Programma e docenze MASTER IN NANOBIOTECNOLOGIE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma e docenze MASTER IN NANOBIOTECNOLOGIE"

Transcript

1 Programma e docenze MASTER IN NANOBIOTECNOLOGIE I. MODULO DI ALLINEAMENTO 17 20, 23, 24, 26, 27 Aprile 2007 Docenti: 1. Plinio Innocenzi (Università di Sassari, Nanoworld Institute) 2. Maura Monduzzi (Università di Cagliari) 3. Sergio Uzzau (Università di Sassari, Porto Conte Ricerche) 4. Takahashi Masahide (Università di Kyoto) 5. Andrea Salis (Università di Cagliari) 6. Enrico Stura (Università di Genova, Nanoworld Institute). 1. Introduzione alle nanoscienze e nanotecnologie 2. Tecniche nanolitografiche, bottom-up e top-down 3. Gli aspetti nano-strutturali nei sistemi di interesse biotecnologico 4. Biocatalisi, tecniche di immobilizzazione enzimi, valutazione attività enzimatica 5. Aspetti fenomenologici riguardanti le nano-strutture biologiche di natura lipidica e proteica 6. Dalle nanostrutture biologiche alle cellule. Attività seminariale pomeridiana su tematica selezionata con report finale. 17 Aprile Inaugurazione del Master e saluti Illustrazione delle modalità di svolgimento del Master, assegnazione del materiale didattico, formazione dei gruppi di lavoro Introduzione alle nanoscienze e nanotecnologie (Plinio Aspetti fenomenologici riguardanti le nanostrutture biologiche di natura lipidica e proteica. (Maura Monduzzi) Aspetti fenomenologici riguardanti le nanostrutture biologiche di natura lipidica e proteica. (Maura Monduzzi) 18 Aprile Interfasi biologiche. Natura tensioattiva delle molecole e fenomeni di autoassociazione. (Maura Monduzzi) Introduzione alle nanoscienze e nanotecnologie (Plinio Introduzione alle nanoscienze e nanotecnologie (Plinio Nanostrutture biologiche. Bioadesività e riconoscimento molecolare (Maura Monduzzi)

2 19 Aprile Enzimi, attività enzimatica e specificità, aspetti cinetici (Maura Monduzzi) Enzimi, attività enzimatica e specificità, aspetti cinetici (Maura Monduzzi) Tecniche nanolitografiche, bottom-up e top-down (Masahide Tecniche nanolitografiche, bottom-up e top-down (Masahide 20 Aprile Introduzione alle nanoscienze e nanotecnologie (Plinio Biocatalisi: Principi generali (Andrea Salis) Biocatalisi: applicazioni industriali (Andrea Salis) Tecniche nanolitografiche, bottom-up e top-down (Masahide 26 Aprile Tecniche nanolitografiche, bottom-up e top-down (Masahide Biotecnologie molecolari per la diagnosi medica (Enrico Stura) Elettronica molecolare organica (orientato ai dispositivi) (Enrico Stura) Metodi di detenzione specifica con sistemi biotecnologici (Biosensori) (Enrico Stura) 27 Aprile Introduzione alle nanoscienze e nanotecnologie (Plinio Dalle nanostrutture biologiche alle cellule (Sergio Uzzau) Dalle nanostrutture biologiche alle cellule (Sergio Uzzau) Dalle nanostrutture biologiche alle cellule (Sergio Uzzau) II. MODULO 2 4 maggio 2007 Enrico Traversa (Università di Roma Tor Vergata) Massimo Basagni (Prion Diagnostic) Plinio Innocenzi (Università di Sassari) 1. Tissue Engineering 2. Tecniche diagnostiche di proteine patologiche 2 maggio Tissue engineering (Enrico Traversa, Università di Roma Tor Vergata)

3 Tissue engineering (Enrico Traversa, Università di Roma Tor Vergata) 3 maggio Introduzione alle nanoscienze e nanotecnologie (Plinio Tecniche diagnostiche di proteine patologiche (Massimo Basagni, Prion Diagnostic) Tecniche diagnostiche di proteine patologiche (Massimo Basagni, Prion Diagnostic) Tecniche diagnostiche di proteine patologiche (Massimo Basagni, Prion Diagnostic) 4 maggio Studio assistito e preparazione report Presentazioni dei report III. MODULO 7 11 maggio Karina Fincati (CIVEN) 2. Paolo Falcaro (CIVEN) 3. Laura Villanova (CIVEN) 1. Biosensori per la rilevazione del DNA 2. Lab-on-chip: film nanostrutturati per l ancoraggio di biomolecole (16 ore) 7 maggio DNA-Microarray (Karina Fincati) DNA-Microarray (Karina Fincati) DNA-Microarray (Karina Fincati) DNA-Microarray (Karina Fincati) Microarray analysis (lab) (Karina Fincati) Microarray analysis (lab) (Karina Fincati) Microarray analysis (lab) (Karina Fincati) Microarray analysis (lab) (Karina Fincati) 8 maggio Protein-Microarray (Karina Fincati) Protein -Microarray (Karina Fincati) Biosensors (Karina Fincati) Biosensors (Karina Fincati) Biosensors (lab) (Karina Fincati) Report (lab) (Karina Fincati) Report (lab) (Karina Fincati)

4 9 maggio Statistic & Microarray (Laura Villanova) Statistic & Microarray (Laura Villanova) Statistic & Microarray (Laura Villanova) Statistic & Microarray (Laura Villanova) Statistic & Microarray (Laura Villanova) Report (Laura Villanova) 10 maggio Microarray surface (Paolo Falcaro) Microarray surface (Paolo Falcaro) Microarray surface (Paolo Falcaro) Microarray surface (Paolo Falcaro) Microarray surface (lab) (Paolo Falcaro) Microarray surface (lab) (Paolo Falcaro) Bio & nanostructures (lab) (Paolo Falcaro) Bio & nanostructures (lab) (Paolo Falcaro) 11 maggio Bio & nanostructures (Paolo Falcaro) Bio & nanostructures (Paolo Falcaro) Bio & nanostructures (Paolo Falcaro) Bio & nanostructures (Paolo Falcaro) Bio & nanostructured (lab) (Paolo Falcaro) Bio & nanostructures (lab) (Paolo Falcaro) Report (lab) (Paolo Falcaro) IV. MODULO maggio 2007 Anna Corrias (Università di Cagliari, Dipartimento di Chimica) Maria Casula (Università di Cagliari, Dipartimento di Chimica) 1. Funzionalizzazione e caratterizzazione di nanoparticelle per applicazioni biomediche (Maria Casula) 2. Caratterizzazione di nanoparticelle per applicazioni biomediche mediante spettroscopia di assorbimento di raggi X. (10 ore) V. MODULO maggio 2007 Heinz Amenitsch (Accademia delle scienze Austriache, Elettra) Stefano Enzo (Università di Sassari) Massimiliano Valentini (Porto Conte Ricerche S.r.l.)

5 1. Tecniche di caratterizzazione di nanostrutture 2. Tecniche di diffrazione di raggi X per l analisi di nanobiostrutture 3. Introduzione alla diffrattometria. Tecniche di diffrazione per l analisi di nanosistemi. 4. Analisi tramite risonanza magnetica nucleare di sistemi colloidali Attività seminariale pomeridiana con report finale VI. MODULO 28 maggio 1 giugno 2007 Andrea Salis (Università di Cagliari, Dipartimento di Chimica) Plinio Innocenzi (Università di Sassari, DAP, Nanoworld Institute) Susanna Setzu 1. Immobilizzazione di enzimi mediante tecniche sol-gel 2. Tecniche di preparazione di supporti nano-strutturati. 3. Attività enzimatica in relazione a ph, tamponi e sali di background. 4. Tecniche di immobilizzazione per adsorbimento fisico e chimico 5. Valutazione dell attività immobilizzata mediante tecniche spettroscopiche 6. Caratterizzazione di supporti nano-strutturati 7. Studio di cinetiche enzimatiche mediante tecniche GC e HPLC 8. Tecniche di preparazione e caratterizzazione silicio nano-poroso 9. Immobilizzazione enzimi, valutazione attività immobilizzata. Realizzazione di un bio-sensore. Laboratorio VII. MODULO 4 8 giugno 2007 David Grosso (Università di Parigi VI) 7-8 giugno 1. Fabbricazione di biosensori ottici per nano-sistemi 2. Materiali auto-assemblanti mesostrutturati e le loro applicazioni nanobiotecnologiche (16 ore) Laboratorio VIII. MODULO giugno 2007 Luca Malfatti (Università di Sassari - DAP)

6 Tongjit Kidchob (Università di Sassari - DAP) Stefano Costacurta (Università di Sassari - DAP) 1. Nanoparticelle di semiconduttori come marcatori fluorescenti, sintesi e caratterizzazione (10 ore) IX. MODULO giugno 2007 Augusto Marcelli (INFN-LNF) 1. Moderne tecniche di imaging. Concetti e applicazioni di carattere biologico su scala nanometrica (12 ore) Attività seminariale pomeridiana su tematica selezionata con report finale. X. MODULO giugno 2007 Giampaolo Zuccheri (Università di Bologna) (25-26 giugno) (8 ore) Polly Roy (London School of Medicine) (27-26) 4 ore 1. Applicazioni nanobiotecnologiche con DNA 2. I virus e la loro nanostruttura (12 ore) Attività seminariale pomeridiana su tematica selezionata con report finale. XI. MODULO 2 6 luglio 2007 Prof. Michele Maggini (Dipartimento di Scienze Chimiche, Università di Padova) 1. Materiali nanostrutturati a base di carbonio, fullereni e nanotubi. (12 ore)

7 XII. MODULO 9 13 luglio 2007 Dr. Daniele Degli Innocenti (Methab S.r.l.) 1. Preparazione di un budget plan per spin-off, analisi rischi-possibilità 2. Legislazione sulla protezione della proprietà intellettuale 3. Preparazione di un progetto di ricerca, gestione e ricerca di fondi Attività seminariale ALTRE ATTIVITÀ luglio 2007 FIRB INTERNAZIONALE MIUR-HARVARD 1st INTERNATIONAL NWI-HIP FORUM PROTEOME: TECHNOLOGIES AND APPLICATIONS

SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA

SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA EUGENIO TONDELLO Dipartimento di Scienze Chimiche - Università di Padova Consorzio INSTM e CNR DPM-ISTM Bressanone, 21

Dettagli

NOVITà. Scienza e Tecnologie dei Bio e Nanomateriali. Corso di Laurea Magistrale

NOVITà. Scienza e Tecnologie dei Bio e Nanomateriali. Corso di Laurea Magistrale Università Ca Foscari Venezia Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi NOVITà Scienza e Tecnologie dei Bio e Nanomateriali Corso di Laurea Magistrale Cosa sono i Bio e Nanomateriali I nanomateriali

Dettagli

Indice. Introduzione alle metodologie biochimiche 1 (Martino Luigi Di Salvo, Roberto Contestabile)

Indice. Introduzione alle metodologie biochimiche 1 (Martino Luigi Di Salvo, Roberto Contestabile) VII Indice Prefazione XII Capitolo 1 Introduzione alle metodologie biochimiche 1 (Martino Luigi Di Salvo, Roberto Contestabile) 1.1 La Biochimica, una scienza sperimentale 1 1.2 Come si progetta, si esegue

Dettagli

MATERIALI NANOSTRUTTURATI

MATERIALI NANOSTRUTTURATI MATERIALI NANOSTRUTTURATI Carlo Bottani - Politecnico di Milano Introduzione Il Laboratorio Materiali Micro- e Nanostrutturati del Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano svolge attività di sintesi

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

Allegato A) REGIONI: FRIULI-VENEZIA GIULIA / TRENTINO-ALTO ADIGE / VENETO

Allegato A) REGIONI: FRIULI-VENEZIA GIULIA / TRENTINO-ALTO ADIGE / VENETO Linea strategica: Dispositivi e sensori innovativi Tematica di lavoro: Proteine transmembrana e loro effetti sul trasporto cellulare, Scienze biologiche, Chimica e tecnologie farmaceutiche, Biotecnologie

Dettagli

Piano Lauree Scientifiche a.s. 2014/15 Formazione docenti - CHIMICA

Piano Lauree Scientifiche a.s. 2014/15 Formazione docenti - CHIMICA Titolo modulo formativo 03: Chimica dell ambiente e dei beni culturali Docenti: Proff. Fabrizio Ruggieri, Antonio Arcadi, Giorgio Cerichelli. Modalità di erogazione: 3 incontri pomeridiani (ora inizio

Dettagli

ULTIMA REVISIONE 15 ottobre 2012 SCUOLA DI DOTTORATO IN NANOTECNOLOGIE

ULTIMA REVISIONE 15 ottobre 2012 SCUOLA DI DOTTORATO IN NANOTECNOLOGIE ULTIMA REVISIONE 15 ottobre 2012 SCUOLA DI DOTTORATO IN NANOTECNOLOGIE Avviso: questa scheda contiene solo delle informazioni parziali. Le modalità di iscrizione al concorso di ammissione e tutte le altre

Dettagli

Le Nanotecnologie applicate ai materiali

Le Nanotecnologie applicate ai materiali Nanotecnologie: una piccola grande rivoluzione Padova Fiere, 5 marzo 2005 Le Nanotecnologie applicate ai materiali Massimo Guglielmi Università di Padova Dipartimento di Ingegneria Meccanica Settore Materiali

Dettagli

Studio di sistemi nanoparticellari con Proprietà funzionali

Studio di sistemi nanoparticellari con Proprietà funzionali Studio di sistemi nanoparticellari con Proprietà funzionali Il Gruppo di Ricerca Borsisti Dr Stefania Bucella Dr Michela Mattiazzi Dr Luca Zamengo Prof Alvise Benedetti Dr Patrizia Canton Prof Stefano

Dettagli

I Nanomateriali. C.E. Bottani Dipartimento di Energia Politecnico di Milano

I Nanomateriali. C.E. Bottani Dipartimento di Energia Politecnico di Milano I Nanomateriali C.E. Bottani Dipartimento di Energia Politecnico di Milano La scala nanometrica 10 mm Mosca 1mm = 10-3 m 100 µm Capello 10 µm 1µm = 10-6 m Cromosoma 100 nm 10 nm Virus 1nm = 10-9 m 1 Å

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN IN BIOTECNOLOGIE SANITARIE,MEDICHE E VETERINARIE (LM-9) A.A. 2014/2015

LAUREA MAGISTRALE IN IN BIOTECNOLOGIE SANITARIE,MEDICHE E VETERINARIE (LM-9) A.A. 2014/2015 LAUREA MAGISTRALE IN IN BIOTECNOLOGIE SANITARIE,MEDICHE E VETERINARIE (LM-9) A.A. 2014/2015 GENERALITA Classe di laurea di appartenenza LM-9, Biotecnologie sanitarie mediche e veterinarie Durata del corso

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL MASTER IN BIOMEDICINA MOLECOLARE. Di.S.Te.B.A.

SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL MASTER IN BIOMEDICINA MOLECOLARE. Di.S.Te.B.A. SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL MASTER IN BIOMEDICINA MOLECOLARE DIPARTIMENTO PROPONENTE RIFERIMENTI DELLA DELIBERA DEL CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO DI APPROVAZIONE DELL INIZIATIVA FORMATIVA (indicare, eventualmente,

Dettagli

Curriculum Vitae Europass. Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Nome Stefania Anna Lucia Cognome Zanetti

Curriculum Vitae Europass. Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Nome Stefania Anna Lucia Cognome Zanetti Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Nome Stefania Anna Lucia Cognome Zanetti Telefono(i) 079 228463 Fax 079 212345 E-mail zanettis@uniss.it Cittadinanza Italiana Luogo

Dettagli

NANOMEDICINE SEMINAR SERIES@POLIMI: SYNTHESIS OF NANO-BIOMATERIALS, MODELLING, AND APPLICATIONS

NANOMEDICINE SEMINAR SERIES@POLIMI: SYNTHESIS OF NANO-BIOMATERIALS, MODELLING, AND APPLICATIONS NANOMEDICINE SEMINAR SERIES@POLIMI: SYNTHESIS OF NANO-BIOMATERIALS, MODELLING, AND APPLICATIONS di Francesca Baldelli Bombelli, Claudia Pigliacelli, Ilaria Tirotta, Giuseppe Resnati, Pierangelo Metrangolo

Dettagli

Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica

Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica I Corsi di Studio in Fisica comprendono quattro percorsi didattici. Al termine di ciascun percorso si consegue uno dei seguenti

Dettagli

Scuola di dottorato in SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE E FARMACEUTICHE Direttore: Prof.ssa Anna Corrias

Scuola di dottorato in SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE E FARMACEUTICHE Direttore: Prof.ssa Anna Corrias Scuola di dottorato in SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE E FARMACEUTICHE Direttore: Prof.ssa Anna Corrias Corsi di dottorato afferenti alla scuola: - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE - SCIENZE E TECNOLOGIE FARMACEUTICHE

Dettagli

SCIENZE DELLA VITA, DELL'AMBIENTE E DEL FARMACO

SCIENZE DELLA VITA, DELL'AMBIENTE E DEL FARMACO Corso di dottorato in SCIENZE DELLA VITA, DELL'AMBIENTE E DEL FARMACO articolato nei seguenti indirizzi: - BIOMEDICO - BIOLOGIA UMANA E ANIMALE ED ECOLOGIA - SCIENZE DEL FARMACO AREE SCIENTIFICO- DISCIPLINARI

Dettagli

Modellazione dinamica e strumenti per la valutazione sperimentale del comportamento della via EGFR-IGF1R per la linea cellulare H1650

Modellazione dinamica e strumenti per la valutazione sperimentale del comportamento della via EGFR-IGF1R per la linea cellulare H1650 Università deglistudidiperugia FacoltàdiIngegneria Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e dell Automazione Anno Accademico 2011/2012 Modellazione dinamica e strumenti per la valutazione

Dettagli

Nuovi marcatori proteici di mastite nei piccoli ruminanti: prospettive per la diagnosi sul campo e nel laboratorio

Nuovi marcatori proteici di mastite nei piccoli ruminanti: prospettive per la diagnosi sul campo e nel laboratorio Nuovi marcatori proteici di mastite nei piccoli ruminanti: prospettive per la diagnosi sul campo e nel laboratorio Maria Filippa Addis, Porto Conte Ricerche, Alghero addis@portocontericerche.it Giornata

Dettagli

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche A Biomed Kind of Island Giuseppe Serra Sardegna Ricerche MISSION SARDEGNA RICERCHE L Agenzia del Governo Regionale per l innovazione e la R&S Supportare il Governo Regionale nell attuazione delle politiche

Dettagli

Lezione n. 2 OLTRE LA MICROSCOPIA OTTICA: Le nuove nano -scopie (Parte II)

Lezione n. 2 OLTRE LA MICROSCOPIA OTTICA: Le nuove nano -scopie (Parte II) Lezione n. 2 OLTRE LA MICROSCOPIA OTTICA: Le nuove nano -scopie (Parte II) Sandro Carrara Corso di NanoBioTecnologie I microscopi ci fanno vedere le cose micro Microbi Cellule I circuiti della microelettronica

Dettagli

AA 2012-13. Corso di Laurea in Biologia

AA 2012-13. Corso di Laurea in Biologia AA 2012-13 13 Facoltà di Biologia e Farmacia Corso di Laurea in Biologia http://www2.unica.it/biologia/ Perché iscriversi in Biologia Perché hai curiosità, fantasia e capacità di osservazione, doti indispensabili

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Lezione n. 2 OLTRE LA MICROSCOPIA OTTICA:

Lezione n. 2 OLTRE LA MICROSCOPIA OTTICA: Lezione n. 2 OLTRE LA MICROSCOPIA OTTICA: Le nuove nano -scopie (Parte I) Sandro Carrara Corso di NanoBioTecnologie Il microscopio ci fa vedere le cose micro -scopiche Microbi Cellule I circuiti della

Dettagli

PLS Fisica Progetto Lauree Scientifiche

PLS Fisica Progetto Lauree Scientifiche Università di Palermo PLS Fisica Progetto Lauree Scientifiche Corsi di Laurea in Fisica Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Università degli Studi di Palermo 1 Laurea triennale in Scienze

Dettagli

ExoNanoDi. Giorgia Radano Researcher

ExoNanoDi. Giorgia Radano Researcher ExoNanoDi Studio per l Identificazione di Nanomateriali Funzionalizzati idonei alla Purificazione, Quantificazione e Caratterizzazione degli Exosomi dai Fluidi Biologici: Approccio Innovativo nella Diagnostica

Dettagli

Allegato 1. COD_TD2 ATTIVITA PRESTAZIONALI PER CIASCUN PROFILO

Allegato 1. COD_TD2 ATTIVITA PRESTAZIONALI PER CIASCUN PROFILO ATTIVITA PRESTAZIONALI PER CIASCUN PROFILO Profilo 1 Esperto in tecnologie di pastificazione e spettrometria RAMAN L esperto dovrà operare presso la Piattaforma di Tecnologie Alimentari, laboratorio di

Dettagli

CORSO DI MASTER IN BIOTECNOLOGIE PER LA SALUTE STATUTO - BANDO

CORSO DI MASTER IN BIOTECNOLOGIE PER LA SALUTE STATUTO - BANDO CORSO DI MASTER IN BIOTECNOLOGIE PER LA SALUTE STATUTO - BANDO Articolo 1 Istituzione, finalità, sbocchi occupazionali Per l anno di Studi 2013-2014 l (di seguito denominato IEMEST ) e la Libera Università

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI DONATELLA RESTUCCIA EPERIENZA LAVORATIVA

INFORMAZIONI PERSONALI DONATELLA RESTUCCIA EPERIENZA LAVORATIVA INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail DONATELLA RESTUCCIA Nazionalità Data di nascita EPERIENZA LAVORATIVA 05-1998: abilitata all esercizio della professione di Chimico presso l Università

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 202-203. Per ulteriori informazioni si rimanda al numero telefonico : 032 660 63 Sig.ra Stefania Perasso. Corso

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 00-0. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

GIUDIZI INDIVIDUALI E COLLEGIALE SUI TITOLI E SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

GIUDIZI INDIVIDUALI E COLLEGIALE SUI TITOLI E SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE BIO/10 BIOCHIMICA PRESSO LA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE

Dettagli

1. TITOLO DELLA INFRASTRUTTURA DI RICERCA (titolo esteso e acronimo)

1. TITOLO DELLA INFRASTRUTTURA DI RICERCA (titolo esteso e acronimo) Page 1 of 9 Scheda per la segnalazione di Infrastrutture di Ricerca (IR) per la Roadmap Italiana 1. TITOLO DELLA INFRASTRUTTURA DI RICERCA (titolo esteso e acronimo) TITOLO ESTESO ACRONIMO Laboratorio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Medicina e Chirurgia LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Il Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

Nanotecnologie, convergenze tecnologiche e potenziali applicazioni

Nanotecnologie, convergenze tecnologiche e potenziali applicazioni Nanotecnologie, convergenze tecnologiche e potenziali applicazioni biomediche VINCENZO CAPUANO ENEA UTS Biotecnologie, Protezione della Salute e degli Ecosistemi studi & ricerche La convergenza fra nanotecnologie,

Dettagli

V E R B A L E N. 2 (PRESA VISIONE DEI DOCUMENTI INVIATI DAI CANDIDATI)

V E R B A L E N. 2 (PRESA VISIONE DEI DOCUMENTI INVIATI DAI CANDIDATI) Valutazione comparativa per la copertura di n. 1 posto di CHIM/07 (FONDAMENTI CHIMICI DELLE TECNOLOGIE) presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia, bandita con D.R.1369 del

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA Farmaceutica e biotecnologie 17 giugno 2013 Centro delle Professioni Parco Scientifico e Tecnologico Kilometro Rosso Dr.ssa Maria

Dettagli

CORSO DI MASTER IN TECNOLOGIE PER LA SALUTE STATUTO - BANDO. Articolo 1 - Istituzione, finalità, sbocchi occupazionali

CORSO DI MASTER IN TECNOLOGIE PER LA SALUTE STATUTO - BANDO. Articolo 1 - Istituzione, finalità, sbocchi occupazionali CORSO DI MASTER IN TECNOLOGIE PER LA SALUTE STATUTO - BANDO Articolo 1 - Istituzione, finalità, sbocchi occupazionali A. Per l anno di Studi 2016 l Istituto Euro Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (I.E.ME.S.T.)

Dettagli

CONVENZIONE PER L ATTIVAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN BIOINFORMATICA Sede C.R.F.P.

CONVENZIONE PER L ATTIVAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN BIOINFORMATICA Sede C.R.F.P. CONVENZIONE PER L ATTIVAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN BIOINFORMATICA Sede C.R.F.P. di CAGLIARI ANNO ACCADEMICO 2011/2012 TRA La Regione Autonoma della Sardegna Assessorato

Dettagli

Nuove frontiere dei materiali fotovoltaici

Nuove frontiere dei materiali fotovoltaici Nuove frontiere dei materiali fotovoltaici Aldo Di Carlo - Centre for Hybrid and Organic Solar Energy Regione Lazio Università degli studi di Roma «Tor Vergata» e DYEPOWER, Roma Efficienza Celle Multigiunzioni

Dettagli

Manifesto degli Studi del Corso di Laurea Triennale in Scienze e Tecnologie Biomolecolari a.a. 2015-2016

Manifesto degli Studi del Corso di Laurea Triennale in Scienze e Tecnologie Biomolecolari a.a. 2015-2016 CIBIO - Centre for Integrative Biology Manifesto degli Studi del Corso di Laurea Triennale in Scienze e Tecnologie Biomolecolari a.a. 2015-2016 Approvato dal Comitato Ordinatore del Centro di Biologia

Dettagli

PROCEDURA SELETTIVA PER LA CHIAMATA DI UN PROFESSORE DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE 05/E1 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/12

PROCEDURA SELETTIVA PER LA CHIAMATA DI UN PROFESSORE DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE 05/E1 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/12 PROCEDURA SELETTIVA PER LA CHIAMATA DI UN PROFESSORE DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE 05/E1 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/12 (Decreto del Rettore n. 1322 del 22/12/2014 - avviso pubblicato

Dettagli

OLIMPIADI NEUROSCIENZE 2016 - ELENCO COORDINATORI LOCALI

OLIMPIADI NEUROSCIENZE 2016 - ELENCO COORDINATORI LOCALI OLIMPIADI NEUROSCIENZE 2016 - ELENCO COORDINATORI LOCALI REGIONE ISTITUZIONE COORDINATORE EMAIL INDIRIZZO ABRUZZO e Imaging, Università degli Studi di Chieti Prof. Maria Mariggiò Dr. Simone Guarnieri mariggio@unich.it

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina e Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali

Facoltà di Farmacia e Medicina e Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di laurea triennale in Biotecnologie Università di Roma LA Sapienza Facoltà di Farmacia e Medicina e Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Presidente: Prof. Giuseppe Macino Vice Presidente:

Dettagli

Master di II livello. Diritto Amministrativo

Master di II livello. Diritto Amministrativo Master di II livello Diritto Amministrativo (MA-118) (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 2012/2013 1 Titolo DIRITTO AMMINISTRATIVO Direttore Prof. Franco Gaetano Scoca (Professore Emerito di Diritto Amministrativo

Dettagli

Indice generale Capitolo 1 Soluzioni e sospensioni Capitolo 2 Sospensioni: separazione delle fasi Capitolo 3 Proprietà colligative delle soluzioni

Indice generale Capitolo 1 Soluzioni e sospensioni Capitolo 2 Sospensioni: separazione delle fasi Capitolo 3 Proprietà colligative delle soluzioni Indice generale Capitolo 1 Soluzioni e sospensioni 1 Soluzioni 2 Sospensioni 4 Soluzioni di elettroliti 5 9 Capitolo 2 Sospensioni: separazione delle fasi 11 Filtrazione 11 Centrifugazione 12 20 Capitolo

Dettagli

Applicazioni biomediche e biotecnologiche di biomolecole: I Biosensori

Applicazioni biomediche e biotecnologiche di biomolecole: I Biosensori Applicazioni biomediche e biotecnologiche di biomolecole: I Biosensori I Biosensori Sono strumenti analitici in grado di fornire informazioni quantitative o semiquantitative utilizzando un elemento di

Dettagli

LA PERSONALIZZAZIONE NELL ORGANIZZAZIONE DI LABORATORIO: EFFICIENZA ED EFFICACIA

LA PERSONALIZZAZIONE NELL ORGANIZZAZIONE DI LABORATORIO: EFFICIENZA ED EFFICACIA con il patrocinio di provider n.148 29 giugno 2015 BARI, Villa Romanazzi Carducci LA PERSONALIZZAZIONE NELL ORGANIZZAZIONE DI LABORATORIO: EFFICIENZA ED EFFICACIA RAZIONALE L attività del laboratorio clinico,

Dettagli

La Scuola di Specializzazione in Fisica Medica dell Università degli Studi di Napoli Federico II. G. Roberti

La Scuola di Specializzazione in Fisica Medica dell Università degli Studi di Napoli Federico II. G. Roberti La Scuola di Specializzazione in Fisica Medica dell Università degli Studi di Napoli Federico II G. Roberti La Scuola di Specializzazione in Fisica Sanitaria/Medica a Napoli nell evoluzione legislativa

Dettagli

12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso

12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso Università Università degli Studi di GENOVA Classe 12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso Modifica di Scienze biologiche Curriculum in biologia cellulare e molecolare

Dettagli

DIPARTIMENTO FARMACEUTICO E DIPARTIMENTO DI SCIENZE FARMACOLOGICHE, BIOLOGICHE E CHIMICHE APPLICATE

DIPARTIMENTO FARMACEUTICO E DIPARTIMENTO DI SCIENZE FARMACOLOGICHE, BIOLOGICHE E CHIMICHE APPLICATE NOTTE DEI RICERCATORI 2009 DIPARTIMENTO FARMACEUTICO E DIPARTIMENTO DI SCIENZE FARMACOLOGICHE, BIOLOGICHE E CHIMICHE APPLICATE (Facoltà di Farmacia ) Laboratorio di Permeazione Transdermica Come realizzare

Dettagli

CURRICULUM DELL ATTIVITA SCIENTIFICA E DIDATTICA

CURRICULUM DELL ATTIVITA SCIENTIFICA E DIDATTICA CURRICULUM DELL ATTIVITA SCIENTIFICA E DIDATTICA di ORAZIO CASCIO ricercatore confermato di medicina legale (MED/43) presso la Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento di Anatomia, Patologia Diagnostica,

Dettagli

Infezione da HPV: dalla diagnosi precoce alla prevenzione primaria.

Infezione da HPV: dalla diagnosi precoce alla prevenzione primaria. WORKSHOP Infezione da HPV: dalla diagnosi precoce alla prevenzione primaria. 9 10 Novembre 2005 REPV BBLICA ITA LIANA Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena,299 - Roma Infezione da HPV: dalla

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI B1.a escrizione del percorso di formazione ORSO I LAUREA MAGISTRALE IN BIOTENOLOGIE INUSTRIALI Il orso di Laurea Magistrale è organizzato dal ipartimento di Biologia e afferisce alla Scuola di Scienze.

Dettagli

Allegato 2/D Giudizi collegiali dei commissari sui curricula

Allegato 2/D Giudizi collegiali dei commissari sui curricula Allegato 2/D Giudizi collegiali dei commissari sui curricula Candidato Kalchschmidt Matteo Giacomo Maria: Matteo Kalchschmidt è attualmente ricercatore di ingegneria economico-gestionale presso la Facoltà

Dettagli

CONVEGNO SOSTANZE NATURALI, FARMACI E ALIMENTI: AZIONI E INTERAZIONI 14 DICEMBRE 2010

CONVEGNO SOSTANZE NATURALI, FARMACI E ALIMENTI: AZIONI E INTERAZIONI 14 DICEMBRE 2010 Programma CONVEGNO SOSTANZE NATURALI, FARMACI E ALIMENTI: AZIONI E INTERAZIONI 14 DICEMBRE 2010 organizzato da ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO DEL FARMACO DIPARTIMENTO DI MALATTIE INFETTIVE,

Dettagli

FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO

FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO DENOMINAZIONE del Dipartimento SCIENZE DELLA VITA PROGETTO SCIENTIFICO E DIDATTICO che abbia una sostenibilità al 31.12.2016 Il Dipartimento di Scienze della Vita

Dettagli

Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE

Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE Dipartimento di Scienze Biomolecolari Struttura Didattica di Biotecnologie Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE E-mail biotecnologie@uniurb.it Sito web www.uniurb.it/biotecnologie/ Attività Didattica Informazioni

Dettagli

2.1 ANDAMENTO CARRIERA Confronto CFU sostenibili/cfu sostenuti in corso per coorte, anno di corso e attività didattica 1/1

2.1 ANDAMENTO CARRIERA Confronto CFU sostenibili/cfu sostenuti in corso per coorte, anno di corso e attività didattica 1/1 084000, Tipo di Studi: di Laurea 03/04 094SM 079IN 765SM 757SM 76SM 900ME 903ME 904ME 905ME 703SM 709SM 74SM 704SM 705SM 707SM 708SM 70SM 7SM. ANDAMENTO CARRIERA Confro sosteni/cfu sostenuti corso per

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI Nota: per le modalità concorsuali si prega cortesemente di fare sempre riferimento al Bando di Concorso A. A. 2005-2006 Parte A Informazioni generali Proposta d istituzione

Dettagli

Diritto Amministrativo e Scienze dell Amministrazione

Diritto Amministrativo e Scienze dell Amministrazione Master biennale di II livello Diritto Amministrativo e Scienze dell Amministrazione (In Sigla PLMA06) (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 2013/2014 2014/2015 1 Titolo DIRITTO AMMINISTRATIVO E SCIENZE DELL

Dettagli

LA NANOFISICA IN MEDICINA

LA NANOFISICA IN MEDICINA ISTITUTO LOMBARDO ACCADEMIA DI SCIENZE E LETTERE LA NANOFISICA IN MEDICINA MILANO 19 Febbraio 2014 Sala Napoleonica Palazzo di Brera Via Brera, 28 20121 MILANO Istituto Lombardo Accademia di Scienze e

Dettagli

Il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Chimica. Prof. Ing. Giuseppe Maschio Presidente GR.I.C.U. Università degli Studi di Padova

Il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Chimica. Prof. Ing. Giuseppe Maschio Presidente GR.I.C.U. Università degli Studi di Padova Il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Chimica Prof. Ing. Giuseppe Maschio Presidente GR.I.C.U. Università degli Studi di Padova IL GR.I.C.U. Il Gruppo di Ingegneria Chimica dell Università (GR.I.C.U.)

Dettagli

Definizione di motore molecolare e di sistemi su nanoscala

Definizione di motore molecolare e di sistemi su nanoscala 1 Definizione di motore molecolare e di sistemi su nanoscala 2 Macchine molecolari semplici devono prevedere almeno tre elementi (molecolari) funzionali e garantire tre requisiti fondamentali. Il campo

Dettagli

Dalle patologie lavoro correlate. alla sicurezza FAD. Crediti ECM. 1 Luglio 2014-30 Giugno 2015. Rivolto a tutte le figure sanitarie.

Dalle patologie lavoro correlate. alla sicurezza FAD. Crediti ECM. 1 Luglio 2014-30 Giugno 2015. Rivolto a tutte le figure sanitarie. www.finivestcongressi.it ape.agenas.it FAD Dalle patologie lavoro correlate 27 Crediti ECM alla sicurezza ID-Evento: 98365 Rivolto a tutte le figure sanitarie 1 Luglio 2014-30 Giugno 2015 Modalità di iscrizione

Dettagli

Le Frontiere della Chimica Conferenze divulgative per studenti di quarta e di quinta

Le Frontiere della Chimica Conferenze divulgative per studenti di quarta e di quinta Le Frontiere della Chimica Conferenze divulgative per studenti di quarta e di quinta Dispositivi e macchine molecolari: molecole al lavoro Prof. Arturo Arduini Università degli Studi di Parma L ingegneria

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE PRELIMINARE

VERBALE DELLA RIUNIONE PRELIMINARE VALUTAZIONE COMPARATIVA PER UN POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA CLASSE ACCADEMICA DI SCIENZE SPERIMENTALI - SETTORE DI MEDICINA DELLA SCUOLA SUPERIORE DI STUDI UNIVERSITARI E DI PERFEZIONAMENTO

Dettagli

PROGRAMMA di BIOLOGIA/MICROBIOLOGIA per la classe IIIB Tecnologico

PROGRAMMA di BIOLOGIA/MICROBIOLOGIA per la classe IIIB Tecnologico PROGRAMMA di BIOLOGIA/MICROBIOLOGIA per la classe IIIB Tecnologico Prof. Bozzato Andrea Prof.ssa Rosa Monica (Laboratorio) Il libro di testo è: Terra Ed. Verde, autori E.L.Palmieri, M.Parotto casa editrice

Dettagli

MASTER IN BIOTECNOLOGIE AVANZATE PER DIAGNOSI E TERAPIA MOLECOLARE

MASTER IN BIOTECNOLOGIE AVANZATE PER DIAGNOSI E TERAPIA MOLECOLARE UNIONE EUROPEA Fondo sociale europeo ab MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA BIOTECNOLOGIE AVANZATE LISTENING TO BIOMOLECULES TO SILENCE DISEASE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA TUSCIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Procedura di valutazione comparativa a n. 1 posto di ricercatore universitario indetta con D.R. n. 1127/10 del 3 dicembre 2010 avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale

Dettagli

Film sottili e nanostrutturati

Film sottili e nanostrutturati Università Ca Foscari Venezia Film sottili e nanostrutturati Giancarlo Battaglin Elti Cattaruzza Francesco Gonella Riccardo Polloni 1 WORKSHOP INTERDIPARTIMENTALE 25 Ottobre 2006 Coppa di Licurgo (IV secolo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CARRATURO ANTONIO. Data di nascita 13/09/1966

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CARRATURO ANTONIO. Data di nascita 13/09/1966 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 13/09/1966 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CARRATURO ANTONIO Dirigente Biologo con Incarico di Alta Specializzazione

Dettagli

CAPITOLO 1. 1. Cenni storici... 1 2. La medicina del lavoro attuale... 2 3. L igiene del lavoro... 4 CAPITOLO 2

CAPITOLO 1. 1. Cenni storici... 1 2. La medicina del lavoro attuale... 2 3. L igiene del lavoro... 4 CAPITOLO 2 CAPITOLO 1 LA MEDICINA E L IGIENE DEL LAVORO Sommario 1. Cenni storici... 1 2. La medicina del lavoro attuale... 2 3. L igiene del lavoro... 4 CAPITOLO 2 FIGURE E COMPITI DELLA MEDICINA DEL LAVORO Il medico

Dettagli

(AA 2007/2008) 180 CFU

(AA 2007/2008) 180 CFU (AA 007/008) Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia (abilitante alla professione sanitaria di tecnico di radiologia medica) Classe delle lauree in professioni sanitarie

Dettagli

NANOSCIENZE E NANOTECNOLOGIE: UNA SFIDA ED UNA OPPORTUNITÀ PER LA RICERCA ITALIANA NEL CONTESTO EUROPEO. di Salvatore Cannistraro

NANOSCIENZE E NANOTECNOLOGIE: UNA SFIDA ED UNA OPPORTUNITÀ PER LA RICERCA ITALIANA NEL CONTESTO EUROPEO. di Salvatore Cannistraro NANOSCIENZE E NANOTECNOLOGIE: UNA SFIDA ED UNA OPPORTUNITÀ PER LA RICERCA ITALIANA NEL CONTESTO EUROPEO. di Salvatore Cannistraro L impatto che le Nanoscienze e le Nanotecnologie stanno avendo nel mondo

Dettagli

GUIDA BREVE FACOLTA' SCIENZE M.F.N.

GUIDA BREVE FACOLTA' SCIENZE M.F.N. GUIDA BREVE FACOLTA' SCIENZE M.F.N. INFORMAZIONI GENERALI Presidenza PRESIDE: Prof. Mario Girardi Ufficio di Presidenza Responsabile: dr.ssa Mariella Giannangeli Collaboratori: sigg.re Simona Cecconi,

Dettagli

Competenze e attività di ISMAC nel settore dell imballaggio alimentare

Competenze e attività di ISMAC nel settore dell imballaggio alimentare Regione Lombardia Progetto n. 310372 - Metalaboratorio Competenze e attività di ISMAC nel settore dell imballaggio alimentare Palmira Bonassi Castello di San Gaudenzio, Gervasina 27 ottobre 2006 Consiglio

Dettagli

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Lo studio Deodato organizza con il patrocinio Bari Fare per imparare.. a ben fare Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Imparare con la guida di un esperto dove il vero protagonista è il partecipante

Dettagli

FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO

FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO DENOMINAZIONE del Dipartimento Medicina molecolare e dello sviluppo PROGETTO SCIENTIFICO E DIDATTICO che abbia una sostenibilità al 31.12.2016 Il Dipartimento

Dettagli

PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI BANDO DI CONCORSO. Scadenza presentazione domanda: 31 marzo 2005. http://www.uniroma1.

PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI BANDO DI CONCORSO. Scadenza presentazione domanda: 31 marzo 2005. http://www.uniroma1. Prot. G127276 PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto UNIPHARMA-GRADUATES BANDO DI CONCORSO 50 contributi per tirocini di ventiquattro settimane presso aziende chimiche e farmaceutiche europee Scadenza presentazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. nascita: Roma, 5 febbraio 1960; e-mail ciarrapico@med.uniroma2.it; annamica@tiscali.it

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. nascita: Roma, 5 febbraio 1960; e-mail ciarrapico@med.uniroma2.it; annamica@tiscali.it CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Nome : CIARRAPICO Anna Micaela Note anagrafiche e recapito nascita: Roma, 5 febbraio 1960; e-mail ciarrapico@med.uniroma2.it; annamica@tiscali.it Posizione attuale Altri Incarichi

Dettagli

BIOLOGIA MOLECOLARE E DIAGNOSI DELLE NEOPLASIE VESCICALI: FOLLOW-UP ED IMPLICAZIONI PROGNOSTICHE

BIOLOGIA MOLECOLARE E DIAGNOSI DELLE NEOPLASIE VESCICALI: FOLLOW-UP ED IMPLICAZIONI PROGNOSTICHE Con Il Patrocinio BIOLOGIA MOLECOLARE E DIAGNOSI DELLE NEOPLASIE VESCICALI: FOLLOW-UP ED IMPLICAZIONI PROGNOSTICHE PRESIDENTI DEL CONVEGNO: Prof. Vito Pansadoro Dott. Vittorio Grazioli ROMA 12 aprile 2013

Dettagli

Corso di Formazione: La spettrometria di massa delle biomolecole: applicazioni in ambito clinico, proteomico, alimentare.

Corso di Formazione: La spettrometria di massa delle biomolecole: applicazioni in ambito clinico, proteomico, alimentare. Corso di Formazione: La spettrometria di massa delle biomolecole: applicazioni in ambito clinico, proteomico, alimentare 1-2 luglio 2014 Politecnico di Milano Aula Rogers, via Ampere 2, Milano Direzione

Dettagli

Modalità di Svolgimento della verifica finale. Prova scritta volta a verificare le conoscenze acquisite. Elenco docenti

Modalità di Svolgimento della verifica finale. Prova scritta volta a verificare le conoscenze acquisite. Elenco docenti Denominazione area di insegnamento: Citogenetica Argomenti trattati: Conoscenze sulle principali tecniche citogenetiche di analisi del genoma umano Responsabile: Pucci Lucia Modalità di Svolgimento della

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE (L-2 Classe delle lauree in Biotecnologie ed L-13 Classe delle lauree in Scienze Biologiche)

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE (L-2 Classe delle lauree in Biotecnologie ed L-13 Classe delle lauree in Scienze Biologiche) UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE (L-2 Classe delle lauree in Biotecnologie ed L-13 Classe delle lauree

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facolta di Scienze Matematiche, Fisiche, Naturali Varese Corso di Laurea in Biotecnologie Sede del corso: Varese

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facolta di Scienze Matematiche, Fisiche, Naturali Varese Corso di Laurea in Biotecnologie Sede del corso: Varese UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facolta di Scienze Matematiche, Fisiche, Naturali Varese Corso di Laurea in Biotecnologie Sede del corso: Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2002-2003 Presentazione

Dettagli

NANOTECNOLOGIE PER LA SALUTE

NANOTECNOLOGIE PER LA SALUTE NANOTECHFESTIVAL PER I GIOVANI IVREA, 19-21 APRILE 2012 Prima giornata NANOTECNOLOGIE PER LA SALUTE 19 Aprile 2012 - Bioindustry Park Silvano Fumero Via Ribes 5, 10100 - Colleretto Giacosa (TO) Programma

Dettagli

IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE REGIONALE SVILUPPO ECONOMICO, RICERCA, INNOVAZIONE E TURISMO

IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE REGIONALE SVILUPPO ECONOMICO, RICERCA, INNOVAZIONE E TURISMO DTRDIR C1084 Del 14/05/2009 OGGETTO: Designazione dei componenti del Nucleo di Valutazione istituito con Deliberazione della Giunta della Regione Lazio n. 125 del 6 marzo 2009, in attuazione dell art.

Dettagli

Standard di qualità nel settore alimentare ISO 22000

Standard di qualità nel settore alimentare ISO 22000 Executive Master in Standard di qualità nel settore alimentare ISO 22000 Sida Group Alta Formazione dal 1985 Strategia Consulenza Formazione Business School Sedi: Roma Napoli Bologna Parma Padova Firenze

Dettagli

LA QUALITÀ DELLA RICERCA NELLE 14 AREE: DIPARTIMENTI E SOTTOSTRUTTURE

LA QUALITÀ DELLA RICERCA NELLE 14 AREE: DIPARTIMENTI E SOTTOSTRUTTURE dipartimenti delle università e delle sottostrutture degli enti Salerno Informatica 1,49 78,9 Roma La Sapienza Informatica 1,39 68,8 Pavia Matematica F. Casorati 1,39 61,9 MEDIE Trieste SISSA *** n.d.

Dettagli

Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e biotecnologico

Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e biotecnologico La formazione post lauream in Italia e le interrelazioni con le Imprese Università di Salerno, Aula Magna Campus di Fisciano, 4 Luglio 2014 Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN FITOTERAPIA APPLICATA. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con

MASTER DI II LIVELLO IN FITOTERAPIA APPLICATA. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con MASTER DI II LIVELLO IN FITOTERAPIA APPLICATA Anno Accademico 2014/2015 In collaborazione con Il Master di II livello in Fitoterapia Applicata consente di acquisire una completa e approfondita preparazione

Dettagli

Manifesto degli Studi Laurea Magistrale in BIOINFORMATICA a.a. 2012-2013

Manifesto degli Studi Laurea Magistrale in BIOINFORMATICA a.a. 2012-2013 1. Tabella degli insegnamenti Manifesto degli Studi Laurea Magistrale in BIOINFORMATICA a.a. 2012-2013 Insegnamento SSD CFU Risultati di apprendimento previsti Applicazioni Web per la Biomedicina MED/04

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE S. CANNIZZARO

LICEO SCIENTIFICO STATALE S. CANNIZZARO LICEO SCIENTIFICO STATALE S. CANNIZZARO ANNO SCOLASTICO 2015 2016 SCHEDA INIZIALE DI MONITORAGGIO PROGETTI INSERITI NEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (a cura del referente) Progetto: LABORATORI DI BIOLOGIA

Dettagli

Il Dottorato di Ricerca in Chimica UNIBO

Il Dottorato di Ricerca in Chimica UNIBO Il Dottorato di Ricerca in Chimica UNIBO Il Dottorato è proposto congiuntamente dal Dipartimento di Chimica Giacomo Ciamician e dal Dipartimento di Chimica Industriale Toso Montanari, dei quali fanno parte

Dettagli

Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA.

Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA. Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA. La Scuola di specializzazione in Genetica medica afferisce all Area Servizi clinici sotto area Servizi clinici diagnostici e terapeutici, Classe dei Servizi

Dettagli

Corso di Laurea in Infermieristica "S" A.A. 2015/2016 Orario Lezioni III Anno - I Semestre Nuovo Ordinamento (D.M. 270/04)

Corso di Laurea in Infermieristica S A.A. 2015/2016 Orario Lezioni III Anno - I Semestre Nuovo Ordinamento (D.M. 270/04) I^ Settimana 12 ottobre 16 ottobre II^ Settimana 19 ottobre 23 ottobre III^ Settimana 26 ottobre 30 ottobre IV^ Settimana 2 novembre 6 novembre V^ Settimana 9 novembre 13 novembre VI^ Settimana 16 novembre

Dettagli

Next Generation Sequencing

Next Generation Sequencing Next Generation Sequencing NUOVI TRAGUARDI PER LA DIAGNOSTICA E LE TERAPIE PERSONALIZZATE DELLE LEUCEMIE 11 Maggio 2012 Policlinico S. Orsola - Malpighi Aula Chiantore - Padiglione 8 BOLOGNA RELATORI e

Dettagli

La diagnosi istopatologica delle lesioni melanocitarie II edizione

La diagnosi istopatologica delle lesioni melanocitarie II edizione [ Corso Teorico-Pratico] La diagnosi istopatologica delle lesioni melanocitarie II edizione Genova, 14-16 novembre 2012 Con il patrocinio Società Italiana di Anatomia Patologica e Citopatologia Diagnostica

Dettagli