Il nuovo modello di ricetta medica. Indicazioni per gli addetti alla prenotazione su procedura E-Hospital/CUP di visite ed esami

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il nuovo modello di ricetta medica. Indicazioni per gli addetti alla prenotazione su procedura E-Hospital/CUP di visite ed esami"

Transcript

1 Azienda USL di Ravenna 14 giugno 2013 U.O. Committenza Mobilità Sanitaria e Specialistica Ambulatoriale Ufficio Gestione Sistema delle Prenotazioni Il nuovo modello di ricetta medica Indicazioni per gli addetti alla prenotazione su procedura E-Hospital/CUP di visite ed esami Aggiornato con decorrenza giugno 2013 Dal 1 aprile 2005 è entrato in vigore il nuovo modello di ricetta medica, introdotto dalla legge 326/2003, con la quale sono stabiliti i modelli di ricettari medici standardizzati e di ricetta medica a lettura ottica, ulteriori disposizioni in materia di prescrizione sono contenute nel Decreto Ministeriale 17 marzo 2008 Revisione del decreto ministeriale 18 maggio 2004, attuativo del comma 2 dell art.50 della Legge n. 326 del 2003 (Progetto tessera sanitaria), concernente il modello di ricettario medico a carico del Servizio sanitario nazionale e nella Circolare regionale n. 8/2008. Le prescrizioni di prestazioni sanitarie con onere a carico del Servizio Sanitario Nazionale, devono essere fatte esclusivamente mediante il nuovo modello di ricetta medica I nuovi ricettari sono altresì utilizzati per: prescrizioni ad assistiti di istituzioni dell Unione Europea, prescrizioni ad assistiti di provenienti da Paesi extra U.E. con i quali vige una convenzione bilaterale di sicurezza prescrizioni a cittadini stranieri in temporanea presenza in Italia (STP ENI - PSU). Il nuovo modello di ricetta deve essere utilizzato anche per le prestazioni per il personale navigante, marittimo e dell aviazione civile. Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 1 di 15

2 Caratteristiche fondamentali del nuovo modello di ricetta sono: 1. codice fiscale: essenziale per la validità della ricetta 2. colore rosso : a livello nazionale; le ricette differiscono solo nell indicazione della Regione 3. validità: - per le prescrizioni farmaceutiche è di 30 giorni - per le prescrizioni di prestazioni specialistiche non è previsto a livello nazionale; la Regione Emilia-Romagna lo determina in via generale a 6 mesi, con possibilità per le Aziende di riconoscere una validità più ampia nel caso di piani terapeutici personalizzati da eseguire entro un arco temporale definito, di follow-up. Pertanto, in caso di prescrizione (redatta da MMG, PLS o Medico Specialista) di prestazioni di controllo (visite, esami strumentali, di laboratorio, ecc..), qualora sia espressamente indicato sulla ricetta il periodo entro il quale eseguire le prestazioni, la validità della ricetta viene riconosciuta anche oltre i 6 mesi. Per quanto concerne la prescrizione multipla di prestazioni dello stesso tipo a favore di pazienti affetti da forme morbose (malattie croniche e invalidanti che il prescrittore deve attestare sulla ricetta con il Codice di Esenzione per Patologia) di cui al DM 329/1999, fino ad un massimo di 8 prestazioni per ricetta, le stesse devono essere eseguite presso la stessa struttura entro un arco temporale di 3 mesi, a decorrere dalla data del primo appuntamento rilasciato. 4. campo tipo ricetta: per indicare la sigla prevista per specifiche categorie di assistiti 5. codici esenzioni: il Ministero dell Economia e Finanze ha attuato una codifica nazionale. LA NUOVA RICETTA DEVE CONTENERE OBBLIGATORIAMENTE: 1. cognome, nome assistito (solo per le prescrizioni farmaceutiche, su richiesta del cittadino, il medico consegna il tagliando adesivo che il cittadino apporrà sul nome e cognome). 2. codice fiscale dell assistito (se mancante: lo indica il cittadino, oppure l operatore lo desume dalla procedura; in ogni caso la prenotazione deve essere effettuata in fascia contrattuale SSN). 3. soggetto assicurato da istituzioni estere: il codice fiscale non deve essere compilato; i dati assicurativi dell assistito devono essere riportati sul retro della ricetta 4. stranieri con codice STP/ENI/PSU: cognome, nome e codice il cittadino deve presentare il documento che riporta il codice, in quanto occorre controllare validità ed in particolare per il codice STP anche la dichiarazione di indigenza 5. campo tipo ricetta (se mancante procedere ugualmente alla prenotazione; per assistiti SSN residenti non va compilato) 6. data di compilazione della prescrizione (se mancante occorre rinviare al medico prescrittore) 7. timbro e firma autografa del medico (se mancanti occorre rinviare al medico prescrittore) Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 2 di 15

3 AREA ESENZIONE Tale area della ricetta contiene le informazioni sull eventuale partecipazione dell assistito alla spesa sanitaria relativamente alla prestazione prescritta : ASSISTITO SENZA ESENZIONE, il medico deve barrare la casella contrassegnata dalla lettera N ASSISTITO CON ESENZIONE PER INVALIDITÀ, PATOLOGIA, MALATTIA RARA, O PER ALTRA CAUSA (gravidanza, infortunio, o comunque connessa ad una condizione psico-fisica) il medico prescrittore deve riportare: - i primi 3 numeri del codice identificativo di esenzione per patologia (dm 329/99 e succ. modifiche). Tranne che per le Affezioni del sistema circolatorio e per la Malattia ipertensiva che prevedono l uso di codici a 4 cifre, di seguito riportati 0A02 per le Malattie cardiache e del circolo polmonare ; 0B02 per le Malattie cerebrovascolari ; 0C02 per le Malattie delle arterie, arteriose, capillari, vene, vasi linfatici ; 0A31 per Ipertensione arteriosa ; 0031 per Ipertensione arteriosa in presenza di danno d organo. - primi 6 numeri del codice identificativo di esenzione per malattia rara (dm 279/01 e succ. modifiche) - codice di esenzione per invalidità (dm e succ. modifiche) - condizioni psico-fisiche temporanee (es. gravidanza o infortuni etc, per alcune condizioni in precedenza non era prevista codifica), i codici riportati nella tabella ministeriale ASSISTITO CON ESENZIONE PER ETA /REDDITO (con più di 65 anni o meno di 6 anni, disoccupati e fam., titolari ex pensione sociale e titolari pensione al minimo e fam.) il medico prescrittore deve riportare: - E01 per i soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a ,98 euro (ex art.8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni) - E02 per disoccupati, già precedentemente occupati e loro familiari a carico con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a ,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (ex art.8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni) - E03 per titolari di assegno (ex pensione ) sociale e loro familiari a carico - (ex art.8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni) - E04 per titolari di pensione al minimo, con più di 60 anni e loro familiari a carico con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a ,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (ex art.8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni) Tipologie di esenzione per reddito previste dalla circolare regionale n.15/2010 applicativa del decreto del Ministero dell economia e delle finanze 11 dicembre Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 3 di 15

4 E stata compiuta una ricodifica delle esenzioni per identificare la condizione di esenzione dalla partecipazione alla spesa. Pertanto si procederà ad individuare il contratto per la partecipazione alla spesa in base alle seguenti tre tabelle, ricordando che, in genere, valorizzando il codice esenzione in automatico esce il relativo contratto di riferimento. Tabella 1 Tipologia generale di esenzione Nuova codifica Contratto Procedura CUP Esenzione per patologie croniche e invalidanti (dm 329/99 etc.) Codice numerico (es. 001) ad eccezione di Affezione del sistema circolatorio e Malattie ipertensive dove il codice è alfanumerico Soggetti a rischio di infezioni HIV Lettera B seguita da due numeri (es. B01) Invalidi civili (dm ), ciechi assoluti e sordomuti Lettera C seguita da due numeri (previsti. C01 C02 - C03 C04 C05 C06) ESE21 ESE35 Le prescrizioni sono esenti se richieste dagli appositi servizi ESE23 Esenzione ticket Prestazioni di verifica dell invalidità civile Lettera C seguita da due numeri C07 ESE23 Programma odontoiatria: vulnerabilità sanitaria Lettera C seguita da tre numeri (C104) ESE40 Screening autorizzati dalla Regione Lettera D seguita da due numeri (D01) ESE32 totale Diagnosi Precoce - Soggetti operanti nei territori della Bosnia- Herzegovina e del Kosovo Lettera D seguita da due numeri. Il prescrittore deve indicare la tipologia di esenzione D02 per pap test; D03 per mammografia; D04 per colon retto D05 per approfondimento diagnostico correlato a diagnosi precoce del tumore della mammella Lettera D seguita da due numeri (D06) ESE33 ESE33 Detenuti ed internati Lettera F seguita da due numeri (F01) ESE37 totale Invalidi di guerra appartenenti dalla 1 alla 5 categoria (dm ) Lettera G seguita da due numeri (G01) ESE23 totale Invalidi di guerra appartenenti dalla 6 alla 8 categoria (dm ) Idoneità alla pratica sportiva (fino a 18 a.), adozione e affidamento, allo svolgimento servizio civile. Lettera G seguita da due numeri (G02) Lettera I seguita da due numeri (es. I01) ESE24 ESE38 Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 4 di 15

5 Tabella 2 Tipologia generale di esenzione Nuova codifica Contratto Procedura CUP Esenzione ticket Grandi invalidi del lavoro Lettera L seguita da due numeri (L01) ESE23 totale Invalidi per lavoro con riduzione della capacità lavorativa >2/3 (dm1.2.91) e grandi invalidi del Lettera L seguita da due numeri ( L02) ESE23 totale lavoro Invalidi del lavoro con riduzione capacità lavorativa < 2/3 (DM1.2.91) Lettera L seguita da due numeri ( L03) ESE24 Infortunati sul lavoro malattie professionali Lettera L seguita da due numeri (L04) ESE24 Gravidanza Lettera M seguita dalla settimana di gravidanza (es. M30) ESE31 Danneggiati per causa di vaccinazioni ( L. 210/92) Prevenzione (Profilassi), avviamento al lavoro, vaccinazioni obbligatorie Prestazioni medico legali ai naviganti in ambito SASN Prestazioni per la tutela della salute dei minori accolti a scopi adottivo (DGR1036/2009) Prestazioni per la tutela della salute dei bambini in affidamento familiare o accolti in comunità residenziali (DGR 1036/2009) Esenzione per malattia rara (dm279/01 etc.) Invalidi per servizio appartenenti alla 1 categoria (dm ) Invalidi per servizio appartenenti dalla 2 alla 5 categoria (dm ) Invalidi per servizio appartenenti dalla 6 alla 8 categoria (dm ) Lettera N seguita da due numeri ( N01) ESE21 Lettera P seguita da due numeri ( es P01) Il prescrittore deve indicare la tipologia di esenzione sul corpo ricetta ESE36 PML ESE42 Lettera P seguita da due numeri (P98) ESEP99 totale Lettera P seguita da due numeri (P99) ESEP98 totale Lettera R seguita da codice alfanumerico (es. RFO100) In attesa del riconoscimento dell esenzione il prescrittore dovrà indicare quale codice esenzione R99 ESE22 Lettera S seguita da due numeri (S01) ESE24 totale Lettera S seguita da due numeri (S02) ESE24 totale Lettera S seguita da due numeri (S03) ESE24 Donatori di sangue organi Lettera T seguita da due numeri (es. T01) ESE34 Vittime terrorismo (L. 206/04) Lettera V seguita da due numeri (V01) ESE23 totale Condizioni economiche correlate all urgenza ed essenzialità della prestazione, oltre allo status di straniero extracomunitario irregolare Lettera X seguita da due numeri X01 ESE41 Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 5 di 15

6 N.B. Se il campo esenzione è vuoto, ma il cittadino evidenzia il possesso di un esenzione, PRENOTARE: - in esenzione totale, se il cittadino è in possesso di tessera comprovante esenzione di invalidità con effetto generale, solo per gli assistiti della AUSL di Ravenna è possibile la verifica con il pulsante visualizzazione esenzioni, codici: C01 C02- C03 C04 C05 C06 - G01 L01 - L02 S02 S01 V01, inserendo il codice esenzione SOLO nella pop-up ricetta campo esenzione (non correggere la ricetta medica cartacea); medesime modalità anche per la prenotazione di prestazioni previste dalla normativa vigente come libero accesso (senza obbligo di ricetta). Per le prenotazioni effettuate con CUPTEL, per gli assistiti della AUSL di Ravenna si segue la medesima modalità solo se è possibile la verifica con l uso del pulsante visualizzazione codice esenzione, se non è possibile ed in particolare per gli assistiti altra AUSL non essendo possibile visualizzare le esenzioni dell assistito, si procederà alla prenotazione senza inserire il codice esenzione (contratto di base ESSN), ricordando di esibire il certificato di esenzione al momento dell erogazione della prestazione. Attenzione non si applica questa modalità se nel campo il medico ha indicato un altro codice esenzione, o un codice non corretto; solo il medico prescrittore può modificare il codice presente sulla ricetta. Prenotare con il codice indicato dal medico ed inviare copia impegnativa all indirizzo di posta elettronica o al numero di fax 0546/ per segnalazione al prescrittore. Se il codice inserito risulta inesistente, rinviare al medico prescrittore per la verifica. - come pagante SSN, se il cittadino è in possesso di una tessera comprovante esenzione di invalidità con effetto o per patologia (contratto base ESSN) Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 6 di 15

7 Dal 01/05/2011 è entrata in vigore la nuova modalità per certificare l esenzione dal ticket in base all età/reddito. Secondo le nuove disposizioni, gli assistiti che hanno diritto all esenzione per reddito dovranno essere in possesso di un apposito certificato, sulla base delle quali il medico prescrittore indica il diritto all esenzione sulla ricetta. Il certificato ha validità annuale con scadenza al 31/12 di ogni anno e va rinnovato a partire dal 1 gennaio dell anno successivo, eccetto per i maggiori di 65 anni che di norma ha validità illimitata. Nel caso in cui la condizione reddituale subisca delle modifiche, l assistito dovrà dichiarare tempestivamente alla AUSL la venuta meno del diritto all esenzione, valido per tutte le tipologie. Se comunque al momento della prescrizione l assistito ha diritto all esenzione e questo diritto è stato riportato nella ricetta (codice esenzione), l esenzione deve essere applicata anche se il giorno dell erogazione della prestazione non si hanno più i requisiti. Tabella 3 Tipologia di esenzione senza precedente codifica Condizioni economiche: soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni Condizioni economiche: disoccupati e loro familiari a carico. Condizioni economiche: titolari di assegno sociale e loro familiari a carico Condizioni economiche: titolari pensioni al minimo con più di 60 anni e loro familiari a carico Nuova codifica (indicata dal medico prescrittore dal 01/05/11) Lettera E seguita da 01 (E01) Lettera E seguita da 02 (E02) Lettera E seguita da 03 (E03) Lettera E seguita da 04 (E04) EPM Contratto Procedura CUP EETA (esente per età > 65 anni) EETA<6 (esente per età < 6 anni) EDIS EPS N.B. SE MANCA IL CODICE ESENZIONE, PRENOTARE: 1) ASSISTITI RESIDENTI NELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA - Sono ancora valide le decisioni che la Direzione Aziendale Ausl di Ravenna ha disposto in fase di avvio, in caso di mancata indicazione del prescrittore del relativo codice esenzione, se l assistito della nostra Azienda è in possesso del certificato di esenzione al momento della prenotazione, la prestazione verrà prenotata applicando il codice riportato sul tesserino stesso o verificato con l apposito pulsante di visualizzazione codice esenzione (non apponendo alcun codice sulla ricetta stessa), si ricorda che la data della ricetta deve essere uguale o successiva alla data di rilascio dell esenzione; medesime modalità anche per la prenotazione di prestazioni previste dalla normativa vigente come libero accesso (senza obbligo di ricetta). Per le prenotazioni effettuate con CUPTEL, si segue questa modalità solo se è possibile la verifica con l uso del nuovo pulsante per la visualizzazione codici esenzione, se non è possibile visualizzare le esenzioni dell assistito, si procederà alla prenotazione senza inserire il codice esenzione (contratto di base ESSN); per tutti i casi occorre ricordare all assistito di esibire il certificato di esenzione al momento dell erogazione della prestazione. Inviare copia impegnativa all indirizzo di posta elettronica o numero di fax 0546/ per segnalazione al prescrittore. 2) ASSISTITI RESIDENTI FUORI REGIONE Come da precisazione della RER con comunicazione del 02/05/2011 PG/2011/108093, dal 01/05/2011per le prestazioni erogate a cittadini assistiti in regioni nelle quali non è ancora stata data completa attuazione al citato DM 11 dicembre 2009, nel caso in cui la ricetta non riporti il codice esenzione e l assistito si dichiari esente, in via transitoria, fino alla completa attuazione di tale decreto su tutto il territorio nazionale, è consentita l autocertificazione mediante compilazione del modulo previsto per l autocertificazione in fase di prenotazione/erogazione. Se l assistito ha il tesserino, ma il codice esenzione non è indicato sulla ricetta, prenotare come pagante ticket (contratto base ESSN) Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 7 di 15

8 ESENZIONI TEMPORANEE PER EVENTI STRAORDINARI SOLO per i residenti in Emilia-Romagna è stata prorogata fino al 31/12/2013 la Delibera Anticrisi che prevede la compilazione da parte del lavoratore di un modulo di dichiarazione sostitutiva di certificazione o da familiare a carico. L operatore dovrà inserire manualmente in procedura informatica, nel campo riservato all esenzione, i relativi codici. Le condizioni previste devono essere possedute all atto della fruizione della prestazione. Si ricorda che inserendo il contratto di riferimento in automatico uscirà il relativo codice esenzione Codice dichiarazione Contratto Procedura CUP E91 Avere perso il lavoro dopo il 1 ottobre 2008 ed essere in possesso di ricevuta di Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) presentata al Centro per l Impiego di competenza e di essere EE91 tuttora in attesa di occupazione E92 Essere in Cassa Integrazione Ordinaria, Straordinaria o in Deroga e percepire una retribuzione, comprensiva dell integrazione salariale, corrispondente ai massimali mensili previsti dalla Legge EE92 427/1980 rivalutati nella Circolare INPS 11 del 27/01/2009 E93 Essere in mobilità, iscritto alle liste di mobilità ed in possesso di ricevuta di Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) presentata al Centro per l Impiego di competenza e di essere tuttora EE93 in attesa di occupazione E94 Avere un Contratto di Solidarietà e percepire una retribuzione, comprensiva dell integrazione salariale, corrispondente ai massimali indicati al punto 2. EE94 La Regione Emilia Romagna, a seguito di eventi sismici che hanno colpito i territori delle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, ha stabilito di riconoscere il diritto all esenzione alla compartecipazione alla spesa sanitaria erogata dalle strutture del servizio sanitario nazionale a favore di soggetti aventi diritto. La validità dell esenzione è stata prorogata fino al 31/12/2013. Codice Tipologia di esenzione Contratto Procedura CUP T12 Esenzione terremoto 2012 ER - per le categorie individuate. (DGR 1154/2012 e circolare regionale n.13/2012) T12 Modalità di riconoscimento del diritto all esenzione T12 Dal g l esenzione T12 non può più essere autocertificata. I cittadini interessati, residenti nei comuni danneggiati, per avere diritto all esenzione devono presentare un tesserino di esenzione o altro documento di attestazione del diritto rilasciato dalla AUSL di appartenenza. I Medici all atto della prescrizione dovranno riportare sulla richiesta il codice di esenzione T12, sulla base dell esibizione del tesserino corrispondente o di documento di attestazione del diritto in possesso del cittadino. Altre categorie La Circolare regionale 13 contempla tra i soggetti interessati dal provvedimento anche i lavoratori dipendenti da aziende che operano nelle zone colpite dal sisma anche se non vi risiedono, precisando che per gli stessi il diritto all esenzione, se non già rientranti nelle tradizionali categorie di esenzioni per reddito, potrà essere riconosciuto secondo i criteri previsti dalla DGR 1911/2011 (anticrisi), i soggetti interessati dovranno autocertificare la categoria di appartenenza E91, E92, E93 e E94. Pertanto la DGR 1154/2012 e la conseguente Circolare applicativa n. 13/2012 estendono l autocertificazione anticrisi anche ai cittadini non residenti sul territorio regionale se dipendenti da aziende che operano nelle zone colpite dal sisma. Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 8 di 15

9 ESENZIONE per RICHIESTA ASILO (Politico o Umanitario): l operatore dovrà inserire manualmente il relativo contratto di riferimento per le esenzioni per richiesta asilo politico, ricordando che, inserendo il contratto di riferimento in automatico uscirà il relativo codice esenzione Tipologia di esenzione senza precedente codifica Nuova codifica Contratto Procedura CUP Richiedenti asilo politico. Non è di competenza del medico barrare la R (lettera E seguita da 02) ASIPOL ESENZIONE per il PROGRAMMA Regionale di ODONTOIATRIA in vulnerabilità sociale: l operatore dovrà inserire manualmente il relativo contratto di riferimento per le esenzioni per il Programma di Odontoiatria con accesso per reddito ISEE, ricordando che, inserendo il contratto di riferimento in automatico uscirà il relativo codice esenzione. Tipologia di esenzione senza precedente codifica Nuova codifica Contratto Procedura CUP Programma odontoiatria: esente totale per reddito ISEE inferiore o uguale a Euro Programma odontoiatria: partecipazione alla spesa fino a Euro 40,00 per prestazione per reddito ISEE compreso tra Euro a Euro Programma odontoiatria: partecipazione alla spesa fino a Euro 60,00 per prestazione per reddito ISEE compreso tra Euro a Euro Programma odontoiatria: partecipazione alla spesa fino a Euro 80,00 per prestazione per reddito ISEE compreso tra Euro a Euro Programma odontoiatria: partecipazione alla spesa con tariffa intera della prestazione per reddito ISEE compreso tra Euro a Euro ISEE1 ISEE2 ISEE3 ISEE4 ISEE5 ODO08 ODO125 ODO15 ODO20 ODO225 Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 9 di 15

10 COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA PER FASCIA DI REDDITO La Regione Emilia-Romagna con la DGR 1190 del 04/08/2011 e successive integrazioni, ha introdotto delle nuove modalità di compartecipazione alla spesa sanitaria per cittadini non esenti, che prevede il possesso da parte del cittadino di una autocertificazione (compilata per ogni componente del nucleo familiare) che individua una specifica fascia reddituale di appartenenza. L appartenenza ad una determinata fascia di reddito può stabilire, in base alle prestazioni presenti sulla ricetta, l applicazione di una quota fissa sulla ricetta o un diverso importo a massimale (vedi dettagli per l applicazione in nota specifica). FASCIA Codice fascia reddito nucleo familiare fiscale Contratto Procedura CUP 1 RE1 da 0 a euro QR1 o TCRM1 2 RE2 da euro a euro QR2 o TCRM2 3 RE3 da euro a euro QR3 o TCRM3 Non necessita di 4 oltre euro QR4 o TCRM4 dichiarazione In attesa della completa implementazione dei dati relativi alle fasce di reddito di appartenenza sugli applicativi dei medici, se sulla ricetta non è presente questa tipologia di codici e l utente non può esibire l autocertificazione, sarà l utente stesso ad indicare sulla ricetta la fascia di appartenenza (riportandola nelle ultime caselle grigie dello spazio riservato alle esenzioni). Per la prenotazione CUP, per gli assistiti della AUSL di Ravenna è possibile visualizzare da un apposita funzione la fascia di reddito e di conseguenza il sistema proporrà il contratto da applicare già compilato, chiedere conferma della fascia applicata, ricordare al cittadino che deve compilare la ricetta con il codice della fascia di reddito. Per le prenotazioni effettuate con CUPTEL, si seguono le medesime modalità. Se nella funzione di visualizzazione non è presente nessuna fascia di reddito, si applica la fascia 4. Se l assistito ha cambiato fascia, non è sufficiente una dichiarazione verbale in fase di prenotazione, ma si deve recare presso l apposito Ufficio della AUSL per compilare una nuova dichiarazione. Ricevuta e registrata la nuova dichiarazione, anche in prenotazione sarà visualizzata la nuova fascia di reddito con decorrenza 1 gennaio, in quanto il reddito è quello riferito all anno precedente. Se dal 1 gennaio al momento del rilascio della nuova autocertificazione all assistito sono già state prescritte visite, esami, ecc.., il ticket dovrà essere ricalcolato secondo la nuova fascia di appartenenza; per informazioni il cittadino può rivolgersi alle Sedi CUP dello Sportello Unico. Tutte le condizioni per arrivare ad una corretta tariffazione, applicando le condizioni della fascia di appartenenza, sono state inserite nel programma di prenotazione: a) per gli assistiti della AUSL di Ravenna il sistema proporrà il contratto in automatico, ma limitatamente agli assistiti che rientrano nelle tre fasce di reddito per cui è prevista l autocertificazione (RE1, RE2, RE3), con reddito superiore ai euro (fascia 4 senza autocertificazione), sarà l operatore che sempre su segnalazione del sistema dovrà importare il giusto contratto; Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 10 di 15

11 b) per gli assistiti di altra AUSL della regione Emilia-Romagna, l operatore non deve inserire nessun codice nel campo esenzione, ma lasciare invariato il contratto di base ESSN proposto di default; solo al momento della fatturazione e su segnalazione del sistema si procederà a variare il contratto applicando quello attribuito alla fascia dichiarata. Se l utente non ha ancora presentato l autocertificazione, informare che si può procedere alla prenotazione ma tariffando l importo massimo (fascia 4) ed invitare a presentarsi c/o l Ufficio preposto dell Ausl in cui ha l assistenza sanitaria. c) gli assisti di AUSL di altra Regione,devono autocertificare, utilizzando l apposito modulo, l appartenenza ad una fasce di reddito, il modulo deve essere allegato al foglio di prenotazione, per cui l operatore non deve inserire nessun codice nel campo esenzione, ma lasciare invariato il contratto di base ESSN proposto di default; solo al momento della fatturazione e su segnalazione del sistema si procederà a variare il contratto applicando quello attribuito alla fascia dichiarata. Per la prenotazione telefonica l autocertificazione verrà effettuata in fase di erogazione (prenotare come fascia 4). DETTAGLIO DETERMINAZIONE QUOTA RICETTA E MASSIMALE PER PRESTAZIONI TC E RM 1) QUOTA FISSA RICETTA (escluso visite e TC-RM da sole o con altre prestazioni) FASCIA Codice fascia reddito nucleo familiare fiscale Quota fissa (ricetta) Contratto Procedura CUP 1 RE1 da 0 a euro non si applica QR1 2 RE2 da euro a euro 5,00 euro QR2 3 RE3 da euro a euro 10,00 euro QR3 4 Non necessita di dichiarazione oltre euro 15,00 euro QR4 Si applica la quota fissa solo se il costo delle prestazioni contenute nella ricetta supera i 10 euro Non si applica sulle visite già aumentate di 5 euro Ricetta di vista + prestazione solo la prestazione concorre alla quota ricetta, ma solo se la prestazione ha un importo superiore a 10 euro Non si applica alle ricette con prestazioni di TC e RM, anche se prescritte con altre prestazioni di radiodiagnostica Il costo del prelievo non concorre al calcolo di n. 8 prestazioni per ricetta, ma concorre a max 10 euro del costo delle prestazioni per l'applicazione della quota ricetta 2) MASSIMALE PER PRESTAZIONI DI TC E RM FASCIA Codice fascia reddito nucleo familiare fiscale Rimodulazione massimale Contratto Procedura CUP 1 RE1 da 0 a euro 36,15 euro TCRM1 2 RE2 da euro a euro 50,00 euro TCRM2 3 RE3 da euro a euro 50,00 euro TCRM3 4 Non necessita di dichiarazione oltre euro 70,00 euro TCRM4 Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 11 di 15

12 PARTECIPAZIONE ALLA SPESA per le PRESTAZIONI SPECIALISTICHE AMBULATORIALI: TICKET IN CHE COSA CONSISTE La normativa vigente (L. 537/93 e successive integrazioni e modificazioni) prevede: tutti i cittadini sono soggetti al pagamento delle prestazioni di diagnostica strumentale e di laboratorio e delle altre prestazioni specialistiche, ivi comprese le prestazioni di fisiokinesiterapia, fino al tetto massimo di Euro 36,15 per ricetta, con assunzione a carico del Servizio Sanitario Nazionale degli importi eccedenti tali limiti Ogni ricetta può contenere fino un massimo di otto prestazioni diverse della medesima branca (eccetto le prestazioni di FKT). Le prestazioni esenti e non esenti vanno prescritte separatamente. Le ulteriori indagini effettuate dallo specialista per il completamento diagnostico vanno prescritte su una nuova ricetta con conseguente calcolo separato del ticket (direttive R.E.R.). Per i pazienti affetti da forme morbose di cui al DM 329/1999, più prestazioni dello stesso tipo (es. TAO), fino ad un massimo di 8, sono prescrivibili sulla stessa ricetta ed eseguibili presso la medesima struttura in momenti successivi, entro un periodo massimo di 3 mesi. I cittadini (italiani, comunitari, stranieri, rifugiati politici) iscritti al SSN. Che non hanno diritto ad alcuna esenzione. CHI SONO I CITTADINI TENUTI ALLA PARTECIPAZIONE COME e QUANDO SI PAGA Deve essere pagato al momento dell effettuazione della prestazione, secondo le modalità in uso presso le singole AZIENDE SANITARIE / OSPEDALIERE e le STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE QUALI PRESTAZIONI SPECIALISTICHE AMBULATORIALI SONE INTERESSATE Le prestazioni specialistiche ambulatoriali che rientrano nei livelli minimi essenziali assicurati dal SSN (individuate dai DM 22/07/1996, recepito dalla DGR 410/97 e succ. mod. e integr.). Se non previste esenti. Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 12 di 15

13 AREA SIGLA PROVINCIA E CODICE ASL COMPETENTE Il medico deve compilare i campi SIGLA PROVINCIA e CODICE ASL nel caso di prescrizione per i cittadini (italiani, stranieri, comunitari) con residenza anagrafica in altra Azienda sanitaria, per consentire il recupero della prestazione (sono i c.d. domiciliati con tessera a scadenza) Nel caso in cui il campo non sia compilato, procedere ugualmente alla prenotazione. Il campo non deve essere compilato per i cittadini comunitari e stranieri iscritti al SSN, con residenza nel paese d origine e dimora in un comune dell Ausl di Ravenna (sono cittadini con tessera dell Ausl di Ravenna valida per tutta la durata del permesso di soggiorno). TIPOLOGIA DI PRESTAZIONE S, H, ALTRO Non sono campi obbligatori. Lettera S potrà essere biffata se la prescrizione deriva da uno specifico suggerimento specialistico, da una proposta di follow-up o da indicazioni rilasciate da una struttura di ricovero Lettera H per la proposta di ricovero Altro per le prescrizione che non rientrano nelle due tipologie precedenti PRIORITÀ DELLA PRESTAZIONE Questa area si riferisce alle classi di priorità individuate a livello regionale : Lettera U: prestazione urgente da eseguire entro 24 ore Lettera B: prestazione urgente differibile (breve/prioritaria) da eseguire entro 7 giorni - a CUP corrisponde alle lettere B/P Lettera D: prestazione ordinaria programmabile (differibile/normale) - a CUP corrisponde alle lettere D/N Lettera P: controllo programmato - a CUP non ancora attiva lettera apposita N.B.: solo per le lettere B e D la procedura è allineata per la prenotazione con la giusta lettera, per quanto riguarda la lettera P (controllo programmato) si prevede l allineamento a breve, per ora sono previste solo alcune sale dedicate al controllo e si accede alla prenotazione con la lettera D/N. Le prestazioni urgenti NON sono a prenotazione CUP per cui non è previsto l utilizzo della lettera U come tipologia di accesso a CUP. L indicazione della priorità di accesso è di esclusiva competenza del medico, se il medico non indica la priorità di accesso neppure nel corpo della ricetta, in genere viene considerata ordinaria programmabile; fanno eccezione le apposite prestazioni già individuate come controllo, ad esempio la visita per controllo prescritta per singola specialità e le specifiche modalità di accesso alla Densitometria Ossea (vedi nota dedicata). Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 13 di 15

14 1) Dati Paziente Allegato 1 esempio fronte ricetta 3) Campi esenzione 2) Codice fiscale assistito o codice STP 4) Descrizione prestazioni 5) Quesito diagnostico 8) Data prescrizione 9) Timbro e firma del prescrittore 6) Priorità della prestazione 7) Numero prestazioni 10) Tipo ricetta Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 14 di 15

15 Allegato 2 esempio retro ricetta Per il tipo UE compilare tutti i campi Per il tipo EE compilare solo il campo codice istituzione competente Indicazioni per addetti alla prenotazione proc. CUP/E-H_Il nuovo modello di ricetta medica 14/06/2013_Redatte da Uff. Gestione Sistema delle Prenotazioni Pag. 15 di 15

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO 3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO c ESENZIONE TICKET. CONDIZIONI GENERALI Soggetti esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria Beneficiari Totalmente esenti CITTADINI DI ETÀ INFERIORE A SEI ANNI e appartenenti

Dettagli

ALLEGATO C. Tabella 1 - CODIFICA NAZIONALE DELLE ESENZIONI CORRELATE ALLO STATO DI SALUTE

ALLEGATO C. Tabella 1 - CODIFICA NAZIONALE DELLE ESENZIONI CORRELATE ALLO STATO DI SALUTE ALLEGATO C Tabella 1 - CODIFICA NAZIONALE DELLE ESENZIONI CORRELATE ALLO STATO DI SALUTE n. Tipologia di esenzione Cod. SubCod. Note 1 Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 INDICE 1. Il ticket per assistenza farmaceutica a. ESENZIONI parziali totali 2. Ticket per prestazioni in PRONTO SOCCORSO 3. Ticket per prestazioni

Dettagli

CODICI DI ESENZIONE TICKET TABELLA RIEPILOGATIVA

CODICI DI ESENZIONE TICKET TABELLA RIEPILOGATIVA CODICI DI ESENZIONE TICKET TABELLA RIEPILOGATIVA n. 1 2 3 4 5 Tipologia di esenzione Cod. SubCod. Note Soggetti affetti da patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28.05.1999 n. 329 e

Dettagli

Codice Malattia Prestazioni Esenti. R99 Malattie Rare (D.M. 279/01) Prestazioni richieste su sospetto diagnostico di malattia rara.

Codice Malattia Prestazioni Esenti. R99 Malattie Rare (D.M. 279/01) Prestazioni richieste su sospetto diagnostico di malattia rara. ESENZIONI TICKET Tutti i cittadini sono tenuti al pagamento di una quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket). Per specifiche condizioni e categorie di cittadini, tuttavia, sono previste modalità

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

RIEPILOGO CATEGORIE ESENTI DAL TICKET AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2009

RIEPILOGO CATEGORIE ESENTI DAL TICKET AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2009 RIEPILOGO CATEGORIE DAL TICKET AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2009 TICKET PRESTAZIONI AMBULATORIALI Per le prestazioni di diagnostica strumentale e specialistica ambulatoriale l'importo massimo per ricetta (ticket)

Dettagli

CODIFICA ESENZIONI E BIFFATURA RICETTE PER DIAGNOSTICA (in sfondo giallo le esenzioni e codifiche di nuova introduzione)

CODIFICA ESENZIONI E BIFFATURA RICETTE PER DIAGNOSTICA (in sfondo giallo le esenzioni e codifiche di nuova introduzione) N. Descrizione Codice Subcodice 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Esami eseguiti in esenzione per patologia per pazienti affetti da malattie croniche o invalidanti (DM 329/99) Soggetti affetti da patologie rare ([14])

Dettagli

MODALITA E TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLA CODIFICA NAZIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA.

MODALITA E TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLA CODIFICA NAZIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA. ALLEGATO B MODALITA E TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLA CODIFICA NAZIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA. Si dispone, a partire da1 1 novembre 2009 l avvio della procedura

Dettagli

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino.

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. T I C K E T Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. Le per le quali è dovuto il ticket, possono essere così riassunte: - specialistiche

Dettagli

ESENZIONI INVALIDITÀ PATOLOGIA / CODICI NAZIONALI VALIDATI DA REGIONE LIGURIA ESENZIONE TICKET SUI FARMACI

ESENZIONI INVALIDITÀ PATOLOGIA / CODICI NAZIONALI VALIDATI DA REGIONE LIGURIA ESENZIONE TICKET SUI FARMACI ESENZIONI INVALIDITÀ PATOLOGIA / CODICI NAZIONALI VALIDATI DA REGIONE LIGURIA DESCRIZIONE ESENZIONE CODICE ATTUALE ESENZIONE TICKET SUI FARMACI ESENZIONE TICKET SU PRESTAZIONI Invalidi civili al 100% senza

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 FARMACI a) Pagano un ticket di 2 euro a confezione con un massimo di 4 euro per ricetta coloro che non rientrano nelle categorie esenti (vedi

Dettagli

VISITE SPECIALISTICHE ED ESAMI

VISITE SPECIALISTICHE ED ESAMI VISITE SPECIALISTICHE ed ESAMI Come accedere alle visite specialistiche, agli accertamenti diagnostici e agli esami di laboratorio: documenti necessari, prenotazione, indirizzi e orari. Chi deve pagare

Dettagli

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono obbligatori: -cognome, nome dell assistito o iniziali, dove prescritto

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE CONDIZIONI DI DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUITICA E SPECIALISTICA E I CODICI DI O DI Codice delle patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28.05.1999 n. 329 e succ. modifiche

Dettagli

Ticket aggiuntivo. Qual è il termine di validità dell'attestazione ISEE? L'attestazione ISEE ha validità annuale.

Ticket aggiuntivo. Qual è il termine di validità dell'attestazione ISEE? L'attestazione ISEE ha validità annuale. Ticket aggiuntivo Cos'è il ticket aggiuntivo? Il ticket aggiuntivo è un ticket che si va a sommare al ticket ordinario previsto per le prestazioni specialistiche. È stato introdotto in Regione Toscana,

Dettagli

La nuova ricetta unificata Guida rapida

La nuova ricetta unificata Guida rapida La nuova ricetta unificata Guida rapida Guida illustrata rapida all uso della nuova ricetta unificata per il medico prescrittore. 1 Cosa cambia in sintesi. Il ricettario viene consegnato a tutti i medici

Dettagli

CENTRO STUDI FIMMG ROMA

CENTRO STUDI FIMMG ROMA CENTRO STUDI FIMMG ROMA VADEMECUM NUOVA RICETTA USO DEL RICETTARIO Il ricettario è destinato alla prescrizione di prestazioni sanitarie: a- Con onere a carico del SSN erogate sia presso strutture a gestione

Dettagli

ASSISTENZA FARMACEUTICA

ASSISTENZA FARMACEUTICA ASSISTENZA FARMACEUTICA PARTECIPAZIONE O ESENZIONE DALLA SPESA FARMACEUTICA IN REGIME S.S.R. E RELATIVE MODALITÀ DI COMPILAZIONE DELLA "NUOVA" RICETTA aggiornata a ottobre 2011 CATEGORIE DI ESENZIONE Cittadino

Dettagli

Quota aggiuntiva DGRC n. 53 e n. 67 confermata dal DCA 141/14. Importo da pagare = 10,00 10,00

Quota aggiuntiva DGRC n. 53 e n. 67 confermata dal DCA 141/14. Importo da pagare = 10,00 10,00 TABELLA RIASSUNTIVA PAGAMENTO PRESTAZIONI DI SPECIALISTICA QUOTE TICKET / CODICI DI ESENZIONE, CO'COME MODIFICATI NELLA QUOTA AGGIUNTIVA REGIONALE DAL D. REG. N. 141/2014 e succ. m. e.i. DCA 147/14 VALIDITA'

Dettagli

Il ticket per le prestazioni specialsitiche ambulatoriali Principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 31 dicembre 2009

Il ticket per le prestazioni specialsitiche ambulatoriali Principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 31 dicembre 2009 Il ticket per le prestazioni specialsitiche ambulatoriali Principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 31 dicembre 2009 Isabella Morandi I PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI NAZIONALI Il D.Lgs.

Dettagli

Update in Endocrinologia Clinica

Update in Endocrinologia Clinica 12 Congresso Nazionale AME 6th Joint Meeting with AACE Update in Endocrinologia Clinica Simposi Gestionali: ESENZIONI PER PATOLOGIA ENDOCRINA Normativa generale Flora Cesario Endocrinologia e Malattie

Dettagli

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche ESENZIONE SUI FARMACI 2 Elenco esenzioni sui farmaci Tipologia di esenzione Codice Subcodice Ticket Cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01 PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA Tipologia di esenzione Codifica esenzione Attestazione del diritto all esenzione sulla ricetta SSN È competenza

Dettagli

N.B.: Attenzione il primo carattere della Regione Emilia Romagna non è un numero ma la lettera I come Imola Pagina 2 di 9

N.B.: Attenzione il primo carattere della Regione Emilia Romagna non è un numero ma la lettera I come Imola Pagina 2 di 9 CODIFICHE REGIONALI DELLE REGIONI -- ROMAGNA-, DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA E SPECIALISTICA CHE PREVEDONO L UTILIZZO DEL RICETTARIO REGIONALE Tipologia di

Dettagli

Non esenti A01 A1 0 Non esente 0 0 0

Non esenti A01 A1 0 Non esente 0 0 0 Tipologia Codice Vecchio codice Stato ( 9 non più valida) Descrizione Obbligo Autocertificaz. Tessera esenzione Prestazioni correlate Non esenti A01 A1 0 Non esente Malattie Croniche 0nn E6 0 Hiv B01 R6

Dettagli

Ticket ed esenzioni in Veneto

Ticket ed esenzioni in Veneto Sanità, quantocicosti... Ticket ed esenzioni in Veneto Il ticket è il costo che la legge prevede a carico del cittadino per usufruire di prestazioni, quale contributo o partecipazione alla spesa sanitaria.

Dettagli

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket.

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket. Regione Calabria Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Il Dirigente Generale Prot. n. Ai Direttori Generali e Commissari Straordinari Aziende Sanitarie ed Ospedaliere Al Presidente Fondazione

Dettagli

bambini con meno di 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con un

bambini con meno di 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con un ESENZIONE TICKET PRESTAZIONI E SERVIZI SANITARI DI DIAGNOSTICA STRUMENTALE, LABORATORIO E ALTRE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE DIRETTIVA NAZIONALE: E01 E01 E02 E03 E04 bambini con meno di 6 anni appartenenti

Dettagli

72 4-12-2009 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 55

72 4-12-2009 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 55 72 4-12-2009 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 55 Allegato 3 CODIFICA DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA 1 Soggetti appartenenti a nuclei

Dettagli

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket.

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Area d'interesse: Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Data pubblicazione: giovedì

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Direttore U.O.C., D.ssa Luciana Florio Area Farmaceutica Territoriale - Distretto Tirreno Nasce da una serie di

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO DOMANDE E RISPOSTE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) A A1 A2 A3 A4 A5 A6 LA NUOVA MODALITA Qual è in sintesi

Dettagli

CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE CUP AZIENDALE E RECUP REGIONALE

CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE CUP AZIENDALE E RECUP REGIONALE CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE CUP AZIENDALE E RECUP REGIONALE Il sistema di prenotazione RECUP con adozione di giuste deliberazioni della Regione Lazio del 2005/2006, è gestito dalla stessa Regione Lazio,

Dettagli

Allegato A al Decreto n. 49 del 1 aprile 2009 pag. 1/7

Allegato A al Decreto n. 49 del 1 aprile 2009 pag. 1/7 giunta regionale Allegato A al Decreto n. 49 del 1 aprile 2009 pag. 1/7 CODIFICA UNICA REGIONALE DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA E SPECIALISTICA CHE PREVEDONO

Dettagli

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti.

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. ok folder es.ticket 14-04-2008 16:56 Pagina 1 Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 L'art. 1, comma 796, punto p) della legge n. 296/2006 (Finanziaria 2007) ha stabilito che Per le

Dettagli

Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari

Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari I Cittadini comunitari iscritti al SSN (possessori di TEAM - Tessera Europea di Assicurazione Malattia rilasciata in Italia) hanno diritto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO SANITA DIPARTIMENTO REGIONALE FONDO SANITARIO, ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA IGIENE PUBBLICA

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO SANITA DIPARTIMENTO REGIONALE FONDO SANITARIO, ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA IGIENE PUBBLICA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO SANITA DIPARTIMENTO REGIONALE FONDO SANITARIO, ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA IGIENE PUBBLICA Servizio 8 / Assistenza sanitaria diretta e medicina

Dettagli

E senzioni Tiket. I. Accertamenti ed analisi sangue

E senzioni Tiket. I. Accertamenti ed analisi sangue E senzioni Tiket Le Esenzioni Ticket (ET) possono riguardare: I. gli accertamenti e le analisi del sangue, II. le compartecipazione alla spesa dei farmaci: Le Esenzioni Ticket (ET) possono essere di diversi

Dettagli

Esenzione ticket: le nuove modalità

Esenzione ticket: le nuove modalità LE NUOVE MODALITA Esenzione ticket: le nuove modalità Regione Liguria, a partire dal 1 novembre, ha introdotto delle nuove modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket per reddito e per patologia

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

PARTECIPAZIONI ALLA SPESA SANITARIA E RELATIVE ESENZIONI

PARTECIPAZIONI ALLA SPESA SANITARIA E RELATIVE ESENZIONI Assistenza farmaceutica 0 euro 02 invalidi di guerra appartenenti alle categorie dalla I alla V vale anche per medicinali della classe C nei casi, in cui il medico ne attesti la comprovata utilità terapeutica

Dettagli

l Inserto Esenzione ticket sanitari per motivi reddituali

l Inserto Esenzione ticket sanitari per motivi reddituali Argomenti: A cura di Roberto Battaglia Segretario SPI-CGIL Emilia Romagna Roberta Lorenzoni Dipartimento previdenza SPI-CGIL Emilia Romagna Esenzione ticket sanitari per reddito Assegni familiari e quote

Dettagli

Le esenzioni. 0 per patologia R per malattie rare C per invalidità etc.

Le esenzioni. 0 per patologia R per malattie rare C per invalidità etc. Le esenzioni X 0 per patologia R per malattie rare C per invalidità etc. Tipologie di esenzione Nota (3) Nel caso di soggetti per i quali è stato formulato dallo specialista un sospetto diagnostico di

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE DI ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE PER MOTIVI DI REDDITO Il Sottoscritto (dichiarante) Cognome: Nome: Nata/o

Dettagli

MANUALE DSHOP CUPWEB

MANUALE DSHOP CUPWEB MANUALE DSHOP CUPWEB ANAGRAFICA PAZIENTI Ricerca paziente In ricerca paziente non è più presente il campo relativo alla vecchia tessera sanitaria. La ricerca viene svolta leggendo il codice fiscale dalla

Dettagli

Sub Codice. Codice. Ministeriale. da 01 a 56. malattie croniche. da RAnnn a RQnnn. R Malattie Rare. 01 IG11 si (verde) Esenzione totale.

Sub Codice. Codice. Ministeriale. da 01 a 56. malattie croniche. da RAnnn a RQnnn. R Malattie Rare. 01 IG11 si (verde) Esenzione totale. REGIONE LOMBARDIA - TABELLA UNIFICATA PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI DI ESENZIONE - Aggiornamento del luglio 2008 N.B.: I nuovi codici introdotti so evidenziati n. progr.

Dettagli

30 MARZO 2 APRILE 2004

30 MARZO 2 APRILE 2004 CORSO DI AGGIORNAMENTO SUL SISTEMA INFORMATIVO DELL ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED IL CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE SIAS - CUP 30 MARZO 2 APRILE 2004 La prescrizione di prestazioni specialistiche

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI Le presenti Linee Guida fanno riferimento alla normativa nazionale vigente in materia di assistenza

Dettagli

L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti

L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti REGIONE PIEMONTE ASL NO SEDE LEGALE: VIA DEI MILLE 2-28100 NOVARA P.IVA 01522670031 L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti dott. Lorenzo Brusa Novara 17

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

C.C.N.L. LAVORO DOMESTICO

C.C.N.L. LAVORO DOMESTICO Finanze & Lavoro Gruppo Editoriale Esselibri-Simone Appendice di aggiornamento al volume FL 18 C.C.N.L. LAVORO DOMESTICO Edizione Aprile 2003 Questa appendice è scaricabile gratuitamente dal sito internet:

Dettagli

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA Esenzione dalla spesa farmaceutica Tabella Riepilogativa - Modalità di compilazione della a partire dal 1 luglio 2011 ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA a carico Esenzione Totale e quota E03 E04

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO

Dettagli

I regimi di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

I regimi di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria I regimi di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria Dott.ssa Cinzia Griggio Unità Amministrativa Sovradistrettuale Coordinamento Direttori di Distretto Ulss 6 5 marzo 2011 Quanti tipi di esenzioni?

Dettagli

Condizioni di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per reddito

Condizioni di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per reddito Condizioni di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per reddito Ai fini dell'accesso alle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, l'esenzione dalla partecipazione alla spesa

Dettagli

Regole prescrittive. Funzione Nome Firma Redazione Governo S.I. e Centro di Competenza A.Bottelli Governo S.I. e Centro di Competenza

Regole prescrittive. Funzione Nome Firma Redazione Governo S.I. e Centro di Competenza A.Bottelli Governo S.I. e Centro di Competenza LI Sistema Informativo Socio Sanitario Documento Di Pubblico Dominio Carta Regionale dei Servizi SISS - Analisi dei Processi Organizzativi - Regole prescrittive Codice documento: DC-AP-PRSCR#02 Versione:

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE

GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE group Sedi di Acerra (NA) - Via Alcide De Gasperi, 25 DIRETTORE TECNICO: Dott. ssa A. NOVIELLO TRATTAMENTI DI FISIOKINESITERAPIA:

Dettagli

Farmaci e visite specialistiche. Farmaci e visite specialistiche

Farmaci e visite specialistiche. Farmaci e visite specialistiche Farmaci e visite specialistiche Farmaci e visite specialistiche Dal 29 agosto 2011 in Emilia Romagna Patronato INCA CGIL 1 Con la legge n. 111/2011 il Governo ha tagliato 834 milioni di euro annui dal

Dettagli

Cittadini stranieri non appartenenti all Unione Europea

Cittadini stranieri non appartenenti all Unione Europea L immigrazione in Italia è ormai un fenomeno più che consolidato, il dossier caritas 2007 riporta 3.500000 presenze di stranieri regolari. Sempre dal DOSSIER CARITAS 2004, nella provincia di Latina, capofila

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE FORNITURA SOFTWARE GESTIONALE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO/SANITARIO DELLA ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE E RICOVERI OSPEDALIERI

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA TABELLA UNIFICATA PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI DI ESENZIONE

REGIONE LOMBARDIA TABELLA UNIFICATA PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI DI ESENZIONE TABELLA UNIFICATA PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI DI ESENZIONE Aggiornamento al 1 GENNAIO 25 N.B.: Le modifiche intervenute so state evidenziate Pos. Ticket Soggetti affetti

Dettagli

Le domande più frequenti.

Le domande più frequenti. Le domande più frequenti. D: Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket in base al reddito? R: La nuova modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket

Dettagli

Guida illustrata all uso della nuova ricetta unificata per medici prescrittori ed erogatori

Guida illustrata all uso della nuova ricetta unificata per medici prescrittori ed erogatori Guida illustrata all uso della nuova ricetta unificata per medici prescrittori ed erogatori ISTRUZIONI PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA SSN 1 Modalità di compilazione Il modello unico di ricetta

Dettagli

Evento residenziale Esenzione 048: le principali criticità per la sua applicazione Le indicazioni dell Assessorato Raffaella Ferraris The genius thing we did was we didn t give up 1 Art. 32 della Costituzione

Dettagli

La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia

La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia Capitolo 1 Le regole generali dell assistenza sanitaria in Italia La Costituzione italiana tutela la salute di tutti gli individui;

Dettagli

Tutte le prestazioni specialistiche prescritte su ricetta rossa, correttamente compilata, anche per assistiti provenienti da ASL di fuori regione.

Tutte le prestazioni specialistiche prescritte su ricetta rossa, correttamente compilata, anche per assistiti provenienti da ASL di fuori regione. IN FARMACIA si prenotano Tutte le prestazioni specialistiche prescritte su ricetta rossa, correttamente compilata, anche per assistiti provenienti da ASL di fuori regione. Le prestazioni saranno prenotate

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP)

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) Definizione:

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO DI ANZIANI E DISABILI PRESSO STRUTTURE PROTETTE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n.63 del 21.12.2010 ART. 1 OGGETTO Il presente

Dettagli

L ESENZIONE DAL PAGAMENTO DEL TICKET IN BASE AL REDDITO

L ESENZIONE DAL PAGAMENTO DEL TICKET IN BASE AL REDDITO L ESENZIONE DAL PAGAMENTO DEL TICKET IN BASE AL REDDITO DOMANDE E RISPOSTE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) A A1 A2 L ESENZIONE TICKET IN BASE AL REDDITO Come si ottiene, in sintesi,

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO DELLA POVERTA ASSISTENZA ECONOMICA STRAORDINARIA

DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO DELLA POVERTA ASSISTENZA ECONOMICA STRAORDINARIA AMBITO TERRITORIALE DI BARLETTA SETTORE SERVIZI SOCIALI, SANITARI, PUBBLICA ISTRUZIONE, SPORT E TEMPO LIBERO Ufficio Sociosanitario, Assistenza e disabili DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO

Dettagli

n. 79 del 24 Novembre 2014 DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s)

n. 79 del 24 Novembre 2014 DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s) DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s) Oggetto: Rimodulazione delle misure regionali di compartecipazione alla spesa sanitaria.. PREMESSO che: a) con delibera del Consiglio dei Ministri in data

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 4153 Seduta del 08/10/2015

DELIBERAZIONE N X / 4153 Seduta del 08/10/2015 DELIBERAZIONE N X / 4153 Seduta del 08/10/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI CRISTINA CAPPELLINI GIOVANNI

Dettagli

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012)

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) Ciascun assistito ha diritto ad usufruire, con oneri a carico del Servizio Sanitario Nazionale, di un solo ciclo di cure (12 sedute) nell'anno legale

Dettagli

per cittadini stranieri

per cittadini stranieri IN ITALIA IN REGOLA Assistenza sanitaria P per cittadini stranieri er i cittadini stranieri, comunitari e non, l iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) garantisce tutta l assistenza sanitaria

Dettagli

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN)

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) 1 Sanità 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) Il Servizio Sanitario Nazionale è l insieme di strutture e servizi che assicurano la tutela della salute e l assistenza sanitaria a tutti i

Dettagli

P.A. CROCE VERDE SESTRI LEVANTE in convenzione con ASL 4 CHIAVARESE CUP IN CROCE VERDE. si prenotano

P.A. CROCE VERDE SESTRI LEVANTE in convenzione con ASL 4 CHIAVARESE CUP IN CROCE VERDE. si prenotano P.A. CROCE VERDE SESTRI LEVANTE in convenzione con ASL 4 CHIAVARESE CUP IN CROCE VERDE si prenotano Tutte le prestazioni specialistiche prescritte su ricetta rossa, correttamente compilata, anche per assistiti

Dettagli

Frequently Asked Questions - Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011)

Frequently Asked Questions - Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011) Classificazione: uso esterno Frequently Asked Questions - Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011) Codice Documento: FAQ-San-Gov-Ricetta Dematerializza Farmaceutica Revisione del Documento:

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti:

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: CIRCOLARE N. 16 DEL 24/09/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: DEFINITE LE MODALITA DI INVIO DELLE SPESE SANITARIE PER IL MOD.730 PRECOMPILATO: NUOVI OBBLIGHI E CONSEGUENTI

Dettagli

Distribuzione Diretta punto di distribuzione Cisanello

Distribuzione Diretta punto di distribuzione Cisanello Distribuzione Diretta punto di distribuzione Cisanello RICETTA SSN ANNULLATA CON APPOSITO TIMBRO Azienda USL n 5 di Pisa: ricetta da impiegare solo all interno delle strutture Sanitarie ASL5-AOUP Pisana

Dettagli

MANUALE OPERATIVO SULLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA

MANUALE OPERATIVO SULLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA SANITARIO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.7 09013 CARBONIA (Carbonia Iglesias) MANUALE OPERATIVO SULLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA DOCUMENTO RIVEDUTO E AGGIORNATO DALL OSSERVATORIO

Dettagli

DIREZIONE DEI SERVIZI SOCIALI COORDINAMENTO DISTRETTI

DIREZIONE DEI SERVIZI SOCIALI COORDINAMENTO DISTRETTI DIREZIONE DEI SERVIZI SOCIALI COORDINAMENTO DISTRETTI Responsabile Procedimento: Dott. Danilo Corrà - mail: danilo.corra@ulss12.ve.it; numero di telefono: 041.2608735 DESCRIZIONE PROCEDIMENTO 1 Gestione

Dettagli

LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE

LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE VENETO LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE [ fonte: Agenas Novembre 2013 e ricerche aggiornate a Giugno 2014] Dipartimento Contrattazione Sociale

Dettagli

TICKET PRESTAZIONI AMBULATORIALI

TICKET PRESTAZIONI AMBULATORIALI TICKET PRESTAZIONI AMBULATORIALI Il ticket, ovvero la quota di partecipazione alla spesa previsto per le prestazioni di diagnostica strumentale e specialistica ambulatoriale, è pari a 36.00 PER RICETTA

Dettagli

Ufficio Esenzioni Ticket per Reddito. Istruzioni alla richiesta del certificato di esenzione per reddito

Ufficio Esenzioni Ticket per Reddito. Istruzioni alla richiesta del certificato di esenzione per reddito Ufficio Esenzioni Ticket per Reddito Istruzioni alla richiesta del certificato di esenzione per reddito Gentile Utente, il 31/03/2014 scadrà la validità del suo certificato di esenzione dai ticket sanitari.

Dettagli

per i cittadini non comunitari

per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi GUIDA AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE per i cittadini non comunitari INDICE Glossario 4 Informazioni

Dettagli

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 -

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - Premessa A far data dal 1 maggio 2010 sono entrati

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA DIRETTA IL NETWORK PREVIMEDICAL E IL REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA DIRETTA IL NETWORK PREVIMEDICAL E IL REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA DIRETTA La presente guida, presentata qui nella sua prima edizione, si propone di fornire le indicazioni all Assistito circa

Dettagli

Bando di concorso per interventi in favore di studenti disabili

Bando di concorso per interventi in favore di studenti disabili Bando di concorso per interventi in favore di studenti disabili approvato con delibera n. 29 del 16/06/2015 SOMMARIO Interventi in favore di studenti disabili Oggetto art. 1 Destinatari art. 2 Capo I

Dettagli

Approfondimento: l assistenza sanitaria

Approfondimento: l assistenza sanitaria Approfondimento: l assistenza sanitaria 1) L'assistenza sanitaria per i cittadini extracomunitari I cittadini stranieri extracomunitari che soggiornano in Italia possono usufruire dell assistenza sanitaria

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n. 91 IL MINISTRO

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n. 91 IL MINISTRO Direzione Generale per i Rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n.

Dettagli

Diritto alla salute. Christian Ciaralli 25/ 07/ 2006 6WUDQLHULLQ,WDOLD

Diritto alla salute. Christian Ciaralli 25/ 07/ 2006 6WUDQLHULLQ,WDOLD Diritto alla salute Christian Ciaralli Riferimenti norm ativi Testo Unico immigrazione (D.lgs. 286 del 1998) Art. 34 Art. 35 Iscrizione obbligatoria e volontaria al S.S.N. Assistenza sanitaria per gli

Dettagli

1. NORMATIVA NAZIONALE

1. NORMATIVA NAZIONALE 1. NORMATIVA NAZIONALE La Repubblica tutela la salute come diritto fondamentale dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti Grazie all art. 32 della Costituzione,

Dettagli

L ASSISTENZA SANITARIA AI RICHIEDENTI ASILO E AI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE FORMAZIONE OPERATORI SPRAR 2014. Avv. Anna Brambilla - ASGI

L ASSISTENZA SANITARIA AI RICHIEDENTI ASILO E AI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE FORMAZIONE OPERATORI SPRAR 2014. Avv. Anna Brambilla - ASGI L ASSISTENZA SANITARIA AI RICHIEDENTI ASILO E AI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE FORMAZIONE OPERATORI SPRAR 2014 Avv. Anna Brambilla - ASGI ASSISTENZA SANITARIA E SOCIALE (art. 27 d.lgs 251/07) I

Dettagli

Allegato alla deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.67 del 14/12/2015

Allegato alla deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.67 del 14/12/2015 Allegato alla deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.67 del 14/12/2015 CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLA QUOTA DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI DISABILI, MINORI E ADULTI, AL COSTO DEI SERVIZI

Dettagli

Regolamento di applicazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le prestazioni sociali agevolate. Art.

Regolamento di applicazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le prestazioni sociali agevolate. Art. Allegato B Regolamento di applicazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le prestazioni sociali agevolate. Art. 1 Terminologia Ai fini del presente regolamento viene adottata,

Dettagli

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 11 DEL 17.02.2014 Regolamento di accesso alle prestazioni economiche erogate

Dettagli

MODALITA DI COMPARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI DA PARTE DELL UTENTE PER I SERVIZI DOMICILIARI, SEMIRESIDENZIALI E RESIDENZIALI

MODALITA DI COMPARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI DA PARTE DELL UTENTE PER I SERVIZI DOMICILIARI, SEMIRESIDENZIALI E RESIDENZIALI MODALITA DI COMPARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI DA PARTE DELL UTENTE PER I SERVIZI DOMICILIARI, SEMIRESIDENZIALI E RESIDENZIALI La L.R. 41/2005 all art. 2 sancisce il carattere di universalità

Dettagli