INSIEME OLTRE I CONFINI 35 anni di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia nelle Alpi del Mediterraneo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INSIEME OLTRE I CONFINI 35 anni di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia nelle Alpi del Mediterraneo"

Transcript

1 INSIEME OLTRE I CONFINI 35 anni di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia nelle Alpi del Mediterraneo

2 LE TAPPE FONDAMENTALI DELLA COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA 1957 con il Trattato di Roma vi è una prima liberalizzazione delle frontiere 1985 con l accordo di Schengen si diminuisce sensibilmente il concetto di frontiera L abbattimento del muro di Berlino è segno tangibile dell abbatimento delle frontiere Nel 1989 la Commissione delle Comunità Europee ha sostenuto per la prima volta 14 progetti pilota transfrontalieri con un impegno di 21 milioni di ECU. Il 30 agosto 1990 l Unione Europea avvia la politica di cooperazione transfrontaliera, nasce il programmma ALCOTRA «Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera»

3 INTERREG I Presentazione aree protette franco italiane delle Alpi Marittime 1993 Progetto rilascio Gipeto sulle Alpi ITALIA FRANCIA , , , ,02 TOTALE , ,61 INTERREG II Montagne Senza Frontiere I 1999 Montagne Senza Frontiere II 1999 Il Lupo & Le Loup 1999 Il Lupo in Piemonte (Regia pubblica) 1999 Progetto Flora (Regione Liguria) ITALIA FRANCIA , , , , , , ,02 0, ,00 0,00 TOTALE , ,52

4 INTERREG III Turismo sostenibile 2002 Action Plan Marittime Mercantour 2003 Progetto Acqua 2004 Identità Visuale Parchi transfrontalieri 2005 Piano valorizzazione sentieri transfrontalieri 2006 Offerta Turistica 2006 Progetto Acqua II 2006 Progetto Identità II ITALIA FRANCIA , , , , , , , , , , , , ,00 0, ,00 0,00 TOTALE , ,00

5 INTERREG ITALIA PIANO INTEGRATO TRANSFRONTALIERO Spazio transfrontaliero Marittime Mercantour: La diversità naturale e culturale al centro dello sviluppo sostenibile integrato Progetto 00 Piano di coordinamento e comunicazione Progetto 01 Conoscenza del patrimonio naturale e della biodiversità: Inventario Biologico Generalizzato Progetto 02 Conoscenza del Patrimonio culturale : Identità nella diversità FRANCIA , , , , , ,00 Progetto 03 Pianificazione e Gestione del territorio : tutela e valorizzazione delle risorse Progetto 04 Una destinazione per il Turismo Sostenibile: il Grand Tour Marittime Mercantour Progetto 05 Migliorare l accessibilità e la fruizione, con sistemi di mobilità sostenibile Progetto 06 Creare oggi i cittadini dell Europa di domani: educazione all ambiente, allo sviluppo sostenibile ed al bilinguismo , , , , , , , ,00 TOTALE , ,00

6 INTERREG PROGETTI SINGOLI ITALIA FRANCIA Progetto Galliformi Alpini (PNAM attuazione progetto) Progetto Gestione comune del paesaggio transfrontaliero delle Alpi Meridionali Progetto I Parchi delle Alpi Meridionali si impegnano per l ecoturismo ,00 0, , , , ,00 Progetto Le Alpi del Mare verso l Unesco , ,00 Progetto Rete Transfrontaliera centri educazione ambientale , ,00 TOTALE , ,00

7 INTERREG I INTERREG II INTERREG III INTERREG IV PIT INTERREG IV Progetti singoli ITALIA FRANCIA , , , , , , , , , ,00 27 progetti per un totale di ,10 Attuazione dei progetti prossima al 95%

8 10 valli alpine 50 Comuni ettari la superficie abitanti 4 Parchi 18 siti Natura 2000

9 da 2 partners a 26 partners 03IT... Alpi... p... C... C... u... 15FR_Eco...

10

11

12

13

14 27 projet, 6 axes, 350 actions, 28 partenaires, 250 personnes impliqués 27 progetti, 6 assi, 350 azioni, 28 partner, 250 persone coinvolte Connaissance du patrimoine culturel Conoscenza del patrimonio culturale Tourisme durable Turismo sostenibile Planification et gestion du territoire Pianificazione e gestione del territorio Connaissance du patrimoine naturel Conoscenza del patrimonio naturale Mobilité douce Mobilità sostenibile Education à l environnement et au développement durable Educazione all ambiente e sviluppo sostenibile

15 Connaître et protéger un patrimoine naturel commun Conoscere e proteggere un patrimonio naturale comune

16 des travaux de restauration de milieux des introductions e de réintroductions Inventario della flora e della fauna

17 ATBI MARITTIME MERCANTOUR 350 taxonomistes et écologues impliqués tassonomi ed ecologi coinvolti espèces animales et végétales observées specie animali e vegetali osservate espèces recensées specie catalogate 30 espèces nouvelles pour la science specie nuove per la scienza

18 Conoscere il patrimonio culturale Connaitre les patrimoine culturels

19 2000 Références bibliographiques recensées 2000 Dati bibliografici censiti Cadastre napoléonien Catasto napoleonico 45 Jours de fouilles archéologiques 45 Giorni di scavi archeologici 1 Parco archeologico realizzato

20 Accueillir les visiteurs et valoriser le patrimoine de nos vallées Accogliere i visitatori e valorizzare il patrimonio delle nostre valli

21 Une stratégie touristique partagée Una strategia turistica condivisa Un même outil : la CETS Uno stesso strumento: la CETS 2 associations d écotourisme en action sur le territoire 2 associazioni in azione sul territorio 40 structures touristiques équipées 40 Strutture turistiche attrezzati participations à des foires et salons partecipazioni a fiere e saloni

22 Des infrastructures de qualité Delle infrastrutture di qualità 6 nuove uove infrastrutture 28,6 km Sentieri ripristinati Signalétique cohérente 2 aree attrezzate e parcheggi ai colli Rénovation de refuges

23 Développer le tourisme d itinérance / Sviluppare il turismo itinerante

24 Développer le tourisme d itinérance Sviluppare il turismo itinerante

25 Encourager la mobilité douce Incentivare la mobilità sostenibile

26 Communiquer autour de l identité transfrontalière de notre territoire Comunicare attorno all identità transfrontaliera del nostro territorio

27 Des outils pour communiquer Degli strumenti per comunicare Dépliants, brochures, etc. Mostre Colloques

28 Des outils pour communiquer Degli strumenti per comunicare Portale web transfrontaliero Application smartphone Diverse sezioni tematiche del sito

29 Sensibiliser à l échelle transfrontalière Sensibilizzare su scala transfrontaliera Summer school Strumenti didattici Echanges scolaires

30 Des outils communs Degli strumenti comuni

31 Des outils de gestion du territoire Degli strumenti di gestione del territorio Web SIG Des manuels techniques Atlante transfrontaliero Des enquêtes de fréquentation

32 Des outils de gestion du territoire Degli strumenti di gestione del territorio C1. Acciotolati C2. Lastricati 1 ditta costituita e formata su interventi su sentieri e di ingegneria naturalistica C3. Passaggi in zone detritiche 4 Piani di gestione redatti a favore degli Enti territoriali C4. Stabilizzati

33 Des outils pour faciliter la coopération Degli strumenti per agevolare la cooperazione cellule de coordination cellula di coordinamento Gruppi di lavoro tematici per un approccio totalmente condiviso

34 Quadro strategico di alcuni progetti non chiaro e non coerente con obiettivi strategici di programma Progetti talvolta orientati all offerta Debole analisi della situazione in talune progetti senza identificazione chiara di problemi ed obiettivi Progettazione talvolta orientata alle attività Impatto non facilmente verificabile Visione talvolta di breve periodo Progetti passati non capitalizzati e lezioni del passato non considerate Documenti di progetto talvolta imprecisi

35 Legame forte con le indicazioni del programmi e dei documenti strategici di settore Soluzioni proposte in funzione della domanda Analisi della situazione accurata con individuazione dei problemi da risolvere, approccio Project Cycle Management Pianificazione e costruzione del progetto orientata agli obiettivi Impatto verificabile Importanza della sostenibilità delle azioni dei progetti Apprendimento dall esperienza di passati progetti propri ed altri del programma Documenti standard

36 Per il lavoro di questi 35 anni è doveroso un ringraziamento: a tutti i partner di progetto ai servizi di gestione e controllo del programma Alcotra agli amministratori locali sensibili ai problemi della cooperazione che hanno lavorato per l approvazione dei progetti All Europa per l attenzione alle aree di frontiera ai colleghi che operano nei parchi delle Marittime e Mercantour e a favore dei partner di progetto che hanno creduto e credono nella cooperazione assicurando con impegno l attuazione di tutte le azioni di progetto

37 Nella nuova programmazione nuovo progetto singolo approvato «Destinazione turistica Le Alpi del Mediterraneo» Confronto con il territorio per la costruzione di un Progetto Integrato Territoriale con la speranza di sperimentare come GECT «Parco Europeo Marittime Mercantour» una Iniziativa Territoriale Integrata ITI

38 circa 250 km di confine condiviso 12 valli alpine 2 Regioni 2 Provincie, 2 Conseil Departemental 85 Comuni circa ettari la superficie circa abitanti 4 Parchi 18 siti Natura 2000

39 INSIEME OLTRE I CONFINI 35 anni di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia nelle Alpi del Mediterraneo

L Osservatorio regionale per la qualità del paesaggio e per il monitoraggio delle trasformazioni del territorio

L Osservatorio regionale per la qualità del paesaggio e per il monitoraggio delle trasformazioni del territorio Federazione italiana delle Associazioni Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali www.asita.it Strumenti per il paesaggio arch. Giorgio Costa L Osservatorio regionale per la qualità del

Dettagli

Politiche transfrontaliere e di rete

Politiche transfrontaliere e di rete Patrizia Rossi Direttore Parco Naturale Alpi Marittime Politiche transfrontaliere e di rete Workshop Classificare per Innovare la Gestione delle Aree Protette Torino, 19 maggio 2008 1 Parchi non come isole:

Dettagli

CTE, POR FESR E ITINERARI TURISTICI

CTE, POR FESR E ITINERARI TURISTICI CTE, POR FESR E ITINERARI TURISTICI Diego VECCHIATO, Direttore Regione del Veneto Itinerari turistici CTE 2007-2013 Programma N. progetti Budget partner veneti coinvolti Output Interreg IV Italia-Austria

Dettagli

La Rete Natura 2000 in Liguria. Paola Carnevale Regione Liguria - Settore Progetti e programmi per la tutela e la valorizzazione ambientale

La Rete Natura 2000 in Liguria. Paola Carnevale Regione Liguria - Settore Progetti e programmi per la tutela e la valorizzazione ambientale La Rete Natura 2000 in Liguria Paola Carnevale Regione Liguria - Settore Progetti e programmi per la tutela e la valorizzazione ambientale SIC e Rete Ecologica direttiva habitat - 43/1992/CEE individua

Dettagli

LA CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE PER LE AREE PROTETTE

LA CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE PER LE AREE PROTETTE LA CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE PER LE AREE PROTETTE LAURA MARINELLI SCUOLA MANAGEMENT DEL TURISMO TRENTO, 4 giugno 2015 Di cosa si tratta? Uno strumento volontario di cui le aree protette

Dettagli

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE STRUMENTO E METODO DI SVILUPPO LOCALE

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE STRUMENTO E METODO DI SVILUPPO LOCALE CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE STRUMENTO E METODO DI SVILUPPO LOCALE Ormea, 7 giugno 2016 LUCA LIETTI e GIACOMO MUNEGATO Consulenti Federparchi Come nasce la CETS E possibile conciliare conservazione

Dettagli

In Francia Itinerario equestre e podistico

In Francia Itinerario equestre e podistico - In Francia - In Italia In Francia Itinerario equestre e podistico La Via imperiale, da Castellane a Digne-les-Bains Partire sulle tracce di Napoleone, da Castellane a Digne-les-Bains, è d ora in poi

Dettagli

LE AREE PROTETTE, LUOGHI DI TURISMO SOSTENIBILE

LE AREE PROTETTE, LUOGHI DI TURISMO SOSTENIBILE LE AREE PROTETTE, LUOGHI DI TURISMO SOSTENIBILE Strategie e opportunità nell Anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo 27 Giugno 2017 - Roma Edo Ronchi Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile

Dettagli

Programma Italia - Francia Alcotra Imperia, 28 Aprile 2009

Programma Italia - Francia Alcotra Imperia, 28 Aprile 2009 Programma Italia - Francia Alcotra 2007-2013 Imperia, 28 Aprile 2009 Imperia, 28 Aprile 2009 Programma Alcotra ALCOTRA - Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera 4 Periodo di Programmazione lungo la frontiera

Dettagli

La Ciclovia Tirrenica: un progetto strategico per lo sviluppo integrato della mobilità e del turismo sostenibili.

La Ciclovia Tirrenica: un progetto strategico per lo sviluppo integrato della mobilità e del turismo sostenibili. La Ciclovia Tirrenica: un progetto strategico per lo sviluppo integrato della mobilità e del turismo sostenibili. Firma Protocollo d Intesa tra Regione Lazio, Regione Liguria e Regione Toscana. Firenze,

Dettagli

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette Introduzione alla CETS Stefania Petrosillo - Responsabile CETS Federparchi Europarc Italia Gli scopi dei parchi sono contraddittori? E possibile

Dettagli

LA RETE SENTIERISTICA REGIONALE DELLA LOMBARDIA: STRATEGIE FUTURE

LA RETE SENTIERISTICA REGIONALE DELLA LOMBARDIA: STRATEGIE FUTURE LA RETE SENTIERISTICA REGIONALE DELLA LOMBARDIA: STRATEGIE FUTURE Pietro Lenna, Regione Lombardia, Direzione Generale Qualità dell Ambiente (27 Settembre 2006) Attività dedicate alla sentieristica, della

Dettagli

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE Forum - 4 incontro CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE Parco Nazionale dell Aspromonte 26.10.2016 Il percorso di costruzione del Piano Valutazione della situazione attuale Patrimonio naturale, storico

Dettagli

Piano Integrato Transfrontaliero Marittime Mercantour. Seminario di studi IRES AISRe. Sala Conferenze IRES Piemonte Via Nizza 18, Torino

Piano Integrato Transfrontaliero Marittime Mercantour. Seminario di studi IRES AISRe. Sala Conferenze IRES Piemonte Via Nizza 18, Torino Piano Integrato Transfrontaliero Marittime Mercantour L APPROCCIO INTEGRATO ALLA PIANIFICAZIONE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE DELLE AREE PROTETTE: IL CASO DEL PARCO NATURALE DELLE ALPI MARITTIME Angela

Dettagli

Avvio CETS Parchi Ossola Carta Europea del Turismo Sostenibile: l esperienza del Parco delle Alpi Marittime

Avvio CETS Parchi Ossola Carta Europea del Turismo Sostenibile: l esperienza del Parco delle Alpi Marittime Avvio CETS Parchi Ossola Carta Europea del Turismo Sostenibile: l esperienza del Parco delle Alpi Marittime Nanni Villani Responsabile Sviluppo Sostenibile e Comunicazione Parco Naturale delle Alpi Marittime

Dettagli

Tema Progettuale Fondi Riferimenti al POR Sicilia

Tema Progettuale Fondi Riferimenti al POR Sicilia PROGRAMMA FINANZIARIO DEGLI INTERVENTI Tema Progettuale Fondi 2007-2013 Riferimenti al POR Sicilia 2007-2013 PARCO DEI BOSCHI EREI CIRCUITO NATURALISTICO DEGLI EREI IPPOVIA DELLA MONTAGNA PARCO DEI LAGHI

Dettagli

Roma, 13-14 maggio 2013. Seminario CETS

Roma, 13-14 maggio 2013. Seminario CETS Roma, 13-14 maggio 2013 Seminario CETS La Carta Europea del turismo sostenibile nelle aree protette e l autofinanziamento dei parchi nell esperienza del Parco Alpi Marittime Patrizia Rossi Direttore Parco

Dettagli

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 La Rete Natura 2000 nel nuovo ciclo di programmazione 2007-2013: quali opportunità? Il Programma Operativo FESR dott.ssa

Dettagli

[Digitare il testo] FIGURE PROFESSIONALI IN USCITA SBOCCHI OCCUPAZIONALI DURATA E METODO DIDATTICO CERTIFICAZIONI RILASCIATE

[Digitare il testo] FIGURE PROFESSIONALI IN USCITA SBOCCHI OCCUPAZIONALI DURATA E METODO DIDATTICO CERTIFICAZIONI RILASCIATE Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS in collaborazione con AITR - Associazione Italiana Turismo Responsabile, sviluppa le competenze

Dettagli

Tavolo SAPA Una proposta di sito internet e database comune per la Rete SAPA

Tavolo SAPA Una proposta di sito internet e database comune per la Rete SAPA Tavolo SAPA Una proposta di sito internet e database comune per la Rete SAPA Delegazione italiana in Convenzione delle Alpi Torino, 20 luglio 2016 INDICE 1. Introduzione 2. Approccio di base 3. Requisiti

Dettagli

La Carta Europea del turismo sostenibile nelle aree protette e l esperienza del Parco Alpi Marittime

La Carta Europea del turismo sostenibile nelle aree protette e l esperienza del Parco Alpi Marittime Saluzzo, 13 ottobre 2012 Convegno: Il MAB UNESCO incontra il Monviso La Carta Europea del turismo sostenibile nelle aree protette e l esperienza del Parco Alpi Marittime Patrizia Rossi Direttore Parco

Dettagli

Seminario di studi IRES- AISRE Risorsa o rischio? Il contributo delle terre alte allo sviluppo regionale.

Seminario di studi IRES- AISRE Risorsa o rischio? Il contributo delle terre alte allo sviluppo regionale. Seminario di studi IRES- AISRE Risorsa o rischio? Il contributo delle terre alte allo sviluppo regionale. Il Centro Faunistico Uomini e Lupi nel Parco Naturale delle Alpi Marittime: un occasione di tutela

Dettagli

Il rapporto tra Unione europea ed enti locali

Il rapporto tra Unione europea ed enti locali Il rapporto tra Unione europea ed enti locali L applicazione di politiche formulate dall Unione europea per il livello locale (comuni o reti di comuni) ha un grande impulso con la riforma dei fondi strutturali

Dettagli

Alghero 27 giugno 2013

Alghero 27 giugno 2013 Alghero 27 giugno 2013 Provincia di Sassari Una best practice orientata verso europa 2020 SALVATORE MASIA Affrontare la complessità Attori Territoriali Associazioni Categoria GAC Gruppi di Azione Costiera

Dettagli

RETouS & Co Rete Europea per un Turismo Sostenibile & Competitivo

RETouS & Co Rete Europea per un Turismo Sostenibile & Competitivo RETouS & Co Rete Europea per un Turismo Sostenibile & Competitivo Come sostenere la Rete Europea per un Turismo Sostenibile & Competitivo Il Punto di Riferimento: La Comunicazione della Commissione Dalla

Dettagli

La Rete Natura 2000 in Piemonte

La Rete Natura 2000 in Piemonte Il PSR per la tutela della biodiversità La in Piemonte Marina Cerra Torino, 13 dicembre 2010 Settore Pianificazione e Gestione Aree naturali protette Conservazione della natura approcci diversi nel tempo

Dettagli

Non ci sono venti favorevoli per chi non sa dove andare Seneca

Non ci sono venti favorevoli per chi non sa dove andare Seneca Non ci sono venti favorevoli per chi non sa dove andare Seneca Comune di Feltre Comune di Pedavena Comune di Comune di Belluno Ponte nelle Alpi Comune di La Valle Progetto LIFE 04 EN/IT/000494 AgEmas integrazione

Dettagli

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo 2007-2013 ACRONIMO PROGETTO TITOLO PROGETTO OBIETTIVO GENERALE 3i plus PIATTAFORMA ITS PER L INFOMOBILITÀ INTERMODALE INTERREGIONALE

Dettagli

DOCUMENTI PO FORMAZIONE PER SVILUPPO SITO P.I.T. SAPALP

DOCUMENTI PO FORMAZIONE PER SVILUPPO SITO P.I.T. SAPALP DOCUMENTI PO FORMAZIONE PER SVILUPPO SITO P.I.T. SAPALP Progetto INTERREG - P.O. Formazione partecipata: Saper imparare a vivere sostenibile id. 13773993 Pagina 1 di 5 P.I.T SAPALP - Progetto P.O. Formazione

Dettagli

La pianificazione urbanistica in Toscana: il Piano territoriale di coordinamento PTC

La pianificazione urbanistica in Toscana: il Piano territoriale di coordinamento PTC Università di Pisa Facoltà di Ingegneria AA 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Luisa Santini TECNICA URBANISTICA I La pianificazione urbanistica in Toscana: il Piano territoriale

Dettagli

PROGETTO EDEN 3 DESTINAZIONI EUROPEE DI ECCELLENZA TURISMO E AREE PROTETTE SCHEDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA SOGGETTO PROPONENTE

PROGETTO EDEN 3 DESTINAZIONI EUROPEE DI ECCELLENZA TURISMO E AREE PROTETTE SCHEDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA SOGGETTO PROPONENTE PROGETTO EDEN 3 DESTINAZIONI EUROPEE DI ECCELLENZA TURISMO E AREE PROTETTE SCHEDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA SOGGETTO PROPONENTE.......... CONTATTO: TEL. FAX MAIL:.. SITO INTERNET. La destinazione

Dettagli

Biosfera UNESCO Alpi Ledrensi e Judicaria

Biosfera UNESCO Alpi Ledrensi e Judicaria Biosfera UNESCO Alpi Ledrensi e Judicaria Il programma MAB Man and the Biosphere UNESCO Programma avviato dall UNESCO nel 1977 Obiettivi: Migliorare il rapporto fra uomo e ambiente Promuovere lo sviluppo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO NOME DISCIPLINA. Geografia Turistica (secondo biennio e quinto anno)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO NOME DISCIPLINA. Geografia Turistica (secondo biennio e quinto anno) PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO NOME DISCIPLINA Geografia Turistica (secondo biennio e quinto anno) CLASSE TERZA 1. 1. Competenze: le specifiche competenze di base

Dettagli

Una Valle d Aosta. in crescita Aosta, 14 ottobre 2008

Una Valle d Aosta. in crescita Aosta, 14 ottobre 2008 Una Valle d Aosta in crescita Aosta, 14 ottobre 2008 ASSESSORATO AGRICOTURA E RISORSE NATURALI Servizio Aree Protette - Santa Tutino - LA VALORIZZAZIONE DEI PARCHI NATURALI «G I R O P A R C H I» Perché?

Dettagli

BRANDTour Costruire Azioni Regionali per Nuovi Sviluppi nel Turismo

BRANDTour Costruire Azioni Regionali per Nuovi Sviluppi nel Turismo BRANDTour Costruire Azioni Regionali per Nuovi Sviluppi nel Turismo Tuscany region 9 May, 2017 Kickoff seminar in Florence Il progetto BRANDTour Il programma Interreg Europe I partners Gli obiettivi Gli

Dettagli

PIANO DI AZIONE LOCALE Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale

PIANO DI AZIONE LOCALE Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale PIANO DI AZIONE LOCALE 2014-2020 Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale TEMATISMO Valorizzazione e gestione delle risorse ambientali e naturali F01 Presidio e tutela delle risorse ambientali

Dettagli

Cooperazione internazionale. Coopération Internationale. Sviluppo e promozione di azioni transfrontaliere nel settore dell educazione

Cooperazione internazionale. Coopération Internationale. Sviluppo e promozione di azioni transfrontaliere nel settore dell educazione Ministero dell 'Istruzione, dell'università e della Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Ministère de l'éducation Nationale Académie de Nice Cooperazione internazionale Coopération Internationale

Dettagli

Necessario creare uno strumento!

Necessario creare uno strumento! La Carta Europea del Turismo Sostenibile delle Aree Protette L impegno di Federparchi Europarc Italia per la Cets Antonello Zulberti Vice Presidente Federparchi Europarc Italia Gli scopi dei parchi sono

Dettagli

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette Introduzione alla CETS Stefania Petrosillo - Responsabile CETS Federparchi Europarc Italia Ottobre 2013 Gli scopi dei parchi sono contraddittori?

Dettagli

FIGURA PROFESSIONALE SBOCCHI OCCUPAZIONALI DURATA E METODO DIDATTICO

FIGURA PROFESSIONALE SBOCCHI OCCUPAZIONALI DURATA E METODO DIDATTICO L Italia è una delle 5 maggiori destinazioni al mondo per turismo culturale e ambientale con oltre 24 miliardi di euro spesi dai turisti nazionali ed esteri. Il cibo made in Italy vanta una varietà e una

Dettagli

Parco Naturale Regionale Molentargius-Saline

Parco Naturale Regionale Molentargius-Saline Parco Naturale Regionale -Saline Progetto Progetto Laika - Chi trova un amico trova un tesoro Programma Straordinario di Prevenzione del Randagismo Anno (Delib. CD n. 1 del 14/01/).. Programma di Finanziamento

Dettagli

vista la Decisione di esecuzione della Commissione Europea C(2014) 8021 del 29/10/2014 che ha adottato l Accordo di Partenariato Italia;

vista la Decisione di esecuzione della Commissione Europea C(2014) 8021 del 29/10/2014 che ha adottato l Accordo di Partenariato Italia; REGIONE PIEMONTE BU28 14/07/2016 Deliberazione della Giunta Regionale 20 giugno 2016, n. 24-3508 P.O. Interreg V Italia-Francia - Alcotra 2014-2020. Individuazione degli obiettivi specifici strategici

Dettagli

SPAZIO, TEMPO, GENERI PER LA QUALITA DELLA VITA. Bergamo: esperienza di pianificazione integrata degli spazi e dei tempi della città

SPAZIO, TEMPO, GENERI PER LA QUALITA DELLA VITA. Bergamo: esperienza di pianificazione integrata degli spazi e dei tempi della città SPAZIO, TEMPO, GENERI PER LA QUALITA DELLA VITA Bergamo: esperienza di pianificazione integrata degli spazi e dei tempi della città Teatro Margherita di Bari 18 marzo 2013 Bergamo: nodo di un sistema urbano

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE STRATEGICA PER LO SVILUPPO LOCALE INTEGRATO

LA PROGRAMMAZIONE STRATEGICA PER LO SVILUPPO LOCALE INTEGRATO LA PROGRAMMAZIONE STRATEGICA PER LO SVILUPPO LOCALE INTEGRATO di Francesco Mantino Rete Rurale Nazionale (INEA) Obiettivi e metodi per la costruzione del PSR 2014-2020 Campobasso, 24 giugno 2013 Gli elementi

Dettagli

Sistema Mugoni: per una gestione integrata e sostenibile

Sistema Mugoni: per una gestione integrata e sostenibile FORUM Sistema Mugoni: per una gestione integrata e sostenibile Parco di Porto Conte, 4 novembre 2016 Introduzione Daniela Addis Coordinatore Nazionale Progetto CAMP Italy Progetto CAMP Italy: principali

Dettagli

IL CONTESTO DI RIFERIMENTO DEL NUOVO PROGRAMMA

IL CONTESTO DI RIFERIMENTO DEL NUOVO PROGRAMMA SPAZIO ALPINO 2014-2020 IL CONTESTO DI RIFERIMENTO DEL NUOVO PROGRAMMA Torino 7 febbraio 2016 Remo Chuc Vicepresidente del Comitato Nazionale This programme is co- f i nanced by t he European Regional

Dettagli

La Carta del turismo sostenibile L esperienza del Parco delle Alpi Marittime

La Carta del turismo sostenibile L esperienza del Parco delle Alpi Marittime Parco naturale delle Alpi Marittime La Carta del turismo sostenibile L esperienza del Parco delle Alpi Marittime Il territorio protetto Provincia di Cuneo Comuni di: Aisone (259 abitanti) Entracque (864

Dettagli

32 VALLE ALCANTARA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA IDEA FORZA. Caratteristiche. Obiettivi Recuperare e riqualificare il patrimonio ambientale

32 VALLE ALCANTARA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA IDEA FORZA. Caratteristiche. Obiettivi Recuperare e riqualificare il patrimonio ambientale PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 32 VALLE ALCANTARA ME IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza è incentrata sulla valorizzazione, riqualificazione e fruizione del territorio della valle Alcantara e mira

Dettagli

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo 2007-2013 ACRONIMO PROGETTO TITOLO PROGETTO OBIETTIVO GENERALE RES - MAR RESEAU POUR L ENVIRONNEMENT DANS L ESPACE MARITIME Sviluppare

Dettagli

provincia di mantova

provincia di mantova Coordinamento, promozione, integrazione dei PLIS nel sistema Provinciale Criticità, potenzialità dei Parchi locali nella strutturazione del paesaggio e verso una promozione culturale e turistica a dimensione

Dettagli

Programma di cooperazione Italia - Francia Alcotra

Programma di cooperazione Italia - Francia Alcotra Programma di cooperazione Italia - Francia Alcotra Il programma Alcotra nel quadro della Cooperazione Territoriale Europea e del DSU regionale 2014-2020 Silvia Riva Settore Cooperazione transfrontaliera

Dettagli

Gal Terre Astigiane nelle Colline patrimonio dell Umanità Programmazione Leader

Gal Terre Astigiane nelle Colline patrimonio dell Umanità Programmazione Leader Gal Terre Astigiane nelle Colline patrimonio dell Umanità Programmazione Leader 2014-2020 Costigliole d Asti, Calamandrana 23 marzo 2016 I contenuti del PSL 2014-2020 POPOLAZIONE Popolazione ammissibile:

Dettagli

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE (CETS)

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE (CETS) CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE (CETS) FEDERPARCHI Il percorso e le opportunità della Carta Europea per il Turismo Sostenibile Che cos'è la CETS? Carta Europea per il Turismo

Dettagli

P.S.R REGIONE PUGLIA

P.S.R REGIONE PUGLIA P.S.R. 2014 2020 REGIONE PUGLIA VERSO il PAL PIANO di AZIONE LOCALE 2014 2020 PAL 2014 2020 1 Dott. Pasquale Lorusso Direttore Gal Terre di Murgia GAL PSR 2014 2020 Il PSR prevede che per la definizione

Dettagli

Corso di formazione DI EDUCAZIONE SENSORIALE E ALIMENTARE

Corso di formazione DI EDUCAZIONE SENSORIALE E ALIMENTARE Corso di formazione DI EDUCAZIONE SENSORIALE E ALIMENTARE rivolto agli insegnanti settembre novembre 2014 Il progetto Oltrebampe - oltrebambini e prodotti agroalimentari di eccellenza, è un opportunità

Dettagli

PROGRAMMA Programma Approvata dalla AG 2014_01_10 RETE ALPINA DELLE AREE PROTETTE ALPARC

PROGRAMMA Programma Approvata dalla AG 2014_01_10 RETE ALPINA DELLE AREE PROTETTE ALPARC PROGRAMMA 2014-2015 Il contributo di ALPARC alla rete globale delle aree protette: biodiversità, connettività ecologica, cambiamento climatico e sviluppo regionale Programma 2014-2015 Approvata dalla AG

Dettagli

LA CETS DEL MONVISO. Un Opportunità concreta di Sviluppo Territoriale LUCA LIETTI - FEDERPARCHI

LA CETS DEL MONVISO. Un Opportunità concreta di Sviluppo Territoriale LUCA LIETTI - FEDERPARCHI LA CETS DEL MONVISO Un Opportunità concreta di Sviluppo Territoriale LUCA LIETTI - FEDERPARCHI TURISMO E AREE PROTETTE TURISMO E AREE PROTETTE TURISMO E AREE PROTETTE GLI OBIETTIVI DELLA CETS da dove siamo

Dettagli

POLO DIDATTICO DEL PARCO DEL GRAN BOSCO DI SALBERTRAND TRA

POLO DIDATTICO DEL PARCO DEL GRAN BOSCO DI SALBERTRAND TRA UNIONE EUROPEA UNION EUROPÉENNE Obiettivo Cooperazione territoriale europea Italia-Francia (Alpi) 2007-2013 Objectif Coopération territoriale européenne France-Italie (Alpes) 2007-2013 PIT F LE ALTE VALLI.

Dettagli

OBIETTIVI DEL MASTER

OBIETTIVI DEL MASTER L Italia è una delle 5 maggiori destinazioni al mondo per turismo culturale e ambientale. 2 turisti stranieri su 3 considerano la cultura e il cibo come principale motivazione di un viaggio in Italia e

Dettagli

AUDIZIONE PER LA FORMAZIONE DEL. Piano Strategico Metropolitano di Torino

AUDIZIONE PER LA FORMAZIONE DEL. Piano Strategico Metropolitano di Torino AUDIZIONE PER LA FORMAZIONE DEL Piano Strategico Metropolitano di Torino COMPETERE A LIVELLO GLOBALE IN UNA DIMENSIONE SOVRANAZIONALE RAFFORZARE LA DIMENSIONE EUROPEA DELLA CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

Dettagli

Visioni per Vercelli 2020

Visioni per Vercelli 2020 Visioni per Vercelli 2020 Premessa. Presentazione e metodologia Le Visioni per Vercelli2020 derivano da un elaborazione di dati e risultanze a partire da: - analisi dei lavori dei 5 tavoli tematici e del

Dettagli

Biodiversità e Governance in Basilicata

Biodiversità e Governance in Basilicata DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO, Biodiversità e Governance in Basilicata Direttore Generale Avv. Carmen Santoro Matera 5 giugno 2015 ec.europa.eu/environment/greenweek www2.greenweek2015.eu L'edizione

Dettagli

Candidatura al Patrimonio Mondiale UNESCO: delle Alpi del Mediterraneo origine e storia, situazione attuale e prospettive

Candidatura al Patrimonio Mondiale UNESCO: delle Alpi del Mediterraneo origine e storia, situazione attuale e prospettive Candidatura al Patrimonio Mondiale UNESCO: delle Alpi del Mediterraneo origine e storia, situazione attuale e prospettive Le montagne non hanno frontiere: né sopra. e montagne non hanno frontiere: é sotto.

Dettagli

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile per le Aree Protette

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile per le Aree Protette La Carta Europea per il Turismo Sostenibile per le Aree Protette Dronero, Brossasco, Revello 3-4 maggio 2016 E possibile conciliare conservazione e sviluppo? LOVING THEM TO DEATH? 1. La genesi della Carta

Dettagli

Deliberazione del Consiglio. del n. 24

Deliberazione del Consiglio. del n. 24 Deliberazione del Consiglio del 29-08-2011 n. 24 OGGETTO: RATIFICA DECRETO DEL PRESIDENTE N. 8 DEL 18 LUGLIO 2011 APPROVAZIONE DEL PROGETTO CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE NATURALI NEL PARCO

Dettagli

EUSALP. Strategia dell Unione Europea per la Macroregione Alpina. Presidente Regione Lombardia On. Roberto Maroni

EUSALP. Strategia dell Unione Europea per la Macroregione Alpina. Presidente Regione Lombardia On. Roberto Maroni EUSALP Strategia dell Unione Europea per la Macroregione Alpina Presidente Regione Lombardia On. Roberto Maroni Parlamento Europeo Bruxelles, 14 Ottobre 2015 EUSALP = Macroregione Alpina Area = 450.000

Dettagli

NEU NOUVEAU NUOVO NOVO

NEU NOUVEAU NUOVO NOVO Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine NEU NOUVEAU NUOVO NOVO 08.11.2006 IX Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference TOP / POJ / ODG / TDR 10 IT OL: DE AGENDA

Dettagli

LA RETE DELLA MOBILITÀ LENTA PER LA FRUIZIONE DEL PAESAGGIO E DEI BENI CULTURALI

LA RETE DELLA MOBILITÀ LENTA PER LA FRUIZIONE DEL PAESAGGIO E DEI BENI CULTURALI LA RETE DELLA MOBILITÀ LENTA PER LA FRUIZIONE DEL PAESAGGIO E DEI BENI CULTURALI Franca Battigelli, Lucia Piani, Andrea Guaran Enrico Michelutti, Luca Di Giusto Gruppo PPR - Rete Infrastrutture e Mobilità

Dettagli

ITALIA - AUSTRIA. Programma di cooperazione territoriale europea Italia - Austria Dettagli. Area di cooperazione

ITALIA - AUSTRIA. Programma di cooperazione territoriale europea Italia - Austria Dettagli. Area di cooperazione N O T A D I A P P R O F O N D I M E N T O ITALIA - AUSTRIA Programma di cooperazione territoriale europea Italia - Austria 2014-2020 Dettagli Il Programma di cooperazione transnazionale Italia - Austria

Dettagli

Programma di Cooperazione Italia - Francia Marittimo

Programma di Cooperazione Italia - Francia Marittimo La coopération au cœur de la Méditerranée Programma di Cooperazione Italia - Francia Marittimo 2014-2020 Stato di avanzamento del Programma Maria Dina Tozzi, Autorità di Gestione Evento annuale transfrontaliero

Dettagli

La data del 23 maggio 2000 rappresenta per l Unione europea l inizio di una nuova

La data del 23 maggio 2000 rappresenta per l Unione europea l inizio di una nuova Le nuove opportunità di Interreg III A Cooperazione transfrontaliera Province, dipartimenti e cantoni nelle zone di frontiera contigue Creazione di poli socioeconomici transfrontalieri Italia Francia ALCOTRA

Dettagli

La Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) uno strumento di programmazione

La Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) uno strumento di programmazione Parco Naturale del Monte San Bartolo La Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) uno strumento di programmazione www.parcosanbartolo.it Il San Bartolo: un territorio sempre più attrattivo dal punto

Dettagli

Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea

Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea I programmi di cooperazione della Programmazione 2007-2013 (Fondi Strutturali) FONDI STRUTTURALI 2000-2006 Obiettivo 1 Regioni in ritardo di sviluppo (FESR,

Dettagli

«Eusalp, una sfida per il futuro dell Europa: il ruolo del Veneto» Federico Caner

«Eusalp, una sfida per il futuro dell Europa: il ruolo del Veneto» Federico Caner PER GLI STATI MEMBRI LA STRATEGIA E LE REGIONI MACROREGIONALE ALPINA EUSALP: UNA SFIDA COMUNE «Eusalp, una sfida per il futuro dell Europa: il ruolo del Veneto» Federico Caner Assessore al Turismo, Economia

Dettagli

Riserva Naturale Regionale Orientata Dune di Campomarino. Aspetti normativi

Riserva Naturale Regionale Orientata Dune di Campomarino. Aspetti normativi Riserva Naturale Regionale Orientata Dune di Campomarino Aspetti normativi Il quadro normativo Le Aree Protette Beni paesaggistici Politiche e strumenti di sostegno dell UE Le Direttive CEE Il quadro normativo

Dettagli

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette in Italia e in Europa

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette in Italia e in Europa La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette in Italia e in Europa SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO SU MECCANISMI E METODOLOGIE DI GESTIONE DEI PROCESSI PARTECIPATIVI E DI ANIMAZIONE TERRITORIALE

Dettagli

LA V A L O R I Z Z A Z I O N E E LA F R U I Z I O N E D E L P A T R I M O N I O C U L T U R A L E

LA V A L O R I Z Z A Z I O N E E LA F R U I Z I O N E D E L P A T R I M O N I O C U L T U R A L E LA V A L O R I Z Z A Z I O N E E LA F R U I Z I O N E D E L P A T R I M O N I O C U L T U R A L E Avv. Silvia Pellegrini Dirigente Sezione Valorizzazione territoriale Dipartimento Turismo, Economia della

Dettagli

L ENERGIA DELLA BIODIVERSITÀ

L ENERGIA DELLA BIODIVERSITÀ IL TRENTINO AD EXPO MILANO 2015 Presentazione per la Giunta provinciale 9 marzo 2015 L ENERGIA DELLA BIODIVERSITÀ GLI OBIETTIVI Portare il Trentino ad Expo Milano 2015 ❶ Realizzazione di un progetto integrato

Dettagli

Scheda dei paesaggi e individuazione degli obiettivi di qualità

Scheda dei paesaggi e individuazione degli obiettivi di qualità Scheda dei paesaggi e individuazione degli obiettivi di qualità Contenuti della scheda Per la definizione degli indirizzi di valorizzazione dei paesaggi gli elementi conoscitivi relativi ad ogni territorio

Dettagli

Crea Scheda Tecnica. Compilazione del formulario e della scheda tecnica della candidatura. Titolo del progetto *

Crea Scheda Tecnica. Compilazione del formulario e della scheda tecnica della candidatura. Titolo del progetto * Compilazione del formulario e della scheda tecnica della candidatura Crea Scheda Tecnica Titolo del progetto * 1. SOSTENIBILITÀ 1.1. L intervento ha riguardato principalmente (max 3 risposte) La realizzazione

Dettagli

Autorità di Bacino dei Fiumi Liri - Garigliano e Volturno Distretto Idrografico dell Appennino Meridionale

Autorità di Bacino dei Fiumi Liri - Garigliano e Volturno Distretto Idrografico dell Appennino Meridionale SCHEMA LOGICO Progetto Interreg Sustainability of the Land-Sea system for eco-tourism strategies PARTNER - Autorità di Bacino Liri-Garigliano e Volturno / Distretto Idrografico dell Appennino Meridionale

Dettagli

V PARTE Empowerment sociale a scala locale e globale

V PARTE Empowerment sociale a scala locale e globale V PARTE Empowerment sociale a scala locale e globale Empowerment sociale a scala locale e globale Protezione ambientale 1 Approccio Geografico alla protezione ambientale Organizzazione territoriale Pressione

Dettagli

Deliberazione del Consiglio. del n. 7

Deliberazione del Consiglio. del n. 7 Deliberazione del Consiglio del 31-03-2008 n. 7 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PROTOCOLLO DI INTESA RELATIVO AL PROGETTO APE -APPENNINO PARCO D EUROPA- IN LIGURIA. IL CONSIGLIO Vista la legge regionale 22/02/1995

Dettagli

Corona Verde: paesaggio e sviluppo locale

Corona Verde: paesaggio e sviluppo locale Corona Verde: paesaggio e sviluppo locale Jacopo Chiara, Elena Porro Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio Settore Progettazione Strategica e Green Economy Torino, 19 aprile 2016 Elementi

Dettagli

Introduzione ai temi del Programma

Introduzione ai temi del Programma Introduzione ai temi del Programma Milano 21 giugno 2016 Agenda Lo spazio di cooperazione visto da vicino Lo spazio di cooperazione inquadrato nel contesto Perché presentare un progetto sul Programma Italia-Svizzera

Dettagli

ALPINE PEARLS TURISMO IN MOBILITÀ DOLCE

ALPINE PEARLS TURISMO IN MOBILITÀ DOLCE ALPINE PEARLS TURISMO IN MOBILITÀ DOLCE Criteri e procedure di valutazione nel campo della mobilità sostenibile www.alpine-pearls.com Sede: ALPINE PEARLS. c/o TVB Werfenweng Presidente: Dr. Peter Brandauer

Dettagli

Progetto Co.R.E.M. sottoprogetto B. Ampliamento rete di di siti e spazi protetti e/o sensibili

Progetto Co.R.E.M. sottoprogetto B. Ampliamento rete di di siti e spazi protetti e/o sensibili Progetto Co.R.E.M. sottoprogetto B Ampliamento rete di di siti e spazi protetti e/o sensibili Seminario di presentazione Sottoprogetto B Sassari, 22 ottobre 2011 Composizione del parternariato del sottoprogetto

Dettagli

Raccontare la Vita. alla Tutela

Raccontare la Vita. alla Tutela Curriculum Associazione Italiana INEA Presidente Giovanni Netto Associazione Italiana Interpreti Naturalistici Educatori Ambientali Sede legale VIA CERRETO LA CROCE 1643-04010 LATINA Codice fiscale: 91055900590

Dettagli

6- conti monetari bilancio consuntivo del Comune

6- conti monetari bilancio consuntivo del Comune 6- conti monetari Si riportano di seguito le tabelle finali di riepilogo dei conti monetari. Esse contengono i dati riassuntivi dell analisi del bilancio consuntivo del Comune dell esercizio finanziario

Dettagli

Il cambio di passo dell Europa E I FONDI STRUTTURALI 25 NOVEMBRE 2014

Il cambio di passo dell Europa E I FONDI STRUTTURALI 25 NOVEMBRE 2014 2014-2020 Il cambio di passo dell Europa E I FONDI STRUTTURALI 25 NOVEMBRE 2014 Trattato di Lisbona (2000-2010) Art. 167 l'unione contribuisce al pieno sviluppo delle culture degli Stati membri nel rispetto

Dettagli

Monaco, 3 aprile 2017

Monaco, 3 aprile 2017 1 Discours M. Gian Luca Galletti Ministre de l environnement Italien Intervento Monaco Blue Initiative Monaco, 3 aprile 2017 Sua altezza Serenissima, Caro Carmenu Illustri ospiti, buon giorno a tutti.

Dettagli

PTC della Provincia di Firenze SISTEMI TERRITORIALI

PTC della Provincia di Firenze SISTEMI TERRITORIALI PTC della Provincia di Firenze SISTEMI TERRITORIALI Le strategie del PTCP nei sistemi territoriali Premessa Gli indirizzi strategici, i criteri, e le raccomandazioni riportati in ciascuna Monografia

Dettagli

Piano Urbanistico Provinciale

Piano Urbanistico Provinciale Linee guida per la politica turistica provinciale Parole chiave: 1. Cultura turistica 2. Autenticità 3. Qualità 4. Integrazione 5. Sostenibilità Parole chiave: Piano Urbanistico Provinciale Territorio

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEL PARCO N.6

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEL PARCO N.6 Copia PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI PROVINCIA DI IMPERIA C/O COMUNE DI PIGNA P.ZA UMBERTO I - 18037 PIGNA Tel. 0184 1928312 Fax 0184 1928330 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEL PARCO

Dettagli

Come finanziare la sostenibilità in agricoltura? Fabrizio Adriano Dagostin Responsabile Servizio Agricoltura della Provincia Autonoma di Trento

Come finanziare la sostenibilità in agricoltura? Fabrizio Adriano Dagostin Responsabile Servizio Agricoltura della Provincia Autonoma di Trento COLTIVARE LA SOSTENIBILITÀ I valori della cooperazione e la sostenibilità d impresa SALA DELLA COOPERAZIONE GIOVEDÌ 11 FEBBRAIO 2016 Come finanziare la sostenibilità in agricoltura? Fabrizio Adriano Dagostin

Dettagli

FRUTTETI, BIODIVERSITA E GIOVANI CONSUMATORI

FRUTTETI, BIODIVERSITA E GIOVANI CONSUMATORI UNIONE EUROPEA PROGRAMMA UNION EUROPÉENNE ALCOTRA 2007-2013 PROGETTO FRUTTETI, BIODIVERSITA E GIOVANI CONSUMATORI 1 Origine del progetto Il progetto Frutteti, biodiversità e giovani consumatori nasce dall'esperienza

Dettagli

Promozione turistica. Coordinatore: IREALP

Promozione turistica. Coordinatore: IREALP Promozione turistica Coordinatore: IREALP Questionario (offerta turistica nelle aree pilota) Quali sono le principali attrattive turistiche del territorio? (es. sci, mare, terme, paesaggio, altro ) Dati

Dettagli

Forum conclusivo. Carta Europea del Turismo Sostenibile. Presentazione delle attività svolte

Forum conclusivo. Carta Europea del Turismo Sostenibile. Presentazione delle attività svolte Carta Europea del Turismo Sostenibile Forum conclusivo Luca Dalla Libera Seravella di Cesiomaggiore (BL) 01 Dicembre 2014 Presentazione delle attività svolte Che cos è la nostra CETS? Carta Europea del

Dettagli

COMUNE DI CURSI COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CURSI COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CURSI c.a.p. 73020 PROVINCIA DI LECCE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 139 del Reg. OGGETTO: Programma di Cooperazione Territoriale Europea INTERREG V/A Grecia-Italia 2014/2020.

Dettagli

Introduzione alla CETS

Introduzione alla CETS Introduzione alla CETS Carta Europea per il Turismo Sostenibile Luca Dalla Libera Consulente Federparchi Introduzione alla CETS Carta Europea per il Turismo Sostenibile I contenuti della breve introduzione

Dettagli