I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S BANDO DI GARA. Servizi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi"

Transcript

1 GU/S S139 21/07/ IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 1/4 Avviso nel sito web TED: I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Fondazione centro sperimentale di cinematografia via Tuscolana 1524 All'attenzione dr.ssa Rosalia Matranga Roma ITALIA Telefono Posta elettronica: Fax Indirizzo(i) internet Amministrazione aggiudicatrice Profilo di committente Ulteriori informazioni sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati Il capitolato d'oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il dialogo competitivo e per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: I punti di contatto sopra indicati I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI SETTORI DI ATTIVITÀ Organismo di diritto pubblico L'amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici No SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO II.1) DESCRIZIONE II.1.1) II.1.2) II.1.3) II.1.4) II.1.5) Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice Appalto triennale dei servizi di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione in Roma, via Tuscolana 1524 ed immobili di pertinenza CIG n F7. Tipo di appalto e luogo di esecuzione, luogo di consegna o di prestazione dei servizi Servizi Categoria di servizi: N. 14 Luogo principale di esecuzione: Roma. L'avviso riguarda un appalto pubblico Informazioni relative all'accordo quadro Breve descrizione dell'appalto o degli acquisti 21/07/2010 S139 Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell Unione europea 1/4

2 GU/S S139 21/07/ IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 2/4 II.1.6) II.1.7) II.1.8) II.1.9) II.2) II.2.1) II.2.2) II.3) Appalto triennale dei servizi di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione in Roma via Tuscolana 1524 ed immobili di pertinenza. CPV (Vocabolario comune per gli appalti) L'appalto rientra nel campo di applicazione dell'accordo sugli appalti pubblici (AAP) No Divisione in lotti No Ammissibilità di varianti No QUANTITATIVO O ENTITÀ DELL'APPALTO Quantitativo o entità totale EUR per un triennio, di cui EUR per costi di sicurezza non soggettti a ribasso. Opzioni Sì descrizione delle opzioni: Rinnovo per un triennio. Numero di rinnovi possibile 1 DURATA DELL'APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE Periodo in mesi: 36 (dall'aggiudicazione dell'appalto) SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO III.1) CONDIZIONI RELATIVE ALL'APPALTO III.1.1) III.1.2) III.1.3) III.1.4) III.2) III.2.1) III.2.2) Cauzioni e garanzie richieste Cauzione provvisoria pari a 2 % importo a base di gara ex. art. 75 D.Lg.vo 163/2006 e s.m.i., salva applicabilità comma 7; impegno costituzione cauzione definitiva pari a 10 % importo a base di gara, ex art. 113 D.Lg.vo 163/06, salvo quanto previsto dal comma 1, in caso di aggiudicazione. Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia Ordinari mezzi di bilancio dlla Fondazione. Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell'appalto Forme previste da art. 34 D.Lg.vo 163/06 e s.m.i. Altre condizioni particolari cui è soggetta la realizzazione dell'appalto Sì Disponibilità di una sede operativa in Roma o attivazione della stessa nel termine massimo di 15 giorni dalla data aggiudicazione servizio, Possesso certificazione qualità a norma UNI EN ISO in corso di validità ovvero UNI EN ISO CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: Ved. disciplinare di gara. Capacità economica e finanziaria 21/07/2010 S139 Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell Unione europea 2/4

3 GU/S S139 21/07/ IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 3/4 III.2.3) III.2.4) III.3) III.3.1) III.3.2) Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: Ved. disciplinare di gara. Capacità tecnica Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: Ved. disciplinare di gara. Appalti riservati No CONDIZIONI RELATIVE ALL'APPALTO DI SERVIZI La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione? No Le persone giuridiche devono indicare il nome e le qualifiche professionali delle persone incaricate della prestazione del servizio Sì SEZIONE IV: PROCEDURA IV.1) TIPO DI PROCEDURA IV.1.1) IV.1.2) IV.1.3) IV.2) IV.2.1) IV.2.2) IV.3) IV.3.1) IV.3.2) IV.3.3) IV.3.4) IV.3.5) IV.3.6) IV.3.7) IV.3.8) Tipo di procedura Aperta Limiti al numero di operatori che saranno invitati a presentare un offerta Riduzione del numero di operatori durante il negoziato o il dialogo CRITERI DI AGGIUDICAZIONE Criteri di aggiudicazione Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati di seguito 1. prezzo. Ponderazione progetto tecnico: caratteristiche qualitative, metodologiche, tecniche (v disciplinare di gara, artt. 8 e 14). Ponderazione 60 Ricorso ad un'asta elettronica No INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO Numero di riferimento attribuito al dossier dall amministrazione aggiudicatrice Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto No Condizioni per ottenere il capitolato d'oneri e la documentazione complementare Documenti a pagamento No Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione :00 Data di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte/domande di partecipazione italiano. Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta Periodo in giorni: 180 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte) Modalità di apertura delle offerte Data: :00 21/07/2010 S139 Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell Unione europea 3/4

4 GU/S S139 21/07/ IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 4/4 Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte Sì Il legale rappresentante delle imprese partecipanti o suo delegato, munito di delega scritta corredata da fotocopia di valido documento di riconoscimento del delegante. SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI VI.1) TRATTASI DI UN APPALTO PERIODICO No VI.2) VI.3) VI.4) VI.4.1) VI.4.2) VI.4.3) VI.5) APPALTO CONNESSO AD UN PROGETTO E/O PROGRAMMA FINANZIATO DAI FONDI COMUNITARI No INFORMAZIONI COMPLEMENTARI La Fondazione metterà a disposizione sul proprio sito istituzionale nell area dedicata "Gare e appalti" - l accesso libero e incondizionato a tutti documenti di gara (disciplinare, capitolato, ecc.), a partire dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica. Punti di contatto: divisione tecnica - ufficio gestione amministrativa (per gli aspetti tecnici) ing. Marco Bernardini - tel , posta elettronica: fax: PROCEDURE DI RICORSO Organismo responsabile delle procedure di ricorso Tribunale amministrativo regionale (TAR) del Lazio via Flaminia Roma ITALIA Presentazione di ricorso Informazioni precise sui termini di presentazione di ricorso: Avverso aggiudicazione: 30 giorni da comunicazione esito gara. Avverso bando: 30 giorni da pubblicazione bando. Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione di ricorso Fondazione centro sperimentale di cinematografia via Tuscolana Roma ITALIA Posta elettronica: DATA DI SPEDIZIONE DEL PRESENTE AVVISO: /07/2010 S139 Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell Unione europea 4/4

5 1/ 5 ENOTICES_centrosperimentalcin 16/07/2010- ID: Formulario standard 14 - IT Appalto triennale dei servizi di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione in Roma via Tuscolana 1524 ed immobili di pertinenza CIG n F7 Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) Presentazione di bandi di gara on-line: simap.europa.eu AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE Attenzione: qualora la correzione o l'integrazione delle informazioni modifichi sostanzialmente le condizioni previste nell'avviso originale con effetto sul principio di parità di trattamento e sull'obiettivo della concorrenza, occorre prorogare le scadenze previste SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia Indirizzo postale: Via Tuscolana 1524 Città: Roma Codice postale: Paese: Punti di contatto: All'attenzione di: Italia Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia Dr.ssa Rosalia Matranga Telefono: 06/ Posta elettronica: Fax: 06/ Indirizzo(i) internet (se del caso) Amministrazione aggiudicatrice (URL): Profilo di committente (URL): I.2) TIPO DI CENTRALE DI COMMITTENZA Amministrazione aggiudicatrice (nel caso di un appalto disciplinato dalla direttiva 2004/18/CE) Enti aggiudicatori (nel caso di un appalto disciplinato dalla direttiva 2004/17/CE "Settori speciali")

6 2/ 5 ENOTICES_centrosperimentalcin 16/07/2010- ID: Formulario standard 14 - IT Appalto triennale dei servizi di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione in Roma via Tuscolana 1524 ed immobili di pertinenza CIG n F7 SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO II.1) DESCRIZIONE II.1.1) Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice (come indicato nell'avviso originale) Appalto triennale dei servizi di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione in Roma via Tuscolana 1524 ed immobili di pertinenza CIG n F7 II.1.2) Breve descrizione (come indicato nell'avviso originale) Appalto triennale dei servizi di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione in Roma via Tuscolana 1524 ed immobili di pertinenza II.1.3) CPV (vocabolario comune per gli appalti) (come indicato nell'avviso originale) Vocabolario principale Vocabolario supplementare (se del caso) Oggetto principale

7 3/ 5 ENOTICES_centrosperimentalcin 16/07/2010- ID: Formulario standard 14 - IT Appalto triennale dei servizi di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione in Roma via Tuscolana 1524 ed immobili di pertinenza CIG n F7 SEZIONE IV: PROCEDURA IV.1) TIPO DI PROCEDURA IV.1.1) Tipo di procedura (come indicato nell'avviso originale) Aperta Ristretta Ristretta accelerata Negoziata Negoziata accelerata Dialogo competitivo IV.2) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO IV.2.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall amministrazione aggiudicatrice/ente aggiudicatore (come indicato nell'avviso originale, se del caso) IV.2.2) Numero di riferimento dell'avviso in caso di avvisi presentati elettronicamente (se noti) Avviso originale spedito mediante: SIMAP OJS esender Login: Numero di riferimento dell'avviso ENOTICES_centrosperimentalcin (anno e numero del documento) IV.2.3) Avviso a cui si riferisce la presente pubblicazione (se del caso) Numero dell'avviso nella GU: del // (gg/mm/aaaa) IV.2.4) Data di spedizione del presente avviso: 16/07/2010 (gg/mm/aaaa)

8 4/ 5 ENOTICES_centrosperimentalcin 16/07/2010- ID: Formulario standard 14 - IT Appalto triennale dei servizi di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione in Roma via Tuscolana 1524 ed immobili di pertinenza CIG n F7 SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI VI.1) IL PRESENTE AVVISO RIGUARDA (se del caso, contrassegnare tutte le caselle pertinenti) Procedura incompleta Correzione Informazioni complementari VI.2) INFORMAZIONI RELATIVE A PROCEDURE DI AGGIUDICAZIONE INCOMPLETE (se del caso, contrassegnare tutte le caselle pertinenti) La procedura di aggiudicazione è stata interrotta La procedura di aggiudicazione è stata dichiarata infruttuosa L'appalto non è stato aggiudicato L'appalto potrà essere oggetto di una nuova pubblicazione Tutti i lotti Uno o più lotti VI.3) INFORMAZIONI DA CORREGGERE O AGGIUNGERE (se del caso; per specificare il punto in cui le date o il testo devono essere corretti o aggiunti, indicare sempre la sezione pertinente e il numero del paragrafo dell'avviso originale) VI.3.1) Modifica delle informazioni originali o di pubblicazioni sul TED non conformi Modifica delle informazioni originali fornite dall'amministrazione aggiudicatrice Pubblicazione sul TED non conforme alle informazioni fornite originariamente dall'amministrazione aggiudicatrice In entrambi VI.3.2) Avviso o documenti di gara corrispondenti Nell'avviso originale Nel relativo capitolato d'appalto (per maggiori informazioni vedi relativo capitolato d'appalto) In entrambi (per maggiori informazioni vedi relativo capitolato d'appalto) VI.3.3) Testo da correggere nell'avviso originale (se del caso) Punto in cui modificare il testo anziché: leggi: VI.3.4) Date da correggere nell'avviso originale (se del caso) Punto in cui modificare le date anziché: leggi: (gg/mm/aaaa) (hh:mm) (gg/mm/aaaa) (hh:mm)

9 5/ 5 ENOTICES_centrosperimentalcin 16/07/2010- ID: Formulario standard 14 - IT Appalto triennale dei servizi di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione in Roma via Tuscolana 1524 ed immobili di pertinenza CIG n F7 VI.3.5 Indirizzi e punti di contatto da modificare (se del caso) Punto in cui modificare il testo Denominazione ufficiale: Indirizzo postale: Città: Codice postale: Paese: Punti di contatto: Telefono: All'attenzione di: Posta elettronica: Fax: Indirizzo(i) internet (se del caso) Amministrazione aggiudicatrice (URL): Profilo di committente (URL): VI.3.6) Testo da aggiungere nell'avviso originale (se del caso) Punto in cui aggiungere il testo Testo da aggiungere VI.4) ALTRE INFORMAZIONI COMPLEMENTARI (se del caso) Punti di contatto: Divisione Tecnica - Ufficio Gestione Amministrativa (per gli aspetti tecnici) Ing. Marco Bernardini - tel 06/ posta elettronica: fax: 06/ VI.5) DATA DI SPEDIZIONE DEL PRESENTE AVVISO 16/07/2010 (gg/mm/aaaa)

10 SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE AREE VERDI, DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE DEL COMPLESSO IMMOBILIARE SEDE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA DI ROMA DISCIPLINARE DI GARA CIG F7 INDICE Art.1 - OGGETTO DELL'APPALTO Art.2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO. Art.3 - AMMONTARE E DURATA DELL'APPALTO Art.4 - RICHIESTA DI EVENTUALI CHIARIMENTI Art.5 - SOPRALLUOGO E SEDE OPERATIVA Art.6 PUBBLICAZIONE ATTI DI GARA E TERMINE PER IL RICEVIMENTO DELLE OFFERTE Art.7 - CONTENUTO BUSTA A-DOCUMENTI Art.8- CONTENUTO BUSTA B- PROGETTO TECNICO Art.9-CONTENUTO BUSTA C- OFFERTA ECONOMICA Art. 10 CONTENTUTO BUSTA D- GIUSTIFICAZIONI Art. 11 ATTRIBUZIONE DEI PUNTEGGI Art.12 - AVVALIMENTO. Art.13 - SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI DI GARA Art.14 - CRITERIO DI SELEZIONE DELLA MIGLIORE OFFERTA Art.15 - OFFERTE ANOMALE Art.16 - ADEMPIMENTI NECESSARI ALLA AGGIUDICAZIONE E ALLA STIPULA DEL CONTRATTO Art.17 SPESE DI REGISTRAZIONE Art.18 - SUBAPPALTO - DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO Art.19 - COPERTURA ASSICURATIVA Art.20 - GARANZIA DI ESECUZIONE Art.21 - PRIVACY Art.22 - OBBLIGHI DI RISERVATEZZA Art.23 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

11 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL'APPALTO L'appalto ha per oggetto l'affidamento di un completo ed accurato servizio di pulizia, nonché delle attività di manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione degli stabili facenti parte del complesso immobiliare sede della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia e degli immobili di pertinenza. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO II servizio dovrà essere eseguito a Roma, via Tuscolana 1524 e vicolo del Puttarello 25 (Sala cinematografica Trevi), secondo le modalità stabilite dal presente Disciplinare di gara e dal Capitolato Art. 3 - AMMONTARE E DURATA DELL'APPALTO Per i servizi oggetto del presente Capitolato viene fissato un importo globale di ,00 IVA esclusa) di cui ,00 per costi di sicurezza non soggetti a ribasso, quale base di gara per l intero triennio di validità del contratto. La durata dell'appalto è fissata in mesi 36, decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto di appalto. La Fondazione si riserva la facoltà di prorogare, eventualmente, di un ulteriore triennio la durata del contratto stipulato con l'impresa aggiudicataria, agli stessi patti e condizioni. Art. 4 PUBBLICAZIONE ATTI DI GARA E RICHIESTA DI EVENTUALI CHIARIMENTI 4.1 Pubblicazione atti di gara La Fondazione metterà a disposizione sul proprio sito istituzionale nell area dedicata Gare e appalti - l accesso libero e incondizionato a tutti documenti di gara, a partire dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica. La suddetta documentazione comprende: - Bando di gara - Disciplinare di gara con allegati A)(domanda di partecipazione e dichiarazione cumulativa), B) (autocertificazione) - Capitolato speciale - DUVRI (documento unico di valutazione rischi di interferenze sugli appalti) La Fondazione non prenderà in considerazione, ai sensi dell art. 71, comma 1 del D. lgs n. 163/06, alcuna richiesta di invio dei suddetti documenti 4.2 Richiesta di eventuali chiarimenti e informazioni integrative Eventuali chiarimenti in ordine alla procedura di gara possono essere richiesti esclusivamente tramite posta elettronica al seguente indirizzo: entro e non oltre 10 (dieci) giorni solari precedenti il termine di cui al successivo Art. 6. Le risposte scritte saranno comunicate a tutti i soggetti che avranno effettuato il sopralluogo obbligatorio di cui al successivo art. 5 e pubblicate sul sito unitamente alle eventuali informazioni integrative che la Fondazione ritenesse utili per lo svolgimento della gara. Le imprese che intendono partecipare alla gara hanno l'onere di consultare il sito della Fondazione e di tenere conto delle domande e risposte pubblicate, nonché delle eventuali informazioni integrative, ai fini della formulazione dell offerta.

12 Art. 5 SOPRALLUOGO E SEDE OPERATIVA Le imprese che intendono partecipare alla gara sono obbligate ad effettuare, pena l esclusione dalla gara, un sopralluogo dei locali oggetto della gara, inviando la relativa richiesta all Ufficio Gestione Amministrativa (tel ) o all'indirizzo di posta elettronica entro e non oltre 15 (quindici) giorni lavorativi precedenti il termine di cui al successivo Art. 6. La Fondazione, ad esito del sopralluogo che avverrà alla data concordata, rilascerà attestato di avvenuto sopralluogo da inserire nella busta A - documentazione amministrativa, di cui al successivo art. 7. Le imprese che intendono partecipare alla gara debbono godere della disponibilità di una sede in Roma, o essere in grado di attivare una sede operativa nel termine massimo di 15 giorni dalla data di aggiudicazione del servizio. Art. 6 - TERMINE PER IL RICEVIMENTO DELLE OFFERTE A pena di esclusione, le offerte devono essere redatte in lingua italiana e pervenire, a mezzo del servizio postale o mediante agenzia di recapito autorizzata, alla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia via Tuscolana 1524 Roma, entro le ore 15:00 del 22/09/2010 in busta sigillata e firmata sui lembi di chiusura con apposta, oltre ai dati identificativi del mittente (intestazione e indirizzo), la seguente dicitura: "NON APRIRE CONTIENE DOCUMENTI GARA D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE AREE VERDI, DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE DEL COMPLESSO IMMOBILIARE SEDE DELLA FONDAZIONE CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA E RELATIVE PERTINENZE ". La consegna diretta o tramite agenzia di recapito dovrà esclusivamente effettuarsi presso l Ufficio Protocollo della Fondazione - via Tuscolana 1524, ROMA nel seguente orario: dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 16.00(entro le ore 15,00 il giorno di scadenza).. In ogni caso, ai fini della partecipazione alla gara, faranno fede la data e l'ora di ricezione del plico da parte dell Ufficio Protocollo e non quelle di spedizione e non saranno in nessun caso presi in considerazione i plichi pervenuti oltre il termine sopra indicato. Il plico, sigillato e confezionato in modo da garantire la segretezza del suo contenuto, a pena di esclusione, dovrà contenere all'interno quattro buste separate, chiuse e sigillate, recanti, oltre ai dati identificativi del soggetto offerente, le seguenti diciture: BUSTA A - DOCUMENTI BUSTA B - PROGETTO TECNICO. BUSTA C OFFERTA ECONOMICA BUSTA D - GIUSTIFICAZIONI Art.7 - CONTENUTO BUSTA A) 7.1 DOCUMENTI A pena di esclusione il concorrente deve inserire nella BUSTA A i seguenti documenti: 1. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE alla gara e DICHIARAZIONE CUMULATIVA firmata dal legale rappresentante del concorrente redatta sull apposito Allegato A al presente disciplinare di gara, seguendo le istruzioni ivi riportate. La domanda-dichiarazione di cui sopra può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante e in tal caso va trasmessa la relativa procura notarile. 2. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA, redatta secondo l allegato modello B), resa ai sensi del D.P.R. n. 445/00 e s.m.i., rilasciata dal legale rappresentante, con allegata copia del documento d'identità del soggetto

13 dichiarante attestante l insussistenza delle cause ostative di cui all art. 38 del D. lgs n. 163/2006 e smi e il possesso dei requisiti di cui agli artt. 39, 41 e 42 del D. lgs n. 163/2006; 3) DISCIPLINARE e CAPITOLATO SPECIALE timbrati e firmati per accettazione in ogni pagina dal legale rappresentante. 4) Copia conforme all'originale, ai sensi del D.P.R. 445/00 e s.m.i., della CERTIFICAZIONE UNI EN ISO in corso di validità o UNI EN ISO 9001/2008, rilasciata per le attività oggetto del presente disciplinare, ovvero copia della richiesta inoltrata all ente certificatore in data antecedente alla scadenza del bando. 5. CERTIFICATO DI ISCRIZIONE all apposito registro Prefettizio, se cooperative, o al Registro Imprese della CCIAA come impresa di pulizia, ai sensi dell Art. 1 del DM n. 274/1997, appartenenti almeno alla fascia di classificazione E di cui all Art. 3 del citato DM; per le imprese non stabilite in Italia, il certificato in parola, corredato da traduzione in lingua italiana, dovrà attestare l iscrizione nell analogo registro professionale o commerciale dello Stato di appartenenza, se esistente, secondo le modalità vigenti nel Paese di stabilimento. 6. REFERENZE BANCARIE rilasciate da almeno due istituti di credito o intermediari autorizzati ai sensi del D.lgvo n. 385/93 e s.m.i. 7. DOCUMENTAZIONE attestante l'avvenuta costituzione di una GARANZIA PROVVISORIA pari al 2% dell'importo indicato all'art.3 del presente disciplinare, sotto forma di cauzione o di fideiussione, salva l applicazione delle previsioni di cui all Art. 75, comma 7 del d.lgs. n. 163/06 (riduzione del 50% della garanzia). La cauzione può essere costituita in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di tesoreria provinciale o presso le aziende autorizzate, a titolo di pegno a favore della Fondazione. La fideiussione può essere bancaria, assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, essendo a ciò autorizzati dal Ministero dell'economia e delle Finanze ed iscritti nell'elenco speciale di cui all'art.107 del D.Lgs. n. 385/93 e s.m.i.. La garanzia deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui all Art. 1957, comma 2, c.c. e la sua operatività entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta della Fondazione, ogni eccezione rimossa, con validità non inferiore a 180 (centottanta) giorni dal termine ultimo stabilito per la ricezione delle offerte. La mancata prestazione della cauzione provvisoria, ovvero la prestazione della stessa in altre forme o da parte di soggetti diversi da quelli indicati comporta l'esclusione dalla gara. La garanzia provvisoria verrà svincolata al momento della sottoscrizione del contratto per l'aggiudicatario ed entro 30 (trenta) giorni dall'aggiudicazione per i non aggiudicatari. 8. DICHIARAZIONE di un ISTITUTO BANCARIO, oppure di una compagnia di assicurazione, oppure di un intermediario finanziario iscritto nell'elenco speciale di cui all Art. 107 del D.Lgs. n. 385/93 e s.m.i., contenente l'impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell'appalto, a richiesta del concorrente, una fideiussione o polizza in favore della Fondazione almeno pari al 10% dell'importo complessivo dell'offerta. In caso di aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al 10%, la garanzia fideiussoria sarà aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 10%; ove il ribasso sia superiore al 20%, l'aumento sarà di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20%, ferma restando l eventuale applicazione delle previsioni di cui all Art. 40, comma 7 del d.lgs 163/06. Tale dichiarazione deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui all Art. 1957, comma 2, c.c. e la sua operatività entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta della Fondazione ogni eccezione rimossa. Essa deve, inoltre, avere validità

14 non inferiore a 180 (centottanta) giorni dal termine ultimo stabilito per la ricezione delle offerte. La mancata prestazione della dichiarazione relativa alla cauzione definitiva, ovvero la sua prestazione in altre forme o da parte di soggetti diversi da quelli indicati comporta l'esclusione dalla gara. In caso di R.T.I. e consorzi la documentazione deve essere prodotta ed integrata, pena l'esclusione, secondo le modalità di cui all'art.7.2 del presente disciplinare. 9. Ricevuta attestante il versamento del contributo di 40,00 (quaranta/00) dovuto all AVCP, ai sensi dell art. 1 comma 67, legge 266 del 23/12/2005 e della delibera dell Autorità medesima del 15 febbraio (in caso di Coassicurazione o RTI tale onere incombe in capo alla Società Delegataria/Capogruppo). Per quanto riguarda le modalità di pagamento del suddetto contributo, si raccomanda di prendere visione delle istruzioni in vigore dal 1 maggio 2010 e della citata deliberazione del 15 febbraio 2010, pubblicate sul sito dell AVCP: Sezione Contributi in sede di gara (spazio in basso a destra della home page) 11. copia del CCNL DI CATEGORIA E DEGLI ACCORDI INTEGRATIVI LOCALI, ancorché eventualmente scaduti, che il concorrente dichiara di applicare per l esecuzione del contratto. 12. ATTESTATO rilasciato dalla Fondazione di avvenuto sopralluogo e visita del complesso immobiliare oggetto del servizio. 7.2 RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI CONCORRENTI E CONSORZI In caso di partecipazione alla gara di ATI, la BUSTA A) deve essere integrata dalla seguente documentazione: -in caso di ATI già costituita: copia conforme all originale dell atto costitutivo dell Associazione Temporanea di Impresa; - in caso di ATI da costituirsi: dichiarazione di partecipazione alla gara in Associazione Temporanea di Impresa sottoscritta da tutte le società interessate, contenente l indicazione della società con funzioni di capogruppo e l impegno a uniformarsi, in caso di aggiudicazione, alla disciplina prevista dalla normativa vigente in materia. Inoltre le ATI, già costituite o ancora da costituire, dovranno specificare le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese e le rispettive quote percentuali di partecipazione. In ogni caso l impresa capogruppo dovrà avere una partecipazione non inferiore al 60% e ciascuna impresa mandante non inferiore al 20%. Inoltre, nel caso di partecipazione da parte di ATI, già costituite o ancora da costituire, la domanda-dichiarazione di cui al punto 1) e la dichiarazione di cui al punto 2) devono essere prodotte anche dai rispettivi legali rappresentanti di ogni componente il costituendo raggruppamento temporaneo di concorrenti e, in caso di consorzio di imprese, anche dalla consorziata designata per l'esecuzione del servizio In caso di partecipazione di consorzi, la documentazione della BUSTA A, a pena di esclusione, deve essere integrata con: 1. l'indicazione della consorziata designata all'esecuzione del servizio; 2. le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori economici consorziati. Il capitolato d appalto deve essere sottoscritto dai rispettivi legali rappresentanti di ogni componente il costituendo raggruppamento temporaneo di concorrenti o, in caso di consorzio, dal consorzio e dalla consorziata designata per l'esecuzione del servizio. Le referenze bancarie di cui all'art.7.1 punto 6. - devono essere presentate, in caso di raggruppamenti temporanei di concorrenti, cumulativamente dalle imprese partecipanti al medesimo; in caso di consorzio,

15 cumulativamente dal consorzio stesso e dalla consorziata designata per l'esecuzione del servizio. La garanzia provvisoria di cui all'art.7.1 punto 7 - deve essere presentata dalla mandataria per i raggruppamenti temporanei di concorrenti, anche se non ancora costituiti, o dal consorzio in caso di consorzio di imprese. La dichiarazione relativa alla cauzione definitiva di cui di cui all'art.7.1 punto 8 - deve essere rilasciata ai soggetti di cui al punto precedente. L'offerta dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante di ogni componente il costituendo raggruppamento temporaneo di concorrenti ed in caso di consorzio, dal medesimo e dall'impresa designata all'esecuzione del servizio. L'impresa che partecipa ad un raggruppamento o ad un consorzio, a pena di esclusione, non può intervenire a titolo individuale, né può far parte di un altro raggruppamento o consorzio. 7.3 In caso di avvalimento ai sensi dell Art. 49 D.Lgs. 163/06 e s.m.i.,il concorrente deve inserire nella busta A) i documenti di cui al successivo art. 12 Art.8 - CONTENUTO BUSTA B) - PROGETTO TECNICO A pena di esclusione il concorrente deve inserire nella Busta B): il Progetto tecnico nel cui vanno dettagliate le caratteristiche qualitative, metodologiche e tecniche della prestazione offerta, articolato nei seguenti elaborati: a) Piano operativo di lavoro - gestione ed organizzazione, comprendente: 1. relazione descrittiva, nella quale devono essere illustrati i seguenti aspetti: - l organizzazione dell impresa che concorre; - il sistema organizzativo delle attività oggetto d appalto (es. metodologie di lavoro e criteri tecnicooperativi, calendarizzazione degli interventi con riferimento alle attività da espletare, modalità di reclutamento e di selezione del personale e modalità di sostituzione); - l organizzazione dei gruppi di lavoro, con dettaglio dei livelli di responsabilità e mansioni, numero di persone e orari di intervento in relazione alle fasce prestabilite, ecc., il tutto in rapporto alle caratteristiche specifiche dell appalto; - soluzioni di meccanizzazione delle attività. Nella descrizione dovranno essere specificati i macchinari e le attrezzature di cui l impresa si avvarrà per l appalto, le modalità di utilizzo in funzione dei gruppi di lavoro, la custodia nel periodo di inattività, le misure per garantire la sicurezza del personale addetto e di quello della Fondazione, oltre che dell utenza esterna; - soluzioni adottate per ovviare ad assenze di personale, per qualsiasi motivo (ferie, malattie, etc.). 2) scheda tecnica, nella quale deve essere specificato il monte di ore, su base annua, del personale esclusivamente impiegato per l esecuzione del servizio. b) Piano di auto-controllo e di auto-verifica delle prestazioni e per il miglioramento della qualità delle prestazioni, nel quale devono essere illustrate e specificate: - le modalità e gli strumenti utilizzati per il controllo, la valutazione e il miglioramento della qualità delle prestazioni; - le modalità di approvvigionamento e le garanzie di qualità dei materiali impiegati nello svolgimento delle attività. c) Piano di gestione delle emergenza: che deve illustrare e specificare le metodologie, gli obiettivi ed i contenuti nonché le verifiche e l organizzazione operativa per la gestione delle emergenze, ivi compresi i tempi di intervento. d) Proposte migliorative e/o aggiuntive, che devono illustrare e specificare le caratteristiche organizzative, gestionali, qualitative e quantitative delle prestazioni migliorative e aggiuntive

16 proposte Art. 9 - CONTENUTO DELLA BUSTA C) - OFFERTA ECONOMICA A pena di esclusione il concorrente deve inserire nella Busta C): offerta economica, timbrata e firmata in ogni pagina dal legale rappresentante dell'impresa. Le offerte saranno vincolanti per 180 (centottanta) giorni decorrenti dalla scadenza fissata per la ricezione delle stesse. L offerta economica, per la quale saranno assegnati al massimo 40 punti su 100 di fattore ponderale, deve specificare il prezzo offerto per il servizio con riferimento al numero di addetti impiegati, alle ore di lavoro offerte e ai costi dei macchinari, attrezzature e prodotti. Art CONTENUTO DELLA BUSTA D) - GIUSTIFICAZIONI A pena di esclusione il concorrente deve inserire nella Busta D): le Giustificazioni relative alle voci di prezzo che concorrono a formare l importo complessivo posto a base di gara. Le giustificazioni debbono, tra l altro, specificare il costo del lavoro determinato in base alle tabelle ministeriali in relazione al contratto collettivo del settore applicabile (e che nello specifico sarà applicato) e alle norme vigenti in materia previdenziale ed assistenziale. Nella valutazione dell anomalia la Fondazione terrà conto dei costi relativi alla sicurezza, che devono essere specificatamente indicati nell offerta e risultare congrui rispetto all entità e alle caratteristiche dell appalto Non saranno prese in considerazione offerte economiche sguarnite da qualsiasi previsione di utile. Art. 11 ATTRIBUZIONE DEI PUNTEGGI A) Progetto tecnico- Al progetto tecnico, articolato secondo quanto previsto all art. 8, sarà assegnato un punteggio massimo di 60 punti su 100 di fattore ponderale. Detto punteggio verrà così distribuito: a Piano operativo di lavoro - gestione ed organizzazione 1. relazione descrittiva (20) Punteggio max scheda tecnica Il punteggio massimo sarà attribuito al progetto con il più elevato monte annuo di ore del personale diretto impiegato nell esecuzione del servizio. Non viene considerato tale il personale destinato dal concorrente all esclusiva sostituzione del personale assente per qualsiasi motivo e quello eventualmente destinato alla gestione tecnico-amministrativa. (20) b Piano di auto-controllo e di auto-verifica delle prestazioni 6 e per il miglioramento della qualità delle prestazioni c Gestione emergenze 8

17 d Proposte migliorative e/o aggiuntive non richieste da Capitolato (oltre quelle di cui all Art. 10 del Capitolato: Prestazioni supplementari e straordinarie) 6 Ai sensi del successivo Art. 14, saranno escluse dalla gara le proposte delle ditte che non raggiungeranno per l elemento progetto tecnico il punteggio minimo di 30 punti. Il punteggio sarà attribuito sulla base del giudizio insindacabile espresso dalla commissione aggiudicatrice B) Offerta economica All offerta economica sarà assegnato punteggio massimo di 40 punti su 100 di fattore ponderale Il punteggio sarà attribuito in relazione al canone complessivo annuo del servizio proposto da ciascuna impresa concorrente come segue: al canone complessivo più basso sarà attribuito il punteggio massimo previsto, alle altre offerte il punteggio sarà attribuito in maniera inversamente proporzionale Art AVVALIMENTO Ai sensi dell Art. 49 D.Lgs. 163/06 e s.m.i., il concorrente, singolo o consorziato o raggruppato ai sensi dell Art. 34 dello stesso decreto legislativo, può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e organizzativo, avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto. A pena di esclusione, il concorrente può avvalersi di una sola impresa ausiliaria per ciascun requisito. A pena di esclusione, non è consentito che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente e che partecipino alla gara sia l'impresa ausiliaria che quella che si avvale dei requisiti. In caso di avvalimento, il concorrente deve, altresì, inserire nella BUSTA A, a pena di esclusione, i seguenti documenti a) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA in carta libera, resa ai sensi del D.P.R. n. 445/00 e s.m.i., rilasciata dal legale rappresentante con allegata copia del documento d'identità, attestante: a) la disponibilità piena ed incondizionata a disporre effettivamente dei mezzi, delle strutture e delle risorse dell impresa terza ausiliaria, specificatamente identificata, con indicazione specifica di quali mezzi, strutture e risorse dell impresa ausiliaria verranno messe a disposizione per gli adempimenti contrattali e per quali attività contrattuali; b) Il possesso dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, tra quelli indicati all Art. 7, per i quali non ha fatto ricorso all avvalimento; b) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA in carta libera, resa dall'impresa ausiliaria ai sensi del D.P.R. n. 445/00 e s.m.i., rilasciata dal legale rappresentante con allegata copia del documento d'identità, attestante: a) di non trovarsi in una delle condizioni ostative di cui all Art. 38, comma 1, lett. a), b), c), e), f), g), h), i) m), m-ter, m-quater, D.Lgs.163/06 e s.m.i. b) l'elenco delle eventuali condanne per le quali ha beneficiato della non menzione ai sensi dell Art. 38, comma 2, del D.Lgs. 163/06 e s.m.i.; c) l'insussistenza della causa di esclusione di cui all'art.1 bis, comma 14, della L. 383/01 e s.m.i.; d) l'insussistenza delle cause di esclusione di cui all'art.9, comma 2, lettere a) e b) del D.Lgs. 231/01 e s.m.i.; e) per le imprese stabilite in Italia, l'ottemperanza agli obblighi previsti dalla L. 68/99 e s.m.i. ovvero la non soggezione alla L. 68/99 e s.m.i.; f) di essere in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assicurativi a favore dei

18 lavoratori; g) che l'impresa si obbliga verso il concorrente e verso la Fondazione a mettere a disposizione, per tutta la durata dell'appalto, in maniera piena ed incondizionata, le risorse necessarie di cui è carente il concorrente, (il quale, pertanto, potrà disporre effettivamente dei mezzi, delle strutture e delle risorse dell impresa ausiliaria); il tutto corredato con indicazione specifica di quali mezzi, strutture e risorse verranno messe a disposizione per gli adempimenti contrattali e per quali attività contrattuali; h) che l'impresa non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata, né si trova in una situazione di controllo con una delle altre imprese che partecipano alla gara, ai sensi dell Art. 34 D.Lgs. 163/06 e s.m.i.. c) originale o copia autentica del CONTRATTO in virtù del quale l'impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell'appalto. Qualora l'impresa ausiliaria appartenga al medesimo gruppo del concorrente, quest'ultimo potrà presentare una dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi del D.P.R. 445/00 e s.m.i., attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo. d) ogni documentazione idonea a provare la natura del vincolo tra le società (collegamento/controllo societario, vincolo di partecipazione, vincolo formale, ecc.) e la effettiva disposizione dei mezzi, strutture e risorse di soggetti terzi, ai fini delle prestazioni contrattuali. In tal caso, la società dei cui mezzi si avvarrà la concorrente risponderà in solido delle obbligazioni assunte con la stipula del contratto. La Fondazione, e per essa la Commissione di Gara, si riserva la facoltà di richiedere ogni ulteriore documentazione qualora quella presentata non fosse ritenuta idonea e/o sufficiente. Art SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI DI GARA Le operazioni di gara avranno inizio il 24/9/2010 alle ore 10:00, come indicato nel bando di gara al punto IV.3.8). La Commissione disporrà l'apertura pubblica dei plichi pervenuti entro il termine di cui all'art.6 del presente disciplinare, come indicato nel bando di gara al punto IV.3.4). All'apertura potrà presenziare un legale rappresentante delle imprese partecipanti o un suo delegato, munito di delega scritta corredata da fotocopia di valido documento di riconoscimento del delegante. Previa constatazione della presenza all'interno di ciascun plico delle quattro buste distinte come indicato all Art. 6 del presente disciplinare, si procederà all'apertura delle buste A, al fine di esaminarne il contenuto richiesto per l'ammissione alla gara. La Fondazione procederà quindi ai sensi dell Art. 48, comma 1, D.Lgs. 163/06 e s.m.i., al fine di individuare i partecipanti a cui richiedere di comprovare, entro 10 (dieci) giorni dalla data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti di capacità economico- finanziaria e tecnico-organizzativa, presentando i seguenti documenti: - Copia dichiarata conforme all originale ai sensi del DPR n. 445/2000 dei bilanci relativi agli esercizi comprendente la documentazione comprovante l avvenuto deposito degli stessi; - Copia dichiarata conforme all originale delle attestazioni rilasciate dai soggetti con i quali sono stati stipulati contratti di brokeraggio assicurativo nel triennio di riferimento, con indicazione del valore e un giudizio sintetico della prestazione svolta Nel caso in cui i predetti partecipanti sorteggiati si siano avvalsi dell'istituto di cui all Art. 12 del presente disciplinare, essi dovranno comprovare il possesso dei requisiti in capo all'impresa ausiliaria, mediante presentazione dei relativi documenti

19 Alle successive fasi di gara saranno ammessi solo i concorrenti che siano risultati in regola con le prescrizioni di cui al presente disciplinare e con i controlli di cui ai periodi precedenti. Successivamente, in data che verrà comunicata tramite avviso sul sito della Fondazione, la Commissione procederà in seduta pubblica all apertura delle buste B- Offerta Tecnica. Quindi, in seduta riservata procederà all esame ed alla valutazione delle stesse sulla base dei criteri stabiliti nel presente disciplinare di gara. A seguire, nuovamente in seduta pubblica, effettuerà l apertura delle buste C- Offerta economica Dopo aver reso noti i risultati della valutazione delle offerte tecniche, la commissione procederà all assegnazione dei punteggi relativi all offerta economica, al conteggio del punteggio globale di ciascuna offerta valida, alla formazione della graduatoria, in ordine decrescente e, infine, all aggiudicazione provvisoria. Nel caso in cui le operazioni di gara non si esaurissero nel corso dell intera giornata la seduta sarà aggiornata al giorno successivo o ad altro giorno che sarà comunicato dalla Commissione in corso di seduta. Art.14 - CRITERIO DI SELEZIONE DELLA MIGLIORE OFFERTA L'appalto sarà aggiudicato con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa rispetto alla base di gara, ai sensi del D. Lgs. n. 163/06 ed in conformità al DPCM n. 117 del 13 marzo 1999: Regolamento per la determinazione degli elementi di valutazione dei parametri di ponderazione dell offerta economicamente più vantaggiosa per l aggiudicazione degli appalti di pulizia degli edifici. In applicazione di quanto previsto all art. 2, comma 3, del citato DPCM n. 117/1999 saranno considerate inammissibili, e quindi escluse dalla gara, le offerte nelle quali il costo del lavoro previsto sia inferiore al costo stabilito dal CCNL di categoria e dalle leggi previdenziali ed assistenziali, risultante da atti ufficiali. L offerta economicamente più vantaggiosa verrà valutata sulla base dei seguenti elementi: a) prezzo: massimo punti 40 b) progetto tecnico (caratteristiche qualitative, metodologiche e tecniche, ecc. ): massimo punti 60 Il punteggio complessivo attribuibile agli elementi di valutazione di cui alle lettere a) e b) non può essere superiore a 100. Le offerte in aumento rispetto alla base dell'appalto saranno escluse dalla gara. Non sono ammesse offerte plurime, parziali, indeterminate, incomplete, opzionali e condizionate. In caso di discordanza tra l'importo indicato in cifre e quello in lettere, sarà considerato valido quest ultimo. La Fondazione si riserva la facoltà di aggiudicare anche nel caso di un'unica offerta valida. Il punteggio sul prezzo sarà attribuito in relazione al canone complessivo annuo del servizio proposto da ciascuna impresa concorrente come segue: al canone complessivo più basso sarà attribuito il punteggio massimo previsto, alle altre offerte il punteggio sarà attribuito in maniera inversamente proporzionale. L attribuzione dei punteggi ai singoli elementi dell offerta progetto tecnico avviene assegnando un coefficiente compreso tra 0 e 1, espresso in valori centesimali, per ciascun elemento del progetto tecnico. Il coefficiente è pari a 1 (uno) in corrispondenza della prestazione massima offerta ed è pari a 0 (zero) in corrispondenza di prestazione nulla. Tali coefficienti sono applicati ai fattori ponderali indicati per ciascun elemento. La somma che ne risulta determina il punteggio totale attribuito al progetto tecnico. Si precisa che saranno escluse dalla gara le proposte delle ditte che non raggiungeranno per l elemento progetto tecnico il punteggio minimo di 30 punti. Il servizio sarà aggiudicato alla ditta che, sommati i punteggi ad essa attribuiti in sede di valutazione del progetto tecnico e di prezzo offerto, otterrà il punteggio (progetto tecnico + prezzo) più alto. Se due offerte, ritenute accettabili, otterranno lo stesso punteggio complessivo, ma otterranno punteggi parziali differenti (progetto tecnico e prezzo offerto) sarà dichiarato aggiudicatario il concorrente che otterrà il miglior punteggio per il progetto tecnico. Nel caso che le offerte di due o più concorrenti, ritenute

20 accettabili, ottengano lo stesso punteggio sia per il prezzo che per il progetto tecnico, si procederà all'aggiudicazione tramite sorteggio. Tutti gli elementi forniti dall aggiudicatario, in sede di offerta, relativamente al prezzo ed al progetto tecnico costituiscono formale impegno e saranno parte integrante del contratto. Quanto dichiarato nel progetto tecnico, in caso di aggiudicazione, va comprovato con adeguata documentazione: in mancanza di adeguata comprova è disposta la eventuale decadenza dall aggiudicazione che, fino a tale momento, deve intendersi sottoposta a clausola risolutiva espressa. Art OFFERTE ANOMALE Si procederà alla verifica delle offerte anormalmente basse ai sensi degli Artt. 86, 87 e 88 del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i.. A tal fine le percentuali di ribasso verranno calcolate arrotondando alla seconda cifra decimale. La Fondazione si riserva comunque la facoltà di valutare la congruità delle offerte che, in base ad elementi specifici, appaiano anormalmente basse. Si ribadisce che le offerte debbono essere corredate, sin dalla presentazione, delle giustificazioni relative alle voci di prezzo che concorrono a formare l importo complessivo posto a base di gara, secondo quanto previsto dall Art. 8, con riguardo alla busta D). Art ADEMPIMENTI NECESSARI ALL'AGGIUDICAZIONE ED ALLA STIPULAZIONE DEL CONTRATTO 16.1 Verifica dei requisiti La Fondazione, entro il termine stabilito dalla stessa, inviterà il concorrente primo nella graduatoria, formulata in sede di gara, e quello che segue, qualora non sottoposti ai controlli di cui al precedente Art. 12, a produrre, anche a mezzo fax, tutta la documentazione necessaria a comprovare le dichiarazioni rese, concernenti il possesso dei requisiti di partecipazione, economico-finanziari e tecnico-organizzativi, a cui verrà subordinata l'aggiudicazione. Nel caso in cui i suddetti concorrenti non forniscano la prova o non confermino le loro dichiarazioni si applicheranno le sanzioni di cui all Art. 48 D.Lgs. 163/06 e s.m.i. e si procederà alla determinazione della nuova soglia di anomalia dell'offerta ed alla conseguente eventuale nuova aggiudicazione, ai sensi dello stesso articolo. L'aggiudicazione sarà inoltre subordinata alla verifica di tutti i requisiti di ordine generale dichiarati in sede di partecipazione alla gara e comunque a quelli indicati all art. 38 D.Lgs. 163/06 e s.m.i. Resta fermo, per il concorrente primo nella graduatoria, l'obbligo di presentare la certificazione di regolarità contributiva di cui all Art. 2, del D.L. 210/02, convertito dalla L. 266/02, prima della firma del contratto, entro il termine stabilito dalla Fondazione, la quale darà poi pubblicità all'aggiudicazione nelle forme previste dal D.Lgs. 163/06 e s.m.i.. Nel caso in cui risulti aggiudicatario un raggruppamento temporaneo, questo dovrà costituirsi nella forma giuridica prevista dall'art.34, comma 1, lett. d), D.Lgs. 163/06 e s.m.i Adempimenti ex art. 26, D. lgs n. 81/2008 Contestualmente alla stipula del contratto l aggiudicatario dovrà sottoscrivere il DUVRI e il verbale di cooperazione e coordinamento con la stazione appaltante L aggiudicatario dovrà presentarsi alla data che sarà previamente concordata e formalmente comunicata per la stipula del contratto. In mancanza, salvo gravi e motivati impedimenti che dovranno essere comprovati dall aggiudicatario, la Fondazione farà luogo all incameramento della cauzione provvisoria e all aggiudicazione a favore della società successivamente collocata nella graduatoria delle offerte.

21 Art.17 SPESE DI REGISTRAZIONE Le spese di registrazione saranno a cura ed a carico dell'impresa aggiudicataria. Art SUBAPPALTO - DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO È consentito il subappalto nei limiti stabiliti dall'art.118 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i.. L'impresa aggiudicataria dovrà trasmettere, entro 20 (venti) giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei confronti del subappaltatore, copia delle fatture quietanzate relative agli importi corrisposti al subappaltatore, con l'indicazione delle ritenute di garanzia effettuate. È vietata la cessione del contratto ad altra impresa, pena l'immediata risoluzione del contratto stesso ed il risarcimento dei danni alla Fondazione. Art COPERTURA ASSICURATIVA L'impresa aggiudicataria è responsabile per qualsiasi danno arrecato, durante lo svolgimento dei servizi e per cause a questi inerenti, agli immobili, alle persone ed alle cose. L'impresa aggiudicataria deve assumere in proprio ogni responsabilità afferente al presente disciplinare, con esonero della Fondazione e dei suoi dipendenti da qualsiasi responsabilità verso terzi nei casi di sinistri, infortuni o danni. Prima della firma del contratto, entro il termine stabilito dalla Fondazione, l'impresa aggiudicataria dovrà inoltre dimostrare di aver stipulato idonea polizza assicurativa per il rischio della responsabilità civile verso terzi per importo non inferiore a ,00 (duemilionicinquecentomila), consegnandone copia conforme all'originale, redatta in lingua italiana, pena la mancata sottoscrizione del contratto e la revoca dell'aggiudicazione. Nel caso in cui l'impresa aggiudicataria sia straniera, la copia conforme all'originale della assicurativa dovrà essere corredata da traduzione asseverata nella lingua italiana. Art GARANZIA DI ESECUZIONE polizza L'impresa aggiudicataria, entro la data di stipulazione del contratto, deve costituire la garanzia di esecuzione secondo le modalità di cui all'art.7 del presente Disciplinare. Ai sensi dell Art. 113, comma 3, D.Lgs. 163/06 e s.m.i., la garanzia fideiussoria sarà svincolata a misura dell'avanzamento dell'esecuzione, nel limite massimo del 75% dell'iniziale importo garantito. Lo svincolo, nei termini e per le entità anzidetti, sarà automatico, senza necessità di benestare della Fondazione. Lo svincolo del restante 25% sarà autorizzato con apposito atto della Fondazione alla scadenza del contratto, in assenza di controversie. La mancata costituzione della predetta garanzia determina la revoca dell'affidamento e l'acquisizione della cauzione provvisoria di cui all Art. 7.7 del presente Disciplinare da parte della Fondazione, che aggiudicherà l'appalto al concorrente che segue nella graduatoria. Art. 21 PRIVACY (D.LGS. 30 GIUGNO 2003 N. 196 e s.m.i.) Ai sensi dell'art.13 del D.lgs.196/03 e s.m.i., il trattamento dei dati personali forniti dalle imprese partecipanti alla gara di cui al presente disciplinare o altrimenti acquisiti a tal fine dalla Fondazione, è finalizzato unicamente all'espletamento della gara. I dati forniti da parte dell'impresa aggiudicataria vengono acquisiti ai fini della stipulazione del contratto e dell'esecuzione dello stesso, ivi compresi gli adempimenti contabili ed il pagamento del corrispettivo contrattuale. I trattamenti avverranno a cura della Fondazione con l'utilizzo di supporti sia cartacei che informatici. Il conferimento di tali dati è necessario per lo svolgimento della procedura ed il rifiuto di fornirli in tutto o in parte può precludere la partecipazione alla gara. Alle imprese interessate sono riconosciuti i diritti previsti dall'art. 7 del citato D.lgs.196/03 e s.m.i., tra cui

22 in particolare il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l'aggiornamento e la cancellazione se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi, rivolgendo le richieste al titolare del trattamento, Prof F. Alberoni, Presidente della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, via Tuscolana ROMA Art OBBLIGHI DI RISERVATEZZA L'impresa aggiudicataria ha l'obbligo di mantenere riservati i dati e le informazioni di cui venga in possesso e di non divulgarli in alcun modo e in qualsiasi forma e di non farne oggetto di utilizzazione a qualsiasi titolo per scopi diversi da quelli strettamente necessari all'esecuzione dell'appalto. L'impresa aggiudicataria potrà citare i termini essenziali del contratto laddove ciò fosse condizione necessaria per la partecipazione dell'impresa stessa a gare e appalti. L'impresa aggiudicataria è responsabile per l'esatta osservanza da parte del personale addetto al servizio degli obblighi di riservatezza anzidetti e si impegna, altresì, a rispettare quanto previsto dal D.Lgs. 196/03 e s.m.i. La Fondazione, titolare del trattamento dei dati, provvederà a nominare l'impresa aggiudicataria responsabile esterno del trattamento dei dati, ai fini dell'espletamento del servizio oggetto del presente disciplinare. Art. 23 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Il Responsabile del Procedimento, ai sensi dell art. 10 del D. lgs n. 163/06, è individuato nella persona del Direttore della Divisione Amministrativa, dr.ssa Monica Cipriani IL DIRETTORE GENERALE (dr. M. Foti)

23 1 ALLEGATO A AL DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE AREE VERDI, DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE DEL COMPLESSO IMMOBILIARE SEDE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA DI ROMA AI SENSI DELL ART. 54 e ss. DECRETO LEGISLATIVO N. 163/ CIG F7 ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E CONNESSA DICHIARAZIONE. ALLA FONDAZIONE CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA VIA TUSCOLANA, ROMA Il/La sottoscritto/a Nat_ a il Residente nel Comune di Prov. Via Codice fiscale In qualità di della Ditta Con sede legale nel Comune di Prov. Via Con codice fiscale n Con partita I.V.A. n Tel. n Fax n C H I E D E di partecipare alla gara a procedura aperta indicata in oggetto come: Impresa singola; Mandataria di ATI con

24 2 Mandante di ATI con Avvertenza: in caso di ATI dovrà essere presentata una dichiarazione conforme alla presente, per ciascuna impresa A tal fine, ai sensi degli artt. 38, 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, consapevole delle sanzioni penali previste dall art. 76 del medesimo D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, DICHIARA 1) che la società è iscritta alla Camera di commercio, Industria, Agricoltura di 2) che la società ha in essere polizza assicurativa N con la Compagnia a garanzia della responsabilità professionale verso terzi, della Società e dei suoi dipendenti e/o collaboratori anche occasionali, con un massimale per sinistro di e si impegna, in caso di aggiudicazione, a mantenere detta polizza o altra equivalente, per tutta la durata del contratto; 3) che la società è in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori e mantiene le seguenti posizioni previdenziali e assicurative (in caso di iscrizioni in più sedi, indicarle tutte): - INPS sede di, matricola n. ; - INAIL sede di, matricola n.. 4) che la società non si è avvalsa di piani individuali di emersione previsti dalla Legge 383/2001 oppure che gli stessi si sono già conclusi; 5) (nel caso di raggruppamenti temporanei di imprese non ancora costituite) che, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo a e che si uniformerà alla disciplina vigente in materia di servizi pubblici con riguardo ai raggruppamenti temporanei di imprese. 6) che le persone legittimate a rappresentare e ad impegnare legalmente la società sono:

25 3 Sig. In qualità di Nato a il C.F. Residente in Prov. Via Sig. In qualità di Nato a il C.F. Residente in Prov. Via Sig. In qualità di Nato a il C.F. Residente in Prov. Via Sig. In qualità di Nato a il C.F. Residente in Prov. Via

26 4 DICHIARA ALTRESI a) di aver preso visione del Capitolato speciale e di tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sullo svolgimento del servizio e di aver ritenuto le condizioni tali da consentire l offerta; b) di accettare tutte le condizioni previste dal Bando di Gara, dal Disciplinare di gara e dal Capitolato speciale relativo al servizio in oggetto; c) di ritenere l offerta remunerativa e di possedere l attrezzatura e i mezzi occorrenti nonchè personale idoneo per lo svolgimento del servizio; d) che nel redigere l offerta ha tenuto conto degli obblighi connessi alle disposizioni in materia di sicurezza e protezione dei ai sensi del D.lgs n. 81/2008 e s.m.i.; e) che ha ricevuto tutte le informazioni richieste e ritenute opportune in merito alle circostanze di fatto e alle particolari modalità organizzative ed esecutive relative al servizio per la quale effettua l offerta; f) che è al corrente di tutti gli obblighi contrattuali;, lì IL DICHIARANTE IN ALLEGATO ALLA PRESENTE DEVE ESSERE PRODOTTA FOTOCOPIA DI UN DOCUMENTO DI IDENTITA PERSONALE DEL SOTTOSCRITTORE.

27 ALL.TO B) AL DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE AREE VERDI, DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE DEL COMPLESSO IMMOBILIARE SEDE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA DI ROMA AI SENSI DELL ART. 54 e ss. DECRETO LEGISLATIVO N. 163/ CIG F7 AUTOCERTIFICAZIONE (ai sensi del DPR n. 445/2000 e s.m.i.) Il sottoscritto.nato a Il e residente in via. C.F. n in qualità di Rappresentante legale della società..con sede legale in. Via.. D I CH I A R A Sotto la propria responsabilità che la suddetta società possiede i requisiti di idoneità morale e di capacità tecnico-professionale ed economico-finanziaria prescritti dalla vigente normativa, con particolare riferimento a quanto contemplato agli artt. 38,39, 41 e 42 del D. lgs n. 163/06 (Cod. Appalti) In particolare: Requisiti di ordine generale (art. 38) a) non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, o nei cui riguardi sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; b) nei suoi confronti non è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n o di una delle cause ostative previste dall articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 (l esclusione e il divieto operano se la pendenza del procedimento riguarda il titolare o il direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; il socio o il direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, i soci accomandatari o il direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o il direttore tecnico, se si tratta di altro tipo di società); c) nei suoi confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza emessa ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale ( è comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all articolo 45, paragrafo 1, direttiva CE 2004/18; l esclusione e il divieto operano se la sentenza o il decreto sono stati emessi nei confronti: del titolare o del direttore tecnico se si tratta di impresa individuale; del socio o del direttore tecnico, se si tratta di società in nome collettivo; dei soci

28 accomandatari o del direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice; degli amministratori muniti di potere di rappresentanza o del direttore tecnico se si tratta di altro tipo di società o consorzio. In ogni caso l esclusione e il divieto operano anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, qualora l'impresa non dimostri di aver adottato atti o misure di completa dissociazione della condotta penalmente sanzionata; resta salva in ogni caso l'applicazione dell'articolo 178 del codice penale e dell'articolo 445, comma 2, del codice di procedura penale); ha riportato la seguente condanna per le quali ha beneficiato della non menzione:.. d) non ha violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'articolo 17 della legge 19 marzo 1990, n. 55; e) non ha commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell'osservatorio; f) non ha commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara nè errore grave nell esercizio della propria attività professionale, accertato con qualsiasi mezzo di prova da parte della stazione appaltante; g) non ha commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti; h) nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara non ha reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara e per l'affidamento dei subappalti, risultanti dai dati in possesso dell'osservatorio (72) ; i) non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui è stabilita; l) è in regola con le norme disciplinanti il diritto al lavoro dei disabili di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68 m) nei suoi confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo dell 8 giugno 2001 n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione, compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248 (73) ; m-bis) non è incorsa nella situazione di cui alla lettera m) ter, del primo comma del D. lgs n. 163/2006 m-ter) non si trova, rispetto a nessun partecipante alla medesima procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, ovvero si trova in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile con la società. ma ha formulato autonomamente l'offerta, senza che la situazione di controllo abbia influito sulla formulazione della stessa, come si evince dalla documentazione inserita in apposita busta chiusa allegata alla presente autocertificazione (all.to 1) Requisiti di idoneità professionale (art. 39):

29 La società è iscritta nel Registro della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di. ovvero (Per le società di altro Stato membro non residente in Italia) è iscritta, in uno dei registri professionali o commerciali di cui all'allegato XI C ovvero (per le società appartenenti a Stati membri che non figurano nei citati allegati) è iscritta in uno dei registri professionali o commerciali istituiti nel Paese in cui è residente. Capacità economica e finanziaria (art. 41) il fatturato globale d'impresa e l'importo relativo ai servizi o forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi ( ),.. ammonta a. ovvero (In caso di costituzione o inizio dell attività da meno di tre ann), il fatturato globale d'impresa e l'importo relativo ai servizi o forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli esercizi.. ammonta a Allega la seguente documentazione originale dalla quale cui si evince l anno di costituzione o di effettiva attività:..). Capacità tecnica e professionale (art. 42) La società ha effettuato negli ultimi tre anni i seguenti servizi (indicare solo i principali servizi, specificando importi, date e destinatari, pubblici o privati):

30 data.. Il legale rappresentante

31 SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE AREE VERDI, DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE DEL COMPLESSO IMMOBILIARE SEDE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA DI ROMA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INDICE Art. 1 - OGGETTO DELL'APPALTO Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO. Art. 3 - AMMONTARE E DURATA DELL'APPALTO Art. 4 - STIPULAZIONE DEL CONTRATTO Art. 5 - SUBAPPALTO Art. 6 - COPERTURA ASSICURATIVA Art. 7 - GARANZIA DI ESECUZIONE Art. 8 - CORRISPETTIVO DEL SERVIZIO E REVISIONE DEI PREZZI Art. 9 - PRESTAZIONI ORDINARIE. Art.10 - PRESTAZIONI SUPPLEMENTARI E STRAORDINARIE Art.11 - PRODOTTI E ATTREZZATURE TECNICHE PER IL SERVIZIO DI PULIZIA Art.12 - PAGAMENTI Art.13 - PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO ED ORARIO DI LAVORO Art.14 - NORME DI SICUREZZA Art.15 - PENALI. Art.16 - VARIAZIONI DEL CONTRATTO Art.17 - RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Art.18 - CONTROVERSIE E CLAUSOLA ARBITRALE Art.19 - RINVIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art. 1 - OGGETTO DELL'APPALTO L'appalto ha per oggetto l'affidamento di un completo ed accurato servizio di pulizia, nonché delle attività di manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione degli stabili facenti parte del complesso immobiliare sede della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia e degli immobili di pertinenza. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO

32 II servizio dovrà essere eseguito a Roma, via Tuscolana 1524 e vicolo del Puttarello 25, secondo le modalità stabilite dal presente Capitolato e dal Disciplinare di gara. Art. 3 - AMMONTARE E DURATA DELL'APPALTO Per il servizio oggetto del presente Capitolato viene fissato un importo globale di ,00 (IVA esclusa) di cui ,00 per costi di sicurezza non soggetti a ribasso, quale base di gara per l intero triennio di validità del contratto. La durata dell'appalto è fissata in mesi 36, decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto di appalto. La Fondazione si riserva la facoltà di prorogare, eventualmente, la durata del contratto stipulato con l'impresa aggiudicataria, agli stessi patti e condizioni e per il tempo consentito dalle norme di legge vigenti. Art. 4 - STIPULAZIONE DEL CONTRATTO Il contratto di appalto è soggetto a registrazione in caso d uso; le spese di registrazione saranno a cura ed a carico dell'impresa aggiudicataria. Art. 5 - SUBAPPALTO È consentito il subappalto nei limiti stabiliti dall'art.118 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i.. L'impresa aggiudicataria dovrà trasmettere, entro 20 (venti) giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei confronti del subappaltatore, copia delle fatture quietanzate relative agli importi corrisposti al subappaltatore, con l'indicazione delle ritenute di garanzia effettuate. È vietata la cessione del contratto ad altra impresa, pena l'immediata risoluzione del contratto stesso ed il risarcimento dei danni alla Fondazione.. Art. 6 - COPERTURA ASSICURATIVA L'impresa aggiudicataria è responsabile per qualsiasi danno arrecato, durante lo svolgimento dei servizi e per cause a questi inerenti, agli immobili, alle persone ed alle cose. L'impresa aggiudicataria deve assumere in proprio ogni responsabilità afferente al presente capitolato, con esonero della Fondazione e dei suoi dipendenti da qualsiasi responsabilità verso terzi nei casi di sinistri, infortuni o danni. Prima della firma del contratto, entro il termine stabilito dalla Fondazione, l'impresa aggiudicataria dovrà inoltre dimostrare di aver stipulato idonea polizza assicurativa per il rischio della responsabilità civile verso terzi per importo non inferiore a ,00 (tremilionicinquecentomila), consegnandone copia conforme all'originale, redatta in lingua italiana, pena la mancata sottoscrizione del contratto e la revoca dell'aggiudicazione. Nel caso in cui l'impresa aggiudicataria sia straniera, la copia conforme all'originale della polizza assicurativa dovrà essere corredata da traduzione asseverata nella lingua italiana. Art. 7 - GARANZIA DI ESECUZIONE L'impresa aggiudicataria, entro la data di stipulazione del contratto, deve costituire la garanzia di esecuzione secondo le modalità di cui all'art.7 del presente capitolato. Ai sensi dell Art. 113, comma 3, D.Lgs. 163/06 e s.m.i., la garanzia fideiussoria sarà svincolata a misura dell'avanzamento dell'esecuzione, nel limite massimo del 75% dell'iniziale importo garantito. Lo svincolo, nei termini e per le entità anzidetti, sarà automatico, senza necessità di benestare della Fondazione. Lo svincolo del restante 25% sarà autorizzato con apposito atto della Fondazione alla scadenza del contratto, in

33 assenza di controversie. La mancata costituzione della predetta garanzia determina la revoca dell'affidamento e l'acquisizione della cauzione provvisoria di cui all Art. 7 del presente capitolato da parte della Fondazione, che aggiudicherà l'appalto al concorrente che segue nella graduatoria. Art. 8 - CORRISPETTIVO DEL SERVIZIO E REVISIONE DEI PREZZI Il corrispettivo si intende immodificabile per l intera durata dell appalto. Nessun compenso revisionale è previsto per il primo anno di esecuzione dell'appalto. Tuttavia, per ogni anno di durata del contratto dopo il primo, a richiesta scritta dell'impresa aggiudicataria, si potrà procedere alla revisione periodica del prezzo, ai sensi dell Art. 115 D.Lgs. 163/06 e s.m.i.. In attesa della pubblicazione dei dati di cui all Art. 7 del D.lvo 2006, la revisione dei prezzi non potrà superare la misura massima delle variazioni, accertate dall ISTAT, dell indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e di impiegati. Art. 9 - PRESTAZIONI ORDINARIE Relativamente agli stabili elencati all Art. 2, l'impresa aggiudicataria deve garantire le seguenti prestazioni, nei giorni di seguito indicati: Cap. 1- Quotidianamente (dal lunedì al venerdì - esclusi giorni festivi infrasettimanali): Le prestazioni sotto elencate devono essere effettuate, ove non meglio specificato, in tutti gli ambienti della Fondazione (aule, uffici, laboratori, cinema etc.) ad eccezione dei servizi igienici per i quali la pulizia dovrà avvenire due volte al giorno: 1) svuotare i cestini contenenti rifiuti e lavarli all'occorrenza; svuotare i posacenere ed i cesti posizionati nelle parti comuni e nelle aree esterne; raccogliere ogni genere di immondizia entro e fuori gli edifici; raccogliere tutta la carta e le scatole di rifiuto, secondo le direttive impartite dalla Fondazione; trasportare tutti i materiali di rifiuto, nessuno escluso, negli appositi contenitori pubblici esterni e/o in appositi ambienti, identificati dalla Fondazione; 2) ramazzare e lavare, con prodotti appropriati, tutti i pavimenti dei corridoi, delle parti comuni, delle aule, etc.. Relativamente agli uffici lavare i pavimenti di norma 3 vv. a settimana, salvo necessità di intensificare il servizio; 3) battere ed aspirare tutti i tappeti e le superfici in moquette; 4) pulire gli impianti elevatori, con particolare cura per le superfici vetrate e le porte poste ai vari piani; 5) pulire tutti gli zerbini; 6) lavare - e se occorre, smacchiare con prodotti appropriati - tutte le scale interne; 7) lavare scrupolosamente, deodorare e disinfettare i sanitari dei servizi igienici ed i relativi pavimenti, con un minimo di 2 vv. al giorno e comunque quando si rende necessario, dotandoli di carta igienica, cartasciugamani e sapone (forniti dall impresa); asportare i sacchetti in plastica di rivestimento dei cestini e dei sacchetti igienici; 8) spolverare e smacchiare tutte le superfici che raccolgono polvere: arredi (armadi, scrivanie, sedute, divani, tavoli riunione, scaffalature, ecc.), soprammobili, mensole, davanzali, ringhiere, attrezzature (ad es.: p.c., telefoni, fotocopiatrici, stampanti, ecc.), il cui numero può anche incrementarsi nel tempo; 9) pulire le porte in vetro, in alluminio, etc. esterne ed interne, i vetri delle balconate e delle scale, le vetrate in cristallo e gli specchi dei servizi igienici; 10) pulire scrupolosamente le aree attrezzate per i servizi di ristorazione, anche più volte nella stessa giornata; 11) ramazzare e lavare, con prodotti appropriati, gli androni;

34 12) ramazzare la pavimentazione dei cortili e degli androni esterni; ramazzare tutte le scale esterne; 13) smacchiare e spazzolare a fondo tutte le sedute, le poltrone del Cinema e dell Aula Magna ed i divani in tessuto e passare con panno umido e prodotti appropriati le sedute in pelle; 14) aspirare le guide a pavimento delle scale e del piano ove sono ubicati gli uffici di Presidenza e della Direzione Generale; 15) pulire e aspirare al di sopra ed al di sotto dei pavimenti sopraelevati; 16) eliminare scrupolosamente le ragnatele. Cap. 2 Una volta la settimana (dal lunedì al venerdì, esclusi giorni festivi): 1) lavare accuratamente e disinfettare i rivestimenti in piastrelle dei servizi igienici; 2) ramazzare e lavare i balconi; 3) pulire le porte interne e lucidare i portoni di legno esterni; 4) lavare a fondo i piedini e le parti in plastica delle poltrone presenti nelle sale; 5) pulire tutte le pareti divisorie e le vetrate; 6) pulire in modo approfondito il magazzino pellicole Safety (soffitti, pareti, tubazioni, scaffali all interno delle celle); 7) pulire maniglie, mancorrenti, rifiniture in ottone, cancelli ed altri accessori metallici, compresi stemmi e targhe sugli ingressi esterni ed interni; 8) eseguire la pulizia interna ed esterna degli autoveicoli di proprietà della Fondazione; 9) eseguire attività di facchinaggio consistente in piccoli spostamenti di mobilio, materiale cartaceo, materiale di cancelleria, etc (n. 1 addetto a settimana oppure n. 2 addetti ogni 15 giorni) Cap. 3 Una volta al mese 1) pulire in modo approfondito gli archivi del Magazzino Pellicole Infiammabili (soffitti, pareti, scaffali, sportelli, pavimenti etc); 2) aspirare e pulire in modo approfondito le passerelle all interno dei Teatri di Posa; aspirare la polvere dalle pareti dei Teatri di Posa; raccogliere i residui delle lavorazioni all interno dei Teatri di Posa secondo le indicazioni della Stazione Appaltante e mediante utilizzo di appositi sacchi e/o contenitori forniti dalla ditta. Per tali lavori il personale dovrà essere fornito di appositi Dispositivi di Protezione Individuale e/o Collettiva; 3) spolverare lucernai, radiatori, condizionatori d aria; 4) lavare all'interno ed all'esterno i vetri ed i telai di tutti i serramenti (finestre, portefinestre, oblò); 5) pulire le vetrate all interno ed all esterno antistanti la reception; 6) aspirare a fondo con aspirapolvere i rivestimenti in tessuto di poltrone, divani e sedute in genere e pulire con panno umido e prodotti appropriati quelle in pelle ; 7) spolverare con particolare attenzione tutti i quadri; 8) pulire i locali occupati dai cassoni idrici e le relative scale di accesso; 9) pulire con panno umido e con prodotti appropriati le pareti divisorie non in muratura dei locali; 10) pulire a fondo i locali tecnici, in presenza di personale autorizzato dalla Fondazione; Cap. 4 Ogni tre mesi 1) pulire gli elementi in travertino esterni ed interni presenti nello stabile; 2) lavare le scaffalature di tutti i magazzini ed archivi e spolverare tutte le cartelle; 3) spolverare, lavare e lucidare i corpi illuminanti; 4) lavare le superfici in moquette; 5) decerare e reincerare tutti i pavimenti (legno, marmo, etc.); 6) spolverare il materiale cartaceo e i relativi contenitori metallici esistenti nei locali adibiti a

35 biblioteca; Cap. 5 N. 6 Volte l anno 1) ritiro rifiuti ingombranti misti da cassone da mc posizionato e a carico della Ditta Appaltatrice, trasporto in discarica conformemente alla normativa vigente a cura e spese della Ditta Appaltatrice Cap. 6 Ogni sei mesi 1) pulire a fondo gli arredi; 2) lavare a fondo, con prodotti idonei, le guide poste alla scala principale e al corridoio direzionale; 3) smontare, lavare (ad acqua, a secco etc) e successivamente rimontare le tende di qualsiasi tipo; 4) decerare, sgrassare e reincerare i pavimenti in parquet Cap. 7 Una volta l'anno 1) spolverare con aspirapolvere tutti i soffitti e le pareti interne; 2) pulire le strutture metalliche cromate; 3) spolverare e lavare le serrande interne ed esterne delle finestre; 4) lavare esternamente tutti gli infissi perimetrali 5) spazzare e pulire tutte le intercapedini che circondano gli edifici; spazzare e pulire i sottotetti; 6) lavare tapparelle e persiane 7) pulire e lucidare i tubi cromati dell impianto di aria condizionata; Cap. 8 Secondo necessità 1) pulire i locali interessati da lavori di manutenzione o ammodernamento eseguiti da pittori, muratori, elettricisti ed operai in genere; 2) ceratura dei pavimenti, smacchiatura e lavaggio delle moquettes e delle tende in tutti i casi in cui se ne ravveda la necessità; 3) pulire tutti i percorsi carrabili e pedonali esterni, rendendoli liberi da tutto il materiale che possa ostruire il normale deflusso delle acque; 4) mantenere puliti i terrazzi ed i canali di gronda, le griglie di scolo e/o raccolta delle acque piovane ovunque posizionate; 5) in occasione dei servizi di catering, lavare i pavimenti e gli arredi dei locali utilizzati, compresi corridoi, rampe, scale e cortili interessati dallo sgombero dei materiali. Cap. 9 Durante la stagione autunnale ed invernale 1) raccogliere giornalmente il fogliame caduto dagli alberi sui piazzali; 2) spalare la neve, qualora se ne presenti la necessità, secondo quanto sotto riportato. Sgombero neve: specificazioni L'impresa aggiudicataria deve provvedere, qualora se ne presenti la necessità, nel caso di nevicata, ad eseguire, tempestivamente, la spalatura della neve, con mezzi propri, sulle aree di seguito indicate:

36 pensiline, terrazzi e balconi praticabili, passi carrabili ed accessi pedonali, cortili e parcheggi, gradinate e vie di esodo esterne, intercapedini aerate, marciapiedi perimetrali, rampe di accesso ed in generale tutte le aree di pertinenza delle sedi di cui all'art. 2 del presente capitolato. Essa deve, inoltre, effettuare tempestivamente lo spargimento di sale sulle suddette superfici. Resta inteso che l'impresa aggiudicataria si farà comunque carico di eventuali sanzioni che le autorità competenti dovessero notificare alla Fondazione per il mancato sgombero della neve o spargimento di sale. Cap. 10 Manutenzione aree verdi Programma di manutenzione ordinaria La Ditta dovrà provvedere con propri macchinari, attrezzature ed accessori - fornendo altresì tutti i necessari prodotti per la cura delle piante e delle aree verdi in generale - alle prestazioni sotto elencate mediante la costante presenza di n. 2 addetti qualificati a tempo pieno (n. 8 ore giornaliere): 1) annaffiatura delle aree verdi nei momenti opportuni e nelle quantità occorrenti in rapporto alla stagione; 2) concimazione da eseguirsi almeno 2 volte l anno con adeguati concimi chimici e chimico-organici al fine di assicurare un intenso colore verde ai prati e un intensa fioritura delle piante; 3) disinfestazione da parassiti, ove occorrente, dei cespugli e piante di qualsiasi tipo e dimensione; 4) cura, potatura e/o sagomatura di cespugli, arbusti, siepi, piante a fiore e alberature; 5) pulizia e conservazione dei tappeti erbosi e delle aiuole, comprese quelle curate a cespuglio; 6) pulizia e rastrellamento dei viali e delle zone di terreno prive di manto erboso; 7) tosatura tappeti verdi; 8) annaffiatura e cura giornaliera delle piante site nei locali interni della Fondazione; 9) rimozione degli aghi di pino, da effettuarsi periodicamente, e comunque quando necessario, da tetti, cornicioni, terrazzi. 10) gestione e manutenzione ordinaria degli impianti di irrigazione automatica 11) posizionamento di un cassone non superiore a mc 15 per lo stoccaggio temporaneo delle ramaglie e di ogni tipo di materiale di risulta proveniente dall attività di giardinaggio; 12) Trasporto periodico a discarica autorizzata del materiale di risulta di cui al punto 11). L'Appaltatore si obbliga ad eseguire le citate operazioni facendo uso delle necessarie attrezzature ed opere provvisionali atte a garantire la sicurezza del personale. Gli addetti di cui al primo capoverso del presente cap. 9 potranno essere utilizzati dalla Stazione Appaltante anche per l esecuzione di piccoli lavori di facchinaggio per le esigenze della Fondazione. Cap. 11 Disinfestazione e Derattizzazione Le prestazioni di seguito elencate devono essere eseguite almeno due volte l anno, e comunque ogni qualvolta se ne ravvisi la necessità, in tutti i locali e gli ambienti della Fondazione, da personale specializzato e con l impiego di prodotti e sostanze atossiche forniti dall impresa; per ogni intervento dovrà essere rilasciata apposita certificazione attestante la conformità alla normativa vigente dei materiali e delle sostanze utilizzate e le relative schede tecniche. 1) disinfestazione da insetti di ogni tipo e specie (alati, striscianti, lepidotteri, processionarie, ditteri etc); 2) disinfestazione e/o rimozione di nidi di insetti di ogni tipo e specie ovunque presenti (api, vespe, lepidotteri, processionarie, ditteri); 3) derattizzazione; L'Appaltatore si obbliga ad eseguire le citate operazioni facendo uso delle necessarie attrezzature ed opere provvisionali atte a garantire la sicurezza del personale. Cap 12 Ulteriori adempimenti

37 L'impresa aggiudicataria deve provvedere a tutte quelle altre prestazioni, ancorché non specificate, che fossero necessarie affinché il servizio oggetto del presente appalto risulti effettuato a perfetta regola d'arte. E' fatto d'obbligo all'impresa aggiudicataria di far eseguire al Responsabile del servizio di cui all Art. 13 i sopralluoghi mensili e a campione previsti dallo stesso articolo. L'impresa aggiudicataria è tenuta, inoltre, all'osservanza delle seguenti disposizioni: 1) ridurre al minimo indispensabile il consumo di acqua e di energia elettrica necessaria per l'espletamento del servizio; 2) spegnere appena possibile le luci dei locali in assenza di personale e comunque tutte le luci al termine dell'orario di pulizia; 3) chiudere tutti i rubinetti dell'acqua appena possibile e comunque al termine dell'orario di pulizia; 4) chiudere appena possibile, e comunque al termine dell'orario di pulizia, tutte le porte interne, esterne e le finestre dei locali; 5) notificare tempestivamente alla Fondazione eventuali problemi o impedimenti connessi con lo svolgimento del servizio. Art PRESTAZIONI SUPPLEMENTARI E STRAORDINARIE Eventuali accordi supplementari a modifica o in aggiunta a quelli previsti nel presente capitolato dovranno essere sempre confermati per iscritto. Su richiesta della Fondazione con preavviso di un giorno, l'impresa aggiudicataria dovrà garantire, anche di domenica, nei giorni festivi e negli orari notturni, eventuali prestazioni in economia di carattere straordinario o eccezionale, il cui compenso sarà corrisposto in base alla relativa tariffa oraria. e per le quali non verranno riconosciuti oneri diversi da quelli specificati. L'impegno temporale derivante da tali prestazioni non inciderà sul monte ore annuale di cui all Art. 13 del presente capitolato. Per tali lavori particolari, l aggiudicataria fatturerà sulla base della tariffa oraria convenuta Art PRODOTTI E ATTREZZATURE TECNICHE PER IL SERVIZIO DI PULIZIA L'impresa aggiudicataria deve espletare tutte le prestazioni necessarie in modo ineccepibile, con la più idonea organizzazione di personale, attrezzature tecniche, prodotti di consumo ed accessori, da essa forniti in quantità sempre adeguata ai bisogni, e con quanto altro possa in ogni caso occorrere per il più razionale e perfetto espletamento del servizio di pulizia. Tutti i materiali di consumo e gli attrezzi occorrenti per la pulizia (cere, detersivi, panni, strofinacci, scope, sacchi della spazzatura, materiale vario a perdere, ecc.) saranno forniti dall'impresa aggiudicataria. L'impresa aggiudicataria non potrà utilizzare prodotti: classificati come Molto Tossici (T+), Tossici (T), Corrosivi (C), Nocivi (Xn), Irritanti (Xi associati alle fasi di rischio R41, R42 e/o R43) o come Pericolosi per l'ambiente (N) secondo la direttiva 1999/45/EC e s.m.i. ed il D.Lgs 65 marzo 2003 e s.m.i.; contenenti composti organici volatili in concentrazione superiore al 10% in peso del prodotto (20% nel caso di prodotti per pavimenti). E' ammesso l'uso dei seguenti solventi in percentuale fino al 30 %: etanolo, isopropanolo, n-propanolo, acetone; contenenti i seguenti ingredienti: 1. quelli classificati come Molto Tossici (R26, R27, R28), Tossici (R23, R24, R25),cancerogeni (R45, R49), mutageni (R46) o tossici per la riproduzione (R60,R61),

38 che possono provocare danni gravi irreversibili (R39), o gravi danni alla salute dietro una prolungata esposizione (R48) secondo la Direttiva 67/548/CEE ed il D.Lgs 52/1997; 2. idrocarburi aromatici o alogenati; 3. acido Etilendiamminotetracetico (EDTA); 4. alchifenoletossilati; 5. formaldeide e composti che possono cedere formaldeide; 6. sbiancanti a base di cloro (che comportano la formazione di cloro attivo); 7. composti organici alogenati; 8. ftalati; 9. prodotti odorigeni sintetici: Nitro-musk e musk composti policiclici; 10. contenenti tensioattivi non rapidamente biodegradabili (OECD 301-F); 11. contenenti conservanti con un potenziale di bio-accumulo (Pow) >3 o exp. BCF>100. Ai fini della stipulazione del contratto, entro il termine stabilito dalla Fondazione, l'impresa aggiudicataria dovrà fornire, per ogni prodotto utilizzato, le relative schede di sicurezza. La Fondazione potrà prelevare, in qualsiasi momento, in contraddittorio con il Responsabile del servizio di cui all Art. 13 del presente capitolato, campioni dei prodotti per far eseguire ad apposito laboratorio le analisi necessarie alla verifica della corrispondenza del contenuto a quanto indicato sulla confezione dei prodotti stessi ed alle relative schede di sicurezza. Per ciascun prodotto oggetto del controllo saranno prelevati 2 (due) campioni, uno dei quali sarà consegnato al Responsabile del servizio per consentire all'impresa aggiudicataria l'eventuale espletamento delle proprie analisi. Per eseguire il servizio l'impresa aggiudicataria non può far uso di materiali ed attrezzature di proprietà della Fondazione, ad eccezione di quanto previsto al successivo Art. 13. Sono a carico della Fondazione il consumo di acqua e quello di energia elettrica. E a carico dell impresa aggiudicataria la responsabilità inerente la custodia degli attrezzi e del materiale, con esplicito ed assoluto esonero della Fondazione da ogni responsabilità al riguardo. Art.. 12 PAGAMENTI I pagamenti del servizio di pulizia prestazioni ordinarie saranno disposti su presentazione di fatture mensili ed effettuati a mezzo di bonifico bancario. L accredito avverrà con cadenza mensile posticipata. Le prestazioni in economia di carattere straordinario o eccezionale di cui all Art. 10, vengono pagate su presentazione di fatture mensili a mezzo di bonifico bancario, in base alla tariffa oraria convenuta. La presentazione della fattura dovrà essere accompagnata dall attestato di regolare esecuzione da parte della Fondazione. Il pagamento dovuto all aggiudicataria avviene previa esibizione della documentazione attestante il versamento dei contributi previdenziali ed assicurativi obbligatori in base alle vigenti disposizioni. Art PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO ED ORARIO DI LAVORO E GESTIONE DELLE EMERGENZE Per assicurare il miglior espletamento del servizio, l'impresa aggiudicataria deve far sorvegliare e dirigere le prestazioni da un Responsabile, che dovrà essere presente nei locali di cui all Art. 2 del presente capitolato almeno un giorno a settimana e dovrà essere dotato di telefono cellulare, per garantirne la reperibilità durante di apertura della Fondazione.

39 Nell'esecuzione del servizio oggetto del presente capitolato, il predetto Responsabile rappresenta l'impresa aggiudicataria, è l'unico referente della stessa per le richieste, le notifiche e le disposizioni provenienti dalla Fondazione e cura la disciplina del personale e l'osservanza degli adempimenti relativi all'espletamento del servizio stesso. All uopo dovrà essere fornito indirizzo per l inoltro di quanto citato nel presente capoverso. Lo stesso Responsabile dovrà effettuare, in contraddittorio con un addetto della Fondazione, anche a campione, in date fissate dalla Fondazione, un sopralluogo per constatare l'avvenuta esecuzione delle prestazioni di cui all'art. 9. Le risultanze dei predetti sopralluoghi saranno riportate in prospetti sottoscritti per accettazione da entrambe le parti, contestualmente agli stessi. L'impresa aggiudicataria deve espletare tutte le prestazioni in modo ineccepibile, con idoneo personale, che deve essere in grado di far fronte anche ad ogni esigenza improvvisa, che si verificasse dalle ore 9 alle ore 17 dei giorni dal lunedì al venerdì, prevedendo a tale fine la disponibilità di almeno un dipendente a tempo pieno da destinare anche ad eventuali saltuarie attività di pulizia, facchinaggio, magazzino. Se la Fondazione, in contraddittorio con il Responsabile del servizio, accerta il precario stato di pulizia degli stabili elencati all Art. 2 derivante dallo scarso livello delle pulizie ordinarie, ha facoltà di richiedere all appaltatore una serie di interventi di ripristino. Tali prestazioni dovranno essere rese nel termine di cinque giorni dall accertamento e non daranno luogo ad alcun compenso in quanto fornite a compensazione di servizio negligente di pulizia. L impresa aggiudicataria deve, inoltre garantire tutti i giorni dalle ore 8,00 alle ore 16,00, la presenza di un Coordinatore, subordinato al predetto Responsabile del servizio, presso i locali di cui all Art. 2. Lo stesso dovrà essere dotato di telefono cellulare per garantirne la reperibilità durante l orario di lavoro. L'impresa aggiudicataria deve confermare, entro la data di stipulazione del contratto, le generalità del personale addetto al servizio (compreso il Responsabile-Coordinatore), con l'indicazione del numero di matricola che verrà evidenziato sul cartellino di riconoscimento di cui ai periodi successivi, delle mansioni espletate e del tipo di rapporto contrattuale, dando assicurazione della regolarità dei singoli rapporti di lavoro e dei versamenti ai fini previdenziali ed assicurativi, tramite presentazione, con cadenza trimestrale, del Documento Unico di Regolarità Contributiva di cui alla normativa vigente. L'impresa aggiudicataria, successivamente alla stipulazione del contratto, dovrà presentare mensilmente una certificazione liberatoria rilasciata dagli Istituti Previdenziali ed Assicurativi, come previsto dalla normativa vigente. Per il disimpegno del servizio di pulizia, l aggiudicatario deve impiegare tassativamente personale alle proprie dipendenze, sotto la propria esclusiva responsabilità, in conformità alle vigenti disposizioni di legge, regolamenti e norme contrattuali in materia, ivi compreso il rispetto del vigente Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro. L impresa con la sottoscrizione del contratto si impegna ad ottemperare, con totale esonero della Fondazione da ogni responsabilità civile e penale, diretta o indiretta, a tutti gli obblighi verso i propri dipendenti, in base alle disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di lavoro ed assicurazioni sociali, assumendo a suo esclusivo carico tutti gli oneri relativi. In ogni caso l impresa aggiudicataria dovrà rispettare tutte le norme prescritte dalla legge in materia di prevenzione degli infortuni e di igiene sul lavoro, che la stessa Impresa deve avere cura di portare a conoscenza del personale impiegato. Essa dovrà altresì portare a conoscenza del proprio personale che la Fondazione è assolutamente estranea al rapporto di lavoro intercorrente tra il personale e l impresa stessa e che non potranno essere avanzate, in qualsiasi sede, pretese, azioni o ragioni di qualsiasi natura nei confronti dell Ente. Entro la data di stipula del contratto, l aggiudicataria deve, altresì, fornire l'indicazione dei recapiti a cui inviare le comunicazioni ed i numeri telefonici da contattare in caso di emergenze (attivi dal lunedì al venerdì dalle 7,00 alle 8,30, dalle 12,30 alle 14,30 e dalle 18,30 alle 22,00 ed il sabato dalle 6,00 alle 22,00). Ogni cambiamento del personale addetto al servizio disposto dall aggiudicataria dovrà essere comunicato per

40 iscritto, entro le 24 ore precedenti alla variazione, alla Fondazione. L impresa aggiudicataria è tenuta a provvedere alla sostituzione temporanea del personale in ferie. La Fondazione intende pertanto precisare che anche nei periodi di minore attività della Fondazione (generalmente periodo estivo) il personale di cui al presente appalto deve essere al completo. In caso di assenza del Responsabile o del Coordinatore di cui ai periodi precedenti, dovranno essere comunicati alla Fondazione i nominativi e gli eventuali numeri di cellulare dei sostituti temporanei degli stessi. L'impresa aggiudicataria avrà l'onere di inviare settimanalmente alla Fondazione un prospetto con l'indicazione dei turni del personale in servizio. Eventuali variazioni dovranno essere tempestivamente comunicate allo stesso Ufficio, comunque prima dell'inizio del turno oggetto di variazione. Il personale addetto al servizio oggetto del presente capitolato dovrà apporre la propria firma su un foglio giornaliero nominativo per la rilevazione delle presenze all'inizio e alla fine dell'orario di lavoro. La verifica della presenza del personale sarà effettuata mensilmente tramite analisi dei tabulati. L'assenza della firma in entrata e in uscita dello stesso addetto, nell'arco di una giornata, equivarrà all'assenza del medesimo addetto. Il personale dell'impresa aggiudicataria dovrà attenersi esclusivamente alle direttive impartite dal Responsabile designato dalla Fondazione. Il personale che svolge il servizio deve in ogni circostanza osservare scrupolosamente un contegno improntato alla massima educazione, correttezza e disciplina nei confronti delle persone presenti negli stabili di cui all'art. 2 del presente capitolato. La Fondazione si riserva la facoltà di chiedere la sostituzione delle persone non gradite e di richiedere in qualsiasi momento l'allontanamento di quel personale che riterrà, a suo insindacabile giudizio, non idoneo allo scopo, senza che l'impresa aggiudicataria possa avere nulla da eccepire e da pretendere. L'impresa aggiudicataria dovrà dotare, a proprie spese, il personale addetto al servizio di divisa idonea alla natura del servizio espletato, in ottimo stato di pulizia e di igiene e nel massimo ordine. Ogni addetto, durante lo svolgimento dello stesso servizio, dovrà esporre un cartellino di riconoscimento, corredato dalla propria fotografia formato tessera, con l'indicazione della ragione sociale e del logo dell'impresa e del proprio numero di matricola. L'impresa aggiudicataria deve esonerare la Fondazione da ogni responsabilità in merito ai rapporti intercorrenti con il personale in servizio. Il personale addetto dell impresa aggiudicataria deve astenersi dal toccare qualsiasi conduttore o apparecchiatura elettrica; nell eventualità che durante l esecuzione dei lavori si trovasse nella necessità di dover spostare qualche apparecchiatura, deve richiedere l intervento di personale della Fondazione, all uopo preposto. Le prestazioni del presente capitolato non dovranno in alcun modo interferire con l'attività lavorativa della Fondazione Le prestazioni oggetto del presente capitolato dovranno essere eseguite dal personale dell'impresa aggiudicataria nel rispetto dell'orario preventivamente concordato con la Fondazione e comunque: - a) per le prestazioni giornaliere: nella fascia oraria compresa tra le ore 7.00 e le ore 9.00; - b) per le altre prestazioni: nella fascia oraria compresa tra le ore 7,00 e le ore 17,00; L orario di cui al precedente punto a) può essere modificato su richiesta della Fondazione, in relazione alle proprie esigenze. L'osservanza di tutto quanto sopra è riscontrata mediante conteggio mensile, effettuato dalla Fondazione delle ore effettivamente lavorate, deducibili dagli appositi tabulati di presenza, controfirmati dal Responsabile del servizio di cui al presente articolo, a cui farà seguito la redazione del consuntivo al termine

41 di ciascun anno di riferimento. Art NORME DI SICUREZZA L'impresa aggiudicataria ha l'obbligo di: 1. rispettare la vigente normativa in materia di sicurezza ed igiene sui luoghi di lavoro; 2. rendere edotti i dipendenti addetti al servizio dei rischi specifici connessi all'esecuzione delle varie tipologie di prestazioni previste dal presente capitolato; 3. portare a conoscenza dello stesso personale le norme di prevenzione e protezione, connesse con l'utilizzo degli strumenti di lavoro; 4. disporre ed esigere che i lavoratori osservino le norme di sicurezza nell'ambiente di lavoro in cui sono chiamati a prestare servizio, dotandoli all'occorrenza di dispositivi di protezione individuale, ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.. 5. far uso di idonea segnaletica, accessori ed opere provvisionali per garantire la sicurezza durante lo svolgimento delle attività oggetto del presente contratto Art PENALI La Fondazione si riserva la facoltà di applicare, nei confronti dell'impresa aggiudicataria, una penale pari a 100,00 (cento) Euro, in ognuno dei seguenti casi: a) per ogni dipendente in meno rispetto a quanto al numero previsto nel progetto tecnico b) l'assenza del Responsabile del servizio, del Coordinatore o di un suo sostituto; c) la mancata comunicazione di variazione, anche temporanea, del personale, del Responsabile del servizio o del Coordinatore, prevista dall Art. 13 del presente capitolato; d) la mancata esecuzione, dopo 3 (tre) segnalazioni scritte notificate all'impresa aggiudicataria dalla Fondazione, delle prestazioni di cui all'art.9, Cap. 1, 2, 3, 4, 5 e 6, del presente capitolato, constatate in contraddittorio con il Responsabile del servizio, con le modalità di cui all Art. 13 dello stesso capitolato; f) qualora l'impresa aggiudicataria non esegua alcuna delle prestazioni anche in una sola delle sedi di cui all Art. 2, del presente capitolato; g) il mancato utilizzo, da parte degli addetti al servizio, della divisa e/o del cartellino di riconoscimento di cui all Art. 13 del presente capitolato; h) il ritardo immotivato di oltre sette giorni sulla programmazione delle pulizie periodiche; i) il ritardo ad intervenire per le prestazioni in economia; j) l utilizzo di prodotti vietati ai sensi dell Art. 11. Le irregolarità e le inadempienze riscontrate saranno contestate per iscritto. In caso di accertamento di più inadempienze la penale irrogata sarà quantificata come segue: (numero inadempienze riscontrate) x Euro 100,00 (cento) = penale complessiva L'importo della penale sarà trattenuto in sede di liquidazione delle fatture relative al canone mensile. Con il ripetersi delle inosservanze contrattuali e, comunque, a seguito di tre richiami scritti della Fondazione, viene riconosciuta alla stessa la facoltà di risolvere il contratto, ai sensi del successivo art.17.

42 Art VARIAZIONI DEL CONTRATTO In caso di apertura di nuovi locali ed ambienti, diversi da quelle di cui all Art. 2 del presente capitolato, dovranno pattuirsi i relativi importi di spesa. Art RISOLUZIONE DEL CONTRATTO La Fondazione si riserva la facoltà di procedere alla risoluzione del contratto, con semplice comunicazione scritta all'impresa aggiudicataria, qualora nel periodo di validità dello stesso: a) l'impresa aggiudicataria sia dichiarata fallita o sia sottoposta a qualsiasi altra procedura concorsuale; b) l'impresa aggiudicataria violi le regole sul subappalto; c) sia riscontrata la mancata osservanza da parte dell'impresa aggiudicataria degli obblighi contrattuali o di regolarità contributiva (contributi previdenziali ed assistenziali) o delle disposizioni in tema di prevenzione degli infortuni sul lavoro, ovvero il mancato rispetto dei contratti collettivi di lavoro; d) sia riscontrata l'assenza di n. 1 addetto di cui all Art. 13 del presente capitolato per tre giornate (anche non consecutive) nell'arco di un anno solare; e) vengano utilizzati per lo svolgimento del servizio prodotti non idonei o comunque nocivi alla salute, in violazione dell'art.11 del presente capitolato; f) l'impresa aggiudicataria non esegua alcuna delle prestazioni anche in una sola delle sedi di cui all Art. 2, del presente capitolato; g) l'impresa aggiudicataria non esegua, per tre volte nell'arco di un anno solare, alcuna delle prestazioni anche in una sola delle sedi di cui all Art. 2, del presente capitolato; h) l'impresa aggiudicataria non ottemperi a quanto previsto dall'art. 9 cap. 7 b) del presente capitolato; i) sia rilevata l'inosservanza degli obblighi di riservatezza; l) siano rilevate sostanziali violazioni degli obblighi assunti con la stipulazione del contratto e siano intervenuti tre richiami scritti della Fondazione. In ognuna delle ipotesi sopra previste la Fondazione avrà il diritto di escutere la garanzia di cui all Art. 7 del presente capitolato, salvo il diritto al risarcimento dei maggiori danni. Nel caso di risoluzione resta stabilito che alcun compenso, indennità od altro spetta all'impresa, la quale avrà solo il diritto al pagamento contrattuale dei servizi regolarmente eseguiti, accertati ed accettati dall'amministrazione. La Fondazione ha facoltà di risolvere anticipatamente il contratto nei casi previsti dalla legge, oltre che in caso di sopravvenuta impossibilità (Artt e 1464 c.c.) od eccessiva onerosità (Art c.c.). La Fondazione si riserva la facoltà, in caso di risoluzione, di stipulare un nuovo contratto con l'impresa seconda classificata, previa disponibilità di questa a prestare servizio al prezzo d'offerta iniziale, adeguato eventualmente secondo quanto previsto all Art. 8 del presente Capitolato Art. 18 CONTROVERSIE E CLAUSOLA ARBITRALE Ai sensi dell Art. 239 D.Lgs. 163/06 e s.m.i., le controversie relative a diritti soggettivi derivanti dall'esecuzione del contratto potranno sempre essere risolte mediante transazione, nel rispetto del codice civile. Per ogni controversia giudiziaria che dovesse insorgere in dipendenza del presente capitolato e del conseguente contratto le parti concordano di far riferimento all arbitrato rituale (Art. 808 c.p.c.). Ad ogni effetto di legge il Foro competente è quello di Roma

43 Art RINVIO L appalto dovrà essere eseguito in osservanza delle norme previste dal presente capitolato e da quelle in esso esplicitate, da quelle stabilite in bando di gara e relativo disciplinare nonché dalle norme del D.lgvo 163/06 e dal Codice Civile.

44 CONSISTENZA IMMOBILIARE E AREE VERDI percorsi asfaltati: mq circa aree a verde: mq circa chiostri e chiostrine: mq circa AREA TOTALE LORDO AREA EDIFICATA AREA NON EDIFICATA EDIFICIO PRINCIPALE Mq Area Dirigenziale Direzione Piano Terra 210,00 Amministrazione Piano Terra 160,00 Uffici Tecnici Piano Terra 230,00 Area totale 600,00 Didattica Aule Piano Terra 770,00 Biblioteca e uffici relativi Piano Terra 220,00 Camerini Piano Terra 210,00 Sala danza Piano Terra 145,00 Area totale 1345,00 Aula Magna Piano Terra 210,00 Sala Cinema e studi televisivi Piano seminterrato 340,00 550,00 Cineteca Uffici della Cineteca Nazionale Piano Terra 510,00 Gestione, movimentazione pellicole Piano Terra 200,00 Magazzini pellicole non infiammabili (area interrata) Piano seminterrato 2.560,00 Magazzino pellicole infiammabili Piano Terra 1.920,00 Area totale 5.190,00 EDIFICI ESTERNI Container n. 3 Piano Terra 300,00 Prefabbricati Piano Terra 513,50 Officine Piano Terra 900,00 Tappezzeria e deposito Piano Terra. 310,00 Sala prove Piano Terra 180,00 Cabina elettrica Piano Terra 40,00 Ufficio tecnico Piano Terra 45,00 C.E.D. Piano Terra 150,00 Portineria Piano Terra 50,00 Centrale Termica Piano seminterrato 135,00 Area totale 2.623,5 SPAZI NON EDIFICATI Percorsi asfaltati Tracciati non asfaltati Aree a verde

45 Area totale SPAZI NON EDIFICATI MA INTERNI AGLI EDIFICI Chiostro area bar 400,00 Chiostro area edificio centrale 240,00 Chiostrine interne edificio centrale 190,00 Chiostro area uffici della Cineteca Nazionale 180,00 Area totale 1.010,00 LABORATORI Moviole Piano seminterrato 550,00 Animazione Piano seminterrato 200,00 Fotografia Piano seminterrato 250,00 Area totale 1.000,00 SERVIZI RISTORAZIONE Bar e retrobar Piano Terra 100,00 Mensa Piano Primo 420,00 Area totale 520,00 SERVIZI E CONNETTIVO Aree comuni (corridoi, atri, ecc.) 2.050,00 Bagni n ,00 Copertura a terrazzo dell'edificio principale 2.050,00 Area totale 4.440,00 EDIFICI ADIACENTI Teatro 2 Piano Terra 500,00 CINEMA TREVI 250,00

46 CONSISTENZA PATRIMONIALE TEATRO N. 1 (in mq) N. 2 Studi Video Piano Terra 110,00 n. 1 Teatro di Posa Piano Terra 380,00 n. 1 Attrezzeria Piano Terra 100,00 n. 1 Regìa Piano Terra 30,00 n. 1 Deposito per costumi Piano Ammezzato 70,00 n. 7 Camerini trucco Piano Ammezzato 60,00 n. 1 Regìa Piano Ammezzato 30,00 Servizi e connettivo Piano Ammezzato 250,00 n. 2 Laboratori Piano Primo 280,00 Servizi e connettivo Piano Primo 280,00 N. 2 Uffici Piano Secondo 340,00 Servizi e connettivo Piano Secondo 260,00 n. 2 Laboratori Piano Terzo 350,00 n. 12 Laboratori Avid, pro-tools Piano Terzo 170,00 n. 1 Saletta Proiezione Piano Terzo 120,00 n. 1 Regìa Piano Terzo 15,00 Servizi e connettivo Piano Terzo 350,00 N. 3 Laboratori Piano Quarto Non agibile Spazio relax Piano Quarto Non agibile Servizi e connettivo Piano Quarto Non agibile

47 DUVRI Documento Unico Preventivo di Valutazione dei Rischi da Interferenze Oggetto dell Appalto: Servizio di pulizia, manutenzione aree verdi, derattizzazione e disinfestazione del complesso immobiliare sede della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma Individuazione dei rischi e misure adottate per eliminare le interferenze (art. 26 comma 3,5 D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 così come modificato dal D.Lgs. n. 106/09, Determinazione n. 3/2008 del 5 marzo 2008) Pag.1 di 18

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO del SERVIZIO DI CONSULENZA, ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA FONDAZIONE CENTRO

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO del SERVIZIO DI CONSULENZA, ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA FONDAZIONE CENTRO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO del SERVIZIO DI CONSULENZA, ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA FONDAZIONE CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA DI ROMA. PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO

Dettagli

I-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2011/S 7-010388 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2011/S 7-010388 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:10388-2011:text:it:html I-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2011/S 7-010388 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Dettagli

I-Milano: Lavori di costruzione 2008/S 193-254978 BANDO DI GARA. Lavori

I-Milano: Lavori di costruzione 2008/S 193-254978 BANDO DI GARA. Lavori 1/6 I-Milano: Lavori di costruzione 2008/S 193-254978 BANDO DI GARA Lavori SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: Università Vita - Salute S. Raffaele,

Dettagli

I-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione di riscaldamenti centrali 2010/S 108-164091 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione di riscaldamenti centrali 2010/S 108-164091 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:164091-2010:text:it:html I-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione di riscaldamenti centrali 2010/S 108-164091 BANDO DI GARA Servizi

Dettagli

I-Roma: Servizi di mensa ed altri servizi di caffetteria per clientela ristretta 2010/S 139-214145 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di mensa ed altri servizi di caffetteria per clientela ristretta 2010/S 139-214145 BANDO DI GARA. Servizi GU/S S139 21/07/2010 214145-2010-IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 1/4 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:214145-2010:text:it:html I-Roma:

Dettagli

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE 1/ 5 ENOTICES_museale 13/07/2011- ID:2011-097898 Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670

Dettagli

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE 1/ 8 ENOTICES_MASTROFRANCESCO 08/09/2010- ID:2010-118473 Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352)

Dettagli

I-Roma: Carta per fotocopie 2013/S 046-074117. Bando di gara. Forniture

I-Roma: Carta per fotocopie 2013/S 046-074117. Bando di gara. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:74117-2013:text:it:html I-Roma: Carta per fotocopie 2013/S 046-074117 Bando di gara Forniture Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

Punti di contatto: ufficio gare Telefono: 06-47841490. Posta elettronica: bandidigara@grandistazioni.it Fax: 06-47885420

Punti di contatto: ufficio gare Telefono: 06-47841490. Posta elettronica: bandidigara@grandistazioni.it Fax: 06-47885420 BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZO E PUNTI DI CONTATTO Denominazione Ufficiale: Grandi Stazioni S.p.A. Indirizzo postale: Via Giovanni Giolitti n.34 Città:

Dettagli

Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:n0tice:59646-2014:text:it:html

Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:n0tice:59646-2014:text:it:html Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:n0tice:59646-2014:text:it:html Italia-Roma: Servizi di consulenza per verifiche di sistemi informatici e servizi di consulenza per attrezzature

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2015/S 201-364422. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2015/S 201-364422. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:364422-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2015/S 201-364422 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 223-341815 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 223-341815 BANDO DI GARA. Servizi 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:341815-2010:text:it:html I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 223-341815 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Dettagli

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE 1/ 5 ENOTICES_scrspa 01/10/2010- ID:2010-130157 Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670

Dettagli

Italia-Roma: Servizi generali di consulenza gestionale 2015/S 109-198432. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi generali di consulenza gestionale 2015/S 109-198432. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:198432-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi generali di consulenza gestionale 2015/S 109-198432 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

I-Roma: Servizi di manutenzione di software 2008/S 78-105880 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di manutenzione di software 2008/S 78-105880 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 I-Roma: Servizi di manutenzione di software 2008/S 78-105880 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: INPS Direzione Centrale

Dettagli

I-Roma: Servizi di assicurazione malattia 2008/S 52-070951 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di assicurazione malattia 2008/S 52-070951 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 I-Roma: Servizi di assicurazione malattia 2008/S 52-070951 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: Istituto Poligrafico e

Dettagli

I-Milano: Servizi di personale e di foglio paga 2013/S 079-133470. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

I-Milano: Servizi di personale e di foglio paga 2013/S 079-133470. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:133470-2013:text:it:html I-Milano: Servizi di personale e di foglio paga 2013/S 079-133470 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva

Dettagli

I-Roma: Mobili (incluso mobili da ufficio), arredamento, apparecchi elettrodomestici (escluso illuminazione) e prodotti per pulizie 2010/S 157-242788

I-Roma: Mobili (incluso mobili da ufficio), arredamento, apparecchi elettrodomestici (escluso illuminazione) e prodotti per pulizie 2010/S 157-242788 1/9 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:242788-2010:text:it:html I-Roma: Mobili (incluso mobili da ufficio), arredamento, apparecchi elettrodomestici (escluso illuminazione)

Dettagli

I-Roma: Servizi informatici: consulenza, sviluppo di software, Internet e supporto 2012/S 6-009156. Bando di gara. Servizi

I-Roma: Servizi informatici: consulenza, sviluppo di software, Internet e supporto 2012/S 6-009156. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:9156-2012:text:it:html I-Roma: Servizi informatici: consulenza, sviluppo di software, Internet e supporto 2012/S 6-009156 Bando di gara

Dettagli

I-L'Aquila: Servizi di assicurazione di responsabilità civile generale 2010/S 81-121542 BANDO DI GARA. Servizi

I-L'Aquila: Servizi di assicurazione di responsabilità civile generale 2010/S 81-121542 BANDO DI GARA. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:121542-2010:text:it:html I-L'Aquila: Servizi di assicurazione di responsabilità civile generale 2010/S 81-121542 BANDO DI GARA Servizi

Dettagli

I-Viterbo: Combustibile diesel (EN 590) 2013/S 010-012717. Avviso di gara Settori speciali. Forniture

I-Viterbo: Combustibile diesel (EN 590) 2013/S 010-012717. Avviso di gara Settori speciali. Forniture 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:12717-2013:text:it:html I-Viterbo: Combustibile diesel (EN 590) 2013/S 010-012717 Avviso di gara Settori speciali Forniture Direttiva

Dettagli

I-Bologna: Servizi di manutenzione di ascensori 2009/S 113-163119 BANDO DI GARA. Servizi

I-Bologna: Servizi di manutenzione di ascensori 2009/S 113-163119 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 I-Bologna: Servizi di manutenzione di ascensori 2009/S 113-163119 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: Azienda Ospedaliero

Dettagli

I-Milano: Veicoli a motore 2008/S 188-248823 BANDO DI GARA. Forniture

I-Milano: Veicoli a motore 2008/S 188-248823 BANDO DI GARA. Forniture 1/5 I-Milano: Veicoli a motore 2008/S 188-248823 BANDO DI GARA Forniture SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: Spea Ingegneria Europea SpA, Via Gerolamo

Dettagli

Bando di gara. Servizi

Bando di gara. Servizi 1 / 5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:137036-2016:text:it:html Italia-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione di impianti elettrici di edifici 2016/S 077-137036 Bando

Dettagli

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE 1/ 6 ENOTICES_nicpol 17/01/2011- ID:2011-007499 Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670

Dettagli

I-Roma: Servizi di contabilità e revisione dei conti 2010/S 214-328835 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di contabilità e revisione dei conti 2010/S 214-328835 BANDO DI GARA. Servizi 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:328835-2010:text:it:html I-Roma: Servizi di contabilità e revisione dei conti 2010/S 214-328835 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di intermediazione assicurativa 2015/S 082-145988. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di intermediazione assicurativa 2015/S 082-145988. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:145988-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di intermediazione assicurativa 2015/S 082-145988 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di archiviazione dati 2015/S 198-359554. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di archiviazione dati 2015/S 198-359554. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:359554-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di archiviazione dati 2015/S 198-359554 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE 1/ 5 ENOTICES_mantova2 23/06/2011- ID:2011-087611 Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670

Dettagli

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione SACE S.p.A. ufficiale: Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42

Dettagli

BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI SERVIZI

BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI SERVIZI SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI SERVIZI I.1) Denominazione ufficiale: indirizzi e punti di contatto Denominazione ufficiale: So.G.Aer. S.p.A. - Società Gestione Aeroporto Cagliari

Dettagli

I-Roma: Autoveicoli per usi speciali 2013/S 061-102287. Bando di gara. Forniture

I-Roma: Autoveicoli per usi speciali 2013/S 061-102287. Bando di gara. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:102287-2013:text:it:html I-Roma: Autoveicoli per usi speciali 2013/S 061-102287 Bando di gara Forniture Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

I-Selargius: Servizi di tesoreria 2010/S 215-330383 BANDO DI GARA. Servizi

I-Selargius: Servizi di tesoreria 2010/S 215-330383 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:330383-2010:text:it:html I-Selargius: Servizi di tesoreria 2010/S 215-330383 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Dettagli

I-Roma: Servizi di organizzazione di fiere ed esposizioni 2011/S 74-121685 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di organizzazione di fiere ed esposizioni 2011/S 74-121685 BANDO DI GARA. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:121685-2011:text:it:html I-Roma: Servizi di organizzazione di fiere ed esposizioni 2011/S 74-121685 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I:

Dettagli

Città: Varese Codice postale: 21100 Paese: Italia

Città: Varese Codice postale: 21100 Paese: Italia UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2,rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax: (352) 29 29 42 670 E-mail: mp-ojs@opoce.cec.eu.int Info e formulari on-line:

Dettagli

I-Roma: Tela 2011/S 164-271134 BANDO DI GARA. Forniture

I-Roma: Tela 2011/S 164-271134 BANDO DI GARA. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:271134-2011:text:it:html I-Roma: Tela 2011/S 164-271134 BANDO DI GARA Forniture SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE,

Dettagli

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE 1/ 5 ENOTICES_AMIAT 15/11/2011- ID:2011-158277 Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670

Dettagli

Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:378294-2013:text:it:html Italia-Mantova: Servizi di assicurazione di responsabilità civile autoveicoli 2013/S 217-378294 Avviso di gara

Dettagli

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE 1/ 8 ENOTICES_scrspa 20/01/2011- ID:2011-009982 Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670

Dettagli

PROVINCIA DI FIRENZE Via Cavour, n.1 50100 Firenze (Italy) BANDO DI GARA D APPALTO FORNITURA AUTOCARRI

PROVINCIA DI FIRENZE Via Cavour, n.1 50100 Firenze (Italy) BANDO DI GARA D APPALTO FORNITURA AUTOCARRI PROVINCIA DI FIRENZE Via Cavour, n.1 50100 Firenze (Italy) BANDO DI GARA D APPALTO FORNITURA AUTOCARRI SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) I.2) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO:

Dettagli

I-Roma: Servizi di sicurezza 2013/S 098-167672. Bando di gara. Servizi

I-Roma: Servizi di sicurezza 2013/S 098-167672. Bando di gara. Servizi 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:167672-2013:text:it:html I-Roma: Servizi di sicurezza 2013/S 098-167672 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

Italia-Milano: Servizi di pulizia 2014/S 211-374437. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Milano: Servizi di pulizia 2014/S 211-374437. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:374437-2014:text:it:html Italia-Milano: Servizi di pulizia 2014/S 211-374437 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

I-Reggio Calabria: Macchine e apparecchi di prova e misurazione 2012/S 75-123483. Bando di gara. Forniture

I-Reggio Calabria: Macchine e apparecchi di prova e misurazione 2012/S 75-123483. Bando di gara. Forniture 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:123483-2012:text:it:html I-Reggio Calabria: Macchine e apparecchi di prova e misurazione 2012/S 75-123483 Bando di gara Forniture Direttiva

Dettagli

Servizi di pulizia industriale e decontaminazione presso la Centrale Nucleare di Caorso

Servizi di pulizia industriale e decontaminazione presso la Centrale Nucleare di Caorso Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Presentazione di bandi di gara on-line:

Dettagli

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE 1/ 5 ENOTICES_giugliano - ID:2011-XXXXXX Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail:

Dettagli

Bando di gara. Servizi

Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:310926-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi informatici: consulenza, sviluppo di software, Internet e supporto 2013/S 180-310926 Bando

Dettagli

I-Catanzaro: Servizi di pulizia 2012/S 82-134734. Bando di gara. Servizi

I-Catanzaro: Servizi di pulizia 2012/S 82-134734. Bando di gara. Servizi 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:134734-2012:text:it:html I-Catanzaro: Servizi di pulizia 2012/S 82-134734 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

Italia-Roma: Distributori di bevande 2015/S 233-423787. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Distributori di bevande 2015/S 233-423787. Bando di gara. Servizi 1 / 6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:423787-2015:text:it:html Italia-Roma: Distributori di bevande 2015/S 233-423787 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

I-Roma: Macchine per l'elaborazione di dati (hardware) 2011/S 243-394060. Bando di gara. Forniture

I-Roma: Macchine per l'elaborazione di dati (hardware) 2011/S 243-394060. Bando di gara. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:394060-2011:text:it:html I-Roma: Macchine per l'elaborazione di dati (hardware) 2011/S 243-394060 Bando di gara Forniture Direttiva

Dettagli

Italia-Roma: Servizi generali di consulenza gestionale 2014/S 153-275176. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi generali di consulenza gestionale 2014/S 153-275176. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:275176-2014:text:it:html Italia-Roma: Servizi generali di consulenza gestionale 2014/S 153-275176 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

Italia-Cagliari: Servizi di pulizia di edifici 2014/S 089-155438. Bando di gara. Servizi

Italia-Cagliari: Servizi di pulizia di edifici 2014/S 089-155438. Bando di gara. Servizi 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:155438-2014:text:it:html Italia-Cagliari: Servizi di pulizia di edifici 2014/S 089-155438 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

Italia-Genova: Servizi di pulizia e di spazzamento delle strade 2014/S 001-000662. Bando di gara. Servizi

Italia-Genova: Servizi di pulizia e di spazzamento delle strade 2014/S 001-000662. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:662-2014:text:it:html Italia-Genova: Servizi di pulizia e di spazzamento delle strade 2014/S 001-000662 Bando di gara Servizi Direttiva

Dettagli

Italia-Genova: Servizi di pulizia di uffici 2015/S 047-081700. Bando di gara. Servizi

Italia-Genova: Servizi di pulizia di uffici 2015/S 047-081700. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:81700-2015:text:it:html Italia-Genova: Servizi di pulizia di uffici 2015/S 047-081700 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Bando di gara. Servizi

Bando di gara. Servizi 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:323898-2015:text:it:html Italia-Catanzaro: Servizi di mensa ed altri servizi di caffetteria per clientela ristretta 2015/S 178-323898

Dettagli

Italia-Ancona: Servizi connessi ai rifiuti urbani e domestici 2014/S 149-268311. Bando di gara. Servizi

Italia-Ancona: Servizi connessi ai rifiuti urbani e domestici 2014/S 149-268311. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268311-2014:text:it:html Italia-Ancona: Servizi connessi ai rifiuti urbani e domestici 2014/S 149-268311 Bando di gara Servizi Direttiva

Dettagli

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE

AVVISO RELATIVO A INFORMAZIONI COMPLEMENTARI, INFORMAZIONI SU PROCEDURE INCOMPLETE O RETTIFICHE 1/ 5 ENOTICES_RegTosc - ID:2010-XXXXXX Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail:

Dettagli

I-Casale Monferrato: Raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti ospedalieri 2011/S 153-254787 BANDO DI GARA. Servizi

I-Casale Monferrato: Raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti ospedalieri 2011/S 153-254787 BANDO DI GARA. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:254787-2011:text:it:html I-Casale Monferrato: Raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti ospedalieri 2011/S 153-254787 BANDO DI GARA

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO 1. Indirizzo postale: VIA SAN SECONDO 29 Città: TORINO Codice postale:

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO 1. Indirizzo postale: VIA SAN SECONDO 29 Città: TORINO Codice postale: 1/ 20 ENOTICES_GIGINO 31/12/2010- ID:2010-175346 Formulario standard 2 - IT UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di assicurazione medica 2014/S 112-197450. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di assicurazione medica 2014/S 112-197450. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:197450-2014:text:it:html Italia-Roma: Servizi di assicurazione medica 2014/S 112-197450 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

I-Ancona: Servizi di sicurezza 2011/S 100-164184 BANDO DI GARA. Servizi

I-Ancona: Servizi di sicurezza 2011/S 100-164184 BANDO DI GARA. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:164184-2011:text:it:html I-Ancona: Servizi di sicurezza 2011/S 100-164184 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di assicurazione medica 2015/S 247-449901. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di assicurazione medica 2015/S 247-449901. Bando di gara. Servizi 1 / 5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:449901-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di assicurazione medica 2015/S 247-449901 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

Italia-Roma: Carta da stampa 2014/S 119-211743. Bando di gara. Forniture

Italia-Roma: Carta da stampa 2014/S 119-211743. Bando di gara. Forniture 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:211743-2014:text:it:html Italia-Roma: Carta da stampa 2014/S 119-211743 Bando di gara Forniture Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

Bando di gara. Servizi

Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:198363-2015:text:it:html Italia-Guidonia Montecelio: Servizi fognari, di raccolta dei rifiuti, di pulizia e ambientali 2015/S 109-198363

Dettagli

Italia-Milano: Servizi di pulizia di mezzi di trasporto 2014/S 234-412597. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Milano: Servizi di pulizia di mezzi di trasporto 2014/S 234-412597. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:412597-2014:text:it:html Italia-Milano: Servizi di pulizia di mezzi di trasporto 2014/S 234-412597 Avviso di gara Settori speciali Servizi

Dettagli

Indirizzo postale: via Telesforo, 25 Città: FOGGIA Codice postale:

Indirizzo postale: via Telesforo, 25 Città: FOGGIA Codice postale: 1/ 15 ENOTICES_sdagosti 20/05/2010- ID:2010-064455 Formulario standard 2 - IT UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo

Dettagli

I-Roma: Elettricità 2011/S 243-394539. Avviso di gara Settori speciali. Forniture

I-Roma: Elettricità 2011/S 243-394539. Avviso di gara Settori speciali. Forniture 1/9 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:394539-2011:text:it:html I-Roma: Elettricità 2011/S 243-394539 Avviso di gara Settori speciali Forniture Direttiva 2004/17/CE Sezione

Dettagli

I-Roma: Servizi per le imprese: servizi giuridici, di marketing, di consulenza, di reclutamento, di stampa e di sicurezza 2010/S 251-386491

I-Roma: Servizi per le imprese: servizi giuridici, di marketing, di consulenza, di reclutamento, di stampa e di sicurezza 2010/S 251-386491 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:386491-2010:text:it:html I-Roma: Servizi per le imprese: servizi giuridici, di marketing, di consulenza, di reclutamento, di stampa

Dettagli

Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:36154-2014:text:it:html

Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:36154-2014:text:it:html 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:36154-2014:text:it:html Italia-Roma: Mobili (incluso mobili da ufficio), arredamento, apparecchi elettrodomestici (escluso illuminazione)

Dettagli

I-Grugliasco: Servizi fognari, di raccolta dei rifiuti, di pulizia e ambientali 2010/S 237-362294 BANDO DI GARA. Servizi

I-Grugliasco: Servizi fognari, di raccolta dei rifiuti, di pulizia e ambientali 2010/S 237-362294 BANDO DI GARA. Servizi 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:362294-2010:text:it:html I-Grugliasco: Servizi fognari, di raccolta dei rifiuti, di pulizia e ambientali 2010/S 237-362294 BANDO DI

Dettagli

Italia-Trento: Servizi di pulizia 2015/S 208-377925. Bando di gara. Servizi

Italia-Trento: Servizi di pulizia 2015/S 208-377925. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:377925-2015:text:it:html Italia-Trento: Servizi di pulizia 2015/S 208-377925 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

I-Roma: Server 2011/S 81-133525 BANDO DI GARA. Forniture

I-Roma: Server 2011/S 81-133525 BANDO DI GARA. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:133525-2011:text:it:html I-Roma: Server 2011/S 81-133525 BANDO DI GARA Forniture SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE,

Dettagli

DURATA DELL'APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE:

DURATA DELL'APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE: I - Bari: SERVIZIO DI FORNITURA DI BUONI PASTO BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI Bando di Gara approvato con nota n 514 del 24/10/2011 del Presidente del Consiglio di Amministrazione delle Fal Srl SEZIONE

Dettagli

COMUNITA' MONTANA MONTAGNA FIORENTINA. Indirizzo postale: VIA XXV APRILE N.10 Città: RUFINA Codice postale:

COMUNITA' MONTANA MONTAGNA FIORENTINA. Indirizzo postale: VIA XXV APRILE N.10 Città: RUFINA Codice postale: 1/ 16 ENOTICES_toniventre 02/12/2009- ID:2009-141030 Formulario standard 2 - IT UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo

Dettagli

I-Pesaro: Elettricità 2010/S 183-279589 BANDO DI GARA. Forniture

I-Pesaro: Elettricità 2010/S 183-279589 BANDO DI GARA. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:279589-2010:text:it:html I-Pesaro: Elettricità 2010/S 183-279589 BANDO DI GARA Forniture SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)

Dettagli

Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:109439-2013:text:it:html I-Mantova: Servizi di assicurazione di responsabilità civile autoveicoli 2013/S 065-109439 Avviso di gara Settori

Dettagli

I-Roma: Carta e cartone fotosensibili, termosensibili o termografici 2010/S 178-271708 BANDO DI GARA. Forniture

I-Roma: Carta e cartone fotosensibili, termosensibili o termografici 2010/S 178-271708 BANDO DI GARA. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:271708-2010:text:it:html I-Roma: Carta e cartone fotosensibili, termosensibili o termografici 2010/S 178-271708 BANDO DI GARA Forniture

Dettagli

I-Casale Monferrato: Gestione del parco macchine, servizi di riparazione e di manutenzione 2010/S 173-264814 BANDO DI GARA.

I-Casale Monferrato: Gestione del parco macchine, servizi di riparazione e di manutenzione 2010/S 173-264814 BANDO DI GARA. 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:264814-2010:text:it:html I-Casale Monferrato: Gestione del parco macchine, servizi di riparazione e di manutenzione 2010/S 173-264814

Dettagli

Italia-Trento: Servizi di pulizia 2015/S 204-370823. Bando di gara. Servizi

Italia-Trento: Servizi di pulizia 2015/S 204-370823. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:370823-2015:text:it:html Italia-Trento: Servizi di pulizia 2015/S 204-370823 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

ISMEA - Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare. Indirizzo postale: Via Nomentana, 183 Città: Roma Codice postale:

ISMEA - Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare. Indirizzo postale: Via Nomentana, 183 Città: Roma Codice postale: 1/ 16 ENOTICES_MGIANDOMENICO - ID:2011-XXXXXX Formulario standard 2 - IT UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax

Dettagli

Bando di gara. Forniture

Bando di gara. Forniture 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:23990-2014:text:it:html Italia-Reggio Calabria: Ricerca, sperimentazione e simulatori tecnico-scientifici 2014/S 016-023990 Bando di

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di consulenza per verifiche di sistemi informatici e servizi di consulenza per attrezzature informatiche 2014/S 036-059646

Italia-Roma: Servizi di consulenza per verifiche di sistemi informatici e servizi di consulenza per attrezzature informatiche 2014/S 036-059646 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:59646-2014:text:it:html Italia-Roma: Servizi di consulenza per verifiche di sistemi informatici e servizi di consulenza per attrezzature

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione 2014/S 035-057510. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione 2014/S 035-057510. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:57510-2014:text:it:html Italia-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione 2014/S 035-057510 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

I-Roma: Servizi di organizzazione di fiere ed esposizioni 2011/S 133-221769 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di organizzazione di fiere ed esposizioni 2011/S 133-221769 BANDO DI GARA. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:221769-2011:text:it:html I-Roma: Servizi di organizzazione di fiere ed esposizioni 2011/S 133-221769 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I:

Dettagli

I-Bergamo: Servizi di assicurazione di proprietà 2013/S 048-078161. Bando di gara. Servizi

I-Bergamo: Servizi di assicurazione di proprietà 2013/S 048-078161. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:78161-2013:text:it:html I-Bergamo: Servizi di assicurazione di proprietà 2013/S 048-078161 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

Indirizzo postale: Corso Campano n. 200 Città: Giugliano in Campania Codice postale:

Indirizzo postale: Corso Campano n. 200 Città: Giugliano in Campania Codice postale: 1/ 6 ENOTICES_giugliano - ID:2011-XXXXXX Formulario standard 14 - IT Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail:

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Comune di Avellino - Settore Lavori Pubblici. Piazza del Popolo Città: Avellino Codice postale:

Comune di Avellino - Settore Lavori Pubblici. Piazza del Popolo Città: Avellino Codice postale: 1/ 16 ENOTICES_fcapone 02/04/2010- ID:2010-042507 Formulario standard 2 - IT UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo

Dettagli

UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell Unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29 42 670

UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell Unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29 42 670 UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell Unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29 42 670 E-mail: mp-ojs@opoce.cec.eu.int Info e formulari on-line:

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di gestione documenti 2015/S 204-371385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di gestione documenti 2015/S 204-371385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/8 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:371385-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di gestione documenti 2015/S 204-371385 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva

Dettagli

Ufficio per l'informazione Statistica e le Banche Dati Istituzionali. Posta elettronica: segreteriauisbdi.dfp@palazzochigi.it Fax: +039 0668997411

Ufficio per l'informazione Statistica e le Banche Dati Istituzionali. Posta elettronica: segreteriauisbdi.dfp@palazzochigi.it Fax: +039 0668997411 1/ 16 ENOTICES_RussoFranc 13/12/2010- ID:2010-165722 Formulario standard 2 - IT UNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo

Dettagli

Italia-Milano: Servizi pubblicitari e di marketing 2014/S 147-264439. Bando di gara. Servizi

Italia-Milano: Servizi pubblicitari e di marketing 2014/S 147-264439. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:264439-2014:text:it:html Italia-Milano: Servizi pubblicitari e di marketing 2014/S 147-264439 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

I-Roma: Servizi di agenzie di viaggi e servizi affini 2011/S 115-190263 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di agenzie di viaggi e servizi affini 2011/S 115-190263 BANDO DI GARA. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:190263-2011:text:it:html I-Roma: Servizi di agenzie di viaggi e servizi affini 2011/S 115-190263 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Ministero delle Infrastrutture e

Dettagli

I-Torino: Servizi sanitari e di assistenza sociale 2012/S 120-199460. Bando di gara. Servizi

I-Torino: Servizi sanitari e di assistenza sociale 2012/S 120-199460. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:199460-2012:text:it:html I-Torino: Servizi sanitari e di assistenza sociale 2012/S 120-199460 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

Italia-Milano: Servizi di ammodernamento di navi 2015/S 141-260026. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Milano: Servizi di ammodernamento di navi 2015/S 141-260026. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:260026-2015:text:it:html Italia-Milano: Servizi di ammodernamento di navi 2015/S 141-260026 Avviso di gara Settori speciali Servizi

Dettagli