C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)"

Transcript

1 PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra loro i PC del laboratorio e i quattro computer già presenti nella scuola e installati negli adiacenti uffici di presidenza (n 1 PC) e segreteria (n 3 PC). Tale rete deve permettere a tutti i gli utenti della scuola di condividere, oltre ad altre risorse, l accesso a Internet. Il candidato, dopo aver formulato le necessarie ipotesi aggiuntive, in particolare riguardanti: - topologia della scuola - presenza di eventuali reti preesistenti - tipologia dei computer presenti nella scuola - numero di stampanti da installare A) fornisca una soluzione di massima per il progetto della rete scolastica; illustri, in dettaglio, tipologia, struttura e architettura della rete con riferimento ai livelli del modello ISO/OSI. (dal livello fisico fino alle applicazioni) B) supponendo che la scuola voglia scambiare via Internet e via posta elettronica informazioni di libero accesso con un altra scuola, valutare le modifiche da apportare al progetto nei due seguenti casi: - per raggiungere tale obiettivo la scuola usa le risorse interne alla rete scolastica - la scuola si appoggia ad una struttura esterna. C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) Soluzione del punto A Obiettivo Il testo prevede la realizzazione di una rete locale che metta in comunicazione i computer della scuola al fine di permettere la condivisione delle risorse (file, cartelle, stampanti) e l accesso a Internet di tutti gli utenti della rete tramite un unica connessione. Ipotesi aggiuntive Facciamo le seguenti ipotesi aggiuntive: la scuola è un edificio costituito da un unico piano e, oltre ai locali indicati nel testo, possiede un piccolo locale tecnico dove arriva la linea telefonica per la connessione a Internet. Tale connessione sarà una tipica connessione ADSL a 7 Mbps fornita da un generico provider. La scuola non ha alcuna rete preesistente quindi si decide di progettare da zero l intera infrastruttura di rete tenendo conto della normativa e della tecnologia attuale. Dato che i PC presenti nella scuola si possono considerate adeguati allo scopo previsto, si decide di acquistare solo 12 computer di livello standard per il laboratorio ed un server centrale, computer con caratteristiche differenti dai normali PC client. Il server per le sue caratteristiche di affidabilità e potenza avrà il compito di fornire dei servizi per i computer della propria rete. Si decide d installare una stampante di rete nel laboratorio e una in segreteria, mentre in presidenza sarà sufficiente una stampante locale. Soluzione di massima Poiché la rete scolastica è composta da più di 10 computer è consigliabile realizzare una rete di tipo client/server. Tale rete è basata su un computer server, su cui è installato un sistema operativo di rete

2 (per esempio Windows 2003 server o Linux) che ha il compito di gestire ed amministrare la rete controllando gli accessi alla rete e alle risorse condivise. Inoltre, dato che non sono previsti particolari problemi di sicurezza e di complessità si decide di realizzare una rete IP unica per tutti i computer della rete scolastica (non sono presenti router interni). Un possibile schema è il seguente. (riferirsi allo schema fatto in classe) Dallo schema si deduce che la nostra rete scolastica è così strutturata: nel laboratorio sono presenti 12 PC, una stampante di rete e uno switch per il collegamento delle macchine; nella segreteria sono presenti 3 PC, una stampante di rete e uno switch per il collegamento delle macchine; nella presidenza è presente 1 PC, una stampante locale; nel locale tecnico saranno presenti il server di rete, il router per il collegamento della rete scolastica a Internet e uno switch che ha la funzione di centro stella principale per il collegamento fra di loro del router, del server e dei due switch presenti in laboratorio e in segreteria; come dispositivi concentratori si decide di usare gli switch piuttosto che gli hub perché più efficienti e perché il costo ormai ha raggiunto livelli bassi. Progetto in dettaglio Adesso realizziamo il progetto della rete in dettaglio prendendo come riferimento i livelli del modello OSI. Livello ISO/OSI 1 Per il cablaggio della rete utilizzeremo il cablaggio strutturato rispondente alla normativa TIA-EIA 568 che prevede una topologia a stella estesa e un dimensionamento ridondante. Poiché la scuola è costituita da un unico edificio il centro stella di comprensorio e di edificio coincidono, quindi il cablaggio sarà semplificato. Per quanto riguarda i mezzi trasmissivi si utilizzeranno cavi UTP di categoria 5, sufficienti per supportare velocità di trasferimento fino a 100 Mbps, mentre le connessioni saranno realizzate con connettori RJ45. Livello ISO/OSI 2 (tecnologia usata) Protocolli: si sceglie come protocollo di rete di livello 1 e 2 il protocollo Ethernet perché ormai diventato uno standard mondiale e, in particolare, lo standard Fast Ethernet (802.3u) che permette di gestire reti con velocità 10/100 Mbps Dispositivi: come dispositivi di livello due si impiegano gli switch che insieme alle schede di rete dei vari host dovranno essere compatibili con lo standard Fast Ethernet.

3 Livello ISO/OSI 3 e 4 Protocolli: si sceglie come pila di protocolli la suite TCP/IP, ormai generalmente utilizzata come architettura di rete, per cui a livello tre faremo riferimento al protocollo ip e a livello quattro i protocolli TCP e UDP a seconda delle applicazioni impiegate. Dispositivi: come dispositivo di rete sarà utilizzato un router ADSL che avrà un interfaccia seriale collegata alla linea Internet e un interfaccia Fast Etherent collegata allo switch che fa da centro stella della rete scolastica. Schema d indirizzamento Per il collegamento pubblico ci verrà assegnato dal provider un indirizzo pubblico, che può essere anche dinamico poiché non è stata fatta dalla scuola alcuna richiesta particolare. Poiché tutti gli host appartengono a un unica rete (non sono presenti router interni) scegliamo di utilizzare come indirizzo IP di rete l indirizzo privato di classe C /24 Parametri di rete Indirizzo di rete: Maschera di rete: Indirizzo di broadcast: Range di indirizzi utilizzabili per gli host della rete: (2 8-2 = 254) Non avendo un elevato numero di PC si opta per la configurazione manuale degli indirizzi IP ai vari dispositivi di rete (host, server, stampanti, router). In particolare, tenendo alcuni indirizzi di riserva per futuri ampliamenti, si scelgono gruppi distinti di indirizzi IP per ambiti diversi, per esempio: - indirizzi IP con parte host da 1 a 10 per il locale tecnico - indirizzi IP con parte host da 11 a 30 per il laboratorio - indirizzi IP con parte host da 31 a 40 per la segreteria - indirizzi IP con parte host da 41 a 50 per la presidenza Come prima cosa si assegna l indirizzo IP all interfaccia Ethernet del router (quella che lo collega allo switch principale), a cui spesso si assegna il primo indirizzo IP disponibile, cioè Questo indirizzo IP costituisce il gateway predefinito per tutti i PC della scuola, cioè l indirizzo IP a cui vanno mandati i pacchetti che devono uscire dalla rete /24 per andare su Internet. Al server di rete assegniamo l indirizzo IP Si passa quindi ad assegnare un indirizzo IP ai vari PC della rete. Il piano completo d indirizzamento dei vari dispositivi di rete è descritto dalla seguente tabella: nome dispositivo Indirizzo IP Maschera di rete Default gateway funzione E1-R Porta Ethernet di R1 (default Gateway) <IP pubblico S1-R1 fornito dall ISP> <IP remoto dell ISP> Porta seriale di R1 collegata all ISP SERVER Server di rete PCL PC1 laboratorio PCL PC12 laboratorio PrintL Stampante laboratorio PCS PC1 segreteria PCS PC3 segreteria

4 PrintS Stampante segreteria PCP PC1 presidenza Per la configurazione TCP/IP dei PC connessi alla LAN, oltre all indirizzo IP, alla maschera di rete e al default gateway, è necessario impostare anche l indirizzo IP del server DNS (Domain Name System) su Internet, il cui compito è quello di effettuare la risoluzioni dei nomi host e degli indirizzi web dei siti Internet in indirizzi IP. L indirizzo IP del server DNS viene fornito dall ISP tramite cui si accede a Internet. Per consentire la navigazione su Internet dei PC della LAN è necessario abilitare nel router ADSL la funzione NAT (Network Address Translation), che consente di far condividere a tutti i PC della LAN, a cui è stato assegnato un indirizzo IP privato, l unico indirizzo IP pubblico fornito dal Provider e assegnato all interfaccia WAN (seriale) del router. Il router sostituisce così nei pacchetti in uscita verso Internet agli indirizzi IP privati l indirizzo IP pubblico ed esegue l operazione inversa per i pacchetti ricevuti da Internet e diretti ai PC della LAN. Data l estrema semplicità della rete la tabella d instradamento del router e la tabella delle ACL saranno molto semplici. Tabella d instradamento del router Indirizzo di rete Maschera di rete Next hop IP interfaccia del router Connesso direttamente <IP remoto dell ISP> <IP pubblico fornito dall ISP> Tabella delle ACL del router Regola Interfaccia verso Permette il traffico diretto verso Int. Wan Interno->esterno Consenti il traffico in risposta a una connesione (*) Wan Esterno->interno Blocca tutto il resto del traffico da Int verso la rete Wan Esterno->interno (*) Questa regola e quella che segue sono necessarie per evitare eventuali intrusioni da Internet verso la rete scolastica. Servizi di rete Per quanto riguarda i servizi, la rete dovrà offrire: - un servizio di gestione centralizzata della rete che offrirà elementi di sicurezza e di privacy, separando utenti, dispositivi e applicazioni in base a livelli di sicurezza degli accessi. Tale servizio è implementato da un server che prende il nome di controllore di dominio che consente di controllare gli accessi alla rete riconoscendo gli utenti mediante username e password e fornendo loro l accesso alle risorse di rete in base a precise autorizzazioni. - un servizio di assegnazione automatica degli indirizzi IP ai PC della rete, nell eventualità che non si utilizzasse l assegnamento manuale. Tale servizio è fornito da un server DHCP ( Dynamic Host Configuration Protocol) presente sul server di rete o integrato sul router. - Un servizio di NAT (già descritto)

5 Soluzione del punto B-1 Obiettivo: nell ipotesi che la scuola voglia scambiare informazioni via Internet e via posta elettronica con un altra scuola utilizzando risorse interne, la rete scolastica dovrà essere dotata di un server interno con funzioni di server web e di server di posta elettronica che possa essere accessibile dall esterno tramite il collegamento Internet. Ipotesi aggiuntive: poiché le informazioni non sono di tipo riservato si prevede di poter avere accesso alla rete utilizzando le sole limitazioni standard previste dal server di gestione della rete (username/password) il server web sarà un computer di classe server, cioè un computer di elevate prestazioni in termini di CPU, RAM e velocità, quindi sarà necessario acquistarlo poiché il server web e di posta deve essere accessibile anche dall esterno, l indirizzo pubblico assegnato alla scuola dall ISP dovrà essere di tipo statico e a questo dovrà essere associato un nome di dominio di secondo livello del tipo ad esempio scuola.it in modo che possa essere raggiungibile tramite il DNS (questa operazione ovviamente sarà effettuata dall ISP). (Se l idirizzo IP fosse dinamico bisognerebbe utilizzare un servizio DDNS (DNS dinamico); con il DDNS l indirizzo usato di volta in volta dal dominio viene comunicato al server DNS, che lo può comunicare in risposta alle interrogazioni relative al dominio.) Per motivi di sicurezza è necessario impiegare un firewall in grado di proteggere la rete interna da attacchi provenienti da Internet si dovrà prevedere la presenza di una persona con funzione di amministratore di rete che dovrà gestire la maggior complessità della rete Soluzione di massima L inserimento nella rete scolastica dei server Web e di posta e la loro accessibilità da Internet, può creare il presupposto per attacchi alla rete scolastica dall esterno. Quindi è necessario creare una infrastruttura di rete più complessa in modo da proteggere adeguatamente la LAN interna. La tecnica è creare una porzione di rete nuova in cui inserire le macchine server raggiungibili dall esterno, ma che sia separata mediante opportune tecniche dalla lan interna. Ci sono due soluzioni: 1. porre tra il router ADSL e la rete locale un firewall a tre porte: una collegata al router (WAN), l altra collegata alla rete interna (LAN) e la terza collegata alla rete in cui vengono collocati i computer server accessibili da Internet. Questa porzione di rete, detta anche zona demilitarizzata (DMZ), è accessibile sia dalla rete interna che da quella esterna, ma da questa non è possibile entrare nella lan interna, infatti il firewall è un dispositivo che, analizzando i pacchetti in ingresso e in base a opportuni criteri di protezione, consente solo il traffico verso il server web sia dalla LAN che da Internet, e blocca il traffico non permesso verso la rete locale. Segue lo schema (riferirsi allo schema fatto in classe) 2. porre tra il router ADSL (R1) e la LAN un secondo router (R2) e quindi inserire tra i due router uno switch a cui collegare il server web e di posta. Questa volta la protezione sarà

6 effettuata dalle interfacce dei router opportunamente programmate. L interaccia E1 di R2 dovrà bloccare tutto il traffico verso la rete locale ad eccezione di risposte a connessioni effettuate dagli host della rete locale verso Internet o verso il server; L interfaccia S1 di R1 dovrà bloccare tutto il traffico ad eccezione di quello diretto al server e che non sia una risposta a una connessione. Segue lo schema (riferirsi allo schema fatto in classe) Scegliamo la prima soluzione Il firewall può essere un dispositivo hardware dedicato a tre porte, oppure può essere realizzato utilizzando uno dei computer disponibili, dotato di tre schede di rete e di un opportuno software che realizza le protezioni. Per il cablaggio dei nuovi dispositivi si useranno cavi UTP categoria 5 e connettori RJ-45 già usati per il cablaggio della rete. L interfaccia di rete del server come le interfacce del firewall, saranno Fast Ethernet 10/100 Mbps. Per quanto concerne il piano di indirizzamento la presenza del firewall fa si che da una sola rete si passa a tre reti, ognuna collegata a un interfaccia del firewall (LAN, DMZ e WAN), quindi il piano di indirizzamento va completato ad esempio nel seguente modo (sono ovviamente possibili scelte diverse): - si assegna l indirizzo IP /24 all interfaccia LAN del firewall dato che fa parte della rete d indirizzo privato /24. Tale interfaccia costituisce il gateway predefinito per tutti i PC della LAN; - si assegna l indirizzo /24 alla rete DMZ e, in particolare, l indirizzo IP /24 alla porta DMZ e l indirizzo IP /24 al server pubblico; - si assegna l indirizzo /24 alla rete relativa al collegamento tra router adsl e firewall e, in particolare, l indirizzo IP /24 all interfaccia WAN del firewall e l indirizzo IP /24 all interfaccia ethernet (LAN) del router; - si assegna all interfaccia WAN (seriale) del router l indirizzo IP pubblico fornito dal provider; in questo caso l indirizzo IP dovrebbe essere statico e noto in modo da rendere visibile su Internet il router e tramite esso anche il server WEB. Servizi di rete Per quanto riguarda i servizi, la rete dovrà offrire: il servizio NAT sul router R1 che dovrà: - permettere la navigazione verso Internet ai PC della scuola, associando opportunamente gli indirizzi privati della LAN all unico indirizzo IP disponibile; - consentire l accesso di connessioni esterne verso il server web e di posta associando staticamente all indirizzo IP pubblico, relativamente alle porte 80 (HTTP-server) e 25 (SMTPserver), l indirizzo IP privato assegnato al server. il servizio firewall dovrà: - sull interfaccia E1, accettare le richieste di servizio provenienti da Internet solo se dirette al server pubblico posto sulla porta DMZ e solo per i servizi abilitati su tale server, e le risposte a connessioni effettuate dalla LAN; - sull interfaccia E2, consentire il traffico verso il server e le risposte del server a connessioni aperte dalla LAN o da Internet; - sull interfaccia E3, consentire il traffico verso Internet e verso il server e quello in risposta a

7 connessioni. Il servizio web dovrà consentire la pubblicazione del materiale elaborato dagli studenti della scuola. Il servizio di posta elettronica dovrà permettere lo scambio di messaggi in modalità asincrona tra studenti interni della scuola e tra questi e quelli di altre scuole. Sul server saranno presenti i protocolli SMTP per inviare la posta verso l esterno e POP3 per scaricare la posta. Sui PC della scuola il client di posta potrà essere Outlook della Microsoft.

8 Soluzione del punto B-2 Nell ipotesi che la scuola si appoggi a una struttura esterna per la pubblicazione del sito aziendale ci sono due possibilità: Hosting. Si tratta di allocare le pagine e i contenuti del sito web della scuola su un server web del provider che ne garantisce la visibilità 24 ore su 24. In pratica il cliente prende in affitto dal provider un spazio del server (hosting condiviso) o tutto il server web (hosting dedicato) destinato ad ospitare il sito, che sarà così accessibile dagli utenti della rete attraverso i comuni strumenti di navigazione (browser), con identificazione dei contenuti tramite dominio e indirizzo IP. Housing: si tratta di implementare il server web su una propria macchina e affidarla in gestione al fornitore del servizio che ne garantisce il funzionamento 24 ore su 24. Il primo caso è la soluzione più semplice e meno costosa in quanto non richiede oneri iniziali ( se non un affitto annuale che può essere modesto) e particolari conoscenze tecniche. Occorrerà semplicemente definire le modalità per la manutenzione dinamica del sito. I file contenenti la documentazione della scuola saranno mandati via FTP al server gestito dal provider. Ci sono però due punti deboli: 1) la condivisione delle risorse della macchina con altri clienti ( nel caso di hosting condiviso) e quindi un evidente rallentamento nel caricamento delle pagine del sito e/o l incapacità della stessa macchina di far fronte efficacemente a un elevato carico di lavoro, 2) la rigidità nella configurazione dei servizi che talvolta può essere limitante. Il secondo caso è molto simile al primo, ma con una fondamentale differenza, che il server pur essendo nei locali e nella rete del provider è di proprietà della scuola ed è amministrato dal suo personale. Quindi la scuola usufruisce dei servizi del provider (connettività, assistenza alla macchina,..) ma non ha limitazioni nell organizzazione e gestione del sito perché la machina su cui è ospitato il sito è di sua proprietà quindi può apportare tutte le modifiche che ritiene opportuno in totale autonomia. Per la gestione del sito il cliente può accedere da remoto, attraverso una qualsiasi connessione a Internet. Queste soluzioni presentano alcuni vantaggi rispetto alla soluzione con il server all interno della struttura scolastica: 1) abbattono i costi di comunicazione dal provider fino al luogo fisico dell azienda, se questa utilizzasse una linea dedicata di collegamento a Internet. 2) Risolve alla radice i problemi relativi alla gestione della sicurezza. 3) I costi iniziali sono bassi. 4) Non necessita di personale particolarmente qualificato. Mentre gli svantaggi sono: 1) costi di manutenzione costanti 2) rigidità della struttura (si è legati ai servii offerti dall ISP) La soluzione col server interna alla scuola, a fronte dei seguenti svantaggi: 1) necessità di personale qualificato. 2) Costo iniziale elevato (HW). 3) Necessità di una connessione a Internet con maggiore disponibilità di banda Offre i seguenti vantaggi: 1) costo di mantenimento molto basso 2) flessibilità della struttura (è possibile usare la struttura per altri progetti, attività, servizi..)

9

Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE. CORSO SPERIMENTALE PROGETTO «ABACUS» Indirizzo: INFORMATICA

Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE. CORSO SPERIMENTALE PROGETTO «ABACUS» Indirizzo: INFORMATICA A.S. 2003-2004 Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE PROGETTO «ABACUS» Indirizzo: INFORMATICA Tema di: SISTEMI DI ELABORAZIONE E TRASMISSIONE

Dettagli

YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE www.mauriziocozzetto.it/docs/sistemiabacus%20soluzionetema20032004proposta2.doc - Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE - PROGETTO "ABACUS"

Dettagli

Simulazione n. 1 della prova scritta di Telecomunicazioni per l Esame di Stato (a cura del prof. Onelio Bertazioli)

Simulazione n. 1 della prova scritta di Telecomunicazioni per l Esame di Stato (a cura del prof. Onelio Bertazioli) Tema n 1 Simulazione n. 1 della prova scritta di Telecomunicazioni per l Esame di Stato (a cura del prof. Onelio Bertazioli) La condivisione delle informazioni e lo sviluppo delle risorse informatiche

Dettagli

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Una azienda specializzata nella fornitura di servizi Internet quali hosting, housing, email, file server, in pratica un ISP (Internet Service Provider)

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Introduzione alle Reti Informatiche

Introduzione alle Reti Informatiche WWW.ICTIME.ORG Introduzione alle Reti Informatiche Cimini Simonelli - Testa Sommario Breve storia delle reti... 3 Internet... 3 Gli standard... 4 Il modello ISO/OSI... 4 I sette livelli del modello ISO/OSI...

Dettagli

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer.

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer. Classe 3^ Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI Sistemi e Reti Articolazione: Informatica Anno scolastico 2012-2013 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

SOLUZIONE AL TEMA DI SISTEMI PER L INDIRIZZO INFORMATICO (SPERIMENTAZIONE ABACUS)

SOLUZIONE AL TEMA DI SISTEMI PER L INDIRIZZO INFORMATICO (SPERIMENTAZIONE ABACUS) SOLUZIONE AL TEMA DI SISTEMI PER L INDIRIZZO INFORMATICO (SPERIMENTAZIONE ABACUS) Dovendo procedere alla realizzazione di un progetto di rete locale risulta indispensabile partire dall analisi della situazione

Dettagli

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1 Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato Traccia n 1 La condivisione delle informazioni e lo sviluppo delle risorse informatiche tramite cui esse possono venire memorizzate e scambiate

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

INFORMATICA LIVELLO BASE

INFORMATICA LIVELLO BASE INFORMATICA LIVELLO BASE INTRODUZIONE 3 Fase Che cos'è una rete? Quali sono i vantaggi di avere una Rete? I componenti di una Rete Cosa sono gi Gli Hub e gli Switch I Modem e i Router Che cos è un Firewall

Dettagli

Configurare una rete con PC Window s 98

Configurare una rete con PC Window s 98 Configurare una rete con PC Window s 98 In estrema sintesi, creare una rete di computer significa: realizzare un sistema di connessione tra i PC condividere qualcosa con gli altri utenti della rete. Anche

Dettagli

Programmazione modulare 2014-2015

Programmazione modulare 2014-2015 Programmazione modulare 2014-2015 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 5 A e 5 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore (2 teoria + 2 laboratorio) Totale ore previste:

Dettagli

Cos è. Protocollo TCP/IP e indirizzi IP. Cos è. Cos è

Cos è. Protocollo TCP/IP e indirizzi IP. Cos è. Cos è Protocollo TCP/IP e indirizzi IP Il protocollo TCP/IP è alla base dei sistemi di trasmissione dati impiegati sulle reti locali e su Internet. Nato nel Gennaio 1983 negli Stati Uniti come sistema di comunicazione

Dettagli

Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione. Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte.

Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione. Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte. Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte. La guida di installazione hardware spiega passo per passo come installare

Dettagli

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1 Indice V Indice INTRODUZIONE................................................ XIII PARTE PRIMA...................................................... 1 1 Il business delle reti di computer.........................................

Dettagli

Progettazione di reti AirPort

Progettazione di reti AirPort apple Progettazione di reti AirPort Indice 1 Per iniziare con AirPort 5 Utilizzo di questo documento 5 Impostazione Assistita AirPort 6 Caratteristiche di AirPort Admin Utility 6 2 Creazione di reti AirPort

Dettagli

RX3041. Guida all installazione rapida

RX3041. Guida all installazione rapida RX3041 Guida all installazione rapida 1 Introduzione Congratulazioni per l acquisto del Router ASUS RX3041. Questo router è un prodotto di routing Internet d alta qualità ed affidabile, che consente a

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale. Reti di Calcolatori e Internet

Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale. Reti di Calcolatori e Internet Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale Reti di Calcolatori e Internet Luca Pulina Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Università degli Studi di Sassari A.A. 2015/2016 Luca Pulina (UNISS)

Dettagli

PREMESSA GENERALE Abbiamo deciso di svolgere, per sommi capi, tutti gli argomenti che si potevano affrontare rispondendo alla traccia proposta.

PREMESSA GENERALE Abbiamo deciso di svolgere, per sommi capi, tutti gli argomenti che si potevano affrontare rispondendo alla traccia proposta. ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE PROGETTO ABACUS INDIRIZZO INFORMATICA TEMA DI SISTEMI DI ELABORAZIONE E TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI PREMESSA GENERALE Abbiamo deciso

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 21 Web & LanAdapter

Technical Support Bulletin No. 21 Web & LanAdapter Technical Support Bulletin No. 21 Web & LanAdapter Sommario! Connessione WebAdapter alla rete! Connessione da postazione esterna alla rete privata LAN! Impostazioni sul server o router! Connessione da

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 9

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 9 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II: Reti di calcolatori Lezione 9 Martedì 1-04-2014 1 Applicazioni P2P

Dettagli

DSL-G604T Wireless ADSL Router

DSL-G604T Wireless ADSL Router Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-G604T Wireless ADSL Router Prima di cominciare 1. Se si intende utilizzare

Dettagli

Linux User Group Cremona CORSO RETI

Linux User Group Cremona CORSO RETI Linux User Group Cremona CORSO RETI Cos'è una rete informatica Una rete di calcolatori, in informatica e telecomunicazioni, è un sistema o un particolare tipo di rete di telecomunicazioni che permette

Dettagli

LAN. Coassiale Doppino Fibra ottica

LAN. Coassiale Doppino Fibra ottica LAN Il cablaggio Tralascio la stesa dei cavi, in quanto per tale operazione basta una conoscenza di base di elettricità e tanta pazienza. Passiamo invece al tipo di supporto da utilizzare per realizzare

Dettagli

Lavorare in Rete Esercitazione

Lavorare in Rete Esercitazione Alfonso Miola Lavorare in Rete Esercitazione Dispensa C-01-02-E Settembre 2005 1 2 Contenuti Reti di calcolatori I vantaggi della comunicazione lavorare in rete con Windows Internet indirizzi IP client/server

Dettagli

CONNESSIONE DI UN PC ALLA RETE INTERNET

CONNESSIONE DI UN PC ALLA RETE INTERNET CONNESSIONE DI UN PC ALLA RETE INTERNET Walter Cerroni wcerroni@deis.unibo.it http://deisnet.deis.unibo.it/didattica/master Internetworking Internet è una rete di calcolatori nata con l obiettivo di realizzare

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link Pannello frontale del Vigor2800i Installazione hardware del Vigor2800i Questa sezione illustrerà come installare

Dettagli

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Classe V sez. E ITC Pacioli Catanzaro lido 1 Stack TCP/IP Modello TCP/IP e modello OSI Il livello internet corrisponde al livello rete del modello OSI, il suo

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

I COMPONENTI DI UNA RETE

I COMPONENTI DI UNA RETE I COMPONENTI DI UNA RETE LE SCHEDE DI RETE (O INTERFACCE 'NIC') Tutti I PC, per poterli utilizzare in rete, devono essere dotati di schede di rete (NIC). Alcuni PC sono dotati di NIC preinstallate. Nello

Dettagli

Progettare una Rete Locale "Client/Server

Progettare una Rete Locale Client/Server Progettare una Rete Locale "Client/Server Premessa - Cos'è una rete Locale o LAN (Local Area Network)? Le reti locali si estendono su di un'area geografica piuttosto limitata; si tratta per lo più di reti

Dettagli

Guida ragionata al troubleshooting di rete

Guida ragionata al troubleshooting di rete Adolfo Catelli Guida ragionata al troubleshooting di rete Quella che segue è una guida pratica al troubleshooting di rete in ambiente aziendale che, senza particolari avvertenze, può essere tranquillamente

Dettagli

Mistral Lan Router ISDN

Mistral Lan Router ISDN Mistral Lan Router ISDN with 4 Fast Ethernet ports + BroadBand Interface Guida Rapida V1.0 A02-RI/G1 (Settembre 2003) Questo manuale è inteso come una guida rapida, pertanto per ulteriori dettagli sulla

Dettagli

Reti di Calcolatori: una LAN

Reti di Calcolatori: una LAN Reti di Calcolatori: LAN/WAN e modello client server Necessità di collegarsi remotamente: mediante i terminali, ai sistemi di elaborazione e alle banche dati. A tal scopo sono necessarie reti di comunicazione

Dettagli

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO PER LA DISCIPLINA di SISTEMI L assessorato al turismo di una provincia di medie dimensioni vuole informatizzare la gestione delle prenotazioni degli alberghi associati.

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di Calcolatori Claudio Marrocco Componenti delle reti Una qualunque forma di comunicazione avviene: a livello hardware tramite un mezzo fisico che

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 1 Giovedì 5-03-2015 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI E INTERNET un

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del Router a Internet

Capitolo 1 Connessione del Router a Internet Capitolo 1 Connessione del Router a Internet Questo capitolo descrive come installare il router nella rete LAN (Local Area Network) e connettersi a Internet. Inoltre illustra la procedura di allestimento

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

Guida alla configurazione

Guida alla configurazione NovaSun Log Guida alla configurazione Revisione 3.1 28/06/2010 Partita IVA / Codice Fiscale: 03034090542 pag. 1 di 16 Partita IVA / Codice Fiscale: 03034090542 pag. 2 di 16 Contenuti Il presente documento

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016 Ipotesi progettuali Studio medico situato in un appartamento senza reti pre-esistenti con possibilità di cablaggio a muro in canalina. Le dimensioni in gioco possono far prevedere cavi non troppo lunghi

Dettagli

Firewall e Abilitazioni porte (Port Forwarding)

Firewall e Abilitazioni porte (Port Forwarding) Firewall e Abilitazioni porte (Port Forwarding) 1 Introduzione In questa mini-guida mostreremo come creare le regole sul Firewall integrato del FRITZ!Box per consentire l accesso da Internet a dispositivi

Dettagli

pod Guida all installazione di rete del Solstice Pod Introduzione Solstice Pod Collaborazione Visuale Wireless Solstice sulla vostra rete

pod Guida all installazione di rete del Solstice Pod Introduzione Solstice Pod Collaborazione Visuale Wireless Solstice sulla vostra rete Introduzione Solstice Pod Collaborazione Visuale Wireless Una volta installato, il Solstice Pod permette a più utenti di condividere simultaneamente il proprio schermo su un display tramite la rete Wi-Fi

Dettagli

Indirizzamento privato e NAT

Indirizzamento privato e NAT Indirizzamento privato e NAT Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico e dei

Dettagli

Le Reti (gli approfondimenti a lezione)

Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Per migliorare la produttività gli utenti collegano i computer tra di loro formando delle reti al fine di condividere risorse hardware e software. 1 Una rete di

Dettagli

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente Cos'è una vlan Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente detta VLAN, è un gruppo di host che comunicano tra di loro come se fossero collegati allo stesso cablaggio, a prescindere dalla loro posizione

Dettagli

Lo scenario: la definizione di Internet

Lo scenario: la definizione di Internet 1 Lo scenario: la definizione di Internet INTERNET E UN INSIEME DI RETI DI COMPUTER INTERCONNESSE TRA LORO SIA FISICAMENTE (LINEE DI COMUNICAZIONE) SIA LOGICAMENTE (PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE SPECIALIZZATI)

Dettagli

Internet e protocollo TCP/IP

Internet e protocollo TCP/IP Internet e protocollo TCP/IP Internet Nata dalla fusione di reti di agenzie governative americane (ARPANET) e reti di università E una rete di reti, di scala planetaria, pubblica, a commutazione di pacchetto

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet Informatica Generale Andrea Corradini 10 - Le reti di calcolatori e Internet Cos è una rete di calcolatori? Rete : È un insieme di calcolatori e dispositivi collegati fra loro in modo tale da permettere

Dettagli

Guida rapida all installazione

Guida rapida all installazione Guida rapida all installazione Wireless Network Broadband Router 140g+ WL-143 La presente guida illustra solo le situazioni più comuni. Fare riferimento al manuale utente contenuto nel CD-ROM in dotazione

Dettagli

Convertitore di rete NETCON

Convertitore di rete NETCON MANUALE DI PROGRAMMAZIONE INTERFACCIA TCP/IP PER SISTEMI REVERBERI Convertitore di rete NETCON RMNE24I0 rev. 1 0708 I N D I C E 1. Scopo... 4 2. Descrizione... 4 3. Collegamenti elettrici del dispositivo...

Dettagli

MC-link Spa. Pannello frontale del Vigor2700e. Installazione hardware del Vigor2700e

MC-link Spa. Pannello frontale del Vigor2700e. Installazione hardware del Vigor2700e MC-link Spa Pannello frontale del Vigor2700e Installazione hardware del Vigor2700e Questa sezione illustrerà come installare il router attraverso i vari collegamenti hardware e come configurarlo attraverso

Dettagli

Assegnazione di indirizzi IP dinamica (DHCP) 1

Assegnazione di indirizzi IP dinamica (DHCP) 1 Assegnazione di indirizzi IP dinamica (DHCP) 1 Esempio 1 L'esempio mostra una semplice rete con un solo switch centrale e due dispositivi (un PC ed un router) non aventi sulla loro interfaccia verso la

Dettagli

RETI DI COMPUTER Reti Geografiche. (Sez. 9.8)

RETI DI COMPUTER Reti Geografiche. (Sez. 9.8) RETI DI COMPUTER Reti Geografiche (Sez. 9.8) Riepilogo Reti lez precedente reti locali o LAN (Local Area Network): connette fisicamente apparecchiature su brevi distanze Una LAN è solitamente interna a

Dettagli

GLOBAL IP G300 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GLOBAL IP G300 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.1 GLOBAL IP G300 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.2 INDICE SERVIZIO VOIP SKYPHO...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL G300...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...4 ACCESSO ALL'APPARATO...7 Accesso

Dettagli

Sicurezza applicata in rete

Sicurezza applicata in rete Sicurezza applicata in rete Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico e dei

Dettagli

I-STORM LAN ROUTER ADSL

I-STORM LAN ROUTER ADSL I-STORM LAN ROUTER ADSL with 4 Fast Ethernet ports + 1 USB port Guida rapida all installazione A02-RA2+/G1 (Gennaio 2004)V1.10 Questo manuale è inteso come una guida rapida, pertanto per ulteriori dettagli

Dettagli

ORIEME ITALIA SpA Viale Sarca, 45 Telefono +39 02.64.41.16.1 Orieme Italia S.p.A. I-20125 Milano Telefax +39 02.64.36.990 www.orieme.

ORIEME ITALIA SpA Viale Sarca, 45 Telefono +39 02.64.41.16.1 Orieme Italia S.p.A. I-20125 Milano Telefax +39 02.64.36.990 www.orieme. Visio Wifi Setup - Windows Rev. 1.0.0 Prerequisiti: Prima di procedere con l installazione assicurarsi di avere pieno accesso alla configurazione del router Wifi. Attenzione: non tutti i router risultano

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti e.visciotti@gmail.com Il termine generico rete (network) definisce un insieme di entità (oggetti, persone, ecc.) interconnesse le une alle altre. Una rete permette

Dettagli

Getting started. Creare una applicazione con supporto Web Server

Getting started. Creare una applicazione con supporto Web Server Getting started Creare una applicazione con supporto Web Server Revisioni del documento Data Edizione Commenti 10/03/2010 1.0 - Sielco Sistemi srl via Roma, 24 I-22070 Guanzate (CO) http://www.sielcosistemi.com

Dettagli

Networking Wireless con Windows XP

Networking Wireless con Windows XP Networking Wireless con Windows XP Creare una rete wireless AD HOC Clic destro su Risorse del computer e quindi su Proprietà Clic sulla scheda Nome computer e quindi sul pulsante Cambia Digitare il nome

Dettagli

Guida pratica all utilizzo di Zeroshell

Guida pratica all utilizzo di Zeroshell Guida pratica all utilizzo di Zeroshell Il sistema operativo multifunzionale creato da Fulvio.Ricciardi@zeroshell.net www.zeroshell.net Proteggere una piccola rete con stile ( Autore: cristiancolombini@libero.it

Dettagli

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura Tecnologie Informatiche security Rete Aziendale Sicura Neth Security è un sistema veloce, affidabile e potente per la gestione della sicurezza aziendale, la protezione della rete, l accesso a siti indesiderati

Dettagli

Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete. I dispositivi utilizzati.

Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete. I dispositivi utilizzati. LA RETE INFORMATICA NELL AZIENDA Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete I dispositivi utilizzati I servizi offerti LA RETE INFORMATICA NELL AZIENDA Copyright

Dettagli

Dal protocollo IP ai livelli superiori

Dal protocollo IP ai livelli superiori Dal protocollo IP ai livelli superiori Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Protocollo IP Abbiamo visto che il protocollo IP opera al livello di rete definendo indirizzi a 32 bit detti indirizzi IP che permettono

Dettagli

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE MACROSETTORE LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE 1 TECNICO HARDWARE TECNICO PROFESSIONALI prima annualità 2 UNITÀ FORMATIVA CAPITALIZZABILE 1 Assemblaggio Personal Computer Approfondimento

Dettagli

LE RETI ARGOMENTI TRATTATI Definizione di rete Classificazione delle reti Apparecchiatura di rete Mezzi trasmissivi Indirizzi IP Http Html DEFINIZIONE DI RETE Una rete di computer è costituita da un insieme

Dettagli

I-Fly Wireless Broadband Router

I-Fly Wireless Broadband Router with 4 Fast Ethernet ports + 1 Wan port Guida Rapida A02-WR-54G/G1 (Novembre 2003)V1.00 Questo manuale è inteso come una guida rapida, pertanto per ulteriori dettagli sulla configurazione fare riferimento

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006

Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006 Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006 Cos è un firewall? Un firewall è un sistema di controllo degli accessi che verifica tutto il traffico che transita attraverso di lui Consente o nega il passaggio

Dettagli

1) La rete INTERNET pag. 106-110 Origini della rete INTERNET RETE ARPANET geograficamente distanti esigenze MILITARI

1) La rete INTERNET pag. 106-110 Origini della rete INTERNET RETE ARPANET geograficamente distanti esigenze MILITARI 1) La rete INTERNET pag. 106-110 Origini della rete INTERNET: RETE ARPANET:collegava computer geograficamente distanti per esigenze MILITARI, poi l uso venne esteso alle UNIVERSITA ed in seguitoatuttiglialtri.

Dettagli

Connessioni e indirizzo IP

Connessioni e indirizzo IP Connessioni e indirizzo IP Questo argomento include le seguenti sezioni: "Installazione della stampante" a pagina 3-2 "Impostazione della connessione" a pagina 3-6 Installazione della stampante Le informazioni

Dettagli

VPN (OpenVPN - IPCop)

VPN (OpenVPN - IPCop) VPN (OpenVPN - IPCop) Davide Merzi 1 Sommario Indirizzo IP Reti Pubbliche Private Internet Protocollo Firewall (IPCop) VPN (OpenVPN IPsec on IPCop) 2 Indirizzo IP L'indirizzo IP (Internet Protocol address)

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II Lezione 1 Martedì 4-03-2014 1 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI

Dettagli

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat.

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat. Università degli Studi di Udine Insegnamento: Reti di Calcolatori I Docente: Pier Luca Montessoro DOMANDE DI RIEPILOGO SU: - Livello network 1. Si deve suddividere la rete 173.19.0.0 in 510 subnet. Qual

Dettagli

Internet. Introduzione alle comunicazioni tra computer

Internet. Introduzione alle comunicazioni tra computer Internet Introduzione alle comunicazioni tra computer Attenzione! Quella che segue è un introduzione estremamente generica che ha il solo scopo di dare un idea sommaria di alcuni concetti alla base di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016. Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA

PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016. Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016 Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA Docenti: Gualdi (teoria), Travaglioni (laboratorio) Ore settimanali previste: 2 TEORIA +

Dettagli

FIREWALL OUTLINE. Introduzione alla sicurezza delle reti. firewall. zona Demilitarizzata

FIREWALL OUTLINE. Introduzione alla sicurezza delle reti. firewall. zona Demilitarizzata FIREWALL OUTLINE Introduzione alla sicurezza delle reti firewall zona Demilitarizzata SICUREZZA DELLE RETI Ambra Molesini ORGANIZZAZIONE DELLA RETE La principale difesa contro gli attacchi ad una rete

Dettagli

INTRODUZIONE A INTERNET per studenti universitari 1-2: il funzionamento: TCP/IP, DNS

INTRODUZIONE A INTERNET per studenti universitari 1-2: il funzionamento: TCP/IP, DNS INTRODUZIONE A INTERNET per studenti universitari 1-2: il funzionamento: TCP/IP, DNS Dr. Giorgio F. Signorini Dipartimento di Chimica Università di Firenze 7 dicembre 2006 ØØÔ»»ÛÛÛº ѺÙÒ º Ø» ÒÓ ÒÓ ÑºÙÒ

Dettagli

La VPN con il FRITZ!Box Parte I. La VPN con il FRITZ!Box Parte I

La VPN con il FRITZ!Box Parte I. La VPN con il FRITZ!Box Parte I La VPN con il FRITZ!Box Parte I 1 Introduzione In questa mini-guida illustreremo come realizzare un collegamento tramite VPN(Virtual Private Network) tra due FRITZ!Box, in modo da mettere in comunicazioni

Dettagli

- 1 - LINUX E le Reti. Corso Linux 2014. di Giuseppe Zingone

- 1 - LINUX E le Reti. Corso Linux 2014. di Giuseppe Zingone - 1 - LINUX E le Reti Corso Linux 2014 di Giuseppe Zingone - 2 - Cenni sulle reti Introduzione Linux e le reti vanno mano nella mano. Il kernel di Linux ha il supporto per tutti i protocolli di rete comuni

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di calcolatori 3 a lezione Francesco Fontanella Il pacchetto IP Il preambolo (header) IP è fatto in questo modo: Gli Indirizzi IP Ogni host e router

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-502T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Il corso Seguito di Reti di Telecomunicazioni LA Approfondimento sui protocolli di Internet TCP/IP, protocolli di routing,

Dettagli

Realizzazione, ampliamento o adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN

Realizzazione, ampliamento o adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN Progetto Scuola Digitale PON Per la scuola - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) Realizzazione, ampliamento o adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN Introduzione Dal giorno 7 Settembre

Dettagli

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL è una tecnica di trasmissione dati che permette l accesso a Internet fino a 8 Mbps in downstream ed 1 Mbps

Dettagli

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE Vi preghiamo di leggere queste istruzioni attentamente prima di del funzionamento e conservatele come riferimento futuro. 1. PANORAMICA 1.1

Dettagli

FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE BREVE DESCRIZIONE DEL FRITZ!Box Fon ata...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL FRITZ!Box

Dettagli

Lezioni frontali. Riprendere i concetti basilari del processore utilizzato e la programmazione a basso livello

Lezioni frontali. Riprendere i concetti basilari del processore utilizzato e la programmazione a basso livello Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2012-2013 Classe 4^ MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

Tecnologie Informatiche. service. Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware

Tecnologie Informatiche. service. Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware Tecnologie Informatiche service Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware Neth Service è un sistema veloce, affidabile e potente per risolvere ogni necessità di comunicazione. Collega la rete Aziendale

Dettagli

PROGETTAZIONE RETE INTRANET E SERVIZI

PROGETTAZIONE RETE INTRANET E SERVIZI Autore: Classe: Nicola Ceccon QUINTA INFORMATICA (5IA) Anno scolastico: 2003/2004 Scuola: Itis Euganeo PROGETTAZIONE RETE INTRANET E SERVIZI Soluzione simulazione II prova Esame di Stato materia Sistemi

Dettagli

PER FARE UN SITO INTERNET

PER FARE UN SITO INTERNET Diocesi Brescia Corso per animatori della Cultura e della Comunicazione PER FARE UN SITO INTERNET I diversi modelli di siti Internet. Dove e come pubblicarlo. INTERNET Rete di computer mondiale ad accesso

Dettagli

Guida rapida - rete casalinga (con router)

Guida rapida - rete casalinga (con router) Guida rapida - rete casalinga (con router) Questa breve guida, si pone come obiettivo la creazione di una piccola rete ad uso domestico per la navigazione in internet e la condivisione di files e cartelle.

Dettagli