CONGEDO DI MATERNITÀ DOPO il decreto legislativo n. 80

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONGEDO DI MATERNITÀ DOPO il decreto legislativo n. 80"

Transcript

1 CONGEDO DI MATERNITÀ DOPO il decreto legislativo n. 80 PERIODO TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTAMENTO PREVIDENZIALE 5 MESI di cui 2 mesi prima della data presunta del parto 3 mesi dopo il parto IN ASSENZA DI RISCHI PUÒ ESSERE FLESSIBILE 1 mese prima della data presunta del parto 4 mesi dopo il parto PUÒ ESSERE Anticipata in caso di lavoro pregiudizievole Posticipata a 7 mesi dopo il parto per lavorazioni nocive 80% della retribuzione Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali In caso di parto avvenuto prima della data presunta i giorni di congedo non goduti sono aggiunti al periodo successivo al parto, anche se l aggiunta comporta il superamento dei 5 mesi complessivi. Il periodo di congedo, in caso di ricovero documentato del bambino in una struttura pubblica o privata, può essere sospeso tutto o in parte e rinviato alla data di dimissione del bambino. A tal fine è necessario che venga attestata dal medico la compatibilità dello stato di salute della donna con la ripresa dell attività lavorativa.

2 CONGEDO DI MATERNITÀ PRIMA del decreto legislativo n. 80 PERIODO TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTAMENTO PREVIDENZIALE 5 MESI di cui 2 mesi prima della data presunta del parto 3 mesi dopo il parto IN ASSENZA DI RISCHI PUÒ ESSERE FLESSIBILE 1 mese prima della data presunta del parto 4 mesi dopo il parto PUÒ ESSERE Anticipata in caso di lavoro pregiudizievole Posticipata a 7 mesi dopo il parto per lavorazioni nocive 80% della retribuzione Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali In caso di parto avvenuto prima della data presunta i giorni di congedo non goduti sono aggiunti al periodo successivo al parto.

3 CONGEDO DI MATERNITÀ IN CASO DI ADOZIONE E AFFIDAMENTO DOPO il decreto legislativo n. 80 ADOZIONE AFFIDAMENTO DURATA 5 mesi 3 mesi PERIODO Nazionale: dopo l ingresso in famiglia Internazionale: prima o dopo l effettivo ingresso del minore in Italia, purché per i periodi precedenti sia certificata la durata del periodo di permanenza all estero, dall Ente incaricato di curare la procedura di adozione Entro 5 mesi dall affidamento TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTEMENTO PREVIDENZIALE 80% della retribuzione Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali ADOZIONE INTERNAZIONALE: QUALORA LA LAVORATRICE INTENDA UTILIZZARE IL PERIODO DI CONGEDO DOPO L INGRESSO DEL MINORE IN ITALIA I PERIODI DI PERMANENZA ALL ESTERO POSSONO ESSERE OGGETTO DI CONGEDO SENZA ASSEGNI Il periodo di congedo, in caso di ricovero documentato del bambino in una struttura pubblica o privata, può essere sospeso tutto o in parte e rinviato alla data di dimissione del bambino. A tal fine è necessario che venga attestata dal medico la compatibilità dello stato di salute della donna con la ripresa dell attività lavorativa.

4 CONGEDO DI MATERNITÀ IN CASO DI ADOZIONE E AFFIDAMENTO PRIMA il decreto legislativo n. 80 ADOZIONE AFFIDAMENTO DURATA 5 mesi 3 mesi PERIODO Nazionale: dopo l ingresso in famiglia Internazionale: prima o dopo l effettivo ingresso del minore in Italia, purché per i periodi precedenti sia certificata la durata del periodo di permanenza all estero, dall Ente incaricato di curare la procedura di adozione Entro 5 mesi dall affidamento TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTEMENTO PREVIDENZIALE 80% della retribuzione Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali ADOZIONE INTERNAZIONALE: QUALORA LA LAVORATRICE INTENDA UTILIZZARE IL PERIODO DI CONGEDO DOPO L INGRESSO DEL MINORE IN ITALIA I PERIODI DI PERMANENZA ALL ESTERO POSSONO ESSERE OGGETTO DI CONGEDO SENZA ASSEGNI

5 CONGEDO DI MATERNITÀ PER LE LAVORATRICI ISCRITTE ALLA GESTIONE SEPARATA DOPO il decreto legislativo n. 80 L indennità di maternità per le lavoratrici iscritte alla Gestione Separata spetta se sono iscritte alla gestione in via esclusiva e in presenza di 3 mesi di contribuzione nei 12 precedenti l inizio del congedo. L indennità spetta anche qualora il committente non abbia provveduto all effettivo versamento della relativa contribuzione. L astensione è condizione necessaria ai fini del diritto all indennità. PERIODO TRATTAMENTO ECONOMICO Spettante per il periodo di effettiva astensione TRATTAMENTO PREVIDENZIALE Spettante per il periodo di effettiva astensione 5 MESI di cui 2 mesi prima della data presunta del parto 3 mesi dopo il parto IN ASSENZA DI RISCHI PUÒ ESSERE FLESSIBILE 1 mese prima della data presunta del parto 4 mesi dopo il parto Solo per Co.Co.Co e Co.Co.Pro PUÒ ESSERE Anticipata in caso di lavoro pregiudizievole Posticipata a 7 mesi dopo il parto per lavorazioni nocive Indennità giornaliera: 80% di 1/365 del reddito derivante dall attività che da titolo all iscrizione Giornate indennizzabili: quelle contenute nel periodo di calendario comprese le festività Accredito contribuzione figurativa ADOZIONE E AFFIDAMENTO: IN TALI CASI IL PERIODO È DI 5 MESI DALL INGRESSO DEL MINORE IN FAMIGLIA O IN ITALIA In caso di parto avvenuto prima della data presunta i giorni di congedo non goduti sono aggiunti al periodo successivo al parto, anche se l aggiunta comporta il superamento dei 5 mesi complessivi. Il periodo di congedo, in caso di ricovero documentato del bambino in una struttura pubblica o privata, può essere sospeso tutto o in parte e rinviato alla data di dimissione del bambino. A tal fine è necessario che venga attestata dal medico la compatibilità dello stato di salute della donna con la ripresa dell attività lavorativa.

6 CONGEDO DI MATERNITÀ PER LE LAVORATRICI ISCRITTE ALLA GESTIONE SEPARATA PRIMA del decreto legislativo n. 80 L indennità di maternità per le lavoratrici iscritte alla Gestione Separata spetta se sono iscritte alla gestione in via esclusiva e in presenza di 3 mesi di contribuzione nei 12 precedenti l inizio del congedo. L astensione è condizione necessaria ai fini del diritto all indennità. PERIODO 5 MESI di cui 2 mesi prima della data presunta del parto 3 mesi dopo il parto IN ASSENZA DI RISCHI PUÒ ESSERE FLESSIBILE 1 mese prima della data presunta del parto 4 mesi dopo il parto Solo per Co.Co.Co e Co.Co.Pro PUÒ ESSERE Anticipata in caso di lavoro pregiudizievole Posticipata a 7 mesi dopo il parto per lavorazioni nocive TRATTAMENTO ECONOMICO Spettante per il periodo di effettiva astensione Indennità giornaliera: 80% di 1/365 del reddito derivante dall attività che da titolo all iscrizione Giornate indennizzabili: quelle contenute nel periodo di calendario comprese le festività TRATTAMENTO PREVIDENZIALE Spettante per il periodo di effettiva astensione Accredito contribuzione figurativa ADOZIONE E AFFIDAMENTO: IN TALI CASI IL PERIODO È DI 3 MESI DALL INGRESSO DEL MINORE IN FAMIGLIA O IN ITALIA In caso di parto avvenuto prima della data presunta i giorni di congedo non goduti sono aggiunti al periodo successivo al parto.

7 INDENNITÀ DI MATERNITÀ nei casi di risoluzione del rapporto di lavoro DOPO il decreto legislativo n. 80 L indennità di maternità è corrisposta anche nei casi in cui durante il godimento della prestazione la lavoratrice sia licenziata per i seguenti motivi. Colpa grave da parte della lavoratrice, costituente giusta causa per la risoluzione del rapporto di lavoro; Cessazione dell attività dell azienda cui è addetta; Ultimazione della prestazione per la quale la lavoratrice è stata assunta o di risoluzione del rapporto di lavoro per la scadenza del termine. Inoltre, l indennità di maternità spetta anche nei casi in cui la lavoratrice all inizio del periodo di congedo non si trovi in condizione attiva ma ricorrano le condizioni indicate in tabella. Condizione della lavoratrice al momento dell inizio del congedo Assenti dal lavoro senza retribuzione Disoccupate In godimento dell indennità di disoccupazione comunque denominata In godimento di indennità di mobilità In godimento di cassa integrazione Disoccupata non in godimento dell indennità di disoccupazione perché non destinataria della relativa assicurazione Periodo intercorrente tra la cessazione o sospensione dell attività lavorativa e l inizio del congedo Requisiti richiesti per il diritto all indennità di maternità / NOTE 60 giorni Oltre 60 giorni Oltre 60 giorni Oltre 60 giorni e non oltre 180 Le indennità corrisposte sono sostituite dalla maternità e ripristinate alla fine per il periodo residuo. La sospensione non incide sulla durata dell altro trattamento che verrà erogato per il periodo complessivo già previsto. Le indennità corrisposte sono sostituite dalla maternità e ripristinate alla fine per il periodo di congedo. 26 contributi settimanali nel biennio precedente la cessazione del rapporto di lavoro

8 INDENNITÀ DI MATERNITÀ nei casi di risoluzione del rapporto di lavoro PRIMA il decreto legislativo n. 80 L indennità di maternità è corrisposta anche nei casi in cui durante il godimento della prestazione la lavoratrice sia licenziata per i seguenti motivi. Cessazione dell attività dell azienda cui è addetta; Ultimazione della prestazione per la quale la lavoratrice è stata assunta o di risoluzione del rapporto di lavoro per la scadenza del termine. Inoltre, l indennità di maternità spetta anche nei casi in cui la lavoratrice all inizio del periodo di congedo non si trovi in condizione attiva ma ricorrano le condizioni indicate in tabella. Condizione della lavoratrice al momento dell inizio del congedo Assenti dal lavoro senza retribuzione Disoccupate In godimento dell indennità di disoccupazione comunque denominata In godimento di indennità di mobilità In godimento di cassa integrazione Disoccupata non in godimento dell indennità di disoccupazione perché non destinataria della relativa assicurazione Periodo intercorrente tra la cessazione o sospensione dell attività lavorativa e l inizio del congedo Requisiti richiesti per il diritto all indennità di maternità / NOTE 60 giorni Oltre 60 giorni Oltre 60 giorni Oltre 60 giorni e non oltre 180 Le indennità corrisposte sono sostituite dalla maternità e ripristinate alla fine per il periodo residuo. La sospensione non incide sulla durata dell altro trattamento che verrà erogato per il periodo complessivo già previsto. Le indennità corrisposte sono sostituite dalla maternità e ripristinate alla fine per il periodo di congedo. 26 contributi settimanali nel biennio precedente la cessazione del rapporto di lavoro

9 CONGEDO DI PATERNITÀ DOPO il decreto legislativo n. 80 CONDIZIONI: il padre lavoratore ha diritto al congedo per la durata complessiva che spetterebbe alla madre o alla parte residua qualora la madre ne abbia fruito in parte oltre che nei casi di morte e grave infermità della madre o di abbandono e di affidamento esclusivo del bambino anche quando la madre sia lavoratrice autonoma, e come tale, avente diritto ad una indennità di maternità. PADRI LAVORATORI TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTAMENTO PREVIDENZIALE Lavoratore dipendente anche nel caso in cui la madre sia lavoratrice autonoma Lavoratore autonomo Libero professionista 80% della retribuzione Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali

10 CONGEDO DI PATERNITÀ PRIMA del decreto legislativo n. 80 CONDIZIONI: il padre lavoratore dipendente ha diritto al congedo per la durata complessiva che spetterebbe alla madre o alla parte residua qualora la madre ne abbia fruito in parte oltre che nei casi di morte e grave infermità della madre o di abbandono e di affidamento esclusivo del bambino quando la madre sia lavoratrice dipendente. PADRI LAVORATORI TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTAMENTO PREVIDENZIALE Lavoratore dipendente solo nel caso in cui la madre sia lavoratrice dipendente 80% della retribuzione Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali

11 CONGEDO PARENTALE DOPO il decreto legislativo n. 80 PERIODO: durante i primi 12 anni di vita del bambino, ovvero nei 12 anni successivi all ingresso in famiglia in caso di affidamento o adozione. DURATA: sei mesi per la madre che può usufruirne dopo l astensione obbligatoria e sette mesi per il padre, per un periodo complessivo pari a dieci mesi. Tale limite è elevato ad undici nel caso in cui il padre fruisca di almeno tre mesi. In caso di unico genitore il limite è di dieci mesi. MADRE PADRE RESIDUO di cui 6 di cui 7 di cui 7 di cui 8-9 di cui 9-10 di cui di cui 4 per la madre 3 per la madre 2 per la madre 5 per la madre 6 per la madre 6 per la madre 6 per la madre Il congedo comporta un trattamento economico e previdenziale diverso a seconda del periodo in cui viene fruito, secondo quanto indicato in tabella. PERIODO - DURATA TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTAMENTO PREVIDENZIALE Entro i 6 anni del bambino e nel limite di 6 mesi complessivi 30% della retribuzione senza condizioni Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali Tra i 6 anni e gli 8 anni di vita del bambino Per il periodo residuo successivo ai 6 mesi complessivi Tra gli 8 e i 12 anni di vita del bambino 30% della retribuzione in presenza del requisito reddituale (reddito personale annuo compreso entro 2,5 l importo del trattamento minimo) Non indennizzato Accredito contribuzione figurativa anche in assenza del diritto all indennità economica Valore retributivo = 2 volte l assegno sociale (in proporzione) con possibilità di riscatto o VV ad integrazione Il congedo può essere frazionato ad ore secondo quanto previsto dalla contrattazione collettiva. In assenza di contrattazione può essere usufruito nel limite del 50% dell orario medio giornaliero previsto nelle quattro settimane precedenti l inizio del congedo.

12 CONGEDO PARENTALE PRIMA del decreto legislativo n. 80 PERIODO: durante i primi 8 anni di vita del bambino, ovvero negli 8 anni successivi all ingresso in famiglia in caso di affidamento o adozione. DURATA: sei mesi per la madre che può usufruirne dopo l astensione obbligatoria e sette mesi per il padre, per un periodo complessivo pari a dieci mesi. Tale limite è elevato ad undici nel caso in cui il padre fruisca di almeno tre mesi. In caso di unico genitore il limite è di dieci mesi. MADRE PADRE RESIDUO di cui 6 di cui 7 di cui 7 di cui 8-9 di cui 9-10 di cui di cui 4 per la madre 3 per la madre 2 per la madre 5 per la madre 6 per la madre 6 per la madre 6 per la madre Il congedo comporta un trattamento economico e previdenziale diverso a seconda del periodo in cui viene fruito, secondo quanto indicato in tabella. PERIODO - DURATA TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTAMENTO PREVIDENZIALE Entro i 3 anni del bambino e nel limite di 6 mesi complessivi Dopo i 3 anni di vita del bambino Per il periodo residuo successivo ai 6 mesi complessivi 30% della retribuzione senza condizioni 30% della retribuzione in presenza del requisito reddituale (reddito personale annuo compreso entro 2,5 l importo del trattamento minimo) Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali Accredito contribuzione figurativa anche in assenza del diritto all indennità economica Valore retributivo = 2 volte l assegno sociale (in proporzione) con possibilità di riscatto o VV ad integrazione Il congedo può essere frazionato ad ore secondo quanto previsto dalla contrattazione collettiva.

13 CONGEDO PARENTALE IN CASO DI MINORE CON HANDICAP DOPO il decreto legislativo n. 80 PERIODO: durante i primi 12 anni di vita del bambino, ovvero nei 12 anni successivi all ingresso in famiglia in caso di affidamento o adozione. DURATA: per un periodo massimo di tre anni in favore della madre o, in alternativa, del padre di minore con disabilità grave fino al compimento del dodicesimo anno di vita del bambino, a condizione che non sia ricoverato a tempo pieno in una struttura sanitaria salvo che, in tal caso, sia richiesta dai sanitari la presenza del genitore. Tra congedo parentale e il suo prolungamento disabile il periodo massimo richiedibile di tre anni è la somma dell'uno con l'altro. E' quindi possibile beneficiare del prolungamento anche quando non sia stato in precedenza utilizzato o esaurito il periodo di "ordinario" congedo parentale. PERIODO TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTAMENTO PREVIDENZIALE Entro i 12 anni di vita del bambino riconosciuto con handicap in situazione di gravità e nel limite di tre anni complessivi 30% della retribuzione senza condizioni Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali

14 CONGEDO PARENTALE IN CASO DI MINORE CON HANDICAP PRIMA del decreto legislativo n. 80 PERIODO: durante i primi 8 anni di vita del bambino, ovvero negli 8 anni successivi all ingresso in famiglia in caso di affidamento o adozione. DURATA: per un periodo massimo di tre anni in favore della madre o, in alternativa, del padre di minore con disabilità grave fino al compimento dell ottavo anno di vita del bambino, a condizione che non sia ricoverato a tempo pieno in una struttura sanitaria salvo che, in tal caso, sia richiesta dai sanitari la presenza del genitore. Tra congedo parentale e il suo prolungamento disabile il periodo massimo richiedibile di tre anni è la somma dell'uno con l'altro. E' quindi possibile beneficiare del prolungamento anche quando non sia stato in precedenza utilizzato o esaurito il periodo di "ordinario" congedo parentale. PERIODO TRATTAMENTO ECONOMICO TRATTAMENTO PREVIDENZIALE Entro gli 8 anni di vita del bambino riconosciuto con handicap in situazione di gravità e nel limite di tre anni complessivi 30% della retribuzione senza condizioni Accredito contribuzione figurativa secondo le norme generali

L INDENNITÀ DI MATERNITÀ. INAPA - aprile 2012 Direzione Tutela Diritti Sociali e Formazione

L INDENNITÀ DI MATERNITÀ. INAPA - aprile 2012 Direzione Tutela Diritti Sociali e Formazione L INDENNITÀ DI MATERNITÀ 1 Decreto legislativo n. 151/2001 trattamento sostitutivo della retribuzione garantito alla lavoratrice assente dal lavoro per GRAVIDANZA in casi particolari al padre lavoratore

Dettagli

! "!#!$!%!&!'!$!#! ()!"#$"%&!'()*!

! !#!$!%!&!'!$!#! ()!#$%&!'()*! ! "!#!$!%!&!'!$!#! ()!"#$"%&!'()*! Jobs act Cosa è cambiato e cosa cambierà Conciliazione tempi di vita e lavoro Rag. Riccardo Guido Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri Riferimenti normativi:

Dettagli

Congedo parentale (astensione facoltativa) (D.Lgs. n. 151/01)

Congedo parentale (astensione facoltativa) (D.Lgs. n. 151/01) Pagina1 Congedo parentale (astensione facoltativa) (D.Lgs. n. 151/01) Lavoratori dipendenti In base agli articoli 2, 32 e seguenti del Decreto Legislativo 26 marzo 2001, n. 151 Testo unico delle disposizioni

Dettagli

Congedo di maternità. Congedo di paternità

Congedo di maternità. Congedo di paternità Maternità e Paternità Il Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e di sostegno della maternità e paternità, Dlgs 151 /2001, attualmente in vigore, armonizza e coordina tutta la

Dettagli

Roma, 13/07/2015. Ai Direttori/Dirigenti/Responsabili delle Unità Organiche e Strutture del CNR Loro Sedi USGTEP 653/15

Roma, 13/07/2015. Ai Direttori/Dirigenti/Responsabili delle Unità Organiche e Strutture del CNR Loro Sedi USGTEP 653/15 Roma, 13/07/2015 DIREZIONE CENTRALE GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Ufficio Stato Giuridico e Trattamento Economico del Personale Ai Direttori/Dirigenti/Responsabili delle Unità Organiche e Strutture del

Dettagli

CONGEDO PER MATERNITA /PATERNITA, CONGEDI PARENTALI

CONGEDO PER MATERNITA /PATERNITA, CONGEDI PARENTALI CONGEDO PER MATERNITA /PATERNITA, CONGEDI PARENTALI CONTROLLI PRENATALI L art. 14 del D. Lgs. 26/03/2001 n. 151 Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità

Dettagli

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo 1 Fondazione AVSI Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo Diritti e congedi È prevista una forma di congedo dal lavoro per il periodo di permanenza all estero per tutta la durata

Dettagli

STRUMENTI DI LAVORO. Coordinamento Donne Cisl Lombardia. Tutela della maternità/paternità e congedi parentali

STRUMENTI DI LAVORO. Coordinamento Donne Cisl Lombardia. Tutela della maternità/paternità e congedi parentali Coordinamento Donne Cisl Lombardia STRUMENTI DI LAVORO Tutela della maternità/paternità e congedi parentali La tutela della lavoratrice madre e le agevolazioni per maternità e paternità La materia è stata

Dettagli

L applicazione del D. Lgs. 15/06/2015, n. 80 attuativo della Legge delega 10/12/2014, n Dott. Manuel Sartori D.T.L. Piacenza 30/09/2015

L applicazione del D. Lgs. 15/06/2015, n. 80 attuativo della Legge delega 10/12/2014, n Dott. Manuel Sartori D.T.L. Piacenza 30/09/2015 L applicazione del D. Lgs. 15/06/2015, n. 80 attuativo della Legge delega 10/12/2014, n. 183 Dott. Manuel Sartori D.T.L. Piacenza 30/09/2015 Il D. Lgs. 15/06/2015, n. 80 La Legge delega 10/12/2014, n.

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 6 14.01.2016 La riforma dei congedi parentali Categoria: Previdenza e Lavoro Sottocategoria: Varie di Fabrizio Smorto - Gruppo

Dettagli

Tutela della maternità e della paternità. Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (G.U. n. 96 del 26 aprile 2001 S.O. n. 93/L)

Tutela della maternità e della paternità. Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (G.U. n. 96 del 26 aprile 2001 S.O. n. 93/L) Tutela della maternità e della paternità Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (G.U. n. 96 del 26 aprile 2001 S.O. n. 93/L) Lavoratrice/Lavoratore Definizione (art. 2) per «lavoratrice» o «lavoratore»,

Dettagli

per mamma e papa UIL COORDINAMENTO PARI OPPORTUNITA PATRONATO DELLA UIL

per mamma e papa UIL COORDINAMENTO PARI OPPORTUNITA PATRONATO DELLA UIL QUALI diritti per mamma e papa UIL COORDINAMENTO PARI OPPORTUNITA PATRONATO DELLA UIL UIL COORDINAMENTO PARI OPPORTUNITA PATRONATO DELLA UIL CONGEDO DI MATERNITà Nei cinque mesi di astensione obbligatoria

Dettagli

Tutela della maternità, paternità e conciliazione lavoro professionale e cura familiare

Tutela della maternità, paternità e conciliazione lavoro professionale e cura familiare Tutela della maternità, paternità e conciliazione lavoro professionale e cura familiare Attuazione legge delega 183/2014 mediante decreto legislativo n.80 del 15 giugno 2015 Prof. Stefania Scarponi Università

Dettagli

MADRI DIPENDENTI CONGEDO DI MATERNITA. La maternità è retribuita all 80%, a meno che il contratto di lavoro non preveda una retribuzione piena

MADRI DIPENDENTI CONGEDO DI MATERNITA. La maternità è retribuita all 80%, a meno che il contratto di lavoro non preveda una retribuzione piena Negli ultimi anni Jobs Act e Legge di Stabilità, hanno esteso e potenziato le tutele per maternità e paternità dei dipendenti genitori sia per i lavoratori autonomi che per i dipendenti, con relative differenze

Dettagli

Tali soggetti possono essere ricondotti a due macro-categorie:

Tali soggetti possono essere ricondotti a due macro-categorie: L INPS, nella Circolare n. 77 del 13 maggio 2013, fornisce chiarimenti in merito alle tutele previdenziali dell indennità di malattia e del trattamento economico per congedo parentale relativamente ai

Dettagli

Articolo 96 ASTENSIONE DAL LAVORO E PERMESSI PER ASSISTENZA AL BAMBINO CONGEDO DI MATERNITA (EX ASTENSIONE OBBLIGATORIA)

Articolo 96 ASTENSIONE DAL LAVORO E PERMESSI PER ASSISTENZA AL BAMBINO CONGEDO DI MATERNITA (EX ASTENSIONE OBBLIGATORIA) CONGEDO DI MATERNITA (EX ASTENSIONE OBBLIGATORIA) MADRE PADRE 5 mesi più eventuali altri periodi che siano Fino a 3 mesi (4 mesi se la madre usufruisce autorizzati dalla Direzione Provinciale del Lavoro

Dettagli

CONGEDO DAL LAVORO IN CASO DI ADOZIONE INTERNAZIONALE

CONGEDO DAL LAVORO IN CASO DI ADOZIONE INTERNAZIONALE CONGEDO DAL LAVORO IN CASO DI ADOZIONE INTERNAZIONALE 1) È PREVISTA UNA FORMA DI CONGEDO DAL LAVORO PER IL PERIODO DI PERMANENZA ALL'ESTERO PER TUTTA LA DURATA DELLA PRATICA DELL'ADOZIONE? Sì, per i lavoratori

Dettagli

Inoltre, il datore di lavoro è obbligato a rispettare, nell esecuzione del contratto di lavoro i divieti di:

Inoltre, il datore di lavoro è obbligato a rispettare, nell esecuzione del contratto di lavoro i divieti di: LEGGE 1204/1971 La tutela accordata dalla Costituzione e dalla legge alle lavoratrici madri è diretta a garantire la funzione essenziale della donna nella famiglia ed a garantirle contemporaneamente i

Dettagli

Pag. 1 di 5. Tutele per le lavoratrici madri: analogie e differenze. Titolo: Le tutele previdenziali per i genitori lavoratori

Pag. 1 di 5. Tutele per le lavoratrici madri: analogie e differenze. Titolo: Le tutele previdenziali per i genitori lavoratori Tutte le categorie di lavoratrici e lavoratori hanno oggi una tutela previdenziale per la maternità e paternità, sia in caso di parto che in caso di adozione ed affidamento di un bambino. Esistono però

Dettagli

Le tutele previdenziali per i genitori lavoratori

Le tutele previdenziali per i genitori lavoratori Le tutele previdenziali per i genitori lavoratori Tutte le categorie di lavoratrici e lavoratori hanno oggi una tutela previdenziale per la maternità e paternità, sia in caso di parto che in caso di adozione

Dettagli

congedi per maternità ed handicap nei contratti del pubblico impiego

congedi per maternità ed handicap nei contratti del pubblico impiego Legge contratti Principi universali condizioni di maggior favore trattamento economico; modalità fruizione congedi e permessi; effetti su alcuni istituti (13^ mensilità e ferie) 2 mesi prima del parto

Dettagli

LAVORATRICI E LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA INPS

LAVORATRICI E LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA INPS CONGEDO DI MATERNITA : COSA SPETTA E COME SI FA LA DOMANDA PER OGNI TIPO DI LAVORO LAVORATRICI E LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA INPS Le libere professioniste iscritte alla gestione separata

Dettagli

Statistiche in breve

Statistiche in breve Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Dicembre 2016 2015 Osservatorio sulle prestazioni a sostegno della famiglia 1 1. ASSEGNI AL NUCLEO FAMILIARE 1.1 Assegni al

Dettagli

Maternità per i lavoratori a progetto, come calcolare la contribuzione figurativa

Maternità per i lavoratori a progetto, come calcolare la contribuzione figurativa Maternità per i lavoratori a progetto, come calcolare la contribuzione figurativa Il Ministero del Lavoro, di concerto con quello dell Economia e delle Finanze, ha reso esecutiva, con decreto del 13 luglio

Dettagli

FOCUS JOBS ACT: LE TUTELE 2016 IN MATERIA DI SOSTEGNO DELLA MATERNITÀ E DELLA PATERNITÀ PER I GENITORI CHE LAVORANO

FOCUS JOBS ACT: LE TUTELE 2016 IN MATERIA DI SOSTEGNO DELLA MATERNITÀ E DELLA PATERNITÀ PER I GENITORI CHE LAVORANO FOCUS JOBS ACT: LE TUTELE 2016 IN MATERIA DI SOSTEGNO DELLA MATERNITÀ E DELLA PATERNITÀ PER I GENITORI CHE LAVORANO La mappa delineata dai tecnici dell INPS contribuisce a offrire un quadro di riferimento

Dettagli

Legge 104 e Permessi e Congedi parentali

Legge 104 e Permessi e Congedi parentali Legge 104 e Permessi e Congedi parentali I permessi lavorativi Legge 104/1992: gli aventi diritto È necessario comprendere chi siano gli aventi diritto, cioè quali siano quei lavoratori che possono richiedere

Dettagli

Dopo 5 mesi di congedo obbligatorio per la madre, si può fruire dell astensione facoltativa.

Dopo 5 mesi di congedo obbligatorio per la madre, si può fruire dell astensione facoltativa. A002867, 1 A002867 FONDAZIONE INSIEME onlus. Da ILSOLE24ORE del 4/11/2013, di Alessandro Rota Porta e Ornella Laqua, giornalisti. (legge 53/2000) Per

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PRESTIGIACOMO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PRESTIGIACOMO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 691 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato PRESTIGIACOMO Modifica dell articolo 42 del testo unico di cui al decreto legislativo 26 marzo

Dettagli

Incontro informativo I MERCOLEDI DELLA PREVIDENZA. Congedo di maternità, di paternità e congedo parentale

Incontro informativo I MERCOLEDI DELLA PREVIDENZA. Congedo di maternità, di paternità e congedo parentale Incontro informativo I MERCOLEDI DELLA PREVIDENZA Congedo di maternità, di paternità e congedo parentale Milano, 18 maggio 2011 1 I MERCOLEDI DELLA PREVIDENZA Congedo di maternità, di paternità e congedo

Dettagli

Le assenze tutelate: congedi,malattia,infortunio

Le assenze tutelate: congedi,malattia,infortunio Le assenze tutelate: congedi,malattia,infortunio Corso propedeutico all'esame di Stato per Consulenti del Lavoro Organizzato da Ordine CDL AP Relatore e coordinatore Dott.ssa Roberta Sgattoni Lezione n.

Dettagli

AMMORTIZZATORI SOCIALI NASpI Nuova Prestazione di Assicurazione Sociale per l Impiego

AMMORTIZZATORI SOCIALI NASpI Nuova Prestazione di Assicurazione Sociale per l Impiego AMMORTIZZATORI SOCIALI NASpI Nuova Prestazione di Assicurazione Sociale per l Impiego NASpI (nuova prestazione di assicurazione sociale per l impiego), in sostituzione dell ASpI e Mini ASpI, a sostegno

Dettagli

Circolare Informativa n 29/2013

Circolare Informativa n 29/2013 Circolare Informativa n 29/2013 Congedo di paternità obbligatorio e congedi parentali e-mail: info@cafassoefigli.it - www.cafassoefigli.it Pagina 1 di 6 INDICE Premessa pag.3 1) Congedo di paternità -

Dettagli

Maternità e paternità Diritti e tutele

Maternità e paternità Diritti e tutele Maternità e paternità Diritti e tutele Il congedo di maternità L astensione obbligatoria dal lavoro comprende i due mesi precedenti la data presunta del parto e i tre mesi dopo la data del parto, salva

Dettagli

Dispensa sulla Normativa Materno-Infantile

Dispensa sulla Normativa Materno-Infantile Dispensa sulla Normativa Materno-Infantile Riferimenti normativi Gravidanza a rischio Circolare ministero del lavoro e delle politiche sociali 16/2/2012 Valutazione dei rischi ) art. 6-7-8-11-12 Nel caso

Dettagli

L'INDENNITA' DI MATERNITA'

L'INDENNITA' DI MATERNITA' L'INDENNITA' DI MATERNITA' CHE COS'E' E' un'indennità sostitutiva della retribuzione che viene pagata alle lavoratrici assenti dal servizio per gravidanza e puerperio. A CHI SPETTA A) INDENNITA' PER ASTENSIONE

Dettagli

Decreto legislativo n. 80/2015 Misure per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

Decreto legislativo n. 80/2015 Misure per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Decreto legislativo n. 80/2015 Il decreto interviene: per apportare modifiche al T.U. in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità (d.legisl. 151/2001); per modificare gli artt.11

Dettagli

APPROFONDIMENTO MATERNITA E CONGEDI PARENTALI SETTORE COMMERCIO

APPROFONDIMENTO MATERNITA E CONGEDI PARENTALI SETTORE COMMERCIO APPROFONDIMENTO 2016 Lavoro Ai gentili clienti Loro sedi A cura del dipartimento Risorse Umane Francesca Mengotti e Marialuisa De Cia f.mengotti@stvtax.it m.decia@stvtax.it La presente è da considerarsi

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 1, COMMI 8 E 9 DELLA LEGGE 10 DICEMBRE 2014, N.183, RECANTE DELEGHE AL GOVERNO IN MATERIA DI RIFORMA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI, DEI SERVIZI

Dettagli

La nuova Assicurazione Sociale per l Impiego

La nuova Assicurazione Sociale per l Impiego La nuova Assicurazione Sociale per l Impiego La legge n. 92 del 28 giugno 2012 riforma del mercato del lavoro ha introdotto ASpI ha sostituito la disoccupazione ordinaria non agricola Mini-Aspi ha sostituito

Dettagli

m_ef.rps-to registro UFFICIALE GIUGNO 2012

m_ef.rps-to registro UFFICIALE GIUGNO 2012 m_ef.rps-to-13-114.registro UFFICIALE.0077198.08-06-2012 08 GIUGNO 2012 DECRETO LEGISLATIVO 26 marzo 2001, n. 151 Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno

Dettagli

MATERNITA e LAVORO. LINEE GUIDA per la tutela e il sostegno della maternità e della paternità. Tutela sul Lavoro della maternità

MATERNITA e LAVORO. LINEE GUIDA per la tutela e il sostegno della maternità e della paternità. Tutela sul Lavoro della maternità MATERNITA e LAVORO LINEE GUIDA per la tutela e il sostegno della maternità e della paternità Tutela sul Lavoro della maternità - D. Lgs n. 151/2001 e ss.mm.ii. - L. 104/92 - D. Lgs n. 80/15 Maternità La

Dettagli

Decreto Leg.vo 26 marzo 2001, n 151:

Decreto Leg.vo 26 marzo 2001, n 151: Decreto Leg.vo 26 marzo 2001, n 151: Indennità di maternità per le libere professioniste 1. Indennità di maternità per le libere professioniste 2. Termini e modalità della domanda 3. Adozioni e affidamenti

Dettagli

a) durante i due mesi precedenti la data presunta del parto, salvo quanto previsto all'articolo 20;

a) durante i due mesi precedenti la data presunta del parto, salvo quanto previsto all'articolo 20; Decreto Legislativo 26 marzo 2001, n. 151 "Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell'articolo 15 della legge 8 marzo 2000,

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - MALATTIA

INDICE. Sezione Prima - MALATTIA INDICE Sezione Prima - MALATTIA La disciplina dell evento malattia... pag. 12 L assenza con diritto alla conservazione del posto di lavoro...» 12 La certificazione di malattia...» 15 Le fattispecie particolari...»

Dettagli

Focus Lavoro L approfondimento di qualità

Focus Lavoro L approfondimento di qualità Focus Lavoro L approfondimento di qualità N. 4 20.09.2016 La tutela della genitorialità 1 Il congedo obbligatorio dopo il Jobs Act A cura di Debhorah Di Rosa Categoria: Previdenza e lavoro Sottocategoria:

Dettagli

CONGEDO PARENTALE (maternità facoltativa)

CONGEDO PARENTALE (maternità facoltativa) CONGEDO PARENTALE (maternità facoltativa) 1) LAVORATRICI E LAVORATORI DIPENDENTI Lavoratrici/lavoratori dipendenti a condizione che il rapporto di lavoro sia in essere. Lavoratrici/lavoratori agricoli

Dettagli

3. Arriva un bambino: adozione o affidamento temporaneo

3. Arriva un bambino: adozione o affidamento temporaneo 3. Arriva un bambino: adozione o affidamento temporaneo 3.1 Dai 2 mesi prima ai 3 mesi successivi all ingresso in famiglia La legge estende ai lavoratori che hanno adottato bambini, o li hanno ottenuti

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 61 01.04.2016 Indennità di malattia, maternità e tbc: gli importi 2016 In stand-by, per l anno 2016, gli importi in caso di malattia,

Dettagli

Congedo obbligatorio del padre: le modalità di fruizione

Congedo obbligatorio del padre: le modalità di fruizione Congedo obbligatorio del padre: le modalità di fruizione Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n.37 del 13.02.2013) del decreto del Ministero

Dettagli

Congedi parentali e indennità giornaliera di malattia per gli iscritti alla Gestione separata Inps

Congedi parentali e indennità giornaliera di malattia per gli iscritti alla Gestione separata Inps Aggiornamenti Professionali Congedi parentali e indennità giornaliera di malattia per gli iscritti alla Gestione separata Inps a cura di Antonio Positino Funzionario della Direzione Generale Inps * L art.24,

Dettagli

Una docente ha chiesto il congedo parentale ad ore al 100% come si rapportano le ore a giorno per arrivare ai primi 30 giorni al 100%

Una docente ha chiesto il congedo parentale ad ore al 100% come si rapportano le ore a giorno per arrivare ai primi 30 giorni al 100% Congedo parentale ad ore Inviato da ramses - 22/02/2016 11:44 Una docente ha chiesto il congedo parentale ad ore al 100% come si rapportano le ore a giorno per arrivare ai primi 30 giorni al 100% Inviato

Dettagli

INPS, diritto del padre al congedo obbligatorio e al congedo facoltativo. Circolare applicativa n. 40/2013

INPS, diritto del padre al congedo obbligatorio e al congedo facoltativo. Circolare applicativa n. 40/2013 SEDE 00187 ROMA VIA LOMBARDIA 30 TEL. 06.420.359.1 FAX 06.484.704 e mail: dpo.uilca@uilca.it pagina web: www.uilca.it UILCA UIL CREDITO, ESATTORIE E ASSICURAZIONI Aderente a UNI Global Union DIPARTIMENTO

Dettagli

L INDENNITÀ DI MOBILITÀ

L INDENNITÀ DI MOBILITÀ 1 é prestazione di disoccupazione riconosciuta ai lavoratori dipendenti di aziende appartenenti a particolari settori produttivi in possesso di determinati requisiti soggettivi ed oggettivi 2 INDUSTRIA

Dettagli

Elevazione dei limiti temporali di fruibilità e di indennizzo del congedo parentale da 8 a 12 anni

Elevazione dei limiti temporali di fruibilità e di indennizzo del congedo parentale da 8 a 12 anni QUESITO Elevazione dei limiti temporali di fruibilità e di indennizzo del congedo parentale da 8 a 12 anni D.lgs 80 del 15 giugno 2015 in attuazione della legge delega 183 del 2014 ( Jobs Act) 1 Congedo

Dettagli

Domande di disoccupazione

Domande di disoccupazione sede di Nola Via Anfiteatro Laterizio,180 tel. fax 081/3652976 antoniodascoli1@virgilio.it CONITP ( sindacato autonomo) Sede Nazionale Via Luigi Carbone,23 San Gennarello di Ottaviano Napoli- 80040 -Tel

Dettagli

Prestazioni. L'indennità di maternità. Sommario

Prestazioni. L'indennità di maternità. Sommario Prestazioni L'indennità di maternità Sommario REQUISITI... 2 INDENNITA' PER ASTENSIONE OBBLIGATORIA... 2 INDENNITA' PER ASTENSIONE FACOLTATIVA (CONGEDO PARENTALE)... 3 CASI PARTICOLARI... 4 RIPOSI ORARI...

Dettagli

I permessi per i genitori

I permessi per i genitori R.S.U. Siae Microelettronica I permessi per i genitori La materia in questione é regolata dalla legge e dal contratto nazionale. Le normative che riassumiamo si applicano ai lavoratori metalmeccanici dell'industria

Dettagli

CONGEDI PARENTALI UNA GUIDA A TUTTE LE AGEVOLAZIONI DELLA NUOVA LEGGE

CONGEDI PARENTALI UNA GUIDA A TUTTE LE AGEVOLAZIONI DELLA NUOVA LEGGE CONGEDI PARENTALI UNA GUIDA A TUTTE LE AGEVOLAZIONI DELLA NUOVA LEGGE * QUALI SONO I NUOVI DIRITTI E LE NUOVE OPPORTUNITA PER I NEO-GENITORI? ASPETTATIVA OBBLIGATORIA: - Resta l aspettativa obbligatoria

Dettagli

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Contratto collettivo di intercomparto del 12.02.2008, pubblicato sul B.U. del 26.02.2008, n. 3 T.U. approvato con D. Leg. 26.03.2001, n. 151 (modificato

Dettagli

CONCILIAZIONE/CONDIVISIONE FAMIGLIA LAVORO TATIANA BIAGIONI

CONCILIAZIONE/CONDIVISIONE FAMIGLIA LAVORO TATIANA BIAGIONI CONCILIAZIONE/CONDIVISIONE FAMIGLIA LAVORO TATIANA BIAGIONI 1 CONGEDO DI MATERNITA LAVORATRICE MADRE 2 mesi precedenti e 3 mesi successivi il parto (accordo Rai-Usigrai: 4 mesi dopo il parto). IL DIVIETO

Dettagli

I CONGEDI PARENTALI. A cura di Cristina Alessi. Centro Studi Castelli. VideoLavoro 24 LUGLIO 2008

I CONGEDI PARENTALI. A cura di Cristina Alessi. Centro Studi Castelli. VideoLavoro 24 LUGLIO 2008 I CONGEDI PARENTALI A cura di Cristina Alessi Centro Studi Castelli VideoLavoro 24 LUGLIO 2008 1 I CONGEDI PARENTALI D. Lgs. 26 marzo 2001, n. 151 Testo Unico in materia di maternità e paternità Principali

Dettagli

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Settore Risorse umane, salute e sicurezza TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Riferimenti normativi: Legge 53/2000; D.Lgs. 151/2001 Ccnl 14.9.2000 Dpr 1026/76 - D.Lgs. 119/11 D.Lgs. 5/2012

Dettagli

Area Lavoro e Previdenza CUD / 2004 PARTE C DATI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI INPS. Milano, 10 febbraio 2004 a cura di Anna Colombini 1

Area Lavoro e Previdenza CUD / 2004 PARTE C DATI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI INPS. Milano, 10 febbraio 2004 a cura di Anna Colombini 1 Area Lavoro e Previdenza CUD / 2004 PARTE C DATI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI INPS Milano, 10 febbraio 2004 a cura di Anna Colombini 1 2 CUD/2004 IL DATORE DI LAVORO CERTIFICA: Al lavoratore dipendente,

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE 1 OGGETTO MODIFICHE ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI CONGEDO PARENTALE QUESITO (posto in data 22 giugno 2015) Il governo Renzi approva il nuovo congedo parentale. Chiedo: è già legge? Si può usufruirne? Io

Dettagli

Congedo di maternità/paternità per adozione/affidamento

Congedo di maternità/paternità per adozione/affidamento Congedo di maternità/paternità per adozione/affidamento CONGEDO DI MATERNITA In caso di adozione nazionale Alla dipendente che abbia adottato un minore è riconosciuto un congedo di maternità di 5 mesi

Dettagli

Indennità di disoccupazione Mini ASPI

Indennità di disoccupazione Mini ASPI Indennità di disoccupazione Mini ASPI MINI ASPI COSA E E una prestazione economica istituita dal 1 gennaio 2013 e che sostituisce l indennità di disoccupazione ordinaria non agricola con requisiti ridotti.

Dettagli

Le assunzioni agevolate

Le assunzioni agevolate Le assunzioni agevolate La legislazione italiana prevede agevolazioni normative, contributive ed incentivi economici per la creazione di nuove opportunità di lavoro e, in particolare, per il reinserimento

Dettagli

Testo delle disposizioni vigenti con integrazioni ai sensi del d.lgs. 119/2011

Testo delle disposizioni vigenti con integrazioni ai sensi del d.lgs. 119/2011 1 Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell'articolo 15 della legge 8 marzo 2000,

Dettagli

Titolo XX Tutela della maternità e della paternità. Articolo 93 NORMATIVA

Titolo XX Tutela della maternità e della paternità. Articolo 93 NORMATIVA Titolo XX Tutela della maternità e della paternità Articolo 93 NORMATIVA 1. La lavoratrice è tenuta a presentare il certificato di gravidanza, rilasciato in tre copie, due delle quali dovranno essere prodotte

Dettagli

Valdagno, 27 giugno 2008 AFFIDAMENTO E ADOZIONE. Permessi e congedi, normativa fiscale e assistenziale

Valdagno, 27 giugno 2008 AFFIDAMENTO E ADOZIONE. Permessi e congedi, normativa fiscale e assistenziale Valdagno, 27 giugno 2008 AFFIDAMENTO E ADOZIONE Permessi e congedi, normativa fiscale e assistenziale I) CONGEDI DÌ MATERNITA E PARENTALI PER I GENITORI NATURALI D. Lgs. n. 151 del 26 marzo 2001 Testo

Dettagli

COSA SPETTA A CHI SPETTA A CHI SPETTA

COSA SPETTA A CHI SPETTA A CHI SPETTA Ai cittadini lavoratori, portatori di handicap grave riconosciuto ai sensi dell art 3, comma 3 Legge 104/92 e ai loro familiari vengono concessi, in presenza di determinate condizioni, dei permessi retribuiti

Dettagli

Direzione Generale degli Affari Generali e del Personale Div. I^

Direzione Generale degli Affari Generali e del Personale Div. I^ Direzione Generale degli Affari Generali e del Personale Div. I^ CIRCOLARE N. 53/2000 prot. n. 208237/ I 917 Roma, 19 luglio 2000 Direzione Generale degli Affari Generali e del Personale Divisione I OGGETTO:

Dettagli

MODIFICHE ALLA LEGGE 104/1992 INTRODOTTE DAL COLLEGATO LAVORO

MODIFICHE ALLA LEGGE 104/1992 INTRODOTTE DAL COLLEGATO LAVORO MODIFICHE ALLA LEGGE 104/1992 INTRODOTTE DAL COLLEGATO LAVORO Legge 5 febbraio 1992, n. 104 Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate Art. 33. Agevolazioni

Dettagli

SPAZIO AZIENDE DICEMBRE 2015

SPAZIO AZIENDE DICEMBRE 2015 Ai Nostri Clienti Loro indirizzi Spazio aziende n. 12 dicembre 2015 Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 12 di SPAZIO AZIENDE DICEMBRE 2015 LE ULTIME NOVITÀ CIG dopo

Dettagli

La tutela della maternità: confronto tra medici e altre lavoratrici

La tutela della maternità: confronto tra medici e altre lavoratrici La tutela della maternità: confronto tra medici e altre lavoratrici Riferimenti di legge: Le disposizioni per il sostegno e la tutela della maternità e paternità e per il diritto alla formazione dei figli

Dettagli

IL CONGEDO OBBLIGATORIO E FACOLTATIVO PER I PAPÀ

IL CONGEDO OBBLIGATORIO E FACOLTATIVO PER I PAPÀ 7 gennaio 2016 IL CONGEDO OBBLIGATORIO E FACOLTATIVO PER I PAPÀ È stato confermato per il 2016 l OBBLIGO per i padri di fruire entro il 5 mese di vita del figlio di un congedo, la cui durata passa da 1

Dettagli

Legge 104 e invalidità: tutte le agevolazioni lavorative

Legge 104 e invalidità: tutte le agevolazioni lavorative Legge 104 e invalidità: tutte le agevolazioni lavorative Handicap e invalidità: tutti i benefici lavorativi, dai permessi ai congedi, al collocamento mirato. Gli invalidi ed i soggetti portatori di handicap,

Dettagli

Decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 80 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 80 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 80 Misure per la conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro, in attuazione dell articolo 1, commi 8 e 9, della legge 10 dicembre 2014, n. 183 (in Supplemento

Dettagli

Permessi e congedi CCNL ENTI LOCALI SANITÀ PUBBLICA E LEGGI RELATIVE

Permessi e congedi CCNL ENTI LOCALI SANITÀ PUBBLICA E LEGGI RELATIVE 1 Permessi e congedi CCNL ENTI LOCALI SANITÀ PUBBLICA E LEGGI RELATIVE Ferie e Festività 2 Il dipendente ha diritto per ciascun anno solare ad un periodo di ferie che, ai sensi del CCNL, è il seguente:

Dettagli

L art. 23 della legge 4/11/2010, n. 183 prevedeva l emanazione di un testo unico di riordino della materia dei congedi, permessi e aspettative.

L art. 23 della legge 4/11/2010, n. 183 prevedeva l emanazione di un testo unico di riordino della materia dei congedi, permessi e aspettative. Congedi e permessi, una riforma che limita gli abusi La riforma mira a superare alcune delle principali e più diffuse difficoltà interpretative ed applicative relative ai congedi ed ai permessi per maternità/paternità,

Dettagli

Dottore, mi serve il certificato per Norme, diritti e doveri per madri e padri. Maria Carmen Verga Venezia 17 Settembre 2017

Dottore, mi serve il certificato per Norme, diritti e doveri per madri e padri. Maria Carmen Verga Venezia 17 Settembre 2017 Dottore, mi serve il certificato per Norme, diritti e doveri per madri e padri Maria Carmen Verga Venezia 17 Settembre 2017 LUNEDI 25 SETTEMBRE 2017 ROMA AUDITORIUM MINISTERO DELLA SALUTE Conciliare

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 23 DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2010, N.183, RECANTE DELEGA AL GOVERNO PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI CONGEDI, ASPETTATIVE E PERMESSI.

Dettagli

CONGEDI DEI GENITORI NEI CASI DI ADOZIONE E DI AFFIDAMENTO DI MINORI

CONGEDI DEI GENITORI NEI CASI DI ADOZIONE E DI AFFIDAMENTO DI MINORI CONGEDI DEI GENITORI NEI CASI DI ADOZIONE E DI AFFIDAMENTO DI MINORI a cura di Daniela Pazienza e Laura D Amato Il D.Lgs. n. 151 del 26 marzo 2001, (c.d. T.U. in materia di tutela e sostegno della maternità

Dettagli

OGGETTO: PRESTAZIONI DI MALATTIA, MATERNITÀ/PATERNITÀ E TUBERCOLOSI - RETRIBUZIONI CONVENZIONALI 2015

OGGETTO: PRESTAZIONI DI MALATTIA, MATERNITÀ/PATERNITÀ E TUBERCOLOSI - RETRIBUZIONI CONVENZIONALI 2015 OGGETTO: PRESTAZIONI DI MALATTIA, MATERNITÀ/PATERNITÀ E TUBERCOLOSI - RETRIBUZIONI CONVENZIONALI 2015 Con l acclusa circolare n. 78 del 16 aprile scorso, l Inps ha diramato le retribuzioni convenzionali

Dettagli

NASpI Nuova prestazione di assicurazione sociale per l impiego

NASpI Nuova prestazione di assicurazione sociale per l impiego JOBS ACT NASpI Nuova prestazione di assicurazione sociale per l impiego d. l gs. n. 22/2015 in vigore dal 7 marzo 2015 con effetto dal 1 maggio 2015 Inps, circolare n. 94/2015 Eleonora Gaborin Nicola Porelli

Dettagli

MATERNITA, PATERNITA E CONGEDO PARENTALE

MATERNITA, PATERNITA E CONGEDO PARENTALE MATERNITA, PATERNITA E CONGEDO PARENTALE RIMINI 2011 Dipartimento Nazionale Formazione NORMATIVA DIRIFERIMENTO (ARTICOLI RTICOLI1 1 5) Legge 104/92 Legge quadro per l assistenza, l integrazione sociale

Dettagli

Anche gli iscritti alla gestione separata hanno diritto all indennità di malattia

Anche gli iscritti alla gestione separata hanno diritto all indennità di malattia CIRCOLARE A.F. N. 93 del 5 Giugno 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Anche gli iscritti alla gestione separata hanno diritto all indennità di malattia Gentile cliente, con la presente intendiamo informarla

Dettagli

PATRONATO I.N.C.A. C.G.I.L. PROVINCIALE TORINO - CONGEDI & PERMESSI : NUOVE REGOLE - DI COSA SI TRATTA?

PATRONATO I.N.C.A. C.G.I.L. PROVINCIALE TORINO - CONGEDI & PERMESSI : NUOVE REGOLE - DI COSA SI TRATTA? PATRONATO I.N.C.A. C.G.I.L. PROVINCIALE TORINO - CONGEDI & PERMESSI : NUOVE REGOLE - DI COSA SI TRATTA? Il Decreto legislativo 18 luglio 2011 n.119 Recante delega al Governo per il riordino della normativa

Dettagli

Riordino in materia di Congedi, Aspettative e permessi. Decreto legislativo del 18 luglio 2011, n. 119

Riordino in materia di Congedi, Aspettative e permessi. Decreto legislativo del 18 luglio 2011, n. 119 UILposte Verona - Newsletter Faxinforma n. 035 del 25 agosto 2011 Riordino in materia di Congedi, Aspettative e permessi Decreto legislativo del 18 luglio 2011, n. 119 E stato pubblicato sulla Gazzetta

Dettagli

AVVERTENZE IMPORTANTI

AVVERTENZE IMPORTANTI Allegato 1 AVVERTENZE IMPORTANTI La domanda di congedo parentale va presentata all'inps prima dell'inizio del congedo. In caso contrario sono indennizzabili solo i periodi successivi alla data della domanda.

Dettagli

Congedi e permessi: nuovi cambiamenti in arrivo! Le novità saranno in vigore dal 11 agosto. Facciamo il punto

Congedi e permessi: nuovi cambiamenti in arrivo! Le novità saranno in vigore dal 11 agosto. Facciamo il punto Congedi e permessi: nuovi cambiamenti in arrivo! Le novità saranno in vigore dal 11 agosto. Facciamo il punto A cura dell area comunicazione e politiche sociali Anffas Onlus Il 27 luglio scorso è stato

Dettagli

MISURE PER LA CONCILIAZIONE DELLE ESIGENZE DI CURA, VITA E DI LAVORO

MISURE PER LA CONCILIAZIONE DELLE ESIGENZE DI CURA, VITA E DI LAVORO Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Dipartimento Studi e Legislazione 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flp.it Email: flp@flp.it tel. 06/42000358 06/42010899 fax. 06/42010628

Dettagli

OGGETTO: PRESTAZIONI DI MALATTIA, MATERNITÀ/PATERNITÀ E TUBERCOLOSI - RETRIBUZIONI CONVENZIONALI 2017

OGGETTO: PRESTAZIONI DI MALATTIA, MATERNITÀ/PATERNITÀ E TUBERCOLOSI - RETRIBUZIONI CONVENZIONALI 2017 OGGETTO: PRESTAZIONI DI MALATTIA, MATERNITÀ/PATERNITÀ E TUBERCOLOSI - RETRIBUZIONI CONVENZIONALI 2017 Con la circolare 70/2017 sotto riportata, l Inps ha diramato le retribuzioni convenzionali da prendere

Dettagli

Il sistema delle prestazioni a sostegno del reddito con la riforma della Legge n. 92 del 2012

Il sistema delle prestazioni a sostegno del reddito con la riforma della Legge n. 92 del 2012 Progetto Servizi innovativi per l incontro tra domanda e offerta di lavoro 2 PON Governance e Azioni di Sistema - Obiettivo Convergenza 2007-2013 (FSE) Il sistema delle prestazioni a sostegno del reddito

Dettagli

- A) Maternità obbligatoria:

- A) Maternità obbligatoria: - A) Maternità obbligatoria: Il congedo di maternità obbligatoria spetta alle seguenti categoria di lavoratrici/lavoratori dipendenti (occupate, disoccupate, sospese, agricole, non agricole, a domicilio,

Dettagli

80122 Napoli - Viale A.Gramsci, 15 - Tel. 081/ Fax 081/ Circolare informativa n 21/2004 A tutte le Aziende assistite Loro sedi

80122 Napoli - Viale A.Gramsci, 15 - Tel. 081/ Fax 081/ Circolare informativa n 21/2004 A tutte le Aziende assistite Loro sedi Centro Studi Cafasso Consulenza Amministrativa del Lavoro 80122 Napoli - Viale A.Gramsci, 15 - Tel. 081/2461068 - Fax 081/2404414 Napoli, 23 luglio 2004 Circolare informativa n 21/2004 A tutte le Aziende

Dettagli

Dentro la Notizia. 13 Aprile 2012

Dentro la Notizia. 13 Aprile 2012 Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 20/2012 APRILE/3/2012 (*) 13 Aprile 2012 LA CIRCOLARE DELL INPS, N.32

Dettagli

Università degli Studi dell'insubria COMITATO PARI OPPOTUNITÀ MEMORANDUM PER GENITORI LAVORATORI

Università degli Studi dell'insubria COMITATO PARI OPPOTUNITÀ MEMORANDUM PER GENITORI LAVORATORI I genitori che lavorano hanno diritto ad una serie di benefici atti - a salvaguardare la loro salute - a consentire loro di conciliare le esigenze lavorative con la cura dei figli - ad impedire che, sul

Dettagli

Manuali per la Gestione dell Orario di Lavoro. Tutela della maternità Misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

Manuali per la Gestione dell Orario di Lavoro. Tutela della maternità Misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Tutela della maternità Misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Contesto normativo di riferimento Legge n. 53/2000 Decreto Legislativo n. 151/2001 Decreto legislativo n. 80/2015 in attuazione

Dettagli

1. Per quanto non espressamente disciplinato nel presente contratto, si applica per il congedo di maternità la relativa legge statale.

1. Per quanto non espressamente disciplinato nel presente contratto, si applica per il congedo di maternità la relativa legge statale. Capo II Tutela e sostegno della maternità e della paternità Art. 20 - Definizioni 1. Ai fini del presente contratto, si intende: a) per congedo di maternità, l astensione obbligatoria dal lavoro della

Dettagli