Il protocollo HTTP ed il server Apache

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il protocollo HTTP ed il server Apache"

Transcript

1 Dal sito web della Software Foundation: Il progetto del server HTTP è uno sforzo di sviluppare e mantenere un server HTTP Open Source per i moderni sistemi operativi, compreso UNIX e Windows NT. L'obiettivo del progetto è di fornire un server sicuro, efficiente ed estensibilie in linea con gli sviluppi dello standard HTTP. Fonte:

2 è progettato per poter girare senza chiedere l'appoggio ad altre applicazioni o direttamente all'utente (standalone). Per poter fare ciò,, una volta, crea dei sottoprocessi (children processes) per poter gestire le richieste: questi processi non potranno mai interferire con il processo maggiore, ma può succedere l'opposto: mandando un segnale di stop a questo, anche i children saranno terminati. L'installazione di non si presenta difficoltosa: dopo aver scaricato dal sito la versione di per win32, basterà lanciare l'eseguibile e attendere la nota schermata di installazione. La versione attualmente più aggiornata è la nota sulla stabilità delle varie release dei progetti OS Incompatibilità moduli 1.3.x con 2.0.x

3 Durante il processo di installazione, non dovremo fare molto, ma solo limitarci a rispondere al tipo di installazione che si vuole effettuare: tipica, minima e personalizzata ed alcune info sulla configurazione. L'installazione tipica va generalmente bene. Altre domande: Percorso di installlazione principale del server; Ci verrà chiesto se installare il server per tutti gli utenti (nel caso in cui lo installiamo come servizio); Dovremo poi indicare il nome del nostro server, il nome di domino e l'indirizzo dell'amministratore del sistema; Installazione personalizzata. Se volete vedere cosa in effetti verrà installato sul vostro sistema scegliete l'installazione personalizzata. Qui infatti vi sarà proposto cosa installare: * Application files: ovvero i file necessari per far funzionare il nostro server; * Web Server Source Code: il sorgente di ; * Web Server Manual: il manuale ; * Web Server Additional modules: i moduli che caricherà in fase di avvio. * Server icons: serve qualche spiegazione... Per non sbagliare, scegliete pure tutto, in modo da non avere intoppi dovuti alla mancanza di qualcosa necessario ad : in teoria, questa 'configurazione' dovrebbe essere simile all'installazione standard.

4 Durante l installazione si occuperà di configurare i file nella directory scelta per l installazione. Nel caso in cui dovessero essere già presenti dei files di configurazione, questi non verranno sovrascritti, la nuova versione del file sarà salvata con l estensione.default.conf. Dopo l installazione è necessario modificare manualmente i file di configurazione, ci sono un sacco di opzioni da impostare prima di poter cominciare realmente ad utilizzare tutte le potenzialità di. In caso di disinstallazione di, i files di configurazione ed i log non vengono cancellati. # telnet localhost 80 Trying Connected to localhost.localdomain. Escape character is '^]'. GET / HTTP/1.0 qui premi ENTER due volte Verifica Funzionamento server HTTP/ OK Date: Thu, 09 Oct :46:41 GMT Server: / (Win32) PHP/4.2.0 Content-Location: index.html.en Vary: negotiate,accept-language,accept-charset TCN: choice Last-Modified: Thu, 03 May :00:38 GMT ETag: "0-5d6-3af17296;3f85810b" Accept-Ranges: bytes Content-Length: 1494 Connection: close Content-Type: text/html Content-Language: en Expires: Thu, 09 Oct :46:41 GMT <HTML> la pagina HTML che non ci interessa </HTML> Connection closed by foreign host.

5 I File di log La directory logs contiene due importanti file: * access.log, che segnala gli accessi; * error.log, che segnala gli errori. Leggere quest'ultimo file è assai importante per diversi motivi tra i quali: capire se ha qualcosa che non va, debuggare i CGI o almeno capire dove si presentano degli errori e così via. La configurazione di. Il punto di partenza è il file httpd.conf, organizzato in varie sezioni. Alcune voci della sezione Global Environement: ServerRoot "C:/Programmi/ Group/" - la directory principale del server, dove questo tiene i file di log, di configurazione e simili; LoadModule... - una serie di righe (commentate), ognuna delle quali identifica un modulo. Se volete che questo venga caricato all'avvio di, togliete il simbolo '#' davanti alla riga corrispondente.

6 La configurazione di. Port 80 - la porta sulla quale si metterà in ascolto: la 80 va bene, ma se volete cambiarla attenti che la porta da voi selezionata non risulti occupata da qualche altro processo; ServerAdmin - l'indirizzo dell'amministratore del sistema; ServerName host.com - il nome che volete dare al vostro host: come detto in precedenza, per questi esempi verrà utilizzato host.com; DocumentRoot "C:/Programmi/ Group//htdocs" - la directory nella quale andranno i vostri file html; vanno bene anche links; La configurazione di. In seguito sono elencate alcune direttive: UserDir "C:/Programmi/ Group//users/" - non essendoci le home directory, con questa opzione facciamo in modo che le directory personali degli utenti che utilizzeranno siano sotto la cartella users; potete cambiarla a vostro piacimento, ma attenzione a non disperdere troppi file per il disco. Ovviamente, se questa directory non esiste, dovrete crearla. DirectoryIndex index.html - il nome del file da utilizzare come indice. Index.html va bene, ma se volete aggiungerne altri (ad esempio index.htm) potete farlo separando le entries con uno spazio;

7 La configurazione di. In seguito sono elencate alcune direttive: AccessFileName.htaccess - il file htaccess è di grande importanza: regola, per ogni directory, i permessi di accesso. Se volete ad esempio, impostare delle restrizioni con nome utente e password ad una directory, dovrete utilizzare questo file; NOTA1: ovviamente, servirà una copia di questo file per ogni directory che volete proteggere. NOTA2: se vi chiedete perchè il nome di questo file inizi con un punto, sappiate che, nei sistemi Unix, i file nascosti iniziano sempre con il punto. La configurazione di. In seguito sono elencate alcune direttive: ErrorLog logs/error.log - il file dove terrà il log degli errori. Error.log può andare bene; LogLevel warn - il livello di verbosity che utilizzerà nei file di log; può essere definito fra: debug, info, notice, warn, error, crit, alert e emerg; CustomLog logs/access.log common - il file dove terrà i log degli accessi; ScriptAlias /cgi-bin/ "C:/Programmi/ Group//cgi-bin/" - questa riga è molto importante: in pratica indica che gli script CGI chiamati con saranno fisicamente presenti in C:/Programmi/ Group//cgi-bin/ nome_script.cgi.

8 Virtual Host Host virtuali basati sull'indirizzo IP Di base il server risponde ad un unico indirizzo IP e ad un unico dominio, cioè gestisce un solo sito WEB del tipo o una cosa del genere. Gli ISP hanno invece la necessità di gestire parecchi domini. Le aziende più avanzate informaticamente sul fronte Internet possono voler creare siti WEB distinti per le diverse aree funzionali, come support.azienda.it, oppure desiderano ospitare siti WEB delle ditte affiliate. Con il protocollo HTTP versione 1.0 era necessario dotare ogni sito WEB di un indirizzo IP distinto, anche se poi questo indirizzo si riferiva alla stessa macchina fisica. In questo consiste il meccanismo di host virtuale basato sull'indirizzo IP. Le cose funzionavano (e possono funzionare tuttora) così: se un navigatore si collegava all'url il browser risolveva il nome in un certo numero IP , ed è a questo server che il browser inviava la richiesta; quando il navigatore si collegava a support.azienda.it, il browser risolveva il nome in un indirizzo IP diverso al quale rispondeva magari la stessa macchina, ma lì il server poteva discriminare il sito WEB richiesto in base all'indirizzo IP. Virtual Host Host virtuali basati sul nome Per ridurre lo spreco di preziosi indirizzi IP e tutte le inevitabili complicazioni tecniche, burocratiche e di costi, il protocollo HTTP versione 1.1 ha aggiunto la funzionalità di host virtuale basato sul nome. Il meccanismo è abbastanza semplice: il browser nella richiesta della pagina specifica anche per esteso il nome del dominio richiesto. Il server WEB, anche se dotato di un solo indirizzo IP, ha così modo di riconoscere quale sito WEB tra quelli ospitati è stato effettivamente richiesto. In questo consiste il meccanismo di host virtuale basato sul nome. E' ovvio che questo sistema richiede la collaborazione del browser per funzionare. Comunque, tutti i browser moderni supportano HTTP 1.1, tanto che il meccanismo degli host virtuali è ampiamente utilizzato.

9 Eseguire Ci sono due modi per avviare apache: Come servizio (solo per winnt). Questo è il modo migliore per avviare automaticamente quando si accende il pc e per farlo continuare a girare quando facciamo il log-off; Da una finestra di console. Eseguire Per avviare come un servizio, è prima necessario che questo sia effettivamente installato come un servizio sula macchina: dal menu d'avvio, scegliete l'opzione "Install as Service"; fatto questo, apache potrà essere avviato aprendo la finestra dei servizi (dal pannello di controllo), scegliendo e successivamente su "start". Nel caso si volesse fermarlo, ovviamente, basterà cliccare su "stop". In alternativa, può essere avviato dalla linea di comando tramite i comandi: NET START APACHE NET STOP APACHE rispettivamente per avviarlo e fermarlo.

10 Eseguire Per avviare da console, e non come un servizio, basterà cliccare l'opzione " Server" dal menu d'avvio: verrà quindi aperta una finestra dos che restarà aperta durante tutto il funzionamento del webserver. Per il restart o lo stop, sarà sufficiente aprire un'altra finestra e digitare, rispettivamente: apache -k restart oppure: apache -k shutdown Entrambe sono altamente preferibili ad un brutale "Ctrl+c", che chiuderebbe invece di arrestarlo, con tutte le conseguenze del caso. ESERCITAZIONE include il supporto per gli host virtuali basati sul nome di dominio, previsti dal protocollo HTTP versione 1.1. Questo permette di ospitare sulla macchina un numero arbitrario di siti WEB distinti utilizzando sempre un solo indirizzo IP. Le specifiche tecniche dell'implementazione che andremo a fare sono le seguenti: "SUNBEAM" ISP IP Address: (configurazione del file host) WEB Sites: Domain localhost.localdomain DocumentRoot (in funzione dell'installazione)

11 ESERCITAZIONE 1) Configurazione del file host ; 2) Creazione delle directory; 3) Configurazione ; 4) Creazione file html di prova; 5) verifiche con browser e telnet. Documentazione Come avviene per i sistemi Unix, anche una normale installazione sotto Windows comprende una directory nella quale è presente una ricca documentazione per il webserver; questa è, solitamente, /manual, sottodirectory della directory principale definita durante l'installazione. Tutto il manuale è in formato HTML, ed è l'equivalente del manuale online leggibile all'indirizzo

12 Messaggi d'errore Vedremo ora come personalizzare i messaggi d'errore di. I responsi personalizzati del webserver possono servire ai webmaster per comunicare agli utenti ciò che succede quando viene visualizzato un messaggio d'errore in seguito ad una richiesta impossibile da soddisfare per i più svariati motivi (errori nell'esecuzione di script, richiesta di pagine inesistenti ecc.). I risultati della peronsonalizzazione possono essere fondamentalmente di due tipi: semplici messaggi di testo che spiegano sommariamente l'accaduto e redirezioni verso URL interne o esterne al nostro host. Messaggi d'errore Per impostare in modo che riesca a produrre dei messaggi d'errore personalizzati bisognerà andare ad agire sul file srm.conf o nella sezione Customizable error response ( style) del file httpd.conf nella rootdir del webserver: # Customizable error response ( style) # these come in three flavors # # 1) plain text #ErrorDocument 500 "The server made a boo boo. # n.b. the (") marks it as text, it does not get output # # 2) local redirects #ErrorDocument 404 /missing.html # to redirect to local url /missing.html #ErrorDocument 404 /cgi-bin/missing_handler.pl # n.b. can redirect to a script or a document using # server-side-includes. # # 3) external redirects #ErrorDocument 402

13 Messaggi d'errore La sintassi base per i messaggi d'errore personalizzati è quindi: ErrorDocument XXX azione dove "ErrorDocument" è la direttiva, XXX è un numero di tre cifre corrispondente al codice d'errore del server (ad esempio 404, 500 ecc.) e "azione" è quello che il server deve fare in caso si riscontrino questi errori. Messaggi d'errore Soffermiamoci su "azione": questa può essere: * del semplice testo da visualizzare, preceduto dallle virgolette (") ma non dalle stesse chiuso; queste, inoltre, non verranno visualizzate nel messaggio d'errore (primo caso riportato dal file srm.conf); * un'url locale (secondo caso riportato); * un'url esterna a cui redirigere il visitatore (terzo caso). E' consigiato non abusare troppo delle redirezioni, soprattutto di quelle esterne: a molti potrebbe dare fastidio trovarsi inspiegabilmente in un sito differente dal vostro per motivi che non si riescono a spiegare.

14 File di LOG I file di log sono dei semplici file di testo nei quali scriverà, in generale, gli accessi e gli errori riscontrati. Per un controllo completo sul server, e magari per debuggare script o simili, è utile saper leggere questi file. Vediamo come impostarne la "profondità" affinchè questi importantissimi file sappiano darci le informazioni necessarie a risolvere un deteminato range di problemi riscontrabili durante l'uso. File di LOG Caratteristiche del file di log: 1) Verbosità # LogLevel: Control the number of messages logged to the error_log. Tramite questa direttiva, possiamo decidere il livello di verbosity dei messaggi che vengono scritti nei file error_log; abbiamo diverse possibilità: * debug: messaggi utili al debug; * info: informazioni generali; * notice: condizioni normali ma significative; * warn: warning; * error: errori generali; * crit: condizioni critiche; * alert: bisogna provvedere immediatamente; * emerg: emergenze, il sistema è inutilizzabile. Le possibilità sopraelencate sono riportate in ordine di importanza crescente. Inoltrescegliendo un livello di verbosity elevato, saranno inclusi anche i livelli inferiori. Una scelta abbastanza standard potrebbe essere "error" oppure "crit".

15 File di LOG Caratteristiche del file di log: 2) Struttura del log La direttiva "LogFormat" specifica i formati dei file. Vediamo quali possono essere i più significativi: %b --> Byte inviati, esclusi gli headers HTTP; %f --> Il Filename %{VAR}e --> Il contenuto della variabile d'ambiente {VAR} %h --> L'host remoto %a --> L'indirizzo IP remoto %l --> Il logname remoto, se specificato %p --> La porta dalla quale il server esegue la richiesta %P --> L'ID del processo che esegue la richiesta %r --> La prima riga della richiesta %s --> Lo stato della richiesta %t --> L'orario delle richiesta %T --> Il tempo in secondi per eseguire la richiesta %u --> Il nome dell'utente remoto %U --> L'url richiesta Una riga standard per determinare i tipi di log potrebbe comunque essere: "%h %l %u %t \"%r\" %s %b"; Accesso riservato alle pagine Ci occuperemo di un problema molto importante: rendere protette alcune pagine del nostro sito: la presenza di documenti riservati, aree ristrette ai soli membri, zone a pagamento... tutti questi possono essere buoni motivi implementare un accesso riservato a determinate pagine. Affronteremo il lavoro in due fasi: nella prima, vedremo come configurare perchè riesca a limitare l'accesso alle directory che ci interessano; nella seconda, come automatizzare l'operazione della creazione degli account tramite l'uso di script o delle utility scritte apposta per questo scopo.

16 Accesso riservato alle pagine Abbiamo già visto la direttiva AccessFileName che indica ilpercorso ed nome del file che apache utilizza per il controllo degli accessi. ".htaccess" è un nome standard per i server. Il puntino prima del nome nei sistemi Unix like classifica il file come nascosto. Una volta attivata questa direttiva, andrà a cercare per ogni directory richiamata da un browser il file che controlla gli accessi. Se questo non è presente, agirà come di norma; se invece il file esiste, lo leggerà e agirà di conseguenza: se abbiamo impostato delle protezioni tramite password, farà in modo che il browser visualizzi una maschera nella quale vengono richiesti username e password, tramite i quali può verificare o meno l'autenticità del richiedente. La seconda modifica da attuare è impostare la direttiva "AllowOverride" inserendo un "AuthConfig" richiederà l'autenticazione, la direttiva indica infatti quali informazioni devono essere utilizzate di quelle inserite nel file.conf, scrivendo AuthConfig indichiamo ad di utilizzare le informazoni relative alle autorizzazioni. Accesso riservato alle pagine Per proteggere la directory remota "http://localhost/prova", corrispondente alla directory locale "...htdocs/prova". Creiamo un file ".htaccess" all'interno di questa directory, e scriviamoci: AuthName "prova" AuthType Basic AuthUserFile /etc/apache/passwd require valid-user Vediamo le caratteristiche del file: La prima riga indica il nome della protezione: nella maschera che il browser ci mostrerà leggeremo infatti: "Enter username for prova at localhost". La seconda riga indica il tipo di autorizzazione da eseguire: al momento, solamente l'autorizzazione del tipo "Basic" è implementata, sebbene sia già in lavorazione un'autorizzazione "digest". La terza riga indica il file che andrà a leggere per verificare se l'username e la password inseriti sono corretti. La quarta riga, infine, controlla gli username: con "require valid-user" accetterà qualsiasi username presente nel file specificato in AuthUserFile.

17 Accesso riservato alle pagine Si potrebbe invece limitare maggiormente l'accesso, selezionando solo alcuni username, quindi si potrebbe scrivere: require user nome1 nome2 nome3 ecc. E' possibile inoltre far riferimento ai gruppi: require group nome_del_gruppo Anche in questo caso possono essere specificati più nomi di gruppo da utilizzare. Bisogna creare un file per i gruppi: questo, semplicemente, sarà formato da linee del tipo: nome_del_gruppo:nome1 nome2 Dovremo specificare ad dove andare a leggere i gruppi ed i suoi appartenenti: utilizzeremo AuthGroupFile /etc/apache/group In definitiva, quindi, il file.htaccess completo potrebbe essere: AuthName "prova" AuthType Basic AuthUserFile /etc/apache/passwd AuthGroupFile /etc/apache/group require valid-user require group admin Accesso riservato alle pagine A questo punto è necessario creare il file che contiene l'elenco degli utenti e le rispettive password. Per farlo si utilizza l'utility htpasswd, che crea ed aggiorna i file di autentificazione utilizzati da. La sintassi è semplice: htpasswd -c file username password Il flag "-c" dice all'utility di creare il file delle password nel caso questo non esista; ATTENZIONE che se il file esiste, verrà sovrascritto con la conseguente perdita dei dati precedenti. Vediamo un paio di esempi: htpasswd -c /etc/apache/passwd user creerà il file "/etc/apache/passwd" ed inserirà l'username "user" e chiederà la password per l'utente htpasswd /etc/apache/passwd user si può comportare in due modi: se l'utente non esiste, inserisce l'username e chiede la password; se invece l'utente esiste, htpasswd capirà che vogliamo cambiare la password all'utente specificato, chiedendocela.

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

HTTPD - Server web Apache2

HTTPD - Server web Apache2 Documentazione ufficiale Documentazione di Ubuntu > Ubuntu 9.04 > Guida a Ubuntu server > Server web > HTTPD - Server web Apache2 HTTPD - Server web Apache2 Apache è il server web più utilizzato nei sistemi

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL.

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL. Data: 8 Ottobre 2013 Release: 1.0-15 Feb 2013 - Release: 2.0 - Aggiunta procedura per inviare email da Windows con php Release: 2.1-20 Mar 2013 Release: 2.2-8 Ottobre 2013 - Aggiunta procedura per inviare

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Indice. Documentazione ISPConfig

Indice. Documentazione ISPConfig Documentazione ISPConfig I Indice Generale 1 1 Cos'è ISPConfig? 1 2 Termini e struttura del manuale 1 3 Installazione/Aggiornamento/Disinstallazione 1 3.1 Installazione 1 3.2 Aggiornamento 1 3.3 Disinstallazione

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Indice. Pannello Gestione Email pag. 3. Accesso da Web pag. 4. Configurazione Client: Mozilla Thunderbird pagg. 5-6. Microsoft Outlook pagg.

Indice. Pannello Gestione Email pag. 3. Accesso da Web pag. 4. Configurazione Client: Mozilla Thunderbird pagg. 5-6. Microsoft Outlook pagg. POSTA ELETTRONICA INDICE 2 Indice Pannello Gestione Email pag. 3 Accesso da Web pag. 4 Configurazione Client: Mozilla Thunderbird pagg. 5-6 Microsoft Outlook pagg. 7-8-9 Mail pagg. 10-11 PANNELLO GESTIONE

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Nuovo metodo per l'installazione delle stampanti su Windows

Nuovo metodo per l'installazione delle stampanti su Windows Nuovo metodo per l'installazione delle stampanti su Windows Questo documento illustra come installare una stampante in ambiente Windows con un nuovo metodo. Il vecchio metodo, principalmente consigliato

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Remote Administrator v2.2

Remote Administrator v2.2 Remote Administrator v2.2 Radmin è il software più veloce per il controllo remoto. È ideale per l assistenza helpdesk e per la gestione dei network. Ultimo aggiornamento: 23 June 2005 Sito Web: www.radmin.com

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli