Comune di Prato PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CONSUNTIVO 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Prato PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CONSUNTIVO 2009"

Transcript

1 2009-TD00 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella GESTIONE ORDINARIA DEL SERVIZIO Tipo di Obiettivo ORDINARIO Le funzioni del servizio sono: 1) approvvigionamento materiale informatico; 2) manutenzione, gestione e assistenza sistema informatico e telefonico; 3) sviluppo sistema informativo; 4) nuove tecnologie: miglioramento dell'ambiente di sviluppo; 5) generare e se possibile incrementare le entrate di competenza del proprio servizio con costante monitoraggio e rendicontazione almeno trimestrale sul grado della loro realizzazione. Consuntivo al 30/06/2009: Le attivita' svolte in questo primo semestre sono in linea con il contenuto dell'obiettivo. In ambito sociale e' stata attivata la procedura di gestione del contributo all'affitto, e' stata realizzata la procedura di gestione delle emergenze alloggiative la cui attivazione e' prevista per settembre. Da segnalare la realizzazione di alcune procedure web, strettamente integrate con la procedura di gestione dei servizi sociali e con l'anagrafe della Popolazione: - Gestione contributo affitto (L.R. 431/1998) - Gestione emergenza alloggiativa. (integrata con FIDIA per la parte relativa alle caratteristiche degli alloggi messi a disposizione) - Gestione e verifica affidatari alloggi di Edilizia Popolare Pubblica (E.P.P.). Anche questa e' strettamente integrata con FIDIA per le caratteristiche degli alloggi in rapporto alla composizione del nucleo famigliare. Il completamento e' previsto per il Effettuata manutenzione di tutti i siti esistenti realizzazi in XOOPS per associazioni e scuole (circa 30) - Realizzati spot per il circuito T-Comunico. - Analizzata ed affidata all'esterno la realizzazione dell'integrazione del GPL (Posto di lavoro) con FIDIA, Elenco telefonico e LDAP e Sofia. Sono state affrontate attivita' non previste: - Riconfigurazione di tutte le procedure informatiche legate agli organi politici di nuova elezione. - E' stato integrato con la nuova anagrafe il servizio di moto per anziani - E' stata fatta l'analisi delle assenze-presenze ai mercati. - E' stata realizzata la procedura di gestione dei mercati straordinari. - E' stata attivata la procedura di gestione delle ordinanze in ambiente JENTE; qui confluiscono le ordinanze che i vigili gestiscono con applicativo specifico e le ordinanze gestite attraverso CIVILIA (tra cui le ordinanze di viabilita') - E' stata fatta l'analisi dell'adeguamento del sistema informativo al nuovo disegno della struttura comunale. L' applicazione implichera' non poco lavoro per buona parte del personale del servizio da affrontare nei primi mesi dell'anno Si prevedono piu' fasi nel corso dell'anno legati all'assestamento del nuovo disegno. 01/12/2010 Pag. 2

2 2009-TD00 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella GESTIONE ORDINARIA DEL SERVIZIO AVANZAMENTO CONTABILE Eser CP/RS Tit Int Descrizione Budget Impegni Liquidato Mandati 2009 CP Personale , , , , CP Acquisto di beni , , , ,84 Eser CP/RS Tit Cat Descrizione Budget Accertamenti Reversali 2009 CP Proventi serv publ , , , CP Proventi beni ente 500,00 Totale Accertamenti , , , CP Prestazione di servizi , , , , CP Utilizzo beni di terzi , , , , CP Interessi passivi , , , , CP Imposte e tasse , , , , CP Acq. beni immob , , , CP Acq.beni mob/attrez , , ,25 Totale Impegni , , , ,71 01/12/2010 Pag. 3

3 2009-TD00 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella GESTIONE ORDINARIA DEL SERVIZIO Eser CP/RS Tit Int Descrizione Budget Impegni Liquidato Mandati 2009 RS Acq.beni mob/attrez , , ,52 Totale Impegni , , , ,71 01/12/2010 Pag. 4

4 2009-TD01 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Eliminazione dei documenti cartacei: gestione documentale, archiviazione ottica sostitutiva, eliminazione dei fax, uso firma elettronica, uso della Posta Elettronica Certificata La dematerializzazione è un obiettivo startegico che si compone di più azioni mirate a fare in modo che tutti i documenti di lavoro diventino "digitali" e quindi vengano archiviati informaticamente all'interno di fascicoli virtuali ai quali si potrà accedere da qualunque PC in rete. La "dematerializzazione" è un concetto che va in coppia con la "delocalizzazione": indipendentemente da dove si trova l'archivio cartaceo e da dove è custodito il documento originale, esiste una copia in rete raggiungibile da qualunque postazione di lavoro; l'informazione corre in rete e si sposta senza bisogno di alcun supporto "materiale". Dopo l'introduzione del nuovo protocollo elettronico e delle fotocopiatrici multifunzione avvenuta nel 2007, proseguita nel 2008 con l'acquisizione del gestore iter pratiche, del Gestore Documentale, l'attivazione della Procedura Gestione Determinazioni, il completamento delle postazioni hw per il supporto alla firma digitale, l'attivazione del servizio di archiviazione ottica sostitutiva delle fatture, l'avvio della richiesta on line delle ferie, l'inizio dell'eliminazione dei fax sostituiti con il fax virtuale, digitalizzazione della gran parte dei contratti cimiteriali, proseguiremo nel 2009 con le seguenti azioni: - distribuzione della firma elettronica forte a tutti i dirigenti e responsabili - sostituzione del fax fisico con il fax virtuale per almeno altre 50 postazioni - partenza della nuova procedura di Gestione delibere di Giunta e di Consiglio e Circoscrizionali - configurazione e integrazione del gestore documentale con alcune procedure applicative - continuazione della dematerializzazione della modulistica correlata alla gestione del personale - messa a punto dell'archiviazione ottica sostitutiva delle fatture e ricerca di altre tipologie di documenti per espandere il processo - dematerializzazione di altri archivi cartacei - collaborazione al progetto regionale di interoperabilità del protocollo informatico Con l'avvio di questi ulteriori strumenti potrà concretizzarsi lo scenario applicativo secondo cui i documenti sono gestiti in forma completamente elettronica all'interno dell'ente, possono essere scambiati nella stessa forma con altri soggetti oppure trasformati da elettronico in cartaceo nei punti di "frontiera" dell'ente. Questo scenario, che già ha iniziato a concretizzarsi nel corso del 2008, continuerà nel corso del 2009 e negli anni a venire per ulteriori tipologie di documenti. Ciò sarà ovviamente possibile solo con la collaborazione degli uffici interessati essendo il CED responsabile della creazione delle condizioni informatiche affinché ciò avvenga. Consuntivo al 30/06/ procede l'integrazione del prodotto di gestione documentale con il protocollo e gli atti amministrativi: l'integrazione degli atti sara' completata a breve mentre per quanto riguarda il protocollo e' in corso una delicata attivita' di sensibilizzazione dell'utenza all'utilizzo degli allegati e quindi alla loro digitalizzazione e memorizzazione. - - procede l'integrazione del prodotto di gestione documentale con il protocollo e gli atti amministrativi: l'integrazione degli atti sara' completata a breve mentre per quanto riguarda il protocollo e' in corso una delicata attivita' di sensibilizzazione dell'utenza all'utilizzo degli allegati e quindi alla loro digitalizzazione e memorizzazione. Prevediamo che questa fase si trotrarra' nel tempo. - al momento procede l'analisi dei documenti da dematerializzare (Progetto DACIA). L'archiviazione ottica delle fatture passive e' stata completata ed e' attualmente a regime. - il protocollo interoperante con RTRT e' attivato ed e' stata completata la sperimentazione dello smistamento all'interno dell'ente Comune di Prato. 01/12/2010 Pag. 5

5 2009-TD01 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Eliminazione dei documenti cartacei: gestione documentale, archiviazione ottica sostitutiva, eliminazione dei fax, uso firma elettronica, uso della Posta Elettronica Certificata - i documenti piu' importanti all'interno di una pratica di invalidita' civile, vengono scannerizzati ed allegati alla cartella dell'invalido. Dal 2010 la gestione degli invalidi civili passera' interamente all'inps. - sono state attivate le delibere circoscrizionali sulla procedura web JATTI. La realizzazione del portale del dipendente sta subendo dei ritardi legati in buona parte al nuovo assetto politico ed amministrativo. E' un obiettivo importante che pensiamo di affrontare nel In aggiunta a quanto previsto all'inizio dell'anno sono state svolte le seguenti attivita': - digitalizzazione delle concessioni cimiteriali. Il documento digitale verra' collegato alla procedura dei servizi cimiteriali. Si tratta di circa documenti di cui circa gia' scannerizzati; - digitalizzazione dell'ex art. 26 (DIA). Ogni pratica e' costituita da una media di 3-4 documenti che vengono scannerizzati, raccolti in una cartella virtuale e collegati alla relativa pratica di concessione edilizia; - sperimentazione firma digitale nelle determine; - colloquio con casellario giudiziario per la richiesta di certificati di iscrizione; - collegamento con la cancelleria telematica per il trattamento delle variazioni di stato civile legate a sentenze del tribunale (separazioni, divorzi, cittadinanza,...); - rifacimento servizio web di ricerca atti con aggiunta di ulteriori parametri di ricerca ed utilizzo del gestore documentale per le ricerche nel testo. Alcune attivita' verranno completate nei primi mesi del 2010: - l' utilizzo della procedura "iter pratiche" e' previsto per il 31/3/ il prodotto di gestione documentale e' stato integrato con JATTI. L'integrazione con JPROTOCOLLO e' prevista per il 31/03/ la messa al regime della nuova cassa e' prevista per il 31/06/ la ragioneria ha chiesto di slittare la migrazione delle procedure INFOR, prevista per il 31/12/2009. Questo obiettivo era stato inserito nel PEG in quanto l'azienda ci aveva garantito la consegna delle procedure web sostitutive delle versioni in client-server. Si preferisce comunque aspettare per ridurre al minimo le disfunzioni sui servizi comunali dovute ad un limitato rodaggio dei nuovi moduli applicativi. 01/12/2010 Pag. 6

6 2009-TD01 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Eliminazione dei documenti cartacei: gestione documentale, archiviazione ottica sostitutiva, eliminazione dei fax, uso firma elettronica, uso della Posta Elettronica Certificata AVANZAMENTO CONTABILE Eser CP/RS Tit Cat Descrizione Budget Accertamenti Reversali Totale Accertamenti Eser CP/RS Tit Int Descrizione Budget Impegni Liquidato Mandati 2009 CP Prestazione di servizi , , , ,20 Totale Impegni , , , ,20 01/12/2010 Pag. 7

7 2009-TD02 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella informatizzazione del patrimonio comunale e di alcune procedure collaterali riferite al notariato e al provveditorato. L'automazione del patrimonio comunale è già iniziata ed è stato costruito il DB finalizzato al contenimento dei dati raccolti per l'inventariazione da Urban. L'azione prosegue per automatizzare tutti i flussi informativi che servono alla sua gestione e aggiornamento quotidiano. Abbiamo già informatizzato la parte relativa ai contratti, abbiamo inserito gli immobili in affitto, abbiamo sviluppato le integrazioni con il bilancio, abbiamo inserito l'anagrafica delle strade, abbiamo informatizzato le richieste per la manutenzione ordinaria, per l'anno in corso intendiamo procedere in queste ulteriori direzioni: - supportare il progetto trasversale condotto dal servizio "patrimonio" - completare la manutenzione degli impianti e della compilazione automatica dell'allegato al bilancio - gestione degli oneri a scomputo - gestione degli abusi edilizi - avvio automazione acquisizioni di varia provenienza (acquisto, fidejussioni, oneri di urbanizzazione..) - gestione dei consumi energetici - gestione contratto appalto Global Service - analisi gestione affitti attivi e passivi - analisi gestione richieste alla tipografia - in ambito di gestione dei consumi energetici e' stata completata l'analisi di cui costituisce parte integrante il collegamento con il bilancio comunale. Poiche' il passaggio a procedura web del bilancio e' prevista per i primi mesi dell'anno 2010 (Vedi fase/attivita' specifica) si ritiene piu' conveniente posticipare la realizzazione ed attivazione di questa procedura subito dopo l'attivazione del bilancio web e quindi si spera nel 2010 (vedi consuntivo obiettivo 2009-TD01). - la gestione del contratto Global service e' completata, mancano i dati da Consiag servizi. - la gestione del vestiario e' rimandata ad un secondo tempo in quanto ritenuta meno critica di altre applicazioni ed usata da un numero relativamente basso di utenti (i vigili hanno una loro gestione autonoma); - e' stata realizzata la procedura di gestione e manutenzione impianti(elettrici, ascensori, di riscaldamento, raffreddamento), integrata con la banca dati FIDIA; - in ambito di consumi energetici e' stata completata l'analisi. La realizzazione e' posticipata al 2010 per mancanza di risorse finanziarie e per aver dato spazio ad altre priorita'; - la gestione del contratto Global service e' completata, mancano i dati da Consiag servizi; - completata la realizzazione della procedura di gestione degli oneri a scomputo e degli espropri su abusi edilizi; - realizzata l'analisi della gestione dei fitti attivi e passivi; la realizzazione della procedura e' rimandata al 2010; - l'attivita' "Analisi delle problematiche collegate alla L. 626 e' momentaneamente accantonata. Tra le attivita' non previste: - e' stata realizzata una procedura di gestione questionari per l'indagine sulla staticita' degli edifici scolastici, legata ad una richiesta urgente da parte del Ministero degli Interni. - e' stata effettuata l'analisi per la gestione delle richieste di manutenzione ordinaria che non rientrano nel pacchetto "global service" e che vengono gestite in modo simile alle manutenzioni straordinarie. La realizzazione e' rimandata al 2010 sperando nell'assegnazione di risorse sufficienti. - analizzato il problema del colloquio con l'applicazione di gestione hot-line utilizzata da CONSIAG. Individuate le modalita' di colloquio con il GPL. 01/12/2010 Pag. 8

8 2009-TD02 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella informatizzazione del patrimonio comunale e di alcune procedure collaterali riferite al notariato e al provveditorato. 01/12/2010 Pag. 9

9 2009-TD03 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Rifacimento delle procedure attualmente funzionanti su mainframe al fine di abbandonarlo. Rinnovo tecnologico della rete e delle postazioni. COntinua la fase di sostituzione delle procedure mainframe e Client/Server con equivalenti in ambiente web. Quest'anno prevediamo il completamento di alcune delle piu' complesse, quali pubblica istruzione e Anagrafe, già avviate nel 2008 (obiettivo pluriennale). Inoltre verra' effettuato il passaggio della Suite della INFOR da ambiente client-server a web.. In particolare prevediamo la sostituzione in ambiente web dei seguenti appplicativi: procedura Pubblica Istruzione (attivazione iscrizione, diete e gestione servizi scolastici e realizzazione ed attivazione parte contabile, comprensivo della morosita'. Verra' acquisita ed attivata la procedura web di gestione delle supplenze) - procedura Invalidi Civili (già realizzat, in fase di attivazione) - gestione casse (quasi completata, da attivare e mettere in produzione) - procedura Messi Notificatori (ricerca, acquisizione). - gestione atti amministrativi ( delibere di giunta, consiglio e circoscrizionali. Pubblicazione web. Obiettivo in parte condiviso con quello della "dematerializzazione") - cambio procedura di gestione ICI. Questo non è una semplice sostituzione ma il ribaltamento di un'ottica di lavoro e quindi dell'organizzazione che dvrà vedere la "pratica" ICI come attributo di un'entità molto più importante che è l'immobile. Di qui l'esigenza di creare prima l'archivio degli immobili (descritto nell'ambito dell'obiettivo specifico) - gestione servizi demografici (formazione, conversione banche dati, personalizzazione ed integrazione con il resto del sistema informativo. E' l'impegno più gravoso tra quelli elencati e richiede la collaborazione di molte persone pertanto la sua attivazione e' fortemente dipendente anche dalle risposta da parte degli uffici interessati (anagrafe, circoscrizioni, elettorale e stato civile). Comunque prevediamo di poter completare la sostituzione entro l'anno Se si dovesse slittare anche solo per attivita' secondarie, cio' comporterebbe un aggravio di attivita' legate alla necessita' di procedere in parallelo tra il vecchio ed il nuovo sistema, ed un conseguente aggravio di costi. - Abbiamo visionato la procedura gestionale dell'ici realizzata da SAGA. E' stato deciso di visionare anche la procedura di Engineering, azienda informatica attualmente impegnata attivamente nel progetto Elisa. Se idonea alle nostre necessita' avrebbe incluse tutte le funzioni di colloquio previste nell'ambito del progetto Elisa, al quale partecipiamo; - completata la realizzazione dei moduli applicativi dei servizi scolastici e rilasciati in fase di test presso gli uffici della Pubblica Istruzione; - e' stata sostituita la procedura dei servizi demografici con un notevole sforzo di tutto il servizio ed in particolare del gruppo di lavoro che segue le problematiche demografiche. Sono state messe in linea anche alcune personalizzazioni. Sara' necessario sicuramente tutto il 2010 e parte del 2011 per arrivare a regime con una procedura piu' funzionale alle nostre esigenze, con un minor numero di malfunzionamenti (purtroppo ancora in parte non risolti) e con le personalizzazioni individuate. Sempre risorse permettendo; - sono stati studiati due pacchetti applicativi dei messi notificatori ed e' stata effettuata la scelta definitiva per quella della PROVECO. Al 2010 l' acquisto della licenza e la sostituzione dell'attuale procedura con l'equivalente web. Non si e' potuto procedere prima in quanto la procedura e' tuttora in corso di realizzazione (da CS a web); - la migrazione della procedura CS dei servizi sociali e' posticipata al 2010 in quanto l'azienda non ha completato la scrittura del nuovo software. - in test la procedura di gestione delle supplenze. Solo dopo un giusto periodo di utilizzo e conoscenza della procedura, si potra' procedere ad eventuali personalizzazioni quali l'integrazione con CEDAF; - a gennaio 2010 diventera' operativa la procedura di gestione del magazzino della INFOR; negli ultimi mesi sono state individuate e richieste le personalizzazioni che ci sembravano indispensabili per adottare il nuovo applicativo. Le voci che prevedevano il passaggio delle procedure centralizzate della INFOR a procedure web sono state in gran parte posticipate in quanto la ditta non ha completato la riscrittura degli applicativi. Sara' inoltre opportuno aspettare a quando i prodotti convertiti saranno stati dovutamente testati al fine di limitare al minimo il disagio del personale. 01/12/2010 Pag. 10

10 2009-TD04 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Costruzione del DB degli "immobili" della città corredato di tutte le informazioni necessarie alla gestione tributaria e del territorio I comuni hanno un nuovo appuntamento per il 2009 per esercitare direttamente le funzioni catastali loro attribuite dall'art. 66 del DL. nr. 112 del 31/ e succ. modifiche, come stabilito dalla Finanziaria 2007, comma 195. L'argomento e' molto ampio e non e' limitato ad una disquisizione tecnica ma parte da una valutazione complessa che coinvolge piu' settori ed uffici comunali con in testa le Concessioni edilizie. Il valore di questo argomento per l'amministrazione comunale e' sicuramente di tipo strategico anche a fronte di alcuni servizi comunali, quali l'ici in quanto i dati catastali costituiscono i punti di riferimento per il calcolo del dovuto. Anche la TIA necessita di conoscere questa entità ed i suoi attributi ed il collegamento alla partita catastale appare vitale. Inoltre il federalismo fiscale sempre più vicino fa prevedere una necessità sempre maggiore di conoscenza del patrimonio immobiliare della città a fini impositivi. A fronte di una valutazione delle possibilita' che il Comune ha di scegliere tra 3 pacchetti di funzioni, il Sistema Informativo si propone come supporto per la costruzione degli strumenti necessari a tale gestione ma non si può sostituire ai tecnici di riferimento ai quali soli competono le scelte organizzative e strategiche. Il Servizio Sistema Informativo pone la propria competenza alla ricerca di una soluzione tecnico organizzativa che abbia il minor impatto sulla struttura con il maggior risultato. Nel 2008 abbiamo costruito la base del nuovo archivio immobili recuperando il 50% dei legami catastali; quando l'archivio sarà completo e allineato basterà un solo flusso per tenere aggiornati entrambi gli archivi: il DB degli immobili della città e quello catastale. A questo scopo, stiamo partecipando ad un gruppo di lavoro a livello nazionale per la definizione del MUDE (Modello Unico di Dichiarazione Edilizia) grazie al quale finalmente le concessioni edilizie ed il catasto costituiranno un archivio unico. Un grande passo in avanti sarà effettuato grazie alla collaborazione con l'asm che dovendo adempiere agli obblighi ministeriali che richiedono il collegamento dell'utenza alle coordinate catastali ci permetterà di recuperare l'altro 50% delle correlazioni mancanti. Analizzeremo le tecnologie ed i costi per la dematerializzazione dell'archivio delle concessioni edilizie e del catasto al fine di comprimere gli spazi necessari alla loro nuova futura sede. La complessita' del progetto ELISA sta comportando dei ritardi che si ripercuotono anche sulla realizzazione delle fasi/attivita' previste all'interno del PEG e legate in un qualche modo al progetto (ad esempio la "Compilazione on-line modello istat per istanze edilizie" ). Il disegno del MUDE e successiva realizzazione ha fatto emergere alcune problematiche non individuate inizialmente e legate direttamente al MUDE e che, come tali, si risolveranno una volta completato il ciclo realizzativo ed operativo del MUDE. Anche la creazione della banca dati unica degli immobili e' in attesa della documentazione di ELISA per il disegno della banca dati degli immobili e delle sue relazioni con l'esterno. Ma una volta applicata, avremo una banca dati completa, ricca di tutte le informazioni che possono servire per i servizi degli Enti e della Pubblica Amministrazione. Nel frattempo, laddove e' possibile, si integra e si puliscono le informazioni contenute nel sistema informativo del Comune. Asm non risulta più interessata alla rilevazione dei dati catastali quindi il tutto riconfluisce nel progetto Elisa indicato precedentemente. Per il SYNCROCAT (invio automatico dei dati del catasto nelle basi dati del Comune) abbiamo approntato gran parte degli applicativi siamo in attesa che la regione modifichi i propri applicativi (dopo dovremo richiedere delle modifiche ad applicativi vari per gestire questi dati. Tra questi anche Gentili). 01/12/2010 Pag. 11

11 2009-TD05 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella sviluppo di sistemi di e-government finalizzati ad avvicinare i servizi al cittadino in modalità self service tramite internet o in modalità assistita tramite t-serve Anche per il 2009 si prevede di continuare lo sviluppo di servizi per il cittadino in modalita' self service su Internet e Jolly e assistita presso sportelli esterni al Comune. Laddove e' possibile si tendera' ad utilizzare strumenti di riconoscimento quali la firma elettronica e la CIE ed alla dematerializzazione dei documenti interessati Si prevede di sviluppare ulteriori servizi T-serve in modo da concentrare su un front office decentrato il contatto del cittadino per il pagamento (e non solo) di servizi erogati dal Comune ed anche da altre aziende che operano sul territorio. Tra questi: - riscossione contributi ai Servizi domiciliari integrati (ed in generale dei servizi di tipo socio-assistenziale da T-serve) - ampliamenti delle riscossione tickets sanitari su internet - pubblicazione pratiche storiche di agibilita' ed abitabilita' di un immobile - messa in produzione dell#invio SMS traffico su abbonamento - AIDA: applicazione per l'inoltro on line delle pratiche del Commercio - certificazione impianti (nell'ambito del La casistica degli impianti e' molto varia. - attivazione del CRM (gestione #profilo# del cittadino) L'argomento e' in continua evoluzione ed e' questo uno degli obiettivi che nel corso dell'anno subisce pesanti variazioni che comportano spesso per il servizio un ulteriore sforzo organizzativo ed operativo. Lo sviluppo del T-serve prevede, tra l'altro, anche la sua espansione ad altri Enti/aziende in mod da ottenere un numero di pagamenti tali da autofinanziare il progetto. Si rileva che : - sono stati realizzati i servizi di Pagamento edilizia ed urbanistica per il Comune di Carmignano, pagamenti servizi scolastici e cimiteriali per il Comune di Pontedera, multe, ICI e tutti i pagamenti attesi, multe, permessi di accesso, tosap temporanea per il Comune di Livorno multe per Vecchiano. Pagamenti Pubblica Istruzione di Vernio, pagamenti attesi per ASL di Pistoia; - dalla partecipazione ai tavoli di studio nell'ambito del progetto ELISA e' emerso che non e' necessario realizzare moduli per la compilazione on-line del modello delle istanze edilizie. Infatti nel MUDE ci sono gran parte delle informazioni necessarie e quelle che mancano verranno previste nel MUDE stesso; - nell'automazione del colloquio con i fornitori il nostro ufficio ragioneria ha richiesto di inserire la gestione del DURC (Documento unico di regolarita' contributiva); - i servizi di pagamento hanno subito delle modifiche che verranno consolidate solo quando ci saranno le specifiche di aggancio alla nuova procedura di cassa; - in ambito i supporto al CRM e' stato realizzato un servizio di invio sms sul traffico, dietro verifica di correttezza da parte dell'utente del numero di cellulare in possesso dell'amministrazione; - per il calcolo oneri on-line sono state apportate molte modifiche al regolamento recepite dal programma, tranne quelle relative all'allegato K di cui si aspettano tuttora indicazioni da parte dell'ufficio. E' stato possibile verificare che l'attuale versione di AIDA e' un prototipo non ancora utilizzato ed installato da alcun ente in quanto tuttora poco maturo. La Regione Toscana ha dato al Comune di Livorno le risorse per commissionare l'adeguamento del software alla ditta produttrice. Quindi questta fase e' legata al rilascio dei nuovi applicativi da parte della Ditta produttrice. Sono state realizzate alcune attivita' non previste: - sono state realizzate varie procedura legate alle Istanze Edilizie: Gestione commissioni su CIVILIA, sorteggio DIA non soggette ad istruttoria, agenda degli appuntamenti; - e' stato realizzato il servizio di iscrizione alla Scuola di Musica Verdi ed il pagamento delle quote on-line; - si e' intervenuti pesantemente sulle ordinanze di viabilita' unificandole nella gestione unitaria di JENTE; 01/12/2010 Pag. 12

12 2009-TD05 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella sviluppo di sistemi di e-government finalizzati ad avvicinare i servizi al cittadino in modalità self service tramite internet o in modalità assistita tramite t-serve - nell'ambito dei pagamenti dei servizi scolastici e' stata realizzata la modalita' di gestione dei pagamenti per famiglia; - e' stata realizzata la nuova procedura web di certificazione anagrafica utilizzabile sia da Jolly che da T-serve; - e' stata molto impegnativa la realizzazione della rateizzazione dei pagamenti per la SO.RI; - e' stata implementata una procedura web di consultazione dei dati della Camera di Commercio; Purtroppo la scarsa qualita' dell'interfaccia della Regione Toscana (che non verifica la qualita' dei dati trasmessi) ha richiesto tempi di realizzazione piu' ampi e ne sta ritardando la messa in produzione. 01/12/2010 Pag. 13

13 2009-TD07 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Collegamento di tutte le informazioni di tipo gestionale al territorio. Creazione di nuovi strati informativi attualizzando l'integrazione con ulteriori basi dati.creazione di strumenti di supporto alla decisione basati su cartografia Sono previste le seguenti azioni, diviibili in due macroargomenti: INFRASTRUTTURA SIT Estenzione di Tolomeo per utilizzo e messa a disposizione su Internet di web map services e web features services per consentire interscambio applicazioni Tolomeo con altri enti quali ASM. - Adeguamenti dei moduli a canoni di sicurezza ed esabilita'/estetici al fine di poter utilizzare le features di Tolomeo su Internet. APPLUCAZIONI SIT Gestione lavori di urbanizzazione primaria - Gestione depositi a cielo aperto - Gestione cantieri stradali ASM (con procedura realizzata dall' azienda CESIP). E' ordinaria l'attivita' di supporto continuo soprattutto ad ASM e CESIP per l'utilizzo di Tolomeo in nuove applicazione di ASM stessa. E' stato realizzato quanto previsto. Certo l'argomento e' in continua evoluzione e sicuramente richiedera' un grande impegno di sviluppo anche nei prossimi anni. Stiamo dando supporto anche ad enti esterni per l'utilizzo dei moduli applicativi che lo costituiscono. Sono state realizzate alcune nuove applicazioni: - gestione dei depositi a cielo aperto (concessioni edilizie) - urbanizzazione primaria - cantieri stradali ASM Tolomeo e' stato utilizzato anche per la pubblicazione della raccolta dati in tempo reale proiettata sul territorio. 01/12/2010 Pag. 14

14 2009-TD08 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Progetti finanziati da Enti esterni: completamento dei progetti esistenti e ricerca di nuovi progetti che contribuiscano alla realizzazione di applicativi di interesse per l'amministrazione. Il servizio si impegna costantemente nella presentazione di progetti che possano apportare risorse finanziare senza appesantire il piano di lavoro. Ad ora i progetti finanziati da Enti Esterni ai quali partecipiamo sono i seguenti: COMRIS: (estenzione di COMnet, precedentemente riconosciuto tra i progetti best-pratice nel campo dei progetti Linea2 di e.toscana). Si tratta del riutilizzo di AIDA per il SUAP ed applicarlo in particolare alle pratiche relative al commercio). E' previsto un contributo euro UNRRA il progetto puo' essere sintetizzato come "l'informazione come valore aggiunto per l'integrazione: interventi finalizzati alla creazione di una rete di accoglienza e di assistenza agli immigrati". Il Comune di Prato lo ha interpretato pensando di utilizzare gli schermi T-Comunico come uno dei canali di comunicazione con gli stranieri. Contributo Euro ELISA: progetto nazionale molto ampio e complesso in cui il Comune di Prato ha un ruolo di "dispiegatore" dei due progetti ELI-CAT ed ELI-FIS che trattano la materia catastale. Alcuni degli argomenti attualmente in discussione sono la definizione e realizzazione del MUDE (Modello Unico dell#edilizia) e dell#anagrafe comunale degli immobili (ACI). Il contributo finanziario e' minimo, solo Euro ma l'argomento e' davvero strategico. ENSEMBLE: progetto europeo partito il 1 Dicembre 2008 biennale (fine prevista novembre 2010). Lo scopo e# fare formazione a soggetti appartenenti a categoria svantaggiati (extracomunitari, giovani a rischio di abbandono scolastico, #) mediante canali di comunicazione mobile tra cui sms, mms in associazione all#uso di piattaforme piu# tradizionalmente intese. E' previsto un contributo di oltre Euro. FASTe TEN: progetto europeo nell#ambito del programma eten per il deployement di un sistema messo a punto da alcuni partners francesi per la comunicazione sicura e legalmente valida tra PA. Il Comune di Prato ha un ruolo di soggetto potenzialmente interessato al sistema e prende parte al progetto come osservatore in attesa di decidere se inserirlo nell#uso comune o meno. E' previsto un contributo Euro a copertura delle spese di partecipazione alle riunioni di progetto. A CASA: all'interno del portale gia' definito e' prevista la realizzazione della Certificazione conformità impianti: La funzionalità messa a disposizione permetterà di gestire in modo completamente elettronico la presentazione delle dichiarazioni (tramite l#utilizzo della firma digitale) permettendo contestualmente la creazione di un archivio degli impianti collegato all#immobile tramite l#indirizzo toponomastico e a disposizione di cittadini e professionisti. ISAC6+ : progetto europeo promosso dall#universita# di GIRONA (SP) gia# approvato ed in corso di negoziazione con la commissione europea che ha per scopo la sperimentazione di un sistema, gia# utilizzato in alcune citta# della Spagna, per gestire l#interazione con i cittadini da parte delle PA (amministrazione comunale per noi) utilizzando interfacce di ricerca di informazioni avanzate su web (il motore di ricerca e# basato su un sistema esperto e non piatto). Sono previsti circa Euro in 3 anni. In collaborazione stretta con l'ufficio Statistica riproporremo alla Regione Toscana il progetto di Acronimo "SISSI-ONE" che vede la creazione e gestione della popolazione scolastica del territorio, integrato sia con i servizi erogati dal Comune che con i vari distretti scolastici. Procede intanto la costruzione di un sistema informativo per la Societa' della Salute (S.d.S) in grado di interagire con gli ambienti esistenti ed in grado di gestire nel modo migliore le funzioni assegnate. 01/12/2010 Pag. 15

15 2009-TD08 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Progetti finanziati da Enti esterni: completamento dei progetti esistenti e ricerca di nuovi progetti che contribuiscano alla realizzazione di applicativi di interesse per l'amministrazione. COMRIS: e' stato valutato approfonditamente il prodotto AIDA che ad ora non risulta maturo per qualunque implementazione. Tant' e' che dietro segnalazione dei comuni che avrebbero dovuto utilizzarlo, la Regione Toscana ha dato istruzioni al Comune di Livorno di commissionare importanti interventi di modifica ai moduli applicativi gestionali. Quindi tutto quanto legato all'utilizzo di AIDA e' rimandato all'attivazione di questa nuova release. ELI-CAT ed ELI-FIS: Partecipato al comitato integrazione cartografica, incontri e corsi, studio ed analisi specifiche ed analisi e preparazione sistemi del CED per integrazione con elisa. I sistemi coinvolti sono stati Anagrafe, tributi, Toponomastica, Commercio etc. Il 2010, una volta noto il disegno delle basi dati i noti, vedra' la realizzazione dei moduli applicativi di integrazione del nostro sistema informativo. Identity management: per indisponibilita' risorse e' stata adottata una soluzione parziale realizzata internamente. ISAC6+: siamo in fase di analisi ENSEMBLE: A breve la sperimentazione su tre classi dell'istituto comprensivo Marco Polo. si sta trattando per una estensione del progetto che preveda Prato come citta' Sono stati realizzati e messi in produzione i moduli applicativi previsti Abbiamo presentato il PL-SIC e risposto a due bandi della Regione Toscana per farsi finanziare il progetto Sissi-One e Full-digital; UNRRA: sono stati acquistati, installati ed attivati 10 nuovi schermi T-Comunico. Sono stati realizzati nuovi servizi informativi da proporre su tali schermi. ITACA: la sostituzione del modello ISTAT dell'aumento di carico urbanistico (es. un piano in piu', da un appartamento ricavarne due,...) e' rimandato al in attesa del MUDE sul quale confluiranno nel MUDE tutti i dati individuati da ITACA. Anagrafe Unica degli Assistiti: Realizzato quanto previsto. Il test della base dati ha evidenziato una serie di modifiche che si completeranno nei primi mesi del Il progetto Sissi-One e' stato presentato al finanziamento da parte dell'ufficio Statistica del Comune. Noi abbiamo contribuito in modo determinante alla stesura del progetto, che ha ottenuto il finanziamento di EURO. Intanto sta procedendo l'utilizzo degli applicativi da parte degli Istituti scolastici sul territorio del Comune di Prato. Nel auspichiamo l'estensione ad altre tipologie di scuole del comune e della Provincia. Nell'amnito del progetto ELISA, nell'arco dell'anno siamo passati dal ruolo di dispiegatori (puri utilizzatori degli applicativi sviluppati da altri, una volta finita tutta la parte di test e rilascio finale) a quello di comune pilota, ruolo attivo che portera' ad un contributo di EURO; 01/12/2010 Pag. 16

16 2009-TD08 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Progetti finanziati da Enti esterni: completamento dei progetti esistenti e ricerca di nuovi progetti che contribuiscano alla realizzazione di applicativi di interesse per l'amministrazione. AVANZAMENTO CONTABILE Eser CP/RS Tit Cat Descrizione Budget Accertamenti Reversali 2009 CP Contr/trasf org. com./inter , , , CP Contr/trasf altri enti , , ,65 Totale Accertamenti , , ,10 Eser CP/RS Tit Int Descrizione Budget Impegni Liquidato Mandati 2009 CP Prestazione di servizi , , , ,55 Totale Impegni , , , ,55 01/12/2010 Pag. 17

17 2009-TD09 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella Linee d'indirizzo per le aziende partecipate: tutte le informazioni dell'area territoriale (popolazione, aziende, immobili) devono essere integrate tra loro e gestite in un solo punto a disposizione di tutti. Prosegue la collaborazione con le P.A. locali e con le aziende del territorio, nel rispetto dei punti gia' individuati. - collegare e condividere le reti informatiche al fine di ottenere una forte economia di gestione; - evitare duplicazione di attivita'; - garantire unicita' di interfaccia con il cittadino/azienda; - sviluppare servizi innovativi integrati e condivisi; - utilizzare strutture comuni, ove possibile; - privilegiare il riuso; - avere visibilita' sull'attivita' delle partecipate; - effettuare indagini di qualita' dei servizi forniti; Nel 2008 è stato ricostituito un gruppo di lavoro a livello provinciale, con la partecipazione anche della Prefettura, la quale ha posto in evidenza la necessita' di procedere sulla "de materializzazione " dei rapporti all'interno degli Enti e tra Enti diversi. Si proseguira' nella scrittura di tutti gli atti amministrativi necessari per poter procedere alle convenzioni per l'accesso alle banche dati del Comune, da parte di enti esterni. Con la So.Ri si lavorera' sul fronte della gestione degli impianti pubblicitari e del pagamento dei servizi. Con l'asm e' in corso e si sviluppera' ulteriormente nel 2009, una collaborazione che vede un forte sviluppo della cartografia legata alle tematiche seguite da ASM e sul progetto della costruzione dell'archivio "immobili". Con i Comuni della Provincia proseguiremo nel percorso della collaborazione attiva per realizzare un'anagrafe della popolazione condivisa al fine di meglio gestire i servizi a livello provinciale: anagrafe sanitaria, invalidi civili, osservatorio scolastico,... Le attivita' segnalate sono state portate avanti tutte con estremo impegno. Alcune hanno richiesto uno sforzo maggiore di quanto preventivato tra cui il tenere un ruolo di coordinatore e di punto di riferimento nei confronti dei comuni della provincia per l'attivazione della nuova procedura gestionale dei servizi demografici. Ci siamo impegnati anche a condividere le azioni di formazione e abbiamo sempre costituito il punto di riferimento di primo livello tra la ditta SAGA ed i Comuni per la rilevazione di problematiche nell'uso della procedura. In aggiunta alle fasi/attivita' previste vanno segnalati: - la "Stesura e firma della convenzione PRATO FULL DIGITAL per la dematerializzazione dei rapporti tra gli Enti del Territorio della Provincia. E' stata firmata una convenzione con 23 Enti. Il tavolo e' coordinato dalla Prefettura e la parte tecnica curata dal Sistema Inormativo. Il progetto costituisce la parte principale della Convenzione firmata con il Ministero degli Interni; - accordo stipulato con l'aci per l'uso del T-Serve per il pagamento dei loro servizi. Ad oggi e' stato attivato, presso circa 20 tabaccherie, il pagamento delle tessere ACI, del bollo. l'aci stessa diventera' sportello T-Serve. 01/12/2010 Pag. 18

18 2009-TD10 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella gestione delle elezioni Amministrative e Politiche Sono previste le Elezioni Politiche e le Amministrative (Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali). Non e' ancora stato deciso da parte del Ministero se le due elezioni potranno tenersi contemporaneamente. La criticita' di questa procedura sta nel fatto che nel brevissimo intervallo di tempo in cui si utilizza, tutto deve funzionare alla perfezione. Per la prima volta vorremmo predisporre la raccolta dati delle preferenze direttamente dai punti di raccolta presso i plessi scolastici. Le attivita' previste sono le seguenti: - creazione degli ambienti applicativi di lavoro - installazione ultima release della procedura prodotta da INSIEL e test di verifica funzionamento anche con la collaborazione della Prefettura - verifica ed adeguamento dell'apparato di rete e della strumentazione per gli operatori di data entry - formazione (anche per le preferenze) e prove data entry - verifica dei risultati elettorali in collaborazione con Prefettura e Tribunale di Prato - pubblicazione dati sotto internet nel sito del Comune di Prato. E' nostra intenzione verificare la fattibilita' di attivare una modalita' elettronica dei controlli post elezioni con gli organi competenti (Tribunale, Regione,...), come gia' sperimentato con il Tribunale di Prato nel corso delle precedenti elezioni AMministrative. Abbiamo avuto due tornate elettorali articolate e complesse nell'insieme: quella del 6-7 Giugno comprendeva Europee, Amministrative Provinciali, comunali ed amministrative e quella del Referendum e ballottaggio sia Comunale che Provinciale del 21 Giugno. E' stato fatto un grossissimo lavoro di sviluppo legato alla pubblicazione delle pagine di consultazione sul sito del Comune, pet tutte le tornate elettorali gestite. Sono state realizzate tutte le fasi previste. In aggiunta al piano di lavoro pianificato e' stata prodotta una procedura web di trattamento delle sottoscrizioni alle liste elettorali, dalla richiesta del certificato di iscrizione alle liste elettorali fino al controllo di sottoscrizioni multipli ed anomale. Come auspicato tra gli obiettivi del PEG, e' stata attivata una strettissima collaborazione con il Tribunale di Prato al fine di semplificare il controllo dei dati delle elezioni da parte delle commissioni di controllo nominate dal tribunale ed avere il dato definitivo da pubblicare e mettere a disposizione nel sito del Comune. Abbiamo collaborato con tutte le commissioni preposte al controllo dei dati delle Europee, Provinciali, comunali, circoscrizionali, proponendo una procedura di controllo che utilizzasse la stessa procedura web della raccolta dati e producesse tabulati con quanto richiesto dalla Commissione. Per le elezioni comunali sono state realizzate anche delle analisi georeferenziate del voto come analisi del voto sia in tempo reale che a posteriori; su internet la mappa di Prato si colorava, man mano che pervenivano i dati dalle sezioni, in base ai risultati stessi, consentendo una percezione anche territoriale degli stessi. 01/12/2010 Pag. 19

19 2009-TD11 SISTEMA INFORMATIVO Martinelli Gabriella sviluppo multimediali finalizzati a supportare eventi/convegni. Supporto ad enti/associazioni esterne per l'attivazione di siti che utilizzino il CMS (Content Managment Sytem) XOOPS o altro. Analisi e realizzazione- supporto di siti Web basati su CMS ( Content Management System) per i referenti di PO-NET con l#obiettivo di aumentare il livello di autonomia ed indipendenza delle singole redazioni: Tra queste il Museo della Deportazione, le scuole Mazzoni e Cironi, le associazioni ArteVacanze, WEca, 1pizzaBike, Le Sacca. Si prevede la realizzazione di siti di servizio in CMS per la Intranet Comunale e di supporto alla documentazione di progetti europei, come ENSEMBLE PROJECT. A proseguimento della linea di fornire sempre un maggior numero di servizi al dipendente e' prevista l' analisi e sviluppo di un PORTALE del DIPENDENTE basato sulle tecniche di WEB-Community, che faciliti lo scambio e la socializzazione tra i dipendenti sia per funzioni di servizio che di socializzazione, oltre a fornire accesso protetto ai servizi individuali già disponibili in rete interna. Supporto multimediale alle attività di mostre/convegni, locali e nazionali in cui siano impegnati i vari servizi del Comune. ( Forum P.A:, COMPA, Dire& Fare, manifestazioni e convegni locali) Non sono ancora state segnalati eventi ma la media annua si assesta su 4-5 eventi di una certa rilevanza in cui occorre fornire materiali HardWare ( chioschi interattivi, Pc multimediali, Videoproiettori e/o monitor Plasma) con sviluppo di materiale Software Multimediale di documentazione delle attività/progetti dell#ente. La realizzazione del nuovo sito dell'asm e' stato ed e' tuttora molto piu' impegnativo di quanto e' stato valutato inizialmente. In aggiunta a quanto previsto e' stato realizzato il sito intranet per la pubblicazione interna dei bandi Europei selezionati e classificati dall'ufficio Europa per porli all'attenzione dell'amministrazione Comunale e i Dirigenti/Responsabili di servizi. 01/12/2010 Pag. 20

La tecnologia strumento di visibilità e partecipazione. Prato 5 Settembre 2006

La tecnologia strumento di visibilità e partecipazione. Prato 5 Settembre 2006 Ci.p.ì On Line La tecnologia strumento di visibilità e partecipazione Prato 5 Settembre 2006 1969 : nasce il Centro Elaborazione Dati 1995: nasce la Rete Civica Ad oggi : La rete intranet conta: 1600 PC

Dettagli

Comune di RACCONIGI PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE

Comune di RACCONIGI PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE Comune di RACCONIGI PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)... 6 Piano informatizzazione presentazione

Dettagli

COMUNE DI CASTELCUCCO

COMUNE DI CASTELCUCCO COMUNE DI CASTELCUCCO Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO

Dettagli

Comune di Parella PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI PARELLA

Comune di Parella PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI PARELLA Comune di Parella PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI PARELLA INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)... 8 D) ALLEGATI...

Dettagli

COMUNE DI ROMANO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI ROMANO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI ROMANO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI ROMANO CANAVESE INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L

Dettagli

Comune di MELLE Comune di VALMALA PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE

Comune di MELLE Comune di VALMALA PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE Comune di MELLE Comune di VALMALA PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)... 6 Piano informatizzazione

Dettagli

Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE

Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE Piazza Marconi, 1 C.A.P. 10010 - PROVINCIA DI TORINO Tel. 0125/72154 - Fax 72190 http://www.comune.piverone.to.it Cod. fisc. 84001150014 E-mail : comune.piverone@comune.piverone.to.it

Dettagli

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE...

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE... COMUNE DI FONTE Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano. PIANO DI INFORMATIZZAZIONE (ai sensi dell art. 24, comma 3 bis, del D.L. n.

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano. PIANO DI INFORMATIZZAZIONE (ai sensi dell art. 24, comma 3 bis, del D.L. n. COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano PIANO DI INFORMATIZZAZIONE (ai sensi dell art. 24, comma 3 bis, del D.L. n. 90/2014) Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n. 08 del 17.02.2015

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014)

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Comune di Argelato Comune di Bentivoglio Comune di Castel Maggiore Comune di Castello d Argile Comune

Dettagli

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery COMUNE DI PALOMONTE Provincia di Salerno Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery ai sensi della Circolare n.58 di DigitPA del

Dettagli

Comune di Alberona Provincia di Foggia PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI ALBERONA

Comune di Alberona Provincia di Foggia PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI ALBERONA Comune di Alberona Provincia di Foggia PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI ALBERONA INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)...

Dettagli

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE)

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) Comune di Vigonovo Sistemi Informativi Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni

Dettagli

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Allegato A C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Settore PROGRAMMAZIONE E FINANZA SUPPORTO ALLA DIREZIONE GENERALE - Programmazione

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di VERGIATE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di VERGIATE PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di VERGIATE (ex art.24 DL 90/2014) SOMMARIO 1. Cronologia revisioni 2. Inquadramento e obiettivi del piano 3. Architettura di riferimento 4. Piano attuativo 4.1. Individuazione

Dettagli

Città di Bassano del Grappa

Città di Bassano del Grappa PIANO TRIENNALE per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali Art 2 comma 594 e segg. L. 244/2007 Indice del documento 1. Premessa... 3 2.

Dettagli

Il Comune Lo sviluppo informatico

Il Comune Lo sviluppo informatico Il Comune Lo sviluppo informatico Il SISTEMA INFORMATIVO COMUNALE Situazione di contesto Il sistema informativo del Comune di Fabriano è composto da due parti essenziali. La prima, più visibile è costituita

Dettagli

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc.

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Risultati attesi 1 / Deliverables 2 Fase 1 - Infrastrutture di base La fase 1 prevede lo svolgimento delle seguenti

Dettagli

1. PREMESSA. 2. IL QUADRO DI RIFERIMENTO PER LA COMUNITÀ 3. VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE ATTUALE 4. ALTRI PROCEDIMENTI 5.

1. PREMESSA. 2. IL QUADRO DI RIFERIMENTO PER LA COMUNITÀ 3. VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE ATTUALE 4. ALTRI PROCEDIMENTI 5. Via Alberti 4 38033 CAVALESE tel. 0462-241311 fax 0462-241322 C.F. 91016130220 e-mail: info@comunitavaldifiemme.tn.it pec: comunita@pec.comunitavaldifiemme.tn.it www.comunitavaldifiemme.tn.it PIANO DI

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni (D.L. 90/2014 convertito in legge 114/2014, art. 24 comma 3 bis) Indice 1. Finalità 2. Riferimenti

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA

COMUNE DI TERNO D ISOLA COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di BERGAMO Piano triennale di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni (Art 24 comma 3bis D.L. 90/2014) INDICE 1)

Dettagli

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE 1. IL SOFTWARE APPLICATIVO PROGETTOENTE 1.1 Linee guida generali: Un software aperto che Vi accompagna

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

Luigi Vittorini. luigi.vittorini@ospedalesantandrea.it

Luigi Vittorini. luigi.vittorini@ospedalesantandrea.it I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Luigi Vittorini Data di nascita 04/10/1972 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio 06/33776809 Fax dell ufficio

Dettagli

ECONOMICO FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE N. 488 DEL 30/12/2010

ECONOMICO FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE N. 488 DEL 30/12/2010 Comune di Castelleone Provincia di Cremona SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE N. 488 DEL 30/12/2010 Oggetto: AFFIDAMENTO AI SENSI DELL'ARTICOLO 57, 2 COMMA, LE TTERA

Dettagli

I VANTAGGI. Flessibilità

I VANTAGGI. Flessibilità E-LEARNING E-LEARNING La proposta E-Learning della suite Agorà di Dedagroup A CHI SI RIVOLGE L OFFERTA fornisce al cliente un sistema complementare di formazione a distanza sui prodotti della suite Agorà

Dettagli

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A.

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. La gestione associata di corbetta e gaggiano: l esperienza del progetto s.i.g.i.t.

Dettagli

I servizi di e-government

I servizi di e-government I servizi di e-government La Community regionale Net-SIRV 14 dicembre 2009 Andrea Boer Dirigente Servizio Progettazione e Sviluppo Reseaux della Società dell informazione Un RESEAU è una rete permanente

Dettagli

Sistema Informativo Territoriale Edilizio

Sistema Informativo Territoriale Edilizio Sistema Informativo Territoriale Edilizio SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Sistema Integrato Territoriale Edilizio Sportello unico per l edilizia - Ufficio tecnico La problematica riguardante la normativa

Dettagli

Comune di Prato PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CONSUNTIVO 2009

Comune di Prato PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CONSUNTIVO 2009 2009-DH00 FINANZIAMENTI Ghizzardi Francesca GESTIONE ORDINARIA DEL SERVIZIO Tipo di Obiettivo ORDINARIO Le funzioni del servizio sono: - GESTIONE DELLA SPESA IN PARTE CORRENTE: l'attività gestionale comprende

Dettagli

COMUNE DI MOMPANTERO

COMUNE DI MOMPANTERO COMUNE DI MOMPANTERO C.A.P. 10059 - PROVINCIA DI TORINO P.zza Giulio Bolaffi n. 1 - Tel. 0122 622323 - Fax 0122 629427 P. IVA 01919130011 - C.F. 86501190010 PIANO INFORMATIZZAZIONE delle procedure per

Dettagli

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO Oggetto della fornitura: FORNITURA DI SOFTWARE, FORMAZIONE ED ASSISTENZA PER LA GESTIONE DEI SERVIZI

Dettagli

CONSULTA D AMBITO TERRITORIALE GORIZIANO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c.

CONSULTA D AMBITO TERRITORIALE GORIZIANO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. CONSULTA D AMBITO TERRITORIALE GORIZIANO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. 3bis CATO ORIENTALE GORIZIANO PER IL SII CATOGO_Piano_di_Informatizzazione_ex_art_24_dl_90_2014.doc

Dettagli

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche Seminario di studio: Dai sistemi documentali al knowledge management Un opportunità per la Pubblica Amministrazione Gestione documentale e knowledge management Roma, 15 aprile 2003 MAURO ERCOLI BEATRICE

Dettagli

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Tonelli Emanuele Centro di Costo: Servizi Informatici

Dettagli

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Evoluzione del CST

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Evoluzione del CST CST Area di Taranto Assemblea dei Sindaci 19.09.2008 Evoluzione del CST 1. Introduzione Il prossimo 30 settembre 2008 termina il progetto di esercizio sperimentale dei servizi e, quindi, il Centro Servizi

Dettagli

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Amministrazione trasparente Comune di Prato Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Ambito di Elenco attività/servizi

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune (art. 24 c. 3-bis Legge 11/08/2014

Dettagli

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector PloneGov.org Open source collaboration for the public sector Assessora Fortunata Dini Navacchio, 04 Dicembre 2008 Quadro normativo Obiettivi strategici Conferenza di Lisbona del 2000 Il passaggio ad un

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso Piazza Caduti, 8 31021 Cod. Fiscale 00565860269 Partita IVA 00476370267 Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni

Dettagli

Allegato delib. n. 214 del 5/10/2004 Informatizzazione e ricostruzione Banca dati Numerazione Civica

Allegato delib. n. 214 del 5/10/2004 Informatizzazione e ricostruzione Banca dati Numerazione Civica Allegato delib. n. 214 del 5/10/2004 Informatizzazione e ricostruzione Banca dati Numerazione Civica Nel 1991 è stata effettuato il 1 rilievo della numerazione civica all interno del territorio del Comune

Dettagli

Livorno città digitale

Livorno città digitale Comune di Livorno Livorno città digitale Livorno città digitale Uno degli adempimenti dei primi 100 giorni del mandato è stata l ideazione e la formalizzazione nel Libro Bianco dell Innovazione tecnologica,

Dettagli

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government Il progetto P.E.O.P.L.E. Dimensioni del progetto Presentato da 55 enti con quasi 7,4 milioni di abitanti, circa il 13% della popolazione nazionale. P.E.O.P.L.E. si basa su un budget iniziale complessivo

Dettagli

CONSORZIO SERVIZI ECOLOGIA E AMBIENTE PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE

CONSORZIO SERVIZI ECOLOGIA E AMBIENTE PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE CONSORZIO SERVIZI ECOLOGIA E AMBIENTE PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE INDICE A) PREMESSA... B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... C) L EVOLUZIONE (TO-BE)... Piano informatizzazione

Dettagli

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Passaggio del software applicativo Tributi dalla piattaforma client/server SICRA alla piattaforma WEB SICR@WEB.

Dettagli

LA CITTADINANZA DIGITALE

LA CITTADINANZA DIGITALE . 1. LA CITTADINANZA DIGITALE Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione partendo dal principio che i cittadini sono al centro dell azione amministrativa, che essi godono di diritti di cittadinanza

Dettagli

Complessità (a cura del Dirigente - Opzioni 1 2 3 a valenza decrescente) 1. Priorità (a cura dell'assessore - Opzioni 1 2 3 a valenza decrescente) 1

Complessità (a cura del Dirigente - Opzioni 1 2 3 a valenza decrescente) 1. Priorità (a cura dell'assessore - Opzioni 1 2 3 a valenza decrescente) 1 SCHEDA OBIETTIVO - 1 : Semplificazione delle procedure di assunzione del personale Supporto alle politiche assunzionali Il processo assunzionale deve soddisfare i bisogni occupazionali dei Settori, siano

Dettagli

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Progetto per l acquisizione ed integrazione di nuovi servizi informatici (Rimodulazione approvata con deliberazione Giunta comunale n. 81 del 12/12/2012) È

Dettagli

Prefettura di Reggio Calabria Conferenza Provinciale Permanente

Prefettura di Reggio Calabria Conferenza Provinciale Permanente Prefettura di Reggio Calabria Conferenza Provinciale Permanente SURVEY L'applicazione del Codice dell'amministrazione Digitale presso gli Uffici Periferici dello Stato Anno 2011 PREMESSA Nel corso della

Dettagli

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI)

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) Servizi per gli uffici del comune Gestione accertamento edilizia privata con catasto storico Supporto alla attività amministrativa per

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA ALLEGATO A PROTOCOLLO DI INTESA TRA Regione Toscana e Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani UNCEM Toscana Associazione Regionale dei Comuni della Toscana ANCI Toscana Unione Province Toscane UPI

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014. Direzione SISTEMI INFORMATIVI Direttore Classificazione DIREZIONALE

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014. Direzione SISTEMI INFORMATIVI Direttore Classificazione DIREZIONALE Direzione SISTEMI INFORMATIVI Direttore Classificazione DIREZIONALE Servizio GESTIONE INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE Dirigente FEMIA BENEDETTO Tipologia SVILUPPO Collegato a PROGRAMMA: 2014_PROGRAMMA_11RPP

Dettagli

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AFFARI GENERALI Protocollo - Notifiche Centralino telefonico - Vice Segreteria Generale Deliberazioni e Determine - URP Informazione Albo Online Presidenza del

Dettagli

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi L AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL FRONT OFFICE DELL INTERO MONDO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Con il Piano di E-Government, con il ruolo centrale

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI ITER DELIBERE/DETERMINE/ORDINANZE VISUAL. DELIBERE, DETERMINE E ORDINANZE VIA WEB PROTOCOLLO ARCHIVIAZIONE OTTICA DEI DOCUMENTI

AREA AFFARI GENERALI ITER DELIBERE/DETERMINE/ORDINANZE VISUAL. DELIBERE, DETERMINE E ORDINANZE VIA WEB PROTOCOLLO ARCHIVIAZIONE OTTICA DEI DOCUMENTI ITER DELIBERE/DETERMINE/ORDINANZE VISUAL. DELIBERE, DETERMINE E ORDINANZE VIA WEB PROTOCOLLO ARCHIVIAZIONE OTTICA DEI DOCUMENTI ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA ARCHIVIATORE GLOBALE INTEROPERABILITÀ PROTOCOLLO

Dettagli

Il progetto BresciaGov della Provincia di Brescia

Il progetto BresciaGov della Provincia di Brescia T Il progetto BresciaGov della Provincia di Brescia Popolazione interessata / ambito territoriale coperto: 1.242.923 abitanti (185 Comuni aderenti al progetto) Ambito Progetto: e-government Settore: Innovazione

Dettagli

I servizi on line di prevenzione incendi

I servizi on line di prevenzione incendi I servizi on line di prevenzione incendi Stefano Marsella Il CAD - codice dell Amministrazione digitale (decreto legislativo n. 82 del 2005) prevede che: i servizi erogati dalle PA siano progressivamente

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni COMUNE DI VILLA BARTOLOMEA (Provincia di Verona) Corso Fraccaroli 70, 37049 Villa Bartolomea VR Tel. 0442.659077 Fax 0442.659033 Progetto: Gestione Istanze (MyInstance) Piano di informatizzazione delle

Dettagli

Tra cartaceo e digitale: gestione e conservazione degli archivi degli enti pubblici

Tra cartaceo e digitale: gestione e conservazione degli archivi degli enti pubblici Regione Toscana Direzione generale Organizzazione Tra cartaceo e digitale: gestione e conservazione degli archivi degli enti pubblici ANAI Marche Fermo, 28 novembre 2012 Ilaria Pescini PO Archivi e sistema

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Bertinoro Provincia di Forlì-Cesena PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni

Dettagli

ELICAT. Allegato E: Piano Di Lavoro CT Sportello Sportello Catastale Integrato

ELICAT. Allegato E: Piano Di Lavoro CT Sportello Sportello Catastale Integrato Deliverable 1.3 Allegato E: Piano Di Lavoro CT Sportello Sportello Catastale Integrato Preparato da: Comune di Padova (Alberto Corò) Membri: Firenze, Torino, Prato, CM Valle del Serchio, Abbadia San Salvatore,

Dettagli

I PROGETTI PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE I PROGETTI PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE V6.2 LC

I PROGETTI PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE I PROGETTI PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE V6.2 LC V6.2 LC Provincia di Roma SIDG Sistema Informativo Deliberazioni Giunta (RIUSO ) SID Sistema Informativo Determinazioni (RIUSO) SIL Sistema Informativo Liquidazioni ((RIUSO) DOCUMENTI CONTABILE (RIUSO

Dettagli

11 Azioni previste nel Programma di semplificazione 2011 1 Approvazione Agenda Normativa 2011 che prevede: Report di attuazione

11 Azioni previste nel Programma di semplificazione 2011 1 Approvazione Agenda Normativa 2011 che prevede: Report di attuazione 11 Azioni previste nel Programma di semplificazione 2011 1 Approvazione Agenda Normativa 2011 che prevede: Report di attuazione Approvata con delibera di Giunta regionale n. 744 del 28 Giugno 2011 Semplificazione

Dettagli

PROGRAMMA N. 2: PER L INNOVAZIONE E IL LAVORO

PROGRAMMA N. 2: PER L INNOVAZIONE E IL LAVORO PROGRAMMA N. 2: PER L INNOVAZIONE E IL LAVORO 17 18 PROGETTO 2.1: TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE ATTIVA OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2015-2017 Titolo obiettivo 1: Ascolto attivo e citizen satisfaction Estensione

Dettagli

Progetto Semplifica Italia. Cantieri regionali per la semplificazione

Progetto Semplifica Italia. Cantieri regionali per la semplificazione DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE ATTIVE, I SERVIZI PER IL LAVORO E LA FORMAZIONE Programma Operativo Nazionale Governance e Azioni di Sistema Fondo Sociale Europeo - Obiettivo Convergenza 2007-2013

Dettagli

Piano di Informatizzazione delle Procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni online

Piano di Informatizzazione delle Procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni online Allegato 1) Provincia di Como Piano di Informatizzazione delle Procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni online Approvato con la deliberazione del Presidente della Provincia

Dettagli

Canme càsanvch. RdazioTS sulle Perfonnnce ^

Canme càsanvch. RdazioTS sulle Perfonnnce ^ Canme càsanvch A Ha cortese attenzione cku'orgzno c& Valutazione RdazioTS sulle Perfonnnce ^ Unità Orgtnizzatiw A A. GG., Segvteria Personale, Immario Carumle, A aquisàions inrnmi al patrimomo canunak

Dettagli

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI DI ORGANIZZAZIONE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE, GESTIONE FINANZIARIA E CONTABILE E CONTROLLO TRA I COMUNI DI ARQUA POL., FRASSINELLE POL., COSTA DI

Dettagli

Sezione 1 - informazioni sull'amministrazione

Sezione 1 - informazioni sull'amministrazione Istruzioni dettagliate per facilitare la comunicazione delle basi dati all Agid. Di seguito vengono indicati, gli adempimenti necessari per compilare il file excel richiesto dall'agenzia per l'italia Digitale.

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni Ai sensi del comma 3 bis dell art. 24 del D.L. 90/2014 convertito nella legge 11/08/2014 n. 114

Dettagli

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it La timeline del quadro normativo (1) 1998 2000 2004 2005 Protocollo informatico Regole tecniche per il protocollo informatico di cui al decreto del Presidente

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** UNITA' STRATEGICHE (S) SISTEMI INFORMATICI

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** UNITA' STRATEGICHE (S) SISTEMI INFORMATICI COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** UNITA' STRATEGICHE (S) SISTEMI INFORMATICI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1888 / 2014 OGGETTO: CIG ZCC122887A

Dettagli

31 del D.Lgs. 267/00..

31 del D.Lgs. 267/00.. SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE UN SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE TRA I COMUNI DI MEZZANE DI SOTTO, SAN GIOVANNI LUPATOTO E SAN MARTINO BUON ALBERGO Premesso che i comuni di Mezzane di Sotto

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA' anni 2013 2014 2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA' anni 2013 2014 2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA' anni 2013 2014 2015 Il presente Piano si articola nelle seguenti sezioni: 1. Premessa; 2. Supporto normativo; 3. Sezione programmatica: attività di

Dettagli

Città di Vico Equense Provincia di Napoli

Città di Vico Equense Provincia di Napoli DECRETO N. 20 DEL 08/04/2014 OGGETTO: INCARICO DI AMMINISTRATORE DI RETE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL'ENTE E REFERENTE ICT TERRITORIALE PER L ATTUAZIONE DEL CAD CODICE AMMINISTRAZIONE DIGITALE" IL SINDACO

Dettagli

IL NODO DEI PAGAMENTI NELL ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA. Manuela Giaretta

IL NODO DEI PAGAMENTI NELL ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA. Manuela Giaretta IL NODO DEI PAGAMENTI NELL ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA Manuela Giaretta 23 gennaio 2014 Strumenti elettronici di pagamento Regione Lombardia è stata tra le prime Regioni ad introdurre l ordinativo

Dettagli

Comune di Cattolica Direzione del Sistema Informativo

Comune di Cattolica Direzione del Sistema Informativo Comune di Cattolica Direzione del Sistema Informativo Relazione tecnica sulla scelta del fornitore per il software applicativo relativo alla gestione dei contratti e alla pubblicazione sull'albo pretorio

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE. Attività Produttive, Politiche del Lavoro e dell'occupazione ----------------------------------------------

DIREZIONE CENTRALE. Attività Produttive, Politiche del Lavoro e dell'occupazione ---------------------------------------------- DIREZIONE CENTRALE Attività Produttive, Politiche del Lavoro e dell'occupazione ---------------------------------------------- Protocollo d Intesa tra Il Comune di Milano e l Ordine dei Consulenti del

Dettagli

Dms24 Document Management System

Dms24 Document Management System Dms24 Document Management System La soluzione ideale per gestire i flussi documentali, migliorare la diffusione delle informazioni e garantire l ordine e la conservazione dei documenti per aziende, studi

Dettagli

Comune di Treviglio ESITO RISULTATI OBIETTIVI DI MIGLIORAMENTO ANNO 2012 27/02/2013

Comune di Treviglio ESITO RISULTATI OBIETTIVI DI MIGLIORAMENTO ANNO 2012 27/02/2013 Dirigente Fase /NO Ufficio responsabile realizzazione indicatori/risultati attesi NOTE Acquisto e posizionamento in area baricentrica presso una decina di parchi urbani di contenitori dedicati per la raccolta

Dettagli

COMUNE DI POTENZA (PZ) U.D. EDILIZIA E PIANIFICAZIONE

COMUNE DI POTENZA (PZ) U.D. EDILIZIA E PIANIFICAZIONE COMUNE DI POTENZA (PZ) U.D. EDILIZIA E PIANIFICAZIONE L INFORMATIZZAZIONE DEGLI UFFICI TECNICI COMUNALI IL MODELLO DI GESTIONE DEL TERRITORIO E LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI PUBBLICI ATTRAVERSO LA

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO E. SCALFARO Piazza Matteotti, 1 88100 CATANZARO Codice Fiscale 97028930796 0961-745155 FAX 0961-744438 E-Mail: cztf010008@istruzione.it - PEC:cztf010008@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016 Il consiglio d istituto visto il D. L.vo 150/2009; visto l Art. 32 della L. 69/2009; vista la L. 190/2012; visto il D. L.vo 33/2013; vista

Dettagli

III SETTORE UFFICIO SISTEMI INFORMATICI

III SETTORE UFFICIO SISTEMI INFORMATICI III SETTORE UFFICIO SISTEMI INFORMATICI PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Approvato con deliberazione della Giunta comunale n del 16 febbraio 2015 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE 1. Presupposti. Il Piano di Informatizzazione

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.)

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) COMUNE DI PONTBOSET Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) 2014 2016 Predisposto dal responsabile per la trasparenza Adottato in data 20 febbraio 2014 con deliberazione n. 4 della

Dettagli

Progetto Calore Pulito 2010 - Linee guida per l informatizzazione

Progetto Calore Pulito 2010 - Linee guida per l informatizzazione Progetto Calore Pulito 2010 - Linee guida per l informatizzazione Premessa Ad oggi le procedure di informatizzazione, con inserimento manuale dei dati di controllo degli impianti termici, regolate attraverso

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini ADEMPIMENTI La presente determinazione verrà affissa all'albo Pretorio per 15 giorni consecutivi a decorrere dal 27/02/2013 Contestualmente all'affissione sarà trasmessa

Dettagli

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI 1 Registro deliberazioni Consiglio comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 2 Registro deliberazioni Giunta comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 3 Registro generale determinazioni

Dettagli

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema.

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema. SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo consente di gestire i procedimenti amministrativi legati alle sportello unico per le attività produttive. Fa parte dell area dedicata alla componente tecnico

Dettagli

Progetto Chris Cappell On Line

Progetto Chris Cappell On Line Chris Cappell On Line Realizzato grazie al finanziamento di Adriana e Franco Cappelluti 1 Introduzione Il realizzato in memoria di Christian Cappelluti, giovane compositore romano improvvisamente scomparso

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA CARTA

DESCRIZIONE DELLA CARTA PRESENTAZIONE Il Comune di Pisa, da sempre protagonista attivo del processo di riforma e di innovazione tecnologica della pubblica amministrazione, offre oggi ai propri cittadini un nuovo strumento per

Dettagli

C O M U N E D I G A I B A Provincia di Rovigo

C O M U N E D I G A I B A Provincia di Rovigo C O M U N E D I G A I B A Provincia di Rovigo UF F I C I O D E L SEGRET A R I O C O M U N A L E PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI

Dettagli

Portale integrato Lavoro, Formazione, Politiche sociali e Osservatorio e servizio Centri Impiego On Line

Portale integrato Lavoro, Formazione, Politiche sociali e Osservatorio e servizio Centri Impiego On Line Portale integrato Lavoro, Formazione, Politiche sociali e Osservatorio e servizio Centri Impiego On Line Dott.ssa Alessandra Bordini Provincia di Reggio Calabria Responsabile Servizio Pianificazione Progettazione

Dettagli

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA Elenco della macro struttura: Organi di riferimento Staff Sindaco e/o Giunta Strutture di secondo livello di staff 1) Servizio Polizia Municipale 2) Servizio Legale

Dettagli

COMUNE DI MAGIONE Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 coordinato con la legge di Conversione 11 agosto 2014, n.

COMUNE DI MAGIONE Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 coordinato con la legge di Conversione 11 agosto 2014, n. COMUNE DI MAGIONE Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 coordinato con la legge di Conversione 11 agosto 2014, n. 114 Rif. int. : Rev. : 0.0 Vers. Prec. : Sommario 1- Revisioni...

Dettagli

Deliberazione della Giunta Regionale 2 agosto 2013, n. 37-6240 Servizi on-line: modalita' di autenticazione dei cittadini.

Deliberazione della Giunta Regionale 2 agosto 2013, n. 37-6240 Servizi on-line: modalita' di autenticazione dei cittadini. REGIONE PIEMONTE BU32 08/08/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 2 agosto 2013, n. 37-6240 Servizi on-line: modalita' di autenticazione dei cittadini. A relazione degli Assessori Vignale, Ghiglia,

Dettagli