUITÀ DEL SERVIZIO OFFERTO - La società garantisce l erogazione del servizio continuo e regolare, secondo l orario pubblicato e diffuso. - La società garantisce la preventiva e tempestiva informazione di ogni variazione programmata di orario, tramite la diffusione di aggiornamenti e l apposizione di avvisi alle fermate.

4 PARTE 1 a Pagina 3 di 37 - In caso di necessità la società si impegna ad attivare tutti i possibili interventi alternativi e sostitutivi del servizio. - In caso di sciopero, la società si impegna a dare tempestiva comunicazione dell effettuazione del medesimo, garantendo l effettuazione dei servizi minimi esplicitamente indicati nell orario, nel rispetto della vigente normativa in materia di sciopero. 2.3 TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE - La società assicura l informazione alla clientela secondo le modalità e le procedure indicate nella presente carta. - Le società si impegna a istituire Uffici per la cura delle relazioni con il pubblico. - La società si impegna a valutare segnalazioni, proposte e suggerimenti pervenuti dai clienti nonché ad attivare contatti con le Associazioni dei consumatori, quali momenti indispensabili al fine di indirizzare la propria politica di orientamento del mercato. La società si impegna altresì a consultare le Associazioni degli utenti e consumatori indicate nella presente carta, prima della pubblicazione della carta dei servizi. - La società si impegna ad aggiornare la carta dei servizi dando atto dei risultati conseguiti relativamente agli impegni assunti, secondo le modalità indicate nella presente carta. 2.4 EFFICIENZA ED EFFICACIA - La società si impegna ad erogare il servizio nel rispetto degli standard assunti nella presente carta, nonché a raggiungere gli obiettivi di miglioramento indicati nella carta medesima. - La società si impegna a raccogliere ed analizzare dati di natura economico gestionale, adottando piani aziendali volti al continuo miglioramento dell efficienza e dell efficacia nella produzione ed erogazione del servizio. 3. FINALITÀ DELLA CARTA La Carta della Mobilità è il documento ufficiale di offerta con cui la società assume precisi impegni e doveri verso gli utenti prefiggendosi il raggiungimento di obiettivi di miglioramento della qualità del servizio di trasporto pubblico e del rapporto tra l azienda erogatrice e i clienti-utenti. Rappresenta quindi: per la clientela uno strumento di conoscenza, di partecipazione e di tutela; per la società un assunzione di impegni verso la clientela e quindi uno stimolo al miglioramento della qualità del servizio offerto e un occasione per presentarsi al pubblico. STRUMENTO DI CONOSCENZA STRUMENTO DI PARTECIPAZIONE In quanto: - fornisce informazioni sul sistema del trasporto pubblico regionale, sulla struttura e sull organizzazione, sui servizi offerti e sulle modalità di prestazione dei medesimi, sull offerta commerciale, sulle condizioni di viaggio, sulle modalità con cui la clientela può relazionarsi con le aziende consorziate, sui livelli qualitativi di prestazione del servizio, sui progetti aziendali di miglioramento del servizio, sulle azioni di salvaguardia dell ambiente, sull editing e sulla diffusione della carta. garantisce il sistema di monitoraggio della qualità del servizio erogato; - garantisce la pubblicazione, l aggiornamento e la diffusione della carta, con particolare riferimento ai risultati del monitoraggio della qualità in relazione agli impegni presi ed al raggiungimento degli obiettivi programmati. In quanto: - mette a disposizione della clientela l Ufficio Relazioni con il pubblico, che rappresenta il canale istituzionale di comunicazione tra le aziende consorziate ed i clienti ; - garantisce l effettuazione di monitoraggi della qualità del servizio percepito dai clienti.

5 PARTE 1 a Pagina 4 di 37 STRUMENTO DI TUTELA In quanto: - garantisce risposta a chi abbia formulato richieste, segnalazioni, proposte o suggerimenti; - stabilisce e garantisce l applicazione della procedura dei reclami da attivare in caso di violazione da parte delle aziende dei diritti dei clienti in tutti i casi di mancato soddisfacimento degli impegni presi dall azienda con la presente carta. 4. ELENCO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI E DEGLI UTENTI AI SENSI DELL ART. 4 DELLA L.R. 20/2008 Le associazioni accreditate sono individuate ogni anno con decreto dirigenziale entro il 31 agosto in rispetto della Deliberazione di Giunta regionale n. 444/2000 e sue successive modifiche ed integrazioni. Nel mese di settembre 2013 risultano iscritte all elenco di cui all articolo 4 della Legge Regionale 20 febbraio 2008 n.9, le seguenti associazioni di consumatori ed utenti: Denominazione ACU TOSCANA ASSOCIAZIONE CONSUMATORI UTENTI ADICONSUM TOSCANA ADOC TOSCANA ADUSBEF AECI TOSCANA ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI INDIPENDENTI CITTADINANZATTIVA TOSCANA ONLUS CODACONS TOSCANA CONFCONSUMATORI FEDERCONSUMATORI E UTENTI TOSCANA LEGA CONSUMATORI TOSCANA MOVIMENTO CONSUMATORI TOSCANA MOVIMENTO PER LA DIFESA DEL CITTADINO UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI Indirizzo sede regionale Via Carriona CARRARA Via Carlo del Prete, FIRENZE Via Corcos, FIRENZE Via Montebello, FIRENZE Via R.Sanzio, EMPOLI Via degli Asili, LIVORNO Via Francavilla 14/e FIRENZE Via Ronchi GROSSETO Via A. Tavanti FIRENZE P.za F.da Buti PISA Via Sant Omobono 1/b LIVORNO Via Puccini, PISTOIA Via P.A. Mattioli, 8A SIENA E da sottolineare il ruolo di rappresentanza generale degli interessi dei consumatori svolto dalle suddette Associazioni.

6 PARTE 2 a Pagina 5 di 37 Parte 2 a. IL SISTEMA REGIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE I servizi gestiti dalla S.C. a R.L. ATAF&LI-NEA sono inseriti nel sistema regionale del trasporto pubblico qui di seguito rappresentato. 1. LA RETE REGIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE GRAFO CON LA DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DELLE AZIENDE CHE SVOLGONO SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO NELLA REGIONE 1 1 Grafo fornito dalla Regione Toscana Area Trasporti

7 PARTE 2 a Pagina 6 di IL SISTEMA REGIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DI PERSONE SU GOMMA E SU FERRO NELL ANNO KM FERRO KM RETE FERRO KM GOMMA KM RETE GOMMA MN NAVE KM NAUTICHE 206 KM TRAMVIA KM RETE TRAMVIA 14,807 PASSEGGERI GOMMA PASSEGGERI FERRO PASSEGGERI NAVE POSTI OFFERTI NEL GIORNO FERIALE MEDIO ESTIVO POSTI OFFERTI NEL GIORNO FERIALE MEDIO INVERNALE PASSEGGERI ANNUI TRASPORTATI POSTI OFFERTI NEL GIORNO FERIALE MEDIO ESTIVO POSTI OFFERTI NEL GIORNO FERIALE MEDIO INVERNALE PASSEGGERI ANNUI TRASPORTATI POSTI OFFERTI NEL GIORNO FERIALE MEDIO ESTIVO POSTI OFFERTI NEL GIORNO FERIALE MEDIO INVERNALE PASSEGGERI ANNUI TRASPORTATI PASSEGGERI TRAMVIA POSTI OFFERTI NEL GIORNO FERIALE MEDIO ESTIVO POSTI OFFERTI NEL GIORNO FERIALE MEDIO INVERNALE posti-km\giorno; posti-corsa\giorno posti-km\giorno; posti-corsa\giorno PASSEGGERI ANNUI TRASPORTATI Dati forniti dalla Regione Toscana - Area Trasporti

8 PARTE 2 a Pagina 7 di 37 PERSONALE GOMMA PERSONALE FERRO PERSONALE NAVE PERSONALE TRAMVIA SETTORE AMMINISTRAZIONE 484 MANUTENZIONE 460 MOVIMENTO TOTALE SETTORE AMMINISTRAZIONE 65 MANUTENZIONE 349 MOVIMENTO TOTALE SETTORE AMMINISTRAZIONE 21 NAVIGANTI 228 TOTALE 239 SETTORE AMMINISTRAZIONE 10 MANUTENZIONE 14 MOVIMENTO 64 TOTALE 88 SOGGETTI GESTORI (AZIENDE) 17 COMPENSO RICEVUTO DA RT (FERRO) inclusa iva COMPENSO RICEVUTO DA RT (FERRO) esclusa iva COMPENSO RICEVUTO DA RT (GOMMA) Inclusa iva COMPENSO RICEVUTO DA RT (GOMMA) esclusa iva COMPENSO RICEVUTO DA EE.LL.(GOMMA) inclusa iva COMPENSO RICEVUTO DA RT (NAVE) inclusa iva COMPENSO RICEVUTO DA RT (TRAMVIA) esclusa iva ABITANTI TOSCANA /1/2013

9 PARTE 2 a Pagina 8 di LE AZIENDE CHE SVOLGONO SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE NELLA REGIONE 3 Soggetto gestore Indirizzo Tel e Fax Tel, Fax ed Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) Numero Verde Sito web ATN S.R.L. Via Giovan Pietro, Avenza (MS) Tel Fax Tel Fax VAIBUS Viale Luporini, Lucca Tel Fax Tel. N.Verde Fax CPT Via Bellatalla, Pisa Tel Fax Tel Call center CTT Nord Via Meyer, Livorno Tel Fax Urp Tel Fax TIEMME S.p.A - Piombino - Tiemme Piombino Via L. Da Vinci, Piombino (LI) Tel Fax Tel da fisso Tel da cellulare Fax da fisso TIEMME S.p.A - Grosseto - Via Topazio, Grosseto Tel Fax tel n. verde da fisso tel da cellulare fax da rete fissa BLUBUS S.C.a R.L. Via F. Pacini, Pistoia Tel Fax tel \ URP:n.clienti a pagamento Fax CAP Piazza Duomo, Prato Tel Fax URP Prato Tel Fax URP Firenze Tel Fax SIENA MOBILITA' S.C.a R.L. S.S. 73 Levante, 23 - Loc. Due Ponti Siena Tel Fax Tel n verde da fisso tel da cellulare Fax da rete fissa ETRURIA MOBILITA' S.C.a R.L. Tiemme Spa Via G. Monaco, Arezzo Tel Fax Tel n. verde da fisso Tel da cellulare Fax da rete fissa it ATAF & LI-NEA S.C. a R.L.. Viale dei Mille, Firenze tel fax tel: (n. verde) (da cellulare) AUTOLINEE MUGELLO VALDISIEVE Viale dei Cadorna, Firenze Tel Fax Numero Verde Fax Elenco fornito dalla Regione Toscana Area Trasporti

10 PARTE 2 a Pagina 9 di 37 AUTOLINEE CHIANTI VALDARNO Viale dei Cadorna, Firenze Tel Fax Numero Verde Fax PIU'BUS Piazza Duomo Prato Tel Fax tel Fax TRENITALIA S.p.A. Direzione Regionale Toscana Viale S. Lavagnini Firenze Fax trenitalia.it Tel e Per irregolarità di viaggio Per rimborsi per informazione sui bonus gratuito solo in caso di sciopero Trasporto Ferroviario Toscano - TFT S.p.A. Via G. Monaco, Arezzo Tel Fax (via Monaco,37) Fax (via Concini 2) Ticket Point piazza Repubblica 1 Arezzo - Tel iariotoscano.it Toscana Regionale Marittima S.p.A - Toremar Via Calafati, Livorno fax Call Center: tel URP: mail GEST S.p.A. Via dell'unità d'italia Scandicci (FI) tel Fax Tel Tel da cell mail: da fisso m

11 PARTE 3 a Pagina 10 di 37 Parte 3 a. DESCRIZIONE DELL AZIENDA 1. STRUTTURA GIURIDICA DENOMINAZIONE E CONFIGURAZIONE GIURIDICA DELLA SOCIETÀ ATAF&LI-NEA S.C. a R.L. ATAF&LI-NEA è la società consortile a responsabilità limitata che si è aggiudicata la gestione del TPL nell area metropolitana a seguito della gara indetta dalla Provincia di Firenze ed è composta dalle aziende ATAF Gestioni s.r.l., che detiene l 77,88% del capitale sociale(cedutole in data da ATAF S.p.A,), e LI-NEA S.p.A. che detiene il restante 22,12%. Utilizzando personale e mezzi delle due consorziate, dal 1 aprile 2005 la società svolge il servizio di trasporto pubblico locale nell area metropolitana fiorentina ed è al servizio dei cittadini nei Comuni di Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Firenze, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa e Vaglia. Dal 2010 ATAF&LI-NEA S.C. a R.L. svolge il servizio di T.P.L. in regime d Atto d Obbligo da parte della Provincia di Firenze. QUOTE DI PARTECIPAZIONE ANNO 2014 ATAF Gestioni s.r.l. 77,88% LI-NEA Spa 22,12% CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E composto dal Presidente Luciano Grazzini, dal Consigliere Stefano Bonora, in rappresentanza di ATAF Gestioni s.r.l. e dal Consigliere Alberto Banci in rappresentanza di LI-NEA S.p.A. SEDE LEGALE Indirizzo Note ATAF&Li-nea S.C. a R.L. Viale dei Mille Firenze Tel Fax E_mail: CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Presidente Luciano Grazzini, Consigliere Stefano Bonora, in rappresentanza di ATAF Gestioni s.r.l. Consigliere Alberto Banci in rappresentanza di LI-NEA S.p.A ALTRE SEDI Indirizzo Note ATAF Gestioni S.r.L. Consiglio di Amministrazione Presidente: Mazzoncini Renato Consigliere: Gori Giuseppe Consigliere: Favara Fabrizio Collegio Sindacale: Presidente Sergio Gemma Sindaco effettivo Leonardo Mazzoni Sindaco effettivo Foresto Guarducci ATAF Gestioni S.r.L. ATAF Gestioni S.r.L. LI-NEA S. p. A. Via Pratese Firenze Via Michelacci Firenze Dir. Esercizio e Produzione del Servizio - Deposito mezzi - Deposito mezzi

12 PARTE 3 a Pagina 11 di 37 ATAF Gestioni S.r.L. LI-NEA S. p. A. Stazione Santa Maria Novella Firenze - Ataf Point Presidente Sergio Paglicci LI-NEA S. p. A. Via Isaac Newton, Scandicci (FI) Tel Fax e.mail Consiglio di Amministrazione: Consigliere/Amm. Delegato Alberto Banci Vice Presid/Consigliere Velio Del Bolgia Consigliere Stolfi Giuliana Consigliere Ferrari Paolo Consigliere Lombardi Bruno Dir. Generale Fantechi Fabrizio Dir. Amministrativa Dir del Personale Deposito mezzi LI-NEA S. p. A. V.le Europa Bagno a Ripoli (FI) - Deposito mezzi LI-NEA S. p. A. Viale XI Agosto Firenze - Deposito mezzi

13 PARTE 3 a Pagina 12 di GRAFO DELLA RETE ATAF&LI-NEA S.C. a R.L. La rete di ATAF&LI-NEA scarl Area servita Comuni di Firenze, Sesto Fiorentino, Scandicci, Campi Bisenzio, Bagno a Ripoli, Fiesole, Calenzano, Impruneta, Montelupo Fiorentino, Vaglia, Signa, Lastra a Signa e Greve in Chianti, per un totale di 794 kmq. DATI AL 31/12/2013 Lunghezza della rete Chilometri di servizio offerti Posti*km offerti nel giorno feriale medio invernale ,720 Km ,528 Km Posti*km offerti nel giorno feriale medio estivo Passeggeri trasportati nell anno Compenso ricevuto dall azienda oltre agli introiti derivanti dalla vendita dei titoli di viaggio : dalla Regione Toscana dagli altri Enti

14 PARTE 3 a Pagina 13 di SETTORI OPERATIVI DELLA SOCIETA E PERSONALE ADDETTO (DATI AL 31/12/2013) SETTORE PERSONALE ADDETTO ATAF Gestioni Srl LI-NEA S.p.A ATAF&LI-NEA S.C. a R.L. Movimento Amministrazione Manutenzione In attesa di collocazione Totale ATAF&Li-nea S.C. a R.L. ha delegato ad ATAF Gestioni S.r.L. le seguenti attività: gestione della vigilanza a bordo delle vetture gestione del procedimento sanzionatorio ed incasso delle sanzioni amministrative gestione dell attività informativa e commerciale ATAF&Li-nea S.C. a R.L. non ha propri dipendenti. 4. PARCO MEZZI E LOGISTICA AZIENDALE (DATI AL 31/12/13) PARCO MEZZI SOCIETA Ataf&li-nea S.C. a R.L. Autobus utilizzati totale: 484 di cui: autobus urbani 449 autobus suburbani 7 autobus interurbani 16 autobus gran turismo autobus extraurbani 12 E di cui: Autobus da 0 a 3 anni 47 Autobus da 3 a 8 anni 78 Autobus da 8 a 15 anni 291 Autobus con più di 15 anni 68 Depositi mezzi 4+1 area di sosta Autostazioni 0 Fermate attrezzate con pensilina 246

15 PARTE 4 a Pagina 14 di 37 Parte 4 a. L OFFERTA COMMERCIALE 1. SERVIZI DI TRASPORTO OFFERTI E MODALITÀ DI FRUIZIONE DEI MEDESIMI SERVIZI OFFERTI NEL 2013 (dati al 31/12/2013) ATAF&LI-NEA SERVIZI DI LINEA A FREQUENZA ,023 SERVIZI DI LINEA AD ORARIO FISSO ,572 SERVIZI A DOMANDA ,347 SERVIZI A MERCATO ,130 SERVIZI SPECIALI 9.964,456 Per usufruire dei servizi di trasporto di ATAF&LI-NEA i clienti devono attenersi alle condizioni generali di trasporto in vigore. In particolare i clienti sono tenuti a munirsi di titolo di viaggio valido ed idoneo che deve essere conservato fino al momento della discesa dalla vettura. 1.a. SERVIZI A DOMANDA Con l obiettivo di migliorare il servizio offerto in fasce orarie a bassa densità della domanda, da molti anni ATAF è impegnata a sviluppare servizi di trasporto a chiamata, tecnicamente, organizzativamente ed economicamente sostenibili e rispondenti alle esigenze dei clienti. Dal 2011 è attivo Nottetempo: un servizio notturno a chiamata che ATAF effettua tutti i giorni, dalle 22:00 alle 2:00. Nottetempo è stato istituito il 24 giugno 2011 e serve le seguenti zone: Scandicci-Isolotto e Senese e Galluzzo fino al centro (inclusa la zona della stazione di Santa Maria Novella). Questa zona comprende nel Comune di Scandicci, il capoluogo e le frazioni di San Colombano, Badia a Settimo, Casellina, l Oltrarno fiorentino tra il Viadotto dell indiano e il Ponte Santa Trinita, Porta Romana e tutta la direttrice di Via Senese fino a Tavarnuzze, nel Comune di Impruneta. In questo settore sono rimaste in esercizio le linee 6, 36 e 37 oltre alla linea T1 del tram. Zona di Gavinana che comprende la parte orientale del centro storico di Firenze (Santa Croce, Sant Ambrogio, San Niccolò), Gavinana, Viale Europa, Sorgane e il Comune di Bagno a Ripoli con il capoluogo e le frazioni di Antella, Grassina e Ponte a Ema. Nel settore di Gavinana è rimasta in esercizio la linea 23 oltre alle linee 12 e 13 circolari oraria e antioraria che toccano le stazioni di Santa Maria Novella, Campo Marte, il Piazzale Michelangelo e Porta Romana. Zona Coverciano Bellariva. Tale settore si estende sulla riva destra dell Arno dalle Cure fino a Bellariva, comprendendo nel Comune di Firenze le zone di Campo Marte, Coverciano, Settignano e Gignoro e nel Comune di Fiesole il capoluogo e la frazione de Il Girone. Nel settore Coverciano Bellariva sono rimaste in esercizio le linee 1, 6, 7, 14 e 17. Nottetempo si muove sui percorsi normalmente sfruttati dal servizio ordinario utilizzando le fermate già presenti sul territorio e sui percorsi di linea. Al servizio Nottetempo si accede tramite prenotazione telefonica al numero telefonico attivo tutti i giorni dalle ore 18:00 alle ore 00:15. L utente può prenotare una o più corse per il giorno stesso e/o per i giorni successivi; potrà anche richiedere la stessa corsa per un periodo prolungato: in tal caso avrà l obbligo di chiamare nel caso in cui, per un giorno particolare, non intenda usufruire del servizio. Non sono accettate prenotazioni per relazioni già coperte da una delle linee ordinarie che restano in servizio; in caso di tali richieste l operatore della centrale indirizza l utente verso tali linee comunicando percorsi e orari.

16 PARTE 4 a Pagina 15 di 37 L utente riceverà la conferma direttamente durante la telefonata per le prenotazioni del giorno stesso, mentre per le prenotazioni dei giorni successivi riceverà conferma successivamente. Per le prenotazioni in diretta ( on-line ) per il giorno stesso è richiesto di chiamare con l anticipo di almeno 30 rispetto all ora della corsa richiesta: la conferma del servizio sarà fornita all utente nel corso della stessa conversazioni telefonica. Per quanto riguarda i titoli di viaggio, sul Nottetempo sono validi tutti gli abbonamenti ATAF&LI-NEA e i titoli di viaggio plurigiornalieri; non valgono invece i biglietti ordinari. La tariffa del servizio è di 4,00, se acquistato a bordo, e di 3,60, se acquistato via SMS, per un biglietto valido dalle alla fine del servizio. È valida la Carta Agile: si può accedere a Nottetempo acquistando 3 biglietti. 1.b SERVIZI SPECIALI In occasione delle partite interne dell A.C. Fiorentina. Ataf, per favorire l afflusso degli spettatori, effettua un servizio speciale con le linee 52 e 54. Le linee 52 e 54 sono in servizio durante le due ore precedenti l inizio della manifestazione e fino ad un ora dopo la conclusione della stessa. La linea 52 collega la Stazione di Santa Maria Novella con la zona dello stadio transitando da Piazza San Marco, Piazza Savonarola e Ponte al Pino. La linea 54 parte dalla stazione ferroviaria di Rifredi transita da Piazza Dalmazia, Via dello Statuto e Viale Strozzi fino ad arrivare in Piazza Stazione, da dove segue lo stesso itinerario della linea 52 per arrivare nella zona dello stadio. 1.c. SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE LI-NEA S. p. A offre anche servizi di noleggio con conducente. Dispone di 12 bus di nuova fabbricazione dotati di tutti i comfort per poter affrontare in assoluta comodità anche le più impegnative trasferte chilometriche. I mezzi offrono a bordo: impianto automatico di climatizzazione, sedili reclinabili, impianto Hi-Fi, DVD o video riproduttore e frigobar e toilette. Il personale di guida, adeguatamente preparato, è dotato di telefono cellulare per poter comunicare sempre e dovunque con il personale dell Ufficio Noleggi. Tutti coloro che vorranno prenotare un servizio di noleggio o semplicemente avere delle informazioni, potranno farlo telefonando all Ufficio Noleggi (tel. 055/ ), inviando una richiesta di preventivo via fax allo 055/ oppure tramite mail all indirizzo o in alternativa compilando l apposito modulo presente sul sito internet 2. IL SISTEMA TARIFFARIO Con riferimento alla validità dei titoli di viaggio dal 1 aprile 2005 è stato introdotto il concetto di lotto, che individua aree geografiche omogenee in cui i servizi di trasporto sono affidati ad un operatore unico. I lotti della provincia di Firenze sono: LOTTO1: area metropolitana di Firenze (ATAF&LI-NEA) LOTTO2: lotto Mugello - Val di Sieve (AUTOLINEE MUGELLO VAL DI SIEVE) LOTTO3: lotto Chianti Valdarno (AUTOLINEE CHIANTI VALDARNO) LOTTO4: Area del Comprensorio di Empoli (AUTOLINEE PIUBUS) Il lotto metropolitano di Firenze è il polo di attrazione principale, in esso transitano e si attestano servizi provenienti dagli altri lotti della provincia di Firenze e da lotti esterni alla provincia. I titoli di viaggio ATAF&LI-NEA consentono di viaggiare sui mezzi di trasporto del lotto metropolitano di Firenze e sui servizi extraurbani che vi transitano con le modalità indicate di seguito.

17 PARTE 4 a Pagina 16 di TITOLI INTEGRATI E SPECIALI NOME CARATTERISTICHE TARIFFA Pegaso mensile, annuale e giornaliero Abbonamento personale che consente di utilizzare qualsiasi vettore disponibile che colleghi due località scelte dall utente nell ambito della rete dei trasporti regionali per il periodo di validità riportato sul titolo. E possibile estendere la validità dell abbonamento alle reti urbane della Variabile a città di partenza e/o arrivo del viaggio usufruendo di uno sconto sul seconda delle prezzo. opzioni scelte Per acquistare l abbonamento mensile e annuale è necessario possedere la Tessera Pegaso rilasciata dalle aziende di trasporto extraurbano o urbano aderenti all iniziativa. AMBITO DI VALENZA TERRITORIALE Reti di trasporto urbane e tratte extraurbane della Regione Toscana specificate sulla tessera e/o sul titolo del viaggio Pegaso 2.2 INTEGRAZIONE TARIFFARIA Tipologia Integrazione tariffaria con servizi ferroviari Integrazione tariffaria servizi dei lotti: Area metropolitana di Firenze, Mugello Val di Sieve, Chianti Valdarno Integrazione tariffaria con servizi ferroviari tratta tramviaria: Porta al Prato/Stazione Leopolda Alamanni/Stazione SMN NOTE Nel Comune di Firenze tutti i possessori di un valido titolo di viaggio ATAF&LI-NEA possono utilizzare anche i mezzi di trasporto pubblico Trenitalia di 2 classe. I servizi ferroviari inclusi nel territorio comunale di Firenze sono compresi tra le stazioni di Firenze Rovezzano Firenze Campo Marte - Firenze Statuto Firenze SMN Firenze Rifredi - Firenze Castello Firenze Le Piagge Firenze San Marco Vecchio Firenze Le Cure, Firenze Porta al Prato. I clienti possono viaggiare utilizzando i biglietti di corsa semplice o gli abbonamenti mensili ataf&li-nea nei lotti 1, 2 e 3 sui mezzi autolinee Mugello Valdisieve e Autolinee Chianti Valdarno limitatamente alle tratte in sovrapposizione (legge Regionale 42/98). I possessori di valido titolo di viaggio Trenitalia (biglietti e abbonamenti ai servizi regionali Trenitalia) con partenza/destinazione Firenze SMN e Firenze Leopolda possono circolare liberamente nella tratta Alamanni/Stazione Porta al Prato/Leopolda della linea T1 /tramvia. All'atto della verifica a bordo del tram e/o alle fermate i passeggeri devono esibire al personale abilitato il documento di viaggio accompagnato, ove necessario, dal documento di identità. 2.3 PRINCIPALI TITOLI DI VIAGGIO AZIENDALI (ove non sia indicato diversamente sono utilizzabili nell intero lotto metropolitano) NOME CARATTERISTICHE TARIFFA Valido 90' Valido 90 minuti dal momento della convalida 1,20 Biglietto Mobile 90 Biglietto a bordo 90 Valido 100' Multiplo 2 biglietti da 90' Multiplo 4 biglietti da 90' Il biglietto mobile consente di acquistare un biglietto da 90 minuti al costo di 1,50 dal proprio telefono cellulare mandando un SMS (costo secondo operatore telefonico) con scritto "Ataf" al numero Dettagli sul funzionamento cap. 4.4 Valido 90 minuti dal momento della convalida è venduto dall autista. La vendita a bordo è effettuata solo in presenza delle condizioni di sicurezza e regolarità del servizio ed è sospesa durante le operazioni di verifica del titolo. L autista non è tenuto a dare il resto. Si ricorda che il cliente è tenuto a munirsi di titolo di viaggio prima di salire a bordo. Viene venduto tramite la rete dei parcometri di SAS. Vale 100 minuti dall emissione e non deve essere convalidato E un carnet costituito da 2 biglietti orari validi 90 minuti dal momento della convalida. Il biglietto multiplo può essere utilizzato anche da più persone contemporaneamente (massimo 2) e in tal caso deve essere convalidato tante volte quanti sono i viaggiatori. E un carnet costituito da 4 biglietti orari validi 90 minuti dal momento della convalida. Il biglietto multiplo può essere utilizzato anche da più persone contemporaneamente (massimo 4) e in tal caso deve essere convalidato tante volte quanti sono i viaggiatori. 1,50 2,00 1,20 2,40 4,70 AMBITO DI VALENZA TERRITORIALE

18 PARTE 4 a Pagina 17 di 37 Notte tempo Carta Agile 10 Carta Agile 20 Carta Agile 30 il biglietto Nottetempo vale dalle a fine servizio sulle linee ataf&li-nea, tram e nottetempo. Acquistabile a bordo delle linee NotteTempo oppure via SMS (in questo caso è necessario inviare 3 sms di richiesta) Carta Agile è una carta elettronica che contiene un carnet di biglietti da 90 minuti non rimborsabili: -Carta Agile 10 contiene 10 biglietti; -Carta Agile 20 contiene 21 biglietti. -Carta Agile 30 contiene 35 biglietti Carta Agile è valida 12 mesi a partire dal primo utilizzo. Carta Agile può essere utilizzata da un unico viaggiatore. Per convalidare il biglietto basta accostare la Carta alla zona indicata sulla convalidatrice. Per conoscere l ora di scadenza del biglietto o il numero di corse rimanenti nel carnet, premere il tasto INFO e quindi accostare la carta alla convalidatrice: il display fornisce le informazioni. La Carta Agile deve essere custodita con cura, senza piegature che possono comprometterne il funzionamento. In tal caso, non sarà possibile la sostituzione della Carta e/o la revoca di eventuali sanzioni. Per eventuali problemi di funzionamento di Carta Agile rivolgersi all ATAF POINT o scrivere all azienda allegando la carta. 4,00 10,00 20,00 30,00 24 ore Biglietto personale valido 24 ore dal momento della convalida. 5,00 3 giorni 7 giorni Abbonamento plurigiornaliero Abbonamento mensile ordinario Abbonamento mensile studenti Abbonamento annuale ordinario Abbonamento annuale Family Abbonamento annuale studenti Abbonamento studenti 13 mesi Working Pass Abbonamento annuale BASIC Abbonamento annuale BASIC studente Abbonamento personale valido 3 giorni dal momento della convalida e fino alle del giorno di scadenza. Abbonamento personale valido 7 giorni dal momento della convalida e fino alle del giorno di scadenza. Abbonamento personale valido per un numero variabile di giorni, riservato a gruppi/ comitive di almeno 10 persone, incluso l accompagnatore. Il periodo di validità è indicato sul tagliando stesso. Abbonamento personale valido fino all ultimo giorno del mese solare cui si riferisce Abbonamento personale valido fino all ultimo giorno del mese solare cui si riferisce è riservato agli studenti e deve essere accompagnato dalla relativa tessera studenti. 12,00 18,00 Variabile: 35,00 23,00 Abbonamento personale valido 12 mesi dalla data di emissione. Foto, nome e cognome di chi lo utilizza sono riportati sul titolo. 310,00 Abbonamento personale valido 12 mesi dalla data di emissione riservato ai componenti di una stessa famiglia anagrafica (fa fede il certificato di stato di famiglia) che acquistano contestualmente due o più abbonamenti annuali ordinari, l agevolazione Family è applicata a partire dal secondo abbonamento acquistato. Foto, nome e cognome di chi lo utilizza sono riportati sul titolo. 232,50 Abbonamento personale valido 12 mesi dalla data di emissione e riservato agli studenti 4. Foto, nome e cognome di chi lo utilizza sono riportati sull abbonamento. 185,00 Abbonamento personale valido 13 mesi dalla data di emissione e riservato agli studenti facenti parte della stessa famiglia anagrafica (fa fede il certificato di stato di famiglia) che acquistano contestualmente due o più abbonamenti studenti. 5. Foto, nome e cognome di chi lo utilizza sono riportati sull abbonamento. Abbonamento personale valido 12 mesi dalla data di emissione e riservato ai lavoratori. L agevolazione Working Pass è riservata ai dipendenti di aziende/enti convenzionate con ATAF. Foto, nome e cognome di chi lo utilizza sono riportati sull abbonamento. Abbonamento personale valido 12 mesi a decorrere dalla data di emissione e riservato ai titolari di valida attestazione ISEE inferiore ad ,00. Foto, nome e cognome di chi lo utilizza sono riportati sull abbonamento. Abbonamento personale valido 12 mesi a decorrere dalla data di emissione e riservato agli studenti 6 con attestazione ISEE inferiore ad ,00. Foto, nome e cognome di chi lo utilizza sono riportati sull abbonamento. 185,00 292,00 279,00 150,00 150,00 Linee notturne a chiamata e a frequenza

19 PARTE 4 a Pagina 18 di TESSERE DI RICONOSCIMENTO La tessera STUDENTE è un documento personale che identifica il titolare e attesta la sua appartenenza alla categoria studenti, consentendo l utilizzo dell abbonamento mensile a tariffa agevolata. La tessera deve essere esibita al personale incaricato della verifica dei titoli di viaggio insieme all abbonamento mensile relativo. Gli abbonamenti annuali includono la tessera personale: pertanto non necessitano di essere accompagnati da alcuna tessera ulteriore. NOME CARATTERISTICHE PREZZO Tessera Studenti Tessera personale necessaria per l utilizzo dell abbonamento mensile studente che è valida 3 anni dalla data di emissione e comunque non oltre il compimento del 27º anno di età riservata a: - studenti iscritti alle scuole elementari, medie inferiori e superiori, pubbliche o parificate fino al compimento del 20 anno di età; - studenti iscritti all Università o ai corsi di formazione professionale finanziati dalla Regione Toscana o dagli Enti delegati fino al compimento del 27 anno di età; - studenti iscritti a Scuole e/o Università convenzionati con l azienda fino al compimento del 27 anno di età. 2.5 TITOLI AGEVOLATI PER PARTICOLARI CATEGORIE La Legge Regionale 100 del 1998 istituisce titoli di viaggio a tariffa agevolata destinati a particolari CATEGORIE DI CLIENTI RESIDENTI IN TOSCANA in possesso di relativa TESSERA REGIONALE L.R. 100/98. 9,00 Categorie aventi diritto ai titoli agevolati ex. L.R. 100/98 - persone Residenti in toscana: a) invalido civile o del lavoro con invalidità superiore o uguale al 67% b) invalido di servizio con menomazione ascritta dalla I alla VIII categoria c) soggetto privo della vista o sordomuti di cui agli articoli 6 e 7 della L. 2 aprile 1968 n.482 d) persona handicappata riconosciuta in situazione di gravità, ai sensi degli articoli 3 e 4 della L. 3 febbraio 1992 n. 104 e) invalido minore di 18 anni che beneficia dell'indennità di accompagnamento di cui alle leggi 28 marzo 1968 n.406, 11 febbraio 1980 n.18 e 21 novembre 1988 n. 508 oppure dell'indennità di frequenza di cui alla L. 11 ottobre 1990 n.289 f) mutilato o invalido di guerra g) Cavaliere di Vittorio Veneto, ai titolari del diploma d'onore al combattente istituito con legge 16 marzo 1983, n. 75 (Concessione di un diploma d'onore attestante la qualifica di combattente per la libertà d'italia ), ai decorati al valor militare, ai perseguitati politici antifascisti o razziali riconosciuti h) cittadino di età superiore ai sessantacinque anni: 1. celibe, vedovo, libero di stato o giudizialmente separato, percettore di un reddito annuo personale imponibile ai fini I.R.P.E.F. non superiore all'importo della pensione minima I.N.P.S. maggiorata ai sensi della legge 15 aprile 1985, n. 140 e successive modificazioni e vivente solo o in nucleo familiare ove non esistono altri redditi; 2. coniugato, con reddito personale che non superi quello indicato al punto 1) ed il reddito annuale di coppia non superi 2,5 volte il medesimo limite, ovvero se il reddito del richiedente superi quello indicato al punto 1) ma il reddito di coppia non superi il doppio del medesimo limite. La tessera costa 5,00 ed è valida 5 anni (salvo limitazioni per i cittadini extra comunitari) viene rilasciata presso la Sala Clienti e gli appositi uffici delle altre aziende di trasporto che operano nella regione, dietro presentazione della relativa documentazione. Ogni cliente può possedere una sola tessera: pertanto se variano le sue condizioni e/o le sue esigenze di spostamento deve restituire la tessera che possiede, ancorché non sia ancora scaduta, e fare richiesta di una nuova tessera. Nel caso in cui nel corso dei 5 anni le condizioni del cliente si modifichino, vale a dire se dovessero venire a mancare i presupposti per i quali lo stesso usufruisce delle tariffe agevolate, deve darne comunicazione all azienda che ha rilasciato la tessera restituendo la tessera stessa. I titoli di viaggio LR 100/98 consistono in: -biglietti giornalieri validi fino alle ore 24 del giorno di validazione al prezzo di 1,20 (possono essere acquistati da chiunque possieda una TESSERA REGIONALE LR 100/98); -abbonamenti annuali alla rete urbana a cui è possibile abbinare una tratta extraurbana (possono essere acquistati solo se l abbonamento corrisponde alle caratteristiche riportate sulla tessera).

20 PARTE 4 a Pagina 19 di 37 L abbonamento alla sola rete urbana si riferisce esclusivamente alla rete urbana del comune di residenza; nel caso di abbonamento combinato urbano con extraurbano, si riferisce alla rete urbana del comune di residenza o a quella del comune di destinazione. La tariffa degli abbonamenti annuali LR 100/98 cambia in funzione della tipologia di abbonamento (solo urbano oppure urbano con extraurbano inferiore a 50 km, oppure urbano con extraurbano superiore a 50 km). DESCRIZIONE DEI TITOLI L.R. 100/1998 (se non è indicato diversamente sono utilizzabili nell intero lotto metropolitano) NOME Biglietto Giornaliero Abbonamento Annuale Rete urbana Abbonamento Annuale Rete urbana +percorso extraurbano inferiore ai 50Km Abbonamento Annuale Rete urbana +percorso extraurbano superiore a 50Km CARATTERISTICHE Valido nel giorno della convalida. Valido fino alla data di scadenza specificata sul tagliando. Le diverse tariffe sono applicate a seconda di quanto specificato sulla tessera rilasciata ai sensi della Legge Regionale 100/98. Valido fino alla data di scadenza specificata sul tagliando. Le diverse tariffe sono applicate a seconda di quanto specificato sulla tessera rilasciata ai sensi della Legge Regionale 100/98. Consente di viaggiare anche sulle linee extraurbane di tipo celere se specificato. Valido fino alla data di scadenza specificata sul tagliando. Le diverse tariffe sono applicate a seconda di quanto specificato sulla tessera rilasciata ai sensi della Legge Regionale 100/98. Consente di viaggiare anche sulle linee extraurbane di tipo celere se specificato. TARIFFA AMBITO DI VALENZA TERRITORIALE 1,20 Rete Urbana di Firenze 37,00 62,00 Rete Urbana di Firenze 93,00 155,00 139,00 232,00 Rete Urbana di Firenze (servizi ATAF&LI-NEA) e percorso extraurbano inferiore a 50 Km Rete Urbana di Firenze (servizi ATAF&LI-NEA) e percorso extraurbano superiore a 50 Km.

Scelte e servizi per un trasporto più moderno

Scelte e servizi per un trasporto più moderno Scelte e servizi per un trasporto più moderno Il 2015 del trasporto pubblico locale sarà un anno chiave in virtù del complesso percorso in atto a livello regionale per la riforma decisa dalla Regione Toscana.

Dettagli

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

Abbonamenti. Tipo biglietto

Abbonamenti. Tipo biglietto Tipo biglietto Prezzo Descrizione Biglietto 24 ORE x 4 9,00 Integrato Trenitalia Vale per 4 persone. 2 viaggiano gratis. Questo biglietto vale 24 ore dalla timbratura su tutta la rete urbana Amt (ad esclusione

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

Informazioni utili sui servizi Atac

Informazioni utili sui servizi Atac Atac SpA Via Prenestina, 45 00176 Roma Informazioni utili sui servizi Atac Per maggiori informazioni su tutti i servizi Atac: www.atac.roma.it Il presente documento vuole essere un agile manuale in risposta

Dettagli

Parte II Trasporto Nazionale

Parte II Trasporto Nazionale Parte II Trasporto Nazionale Aggiornata al 1 marzo 2015 1 Indice Capitolo 1 Parte generale Pagina 1. Ambito di applicazione 7 2. Il titolo di viaggio 7 2.1. Le classi 7 2.2. I livelli di servizio AV Frecciarossa

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Stagione invernale 2014/2015 1. Le presenti Condizioni Generali di Vendita regolano le condizioni contrattuali relative all acquisto ed all utilizzo degli skipass e delle

Dettagli

DETERMINAZIONE Prot n. 10007 Rep. N. 533 DEL 17 Ottobre 2014. Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2015.

DETERMINAZIONE Prot n. 10007 Rep. N. 533 DEL 17 Ottobre 2014. Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2015. Direzione Generale Servizio degli Appalti e gestione dei sistemi di trasporto DETERMINAZIONE Prot n. 10007 Rep. N. 533 DEL 17 Ottobre 2014 Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015 DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO Valido dal 1 Gennaio 2015 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Descrizione della Nuova Struttura Tariffaria...4 2.1 Classe Tariffaria URBANO NAPOLI... 6 2.2 Classe Tariffaria URBANO

Dettagli

Informazioni per gli spettatori

Informazioni per gli spettatori Informazioni per gli spettatori Fondazione Arena di Verona si riserva il diritto di apportare alla programmazione annunciata variazioni di data, orario e/o programma che si rendano necessarie. L acquisto

Dettagli

ESTRATTO ORARIO. Validità sino al 15.06.2011. Rete urbana Mestre: nuova linea tranviaria e modifiche ai servizi bus

ESTRATTO ORARIO. Validità sino al 15.06.2011. Rete urbana Mestre: nuova linea tranviaria e modifiche ai servizi bus ESTRATTO ORARIO Validità sino al 15.06.2011 Rete urbana Mestre: nuova linea tranviaria e modifiche ai servizi bus E tu cosa stai aspettando? Con il nuovo tram avrai corse più frequenti e veloci e un maggior

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Carta dei Servizi 2015

Carta dei Servizi 2015 Carta dei Servizi 2015 Carta dei Servizi 2015 DIREZIONE Pistoia - Via F. Pacini, 47 Tel. 0573.3630 Fax 0573.364266 AGENZIE E BIGLIETTERIE PISTOIA Via XX Settembre, 71 (Stazione FS) Tel. 0573.363243 FIRENZE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Visto l art. 5, comma 2, lettere b), e) ed f), della legge 23 agosto 1988, n. 400; Ritenuta

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2014. IL DIRETTORE DEL SERVIZIO

Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2014. IL DIRETTORE DEL SERVIZIO Direzione Generale Servizio degli Appalti e gestione dei sistemi di trasporto Determinazione prot. 11629 repertorio n.638 del 7 ottobre 2013 Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo.

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Guida semplice per i clienti alla Conciliazione Paritetica on-line Per risolvere le controversie in modo semplice, veloce e gratuito,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio Regione Toscana Bando di concorso a.a. 2014/2015 Borse di studio Posti alloggio Luglio 2014 Pubblicazione a cura del Servizio Comunicazione Impaginazione a cura di: Leda Lazzerini Redazione testo: Servizi

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part.

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part. REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part. IVA 04850790967 PROMOTORE: PRAgmaTICA con sede in Vigolo Vattaro (TN),

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO **** REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO **** REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO **** REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV)

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) Allegato A TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) (Versione integrata con le modifiche apportate con le deliberazioni ARG/com

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA ART.1 - DEFINIZIONE DEL SERVIZIO Sono definiti

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere BANDO DI CONCORSO Soggiorni e Itinerari Ben-Essere 2015 Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali per i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, i loro coniugi e figli conviventi

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO COMUNE DI SOCCHIEVE Prov. Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO Approvato con deliberazione Del C.C. n 29 del 24/8/2007 REGOLAMENTO

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA SOGGIORNI A TEMA IN ITALIA SOGGIORNI STUDIO ALL ESTERO STAGIONE 2015 in favore dei figli o orfani ed equiparati - dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

GAIOLE IN CHIANTI-CASTELLINA-RADDA-PANZANO-GREVE-S.POLO-FIRENZE

GAIOLE IN CHIANTI-CASTELLINA-RADDA-PANZANO-GREVE-S.POLO-FIRENZE NOTE.27..28..28..106..28..27..105..107..26..105..80..27..27..30..26. FREQUENZA LUN-SAB LUN-SAB LUN-SAB SAB LUN-VEN LUN-VEN LUN-VEN LUN-VEN LUN-VEN LUN-SAB LUN-VEN SAB LUN-VEN SAB LUCARELLI..............

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

GALLIANO - BARBERINO DI MUGELLO - PRATO - CALENZANO - SESTO FIORENTINO

GALLIANO - BARBERINO DI MUGELLO - PRATO - CALENZANO - SESTO FIORENTINO GALLIANO - BARBERINO DI MUGELLO - PRATO - CALENZANO - SESTO FIORENTINO - FIRENZE VETTORE Cap Cap Busitalia Aut.Tosc. Busitalia Cap Busitalia Busitalia Busitalia Busitalia Busitalia Busitalia Busitalia

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli