Manuale di riferimento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale di riferimento"

Transcript

1 Manuale di riferimento

2 Copyright JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati è un marhio di JetLab S.r.l. Mirosoft, Windows, Windows NT, Windows XP, Windows Vista, Windows 7 e il logo di Windows sono marhi o marhi registrati di Mirosoft Corporation in U.S. e/o altri paesi. Java e tutti i marhi base di Java e loghi sono marhi o marhi registrati di SunMirosystems, In. in the U.S. e/o altri paesi. UNIX è un marhio registrato in U.S. e in altri paesi rilasiati eslusivamente Attraverso X/Open Company Limited. IBM i5 iseries 400, OS/400, IBM i,, i5/os per Power Systems, AS/400 sonomarhi di IBM Corporation, U.S. Altri nomi di aziende, prodotti e servizi he devono essere rappresentati da un doppio asteriso (**), possono essere marhi o marhi di servizio o altro. GPL4i 2

3 Sommario Introduzione al manuale... 6 Note su versione e release... 6 Pubbliazioni orrelate... 6 Convenzioni... 6 Dove è possibile trovare informazioni aggiornate... 6 Per i Vostri ommenti... 6 Desrizione generale... 7 Requisiti... 8 Gestione runtime... 9 Attivazione del Server Distribuzione di una Devie Attivazione Devie Loalmente Attivazione Devie Remotamente Aggiunta speifihe di instradamento Proedura di onversione Spool Creazione di una nuova proedura Modifia di una proedura Selta della proedura di onversione Assegnazione di un modello Eventi di una proedura di onversione *START *END *START_PAGE *END_PAGE *FIRST_PAGE *LAST_PAGE *CUSTOM Azioni di una proedura di onversione *MODULE *ATTRIBUTE *VARIABLE GPL4i 3

4 *CUT *SERVICE *ALERT *USEREXIT Attributi di una azione Attivazione della proedura di onversione Comando WRKR4SPL Comando CVTR4SPL Modifia oda di stampa GPL4i API GPL4i_AddDataModelInfo GPL4i_AddServieInfo GPL4i_CloseDoument GPL4i_GetCurrentErr GPL4i_NewForm GPL4i_OpenDoument GPL4i_Reset GPL4i_Run GPL4i_SetBarode GPL4i_SetBreak GPL4i_SetDataModel GPL4i_SetDataModelInfo GPL4i_SetDoumentAttr GPL4i_SetDoumentName GPL4i_SetFldAttr GPL4i_SetFolder GPL4i_SetImage GPL4i_SetServieOn GPL4i_SetTextFld GPL4i DMS Window Informazioni generali Toolbar Menubar Visualizzazione artelle Tabella Ordinamento e Filtro GPL4i 4

5 Opzioni e Opzioni avanzate Monitor dei servizi Definizione servizi Servizio di salvataggio su DMW Web Servizio di salvataggio Servizio di Servizio di fax Servizio di stampa diretta Servizio di upload Servizio di upload personalizzato GPL4i DMS Web Creazione del Form Pdf on Arobat Writer Creazione del pdf da usare ome Form Aggiunta del ampo Aggiunta del ampo multiplo Cariamento dei Forms su AS GPL4i 5

6 Introduzione al manuale Questo manuale desrive le omponenti del prodotto GPL4i. Note su versione e release Il manuale ontiene informazioni ompatibili on la versione V2R0M0 Pubbliazioni orrelate Convenzioni [1] R400-V4R0M0-Installazione_Configurazione.pdf Desrive la proedura di installazione e onfigurazione del runtime R400Core su ui il prodotto GPL4i si basa. Eleno delle onvenzioni he saranno impiegate in questo manuale: Il nome GPL4i è indiato in rosso on arattere Times New Roman e stile bold- Itali. I odii sorgente e i omandi IBM i sono rappresentati on il arattere Courier New. PC è un sinonimo di Personal Computer Windows. Dove è possibile trovare informazioni aggiornate Sul sito si possono trovare le ultime versioni del software e dei manuali. Per i Vostri ommenti I Vostri ommenti sono benvenuti all indirizzo GPL4i 6

7 Desrizione generale Il prodotto GPL4i permette di generare doumenti Exel, Pdf e GoogleDos attraverso API o partendo da un file in Spool IBM i. Ad ogni doumento generato possono essere assegnate delle azioni: Invio , Fax, arhiviazione, salvataggio anhe in formato.zip e altro anora. E possibile anhe attivare delle azioni utente. Ad esempio programmi utili a ensire il doumento nel proprio sistema doumentale o a ondividere il doumento attraverso Google Drive. Durante l analisi dello spool è possibile satenare degli avvisi: Invio SMS, messaggio in Chat Skype, invio SMS via Skype, invio messaggio Twitter. La onversione del file di spool in un doumento pdf avviene attraverso l utilizzo di Form Pdf. Si tratta di file Pdf he ontengono ampi di input. Attraverso le API o nella fase di onversione di un in Spool questi ampi vengono valorizzati per ottenere il doumento ompilato. La produzione del doumento viene affidata ad una Devie di stampa AS400 opportunamente onfigurata per delegare ad un ontroller loale o remoto la produzione del Pdf e dei servizi rihiesti. La proedura è omposta da un eleno di eventi al verifiarsi dei quali il sistema attiva le azioni definite per l evento stesso. Ad esempio, al verifiarsi dell evento *END_PAGE (fine pagina) attiva l azione *MODULE (opia il ontenuto della pagina dello spool nei ampi del modulo Pdf seondo le regole stabilite). Altro esempio: al verifiarsi dell evento *END (fine elaborazione) attiva l azione *ALERT (azione onfigurata per inviare un SMS al responsabile). GPL4i 7

8 Requisiti Il prodotto GPL4i è un modulo del prodotto R400Core (qui in seguito hiamato runtime). In questo manuale non viene desritta la proedura di installazione e onfigurazione del prodotto GPL4i e del runtime. Fare riferimento al manuale [1] per una desrizione del prodotto R400Core e sulla modalità di installazione e onfigurazione. GPL4i 8

9 Gestione runtime Con l'installazione del prodotto GPL4i viene reato un utente omonimo alla libreria di installazione. Seguendo la proedura standard questo utente sarà hiamato R4SP Aedendo on questo utente usando la password selta durante la proedura di installazione verrà mostrato un menù he permette di gestire tutte le funzionalità di amministrazione del runtime Configurare il Server Attivare e disattivare il Server Gestire le Devie Gestire i Moduli In partiolare tutte le funzionalità di onversione dello spool in doumenti Pdf o le API native di generazione Pdf possono funzionare solo se il Server è attivo e se la Devie a ui viene affidata la produzione del doumento è stata attivata loalmente o remotamente. Fare riferimento al manuale [1] per seguire la proedura di attivazione del Server e delle Devie. In questo apitolo viene desritto sintetiamente ome attivare il Server, ome distribuire la Devie reata di default on l'installazione del runtime e ome attivare la stessa loalmente o remotamente GPL4i 9

10 Attivazione del Server Questa la proedura da seguire per attivare il sistema R400Core. Nei seguenti omandi si assume he sia stata seguita la proedura di installazione mantenendo i default, ossia sia stata ripristinata la libreria mantenendo il nome originale. Il suffisso india la versione del prodotto: Versione 04 Release 00 Modifia 00. Passo 1: Collegarsi al IBM i on l utente JTJT La password è stata selta nella proedura di installazione R400Core. Viene mostrato il menù prinipale. Passo 2: Per attivare il R400Core selezionare l opzione Attivare Server R400 (omando STRR4SBS) Se il sistema fosse già attivo viene mostrato un messaggio di avvertimento. Passo 3: Per disattivare il R400Core selezionare l opzione Disattivare Server R400 (omando ENDR4SBS) GPL4i 10

11 Distribuzione di una Devie Per essere attivata remotamente la R400Devie deve essere installata nel R400RemoteController. Nei seguenti omandi si assume he sia stata seguita la proedura di installazione mantenendo i default, ossia sia stata ripristinata la libreria mantenendo il nome originale. Il suffisso india la versione del prodotto: Versione 04 Release 00 Modifia 00. Questa la proedura da seguire: Passo 1: Collegarsi on un browser al R400Core. Questo è l URL: <indirizzo IP System i>:10099 Dove <indirizzo IP System i> rappresenta l indirizzo IP del IBM i su ui è stato installato il R400Core. Questa la pagina mostrata: Passo 2: Installazoine R400RemoteController Se non è già stato fatto in preedenza liare sul link Setup R400 Remote Controller e sariare il setup. Al termine del Download attivare il programma sariato e seguire la proedura di installazione. GPL4i 11

12 Verrà reata una iona sul Desktop. Passo 3: Installazione della R400Devie. Autentiarsi on un utente IBM i. Attenzione! Se dovesse presentarsi l errore ome mostra l immagine seguente: Signifia he sul server non sono stati attivati i serventi. Laniare su IBM i il seguente omando e riproporre la rihiesta: STRHOSTSVR SERVER(*ALL) Verrà mostrato l eleno delle R400Devie a ui l utente è abilitato all uso. Selezionare la R400Devie e aprire il file on il programma selto dal Browser. GPL4i 12

13 (non salvare il file) Apparirà la seguente videata: I messaggi potrebbero essere La devie è già installata oppure La Devie è stata installata. In ogni aso non attivare la R400Devie. Cliare su Annulla. GPL4i 13

14 Attivazione Devie Loalmente Nei seguenti omandi si assume he sia stata seguita la proedura di installazione mantenendo i default, ossia sia stata ripristinata la libreria mantenendo il nome originale. Il suffisso india la versione del prodotto: Versione 04 Release 00 Modifia 00. Questa la proedura per attivare una R400Devie sul IBM i: Passo 1: Collegarsi al IBM i on l utente JTJT Viene mostrato un eleno di omandi. Passo 2: Laniare il seguente omando: STRR4DEV DEVR4(JTJT040000) Se la R400Devie fosse già attiva, verrebbe inviato un messaggio di break al terminale. Passo 2: Per disattivare la Devie selezionare l opzione Gestire Devie R400 (omando WRKR4DEVD) Appare una videata simile alla seguente: Passo 3: Selezionare on l opzione 8=Gestione stato la R400Devie da disattivare. Appare la seguente videata: GPL4i 14

15 Se la R400Devie non fosse attiva l eleno sarebbe vuoto e verrebbe mostrato il seguente messaggio: Nessun lavoro attivo per il sottosistema rihiesto. Diversamente selezionare le riga *LDEV on l opzione 4=Fine. Selezionare *IMMED nel parametro Come terminare e premere Enter. GPL4i 15

16 Attivazione Devie Remotamente Nei seguenti omandi si assume he sia stata seguita la proedura di installazione mantenendo i default, ossia sia stata ripristinata la libreria mantenendo il nome originale. Il suffisso india la versione del prodotto: Versione 04 Release 00 Modifia 00. Questa la proedura da seguire per attivare una R400Devie su un PC Window. Passo 1: Attivare il programma R400RemoteController: Avvio/Tutti i programmi/r400 Remote Controller/R400 Remote Controller oppure liando sull iona presente su Desktop viene mostrata la seguente finestra: Passo 2: Selezionare la R400Devie he si vuole attivare e premere il pulsante Attiva Servizio. Viene mostrata la seguente finestra di ollegamento: GPL4i 16

17 Inserire un nome di utente IBM i e la sua password. Se si vuole memorizzare l utente per il prossimo login liare su Login automatio. Sarà possibile in seguito eliminare questa opzione seguendo la proedura Modifia di una R400Devie. Se nella finestra di ollegamento viene premuto il tasto Annulla o se il ollegamento non è riusito, viene omunque visualizzata l iona R400Devie ma il suo stato è rosso ossia non attiva. Nella barra di avvio programmi appare una iona verde quando la R400Devie diventa attiva: Durante il primo avvio della R400Devie, vengono installati automatiamente i R400Module più reenti. In questo aso una videata simile alla seguente appare a video. Lasiare he questa proedura finisa. Passo 3: Per disattivare la Devie selezionare on il tasto destro del mouse l iona verde della R400Devie. (E verde quando è attiva) GPL4i 17

18 GPL4i 18 Selezionare Disattiva onnessione.

19 Aggiunta speifihe di instradamento Il omando di aggiunta speifihe di instradamento ADDGPLE permette di fornire ad una Devie reata nel runtime le informazioni neessarie per eseguire le funzionalità del modulo GPL4i. Per assegnare le funzionalità GPL4i alla Devie reata di default on l'installazione del runtime laniare una volta sola il omando seguente ADDGPLE JTJT GPL4i 19

20 Proedura di onversione Spool In questo apitolo vengono desritte le omponenti he interagisono per realizzare una proedura di onversione di un file in Spool in un doumento Pdf. Nei seguenti omandi si assume he sia stata seguita la proedura di installazione mantenendo i default, ossia sia stata ripristinata la libreria mantenendo il nome originale. Il suffisso india la versione del prodotto: Versione 02 Release 00 Modifia 00. Per aedere al omando di gestione delle proedure di onversione seguire le seguenti operazioni: Passo 1: Collegarsi al IBM i on l utente R4SP La password è stata selta nella proedura di installazione GPL4i. Viene mostrato il menù prinipale. Passo 2: Selezionare l'opzione "Gestione proedure di onversione" (Comando WRKR4SPL). Viene mostrato l'eleno delle proedure attive. Con l'installazione viene fornita una proedura di onversione di default. GPL4i 20

21 Creazione di una nuova proedura Per reare una nuova proedure premere F6=Crea proedura Assegnare un nome alla proedura e indiare quale regola GPL4i deve seguire per assegnare la proedura ad uno spool IBM i. Ad esempio se viene indiato QPDSPLIB nel "Nome file di Spool" la proedura sarà assegnata a tutti gli spool he hanno ome nome QPDSPLIB. se viene indiato anhe QPRINT in "Unità o oda" allora la proedura di onversione sarà assegnata a tutti gli spool he hanno ome nome QPDSPLIB e ome unità o oda QPRINT. Modifia di una proedura Per modifiare una proedura esistente selezionare on la proedura on l'opzione 2=Modifia Quindi appliare i nuovi riteri di assegnazione della proedura di onversione Selta della proedura di onversione Il sistema GPL4i determina quale proedura di onversione utilizzare per onvertire uno Spool in un doumento Pdf seguendo l'ordine on ui le proedure di onversione sono state organizzate. GPL4i 21

22 Ad esempio se l'ordine delle proedure fosse il seguente Se un file di Spool on nome QPDSPLIB dovesse essere onvertito in un doumento Pdf da GPL4i, il sistema appliherebbe la proedura di onversione QPDSPLIB. Se invee l'ordine fosse il seguente Se un file di Spool on nome QPDSPLIB dovesse essere onvertito in un doumento Pdf da GPL4i, il sistema appliherebbe la proedura di onversione DEFAULT_132_066. Per modifiare la sequenza delle proedure modifiare il valore indiato in nella olonna Se Assegnazione di un modello La proedura di onversione analizzerà le pagine di un file in Spool e produrrà tante pagine in un file.pdf. Per ogni pagina dello spool seglierà da un modello un Form. Questi Form devono essere prodotti on qualsiasi strumento di generazione Form.pdf (Illustrator, Adobe Arobat writer e) e devono essere raggruppati in un file.zip da ariare su IBM i. Per assegnare questo modello alla proedura di onversione selezionare la proedura on l'opzione M=Gestione modelli Pdf Selezionare dall'eleno il modello oppure ensirne uno nuovo premendo F6=Assegna moduli Pdf a proedura Inserire il nome del file.zip suddetto ome mostra l immagine seguente: nella omposizione del modello è possibile utilizzare alune variabili [&ROOT]/ProdData/[&JTJT]/modules/[&R4SP]/prefinati/DEFAULT_132_066. zip [&ROOT] india la root di installazione del runtime /jetlab è il default [&JTJT] india il nome della libreria di runtime JTJT è il default GPL4i 22

23 [&R4SP] india il nome della libreria di installazione GPL4i. R4SP è il default Eventi di una proedura di onversione Si tratta dell eleno degli eventi he devono essere analizzati dalla proedura di onversione del file di Spool. Per aedere agli eventi ontrollati da una proedura di onversione selezionare la proedura on l'opzione E=Eventi Premere il tasto funzione F6=Aggiungi evento Per assegnare un nuovo evento alla proedura di onversione Al verifiarsi dell evento il sistema elabora le azioni assegnate all evento stesso. Segue l eleno degli eventi possibili: *START Inizio fase di analisi del file in Spool. *END Analisi Spool terminata. Tutte le pagine sono state analizzate. *START_PAGE La proedura di onversione ha iniziato ad elaborare una nuova pagina *END_PAGE La proedura di onversione ha finito di elaborare la pagina orrente *FIRST_PAGE La proedura di onversione ha finito di elaborare la prima pagina dello Spool *LAST_PAGE La proedura di onversione ha finito di elaborare l'ultima pagina dello Spool GPL4i 23

24 *CUSTOM Evento definito dall utente. In questo aso l utente deve definire le ondizioni verifiate le quali l evento viene onsiderato. Le ondizioni riguardano la presenza di determinati ontenuti nella pagina dello Spool. Ad esempio, Se a riga 2 olonna 15 è presente la sritta Fattura. GPL4i 24

25 Azioni di una proedura di onversione Si tratta dell eleno della attività assegnate ad un evento inserito nella proedura di onversione. Al verifiarsi dell evento vengono attivate in sequenza tutte le azioni assegnate all evento stesso. Per assegnare una azione ad un evento selezionare la proedura di onversione on l'opzione E=Eventi quindi selezionare l'evento on l'opzione A=Gestione azioni Premendo il tasto F10=Gestione azioni si aede all'eleno delle azioni disponibili e da qui è possibile selezionare l'azione da assegnare all'evento. GPL4i 25

26 Segue l eleno delle possibili azioni: *MODULE In questa azione viene stabilito quale Form utilizzare per onvertire la pagina dello Spool in una pagina del doumento Pdf. In questa fase viene stabilito quale informazione ontenuta nella pagina dello spool deve essere opiata nel Form e in quale ampo. Ad esempio l'informazione he si trova a riga 5 olonna 20 viene opiata nel ampo NumeroFattura del Form fattura.pdf. *ATTRIBUTE In questa azione viene definito l eleno dei meta dati da assegnare al doumento Pdf generato. Questi Meta dati sono neessari nel momento in ui tra i servizi assegnati al doumento è attivo un sevizio di arhiviazione. Queste informazioni sono quindi utilizzate per indiizzare e arhiviare il doumento stesso *VARIABLE In questa azione viene definito l eleno delle variabili he devono essere ariate dalla pagina. Ad esempio il numero fattura si trova a riga 5 olonna 60. Il ontenuto viene assegnato alla variabile &NFATT he sarà in seguito utilizzata per assegnare un nome univoo al doumento pdf : Fattura numero [&NFATT].pdf. *CUT Utile per produrre più pdf da un solo file di Spool. GPL4i 26

27 Ad esempio, in uno spool sono presenti 2 fatture e si vogliono generare due doumenti Pdf distinti. Quando il numero fattura ambia rispetto alla pagina preedente viene attivata l azione suddetta. *SERVICE Vengono assegnati un eleno di servizi al doumento pdf: Invia il doumento Pdf per Salva Salva il doumento Pdf Mostra Mostra il doumento pdf generato Arhivia su DMS Client Deposita il doumento Pdf in un arhivio organizzato per tipologia doumento Stampa Stampa il pdf sulla stampante predefinita del PC he lo ha generato Fax Invia il pdf per fax Rihiesta interattiva Mostra un pannello di ontrollo dal quale l utente attiva interattivamente i servizi Arhivia su DMS Web Deposita il doumento Pdf in un arhivio Web organizzato per tipologia doumento *ALERT Vengono assegnati al verifiarsi di un evento una serie di avvisi. Sms Invia un SMS Twitter Invia un messaggio a Twitter Skype Invia un messaggio in una hat Skype o un SMS via Skype *USEREXIT Il sistema prevede la possibilità di attivare un programma utente in diversi punti della proedura di onversione. In partiolare la user exit viene attivata on l'azione *USEREXIT on l'azione *VARIABLE se sono ensite variabili di ui non è stata fornita o la riga o la olonna. Quindi sarà il programma utente a determinare in quale riga olonna della pagina dello spool si trova il valore da assegnare alla variabile. on l'azione *MODULE se sono stati ensiti ampi organizzati in un reord. In questo aso la posizione dei ampi non è fissa ma viene determinata dal programma utente he dovrà rionosere he nella riga elaborata è presente un determinato tipo di reord Il programma utente potrà attraverso una serie di API onsultate l'eleno delle variabili attive, modifiarne il ontenuto, aggiungere nuove variabili. GPL4i 27

28 Al programmatore sono fornite anhe API per la onsultazione del ontenuto della pagina orrente e della pagina preedente. Questa l interfaia del programma utente: Parametro I/O Tipo Desrizione retcode O CHAR(4) Return ode dell operazione '0000' operazione eseguita orrettamente. 'nnnn' indiare in return ode msgdta O CHAR(512) Dati di sostituzione per l emissione del identifiativo messaggio msgid msgid O CHAR(7) Identifiativo messaggio msgfilename O CHAR(10) Nome del file messaggi dove reuperare il messaggio msgfilelib O CHAR(10) Libreria del file messaggi Ht I BIN(4) Identifiativo del repository delle variabili. Le variabili posso essere gestite mediante l'uso di API. jobname I CHAR(10) Nome del job del file di spool he la proedura stà elaborando jobuser I CHAR(10) Nome utente del job del file di spool he la proedura stà elaborando jobnumber I CHAR(6) Numero del job del file di spool he la proedura stà elaborando NomeSpool I CHAR(10) Nome del file di spool he la proedura stà elaborando NumeroSpool I CHAR(6) Numero del file di spool he la proedura stà elaborando Pro I CHAR(20) Nome della proedura he si stà eseguendo Event I CHAR(35) Nome dell'evento he la proedura stà eseguendo Azione I CHAR(35) Nome dell'azione he ha attivato la user exit TipoAzione I CHAR(10) Tipo di azione he ha attivato la User Exit: *VARIABLE *MODULE *USEREXIT Lingua I CHAR(3) Identifia la lingua dei moduli da utilizzare per la generazione del pdf Devie I CHAR(10) Nome della devie a ui è stata delegata la produzione del pdf Timeout I CHAR(3) Tempo massimo di attesa di una risposta da parte della devie InfoName I CHAR(*) Variabile he termina on NULL (x'00'). Se TipoAzione = *USEREXIT Questo parametro viene ignorato Se TipoAzione = *VARIABLE India il nome della variabile. Se TipoAzione = *MODULE Se InfoName = *MODULE signifia he la user exit è stata attivata prima di stabilire quale Form utilizzare per onvertire la pagine dello spool. In InfoValue è ontenuto il nome del Form he la proedura di onversione utilizzerà. La user exit puo' modifiare il Form ambiando il ontenuto della variabile InfoValue e la sua lunghezza in llinfovalue. Se la User Exit valorizza llinfovalue = 0 non sarà impostato alun Form dalla proedura di onversione. GPL4i 28

29 La selta del Form deve essere fatta dalla user exit stessa mediante le API. Se InfoName = *BREAK signifia he la user exit è stata attivata prima di eseguire un salto pagina. La user exit puo' evitare il salto pagina valorizzando InfoValue='0' Se InfoName = *RECORD signifia he la user exit è stata attivata perhè deve stabilire se nella riga numero Riga il ui ontenuto è fornito in InfoValue e la sua lunghezza in llinfovalue è presente uno qualsiasi dei ampi dei formati reord forniti in Reords. La user exit deve inizializzare la variabile ReordsAttivi on '1' nella posizione orrispondente al reord rionosiuto nella riga Se InfoName = <nome del ampo> signifia he la user exit è stata attivata per onsentirle di sovrasrivere il valore o gli attributi del ampo nel Form. InfoValue I/O CHAR(n) Il ontenuto di questo parametro dipende dal ampo InfoName llinfovalue I/O BIN(4) Rappresenta la lunghezza di InfoValue Riga I/O BIN(4) Quando la User Exit è hiamata per l'azione *VARIABLE india la riga indiata nella definizione della variabile nell'azione indiata nel parametro Azione, Quando la User Exit è hiamata per l'azione *MODULE india la riga indiata nella definizione dei ampi nell'azione indiata nel parametro Azione Colonna I/O BIN(4) Quando la User Exit è hiamata per l'azione *VARIABLE india la olonna indiata nella definizione della variabile nell'azione indiata nel parametro Azione, Quando la User Exit è hiamata per l'azione *MODULE india la olonna indiata nella definizione dei ampi nell'azione indiata nel parametro Azione RefFld O CHAR(35) Signifiativo solo quando la User Exit è hiamata per l'azione *MODULE. India un ampo nel pdf da usare ome riferimento per il posizionamento dei ampi raggruppati in un Reord. X O BIN(4) Signifiativo solo quando la User Exit è hiamata per l'azione *MODULE. India lo spostamento di un ampo he fa parte di un Reord rispetto alla sua posizione nel Form Y I/O BIN(4) Signifiativo solo quando la User Exit è hiamata per l'azione *MODULE. India lo spostamento di un ampo he fa parte di un Reord rispetto alla posizione del ampo di riferimento Reords I CHAR(35) DIM(256) Signifiativo solo quando la User Exit è hiamata per l'azione *MODULE. Rappresenta l'eleno dei Reord definiti nell'azione nreord I BIN(4) Signifiativo solo quando la User Exit è hiamata per l'azione *MODULE. India il numero di reord definiti nell'azione GPL4i 29

30 ReordsAttivi O CHAR(256) Signifiativo solo quando la User Exit è hiamata per l'azione *MODULE. India una sequenza di CHAR orrispondenti al numero di Reords. '0' per indiare he il Reord non è presente nella riga '1' per indiare he il Reord è presente nella riga Per leggere e srivere le variabili dal repository utilizzare il seguente odie di esempio: D/COPY *LIBL/QRPGLECPY,JTLVAR D ht s 10i 0 D Index s 9b 0 D Key s 30a D Var s 32768a D VarDim s 9b 0 D ptr s * D Var2 s 32768a based(ptr) ** inserimento di una variabile eval key = ' ' + x'00' eval var = + x'00' allp insvarhdl(ht:%addr(key):%addr(var)) ** era una variabile eval key = ' '+x'00' eval index = findelementhdl( ht : %addr(key) : %san(x'00':key)-1 ) ** se variabile trovata if index >= 0 ** reupera la variabile eval Ptr = getvarhdl(ht:index) eval VarDim = %san(x'00':var2) - 1 * in Var2 è memorizzato il valore della variabile erata endif Il programma deve esser ompilato in Bind on il Programma di Servizio JTLVAR Per analizzare la pagina dello spool utilizzare il seguente odie di esempio: D/COPY *LIBL/QRPGLECPY,R4SPL GPL4i 30

31 D ptr s * D Var2 s 32768a based(ptr) D r s 10i 0 inz(5) D s 10i 0 inz(10) D urpag s 10i 0 inz(0) D prvpag s 10i 0 inz(1) * In Var2 viene opiato il ontenuto della riga 5 olonna 10 della pagina orrente eval ptr = JTSpoolGetArea( r : : urpage ) * In Var2 viene opiato il ontenuto della riga 5 olonna 10 della pagina preedente eval ptr = JTSpoolGetArea( r : : prvpage ) Attributi di una azione Ogni azione assegnata ad un evento è aratterizzata da una serie di attributi. Per aedere agli attributi di una azione selezionare la proedura di onversione on l'opzione E=Eventi quindi selezionare l'evento on l'opzione A=Gestione azioni GPL4i 31

32 Quindi selezionare l'azione on l'opzione A=Gestione attributi A seonda del tipo di azione gli attributi possono essere i seguenti: Attributi evento *CONTAINER Per l'azione di tipo *CONTAINER deve essere definito il ontenitore del doumento Pdf. nella determinazione del ontenitore è possibile utilizzare alune variabili [&PROCEDURE] assegna il doumento Pdf ad un ontenitore il ui nome onide on il nome della proedura di onversione Attributi evento *ATTRIBUTE Per l'azione di tipo *ATTRIBUTE devono essere definiti i meta dati da assegnare al doumento Pdf generato. GPL4i 32

33 Ai metadati possono anhe essere assegnate variabili ariate on l'evento *VARIABLE o da una User Exit. Alune variabili sono presenti per dafault: [&JOBNAME] india il nome del lavoro del file di spool he si stà onvertendo [&JOBUSER] india il nome del utente del lavoro del file di spool he si stà onvertendo [&JOBNBR] india il numero del lavoro del file di spool he si stà onvertendo [&SPLNAME] india il nome del file di spool he si stà onvertendo [&SPLNBR] india il numero del file di spool he si stà onvertendo Mettendo un? nelle righe Gialle è possibile aedere all'eleno delle variabili presenti Attributi evento *SERVICE Per l'azione di tipo *SERVICE devono essere definite le informazioni neessarie ad attivare i seguenti servizi: GPL4i 33

34 Per ognuno di questi servizi sono possibili una serie di attributi: Ad esempio per il servizio 2=Salva Sono possibili i seguenti attributi Mettendo un? nelle righe Gialle è possibile aedere all'eleno delle variabili presenti Mettendo un? nelle righe Verdi è possibile aedere all'eleno degli attributi disponibili per il servizio selezionato. Nel ampo "Sospendi servizio" indiare N se si vuole attivare il servizio al termine della proedura di produzione del Pdf. indiare S se si vuole assegnare al doumento il servizio ma non lo si vuole attivare al termine della proedura di produzione del Pdf. Questo parametro osì ome tutti gli attributi potranno essere sovrasritti da una User exit. Consultare la doumentazione delle API GPL4i_AddServieInfo per l'eleno degli attributi disponibili. GPL4i 34

35 Attributi evento *MODULE Per l'azione di tipo *MODULE devono essere definite le regole da seguire per inizializzare i ampi del Form pdf. In questo aso viene stabilito di utilizzare il Form DEFAULT_132_066.pdf (presente nel modello vedi apitolo assegnazione di un modello) e di assegnare al ampo RIGA tutte le righe dalla 1 alla 66. Ogni riga onterrà i dati presenti dalla olonna 1 alla 132. Nel Form saranno presenti (ome mostra l'immagine seguente) tanti ampi RIGA.<n> da <n>=0 a <n>=65 (la numerazione parte da 0) Nel ampo User Exit è possibile fornire il nome di un programma User Exit he potrebbe intervenire nell'elaborazione dell'azione modifiandone i omportamenti. Vedi ampitolo Azione di tipo User Exit. GPL4i 35

36 Per un agevole rionosimento dell'area della pagina dello spool da assegnare ad un ampo del Form è possibile premere il tasto funzione F4=Immagine Spool In questo modo viene proposta la seguente videata: qui possono essere ompilati i ampi Nome file di Spool Nome lavoro Nome utente Numero lavoro Numero spool per ariare a video l'immagine dello spool su ui si vorrà appliare la onversione. Con il tasto F6=Reupera primo Spool valido questi ampi vengono ariati in automatio andando a erare sul sistema uno Spool he rispetti le aratteristihe fornite. Se ad esempio si ompilasse solo il "Nome utente" on QPGMR, premendo il tasto F6 verrebbe ariato il primo file di Spool assegnato all'utente QPGMR. GPL4i 36

Come convertire un file in Spool in un documento Pdf personalizzato

Come convertire un file in Spool in un documento Pdf personalizzato Come onvertire un file in Spool in un doumento Pdf personalizzato Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2011 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati è un marhio di

Dettagli

Come creare un Pdf con un Barcode e una Immagine

Come creare un Pdf con un Barcode e una Immagine Come reare un Pdf on un Barode e una Immagine Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2011 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati è un marhio di JetLab S.r.l. Mirosoft,

Dettagli

R400. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati

R400. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati R400 Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati R400 è un marchio di JetLab S.r.l. Microsoft, Windows, Windows NT, Windows XP,

Dettagli

Skype4i. Copyright 1999 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati

Skype4i. Copyright 1999 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 1999 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Skype4i Copyright 2010 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Skype4i è un marchio di JetLab S.r.l. Microsoft, Windows, Windows NT, Windows

Dettagli

Portale dei Medici. Manuale Utente - Medico SIS PRJ032. Progetto APMMG. 1 Interno 2 Pubblico Controllato 3 Pubblico 9 Non Classificato

Portale dei Medici. Manuale Utente - Medico SIS PRJ032. Progetto APMMG. 1 Interno 2 Pubblico Controllato 3 Pubblico 9 Non Classificato SIS PRJ32 Portale dei Medii Manuale Utente - Medio eimedii_medio_prj32_f1.do 1. Riservato 1 SIS PRJ32 Informazioni legali Tutti i diritti sono riservati Questo doumento ontiene informazioni di proprietà

Dettagli

Twitter4i. Copyright 1999 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati

Twitter4i. Copyright 1999 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 1999 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Twitter4i Copyright 2010 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Twitter4i è un marchio di JetLab S.r.l. Microsoft, Windows, Windows NT,

Dettagli

SMS4i. Copyright 2010 2013 JETLAB S.r.l. Tutti i diritti riservati

SMS4i. Copyright 2010 2013 JETLAB S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2010 2013 JETLAB S.r.l. Tutti i diritti riservati SMS4i Copyright 2010 2011 JETLAB S.r.l. Tutti i diritti riservati SMS SMS4i è un marchio di JETLAB S.r.l. Microsoft, Windows, Windows NT, Windows

Dettagli

SMS4i. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati

SMS4i. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati SMS4i Copyright 2013 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati SMS SMS4i è un marchio di JetLab S.r.l. Microsoft, Windows, Windows NT, Windows

Dettagli

Applicazione Mobile GPL4i

Applicazione Mobile GPL4i Applicazione Mobile GPL4i Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2014 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati GPL4i è un marchio di JetLab S.r.l. Microsoft, Windows,

Dettagli

GPL4i DMS-WEB. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati

GPL4i DMS-WEB. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati GPL4i DMS-WEB Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2014 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati GPL4i è un marchio di JetLab S.r.l. Microsoft, Windows, Windows NT,

Dettagli

http://solutions.brother.com

http://solutions.brother.com PROGRAMMA PER LA CREAZIONE DI RICAMI Manuale d istruzione Visitare il sito http://solutions.brother.om per ottenere supporto sui prodotti e per le domande frequenti (FAQ). INFORMAZIONI IMPORTANTI: NORMATIVE

Dettagli

Inizio. Guida di installazione FAX-2840 / FAX-2845 FAX-2940. dalla confezione e verifica dei componenti. Nota

Inizio. Guida di installazione FAX-2840 / FAX-2845 FAX-2940. dalla confezione e verifica dei componenti. Nota Guida di installazione rapida Inizio FAX-2840 / FAX-2845 FAX-2940 Leggere innanzi tutto la Guida di siurezza prodotto e quindi la presente Guida di installazione rapida per onosere le proedure orrette

Dettagli

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a]

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a] La programmazione è l'arte di far ompiere al omputer una suessione di operazioni atte ad ottenere il risultato voluto. Srivere un programma è un po' ome dialogare ol omputer, dobbiamo fornirgli delle informazioni

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

ICEC Istituto di Certificazione per l area pelle

ICEC Istituto di Certificazione per l area pelle No:marhio_ICEC_r03_ie.do Approved by PRES. ICEC Date: 16.09.2010 Replaes: 02 Page 1 di 10 Regole d uso dei marhi di ertifiazione ICEC INDICE 1. Sopo e ampo di appliazione 1.1 Marhi di Certifiazione ISO

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente Numero riferimento: 20120101 Edizione: marzo 2012 2 Avvisi legali Copyright 2012 Hewlett-Packard Development Company,

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo Creazione di moduli Creazione di moduli Che cos'è un modulo? Un elenco di domande accompagnato da aree in cui è possibile scrivere le risposte, selezionare opzioni. Il modulo di un sito Web viene utilizzato

Dettagli

Note di release Fiery Print Controller AR-PE3, versione 1.01 per l unità AR-C330

Note di release Fiery Print Controller AR-PE3, versione 1.01 per l unità AR-C330 Note di release Fiery Print Controller AR-PE3, versione 1.01 per l unità AR-C330 Questo documento contiene informazioni relative a Fiery Print Controller AR-PE3 versione 1.01. Prima di usare l unità Fiery

Dettagli

Note di release Fiery X3e 31C-M Color Server, versione 1.0

Note di release Fiery X3e 31C-M Color Server, versione 1.0 Note di release Fiery X3e 31C-M Color Server, versione 1.0 Questo documento contiene informazioni relative al software del server Fiery X3e 31C-M Color Server, versione 1.0. Prima di usare l unità Fiery

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

MANUALE UTENTE. Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati

MANUALE UTENTE. Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati MANUALE UTENTE Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati INDICE ACCESSO AL SERVIZIO... 3 GESTIONE DESTINATARI... 4 Aggiungere destinatari singoli... 5 Importazione utenti...

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

Supplemento PostScript 3

Supplemento PostScript 3 Supplemento PostScript 3 2 3 4 Configurazione Windows Configurazione di Mac OS Utilizzo di PostScript 3 Printer Utility for Mac Leggere con attenzione il presente manuale prima di utilizzare questa macchina.

Dettagli

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario.

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario. Istruzioni per l uso (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems N. modello DP-800E / 800P / 806P Installazione Sommario Installazione Installazione del driver di

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

Infinity Connect. Guida di riferimento

Infinity Connect. Guida di riferimento Infinity Connect Guida di riferimento La flessibilità, il dinamismo e la continua ricerca di Innovazione tecnologica che, da sempre, caratterizzano Il gruppo Zucchetti, hanno consentito la realizzazione

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

Note di release Fiery Print Controller AR-PE3, versione 1.0 per AR-C330

Note di release Fiery Print Controller AR-PE3, versione 1.0 per AR-C330 Note di release Fiery Print Controller AR-PE3, versione 1.0 per AR-C330 Questo documento contiene informazioni relative a Fiery Print Controller AR-PE3 versione 1.0. Prima di usare l unità Fiery Print

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma di gestione della fatturazione. BDWinfatture 2007. Versione 6.0

MANUALE OPERATIVO. Programma di gestione della fatturazione. BDWinfatture 2007. Versione 6.0 MANUALE OPERATIVO Programma di gestione della fatturazione BDWinfatture 2007 Versione 6.0 MANUALE OP ERAT I V O BDWinfatture Belvedere Daniele Software Via Petitti, 25 10017 Montanaro (To) info@belvederesoftware.it

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Datalogger Grafico Aiuto Software

Datalogger Grafico Aiuto Software Datalogger Grafico Aiuto Software Versione 2.0, 7 Agosto 2007 Per ulteriori informazioni consultare il manuale d'uso incluso nel disco programma in dotazione. INDICE Installazione del software grafico.

Dettagli

Note di release Fiery PRO 80 80C-KM Color Server versione 1.0

Note di release Fiery PRO 80 80C-KM Color Server versione 1.0 Note di release Fiery PRO 80 80C-KM Color Server versione 1.0 Questo documento contiene informazioni relative a Fiery PRO 80 80C-KM Color Server. Prima di usare Fiery PRO 80, distribuire una copia di queste

Dettagli

Aztec Informatica CARL 10.0. Carico Limite e Cedimenti MANUALE D USO

Aztec Informatica CARL 10.0. Carico Limite e Cedimenti MANUALE D USO Azte Informatia CARL 10.0 Cario Limite e Cedimenti MANUALE D USO Copyright 1999-2010 Azte Informatia s.r.l. Tutti i diritti riservati. Qualsiasi doumento tenio he venga reso disponibile da Azte Informatia

Dettagli

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni > P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.4 - lunedì 29 ottobre 2012) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE DATI

Dettagli

Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista

Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1 Introduzione 3 2 Moduli dell applicazione 3 3 Installazione 4 3.1 Installazione da Setup Manager 4 3.2 Installazione da pacchetto

Dettagli

XnView. Visualizzatore/Convertitore di formato per immagini. Guida di riferimento alle funzionalità principali

XnView. Visualizzatore/Convertitore di formato per immagini. Guida di riferimento alle funzionalità principali XnView Visualizzatore/Convertitore di formato per immagini Guida di riferimento alle funzionalità principali Questa guida è stata realizzata dall'aiuto in linea di XnView ed ha lo scopo di essere un riferimento

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

SHARP TWAIN AR/DM. Manuale dell'utente

SHARP TWAIN AR/DM. Manuale dell'utente SHARP TWAIN AR/DM Manuale dell'utente Copyright 2001 di Sharp Corporation. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione, l'adattamento o la traduzione senza previa autorizzazione scritta, salvo

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

Fiery EX4112/4127. Programmi di utilità

Fiery EX4112/4127. Programmi di utilità Fiery EX4112/4127 Programmi di utilità 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO CONVERTITORE PDF WSO2PDF 1.00

INSTALLAZIONE E UTILIZZO CONVERTITORE PDF WSO2PDF 1.00 Pagina 1 di 16 INSTALLAZIONE E UTILIZZO CONVERTITORE PDF WSO2PDF 1.00 1 SCOPO Lo scopo di questo documento è di fornire supporto tecnico per l installazione e la configurazione del prodotto Convertitore

Dettagli

Server USB Manuale dell'utente

Server USB Manuale dell'utente Server USB Manuale dell'utente - 1 - Copyright 2010Informazioni sul copyright Copyright 2010. Tutti i diritti riservati. Disclaimer Incorporated non è responsabile per errori tecnici o editoriali od omissioni

Dettagli

CARL 10.0 MANUALE D USO. Aztec Informatica CARL 10.0. Carico Limite e Cedimenti MANUALE D USO

CARL 10.0 MANUALE D USO. Aztec Informatica CARL 10.0. Carico Limite e Cedimenti MANUALE D USO CARL 10.0 MANUALE D USO Azte Informatia CARL 10.0 Cario Limite e Cedimenti MANUALE D USO 0 1 CARL 10.0 MANUALE D USO Copyright 1999-2009 Azte Informatia S.r.l. Tutti i diritti riservati. Qualsiasi doumento

Dettagli

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen Prerequisiti Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen L opzione Touch è disponibile per le versioni Vendite, Azienda Light e Azienda Pro; per sfruttarne al meglio

Dettagli

Istruzioni per l uso. Software (Fax Driver) Per sistemi di imaging digitale. Descrizione generale. Requisiti di sistema. Configurazione di.

Istruzioni per l uso. Software (Fax Driver) Per sistemi di imaging digitale. Descrizione generale. Requisiti di sistema. Configurazione di. Istruzioni per l uso Software (Fax Driver) Per sistemi di imaging digitale Invio di un documento Configurazione di sistema Descrizione generale Requisiti di sistema Prima di utilizzare questo software,

Dettagli

Guida installazione Winasped 4 Data ultima revisione della guida: 12-05-2014

Guida installazione Winasped 4 Data ultima revisione della guida: 12-05-2014 Guida installazione Winasped 4 Data ultima revisione della guida: 12-05-2014 Winasped è un'applicazione di tipo client - server pertando è composta da due parti: un programma client e uno server. Di seguito

Dettagli

Posta Elettronica Certificata. Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies

Posta Elettronica Certificata. Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail Light di Telecom Italia Trust Technologies Documento Interno Pag. 1 di 28 Indice degli argomenti Indice degli argomenti... 2 1 Introduzione...

Dettagli

Integrazione alla guida utente 1

Integrazione alla guida utente 1 RELEASE Versione 20090300 Applicativo: TeamPortal Oggetto: Rilascio versione completa Versione: 20090300 (Versione completa) Data di rilascio: 23.10.2009 Requisiti ambiente Windows Windows Versione 2000

Dettagli

Guida rapida alla creazione di cruciverba in stile italiano

Guida rapida alla creazione di cruciverba in stile italiano Introduzione a versione 8 Guida rapida alla creazione di cruciverba in stile italiano Crossword Compiler è un programma scritto da Antony Lewis Manuale scritto da Redi Vedovato 18 Ottobre 2007 SOMMARIO

Dettagli

Z3 B1 Message Addon Invio Massivo Documenti via Email e Fax per SAP Business One

Z3 B1 Message Addon Invio Massivo Documenti via Email e Fax per SAP Business One Z3 B1 Message Addon Invio Massivo Documenti via Email e Fax per SAP Business One Manuale Z3 B1 Message Versione 2.60 Pagina 1 di 19 Sommario Introduzione... 3 Installazione... 3 Attivazione... 3 Configurazione...

Dettagli

FAXBOX. Manuale utente

FAXBOX. Manuale utente FAXBOX Manuale utente Client di posta elettronica Outlook Version 3.5.2 Sommario INFORMAZIONI SULLA DOCUMENTAZIONE...4 INFORMAZIONI SPECIFICHE DELLA PROPRIA AZIENDA...5 DAL CLIENT DI POSTA ELETTRONICA...6

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Versione ridotta Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client 21 1 - Prerequisiti

Dettagli

AR-5316E/5320E Manuale Online Inizio

AR-5316E/5320E Manuale Online Inizio AR-56E/50E Manuale Online Inizio Cliccare il tasto "Inizio". Introduzione Questo manuale descrive le funzioni di stampa del sistema multifunzione digitale AR-56E/50E. Per informazioni sui seguenti argomenti,

Dettagli

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Maggio 2012 Sommario Capitolo 1: Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook... 5 Presentazione di Conference Manager per Microsoft Outlook...

Dettagli

Note di release per l utente per Xerox EX Print Server Powered by Fiery per Xerox Color C75 Press, versione 1.0

Note di release per l utente per Xerox EX Print Server Powered by Fiery per Xerox Color C75 Press, versione 1.0 Note di release per l utente per Xerox EX Print Server Powered by Fiery per Xerox Color C75 Press, versione 1.0 Questo documento contiene importanti informazioni su questo release. Distribuire una copia

Dettagli

Alcatel-Lucent OpenTouch Connection per PC. Guida dell'utente. v2.0

Alcatel-Lucent OpenTouch Connection per PC. Guida dell'utente. v2.0 Alcatel-Lucent OpenTouch Connection per PC Guida dell'utente v2.0 8AL90632ITAAed01 Marzo 2014 Sommario 1. OpenTouch Connection per PC... 3 2. Accesso... 3 3. Menu applicazione... 4 4. Instradare le chiamate...

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Manuale SeceCBI CSE 04

Manuale SeceCBI CSE 04 Titolo Documento: Manuale SeceCBI CSE 04 Tipologia Documento: Manuale Servizi Codice Identificazione: PSECECBI04-TE-005-03-B07 Data Emissione: 2004-01-30 Pagina 1/45 Nominativo Funzione Data Firma Redazione

Dettagli

GRUPPO CAMBIELLI. Posta elettronica (Webmail) Consigli di utilizzo

GRUPPO CAMBIELLI. Posta elettronica (Webmail) Consigli di utilizzo GRUPPO CAMBIELLI Posta elettronica (Webmail) Consigli di utilizzo Questo sintetico manuale ha lo scopo di chiarire alcuni aspetti basilari per l uso della posta elettronica del gruppo Cambielli. Introduzione

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

Conosci i tuoi diritti?

Conosci i tuoi diritti? Il Regolamento Dublino e la proedura di asilo in Italia italiano Conos Guida per rihiedenti asilo Progetto ofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per i Rifugiati 2008 2013 P.A. 2010 - Azione 1.A Gente

Dettagli

Alcune configurazioni del browser Internet Explorer e del runtime Java necessarie per utilizzare l'interfaccia GIS del sistema gestionale ARTEA.

Alcune configurazioni del browser Internet Explorer e del runtime Java necessarie per utilizzare l'interfaccia GIS del sistema gestionale ARTEA. 16 maggio 2011 Alcune configurazioni del browser Internet Explorer e del runtime Java necessarie per utilizzare l'interfaccia GIS del sistema gestionale ARTEA. Leonardo Danza - leonardo.danza@artea.toscana.it

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Pagina 1 di 29 Versione Emissione Approvazione Modifiche Apportate Autore Data Autore Data 1 Maggini 01/03/06 - - Prima emissione. Pagina 2 di

Dettagli

License Service Manuale Tecnico

License Service Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1. BIM Services Console...3 1.1. BIM Services Console: Menu e pulsanti di configurazione...3 1.2. Menù Azioni...4 1.3. Configurazione...4 1.4. Toolbar pulsanti...5 2. Installazione

Dettagli

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema è un servizio del server di stampa che consente di tenere il software di sistema sul proprio server di stampa sempre aggiornato con gli

Dettagli

BIBLIO. Fabio Cannone Consulente Software. Settembre 2014. email : fabcanno@gmail.com - http://www.facebook.com/cannonefabioweb

BIBLIO. Fabio Cannone Consulente Software. Settembre 2014. email : fabcanno@gmail.com - http://www.facebook.com/cannonefabioweb Fabio Cannone Consulente Software Settembre 2014 email : fabcanno@gmail.com - http://www.facebook.com/cannonefabioweb BIBLIO è il software per la catalogazione e la gestione del prestito dei libri adottato

Dettagli

Guida rapida alle Istruzioni per l'uso

Guida rapida alle Istruzioni per l'uso RICOH TotalFlow Print Manager Guida rapida alle Istruzioni per l'uso Guida rapida Version 3.0.0 Per le informazioni non presenti in questo manuale, fare riferimento alla Guida del prodotto in uso. Leggere

Dettagli

Fiery Network Controller per DocuColor 242/252/260. Stampa da Windows

Fiery Network Controller per DocuColor 242/252/260. Stampa da Windows Fiery Network Controller per DocuColor 242/252/260 Stampa da Windows 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Introduzione all'uso della LIM

Introduzione all'uso della LIM Introduzione all'uso della LIM Download ed installazione del programma ebeam Interact 1. Scaricare il programma ebeam Interact dal sito della scuola nell'area Docenti Software per LIM del Fermi 2. Installarlo

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DI PuTTY

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DI PuTTY ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DI PuTTY Per collegarsi a Sebina bisogna utilizzare PuTTY. PuTTY è un client SSH, Telnet e Rlogin per sistemi operativi Windows. È un programma open-source ed è completamente

Dettagli

MANUALE UTENTE V.1.1

MANUALE UTENTE V.1.1 MANUALE UTENTE V.1.1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 2 Prerequisiti utilizzo sito myfasi... 4 3 Primo accesso al Sito Web... 5 4 Attivazione dispositivo USB myfasi... 9 5 Accesso al sito web tramite dispositivo

Dettagli

http://www.computerscenter.com

http://www.computerscenter.com ccfax basta un click Manuale Istruzione Copyright dal 1988 Computers Center snc Tel. 045 6300589 Fax : 045 6333245 info@computerscenter.com http://www.computerscenter.com Gestione del Server : Prima installazione

Dettagli

Uso di Adobe PDFMaker 4.05 per Microsoft Word 97, Word 2000, PowerPoint 97 e PowerPoint 2000

Uso di Adobe PDFMaker 4.05 per Microsoft Word 97, Word 2000, PowerPoint 97 e PowerPoint 2000 ADOBE ACROBAT 4.0 Manuale dell utente 1 Uso di Adobe PDFMaker 4.05 per Microsoft Word 97, Word 2000, PowerPoint 97 e PowerPoint 2000 Adobe PDFMaker 4.05 consente di creare documenti PDF (Portable Document

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

STAMPANTE LASER SAMSUNG Guida dell utente. Samsung IPP1.1 Software

STAMPANTE LASER SAMSUNG Guida dell utente. Samsung IPP1.1 Software STAMPANTE LASER SAMSUNG Guida dell utente Samsung IPP1.1 Software SOMMARIO Introduzione... 1 Definizione di IPP?... 1 Definizione di Samsung IPP Software?... 1 Installazione... 2 Requisiti di sistema...

Dettagli

Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente

Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente 2 Retrospect 9 Manuale dell'utente Appendice www.retrospect.com 2011 Retrospect, Inc. Tutti i diritti riservati. Manuale per l'utente Retrospect 9,

Dettagli

Software centralizzazione per DVR

Software centralizzazione per DVR Software centralizzazione per DVR Manuale installazione ed uso 2 INTRODUZIONE Il PSS (Pro Surveillance System) è un software per PC utilizzato per gestire DVR e/o telecamere serie VKD. Tramite esso è possibile

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-504T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT Pagina 1 di 36 Requisiti necessari all installazione... 3 Configurazione del browser (Internet Explorer)... 4 Installazione di una nuova Omnistation... 10 Installazione

Dettagli

Guida all utilizzo del pacchetto di firma digitale

Guida all utilizzo del pacchetto di firma digitale 1 di 13 Guida all utilizzo del pacchetto di firma digitale 2 di 13 INDICE 1 Introduzione... 3 2 Installazione... 4 2.1 Passi comuni per l installazione dei token/smartcard... 4 2.2 Elenco smartcard/token

Dettagli

Guida per il Terminal Client

Guida per il Terminal Client Guida per il Terminal Client Guida all installazione, configurazione ed utilizzo dei terminal client Maggio 2016 1. INTRODUZIONE... 2 1.1 PREREQUISITI HW/SW/RETE... 2 1.2 GESTIONE DELLE STAMPE... 3 2.

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Posta Elettronica PERSOCIV. WEBMAIL - manuale utente -

Posta Elettronica PERSOCIV. WEBMAIL - manuale utente - Posta Elettronica PERSOCIV WEBMAIL - manuale utente - versione 1.1 25 Novembre 2008 Pagina 1 di 30 Elenco delle Modifiche: Num. Data Pag. Contenuto 1 07/11/2008 4 Aggiornamento della premessa. 2 07/11/2008

Dettagli

PSG Manuale Utente. PSG Manuale Utente

PSG Manuale Utente. PSG Manuale Utente PSG Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 49 Versione 2.00 del 29/06/2015 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-4 2 Pre requisiti... 2-4 3 Obiettivi... 3-4 4 Durata della formazione... 4-4 5 Introduzione

Dettagli

1. Avviare il computer

1. Avviare il computer Guida n 1 1. Avviare il computer 2. Spegnere correttamente il computer 3. Riavviare il computer 4. Verificare le caratteristiche di base del computer 5. Verificare le impostazioni del desktop 6. Formattare

Dettagli

Manuale. Outlook. Outlook 2000

Manuale. Outlook. Outlook 2000 Manuale di Outlook Outlook 2000 SOMMARIO Premessa... 4 Lettura posta... 5 Invio posta... 5 Composizione posta mediante inserimento testo...6 Stampa posta... 6 Indirizzamento posta mediante inserimento

Dettagli

Schedulatore di Job Release 4.0

Schedulatore di Job Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Schedulatore di Job Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright.

Dettagli

Microsoft Excel Lezione 2

Microsoft Excel Lezione 2 Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Excel Lezione 2 Esercitatore: Fabio Palopoli Formattazione del foglio di lavoro Cella [1/4 1/4] Formati numerici: menu Formato/Celle, scheda Numero Pulsante

Dettagli

A-61629_it. Smart Touch versione 1.4

A-61629_it. Smart Touch versione 1.4 A-61629_it Smart Touch versione 1.4 Utilizzo della funzione Smart Touch Indice Cenni preliminari... 1 Avvio di Smart Touch... 2 Utilizzo di Smart Touch con i numeri delle funzioni e le attività predefinite...

Dettagli