Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE"

Transcript

1 Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1

2 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma si può suddividere in 3 aree: 1) barra degli strumenti, 2) albero di gestione e 3) grafico Attraverso la barra degli strumenti e l albero di gestione è possibile accedere a tutte le funzioni del programma per elaborare il grafico attivo. Essendo possibile visualizzare più grafici contemporaneamente sia la barra degli strumenti che l albero di gestione si riferiscono al grafico selezionato. 2

3 ALBERO DI GESTIONE: Attraverso l albero di gestione è possibile aggiungere e rimuovere strumenti dal grafico visualizzato, modificare le proprietà e l ordine di visualizzazione delle singole curve e gestire i centri di costo. Il primo ramo dell albero il nodo Grafico contiene la lista di tutti gli strumenti attualmente visualizzati nel grafico attivo. Per ogni strumento è presente un nodo per ogni curva che sia possibile visualizzare. L ordine di apparizione degli strumenti e delle relative curve è l ordine con cui verranno visualizzati. La curva visualizzata con il cerchio vuoto è una curva non visualizzata, mentre il cerchio pieno indica che la curva è visualizzata e con il cerchio di colore rosso è indicata la curva attiva. Dal secondo ramo dell albero in poi sono visualizzati i database dai quali è possibile scegliere gli strumenti e i centri di costo da visualizzare. L ultimo ramo dell albero è il cestino attraverso il quale è possibile rimuovere gli strumenti dal grafico dai centri di costo. Ogni ramo dell albero possiede un menu a comparsa attivabile facendo click sul pulsante destro del mouse. Questo menu visualizzabile premendo il tasto destro del mouse sopra la descrizione di ogni strumento o centro di costo, permette di rinominare lo strumento e visualizzare la seguente finestra contenente le informazioni sullo strumento. Nel caso di uno strumento virtuale verranno mostrate le informazioni di tutti gli strumenti che lo compongono. Attraverso il menu del database è possibile aggiungere uno strumento virtuale, o centro di costo, al database stesso. Attraverso il trascinamento degli strumenti sullo strumento virtuale è possibile aggiungere strumenti al centro di costo, mentre trascinando lo strumento dal centro di costo al cestino lo si rimuove dal centro di costo. Nello stesso modo si può rimuovere un centro di costo. Per memorizzare le modifiche effettuate al database, nella gestione dei centri di costo, occorre salvare le modifiche utilizzando il menu a comparsa prima di uscire dal programma. Questo è il menu a comparsa degli strumenti, o centri di costo, visualizzati sul grafico. Rinomina e Visualizza info anno le stesse funzioni dei menu precedenti. Seleziona permette di selezionare lo strumento come attivo. Su ogni grafico è possibile visualizzare più strumenti e per ogni strumento è possibile visualizzare più curve. I tasti della barra degli strumenti e tutti i comandi del programma quando si riferiscono a uno curva si riferiscono alla curva attiva dello strumento attivo. Chiudi permette di rimuovere lo strumento dal grafico. Copia strumento permette di aggiungere una copia dello strumento senza dovere rileggere i dati dal database. Attraverso la voce Intervallo di calcolo si apre un sotto menu che permette di scegliere l intervallo di calcolo da utilizzare per quello strumento. Sia il menu precedente che quello successivo hanno la voce Ordine di visualizzazione che apre questo sotto menu, dal quale è possibile scegliere l ordine con cui verranno visualizzare le curve. Le curve in primo piano saranno le ultime a essere disegnate Questo è il menu a comparsa di ogni singola curva. Oltre a selezionare la curva rendendola attiva e a modificare l ordine di visualizzazione della curva rispetto le curve della stesso strumento permette di modificare le proprietà della curva attraverso la seguente finestra. Per ogni curva è possibile decidere se visualizzare il grafico a barre o a linee attraverso i due pulsanti sotto l anteprima della curva. Inoltre è possibile scegliere il colore, lo spessore, il riempimento ( per i grafici a barre ) e il disegno delle linee, che permette di differenziare le linee del grafico nel caso di una stampante monocromatica. 3

4 BARRA DEGLI STRUMENTI: a 5b , Apri db: Apre la finestra di scelta database, dalla quale è possibile aggiungere un Elcontrol database (file con estensione.edb) alla lista dei database visualizzabili nell albero di gestione. 2, Nuovo: Aggiunge un nuovo grafico vuoto. 3, Salva: Salva il grafico in formato Bitmap. 4, Stampa: Apre la finestra di scelta della stampante per la selezione della stampante su cui stampare il grafico. 5a, Report: Apre la finestra Report, dalla quale è possibile scegliere, fra tre diversi tipi, il report che si vuole visualizzare e gli strumenti dei quali si vuole creare il report. Per visualizzare i report è inoltre necessario specificare il periodo di calcolo scegliendo la data di fine e la data di inizio report. 5b, Esporta: Apre la finestra Esporta, dalla quale è possibile scegliere la cartella di destinazione e il tipo di file da esportare. Nella cartella di destinazione i file saranno divisi in cartelle per anno e per mese, il nome del file conterrà, oltre al nome dello strumento o centro di costo, la data del giorno esportato nel file. Per esportare i file è inoltre necessario specificare il periodo interessato scegliendo la data di fine e di inizio e gli strumenti dei quali si vuole esportare i file. 4

5 6, Opzioni: Apre la finestra Opzioni, dalla quale è possibile impostare tutti i settagli del programma. La finestra Opzioni è composta da quattro aree distinte selezionabili attraverso il selettore posto in verticale sulla sinistra della finestra. Opzioni, Generale: Da qui è possibile cambiare lingua al programma, selezionare la stampa a colori e selezionare il database e il file Excel per la gestione dei costi predefiniti. Opzioni, Carattere: Da qui è possibile selezionare sia i font predefiniti da utilizzare per disegnare il grafico sia i font predefiniti per il programma. Ciccare sul font di anteprima e dalla finestra di scelta font selezionare il font e la dimensione desiderata. Opzioni, Grafico: Attraverso l opzione dati calcolati e possibile scegliere se visualizzare o no di colore più chiaro i dati calcolati. ( i dati che prima erano mancanti ) Per ogni grafico è possibile impostare delle scale fisse, modificando l impostazione originaria che utilizza come scala il valore massimo e il valore minimo calcolati nell intervallo temporale usato. Dopo avere selezionato la casella di controllo di fianco al nome della curva occorre scegliere il valore massimo e il valore minimo visualizzato. E inoltre possibile scegliere l intervallo temporale predefinito da usare per calcolare i dati a seconda dell intervallo temporale visualizzato. L intervallo di tempo selezionato sarà l intervallo di tempo visualizzato di default. Per esempio quando visualizzo un intero anno, voglio visualizzare i consumi mensili per ogni strumento, mentre se visualizzo il singolo mese voglio vedere i consumi suddivisi per giorno. Opzioni, Proprietà Curva: Grazie a questa finestra è possibile scegliere le proprietà predefinite per ogni tipo di curva, è inoltre possibile scegliere quali curve visualizzare di default. Facendo click con il pulsante del mouse sull anteprima della curva si apre la finestra proprietà curva (vedi 16, Proprietà) dalla quale scegliere se visualizzare la curva con i grafici a barre o con i grafici a linee, il colore e il riempimento. 5

6 7, Gestione costi: Come nella finestra Opzioni,Generale qui è riportato il file Excel da utilizzare come calendario per la gestione costi. Se sul proprio computer è installato Microsoft Excel sarà possibile modificare e visualizzare il calendario della gestione costi. In questa finestra è inoltre possibile impostare il Limite kwh imposto dal gestore di energia in base al proprio contratto. Quando si crea o si modifica un calendario ( foglio di Excel ) si apre la barra degli strumenti,qui a fianco, che vi aiuterà nella creazione di nuovi calendari e nella eliminazione di quelli presenti. Quando si è finito di lavorare sul calendario della gestione costi occorre terminare il lavoro utilizzando gli ultimi due tasti della barra degli strumenti di Excel invece di chiudere direttamente Excel. Questo permetterà al software di aggiornare le modifiche al calendario e di ricompilare il calendario per delle successive rapide letture. I fogli di Excel generati in automatico dal programma saranno modificabili solo nelle zone di inserimento dati, per facilitare l inserimento dati. 8, Albero: Visualizza o nasconde l albero di gestione. 9, Griglia: Visualizza o nasconde la griglia dal grafico attivo. 10, Media: Visualizza o nasconde la linea tratteggiata che sta a indicare il valore medio della curva. 11, Max kwh: Visualizza o nasconde la riga di colore rosso che sta a indicare il valore massimo di kwh in base al proprio contratto con il gestore di energia. 12, Zoom Permette di scegliere un area sul grafico da ingrandire. 13, 100%: Riporta il grafico alle dimensioni originali. 14, Punto: Permette di inserire un punto sulla curva attiva. 15, Nota: Permette di associare una nota di testo alla curva attiva. 16, Proprietà: Visualizza la finestra dalla quale scegliere se visualizzare la curva con i grafici a barre o con i grafici a linee, il colore e il riempimento. 17, Intervallo di calcolo: Attraverso questo menu a cascata è possibile scegliere l intervallo di calcolo da utilizzare. 18, Precedente Visualizza l intervallo temporale precedente a quello attualmente visualizzato. Se sto visualizzando un mese visualizzerò il mese precedente, se sto visualizzando un giorno visualizzerò il girono precedente e cosi via. 6

7 19, Successivo Visualizzo l intervallo temporale successivo a quello attualmente visualizzato. 20, Anno Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare un anno. 21, Mese Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare un mese. 22, Settimana Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare una settimana. 23, Giorno Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare un giorno. 24, Intervallo Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare un intervallo di tempo compreso fra due giorni. 25, Data inizio Permette di scegliere l anno, il mese, la settimana, o il giorno da visualizzare. Inoltre permette di scegliere anche il primo giorno di un intervallo. 26, Data fine Data finale di un intervallo temporale. 27, Sposta Sposta la curva sull asse temporale del tempo prescelto. 28, Finestre Permette di ordinare i grafici aperti. 7

8 GRAFICO: E possibile visualizzare più grafici contemporaneamente, per ogni grafico è possibile visualizzare più strumenti e ogni strumento a più curve che si possono visualizzare. Ogni grafico indipendentemente da come sia composto ha sempre questo formato: 4) Titolo del grafico. 5) Per ogni curva visualizzata verrà visualizzato il relativo asse delle ordinate. 6) Grafico 7) Descrizione dell asse temporale visualizzato. 8) Posizione del mouse riferita alla curva attiva nel formato x ; y. Facendo un click sulla descrizione si può cambiare l asse Y visualizzato. 8

9 Database Le letture dei contatori e dei valori medi vengono salvati sul database con un intervallo di 5 minuti. Ogni 5 minuti vengono memorizzati i seguenti valori: kwh, kvarh, Wav, VAav. Considerato che i valori sono stati letti nello stesso istante, se quando verranno riletti, almeno uno dei 4 valori non sarà disponibile, anche gli altri valori saranno considerati come mancanti. Intervalli di calcolo Oltre ogni 5 minuti è possibile calcolare i dati per uno dei seguenti intervalli temporali: 15 minuti, 30 minuti, 1 ora, 6 ore, 12 ore, 1 giorno, 1 settimana, 1 mese. Contatori ( KWh, Kvarh ) I contatori vengono visualizzati come consumo e non con il valore del contatore. Quindi il valore del contatore di indice (i) visualizzato corrisponde alla differenza fra il valore del contatore di indice (i) e il valore del contatore di indice (i-1), quindi al consumo di 5 minuti. Nel caso di intervalli di tempo superiori ai 5 minuti il consumo sarà dato dalla somma dei singoli consumi interni all intervallo di calcolo. Naturalmente è possibile avere solo consumi positivi, eventuali consumi negativi dovuti ad azzeramento dei contatori saranno considerati nulli. Medie (Wav, VAav ) Le medie vengono visualizzate cosi come sono state lette e per intervalli superiori ai 5 minuti il risultato è dato dalla media delle letture interne all intervallo di calcolo. Dati mancanti I dati mancanti, a causa di un interruzione nell acquisizione o per altri motivi, saranno calcolati interpolando il primo dato precedente e il primo dato successivo disponibili Nel caso dei contatori se la differenza fra il primo dato successivo e il primo dato precedente disponibili sia negativa ( a causa di un azzeramento dei contatori ) i dati mancanti non saranno calcolati x x x x x x Nel caso non sia possibile calcolare i dati mancanti di uno dei due contatori anche gli atri valori saranno considerati come mancanti. Strumenti virtuali o Centri di costo Lo strumento virtuale ha validità solo nell area temporale condivisa dagli strumenti da cui è composto ( ). Dato che i dati mancanti, interni a due intervalli noti, ( primo dato acquisito 1 e ultimo dato acquisito 2 ) saranno calcolati possiamo visualizzare lo strumento virtuale per tutta l area temporale in comune ( ). 2 1 I contatori saranno la somma dei contatori di ogni strumento mentre le medie sono la media dei valori medi di ogni strumento. 9

10 Formule kwh ( PCount ) kvarh ( QCount ) Wav ( Pmd ) VAav ( Smd ) kvah ( Scount ) = ( Pcount ^ 2 + Qcount ^ 2 ) ^ 0.5 = ( kwh ^ 2 + kvarh ^ 2 ) ^ 0.5 Fi ( pf ) = abs( ( P - Pin ) / ( S - Sin ) ) ( S - Sin ) = ( ( P - Pin ) ^ 2 + ( Q Qin ) ^ 2 ) ^ 0.5 Varav ( Qmd ) = ( Smd ^ 2 - Pmd ^ 2 ) ^ 0.5 = (VAav ^ 2 - Wav ^ 2) ^ 0.5 Fiav ( pfmd ) = abs( Pmd / Smd ) = Abs(Wav / VAav) Costo = il consumo per il costo della fascia oraria in cui ci troviamo. 10

11 MONITORING.EXE IL PROGRAMMA: Una volta connessi gli strumenti il programma si presenta come nell esempio seguente: Il programma si può suddividere in 2 parti: la barra degli strumenti e il modulo attivo. La barra degli strumenti ha il compito di selezionare i modulo da utilizzare, e di visualizzare eventuali tasti aggiuntivi legati al modulo attivato. Dalla barra degli strumenti è inoltre possibile accedere alle impostazioni del programma. E inoltre presente anche la barra di stato dove verranno visualizzate informazioni come lo stato del programma, eventuali messaggi per l utente, errori, etc. Le icone degli strumenti hanno colore diverso a seconda dello stato in cui si trova lo strumento: Strumento sconnesso dal proprio canale di comunicazione = Strumento connesso al canale di comunicazione = Lettura di un blocco di valori dallo strumento = Errore nella lettura dei valori dallo strumento = 11

12 BARRA DEGLI STRUMENTI: Attraverso la barra degli strumenti è possibile scegliere il modulo da utilizzare ed accedere alle opzioni. E inoltre possibile eseguire ulteriori opzioni a seconda del modulo in utilizzo. Se nella immagine che rappresenta il modulo è presente un lucchetto allora il modulo non è attivo, di conseguenza le funzionalità disponibili per quel modulo saranno limitare al solo scopo dimostrativo. 1, Modulo di Setup Attraverso l albero del modulo di SETUP è possibile gestire fino a 8 canali di comunicazione e un massimo di 298 strumenti. Grazie ai vari menu contestuali, visualizzabili con la pressione del tasto destro del mouse sul dato che si intende elaborare, è possibile aggiungere ed eliminare canali o strumenti, impostare i parametri di comunicazione, rinominare gli strumenti e il database. Di seguito verrà fornita una descrizione dei comandi accessibili dai vari menu contestuali disponibili. Menu strumento: Da questo menu è possibile connettere/disconnettere lo strumento dal canale di comunicazione associato, rinominare lo strumento ed eliminarlo. Menu strumenti: Questo menu permette di aggiungere nuovi strumenti e di connettere tutti gli strumenti in un'unica operazione. Menu canale: Attraverso questo menu è possibile connettere/disconnettere il canale di comunicazione selezionato. E inoltre possibile eliminare il canale di comunicazione solo nel caso non sia connesso e non sia in uso. Attraverso l utilizzo dei relativi menu contestuali è possibile modificare il tipo di porta di comunicazione e i relativi parametri di connessione. Nello stesso modo si possono modificare il parametri di comunicazione dello strumento. Le informazioni relative ad ogni strumento, vengono costantemente aggiornate, per segnalare eventuali cambiamenti visualizzando l icona del nodo delle informazioni di colore rosso. Dal menu contestuale associato alle informazioni è inoltre possibile forzare la rilettura delle informazioni o salvarle sul database. 12

13 Per ogni strumento è possibile scegliere se salvare i dati sul database ( per poterli analizzare successivamente con il modulo ANALYSIS ), quali valori si vogliono graficare nel modulo DIRETTA, quali valori memorizzare nello storico di 3 mesi ( per poterli visualizzare nel modulo STORICO ) e per quali valore impostare un allarme ( da configurare successivamente nel modulo ALLARMI ) semplicemente aggiungendo un punto di spunta nella relativa casella. E possibile salvare fino a un massimo di 450 storici contemporaneamente. Se il modulo STORICO non è abilitato sarà possibile salvare al massimo 10 storici e non sarà possibile accedere a tutte le funzionalità del modulo. Nel caso il modulo DIRETTA non sia attivato sarà possibile monitore contemporaneamente solo 10 valori e non sarà possibile accedere a tutte le funzionalità del modulo. Nel caso il modulo ALLARMI non sia attivato sarà possibile attivare contemporaneamente solo 20 allarmi e non sarà possibile accedere a tutte le funzionalità del modulo. I valori sono raggruppati per colore. Ogni gruppo rappresenta una singola lettura dello strumento. La barra a sinistra indica il carico di letture che deve effettuare il programma per leggere tutti i valori selezionati. E possibile effettuare tutte le letture che insieme richiedono meno di 5 minuti. Infatti ogni 5 minuti è tassativo leggere i dati da salvare sul database. Quindi più valori letti di uno stesso gruppo non aumentano il carico di letture. Leggere un valore di un gruppo o tutti i valori del gruppo a livello di carico di letture non c è differenza. Con il tasto destro del mouse sulle intestazioni di colonna o di riga è possibile visualizzare un menu contestuale che permette di selezionare o de-selezionare più valori contemporaneamente con un'unica operazione. 13

14 2, Modulo Monitoring Nel modulo di monitorino è possibile visualizzare tutte le letture effettuate. Vengono visualizzati solo i valori per i quali è stata programmata una lettura in uno degli strumenti collegati. Posizionando il cursore del mouse sulla cella contenente un valore appare un messaggio di testo con l indicazione dell orario in cui è stata effettuata la lettura del valore. Questo modulo compreso il modulo di SETUP fanno parte del pacchetto base. Oltre a questi due moduli base è possibile acquistare i moduli aggiuntivi per la visualizzazione dei grafici real-time, dello storico e per la gestione degli allarmi. Nel caso non si siano acquistati i moduli aggiuntivi saranno comunque visualizzabili nella versione limitata. Se sulla barra degli strumenti l icona del modulo appare con un lucchetto allora il modulo non è attivato ed è disponibile solo la versione di prova limitata nelle capacità. 14

15 3, Diretta Grafici Attraverso questo modulo è possibile visualizzare il grafico in tempo reale dei valori che si stanno leggendo. Ogni punto di spunta nel modulo di SETUP nella colonna dei grafici aggiunge quel valore di quello strumento all insieme delle letture da graficare, dal quale sarà possibile scegliere fino a 9 valori, da visualizzare contemporaneamente in altrettanti grafici. Quindi si possono visualizzare al massimo 9 grafici da un insieme illimitato di grafici. Per ogni grafico è possibile scegliere, attraverso il menu contestuale attivabile con la pressione del tasto destro del mouse sul grafico stesso, cosa visualizzare, la base di tempo prescelta. E possibile visualizzare l ultima mezzora, l ultima ora, e cosi via fino a 1 giorno intero. Inoltre è possibile visualizzare la media oraria e la media giornaliera del valore visualizzato. Nel caso il modulo non sia attivo sarà possibile visualizzare solo un grafico e la visualizzazione sarà limitata a l ultima mezzora. Il grafico è cosi composto: Nome strumento Descrizione valore con relativa unità di misura. Valore Scala automatica del valore letto. Area temporale visualizzata, con l indicazione del tempo di inizio, di fine e la lunghezza del grafico. Sulla barra di stato è possibile visualizzare le coordinate del punto indicato dalla posizione del mouse. 15

16 4, Allarmi Utilizzando questo modulo si possono impostare degli allarmi di minimo e massimo per ogni valore che si legge. Ogni punto di spunta nel modulo di setup nella colonna degli allarmi aggiunge quel valore di quello strumento all insieme delle letture da controllare. Per ogni valore, raggruppato per strumento di appartenenza, è possibile impostare un valore massimo e un valore mimino. E inoltre visualizzata l ultima lettura effettuata. Quando si supera un limite viene generato un evento che riporterà i valore massimo o minimo registrato, a seconda che sia superato il limite superiore o il limite inferiore. Inoltre riporta anche la data di inizio e di fine e il momento in cui a individuato il valore di massimo o minino. Oltre a registrare l allarme il modulo permette di eseguire svariate operazioni, come inviare sms, di avvertimento. Se invece, il modulo non è abilitato, non verrà registrato nessun evento e verrà solamente visualizzata l ultima lettura effettuata di un colore rosso in caso di superamento di un limite superiore e blu nel caso di un limite inferiore. Per ogni limite è inoltre possibile impostare un valore di isteresi ( o range ) da utilizzare per l individuazione dell inizio e della fine dell evento di allarme. Se per esempio stiamo controllando il valore V1 e come limite massimo abbiamo impostato 220 e come isteresi 2 allora l allarme si attiverà quando il valore V1 sarà superiore a 222 e si disattiverà quando sarà inferiore a 118. Come isteresi è possibile assegnare anche un valore in percentuale aggiungendo il simbolo della percentuale dopo il valore di isteresi, per esempio: 1%. L ultima colonna visualizza un icona per facilitare l individuazione di un allarme in corso. 16

17 5, Storico Grafici Grazie a questo modulo aggiuntivo, non presente nel pacchetto base, è possibile visualizzare, come nel modulo di diretta grafici, tutti i valori letti negli ultimi 3 mesi. Ogni punto di spunta nel modulo di SETUP nella colonna dello storico aggiunge quel valore di quello strumento all insieme delle letture da memorizzare, dal quale sarà possibile scegliere fino a 9 valori, da visualizzare contemporaneamente in altrettanti storici. Quindi si possono visualizzare al massimo 9 storici contemporaneamente da un insieme di massimo 450 storici. Per ogni storico è possibile scegliere, attraverso il menu contestuale attivabile con la pressione del tasto destro del mouse sullo storico stesso, cosa visualizzare e la base di tempo prescelta. E possibile visualizzare l ultima mezzora, l ultima ora, e cosi via fino a 90 giorni. Nel caso il modulo non sia attivo sarà possibile visualizzare solo uno storico e la visualizzazione sarà limitata a l ultima ora, inoltre il limite di massimo 450 storici memorizzabili è abbassato a 10. Lo storico è cosi composto: Nome strumento Descrizione valore con relativa unità di misura. Valore Scala automatica del valore letto. Area temporale visualizzata, con l indicazione del tempo di inizio, di fine e la lunghezza del grafico. Sulla barra di stato è possibile visualizzare le coordinate del punto indicato dalla posizione del mouse. 17

18 6, Opzioni Da questa finestra è possibile modificare le impostazioni del programma come la lingua e i font predefiniti. E inoltre possibile scegliere se avviare il programma all avvio di Windows e se iniziare automaticamente l acquisizione all avvio del programma. Se si spuntano tutte e due le caselle di controllo il programma inizierà automaticamente l acquisizione all avvio di Windows. Dalla finestra delle opzioni è inoltre visualizzabile il numero di licenza della chiave hardware. Numero da fornire al rivenditore per ottenere i codici di attivazione per abilitare i moduli aggiuntivi, da inserire nella finestra di input che si apre dopo la pressione sul tasto Inserisci codice di attivazione. Dal logo della Elcontrol Energy Net S.p.A. è possibile accedere al nostro sito a agli indirizzi di posta preposti alle richieste di assistenza e alle richieste commerciali. 7, Inizia/Ferma Questo tasto visualizzabile solo quando è attivo il modulo di SETUP, permette di iniziare ad acquisire i valori selezionati dagli strumenti connessi, o di fermare l acquisizione in atto. Quando si inizia la procedura di acquisizione occorre sincronizzare l inizio delle letture dei database, quindi il programma attenderà lo scoccare di un multiplo di 5 minuti per iniziare ad acquisire. Se per esempio iniziamo l acquisizione alla 12:01 il programma attenderà fino alle 12:05. 18

Per effettuare la stampa di una cartella di lavoro si accede al comando. Stampa dal menu File o si utilizza il pulsante omonimo sulla barra

Per effettuare la stampa di una cartella di lavoro si accede al comando. Stampa dal menu File o si utilizza il pulsante omonimo sulla barra 4.5 Stampa 4.5.1 Stampare semplici fogli elettronici 4.5.1.1 Usare le opzioni di base della stampa Per effettuare la stampa di una cartella di lavoro si accede al comando Stampa dal menu File o si utilizza

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Utilizzo di Blue s. Avvio di Blue s C A P I T O L O 7. Come avviare il programma e inserire la password

Utilizzo di Blue s. Avvio di Blue s C A P I T O L O 7. Come avviare il programma e inserire la password Capitolo 7 83 C A P I T O L O 7 Avvio di Blue s Questo capitolo introduce l'utilizzatore all'ambiente di lavoro e alle funzioni di aggiornamento delle tabelle di Blue s. Blue s si presenta come un ambiente

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

GidasViewer Manuale utente Aggiornamento 24/09/2015

GidasViewer Manuale utente Aggiornamento 24/09/2015 GidasViewer Manuale utente Aggiornamento 24/09/2015 Cod. SWUM_00389_it Sommario 1. Introduzione... 4 2. Requisiti del sistema... 4 3. Creazione del database Gidas... 5 3.1. SQL Server... 5 3.2. Utilizzo

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

Concetti Fondamentali

Concetti Fondamentali EXCEL Modulo 1 Concetti Fondamentali Excel è un applicazione che si può utilizzare per: Creare un foglio elettronico; costruire database; Disegnare grafici; Cos è un Foglio Elettronico? Un enorme foglio

Dettagli

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prof. Orlando De Pietro Programma L' hardware Computer multiutente e personal computer Architettura convenzionale di un calcolatore L unità centrale

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Esportare dati da Excel

Esportare dati da Excel Esportare dati da Excel Per esportare i fogli di Excel occorre salvarli in altri formati. Si possono poi esportare direttamente i dati da un foglio di Excel in un foglio dati di Access, mentre per altri

Dettagli

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel Il Foglio Elettronico 1 Parte I Concetti generali Celle e fogli di lavoro.xls Inserimento dati e tipi di dati Importazione di dati Modifica e formattazione di fogli di lavoro FOGLIO ELETTRONICO. I fogli

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Software Comfort x35 Professional. Manuale di istruzioni. testo x35 Professional

Software Comfort x35 Professional. Manuale di istruzioni. testo x35 Professional Software Comfort x35 Professional Manuale di istruzioni it testo x35 Professional Accordo di licenza Si tratta di un contratto, che vincola legalmente il cliente, inteso come utente finale, e la Testo.

Dettagli

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437 QUICK ANALYZER Manuale Operativo Versione 5.3 Sommario 1.0 Generalità... 2 CONTRATTO DI LICENZA... 3 2.0 Configurazione dei Canali... 4 2.1 Gestione DataLogger IdroScan... 7 3.0 Risultati di Prova... 9

Dettagli

Gestione Rapporti (Calcolo Aree)

Gestione Rapporti (Calcolo Aree) Gestione Rapporti (Calcolo Aree) L interfaccia dello strumento generale «Gestione Rapporti»...3 Accedere all interfaccia (toolbar)...3 Comandi associati alle icone della toolbar...4 La finestra di dialogo

Dettagli

Guida di Supervisor. Versione 2.3. Supervisore remoto del server BCS. Rev. 4 (maggio 2010)

Guida di Supervisor. Versione 2.3. Supervisore remoto del server BCS. Rev. 4 (maggio 2010) Guida di Supervisor Versione 2.3 Supervisore remoto del server BCS Rev. 4 (maggio 2010) Alceo s.r.l. Servizi di telematica Santa Croce, 917 30135 Venezia Tel. +39 0415246480 Fax +39 0415246491 www.alceo.com

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

PeCo-Graph. Manuale per l utente

PeCo-Graph. Manuale per l utente PeCo-Graph Manuale per l utente 1. INTRODUZIONE...2 2. INSTALLAZIONE...3 2.1 REQUISITI...3 2.2 INSTALLAZIONE ED AVVIO...3 3. FUNZIONALITÀ ED UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 3.1 FUNZIONALITÀ...4 3.2 USO DEL

Dettagli

L ACQUISIZIONE E LA GESTIONE DEI DOCUMENTI ELETTRONICI

L ACQUISIZIONE E LA GESTIONE DEI DOCUMENTI ELETTRONICI L ACQUISIZIONE E LA GESTIONE DEI DOCUMENTI ELETTRONICI DOCUSOFT integra una procedura software per la creazione e l'archiviazione guidata di documenti in formato elettronico (documenti Microsoft Word,

Dettagli

CdL in Medicina Veterinaria - STPA AA 2007-08

CdL in Medicina Veterinaria - STPA AA 2007-08 CdL in Medicina Veterinaria - STPA AA 2007-08 Microsoft Windows Funzionalità di un S.O. Gestione dei file Gestione dei dispositivi di ingresso/uscita Comandi per l attivazione e la gestione di programmi

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Agro-alimentari

Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Agro-alimentari RIFERIMENTI Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Agro-alimentari Esame di Laboratorio di informatica e statistica Parte 3 (versione 1.0) Il riferimento permette di identificare univocamente

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database Cosa è Basi di dati Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Microsoft Access Access è un DBMS relazionale in grado di supportare: Specifica grafica dello schema della base dati Specifica grafica delle interrogazioni

Dettagli

Unlimited Connection Manager per Mac OS

Unlimited Connection Manager per Mac OS Unlimited Connection Manager per Mac OS Sommario Avviare Unlimited Connection Manager per mac os 3 Connessione 5 Impostazioni 6 Profilo 6 Rete 7 Cronologia 11 PIN 11 Info 12 SMS 13 Cartelle 14 Impostazioni

Dettagli

Comandi di Excel. Tasti di scelta rapida da Barra delle Applicazioni MAIUSC+F12 CTRL+N. dall utente MAIUSC+F1 ALT+V+Z

Comandi di Excel. Tasti di scelta rapida da Barra delle Applicazioni MAIUSC+F12 CTRL+N. dall utente MAIUSC+F1 ALT+V+Z 2.1 Primi passi con Excel 2.1.1 Introduzione Excel è il foglio elettronico proposto dalla Microsoft ed, in quanto tale, fornisce tutte le caratteristiche per la manipolazione dei dati, realizzazioni di

Dettagli

Stampa Unione per lettere tipo

Stampa Unione per lettere tipo per lettere tipo Con Stampa Unione è possibile creare lettere tipo, etichette per indirizzi, buste, elenchi indirizzi e liste per la distribuzione via posta elettronica e fax in grandi quantitativi. Lo

Dettagli

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine Guida Utente V.0 Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti 7 Risorse 0 Presentazioni Procedura d ordine Cos è aworkbook Prodotti Risorse Presentazione Assortimento aworkbook presenta al

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 2 Uso del Computer e Gestione dei file ( Windows XP ) A cura di Mimmo Corrado MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2 FINALITÁ Il Modulo 2, Uso del computer

Dettagli

Scrutinio Argo Software s.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

Scrutinio Argo Software s.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 INDICE INDICE...2 PREMESSA...3 MENÙ PRINCIPALE...4 ICONE UTILIZZATE PER ACCEDERE ALLE PROCEDURE PIÙ FREQUENTEMENTE USATE...5 ICONE UTILIZZATE NELLE PROCEDURE DI STAMPA...6 SISTEMA...7 SCRUTINI...7 CARICAMENTO

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

M-Budget Mobile Internet. M-Budget Mobile Connection Manager per Mac OS

M-Budget Mobile Internet. M-Budget Mobile Connection Manager per Mac OS M-Budget Mobile Connection Manager per Mac OS 1.Avviare... 3 1.1.Area "Menu e Connessioni"... 4 1.2.Area "Statistiche"... 5 2. Connessione... 5 3. Impostazioni... 7 3.1. Profilo... 8 3.2. Rete... 10 3.2.1.

Dettagli

Manuale Utente -Versione 3.10

Manuale Utente -Versione 3.10 Software per la pianificazione della produzione Manuale Utente -Versione 3.10 Sommario SOMMARIO... 1 INTRODUZIONE... 3 Generalità...3 La tastiera...3 Struttura di una finestra...4 Unitá di misura e limiti

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

PeCo-Graph. Manuale per l utente

PeCo-Graph. Manuale per l utente PeCo-Graph Manuale per l utente Indice 1. INTRODUZIONE...4 2. INSTALLAZIONE...5 2.1 REQUISITI...5 2.2 INSTALLAZIONE ED AVVIO... 5 3. DESCRIZIONE DELL APPLICAZIONE...6 4. MENU DI CONFIGURAZIONE...7 4.1

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database Microsoft Access Introduzione alle basi di dati Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale limitato Meccanismi di sicurezza, protezione di dati e gestione

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Archimede Beta 1. Manuale utente

Archimede Beta 1. Manuale utente Archimede Beta 1 Manuale utente Archimede (Beta 1) Antares I.T. s.r.l. Indice Prerequisiti... 3 Installazione... 3 Accesso... 4 Recupero password... 4 Scadenza password... 4 Gestione Clienti... 6 Ricerca

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

Manuale di Picto Selector

Manuale di Picto Selector Manuale di Picto Selector INDICE DEI CONTENUTI 1. Scaricare ed installare il programma.... 1 2. Avvio del programma per la prima volta.... 6 3. Creare la nostra prima tabella di comunicazione... 8 4. Salvare

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Formattazione e Stampa

Formattazione e Stampa Formattazione e Stampa Formattazione Formattazione dei numeri Formattazione del testo Veste grafica delle celle Formattazione automatica & Stili Formattazione dei numeri Selezionare le celle, poi menu:

Dettagli

Sartorius ProControl@Inline 3.x

Sartorius ProControl@Inline 3.x Manuale utente Sartorius ProControl@Inline 3.x Programma software Ethernet 98646-002-58 Indice Uso previsto 4 Caratteristiche 4 Tasti di scelta rapida comuni 4 Indicazioni legali 4 Lancio dell applicazione

Dettagli

FrerEnergy: PROGRAMMA PER LA SUPERVISIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA

FrerEnergy: PROGRAMMA PER LA SUPERVISIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA FrerEnergy: PROGRAMMA PER LA SUPERVISIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA Descrizione Generale E un programma di supervisione in grado di comunicare, visualizzare, memorizzare e stampare i consumi dell

Dettagli

Excel 2010 Base I edizione

Excel 2010 Base I edizione Excel 2010 Base I edizione Fondazione IRCCS - Policlinico San Matteo - Pavia Anno formativo 2015 Luigi Santangelo luigi.santangelo@gmail.com Concetti di base Hardware: componenti tangibili Unità centrale

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE La stampa unione permette di stampare unitamente due file di WinWord (o anche file creati con altri programmi come Excel o Access), solitamente un file che contiene dati ed un file di testo. Generalmente

Dettagli

Il sistema operativo Windows Gestire files e cartelle. CORSO DI INFORMATICA LIVELLO 1 - Lezione 1

Il sistema operativo Windows Gestire files e cartelle. CORSO DI INFORMATICA LIVELLO 1 - Lezione 1 Il sistema operativo Windows Gestire files e cartelle Come vengono visualizzati i contenuti del computer: files cartelle cestino unità DVD RW browser La barra dell indirizzo evidenzia il percorso da fare

Dettagli

Capitolo 31: Modulo di offertistica - Stampa offerta

Capitolo 31: Modulo di offertistica - Stampa offerta Capitolo 31: Modulo di offertistica - Stampa offerta Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un

Dettagli

foglio di calcolo celle Lotus 1-2-3 celle macro.

foglio di calcolo celle Lotus 1-2-3 celle macro. Fogli di calcolo Un foglio di calcolo è composto da celle nelle quali è possibile inserire dati. Il programma consente di effettuare calcoli complessi utilizzando valori inseriti nelle celle dalle quali

Dettagli

DUPLIKO! Manuale Utente

DUPLIKO! Manuale Utente DUPLIKO Manuale Utente Indice 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Generalità 2. Menu Principale 2.1 Interfaccia 2.2 Il Menu Principale 3. Archivi 3.1 Tabelle Generiche 4. Gestione 4.1 Caricare un anagrafica

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Prontuario PlaNet Contabilità lavori

Prontuario PlaNet Contabilità lavori Prontuario PlaNet Contabilità lavori Status: Definitivo Pag. 1/34 File: Prontuario PlaNet Fornitori_00.doc INDICE PREMESSA...3 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE...4 ATTIVITÀ AMBITO DEL PROCESSO...5 Accesso

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica

Microsoft Excel. Sommario. Cosa è un foglio elettronico. L interfaccia Utente. La cartella di Lavoro. Corso di introduzione all informatica Corso di introduzione all informatica Microsoft Excel Gaetano D Aquila Sommario Cosa è un foglio elettronico Caratteristiche di Microsoft Excel Inserimento e manipolazione dei dati Il formato dei dati

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Corso di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni A.A. 2011/2012 Prof. Ing. Ivan Giammona

Dettagli

AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi

AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi Guida utente AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi Guida utente II 2004 Airtel s.a.s. Tutti i diritti riservati. Guida utente di Gestione Airtel per Windows. Se questa

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Prima parte AA 2013/2014 COS E EXCEL? Microsoft Excel è uno dei fogli elettronici più potenti e completi operanti nell'ambiente Windows. Un foglio elettronico è un programma che

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi FONDAMENTI DI INFORMATICA 3 Elaborazione testi Microsoft office word Concetti generali Operazioni principali Formattazione Oggetti Stampa unione Preparazione della stampa Schermata iniziale di Word Come

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Versione 1.0 Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Corso anno 2011 D. MANUALE UTILIZZO DEL VISUALIZZATORE Il Visualizzatore è un programma che permette di

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

> P o w e r P N < P r i m a N o t a e B i l a n c i o

> P o w e r P N < P r i m a N o t a e B i l a n c i o > P o w e r P N < P r i m a N o t a e B i l a n c i o Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.5 - mercoledì 10 dicembre 2014) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Manuale d uso M-bus View

Manuale d uso M-bus View Manuale d uso M-bus View Indice Richieste minime...3 installazione...3 Definizioni...4 Lista Hot-Keys...4 sommario banca dati...5 simboli per l edificio...6 simboli per gli apparecchi...6 Stato di lettura

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale Foglio di calcolo Foglio di calcolo Foglio organizzato in forma matriciale: migliaia di righe e centinaia di colonne In corrispondenza di ciascuna intersezione tra riga e colonna vi è una CELLA Una cella

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA 2

CORSO DI INFORMATICA 2 CORSO DI INFORMATICA 2 RINOMINARE FILE E CARTELLE Metodo 1 1 - clicca con il tasto destro del mouse sul file o cartella che vuoi rinominare (nell esempio Mio primo file ) 2 - dal menu contestuale clicca

Dettagli

"LA SICUREZZA NEL CANTIERE"

LA SICUREZZA NEL CANTIERE Andrea Maria Moro "LA SICUREZZA NEL CANTIERE" 1 Il programma allegato al volume è un utile strumento di lavoro per gestire correttamente in ogni momento il cantiere, nel rispetto delle norme a tutela della

Dettagli

Windows. Cos è I componenti principali Le funzioni essenziali. www.vincenzocalabro.it 1

Windows. Cos è I componenti principali Le funzioni essenziali. www.vincenzocalabro.it 1 Windows Cos è I componenti principali Le funzioni essenziali www.vincenzocalabro.it 1 Cos è Windows è un sistema operativo, ovvero un insieme di software che consente di eseguire le operazioni basilari

Dettagli