TRIBUNALE DI NAPOLI AVVISO DI VENDITA. Il dottor Enzo Salomone, Notaio in Napoli, delegato ai sensi dell'art. 591/bis

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRIBUNALE DI NAPOLI AVVISO DI VENDITA. Il dottor Enzo Salomone, Notaio in Napoli, delegato ai sensi dell'art. 591/bis"

Transcript

1 TRIBUNALE DI NAPOLI AVVISO DI VENDITA Il dottor Enzo Salomone, Notaio in Napoli, delegato ai sensi dell'art. 591/bis c.p.c. dal G.E. dott. Pica, con ordinanza in data 13 dicembre 2007 nella procedura esecutiva n.180/2002 R.G.E., promossa dal Banco di Napoli S.p.a. AVVISA - che il giorno 28 novembre 2008 alle ore negli uffici dell'a.n.p.a.g in Napoli alla Via S. Giacomo n.15 Tel. e Fax si procederà alla vendita senza incanto dei beni di seguito descritti alle condizioni sotto riportate. - Nell'ipotesi in cui: - non siano proposte offerte d'acquisto entro il termine stabilito; - le offerte non siano efficaci ai sensi dell'art.571 c.p.c.; - si verifichi una delle circostanze previste dall'art.572, terzo comma c.p.c.; - la vendita non abbia luogo per qualsiasi altra ragione. AVVISA ALTRESI' - che il giorno 13 febbraio 2009 alle ore sempre negli uffici dell' A.N.P.A.G in Napoli alla Via S.Giacomo n. 15 si procederà alla vendita con incanto dei medesimi beni alle condizioni anch'esse sotto riportate. BENI IN VENDITA LOTTO 1 Piena proprietà del locale commerciale sito in Napoli alla Via Consalvo n. 79/B, al piano terra, della superficie commerciale di circa mq 25, confinante

2 con via Consalvo e con due terranei di proprietà Masullo civici 79/A e 79/C di Via Consalvo. Riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Napoli con i seguenti dati: Sezione CHI foglio 23, particella 136, sub 2, Zona Censuaria 10B, cat. C/1, classe 7, mq 25, rendita Euro 387,34 PREZZO BASE EURO ,00 (settantacinquemilatrecento) LOTTO 2 Piena proprietà del locale commerciale sito in Napoli alla Via Consalvo n. 79/C, al piano terra, della superficie commerciale di circa mq 13, confinante con via Consalvo, con terraneo di proprietà Masullo avente ingresso dal civico 79/B di Via Consalvo e con l'androne del fabbricato in condominio individuato dal civico 81 di Via Consalvo. Riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Napoli con i seguenti dati: Sezione CHI foglio 23, particella 136, sub 3, Zona Censuaria 10B, cat. C/1, classe 7, mq 13, rendita Euro 201,42 PREZZO BASE EURO ,00 (trentanovemilacentotrentacinque) LOTTO 3 Piena proprietà del locale commerciale sito in Napoli alla Via Consalvo n. 81/A, al piano terra, della superficie commerciale di circa mq 25, confinante con via Consalvo, con l'androne del fabbricato in condominio individuato dal civico 81 di Via Consalvo e con il terraneo di proprietà Masullo avente ingresso dal civico 81/B di Via Consalvo Riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Napoli con i seguenti dati: Sezione CHI foglio 23, particella 136, sub 4, Zona Censuaria 10B, cat. C/1,

3 classe 7, mq 25, rendita Euro 387,34 PREZZO BASE EURO ,00 (settantacinquemilatrecento) LOTTO 4 Piena proprietà del locale commerciale sito in Napoli alla Via Consalvo n. 81/B, al piano terra, della superficie commerciale di circa mq 23, confinante con via Consalvo e con due terranei di proprietà Masullo aventi ingresso dai civici 81/A e 81/C di Via Consalvo Riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Napoli con i seguenti dati: Sezione CHI foglio 23, particella 136, sub 5, Zona Censuaria 10B, cat. C/1, classe 7, mq 23, rendita Euro 356,36 PREZZO BASE EURO ,00 (sessantanovemiladuecentoquaranta) LOTTO 5 Piena proprietà del locale commerciale sito in Napoli alla Via Consalvo n. 81/C, al piano terra, della superficie commerciale di circa mq 22, confinante con via Consalvo su cui prospettano i lati che ospitano gli accessi, con terraneo di proprietà Masullo avente ingresso dal civico 81/B di Via Consalvo e con Cupa Canzanella Vecchia per il quarto lato Riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Napoli con i seguenti dati: Sezione CHI foglio 23, particella 136, sub 6, Zona Censuaria 10B, cat. C/1, classe 7, mq 22, rendita Euro 340,86 PREZZO BASE EURO ,00 (sessantaseimiladuecentotrentacinque) Dalla relazione di perizia del C.T.U Arch. Assunta Masi depositata in data 10 maggio 2006 risulta che il fabbricato in cui sono ubicati i beni in oggetto è

4 stato realizzato con licenza edilizia n. 248 del 22 maggio 1961 rilasciata dal Comune di Napoli, VI Direzione Lavori e Servizi Tecnici - Divisione Edilizia L'aggiudicatario, in ogni caso, ricorrendone i presupposti, potrà avvalersi delle disposizioni di cui agli artt. 46 del d.p.r. 380/2001 e 40 della legge 47/1985. Inoltre, sempre dalla predetta relazione di perizia e da comunicazione del Custode Giudiziario in data 13 maggio 2008 al sottoscritto Notaio delegato, risulta che: - i locali di Via Consalvo 79/B e 79/C sono occupati da PA Profumerie S.r.l. che ha giustificato l'occupazione deducendo di essere cessionaria dell'azienda di Italpa S.a.s. che aveva stipulato un contratto di locazione con Masullo Luigi, registrato il 24 settembre 1996 al n Ad avviso del Custode Giudiziario detta occupazione è illegittima perchè il contratto di locazione è venuto meno alla prima scadenza nel settembre 2002 e non è configurabile rinnovazione tacita della locazione dopo la notifica del pignoramento eseguita nel gennaio 2002 e quindi in data antecedente alla prima scadenza del contratto - i locali di Via Consalvo n.81/a, 81/B e 81/C sono occupati da tal Canneva Paolo il quale, più volte sollecitato, non ha giustificato la propria occupazione, da ritenersi quindi senza titolo. I predetti immobili sono pervenuti agli esecutati in virtù dei seguenti titoli: 1) successione legittima di Masullo Francesco, nato a Napoli il 4 gennaio 1919 e deceduto il 4 maggio La relativa denunzia di successione è stata

5 presentata all'ufficio Successioni al n Vol e trascritta presso la Conservatoria dei RR.II. di Napoli 1 il 21 novembre 1992 ai nn /17982, erroneamente anche a favore del coniuge del de cuius Coppola Concetta, nata a Napoli il 3 marzo 1921, rinunziante all'eredità giusta atto per Notar Monda in data 19 dicembre 1990 trascritto il 7 gennaio 1991 ai nn. 608/519 e pertanto rettificata con altra denunzia presentata al n del Vol. 3349, trascritta presso la Conservatoria dei RR.II. di Napoli 1 in data 17 dicembre 1994 ai nn / Tale eredità è stata accettata tacitamente in virtù dell'atto di mutuo per Notar Marcello De Jorio in data 19 febbraio 1996 Rep. n , iscritto presso la Conservatoria dei RR.II. di Napoli 1 in data 22 febbraio 1996 ai nn. 3682/470; accettazione trascritta presso l'agenzia del Territorio - Servizio di Pubblicità Immobiliare - Ufficio di Napoli 1 in data 17 giugno 2008 ai nn / ) successione legittima di Masullo Luigi, nato a Napoli il 27 gennaio 1916 e deceduto il 2 dicembre 1997, la relativa denunzia di successione è stata presentata all'ufficio Registro Successioni in data 2 giugno 1998 al n del vol Tale eredità è stata accettata tacitamente in virtù dell'atto giudiziario del Tribunale di Napoli del 26 giugno 2003 rep. n. 180, accettazione trascritta presso la Conservatoria dei RR.II. di Napoli 1 in data 22 gennaio 2004 ai nn. 1455/1022. Per quant'altro si rinvia ai titoli di provenienza, alla relazione dell Arch. Assunta Masi depositata in data 10 maggio 2006 e alle relazioni ipo-catastali

6 del Notaio Giancarlo Laurini depositate in data 19 aprile 2002 ed in data 15 settembre 2005 alle quali il presente avviso si riporta e fa completo riferimento. CONDIZIONI DI VENDITA SENZA INCANTO 1) Le offerte di acquisto, per ciascun lotto, dovranno essere depositate in busta chiusa il giorno 27 novembre 2008 dalle ore 9.30 fino alle ore presso gli uffici dell'a.n.p.a.g. in Napoli alla via S.Giacomo n ) L'offerta, redatta mediante istanza sottoscritta, in regola con il bollo, dovrà contenere: a) il numero della procedura esecutiva alla quale si riferisce; b) cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio dell'offerente, recapito telefonico e, in caso di persona fisica coniugata, il regime patrimoniale prescelto, con indicazione delle generalità del coniuge; c) se l'offerente è minore l'offerta dovrà essere sottoscritta da chi ne ha la rappresentanza legale previa autorizzazione del Giudice tutelare; d) nell'ipotesi in cui l'offerta provenga da una società all'istanza dovrà essere allegato certificato, in corso di validità, rilasciato dal Registro imprese competente attestante la vigenza, i dati relativi alla rappresentanza della società ed i poteri del rappresentante; e) i dati identificativi dell'immobile per il quale l'offerta è proposta; f) l'indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo base sopra indicato, a pena di inefficacia dell'offerta; g) l'indicazione del termine di pagamento del prezzo e degli oneri tributari che non potrà comunque essere superiore al termine di seguito indicato;

7 h) l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia estimativa e di essere edotto sullo stato di fatto e di diritto in cui si trova l'immobile; i) l'istanza, contenente l'offerta, deve essere sottoscritta da tutti i soggetti a favore dei quali l'immobile dovrà essere intestato con la precisazione dei diritti che ciascuno intende acquistare. 3) A titolo di cauzione all'offerta dovrà essere allegata la somma pari al 10% del prezzo offerto a mezzo assegno circolare non trasferibile all'ordine del Notaio Enzo Salomone. In caso di mancata allegazione della predetta cauzione o in caso di versamento con modalità difformi, l'offerta sarà dichiarata inefficace. 4) All'offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità e del codice fiscale dell'offerente. 5) All'atto del deposito della busta chiusa, contenente l'offerta e gli allegati, il Notaio delegato o persona da lui designata, provvederà ad annotare sull'esterno della busta oltre alla data e l'ora del deposito: il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell'esecuzione e del professionista delegato nonché la data fissata per l'esame delle offerte. 6) Le buste contenenti le offerte saranno aperte alla data stabilita per la vendita alla presenza degli offerenti presso la sede dell"a.n.p.a.g. Nell ipotesi di più offerte e di gara tra gli offerenti sull offerta più alta - ex art.573 c.p.c.- l offerta minima per poter rilanciare sarà determinata dal Notaio delegato prima dell'apertura della gara.

8 CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO 1) il giorno 12 febbraio 2009 dalle ore 9.30 fino alle ore ciascun offerente dovrà depositare, per ciascun lotto, presso gli uffici dell'a.n.p.a.g. in Napoli alla Via S.Giacomo n. 15, istanza di partecipazione nonché, a titolo di cauzione, assegno circolare non trasferibile all'ordine del Notaio Enzo Salomone, per un importo pari al 10% del prezzo posto a base dell'asta. 2) La domanda di partecipazione all'asta, in carta da bollo, dovrà essere depositata personalmente dal richiedente o da procuratore speciale nominato con specifica procura notarile, munito di documento d'identità in corso di validità. Nella istanza di partecipazione dovrà indicarsi il regime patrimoniale dell'offerente, se coniugato, allegando, eventualmente, estratto di matrimonio o certificato di stato libero. Qualora la richiesta di partecipazione provenga da una società, all'istanza dovrà essere allegato certificato, in corso di validità, rilasciato dal registro imprese competente attestante la vigenza, i dati relativi alla rappresentanza della società, ed i poteri del rappresentante, che dovrà essere munito di valido documento di identità. 3) Le offerte in aumento non potranno essere inferiori ad euro 5.000,00. 4) In sede di gara per aggiudicarsi l'immobile sarà necessario effettuare almeno un aumento come determinato all'articolo precedente. 5) All'offerente che - senza documentato e giustificato motivo - ometta di partecipare all'incanto sarà restituita la cauzione versata solo nella misura dei nove decimi. La restante parte, un decimo, sarà trattenuta e acquisita a tutti gli effetti all'esecuzione.

9 CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA (applicabili sia alla vendita senza che con incanto) 1) Dagli atti della procedura risulta che gli immobili in oggetto sono gravati da mutuo fondiario, l aggiudicatario - ove possibile - potrà avvalersi, ai sensi dell'art. 41 della nuova legge bancaria (D.lgs. 385/93), della facoltà di subentrare nel contratto di finanziamento. Qualora l'aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto di finanziamento dovrà versare alla Banca mutuante (o al cessionario del credito), entro cinquanta giorni da quando l aggiudicazione diverrà definitiva, la parte di prezzo corrispondente al complessivo credito dalla stessa vantato consegnando al sottoscritto Notaio delegato la quietanza emessa dalla Banca mutuante. Qualora il prezzo di aggiudicazione sia superiore al credito vantato dalla predetta Banca, il supero, detratto il solo importo della cauzione, dovrà essere versato al sottoscritto Notaio delegato, con assegno circolare, non trasferibile, al suo ordine entro il termine di sessanta giorni dalla suddetta aggiudicazione definitiva. Inoltre l'aggiudicatario, unitamente al saldo del prezzo, dovrà versare al sottoscritto Notaio delegato, con assegno circolare non trasferibile al suo ordine, una somma come fondo spese la cui entità sarà stabilita dal sottoscritto Notaio delegato. 2) Le spese di trasferimento (ivi compresa la parte del compenso spettante al Notaio delegato per le operazioni successive alla vendita) saranno a carico dell'aggiudicatario. 3) Le spese di cancellazione delle formalità (trascrizioni e/o iscrizioni)

10 saranno del pari a carico dell'aggiudicatario, il quale potrà - con espressa dichiarazione - dispensare il Notaio delegato dai relativi adempimenti. 4) I beni in oggetto saranno venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si troveranno nel momento del decreto di trasferimento. 5) Ricorrendone i presupposti l'aggiudicatario potrà avvalersi delle disposizioni di cui agli artt. 46 del d.p.r. n. 380/2001 e 40 della legge n. 47/ ) Il sottoscritto Notaio delegato provvederà almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte alla pubblicità sul quotidiano "Il Mattino," sul sito internet dedicato dal predetto quotidiano alle vendite giudiziarie e sul sito internet 7) I predetti immobili sono visibili previo appuntamento con il custode giudiziario Avv. Pietro D'Alessandro Tel ) Tutte le attività che, a norma dell'art. 571 e ss c.p.c., debbono essere compiute in cancelleria o davanti al Giudice dell'esecuzione o dal Cancelliere o dal Giudice dell'esecuzione sono effettuate dal Notaio delegato presso gli uffici dell' A.N.P.A.G. in Napoli alla via S.Giacomo n.15 Ulteriori informazioni potranno essere acquisite telefonando al n dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore Napoli lì 11 luglio 2008 IL NOTAIO DELEGATO Dott. Enzo Salomone

11