Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE"

Transcript

1 Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1

2 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma si può suddividere in 3 aree: 1) barra degli strumenti, 2) albero di gestione e 3) grafico Attraverso la barra degli strumenti e l albero di gestione è possibile accedere a tutte le funzioni del programma per elaborare il grafico attivo. Essendo possibile visualizzare più grafici contemporaneamente sia la barra degli strumenti che l albero di gestione si riferiscono al grafico selezionato. 2

3 ALBERO DI GESTIONE: Attraverso l albero di gestione è possibile aggiungere e rimuovere strumenti dal grafico visualizzato, modificare le proprietà e l ordine di visualizzazione delle singole curve e gestire i centri di costo. Il primo ramo dell albero il nodo Grafico contiene la lista di tutti gli strumenti attualmente visualizzati nel grafico attivo. Per ogni strumento è presente un nodo per ogni curva che sia possibile visualizzare. L ordine di apparizione degli strumenti e delle relative curve è l ordine con cui verranno visualizzati. La curva visualizzata con il cerchio vuoto è una curva non visualizzata, mentre il cerchio pieno indica che la curva è visualizzata e con il cerchio di colore rosso è indicata la curva attiva. Dal secondo ramo dell albero in poi sono visualizzati i database dai quali è possibile scegliere gli strumenti e i centri di costo da visualizzare. L ultimo ramo dell albero è il cestino attraverso il quale è possibile rimuovere gli strumenti dal grafico dai centri di costo. Ogni ramo dell albero possiede un menu a comparsa attivabile facendo click sul pulsante destro del mouse. Questo menu visualizzabile premendo il tasto destro del mouse sopra la descrizione di ogni strumento o centro di costo, permette di rinominare lo strumento e visualizzare la seguente finestra contenente le informazioni sullo strumento. Nel caso di uno strumento virtuale verranno mostrate le informazioni di tutti gli strumenti che lo compongono. Attraverso il menu del database è possibile aggiungere uno strumento virtuale, o centro di costo, al database stesso. Attraverso il trascinamento degli strumenti sullo strumento virtuale è possibile aggiungere strumenti al centro di costo, mentre trascinando lo strumento dal centro di costo al cestino lo si rimuove dal centro di costo. Nello stesso modo si può rimuovere un centro di costo. Per memorizzare le modifiche effettuate al database, nella gestione dei centri di costo, occorre salvare le modifiche utilizzando il menu a comparsa prima di uscire dal programma. Questo è il menu a comparsa degli strumenti, o centri di costo, visualizzati sul grafico. Rinomina e Visualizza info anno le stesse funzioni dei menu precedenti. Seleziona permette di selezionare lo strumento come attivo. Su ogni grafico è possibile visualizzare più strumenti e per ogni strumento è possibile visualizzare più curve. I tasti della barra degli strumenti e tutti i comandi del programma quando si riferiscono a uno curva si riferiscono alla curva attiva dello strumento attivo. Chiudi permette di rimuovere lo strumento dal grafico. Copia strumento permette di aggiungere una copia dello strumento senza dovere rileggere i dati dal database. Attraverso la voce Intervallo di calcolo si apre un sotto menu che permette di scegliere l intervallo di calcolo da utilizzare per quello strumento. Sia il menu precedente che quello successivo hanno la voce Ordine di visualizzazione che apre questo sotto menu, dal quale è possibile scegliere l ordine con cui verranno visualizzare le curve. Le curve in primo piano saranno le ultime a essere disegnate Questo è il menu a comparsa di ogni singola curva. Oltre a selezionare la curva rendendola attiva e a modificare l ordine di visualizzazione della curva rispetto le curve della stesso strumento permette di modificare le proprietà della curva attraverso la seguente finestra. Per ogni curva è possibile decidere se visualizzare il grafico a barre o a linee attraverso i due pulsanti sotto l anteprima della curva. Inoltre è possibile scegliere il colore, lo spessore, il riempimento ( per i grafici a barre ) e il disegno delle linee, che permette di differenziare le linee del grafico nel caso di una stampante monocromatica. 3

4 BARRA DEGLI STRUMENTI: a 5b , Apri db: Apre la finestra di scelta database, dalla quale è possibile aggiungere un Elcontrol database (file con estensione.edb) alla lista dei database visualizzabili nell albero di gestione. 2, Nuovo: Aggiunge un nuovo grafico vuoto. 3, Salva: Salva il grafico in formato Bitmap. 4, Stampa: Apre la finestra di scelta della stampante per la selezione della stampante su cui stampare il grafico. 5a, Report: Apre la finestra Report, dalla quale è possibile scegliere, fra tre diversi tipi, il report che si vuole visualizzare e gli strumenti dei quali si vuole creare il report. Per visualizzare i report è inoltre necessario specificare il periodo di calcolo scegliendo la data di fine e la data di inizio report. 5b, Esporta: Apre la finestra Esporta, dalla quale è possibile scegliere la cartella di destinazione e il tipo di file da esportare. Nella cartella di destinazione i file saranno divisi in cartelle per anno e per mese, il nome del file conterrà, oltre al nome dello strumento o centro di costo, la data del giorno esportato nel file. Per esportare i file è inoltre necessario specificare il periodo interessato scegliendo la data di fine e di inizio e gli strumenti dei quali si vuole esportare i file. 4

5 6, Opzioni: Apre la finestra Opzioni, dalla quale è possibile impostare tutti i settagli del programma. La finestra Opzioni è composta da quattro aree distinte selezionabili attraverso il selettore posto in verticale sulla sinistra della finestra. Opzioni, Generale: Da qui è possibile cambiare lingua al programma, selezionare la stampa a colori e selezionare il database e il file Excel per la gestione dei costi predefiniti. Opzioni, Carattere: Da qui è possibile selezionare sia i font predefiniti da utilizzare per disegnare il grafico sia i font predefiniti per il programma. Ciccare sul font di anteprima e dalla finestra di scelta font selezionare il font e la dimensione desiderata. Opzioni, Grafico: Attraverso l opzione dati calcolati e possibile scegliere se visualizzare o no di colore più chiaro i dati calcolati. ( i dati che prima erano mancanti ) Per ogni grafico è possibile impostare delle scale fisse, modificando l impostazione originaria che utilizza come scala il valore massimo e il valore minimo calcolati nell intervallo temporale usato. Dopo avere selezionato la casella di controllo di fianco al nome della curva occorre scegliere il valore massimo e il valore minimo visualizzato. E inoltre possibile scegliere l intervallo temporale predefinito da usare per calcolare i dati a seconda dell intervallo temporale visualizzato. L intervallo di tempo selezionato sarà l intervallo di tempo visualizzato di default. Per esempio quando visualizzo un intero anno, voglio visualizzare i consumi mensili per ogni strumento, mentre se visualizzo il singolo mese voglio vedere i consumi suddivisi per giorno. Opzioni, Proprietà Curva: Grazie a questa finestra è possibile scegliere le proprietà predefinite per ogni tipo di curva, è inoltre possibile scegliere quali curve visualizzare di default. Facendo click con il pulsante del mouse sull anteprima della curva si apre la finestra proprietà curva (vedi 16, Proprietà) dalla quale scegliere se visualizzare la curva con i grafici a barre o con i grafici a linee, il colore e il riempimento. 5

6 7, Gestione costi: Come nella finestra Opzioni,Generale qui è riportato il file Excel da utilizzare come calendario per la gestione costi. Se sul proprio computer è installato Microsoft Excel sarà possibile modificare e visualizzare il calendario della gestione costi. In questa finestra è inoltre possibile impostare il Limite kwh imposto dal gestore di energia in base al proprio contratto. Quando si crea o si modifica un calendario ( foglio di Excel ) si apre la barra degli strumenti,qui a fianco, che vi aiuterà nella creazione di nuovi calendari e nella eliminazione di quelli presenti. Quando si è finito di lavorare sul calendario della gestione costi occorre terminare il lavoro utilizzando gli ultimi due tasti della barra degli strumenti di Excel invece di chiudere direttamente Excel. Questo permetterà al software di aggiornare le modifiche al calendario e di ricompilare il calendario per delle successive rapide letture. I fogli di Excel generati in automatico dal programma saranno modificabili solo nelle zone di inserimento dati, per facilitare l inserimento dati. 8, Albero: Visualizza o nasconde l albero di gestione. 9, Griglia: Visualizza o nasconde la griglia dal grafico attivo. 10, Media: Visualizza o nasconde la linea tratteggiata che sta a indicare il valore medio della curva. 11, Max kwh: Visualizza o nasconde la riga di colore rosso che sta a indicare il valore massimo di kwh in base al proprio contratto con il gestore di energia. 12, Zoom Permette di scegliere un area sul grafico da ingrandire. 13, 100%: Riporta il grafico alle dimensioni originali. 14, Punto: Permette di inserire un punto sulla curva attiva. 15, Nota: Permette di associare una nota di testo alla curva attiva. 16, Proprietà: Visualizza la finestra dalla quale scegliere se visualizzare la curva con i grafici a barre o con i grafici a linee, il colore e il riempimento. 17, Intervallo di calcolo: Attraverso questo menu a cascata è possibile scegliere l intervallo di calcolo da utilizzare. 18, Precedente Visualizza l intervallo temporale precedente a quello attualmente visualizzato. Se sto visualizzando un mese visualizzerò il mese precedente, se sto visualizzando un giorno visualizzerò il girono precedente e cosi via. 6

7 19, Successivo Visualizzo l intervallo temporale successivo a quello attualmente visualizzato. 20, Anno Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare un anno. 21, Mese Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare un mese. 22, Settimana Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare una settimana. 23, Giorno Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare un giorno. 24, Intervallo Sceglie di usare come spazio temporale da visualizzare un intervallo di tempo compreso fra due giorni. 25, Data inizio Permette di scegliere l anno, il mese, la settimana, o il giorno da visualizzare. Inoltre permette di scegliere anche il primo giorno di un intervallo. 26, Data fine Data finale di un intervallo temporale. 27, Sposta Sposta la curva sull asse temporale del tempo prescelto. 28, Finestre Permette di ordinare i grafici aperti. 7

8 GRAFICO: E possibile visualizzare più grafici contemporaneamente, per ogni grafico è possibile visualizzare più strumenti e ogni strumento a più curve che si possono visualizzare. Ogni grafico indipendentemente da come sia composto ha sempre questo formato: 4) Titolo del grafico. 5) Per ogni curva visualizzata verrà visualizzato il relativo asse delle ordinate. 6) Grafico 7) Descrizione dell asse temporale visualizzato. 8) Posizione del mouse riferita alla curva attiva nel formato x ; y. Facendo un click sulla descrizione si può cambiare l asse Y visualizzato. 8

9 Database Le letture dei contatori e dei valori medi vengono salvati sul database con un intervallo di 5 minuti. Ogni 5 minuti vengono memorizzati i seguenti valori: kwh, kvarh, Wav, VAav. Considerato che i valori sono stati letti nello stesso istante, se quando verranno riletti, almeno uno dei 4 valori non sarà disponibile, anche gli altri valori saranno considerati come mancanti. Intervalli di calcolo Oltre ogni 5 minuti è possibile calcolare i dati per uno dei seguenti intervalli temporali: 15 minuti, 30 minuti, 1 ora, 6 ore, 12 ore, 1 giorno, 1 settimana, 1 mese. Contatori ( KWh, Kvarh ) I contatori vengono visualizzati come consumo e non con il valore del contatore. Quindi il valore del contatore di indice (i) visualizzato corrisponde alla differenza fra il valore del contatore di indice (i) e il valore del contatore di indice (i-1), quindi al consumo di 5 minuti. Nel caso di intervalli di tempo superiori ai 5 minuti il consumo sarà dato dalla somma dei singoli consumi interni all intervallo di calcolo. Naturalmente è possibile avere solo consumi positivi, eventuali consumi negativi dovuti ad azzeramento dei contatori saranno considerati nulli. Medie (Wav, VAav ) Le medie vengono visualizzate cosi come sono state lette e per intervalli superiori ai 5 minuti il risultato è dato dalla media delle letture interne all intervallo di calcolo. Dati mancanti I dati mancanti, a causa di un interruzione nell acquisizione o per altri motivi, saranno calcolati interpolando il primo dato precedente e il primo dato successivo disponibili Nel caso dei contatori se la differenza fra il primo dato successivo e il primo dato precedente disponibili sia negativa ( a causa di un azzeramento dei contatori ) i dati mancanti non saranno calcolati x x x x x x Nel caso non sia possibile calcolare i dati mancanti di uno dei due contatori anche gli atri valori saranno considerati come mancanti. Strumenti virtuali o Centri di costo Lo strumento virtuale ha validità solo nell area temporale condivisa dagli strumenti da cui è composto ( ). Dato che i dati mancanti, interni a due intervalli noti, ( primo dato acquisito 1 e ultimo dato acquisito 2 ) saranno calcolati possiamo visualizzare lo strumento virtuale per tutta l area temporale in comune ( ). 2 1 I contatori saranno la somma dei contatori di ogni strumento mentre le medie sono la media dei valori medi di ogni strumento. 9

10 Formule kwh ( PCount ) kvarh ( QCount ) Wav ( Pmd ) VAav ( Smd ) kvah ( Scount ) = ( Pcount ^ 2 + Qcount ^ 2 ) ^ 0.5 = ( kwh ^ 2 + kvarh ^ 2 ) ^ 0.5 Fi ( pf ) = abs( ( P - Pin ) / ( S - Sin ) ) ( S - Sin ) = ( ( P - Pin ) ^ 2 + ( Q Qin ) ^ 2 ) ^ 0.5 Varav ( Qmd ) = ( Smd ^ 2 - Pmd ^ 2 ) ^ 0.5 = (VAav ^ 2 - Wav ^ 2) ^ 0.5 Fiav ( pfmd ) = abs( Pmd / Smd ) = Abs(Wav / VAav) Costo = il consumo per il costo della fascia oraria in cui ci troviamo. 10

11 MONITORING.EXE IL PROGRAMMA: Una volta connessi gli strumenti il programma si presenta come nell esempio seguente: Il programma si può suddividere in 2 parti: la barra degli strumenti e il modulo attivo. La barra degli strumenti ha il compito di selezionare i modulo da utilizzare, e di visualizzare eventuali tasti aggiuntivi legati al modulo attivato. Dalla barra degli strumenti è inoltre possibile accedere alle impostazioni del programma. E inoltre presente anche la barra di stato dove verranno visualizzate informazioni come lo stato del programma, eventuali messaggi per l utente, errori, etc. Le icone degli strumenti hanno colore diverso a seconda dello stato in cui si trova lo strumento: Strumento sconnesso dal proprio canale di comunicazione = Strumento connesso al canale di comunicazione = Lettura di un blocco di valori dallo strumento = Errore nella lettura dei valori dallo strumento = 11

12 BARRA DEGLI STRUMENTI: Attraverso la barra degli strumenti è possibile scegliere il modulo da utilizzare ed accedere alle opzioni. E inoltre possibile eseguire ulteriori opzioni a seconda del modulo in utilizzo. Se nella immagine che rappresenta il modulo è presente un lucchetto allora il modulo non è attivo, di conseguenza le funzionalità disponibili per quel modulo saranno limitare al solo scopo dimostrativo. 1, Modulo di Setup Attraverso l albero del modulo di SETUP è possibile gestire fino a 8 canali di comunicazione e un massimo di 298 strumenti. Grazie ai vari menu contestuali, visualizzabili con la pressione del tasto destro del mouse sul dato che si intende elaborare, è possibile aggiungere ed eliminare canali o strumenti, impostare i parametri di comunicazione, rinominare gli strumenti e il database. Di seguito verrà fornita una descrizione dei comandi accessibili dai vari menu contestuali disponibili. Menu strumento: Da questo menu è possibile connettere/disconnettere lo strumento dal canale di comunicazione associato, rinominare lo strumento ed eliminarlo. Menu strumenti: Questo menu permette di aggiungere nuovi strumenti e di connettere tutti gli strumenti in un'unica operazione. Menu canale: Attraverso questo menu è possibile connettere/disconnettere il canale di comunicazione selezionato. E inoltre possibile eliminare il canale di comunicazione solo nel caso non sia connesso e non sia in uso. Attraverso l utilizzo dei relativi menu contestuali è possibile modificare il tipo di porta di comunicazione e i relativi parametri di connessione. Nello stesso modo si possono modificare il parametri di comunicazione dello strumento. Le informazioni relative ad ogni strumento, vengono costantemente aggiornate, per segnalare eventuali cambiamenti visualizzando l icona del nodo delle informazioni di colore rosso. Dal menu contestuale associato alle informazioni è inoltre possibile forzare la rilettura delle informazioni o salvarle sul database. 12

13 Per ogni strumento è possibile scegliere se salvare i dati sul database ( per poterli analizzare successivamente con il modulo ANALYSIS ), quali valori si vogliono graficare nel modulo DIRETTA, quali valori memorizzare nello storico di 3 mesi ( per poterli visualizzare nel modulo STORICO ) e per quali valore impostare un allarme ( da configurare successivamente nel modulo ALLARMI ) semplicemente aggiungendo un punto di spunta nella relativa casella. E possibile salvare fino a un massimo di 450 storici contemporaneamente. Se il modulo STORICO non è abilitato sarà possibile salvare al massimo 10 storici e non sarà possibile accedere a tutte le funzionalità del modulo. Nel caso il modulo DIRETTA non sia attivato sarà possibile monitore contemporaneamente solo 10 valori e non sarà possibile accedere a tutte le funzionalità del modulo. Nel caso il modulo ALLARMI non sia attivato sarà possibile attivare contemporaneamente solo 20 allarmi e non sarà possibile accedere a tutte le funzionalità del modulo. I valori sono raggruppati per colore. Ogni gruppo rappresenta una singola lettura dello strumento. La barra a sinistra indica il carico di letture che deve effettuare il programma per leggere tutti i valori selezionati. E possibile effettuare tutte le letture che insieme richiedono meno di 5 minuti. Infatti ogni 5 minuti è tassativo leggere i dati da salvare sul database. Quindi più valori letti di uno stesso gruppo non aumentano il carico di letture. Leggere un valore di un gruppo o tutti i valori del gruppo a livello di carico di letture non c è differenza. Con il tasto destro del mouse sulle intestazioni di colonna o di riga è possibile visualizzare un menu contestuale che permette di selezionare o de-selezionare più valori contemporaneamente con un'unica operazione. 13

14 2, Modulo Monitoring Nel modulo di monitorino è possibile visualizzare tutte le letture effettuate. Vengono visualizzati solo i valori per i quali è stata programmata una lettura in uno degli strumenti collegati. Posizionando il cursore del mouse sulla cella contenente un valore appare un messaggio di testo con l indicazione dell orario in cui è stata effettuata la lettura del valore. Questo modulo compreso il modulo di SETUP fanno parte del pacchetto base. Oltre a questi due moduli base è possibile acquistare i moduli aggiuntivi per la visualizzazione dei grafici real-time, dello storico e per la gestione degli allarmi. Nel caso non si siano acquistati i moduli aggiuntivi saranno comunque visualizzabili nella versione limitata. Se sulla barra degli strumenti l icona del modulo appare con un lucchetto allora il modulo non è attivato ed è disponibile solo la versione di prova limitata nelle capacità. 14

15 3, Diretta Grafici Attraverso questo modulo è possibile visualizzare il grafico in tempo reale dei valori che si stanno leggendo. Ogni punto di spunta nel modulo di SETUP nella colonna dei grafici aggiunge quel valore di quello strumento all insieme delle letture da graficare, dal quale sarà possibile scegliere fino a 9 valori, da visualizzare contemporaneamente in altrettanti grafici. Quindi si possono visualizzare al massimo 9 grafici da un insieme illimitato di grafici. Per ogni grafico è possibile scegliere, attraverso il menu contestuale attivabile con la pressione del tasto destro del mouse sul grafico stesso, cosa visualizzare, la base di tempo prescelta. E possibile visualizzare l ultima mezzora, l ultima ora, e cosi via fino a 1 giorno intero. Inoltre è possibile visualizzare la media oraria e la media giornaliera del valore visualizzato. Nel caso il modulo non sia attivo sarà possibile visualizzare solo un grafico e la visualizzazione sarà limitata a l ultima mezzora. Il grafico è cosi composto: Nome strumento Descrizione valore con relativa unità di misura. Valore Scala automatica del valore letto. Area temporale visualizzata, con l indicazione del tempo di inizio, di fine e la lunghezza del grafico. Sulla barra di stato è possibile visualizzare le coordinate del punto indicato dalla posizione del mouse. 15

16 4, Allarmi Utilizzando questo modulo si possono impostare degli allarmi di minimo e massimo per ogni valore che si legge. Ogni punto di spunta nel modulo di setup nella colonna degli allarmi aggiunge quel valore di quello strumento all insieme delle letture da controllare. Per ogni valore, raggruppato per strumento di appartenenza, è possibile impostare un valore massimo e un valore mimino. E inoltre visualizzata l ultima lettura effettuata. Quando si supera un limite viene generato un evento che riporterà i valore massimo o minimo registrato, a seconda che sia superato il limite superiore o il limite inferiore. Inoltre riporta anche la data di inizio e di fine e il momento in cui a individuato il valore di massimo o minino. Oltre a registrare l allarme il modulo permette di eseguire svariate operazioni, come inviare sms, di avvertimento. Se invece, il modulo non è abilitato, non verrà registrato nessun evento e verrà solamente visualizzata l ultima lettura effettuata di un colore rosso in caso di superamento di un limite superiore e blu nel caso di un limite inferiore. Per ogni limite è inoltre possibile impostare un valore di isteresi ( o range ) da utilizzare per l individuazione dell inizio e della fine dell evento di allarme. Se per esempio stiamo controllando il valore V1 e come limite massimo abbiamo impostato 220 e come isteresi 2 allora l allarme si attiverà quando il valore V1 sarà superiore a 222 e si disattiverà quando sarà inferiore a 118. Come isteresi è possibile assegnare anche un valore in percentuale aggiungendo il simbolo della percentuale dopo il valore di isteresi, per esempio: 1%. L ultima colonna visualizza un icona per facilitare l individuazione di un allarme in corso. 16

17 5, Storico Grafici Grazie a questo modulo aggiuntivo, non presente nel pacchetto base, è possibile visualizzare, come nel modulo di diretta grafici, tutti i valori letti negli ultimi 3 mesi. Ogni punto di spunta nel modulo di SETUP nella colonna dello storico aggiunge quel valore di quello strumento all insieme delle letture da memorizzare, dal quale sarà possibile scegliere fino a 9 valori, da visualizzare contemporaneamente in altrettanti storici. Quindi si possono visualizzare al massimo 9 storici contemporaneamente da un insieme di massimo 450 storici. Per ogni storico è possibile scegliere, attraverso il menu contestuale attivabile con la pressione del tasto destro del mouse sullo storico stesso, cosa visualizzare e la base di tempo prescelta. E possibile visualizzare l ultima mezzora, l ultima ora, e cosi via fino a 90 giorni. Nel caso il modulo non sia attivo sarà possibile visualizzare solo uno storico e la visualizzazione sarà limitata a l ultima ora, inoltre il limite di massimo 450 storici memorizzabili è abbassato a 10. Lo storico è cosi composto: Nome strumento Descrizione valore con relativa unità di misura. Valore Scala automatica del valore letto. Area temporale visualizzata, con l indicazione del tempo di inizio, di fine e la lunghezza del grafico. Sulla barra di stato è possibile visualizzare le coordinate del punto indicato dalla posizione del mouse. 17

18 6, Opzioni Da questa finestra è possibile modificare le impostazioni del programma come la lingua e i font predefiniti. E inoltre possibile scegliere se avviare il programma all avvio di Windows e se iniziare automaticamente l acquisizione all avvio del programma. Se si spuntano tutte e due le caselle di controllo il programma inizierà automaticamente l acquisizione all avvio di Windows. Dalla finestra delle opzioni è inoltre visualizzabile il numero di licenza della chiave hardware. Numero da fornire al rivenditore per ottenere i codici di attivazione per abilitare i moduli aggiuntivi, da inserire nella finestra di input che si apre dopo la pressione sul tasto Inserisci codice di attivazione. Dal logo della Elcontrol Energy Net S.p.A. è possibile accedere al nostro sito a agli indirizzi di posta preposti alle richieste di assistenza e alle richieste commerciali. 7, Inizia/Ferma Questo tasto visualizzabile solo quando è attivo il modulo di SETUP, permette di iniziare ad acquisire i valori selezionati dagli strumenti connessi, o di fermare l acquisizione in atto. Quando si inizia la procedura di acquisizione occorre sincronizzare l inizio delle letture dei database, quindi il programma attenderà lo scoccare di un multiplo di 5 minuti per iniziare ad acquisire. Se per esempio iniziamo l acquisizione alla 12:01 il programma attenderà fino alle 12:05. 18

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma 1 Il Momento Legislativo Istruzioni stampa Messaggi e Ricevute relative

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com DATA CENTER PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi 3.0 Indice 1 Premessa...3 2 DATA CENTER 3...4 2.1 Utilizzo dei dispositivi SIGMA con DATA CENTER 3....4 2.2 Requisiti di sistema....4 2.2.1 Computer

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli