Relazione Tecnica Analisi Avanzamento Gruppo di Impegni n. 5 Situazione al 30 giugno 2011

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione Tecnica Analisi Avanzamento Gruppo di Impegni n. 5 Situazione al 30 giugno 2011"

Transcript

1 Relazione Tecnica Analisi Avanzamento Gruppo di Impegni n. 5 Situazione al 30 giugno 2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 1 e 6 1

2 I TARGET 2011 Processo di assurance Assicurare la continuità del servizio per i clienti già attivi rimuovendo le cause di più alta guastabilità, intervenendo sulle parti di rete più critiche, talvolta agendo con modalità preventive. Ongoing: risoluzione criticità ricorrenti; Armadi Ripartilinea: azioni di manutenzione preventiva; Permutatori : bonifiche delle permute non a norma; Palificazioni: revisione ciclica e sostituzioni; Progetto pressurizzatori: aggiornamento e manutenzione straordinaria; Manutenzione straordinaria della rete di accesso in rame e fibra ottica Processo di delivery Tasso di guasto RTG Obiettivo ,2% Obiettivo ,9% Consuntivo % Tasso di guasto Broadband Obiettivo % Obiettivo % Consuntivo ,9% Assicurare la disponibilità della rete ove si sviluppa la domanda commerciale dei clienti rimuovendo le temporanee cause di saturazione della rete. Riduzione del tempo di attesa in caso di indisponibilità risorse tecniche Negativi rete; Risoluzione delle domande di servizio giacenti; Miglioramento della qualità delle banche dati relative alla consistenza e all utilizzo degli elementi della rete di accesso; Desaturazioni rete trasmissiva locale; risoluzione delle domande di servizio giacenti. Perc. Richieste con anzianità > 80gg Obiettivo 2011 < 40% Obiettivo 2010 < 40% Consuntivo ,7 % NB: I valori obiettivo dei Tassi di guasto sono definiti in coerenza con le delibere AGCOM 254 e 131 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 e 6 2 2

3 AVANZAMENTO ATTIVITA DI VIGILANZA SUL PROCESSO DI ASSURANCE Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 3 e 6 3

4 AVANZAMENTO PIANI GRUPPI IMPEGNI 5 PROCESSO DI ASSURANCE - PRINCIPALI EVIDENZE RILEVATE DAL CONSUNTIVO 2Q 2011 Ø Progetto On Going: Il ritardo registrato nel 1Q è stato completamente recuperato. Il consuntivo al 30 giugno 2011 ha evidenziato un numero di interventi realizzati superiore del 17% rispetto a quelli pianificati. Ø Progetto Bonifica Permutatori: il ritardo registrato nel 1Q è stato ampiamente recuperato. Il numero di interventi realizzati a consuntivo (89) risulta superiore a quanto previsto nei piani (48) per un 81%. Ø Progetto Pressurizzatori: Il Progetto ha subito un rinvio a causa della indisponibilità dei materiali (nessuno dei 70 interventi previsti è stato realizzato nel 1 trimestre). Nel secondo trimestre è stato recuperato il ritardo relativo alla sostituzione delle stazioni obsolete (+6% a consuntivo rispetto al programma), mentre permane il ritardo sugli interventi di rimessa a norma in centrale (-32,8% a consuntivo rispetto al programma). Ø Progetto Armadi Ripartilinea: I sottoprogetti monosportello e sostituzione intero involucro non sono stati avviati nel primo trimestre per indisponibilità dei materiali dovuta alla rivisitazione delle specifiche tecniche. Nel secondo trimestre, non solo è stato recuperato detto ritardo, ma sono stati anticipati molti interventi previsti per il terzo trimestre, approfittando di una maggiore disponibilità temporanea di manodopera (+63% di interventi rispetto al pianificato per l upgrade monosportello e +255% per l upgrade intero involucro). L attività di revisione ciclica registra un avanzamento migliore delle previsioni (+54,8%), mentre l attività di bonifica è in linea con il programma. Ø Progetto Sostituzione Pali: L attività di sostituzione registra a consuntivo un numero di interventi superiore al previsto (+30,8%), così come anche la manutenzione preventiva ciclica ( +23,7% di interventi rispetto al programma ). Ø Progetto di Manutenzione straordinaria della rete di accesso in rame e fibra ottica. Il piano annuale prevedeva che entro il primo trimestre Telecom Italia avrebbe definito per ogni AOA un piano di interventi di risanamento della rete di accesso basato su sostituzione di tratte in cavo. Detto piano è stato pubblicato il 12 settembre Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 4n.5 e 6

5 Progetto On Going Numero degli impianti che hanno registrato un numero di guasti superiore a 3 negli ultimi 3 mesi Nel periodo 01/04/ /06/2011, gli impianti che hanno registrato un numero di guasti superiore a 3 sono stati (-19% rispetto al trimestre precedente) ripetuti dopo le lavorazioni On Going Nel periodo marzo 2011 maggio 2011 sono stati registrati 627 interventi ripetuti su un totale di circa impianti bonificati nel periodo ( 4,9%: -0,8% rispetto al periodo precedente). Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 5 e 6 5

6 PROGETTO ON GOING: IL PIANO DI AZIONE 2011 Ripartizione territoriale dei collegamenti da bonificare Territorio Ripartizione % Collegamenti da bonificare NO 21,1% NE 20,7% CE 27,9% SUD 30,3% Totale 100% Benefici complessivi attesi Ripartizione temporale dei collegamenti da bonificare (valori progressivi) Territorio Recupero TdG NO 0,1 NE 0,1 CE 0,2 SUD 0,2 Totale 0,2 0 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 6 e 6 6

7 PROGETTO ON GOING: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Avanzamento Vs Programma +17% AOA Obiettivo a Programm a Consuntiv o Differenza NO ,7% NE ,7% CE % SUD % Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 7 e 6 7

8 Indicatori aggiuntivi sullo stato della rete Analisi Fonia e ADSL al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 8 e 6 8

9 Le analisi dell Organo di Vigilanza CRITERI DI CONTROLLO STATO DELLA RETE DI ACCESSO 2011 Predisposizione di reportistica di monitoraggio sullo stato della rete basata sulla verifica delle azioni compiute a livello di centrale di commutazione. Elenco aree centrale oltre soglia programmata Tasso di Guasto (anno x-1) Elenco aree centrale oggetto di interventi di bonifica Trend Elenco aree centrale con Tasso di Guasto oltre soglia programmata anno x Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 e 6 9 9

10 Le risposte di Telecom Italia CRITERI DI CONTROLLO STATO DELLA RETE DI ACCESSO 2011 SERVIZIO FONIA Focus su tutte le aree di centrale raggruppate per provincia su cui valutare le percentuali di impianti con tasso di guasto oltre il valore programmato Rispetto a tale campione, viene redatto un report trimestrale che illustra l andamento di tale indicatore pesato rispetto al numero di collegamenti attivi su ogni impianto. SERVIZI BROADBAND Analisi della qualità della rete di accesso sulle aree di centrale eroganti servizi broadband Verifica dei tassi di guasto sulla componente rete di accesso rapportata al totale aree di commutazione. Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 10e 6 10

11 Riduzione numero di aree di centrale che superano il TdG programmato: Indicatori nazionali (avanzamento al 30 giugno 2011) TARGET TASSO DI GUASTO 2011 Fonia RTG 11,2% Broadband 18,0% Trend di variazione num. centrali rispetto a dic.2010 Clienti centrali oltre target FONIA Consistenza totale Clienti Centrali > % Clienti attestati su centrali oltre il TdG clienti attestati su centrali oltre TdG rispetto a dic ,8% -12,6% Trend di variazione num. centrali rispetto a dic.2010 Clienti centrali oltre target ADSL Consistenza Clienti Centrali > 300 % Clienti attestati su centrali oltre il TdG clienti attestati su centrali oltre TdG rispetto a dic ,17% -0,7% (N.B: la consistenza è riferita alla clientela Retail) Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 11e 6 11

12 RIPARTIZIONE INTERVENTI 2011 vs STATO ADC (*) 51,1% FONIA: %clienti Retail attestati su centrali oltre il TdG ADSL: %clienti Retail attestati su centrali oltre il TdG Ripartizione % interventi bonifica raccordi ,3% 21,1% 20,7% 26,7% 27,9% 12,35% 8% 0,013% 0,03% 0,26% 0,28% NO NE CE SUD (*) Aggiornamento al 2 Q 2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 12e 6 12

13 RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TdG PROGRAMMATO Dati Fonia Italia al 30 giugno 2011 Area peggioramento Area miglioramento FONIA Centrali oltre soglia TdG Qualità Residuo centrali oltre il TdG Dic. 10 Mar. 11 Giu. 11 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 13e 6 13

14 RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TdG PROGRAMMATO Dati ADSL Italia al 30 giugno 2011 Area peggioramento Area miglioramento Qualità Centrali oltre soglia TdG 72 ADSL Residuo centrali oltre il TdG Dic. 10 Mar. 11 Giu. 11 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 14e 6 14

15 PROGETTO BONIFICA PERMUTATORI: PROGRAMMA 2011 Ø Il progetto prevede il rifacimento delle permute non eseguite a norma, il recupero di permute non attive o resti metallici di coppie e la sostituzione di blocchetti o singole strisce. Ø I permutatori interessati saranno quelli su cui non sono state realizzate attività di bonifica nel corso dell ultimo biennio ( ) Ø Si prevede a regime una riduzione di circa guasti Ripartizione interventi per AOA NO SUD Totale : 100 NE CE Avanzamento attività rispetto al programma +81% avanzamento Vs. programma Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 15e 6 15

16 PROGETTO PRESSURIZZATORI: PROGRAMMA 2011 Ø Il progetto prevede l aggiornamento e la manutenzione ordinaria, per una quantità definita di centrali e aree cavo, degli impianti di pressurizzazione che garantiscono le caratteristiche elettriche e trasmissive della rete primaria di accesso. Ø Gli interventi si articolano su tre livelli: Sostituzione in centrale delle stazioni di pressurizzazione obsolete; Esecuzione di tutte le attività necessarie per riportare entro i limiti della norma l impiantistica interna, pneumatica ed elettrica, di centrale dedicata alla rete di pressurizzazione. Bonifica della rete esterna (tipicamente la sezione primaria delle aree cavo) e ripristino delle condizioni di esercizio mediante la localizzazione e la riparazione delle perdite pneumatiche. Sostituzione stazioni obsolete SUD NO Totale : 400 SUD di rimessa a norma NO Totale : CE NE CE NE Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 16e 6 16

17 PROGETTO PRESSURIZZATORI Sostituzione stazioni obsolete AVANZAMENTO RISPETTO AL PROGRAMMA Al 30/06/ avanzamento Vs. programma +6% 0 di rimessa a norma in centrale ,8% Il progetto pressurizzatori nel primo trimestre ha subito un rinvio a causa di indisponibilità dei materiali. Telecom Italia prevede di riassorbire il ritardo nei trimestri successivi. Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 17e 6 17

18 PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA: PROGRAMMA 2011 Revisione ciclica: attività che consiste nel controllare periodicamente (1 volta l anno) lo stato dell armadio ripartilinea per verificare la necessità di eventuali interventi di bonifica; Attività di bonifica: attività che consiste nell attuare gli interventi di bonifica individuati durante la revisione ciclica; Attività upgrade monosportelli: interessa gli armadi di più vecchia generazione e consiste nel sostituire i 4 sportelli con un unico sportello che fornisce maggiori garanzie di protezione e sicurezza; Attività upgrade intero involucro: Intervento di sostituzione dell intero involucro esterno dell armadio Revisione ciclica SUD NO Totale : CE NE SUD CE Bonifica NO Totale : NE SUD Upgrade monosportello NO SUD NO Upgrade Intero involucro Totale : Totale : CE NE CE NE Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 e

19 PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA AVANZAMENTO RISPETTO AL PROGRAMMA Al 31/03/2011 (1/2) Attività di revisione ciclica avanzamento Vs. programma +54,8% Attività di bonifica % Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 19e 6 19

20 Attività di upgrade monosportello PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA AVANZAMENTO RISPETTO AL PROGRAMMA Al 30/06/2011 (2/2) avanzamento Vs. programma % 2 0 Attività di upgrade intero involucro % 0 I sottoprogetti monosportello e sostituzione intero involucro non sono stati avviati nel primo trimestre per indisponibilità dei materiali dovuta alla rivisitazione delle specifiche tecniche. Nel secondo trimestre, non solo è stato recuperato detto ritardo, ma sono stati anticipati molti interventi previsti per il terzo trimestre, approfittando di una maggiore disponibilità temporanea di manodopera Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 20e 6 20

21 PROGETTO SOSTITUZIONE PALI: PROGRAMMA 2011 Manutenzione preventiva ciclica : attività che consiste nel controllare periodicamente (mediamente 1 volta ogni 7 anni ) lo stato del palo per verificare l eventuale necessità di sostituzione; Programma sostituzioni : attività che consiste nel sostituire i pali individuati con le attività di manutenzione preventiva ciclica; Programma sostituzione pali (valori progressivi) 1Q 2Q 3Q 4Q Programma revisione ciclica dei pali (valori progressivi) 1Q 2Q 3Q 4Q Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 21e 6 21

22 PROGETTO SOSTITUZIONE PALI: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Sostituzione pali avanzamento Vs. programma +30,8% Manutenzione preventiva ciclica ,6% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 22e 6 22

23 AVANZAMENTO ATTIVITA DI VIGILANZA SUL PROCESSO DI DELIVERY Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 23e 6 23

24 AVANZAMENTO PIANI GRUPPI IMPEGNI 5 PROCESSO DI DELIVERY - PRINCIPALI EVIDENZE RILEVATE DAL CONSUNTIVO 2Q 2011 Ø Desaturazione rete d accesso: Il numero di negativi rete risolti risulta inferiore al previsto (-17,9%), con distribuzione uniforme su tutti i territori, mentre il numero di negativi rete giacenti con un anzianità superiore agli 80 giorni risulta nettamente inferiore a l obiettivo stabilito dal piano annuale (-21%); risultato positivo che si evidenzia in modo omogeneo su tutto il territorio. Ø Desaturazione centrali per bitstream simmetrico: Il consuntivo registra risultati in linea con le previsioni sia per quanto riguarda il numero di centrali sature sia per quanto riguarda la percentuale di clienti attestati a centrali sature. Ø Desaturazione centrali per bitstream ADSL: Anche in questo caso il consuntivo evidenzia risultati migliori del previsto sia per quanto riguarda il numero di centrali sature (DSLAM 7 Mbit + Minidslam: -14%) sia per quanto concerne la percentuale di clienti attestati a centrali sature (DSLAM 7 Mbit + Minidslam: -1%). Il numero di interventi di desaturazione realizzati nel trimestre è superiore a quanto previsto dal piano annuale (+45,5%); risultato positivo che si evidenzia in modo omogeneo su tutto il territorio. Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 24 n.5 e 6

25 PROGRAMMA 2011 DESATURAZIONE RETE di ACCESSO Piano di risoluzione dei negativi rete Ripartizione negativi rete per AOA SUD NO I negativi rete con anzianità di giacenza > 80 giorni devono rappresentare meno del 40% della giacenza complessiva in tutte la AOA CE NE Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 25e 6 25

26 DESATURAZIONE RETE D ACCESSO: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Negativi rete risolti 12-17,9% AOA Obiettivo a Programm a Consuntiv o Differenza NO ,7% NE ,6% CE ,5% SUD ,4% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 26e 6 26

27 DESATURAZIONE RETE D ACCESSO: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Negativi rete con anzianità di giacenza > 80 giorni Differenza % AOA Obiettivo a Programm a Consuntiv o Differenza NO < 40% 18% -22% NE < 40% 21% -19% CE < 40% 16% -24% SUD < 40% 22% -18% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 27e 6 27

28 DESATURAZIONE CENTRALI PER BITSTREAM SIMMETRICO AVANZAMENTO al 30/06/2011 centrali sature % clienti attestati a centrali sature ,0% % centrali sature ,5% 18% Legenda: valori previsti nei piani al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 e

29 DESATURAZIONE CENTRALI PER BITSTREAM ADSL AVANZAMENTO al 30/06/2011 centrali sature % clienti attestati a centrali sature ,1% % centrali sature ,3% 3,3% Legenda: valori previsti nei piani al 30/06/ Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 e

30 DESATURAZIONE CENTRALI PER BITSTREAM ADSL PROGRAMMA 2011 DI DESATURAZIONE DELLE CENTRALI PER SERVIZI 7 Mbit/s Piano interventi Ripartizione interventi per AOA SUD NO Per le centrali servite da minidslam non è stato definito un piano di desaturazione in quanto si tratta in massima parte di aree a bassa redditività. Per esse si prevedono analisi mirate ed interventi su eventuali progetti ad hoc CE NE Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 30e 6 30

31 DESATURAZIONE CENTRALI PER SERVIZI BITSTREAM ADSL AVANZAMENTO PROGRAMMA DI DESATURAZIONE DELLE CENTRALI PER SERVIZI 7 Mbit/s al 30/06/ Differenza +45,5% AOA Obiettivo a Programm a Consuntiv o Differenza NO % NE ,2% CE ,6% SUD ,9% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 31e 6 31

32 Avanzamento Stato DSLAM 7 Mbit/s (estrazione da portale Wholesale) Centrali Semaforo giallo 546 Centrali uscite sature Centrali Sature (semaforo rosso) Centrali desaturate ,7% % 31 Dic. 10 Centrali uscite attive 25 Lug Dic Lug. 11 Centrali entrate in semaforo giallo Centrali saturate (tutte ex semaforo giallo) Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 32e 6

33 Avanzamento Stato MiniDSLAM (estrazione da portale Wholesale) Centrali Semaforo giallo Centrali desaturate Centrali uscite sature Centrali Sature (semaforo rosso) % +54% 31 Dic. 10 Centrali uscite attive 25 Lug Dic Lug. 11 Centrali entrate in semaforo giallo Centrali saturate (di cui 301 ex semaforo giallo) Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 33e 6

34 Analisi Avanzamento Gruppo di Impegni n 5 Focus per Area geografica Situazione al 30 giugno 2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 34 n.5 e 6 34

35 AREA NORD OVEST Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 35 n.5 e 6

36 AREA NORD OVEST PROGETTO ON GOING: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 64% Al 31/12/2011 Al 30/06/ ,6% Percentuale collegamenti da bonificare su AOA NO rispetto al totale nazionale: 21,1% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 36 n.5 e 6

37 AREA NORD OVEST PROGETTO BONIFICA PERMUTATORI: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 84,2% Al 31/12/2011 Al 30/06/ ,8% Percentuale permutatori da bonificare su AOA NO rispetto al totale nazionale: 19% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 37 n.5 e 6

38 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA NORD OVEST PROGETTO PRESSURIZZATORI: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Sostituzione stazioni obsolete Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 24,7% ,7% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma di rimessa a norma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 14,8% % Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 38 n.5 e 6

39 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA NORD OVEST PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 (1/2) Attività di revisione Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Perc. avanzamento: 79,5% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Attività di bonifica Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,7% Perc. avanzamento: 47% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 39 n.5 e 6

40 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA NORD OVEST PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 (2/2) Attività upgrade monosportello Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,7% Perc. avanzamento: 51,8% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Attività upgrade intero involucro Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Perc. avanzamento: 70,6% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 40 n.5 e 6

41 AREA NORD OVEST RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TASSO DI GUASTO PROGRAMMATO Centrali oltre soglia TdG 186 FONIA Residuo centrali oltre il TdG Dic.10 Giu.11 Variazione num. centrali oltre il TdG rispetto al 2010: -16% %clienti attestati su centrali oltre il TdG: 12,35% (-2,15% rispetto a dic.2010) Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 41e 6 41

42 AREA NORD OVEST RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TASSO DI GUASTO PROGRAMMATO Centrali oltre soglia TdG ADSL Residuo centrali oltre il TdG 2 2 Dic 10 Giu 11 Variazione num. centrali oltre il TdG rispetto al 2010: 0 %clienti attestati su centrali oltre il TdG: 0,013% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 42e 6 42

43 AREA NORD OVEST DESATURAZIONE RETE FISSA DI ACCESSO: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Negativi rete risolti Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Avanzamento: 44,8% ,3% Programma Al 31/12/2011 Avanzamento Al 30/06/2011 Percentuale interventi previsti su AOA NO rispetto al totale nazionale: 23% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 43e 6 43

44 AREA NORD OVEST SATURAZIONE CENTRALI PER SERVIZI BITSTREAM ASIMMETRICO: AVANZAMENTO AL 30/06/ Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 64% ,3% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Percentuale interventi previsti su AOA NO rispetto al totale nazionale: 33% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 44e 6 44

45 AREA NORD EST Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 45e 6 45

46 AREA NORD EST PROGETTO ON GOING: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 60% Al 31/03/2011 Al 30/06/2011 Al 31/12/2011 Al 30/06/ ,3% Percentuale collegamenti da bonificare su AOA NE rispetto al totale nazionale: 20,7% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 46 n.5 e 6

47 AREA NORD EST PROGETTO BONIFICA PERMUTATORI: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 93,7% Al 31/12/2011 Al 30/06/ % Percentuale permutatori da bonificare su AOA NE rispetto al totale nazionale: 16% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 47 n.5 e 6

48 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA NORD EST PROGETTO PRESSURIZZATORI: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Sostituzione stazioni obsolete Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,4% Perc. avanzamento: 26,7% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 31/03/2011 rispetto al programma di rimessa a norma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Perc. avanzamento: 9,6% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 48 n.5 e 6

49 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA NORD EST PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 (1/2) Attività di revisione Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,3% Perc. avanzamento: 81% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Attività di bonifica Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 30,6% % Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 49 n.5 e 6

50 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA NORD EST PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 (2/2) Attività upgrade monosportello Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Perc. avanzamento: 62% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Attività upgrade intero involucro Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Perc. avanzamento: 85,6% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 50 n.5 e 6

51 AREA NORD EST RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TASSO DI GUASTO PROGRAMMATO Centrali oltre soglia TdG Residuo centrali oltre il TdG 113 FONIA Dic.10 Giu. 11 Variazione num. centrali oltre il TdG rispetto al 2010: -54% %clienti attestati su centrali oltre il TdG: 8% (-3,2 % rispetto a dic.2010) Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 51e 6 51

52 AREA NORD EST RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TASSO DI GUASTO PROGRAMMATO Centrali oltre soglia TdG ADSL Residuo centrali oltre il TdG 1 1 Dic 09 Giu 11 Variazione num. centrali oltre il TdG rispetto al 2010: 0 %clienti attestati su centrali oltre il TdG: 0,027% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 52e 6 52

53 AREA NORD EST DESATURAZIONE RETE FISSA DI ACCESSO: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Negativi rete risolti Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Avanzamento: 43% ,8% Programma Al 31/12/2011 Avanzamento Al 30/06/2011 Percentuale interventi previsti su AOA NE rispetto al totale nazionale: 26% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 53e 6 53

54 AREA NORD EST SATURAZIONE CENTRALI PER SERVIZI BITSTREAM ASIMMETRICI: AVANZAMENTO AL 30/06/2 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 96,5% % Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Percentuale interventi previsti su AOA NE rispetto al totale nazionale: 25% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 54e 6 54

55 AREA CENTRO Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 55e 6 55

56 AREA CENTRO PROGETTO ON GOING: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 60% Al 31/12/2011 Al 30/06/ ,8% Percentuale collegamenti da bonificare su AOA CE rispetto al totale nazionale: 27,9% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 56 n.5 e 6

57 AREA CENTRO PROGETTO BONIFICA PERMUTATORI: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 100% Al 31/12/2011 Al 30/06/ % Percentuale permutatori da bonificare su AOA CE rispetto al totale nazionale: 33% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 57 n.5 e 6

58 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA CENTRO PROGETTO PRESSURIZZATORI: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Sostituzione stazioni obsolete Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,6% Perc. avanzamento: 35,6% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma di rimessa a norma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Perc. avanzamento: 27% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 58 n.5 e 6

59 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA CENTRO PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 (1/2) Attività di revisione Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,5% Perc. avanzamento: 82% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Attività di bonifica Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,2% Perc. avanzamento: 64,7% Al 31/12/2011 Al 31/03/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 59 n.5 e 6

60 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA CENTRO PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 (2/2) Attività upgrade monosportello Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,6% Perc. avanzamento: 56% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Attività upgrade intero involucro Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Perc. avanzamento: 85% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 60 n.5 e 6

61 AREA CENTRO RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TASSO DI GUASTO PROGRAMMATO Centrali oltre soglia TdG Residuo centrali oltre il TdG FONIA 295 Dic.10 Giu.11 Variazione num. centrali oltre il TdG rispetto al 2010: - 39% %clienti attestati su centrali oltre il TdG: 26,7% (-19,5 % rispetto a dic.2010) Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 61e 6 61

62 AREA CENTRO RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TASSO DI GUASTO PROGRAMMATO Centrali oltre soglia TdG Residuo centrali oltre il TdG ADSL 8 Dic.10 Giu. 11 Variazione num. centrali oltre il TdG rispetto a l % %clienti attestati su centrali oltre il TdG: 0,26% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 62e 6 62

63 AREA CENTRO DESATURAZIONE RETE FISSA DI ACCESSO: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Negativi rete risolti Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Avanzamento: 43,7% ,6% Programma Al 31/12/2011 Avanzamento Al 30/06/2011 Percentuale interventi previsti su AOA CE rispetto al totale nazionale: 28% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 63e 6 63

64 AREA CENTRO SATURAZIONE CENTRALI PER SERVIZI BITSTREAM ASIMMETRICI: AVANZAMENTO AL 30/06/2 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 86,4% ,3% Al 30/03/2011 Al 30/03/2011 Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Percentuale interventi previsti su AOA CE rispetto al totale nazionale: 21% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 64e 6 64

65 AREA SUD Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 65e 6 65

66 AREA SUD PROGETTO ON GOING: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 71% Al 31/12/2011 Al 30/06/ ,5% Percentuale collegamenti da bonificare su AOA SUD rispetto al totale nazionale: 30,3% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 66 n.5 e 6

67 AREA SUD PROGETTO BONIFICA PERMUTATORI: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 78% Al 31/12/2011 Al 30/06/ % Percentuale permutatori da bonificare su AOA SUD rispetto al totale nazionale: 32% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 67 n.5 e 6

68 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA SUD PROGETTO PRESSURIZZATORI: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Sostituzione stazioni obsolete Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 20,5% % Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma di rimessa a norma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 15,6% % Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 68 n.5 e 6

69 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA SUD PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 (1/2) Attività di revisione Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,6% Perc. avanzamento: 68,3% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Attività di bonifica Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 34% % Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 69 n.5 e 6

70 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma AREA SUD PROGETTO ARMADI RIPARTILINEA: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 (2/2) Attività upgrade monosportello Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,5% Perc. avanzamento: 64% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Attività upgrade intero involucro Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) ,6% Perc. avanzamento: 35,6% Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 70 n.5 e 6

71 AREA SUD RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TASSO DI GUASTO PROGRAMMATO Centrali oltre soglia TdG 672 Residuo centrali oltre il TdG FONIA Dic. 10 Giu. 11 Varizione num. centrali oltre il TdG rispetto al 2010: -31% %clienti attestati su centrali oltre il TdG: 51,1% (-22,3 % rispetto a dic.2010) Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 71e 6 71

72 AREA SUD RIDUZIONE NUMERO DI AREE DI CENTRALE OLTRE IL TASSO DI GUASTO PROGRAMMATO Centrali oltre soglia TdG Residuo centrali oltre il TdG ADSL 9 Dic.10 Giu. 11 Variazione num. centrali oltre il TdG rispetto a l 2010: - 70% % clienti attestati su centrali oltre il TdG : 0,28% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 72e 6 72

73 AREA SUD DESATURAZIONE RETE FISSA DI ACCESSO: AVANZAMENTO AL 30/06/2011 Negativi rete risolti Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) % Avanzamento: 42,3% ,7% Programma Al 31/12/2011 Avanzamento Al 30/06/2011 Percentuale interventi previsti su AOA SUD rispetto al totale nazionale: 23% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 73e 6 73

74 AREA SUD SATURAZIONE CENTRALI PER SERVIZI BITSTREAM ASIMMETRICI: AVANZAMENTO AL 30/06/2 Avanzamento al 30/06/2011 rispetto al programma Avanzamento rispetto a fine programma (31/12/2011) Perc. avanzamento: 94,2% % Al 31/12/2011 Al 30/06/2011 Percentuale interventi previsti su AOA SUD rispetto al totale nazionale: 21% Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di di Impegni nn.5 n.5 74e 6 74

Relazione Tecnica Analisi Avanzamento Gruppo di Impegni n. 5 Situazione al 30 settembre 2010. Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di Impegni n.

Relazione Tecnica Analisi Avanzamento Gruppo di Impegni n. 5 Situazione al 30 settembre 2010. Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di Impegni n. Relazione Tecnica Analisi Gruppo di Impegni n. 5 Situazione al 30 settembre 2010 Analisi Tecnica Gruppo di Impegni n.5 1 I TARGET 2010 Processo di assurance Assicurare la continuità del servizio per i

Dettagli

I servizi Bitstream e la saturazione della rete trasmissiva locale Situazione al 30 giugno 2012 Introduzione

I servizi Bitstream e la saturazione della rete trasmissiva locale Situazione al 30 giugno 2012 Introduzione I servizi Bitstream e la saturazione della rete trasmissiva locale Situazione al 30 giugno 2012 Introduzione Tra i temi che hanno visto impegnato l Organo di vigilanza nelle sue attività di verifica, ha

Dettagli

Newsletter Attività Organo di vigilanza Luglio-Settembre 2013

Newsletter Attività Organo di vigilanza Luglio-Settembre 2013 Newsletter Attività Organo di vigilanza Luglio-Settembre 2013 Quadro di sintesi Nel corso del terzo trimestre del 2013, l Organo di vigilanza (OdV) ha proseguito le analisi in merito alle Segnalazioni

Dettagli

Newsletter Attività Organo di vigilanza Luglio-Settembre 2012

Newsletter Attività Organo di vigilanza Luglio-Settembre 2012 Newsletter Attività Organo di vigilanza Luglio-Settembre 2012 Quadro di sintesi Nel corso del trimestre di riferimento, l Organo di vigilanza (OdV) ha chiuso la Segnalazione S01/2012, avviata con la Determinazione

Dettagli

Relazione Tecnica Analisi Avanzamento Gruppo di Impegni n 6 Situazione al 30 giugno 2011. Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di Impegni n.

Relazione Tecnica Analisi Avanzamento Gruppo di Impegni n 6 Situazione al 30 giugno 2011. Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di Impegni n. Relazione Tecnica Analisi Avanzamento Gruppo di Impegni n 6 Situazione al 30 giugno 2011 Analisi Tecnica Avanzamento Gruppo di Impegni n. 6 1 AVANZAMENTO PIANI GRUPPI IMPEGNI 6 PRINCIPALI EVIDENZE RILEVATE

Dettagli

ALLEGATO A. Proposta di impegni

ALLEGATO A. Proposta di impegni ALLEGATO A Proposta di impegni Premesse Gli obiettivi I presenti impegni ( Impegni ) offerti da Telecom Italia S.p.A. ( Telecom ) sono volti a integrare e rafforzare le disposizioni della Delibera n. 152/02/CONS

Dettagli

Newsletter Tematica di Approfondimento. La certificazione degli indicatori di performance per la parità di trattamento

Newsletter Tematica di Approfondimento. La certificazione degli indicatori di performance per la parità di trattamento Newsletter Tematica di Approfondimento La certificazione degli indicatori di performance per la parità di trattamento 1 Introduzione La Delibera n. 718/08/CONS dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni,

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni (*) - Settembre 211 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni e stime dell

Dettagli

Newsletter Attività Organo di vigilanza Aprile-Giugno 2014

Newsletter Attività Organo di vigilanza Aprile-Giugno 2014 Newsletter Attività Organo di vigilanza Aprile-Giugno 2014 Quadro di sintesi Per quanto riguarda la Segnalazione S01/13,circa asserite incongruenza nei rifiuti opposti da Open Access a Fastweb nella attivazione

Dettagli

delle Partecipate e dei fornitori

delle Partecipate e dei fornitori ... I pagamenti della Pubblica Amministrazione,......... L u g l i o 2 0 1 4 Debito PA: miglioramenti più contenuti nel primo trimestre... Sintesi dei risultati C ontinuano nei primi tre mesi del 2014

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle unicazioni (*) - Aggiornamento al 30 giugno 2014 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

CITTÀ DI MODENA La Rete di Nuova Generazione di Telecom Italia

CITTÀ DI MODENA La Rete di Nuova Generazione di Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA OPEN ACCESS CITTÀ DI MODENA La Rete di Nuova Generazione di Telecom Italia Dotti Massimiliano Modena, 12 Febbario 2014 Technology Open Access Access Op Area 37 2 Come la Rivoluzione

Dettagli

Tecnology è composta circa 14000 unità provenienti dalla rete Telecom Italia Wireline, rete di TIM, TI Lab, e il settore Informatico.

Tecnology è composta circa 14000 unità provenienti dalla rete Telecom Italia Wireline, rete di TIM, TI Lab, e il settore Informatico. Intervento dell Ing. Pileri DEL 20/03/06 Via di Val Cannuta Roma L intervento si è articolato su tre punti fondamentali 1) Innovazione 2) Qualità del servizio 3) Efficienza e costi Innovazione Tecnology

Dettagli

Determinazione n. 5/2012 GRUPPO DI IMPEGNI N. 4 GARANZIE DI TRASPARENZA DEL SISTEMA DI MONITORAGGIO

Determinazione n. 5/2012 GRUPPO DI IMPEGNI N. 4 GARANZIE DI TRASPARENZA DEL SISTEMA DI MONITORAGGIO Determinazione n. 5/2012 GRUPPO DI IMPEGNI N. 4 GARANZIE DI TRASPARENZA DEL SISTEMA DI MONITORAGGIO CHIUSURA DELLE ATTIVITA DI VIGILANZA SUGLI INDICATORI DI PERFORMANCE - KPI L ORGANO DI VIGILANZA nella

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata

Università degli Studi della Basilicata Università degli Studi della Basilicata SERVIZIO DI ASSISTENZA MANUTENTIVA E GESTIONE TECNICA E SISTEMISTICA DEI SISTEMI COSTITUENTI LA RETE DI TELEFONIA DELL'UNIVERSITA' CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Dettagli

Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia

Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia Focus sulla Qualità per il Cliente Finale Roma, 12 Giugno 2013 Telecom Italia/Technology GIUSEPPE ROBERTO OPILIO Sommario 1. Introduzione 2.

Dettagli

SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZIO WHOLESALE LINE RENTAL DI TELECOM ITALIA 2014

SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZIO WHOLESALE LINE RENTAL DI TELECOM ITALIA 2014 SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZIO WHOLESALE LINE RENTAL DI TELECOM ITALIA 2014 (sottoposta ad AGcom per approvazione) 31 Ottobre 2013 Tutti i diritti riservati INDICE 1 SCOPO... 3 2 SLA DI PROVISIONING...

Dettagli

Manutenzione industriale

Manutenzione industriale industriale Evoluzione della cultura della manutenzione PRIMA Non fermare gli impianti (fino a che riescono a marciare). Intervenire solo per riparazione. Accettare carenze qualitative, amplificazione

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 e contesto infrastrutturale regionale 1 2 Modello della rete Architettura delle reti ditelecomunicazioni 3 4 Principali segmenti di rete Rete di accesso

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 Maggio 2013 Più raccolta, meno prestiti PIÚ RACCOLTA, MENO PRESTITI Continuano a ridursi gli impieghi, con saggi che nel caso delle famiglie raggiungono valori di massimo

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Luogo e data INCONTRO CON OO.SS. Management & Engineering

GRUPPO TELECOM ITALIA. Luogo e data INCONTRO CON OO.SS. Management & Engineering GRUPPO TELECOM ITALIA Luogo e data INCONTRO CON OO.SS Contributo Operation Management & Engineering PROGETTO NUOVO FAS DRIVER Sfruttando l obsolescenza degli attuali terminali htc, stiamo riprogettando

Dettagli

Service Level Agreement. di Telecom Italia. Servizi di Colocazione. (Mercato 4)

Service Level Agreement. di Telecom Italia. Servizi di Colocazione. (Mercato 4) Service Level Agreement di 2015: Servizi di Colocazione Service Level Agreement di 2015 Servizi di Colocazione (Mercato 4) (sottoposta ad AGCom per approvazione) 31 ottobre 2014 1 / 24 Service Level Agreement

Dettagli

NT-5. Norma Tecnica. per la manutenzione sulle infrastrutture in fibra ottica

NT-5. Norma Tecnica. per la manutenzione sulle infrastrutture in fibra ottica NT-5 Norma Tecnica per la manutenzione sulle infrastrutture in fibra ottica Abstract Questo documento contiene le modalità tecniche per lo svolgimento delle attività di manutenzione degli impianti. Definisce

Dettagli

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro Comunicato Stampa Il CdA di approva i dati relativi al terzo trimestre dell esercizio 2004-05 e propone l autorizzazione al buy-back di azioni proprie Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e

Dettagli

Terremoto a L Aquila

Terremoto a L Aquila GRUPPO TELECOM ITALIA ICT: risposte concrete ai bisogni di un mondo globale Torino, 21 ottobre 2010 Marco Burzio Salvatore Spanò Greco Parleremo di: L emergenza Il G8 Il progetto C.A.S.E. Marco Burzio;

Dettagli

;ti. ::j 0), r-+ r-+ <_. r-+ r-+ ::J ::J - CD - O) r-+ o ::J ::J (J) N_. - - ~C) i; =t. ;;t ...

;ti. ::j 0), r-+ r-+ <_. r-+ r-+ ::J ::J - CD - O) r-+ o ::J ::J (J) N_. - - ~C) i; =t. ;;t ... - - o ::J ;;t... C) i; =t C1 - ::J CC c (J) C1 < ::J - ::J c. - - < 0), C. G) ;ti c "'U "'U o -l m r m () ::j» r 5> Che cosa é la localizzazione FCUS Diagnosi Localizzazione Portanti Fisici Riparazione

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. del Servizio Polizia Scientifica

CAPITOLATO TECNICO. del Servizio Polizia Scientifica CAPITOLATO TECNICO Fornitura servizi professionali per la manutenzione ai sistemi hardware e ai prodotti software per il sistema APFIS per le esigenze del Servizio Polizia Scientifica INDICE 1. PREMESSA...

Dettagli

Velocità su una linea ADSL

Velocità su una linea ADSL Cosa è l ADSL? ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) è una tecnologia per la trasmissione digitale di informazioni ad alta velocità sulle linee telefoniche esistenti (in Italia monopolio di Telecom

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI. Installazione di un impianto fotovoltaico da 1,2 kwp su un Istituto Scolastico

PIANO DI MANUTENZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI. Installazione di un impianto fotovoltaico da 1,2 kwp su un Istituto Scolastico PINO DI MNUTENZIONE IMPINTI FOTOVOLTICI Installazione di un impianto fotovoltaico da 1,2 kwp su un Istituto Scolastico PREMESS Il presente elaborato ha lo scopo di pianificare e programmare l attività

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

Regolamento di contabilità

Regolamento di contabilità Regolamento di contabilità Approvato con atto del Consiglio di Amministrazione n. 25 del 14/09/2012 14/09/2012 Pag. 1 Articolo 1 Oggetto del Regolamento INDICE Articolo 2 Documenti obbligatori Articolo

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 Architettura delle reti di telecomunicazioni e contesto infrastrutturale regionale 1 Indice Architettura delle reti di Telecomunicazioni Banda Larga nella

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche 1 marzo 2015 Credito in lenta uscita dal ciclo negativo Il minimo del ciclo negativo dei prestiti è chiaramente alle spalle,

Dettagli

Sostituisce l Allegato A alla deliberazione 106/2014/R/eel

Sostituisce l Allegato A alla deliberazione 106/2014/R/eel Sostituisce l Allegato A alla deliberazione 106/2014/R/eel MODALITÀ OPERATIVE E TEMPISTICHE PER L AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DELLE IMPRESE A FORTE CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA, LA TRASMISSIONE AGLI ORGANI

Dettagli

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da BiG TLC srl da postazione fissa ANNO 2013

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da BiG TLC srl da postazione fissa ANNO 2013 Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da BiG TLC srl da postazione fissa ANNO 2013 1 di 6 Il presente documento riporta un riepilogo di quanto rappresentato all

Dettagli

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.)

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) REGIONE BASILICATA PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO EVOLUTIVO E DI ASSISTENZA SPECIALISTICA DEL SISTEMA INFORMATIVO LAVORO BASIL DELLA REGIONE BASILICATA

Dettagli

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Rapporto di ricerca Luglio 2010 (Rif. 1215v110) Indice 2 Capitolo I - L andamento dell economia e del credito al consumo oggi pag. 3 Capitolo

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle unicazioni (*) - Aggiornamento al 31 marzo 2014 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

Allegato A 3. Rettifiche e variazioni

Allegato A 3. Rettifiche e variazioni MODALITÀ OPERATIVE E TEMPISTICHE PER L AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DELLE IMPRESE A FORTE CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA, LA TRASMISSIONE AGLI ORGANI DI CONTROLLO E IL RICONOSCIMENTO DELLE AGEVOLAZIONI NEGLI

Dettagli

(Concertato con la Delegazione sindacale dell Unione il 9/12/2008) Approvato con Delibera di Giunta dell Unione N.

(Concertato con la Delegazione sindacale dell Unione il 9/12/2008) Approvato con Delibera di Giunta dell Unione N. DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO, DEI RELATIVI CONTROLLI E DEL LAVORO STRAORDINARIO DEL PERSONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA (Concertato con la Delegazione sindacale dell

Dettagli

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office Allegato 1 MP - Servizi al Cliente Evoluzione Back Office 22 febbraio 2011 Evoluzione del Back Office Integrato Il percorso evolutivo del modello di assistenza al Cliente e agli UP intrapreso all interno

Dettagli

EvoluzionE E cifre sull agro-alimentare CredIto I trimestre 2014

EvoluzionE E cifre sull agro-alimentare CredIto I trimestre 2014 AGRItrend Evoluzione e cifre sull agro-alimentare Credito I trimestre 2014 A 4 CREDITO impieghi per il settore agricolo. In particolare, tutte le circoscrizioni hanno mostrato una tendenza all aumento

Dettagli

Linea 4. Accompagnamento alla certificazione di Qualità. - Documento operativo preliminare: struttura e attività previste -

Linea 4. Accompagnamento alla certificazione di Qualità. - Documento operativo preliminare: struttura e attività previste - Linea 4. Accompagnamento alla certificazione di Qualità. - Documento operativo preliminare: struttura e attività previste - Riorganizzazione dei processi lavorativi e di ottimizzazione delle risorse e

Dettagli

la qualità del servizio elettrico e le iniziative per migliorarla

la qualità del servizio elettrico e le iniziative per migliorarla Uso: aziendale la qualità del servizio elettrico e le iniziative per migliorarla Giovanni Valtorta Enel Distribuzione Organizzazione Enel Distribuzione Continuità del Servizio Innovazione Articolazione

Dettagli

Calcolo della producibilità di un impianto fotovoltaico

Calcolo della producibilità di un impianto fotovoltaico Calcolo della producibilità di un impianto fotovoltaico UNI/TS 11300-4, Guida CEI 82-25 EDIFICIO INDIRIZZO Edificio di civile abitazione Via G. Puccini 10 - BORGOMANERO (NO) COMMITTENTE INDIRIZZO Sig.

Dettagli

Sistema di misurazione e valutazione della performance (SVP) individuale delle Posizioni Organizzative (P.O.) e del personale.

Sistema di misurazione e valutazione della performance (SVP) individuale delle Posizioni Organizzative (P.O.) e del personale. Approvato con Delibera della Giunta Comunale nr. 105/2012 Sistema di misurazione e valutazione della performance (SVP) individuale delle Posizioni Organizzative (P.O.) e del personale. Articolo 1 Il processo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA REPLICABILITÀ DELLE OFFERTE AL DETTAGLIO A BANDA ULTRALARGA SU FIBRA OTTICA DELL OPERATORE NOTIFICATO

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA REPLICABILITÀ DELLE OFFERTE AL DETTAGLIO A BANDA ULTRALARGA SU FIBRA OTTICA DELL OPERATORE NOTIFICATO LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA REPLICABILITÀ DELLE OFFERTE AL DETTAGLIO A BANDA ULTRALARGA SU FIBRA OTTICA DELL OPERATORE NOTIFICATO Premessa L Autorità, ai sensi di quanto previsto all art. 30 della

Dettagli

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office MP - Servizi al Cliente Evoluzione Back Office 15 Dicembre 2010 Evoluzione del Back Office Integrato Il percorso evolutivo del modello di assistenza al Cliente e agli UP intrapreso all interno di MP, finalizzato

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CONCESSIONE IN USO ESCLUSIVO IRREVOCABILE (I.R.U.) O, IN ALTERNATIVA, SERVIZIO DI FIBRA SPENTA, ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE PER ALMENO 24 MESI DI DUE COPPIE DI FIBRE

Dettagli

OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2008 SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE (MERCATO 11)

OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2008 SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE (MERCATO 11) OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2008 SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE (MERCATO 11) 21 OTTOBRE 2008 Tutti i diritti riservati Offerta di Riferimento

Dettagli

Competenze e conoscenze come SGQ in ambito di vigilanza ex Reg.to UE 333/11 e D.Lgs 100/11. M.C. Romano, M. Ranieri

Competenze e conoscenze come SGQ in ambito di vigilanza ex Reg.to UE 333/11 e D.Lgs 100/11. M.C. Romano, M. Ranieri Competenze e conoscenze come SGQ in ambito di vigilanza ex Reg.to UE 333/11 e D.Lgs 100/11 M.C. Romano, M. Ranieri Le giornate di Corvara 18 Convegno di Igiene Industriale Corvara (Bz)) 28-30 marzo 2012

Dettagli

Realizzazioni, progetti e strategie di Infratel sul territorio della regione Marche. Paolo Corda Responsabile Pianificazione Tecnica Infratel SpA

Realizzazioni, progetti e strategie di Infratel sul territorio della regione Marche. Paolo Corda Responsabile Pianificazione Tecnica Infratel SpA Realizzazioni, progetti e strategie di Infratel sul territorio della regione Marche Paolo Corda Responsabile Pianificazione Tecnica Infratel SpA La missione di Infratel Infratel Italia SpA Estendere le

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA (PROVINCIA DI MESSINA)

COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA (PROVINCIA DI MESSINA) COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA (PROVINCIA DI MESSINA) PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE SICILIA 2007-2013 PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI PUNTI DI ACCESSO INFO-TELEMATICI PUBBLICI A SANTO STEFANO

Dettagli

L Aquila La nuova rete di TIM

L Aquila La nuova rete di TIM GRUPPO TELECOM ITALIA L Aquila, 22-23 Marzo 2016 Auditorium del Parco L Aquila La nuova rete di TIM Responsabile Creation Abruzzo e Molise La Nuova Rete de L Aquila Razionalizzazione dei Servizi Il progetto

Dettagli

ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI premessa

ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI premessa ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI premessa il processo di programmazione e controllo prende le mosse dalla pianificazione strategica e con riferimento al budget aziendale definisce il quadro con cui confrontare

Dettagli

Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio.

Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio. ABILab Forum 2012 Milano 28-29 Marzo Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio. Il caso Banco Desio Marcello Sala Responsabile Area Organizzazione

Dettagli

Il Modello di Caring Business 2011. Presentazione alle Segreterie Nazionali SLC-FISTEL-UILCOM Roma, 17 febbraio 2011

Il Modello di Caring Business 2011. Presentazione alle Segreterie Nazionali SLC-FISTEL-UILCOM Roma, 17 febbraio 2011 Il Modello di Caring Business 2011 Presentazione alle Segreterie Nazionali SLC-FISTEL-UILCOM Roma, 17 febbraio 2011 Gli obiettivi DMO e le linee guida del modello di presidio della clientela 2011 Obiettivi

Dettagli

Newsletter Tematica di Approfondimento. Avanzamento del piano di desaturazione delle centrali in tecnologia ATM per servizi ADSL

Newsletter Tematica di Approfondimento. Avanzamento del piano di desaturazione delle centrali in tecnologia ATM per servizi ADSL Newsletter Tematica di Approfondimento Avanzamento del piano di desaturazione delle centrali in tecnologia ATM per servizi ADSL 1 Presentazione Il numero delle centrali chiuse alla commercializzazione

Dettagli

La sfida di Open Access:

La sfida di Open Access: GRUPPO TELECOM ITALIA Kick-off 2012 Technology Roma, 22 febbraio 2012 La sfida di Open Access: innovare nel segno della continuitá Open Access Stefano Paggi Continuitá: i 3 driver di OA non cambiano Qualitá

Dettagli

Allo scopo di consentire una maggiore qualità del servizio erogato, l impianto viene sempre consegnato con modem Dce ed interfaccia V.35.

Allo scopo di consentire una maggiore qualità del servizio erogato, l impianto viene sempre consegnato con modem Dce ed interfaccia V.35. Servizio di accesso ad internet HDSL - Informazioni Tecniche Tecnologia di accesso HDSL a 2 Mb/s La banda IP è fornita su accessi a 2 Mb/s in tecnologia SHDSL o HDSL, in modalità Frame Relay o ATM, attraverso

Dettagli

Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2015

Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2015 Organismo Indipendente di Valutazione Sede, 03.04.2015 Pr. 88 PRESIDENTE Dott. Riccardo Maria Monti DIRETTORE GENERALE Dott. Roberto Luongo E,p.c.: Presidenza Direzione Generale Dott. Gianpaolo Bruno Dott.

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 9 - Marzo PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle unicazioni (*) - Aggiornamento al 30 settembre 2014 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE DI TELECOM ITALIA 2013 (MERCATO 4)

SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE DI TELECOM ITALIA 2013 (MERCATO 4) SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE DI TELECOM ITALIA 2013 (MERCATO 4) (sottoposta ad AGCom per approvazione) 31 OTTOBRE 2012 Tutti i diritti

Dettagli

OIC 26 Operazioni, attività e passività in valuta estera bozza in consultazione fino al 31 ottobre 2012. Codice civile, art. 2426, 2427 c.c.

OIC 26 Operazioni, attività e passività in valuta estera bozza in consultazione fino al 31 ottobre 2012. Codice civile, art. 2426, 2427 c.c. OIC 26: revisione anche per operazioni, le attività e le passività in valuta estera della Dott.ssa Roberta De Pirro L ADEMPIMENTO L Organismo Italiano di Contabilità ha dettato regole più chiare anche

Dettagli

Spett.le Hymera Engineering S.r.l. Sede Legale: Via Conservatorio, 22 20122 Milano (MI) Sede Operativa: Via L. Einaudi, 24 93016 Riesi (CL)

Spett.le Hymera Engineering S.r.l. Sede Legale: Via Conservatorio, 22 20122 Milano (MI) Sede Operativa: Via L. Einaudi, 24 93016 Riesi (CL) Spett.le Hymera Engineering S.r.l. SedeLegale: Via Conservatorio, 22 20122 Milano (MI) SedeOperativa: Via L. Einaudi, 24 93016 Riesi (CL) Partita IVA: 06284810964 Catania, lì 24.09.2013 Oggetto: Indagine

Dettagli

Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera

Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera COMUNICATO STAMPA Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera Milano, 06 luglio 2015 - Secondo l ultima

Dettagli

Documento sulla politica di investimento

Documento sulla politica di investimento DEI DIPENDENTI DELLE IMPRESE DEL GRUPPO UNIPOL Iscrizione all Albo dei Fondi Pensione n 1292 Documento sulla politica di investimento Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012 approvato

Dettagli

Assessorato dell Economia. Regione Siciliana. Dipartimento delle Finanze e del Credito. Osservatorio Regionale. Rilevazione tassi di interesse

Assessorato dell Economia. Regione Siciliana. Dipartimento delle Finanze e del Credito. Osservatorio Regionale. Rilevazione tassi di interesse Assessorato dell Economia Regione Siciliana Dipartimento delle Finanze e del Credito Osservatorio Regionale Rilevazione tassi di interesse Rapporto trimestrale OTTOBRE-DICEMBRE 2010 Assessorato dell Economia

Dettagli

Sportello per il consumatore di energia. Risultati I Semestre 2015

Sportello per il consumatore di energia. Risultati I Semestre 2015 Sportello per il consumatore di energia Risultati I Semestre 2015 Sintesi Volumi Call Center Sportello 800.166.654 Chiamate ricevute in orario di servizio Argomenti chiamate ricevute Livelli di Servizio

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CONTROLLI INTERNI I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 85 PROVINCIA DI PADOVA

REGOLAMENTO DEI CONTROLLI INTERNI I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 85 PROVINCIA DI PADOVA I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 85 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO DEI CONTROLLI INTERNI Approvato con D.C.P. del 14.3.2013 n. 6 reg. e modificato con D.C.P. del 28.4.2014 n. 22 reg. INDICE Art. 1 Art. 2

Dettagli

Banche Popolari Unite: Creazione di un nuovo Gruppo Bancario

Banche Popolari Unite: Creazione di un nuovo Gruppo Bancario Banche Popolari Unite: Creazione di un nuovo Gruppo Bancario Presentazione del V rapporto Finmonitor su Fusioni e Aggregazioni tra gli Intermediari Finanziari Milano, 9 giugno 25 - Università L. Bocconi

Dettagli

Raggiungere gli obbiettivi Europei 2020 della banda larga in Italia: prospettive e sfide

Raggiungere gli obbiettivi Europei 2020 della banda larga in Italia: prospettive e sfide Raggiungere gli obbiettivi Europei 2020 della banda larga in Italia: prospettive e sfide Rapporto alla Presidenza del Consiglio Commissario Francesco Caio Team Esperti: Scott Marcus & Gerard Pogorel Roma,

Dettagli

Come costruire una collection efficace partendo dalla conoscenza dei pagamenti

Come costruire una collection efficace partendo dalla conoscenza dei pagamenti Come costruire una collection efficace partendo dalla conoscenza dei pagamenti AICS Meeting Day, 22 Magio 2013 Roberto Alverdi Chi è CRIBIS Teleservice La società del Gruppo CRIF che da oltre 15 anni offre

Dettagli

VODAFONE OMNITEL N.V. servizi fissi a brand TeleTu. RELAZIONE ANNUALE per l anno 2012 degli indicatori di qualità dei servizi

VODAFONE OMNITEL N.V. servizi fissi a brand TeleTu. RELAZIONE ANNUALE per l anno 2012 degli indicatori di qualità dei servizi VODAFONE OMNITEL N.V. servizi fissi a brand TeleTu RELAZIONE ANNUALE per l anno 2012 degli indicatori di qualità dei servizi 1. Oggetto In ottemperanza a quanto previsto dalle delibere AGCOM N 179/03/CSP,

Dettagli

Approfondimento. Controllo Interno

Approfondimento. Controllo Interno Consegnato OO.SS. 20 maggio 2013 Approfondimento Controllo Interno Maggio 2013 Assetto Organizzativo Controllo Interno CONTROLLO INTERNO ASSICURAZIONE QUALITA DI AUDIT E SISTEMI ETICA DEL GOVERNO AZIENDALE

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni (*) - Aggiornamento al 31 Dicembre 2011 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da TNet Servizi s.r.l. da postazione fissa ANNO 2011

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da TNet Servizi s.r.l. da postazione fissa ANNO 2011 Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da TNet Servizi s.r.l. da postazione fissa ANNO 2011 Con riferimento all anno di esercizio 2011 della sottoscritta TNet

Dettagli

La migliore offerta per i tuoi clienti

La migliore offerta per i tuoi clienti Offerta commerciale La migliore offerta per i tuoi clienti La TV di Sky con una tecnologia unica Tutte le chiamate incluse e Internet illimitato Sky TV La TV che non trovi da nessuna altra parte. My Sky

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Indice Attività e Posizionamento Competitivo Prodotti e Mercati Dati Economico-Finanziari Consolidati Obiettivi e Strategie 2 Attività e Posizionamento Competitivo 3 Cembre Cembre

Dettagli

OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2009 SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE (MERCATO 11)

OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2009 SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE (MERCATO 11) OFFERTA DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA 2009 SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE (MERCATO 11) 8 GIUGNO 2009 Tutti i diritti riservati Offerta di Riferimento di

Dettagli

Incontro con le OOSS Roma, 27.09.2011

Incontro con le OOSS Roma, 27.09.2011 Abilitazioni del personale per la Circolazione dei Mezzi d opera utilizzati, esclusivamente in interruzione, per la costruzione e la manutenzione dell Infrastruttura Ferroviaria Nazionale Incontro con

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni (*) - Aggiornamento al 30 settembre 2013 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 PREMESSA 2bite adotta questa Carta dei Servizi in osservanza dei principi stabiliti dalla direttiva sulla qualità e carta dei servizi di telecomunicazione stabiliti

Dettagli

PARTE PRIMA: IL PREVENTIVO, CONTA CHE TI PASSA

PARTE PRIMA: IL PREVENTIVO, CONTA CHE TI PASSA PRESENTAZIONE DEL CORSO DI AGGIORNAMENTO PER ARTIGIANI 1 PARTE PRIMA: IL PREVENTIVO, CONTA CHE TI PASSA OBIETTIVO DEL CORSO 2 Partendo dalla costruzione del preventivo delle commesse, arrivare a fornire

Dettagli

1/7. Offerta di Interconnessione IP su rete fissa Clouditalia Communications. S.p.A. ai sensi art.7.2 delibera Agcom 128/11/Cons

1/7. Offerta di Interconnessione IP su rete fissa Clouditalia Communications. S.p.A. ai sensi art.7.2 delibera Agcom 128/11/Cons 1/7 Offerta di Interconnessione IP su rete fissa Clouditalia Communications S.p.A. ai sensi art.7.2 delibera Agcom 128/11/Cons versione 31 ottobre 2012 2/7 INDEX 1 INTRODUZIONE... 3 2 CONDIZIONI TECNICHE...

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 n. elaborato: 7 CRITICITA' NEI SERVIZI AL CONSUMATORE file: data: agg.: marzo 2014 Acea Ato 2 S.p.A. PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 7 Criticità nei servizi al consumatore

Dettagli

MISURAZIONI ANALISI E MIGLIORAMENTO

MISURAZIONI ANALISI E MIGLIORAMENTO MISURAZIONI ANALISI E MIGLIORAMENTO 6 14-Mar-13 Revisione generale S.Scola L. L. Pelamatti 5 01-Sett-11 Aggiornamento D. Menti L. L. Pelamatti 4 20-mag-09 ISO 9001:2008 R. Cagliani L.L. Pelamatti 3 13-nov-07

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO PREMESSA Il mercato del credito sta dando segnali di ripartenza. Le prime avvisaglie di miglioramento si erano viste già dalla

Dettagli

Il mercato del credito

Il mercato del credito Il mercato del credito 1 Gli sportelli bancari In riferimento alla distribuzione del numero di istituti bancari per sede amministrativa e del numero di sportelli per localizzazione geografica, i dati statistici

Dettagli

Budget 2009. Chiusura processo di negoziazione. 05 marzo 2009. Dr. Renzo Alessi DIRETTORE GENERALE

Budget 2009. Chiusura processo di negoziazione. 05 marzo 2009. Dr. Renzo Alessi DIRETTORE GENERALE Budget 2009 Chiusura processo di negoziazione Dr. Renzo Alessi DIRETTORE GENERALE 05 marzo 2009 Missione dell Azienda L Azienda ULSS 5 assicura ai cittadini l erogazione di prestazioni Socio-Sanitarie

Dettagli

Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 2010

Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 2010 Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 21 ASSOFIN VIA ENRICO TOTI, 4-2123 MILANO TEL. 2 865437 r.a. - FAX 2 865727 mailbox@assofin.it - www.assofin.it LA COMPOSIZIONE DEL

Dettagli

Gestire le NC, le Azioni Correttive e Preventive, il Miglioramento

Gestire le NC, le Azioni Correttive e Preventive, il Miglioramento Scopo Responsabile Fornitore del Processo Input Cliente del Processo Output Indicatori Riferimenti Normativi Processi Correlati Sistemi Informatici Definire le modalità e le responsabilità per la gestione

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 8 - Marzo PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

Contabilizzazione delle riduzioni di canoni di locazione per impegni del conduttore all'esecuzione di lavori e migliorie

Contabilizzazione delle riduzioni di canoni di locazione per impegni del conduttore all'esecuzione di lavori e migliorie Pratica di bilancio Il caso del mese di Fabio Giommoni * Contabilizzazione delle riduzioni di canoni di locazione per impegni del conduttore all'esecuzione di lavori e migliorie Si illustra il trattamento

Dettagli

Economie regionali. L'andamento del credito in Umbria nel primo trimestre del 2010

Economie regionali. L'andamento del credito in Umbria nel primo trimestre del 2010 Economie regionali L'andamento del credito in Umbria nel primo trimestre del 21 Perugia luglio 21 2 1 73 La serie Economie regionali ha la finalità di presentare studi e documentazione sugli aspetti territoriali

Dettagli

Economie regionali. L'andamento del credito in Sardegna nel quarto trimestre del 2008. 2009 Cagliari

Economie regionali. L'andamento del credito in Sardegna nel quarto trimestre del 2008. 2009 Cagliari Economie regionali L'andamento del credito in Sardegna nel quarto trimestre del 2008 2009 Cagliari 2 0 0 9 20 La nuova serie Economie regionali ha la finalità di presentare studi e documentazione sugli

Dettagli

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Provincia di Foggia. Progetto MyCluster

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Provincia di Foggia. Progetto MyCluster Progetto Esecutivo Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 Provincia di Foggia Progetto MyCluster Fastweb S.p.A. Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 1 di 11 INDICE 1 INTRODUZIONE 3

Dettagli

IL REPORTING DIREZIONALE

IL REPORTING DIREZIONALE IL REPORTING DIREZIONALE Il Reporting Direzionale è uno degli strumenti chiave necessari al management per governare l azienda e rappresenta il momento di sintesi delle rilevazioni contabili che permettono

Dettagli

Ciclo economico e qualità del credito retail: applicazione e risultati di un modello di Stress Testing

Ciclo economico e qualità del credito retail: applicazione e risultati di un modello di Stress Testing Ciclo economico e qualità del credito retail: applicazione e risultati di un modello di Stress Testing Silvia Ghielmetti CRIF Decision Solutions, Direttore Francesco Diurni CRIF Decision Solutions IX Convention

Dettagli